CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE"

Transcript

1 CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE 4

2 Premessa Il presente Codice Etico e Comportamentale, approvato dal Consiglio di Amministrazione di Fincontinuo S.p.A. nella seduta del 24 ottobre 2013, si ispira all assunzione di ogni forma di rispetto ed al conseguente legittimo controllo di ogni comportamento, azione ed iniziativa intrapresa dal Consiglio di Amministrazione, dal Collegio Sindacale, dall Amministratore Delegato, dal personale interno, dai collaboratori esterni e da eventuali consulenti. Il Codice Etico e Comportamentale, pertanto, raccoglie ogni principio, ogni diritto, ogni dovere, ogni responsabilità di Fincontinuo S.p.A. nei confronti di coloro con i quali la stessa Azienda relaziona in ogni momento per il conseguimento del proprio oggetto sociale. I citati principi integrano, tra l altro, quanto già formalmente regolarizzato nel vigente Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e, più in dettaglio, quanto compendiato nel Regolamento Interno di Fincontinuo S.p.A. Il presente documento, pertanto, deve essere portato a conoscenza di tutto il personale interno all Azienda e di tutti i collaboratori operanti in nome e per conto della stessa. In relazione a quanto suddetto, l Organismo di Vigilanza nominato dal Consiglio di Amministrazione di Fincontinuo S.p.A. è legittimato a promuovere periodiche sessioni di informazione e formazione sui principi del presente Codice Etico e Comportamentale, in relazione alle diverse e specifiche attività svolte in seno al contesto aziendale, interno ed esterno. 5

3 Definizioni Si indicano le espressioni adottate nel presente Codice Etico e Comportamentale: Intermediario Finanziario Impresa che esercita nei confronti del pubblico l attività connessa alla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma, Fincontinuo S.p.A., in ossequio alle vigenti disposizioni di Legge, è un Intermediario Finanziario. Destinatario Ogni soggetto obbligato a rispettare le disposizioni ed i principi contenuti nel presente Codice Etico e Comportamentale; in dettaglio: Organi Societari; Dirigenti; Dipendenti [Quadri ed Impiegati]; Collaboratori esterni [Agenti in Attività Finanziaria, Società di Mediazione Creditizia, altri]; Soggetti coinvolti e che, comunque, partecipano a prestazioni di servizi in nome e per conto dell Azienda [consulenti, outsourcers, etc.]. Clientela Persona fisica [privato - famiglia] verso cui Fincontinuo S.p.A. si rivolge per promuovere, distribuire e concludere forme di finanziamento. Prodotti Finanziari Forme tecniche di finanziamento distribuite da Fincontinuo S.p.A. quali: Cessioni del quinto dello stipendio; Cessioni del quinto della pensione; Delegazione di Pagamento. 6

4 Principi di riferimento Rispetto delle Norme Interne e delle Leggi L osservanza delle Norme interne ed il rispetto delle Leggi è principio primario ed imprescindibile per Fincontinuo S.p.A. I Destinatari, pertanto, hanno l obbligo di assecondare ogni decisione dell Azienda la cui formalizzazione - in relazione, tra l altro, ai disposti contemplati dal Decreto Legislativo 8giugno 2001, n. 231, - si coniuga con l adozione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e del Regolamento Interno, nonché, più in dettaglio, con la traduzione operativa posta in essere con circolari organizzative, user manuals, corsi monografici e con programmi continui di formazione. Moralità - Correttezza - Onestà - Lealtà - Trasparenza Fincontinuo S.p.A. impronta ogni sua azione nei confronti dei propri stakeholders [clientela, banche, fornitori, Istituzioni locali e nazionali, etc.] a comportamenti di correttezza, collaborazione e lealtà. L onestà è un principio fondamentale in Fincontinuo S.p.A. Ciò significa che la qualità e l efficienza dell organizzazione aziendale costituiscono il vero patrimonio di Fincontinuo S.p.A. I Destinatari, pertanto, hanno il dovere morale di salvaguardare tale patrimonio e di tutelare, di conseguenza, la reputazione dell azienda; ciò significa, inoltre, che anche e principalmente i collaboratori esterni devono, sempre, adottare una condotta ispirata all integrità morale, all onestà ed alla buona fede. Tutti, infine, hanno l obbligo di attribuire un profondo significato al concetto di trasparenza, trattando, pertanto, ogni informazione in loro possesso con chiarezza, completezza, precisione e condivisione. Dignità - Eguaglianza - Imparzialità Fincontinuo S.p.A. combatte, da sempre, ogni forma di discriminazione connessa al sesso, alla religione, alla nazionalità, alle opinioni personali, alle 7

5 ideologie politiche all età, alla salute ed alle condizioni economiche dei propri dipendenti, collaboratori, fornitori e clienti. Non vengono, inoltre, tollerate in Fincontinuo S.p.A. offese o molestie di alcuna natura nei confronti di tutti. Chiunque ritiene di aver subìto in passato o di subire discriminazione è in diritto di denunciare l evento all Organismo di Vigilanza che procederà tempestivamente a verificare l effettiva violazione del Codice Etico e Comportamentale. 8

6 Ambito di applicazione Organi Amministrativi e Direttivi Coloro che rivestono il ruolo di amministratori e coloro che espletano funzioni di direzione e supervisione hanno l obbligo di assumere comportamenti consoni sul piano dell onestà, della trasparenza e della correttezza in ossequio, tra l altro, a quanto sancito sul Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato dall Azienda. Il Collegio Sindacale, oltre che testimoniare una partecipazione assidua e responsabile alle adunanze degli Organi Sociali, è tenuto ad espletare le proprie mansioni esercitando con consapevolezza, coerenza, e responsabilità il proprio ruolo, collaborando con l Amministratore Delegato, con il Consigliere Delegato e con l Organismo di Vigilanza nel perseguimento della mission e degli obiettivi aziendali, garantendo, sulla base di appropriate conoscenze professionali l autenticità, la correttezza e la completezza di ogni documento, contabile e non, oggetto di controllo. Gli Amministratori, in seno all Azienda, hanno l obbligo di astenersi dall effettuare qualsiasi attività diversa dai canoni sanciti dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e dalle Leggi vigenti. Rapporti con il personale e con i collaboratori esterni Le risorse umane, dipendenti e collaboratori, sono, da sempre, al centro dell interesse di Fincontinuo S.p.A. Fincontinuo S.p.A. ha sempre dato profonda valenza allo sviluppo delle competenze e della capacità del proprio personale dipendente e dei propri collaboratori mediante continue sessioni formative. Fincontinuo S.p.A., con riconoscibile integrità intellettuale e conscia del patrimonio umano che detiene al proprio interno, adotta, da sempre, criteri di imparzialità e competenza applicando coerentemente principi meritocratici ed avulsi da alcuna manifestazione di matrice opportunistica e clientelare. In piena coerenza con quanto in precedenza illustrato, Fincontinuo S.p.A. riconosce la centralità delle proprie risorse umane e dei propri collaboratori esterni a cui, ovviamente, viene richiesta professionalità, lealtà e spirito di collaborazione. 9

7 Tutela della persona - della sicurezza - della salute - dell ambiente Fincontinuo S.p.A. si è sempre impegnato ad individuare e realizzare le più ergonomiche soluzioni funzionali alla tutela dell integrità fisica e psichica dei propri dipendenti. Ciò significa che Fincontinuo S.p.A. ha sempre posto in atto ogni opportuna e necessaria iniziativa utile a garantire la salute e la sicurezza del proprio personale in Azienda in conformità alle vigenti norme in materia. Fincontinuo S.p.A., inoltre, ha sempre dato profonda importanza alla salvaguardia dell ambiente contribuendo, induttivamente, allo sviluppo del proprio territorio di riferimento mediante l adozione e l utilizzo di evolute risorse tecnologiche. In relazione a quanto suddetto, ogni attività espletata in Fincontinuo S.p.A. viene svolta conformemente alle norme previste in materia ambientale non accettando, in nessun momento né in alcun ambito, la ricerca di vantaggi per l Azienda che avrebbero o potrebbero comportare la commissione di violazioni, dolose o colpose, delle citate norme in tema ambientale. Doveri del personale interno e dei collaboratori esterni Il personale interno all Azienda ed i collaboratori di Fincontinuo S.p.A. sono tenuti ad operare secondo principi di professionalità, trasparenza, correttezza e lealtà. Il personale interno all Azienda ed i collaboratori di Fincontinuo S.p.A., nell espletamento delle proprie attività, in conformità con quanto prescritto dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e dal connesso Regolamento Interno, hanno obbligo di evitare ogni eventuale situazione contraria o in conflitto con gli interessi dell Azienda. In relazione a quanto suddetto, il personale interno all Azienda ed i collaboratori di Fincontinuo S.p.A., in presenza di un proprio interesse, attuale o potenziale, è tenuto a darne tempestiva comunicazione all Organismo di Vigilanza. A tal proposito, è dovere del personale interno all Azienda e dei collaboratori che operano in nome e per di Fincontinuo S.p.A. collaborare con l Organismo di 10

8 Vigilanza nel corso delle attività di verifica e vigilanza da questi espletate, fornendo informazioni, dati e notizie all uopo richieste. E, altresì, dovere del personale interno all Azienda e dei collaboratori che operano in nome e per conto di Fincontinuo S.p.A. dar seguito, in presenza di eventi che potrebbero indurre in commissioni di reato od in presenza di anomalie organizzative che - ancora - potrebbero dare origine a commissioni dei reati contemplati dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, predisporre tempestivamente, opportuna segnalazione all Organismo di Vigilanza. Rientra, inoltre, tra i diritti fruibili dal personale interno all Azienda e dai collaboratori che operano in nome e per conto di Fincontinuo S.p.A. la possibilità di potersi rivolgere in un qualsiasi momento all Organismo di Vigilanza, per iscritto o verbalmente, al fine di richiedere delucidazioni o informazioni in ordine: Alla più efficace interpretazione del Codice Etico e Comportamentale e dei protocolli previsti dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo; Alla legittimità di un determinato comportamento o condotta rispetto al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo o allo stesso Codice Etico e Comportamentale. Il personale interno all Azienda deve proteggere e ben custodire i beni che gli sono stati affidati e contribuire alla tutela del patrimonio aziendale attraverso comportamenti consoni - cosi come indicato nel Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo - ed in linea con le procedure aziendali predisposte per regolamentarne l utilizzo. A tal proposito deve essere posta la massima attenzione alla salvaguardia del patrimonio informativo. In ordine, poi, alle applicazioni informatiche, ogni dipendente ed ogni collaboratore esterno ha l obbligo di utilizzare le risorse tecnologiche, poste in dotazione dall Azienda, esclusivamente per finalità connesse all espletamento delle proprie mansioni e, comunque, nel rispetto della policy di Fincontinuo S.p.A. 11

9 Formazione dei dipendenti e dei collaboratori Fincontinuo S.p.A. provvede affinché i propri dipendenti e collaboratori siano idonei alle funzioni da svolgere e professionalmente preparati. Fincontinuo S.p.A., pertanto, pianifica annualmente il programma di specifiche sessioni formative a seconda delle attività espletate, in seno alle proprie aree di competenza, nei confronti del personale interno e dei collaboratori esterni. Rapporti con soggetti terzi I rapporti con i soggetti terzi [fornitori, consulenti, outsourcers, etc.] devono svolgersi nella massima correttezza ed imparzialità allo scopo di evitare di dare l impressione di voler influenzare le decisioni della controparte. I Destinatari, pertanto, non sollecitano né accolgono raccomandazioni, trattamenti di favore, regali od altro da parte di soggetti terzi con cui entrano in contatto nell espletamento delle mansioni a cui sono preposti al fine di evitare di ricevere benefici, diretti od indotti, che possano ledere l immagine di Fincontinuo S.p.A. Rapporti con la clientela Tra i principi caratterizzanti la mission di Fincontinuo S.p.A. emerge, a ragion veduta, il pieno soddisfacimento delle esigenze e delle aspettative della clientela. Ne discende che tutti i Destinatari del presente documento hanno il dovere di assumere comportamenti consoni nei confronti della clientela improntati su principi di onestà, professionalità e collaborazione, non trascurando il pieno rispetto della riservatezza su ogni informazione acquisita, in ossequio, tra l altro, alla vigente normativa in materia di privacy. Ciò significa che i rapporti con la clientela devono caratterizzarsi: Sull osservanza delle vigenti Leggi, con particolare riferimento alle disposizioni in materia di antiriciclaggio e trasparenza; In ossequio alla attuale normativa di vigilanza riferita agli Intermediari Finanziari. 12

10 Rapporti con i fornitori Per quanto ampiamente trattato sul Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, Fincontinuo S.p.A. governa il processo di acquisto di beni e di fruizione di servizi secondo principi di trasparenza e correttezza, nella piena osservanza delle condizioni contrattuali e nel più ampio rispetto delle Leggi vigenti. Il rispetto di quanto suddetto viene, altresì, garantito da una puntuale regolamentazione interna [circolari operative] inerente il processo organizzativo da seguire in siffatti frangenti. 13

11 Prevenzione dei reati Trasparenza della contabilità e prevenzione dei reati societari Tutte le operazioni e le transazioni contabili devono testimoniare una registrazione adeguata dove, in relazione a quanto ampiamente sancito nel Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, si possa agevolmente dar seguito ad ogni forma di verifica del processo di svolgimento, di decisione e di autorizzazione. Per ogni operazione deve sussistere un chiaro e trasparente supporto documentale ed elettronico al fine di poter procedere, in ogni momento ritenuto utile, allo svolgimento di controlli che attestino le caratteristiche e le motivazioni che hanno richiesto l effettuazione dell operazione, i soggetti che hanno autorizzato, effettuato, registrato e verificato l operazione stessa. Ciò significa che, per quanto ampiamente trattato sul più volte citato Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e sulle derivanti norme interne, ogni transazione viene chiaramente tracciata allo scopo di poter dar seguito, in un qualsiasi momento, alla sua completa ricostruzione. I bilanci di Fincontinuo S.p.A., la cui revisione è affidata, allo stato attuale, al Collegio Sindacale, rispondono ai principi generali di rappresentazione veritiera della situazione patrimoniale, economica e finanziaria nel rispetto della vigente normativa. I criteri di valutazione fanno riferimento alla normativa civilistica ed agli standard di generale accettazione. Prevenzione dei reati di abuso di Mercato I Destinatari sono ben consci del rispetto delle norme di Legge e di quanto esplicitato sul Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo in tema di prevenzione dei reati quali: aggiotaggio, abuso di informazioni privilegiate, etc. 14

12 Prevenzione del riciclaggio di denaro Fincontinuo S.p.A., da sempre, ha posto la massima attenzione, nell esercizio della propria attività, alla piena osservanza della vigente normativa in tema di riciclaggio di denaro. Prevenzione di ogni altro reato contemplato dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, formulato dall Organismo di Vigilanza, ha ampiamente sancito ogni articolazione operativa e procedurale atta ad evitare la commissione dei reati previsti dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n Tutela dell ambiente Fincontinuo S.p.A. adotta ogni forma di misura finalizzata a ridurre l impatto ambientale in ordine alle proprie attività adoprandosi, da sempre, a porre in essere misure volte a sensibilizzare l attenzione ed il rispetto verso l ambiente da parte di tutti i destinatari. Protezione della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro Fincontinuo S.p.A. persegue con il massimo impegno l obiettivo di garantire la salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro. Fincontinuo S.p.A., pertanto, adotta le misure più consone allo scopo di evitare i rischi connessi allo svolgimento della propria attività d impresa, effettua una approfondita ed adeguata valutazione dei rischi aggiornando, costantemente, il Piano per la sicurezza, in conformità alle vigenti Leggi in materia di sicurezza e salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. 15

13 Conflitto di interessi Il personale interno all Azienda ed i collaboratori che operano in nome e per conto di Fincontinuo S.p.A. devono evitare di porre in essere o agevolare operazioni in conflitto di interesse - effettivo o potenziale - con l Azienda nonché attività che possano interferire con la capacità di assumere, in modo imparziale, decisioni nel migliore interesse di Fincontinuo S.p.A. In presenza, pertanto, di situazioni di conflitto di interesse, anche solo potenziale, il personale interno all Azienda ed i collaboratori che operano in nome e per conto di Fincontinuo S.p.A. hanno l obbligo di comunicare tale circostanza all Organismo di Vigilanza, astenendosi dal compiere qualsiasi operazione. E fatta salva la disciplina in materia di conflitti di interesse dei componenti gli Organi Amministrativi ai sensi di Legge. Sistema dei Controlli Interni Fincontinuo S.p.A., da sempre, ha posto e pone tuttora, la massima attenzione ai controlli interni mediante la formalizzazione e contestuale diffusione di regole e procedure atte ad assicurare il rispetto delle strategie aziendali ed il conseguimento dell efficacia e dell efficienza dei processi organizzativi, dell affidabilità ed integrità delle informazioni contabili e gestionali, della conformità di ogni transazione svolta nel rispetto delle norme di Legge vigenti. Riservatezza Riservatezza delle informazioni Fincontinuo S.p.A., da sempre, cura l applicazione ed il costante aggiornamento dei processi organizzativi e delle procedure atte a tutelare ogni tipo di informazione. I Destinatari, pertanto, sono ben consci dell obbligo, con riferimento ad ogni informazione assunta in funzione della propria attività lavorativa, di assicurare la massima riservatezza da parte dell Azienda. In relazione a quanto suddetto, ciascun soggetto ha il dovere di: Acquisire e trattare solo le informazioni ed i dati necessari alle finalità connesse alla propria specifica attività; 16

14 Acquisire e trattare le informazioni ed i dati esclusivamente nell ambito dei limiti stabiliti dai processi organizzativi e dalle procedure adottate in materia; Conservare i dati e le informazioni in modo da evitare che possano venire a conoscenza di soggetti non autorizzati. Protezione dei dati personali Fincontinuo S.p.A., nello svolgimento della propria attività d impresa, tratta dati personali di soggetti terzi (non trascurando i Destinatari). Fincontinuo S.p.A., pertanto, obbliga i destinatari, nell ambito delle proprie funzioni, affinché i dati oggetto di trattamento siano trattati in conformità alla vigente normativa. Attuazione e Sanzioni Diffusione ed attuazione del Codice Etico e Comportamentale I Destinatari del presente Codice Etico e Comportamentale hanno l obbligo di dedicare la massima valenza alla scrupolosa osservanza dei principi e delle disposizioni in esso contenute. Fincontinuo S.p.A., pertanto, si impegna a: Assicurare la più ampia diffusione del presente Codice Etico e Comportamentale nei confronti del Personale interno all azienda e dei collaboratori che operano in nome e per conto di Fincontinuo S.p.A.; Garantire la predisposizione di strumenti conoscitivi e di sensibilizzazione con riferimento ai contenuti del più volte citato Codice Etico e Comportamentale; Supportare e coadiuvare, nelle persone del Presidente del Consiglio di Amministrazione, dell Amministratore Delegato e del Consigliere Delegato, l Organismo di Vigilanza nello svolgimento di verifiche periodiche in grado di monitorare il livello di osservanza dei principi e delle disposizioni contenute nel Codice Etico e Comportamentale. Fincontinuo S.p.A., nei rapporti contrattuali con i propri collaboratori, con i fornitori di beni e servizi e con la clientela, si impegna - formalmente - al 17

15 rispetto dei principi e delle disposizioni contenute nel presente Codice Etico e Comportamentale. Segnalazione ed accertamento delle violazioni Ogni comportamento che sia, anche solo potenzialmente, in contrasto con i principi e con le disposizioni del Codice Etico e Comportamentale, deve - adottando identico processo previsto per i comportamenti in contrasto con i contenuti del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo - essere segnalato all Organismo di Vigilanza. Coloro che inoltrano le segnalazioni sono preservati da qualsiasi tipo di ritorsione o atto che possa tradursi in forme discriminatorie e penalizzanti; coloro che, pur consapevoli della presenza di comportamenti in contrasto con i suddetti principi e disposizioni, non provvedono a segnalare all Organismo deputato i suddetti comportamenti, sono passibili delle sanzioni previste dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 e dal Codice Disciplinare presente in Fincontinuo S.p.A. Nei confronti degli Amministratori che abbiano commesso una violazione del presente Codice Etico e Comportamentale, l Organismo di Vigilanza, dopo aver aggiornato il Consiglio di Amministrazione, seguendo identico iter previsto per le violazioni del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, provvede all applicazione di ogni idoneo provvedimento previsto dalle vigenti Leggi, irrorando le più opportune sanzioni determinabili in relazione alla gravità dell illecito e della connessa colpa, non trascurando le conseguenze derivanti a danno dell azienda o di altri. In presenza di violazioni dei principi e delle disposizioni previste dal presente Codice Etico e Comportamentale da parte dei componenti il Collegio Sindacale, l Organismo di Vigilanza applicherà le vigenti disposizioni di Legge. 18

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane Codice Etico del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione Indice 1. PREMESSA E OBIETTIVI............................. 2 2.

Dettagli

CODICE ETICO. DI ANTHILIA CAPITAL PARTNERS SGR S.p.A.

CODICE ETICO. DI ANTHILIA CAPITAL PARTNERS SGR S.p.A. CODICE ETICO DI ANTHILIA CAPITAL PARTNERS SGR S.p.A. Versione valida dal 1 gennaio 2015 INDICE Parte I PREMESSA ED OBIETTIVI Art. 1 Destinatari Art. 2 Principi Generali Art. 3 Riservatezza Art. 4 Imparzialità

Dettagli

QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO

QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO 1 PREMESSE 2 OBIETTIVO 3 STRUTTURA DEL CODICE ETICO E AMBITO DI APPLICAZIONE 4 I PRINCIPI

Dettagli

DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L.

DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L. DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L. D.Lgs 231/2001 Codice Etico 1 INDICE 1. Introduzione Pag. 3 2. Politiche di condotta negli affari Pag. 3 2.1 Dipendenti, collaboratori e consulenti Pag. 5 3. Salute,

Dettagli

CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012)

CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012) CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012) INDICE - PREMESSA -... 2 CAPO I... 3 - DISPOSIZIONI GENERALI -... 3 1. I Destinatari... 3 CAPO II...

Dettagli

CODICE ETICO. Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008. Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015

CODICE ETICO. Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008. Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015 CODICE ETICO Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008 Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015 (revisione approvata con delibera del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

C.R.P. S.R.L. CENTRO RADIOLOGICO POLISPECIALISTICO CODICE ETICO

C.R.P. S.R.L. CENTRO RADIOLOGICO POLISPECIALISTICO CODICE ETICO C.R.P. S.R.L. CENTRO RADIOLOGICO POLISPECIALISTICO CODICE ETICO Sommario PREMESSA... 1 1 - MISSIONE DEL CENTRO... 2 2 - VALORI ETICI - SOCIALI... 3 3 - CONDUZIONE DEGLI AFFARI... 4 3.1 Principi generali...

Dettagli

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S.

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Pagina 1 di 6 CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Sede Legale in Torino (TO), Corso Lombardia n. 115 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Allegato 1 Codice Etico ai sensi

Dettagli

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO Pag. 1 di 8 Consorzio Train Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO conforme ai requisiti del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, e smi Codice Etico Pag. 2 di 8 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 FINALITA, CONTENUTI

Dettagli

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO 1 1. PREMESSA 3 2. MISSIONE E VISIONE ETICA 3 3. AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE 3 4. PRINCIPI E NORME DI RIFERIMENTO 5 4.1 Rispetto della Legge 5 4.2 Onestà e correttezza

Dettagli

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico 1. Principi generali La Sispi S.p.A., persegue la sua missione aziendale attraverso lo svolgimento di attività che hanno impatto sulla vita della collettività oltreché dei singoli. In tale percorso l esigenza

Dettagli

CODICE ETICO EX D.LGS. 231/01 1 100101 AGGIORNAMENTO 0 080101 EMISSIONE REV DATA DESCRIZIONE

CODICE ETICO EX D.LGS. 231/01 1 100101 AGGIORNAMENTO 0 080101 EMISSIONE REV DATA DESCRIZIONE CODICE ETICO EX D.LGS. 231/01 1 100101 AGGIORNAMENTO 0 080101 EMISSIONE REV DATA DESCRIZIONE 1 INDICE PREMESSA 3 1. PRINCIPI GENERALI E LORO APPLICAZIONE 3 2. RISORSE UMANE E AMBIENTE DI LAVORO 4 3. INFORMATIVA

Dettagli

CODICE ETICO AZIENDALE

CODICE ETICO AZIENDALE Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione di Orienta S.p.a del 15/12/2010 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. VALORI ETICI 3 3. CRITERI DI CONDOTTA 3 4. COMPORTAMENTO SUL LUOGO DI LAVORO 6 5. CONFLITTTO

Dettagli

CODICE ETICO DI AMBIENTE ITALIA SRL

CODICE ETICO DI AMBIENTE ITALIA SRL DI AMBIENTE ITALIA SRL Q-D-02-03 SISTEMA GESTIONE QUALITA Gennaio 2013 Sistema di gestione per la qualità certificato da DNV UNI EN ISO 9001:2008 CERT-12313-2003-AQ-MIL-SINCERT Sistema di gestione ambientale

Dettagli

VICINI S.p.A. CODICE ETICO

VICINI S.p.A. CODICE ETICO VICINI S.p.A. CODICE ETICO INDICE 1. PREMESSA 2. AMBITO DI APPLICAZIONE 3. PRINCIPI DI RIFERIMENTO E NORME DI COMPORTAMENTO 4. EFFICACIA DEL CODICE ETICO E SUE VIOLAZIONI 1. PREMESSA Il presente Codice

Dettagli

PETROMAR S.R.L. Viale Stazione n. 20 30171 Mestre Venezia P.IVA / C.F. 0165600271. Codice Etico

PETROMAR S.R.L. Viale Stazione n. 20 30171 Mestre Venezia P.IVA / C.F. 0165600271. Codice Etico PETROMAR S.R.L. Viale Stazione n. 20 30171 Mestre Venezia P.IVA / C.F. 0165600271 Codice Etico 1 Lettera dell Amministratore Unico Reputazione, etica, affidabilità, professionalità, serietà rappresentano

Dettagli

PARTE GENERALE 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA

PARTE GENERALE 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA Il CODICE ETICO costituisce parte integrante del MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO adottato ed implementato da I valori e i principi ivi dichiarati rispecchiano

Dettagli

OPAS CONSULTING - MANIFESTO ETICO

OPAS CONSULTING - MANIFESTO ETICO OPAS CONSULTING - MANIFESTO ETICO Questo Manifesto Etico è stato redatto per garantire che i valori etici fondamentali di OPAS CONSULTING siano definiti in modo chiaro e costituiscano i punti basilari

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico CODICE ETICO Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico Revisionato e approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 11.12.2014 INDICE PREMESSA pag. 04 1. Ambito di applicazione pag. 05 2. Valore contrattuale

Dettagli

KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno.

KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno. KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno. 4. I rapporti con i Dipendenti e con i Collaboratori.

Dettagli

III.A.1. CODICE ETICO

III.A.1. CODICE ETICO III.A.1. CODICE ETICO 1. FINALITA' La Casa di Cura Villa Aurora S.p.a., al fine di definire con chiarezza e trasparenza l insieme dei valori ai quali l'ente si ispira per raggiungere i propri obiettivi,

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica

Associazione Sportiva Dilettantistica Ispirato al codice etico del CONI SOCIETA NAUTICA GRIGNANO Associazione Sportiva Dilettantistica Rev. Oggetto Approvazione Data 00 01 Modello Organizzativo ai sensi del SOMMARIO INTRODUZIONE...3 1. Destinatari...4

Dettagli

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda.

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda. Codice Etico Premessa Il Codice Etico STIMA S.p.A. individua i valori aziendali, evidenziando l insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano nella

Dettagli

CODICE ETICO 10. RAPPORTI CON I CLIENTI E FORNITORI... 4 11. CORRETTEZZA NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI... 4 12. RAPPORTI CON I FORNITORI...

CODICE ETICO 10. RAPPORTI CON I CLIENTI E FORNITORI... 4 11. CORRETTEZZA NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI... 4 12. RAPPORTI CON I FORNITORI... CODICE ETICO 1. I DESTINATARI DEL CODICE ETICO... 2 2. RISPETTO DELLA DIGNITÀ DELLA PERSONA... 2 3. OSSERVANZA DELLE LEGGI... 2 4. ONESTÀ ED INTEGRITÁ... 2 5. CORRETTA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ... 2 6.

Dettagli

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 INTRODUZIONE... 2 1.1. Il Codice Etico di Porto Antico di Genova S.p.A.... 2 1.2 Destinatari del Codice Etico...

Dettagli

CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l.

CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l. CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l. INDICE Soggetti destinatari (art. 1) Oggetto (art. 2) Comportamento della Società (art. 3) Principi base nel comportamento (art. 4) 4.1 Responsabilità 4.2 Utilizzo dei

Dettagli

CODICE ETICO. Onlus SOMMARIO. 1 Premessa 2 Principi generali. 3 Organo di vigilanza 4 Sanzioni disciplinari 5 Disposizioni finali

CODICE ETICO. Onlus SOMMARIO. 1 Premessa 2 Principi generali. 3 Organo di vigilanza 4 Sanzioni disciplinari 5 Disposizioni finali CODICE ETICO SOMMARIO 1 Premessa 2 Principi generali 2.1 Principio di legittimità morale 2.2 Principio di equità e uguaglianza 2.3 Principio di diligenza 2.4 Principio di trasparenza 2.5 Principio di onestà

Dettagli

CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR

CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR Aut. Min. Lav. 1118/SG del 26/11/04 INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2.VALORI ETICI 3 3.CRITERI DI CONDOTTA 4 4 Relazioni con gli azionisti 4 Relazioni con interlocutori esterni

Dettagli

REGOLE DI COMPORTAMENTO

REGOLE DI COMPORTAMENTO REGOLE DI COMPORTAMENTO Missione e valori La Finprest Srl, agente in attività finanziaria con iscrizione BANCA D ITALIA nr. A7739, opera nel settore del credito al consumo mediante concessione di finanziamenti

Dettagli

LA PICCOLA CASA DEL RIFUGIO Ente Morale R. D. 13 Ottobre 1885 Via Antonini 3, 20141, Milano

LA PICCOLA CASA DEL RIFUGIO Ente Morale R. D. 13 Ottobre 1885 Via Antonini 3, 20141, Milano Residenza Sanitario - assistenziale per Anziani (RSA) Residenza Sanitario - assistenziale per Disabili (RSD) Centro Diurno Integrato per Anziani (CDI) CODICE ETICO Approvato il 1 dicembre 2014 LA PICCOLA

Dettagli

CODICE ETICO CODICE ETICO INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. Le finalità ed i destinatari 1.2. La missione di Velletri Servizi S.p.A. 1.3.

CODICE ETICO CODICE ETICO INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. Le finalità ed i destinatari 1.2. La missione di Velletri Servizi S.p.A. 1.3. CODICE ETICO CODICE ETICO INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. Le finalità ed i destinatari 1.2. La missione di Velletri Servizi S.p.A. 1.3. Il rapporto con gli stakeholders 1.4. Il valore della reputazione e della

Dettagli

Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com

Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com CODICE ETICO E DI CONDOTTA DEL GRUPPO TELECOM ITALIA 3 Ottobre 2013 Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com SOMMARIO Principi Generali 6 I nostri Valori 7 I nostri

Dettagli

INDICE 1. PREMESSA 2. DISPOSIZIONI COMUNI 2.1 DESTINATARI 2.2 RESPONSABILITÀ DELL ASSOCIAZIONE

INDICE 1. PREMESSA 2. DISPOSIZIONI COMUNI 2.1 DESTINATARI 2.2 RESPONSABILITÀ DELL ASSOCIAZIONE CODICE ETICO INDICE 1. PREMESSA 2. DISPOSIZIONI COMUNI 2.1 DESTINATARI 2.2 RESPONSABILITÀ DELL ASSOCIAZIONE 3. PRINCIPI ETICI DELL ASSOCIAZIONE 3.1 VALORE STRATEGICO DELLE RISORSE UMANE 3.2 LEGALITA 3.3

Dettagli

CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L.

CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L. CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L. Codice Etico Indice 1. Missione e valori...1-2 2. Regole generali...3 2.1 Osservanza delle regole generali e comportamento etico.3 2.2 Esclusività...4 3. Responsabilità...4

Dettagli

CODICE ETICO Codice Etico Associazione Culturale Le Dissonanze La Mission Associazione Culturale Le Dissonanze Associazione Culturale Le Dissonanze

CODICE ETICO Codice Etico Associazione Culturale Le Dissonanze La Mission Associazione Culturale Le Dissonanze Associazione Culturale Le Dissonanze CODICE ETICO Il presente Codice Etico esprime gli impegni e le responsabilità etiche nella conduzione delle attività dell assunte dai suoi Rappresentanti, dagli Insegnanti, Musicisti nonché, in genere,

Dettagli

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I CODICE ETICO CODICE ETICO SOMMARIO CAPO PRIMO Valori Aziendali Principi Etici CAPO SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I - Rapporti con i clienti SEZIONE II - Rapporti con i

Dettagli

Modello Organizzativo di Gestione Controllo e Compliance

Modello Organizzativo di Gestione Controllo e Compliance Modello Organizzativo di Gestione Controllo e Compliance 1 INTRODUZIONE I. Le finalità e i destinatari Il presente Codice Etico è una dichiarazione pubblica di APT ROVERETO E VALLAGARINA in cui sono individuati

Dettagli

CODICE ETICO. DI ACI Informatica SPA

CODICE ETICO. DI ACI Informatica SPA CODICE ETICO DI ACI Informatica SPA Versione 2 approvata dal Consiglio di Amministrazione di ACI Informatica S.p.A. il 16/11/2009. I riferimenti del Codice Etico a ACI Informatica o Società o Azienda si

Dettagli

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5 Sommario PREMESSA... 2 CAPO I... 3 DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Ambito di applicazione e Destinatari 3 Art. 2 - Principi generali... 3 Art. 3 - Comunicazione... 3 Art. 4 - Responsabilità... 3 Art.

Dettagli

CODICE ETICO. LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01

CODICE ETICO. LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01 CODICE ETICO LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01 INDICE INTRODUZIONE 3 1. PRINCIPI GENERALI 3 2. GESTIONE DEGLI AFFARI 4 3. AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ 5 4. RAPPORTI CON I TERZI 6 5. TUTELA DELLA

Dettagli

Telesurvey Italia srl CODICE ETICO DISPOSIZIONI GENERALI

Telesurvey Italia srl CODICE ETICO DISPOSIZIONI GENERALI Telesurvey Italia srl CODICE ETICO DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione 1. Le disposizioni contenute nel presente Codice Etico esprimono i principi fondamentali cui si ispira

Dettagli

Colui che sa È padrone di sé stesso E può ben guidare gli altri alla loro meta

Colui che sa È padrone di sé stesso E può ben guidare gli altri alla loro meta Colui che sa È padrone di sé stesso E può ben guidare gli altri alla loro meta Pag. 2/16 Documento: Codice Etico File: Codice Etico.doc Approvazione: Consiglio di Amministrazione Verbale riunione del:

Dettagli

Hospice Nido SCUOLA DELL INFANZIA

Hospice Nido SCUOLA DELL INFANZIA Nel nome del Padre, Figlio e dello Spirito Santo, la Parrocchia di San Pancrazio Martire in Gorlago, nell adempimento del proprio apostolato da tempo gestisce una Casa di riposo (Rsa), un Hospice per malati

Dettagli

CODICE ETICO Approvato dai membri del CDA a ottobre 2011

CODICE ETICO Approvato dai membri del CDA a ottobre 2011 CODICE ETICO Approvato dai membri del CDA a ottobre 2011 2 Premessa Con il la Belli S.r.l. vuole creare una sorta di carta dei diritti e doveri morali che definiscono la responsabilità etico-sociale di

Dettagli

CODICEETICO EDICONDOTTA

CODICEETICO EDICONDOTTA CODICEETICO EDICONDOTTA Dicembre2013 CODICE ETICO E DI CONDOTTA DEL GRUPPO ALMAVIVA ARTICOLO 1 - PREMESSA Il presente Codice Etico e di Condotta (Codice) definisce i principi etici di riferimento e le

Dettagli

BOTTO POALA S.p.A. BOTTO POALA S.P.A. CODICE ETICO AZIENDALE. approvato dal C.D.A. di Botto Poala S.p.A. il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE

BOTTO POALA S.p.A. BOTTO POALA S.P.A. CODICE ETICO AZIENDALE. approvato dal C.D.A. di Botto Poala S.p.A. il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE BOTTO POALA SpA Pagina 1 di 5 Rev 00 del BOTTO POALA SPA CODICE ETICO AZIENDALE approvato dal CDA di Botto Poala SpA il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE 1 Premessa - Definizioni Pag 1 2 Obiettivi e valori Pag

Dettagli

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N.

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. 231 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE Con la disciplina dettata dal

Dettagli

Responsabilità della societá

Responsabilità della societá Responsabilità della societá I.B.P., Slu è una societá legalmente costituita in Spagna, soggetta alla normativa legale e fiscale di questo paese. Si include anche quella referente alla protezione dei dati

Dettagli

CODICE ETICO DI FREE WORK SERVIZI S.R.L. APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CON DELIBERA DEL 29 novembre 2010

CODICE ETICO DI FREE WORK SERVIZI S.R.L. APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CON DELIBERA DEL 29 novembre 2010 CODICE ETICO DI FREE WORK SERVIZI S.R.L. APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CON DELIBERA DEL 29 novembre 2010 1. PREMESSA Free Work Servizi S.r.l. ha ritenuto necessario definire il proprio Codice

Dettagli

INFORMATICA Alto Adige SPA

INFORMATICA Alto Adige SPA Approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 20/03/2012 INFORMATICA Alto Adige SPA Codice Etico e di comportamento interno Pagina 1 di 12 PRINCIPALI MODIFICHE RISPETTO ALLA VERSIONE PRECEDENTE

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale 1111 CODICE DI COMPORTAMENTO Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale INDICE 1 INTRODUZIONE...4 La separazione funzionale nel settore energetico...

Dettagli

MEDIOLANUM S.p.A. Codice Etico

MEDIOLANUM S.p.A. Codice Etico MEDIOLANUM S.p.A. Codice Etico INDICE PREMESSA... 5 CAPO I... 6 DISPOSIZIONI GENERALI... 6 Art. 1...6 Ambito di applicazione e Destinatari...6 Art. 2...6 Principi generali...6 Art. 3...7 Comunicazione...7

Dettagli

FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO CODICE ETICO FONDAZIONE TERZO PILASTRO - ITALIA E MEDITERRANEO 1/9 VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA

FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO CODICE ETICO FONDAZIONE TERZO PILASTRO - ITALIA E MEDITERRANEO 1/9 VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA Tel. 0039.06.97625591 Fax. 0039.06.98380693 mail: fondazione@fondazioneterzopilastro.it CODICE ETICO 1/9 Sommario 1.Generalità...

Dettagli

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 MASTER ITALIA S.p.A. approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 PREMESSA Questo codice etico, redatto volontariamente da Master Italia S.p.A. e approvato dal suo consiglio di amministrazione,

Dettagli

Modello di organizzazione e gestione ex Decreto 231/2001 CODICE ETICO. Roma, 19 novembre 2008. AGER S.r.l. Via XXIV Maggio, 43 00187 Roma 1

Modello di organizzazione e gestione ex Decreto 231/2001 CODICE ETICO. Roma, 19 novembre 2008. AGER S.r.l. Via XXIV Maggio, 43 00187 Roma 1 CODICE ETICO Roma, 19 novembre 2008 AGER S.r.l. Via XXIV Maggio, 43 00187 Roma 1 CODICE ETICO Preambolo Il Codice Etico di AGER, di seguito sviluppato, individua i valori primari cui l ente intende conformarsi

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI UN CODICE ETICO

LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI UN CODICE ETICO LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI UN CODICE ETICO Premessa L Associazione degli Enti di Previdenza Privati, di seguito denominata AdEPP, in piena adesione ai principi di lealtà, imparzialità, riservatezza

Dettagli

CODICE ETICO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Agorà delle Donne

CODICE ETICO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Agorà delle Donne CODICE ETICO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE Agorà delle Donne Premessa Agorà delle Donne nasce, nei giardini di Villa Genuardi ad Agrigento, il 14 luglio 1995. Agorà delle Donne nasce per tessere una tela

Dettagli

CODICE ETICO 1. PREMESSA

CODICE ETICO 1. PREMESSA CODICE ETICO 1. PREMESSA 1.1.L Istituto Universitario di Studi Europei (di seguito l Istituto ) è un'associazione senza scopo di lucro che ha ottenuto dalla Regione Piemonte l'iscrizione nel registro regionale

Dettagli

I N D I C E PREMESSA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 5

I N D I C E PREMESSA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 5 r CODICE ETICO I N D I C E PREMESSA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 5 1.1 DESTINATARI E AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE ETICO...5 1.2 GARANTE DELL APPLICAZIONE DEL CODICE ETICO... 6 1.3 OBBLIGHI DEI DIPENDENTI

Dettagli

INFORMATICA TRENTINA SpA Codice Etico e di comportamento interno

INFORMATICA TRENTINA SpA Codice Etico e di comportamento interno INFORMATICA TRENTINA SpA Codice Etico Approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 29/03/2010 PRINCIPALI MODIFICHE RISPETTO ALLA VERSIONE PRECEDENTE Data Versione Modifiche apportate 06/07/2009

Dettagli

CODICE ETICO CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1

CODICE ETICO CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 CODICE ETICO CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Ambito di applicazione e Finalità 1. Le disposizioni del presente Codice Etico esprimono i principi fondamentali cui si ispira la Network Contacts s.r.l.

Dettagli

CODICE ETICO. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO Pagina 1. di 15 CODICE ETICO

CODICE ETICO. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO Pagina 1. di 15 CODICE ETICO CODICE ETICO Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO Pagina 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I. PRINCIPI GENERALI... 5 II. COMPORTAMENTO NELLA GESTIONE

Dettagli

PENTAIR WATER ITALY S.R.L.

PENTAIR WATER ITALY S.R.L. . CODICE ETICO AI SENSI DEL D.LGS. 8 GIUGNO 2001 N. 231 Prima Edizione 19 marzo 2015 Pagina 1 Pagina 2 INDICE - PREMESSA -... 4 CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI -... 7 1. Ambito di applicazione e destinatari...

Dettagli

CODICE ETICO CEMENTIROSSI S.P.A.

CODICE ETICO CEMENTIROSSI S.P.A. CODICE ETICO CEMENTIROSSI S.P.A. Cementirossi INDICE 1. Introduzione 2. Principi etici generali 2.1 Legalità 2.2 Correttezza 2.3 Trasparenza 3. Relazioni con il personale 4. Relazioni con i fornitori 5.

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREPRIMA.IT

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREPRIMA.IT 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREPRIMA.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA

Dettagli

Codice Etico Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 15 marzo 2011

Codice Etico Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 15 marzo 2011 Codice Etico Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 15 marzo 2011 INDICE 1 Premessa...3 1.1 Destinatari... 3 1.2 Missione aziendale e principi etici generali... 3 1.3 Contenuti

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREANDREACRUCIANI.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.it CODICE DI COMPORTAMENTO Sommario CODICE DI COMPORTAMENTO... 1 CAPITOLO

Dettagli

Rev. 1 del 10.09.2014 CODICE ETICO

Rev. 1 del 10.09.2014 CODICE ETICO Rev. 1 del 10.09.2014 CODICE ETICO INDICE INTRODUZIONE... 1 I. PRINCIPI GENERALI... 2 II. COMPORTAMENTO nella GESTIONE degli AFFARI... 3 A) Rapporti con i clienti.... 3 B) Rapporti con i fornitori....

Dettagli

Versione Agosto 2007. CODICE ETICO MARATONA DI TREVISO scrl

Versione Agosto 2007. CODICE ETICO MARATONA DI TREVISO scrl Versione Agosto 2007 CODICE ETICO MARATONA DI TREVISO scrl 1 PREMESSA 1.1 Obiettivi del Codice Etico Il presente Codice etico individua i valori che costituiscono l etica sociale e reca una serie di norme

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI Data: 1/08/2013 Edizione n 1 rev. 0 Destinatario: Copia n Direzione HR REDAZIONE E VERIFICA APPROVAZIONE Rappresentante della Direzione COPIA ELETTRONICA CONTROLLATA, COPIA CARTACEA NON CONTROLLATA CODICE

Dettagli

APAM. esercizio spa CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO. APAM esercizio spa - Codice etico e di comportamento

APAM. esercizio spa CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO. APAM esercizio spa - Codice etico e di comportamento APAM esercizio spa 1 CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO Indice 1. PREMESSA BREVE PROFILO DELLA SOCIETÀ pag. 3 2. PRINCIPI GENERALI 2.1 Contenuto e finalità del codice etico pag. 4 2.2 Destinatari del codice

Dettagli

Codice Etico. Gennaio 2010

Codice Etico. Gennaio 2010 Codice Etico Gennaio 2010 ( SOMMARIO ) CAPO I IL VALORE DEL CODICE ETICO Pag. 2 CAPO II DESTINATARI E AMBITO DI APPLICAZIONE Pag. 2 CAPO III MISSIONE Pag. 3 CAPO IV STRUMENTI DI ATTUAZIONE DELLA MISSIONE

Dettagli

PARTE SPECIALE D REATI SOCIETARI

PARTE SPECIALE D REATI SOCIETARI PARTE SPECIALE D REATI SOCIETARI INDICE D.1. DESTINATARI DELLA PARTE SPECIALE E PRINCIPI GENERALI DI COMPORTAMENTO... 3 D.2. AREE POTENZIALMENTE A RISCHIO E PRINCIPI DI CONTROLLO PREVENTIVO... 5 D.3. COMPITI

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI

Dettagli

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste CODICE DI COMPORTAMENTO

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste CODICE DI COMPORTAMENTO CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE CRALPoste CODICE DI COMPORTAMENTO Roma, 31 Marzo 2005 INDICE Premessa pag. 3 Destinatari ed Ambito di applicazione pag. 4 Principi generali pag.

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

CIS NOVATE SSDARL CENTRO INTEGRATO SERVIZI

CIS NOVATE SSDARL CENTRO INTEGRATO SERVIZI INDICE 1. PREMESSA 2. DESTINATARI ED AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE 3. PRINCIPI DI RIFERIMENTO 4. NORME DI COMPORTAMENTO 5. MODALITA DI ATTUAZIONE DEL CODICE 1. PREMESSA La società conforma la conduzione

Dettagli

SOMMARIO 9. CRITERI DI CONDOTTA NELLE RELAZIONI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE,

SOMMARIO 9. CRITERI DI CONDOTTA NELLE RELAZIONI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SOMMARIO Premessa 1. AMBITO DI APPLICAZIONE E DESTINATARI 2. DISPOSIZIONI GENERALI 3. PRINCIPI ETICI 4. REGOLE CONTABILI E ORGANIZZATIVE 4.1 Registrazioni contabili 4.2 Controllo interno 5. CRITERI GENERALI

Dettagli

Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A. Codice Etico

Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A. Codice Etico Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A. Codice Etico Approvato dal consiglio di amministrazione del 20 luglio 2010 Indice Premessa Mission e visione etica Ambito di applicazione del Codice Principi e norme

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81)

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81) Sommario 2 3 6 8 Principi di comportamento Principi d azione Rispetto della legalità Rispetto della salute e della sicurezza sul lavoro Rispetto dell ambiente e della collettività Rapporti con fornitori

Dettagli

Codice Etico. FIAMM. Italian Passion. Global Energy

Codice Etico. FIAMM. Italian Passion. Global Energy Codice Etico FIAMM. Italian Passion. Global Energy I riferimenti del Codice Etico a FIAMM o Società o Azienda o Gruppo si intendono alla società Capogruppo FIAMM S.p.A. e/o alle società controllate dalla

Dettagli

Codice Etico di comportamento

Codice Etico di comportamento INGEOS SRL Codice Etico di comportamento (ai sensi del D. Lgs 231 dell 8 giugno 2001e sue successive modifiche e/o integrazioni) 15/12/2014 Sommario Premessa... 3 1. Principi e norme... 3 1.1. Principi

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.TRCSHIPPING.EU

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.TRCSHIPPING.EU 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.TRCSHIPPING.EU Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA DELLE

Dettagli

TURISMO TORINO E PROVINCIA CODICE ETICO

TURISMO TORINO E PROVINCIA CODICE ETICO TURISMO TORINO E PROVINCIA CODICE ETICO INDICE INTRODUZIONE AL CODICE ETICO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 PRINCIPI E NORME DI RIFERIMENTO... 4 ART. 1 PRINCIPI GENERALI... 4 ART. 2 PRINCIPIO DI LEGALITA

Dettagli

G. TONIOLO Impianti e Lavori Edili Soc. Coop. Via Siria n 57 58100 Grosseto

G. TONIOLO Impianti e Lavori Edili Soc. Coop. Via Siria n 57 58100 Grosseto G T O N I O L O I m p i a n t i e L a v o r i E d i l i S o c. C o o p C o d i c e E t i c o P a g i n a 1 G. TONIOLO Impianti e Lavori Edili Soc. Coop. Via Siria n 57 58100 Grosseto 00 02/04/2010 Prima

Dettagli

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno CODICE ETICO AZIENDALE Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 dicembre 2009 1 Sommario Premessa 1. 0.1 Obiettivi 2. 0.2 Adozione 3. 0.3 Diffusione 4. 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento

Dettagli

CODICE ETICO. Adottato dal Consiglio di Amministrazione di Officina CF Franci S.p.A. in data 26 Marzo 2013 e in vigore dal 27 Marzo 2013

CODICE ETICO. Adottato dal Consiglio di Amministrazione di Officina CF Franci S.p.A. in data 26 Marzo 2013 e in vigore dal 27 Marzo 2013 CODICE ETICO Adottato dal Consiglio di Amministrazione di Officina CF Franci S.p.A. in data 26 Marzo 2013 e in vigore dal 27 Marzo 2013 1 SOMMARIO 1. Premessa.4 2. Principi generali.6 2.1 Introduzione

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.GUERRINOSTYLE.IT

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.GUERRINOSTYLE.IT 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.GUERRINOSTYLE.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA DELLE

Dettagli

APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 22 NOVEMBRE

APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 22 NOVEMBRE CODICE ETICO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 22 NOVEMBRE 2012 22 novembre 2012 1 INDICE PREMESSA... 3 1. PRINCIPI GENERALI... 3 1.2 OBIETTIVI E DESTINATARI DEL CODICE ETICO DI UBI ASSICURAZIONI...

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE CODICE ETICO MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE Sommario Premessa 2 0.1 Obiettivi 2 0.2 Adozione 2 0.3 Diffusione 2 0.4 Aggiornamento 2 Rapporti con l esterno 3 1.1 Competizione 3 1.2 Relazioni 3 1.3

Dettagli

Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE

Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE Allegato B al Regolamento Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE LegalMedia Organismo di mediazione Società a responsabilità

Dettagli

NUMERICA PUBBLICITÀ S.R.L.

NUMERICA PUBBLICITÀ S.R.L. NUMERICA PUBBLICITÀ S.R.L. CODICE ETICO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: FEBBRAIO 2007 DOCUMENTO AGGIORNATO A: MARZO 2009 Pag. 2/23 INDICE 1 Premesse 4 2 Obiettivo 6 3 Struttura del Codice Etico

Dettagli

CODICE ETICO L INCONTRO SRL e L INCONTRO BANCHETTI SRL

CODICE ETICO L INCONTRO SRL e L INCONTRO BANCHETTI SRL CODICE ETICO L INCONTRO SRL e L INCONTRO BANCHETTI SRL Indice 1. Ambito di applicazione e destinatari 2. Principi etici 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 2.2 Valore della persona

Dettagli

Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico. di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Pagina 1

Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico. di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Pagina 1 Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. 2012 Pagina 1 INDICE Sommario MISSION... 3 1. FINALITA E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2. PRINCIPI DEL CODICE

Dettagli

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO Sommario DESTINATARI DEL CODICE... 3 ETICITA DEL LAVORO... 4 ETICITA VERSO IL MERCATO... 5 ETICITA VERSO L AMBIENTE... 7 ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO... 8 DESTINATARI DEL CODICE

Dettagli

Borelli Transmission Components Srl CODICE ETICO. Borelli Transmission Components. Approvato dall Assemblea dei soci in data 01/12/2014.

Borelli Transmission Components Srl CODICE ETICO. Borelli Transmission Components. Approvato dall Assemblea dei soci in data 01/12/2014. BorelliTransmissionComponentsSrl CODICEETICO BorelliTransmissionComponents Approvatodall Assembleadeisociindata01/12/2014 pagina1di12 BorelliTransmissionComponentsSrl INDICE 1.INTRODUZIONEEFINALITÀ...

Dettagli

ATP AZIENDA TRASPORTI PUBBLICI PRINCIPI DEL MODELLO 231

ATP AZIENDA TRASPORTI PUBBLICI PRINCIPI DEL MODELLO 231 ATP AZIENDA TRASPORTI PUBBLICI PRINCIPI DEL MODELLO 231 Approvato dal Consiglio di Amministrazione di ATP il 27 gennaio 2015 INDICE Capo I PRINCIPI GENERALI 1 Premessa 2 Destinatari e relativi obblighi

Dettagli

POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE POPOLARI SGR.p.A. CODICE ETICO E DI CONDOTTA. Novembre 2012

POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE POPOLARI SGR.p.A. CODICE ETICO E DI CONDOTTA. Novembre 2012 POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE POPOLARI SGR.p.A. CODICE ETICO E DI CONDOTTA Novembre 2012 Premessa 1. Il Codice etico aziendale contiene i principi di comportamento per la conduzione dell attività di

Dettagli