Decreto n del 02/08/2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Decreto n del 02/08/2013"

Transcript

1 Decreto n del 02/08/2013 Identificativo Atto n. 658 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO AUTORIZZAZIONE ALLE DIREZIONI PROVINCIALI INPS LOMBARDE AL TRATTAMENTO DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI IN DEROGA DOMANDE PRESENTATE ON LINE INTERVENTO A

2 IL DIRIGENTE DELLA STRUTTURA REIMPIEGO E INCLUSIONE LAVORATIVA la Legge 23 luglio 1991, n. 223 recante norma in materia di cassa integrazione, mobilità, trattamenti di disoccupazione, direttive della comunità europea, avviamento al lavoro ed altre disposizioni in materia di mercato del lavoro e successive modificazioni; il D.L. del 29 novembre 2008, n. 185, art. 19, convertito dalla legge del 28 gennaio 2009 n. 2 e successive modificazioni; il D.L. del 10 febbraio 2009, n. 5, art. 7 ter convertito, con modificazioni, con legge 9 aprile 2009, n. 33 e successive modificazioni; l art. 2, commi 64, 65 e 66, della legge n. 92 del 28 giugno 2012; l art. 1, commi 254 e 255 della Legge 24 dicembre 2012 n. 228; l Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 22 novembre 2012 in materia di ammortizzatori sociali in deroga e sulle politiche attive del lavoro per l anno 2013; i Decreti Interministeriali con cui sono state assegnate a Regione Lombardia, per l anno 2013, risorse finanziare, a valere sui fondi nazionali, per la concessione o per la proroga in deroga alla vigente normativa dei trattamenti di cassa integrazione guadagni, ordinaria e/o straordinaria e di mobilità, ai lavoratori subordinati a tempo determinato ed indeterminato, con inclusione degli apprendisti e dei lavoratori somministrati delle imprese ubicate in Lombardia, e precisamente: i Decreti Interministeriali (D.I /13 e D.I /13) con cui sono stati assegnati a Regione Lombardia rispettivamente ,25 ed ,92; il successivo Decreto Interministeriale 4/7/2013 n con cui è stato assegnato a Regione Lombardia un ulteriore stanziamento pari a ,70 e in cui si stabilisce che le regioni sono tenute a monitorare i flussi di spesa afferenti l avvenuta erogazione delle prestazioni e a darne riscontro al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali; l Accordo Quadro sottoscritto il 13/12/2012 (I semestre) tra la Regione Lombardia e le Parti Sociali lombarde con cui si stabiliscono le regole per l accesso agli ammortizzatori in deroga fino al 30 giugno 2013; l Accordo Quadro sottoscritto il 2/7/2013 (II semestre) fra la Regione Lombardia e le Parti Sociali lombarde con cui si stabiliscono le regole per l accesso agli ammortizzatori in deroga dal 1/7/2013 al 31/12/2013, nonché le modalità di rendicontazione a carico delle aziende ai fini della decretazione delle domande giacenti relative al I semestre; la dichiarazione a verbale integrativa del sopracitato accordo sottoscritta con le parti sociali il 24/7/2013; la Convenzione sottoscritta tra la Regione Lombardia e l Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (qui di seguito INPS) il 21 novembre 2012 ed in particolare l art. 2 che concerne la disponibilità dei fondi per il pagamento dei trattamenti in deroga; il Protocollo d Intesa sottoscritto il 28/1/2013 da Regione Lombardia e Province per l attuazione dell Accordo Quadro per gli ammortizzatori sociali in deroga anno 2013; DATO ATTO che, con riferimento all Accordo Quadro sottoscritto il 13/12/2012, il cui periodo di validità (I semestre con decorrenza 1/1/ /6/2013) risulta concluso : sono già state autorizzate domande di cassa integrazione e mobilità in deroga per un ammontare complessivo di ,31e che, pertanto, le risorse disponibili ammontano ad ,56;

3 sono giacenti oltre domande per un valore di ore richieste di circa 199 milioni RICHIAMATO il provvedimento con cui Regione Lombardia ha dato attuazione alle azioni di politica attiva destinate ai lavoratori percettori di ammortizzatore e precisamente il d.d.u.o. del 29/1/13 n. 531 Riapertura dell Avviso Dote Lavoro Riqualificazione e Ricollocazione anno 2012 ; 1. il decreto dirigenziale n /12 con cui si definiscono le specifiche tecniche per la presentazione in via telematica da parte dei datori di lavoro delle richieste di trattamenti di cassa integrazione guadagni (CIG) in deroga, in attuazione dell Accordo relativo agli ammortizzatori sociali in deroga tra Regione Lombardia e Parti Sociali sottoscritto il 13/12/2012 che prevede, tra l altro, due diverse tipologie di Intervento: A per crisi aziendali congiunturali e strutturali di aziende appartenenti esclusivamente alla tipologia 1 (Imprese, aziende e datori di lavoro non rientranti nei requisiti d accesso alla Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria previsti dalla legislazione ordinaria, comprese quelle del settore edilizia); B per crisi aziendali strutturali di aziende appartenenti alla tipologia 2 (Imprese che presentino domande in deroga ai limiti di durata della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria previsti dalla legislazione ordinaria, comprese quelle del settore edilizia) e datori di lavoro appartenenti alla tipologia 1 che hanno esaurito la possibilità di ricorrere all intervento A o hanno attivato procedure concorsuali o contratti di solidarietà; 2. il decreto dirigenziale n.6337/13 in cui si prevede, fra l altro, che i provvedimenti autorizzativi compresi quelli riferiti alle domande del 1 semestre 2013 per le quali la Regione non ha ancora decretato saranno emessi tenuto conto dei dati di consuntivo come previsto al punto 1.11 dell Accordo Quadro per gli ammortizzatori sociali in deroga 2 semestre 2013; VISTE le domande di concessione del trattamento di CIG in deroga presentate on line sul sistema informativo regionale dai datori di lavoro aventi unità operative nelle province lombarde (per la tipologia di Intervento A), di cui all Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, risultanti ammissibili a seguito dell istruttoria secondo i criteri stabiliti nell Accordo Quadro del 13/12/2012 (I semestre 2013); DATO ATTO che, per le aziende indicate nel citato Allegato A le Province lombarde hanno provveduto all istruttoria e alla validazione delle domande di concessione del trattamento di CIG in deroga per l Intervento A, come previsto nel sopracitato Accordo Quadro del 13/12/2012 e nel Protocollo d Intesa del 28/1/13; CONSIDERATO che: l autorizzazione all Intervento A di CIG in deroga si intende riferita al numero massimo di lavoratori e al numero massimo di ore di sospensione indicato per ciascun datore di lavoro, fermo restando la responsabilità esclusiva del datore di lavoro di comunicare all INPS le effettive sospensioni mediante il modulo SR41 e di verificare le condizioni per l accesso al trattamento di CIG in deroga di ciascun lavoratore in relazione ai requisiti individuali previsti dalla normativa vigente, allo status giuridico, al contratto collettivo nazionale di lavoro applicato o ad ogni altra condizione inerente il rapporto di lavoro; i trattamenti di CIG in deroga potranno essere erogati ai lavoratori interessati per i periodi temporali individuati nel citato Allegato A;

4 l importo complessivo derivante dalle ore di sospensione richieste per i lavoratori di cui all allegato A è di ,64; DATO ATTO che la Giunta Regionale, con propria deliberazione del 2 agosto 2013, ha assunto la decisione di proseguire nelle autorizzazioni delle domande istruite e risultanti ammissibili ai sensi dell Accordo Quadro del 13/12/2012, tenendo conto dell effettivo utilizzo delle risorse da parte delle aziende risultanti dai dati di monitoraggio come stabilito dai punti e dell accordo quadro sottoscritto il 2/7/2013; DATO ATTO che INPS provvederà ad effettuare pagamenti sulla base delle comunicazioni di sospensione effettuate dalle aziende attraverso i moduli SR41 entro i limiti delle risorse finanziarie stanziate dallo Stato a favore della Regione Lombardia e fino a concorrenza delle stesse; ai sensi del punto dell Accordo Quadro del 2/7/2013 è responsabilità dell azienda verificare, a conclusione del periodo di cassa, la corrispondenza di quanto rendicontato attraverso il sistema GEFO e le comunicazioni di sospensioni presentate ad INPS; RILEVATO che, dalle rendicontazioni effettuate da parte delle aziende attraverso il sistema informativo GEFO ai sensi del punto 1.8 di ambedue gli Accordi Quadro Quadro (I e II semestre) e il punto dell Accordo Quadro II semestre, si rileva - alla data del che il numero delle ore di sospensione effettuate dalle aziende, con riferimento a tutte le domande riferite al I semestre 2013, è pari al 38% delle ore richieste; conseguentemente l importo complessivo da erogare per tutte le domande giacenti del I semestre rientra nell ambito delle risorse disponibili; RITENUTO di autorizzare le Direzioni Provinciali INPS lombarde ad erogare, come indicato nel citato Allegato A, il trattamento di cassa integrazione guadagni in deroga, per l importo complessivo massimo di ,64 a favore dei lavoratori per i quali l azienda ha presentato richiesta di sospensione ad INPS per l intera contribuzione figurativa e per l intero sostegno al reddito spettante ai lavoratori, a valere sulle risorse statali già disponibili fra quelle assegnate a Regione Lombardia che ammontano a ,56; RITENUTO altresì di comunicare con successivo atto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il riscontro sull utilizzo delle risorse da parte delle aziende e delle relative risorse residue, accertate secondo le modalità stabilite negli Accordi Quadro, con riferimento alle domande autorizzate con il presente provvedimento, al fine di consentire l erogazione di ulteriori indennità per le quote di risorse ancora disponibili; VISTA la l.r. 20/08 Ordinamento della Struttura organizzativa della Dirigenza della X legislatura e della Giunta regionale e successive modifiche e integrazioni nonché i provvedimenti organizzativi della X legislatura; DECRETA 1. di autorizzare le Direzioni Provinciali INPS lombarde ad erogare i trattamenti di cassa integrazione in deroga per le domande di cui all Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto, per l importo massimo di ore richieste pari a ,64 a favore dei lavoratori interessati sulla base delle comunicazioni di sospensione inviate dall azienda all INPS, per l intera contribuzione figurativa e per l intero sostegno al reddito spettante a valere sulla disponibilità finanziaria di ; 2. di comunicare con successivo atto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, come previsto dal Decreto Interministeriale 4/7/2013 n.74286, il riscontro sull utilizzo delle

5 risorse da parte delle aziende e delle relative risorse residue, con riferimento alle domande autorizzate con il presente provvedimento, al fine di consentire l erogazione di ulteriori indennità per le quote di risorse ancora disponibili; 3. di trasmettere il presente atto alle Direzioni Provinciali INPS lombarde per gli adempimenti di competenza; 4. di disporre la pubblicazione del presente atto per estratto sul sito web della Direzione Generale Istruzione Formazione e Lavoro all indirizzo Il Dirigente della Struttura Reimpiego e Inclusione Lavorativa Paola Angela Antonicelli

Decreto n del 26/2014

Decreto n del 26/2014 Decreto n. 1575 del 26/2014 Identificativo Atto n. 166 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO DI CIG IN DEROGA SISMA (2 SEM/13) LA DIRIGENTE DELLA STRUTTURA REIMPIEGO

Dettagli

Decreto del 9/12/13

Decreto del 9/12/13 Decreto 11887 del 9/12/13 Identificativo Atto n. 1137 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO CIG IN DEROGA DOMANDE A-B (2 SEM/13) LA DIRIGENTE DELLA STRUTTURA REIMPIEGO

Dettagli

DECRETO N Del 06/04/2017

DECRETO N Del 06/04/2017 DECRETO N. 3914 Del 06/04/2017 Identificativo Atto n. 235 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto DINIEGO CONCESSIONE TRATTAMENTO DI MOBILITA IN DEROGA L'atto si compone di pagine di

Dettagli

Decreto n del 21/9/11

Decreto n del 21/9/11 Decreto n. 8435 del 21/9/11 Identificativo atto n.935 AUTORIZZAZIONE ALLA SEDE PROVINCIALE INPS DI VARESE AL TRATTAMENTO DI CIG IN DEROGA A VALERE SUI FONDI NAZIONALI, IN ATTUAZIONE DELL ACCORDO QUADRO

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore TIRELLI AUGUSTO. Responsabile del procedimento TIRELLI AUGUSTO. Responsabile dell' Area P. FERLITO

DETERMINAZIONE. Estensore TIRELLI AUGUSTO. Responsabile del procedimento TIRELLI AUGUSTO. Responsabile dell' Area P. FERLITO REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: LAVORO ATTUAZIONE INTERVENTI DETERMINAZIONE N. G02444 del 16/03/2016 Proposta n. 3203 del 10/03/2016 Oggetto: Annullamento dell' autorizzazioni delle domande con

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore TIRELLI AUGUSTO. Responsabile del procedimento TIRELLI AUGUSTO. Responsabile dell' Area P. FERLITO

DETERMINAZIONE. Estensore TIRELLI AUGUSTO. Responsabile del procedimento TIRELLI AUGUSTO. Responsabile dell' Area P. FERLITO REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: LAVORO ATTUAZIONE INTERVENTI DETERMINAZIONE N. G04711 del 06/05/2016 Proposta n. 5469 del 18/04/2016 Oggetto: Concessione, per l'anno 2014, del trattamento straordinario

Dettagli

Burc n. 95 del 26 Settembre 2016

Burc n. 95 del 26 Settembre 2016 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE, POLITICHE SOCIALI SETTORE n. 6 Mercato del lavoro, Servizi per l impiego, Politiche attive e passive, Ammortizzatori

Dettagli

Regione: problemi al sistema informatico, i contributi per i lavoratori slittano di due mesi Carra (PD): dov è l efficienza lombarda?

Regione: problemi al sistema informatico, i contributi per i lavoratori slittano di due mesi Carra (PD): dov è l efficienza lombarda? Sostegno al reddito, Riaperto il bando fino al 18 novembre Regione: problemi al sistema informatico, i contributi per i lavoratori slittano di due mesi Carra (PD): dov è l efficienza lombarda? Contributi

Dettagli

DECRETO N Del 06/04/2017

DECRETO N Del 06/04/2017 DECRETO N. 3892 Del 06/04/2017 Identificativo Atto n. 227 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO DI CIG IN DEROGA 2015 L'atto si compone di pagine di cui

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 8 del IL DIRIGENTE D UFFICIO

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 8 del IL DIRIGENTE D UFFICIO 4410 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 8 del 28 1 2016 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLITICHE ATTIVE E TUTELA DELLA SICUREZZA E QUALITA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO 22 dicembre 2015,

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali VISTO l articolo 1, comma 7, del decreto-legge 20 maggio 1993, n. 148, convertito con modificazioni dalla legge 19 luglio 1993, n. 236, che istituisce il Fondo per l occupazione presso il Ministero del

Dettagli

ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA

ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2009-2010 ai sensi di: art. 2 comma 36 della legge 22 dicembre 2008 n. 203 e successive modifiche e integrazioni; art. 19 del decreto legge 29 novembre

Dettagli

DECRETO N Del 13/05/2015

DECRETO N Del 13/05/2015 DECRETO N. 3858 Del 13/05/2015 Identificativo Atto n. 456 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AI CONTRATTI DI SOLIDARIETA IN ATTUAZIONE

Dettagli

INPS - MESSAGGIO 23 MARZO 2010, N. 8123

INPS - MESSAGGIO 23 MARZO 2010, N. 8123 INPS - MESSAGGIO 23 MARZO 2010, N. 8123 Incentivo al reimpiego in forma autonoma o in cooperativa per i lavoratori destinatari di trattamento di sostegno al reddito. 1. Premessa e quadro normativo. Con

Dettagli

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE VISTO l art. 18, comma 1, lettera a), del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, nella legge 28 gennaio 2009, n. 2, che istituisce il Fondo sociale per l occupazione e la

Dettagli

HERMES Messaggistica Ufficiale INPS.HERMES.01/03/

HERMES Messaggistica Ufficiale INPS.HERMES.01/03/ HERMES Messaggistica Ufficiale INPS.HERMES.01/03/2013.0003718 Mittente 0005 /D.C. Prestazioni a sostegno del reddito Ufficio: Area Prestazioni in deroga: CIG, Mobilità, Disoccupazione, prestazioni cofinanziate

Dettagli

Circolare n. 4 del 2 febbraio 2016

Circolare n. 4 del 2 febbraio 2016 Direzione Generale degli Ammortizzatori sociali e I.O. Circolare n. 4 del 2 febbraio 2016 Oggetto: Normativa in materia di ammortizzatori sociali in deroga - D.Lgs n. 148 del 14 settembre 2015; Legge n.

Dettagli

ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE

ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE DETERMINAZIONE N. 27763/2903/D.G. Oggetto: Ricognizione dello stato di attuazione dell accordo istituzionale per la proroga e la prima concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per l'anno 2012.

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e di lavoro

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e di lavoro Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e di lavoro N. 175 22.09.2016 CIGD: periodo d intervento 2016 nel settore pesca Al mod. SR100, da inviare all INPS, bisogna allegare anche un autocertificazione

Dettagli

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE VISTO l articolo 33, commi 21, 22 e 26, della legge 12 novembre 2011, n. 183; VISTE le delibere CIPE n. 2 del 6 marzo 2009 e la n. 70 del 31 luglio 2009; VISTI gli accordi in sede di Conferenza Stato Regioni

Dettagli

CONVENZIONE TRA. PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO nella persona di Lorenzo Dellai, che interviene nel presente atto in qualità di Presidente.

CONVENZIONE TRA. PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO nella persona di Lorenzo Dellai, che interviene nel presente atto in qualità di Presidente. CONVENZIONE TRA ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE (di seguito denominato INPS) in persona del dott. Gaetano Guerriero, Direttore della Sede Regionale del Trentino-Alto Adige, in ragione della

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali VISTO l articolo 1, comma 7, del decreto-legge 20 maggio 1993, n. 148, convertito con modificazioni dalla legge 19 luglio 1993, n. 236, che istituisce il Fondo per l occupazione presso il Ministero del

Dettagli

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Messaggio numero 3244 del

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Messaggio numero 3244 del Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Messaggio numero 3244 del 12-05-2015 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-05-2015

Dettagli

Il Dirigente del Servizio

Il Dirigente del Servizio Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 68 del 15-6-2017 33567 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLITICHE ATTIVE E TUTELA DELLA SICUREZZA DELLE QUALITA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO 10 marzo 2017,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Per l attuazione della L.R. 5 marzo 2008, n. 3, art. 6, comma 3

PROTOCOLLO D INTESA. Per l attuazione della L.R. 5 marzo 2008, n. 3, art. 6, comma 3 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA - I.N.P.S. DIREZIONE REGIONALE PER LA SARDEGNA E SFIRS SOCIETA FINANZIARIA INDUSTRIALE RINASCITA SARDEGNA Per l attuazione della L.R. 5 marzo 2008,

Dettagli

Parte I Strumenti ordinari e la loro semplificazione

Parte I Strumenti ordinari e la loro semplificazione Indice Nota introduttiva... pag. III Premessa Riforma degli ammortizzatori sociali: un nodo storico...» XIII Parte I Strumenti ordinari e la loro semplificazione Sezione A Tutela del reddito in caso di

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 13/09/2016

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 13/09/2016 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 13/09/2016 Circolare n. 177 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

A relazione dell'assessore Pentenero:

A relazione dell'assessore Pentenero: REGIONE PIEMONTE BU22 01/06/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 16 maggio 2016, n. 27-3304 Ammortizzatori sociali in deroga - Gestione delle domande presentate nell'annualita' 2016 - Decreto Interministeriale

Dettagli

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO 11 novembre 2011. Concessione del trattamento straordinario di integrazione salariale per i dipendenti della società «Alitalia Express S.p.a.». (Decreto n. 62684). IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE

Dettagli

Burc n. 15 del 13 Febbraio 2017

Burc n. 15 del 13 Febbraio 2017 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE, POLITICHE SOCIALI SETTORE n. 6 Mercato del lavoro, Servizi per l impiego, Politiche attive e passive, Ammortizzatori

Dettagli

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE VISTO l articolo 33, commi 21, 22 e 26, della legge 12 novembre 2011, n. 183; VISTE le delibere CIPE n. 2 del 6 marzo 2009 e la n. 70 del 31 luglio 2009; VISTI gli accordi in sede di Conferenza Stato Regioni

Dettagli

DECRETO N Del 04/07/2017

DECRETO N Del 04/07/2017 DECRETO N. 8021 Del 04/07/2017 Identificativo Atto n. 419 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto RETTIFICA DD.D.S. NN. 2652/17-3240/17-3686/17 4814/17 E CONTESTUALE AUTORIZZAZIONE DOMANDE

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania ACCORDO - QUADRO ISTITUZIONALE Il giorno 27 aprile 2009 presso l Assessorato Lavoro della Regione Campania, alla presenza dell al Lavoro e Formazione, Corrado Gabriele, assito dai drr. Antonio Poziello,

Dettagli

DECRETO N Del 28/10/2015

DECRETO N Del 28/10/2015 DECRETO N. 8989 Del 28/10/2015 Identificativo Atto n. 896 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto RIFINANZIAMENTO DOTAZIONE FINANZIARIA FASCIA 4 - AVVISO DOTE UNICA LAVORO DI CUI AL

Dettagli

DECRETO N Del 18/05/2015

DECRETO N Del 18/05/2015 DECRETO N. 4009 Del 18/05/2015 Identificativo Atto n. 480 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO DOTE COMUNE 2015 PRESENTATO DA ANCI LOMBARDIA,

Dettagli

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE VISTO l articolo 33, commi 21, 22 e 26, della legge 12 novembre 2011, n. 183; VISTE le delibere CIPE n. 2 del 6 marzo 2009 e la n. 70 del 31 luglio 2009; VISTI gli accordi in sede di Conferenza Stato Regioni

Dettagli

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, recante misure urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, recante misure urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, recante misure urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi Art. 7-ter (Misure urgenti a tutela dell occupazione)

Dettagli

Il Dirigente del Servizio

Il Dirigente del Servizio 4432 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLITICHE ATTIVE E TUTELA DELLA SICUREZZA DELLE QUALITA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO 29 dicembre 2016, n. 579 CIG in deroga 2017/F271. Ammissibilità al trattamento

Dettagli

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA VIA ANCONA 11 CAGLIARI TEL 07034901 FAX 070301492 EMAIL ustca@tiscali.it SITO WEB: www.cislcagliari.it AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA Il 22 dicembre 2011 è stato firmato presso la sede dell assessorato

Dettagli

nel corso del Coordinamento tecnico del 30/01/2013;

nel corso del Coordinamento tecnico del 30/01/2013; 6954 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE UFFICIO POLI TICHE ATTIVE E TUTELA DELLA SICUREZZA E QUA LITA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO 4 febbraio 2014, n. 54 Mobilità in deroga 2013/ maggio giugno. Presa in carico

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 95 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 95 del Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 95 del 10-8-2017 45599 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE PROMOZIONE E TUTELA DEL LAVORO 4 agosto 2017, n. 1105 CIG in deroga 2014/F294. Concessione trattamento

Dettagli

ACCORDO QUADRO. Per l erogazione degli Ammortizzatori Sociali in deroga per la Toscana per il 2013

ACCORDO QUADRO. Per l erogazione degli Ammortizzatori Sociali in deroga per la Toscana per il 2013 ACCORDO QUADRO Per l erogazione degli Ammortizzatori Sociali in deroga per la Toscana per il 2013 L anno 2012, il giorno 1 del mese di Dicembre, nella sede della Regione Toscana, Piazza Duomo 10, Firenze,

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO POLITICHE SOCIALI DI TUTELA, LEGALITA', PRATICA SPORTIVA E SICUREZZA URBANA. PROGETTI INTEGRATI STRATEGICI

Dettagli

PREVIDENZA LEGGE REGIONALE 27 NOVEMBRE 1993, N. 19

PREVIDENZA LEGGE REGIONALE 27 NOVEMBRE 1993, N. 19 PREVIDENZA LEGGE REGIONALE 27 NOVEMBRE 1993, N. 19 Indennità regionale a favore dei lavoratori disoccupati inseriti nelle liste provinciali di mobilità e disposizioni in materia di previdenza integrativa

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali VISTO l articolo 1, comma 7, del decreto-legge 20 maggio 1993, n. 148, convertito con modificazioni dalla legge 19 luglio 1993, n. 236, che istituisce il Fondo per l occupazione presso il Ministero del

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali VISTO l articolo 2, commi 64, 65 e 66 della legge 28 giugno 2012, n. 92; VISTO l articolo 1, comma 183 della legge 27 dicembre 2013, n. 147; VISTO l articolo 4, comma 2, del decreto-legge 21 maggio 2013,

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 13/12/2016

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 13/12/2016 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 13/12/2016 Circolare n. 217 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 60 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 60 del 25666 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE PROMOZIONE E TUTELA DEL LAVORO 26 aprile 2017, n. 447 CIG in deroga 2016-2017/F288. Ammissibilità al trattamento di Cig in deroga in attuazione dell art. 6, comma

Dettagli

PREVIDENZA LEGGE REGIONALE 27 NOVEMBRE 1993, N. 19

PREVIDENZA LEGGE REGIONALE 27 NOVEMBRE 1993, N. 19 PREVIDENZA LEGGE REGIONALE 27 NOVEMBRE 1993, N. 19 Indennità regionale a favore dei lavoratori disoccupati inseriti nelle liste provinciali di mobilità e disposizioni in materia di previdenza integrativa

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 99 15.05.2014 Trattamenti integrativi: validità delle CO La comunicazione preventiva deve avvenire entro le ore 24 del giorno

Dettagli

VISTO l articolo 1, comma 183, della legge 27 dicembre 2013, n. 147;

VISTO l articolo 1, comma 183, della legge 27 dicembre 2013, n. 147; VISTO l articolo 1, comma 183, della legge 27 dicembre 2013, n. 147; VISTO l articolo 4, comma 2, del decreto-legge 21 maggio 2013, n. 54, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 luglio 2013, n.

Dettagli

Sospensione dal lavoro o disoccupazione: estesi gli strumenti di tutela del reddito INPS, circolare n. 39

Sospensione dal lavoro o disoccupazione: estesi gli strumenti di tutela del reddito INPS, circolare n. 39 Sospensione dal lavoro o disoccupazione: estesi gli strumenti di tutela del reddito INPS, circolare 06.03.2009 n. 39 Nuovo trattamento in caso di sospensione per crisi aziendali o occupazionali, ovvero

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE, POLITICHE SOCIALI

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE, POLITICHE SOCIALI REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE, POLITICHE SOCIALI SETTORE n. 6 Mercato del lavoro, Servizi per l impiego, Politiche attive e passive, Ammortizzatori

Dettagli

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2015 NELLA REGIONE MARCHE

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2015 NELLA REGIONE MARCHE INPS Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Regionale Marche AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2015 NELLA REGIONE MARCHE Seminari EBAM febbraio 2015 INPS Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione

Dettagli

ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA Modifica e integrazione dell Accordo stipulato in data 4 maggio 2009

ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA Modifica e integrazione dell Accordo stipulato in data 4 maggio 2009 ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2009-2010 Modifica e integrazione dell Accordo stipulato in data 4 maggio 2009 Ai sensi di quanto previsto: dall art. 2 comma 36 della legge 22 dicembre

Dettagli

Informativa n. 3/2016 Rimini, 14 gennaio 2016

Informativa n. 3/2016 Rimini, 14 gennaio 2016 Corso d'augusto, 108-47921 RIMINI - Tel. 0541 55250 - fax 0541 480643 e-mail: segreteria@odcec.rimini.it Informativa n. 3/2016 Rimini, 14 gennaio 2016 In considerazione dell apertura, per il tramite della

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o agricolt u ra, turism o, forma zi on e e la v or o Politiche del lavoro - Settore

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o agricolt u ra, turism o, forma zi on e e la v or o Politiche del lavoro - Settore O GG E TTO : INTEGRAZIONE DELL'AVVISO PER LA RICHIESTA DI BONUS OCCUPAZIONALI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE L'INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE CON PIU' DI 40 ANNI DI ETA' ( LINEA B DEL PIANO " OVER 40

Dettagli

Ammortizzatori sociali. Ammortizzatori sociali 1

Ammortizzatori sociali. Ammortizzatori sociali 1 Ammortizzatori sociali Ammortizzatori sociali 1 SOSPENSIONE ATTIVITA LAVORATIVA per CRISI TEMPORANEA di MERCATO Cassa Integrazioni Guadagni Ordinaria CIG -Edilizia Sospensione > art.19 c.1/a L. 2/2009

Dettagli

Allegato A. 1. Procedura di consultazione sindacale

Allegato A. 1. Procedura di consultazione sindacale Allegato A 1. Procedura di consultazione sindacale 1.1. Il ricorso all intervento di CIG in deroga deve avvenire previo svolgimento della specifica procedura di consultazione sindacale le cui modalità

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 8 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 8 del 4434 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLITICHE ATTIVE E TUTELA DELLA SICUREZZA E QUALITA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO 13 gennaio 2016, n. 7 CIG in deroga 2014/IIII/F207/settembre dicembre. Concessione

Dettagli

DECRETO N. 909 Del 12/02/2016

DECRETO N. 909 Del 12/02/2016 DECRETO N. 909 Del 12/02/2016 Identificativo Atto n. 62 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto LINEE GUIDA PER AGGIORNAMENTO DEI CRITERI DI VALUTAZIONE DEI PROGETTI FORMATIVI PER TIROCINI

Dettagli

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Lavoro e delle Politiche Sociali, in data relativo alla società AGILE S.r.l.

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Lavoro e delle Politiche Sociali, in data relativo alla società AGILE S.r.l. VISTO l articolo 2, commi 64, 65 e 66 della legge 28 giugno 2012, n. 92; VISTO l accordo intervenuto in sede governativa presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in data 10.12.2013 relativo

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER IL TRATTAMENTO DI INTEGRAZIONI SALARIALI

ISTRUZIONI OPERATIVE PER IL TRATTAMENTO DI INTEGRAZIONI SALARIALI Messaggio 10 settembre 2012, n. 14595 Decreto Interministeriale n. 67526 del 13 agosto 2012. Disposizioni in materia di concessione e/o proroga, in deroga alla vigente normativa, del trattamento di cassa

Dettagli

INPS - Messaggio 03 marzo 2011, n. 5407

INPS - Messaggio 03 marzo 2011, n. 5407 INPS - Messaggio 03 marzo 2011, n. 5407 Ammortizzatori sociali in deroga - anno 2011 Con la Legge n. 220 del 13 dicembre 2010 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato,

Dettagli

DECRETO N Del 15/07/2016

DECRETO N Del 15/07/2016 DECRETO N. 6973 Del 15/07/2016 Identificativo Atto n. 539 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto DETERMINAZIONI RELATIVE ALL'AVVISO DOTE UNICA LAVORO POR FSE 2014 2020 DI CUI AL D.D.U.O

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 9 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 9 del Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 9 del 19-1-2017 3333 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLITICHE ATTIVE E TUTELA DELLA SICUREZZA DELLE QUALITA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO 28 dicembre

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1621/2015 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno giovedì 29 del mese di ottobre dell' anno 2015 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: Municipio

Dettagli

DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA

DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA 4063 06/05/2011 Identificativo Atto n. 254 DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013. MISURA 112 "INSEDIAMENTO DI GIOVANI AGRICOLTORI" NONO PERIODO. SECONDO RIPARTO AGGIUNTIVO

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE E ORIENTAMENTO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE E ORIENTAMENTO Cremona, lì 13/01/2014 DECRETO N. 13 / SETTORE LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI Formazione Professionale Oggetto:CATALOGO PROVINCIALE DELL'OFFERTA DEI SERVIZI INTEGRATI PER L'APPRENDISTATO PERIODO

Dettagli

IL COMMISSARIO PREFETTIZIO ASSUNTI I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE

IL COMMISSARIO PREFETTIZIO ASSUNTI I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE PROTOCOLLO D INTESA TRA IL COMUNE DI COLLEGNO E I COMUNI DI GIVOLETTO, LA CASSA E VAL DELLA TORRE FINALIZZATO ALL ADESIONE AL PROTOCOLLO DI INTESA DI COLLABORAZIONE CON LA PROVINCIA DI TORINO PER LA RACCOLTA

Dettagli

CONVENZIONE. tra. L anno, il giorno del mese di

CONVENZIONE. tra. L anno, il giorno del mese di CONVENZIONE tra l Istituto Nazionale della Previdenza Sociale della Sardegna, c.f. 80078750587, rappresentato dal Direttore Regionale dr. Tombolini Alessandro, giusta delega del Presidente quale legale

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROTOCOLLO DI INTESA CRITERI DI UTILIZZO DELLE ULTERIORI RISORSE ASSEGNATE DALLO STATO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA PER L ANNO 2013. Il giorno 2013, ad ore, presso la Presidenza della Provincia

Dettagli

1) Quadro normativo 2) Finanziamento e Monitoraggio 3) Istruzioni procedurali e contabili

1) Quadro normativo 2) Finanziamento e Monitoraggio 3) Istruzioni procedurali e contabili Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi fiscali Direzione

Dettagli

REGIONE LIGURIA. Regione Liguria. Provincia di Imperia. Provincia di Savona. Provincia di Genova. Provincia della Spezia

REGIONE LIGURIA. Regione Liguria. Provincia di Imperia. Provincia di Savona. Provincia di Genova. Provincia della Spezia REGIONE LIGURIA Proroga al 31 agosto 2014 dell Accordo Quadro ai sensi delle Intese Stato Regioni del 12/2/2009, del 20/4/2011 e del 22/11/2012 relative alla concessione degli ammortizzatori in deroga

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU13 30/03/2017

REGIONE PIEMONTE BU13 30/03/2017 REGIONE PIEMONTE BU13 30/03/2017 Codice A1502A D.D. 24 febbraio 2017, n. 126 CIG in deroga - Autorizzazione in sanatoria alla liquidazione dell'integra-zione salariale da parte dell'inps per la domanda

Dettagli

DECRETO N Del 07/10/2016

DECRETO N Del 07/10/2016 DECRETO N. 9870 Del 07/10/2016 Identificativo Atto n. 785 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto AVVIO DI PERCORSI SPERIMENTALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE PER LA LOTTA

Dettagli

DECRETO N. 682 Del 03/02/2015

DECRETO N. 682 Del 03/02/2015 DECRETO N. 682 Del 03/02/2015 Identificativo Atto n. 55 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto RECEPIMENTO DELLE LINEE GUIDA IN MATERIA DI TIROCINI PER PERSONE STRANIERE RESIDENTI ALL

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Identificativo Atto n. 211 2140 13/03/2014 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA RELATIVA AI PROGETTI DI CUI ALL AVVISO PUBBLICO PER LA DIFFUSIONE NELLE ISTITUZIONI

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 513/2014 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 14 del mese di aprile dell' anno 2014 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA TIPO DA ALLEGARE AI DECRETI DI APPROVAZIONE DEI BANDI REGIONALI

SCHEDA INFORMATIVA TIPO DA ALLEGARE AI DECRETI DI APPROVAZIONE DEI BANDI REGIONALI SCHEDA INFORMATIVA TIPO DA ALLEGARE AI DECRETI DI APPROVAZIONE DEI BANDI REGIONALI VOCE DESCRIZIONE DI COSA SI TRATTA L AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AI CONTRATTI E AGLI ACCORDI DI SOLIDARIETÀ AI SENSI

Dettagli

Indizione del Bando 2005 per la concessione di contributi per l estirpazione di viti colpite da flavescenza dorata in applicazione della Legge 388/00

Indizione del Bando 2005 per la concessione di contributi per l estirpazione di viti colpite da flavescenza dorata in applicazione della Legge 388/00 Estratto dal Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna parte seconda n. 59 del 30 marzo 2005 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE 18 marzo 2005, n. 3456 Indizione

Dettagli

VISTI. La normativa vigente in tema di lavoro e di ammortizzatori sociali e in particolare: CONSIDERATO CHE

VISTI. La normativa vigente in tema di lavoro e di ammortizzatori sociali e in particolare: CONSIDERATO CHE ACCORDO QUADRO SUI CRITERI PER L ACCESSO AGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA IN LOMBARDIA - ANNO 2015 TRA LA REGIONE LOMBARDIA E LE PARTI SOCIALI LOMBARDE presenti altresì: Direzione regionale INPS della

Dettagli

2925 4/4/2012 DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO. Identificativo Atto n. 217

2925 4/4/2012 DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO. Identificativo Atto n. 217 2925 4/4/2012 Identificativo Atto n. 217 DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO APPROVAZIONE DELL AVVISO DOTE IMPRESA - SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO IL DIRIGENTE DELLA U.O. LAVORO

Dettagli

INDICE-SOMMARIO PARTE I VERSO UN SISTEMA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI

INDICE-SOMMARIO PARTE I VERSO UN SISTEMA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI PARTE I VERSO UN SISTEMA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI Capitolo I ALLE ORIGINI DELLA RIFORMA: IL FUNZIONAMENTO DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI DURANTE LA GRANDE CRISI 1. L origine della riforma: la grande crisi

Dettagli

OGGETTO: AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA PROROGATO L UTILIZZO FINO AL 31 AGOSTO 2014

OGGETTO: AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA PROROGATO L UTILIZZO FINO AL 31 AGOSTO 2014 CONFIMI RAVENNA NEWS N.14 DEL 15/07/2014 SINDACALE E PREVIDENZIALE OGGETTO: AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA PROROGATO L UTILIZZO FINO AL 31 AGOSTO 2014 In attuazione dell intesa siglata con le parti sociali

Dettagli

DECRETO N Del 14/02/2017

DECRETO N Del 14/02/2017 DECRETO N. 1542 Del 14/02/2017 Identificativo Atto n. 94 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto MODALITÀ OPERATIVE RELATIVE ALL AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO ALLA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

INPS - MESSAGGIO 20 LUGLIO 2009, N

INPS - MESSAGGIO 20 LUGLIO 2009, N INPS - MESSAGGIO 20 LUGLIO 2009, N. 16358 Ammortizzatori sociali in deroga alla normativa vigente - Istruzioni operative - Nuovo invio comprensivo di allegati 1. Premessa. Il Ministro del Lavoro, della

Dettagli

DECRETO N. 354 Del 25/01/2016

DECRETO N. 354 Del 25/01/2016 DECRETO N. 354 Del 25/01/2016 Identificativo Atto n. 20 DIREZIONE GENERALE CULTURE, IDENTITA' E AUTONOMIE Oggetto RIDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO ASSEGNATO ALLA SOCIETÀ OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO DI VOGHERA

Dettagli

Proroga degli incentivi all occupazione di soggetti che versano in particolari condizioni: domanda entro il prossimo 30 giugno

Proroga degli incentivi all occupazione di soggetti che versano in particolari condizioni: domanda entro il prossimo 30 giugno CIRCOLARE A.F. N. 90 del 14 Giugno 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Proroga degli incentivi all occupazione di soggetti che versano in particolari condizioni: domanda entro il prossimo 30 giugno Premessa

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro. Servizi alla persona e alla comunità ********* DETERMINAZIONE

Settore Formazione e Lavoro. Servizi alla persona e alla comunità ********* DETERMINAZIONE FIN. ********* DETERMINAZIONE Proposta n. STFORMLA 528/2014 Determ. n. 450 del 10/03/2014 Oggetto: L. 12.03.99 N. 68 ART. 13 COSI COME MODIFICATO DALL ART. 1 COMMA 37 LETTERA C DELLA LEGGE 24.12.2007 N.

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 8 FEBBRAIO 2010, N. 175

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 8 FEBBRAIO 2010, N. 175 Regione Emilia-Romagna DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 8 FEBBRAIO 2010, N. 175 Definizione criteri per l'assegnazione di contributi per la realizzazione di interventi relativi al primo anno in famiglia

Dettagli

Mobilità in deroga alla normativa vigente

Mobilità in deroga alla normativa vigente WWW.INPS.IT leggi questo articolo in formato PDF Con il decreto interministeriale n. 83473 del 1 agosto 2014 sono stati definiti i criteri da adottare per la concessione degli ammortizzatori sociali in

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Paragrafo A AZIONI STRAORDINARIE PER L OCCUPAZIONE Le parti firmatarie concordano sulla stabilizzazione, fino all adozione delle misure attuative della delega sugli ammortizzatori sociali, delle disposizioni

Dettagli

DETERMINA DEL DIRETTORE DELLA AREA VASTA N. 4 N. 747/AV4 DEL 01/12/2015

DETERMINA DEL DIRETTORE DELLA AREA VASTA N. 4 N. 747/AV4 DEL 01/12/2015 1 DETERMINA DEL DIRETTORE DELLA AREA VASTA N. 4 N. 747/AV4 DEL 01/12/2015 Oggetto: COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N. 1 POSTO DI DIRIGENTE MEDICO DISCIPLINA CHIRURGIA GENERALE TRAMITE UTILIZZO GRADUATORIA

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n. 97156 /2011 Disposizioni di attuazione dell articolo 3, comma 5, della legge 30 dicembre 2010, n. 238, in ordine alla richiesta dei benefici fiscali da parte dei lavoratori dipendenti rientrati

Dettagli

1) Destinatari del trattamento. 2) Misura, durata del trattamento di integrazione salariale in deroga. 3) Termini per la presentazione della domanda

1) Destinatari del trattamento. 2) Misura, durata del trattamento di integrazione salariale in deroga. 3) Termini per la presentazione della domanda Allegato 1) INTEGRAZIONE LINEE GUIDA DOMANDE DI CIG IN DEROGA 1) Destinatari del trattamento Lavoratori apprendisti licenziati che non rientrano nella normativa di cui all art. 19, commi 1, lettera c),

Dettagli

Centro per l Impiego di VERIFICA DEI PREREQUISITI DI ACCESSO AI TRATTAMENTI DI MOBILITA IN DEROGA Il Sig./ La Sig.ra Nato/a il Residente/Domiciliato a in Via Codice Fiscale Tel. Abitaz. Cellulare 1) Lavoratori:

Dettagli

L.R. 18/2005, art. 33, c. 3 B.U.R. 7/12/2005, n. 49. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 29 novembre 2005, n. 0419/Pres.

L.R. 18/2005, art. 33, c. 3 B.U.R. 7/12/2005, n. 49. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 29 novembre 2005, n. 0419/Pres. L.R. 18/2005, art. 33, c. 3 B.U.R. 7/12/2005, n. 49 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 29 novembre 2005, n. 0419/Pres. L.R. 18/2005, titolo III, capo I. Regolamento per la concessione di contributi finalizzati

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO DECRETO N. 4018 Del 18/05/2015 Identificativo Atto n. 455 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OFFERTA FORMATIVA FINALIZZATA

Dettagli

SOMMARIO INTRODUZIONE. Capitolo 1 CRITERI GENERALI. Capitolo 2 CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA (CIGO)

SOMMARIO INTRODUZIONE. Capitolo 1 CRITERI GENERALI. Capitolo 2 CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA (CIGO) SOMMARIO INTRODUZIONE Le norme abrogate... 1 Capitolo 1 CRITERI GENERALI Premessa... 6 1. Soggetti beneficiari... 7 2. Requisiti... 7 3. Durata... 10 4. Unità produttiva... 10 5. Unità produttiva in edilizia...

Dettagli