n.5/2011 Mario Trapanese cittadino onorario di Osimo Generoso, tenero e molto tenace, ora si sta aprendo al mondo Settembre - Ottobre

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n.5/2011 Mario Trapanese cittadino onorario di Osimo Generoso, tenero e molto tenace, ora si sta aprendo al mondo Settembre - Ottobre"

Transcript

1 Settembre - Ottobre n.5/2011 Notiziario ufficiale DELLA LEGA DEL FILO D ORO Lega del Filo d Oro - ONLUS via Montecerno, Osimo (AN) Dal 1964 Una lunga storia di solidarietà per i sordociechi L editoriale di Rossano Bartoli Cari amici, da qualche tempo stiamo lavorando all ipotesi di una nuova sede per il Centro di Riabilitazione di Osimo, per poter offrire spazi maggiori e migliori servizi alle famiglie e agli ospiti, sia marchigiani, sia provenienti dalle altre regioni. È un progetto che viene da lontano e che, essendo tramontata la possibilità di utilizzare una struttura ex ospedaliera da riconvertire, siamo stati obbligati a riconsiderare. In questa nuova sede saranno trasferite tutte le esperienze maturate negli anni e tutti gli accorgimenti già adottati nella realizzazione degli altri Centri per assicurare agli ospiti la massima vivibilità e fruibilità. Si tratta di una sfida molto rilevante, non solo per l entità, l impegno e gli anni che richiederà, ma anche perché non dovrà fermare il cammino avviato per potenziare l attività, incrementare i servizi, andare a regime nelle altre strutture. Il costante aumento delle richieste di accoglienza e assistenza specialistica ci impone di moltiplicare il nostro impegno per proseguire sulla strada dello sviluppo, sapendo di essere accompagnati in questo dalla fiducia e dalla solidarietà dei nostri sostenitori. ATTUALITÀ CONTINUA A PAG. 2 IL FORTE IMPEGNO DELL ASSOCIAZIONE NELLA COSTANTE RICERCA DI METODI RIABILITATIVI PERSONALIZZATI E NELLA REALIZZAZIONE DI STRUTTURE ADEGUATE Autonomia e indipendenza sono le basi su cui costruire la vita Per chi non vede e non sente, dalla nascita o a causa di sindromi acquisite, è fondamentale conquistare una propria libertà e condurre un esistenza piena e dignitosa Orientamento e mobilità : così viene definita quella parte della riabilitazione che si occupa di individuare e mettere in atto tutti gli strumenti necessari per consentire alle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, anche molto gravi, di acquisire la massima autonomia possibile. È questo il primo, fondamentale passo di un lungo cammino che durerà tutta la vita, un percorso spesso faticoso, ma che permetterà di raggiungere traguardi importanti, talvolta perfino inattesi. L indipendenza non ha età Fino dalle sue origini, nel lontano 1964, la Lega del Filo d Oro è fortemente impegnata nello studio, nella ricerca e nell attuazione di metodi, ausili e strutture che consentano... DALL ASSOCIAZIONE DAI CENTRI E DALLE SEDI APAG. 4 UN IMPORTANTE RICONOSCIMENTO AL NOSTRO EX PRESIDENTE Mario Trapanese cittadino onorario di Osimo Tante giornate ricche di eventi Sono sempre numerose le iniziative che vengono organizzate per i nostri ospiti e per gli amici sordociechi che seguiamo. Dalle attività ludiche a quelle culturali, dallo scambio di visite ai weekend di sollievo: anche quest autunno prosegue all insegna della serenità e della socializzazione. STORIE DI VITA SEGUE A PAG. 5 Nel corso della cerimonia di conferimento delle civiche benemerenze (Teatro La Nuova Fenice Osimo, 17 settembre) il dott. Trapanese, consigliere dal 1987 e presidente dal 1996 al 2011 della Lega del Filo d Oro, ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città per il ruolo svolto in questi anni di grande sviluppo del nostro Ente. Un segno, questo, anche di fiducia nell Associazione e di condivisione dei valori alla base della sua attività. Generoso, tenero e molto tenace, ora si sta aprendo al mondo Mattia è un bambino CHARGE (si tratta di un acronimo, di una parola, cioè, le cui lettere sono iniziali di altrettanti termini riferibili agli organi interessati da questa rara patologia)... NESSUNO È AUTORIZZATO A RISCUOTERE CONTRIBUTI in nome o per conto della Lega del Filo d Oro. Chi intende effettuare donazioni può farlo mediante il c/c postale intestato a: Lega del Filo d Oro - Osimo (AN)

2 PAGINA 2 N.5/2011 ATTUALITÀ SEGUE DA PAG alle persone sordocieche di ogni età un esistenza dignitosa e, fin dov è possibile, indipendente. Un bambino nato con pluriminorazioni sensoriali può imparare a muoversi, lavarsi, vestirsi, mangiare anche da solo se per lui viene identificato e realizzato un percorso riabilitativo adatto ai suoi problemi e se gli ambienti che lo circondano sono studiati per offrirgli sicurezza; può essere inserito nella scuola, frequentare coetanei, giocare, sorridere e, crescendo, ottenere importanti risultati. Un adulto che perde la vista e l udito a causa di sindromi quali quella di Usher ha il diritto di continuare a condurre un esistenza dignitosa e magari a lavorare, imparando a convivere serenamente con una doppia minorazione che potrebbe avere effetti davvero devastanti se la persona non fosse adeguatamente supportata sia psicologicamente, sia praticamente. Come, per esempio, Francesco Ardizzino, sessantenne vercellese, vicepresidente del Comitato delle Persone Sordocieche, che ha sviluppato una incredibile manualità fino a realizzare, con le mollette di legno da biancheria, costruzioni che sono vere opere d arte esposte anche in diverse mostre. Oggi insegna attività manuali a chi, come lui, non vede e non sente, mettendo a disposizione di altri tutte le sue capacità. Un anziano che ha vissuto un intera vita in modo assolutamente autonomo può perdere l indipendenza restando privo di vista e udito a causa dell età avanzata. Oltre che fisico, questo è un gravissimo danno psicologico, che provoca spesso nella persona colpita solo il desiderio di chiudersi in se stessa come in un guscio e di lasciarsi completamente andare. L aiuto competente di persone esperte serve a far tornare la voglia di fare, adattandosi alla nuova situazione e utilizzando tutti gli strumenti disponibili, dalla lettura del giornale in braille agli ausili tattili per muoversi in casa, fino al bastone bianco e rosso per camminare nella strada con sicurezza. L esperienza aiuta a migliorare Come abbiamo detto, la nostra Associazione da sempre cerca di offrire alle persone sordocieche e pluriminorate di ogni età gli accorgimenti più idonei e i percorsi di recupero più efficaci, sia nei Centri di Riabilitazione, sia negli ambienti familiari, scolastici o lavorativi, per ottenere autonomia e sicurezza nonostante i numerosi problemi. Stefan von Prondzinski, psicopedagogista, ed Emanuela Storani, entrambi tecnici di orientamento e mobilità, lavorano da molti anni per noi, hanno ampliato la loro esperienza grazie anche allo sviluppo dell Ente, all apertura dei nuovi Centri, all aumento delle persone che si rivolgono a noi e hanno contribuito allo studio e alla realizzazione delle nostre strutture che, partendo dal riadeguamento dell Istituto di Santo Stefano a Osimo, nel 1997, attraverso la costruzione del Centro di Lesmo e l apertura di quelli di Molfetta, di Termini Imerese e prossimamente di Modena, sono sempre più all avanguardia. Gli ambienti, interni ed esterni, sono multisensoriali dice Stefan, rispondono alle diverse modalità percettive e permettono di fare esperienze differenti, di interagire e comunicare con sicurezza. L eliminazione e l indicazione dei pericoli migliorano la qualità della vita sia della persona con pluridisabilità, sia di chi la circonda. Perché l esistenza di persone sordocieche e pluriminorate deve svolgersi in luoghi sicuri, privi di barriere architettoniche e forniti di adeguati supporti per l apprendimento e lo sviluppo delle capacità. Solo quando l ambiente diventa facilitatore si possono ottenere i massimi risultati dall intervento educativo e riabilitativo teso al raggiungimento dell indipendenza e si migliora la qualità della vita non solo di chi ha tanti problemi, ma anche della comunità. Già durante la ristrutturazione del Centro di Osimo erano state studiate e realizzate soluzioni in quegli anni all avanguardia, per rendere gli spazi sicuri, agevoli e funzionali. Quell esperienza è stata la linea guida quando sono nati gli altri Centri in Italia: la realtà quotidiana vissuta dagli ospiti e da chi opera accanto a loro, il confronto con molte strutture anche all estero, lo studio continuo di nuovi accorgimenti e di nuovi arredi da parte dei nostri esperti e delle aziende che con noi hanno collaborato hanno portato alla creazione di ambienti interni ed esterni che consentono di vivere con tranquilla serenità e di sviluppare numerose potenzialità anche a chi ha pluridisabilità molto gravi. Così come seguire bambini e adulti con trattamenti domiciliari ha fatto sì che, negli anni, si siano individuati molti e sempre nuovi supporti che aiutano a conquistare autonomia e indipendenza. Qualche esempio All interno dei Centri le scale sono segnalate da profili in gomma e stuoini in cocco, sono protette da parapetti integrali e hanno doppi corrimano; i corridoi sono progettati senza particolari interruzioni e hanno linee di guida tattili per facilitare l orientamento; i locali sono distinti da segnali tattili appesi all ingresso, come i pupazzetti per le aule, un piccolo cuscino per le camere da letto, due posate per la mensa, un rotolo di carta igienica per i bagni; gli arredi non hanno spigoli; l illuminazione non è mai troppo forte, ma soffusa e uniforme; le aule dove vengono attuati i programmi riabilitativi e la piscina sono dotate di tutto ciò che serve per sviluppare l autonomia e la mobilità. All esterno i percorsi sono attrezzati con supporti che facilitano la percorribilità anche a chi si muove sulla sedia a rotelle e vuole recarsi all area giochi, dove lo attendono altalene create apposta; i corrimani sono trattati con una particolare vernice verde brillante che non li surriscalda d estate e non li raffredda d inverno; le cascatelle e le fontane permettono l interazione piacevole e divertente con l elemento acqua ; le piante aromatiche stimolano l olfatto con i loro profumi e si riconoscono al tatto per diversità del fogliame; le panchine per riposare sono rientrate rispetto al percorso per evitare gli urti; le zone di gioco e relax offrono attrezzature adatte a tutti. Le diverse aziende che hanno collaborato alla realizzazione di tutto questo (iguzzini di Recanati

3 (Mc) per l illuminazione, Snell Habitat di Quinto di Treviso per gli arredi interni, Tusi Giardini di Canneto sull Oglio (Mn) per gli esterni, solo per citarne alcune) hanno acquisito negli anni un esperienza davvero particolare, aiutandoci anche nel tempo a trovare le soluzioni migliori e creando al loro interno competenze uniche che ora possono mettere a disposizione di chi a loro vorrà rivolgersi. Il bisogno di autonomia Emanuela segue anche molti bambini, adulti e anziani con trattamenti domiciliari, per facilitare la loro vita in casa, a scuola, al lavoro, ha spesso individuato possibili ausili che sono stati realizzati dai nostri tecnici e che aiutano a sentirsi indipendenti e in grado di compiere gesti e svolgere mansioni fondamentali per la vita di ogni giorno, guadagnando sempre più autostima, fiducia e serenità. Spesso spiega Emanuela si deve creare nella persona, dai più piccoli ai più anziani, la sensazione di bisogno di autonomia, la voglia di sentirsi liberi e di imparare ad autostimarsi: è questo il primo e più importante passo, la spinta che porta alla riuscita del nostro lavoro e al raggiungimento di traguardi significativi. Un lavoro spesso difficile, perché i problemi da affrontare sono tanti e le difficoltà di comunicazione e interazione non ne facilitano la soluzione. E per questo che proprio Emanuela si reca spesso a Lesmo e a Molfetta per spiegare a educatori e operatori i metodi più efficaci per entrare nel mondo delle persone con pluriminorazioni. Lo fa anche con la simulazione, che aiuta a comprendere meglio i deficit sensoriali e a mettere in pratica con successo tutto ciò che si è imparato durante gli studi. Così si impara a muoversi con occhi bendati e orecchie chiuse, a riconoscere al tatto gli ambienti circostanti, a distinguere attraverso gusto e odorato i cibi, le bevande, i fiori e le piante. Non è facile conclude perché si è frenati dalle emozioni, dalla paura di non riuscire, dai tempi di apprendimento delle persone, che si vorrebbero rapidi per offrire loro aiuto subito, ma che sono sempre diversi e spesso molto lunghi. E però immedesimandosi nella loro realtà che si può sperare di capire e interpretare ogni loro piccolo gesto, ogni espressione del viso e del corpo: solo così si potrà insegnare loro a gestire la propria esistenza degnamente, a sentirsi vivi, a conquistare libertà e indipendenza. Questa è la battaglia che la Lega del Filo d Oro ha sempre sostenuto, spesso vinto, che in tutti questi anni ha regalato a moltissime persone condannate al totale isolamento la gioia di sentirsi parte del mondo, con dignità e con un sorriso. PAGINA 3 N.5/2011 ATTUALITÀ Servizio civile, impegno nel sociale Sono quattro i progetti della nostra Associazione che verranno finanziati e ci consentiranno di inserire 30 volontari che hanno scelto il Servizio Civile presso i nostri Centri di Osimo, Lesmo e Molfetta e presso le sedi territoriali di Lesmo, Modena, Osimo, Roma, Napoli e Molfetta. È per noi un aiuto notevole e una grande risorsa perché i ragazzi, dopo un indispensabile fase di formazione, raggiungono livelli di preparazione e di affidabilità tali da permetterci di poter contare su di loro con assoluta sicurezza sia nei Centri, sia, soprattutto, nelle sedi dove la loro preziosa, costante e allegra presenza permette di organizzare molte attività interessanti. E questi giovani acquisiranno esperienze significative per il loro futuro imparando ad aiutare le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali a uscire dal loro isolamento, vivranno momenti emozionanti di profonda solidarietà, cresceranno dal punto Al via un nuovo, importante progetto di vista umano, acquisiranno nuove competenze conoscendo e operando nel Terzo Settore. I quattro progetti hanno titoli particolarmente interessanti e coinvolgenti: Grazie a te conosco il mondo, Per crescere insieme, Con te anche noi possiamo, Verso l autonomia, verranno sviluppati nell arco del periodo di Servizio Civile e offriranno innumerevoli opportunità riabilitative e molto aiuto a tutte le persone che noi ospitiamo e seguiamo. Dopo molti anni di trattative piene di speranza, per diversi motivi è definitivamente tramontato il progetto di ristrutturazione dell ex ospedale Muzio Gallo di Osimo dove si volevano trasferire, per unificarle, tutte le nostre strutture, dal Centro di Riabilitazione alla Comunità Kalorama, dai laboratori agli uffici. Nasce ora un progetto alternativo, che richiederà un forte impegno da parte dell Ente, sia in termini economici, sia di risorse umane: la costruzione della nuova sede della Lega del Filo d Oro, che sorgerà su un terreno ricevuto tempo fa quale donazione. Là troverà spazio il Centro di Riabilitazione, molto più grande di quello attuale per potervi accogliere un numero significativamente maggiore di persone; per incrementare notevolmente i servizi, offrendo così a tutti gli ospiti ampi spazi e ambienti sempre più confortevoli e sicuri; per raggruppare in un unica sede le tante attività dell Ente che ora si svolgono in una ventina di alloggi molti dei quali in affitto, consentendo così un considerevole risparmio di denaro e di tempo. I laboratori troveranno spazi adeguati, consentendo agli ospiti di frequentarli con più assiduità e senza affrontare spostamenti, mentre i nostri esperti che studiano e realizzano supporti facilitatori sempre più all avanguardia avranno la possibilità di identificarli e testarli rapidamente. La richiesta ufficiale per l avvio dei lavori è stata presentata al Comune di Osimo lo scorso 3 agosto: sappiamo bene che è un progetto ambizioso e che la sua realizzazione, ormai necessaria, richiede grande sforzo. Noi terremo al corrente, passo dopo passo, tutti i nostri Sostenitori, che speriamo continueranno a seguirci anche in questa nuova avventura. Una visita molto gradita, un confronto significativo Una delegazione dell Associazione irlandese di Volontariato SHL Foundation è venuta a visitare le nostre strutture e ha poi incontrato il nostro segretario generale per un interessante scambio di esperienze. Gli ospiti erano accompagnati dal presidente dell AUSER Marche, Associazione di Volontariato che offre servizi per valorizzare gli anziani.

4 PAGINA 4 N.5/2011 DAI CENTRI L autunno intenso di Centri e sedi della Lega Dalle visite importanti alla ricerca dei tartufi, dai convegni al teatro, dai luoghi del Risorgimento ai Castelli romani LESMO Erano tanti militari, in tenuta da parata e con pacifici strumenti musicali. Poco tempo fa al nostro Centro di Lesmo è arrivata la Fanfara del III Battaglione Carabinieri di Milano, in occasione dell inaugurazione della sezione locale dell Arma. Facile immaginare l entusiasmo dei nostri ospiti sulla scorta delle note esaltanti di fiati e tamburi e davanti ai cavalli perfettamente addestrati e alla mostra di divise storiche, materiale militare e modellismo. Poi la settimana della Tartufata, dal 25 al 30 settembre scorso: una gara che ha visto i partecipanti impegnati nella ricerca del profumatissimo tubero. Alla dimostrazione di come si dissotterra il tartufo con l aiuto di cani appositamente addestrati, ha fatto seguito una cena con genitori, operatori e volontari, amici e sostenitori. OSIMO Grandissima partecipazione al Congresso Eucaristico Nazionale che, oltre ad Ancona, ha coinvolto altre località come Osimo e Loreto, dove la Lega del Filo d Oro e altre Associazioni hanno spiegato, durante un interessante dibattito, il loro impegno in aiuto di chi è particolarmente fragile a causa della propria disabilità. Oltre agli incontri di carattere tecnico e scientifico, il Congresso è stato animato da un bellissimo spettacolo itinerante, Il Circo Immaginario, messo in scena nelle diverse località con grande successo da otto ospiti della nostra Comunità Kalorama, insieme a operatori e volontari, e da altri gruppi di attori. Nell anno del 150 anniversario dell Unità d Italia gli ospiti della nostra Comunità Kalorama hanno visitato i luoghi che custodiscono i ricordi di quell epopea eroica. Il più vicino a noi è il Museo Risorgimentale di Castelfidardo, località che fu teatro della celebre battaglia combattuta proprio nel settembre del 1860, che decretò la fine dello Stato Pontificio e l inizio dell unità d Italia. Scortato dalle guide della Fondazione Ferretti, che gestisce e cura questi luoghi storici, il gruppo di visitatori ha fatto un tuffo nella storia degli uomini e delle battaglie dalle quali è nata una nazione, toccando con mano divise e cimeli, tra i quali il cappello piumato dei bersaglieri, indossato con gran curiosità. Dopo il doveroso omaggio al sacrario militare dove riposano le spoglie dei soldati caduti su quei campi tutti al mare per un po di relax. ambasciatori di Lesmo - tra bagni, buon cibo e un po di tintarella. Una permanenza breve, ma intensa». ROMA Weekend di sollievo ai Castelli, per i ragazzi, i familiari e i volontari della sede di Roma. Una due giorni di buon umore e di spensieratezza fuori porta, contrassegnati dal confronto con i parenti dei nostri giovani ospiti circa la realizzazione di queste uscite, c h e uniscono il lato puramente ricreativo a quello socializzante e la possibilità di avviare, in via sperimentale gli Oro Art, dei laboratori espressivi frequentati dai ragazzi. Sull efficacia dei weekend di sollievo non ha alcun dubbio Emanuela, volontaria storica di questi brevi soggiorni: «Ogni uscita è diversa da quella precedente. L ultima attività, per esempio, si è svolta all insegna del divertimento, al punto che l allegria ha coinvolto anche noi accompagnatori... anche se conclude scherzando - alla fine di colla e colori ne avevamo fin sopra le orecchie! Sabato 1 ottobre la sede di Roma ha organizzato per i suoi amici sordociechi una gita alla Riserva Naturale di Macchiatonda un oasi naturalistica nei pressi del Castello di Santa Severa, amena località della costa tirrenica laziale. Una splendida giornata di sole ci ha accompagnato nella nostra esplorazione e il Guardia Parco e un suo collega sono stati attentissimi e prodighi nel fornire informazioni. Dieci stazioni attrezzate con pannelli braille esplicitanti le caratteristiche naturalistiche dei siti hanno offerto ulteriori notizie; alcune di queste stazioni sono finalizzate ad esaltare le sensazioni olfattive e/o tattili, in altre il rumore del mare evoca il paesaggio costiero... meglio di così?! Un lauto pranzo ha concluso un altra indimenticabile giornata con i nostri amici sordociechi e tutti volontari. MOLFETTA Lo scorso settembre è stata vissuta la prima esperienza di gemellaggio fra il Centro di Molfetta e quello di Lesmo da cui sono partiti Fabrizio e Franco, meglio noti come Fabri e Franz, accompagnati da due operatori. Arrivo in aereo a Bari, calorosa accoglienza a Molfetta e subito in attività per le strade della cittadina pugliese, tra luminarie e bancarelle allestite per la festa patronale, accompagnati dal gruppo verde del Centro. «Il giorno dopo eravamo al mare a Margherita di Savoia e la sera sul lungomare di Trani - ci hanno raccontato i due

5 PAGINA 5 N.5/2011 STORIE DI VITA Mattia, piccolo, tenace guerriero Un bambino bresciano che affronta la Sindrome di Charge con tanta voglia di farcela, di divertirsi, di sorridere alla vita SEGUE DA PAG È una sindrome che ricorre in alcune delle storie familiari trattate in questa pagina di Trilli : una serie piuttosto lunga di malformazioni e disfunzioni che colpiscono organi come gli occhi, le orecchie, il cuore, i nervi cranici, i genitali, con ritardo della crescita e dello sviluppo. Ma il piccolo Mattia, di appena quattro anni, da Brescia, non si arrende. Lui ha carattere da vendere, come mamma Marica e papà Luca, che non hanno mai ceduto allo sconforto, nonostante il comprensibile smarrimento iniziale che accompagna la scoperta di un figlio con i problemi di Mattia. E hanno dovuto occuparsi un po meno di Francesco, il primogenito, che oggi ha sette anni e adora il fratellino. Navigando sul web «Nell ospedale di Brescia, in cui Mattia è venuto al mondo, per la verità qualche sospetto i medici lo hanno avuto subito dopo la nascita racconta Marica dal momento che nel bambino erano evidenti alcune piccole malformazioni. Nessuno ancora sospettava una Charge né sapevamo del coloboma (restrizione del campo visivo) o della sordità totale, (Mattia sente grazie ad un impianto cocleare unilaterale), men che meno dei problemi di equilibrio (compromissione vestibolare) e dell ipotonia che non gli consentiva una postura normale, ma quei segni non presagivano nulla di buono» E che accadde dopo? «Ci trattennero in ospedale per effettuare tutti i controlli di routine e Mattia fu dimesso solo dopo 17 giorni, durante i quali non fu possibile avere una diagnosi precisa sulle condizioni del bambino. Tornammo dall endocrinologo per altri controlli due mesi dopo e ci volle circa un anno per avere la certezza che si trattasse di una sindrome complessa. Nella speranza di trovare altre fonti di informazione, cominciai a navigare su internet» Sta forse per dire che ha scoperto l esistenza della Lega del Filo d Oro sul web? «Non subito. Della Lega mi parlò dettagliatamente e con entusiasmo una mamma che aveva una bambina con la stesa sindrome di Mattia. Come spesso avviene quando si è accomunati dagli stessi problemi, siamo diventate molto amiche. In internet invece scoprii le caratteristiche della patologia Charge e con una stampata della pagina internet andai dalla genetista chiedendo lumi sulla possibile natura delle disfunzioni del bambino. Non sono un medico né volevo sostituirmi ai medici, ma ebbi la conferma che i miei sospetti avrebbero potuto avere qualche fondatezza» La prima volta di Mattia Quando l arrivo a Osimo? «Mattia aveva un anno e mezzo quando la nostra richiesta fu accolta e approdammo al Centro Diagnostico dalla dottoressa Ceccarani. Furono tre settimane incredibili, nel vero senso della parola. Ti aspetti una cosa e trovi un altra realtà. Il termine che mi viene in mente per descrivere il clima che si respira al Diagnostico, l estrema professionalità del personale, un umanità spontanea, il modo con cui ti mettono a tuo agio e ti infondono una buona dose di speranza nel futuro del tuo bambino è stupendo. Diagnosi a parte, mentre gli specialisti mettevano a punto un piano di riabilitazione studiato appositamente per Mattia, a me fu fornito molto materiale informativo su questa sindrome e fui messa al corrente delle ragionevoli potenzialità di recupero del bambino. Quanto è bastato per darmi quell iniezione di fiducia di cui avevo bisogno e che mi accompagna tutti i giorni insieme al pensiero riconoscente che va a tutto il personale con cui sono venuta in contatto» Parliamo di Mattia. «Generoso e tenero, ma anche forte e testardo, che, secondo me, è una caratteristica fortunata, perché lo aiuta a non lasciarsi andare. Si sta aprendo al mondo, anche se è consapevole dei suoi limiti. Cerca di migliorare il suo modo di comunicare e se non gli riesce di articolare bene una parola, si ferma fin quando non è sicuro di farcela senza intoppi. Un piccolo perfezionista. E essenziale che lui capisca che avete tanto da dirgli ci ha raccomandato la logopedista e io ho passato molto tempo a parlargli incessantemente per stimolare le sue reazioni ai suoni» Fiducia, pazienza, tenacia «In ogni caso, sembra che Mattia stia bruciando le tappe, tant è che io lo chiamo il mio guerriero. Siamo tutti innamorati di lui. Fabrizio, il fratello maggiore, che Mattia si sforza di emulare, è stato un po penalizzato all inizio, come spesso avviene in questi casi, ma è sereno e ha una spiccata sensibilità. Mi è stato molto vicino. Tornando a Mattia, lui che mangiava pochissimo e quel poco non lo assimilava, si ammalava spesso e andava avanti a suon di antibiotici, adesso è di buon appetito ed è molto selettivo nella scelta del cibo. Merito anche di uno stimolo ulteriore: vedendo all asilo gli altri bambini mangiare è spinto a fare altrettanto. Prima assaggia, poi decide. È molto attaccato a me, forse perché riesco a capirlo meglio degli altri. Lei mi chiede di chiudere con un messaggio personale? Bene, voglio dire alle altre mamme di credere fermamente nelle capacità di recupero dei loro bambini e soprattutto di non avere fretta. Spesso il desiderio di ottenere risultati immediati conduce in un vicolo cieco, come dico alle persone che contatto su Facebook. Pazienza, tenacia e fiducia nella Lega del Filo d Oro».

6 PAGINA 6 N.5/2011 DALLE SEDI Quando lo sport diventa solidale B Solidale : questo il titolo del progetto promosso dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B e presentato lo scorso 8 settembre con un affollata conferenza stampa presso la Cascina Medici del Vascello della Reggia di Venaria vicino a Torino. Il progetto nasce dalla volontà dei calciatori di impegnarsi in modo sistematico e strutturato nell ambito della responsabilità sociale e rappresenta un segnale davvero significativo di attenzione e impegno di solidarietà che arriva dal mondo dello sport. Fra le cinque Associazioni beneficiarie anche la Lega del Filo d Oro che, durante il Campionato e Il termine inglese jobs vuol dire lavori ed è diventato l acronimo delle ultime parole del lungo titolo del progetto europeo Training for professionals working with individuals multiple disabilities and visual impirement on finding jobs and opportunities that benefit society in particolare nei mesi di gennaio e febbraio, potrà svolgere un importante attività di diffusione della propria immagine e del proprio operato. Questo avverrà attraverso i supporti di comunicazione J.O.B.S., un importante progetto europeo J.O.B.S. MDVI il cui primo incontro si è tenuto a Osimo (3/7 ottobre). Molto importanti gli obiettivi: aumentare la consapevolezza nelle persone sordocieche e pluriminorate sensoriali e aiutarle a sviluppare il diritto di scelta; far comprendere alla società questo diritto presenti sui 22 campi di calcio della Serie B (maglie con il nostro logo indossate da arbitro, guardialinee e capitani all ingresso in campo, maxischermi per mostrare immagini o video, messaggi audio diffusi dagli speaker, stand promozionali per la distribuzione di materiale informativo), con pagine dedicate sulle riviste dei Club e altre opportunità di comunicazione attraverso quotidiani sportivi e reti televisive. Sarà inoltre possibile consultare il sito: per scambiare informazioni e interagire con Istituzioni, Club, Aziende partner, comunità di tifosi, ecc. favorendo un integrazione attiva e creativa anche attraverso la formazione professionale e l educazione; fornire le competenze professionali agli educatori e agli insegnanti per sostenere queste persone nel loro percorso di transizione verso l età adulta e quindi verso il mondo del lavoro. Seminari d autunno Nell ambito degli interventi formativi educativo-riabilitativi proposti dalla Lega del Filo d Oro a tutti coloro che operano e vivono accanto a persone con pluriminorazioni abbiamo organizzato presso il nostro Centro di Molfetta un convegno sulle disabilità cognitive. Durante i lavori il Prof. Renzo Vianello, Ordinario di psicologia dello sviluppo presso l Università di Padova, ha tenuto un seminario dal titolo: Disabilità intellettive a scuola: i vantaggi dell inclusione, occasione di aggiornamento e riflessione su come la scuola deve attrezzarsi per evitare che l alunno con problemi sia percepito come ostacolo. Sul tema dei rapporti fra genitori e insegnanti presso il nostro Centro di Lesmo la Prof.ssa Rosa Ferri, Docente di psicologia della disabilità e lavoro di rete presso l Università La Sapienza di Roma, ha svolto una relazione dal titolo: La scuola incontra la famiglia quando l alunno è con disabilità. Infine, presso la Facoltà d Economia dell Università Politecnica delle Marche di Ancona, il Prof. Fabio Veglia, Ordinario di psicologia clinica presso l Università di Torino, ha illustrato il tema: Sessualità sostenibile: manifestare l affettività con disabilità, spiegando quali sono i metodi più adatti per gestire alcuni comportamenti di un alunno pluriminorato ed educare l intera classe a una sessualità sostenibile. Un filo d oro con i giovanissimi Piccoli artisti con un grande cuore Sono i giovanissimi alunni della Scuola Primaria del Circolo Didattico di San Sebastiano al Vesuvio (Na), che ogni anno organizzano World kids coloring day, la Giornata del mondo colorato dei bambini. Tante ore che i piccoli trascorrono dedicandosi ad attività di grafica, disegno, pittura per rappresentare con il colore i loro sogni e le loro speranze. Tutte le opere vengono poi espo- ste in una mostra alla quale sono invitati familiari e amici per ammirarle e, naturalmente, acquistarle. Quest anno il Consiglio d Istituto, d accordo con i partecipanti, ha deciso di devolvere il ricavato a un Associazione non profit che si occupa anche di bambini e ha scelto la Lega del Filo d Oro. Grazie a voi, piccoli artisti dal cuore grande grande, e a tutti coloro che vi sono vicini e vi insegnano a essere generosi! Informarsi ora è più facile Per ottenere maggiori indicazioni su come sostenere le attività della Lega del Filo d Oro o effettuare donazioni con carta di credito o periodiche chiamate il nostro

7 PAGINA 7 N.5/2011 DALL ASSOCIAZIONE Alessandro corre con le gambe e col cuore Il logo della nostra Associazione lo portano su tutti i loro capi di abbigliamento anzi sulle loro tute figura unicamente e in bella evidenza Lega del Filo d Oro e le loro velocissime, instancabili gambe lo fanno viaggiare per lunghe distanze. Sono i podisti dell Atletica Amatori Osimo, una società sportiva dilettantistica che vanta un attività quasi trentennale. L ha fondata nel lontano 1985 Alessandro Bracaccini, imprenditore edile e appassionato podista, classe «All inizio ci definivamo Gruppo Podistico racconta lui poi abbiamo sentito l esigenza di trovare una definizione che rispecchiasse lo spirito del gruppo e il tipo di lavoro svolto. Abbiamo fatto molti progressi da allora, riuscendo a raggiungere una capacità organizzativa che ci ha fatto apprezzare un po ovunque e un po da tutti, compresa la Federazione Nazionale di Atletica». Superfluo chiedere al presidente di una società sportiva di Osimo come ha conosciuto la Lega, ma è una domanda che dobbiamo comunque fargli. «Sono circa vent anni che collaboriamo con questo Ente e ne siamo felici. Il fatto di vivere nella stessa città che ospita la sua sede principale agevola la conoscenza diretta della Lega del Filo d Oro, naturalmente, e i nostri atleti hanno visitato più di una volta l istituto di Santo Stefano, ma VISTI DAL VICINO siamo stati invitati anche all inaugurazione dei Centri di Lesmo e Molfetta. Una presa diretta di conoscenza e di coscienza è quasi un fatto naturale, scontato, ma da sola non basta. Poi bisogna darsi da fare perché le emozioni si traducano in azione. Personalmente ho sempre creduto nella Lega e insieme con me anche tutti gli atleti della Bracaccini e non solo noi, ma tutta la cittadinanza. In genere noi marchigiani siamo molto sensibili al richiamo della solidarietà, come si dice qui, ci capiamo a pelle. Niente di straordinario, siamo fatti così. A questo aggiunga che la Lega del Filo d Oro merita ogni attenzione e ogni aiuto possibile per il ruolo sociale e altamente umanitario che svolge, per i traguardi conquistati che qui abbiamo modo di constatare di persona e per gli obiettivi che si prefigge di raggiungere. Ci vogliono dedizione, competenza, professionalità, spirito di sacrificio, doti di resistenza. È un po come nel podismo: finisci una corsa e non fai in tempo a riposarti che c è già un altra gara in programma...» Già, ma come si traduce il vostro impegno nei confronti della Lega? «Da sempre in tutte le nostre manifestazioni la Lega del Filo d Oro è presente con il suo logo, striscioni e tute compresi, ma anche con il materiale informativo cartaceo e con il coinvolgimento diretto della gente che assiste alle nostre gare e che durante i convegni che organizziamo è chiamata a sostenere tangibilmente la vostra Associazione, con una raccolta fondi. Cerchiamo di coinvolgere le stesse persone sordocieche, allestendo mercatini in cui mettiamo in vendita i loro lavori. Insomma, si fa quel che si può: ci mettiamo tutto il nostro entusiasmo. Lo meritano quei ragazzi e lo meritano tutti quelli che nella Lega investono la loro professionalità per migliorare la qualità della vita delle persone colpite da disabilità così gravi e complesse». Qualche esempio, tra le vostre ultime iniziative, che lei ricorda con particolare piacere? «Proprio sabato scorso ce n è stata una che ha lasciato un segno profondo nel cuore di tutti noi. Abbiamo organizzato una corsa podistica con fiaccolata che partiva da Assisi e tagliava il traguardo a Osimo. Come apricorsa c era un pulmino che recava sulle fiancate un grande logo della Lega. Impossibile non notarlo. Ma il bello ci aspettava al teatro di Osimo, dove siamo stati accolti dagli applausi di cittadini e autorità. Un momento davvero toccante». E meritato, presidente Bracaccini! Vivi con noi i tuoi eventi, trasformali in momenti di preziosa solidarietà Abbiamo deciso, oltre dieci anni fa, di dare una veste diversa alla nostra manifestazione sportiva abbinando la gara ciclistica a un iniziativa di solidarietà. Così, ogni anno, in occasione del Gran Fondo dei Colli Piceni, ci ricordiamo dei nostri amici sordociechi devolvendo parte della quota d iscrizione di ogni partecipante a sostegno delle attività del vostro Ente. Queste parole, pronunciate dal Presidente del Gruppo Sportivo Ciclistico Matenano di Santa Vittoria in Matenano (Fm) esprimono la solidità di un legame molto stretto e duraturo, ormai lungo nel tempo. Così come da molti anni generosamente ci sostengono gli amici dell A.P.A. Associazione Panificatori Artigiani di Ascoli Piceno che spiegano. Durante le nostre manifestazioni vogliamo sempre dare spazio ai volontari della Lega del Filo d Oro perché sono occasioni importanti per far conoscere a tante persone la difficile realtà di bambini, giovani e adulti privi della vista e dell udito e con molti altri gravi problemi. Nel nostro piccolo cerchiamo anche di raccogliere contributi, per dare un segno concreto della nostra amicizia. Molti sono i sostenitori e gli amici che dimostrano di esserci vicini promuovendo iniziative a nostro favore. Abbiamo citato solo due esempi che testimoniano un profondo legame, ma l elenco è davvero lungo: una manifestazione sportiva, uno spettacolo, una serata di festa, una tombolata fra amici rappresentano l opportunità di far conoscere la nostra Associazione e la pluridisabilità di cui si occupa. Il dépliant allegato a questo numero di Trilli nell Azzurro contiene molte e interessanti informazioni su come aiutarci.

8 PAGINA 8 N.5/2011 AVVENIMENTI Feste d estate insieme a noi È così ormai da molti anni a Montemonaco (Ap) e a Marina Palmense (Fm): le feste d estate, che vedono sempre un gran numero di partecipanti, sono dedicate anche alla nostra Associazione, alla quale viene devoluto un prezioso sostegno. La tua voce per loro è stato il titolo della manifestazione canora organizzata dalla Pro Loco di Montemonaco: molti gli artisti che si sono esibiti, tanti e calorosi gli applausi del folto pubblico, un aiuto concreto per noi. Il dolce di casa mia, nell ambito della 37a Sagra delle Vongole, tradizionale manifestazione di Marina Palmense, ha coinvolto tante amiche della cittadina nella preparazione di torte e pasticcini che ci hanno regalato fondi preziosi. Grazie amici e arrivederci nel 2012! Anche la musica è generosità Organizzata presso l Arena Beniamino Gigli di Porto Recanati (Mc), la Festa del Quartiere Europa è stata una due giorni di canti e musica che ha entusiasmato il folto pubblico. La manifestazione si è conclusa con uno spettacolo musicale al quale hanno partecipato cantanti, ballerini e musicisti provenienti dalla trasmissione Amici di Maria De Filippi. L intero incasso è stato devoluto alla nostra Associazione, presente con alcuni volontari, che hanno distribuito materiale informativo e raccolto le donazioni offerte dai numerosi partecipanti. A Valerio Marchetti, nostro rappresentante istituzionale, è stata donata una targa ricordo di questa grande festa, che verrà conservata con grande cura, per non dimenticare tanta generosità. ziosi contributi e con tanta amicizia sincera. Ecco le iniziative più recenti. Castelverde di Lunghezza (Rm): è partito dal Villaggio Prenestino il Cicloraduno di Solidarietà Manieri Ceccarelli organizzato dall Associazione Sportiva Tutti a Ruota, che ha devoluto a noi le quote di partecipazione degli iscritti e permesso ai nostri volontari di promuovere la nostra attività. Porto Sant Elpidio (Fm): il Comitato Organizzatore del Trofeo di Calcio Marozzi-Martellini ci ha devoluto parte del compenso destinato agli arbitri che hanno diretto gli incontri. Osimo (An): in occasione della Festa del Patrono il Gruppo Atleti Amatori presieduto da Alessandro Bracaccini ha corso una gara podistica indossando tute e sventolando striscioni con il logo della nostra Associazione, presente anche con materiale informativo. E, com è tradizione ormai da molti anni, la gara ciclistica Trofeo Rigoberto Lamonica, organizzato dal Club Ciclistico Campocavallo F. N. Mengoni ha preso il via dal piazzale Un pallone, una bicicletta una corsa, e tanti amici veri Da tanto tempo, ormai, il mondo dello sport dimostra una grande solidarietà verso di noi, permettendoci di farci conoscere sempre di più e sostenendoci con preantistante il nostro Centro di Riabilitazione di Santo Stefano, fra l entusiasmo, gli applausi e l allegria degli ospiti e di tutti i presenti. A tutti gli atleti e agli organizzatori di queste manifestazioni, va il nostro grazie di cuore! Da 0 a 12 anni tanto divertimento Il Parco Miragica di Molfetta (Ba) ha vissuto due giorni nel magico, fantastico mondo dei più piccoli, popolato di giocolieri, animatori, marionette, artisti del circo di strada che hanno dato vita a Girobimbo, un evento che ha fatto sognare e divertire tantissimi bambini ma anche tutti CI HANNO AIUTATO i grandi che li hanno accompagnati e hanno girato fra i vari stand compreso il nostro, dove alcuni volontari hanno distribuito materiale informativo dell Associazione. Grazie agli organizzatori per averci permesso di essere presenti a questa iniziativa così simpatica. Abbiamo vinto una lotteria In un certo senso abbiamo vinto davvero la lotteria di beneficenza che si è svolta nell ambito della Festa della Gioventù di Bitetto (Ba): non ci è stato assegnato nessun premio, ma ci è stato generosamente devoluto tutto il ricavato dei biglietti venduti! La Festa è un evento organizzato dall Associazione Culturale Liberi di Agire e comprende manifestazioni musicali, sportive, ricreative, espositive e benefiche e vede sempre una grande affluenza di pubblico. Noi siamo stati presenti con materiale informativo e con un video istituzionale trasmesso su un maxi schermo: un occasione importante per farci conoscere ancora di più nella regione in cui è presente il nostro Centro di Molfetta. Comunanza Agraria di Bagnara - Nocera Umbra (Pg) Unione Sportiva - Pontesasso (Pu) UDS Casotto Pescatori - Marina di Grosseto Petrax - Porto San Giorgio (Fm) Associazione Kaleidos - Assago (Mi) Montega Srl - Misano Adriatico (Rn) Associazione Sportiva Nautica Picena - Porto San Giorgio (Fm) Lions Club - Roma Tiberis Lions Club - Prato Host e tantissime altre persone che ci hanno devoluto i loro contributi o hanno organizzato manifestazioni a nostro favore LA POSTA Ciao a tutti! Mi chiamo Nadia, vengo dalla provincia di Bologna, sono sorda, ho gli apparecchi acustici ed ero ipovedente. La scorsa estate sono stata in vacanza con voi per la prima volta... Devo confessare che ero timorosa e a disagio perché non ero mai partita con persone che conoscevo poco, ma devo sinceramente dire che tutti i volontari e gli ospiti sono stati davvero speciali con me. Ho rotto il ghiaccio e mi sono divertita tanto... Ho fatto lunghe passeggiate per le strade e in acqua, ho relazionato con tutti: insomma, un esperienza bellissima, che ho deciso di ripetere anche quest anno. A causa di un incidente domestico ho perso il piccolo residuo visivo, ma non lo spirito, diciamo così, d avventura e ho trascorso quindici giorni a Porto San Giorgio dove ho ritrovato tanti amici. Nonostante non abbia potuto ammirare il paesaggio ho trascorso ore serene e divertenti, assistita dalla professionalità, dalla competenza e dall affetto delle responsabili e dei volontari. Gli ospiti sono stati molto carini, ne ho conosciuti tanti durante le mie passeggiate sulla riva del mare. La sera, poi, ho partecipato a tanti eventi diversi: tutti insieme abbiamo ballato e cantato con il karaoke, festeggiato il compleanno di uno di noi, siamo andati al mercatino e abbiamo noleggiato anche un risciò. Ho partecipato a una sola gita: il richiamo del sole e del mare era troppo forte!... Che altro dire? Cara Lega del Filo d Oro semplicemente grazie di tutto, grazie di esserci!!!. Con immenso affetto Nadia Barricella (Bo) Grazie a te, cara Nadia, di essere stata con noi, con il tuo entusiasmo, la tua serenità, la tua voglia di partecipare. Di lettere piene di allegria come la tua ce ne sono arrivate anche altre e sono molto importanti per noi perché ci dimostrano che quello che organizziamo e grazie all aiuto dei nostri preziosi volontari porta risultati davvero positivi. Diciamo sempre che i soggiorni estivi sono molto più di una vacanza : le tue parole ci dimostrano che è proprio così. Ill.ma Lega del Filo d Oro, congratulazioni e molti ringraziamenti per quanto fate per le tante persone che si trovano in così gravi difficoltà. Da tempo avrei voluto scrivervi per un saluto e un incoraggiamento ad andare avanti. Il mio contributo è molto modesto... ma sono tanti e tanti che hanno bisogno e allora un po anche agli altri. Chiedo scusa perché, dicendo questo, sembra che non mi interessi tanto la vostra attività, ma non è vero. Leggo con interesse il vostro periodico, per capire i metodi usati per mettere in grado le persone in difficoltà di comunicare con il mondo. So delle vacanze e gite che organizzate per loro e di tutto ciò sono entusiasta e penso con quanta gioia ne possono godere perché anche a me sono sempre piaciute la campagna e la montagna. Di nuovo tanti complimenti: vi ammiro tutti. Saluti e tanti auguri. Marta B.T. Concordia sulla Secchia (Mo) Queste affettuose parole ci hanno fatto davvero grande piacere. Creda: il suo sostegno è per noi prezioso perché, unito a quelli di altre persone generose e sensibili come lei, ci permette di proseguire con serenità il nostro lavoro. Ci stia sempre vicino, cara amica e, se un giorno lo vorrà, venga a trovarci: noi l aspettiamo Trilli nell Azzurro Notiziario ufficiale della Lega del Filo d Oro Associazione Nazionale riconosciuta con D.P.R. n. 516 del ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) Via Montecerno, Osimo (AN) tel fax c/c postale INTERNET: POSTA ELETTRONICA Direttore editoriale Francesco Marchesi Direttore responsabile Rossano Bartoli Redazione Maria Giulia Agostinelli, Gianluca de Tollis, Lorenzo Gatto, Antonio Mellone, Alessandra Piccioni, Elena Quagliardi, Daniela Ruini. Segreteria di redazione Anna Maria Catena, Maria Laura Volpini Progetto grafico R.C.D. & Partners Coordinamento editoriale, stampa e distribuzione Postel S.p.A. Impaginazione Margaret Ferro - Proart s.a.s. Questo numero è stato chiuso in tipografia il 07/10/2011 ed è stato tirato in copie. Autorizzazione del Tribunale di Ancona n.15. Bimestrale - Poste Italiane SpA - Spedizione in A.P. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art.1, comma 2 - DCB Milano Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana Per garantire la privacy I dati sono trattati per le attività di raccolta fondi, sia in formato cartaceo che elettronico, da Responsabili ed incaricati a ciò preposti e possono essesre comunicati a società di marketing diretto che effettuano l invio di nostro materiale. Per esercitare i diritti di cui all articolo 7 del D.Lgs.196/2003 (tra cui modificare o cancellare i dati ) scrivere al Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi ( Responsabile del trattamento) presso Lega del Filo d Oro Onlus Via Montecerno, Osimo - AN (Titolare del trattamento).

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo capitolo Fattori Introduzione suggestopedici alla Suggestopedia La dessuggestione Moderna delle barriere di apprendimento pag. 7 Se vuoi costruire una nave, non raccogliere i tuoi uomini per preparare

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

in primo luogo a Zanzibar

in primo luogo a Zanzibar ...... Se fai il bene diranno che lo fai per fini egoistici...non importa fa il bene S. Teresa di Calcutta cosa ci ha riservato questo 2014 come abbiamo speso questi 365 giorni... è stato certamente un

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli