Punto della Situazione. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Punto della Situazione. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano e-mail: cazzola@dico.unimi.it"

Transcript

1 Punto della Situazione Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Slide 1 of 8

2 EOS-DUE: Informazioni Generali. L (responsabile), Lorenzo Capra e Sonia Pini (inizialmente); Stefano Salvotelli e Ivan Speziale (New Entry). 2.4 Evoluzione Guidata dalle Informazioni di Design 4.1 Macchine Virtuali per Estensioni Linguistiche. 4.3 Estensioni e Applicazioni della Programmazione Aspect-Oriented Slide 2 of 8

3 EOS-DUE: 2.4 Evoluzione Guidata dalle Informazioni di Design. Reflective Petri Nets Estensione delle Reti di Petri per la manipolazione del layout della rete stessa durante la sua esecuzione permettendo una chiara separazione dell evoluzione dalle funzionalità base. si è lavorato sul modello (definizione e applicazioni); si è utilizzata per studiare l evoluzione dinamica dei workflow; si sta valutando il suo utilizzo come modello per la valutazione di algoritmi di gossip su reti wireless ad hoc. (Co-)Evoluzione delle Informazioni Progettuali (Reverse Si è trattato di sfruttare le annotazioni per sviluppare un tool riflessivo che permetta la documentazione semi-automatica del codice (v. presentazione tecnica) definizione delle annotazioni necessarie alla documentazione semi-automatica del codice durante lo sviluppo (approccio agile); definizione delle annotazioni necessarie alla co-evoluzione del software; tool riflessivo (Reverse ) per la materializzazione delle modifiche annotate. R R... ) Slide 3 of 8

4 EOS-DUE: 4.1 Macchine Virtuali per Estensioni Linguistiche. Slide 4 of Dialetto di Java con un modello migliorato per la gestione delle annotazioni. si possono annotare espressioni e blocchi di annotazioni; le annotazioni permettono di recuperare valori (anche complessi) durante l esecuzione del programma; Estensione di AspectJ che sfrutta le annotazioni per la selezione dei join point. Hive Framework aspect-oriented per lo sviluppo di DSL a partire da feature linguistiche (incapsulate in slice) che possono essere facilmente combinate e riusate. linguaggio di definizione degli slice; meccanismo di composizione degli slice; supporto all evoluzione del software e alla prototipizzazione rapida di nuovi DSL.

5 EOS-DUE: 4.3 Estensioni e Applicazioni della Programmazione Aspect-Oriented. Blueprint Approccio aspect-oriented basato sul riconoscimento di Pattern Comportamentali. implementazione basata su graph grammars; uso dei blueprint per affrontare i problemi legati all evoluzione di SW aspectoriented. Concern Oriented Metrics framework per la definizione e validazione di metriche statiche concern oriented per SW aspect- e object-oriented; framework per la definizione e validazione di metriche dinamiche concern oriented per SW aspect- e object-oriented; implementazione di un framework (AOP HiddenMetrics) per la misurazione metriche dinamiche e concern oriented Aspect-Oriented Procedural Content Engineering Slide 5 of 8

6 : Riferimenti I Lorenzo Capra and. A Reflective PN-based Approach to Dynamic Workflow Change. In Proceedings of the 9th International Symposium in Symbolic and Numeric Algorithms for Scientific Computing (SYNASC 07), pages , Timişoara, Romania, September IEEE. I Lorenzo Capra and. Self-Evolving Petri Nets. Journal of Universal Computer Science, 13(13): , December I Lorenzo Capra and. Evolutionary Design through Reflective Petri Nets: an Application to Workflow. In Proceedings of the IASTED International Conference on Software Engineering (SE 08), Innsbruck, Austria, February I Lorenzo Capra and. Reflective Petri Nets: an Introduction. In Evon M. O. Abu-Taieh and Asim A. El Sheikh, editors, Handbook of Research on Discrete Event Simulation Environments: Technologies and Applications. IGI Global, I Lorenzo Capra and. Reflective Petri Nets: the Dynamic Workflow Case. In Evon M. O. Abu-Taieh and Asim A. El Sheikh, editors, Handbook of Research on Discrete Event Simulation Environments: Technologies and Applications. IGI Global, Slide 6 of 8

7 : Riferimenti 2 I, Diego Colombo, and Duncan Harrison. Aspect-Oriented Procedural Content Engineering for Game Design. In Proceedings of the 14th Annual ACM Symposium on Applied Computing (SAC 09), pages , Honolulu, Hawai i, USA, March ACM. I and Alessandro Marchetto. AOP HiddenMetrics: Separation, Extensibility and Adaptability in SW Measurement. Journal of Object Technology, 7(2):53 68, February I and Sonia Pini. AOP vs Software Evolution: a Score in Favor of the Blueprint. In Proceedings of the 4th ECOOP Workshop on Reflection, AOP and Meta-Data for Software Evolution (RAM-SE 07), pages 81 91, Berlin, Germany, July I and Sonia Pini. On the Footprints of Join Points: The Blueprint Approach. Journal of Object Technology, 6(7): , August I, Sonia Pini, Ahmed Ghoneim, and Gunter Saake. Co-Evolving Application Code and Design Models by Exploiting Meta-Data. In Proceedings of the 12th Annual ACM Symposium on Applied Computing (SAC 07), pages , Seoul, South Korea, March ACM Press. I and Stefano Salvotelli. Recognizing Join Points from their Context through Graph Grammars. In Submitted to Aspect-Oriented Modeling Workshop (AOM 09), Slide 7 of 8

8 : Riferimenti 3 I and Ivan Speziale. Sectional Domain Specific Languages. In Submitted to Domain Specific Aspect-Oriented Languages (DSAL 09), I Eduardo Figueiredo, Cláudio Sant Anna, Alessandro Garcia, Thiago T. Bartolomei,, and Alessandro Marchetto. On the Maintainability of Aspect-Oriented Software: A Concern-Oriented Measurement Framework. In Proceedings of the 12th European Conference on Software Maintenance and Reengineering (CSMR 2008), pages , Athens, Greece, April IEEE Press. Slide 8 of 8

Curriculum Vitae di Andrea Ribichini

Curriculum Vitae di Andrea Ribichini Dati Anagrafici Nome: Andrea Cognome: Ribichini Data e luogo di nascita: 14/01/1973, Roma Cittadinanza: italiana Titoli di Studio Conseguiti 29/02/2008 Titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Informatica

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica. Ingegneria del Software II (IS2)

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica. Ingegneria del Software II (IS2) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Ingegneria del Software II (IS2) a.a. 2010/12 Ingegneria del Software 2 - Introduzione 1 Docente Prof.ssa Anna Rita Fasolino Dipartimento di Informatica

Dettagli

Curriculum Vitae et Studiorum

Curriculum Vitae et Studiorum Curriculum Vitae et Studiorum di Pompeo Faruolo Dati Personali Nome e Cognome: Pompeo Faruolo Luogo e data di nascita: Salerno, 4/5/1975 Cittadinanza: Residenza: Email: italiana Salerno (SA) faruolo.pompeo@gmail.com

Dettagli

PROGETTO DI UNITÀ DI RICERCA - MODELLO B Anno 2008 - prot. 2008YY33BS_004

PROGETTO DI UNITÀ DI RICERCA - MODELLO B Anno 2008 - prot. 2008YY33BS_004 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA PROGRAMMI DI RICERCA SCIENTIFICA DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE RICHIESTA DI COFINANZIAMENTO (DM n. 1407 del

Dettagli

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Paolo Salvaneschi 1 Obiettivi Scopi del corso: - Fornire gli elementi di base della disciplina,

Dettagli

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica Paolo Perlasca Dipartimento di Informatica, Indirizzo: via Comelico 39/41, 20135 Milano Telefono: 02-503-16322 Email: paolo.perlasca@unimi.it Paolo Perlasca è ricercatore universitario confermato presso

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CIRIACO CIRO PASQUALE. Luglio 2009

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CIRIACO CIRO PASQUALE. Luglio 2009 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI CIRIACO CIRO PASQUALE Luglio 2009 INDICE 1. DATI ANAGRAFICI, FORMAZIONE E STATO DI SERVIZIO 2. ATTIVITÀ DI RICERCA 3. ATTIVITÀ DIDATTICHE 4. PUBBLICAZIONI 5. ATTIVITÀ ORGANIZZATIVE

Dettagli

Object Oriented Software Design

Object Oriented Software Design Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Object Oriented Software Design Corso di Tecniche di Programmazione Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI ASPETTI: SCENARI DI ADOZIONE INDUSTRIALE

PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI ASPETTI: SCENARI DI ADOZIONE INDUSTRIALE PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI ASPETTI: SCENARI DI ADOZIONE INDUSTRIALE Il grande successo della programmazione orientata agli oggetti non ha limitato la ricerca di nuovi paradigmi e tecnologie che possano

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI ENNA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI ENNA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI No me Bisignano Mario Data di nascita 05/06/1974 Qualifica DIRIGENTE INGEGNERE Amministrazione AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI ENNA Incarico attuale e servizio

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra A seguire alcune proposte di tirocini/tesi in tre ambiti dell ingegneria del software (non del tutto scorrelati): (1) Model-driven driven

Dettagli

Valentina Poggioni Curriculum Vitae

Valentina Poggioni Curriculum Vitae Valentina Poggioni Curriculum Vitae Dati Anagrafici Nome e Cognome: Valentina Poggioni Luogo e Data di Nascita: Umbertide (PG), 12/07/1976 Residenza: Umbertide (PG), Via Kennedy 7, Cap.06019 Codice Fiscale:

Dettagli

European Master on Critical Networked Systems Modulo su Mobile Systems

European Master on Critical Networked Systems Modulo su Mobile Systems Modulo su Parte V: Lezione 3: Applicazioni multimediali per dispositivi mobili Una strategia di adattamento video per applicazioni multimediali su dispositivi mobili Docente: Ing. Generoso PAOLILLO Dipartimento

Dettagli

LUCA ANDREA LUDOVICO 1. STUDI SUPERIORI E UNIVERSITARI 2. STUDI MUSICALI 3. ATTIVITÀ LAVORATIVA CURRICULUM VITAE 3.1. PRINCIPALI ESPERIENZE LAVORATIVE

LUCA ANDREA LUDOVICO 1. STUDI SUPERIORI E UNIVERSITARI 2. STUDI MUSICALI 3. ATTIVITÀ LAVORATIVA CURRICULUM VITAE 3.1. PRINCIPALI ESPERIENZE LAVORATIVE LUCA ANDREA LUDOVICO CURRICULUM VITAE Nato a Milano il 5 febbraio 1977 Residente a Milano Via dei Cignoli, 3 Tel.: +39 02 38004457 Cell.: +39 339 8696875 E- mail: luc@ludovico.net Sito Web personale: http://www.ludovico.net

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA PROGRAMMA DI RICERCA SETTORE Legge 449/97 SETTORE: Strumenti, Ambienti e Applicazioni per la Società dell Informazione PROGETTO: SP1 Reti Internet: efficienza, integrazione

Dettagli

Università degli studi Roma Tre Dipartimento di informatica ed automazione. Tesi di laurea

Università degli studi Roma Tre Dipartimento di informatica ed automazione. Tesi di laurea Università degli studi Roma Tre Dipartimento di informatica ed automazione Tesi di laurea Reingegnerizzazione ed estensione di uno strumento per la generazione di siti Web Relatore Prof. P.Atzeni Università

Dettagli

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti PROGRAMMAZIONE di RETE A.A. 2003-2004 Corso di laurea in INFORMATICA Introduzione ai Web Services alberto.polzonetti@unicam.it Introduzione al problema della comunicazione fra applicazioni 2 1 Il Problema

Dettagli

Stima dei costi della non qualità nei progetti software

Stima dei costi della non qualità nei progetti software Relatori: Daniele Rosso, Assioma.net Direttore Area Tecnica Roberto Pietrantuono, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'informatica (CINI) - Ricercatore Progetto ICEBERG Stima dei costi della non

Dettagli

Breve Excursus su Evoluzione della Programmazione. Corso di Linguaggi e Metodologie di Programmazione

Breve Excursus su Evoluzione della Programmazione. Corso di Linguaggi e Metodologie di Programmazione Breve Excursus su Evoluzione della Programmazione Corso di Linguaggi e Metodologie di Programmazione Introduzione Le slide presenti in questo documento hanno il solo scopo di riassumere i momenti fondamentali

Dettagli

Paolo Perlasca. Università degli Studi di Milano December 2002 present

Paolo Perlasca. Università degli Studi di Milano December 2002 present Paolo Perlasca Dipartimento di Informatica, Address: via Comelico 39/41, 20135 Milano Phone: 02-503-16322 Email: paolo.perlasca@unimi.it Paolo Perlasca is assistant professor at the Computer Science Department

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BARUZZO ANDREA Telefono +39 0432 558435 Cell. +3393955753 Fax +39 0432 558499 Homepage http://users.dimi.uniud.it/~andrea.baruzzo/

Dettagli

UML e (R)UP (an overview)

UML e (R)UP (an overview) Lo sviluppo di sistemi OO UML e (R)UP (an overview) http://www.rational.com http://www.omg.org 1 Riassumento UML E un insieme di notazioni diagrammatiche che, utilizzate congiuntamente, consentono di descrivere/modellare

Dettagli

CURRICULUM VITAE (ultimo aggiornamento: Dicembre 2010)

CURRICULUM VITAE (ultimo aggiornamento: Dicembre 2010) CURRICULUM VITAE (ultimo aggiornamento: Dicembre 2010) Informazioni personali Nome e Cognome Antonella Munna Data di nascita 18/07/1975 Amministrazione Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Responsabilità

Dettagli

Docente: Augusto Celentano Savian Dario 808548 Marchetto Giovanni 810134

Docente: Augusto Celentano Savian Dario 808548 Marchetto Giovanni 810134 A Visual Approach to Multimedia Querying And Presentation: Delaunay MM Docente: Augusto Celentano Savian Dario 808548 Marchetto Giovanni 810134 Delaunay MM Framework per effettuare query e presentare dati

Dettagli

Controllo di sistemi manifatturieri riconfigurabili

Controllo di sistemi manifatturieri riconfigurabili Controllo di sistemi manifatturieri riconfigurabili Davide Bossi, Emanuele Carpanzano, Vincenzo Cattaneo Della Volta, Dawn Tilbury Si illustra una metodologia di progettazione modulare del controllo logico

Dettagli

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Ugo Montanari Dipartimento di Informatica, Università di Pisa 0 Roadmap Perchè i linguaggi? Che cosa sono i linguaggi? Esempio: i numeri

Dettagli

Automazione Industriale 1

Automazione Industriale 1 Simona Sacone - DIST Automazione Industriale 1 Docente: Simona SACONE Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica (DIST) Università di Genova Tel. 010-353-6551; 329-2104394 Email: simona@dist.unige.it

Dettagli

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Progettazione OO E. TINELLI Punto di Partenza Il modello di analisi E una rappresentazione minima del

Dettagli

ROBERTA LARASPATA. Phone: +39 0805963312 E-mail: roberta.laraspata@gmail.com

ROBERTA LARASPATA. Phone: +39 0805963312 E-mail: roberta.laraspata@gmail.com ROBERTA LARASPATA Phone: +39 0805963312 E-mail: roberta.laraspata@gmail.com FORMAZIONE Febbraio 2011 Ottobre 2007 Maggio 2007 Dottorato di Ricerca in Ingegneria dell Informazione Titolo della Tesi di Dottorato:

Dettagli

Domenico Soldo Ingegnere

Domenico Soldo Ingegnere Curriculum VITÆ Novembre 2010 Domenico Soldo Dati personali Nome Cognome Data di nascita Indirizzo abitazione E-mail P. IVA Domenico Soldo 21/03/1983 Viale Liguria, 60, 74121, Taranto, Italy d.soldo@aeflab.net

Dettagli

!"#$%&&'()#*%+%+!"#$"',,'()#*%+ -")%*&'&'+'$.)+-$$%&&) !"#$%&&'(%)'*+%",#-%"#.'%&'#/0)-+#12"+3,)4+56#7+#.')8'9

!#$%&&'()#*%+%+!#$',,'()#*%+ -)%*&'&'+'$.)+-$$%&&) !#$%&&'(%)'*+%,#-%#.'%&'#/0)-+#12+3,)4+56#7+#.')8'9 !"#$%&&'()#*%+%+!"#$"',,'()#*%+ -")%*&'&'+'$.)+-$$%&&)!"#$%&&'(%)'*+%",#-%"#.'%&'#/0)-+#12"+3,)4+56#7+#.')8'9 Slide 1 Paradigmi di Programmazione! Un linguaggio supporta uno stile di programmazione se

Dettagli

Ing. Carlo Bellettini

Ing. Carlo Bellettini Ing. Carlo Bellettini professore associato dal 2002 TEMI DI RICERCA L attività di ricerca svolta da Carlo Bellettini si è incentrata su alcuni aspetti legati all area dell ingegneria del software e più

Dettagli

Felice Tatangelo (1) Ezio Crestaz (1), Michele Pellegrini (1) e Peter Schätzl (2) (1) Torino, 9 Ottobre 2013. Saipem S.p.A.

Felice Tatangelo (1) Ezio Crestaz (1), Michele Pellegrini (1) e Peter Schätzl (2) (1) Torino, 9 Ottobre 2013. Saipem S.p.A. FEFLOW - ArcGIS: Sistema Spaziale di Supporto alle Decisioni per la valutazione delle politiche ottimali di gestione delle acque sotterranee Una nuova prospettiva per i Decision Makers Felice Tatangelo

Dettagli

MODEL-VIEW-CONTROLLER PROBLEMA

MODEL-VIEW-CONTROLLER PROBLEMA MODEL VIEW CONTROLLER DESIGN PATTERN MODEL-VIEW-CONTROLLER INGEGNERIA DEL SOFTWARE Università degli Studi di Padova Dipartimento di Matematica Corso di Laurea in Informatica, A.A. 2013 2014 rcardin@math.unipd.it

Dettagli

Workflow nella pubblica amministrazione: BPR e simulazione dei workflow inter-organizzativi

Workflow nella pubblica amministrazione: BPR e simulazione dei workflow inter-organizzativi Workflow nella pubblica amministrazione: BPR e simulazione dei workflow inter-organizzativi E.Casalicchio, S.Tucci Corso di Governo Digitale, a.a. 10/11 1 Obiettivi re-ingegnerizzazione dei processi (BPR)

Dettagli

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE La sicurezza delle applicazioni web si sposta a un livello più complesso man mano che il Web 2.0 prende piede.

Dettagli

Ingegneria del Software T

Ingegneria del Software T Ingegneria del Software T Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica III anno A.A. 2012/2013 Premessa Una domanda fondamentale Che cosa significa scrivere del buon software? Ingegneria del Software

Dettagli

Curriculum di Jeremy James SPROSTON

Curriculum di Jeremy James SPROSTON Studi Curriculum di Jeremy James SPROSTON 1996-2001: PhD in Computer Science, School of Computer Science dell Università di Birmingham, Regno Unito, con tesi: Model Checking of Probabilistic Timed and

Dettagli

Automazione Industriale 4- Ingegneria del Software

Automazione Industriale 4- Ingegneria del Software Automation Robotics and System CONTROL Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Automazione Industriale 4- Ingegneria del Software Cesare Fantuzzi (cesare.fantuzzi@unimore.it) Ingegneria Meccatronica

Dettagli

Size Estimation. Fig. 1: Metodologia Web Framework Points

Size Estimation. Fig. 1: Metodologia Web Framework Points Calcolo della stima dell'effort di un'applicazione Web sviluppata mediante CMF In questo articolo presentiamo la metodologia sperimentale Web Framework Points (WFP), utilizzabile per la stima dell'effort

Dettagli

Ingegneria del Software. Introduzione ai pattern

Ingegneria del Software. Introduzione ai pattern Ingegneria del Software Introduzione ai pattern 1 Definizione di pattern [dal [dal vocabolario vocabolario Garzanti] Garzanti] Alcuni esempi: Pattern architetturale Pattern di circuito stampato Pattern

Dettagli

Architetture dei Sistemi Distribuiti

Architetture dei Sistemi Distribuiti Università degli tudi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Architetture dei istemi Distribuiti Corso di istemi Distribuiti Valeria Cardellini Anno accademico 2008/09 Architettura sw di sistemi distribuito

Dettagli

Java. Traditional portability (ideal)

Java. Traditional portability (ideal) 1 Java JAVA: una introduzione 2 Traditional portability (ideal) C-code (Linux) (Pentium) Executable (Linux) Executable (Win32) Linux Windows 32 (Mac) Executable (Mac) Mac 1 1 3 Portability of Java programs

Dettagli

RELAZIONE DI LETIZIA LEONARDI RELATIVA AL TRIENNIO 1995-1998 PER LA PROMOZIONE E VERIFICA DELLA PRODUZIONE SCIENTIFICA DI PROFESSORE ASSOCIATO

RELAZIONE DI LETIZIA LEONARDI RELATIVA AL TRIENNIO 1995-1998 PER LA PROMOZIONE E VERIFICA DELLA PRODUZIONE SCIENTIFICA DI PROFESSORE ASSOCIATO RELAZIONE DI LETIZIA LEONARDI RELATIVA AL TRIENNIO 1995-1998 PER LA PROMOZIONE E VERIFICA DELLA PRODUZIONE SCIENTIFICA DI PROFESSORE ASSOCIATO STRUTTURA DELLA RELAZIONE: 1 INFORMAZIONI GENERALI...1 2 ATTIVITÀ

Dettagli

Industry 4.0: la visione di IEC. Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN

Industry 4.0: la visione di IEC. Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN Industry 4.0: la visione di IEC Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN Cosa è Industry 4.0 Il termine Industry 4.0 nasce in Germania, e diventa il nome di un progetto pubblico

Dettagli

Object Oriented Programming

Object Oriented Programming OOP Object Oriented Programming Programmazione orientata agli oggetti La programmazione orientata agli oggetti (Object Oriented Programming) è un paradigma di programmazione Permette di raggruppare in

Dettagli

Una joint venture fra CNR e piccola impresa per la sentiment analysis a uso dell industria dei sondaggi

Una joint venture fra CNR e piccola impresa per la sentiment analysis a uso dell industria dei sondaggi Una joint venture fra CNR e piccola impresa per la sentiment analysis a uso dell industria dei sondaggi Ivano Luberti 1 e Fabrizio Sebastiani 2 1 Archimede Informatica SCaRL 56126 Pisa, Italy luberti@archicoop.it

Dettagli

Distributed Object Computing

Distributed Object Computing Evoluzione Architetturale Distributed omputing entralizzata Monolitica anni 60-70 Reti locali di P anni 80 Reti lient Server anni 80-90 Internet The network is the computer Paolo Falcarin Sistemi Informativi

Dettagli

ROTUNNO GIULIANA giuliana.rotunno@poliba.it

ROTUNNO GIULIANA giuliana.rotunno@poliba.it C URRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail ROTUNNO GIULIANA giuliana.rotunno@poliba.it ESPERIENZE LAVORATIVE Data 21 Febbraio 2014 21 Febbraio 2015 Nome del datore di lavoro Politecnico di Bari

Dettagli

Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico

Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico Riassunto della Tesi: Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico Relatore: Prof. E. Bertino Correlatore: Prof. V. Atluri Il crescente

Dettagli

Pinnarelli Anna Codice Domanda: 00149 Candidatura per l inserimento nell Elenco degli esperti di cui all art. 11 d.m. 8 marzo 2006

Pinnarelli Anna Codice Domanda: 00149 Candidatura per l inserimento nell Elenco degli esperti di cui all art. 11 d.m. 8 marzo 2006 Pinnarelli Anna Codice Domanda: 00149 Candidatura per l inserimento nell Elenco degli esperti di cui all art. 11 d.m. 8 marzo 2006 Dati Anagrafici Nome: Anna Cognome: Pinnarelli Data di Nascita: 08-12-1973

Dettagli

Esperienze di formazione innovative: la partecipazione al Formula ATA/SAE

Esperienze di formazione innovative: la partecipazione al Formula ATA/SAE Esperienze di formazione innovative: la partecipazione al Formula ATA/SAE Alessandro Naddeo Studi di Salerno Dipartimento di Ingegneria Meccanica 1 La Formula SAE è una competizione internazionale tra

Dettagli

Presentazione del programma, dei risultati conseguiti e delle proposte per il prossimo triennio Workshop ISW, FinMeccanica, Roma 7 maggio 2009

Presentazione del programma, dei risultati conseguiti e delle proposte per il prossimo triennio Workshop ISW, FinMeccanica, Roma 7 maggio 2009 Il Laboratorio DISI/ElsagDatamat Presentazione del programma, dei risultati conseguiti e delle proposte per il prossimo triennio Workshop ISW, FinMeccanica, Roma 7 maggio 2009 Obiettivi della ricerca Linee

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Indirizzo/i Gallo Francesco DISIM - Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell Informazione e Matematica, Università dell Aquila, Via Vetoio

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA Dirigente - Centro per lo Sviluppo e Gestione Servizi Informatici di Ateneo

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA Dirigente - Centro per lo Sviluppo e Gestione Servizi Informatici di Ateneo INFORMAZIONI PERSONALI Nome Lodolo Enrico Data di nascita 18/03/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA Dirigente - Centro

Dettagli

LA METODOLOGIA DYNAMIC COMPUTATIONAL G.I.S.

LA METODOLOGIA DYNAMIC COMPUTATIONAL G.I.S. LA METODOLOGIA DYNAMIC COMPUTATIONAL G.I.S. Ing. Giuseppe Magro Associato in convenzione di ricerca con il Dipartimento di Ingegneria Energetica Nucleare e del Controllo Ambientale, D.I.E.N.C.A. - Università

Dettagli

Agenda. Qualità e Misurazione: definizioni possibili. Modello QEST/LIME. Validazione degli indicatori di processo. Conclusioni

Agenda. Qualità e Misurazione: definizioni possibili. Modello QEST/LIME. Validazione degli indicatori di processo. Conclusioni Agenda Qualità e Misurazione: definizioni possibili Entità misurabili approccio IPO (Input-Processing-Output) approccio STAR (Software TAxonomy Revised) Analisi Multidimensionale Gestione dei progetti

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. Data di nascita 21 GENNAIO 1966 ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. Data di nascita 21 GENNAIO 1966 ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ARMANDO STERNIERI Nazionalità Italiana Data di nascita 21 GENNAIO 1966 ESPERIENZA LAVORATIVA Principali mansioni e responsabilità Principali

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA 1 RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA PROGRAMMA DI RICERCA SETTORE Legge 449/97 SETTORE: Strumenti, Ambienti e Applicazioni per la Società dell Informazione PROGETTO: P1 Reti Internet: efficienza, integrazione

Dettagli

Programmare in ambiente Java Enterprise: l offerta formativa di Infodue

Programmare in ambiente Java Enterprise: l offerta formativa di Infodue Tecnologia e professionalità al servizio del business, dal 1986 Programmare in ambiente Java Enterprise: l offerta Copyright 2006 Infodue S.r.l. La programmazione nell era era del Web Computing L evoluzione

Dettagli

Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Informatica per la Logistica. Lezioni

Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Informatica per la Logistica. Lezioni Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Le grandi e complesse organizzazioni aziendali sono la manifestazione tangibile della tecnologia avanzata, più delle

Dettagli

Relazione sull attività didattica e scientifica svolta nel periodo 1/11/2001 31/10/2004 del Prof. Gennaro Costagliola

Relazione sull attività didattica e scientifica svolta nel periodo 1/11/2001 31/10/2004 del Prof. Gennaro Costagliola Relazione sull attività didattica e scientifica svolta nel periodo 1/11/2001 31/10/2004 del Prof. Gennaro Costagliola Di seguito si riportano l attività scientifica, didattica e le principali attività

Dettagli

PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE

PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE EMILIANO CASALICCHIO DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA SEDE DI RIETI HTTP://WWW.CE.UNIROMA2.IT/COURSES/PSW! Cos è UML UNIFIED MODELING LANGUAGE!

Dettagli

Il modello OAIS SILVIO SALZA. Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica

Il modello OAIS SILVIO SALZA. Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica CENTRO DI ECCELLENZA ITALIANO SULLA CONSERVAZIONE DIGITALE Il modello OAIS SILVIO SALZA Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica salza@dis.uniroma1.it

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R

F O R M A T O E U R O P E O P E R F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ARMANDO STERNIERI VIA SIROTTI, 19 42121 REGGIO EMILIA- ITALIA Telefono 0522/455141 Fax 0522/451382

Dettagli

Scheda Curriculum Vitae

Scheda Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CASARTELLI LUCA 76/32, Via della Resistenza, 22030, Lipomo (CO), Italia Telefono +39 0331 572340 Fax +39 0331 572513 E-mail lcasartelli@liuc.it Nazionalità Italiana

Dettagli

CURRICULUM VITAE EUROPEO

CURRICULUM VITAE EUROPEO CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Simone Surcis Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Italiana Data di Nascita 7 Ottobre 1984 ESPERIENZA LAVORATIVA Da A.A. 2009/10

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Giulia Bruno

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Giulia Bruno CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di Giulia Bruno Via Tofane 44 10141 Torino, Italia Telefono: +39 3483646696 E-mail: giulia.bruno@polito.it Dati personali Nata a Torino il 17 Febbraio 1982 Cittadina italiana.

Dettagli

È possibile caratterizzare un percorso formativo per gli studenti sulla base di due aree di specializzazione (indirizzi):

È possibile caratterizzare un percorso formativo per gli studenti sulla base di due aree di specializzazione (indirizzi): Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dario Maggiorini, Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano LIKE THIS! Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

Programmazione II. Lezione 4. Daniele Sgandurra 30/09/2011. daniele.sgandurra@iit.cnr.it

Programmazione II. Lezione 4. Daniele Sgandurra 30/09/2011. daniele.sgandurra@iit.cnr.it Programmazione II Lezione 4 Daniele Sgandurra daniele.sgandurra@iit.cnr.it 30/09/2011 1/46 Programmazione II Lezione 4 30/09/2011 Sommario 1 Esercitazione 2 Panoramica della Programmazione Ad Oggetti 3

Dettagli

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Valentina Presutti (A-L) Riccardo Solmi (M-Z) Indice degli argomenti Introduzione all Ingegneria del Software UML Design Patterns Refactoring

Dettagli

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Claudia Raibulet raibulet@disco.unimib.it Il processo di sviluppo software Rappresenta un insieme di attività per la specifica, progettazione, implementazione,

Dettagli

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 A L B E R T O B E L U S S I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2 / 2 0 1 3 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente

Dettagli

Corso : Topics in Theoretical Computer Science Docenti : Prof. Giuseppe Persiano (Università di Salerno) Durata : 20 ore Periodo : Marzo 2000 721

Corso : Topics in Theoretical Computer Science Docenti : Prof. Giuseppe Persiano (Università di Salerno) Durata : 20 ore Periodo : Marzo 2000 721 Dottorato di Ricerca in Informatica, XIV Ciclo Università degli Studi di Salerno Relazione Finale sulle attività e le ricerche svolte dal Dott. Maurizio Cibelli 1. Corsi Corso : PublicKey Infrastructure

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI RITROVATO PIERLUIGI ESPERIENZA LAVORATIVA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI RITROVATO PIERLUIGI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo di lavoro Residenza Cellulare Telefono Abitazione Telefono Lavoro Nazionalità Data di nascita Titolo di Studio RITROVATO PIERLUIGI E-mail ; Italiana

Dettagli

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292 APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti Sommario APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti... 1 1. PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 2 1.1 Capo progetto... 2 1.2

Dettagli

Marta Cimitile Curriculum Vitae

Marta Cimitile Curriculum Vitae Marta Cimitile Curriculum Vitae Via Regina Elena, 295 00161, Roma, Italy marta.cimitile@unitelma.it http://unitelma.it Informazioni personali Nome Cognome Luogo e Data di nascita Nazionalità Marta Cimitile

Dettagli

Curriculum Vitæ del Dott. Ing. Agostino Marcello Mangini

Curriculum Vitæ del Dott. Ing. Agostino Marcello Mangini Curriculum Vitæ del Dott. Ing. Agostino Marcello Mangini Dati Personali Nome: Agostino Marcello Cognome: Mangini Telefono: +39 0805963312 E-mail: mangini@deemail.poliba.it Pagina web: http://dee.poliba.it/labcontrolli/mangini.htm

Dettagli

Ingegneria del Software. Introduzione al pattern

Ingegneria del Software. Introduzione al pattern Ingegneria del Software Introduzione al pattern 1 Esempio introduttivo (1/3) Si pensi ad un modello di oggetti che rappresenta gli impiegati (Employee) di una azienda. Tra gli impiegati esistono, ad esempio,

Dettagli

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 ALBERTO BELUSSI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente lo strumento di riferimento

Dettagli

lcosmo@dsi.unive.it Computer Vision, in particolare Nonrigid Matching.

lcosmo@dsi.unive.it Computer Vision, in particolare Nonrigid Matching. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome COSMO LUCA Indirizzo 6, VIA ACHILLE GRANDI, 31038 PAESE, TREVISO, ITALIA Telefono +39 349 1580861 E-mail lcosmo@dsi.unive.it Nazionalità

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Alessandro Fiori

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Alessandro Fiori CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di Alessandro Fiori Dati personali Nato a Torino (TO) il 14 Dicembre 1982. Cittadino Italiano. Residente in Via Sassari 34, 10152, Torino (TO). Telefono: +39-3388036127 E-mail:

Dettagli

Applicazione di tecniche di Infinitesimal Perturbation Analysis alle reti di Petri ibride.

Applicazione di tecniche di Infinitesimal Perturbation Analysis alle reti di Petri ibride. Applicazione di tecniche di Infinitesimal Perturbation Analysis alle reti di Petri ibride. Relatori: A. Giua, C. Seatzu Reti di Petri ibride Analisi perturbativa infinitesimale Il simulatore HYPENS I sistemi

Dettagli

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dr. Dario Maggiorini, Dr. Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP)

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) 12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica,

Dettagli

Informazioni personali. Introduzione. Istruzione e formazione

Informazioni personali. Introduzione. Istruzione e formazione Informazioni personali Cognome/i nome/i Indirizzo/i Via delle Ubiere 9/a - 24046, Osio Sotto (BG) - Italia Telefono/i +39 035 881488 Mobile: +39 333 8396279 Email luca.gherardi@unibg.it, lucaghera8@gmail.com

Dettagli

SVILUPPO LOCALE E CONOSCENZA

SVILUPPO LOCALE E CONOSCENZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE DIPARTIMENTO DI TECNOLOGIE DELL ARCHITETTURA E DESIGN PIER LUIGI SPADOLINI SVILUPPO LOCALE E CONOSCENZA Il ruolo del Knowledge Management BENEDETTA BIONDI La conoscenza

Dettagli

Evoluzioni di Ontologie in Frame Logic

Evoluzioni di Ontologie in Frame Logic Evoluzioni di Ontologie in Frame Logic Francesco Mele 1, Antonio Sorgente 1, Giuseppe Vettigli 1 1 C.N.R. Istituto di Cibernetica E. Caianiello, Via Campi Flegrei, 34 Pozzuoli, Naples, Italy. {f.mele,

Dettagli

Carolina Vittoria Beccari, PhD

Carolina Vittoria Beccari, PhD Carolina Vittoria Beccari, PhD CURRICULUM DELLE ATTIVITÀ SCIENTIFICHE E DIDATTICHE Dipartimento di Matematica Università di Bologna P.zza di Porta S. Donato 5 40126 Bologna beccari@dm.unibo.it DATI PERSONALI

Dettagli

Un approccio innovativo per il delivery di servizi in infrastrutture di nomadic computing

Un approccio innovativo per il delivery di servizi in infrastrutture di nomadic computing Un approccio innovativo per il delivery di servizi in infrastrutture di nomadic computing Relatore Prof. Ing. Stefano Russo Correlatore Ing. Domenico Cotroneo Candidato Armando Migliaccio matr. 41/2784

Dettagli

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano Lezione1 Informatica Grafica Cos è la computer grafica Lezione del 10 Marzo 2010 Grafica OpenGL vs Direct Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano 1.1 Tubo a Raggi Catodici Cathode Ray

Dettagli

Curriculum dell attività scientifica e professionale di Marina Popolizio

Curriculum dell attività scientifica e professionale di Marina Popolizio Curriculum dell attività scientifica e professionale di Marina Popolizio Titoli di Studio - Dottorato di Ricerca in Matematica conseguito presso l Università degli Studi di Bari in data 28-03-2008. Titolo

Dettagli

Curriculum Vitae et Studiorum

Curriculum Vitae et Studiorum Curriculum Vitae et Studiorum Claudio Guidi Dati Personali Nome e Cognome Claudio Guidi Luogo e Data di Nascita Cesena, 18 agosto 1974 Residenza Via Parataglio 2201, 47023 Cesena Tel. 392 1933049 Email

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Colombo, Pietro Indirizzo/i Via Trieste 18, 21040, Venegono Inferiore (VA) Telefono/i (+39) 0331 865838 - Cell. (+39) 340 4114766 Email

Dettagli

PAOLO ZANETTI KREMM: un sistema di e-learning per un percorso di apprendimento completo

PAOLO ZANETTI KREMM: un sistema di e-learning per un percorso di apprendimento completo PAOLO ZANETTI KREMM: un sistema di e-learning per un percorso di apprendimento completo K R E M M Knowledge Repository of Mathematical Models KREMM: un sistema di e- learning per un percorso di apprendimento

Dettagli

Object-Relational Mapping

Object-Relational Mapping Object-Relational Mapping Versione Preliminare Antonella Poggi Dipartimento di informatica e Sistemistica Sapienza Università di Roma Progetto di Applicazioni Software Anno accademico 2008-2009 Questi

Dettagli