STUDIO SALVATORE TRAMUTO commercialista consulente del lavoro revisore contabile

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STUDIO SALVATORE TRAMUTO commercialista consulente del lavoro revisore contabile"

Transcript

1 STUDIO SALVATORE TRAMUTO commercialista consulente del lavoro revisore contabile Gentile cliente, Le richiamo l'attenzione su alcune novità previste in particolare dalla Finanziaria 2007, trattati in forma necessariamente sintetica e incompleta, che potrebbero essere di una qualche utilità NOVITA PER TUTTI - TASSAZIONE DEL REDDITO : SI CAMBIA Fino al 2006 il calcolo delle imposte era fatto con il seguente procedimento : reddito deduzioni = imponibile x aliquota = irpef netta. Dal 2007 si cambia e il procedimento sarà : reddito x aliquota = irpef lorda detrazioni = irpef netta. Queste le nuove aliquote e le nuove detrazioni. Aliquote irpef : per scaglioni di redditi fino a aliquota del 23% ; oltre e fino a aliquota del 27% ; oltre e fino a aliquota del 38% ; oltre e fino a aliquota del 41%; oltre aliquota del 43% Detrazioni per carichi di famiglia : per il coniuge circa 800 ; per ciascun figlio circa 800 (. 900 se minore di 3 anni ) ; per gli altri familiari circa 750. I familiari sono considerati a carico se hanno un reddito annuo inferiore a 2.840,51. Le detrazioni di cui sopra sono potenziali in quanto spettano fino determinati limiti di reddito ( circa ) e diminuiscono in proporzione all aumentare dello stesso fino ad annullarsi al limite sopra indicato Altre detrazioni per tipologia di reddito : per reddito di lavoro dipendente circa 1.840; per reddito di pensione circa ; per reddito di lavoro autonomo e di impresa circa Anche queste detrazioni sono potenziali come le precedenti, diminuendo all aumentare del reddito e si annullano al raggiungimento di un reddito di Nuove detrazioni del 19% aggiunte alle precedenti ed in particolare : detrazione del 19% su un massimo di 210 per spese per la pratica sportiva di ragazzi dai 5 ai 18 anni, su un massimo di per spese di affitto degli studenti universitari, su un massimo di per spese delle bandanti sostenute da chi ha un reddito inferiore a annui, su un massimo di per spese di computer nuovo da parte di insegnanti. Inoltre per aver diritto ad alcune detrazioni o deduzioni sono imposti nuovi obblighi. Così dal 1 luglio 2007 gli scontrini di acquisto dei medicinali dovranno indicare il dettaglio degli acquisti e il codice fiscale del beneficiario NOVITA PER TITOLARI DI PARTITA IVA F24 telematico. Dal 1 gennaio 2007 tutti i titolari di partita iva non possono più presentare in Banca il modello F24 cartaceo per il pagamento delle tasse e contributi. Vi consigliamo pertanto di provvedere, se non lo avete già fatto, a prendere accordi con la vs. banca per la procedura dell home banking, ad evitare la sia pur modica spesa che deve essere sostenuta affidando l incarico a questo Studio. Studi di settore più rigidi. Come noto i titolari di partita iva con ricavi fino a , per non subire accertamenti, devono essere congrui e coerenti e cioè devono raggiungere un certo fatturato in relazione agli acquisti, alle spese di manodopera, ai macchinari impiegati, ai consumi di energia, all attività esercitata ecc. Dal 2007 saranno soggetti agli Studi di settore i titolari di partita iva con ricavi annui fino a 7,5 milioni e coloro che acquistano o affittano una precedente attività. Inoltre saranno aggiunti specifici indicatori di normalità economica, anche per i soggetti per i quali non si applicano gli studi. Saranno sanzionati coloro che falsificano i dati. In compenso non potranno essere accertati i contribuenti congrui e coerenti qualora le attività accertate siano pari o inferiore al 40% dei ricavi dichiarati con un massimo di Spese telefoniche uniformate. Dal 2007 le spese relative ai cellulari (quote d ammortamento, canoni di locazione anche finanziaria o di noleggio, spese di impiego e manutenzione) diventano deducibili all 80%, in luogo del preesistente 50%., mentre quelle dei telefoni fissi sono ridotte purtroppo dal 100% all 80%. Resta invariata la deducibilità iva dei cellulari al 50%

2 Autorizzazione per compensazioni iva oltre euro I titolari di partita IVA che intendono utilizzare in compensazione crediti di imposta per importi che superano i Euro dovranno preventivamente trasmettere in via telematica apposita comunicazione all Agenzia delle Entrate almeno entro il quinto giorno che precede l operazione. La comunicazione dovrà contenere gli elementi rilevanti (l importo e la tipologia dei crediti oggetto della successiva compensazione). Se non interviene il diniego da parte delle Entrate entro il terzo giorno successivo a quello di comunicazione, opera il silenzio assenso. Un Provvedimento del direttore delle Entrate definirà le modalità per l attuazione. Titolari di speciale partita iva con volume d affari fino a euro. Avranno un numero di partita iva speciale. Emetteranno fatture senza iva e saranno obbligati a trasmettere telematicamente i corrispettivi. Autofattura per cellulari, computer e subappaltatori edili. In caso di acquisto di cellulari e computer l acquirente dovrà emettere autofattura da registrare sia nel registro acquisti che in quello delle vendite. Nello stesso modo dovrà comportarsi il subappaltatore edile ( non quindi l impresa di costruzione che riceve l appalto dal committente, ma l impresa che ha ricevuto l appalto e dà in subappalto ). Società di comodo. Le società che non riescono a raggiungere un fatturato medio nei tre anni precedenti pari al 15% del valore anche in leasing dei macchinari e attrezzature, del 4% delle abitazioni, del 5% degli uffici e del 6% degli altri immobili devono dichiarare un reddito minimo pari al 12% dei macchinari e attrezzature, del 3% delle abitazioni e del 4,75% degli altri immobili. Le stesse possono sciogliersi entro il pagando una imposta sostitutiva del 25%, assegnando i beni ai soci. Tale assegnazione non è soggetta ad iva ma a registro dell 1%. Elenchi clienti e fornitori. Già per il 2006 dovrà essere trasmesso telematicamente entro il 29 aprile 2007 l elenco dei clienti e dei fornitori. Con riferimento all elenco clienti, per il 2006 è richiesta l indicazione delle fatture emesse ai soli clienti titolari di partita iva mentre dal 2007 anche ai clienti privati.per l elenco fornitori, per il 2006 si potrà indicare la partita iva mentre dal 2007 si dovrà invece indicare il codice fiscale. Non deducibili le spese per le auto aziendali. Già dal 2006 tutte le spese relative alle auto non sono più deducibili, tranne che per i rappresentanti nella misura dell 80% e dei professionisti nella misura del 25%. Potrebbe quindi essere poco conveniente intestare molte auto alla ditta. Potrebbe invece essere opportuno provvedere al rimborso chilometrico ai dipendenti e agli amministratori per l uso della propria autovettura Rimborso iva sulle auto. Dal l iva potrà essere dedotta nella percentuale dell utilizzo effettivo inerente l attività. Per il periodo dal al potrà essere chiesto il rimborso entro il 15 aprile 2007 tramite apposito modulo che sarà pubblicato dall Agenzia delle Entrate Controllo auto immatricolate autocarri. E uscito il provvedimento del Direttore dell Agenzia del che stabilisce le caratteristiche che deve avere un autocarro per essere deducibile. Può essere consultato nel sito agenzia entrate/documentazione tributaria/circolari,risoluzioni,comunicati/provvedimenti NOVITA PER CHI OCCUPA DIPENDENTI O LAVORATORI A PROGETTO IRAP ridotta. Tutti i titolari di partita iva pagano l IRAP, che ha sostituito i contributi sanitari e che è pari a circa il 5,25% sul totale del reddito più la spesa di manodopera più gli interessi passivi. Dal 2007 è deducibile dalla spesa per manodopera un importo pari a euro per ogni dipendente assunto a tempo indeterminato e dei relativi contributi previdenziali. E il cosiddetto cuneo fiscale che comporterà un risparmio di circa 850 euro all anno per ogni dipendente. Comunicazioni al Centro Impiego. Finora erano comunicate solo le assunzioni dei dipendenti entro 5 giorni. Dal 1 gennaio 2007 dovranno essere comunicate anche quelle dei lavoratori a progetto, degli stagisti, degli associati in partecipazione ecc. il giorno precedente

3 all assunzione. Inoltre dovranno essere comunicate entro 5 giorni tutte le variazioni di qualifica, di orario settimanale, di tipologia di rapporto, di trasferimento di azienda nonché le cessazioni Libri paga e matricola. L omessa istituzione e l omessa esibizione dei libri di matricola e di paga, sono punite con la sanzione amministrativa da euro ad euro Nei confronti di queste particolari violazioni non è ammessa la procedura di diffida e dunque nemmeno il pagamento ridotto. Condono Inps. Entro il 30 settembre 2007 potrà essere presentata all Inps domanda di regolarizzazione di dipendenti e collaboratori non in regola nei 5 anni precedenti alla condizione di : stipulare un accordo sindacale, di pagare in 60 rate mensili i 2/3 dei contributi dovuti, di impegnarsi a non licenziare per due anni i dipendenti regolarizzati Contributi per apprendisti. Finora le ditte non pagavano contributi per gli apprendisti. Dal 2007 dovranno pagare il 10% delle retribuzioni. Le ditte artigiane fino a 9 addetti pagheranno per il 2007 l 1,5% e per il 2008 il 3%. Inoltre anche per gli apprendisti sarà esteso il diritto all indennità di malattia e si dovrà pagare il relativo contributo in base a un decreto che sarà emanato in seguito Lavoratori a progetto. I contributi Inps ( di cui 1/3 a carico del lavoratore e 2/3 a carico della ditta ) passano dal 18,5% al 23,5% dei compensi, che non potranno essere inferiori alle paghe contrattuali di un dipendente. Anche a tali lavoratori sarà esteso il diritto all indennità economica di malattia nonché alla maternità facoltativa per tre mesi. Per i lavoratori a progetto titolari di pensione i contributi passano dal 15% al 16% e per gli iscritti ad altre forme di Previdenza dal 10% al 16% NOVITA PER I PROFESSIONISTI Riscossioni in contanti. I professionisti potranno accettare pagamenti in contanti nei limiti di euro fino al e dovranno obbligatoriamente depositarli in banca. Gli importi superiori a 1000 euro devono sempre essere riscossi tramite assegni o bonifici Acquisto dell ufficio. Finora i professionisti non potevano detrarre la spesa per gli uffici. Ora anche i professionisti negli anni potranno acquistare, anche in leasing ( durata minima 15 anni ), l ufficio seguendo in pratica le stesse regole delle imprese. L ammortamento potrà essere però dedotto in tali anni solo nella misura di 1/3 Controllo delle dichiarazioni dei clienti. L esito del controllo delle dichiarazioni dei redditi ecc. trasmesse dal 1 gennaio 2006 dai professionisti per conto dei loro clienti non sarà più comunicato ai clienti, ma direttamente ai professionisti, che avranno l obbligo di informare gli stessi entro 30 giorni. Sanzioni per errori nelle trasmissioni delle dichiarazioni. Non saranno più sanzionate con euro 516,46 non riducibili per ogni dichiarazione, ma con le normali sanzioni tributarie che prevedono la riduzione per ravvedimento operoso e una sola sanzione massima aumentata fino a 3 volte nel caso di violazioni ripetute. Dati ICI nell Unico. Nel modello Unico da presentare nel 2007 dovrà essere indicato l importo dell ICI. In quello da presentare nel 2009 dovranno essere indicati anche i dati dei fabbricati soggetti a ICI che sarà controllato anche dall Agenzia delle Entrate. NOVITA PER I MEDIATORI IMMOBILIARI, ACQUIRENTI DI IMMOBILI E CONDOMINI Agenti immobiliari. Diventano obbligati a richiedere la registrazione per le scritture private non autenticate (es. preliminari di vendita ) stipulate a seguito della loro attività e diventano solidalmente responsabili per larelativa imposta di registro. Acquirenti di immobili. Le parti della compravendita immobiliare hanno l obbligo di rendere al notaio apposita dichiarazione contenente le modalità utilizzate per il pagamento del corrispettivo e l eventuale ricorso ai servizi di un mediatore indicando gli estremi identificativi dello stesso.

4 Condomini. Sui lavori di opere o servizi dati in appalto, anche di natura occasionale,il condominio deve trattenere una ritenuta di acconto del 4% da versare entro il 16 del mese successivo al pagamento. NOVITA PER I COMUNI E I CITTADINI PUO AUMENTARE L ADDIZIONALE COMUNALE Addizionale irpef comunale. Finora ogni Comune poteva deliberare una addizionale all irpef nella misura massima dello 0,5% del reddito. Dal 2007 tale addizionale può essere aumentata fino allo 0,8% e dovrà essere versata tramite un acconto del 30% calcolato sulla base dell anno precedente ( per i dipendenti da trattenere in busta paga in 9 rate ) e il saldo ( per i dipendenti da trattenere in busta paga in 11 rate ) da versare con apposito codice per ogni Comune ( si immagini la complicazione burocratica! ) Imposta di scopo. A decorrere dal 1 Gennaio 2007 i Comuni possono deliberare con regolamento l istituzione di un imposta di scopo non superiore allo 0,5 dell imponibile ICI (da applicare per un periodo massimo di cinque anni) destinata esclusivamente alla parziale copertura delle spese per la realizzazione di opere pubbliche Il Catasto. Dal 1 novembre sarà gestito dai Comuni NOVITA PER SUCCESSIONI E DONAZIONI ESCLUSO IL TRASFERIMENTO DI AZIENDE Il coniuge e i parenti in linea retta ( figli,nipoti ) pagano il 4% sul valore dei beni ( per gli immobili si guarda il valore catastale, per le azienda il valore contabile senza avviamento ) con esclusione di per ogni beneficiario ( in caso di donazione con esclusione di complessivamente ) più il 3% di ipotecarie e catastali esclusa la prima casa. Gli altri parenti e affini pagano il 6%, con una franchigia di euro per ogni fratello o sorella. Eventuali non parenti pagano l 8%. Inoltre i trasferimenti di quote o aziende a favore dei discendenti sono escluse da imposte indipendentemente dal loro valore, a condizione che gli stessi continuino l attività per un periodo non inferiore a 5 anni dal trasferimento. La denuncia di successione va fatta entro 12 mesi. NOVITA PER CHI RISTRUTTURA PROROGA PER IL 2007 Sono prorogate per l'anno 2007 le agevolazioni tributarie in materia di recupero del patrimonio edilizio (detrazione Irpef in 10 anni del 36 per cento delle spese sostenute nei limiti di euro per unità immobiliare).le agevolazioni in parola spettano a condizione che il costo della relativa manodopera sia evidenziato in fattura. L aliquota iva sulle ristrutturazioni resta al 10% NOVITA PER I DIPENDENTI SCELTA DEL TFR NUOVI ASSEGNI FAMILIARI Scelta del TFR.Entro il i dipendenti di ditte con meno di 50 addetti potranno decidere se lasciare in azienda la quota del TFR maturata dal ( la quota maturata fino al non subisce nessuna modifica rispetto alla situazione attuale ) o trasferirla a un Fondo Pensione. Se non esprimono nessuna scelta la ditta verserà la quota di TFR maturata dal a un Fondo pensione. Le ditte con più di 49 dipendenti invece verseranno in ogni caso al Fondo Inps la quota di TFR maturata dal , se il dipendente non esprime nessuna scelta, oppure se non la destina a un Fondo Pensione o anche se decide di lasciarla in azienda. Misure compensative per le imprese: dal reddito d impresa è deducibile un importo pari al 4% dell ammontare del TFR non trattenuto in azienda ; per le imprese con meno di 50 addetti tale importo è elevato al 6%. Potrà essere dedotto dal reddito imponibile l importo versato a titolo di Previdenza complementare fino ad un massimo di euro 5.164,57 senza il limite del 12% del reddito. Assegno nucleo familiare : è proporzionale al numero dei componenti il nucleo familiare e al reddito. Così per es. per un figlio è pari a potenziali annuali che si azzerano con un

5 reddito fino a ; per 2 figli è pari a potenziali annuali che si azzera con un reddito fino a NOVITA PER ARTIGIANI E COMMERCIANTI Contributi Inps.I contributi INPS dovuti dagli artigiani e commercianti per la propria pensione passeranno dal 17,40% circa al 19,5% del reddito di impresa per il 2007 e al 20% dal 2008 Scontrini fiscali. Dovranno essere trasmessi telematicamente solo dal La sospensione e la chiusura dell attività può essere disposta in presenza di tre violazioni accertate anche se non definitive nell arco di 5 anni. Attenzione dunque! NOVITA GLI AUTOMOBILISTI E.. PER GLI ECOLOGISTI Automobilisti. E concesso un contributo di 800 Euro per l acquisto di autovetture Euro 4 o Euro 5 (con contestuale rottamazione di Euro 0 o Euro 1) nonché l esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche per un periodo di due anni. L esenzione viene estesa per un altra annualità per l acquisto di autoveicoli che hanno una cilindrata inferiore a 1300 cc. Per i pagamenti dal 2007 sono rivisti gli importi del bollo autovetture, leggermente aumentato Dal 2007 è aumentato dal 30% al 50% il valore convenzionale da assoggettare a contributi e tassazione delle auto concesse in uso gratuito ai dipendenti Ecologisti. Viene introdotta una serie di incentivi per l effettuazione di interventi volti al risparmio energetico, particolarmente per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, di frigoriferi, di TV digitali, di pannelli solari Per ulteriori chiarimenti potrete visitare il sito dello studio, momentaneamente disponibile al seguente indirizzo: Grazie dell attenzione e della preferenza accordata Rag. Salvatore Tramuto

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 1/2007 Tivoli, 26/01/2007 Oggetto: FINANZIARIA 2007. Spett.le Clientela, con la Finanziaria 2007, approvata e divenuta L. 296 del 27/12/2006, come di consueto, sono state introdotte diverse

Dettagli

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 OGGETTO: Legge Finanziaria 2008 In data 21 dicembre 2007 è stata definitivamente approvata la legge Finanziaria 2008 che contiene

Dettagli

CIRCOLARE N. 32 2013/2014 DEL 15 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 32 2013/2014 DEL 15 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 32 2013/2014 DEL 15 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2014 dell Ufficio

Dettagli

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 27 dicembre 2006 n. 296

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 27 dicembre 2006 n. 296 LEGGE FINANZIARIA per il 2007 Legge 27 dicembre 2006 n. 296 Decreto Legge collegato e Manovra bis anno 2006 Con la presente Circolare è nostra intenzione portare a Vostra conoscenza per grandi linee e

Dettagli

Oggetto: principali novità fiscali contenute nella legge finanziaria 2007.

Oggetto: principali novità fiscali contenute nella legge finanziaria 2007. Circolare n. 1/2007 Bologna, 17 gennaio 2007 Oggetto: principali novità fiscali contenute nella legge finanziaria 2007. LEGGE FINANZIARIA n.296/2006 (in vigore dal 1 gennaio 2007); le norme con decorrenza

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. CIRCOLARE Spettabili Padova, 21 dicembre 2012 CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Vendita e locazione di immobili nuovi adempimenti fiscali. VENDITA Con la presente Vi informiamo che si applica il meccanismo dell

Dettagli

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici CIRCOLARE gennaio 2014: La Legge di Stabilità e le altre novità fiscali Vi riepiloghiamo le principali e più rilevanti novità introdotte in materia fiscale dalla Legge 27.12.2013 n 147 (Legge di Stabilità

Dettagli

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006 SCHEDA FINANZIARIA 2007 ( Prima bozza ) PORTATA DELLA MANOVRA FINANZIARIA 33,4 MILIARDI DI EURO ENTRATE ATTESE 13.0 TAGLI ALLA SPESA 20.4 Effetti revisione IRPEF 2.0 Patto di stabilità interno 4.3 Misure

Dettagli

Novità della FINANZIARIA

Novità della FINANZIARIA PRO.GE.A. PROGETTO GESTIONE AZIENDA 21042 - Caronno Pertusella (Va) Via IV Novembre, 455 MILANO Via Santa Radegonda, 8 ang.piazza DUOMO Tel. 02.96515611 Fax 02.96515655 e-mail:progea@pro-gea.it CIRCOLARE

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 1 GENNAIO 2014 I N D I C E LEGGE DI STABILITà n. 147/2013... 3 Canoni di locazione Immobili abitativi... 3 Aumento detrazione Irpef lavoro dipendente...

Dettagli

Diritto Tributario. Anno 2012 Diritto del Lavoro

Diritto Tributario. Anno 2012 Diritto del Lavoro Anno 2012 Diritto del Lavoro - Premesso il concetto di assicurazione sociale, il candidato illustri i principali adempimenti del datore di lavoro nei confronti di I.N.P.S. ed I.N.A.I.L., sia all inizio

Dettagli

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE CIRCOLARE Padova, 1^ ottobre 2007 SPETT.LI CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Locazione di immobili e altre problematiche fiscali. Con la presente Vi informiamo che è stata pubblicata la Legge 448/2006, che ha

Dettagli

Trattamento di Fine Rapporto

Trattamento di Fine Rapporto (aggiornamento dicembre 09) Trattamento di Fine Rapporto Edizione novembre 2010 Pagina 1 (aggiornamento novembre 2010) INDICE 1 NOZIONI GENERALI pag. 3 2 TFR E FONDI PENSIONE pag. 3 3 TRATTAMENTO FISCALE

Dettagli

Agevolazioni fiscali per le nuove iniziative e per investimenti nell Energy Saving

Agevolazioni fiscali per le nuove iniziative e per investimenti nell Energy Saving 26-06-2012, Camera di Commercio di Pisa Agevolazioni fiscali per le nuove iniziative e per investimenti nell Energy Saving relatore: Dott. MASSIMO ANTONINI Dottore commercialista - Revisore contabile Membro

Dettagli

FISCO Gli sconti per la casa

FISCO Gli sconti per la casa Con le novità introdotte in Parlamento FISCO Gli sconti per la casa Per i proprietari: Ici, interessi sui mutui, ristrutturazioni ed efficienza energetica. Per gli inquilini: sconti Irpef Redistribuzione

Dettagli

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La nuova tassazione per le locazioni degli immobili Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che è entrato

Dettagli

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero 4/2011 Pagina 1 di 9 Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero : 4/2011 Gruppo : FINANZIARIA Oggetto : FINANZIARIA 2011 Norme e prassi : LEGGE N. 220 DEL 13.12.2010 PUBBLICATA IN GAZZETTA

Dettagli

MODELLO UNICO 2001. a intermediari autorizzati (professionisti, associazioni di categoria, CAF, altri soggetti abilitati);

MODELLO UNICO 2001. a intermediari autorizzati (professionisti, associazioni di categoria, CAF, altri soggetti abilitati); MODELLO UNICO 2001 Sono obbligati a presentare la dichiarazione in forma unificata UNICO 2001 i contribuenti tenuti alla presentazione di almeno due delle seguenti dichiarazioni: Redditi; IVA; IRAP. A

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di gennaio 14 Santa Lucia di Piave, lì 7 gennaio 14 Oggetto: : Finanziaria 2014 prima parte È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Finanziaria 2014 (Legge 27.12.2013, n. 147) c.d. «Legge

Dettagli

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche SEGRETERIA PROVINCIALE FLP SCUOLA DI FOGGIA 71121 Foggia Via Nicola Delli Carri, 15 sito internet: www.flpscuolafoggia.it Email: info@flpscuolafoggia.it

Dettagli

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO AGENTI DI COMMERCIO, MEDIATORI E SPEDIZIONIERI Gli adempimenti previsti entro tale data ed indicati all interno della nostra circolare 10.2013 (http://www.contrino.it/?p=1555)

Dettagli

DARIO DELLACROCE & ASSOCIATI

DARIO DELLACROCE & ASSOCIATI Dario Dellacroce via Orazio Antinori n. 6 dottore commercialista 10128 TORINO revisore contabile consulente del giudice Telefono 011-50.91.524 Telefax 011-50.91.535 Alberto Miglia E-mail: info@dellacroceeassociati.it

Dettagli

B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E

B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E Padova, 8/11/2010 Circolare n. 12 Ai gentili Clienti Loro sedi 1. VERSAMENTO DEGLI ACCONTI

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

LA DISCIPLINA FISCALE PER LE AUTOVETTURE NON STRETTAMENTE STRUMENTALI PER L ATTIVITA D IMPRESA O DEL PROFESSIONISTA NEL 2007. di Vincenzo D Andò

LA DISCIPLINA FISCALE PER LE AUTOVETTURE NON STRETTAMENTE STRUMENTALI PER L ATTIVITA D IMPRESA O DEL PROFESSIONISTA NEL 2007. di Vincenzo D Andò LA DISCIPLINA FISCALE PER LE AUTOVETTURE NON STRETTAMENTE STRUMENTALI PER L ATTIVITA D IMPRESA O DEL PROFESSIONISTA NEL 2007 di Vincenzo D Andò Il 27.6.2007 è stata pubblicata sulla G.U. dell Unione Europea

Dettagli

Via Guantai Nuovi, 25 80133 Napoli Tel. 081/5520148 Fax 081/5800322 E-mail: info@studioforlani.it

Via Guantai Nuovi, 25 80133 Napoli Tel. 081/5520148 Fax 081/5800322 E-mail: info@studioforlani.it Ultime novità fiscali Movimentazioni di c/c sospette e falsa fatturazione Sentenza Corte Cassazione 7.4.2009, n. 14933 La presenza sul c/c bancario di movimentazioni sospette, ossia non corrispondenti

Dettagli

= circolare n. 7 03.12.2008

= circolare n. 7 03.12.2008 = circolare n. 7 03.12.2008 = scadenziario + 16 dicembre + pagamento ritenute, contributi INPS, imposte e l IVA relativo al mese di novembre; versamento del saldo ICI anno 2008 + 29 dicembre + versamento

Dettagli

I TRIBUTI. Tributi locali (ICI sostituita a far data dall anno 2012 dall IMU)

I TRIBUTI. Tributi locali (ICI sostituita a far data dall anno 2012 dall IMU) I TRIBUTI I cittadini sono tenuti a concorrere alla spese pubblica in ragione della loro capacità contributiva, come recita l articolo 53 della Costituzione Italiana. I tributi che gravano sui cittadini

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 17 Dicembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Decreto Legislativo 21 novembre 2014 nr. 175, cosiddetto Semplificazione fiscale e dichiarazione dei

Dettagli

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Su incarico dello Studio di Consulenza del lavoro TERRAZZINI & PARTNERS Vi trasmetto quanto segue: ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Ricordo che, in seguito al decreto legislativo n 490/1998, i datori di lavoro

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE Come viene alimentata la posizione previdenziale? Il finanziamento è attuato mediante contribuzione a carico del lavoratore, del datore di lavoro e tramite

Dettagli

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA'

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Le principali novità contenute nel modello 730/2015 sono le seguenti: - il CUD è stato sostituito dalla Certificazione

Dettagli

D o t t o r i C o m m e r c i a l i s t i

D o t t o r i C o m m e r c i a l i s t i Dott. MARIO BAMPO Dott. GIANCARLO DE BONA Dott. ALESSANDRO BAMPO Dott. FEDERICA MONTI Dott. SABRINA TORMEN Dott. MATTEO MERLIN Dott. MASSIMO COMIS Belluno, lì 04/04/2011 Circolare n. 9 2011 AI GENTILI

Dettagli

DECRETO SVILUPPO 2011

DECRETO SVILUPPO 2011 CIRCOLARE INFORMATIVA N. 3 AGOSTO 2011 DECRETO SVILUPPO 2011 E stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale 12.07.2011, n. 160, la Legge 12.07.2011 n. 106 di conversione del D.L. 70/2011 c.d. Decreto Sviluppo.

Dettagli

STUDIO MIGLIETTA ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE STUDIO COMMERCIALISTA REVISIONE CONTABILE

STUDIO MIGLIETTA ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE STUDIO COMMERCIALISTA REVISIONE CONTABILE STUDIO MIGLIETTA ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE STUDIO COMMERCIALISTA REVISIONE CONTABILE Dott. Andrea Miglietta Dott. Nicola Miglietta Dott. Alfonso Ceccarelli Dott.ssa Edela O. Cavallin Spett.le Società/

Dettagli

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili Roma, 24 gennaio 2014 Gent.li CLIENTI Loro Sedi Via mail Oggetto: Circolare n. 2/2014 principali novità fiscali 2014 1 Gentili Clienti, La legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 1473), in vigore dall

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2014

SCADENZE SETTEMBRE 2014 SCADENZE SETTEMBRE 2014 LUNEDì 1 SETTEMBRE REGISTRO - Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1 a- gosto 2014 e per il versamento dell imposta

Dettagli

Le modifiche fiscali ALIQUOTE. DEDUZIONI

Le modifiche fiscali ALIQUOTE. DEDUZIONI Meno tasse per tutti avevano promesso. Tremonti: è in credito con il fisco, ai lavoratori e pensionati benefici irrisori che saranno vanificati con l aumento delle imposte locali e ticket. Le modifiche

Dettagli

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir -

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - 1 IRPEF IRPEF: redditi da lavoro autonomo L IRPEF è un imposta personale

Dettagli

SCADENZE NOVEMBRE 2014

SCADENZE NOVEMBRE 2014 SCADENZE NOVEMBRE 2014 LUNEDì 17 NOVEMBRE RAVVEDIMENTO OPEROSO BREVE Scade il termine per regolarizzare gli adempimenti (omessi, tardivi o insufficienti versamenti di imposte o ritenute) non effettuati

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

CATANIA 15 MARZO 2011. Dott. Ernesto GATTO

CATANIA 15 MARZO 2011. Dott. Ernesto GATTO CATANIA 15 MARZO 2011 LA LEGGE DI STABILITA 2011 E LE ULTIME NOVITA PER PROFESSIONISTI E IMPRESE Dott. Ernesto GATTO BLOCCO COMPENSAZIONI DAL 2011 NON E PIU CONSENTITO UTILIZZARE IN COMPENSAZIONE I CREDITI

Dettagli

Indice. 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3

Indice. 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3 LEZIONE ANALISI DELLA RETRIBUZIONE DOTT. GIUSEPPE IULIANO Indice 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3 1 Definizione di cedolino paga

Dettagli

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Modello 730/2012. Il 30 Aprile è la scadenza per chi ha scelto di presentare la dichiarazione al proprio sostituto di imposta Modello 730/2012: il 30 aprile 2012 è la

Dettagli

Le novità del modello 730/2014

Le novità del modello 730/2014 Le novità del modello 730/2014 Sono state pubblicate e disponibili per la consultazioni sul sito dell Agenzia delle entrate le bozze del modello 730/2014 e le relative istruzioni. Numerose sono le novità

Dettagli

Domande e Risposte SI PUO VERSARE IL PROPRIO TFR A PREVILABOR SECONDO LA NUOVCA NORMATIVA?

Domande e Risposte SI PUO VERSARE IL PROPRIO TFR A PREVILABOR SECONDO LA NUOVCA NORMATIVA? Domande e Risposte CHI PUO' ADERIRE A PREVILABOR? Possono aderire tutti i dipendenti esclusi quelli a tempo determinato con contratto di durata inferiore a 3 mesi- delle Aziende che hanno reso operativo

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

La scelta della forma giuridica

La scelta della forma giuridica La scelta della forma giuridica Classe quarta A IGEA Prof. Luigi Trojano 1 Introduzione Quando si intraprende una attività aziendale, il primo passo da compiere è quello relativo alla scelta se avviare

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e le ristrutturazioni edilizie

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e le ristrutturazioni edilizie Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e le ristrutturazioni edilizie Dott.ssa Elisa Salvadeo energetico e ristrutturazioni edilizie 1 La circolare ministeriale 13/E del 09.05.2013 ha fornito

Dettagli

prot. n. 31.23 Spett.le LORO SEDI

prot. n. 31.23 Spett.le LORO SEDI Roma 4 settembre 2007 prot. n. 31.23 Spett.le LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI LEGA PROFESSIONISTI DI SERIE C LEGA NAZIONALE DILETTANTI UFFICIO AMMINISTRAZIONE F.I.G.C. LORO SEDI Si trasmette, in allegato,

Dettagli

= Circolare n. 5 18.09.2014

= Circolare n. 5 18.09.2014 = Scadenze = Circolare n. 5 18.09.2014 + 19 settembre + Invio telematico modello 770/2014 semplificato e ordinario + 25 settembre + Presentazione elenchi Intrastat contribuenti mensili + 30 settembre +

Dettagli

COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO UNICO

COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO UNICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO SOCIETÀ DI COMODO E/O IN PERDITA SISTEMATICA: PRESUNZIONI DI NON OPERATIVITÀ E CONSEGUENTE TASSAZIONE COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO

Dettagli

Regione Campania DISCIPLINA E REGIME TRIBUTARIO

Regione Campania DISCIPLINA E REGIME TRIBUTARIO Regione Campania COMMISSIONE D ESAME PER L ACCESSO ALL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO EX ART. 5 LEGGE 264/91 ANNO 2002 DISCIPLINA E REGIME TRIBUTARIO E01 Che cosa s intende

Dettagli

Studio Tributario e Societario

Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Convegno Novità Tributarie 2011/2012 Genova, 19 Gennaio 2012 La tassazione delle persone fisiche come stumento di redistribuzione della ricchezza:

Dettagli

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena Spett.li Clienti Loro Sedi, lì 14 Gennaio 2013 OGGETTO: Legge di stabilità 2013 ed altre disposizioni La Legge di Stabilità per il 2013 (L.228/2012) contiene molte novità e assorbe alcuni importanti provvedimenti

Dettagli

ART. 164 DEL T.U.I.R.

ART. 164 DEL T.U.I.R. API NOTIZIE N. 16 DEL 07/09/2012 OGGETTO: LA NUOVA DEDUCIBILITÁ DEI COSTI DELLE AUTO AZIENDALI DAL 2013 Riferimenti: Legge 92/2012 Riforma del Lavoro (Legge Fornero) art. 4 commi 72 e 73. La Riforma del

Dettagli

2. AMMORTAMENTO TERRENI PERTINENZIALI

2. AMMORTAMENTO TERRENI PERTINENZIALI Bologna, 12 settembre 2006 Circolare n.3/2006 Oggetto : D.L. 4 luglio 2006 n.223 convertito nella L. 4 agosto 2006 n. 248 Con decreto legge n.223 del 4 luglio 2006, convertito nella legge n.248 del 4 agosto

Dettagli

Finanziaria 2007 e Collegato fiscale:

Finanziaria 2007 e Collegato fiscale: Finanziaria 2007 e Collegato fiscale: quali novità per i professionisti? Barbara Rizzato dottore commercialista Le fonti normative La Finanziaria per il 2007: legge 296/2006 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

Legge di stabilità 2016 - Principali novità

Legge di stabilità 2016 - Principali novità Legge di stabilità 2016 - Principali novità Di seguito si riepilogano le principali novità della legge di stabilità per il 2016, in vigore dall 1.1.2016. ARGOMENTO Regime fiscale agevolato per autonomi

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 20 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 4 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2015 E MODELLO UNICO PF 2015 DA CONSEGNARE ENTRO L 8 APRILE P.V. RICHIESTA DELLA

Dettagli

STUDIO MURER COMMERCIALISTI

STUDIO MURER COMMERCIALISTI RM/db San Donà di Piave, 30 gennaio 2001 Alle Spett.li Aziende e Società Clienti dello Studio Loro indirizzi Oggetto: sintesi delle principali novità fiscali introdotte dalle leggi n. 342/2000 e n. 388/2000

Dettagli

Per Unico 2011, modello 730 e versamenti e adempimenti di agosto è proroga

Per Unico 2011, modello 730 e versamenti e adempimenti di agosto è proroga Fabio Mora Dottore Commercialista Revisore Contabile partita iva 01520610443 Cod. Fisc. MROFBA66B10G920A A mezzo fax / e.mail Circolare n. 9/2011 A tutti i signori clienti loro sedi Porto San Giorgio,

Dettagli

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa Fiscal Flash La notizia in breve N. 41 20.02.2014 Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: CUD La certificazione unica dei redditi di lavoro

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Luglio

SCADENZE FISCALI di Luglio SCADENZE FISCALI di Lunedì 6 UNICO 2009 Chi applica gli studi di settore (per esempio, professionisti, imprese, ecc.), entro oggi può pagare le imposte di Unico 2009 (saldi 2008 e acconti per il 2009)

Dettagli

Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini

Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 136 Documento sul regime fiscale del Fondo Pensione allegato

Dettagli

NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008

NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008 NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008 PARTE I PESCA E ACQUACOLTURA Legge Finanziaria per il 2008 (L. 24 dicembre 2007 n. 244, pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 285 della G.U. 28 dicembre 2007,

Dettagli

REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI. revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni

REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI. revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni E INTRODOTTO IL REGIME FISCALE AGEVOLATO RISERVATO AI

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Giugno

SCADENZE FISCALI di Giugno SCADENZE FISCALI di Giugno Martedì 16 Giugno IVA MENSILE Ultimo giorno utile per versare l eventuale imposta a debito relativa al mese di maggio (contribuenti mensili). Il codice tributo da utilizzare

Dettagli

Studio Di Leone D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A R E V I S O R E L E G A L E CIRCOLARE INFORMATIVA III TRIMESTRE 2015

Studio Di Leone D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A R E V I S O R E L E G A L E CIRCOLARE INFORMATIVA III TRIMESTRE 2015 CIRCOLARE INFORMATIVA III TRIMESTRE 2015 Indice: Pag. 2 - - I NUOVI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO E I CHIARIMENTI DELL ENEA 1 Pag. 2 - - INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE A CO.CO.CO CO.CO.PRO Pag. 3 - -

Dettagli

LAVORO AUTONOMO O DIPENDENTE? Studio Laganà - Corbetta & Associati

LAVORO AUTONOMO O DIPENDENTE? Studio Laganà - Corbetta & Associati LAVORO AUTONOMO O DIPENDENTE? Studio Laganà - Corbetta & Associati IL LAVORO AUTONOMO Art. 53 TUIR l esercizio per professione abituale ancorchè non esclusiva della attività artistiche, intellettuali e

Dettagli

IRPEF Il calcolo dell imposta netta

IRPEF Il calcolo dell imposta netta IRPEF Il calcolo dell imposta netta Di cosa parliamo 1 Deduzioni 2 Aliquote 3 Detrazioni 4 Aliquote marginali effettive Gli oneri deducibili Le deduzioni più rilevanti presenti nella determinazione dell

Dettagli

Finanziaria 2008. www.governo.it. Consiglio dei Ministri del 28.09.2007 FISCO. Ministero dell Economia e delle Finanze.

Finanziaria 2008. www.governo.it. Consiglio dei Ministri del 28.09.2007 FISCO. Ministero dell Economia e delle Finanze. Consiglio dei Ministri del 28.09.2007 FISCO Fisco semplice per i piccoli imprenditori Addio libri contabili, Iva e Irap. Per le piccole imprese solo un forfait. Un milione di imprenditori minimi e marginali,

Dettagli

NOVITA FISCALI DELLA LEGGE DI STABILITA 2013 CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA RIVALUTAZIONI DI IMMOBILI E PARTECIPAZIONI. Dott.ssa Giovanna Castelli 1

NOVITA FISCALI DELLA LEGGE DI STABILITA 2013 CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA RIVALUTAZIONI DI IMMOBILI E PARTECIPAZIONI. Dott.ssa Giovanna Castelli 1 NOVITA FISCALI DELLA LEGGE DI STABILITA 2013 CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA RIVALUTAZIONI DI IMMOBILI E PARTECIPAZIONI Dott.ssa Giovanna Castelli 1 LA LEGGE DI STABILITA 2013 La legge di stabilità 2013

Dettagli

LAVORI USURANTI RICHIESTA BENEFICIO PREPENSIONAMENTO

LAVORI USURANTI RICHIESTA BENEFICIO PREPENSIONAMENTO SCADENZE MARZO 2016 MARTEDì 1 MARZO REGISTRO Scade il termine per registrare i nuovi contratti di locazione di immobili stipulati il 1 febbraio 2016 e per pagare l imposta di registro (2% o 1% per alcune

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012 Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO L Agenzia delle Entrate ha approvato il Mod. 730/ che permette ad alcune categorie di contribuenti (per lo piu` lavoratori

Dettagli

Obiettivo Previdenza Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo pensione

Obiettivo Previdenza Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo pensione Obiettivo Previdenza Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo pensione 4 - Documento sul Regime fiscale Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5017 Numeri utili Pronto Allianz

Dettagli

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI Agevolazioni fiscali a favore delle piccole e medie imprese (DETRAZIONE D IMPOSTA DI 3000 EURO) La legge finanziaria 2008 n.244 all articolo 1 (commi dal 228

Dettagli

Decreto sulle semplificazioni fiscali.

Decreto sulle semplificazioni fiscali. Decreto sulle semplificazioni fiscali. Il Governo, il 20 giugno scorso, ha dato il via ad uno schema di decreto legislativo contenente disposizioni in materia di semplificazioni fiscali, in attuazione

Dettagli

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 12 17 MARZO 2008 Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 Copyright

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 33/2014 del 15/5/2014 ARGOMENTO: PROROGA VERSAMENTI DI UNICO 2014 Gentile Cliente, con la presente desideriamo informarla che, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014

LA LEGGE DI STABILITA 2014 Numero circolare 1 Data 20/01/2014 LA LEGGE DI STABILITA 2014 Abstract: Rif.to normativo: Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la Finanziaria 2014, c.d. Legge di stabilità 2014, che tra le principali

Dettagli

I REGIMI FISCALI E CONTABILI IL REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI

I REGIMI FISCALI E CONTABILI IL REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI I REGIMI FISCALI E CONTABILI IL REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI I regimi contabili e fiscali per imprese e professionisti Regime ordinario artt. 14-16 DPR 600/73 Regime semplificato art. 18 DPR 600/73 Regime

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 4/2013 Tivoli, 16/01/2013 Oggetto: NOVITA DEDUCIBILITA AUTO. Spett.le Clientela, con la presente circolare siamo a comunicare che con la Riforma del mercato del lavoro, L. 28/06/2012 n. 92,

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE PROGETTO MERCURIO - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 20 ) Operazioni relative

Dettagli

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n.

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n. S.U.S.O. Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO CIRCOLARE n. 1/2014 La presente per informare i signori Associati sulle

Dettagli

Marzo 2007. Rag. Valerio Bencini Rag. Cristina Brichieri Colombi Rag. Marco Benedetti

Marzo 2007. Rag. Valerio Bencini Rag. Cristina Brichieri Colombi Rag. Marco Benedetti Rag. Cristina Brichieri Colombi Rag. Marco Benedetti Novità amministrative e fiscali Novità nel rapporto di lavoro, contributive, previdenziali TFR - fondi pensione e previdenza integrativa e complementare

Dettagli

Prot. n 370/22 Circolare N 4/GENNAIO 2014 GENNAIO 2014 A tutti i colleghi (*)

Prot. n 370/22 Circolare N 4/GENNAIO 2014 GENNAIO 2014 A tutti i colleghi (*) Prot. n 370/22 Circolare N 4/GENNAIO 2014 GENNAIO 2014 A tutti i colleghi (*) LEGGE DI STABILITA 2014: RASSEGNA DELLE NOVITA FISCALI Con la legge di stabilità 2014 (id: legge 147 del 27 dicembre 2013)

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro CHE COS È E' un documento obbligatorio che indica la retribuzione,

Dettagli

IMU INSERTO STACCABILE

IMU INSERTO STACCABILE IMU SCHEDE INFORMATIVE PER LA GUIDA AL CALCOLO DELL ACCONTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU ANNO 2012 valevole per il contribuente residente e dimorante nel Comune di Piazzola sul Brenta per il solo

Dettagli

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 MD/cm Monza, lì 03/03/2015 A Tutti i C l i e n t i Loro Sedi Oggetto : NUOVO REGIME FORFETTARIO PER PERSONE FISICHE Riferimenti: Legge n. 190/2014 (c.d. Legge

Dettagli

La cedolare secca: aggiornamento e comportamento conseguente ai fini fiscali e contrattuali.

La cedolare secca: aggiornamento e comportamento conseguente ai fini fiscali e contrattuali. La cedolare secca: aggiornamento e comportamento conseguente ai fini fiscali e contrattuali. Gli Aspetti fiscali della cedolare secca Gli Aspetti fiscali della cedolare secca Gli Aspetti fiscali della

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa all offerta pubblica di adesione a L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione

Dettagli

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente.

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente. DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2014 Analisi delle misure di carattere fiscale, finanziario e previdenziale. Da nota tecnica del 22 Ottobre 2013 Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco,

Dettagli