SISTEMA STATISTICO REGIONALE. Bollettino regionale di statistica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMA STATISTICO REGIONALE. Bollettino regionale di statistica"

Transcript

1 REGIONE LIGURIA SISTEMA STATISTICO REGIONALE Bollettino regionale di statistica N. 10 ANNO 2001

2 BOLLETTINO REGIONALE DI STATISTICA Hanno collaborato a questo numero: Direttore Responsabile Ing. Guido Audasso Direttore Responsabile Redazione: Segretaria di redazione: Sig.a Rosalba Plateroti Ufficio Statistica della Regione Liguria via Fieschi, Genova Tel. (010) Fax (010) Internet: Fotocomposizione e grafica: Regione Liguria Ufficio Statistica Sig.ra Rosalba Plateroti Stampa: La Stampa Industrie Grafiche S.p.A. Salita Pino Sottano 3/c Genova Demografia: Marco D Auria, Maria Adele Bacigalupo Sanità: Adele Menniti, Rossella Palomba (Donne italiane e decisioni riproduttive) Angelo Magliani, Daniela Bruzzese (Interruzioni volontarie di gravidanta) Alberto Verardo (Idoneità igienico-sanitaria del mare per la balneazione) Clara Rela, Claudia Costa, Giovanna Fava, Flavia Vaccarezza (Censimento handicap) Sergio Schiaffino, Giorgio Delaiti, Ilaria Schizzi, Rosalba Plateroti (Tossicodipendenze) Agricoltura: Ufficio Regionale ISTAT, Ufficio Regionale di Censimento Per la grafica della copertina: Franco Arveda Spedizione in abbonamento postale Art. 2 comma 20/c L. 662/96 Filiale di Genova n. 10 Anno 2001 Regione Liguria Ufficio Statistica E consentito avvalersi dei dati e dei testi pubblicati. Si ringrazia per la citazione della fonte. Autorizzazione Tribunale di Genova n. 12/97 Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana 2

3 PREMESSA Il 2001 è anno di Censimenti. Nel corso del 2000 sono iniziate le operazioni di rilevazione del Censimento dell Agricoltura che, anche a causa di calamità naturali, si sono protratte nei primi mesi dell anno. I primi risultati provvisori risultanti dal monitoraggio sono riportati nell ultimo capitolo e sembrano essere coerenti con l andamento generale previsto dalle rilevazioni correnti e per quanto rilevabili dai diversi archivi amministrativi. Nei mesi prossimi e facendo riferimento al 21 e 22 ottobre rispettivamente per la popolazione, per l industria e servizi si svolgeranno i relativi censimenti che saranno la principale fonte informativa dei prossimi anni. Il 14 Censimento generale della popolazione (legge 17 maggio 1999, n. 144, art. 37) coinvolgerà tutti i cittadini impegnando tutti gli uffici del Sistema Statistico Nazionale. Il primo censimento italiano della popolazione fu realizzato nel Grazie al Censimento sarà possibile una analisi puntuale della popolazione e delle caratteristiche dei processi di urbanizzazione, verificando gli squilibri tra le aree forti e deboli del territorio. Obiettivi principali del Censimento della popolazione sono:? Fornire informazioni sulle principali caratteristiche strutturali della popolazione;? Determinare la popolazione legale;? Fornire le informazioni per l aggiornamento e la revisione delle anagrafi comunali della popolazione residente;? Fornire le informazioni sulla consistenza numerica e sulle caratteristiche delle abitazioni e degli edifici;? Consentire la normalizzazione degli elementi comunali degli edifici. Per predisporre nuovi metodi di diffusione delle informazioni sul sito regionale è stato inserito un Questionario per i navigatori che ci permetterà ci conoscere gli utenti tipo e di testare uno strumento nuovo ed efficace di raccolta di dati, invitiamo quindi tutti i lettori del Bollettino a compilare e a far compilare il questionario. 3

4 LA GIUNTA REGIONALE Sandro Biasotti Presidente della Giunta Regionale Franco Orsi Vicepresidente della Giunta Regionale e Assessore Pianificazione Territoriale e Ambientale Vittorio Adolfo Assessore Infrastrutture, Porti, Trasporti e Opere Pubbliche Franco Amoretti Assessore Agricoltura e Turismo Guido Bonino Assessore Istruzione, Formazione, Lavoro e Giovani Maria Annunziata Ceppellini Assessore Terza Età e Famiglia, Servizi alla persona, Cultura e Sport Giacomo Gatti Assessore allo Sviluppo Economico Roberto Levaggi Assessore Ambiente e Edilizia Piero Micossi Assessore Sanità Giovanni B. Pittaluga Assessore Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali 4

5 IL CONSIGLIO REGIONALE GRUPPO ALLEANZA NAZIONALE Capogruppo Massimiliano Iacobucci Gianfranco Gadolla, Eugenio Minasso, Vincenzo Gianni Plinio GRUPPO C.C.D. CENTRO CRISTIANO DEMOCRATICO Capogruppo Fabio Broglia Vittorio Adolfo GRUPPO DEMOCRATICI DI SINISTRA LIGURIA DEMOCRATICA Capogruppo Paolo Perfigli Nicolò Alonzo, Ubaldo Benvenuti, Valeria Cavallo, Luigi Cola, Rosa Maria D Acqui, Giacomo Ronzitti, Fulvio Vassallo, Moreno Veschi GRUPPO FORZA ITALIA Capogruppo Piero Gilardino Nicola Abbundo, Franco Amoretti, Angelo Barbero, Maria Annunziata Ceppellini, Roberto Levaggi, Giovanni Macchiavello, Mario Maggi, Luigi Morgillo, Franco Orsi, Ernesto Valenziano GRUPPO INSIEME PER IL CENTRO-LIGURIA DEMOCRATICA Capogruppo Giancarlo Mori Giovanni Paladini GRUPPO LEGA NORD LIGURIA-PADANIA Capogruppo Francesco Bruzzone Guido Bonino GRUPPO LIGURIA NUOVA LISTA CASTELLANETA Capogruppo Sergio Castellaneta Mario Di Spigna GRUPPO MISTO Capogruppo Giandomenico Barci GRUPPO P.P.I. UDEUR INSIEME Capogruppo Massimiliano Costa GRUPPO PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA Capogruppo Arturo Fortunati Vincenzo Nesci GRUPPO PER LA LIGURIA Capogruppo Rinaldo Magnani Sandro Biasotti GRUPPO SOCIALISTI DEMOCRATICI ITALIANI PARTITO REPUBBLICANO ITALIANO PER LA LIGURIA Capogruppo Fabio Morchio GRUPPO VERDI Capogruppo Romolo Benvenuto 5

6 INDICE Premessa pag. 3 In questo numero pag. 7 Demografia pag. 9? Aggiornamento demografico al 31/12/2000 Sanità pag. 33? Donne italiane e decisioni riproduttive? Interruzioni volontarie di gravidanza? Idoneità igienico-sanitaria del mare per la balneazione? Censimento dei bisogni socio-sanitari dei portatori di handicap e delle persone disabili ASL 4? Tossicodipendenze in Liguria, alcuni dati Agricoltura pag. 91? 5 Censimento generale dell Agricoltura risultati provvisori della Regione Liguria 6

7 IN QUESTO NUMERO Demografia: l aggiornamento della popolazione comunale al 31/12/2000 con il movimento naturale e migratorio relativo all anno L aggiornamento comunale delle classi di età al 31/12/1999. Sanità: Uno studio sulle decisioni riproduttive delle donne italiane prodotto dall Istituto di ricerche sulla popolazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che ringraziamo per la concessione alla pubblicazione. L aggiornamento dei dati sulle interruzioni volontarie di gravidanza al Uno studio sulla balneazione delle coste liguri condotto dal Servizio Igiene della Regione Liguria. Il Censimento dei bisogni dei portatori di handicap condotto sul territorio della ASL chiavarese. Una relazione sulla tossicodipendenza e di alcuni dati sulla somministrazione del metadone e sui decessi in Liguria. Agricoltura: I primi risultati provvisori del Censimento dell Agricoltura desumibili dal monitoraggio della rilevazione censuaria. 7

8 8

9 DEMOGRAFIA Continua la diminuzione della popolazione residente ligure, passata da a unità. Nel corso del Nella provincia di Imperia il saldo migratorio ha compensato quello naturale e la popolazione è aumentata impercettibilmente di 14 unità, analogamente è accaduto in provincia di Savona anche se lì il saldo demografico è comunque ancora passivo per 55 unità. A pag. 17 riportiamo il dato dell Italia nord-occidentale e dell intero paese per un opportuno confronto. Da pag. 18 a pag. 29 riportiamo i dati per classi di età, continua ad essere preoccupante il dato relativo all aumento degli anziani e alla diminuzione della classe anni dove si trova la forza lavoro. I dati relativi alla classi di età dei comuni di Dolceacqua e Rocchetta Nervina sono riferiti al 1998, quelli di Apricale sono riferiti al 1997, perché non ancora disponibili i dati al 1999, di conseguenza i totali complessivi della popolazione per classi di età non corrispondono a quelli della popolazione residente alla stessa data. 9

10 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Provincia di IMPERIA - Anno 2000 Popolaz. Saldo Comune Nati Morti Iscritti Cancellati naturale Saldo migrat. Saldo demogr. Popolaz Airole Apricale Aquila di Arroscia Armo Aurigo Badalucco Baiardo Bordighera Borghetto d'arroscia Borgomaro Camporosso Caravonica Carpasio Castellaro Castel Vittorio Ceriana Cervo Cesio Chiusanico Chiusavecchia Cipressa Civezza Cosio di Arroscia Costarainera Diano Arentino Diano Castello Diano Marina Diano San Pietro Dolceacqua Dolcedo Imperia Isolabona Lucinasco Mendatica Molini di Triora Montalto Ligure (continua) 10

11 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Provincia di IMPERIA Anno 2000 Popolaz. Saldo Comune Nati Morti Iscritti Cancellati naturale Saldo migrat. Saldo demogr. Popolaz Montegrosso P.L Olivetta San Michele Ospedaletti Perinaldo Pietrabruna Pieve di Teco Pigna Pompeiana Pontedassio Pornassio Prelà Ranzo Rezzo Riva Ligure Rocchetta Nervina San Bartolomeo Mare San Biagio della Cima San Lorenzo al Mare San Remo SantoStefano Mare Seborga Soldano Taggia Terzorio Triora Vallebona Vallecrosia Vasia Ventimiglia Vessalico Villa Faraldi Totale Provincia Elaborazione su dati Istat 11

12 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Provincia di SAVONA - Anno 2000 Popolaz. Saldo Saldo Saldo Popolaz. Comune Nati Morti Iscritti Cancellati naturale migrat. demogr Alassio Albenga Albisola Marina Albisola Superiore Altare Andora Arnasco Balestrino Bardineto Bergeggi Boissano Borghetto S. Spirito Borgio Verezzi Bormida Cairo Montenotte Calice Ligure Calizzano Carcare Casanova Lerrone Castelbianco Castelvecchio di R.B Celle Ligure Cengio Ceriale Cisano sul Neva Cosseria Dego Erli Finale Ligure Garlenda Giustenice Giusvalla Laigueglia Loano Magliolo Mallare (continua) 12

13 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Provincia di SAVONA - Anno 2000 Comune Popolaz. Nati Morti Saldo Iscritti Cancellati Saldo Saldo Popolaz naturale migrat. demogr Massimino Millesimo Mioglia Murialdo Nasino Noli Onzo Orco Feglino Ortovero Osiglia Pallare Piana Crixia Pietra Ligure Plodio Pontinvrea Quiliano Rialto Roccavignale Sassello Savona Spotorno Stella Stellanello Testico Toirano Tovo San Giacomo Urbe Vado Ligure Varazze Vendone Vezzi Portio Villanova d'albenga Zuccarello Totale Provincia Elaborazione su dati Istat 13

14 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Provincia di GENOVA - Anno 2000 Popolaz. Saldo Saldo Saldo Popolaz. Comune Nati Morti Iscritti Cancellati naturale migrat. demogr Arenzano Avegno Bargagli Bogliasco Borzonasca Busalla Camogli Campo Ligure Campomorone Carasco Casarza Ligure Casella Castiglione Chiavarese Ceranesi Chiavari Cicagna Cogoleto Cogorno Coreglia Ligure Crocefieschi Davagna Fascia Favale di Malvaro Fontanigorda Genova Gorreto Isola del Cantone Lavagna Leivi Lorsica Lumarzo Masone Mele Mezzanego Mignanego Moconesi (continua) 14

15 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Provincia di GENOVA - Anno 2000 Comune Popolaz. Nati Morti Saldo Iscritti Cancellati Saldo Saldo Popolaz naturale migrat. demogr Moneglia Montebruno Montoggio Ne Neirone Orero Pieve Ligure Portofino Propata Rapallo Recco Rezzoaglio Ronco Scrivia Rondanina Rossiglione Rovegno San Colombano Cert S. Margherita Ligure Sant'Olcese S. Stefano d'aveto Savignone Serra Riccò Sestri Levante Sori Tiglieto Torriglia Tribogna Uscio Valbrevenna Vobbia Zoagli Totale Provincia Elaborazione su dati Istat 15

16 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Provincia di LA SPEZIA - Anno 2000 Popolaz. Saldo Saldo Saldo Popolaz. Comune Nati Morti Iscritti Cancellati naturale migrat. demogr Ameglia Arcola Beverino Bolano Bonassola Borghetto di Vara Brugnato Calice al Cornoviglio Carro Carrodano Castelnuovo Magra Deiva Marina Follo Framura La Spezia Lerici Levanto Maissana Monterosso al Mare Ortonovo Pignone Portovenere Riccò del Golfo Riomaggiore Rocchetta di Vara Santo Stefano Magra Sarzana Sesta Godano Varese Ligure Vernazza Vezzano Ligure Zignago Totale Provincia Elaborazione su dati Istat 16

17 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Ripartizione geografica Popolaz. Nati Morti Saldo Iscritti naturale Cancellati Saldo Saldo Popolaz. migrat. demogr Imperia Savona Genova La Spezia Liguria Italia Nord Occid Italia Elaborazione su dati Istat 17

18 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Imperia Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Airole Apricale Aquila di Arroscia Armo Aurigo Badalucco Baiardo Bordighera Borghetto d'arroscia Borgomaro Camporosso Caravonica Carpasio Castellaro Castel Vittorio Ceriana Cervo Cesio Chiusanico Chiusavecchia Cipressa Civezza Cosio di Arroscia Costarainera (continua) 18

19 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Imperia Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Diano Arentino Diano Castello Diano Marina Diano San Pietro Dolceacqua Dolcedo Imperia Isolabona Lucinasco Mendatica Molini di Triora Montalto Ligure Montegrosso Pian Latte Olivetta San Michele Ospedaletti Perinaldo Pietrabruna Pieve di Teco Pigna Pompeiana Pontedassio Pornassio Prelà Ranzo (continua) 19

20 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Imperia Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Rezzo Riva Ligure Rocchetta Nervina San Bartolomeo al Mare San Biagio della Cima San Lorenzo al Mare San Remo SantoStefano al Mare Seborga Soldano Taggia Terzorio Triora Vallebona Vallecrosia Vasia Ventimiglia Vessalico Villa Faraldi Provincia Imperia Elaborazione su dati Istat Mancano i dati 1999 di Apricale, sostituiti con quelli del 1997, di Dolceacqua e Rocchetta Nervina, sostituiti con quelli del

21 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Savona Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Alassio Albenga Albisola Marina Albisola Superiore Altare Andora Arnasco Balestrino Bardineto Bergeggi Boissano Borghetto Santo Spirito Borgio Verezzi Bormida Cairo Montenotte Calice Ligure Calizzano Carcare Casanova Lerrone Castelbianco Castelvecchio di R.B Celle Ligure Cengio Ceriale (continua) 21

22 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Savona Comune >= 65 di cui > = 75 M F T M F T M F T M F T M F T Totale Cisano sul Neva Cosseria Dego Erli Finale Ligure Garlenda Giustenice Giusvalla Laigueglia Loano Magliolo Mallare Massimino Millesimo Mioglia Murialdo Nasino Noli Onzo Orco Feglino Ortovero Osiglia Pallare Piana Crixia (continua) 22

23 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Savona Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Pietra Ligure Plodio Pontinvrea Quiliano Rialto Roccavignale Sassello Savona Spotorno Stella Stellanello Testico Toirano Tovo San Giacomo Urbe Vado Ligure Varazze Vendone Vezzi Portio Villanova d'albenga Zuccarello Provincia di Savona Elaborazione su dati Istat 23

24 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Genova Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Arenzano Avegno Bargagli Bogliasco Borzonasca Busalla Camogli Campo Ligure Campomorone Carasco Casarza Ligure Casella Castiglione Chiavarese Ceranesi Chiavari Cicagna Cogoleto Cogorno Coreglia Ligure Crocefieschi Davagna Fascia Favale di Malvaro Fontanigorda (continua) 24

25 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Genova Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Genova Gorreto Isola del Cantone Lavagna Leivi Lorsica Lumarzo Masone Mele Mezzanego Mignanego Moconesi Moneglia Montebruno Montoggio Ne Neirone Orero Pieve Ligure Portofino Propata Rapallo Recco Rezzoaglio (continua) 25

26 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di Genova Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Ronco Scrivia Rondanina Rossiglione Rovegno San Colombano Cert Santa Margherita Ligure Sant'Olcese Santo Stefano d'aveto Savignone Serra Riccò Sestri Levante Sori Tiglieto Torriglia Tribogna Uscio Valbrevenna Vobbia Zoagli Provincia di Genova Elaborazione su dati Istat 26

27 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di La Spezia Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Ameglia Arcola Beverino Bolano Bonassola Borghetto di Vara Brugnato Calice al Cornoviglio Carro Carrodano Castelnuovo Magra Deiva Marina Follo Framura La Spezia Lerici Levanto Maissana Monterosso al Mare Ortonovo Pignone Portovenere Riccò del Golfo Riomaggiore (continua) 27

28 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Provincia di La Spezia Comune >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Rocchetta di Vara Santo Stefano di Magra Sarzana Sesta Godano Varese Ligure Vernazza Vezzano Ligure Zignago Provincia La Spezia Elaborazione su dati Istat 28

29 Demografia REGIONE LIGURIA Ufficio Statistica Popolazione residente per classe di età al Ripartizione geografica >= 65 di cui > = 75 Totale M F T M F T M F T M F T M F T Imperia Savona Genova La Spezia Regione Liguria ITALIA Nord-Occ ITALIA Elaborazione su dati Istat 29

30 Demografia Albero delle età nella Regione Liguria al >= Maschi Femmine Classi di eta' Popolazione Età Maschi Femmine Totale >= Totale Età Maschi Femmine Totale >= Totale

31 Demografia PER APPROFONDIRE? ISTAT: Annuario Statistico Italiano Bollettino mensile Aspetti della vita quotidiana (Indagine multiscopo sulle famiglie 1998) Popolazione e movimento anagrafico dei comuni Popolazione per sesso, età e stato civile nelle provincie e nei grandi comuni La presenza straniera in Italia: caratteristiche demografiche Ricostruzione della popolazione residente per età e sesso nelle provincie italiane? REGIONE LIGURIA: Demografia, dati al 31 dicembre 199x Primo rapporto sull Osservatorio sulla sicurezza Bollettino Regionale di Statistica? CNR IRP: Demotrend? COMUNE DI GENOVA: Il Programma Proiecom 2 Notiziario Statistico? COMUNE DI RAPALLO: Notiziario Statistico 2000? COMUNE DI S. MARGHERITA: Notiziario Statistico

32 32

33 SANITA Il capitolo dedicato alla sanità di questo numero del Bollettino travalica la materia specifica, presentando alcuni aspetti sociali e assistenziali, nello specifico riportiamo un contributo dell Istituto di ricerche sulla popolazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche sulle motivazioni delle donne italiane per quanto riguarda l intenzione di avere o meno figli, la numerosità degli stessi e le interruzioni volontarie di gravidanza con un occhio di riguardo alla donne immigrate. Il secondo punto del capitolo è dedicato all aggiornamento delle interruzioni volontarie di gravidanza rilevate in Liguria nel corso del 2000 da cui emerge la diminuzione continua del fenomeno (-55% dei casi rispetto al 1979). Riportiamo poi lo studio sulla idoneità igienico-sanitaria dei mare nei riguardi della balneazione del Servizio Igiene della Regione Liguria dal quale si evince il costante aumento della costa balneabile che passa dal 1999 al 2001 da 265,9 a 269,6 km. Presentiamo un abstract, molto succinto, del Censimento dei bisogni socio-sanitari dei portatori di handicap, nel territorio della ASL 4, che fotografa con precisione e profondità il problema. Il Censimento sull handicap presenta molti aspetti degni di menzione per cui, chi fosse interessato al problema, è consigliato di chiedere copia completa alla ASL 4 Chiavarese. Da ultimo è riportato uno studio sulle tossicodipendenze e sull andamento, fino a quando disponibile, dei dati sul consumo di metadone e sui decessi, gli aggiornamenti dei dati sono in preparazione e saranno presentati sul n. 13 del Bollettino. 33

34 DONNE ITALIANE E DECISIONI RIPRODUTTIVE Recenti modifiche in merito alla legge sul congedo di maternità e parentale. La legge sulla tutela della maternità fino a pochissimi mesi fa prevedeva due periodi di congedo, uno obbligatorio ed uno facoltativo. L astensione obbligatoria era stabilita in modo rigido: 2 mesi prima della data presunta del parto e 3 mesi dopo il parto. La recente modifica alla fruizione del congedo di maternità prevede una maggiore flessibilità in questo periodo di astensione dal lavoro, che rimane comunque fissato in 5 mesi (legge ). Durante il congedo, la lavoratrice riceve una indennità pari all 80% dell ultima retribuzione che per i dipendenti pubblici e per quelli delle grandi aziende è elevata al 100% della retribuzione. Dopo il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro, la madre e il padre hanno diritto ad un periodo di congedo facoltativo di ulteriori mesi 6. Queste assenze dei genitori non possono eccedere nel complesso il limite di 10 mesi. Fino al compimento dei tre anni di età del bambino il genitore che ne usufruisce riceve una indennità pari al 30% della retribuzione. L ultima modifica alla legge sui congedi parentali prevede una specifica incentivazione ad una maggiore partecipazione dei padri all allevamento dei figli e alla condivisione delle responsabilità familiari. Infatti, il congedo facoltativo viene allungato di un mese nel caso sia fruito dal padre per un periodo non inferiore a tre mesi consecutivi, e non dipende dalla situazione lavorativa dei partner. Inoltre, il congedo parentale può essere usufruito finchè il bambino compie 8 anni, ma in questo caso l'indennità del 30% viene pagata solo ai redditi più bassi. Fino a luglio 1999 dal congedo di maternità restavano escluse tutte le neo-madri casalinghe e le lavoratrici atipiche senza protezione sociale. Oggi anche queste madri ricevono una indennità economica in caso di nascita dei figli pari a 300mila lire al mese per i 5 mesi corrispondenti al congedo di maternità. L indennità è però legata al reddito familiare che non deve superare i 50 milioni all anno. I risultati dell Osservatorio sulle intenzioni di fecondità. L Istituto di Ricerche sulla Popolazione ha avviato l Osservatorio sulle intenzioni riproduttive che, raccogliendo annualmente le decisioni procreative delle donne italiane e verificandone le modifiche nel tempo, potrà costituire una base interpretativa del calo della natalità, diventare uno strumento per prevedere l andamento della fecondità nel breve termine e fornire un supporto scientifico ad interventi politici nel settore. La necessità di costituire questo Osservatorio risiede, oltre che nel bisogno di colmare un vuoto conoscitivo a livello scientifico, anche nella rilevanza politica e sociale che hanno assunto le tendenze demografiche nel campo della fecondità. Basti pensare al recente dibattito tenutosi sui principali giornali italiani sulla diminuzione delle nascite, alle sue conseguenze e alle motivazioni che ne stanno alla base per capire che era oramai necessario un processo sistematico di raccolta dei dati relativi alle intenzioni in campo procreativo. Uno degli obiettivi dell Osservatorio è perciò di tipo previsivo e consiste nel raccogliere le intenzioni riproduttive delle donne italiane e di verificarne l avvenuta realizzazione nel tempo. Infatti, ogni anno a partire dal 2001 l Istituto di Ricerche sulla Popolazione reintervisterà le donne che sono state oggetto di studio, per analizzare se effettivamente le loro intenzioni riproduttive 34

35 si siano realizzate nei tempi ipotizzati e, se no, perché. Solo disponendo di un monitoraggio continuo, come quello ottenuto attraverso l Osservatorio dell IRP, sarà possibile capire cosa impedisce alle coppie che lo desiderano di avere uno od un altro figlio e quali sono le condizioni che portano le coppie a decidere di averne, tutte informazioni preziose sia per gli studiosi di popolazione che per i decisori politici. L indagine, telefonica di tipo C.A.T.I riguarda un campione di 1500 donne di età anni, proporzionale alla popolazione e rappresentativo delle donne in coppia e non in coppia, delle tre aree geografiche (Nord, Centro e Sud). Riassumiamo qui di seguito, i principali risultati della inchiesta Famiglia e figli Le donne italiane mostrano una apertura superiore al prevedibile verso le coppie non sposate con figli e un atteggiamento molto negativo verso chi si sposa e decide di non averne. Si riafferma così la centralità dei figli rispetto alle scelte coniugali e di coppia a livello di ideali. Inoltre, la tendenza ad avere figli ad età avanzata viene in generale rifiutata dalla nostre intervistate ed è possibile intravedere la possibilità di un inversione di tendenza per il futuro, che dovrebbe essere sostenuta da iniziative politiche. I figli nascono in genere quando desiderati anche se la capacità progettuale delle donne si indebolisce nel caso dei figli di terzo ordine e successivi. Infatti, le nascite di terzogeniti sono spesso impreviste e non programmate e questa considerazione fa ritenere improbabile, almeno in un prossimo futuro, la rinascita di un modello di famiglia che comprenda più di due figli. Le intenzioni di avere figli Circa un quarto delle nostre intervistate esprime l intenzione di avere un figlio nei prossimi due anni. Per le donne coniugate si nota comunque un andamento decrescente dell intenzione di avere figli rispetto alla durata del matrimonio: le intenzioni riproduttive sono, infatti, più elevate tra chi si è sposata da poco rispetto a chi invece è già sposata da tempo. Questo elemento va ovviamente collegato con il numero dei figli già avuti, che produce un effetto analogo sulle intenzioni di avere figli. Infatti, il 40% delle donne sposate da poco e il 45% di quelle che non hanno figli esprime l intenzione di averne nei prossimi due anni; queste percentuali si riducono drasticamente con il passare del tempo e quanto più alto è il numero dei figli avuti. Tra chi è già mamma l intenzione di avere un altro figlio è nettamente più alta per chi ha un figlio al di sotto dei tre anni (23% vogliono un altro figlio) che non tra quelle con figli adolescenti (10%). Infine, più del 60% delle donne ha dichiarato che i loro partner volevano avere un figlio nei prossimi due anni, un quarto ha dichiarato il contrario e il 10% non ha saputo esprimersi a riguardo. In ogni caso, si nota che nelle coppie senza figli e con un solo figlio sono molto frequenti i casi in cui all intenzione di avere un figlio da parte della donna corrisponde una analoga intenzione da parte del partner (82% e 73%) mentre l accordo si riduce sensibilmente (è inferiore al 30%) quando si esaminano le coppie con due figli. Non voglio figli perché.. Un po più del 60% delle intervistate ha dichiarato di non volere figli nei prossimi due anni. Invitate ad esplicitare le ragioni di questa loro scelta le intervistate hanno indicato un ventaglio ampio di motivazioni. Notiamo che c è un sostanziale equidistribuzione tra motivazioni di tipo esterno alla coppia come le ragioni di natura economica (18%) o lavorativa (17%), motivazioni relative alla propria situazione personale (17%) o ai figli che già si hanno (17%) e motivazioni legate al rapporto di 35

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2013 dai Comuni della Liguria

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2013 dai Comuni della Liguria D.G.R. n. 774 del 20.06.2014 OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2013 dai Comuni della Liguria Richiamati: - Il d.lgs. 3 aprile 2006, n.152:

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza -Liguria

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza -Liguria CODICE FISCALE COMUNE PROVINCIA REGIONE NUMERO SCELTE IMPORTO 00238700082 AIROLE IM LIGURIA 3 45,63 00277920096 ALASSIO SV LIGURIA 73 1.649,45 00279480099 ALBENGA SV LIGURIA 115 2.611,06 00340950096 ALBISOLA

Dettagli

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI AREE RURALI E

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI AREE RURALI E Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ALLEGATO ELENCO COMUNI AREE RURALI E PREMIO CCI Tipo di programma Paese Regione 2014IT06RDRP006 Programma di sviluppo rurale Italia Liguria Periodo

Dettagli

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI SVANTAGGIATI

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI SVANTAGGIATI Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ALLEGATO ELENCO COMUNI SVANTAGGIATI CCI Tipo di programma Paese Regione 2014IT06RDRP006 Programma di sviluppo rurale Italia Liguria Periodo di programmazione

Dettagli

Movimento turistico comunale

Movimento turistico comunale Movimento turistico comunale ANNI 2011-2012 - PREMESSA - I dati sul movimento turistico comunale riportato di seguito si riferiscono al flusso dei turisti Italiani e Stranieri che hanno soggiornato in

Dettagli

COMUNE Provincia Funzionario Airole IMPERIA Gambaro Alassio SAVONA Starnini Albenga SAVONA Starnini Albisola Superiore SAVONA Bulgarelli Albissola

COMUNE Provincia Funzionario Airole IMPERIA Gambaro Alassio SAVONA Starnini Albenga SAVONA Starnini Albisola Superiore SAVONA Bulgarelli Albissola Aggiornato al 01-set-13 COMUNE Provincia Funzionario Airole IMPERIA Gambaro Alassio SAVONA Starnini Albenga SAVONA Starnini Albisola Superiore SAVONA Bulgarelli Albissola Marina SAVONA Bulgarelli Altare

Dettagli

Zona di Allertamento. Comune costiero

Zona di Allertamento. Comune costiero 008 001 IMPERIA AIROLE A X X X F. ROJA 008 002 IMPERIA APRICALE A X X X 008 003 IMPERIA AQUILA DI ARROSCIA A X X X 008 004 IMPERIA ARMO A X X 008 005 IMPERIA AURIGO A X X X 008 006 IMPERIA BADALUCCO A

Dettagli

Zona di Allerta. Comuni Costieri

Zona di Allerta. Comuni Costieri Bacini Grandi AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA APRICALE 002 IMPERIA 008 A X X X AQUILA DI ARROSCIA 003 IMPERIA 008 A X X X ARMO 004 IMPERIA 008 A X X AURIGO 005 IMPERIA 008 A X X X BADALUCCO 006

Dettagli

Zona di Allerta. Presenza Bacini Grandi (nome) AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA ALASSIO 001 SAVONA 009 A X X.

Zona di Allerta. Presenza Bacini Grandi (nome) AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA ALASSIO 001 SAVONA 009 A X X. Istat Bacini Grandi AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA ALASSIO 001 SAVONA 009 A X X ALBENGA 002 SAVONA 009 A X X X F. CENTA T. ARROSCIA ANDORA 006 SAVONA 009 A X X X APRICALE 002 IMPERIA 008 A X X

Dettagli

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria Comune % votanti % astenuti % voti validi su votanti bianche nulle Forz.Ita All.Naz. UDC LN-MPA DC-NPSI Alt.Soc. Airole 79,9 20,1 95,9 1,7 2,5 22,8 17,7 6,5 2,2-1,3 Apricale 70,4 29,6 94,2 4,0 1,8 24,8

Dettagli

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria distribuzione dei voti per Comune Comune Iscritti Votanti Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 validi bianche nulle contestati Forz.Ita All.Naz. UDC LN-MPA DC-NPSI Alt.Soc. Airole

Dettagli

Stima indicativa degli abitanti residenti nelle aree a rischio

Stima indicativa degli abitanti residenti nelle aree a rischio Stima indicativa degli abitanti residenti nelle aree a rischio Al fine di individuare il numero indicativo di abitanti potenzialmente interessati da possibili eventi alluvionali, è stata effettuata una

Dettagli

I Comuni Ricicloni sono amici del clima: grazie alle raccolte differenziate i cittadini hanno contribuito al risparmio di 2.968.658 tonn.

I Comuni Ricicloni sono amici del clima: grazie alle raccolte differenziate i cittadini hanno contribuito al risparmio di 2.968.658 tonn. Con il patrocinio della REGIONE LIGURIA www.achabgroup.it 2011 I Comuni Ricicloni sono amici del clima: grazie alle raccolte differenziate i cittadini hanno contribuito al risparmio di 2.968.658 tonn.

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA Registrata con Regolamento (CE) n 123/97 della commissione del 23/01/97, ai sensi

Dettagli

Il portale Ortofotoliguria La nuova piattaforma di utilizzo e di download geografico per il mondo professionale

Il portale Ortofotoliguria La nuova piattaforma di utilizzo e di download geografico per il mondo professionale Il portale Ortofotoliguria La nuova piattaforma di utilizzo e di download geografico per il mondo professionale Azienda ligure, dal 1991 si occupa di Cartografia Numerica e di Sistemi Informativi Territoriali

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Mercoledì 11 Giugno 2003 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16.05.2003 N. 530 Individuazione, formazione ed aggiornamento dell elenco delle zone sismiche dei

Dettagli

La Governance del Servizio Idrico Integrato nei quattro Ambiti Territoriali Ottimali della Regione Liguria

La Governance del Servizio Idrico Integrato nei quattro Ambiti Territoriali Ottimali della Regione Liguria La Governance del Servizio Idrico Integrato nei quattro Ambiti Territoriali Ottimali della Regione Liguria La situazione del Servizio Idrico Integrato della Regione Liguria non èomogenea, sia dal punto

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2011

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2011 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 REGIONE AGRARIA N.1-ALTE VALLI ARROSCIA Comuni di: AQUILA D`ARROSCIA, ARMO, BORGHETTO D`ARROSCIA, COSIO D`ARROSCIA, MENDATICA, MONTEGROSSO PIAN LATTE, PIEVE

Dettagli

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2014 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2014 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 785 del 21.07.2015 OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2014 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - Il d.lgs. 3 aprile 2006, n.152:

Dettagli

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2007 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2007 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 738 del 27.06.2008 OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2007 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - l articolo 205 del decreto legislativo 3 marzo

Dettagli

OPCM 3519/2006. Aggiornamento classificazione sismica del territorio della Regione Liguria. LA GIUNTA REGIONALE

OPCM 3519/2006. Aggiornamento classificazione sismica del territorio della Regione Liguria. LA GIUNTA REGIONALE Anno 48 - N. 16 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte II 19.04.2017 pag. 9 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17/03/2017 N. 216 OPCM 3519/2006. Aggiornamento classificazione sismica del territorio

Dettagli

Legge regionale 29 marzo 2004 n. 5

Legge regionale 29 marzo 2004 n. 5 Legge regionale 29 marzo 2004 n. 5 DISPOSIZIONI REGIONALI IN ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGGE 30 SETTEMBRE 2003 N. 269 (DISPOSIZIONI URGENTI PER FAVORIRE LO SVILUPPO E LA CORREZIONE DELL'ANDAMENTO DEI CONTI

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. GENOVA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. GENOVA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Statistiche e Studi data di pubblicazione: 28 novembre periodo di riferimento: primo semestre

Dettagli

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2012 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2012 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 722 del 21.06.2013 OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2012 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - l articolo 205 del decreto legislativo 3 marzo

Dettagli

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2011 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2011 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 788 del 29.06.2012 OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2011 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - l articolo 205 del decreto legislativo 3 marzo

Dettagli

IL FENOMENO DELLE SECONDE CASE IN LIGURIA

IL FENOMENO DELLE SECONDE CASE IN LIGURIA Osservatorio Turistico della Regione Liguria IL FENOMENO DELLE SECONDE CASE IN LIGURIA Rapporto 2009 Marzo 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Liguria

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. Art.

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. Art. DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA Art.1 Denominazione La denominazione di origine protetta "Riviera Ligure" accompagnata

Dettagli

ALLEGATO 2 SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI

ALLEGATO 2 SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI ALLEGATO 2 SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI Sistemi Produttivi Locali Comuni di appartenenza Diano Marina Cervo, Diano Arentino, Diano Castello, Diano Marina, Diano S. Pietro, San Bartolomeo al Mare, Villa Faraldi.

Dettagli

15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. 9 ottobre 2011. Struttura demografica della popolazione in Liguria

15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. 9 ottobre 2011. Struttura demografica della popolazione in Liguria 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni 9 ottobre 2011 Struttura demografica della popolazione in Liguria Settore Statistica Direzione Centrale, Affari Legali, Giuridici e Legislativi

Dettagli

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Turismo

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Turismo Inquadramento del tema Il turismo in provincia è un settore economico importante e soprattutto attivo. Esso rappresenta il legame che esiste tra le occasioni di sviluppo economico e la tutela dell ambiente,

Dettagli

Importo ripartito euro GENOVA 2.680.000,00 IMPERIA 670.000,00 LA SPEZIA 730.000,00 SAVONA 920.000,00

Importo ripartito euro GENOVA 2.680.000,00 IMPERIA 670.000,00 LA SPEZIA 730.000,00 SAVONA 920.000,00 Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Provincia di Genova Direzione Ambiente Energia Segreteria Tecnica A.T.O. ESTRATTO dal processo verbale della Conferenza

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Provincia di Genova Area 08 Ambiente Ufficio Segreteria Tecnica ESTRATTO dal processo verbale della Conferenza dei Sindaci

Dettagli

Lo stato dell Ambiente in Liguria 99

Lo stato dell Ambiente in Liguria 99 Fra le problematiche ambientali riguardanti l acqua, gli scarichi idrici prodotti dalle attività umane rappresentano un impatto rilevante sullo stato dell ambiente. La disciplina nazionale e regionale

Dettagli

Denominazione Comune Superficie (kmq) Denominazione Zona di Allerta Cod Zona di Allerta Regione Provincia Cod Provincia

Denominazione Comune Superficie (kmq) Denominazione Zona di Allerta Cod Zona di Allerta Regione Provincia Cod Provincia VILLA SANTINA 13,00 Bacino del Tagliamento Friu B Friuli Venezia Giulia Udine UD VILLA VICENTINA 5,43 Pianura di Udine Gorizia Trieste Friu C Friuli Venezia Giulia Udine UD VILLESSE 11,75 Pianura di Udine

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. PARTE SECONDA Genova - Via Fieschi 15

REPUBBLICA ITALIANA. PARTE SECONDA Genova - Via Fieschi 15 Mercoledì 24 gennaio 2007 Anno XXXVIII - N. 4 REPUBBLICA ITALIANA Direzione, Amministrazione: Tel. 010 54.851 Redazione: Tel. 010 5485663-5068 - Fax 010 5484815 Abbonamenti e Spedizioni: Tel. 010 5485363

Dettagli

LA BANDA LARGA. Accedere alle nuove tecnologie digitali è sempre più importante nello sviluppo sociale, economico e culturale.

LA BANDA LARGA. Accedere alle nuove tecnologie digitali è sempre più importante nello sviluppo sociale, economico e culturale. I risultati del POR FESR 2007-2013 (1) Newsletter n 34 SPECIALE Settembre 2015 La Newsletter diventa quindicinale. Alla Newsletter mensile (con la quale vi aggiorniamo sui bandi aperti e di prossima apertura,

Dettagli

Costo totale

Costo totale Liguria Costo totale 18.629.469 di cui Asse I (Strategie Pilota) 16.766.522 di cui Asse II (Cooperazione) 1.490.354 di cui Asse IV (Gestione, sorveglianza e valutazione) 372.594 Obiettivi Gli obiettivi

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA Il SENATO DELLA REPUBBLICA X LEGISLATURA N. DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa dei senatori ANGELONI, BUTlNI, GRAZIANI, CARIGLIA, FAVILLA e POLLINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 17 LUGLIO 1987 Modificazioni

Dettagli

EVOLUZIONE DEL METODO TARIFFARIO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

EVOLUZIONE DEL METODO TARIFFARIO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO EVOLUZIONE DEL METODO TARIFFARIO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Dal Metodo Tariffario Normalizzato al Nuovo Metodo Transitorio A.E.E.G. Commissione Consiliare Comune di Genova 28 novembre 2012 IL METODO

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA IX LEGISLATURA (N. 887) DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa dei senatori ANGELONI, BOTTI, ROSSI, VELLA, PACINI, BUTINI, PASQUINI, POLLINI e VIOLA COMUNICATO ALLA PRESI DI--KZA IL 27 LUGLIO

Dettagli

Un ringraziamento particolare va all Osservatorio Regionale sui Rifiuti che ha collaborato con sollecita e paziente cortesia.

Un ringraziamento particolare va all Osservatorio Regionale sui Rifiuti che ha collaborato con sollecita e paziente cortesia. 3 Con il patrocinio della Regione Liguria Con il contributo di Novamont Con il contributo di Amiu Si ringraziano per l indispensabile collaborazione: Ecosportello Rifiuti Regione Liguria Arpal Novamont

Dettagli

23 e 24 AGOSTO 2014 LINEE: VENTIMIGLIA-GENOVA-LA SPEZIA; VENTIMIGLIA-GENOVA-MILANO; VENTIMIGLIA-GENOVA-BERGAMO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

23 e 24 AGOSTO 2014 LINEE: VENTIMIGLIA-GENOVA-LA SPEZIA; VENTIMIGLIA-GENOVA-MILANO; VENTIMIGLIA-GENOVA-BERGAMO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LINEE: VENTIMIGLIA-GENOVA-LA SPEZIA; VENTIMIGLIA-GENOVA-MILANO; VENTIMIGLIA-GENOVA-BERGAMO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Sabato 23 e Domenica 24 agosto 2014, per interventi di manutenzione nella tratta

Dettagli

Il Ministro delle Attività Produttive

Il Ministro delle Attività Produttive Il Ministro delle Attività Produttive Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, in materia di disciplina dell intervento straordinario

Dettagli

Istruzioni per la compilazione dei moduli

Istruzioni per la compilazione dei moduli Istruzioni per la compilazione dei moduli Anno Scolastico 2002/2003 1 (Nome scuola) 2 (Indirizzo Codice postale - Comune) Telefono 3.. Fax 4. e-mail 5.. Dirigente scolastico 6. (barrare la casella) 7 Sede

Dettagli

7.1 Arrivi e Presenze per strutture ricettive (2010) 7.2 Tasso di turisticità. 7. Turismo

7.1 Arrivi e Presenze per strutture ricettive (2010) 7.2 Tasso di turisticità. 7. Turismo 7. Turismo 7.1 Arrivi e Presenze per strutture ricettive (2010) Nel 2010 sono arrivati nella Provincia di Genova 1.373.441 turisti (+ 6,1% rispetto al 2009) che hanno soggiornato in prevalenza in Alberghi

Dettagli

DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento.

DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento. DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento. Visto il decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 214 Attuazione

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 REGIONE AGRARIA N?1 REGIONE AGRARIA N?2 Comuni di: ALTARE, CAIRO MONTENOTTE, CARCARE, CENGIO, COSSERIA, DEGO, GIUSVALLA, MALLARE, MILLESIMO, MIOGLIA, PALLARE,

Dettagli

Allegato 1) Scheda tecnica veicolo Tipo A. Veicolo Tipo A. Caratteristiche Tecniche kw. Anteriore. Consumi. Allestimenti

Allegato 1) Scheda tecnica veicolo Tipo A. Veicolo Tipo A. Caratteristiche Tecniche kw. Anteriore. Consumi. Allestimenti Allegato 1) Scheda tecnica veicolo Tipo A Veicolo Tipo A Carrozzeria berlina 5 porte trazione anteriore Categoria di veicolo: M1 Autovettura a ridotto impatto ambientale Anteriore Posti 5 3,7 4,8 l/100

Dettagli

COMUNI RICICLONI. www.legambienteliguria.org www.ambienteinliguria.it

COMUNI RICICLONI. www.legambienteliguria.org www.ambienteinliguria.it COMUNI RICICLONI LIGURIA2014 EDIZIONE www.legambienteliguria.org www.ambienteinliguria.it Comuni Ricicloni LIGURIA 2014 3 Gran parte di questi sacchetti si trasformeranno in terriccio. Indice EcoComunicazione.it

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE ANALISI ECONOMICA. Piano di Tutela delle Acque 1 Analisi economica

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE ANALISI ECONOMICA. Piano di Tutela delle Acque 1 Analisi economica PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE ANALISI ECONOMICA Piano di Tutela delle Acque 1 Analisi economica INDICE Premessa... Errore. Il segnalibro non è definito. 1. Presupposti metodologici per lo sviluppo dell analisi

Dettagli

AREE INTERNE. Preparazione missione dps. Elementi operativi e di metodo. Liguria 11 e 12 febbraio 2014 OPZIONE 1

AREE INTERNE. Preparazione missione dps. Elementi operativi e di metodo. Liguria 11 e 12 febbraio 2014 OPZIONE 1 AREE INTERNE Preparazione missione dps Elementi operativi e di metodo Liguria 11 e 12 febbraio 2014 LOGISTICA DATA OPZIONE 1 ATTIVITA' lunedì, 10/01/2014 Arrivo in aereo in serata da Roma a Genova (voli

Dettagli

Il sistema ingauno ANALISI, RISORSE STATO DELL ECONOMIA. Volume II

Il sistema ingauno ANALISI, RISORSE STATO DELL ECONOMIA. Volume II Il sistema ingauno ANALISI, RISORSE STATO DELL ECONOMIA Volume II Settembre 2006 Ricerca condotta da Luciano Colla. Copyright 2006 - Camera di Commercio Presentazione Informazione è partecipazione. Non

Dettagli

NUOVO SISTEMA TARIFFARIO

NUOVO SISTEMA TARIFFARIO NUOVO SISTEMA TARIFFARIO 3 IL NUOVO SISTEMA TARIFFARIO TPL TPL linea S.r.l Realizzazione grafica: www.7vicocrema.it Fotografie: www.7vicocrema.it Stampa: Mg Servizi Tipografici Stampato su carta ecologica

Dettagli

BANDO PROGRAMMA RIGENERAZIONE URBANA, EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO

BANDO PROGRAMMA RIGENERAZIONE URBANA, EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO BANDO PROGRAMMA RIGENERAZIONE URBANA, EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO 1. DEFINIZIONE DEL PROGRAMMA Il Programma di intervento sul territorio prevede la convergenza

Dettagli

# Liguria 2013. Un altro giro della Liguria in 365 tweet. 365 opere per fare crescere la nostra regione.

# Liguria 2013. Un altro giro della Liguria in 365 tweet. 365 opere per fare crescere la nostra regione. # Liguria 2013 Un altro giro della Liguria in 365 tweet. 365 opere per fare crescere la nostra regione. #Liguria2013 Con la fine del 2012 si è chiuso il progetto #openliguria366. Come promesso, per tutto

Dettagli

MAGRA 11.200,00 - PALVOTRISIA CASTELNUOVO MAGRA 14.000,00 -

MAGRA 11.200,00 - PALVOTRISIA CASTELNUOVO MAGRA 14.000,00 - Edilizia scolastica Liguria Liguria #scuolebelle 1.308.569,62 #scuolesicure 6.462.985,93 #scuolenuove 4.420.332,76 TOTALE 12.191.888,31 Totale finanziamento SCUOLE BELLE Lotto Regione Provincia Codice

Dettagli

GENOVA E PROVINCIA. TuttoCittà Pubblicazione periodica SOMMARIO. www.tuttocitta.it MAPPE CITTADINE

GENOVA E PROVINCIA. TuttoCittà Pubblicazione periodica SOMMARIO. www.tuttocitta.it MAPPE CITTADINE GENOVA E PROVINCIA SOMMARIO TuttoCittà Pubblicazione periodica PROPRIETARIO ED EDITORE SEAT Pagine Gialle s.p.a. 20151 Milano via Grosio, 10/4 Direttore Responsabile Mauro Fresco Reg. Trib. Torino n. 3026

Dettagli

OPUSCOLO 2010 LA RETE DEI CARBURANTI STRADALE E AUTOSTRADALE IN LIGURIA

OPUSCOLO 2010 LA RETE DEI CARBURANTI STRADALE E AUTOSTRADALE IN LIGURIA OPUSCOLO 2010 LA RETE DEI CARBURANTI STRADALE E AUTOSTRADALE IN LIGURIA DATI ANNO 2009 Questa è la seconda pubblicazione relativa alla rete di distribuzione carburanti sia stradale che autostradale della

Dettagli

CITTÀ METROPOLITANA DI GENOVA Atto dirigenziale SDG Segreteria e direzione generale

CITTÀ METROPOLITANA DI GENOVA Atto dirigenziale SDG Segreteria e direzione generale Proposta n. 2107 Anno 2017 CITTÀ METROPOLITANA DI GENOVA Atto dirigenziale SDG Segreteria e direzione generale Atto N. 1857/2017 Oggetto: ELEZIONE DEL CONSIGLIO METROPOLITANO. APPROVAZIONE DELLA LISTA

Dettagli

DOCUP Obiettivo 2 2000/2006 Liguria. Misura 2.6 componente d) certificazione ambientale e agenda 21 SCHEDA AVANZAMENTO INTERVENTI DGR 989/03

DOCUP Obiettivo 2 2000/2006 Liguria. Misura 2.6 componente d) certificazione ambientale e agenda 21 SCHEDA AVANZAMENTO INTERVENTI DGR 989/03 UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL AMBI REGIONE LIGURIA DOCUP Obiettivo 2 2000/2006 Liguria Misura 2.6 componente d) certificazione ambientale e agenda 21 SCHEDA AVANZAMENTO INTERVENTI DGR 989/03 CERTIFICAZIONE

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA REGIONE LIGURIA

COMMISSIONE EUROPEA REGIONE LIGURIA Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali REGIONE LIGURIA COMMISSIONE EUROPEA REGIONE LIGURIA REGOLAMENTO (CE) N. 1698/2005 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo

Dettagli

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2009

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2009 ARENZANO ENTE PARCO DEL BEIGUA SISTEMA TURISTICO LOCALE DEL GENOVESATO Consorzio 700,00 0,50 % BORZONASCA VALLI AVETO - GRAVEGLIA - STURLA PROMOPROVINCIA GENOVA S.R.L. 0,00 0,34 % BORZONASCA VALLI AVETO

Dettagli

ORARIO GENERALE ESTIVO

ORARIO GENERALE ESTIVO RIVIERA TRASPORTI S.p.A. ORARIO GENERALE ESTIVO In vigore dal 15 giugno al 13 settembre 2015 1ª Versione INDICE DELLE LINEE LINEA 1 : VENTIMIGLIA - PONTE SAN LUIGI Pagina 3 LINEA 21 : IMPERIA ONEGLIA -

Dettagli

rev.00 Dec. n^ TABELLE Tariffe Servizio Idrico Integrato ATO della Provincia di Genova

rev.00 Dec. n^ TABELLE Tariffe Servizio Idrico Integrato ATO della Provincia di Genova TABELLE Tariffe Servizio Idrico Integrato ATO della Provincia di Genova TRM=1,950839 rev.00 Dec. n^ in vigore dal 01/01/2012 al 31/12/2012 redazione: ing. E. Tamburini Elenco Comuni a cui applicare

Dettagli

REGIONE LIGURIA COPERTURA TERRITORIALE COMUNI OBIETTIVO 2

REGIONE LIGURIA COPERTURA TERRITORIALE COMUNI OBIETTIVO 2 COPERTURA TERRITORIALE COMUNI OBIETTIVO 2 Provincia di Savona Provincia di Genova Provincia di La Spezia Albisola Marina Arenzano Ameglia Albisola Superiore Bargagli Arcola Altare Busalla Bolano Cairo

Dettagli

Eventi Poli Provinciali CST Liguria giugno Il livello Regionale del CST Liguria: i servizi dei progetti CST Liguria e People Liguria

Eventi Poli Provinciali CST Liguria giugno Il livello Regionale del CST Liguria: i servizi dei progetti CST Liguria e People Liguria Eventi Poli Provinciali giugno 2011 Il livello Regionale del : i servizi dei progetti e People Liguria Alberto ALLOISIO 1 Servizi della fase di impianto (2009 2010) DigitPA (ex CNIPA) ha approvato 3 progetti:

Dettagli

SERVIZIO: PROTEZIONE CIVILE. Piano Provinciale per il superamento di situazioni di Emergenza Idrica

SERVIZIO: PROTEZIONE CIVILE. Piano Provinciale per il superamento di situazioni di Emergenza Idrica P R O V I N C I A D I S A V O N A S E T T O R E D I F E S A D E L S U O L O SERVIZIO: PROTEZIONE CIVILE Piano Provinciale per il superamento di situazioni di Emergenza Idrica Giugno 2003 INDICE INTRODUZIONE...2

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP ACCORDO DI PROGRAMMA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP Fra Direzione Regionale del Ministero della Pubblica Istruzione, Provincia di Genova, Comune di Genova, Comune di Arenzano,

Dettagli

EDIZIONE LIGURIA

EDIZIONE LIGURIA EDIZIONE 2013 - LIGURIA 2 3 RINGRAZIAMENTI Con il patrocinio della Regione Liguria utilizzo raccolta differenziata compost Con il contributo di NOVAMONT Si Ringraziano per l indispensabile collaborazione:

Dettagli

L acqua non è infinita

L acqua non è infinita L acqua non è infinita A che cosa ci serve l acqua Chiare fresche dolci acque Com è profondo il mare Quando l acqua non basta Troppa acqua fa male L acqua della Provincia I Piani di bacino Gli scarichi

Dettagli

ORDINANZA PRESIDENZIALE Numero 011 - del 02/04/2015

ORDINANZA PRESIDENZIALE Numero 011 - del 02/04/2015 POLIZZA INTEGRATIVA INFORTUNI VOLONTARI CRI DELLA REGIONE LIGURIA. INDIVIDUAZIONE CONTRAENTE E DETERMINAZIONE A SOTTOSCRIVERE IL RELATIVO CONTRATTO SU MANDATO DEI COMITATI LOCALI E PROVINCIALI IL PRESIDENTE

Dettagli

REGIONE LIGURIA ELENCO DELLE CARTE DEI CENTRI DI INTERESSE STORICO ARTISTICO E AMBIENTALE CISAA

REGIONE LIGURIA ELENCO DELLE CARTE DEI CENTRI DI INTERESSE STORICO ARTISTICO E AMBIENTALE CISAA ELENCO DELLE CARTE DEI CENTRI DI INTERESSE STORICO ARTISTICO E AMBIENTALE CISAA Numero Carta Nome Carta Comune Provincia 214030_1121 Caprile Propata Genova 214030_1623 Bavastrelli Propata Genova 214030_1743

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 3 DEL LIGURIA

LEGGE REGIONALE N. 3 DEL LIGURIA 1 LEGGE REGIONALE N. 3 DEL 09 01 1995 LIGURIA BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 11 1 1995 N. 1 Riordino dell' organizzazione turistica regionale e ristrutturazione degli enti ARTICOLO 1 (Finalita') 1. La

Dettagli

--- RENDICONTO 2014 Elenco Residui Attivi e Passivi 2014 e retro ---

--- RENDICONTO 2014 Elenco Residui Attivi e Passivi 2014 e retro --- --- RENDICONTO 2014 Elenco Residui Attivi e Passivi 2014 e retro --- 1 2 Elenco residui attivi anno 2014 Consuntivo 2014 codice di bilancio descrizione codice bilancio anno acc N. acc descrizione acc importo

Dettagli

"I LUOGHI DEL CUORE" 2 CENSIMENTO FAI DEI LUOGHI DA NON DIMENTICARE LIGURIA. FAI - Fondo per l'ambiente Italiano

I LUOGHI DEL CUORE 2 CENSIMENTO FAI DEI LUOGHI DA NON DIMENTICARE LIGURIA. FAI - Fondo per l'ambiente Italiano Luogo del cuore Località pv. segnalazioni PONTE E ORATORIO DI SAN MARTINO A CLAVI IMPERIA IM 2700 SCALO NAUTICO CIRCOLO PESCA SPORTIVA E SPIAGGIA BORGO PRINO IMPERIA IM 1372 PALAZZO COMITALE DEI FIESCHI

Dettagli

EDIZIONE LIGURIA

EDIZIONE LIGURIA EDIZIONE 2013 - LIGURIA 2 COMUNI RICICLONI 2013 utilizzo raccolta differenziata compost Da Milano a Castelbuono il Mater-Bi aiuta la raccolta differenziata I sacchetti in Mater-Bi sono biodegradabili e

Dettagli

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Popolazione

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Popolazione Inquadramento del tema Una delle forme di pressione sul territorio è data certamente dalla popolazione residente: l uso dei suoli, la domanda di spazi, il consumo di risorse, la produzione di inquinanti,

Dettagli

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2009 (CONSUNTIVO)

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2009 (CONSUNTIVO) ARENZANO ENTE PARCO DEL BEIGUA 700,00 0,50% ARMA DI TAGGIA ARGENTINA ARMEA ALPI LIGURI SVILUPPO E TURISMO s.r.l. Società 0,00 0,07% ARMA DI TAGGIA ARGENTINA ARMEA G.A.L. SVILUPPO VALLI DEL PONENTE s.r.l.

Dettagli

ANNO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTO PROV.DI REALIZZAZIONE INTERVENTO

ANNO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTO PROV.DI REALIZZAZIONE INTERVENTO FESR DEL DI comune di Vezzano Ligure comune di Vezzano Ligure impianto fotovoltaico presso il plesso scolastico comprensivo in località Sarciara impianto geotermico presso il refettorio del plesso scolastico

Dettagli

Analisi della rete scolastica: dati storici e di previsione.

Analisi della rete scolastica: dati storici e di previsione. . Analisi della rete scolastica: dati storici e di previsione. Anna Antolini Sr/AA Piano dimensionamento rete scolastica ed offerta formativa 1 Rizzieri Stefania PARTE I: DOCUMENTO DI SINTESI PIANO DIMENSIONAMENTO

Dettagli

1. Prescrizioni generali

1. Prescrizioni generali Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di

Dettagli

Linea GENOVA - SAVONA

Linea GENOVA - SAVONA Linea GENOVA - SAVONA Partenze FERIALI (da lunedì a venerdì) R 11324 GENOVA BRIGNOLE (p. 21.31) SAVONA (a. 22.45) Genova Piazza Principe 21.37 - Genova Sampierdarena 21.45 - Genova Cornigliano 21.49 -

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA:

CONDIZIONI DI VENDITA: Mercoledì 28 novembre 2012 Anno XLIII - N. 48 REPUBBLICA ITALIANA Direzione, Amministrazione: Tel. 010 54.851 Redazione: Tel. 010 5485663-4974 - Fax 010 5485531 Abbonamenti e Spedizioni: Tel. 010 5485363

Dettagli

ORARIO GENERALE INVERNALE

ORARIO GENERALE INVERNALE RIVIERA TRASPORTI S.p.A. ORARIO GENERALE INVERNALE In vigore dal 16 settembre 2013 al 15 giugno 2014 AGGIORNATO AL 02 DICEMBRE 2013 LINEA 17 : SANREMO - ARMA DI TAGGIA - CASTELLARO (solo Feriale) Pagina

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA. Istituzione scolastica n. 3 Comuni Scuole alunni Alassio media Morteo 386 Scuola Media Andora media Croce D2

PROVINCIA DI SAVONA. Istituzione scolastica n. 3 Comuni Scuole alunni Alassio media Morteo 386 Scuola Media Andora media Croce D2 PROVINCIA DI SAVONA ISTRUZIONE DELL'OBBLIGO I AMBITO Comuni: Alassio, Andora, Laigueglia, Stellanello, Testico Istituzione scolastica n. 1 Comuni Scuole alunni Alassio elementare cap. materna Solva Direzione

Dettagli

PIEVE BOGLIASCO SORI PORTOFINO AVEGNO RECCO CAMOGLI RUTA

PIEVE BOGLIASCO SORI PORTOFINO AVEGNO RECCO CAMOGLI RUTA ZONA COSTIERA TG 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 26 11 12 27 13 14 28 15 16 29 30 17 31 18 32 19 33 20 21 22 23 34 24 25 VARAZZE COGOLETO ARENZANO GE-VOLTRI GE-SESTRI PONENTE GE-CORNIGLIANO GE-S.P.D'ARENA GE-NERVI

Dettagli

Costruiamo insieme GENOVA METROPOLITANA

Costruiamo insieme GENOVA METROPOLITANA CITTA METROPOLITANA DI GENOVA Costruiamo insieme GENOVA METROPOLITANA Percorso di costruzione: i temi del piano strategico e il processo partecipativo Il percorso DALLA FASE COSTITUENTE ALLA FASE OPERATIVA

Dettagli

SERVIZI DI TRASPORTO

SERVIZI DI TRASPORTO SERVIZI DI TRASPORTO Scopri le nuove tariffe dei servizi di trasporto. Un esempio: fino a 1.000 59 Per ulteriori informazioni rivolgiti a qualsiasi Banco Informazioni in ESPOSIZIONE MOBILI, al Servizio

Dettagli

Piano Sanitario Regionale 1999-2001 Liguria

Piano Sanitario Regionale 1999-2001 Liguria Piano Sanitario Regionale 1999-2001 Liguria! Asl! Aziende Ospedaliere Premessa 1. Il contesto normativo e progettuale della sanità italiana Il processo di approvazione e di attuazione del Piano sanitario

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Provincia di Genova Direzione Ambiente, Ambiti Naturali e Trasporti Segreteria Tecnica ATO ESTRATTO dal processo verbale

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP ACCORDO DI PROGRAMMA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP Fra: Direzione Generale per la Regione Liguria del Ministero della Pubblica Istruzione, Provincia di Genova, Comune di Genova,

Dettagli

SERVIZI DI TRASPORTO. Novità. Scegli tu la data e la fascia oraria, del servizio trasporto su appuntamento!

SERVIZI DI TRASPORTO. Novità. Scegli tu la data e la fascia oraria, del servizio trasporto su appuntamento! SERVIZI DI TRASPORTO Novità Scegli tu la data e la fascia oraria, del servizio trasporto su appuntamento! I pacchi piatti sono facili da trasportare. Se la tua auto non è abbastanza grande, puoi usufruire

Dettagli

Specifiche tecniche per la redazione della relazione tecnica per interventi stagionali di ripascimento di quantitativo superiore a 1000 metri cubi

Specifiche tecniche per la redazione della relazione tecnica per interventi stagionali di ripascimento di quantitativo superiore a 1000 metri cubi Specifiche tecniche per la redazione della relazione tecnica per interventi stagionali di ripascimento di quantitativo superiore a 1000 metri cubi ovvero di quantitativo inferiore a 1000 metri cubi 1 Parte

Dettagli

PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE BONIFICHE SEZIONE RIFIUTI URBANI

PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE BONIFICHE SEZIONE RIFIUTI URBANI PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE BONIFICHE SEZIONE RIFIUTI URBANI ALLEGATO 2 INTERVENTI FINANZIATI DALLA REGIONE LIGURIA 1997-2013 Luglio 2014 Piano di Gestione dei Rifiuti e delle Bonifiche

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE Prot. Generale N. 0098201 / 2007 Atto N. 4687 PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE AREA 08 - AMBIENTE ATO ACQUA E RIFIUTI OGGETTO: Adozione della Decisione n. 3/2007 della Conferenza dell A.T.O.

Dettagli

QUADRO DI RIFERIMENTO SOCIO ECONOMICO

QUADRO DI RIFERIMENTO SOCIO ECONOMICO QUADRO DI RIFERIMENTO SOCIO ECONOMICO (Qualificazione del Territorio mediante un applicazione dell Analisi Multivariata) 1. - PREMESSA Quando si deve analizzare un fenomeno complesso è necessario disporre

Dettagli

PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE BONIFICHE SEZIONE RIFIUTI URBANI

PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE BONIFICHE SEZIONE RIFIUTI URBANI PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE BONIFICHE SEZIONE RIFIUTI URBANI ALLEGATO 2 INTERVENTI FINANZIATI DALLA REGIONE LIGURIA 1997-2013 Marzo 2015 Piano di Gestione dei Rifiuti e delle Bonifiche

Dettagli

REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n del

REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n del REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n. 5394 del 16 11 2016 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso della palma (Rhynchophorus ferrugineus) - Decimo aggiornamento. Visto il decreto legislativo 19 agosto

Dettagli

Edizione LIGURIA CON IL PATROCINIO DI:

Edizione LIGURIA CON IL PATROCINIO DI: Edizione LIGURIA CON IL PATROCINIO DI: Indice 4 3 12 14 13 16 19 18 22 Introduzione e analisi dei dati Il contributo della Regione Storie di ordinaria buona gestione Classifica Regionale Con il patrocinio

Dettagli