DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI REGIONALI COMITATO REGIONALE TOSCANA Aggiornate al Consiglio Regionale del 3 luglio 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI REGIONALI 13-14 COMITATO REGIONALE TOSCANA Aggiornate al Consiglio Regionale del 3 luglio 2013"

Transcript

1 DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI REGIONALI COMITATO REGIONALE TOSCANA Aggiornate al Consiglio Regionale del 3 luglio ) Notizie Utili Riaffiliazione Comunicazioni Posta Elettronica Abbinamenti e Slogan Pubblicitari Tesseramento Allenatori Parità in Classifica Palloni Omologati Spostamento e Recupero Gare Tracciatura Campi di Gioco Normativa Società Satellite 2) Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Data Iscrizioni Campionati Seniores ed Eccellenza Coppa Toscana Maschile Trofeo Alfredo Piperno Coppa Toscana Femminile Trofeo Lorenzo Lunghi Regole Giocatori Under e Over in lista elettronica Partecipazione Campionati Giovanili Obbligo del Medico sul Campo di Gara Obbligo dell Addetto agli Arbitri e del Dirigente Accompagnatore Organizzazione Campionati Giovanili Campionati a Libera Iscrizione Comunicati Ufficiali Tesseramenti (casistica, stranieri, svincolati, incentivazione, doppio utilizzo, dirigenti) Tasse e Contributi Vari Tornei Regionali Reclami e Ricorsi 3) D.O.A. Regionali Suddivise per Campionato Serie C Regionale Serie D Serie B Femminile Serie C Femminile Promozione Prima Divisione Campionati Giovanili Maschili di Eccellenza Campionati Giovanili Regionali Maschili e Femminili 4) Tabelle Riepilogative Tabella Numero 1: Campionati (Data di Iscrizione, Data di Inizio, Giorno e Orario di Gara) Tabella Numero 2: Tesseramenti e Norme Campionati Seniores (Riepilogo Normativa per Campionati) Tabella Numero 3: Tesseramenti e Norme Campionati Giovanili (Riepilogo Normativa per Campionati) Tabella Numero 4: Tasse e Ammende 5) Moduli di Iscrizione e Allegati Modulo di Iscrizione Coppa Toscana Maschile Modulo di Iscrizione Coppa Toscana Femminile Articoli 5 e 6 Nuovo Regolamento Esecutivo Tesseramento Norme Particolari Campionati Under 14 e Under 13 Criteri Ammissioni Campionati Eccellenza ed Under 19 Elite 1/30

2 DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI REGIONALI COMITATO REGIONALE TOSCANA Le Disposizioni Organizzative Annuali Regionali (di seguito chiamate D.O.A.R.) integrano le norme presenti sulle Disposizioni Organizzative Annuali (di seguito chiamate D.O.A.). Le D.O.A. sono presenti on-line sul sito e nella sezione documenti del sito RIAFFILIAZIONE Il numero del centralino della FIP a Roma è 06/ (1) - Notizie Utili Tutte le norme relative alle pratiche di nuova affiliazione e riaffiliazione sono pubblicate sulle D.O.A. alle pagine 12 e seguenti. TERMINE ULTIMO PER PAGARE LA PRIMA RATA CON CONSEGUENTE RIAFFILIAZIONE 9 LUGLIO 2013 E RINNOVO DI AUTORITA DEI GIOCATORI: ENTRO IL 19 LUGLIO Le Società il cui importo della prima rata è pari a zero devono, entro il 9 luglio 2013, rinnovare l affiliazione online, in caso contrario gli atleti saranno svincolati d autorità. Dalla stagione sportiva 2013/2014 relative all Ufficio Affiliazioni. sono disponibili nuove procedure informatiche per l espletamento delle pratiche Si informa che lo stato delle pratiche è consultabile dalla Società stessa accedendo alla propria posizione su Fiponline. COMUNICAZIONI POSTA ELETTRONICA Tutte le comunicazioni di posta elettronica inviate dal Comitato Regionale e dai Comitati Provinciali utilizzano esclusivamente il circuito di posta elettronica SPES. Le società devono utilizzare, per le proprie comunicazioni con gli organismi ufficiali della F.I.P. in Toscana, esclusivamente la casella di posta del circuito SPES, comunicazioni da altre caselle di posta elettronica non saranno prese in considerazione. Per ogni chiarimento rivolgersi alla segreteria del Comitato Regionale al consueto indirizzo ABBINAMENTI E SLOGAN PUBBLICITARI Le norme relative sono riportate alle pagine 12 e segg. delle D.O.A.. Le richieste di abbinamento e di loghi pubblicitari sul materiale sportivo per le società regionali devono essere presentate ESCLUSIVAMENTE al Comitato Regionale. La registrazione della richiesta di abbinamento dovrà comunque essere espletata con le previste procedure di fiponline. ABBINAMENTO TEMPORANEO E possibile contrarre un abbinamento temporaneo in occasione di gare ufficiali non di campionato (e.g. Coppa Italia). In questo caso si deve procedere alla compilazione manuale del modello A-ABU ed inviarlo via mail ad per i Campionati Nazionali e alla Segreteria del Comitato Regionale competente per i Campionati Regionali. 2/30

3 MODIFICA del CONSIGLIO DIRETTIVO GESTIONE OPERATIVA NELLA SEZIONE GESTORE PRATICHE DI FIPONLINE La modifica dei componenti del Consiglio Direttivo della Società, sarà possibile attraverso la nuova procedura di seguito descritta. L istruzione della pratica da effettuare direttamente in Fiponline dovrà prevedere mediante upload: 1) Verbale di Consiglio Direttivo con firma autografa di Segretario e Presidente della riunione; 2) Modello A-CDU opportunamente compilato. TESSERAMENTO ALLENATORI Si ricorda che i tesseramenti gare per gli allenatori regionali di ogni categoria sono obbligatoriamente NON IN ESCLUSIVA e che i tesserati che hanno ottenuto la qualifica di allievo allenatore possono essere inseriti in lista elettronica come aiuto allenatore e solamente in presenza di un allenatore iscritto in lista elettronica in tutti i campionati regionali oppure come primo allenatore in Promozione Maschile ed in tutti i campionati senior a libera iscrizione (Prima Divisione e Serie C Femminile per la Toscana) come descritto nelle D.O.A. 2013/2014 Settore Tesseramento, a pagina n. 17 e seg. Si consiglia alle Società di tesserare, nei campionati dove è possibile, come Capo Allenatore anche l Aiuto Allenatore, per evitare eventuali problematiche nella compilazione della lista in caso di assenza del Capo Allenatore. Si ricorda inoltre che sono in vigore regolamenti che prevedono l aggiornamento obbligatorio per tutti gli allenatori che chiedono il tesseramento gare (vedi D.O.A. 2013/2014 Settore Tesseramento, pag. 20). PARITA IN CLASSIFICA La parità in classifica, per qualunque motivo, fase e campionato, è disciplinata dall articolo 62 del Regolamento Esecutivo Gare PALLONI OMOLOGATI L elenco dei palloni da gara omologati si trovano nell apposita comunicazione della FIP. SPOSTAMENTO E RECUPERO GARE Le norme che regolano la gestione degli spostamenti gare saranno stabilite dal Comitato Regionale di comune accordo con gli Uffici Gare di Firenze e Livorno prima dell inizio dell attività sportiva. Gli Uffici Gare hanno l obbligo di rispettare e FARE RISPETTARE le disposizioni previste alle pagine 30 e 31 delle D.O.A. E FATTO DIVIETO di: SPOSTAMENTO delle gare previste nelle ultime due giornate dei campionati di Serie C Regionale, Serie D e Serie B Femminile. SPOSTAMENTO di gare giovanili di qualunque campionato oltre il termine previsto per i campionato stesso. Gli Uffici Gare hanno comunque la facoltà di derogare, per imprevedibili e riscontrabili necessità, dalle regole sancite, sempre che la richiesta non vada ad inficiare la regolarità del campionato. FUSIONI e SCISSIONI (art.135 R.O.) Vedere pagina 13 D.O.A. NORMATIVA SOCIETA SATELLITE Le società interessate alla normativa relativa alle società satellite (art. 114 bis R.O.) prendano nota di quanto previsto a pagina 13 e 23 delle D.O.A.. E consentito il doppio utilizzo delle annate 1998 solo in caso di rapporto di Società Madre/Satellite. 3/30

4 DISPONIBILITA CAMPO DI GARA PER ATTIVITA PRELIMINARI ALLA GARA Il campo di gara DEVE essere lasciato libero, per le attività di riscaldamento, ALMENO 20 minuti prima dell inizio della gara (art. 45 R.E. Gare). (2) - Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Norme Varie DATA ISCRIZIONI CAMPIONATI SENIORES ED ECCELLENZA Serie C Regionale 15 luglio 2013 Serie D e Coppa Toscana M 22 luglio 2013 Divisione Nazionale Giovanile Under 19 Under 17 e 15 Eccellenza 15 luglio 2013 Under 19 M Elite 15 luglio 2013 Promozione 16 settembre Divisione 27 settembre 2013 Coppa Toscana Femminile 9 settembre 2013 Serie B Femminile 15 luglio 2013 Serie C Femminile 9 settembre 2013 COPPA TOSCANA MASCHILE Trofeo Alfredo PIPERNO 30 giugno 2013 (preiscrizione vedi nota 5 pag. 16 DOA) 15 luglio 2013 (iscrizione) La partecipazione alla Coppa Toscana Maschile è obbligatoria ed è riservata a tutte le società iscritte ai campionati di Serie C Regionale e Serie D La formula sarà stabilita dal Comitato Regionale in base alle squadre iscritte ai campionati di serie C Reg. e D. Le iscrizioni devono essere formalizzate ESCLUSIVAMENTE tramite Fiponline nella sezione Iscrizione Campionati utilizzando il campionato denominato OPEN M.. L iscrizione è gratuita e la Tassa Gara è stabilita in euro 70,00; saranno designati due Ufficiali di Campo per partita a carico della squadra di casa. In caso di mancata partecipazione sarà applicata un multa di uro 300,00. Ogni squadra può partecipare ad ogni singola gara di Coppa Toscana con un massimo di due prestiti speciali (oltre quelli già previsti dal regolamento) da altre società. I suddetti prestiti devono essere rilasciati su carta intestata della società cedente, sono ammessi solo per la fase eliminatoria e possono anche variare di gara in gara. Non sono ammessi in lista elettronica giocatori in regime di svincolo e non ancora tesserati. E possibile presentarsi in lista elettronica con 12 giocatori in tutte le varie fasi. L obbligo di partecipazione di giocatori Under e/o Over è identico a quello per il Campionato cui la società risulta iscritta. COPPA TOSCANA FEMMINILE Trofeo Lorenzo LUNGHI La Coppa Toscana Femminile a libera iscrizione si svolgerà a partire dal 30 settembre con date e formula da stabilire. Possono partecipare alla Coppa Toscana Femminile tutte le società ammesse alla Serie B Femminile e Serie C Regionale (iscrizione obbligatoria per le squadre di B/F e facoltativa per quelle di C/F) Le iscrizioni devono essere formalizzate ESCLUSIVAMENTE tramite Fiponline nella sezione Iscrizione Campionati utilizzando il campionato denominato OPEN F. L iscrizione è gratuita e la Tassa Gara è stabilita in eu. 50,00; saranno designati due Ufficiali di Campo per partita a carico della squadra di casa. E obbligatorio l uso dell apparecchiatura dei 24. 4/30

5 Ogni squadra può partecipare ad ogni singola gara di Coppa Toscana con un massimo di due prestiti speciali (oltre quelli già previsti dal regolamento) da altre società. I suddetti prestiti devono essere rilasciati su carta intestata della società cedente, sono ammessi solo per la fase eliminatoria e possono anche variare di gara in gara. Non sono ammessi in lista elettronica giocatrici in regime di svincolo e non ancora tesserate. E possibile presentarsi in lista elettronica con 12 giocatrici in tutte le varie fasi. Non esiste obbligo di partecipazione di giocatrici Under e/o Over. REGOLE GIOCATORI UNDER e OVER in lista elettronica (Normativa Regionale Sostitutiva delle D.O.A ) Serie C Regionale Under: n. 2 nati 1992 (o seguenti) + 2 nati 1993(o seguenti) Over: Massimo n. 2 nati 1981 o precedenti + 1 atleta fidelizzato* *Per fidelizzato si intende un giocatore che, dopo lo svincolo, è stato tesserato dalla stessa società per almeno tre anni, anche non consecutivi. Serie D Under: n. 1 nato 1992 (o seguenti) + 2 nati 1993 (o seguenti) Over: Massimo n. 2 nati 1981 o precedenti Serie B Femminile In caso si vada a referto in 12 giocatrici obbligo di n. 2 under (max annata 1995) (vedi pag. 19 DOA Nazionali) PARTECIPAZIONE CAMPIONATI GIOVANILI (Normativa Regionale Sostitutiva delle D.O.A ) Serie C Regionale Serie D Serie B/F Obbligo di partecipare ad almeno tre campionati giovanili (di cui 2 di diversa categoria) Obbligo di partecipare ad almeno due campionati giovanili Obbligo di partecipare ad almeno un campionato giovanile Le società che non rispetteranno tale obbligo saranno sanzionate a norma di quanto disposto alle pagine n. 20 e 21 delle DOA come sotto riportato: Le Società che non hanno preso parte ai Campionati giovanili o che hanno disputato meno di otto gare per ogni singolo Campionato, potranno iscriversi, nella stagione sportiva successiva, ai soli Campionati a libera partecipazione; le Società che non porteranno a termine i Campionati giovanili, ma che avranno disputato almeno otto gare, per ogni singolo Campionato giovanile, verranno penalizzate, in relazione alla classifica acquisita, come di seguito riportato: a) se promosse rimarranno nel Campionato appena concluso; b) se retrocesse verranno retrocesse al Campionato ancora inferiore; c) in tutti gli altri casi retrocederanno al Campionato inferiore. L obbligo dei Campionati Giovanili va rispettato partecipando ai Campionati di riferimento del rispettivo settore maschile o femminile. ATTENZIONE: - Campionato Eccellenza, Elite e Regionale della stessa categoria vale come tre campionati, due squadre dello stesso campionato (per esempio due squadre under 17 regionale) vale per un solo campionato. - Campionato Elite e Campionato Regionale della stessa categoria vale come due campionati. - Campionato Esordienti e Join the Game non assolvono l obbligo di partecipazione ai campionati giovanili. OBBLIGO DEL MEDICO SUL CAMPO DI GARA La presenza del medico sul campo di gara nelle partite casalinghe è obbligatoria nei campionati di Serie C Regionale e Serie D e Serie B Femminile. I dettagli normativi sono illustrati a pagina 38 delle D.O.A. 5/30

6 OBBLIGO DELL ADDETTO AGLI ARBITRI E DEL DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE La presenza dell addetto agli arbitri sul campo di gara nelle partite casalinghe è obbligatoria nei campionati di Serie C Regionale, Serie D e Serie B Femminile. ed i suoi compiti sono regolati dall art. 39 R.E.G. E sospesa l obbligatorietà della partecipazione al corso per Dirigenti, in attesa di disposizioni normative da parte del S.O.T. Nei campionati giovanili e negli altri campionato seniores i compiti spettanti al dirigente addetto agli arbitri e/o al dirigente accompagnatore spettano all allenatore in caso di assenza dei suddetti dirigenti. Si ricorda che la presenza in lista elettronica del secondo accompagnatore è consentita, in ogni campionato, SOLAMENTE in presenza dell allenatore e del primo accompagnatore regolarmente seduto al tavolo degli ufficiali di campo. ORGANIZZAZIONE CAMPIONATI GIOVANILI Le squadre ammesse ai Campionati di Eccellenza Under 17 e Under 15 e al Campionato Under 19 Elite saranno comunicate entro e non oltre il Sono ammesse di diritto le squadre, regolarmente iscritte, che hanno i requisiti previsti e descritti nella comunicazione emanata dal Comitato Regionale in data 18 giugno 2013 ed allegata in calce alle seguenti D.O.A.R.. L apparecchiatura dei 24 è obbligatoria in tutti i Campionati di Eccellenza e Under 19 Elite. Si ricorda che nel campionato DNG e Under 19 Elite è prevista l apparecchiatura dei 24 con reset a 14 Il doppio arbitraggio è obbligatorio in tutti i campionati giovanili di eccellenza ed è previsto nei Campionati Under 21, Under 19 Elite e nelle fasi finali di tutti i Campionati Regionali (compatibilmente con le disponibilità di organico). I giorni di gara previsti per la disputa dei Campionati Under 21 e Under 19 sono quelli indicati nella Tabella 1 D.O.A.R. a pagina Si raccomanda di indicare, nel modulo di iscrizione ai vari campionati, ESCLUSIVAMENTE giorni ed orari di gioco consentiti (vedi tabella alle pagine D.O.A.R.); eventuali giorni ed orari diversi DEVONO essere concordati con le altre società. La richiesta per giocare in campi di gioco situati in comuni diversi da quello avente sede la società devono essere presentate al Comitato Regionale entro e non oltre il termine di iscrizione al campionato corredate da adeguata documentazione a sostegno della richiesta. Il Consiglio Regionale, in occasione della riunione del 18 giugno 2013, ha deliberato di permettere l iscrizione a referto, nei campionati Under 13 ed Under 14 Maschile e relativa partecipazione, di un numero di almeno 8 atleti (in precedenza erano 10). Per tale attività non è prevista alcuna deroga per il corrente anno sportivo. Il Campionato Under 14 Femminile sarà organizzato se saranno iscritte almeno sei squadre. Gli atleti/e e le atlete nati/e negli anni 1999, 2000 e 2001 possono partecipare solo ai Campionati Giovanili di categoria e non ai Campionati Senior Nazionali e Regionali. E vietata anche la sola iscrizione in lista elettronica. Qualora dovesse accadere la gara verrà omologata con il risultato di 20-0 a sfavore della Società inadempiente. NORMATIVA PER IL FEMMINILE Le atlete nate negli anni 1997 e 1998 potranno prendere parte a due campionati giovanili (U17 e U19) e a un solo campionato senior e, pertanto, le atlete tesserate in doppio utilizzo devono optare per un solo campionato senior. Le atlete nate nel 1999 potranno partecipare a 2 campionati giovanili tra quelli consentiti (U19, U17 e U15). La presenza in lista elettronica in due campionati impedirà di poter partecipare a gare nel terzo campionato. E facoltà delle Società deciderne l utilizzo. E facoltà del Consiglio Direttivo Regionale autorizzare la partecipazione di squadre con atleti di età inferiore nelle varie categorie giovanili al fine di promuovere la pallacanestro e in ogni caso precluderà l eventuale partecipazione alle fasi successive. Le iscritte al Minibasket comprese le nate nel 2002 non possono usufruire di tale facoltà. Poiché tali deroghe sono finalizzate a facilitare la soluzione di specifiche situazioni di criticità, e al fine di evitare di operare in situazioni indiscriminate di regime in deroga, la concessione di tali autorizzazioni verrà riconosciuta o meno dal Comitato Regionale a seguito di un attenta valutazione della peculiarità del caso in questione e sentito il parere del Referente Tecnico Territoriale per il Femminile. 6/30

7 Per le atlete nate nel 2000 sarà possibile la richiesta di deroga utile a partecipare anche al campionato U19. Anche per queste atlete varrà la regola di massimo 2 campionati giovanili. Alle Società che chiederanno la deroga verrà preclusa la partecipazione a fasi successive alla prima. La presenza in lista elettronica in due campionati impedirà di poter partecipare a gare in altri campionati. E facoltà delle società deciderne l utilizzo. Per le atlete nate nel 2001 sarà possibile la richiesta di deroga utile a partecipare anche al campionato U17. Anche per queste atlete varrà la regola di massimo 2 campionati giovanili. Alle Società che chiederanno la deroga verrà preclusa la partecipazione a fasi successive alla prima. La presenza in lista elettronica in due campionati impedirà di poter partecipare a gare in altri campionati. E facoltà delle Società deciderne l utilizzo. Le atlete nate nel 2002 possono partecipare al massimo a 2 campionati. La scelta possibile riguarderà le categorie Esordienti, U13 e U14 femminile, U13 maschile. Ovvero: - Esordienti e U13M - Esordienti e U13F - Esordienti e U14F - U13M e U13F - U13F e U14F CAMPIONATI A LIBERA ISCRIZIONE Le squadre partecipanti ai campionati a libera iscrizione (1 Divisione Maschile e Serie C Femminile) appartenenti a società partecipanti a campionati superiori avranno le gare omologate con il risultato COMUNICATI UFFICIALI I Comunicati Ufficiali saranno pubblicati ESCLUSIVAMENTE SU I SITI INTERNET del Comitato Regionale e dell Ufficio Tecnico distaccato di Livorno con modalità che saranno comunicate dai rispettivi Uffici Tecnici prima dell inizio dei vari campionati. TESSERAMENTI A partire dalla stagione è andato in vigore per tutte le Società e per tutti i campionati il sistema di tesseramento con firma digitale. Alle pagg delle presenti D.O.A.R. si riportano per esteso gli artt. 5 e 6 del Regolamento Esecutivo Tesseramento in merito alle modalità di tesseramento valide per tutti i campionati seniores nazionali dilettantistici e regionali. Porre particolare attenzione al comma 7 dell art. 5 ed alla nuova stesura dell art. 6. ATTENZIONE: non esiste più il periodo di tesseramento suppletivo ma un unico periodo di tesseramento con scadenza 28 febbraio 2014 e con applicazione delle regole previste agli artt. segnalati. Le richieste di svincolo dal tesseramento a qualunque titolo (artt. 15, 16, 17 R.E. Tesseramento) sono di esclusiva pertinenza della Commissione Tesseramenti Nazionale. Casistica relativa ai casi di tesseramento tramite prestito e/o cessione: - è consentito il prestito e/o la cessione anche di atleti tesserati a titolo definitivo per la prima volta. - il giocatore tesserato in prestito può essere successivamente ceduto in prestito con il nulla osta di entrambe le società attive nel primo prestito. - giocatore ceduto con trasferimento definitivo può essere ulteriormente trasferito o prestato. - il giocatore che è stato iscritto in lista elettronica per tre gare in un campionato di eccellenza non può più partecipare al campionato regionale della medesima categoria, salvo trasferimento ad altra società che non partecipi all eccellenza. 7/30

8 Atleti Stranieri: Per i tesseramenti, a seconda della casistica, fare riferimento al Regolamento Esecutivo Tesseramento artt. 25, 26 e 27 inviando, nel solo caso di primo tesseramento, tutta la documentazione all Ufficio Tesseramenti della F.I.P. Roma, tramite il tesseramento effettuato su fiponline. Atleti Cittadini Italiani nati all estero: Per i tesseramenti, a seconda della casistica, fare riferimento al Regolamento Esecutivo Tesseramento artt. 29, 30 e 31 inviando, nel solo caso di primo tesseramento, tutta la documentazione all Ufficio Tesseramenti della F.I.P. Roma, tramite il tesseramento effettuato su fiponline. Regolamento Esecutivo Gare Art. 51 Utilizzo Atleti nei campionati regionali (nuova stesura valida dal 2012/2013) [1] Alle Società che partecipano al primo e al secondo Campionato senior maschile, ed al primo Campionato femminile, è consentito iscrivere in lista elettronica un numero massimo di 2 atleti senior non di formazione italiana. [2] Le Società che partecipano ai Campionati giovanili possono iscrivere in lista elettronica un massimo di due atleti di cittadinanza straniera. Gli atleti di cittadinanza straniera possono essere iscritti a referto nel numero massimo di due, anche per le fasi successive a quella regionale, purché siano stati iscritti i lista elettronica in almeno 14 partite della fase regionale. [3] Agli atleti che abbiano partecipato almeno a quattro Campionati Giovanili Federali è permesso, nel quarto anno, partecipare alle fasi successive a quella regionale. [4] Gli atleti di formazione italiana, indipendentemente dalla cittadinanza, possono essere iscritti in lista elettronica senza limite di numero. [5] Le atlete del settore femminile che svolgono per il terzo anno attività giovanile possono partecipare alle fasi finali nazionali. o Doppio Utilizzo (ex Doppio Tesseramento) - Pagine 75 e seguenti D.O.A. ATTENZIONE : Gli atleti tesserati in doppio utilizzo non possono effettuare ulteriori tesseramenti SETTORE MASCHILE Gli atleti nati negli anni e 97, possono essere tesserati, in doppio utilizzo, da un altra Società ed utilizzati come segue: giocare con la propria Società tutti i Campionati consentiti dai regolamenti e disputare con l altra Società un solo Campionato seniores, diverso da quello della propria Società e non al di sotto della serie D regionale o Under 21 se la propria Società non vi partecipa. Per i soli nati 1995 e 1996 è possibile tesserarsi nel campionato DNG Under 19 (esclusivamente nelle fasi successive a eventuali intertoto di qualificazione ai gironi interregionali) se la propria Società non partecipa a nessun campionato Under 19 (Eccellenza, Elite o Regionale). E consentito il doppio utilizzo delle annate 1998 solo in caso di rapporto di Società Madre/Satellite. Nel Campionato Under 21 non vi sono limiti per al numero di atleti inseriti in lista elettronica in Doppio Utilizzo. SETTORE FEMMINILE Le atlete nate negli anni e 97, possono essere tesserate, in doppio utilizzo, da un altra Società ed utilizzate come segue: giocare con la propria Società tutti i Campionati consentiti dai regolamenti e disputare con l altra Società un solo Campionato seniores, diverso da quello della propria Società o under 19 se la propria Società non vi partecipa. E consentito il doppio utilizzo delle annate 1998, solo in caso di rapporto di Società Madre/Satellite. CASISTICA Vedi pagine 75e seguenti delle D.O.A. PROGETTO DOPPIO UTILIZZO Le Società, per l anno sportivo 2013/2014, possono presentare istanza per far svolgere ai propri atleti in età di doppio utilizzo un campionato senior presso un altra Società rispettando la seguente procedura: le Società dovranno inoltrare richiesta scritta di autorizzazione entro il 31 agosto 2013 al Settore Agonistico, al proprio Comitato Regionale, e per conoscenza al Settore Giovanile; la squadra dovrà essere formata esclusivamente da atleti in età prevista per il doppio utilizzo secondo le Disposizioni Organizzative Annuali 2013/2014 e non sarà permesso tesserare atleti di altro genere; le Società dovranno presentare al Settore Agonistico la lista di un minimo di 15 ed un massimo di 18 atleti da utilizzare nel corso della stagione, entro il lunedì antecedente la prima gara del campionato; 8/30

9 dopo la presentazione della lista le Società hanno l obbligo di effettuare i relativi tesseramenti entro le 24 ore antecedenti la gara in cui intendono utilizzare gli atleti; le Società che avranno presentato una lista con meno di 18 atleti potranno integrarla entro il 28 febbraio; le Società potranno cedere gli atleti della lista purché la lista non scenda al di sotto di 15 atleti; la Società che acquisisce gli atleti è tenuta a depositare presso il Settore Agonistico, entro il lunedì precedente l inizio del campionato, una lista da 15 a 18 atleti che vi prenderanno parte. E possibile inserire in lista gli atleti tesserati per la propria Società purché in età di doppio utilizzo; non sarà possibile usufruire di tale concessione nei campionati regionali ove non è previsto il doppio utilizzo. TESSERAMENTO DIRIGENTI: Il rinnovo del tesseramento dei Dirigenti ed il nuovo tesseramento avvengono da fiponline, seguendo la procedura riportata a pagina 16 delle DOA 2013/2014 Settore Tesseramento. Nel rinnovo di autorità devono essere depennati i dirigenti che non si intendono più tesserare ma DEVONO SEMPRE ESSERE INDICATI ANCHE I DUE DIRIGENTI (PRESIDENTE E DIRIGENTE RESP.LE) IL CUI COSTO È COMPRESO NELLA TASSA DI RIAFFILIAZIONE. Per il costo del Tesseramento dei dirigenti regionali viene fatto riferimento al massimo campionato cui partecipa la società; il Tesseramento deve essere effettuato almeno 24 ore prima della disputa della gara; le società nazionali che intendono tesserare dirigenti per l attività giovanile regionale devono farlo al Comitato Regionale. Per il primo tesseramento di Medici e/o Massaggiatori è necessario il certificato di iscrizione all ordine dei medici e/o il certificato rilasciato dall Ente competente; la competenza di questo tipo di tesseramento è dell Ufficio Tesseramenti Nazionale. TASSE E CONTRIBUTI VARI Quelle di uso comune per le squadre di categoria regionale sono riportate nella tabella 4 a pagina delle D.O.A.R.. Il PROSPETTO GENERALE è pubblicato nel C.U F.I.P. del 05/06/13 pubblicato sul sito nella sezione Regolamenti alla voce Contributi società professionistiche e non professionistiche. Sistema contabile con SCHEDA CONTABILE UNICA NAZIONALE per il versamento dei contributi dovuti in regione (tasse gara, ammende, tasse spostamento) a CR Toscana. Tutti i versamenti che erroneamente dovessero pervenire a questo Comitato Regionale Toscano saranno tempestivamente stornati ed i relativi pagamenti dovranno essere nuovamente effettuati sui c/c di FIP nazionale. TORNEI REGIONALI Ogni società che intende organizzare un torneo deve richiedere l autorizzazione al competente organo FIP allegando il Regolamento del Torneo, le date e gli orari previsti. Per i tornei regionali senior (massima squadra Serie C Regionale o Serie B Femminile) e giovanili regionali la richiesta deve essere effettuata al Comitato Regionale. Per ogni Torneo a carattere Regionale e Provinciale non è dovuta alcuna tassa. RECLAMI E RICORSI Tutta la normativa riguardate Reclami e Ricorsi è reperibile nel Regolamento di Giustizia pubblicato sul sito nella sezione Carte Federali /Assicurazioni; norme di pronto uso sono pubblicate a pagina 25 delle presenti D.O.A.R.. Le norme particolari previste per la gestione di eventi particolari (turni infrasettimanali, play off/out, etc ) saranno oggetto di specifica comunicazione da parte degli Uffici Gare competenti. 9/30

10 Serie C Regionale (3) - Disposizioni Organizzative Regionali Campionati Iscrizione Campionato Entro 15 luglio 2013 Iscrizione Coppa Toscana Entro 22 Luglio 2013 Obbligatoria; in caso di mancata partecipazione sarà applicata un multa di uro 300,00. Iscrizione tramite Fiponline nella categoria campionato OPEN M. Inizio Coppa Toscana 12 settembre 2013 Inizio Campionato 6 ottobre 2013 Formula Campionato per l anno sportivo 2013/2014 sono previste due promozioni in DNC - Girone di classificazione andata/ritorno a 16 squadre, con una settimana di intervallo tra andata e ritorno; - La prima classificata è ammessa al campionato di DNC per a stagione Squadre classificate dal 2 al 9 posto ammesse alla fase di play-off (formula due su tre); la vincente dei play off è ammessa al campionato di DNC per a stagione Squadre classificate dal 10 al 13 posto sono ammesse alla Serie C Regionale Squadre classificate dal 14 al 16 posto retrocedono in Serie D Ripescaggi stagione Verranno attuati soltanto in caso necessitino e per il raggiungimento di massimo n. 16 squadre da ammettere al campionato di serie C regionale Regola Under Minimo 4 atleti nati: 2 nel 1992 o seguenti 2 nel 1993 o seguenti Regola Over Over: Massimo n. 2 nati 1981 o precedenti + 1 atleta fidelizzato* *Per fidelizzato si intende un giocatore che, dopo lo svincolo, è stato tesserato dalla stessa società per almeno tre anni, anche non consecutivi. Campionati Giovanili Partecipazione a minimo tre campionati giovanili Numero Prestiti nessuna limitazione Scadenza Tesseramenti 28 febbraio 2014 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento Tesseramento stranieri e doppia cittadinanza artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLI giocatori tesserati a norma degli art. suddetti (possono essere entrambi stranieri, di doppia cittadinanza o uno per tipologia) con le esclusioni previste alla pagina 7/8 delle D.O.A.R., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2013/2014 Doppio Utilizzo Ammesso nel numero massimo di 4 doppi utilizzi inseriti in lista elettronica Giorno e Orario Gare - Sabato dalle alle Turni Feriali dalle alle dalle alle Campi di Gioco Campo 28x15 Ammesso 26x14 Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag. 38 e segg. Tasse Gara uro 110,00 Tassa Gara Coppa Toscana uro 70,00 Tassa Spostamento Gara uro 110,00 Tassa Spostamento Gara d Urgenza uro 220,00 Tassa Reclamo uro 140,00 Tassa Sospensione Squalifica uro 200,00 Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 250,00 Ufficiali di Campo Numero tre obbligatori con designazione da parte CIA Prov.le 10/30

11 Apparecchio 24 secondi Obbligatorio con reset a 14 Iscritti in lista elettronica Allenatore previo tesseramento gare Vice Allenatore previo tesseramento gare Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente 2 Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente Addetto agli Arbitri obbligatorio per le gare casalinghe deve essere tesserato come dirigente Medico obbligatorio per le gare casalinghe è sufficiente sia in possesso del tesserino di iscrizione all ordine dei medici Massaggiatore facoltativo deve essere tesserato per la società Prep. Atletico facoltativo deve essere tesserato per la società Scorer facoltativo deve essere tesserato per la società Lista Elettronica La compilazione della Lista R è obbligatoria Documenti Riconoscimento Come previsto da art. 48 R.E. Gare (per le specifiche vedi pag. 41 D.O.A. ) Numeri di Maglia Consentiti dal n. 4 al n. 20 (per le specifiche vedi pag. 42 D.O.A. ) Serie D Iscrizione Campionato Entro 22 luglio 2013 Iscrizione Coppa Toscana Entro 22 luglio 2013 Obbligatoria; in caso di mancata partecipazione sarà applicata un multa di uro 300,00. Iscrizione tramite Fiponline nella categoria campionato OPEN M. Inizio Coppa Toscana 12 settembre 2013 Inizio Campionato 6 ottobre 2013 Formula Campionato - massimo 32 squadre - Due gironi di classificazione andata/ritorno con le prime classificate dei due gironi promosse direttamente in Serie C Regionale - Squadre classificate dal 2 al 5 posto ammesse alla fase di play-off (formula due su tre); le due finaliste effettuano uno spareggio in campo neutro, la vincente viene promossa in Serie C Regionale - Squadre classificate dal 6 posto terzultimo posto ammesse alla Serie D Squadre classificate agli ultimi due posti di ciascun girone retrocedono in Promozione senza play out. Regola Under Regola Over Minimo 3 atleti nati: 1 nel 1992 o seguenti 2 nel 1993 o seguenti Massimo 2 atleti nati nel 1981 o antecedenti Campionati Giovanili Partecipazione a minimo due campionati giovanili Numero Prestiti Nessun limite Scadenza Tesseramenti 28 febbraio 2013 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine 29 e 30 delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento Tesseramento stranieri e doppia cittadinanza artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLI giocatori tesserati a norma degli art. suddetti (possono essere entrambi stranieri, di doppia cittadinanza o uno per tipo) con le esclusioni previste alla pagina 7/8 delle D.O.A.R., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2012/2013 Doppio Utilizzo Ammesso nel numero massimo di 3 inseriti in lista elettronica 11/30

12 Giorno e Orario Gare - Sabato dalle alle dalle alle Turni Feriali dalle alle Campi di Gioco Campo 28x15 Ammesso 26x14 Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag. 38 e segg. Tasse Gara uro 80,00 Tasse Gara Coppa Toscana uro 70,00 Tassa Spostamento Gara uro 55,00 Tassa Spostamento Gara d Urgenza uro 110,00 Tassa Reclamo uro 140,00 Tassa Sospensione Squalifica uro 140,00 Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 200,00 Ufficiali di Campo Numero tre obbligatori con designazione da parte CIA Prov.le Apparecchio 24 secondi Obbligatorio con reset a 14 Iscritti in lista elettronica Allenatore previo tesseramento gare Vice Allenatore previo tesseramento gare Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente 2 Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente Addetto agli Arbitri obbligatorio per le gare casalinghe deve essere tesserato come dirigente Medico obbligatorio per le gare casalinghe è sufficiente sia in possesso del tesserino di iscrizione all ordine dei medici Massaggiatore facoltativo deve essere tesserato per la società Prep. Atletico facoltativo deve essere tesserato per la società Scorer facoltativo deve essere tesserato per la società Lista Elettronica La compilazione della Lista R è obbligatoria. Documenti Riconoscimento Come previsto da art. 48 R.E. Gare (per le specifiche vedi pag. 41 D.O.A. ) Numeri di Maglia Consentiti dal n. 4 al n. 20 (per le specifiche vedi pag. 42 D.O.A. ) Serie B Femminile Iscrizione Campionato Entro 15 luglio 2013 Iscrizione Coppa Toscana Entro 9 settembre 2013 Obbligatoria; in caso di mancata partecipazione sarà applicata un multa di uro 300,00. Iscrizione tramite Fiponline nella categoria campionato OPEN M. Inizio Coppa Toscana 30 settembre 2013 Inizio Campionato 13 ottobre 2013 Formula Campionato - 8 gironi regionali/interregionali, in quello toscano max 12 squadre - Promozioni alla Serie A3/F secondo formula da stabilire da parte del Settore Agonistico. - Squadra ultima classificata retrocede in Serie C femminile. Regola Under In caso si vada a referto in 12 giocatrici obbligo di n. 2 under (max annata 1995) Regola Over Non prevista Campionati Giovanili Numero Prestiti Partecipazione a minimo un campionato giovanile Nessun limite Scadenza Tesseramenti 28 febbraio /30

13 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento Tesseramento stranieri artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLE atlete tesserate a norma degli articoli suddetti con le esclusioni previste alla pagina 7/8 delle D.O.A.R., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2012/2013 Tesseramento Giocatori Doppia Cittadinanza artt Senza limitazioni Doppio Utilizzo Ammesso nel numero massimo di 3 inserite in lista elettronica Giorno e Orario Gare - Sabato dalle alle dalle alle Venerdì dalle alle Turni Feriali dalle alle Campi di Gioco Campo 28x15 Ammesso 26x14 Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag. 38 e segg. Tasse Gara uro 55,00 Tasse Gara Coppa Toscana uro 50,00 Tassa Spostamento Gara uro 55,00 Tassa Spostamento Gara d Urgenza uro 110,00 Tassa Reclamo uro 140,00 Tassa Sospensione Squalifica uro 85,00 Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 230,00 Ufficiali di Campo Apparecchio 24 secondi Numero tre obbligatori con designazione da parte CIA Prov.le Obbligatorio Iscritti in lista elettronica Allenatore previo tesseramento gare Vice Allenatore previo tesseramento gare Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente 2 Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente Addetto agli Arbitri obbligatorio per le gare casalinghe deve essere tesserato come dirigente Medico obbligatorio per le gare casalinghe è sufficiente sia in possesso del tesserino di iscrizione all ordine dei medici Massaggiatore facoltativo deve essere tesserato per la società Prep. Atletico facoltativo deve essere tesserato per la società Scorer facoltativo deve essere tesserato per la società Lista Elettronica La compilazione della Lista R è obbligatoria. Numeri di Maglia Consentiti dal n. 4 al n. 20 (per le specifiche vedi pag. 42 D.O.A. ) Serie C Femminile Iscrizione Campionato Entro 9 settembre 2013 Iscrizione Coppa Toscana Facoltativa. Iscrizione tramite Fiponline nella categoria campionato OPEN F. Inizio Campionato Formula Campionato 27 ottobre 2013 o data successiva Da stabilire in base al numero delle squadre iscritte con formulazione dei gironi secondo criteri di vicinorietà. Una squadra promossa in Serie B Femminile Regola Under Regola Over Non prevista Non prevista 13/30

14 Campionati Giovanili Numero Prestiti Nessun obbligo Nessun limite Scadenza Tesseramenti 28 febbraio 2014 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento Tesseramento stranieri artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLE atlete tesserate a norma degli articoli suddetti con le esclusioni previste alla pagina 7/8 delle D.O.A.R., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2013/2014 Tesseramento Giocatori Doppia Cittadinanza artt Senza limitazioni Doppio Utilizzo Ammesso nel numero massimo di 3 inserite in lista elettronica Giorno e Orario Gare - Sabato dalle alle dalle alle Venerdì dalle alle Turni Feriali dalle alle Campi di Gioco Campo 28x15 Ammesso 26x14. Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag. 38 e segg Tasse Gara uro 40,00 Tasse Gara Coppa Toscana uro 50,00 Tassa Spostamento Gara uro 55,00 Tassa Spostamento Gara d Urgenza uro 110,00 Tassa Reclamo uro 100,00 Tassa Sospensione Squalifica uro 85,00 Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 170,00 Ufficiali di Campo Numero uno obbligatorio con designazione da parte CIA Prov.le (l eventuale secondo UdC deve essere richiesto alla propria Commissione Prov.le CIA e sarà concesso solo dopo avere soddisfatto le richieste obbligatorie per gli altri campionati). Apparecchio 24 secondi Non previsto Iscritti in lista elettronica Allenatore previo tesseramento gare - è possibile tesserare come primo allenatore nel campionato di serie C femminile (1 campionato a libera iscrizione) anche chi ha ottenuto la sola qualifica di allievo allenatore come descritto nelle D.O.A 2013/14 Tesseramento. Vice Allenatore previo tesseramento gare Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente 2 Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente Addetto agli Arbitri facoltativo deve essere tesserato come dirigente Medico facoltativo è sufficiente sia in possesso del tesserino di iscrizione all ordine dei medici Massaggiatore facoltativo deve essere tesserato per la società Prep. Atletico facoltativo deve essere tesserato per la società Scorer facoltativo deve essere tesserato per la società Lista Elettronica La compilazione della Lista R è obbligatoria. Numeri di Maglia Consentiti dal n. 4 al n. 20 (per le specifiche vedi pag. 42 D.O.A. ) 14/30

15 Promozione Maschile Iscrizione Campionato Entro 16 settembre 2013 Inizio Campionato 13 ottobre 2013 o data successiva Formula Campionato Saranno Promosse alla Serie D 2014/15 QUATTRO squadre - Tre gironi di 12 squadre di classificazione andata/ritorno con squadre prime classificate di ciascun girone promosse direttamente in Serie D per l anno 2014/15 - Squadre classificate dal 2 al 5 posto, di ciascuno dei tre gironi, ammesse alla fase di play-off (fra squadre del proprio girone) (formula due su tre); le tre finaliste effettuano uno spareggio in campo neutro (girone all italiana di sola andata) con sorteggio degli accoppiamenti, la vincente verrà promossa in Serie D 2014/15. - Squadre classificate dal 6 posto al 11 posto ammesse alla Promozione Squadre classificate al 12 posto di ciascun girone retrocedono in 1 Divisione. Regola Under Regola Over Campionati Giovanili Numero Prestiti Non prevista Non prevista Nessun obbligo Nessun limite Scadenza Tesseramenti 28 febbraio 2014 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento Tesseramento stranieri artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLI giocatori tesserati a norma degli articoli suddetti con le esclusioni previste alla pagina 7/8 delle D.O.A.R., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2012/2013 Tesseramento Giocatori Doppia Cittadinanza artt Senza limitazioni Doppio Utilizzo Non ammesso Giorno e Orario Gare - Sabato (*) dalle alle dalle alle Venerdì dalle alle Turni Feriali dalle alle (*) Nota per le società di Promozione: si invitano le società in questione ad evitare di giocare le proprie gare interne nel giorno di sabato Campi di Gioco Campo 28x15 Ammesso 26x14. Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag. 38 e segg. Tasse Gara uro 70,00 Tassa Spostamento Gara uro 55,00 Tassa Spostamento Gara d Urgenza uro 110,00 Tassa Reclamo uro 100,00 Tassa Sospensione Squalifica uro 110,00 Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 110,00 Ufficiali di Campo Apparecchio 24 secondi Numero uno obbligatorio con designazione da parte CIA Prov.le (l eventuale secondo UdC deve essere richiesto alla propria Commissione Prov.le CIA e sarà concesso solo dopo avere soddisfatto le richieste obbligatorie per gli altri campionati). Non previsto 15/30

16 Iscritti in lista elettronica Allenatore previo tesseramento gare Vice Allenatore previo tesseramento gare Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente 2 Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente Addetto agli Arbitri facoltativo deve essere tesserato come dirigente Medico facoltativo è sufficiente sia in possesso del tesserino di iscrizione all ordine dei medici Massaggiatore facoltativo deve essere tesserato per la società Prep. Atletico facoltativo deve essere tesserato per la società Scorer facoltativo deve essere tesserato per la società Lista Elettronica La compilazione della Lista R è obbligatoria. Numeri di Maglie Consentiti dal n. 4 al n. 20 (per le specifiche vedi pag. 42 D.O.A. ) 1 Divisione Maschile Iscrizione Campionato Entro 27 settembre 2013 Inizio Campionato Formula Campionato Regola Under Regola Over Campionati Giovanili Numero Prestiti 3 novembre 2013 o data successiva da stabilire in base al numero delle squadre iscritte con formulazione dei gironi secondo criteri di viciniorità con numero minimo di 10 squadre (ad eccezione di situazioni geografiche particolarmente disagiate) Saranno promosse al campionato di Promozione 2014/15 TRE squadre Non prevista Non prevista Nessun obbligo Nessun limite Scadenza Tesseramenti 28 febbraio 2014 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento Tesseramento stranieri artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLI giocatori tesserati a norma degli articoli suddetti con le esclusioni previste alla pagina 7/8 delle D.O.A.R.., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2012/2013 Tesseramento Giocatori Doppia Cittadinanza artt Senza limitazioni Doppio Utilizzo Non ammesso; Giorno e Orario Gare - Sabato (*) dalle alle dalle alle Tutti gli altri giorni feriali dalle alle (*) Nota: si invitano le società di Prima 1 Divisione ad evitare di giocare le proprie gare interne nei giorni di sabato e domenica Campi di Gioco Campo 28x15 Ammesso 26x14. Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag. 38 e segg. Tasse Gara uro 45,00 Tassa Spostamento Gara uro 35,00 Tassa Spostamento Gara d Urgenza uro 70,00 Tassa Reclamo uro 100,00 Tassa Sospensione Squalifica uro 85,00 Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 110,00 16/30

17 Ufficiali di Campo Apparecchio 24 secondi solo se richiesti Non previsto Iscritti in lista elettronica Allenatore E possibile tesserare come primo allenatore nel campionato di 1 Divisione Maschile (1 campionato a libera iscrizione) anche chi ha ottenuto la sola qualifica di allievo allenatore come descritto nelle D.O.A 2013/14 Tesseramento. Vice Allenatore previo tesseramento gare Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente 2 Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente Addetto agli Arbitri facoltativo deve essere tesserato come dirigente Medico facoltativo è sufficiente sia in possesso del tesserino di iscrizione all ordine dei medici Massaggiatore facoltativo deve essere tesserato per la società Prep. Atletico facoltativo deve essere tesserato per la società Scorer facoltativo deve essere tesserato per la società Lista Elettronica La compilazione della Lista R è obbligatoria. Numeri di Maglia Consentiti dal n. 4 al n. 20 (per le specifiche vedi pag. 42 D.O.A. ) Campionati Giovanili Maschili di Eccellenza, Divisione Nazionale Giovanile U19 e Under 19 Elite I criteri di ammissione ai campionati giovanili di eccellenza ed under 19 Elite per la stagione agonistica sono pubblicati in allegato alle presenti D.O.A.R. Iscrizione Campionati entro 15 luglio 2013 Per il campionato DNG U19 si prevede preiscrizione entro il 30/6/2013 (vedi nota 5 pag. 16 DOA). IMPORTANTE: le società iscritte ai campionati di eccellenza ma che NON SARANNO AMMESSE dovranno ripetere l iscrizione, nei tempi previsti, per gli eventuali campionati open o regionale cui volessero partecipare. DNG U19 vedere DOA Nazionali 2013/2014 Inizio Campionato Under 19 Elite 30 settembre 2013 Under 17 Ecc 29 settembre 2013 Under 15 Ecc 29 settembre 2013 Formula Campionato gironi andata/ritorno e squadre ammesse alle fasi interregionali nel numero che sarà stabilito dal settore giovanile FIP. Under 19 Elite girone unico a 14 squadre Under 17 Ecc girone unico a 14 squadre Under 15 Ecc formula da decidere in base al numero delle iscrizioni (max 20 squadre) Anni di Nascita DNG Under 19 El ammessi 1997 e 1998 Under 17 Ecc Under 15 Ecc Numero Prestiti nessun limite Scadenza Tesseramenti 28 febbraio 2014 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento 17/30

18 Tesseramento stranieri artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLI giocatori tesserati a norma degli articoli suddetti con le esclusioni previste alla pagina 7/8 delle D.O.A.R.., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2013/2014 Tesseramento Giocatori Doppia Cittadinanza artt Senza limitazioni Doppio Utilizzo Vedi pagg. 8 presenti D.O.A.R. Giorno e Orario Gare (*) Under 19 Lunedì o Martedì dalle alle (21.15 per DNG U/19) Under 17 Mercoledì dalle alle Sabato dalle alle dalle alle Under 15 Sabato dalle alle dalle alle (*) data e orario indicati nel modulo di iscrizione dalle società devono rispettare le regole esposte; eventuali giorni e orari alternativi saranno presi in considerazione solo successivamente e su richiesta ma non daranno diritto a spostamenti gara in caso di convocazione degli atleti da parte del Settore Squadre Nazionali Campi di Gioco Campo 28x15 (Obbligatorio per categoria DNG U19 e under 19 Elite) Ammesso 26x14 (per altri campionati) Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag 38 e segg. Tasse Gara Under 19 Ecc. Naz. uro 75,00 Under 19 Elite uro 60,00 Under 17 Ecc uro 60,00 Under 15 Ecc uro 50,00 Tassa Spostamento Gara uro 40,00 Tassa Spostamento Gara Urgenza uro 80,00 Tassa Reclamo uro 100,00 (reclamo possibile solo per squalifiche superiori a tre giornate) Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 275,00 Arbitraggio Doppio in tutti i campionati Ufficiali di Campo Under 19 Ecc. e Elite: numero tre obbligatori con designazione da parte CIA Prov.le Under 17 e Under 15: numero due obbligatori con designazione da parte CIA Prov.le Apparecchio 24 secondi Obbligatorio in tutti i campionati. Si ricorda che nel campionato DNG e Under 19 Elite è prevista l apparecchiatura dei 24 con reset a 14 Iscritti in lista elettronica Allenatore previo tesseramento gare con qualifica minima di Allenatore (under 19 elite esclusa) Vice Allenatore previo tesseramento gare Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente 2 Accompagnatore facoltativo deve essere tesserato come dirigente Addetto agli Arbitri facoltativo - deve essere tesserato come dirigente per la società (nel caso questo sia assente le responsabilità previste dal regolamento saranno a carico dell allenatore o del capitano) Medico facoltativo è sufficiente sia in possesso del tesserino di iscrizione all ordine dei medici Massaggiatore facoltativo deve essere tesserato per la società Prep. Atletico facoltativo deve essere tesserato per la società Scorer facoltativo deve essere tesserato per la società Lista Elettronica La compilazione della Lista R è obbligatoria Documenti Riconoscimento Come previsto da art. 48 R.E. Gare dal Campionato 2012/2013 è stata eliminata la procedura dell autocertificazione rilasciata dai Comitati Territoriali per i minori di anni /30

19 Numeri di Maglie consentiti dal n. 4 al n. 50 (dovranno essere evitati numeri superiori al venti con secondo numero superiore a 5 (26, 37, ) pena le sanzioni previste dal R.E.. Normativa Giocatore Eccellenza i giocatori partecipanti ai campionati di eccellenza sono sottoposti alla normativa particolare riguardate questa categoria: - il giocatore che è stato iscritto in lista elettronica per tre gare in un campionato di eccellenza non può più partecipare al campionato elite o regionale della medesima categoria, salvo trasferimento ad altra società. - il giocatore che è stato iscritto in lista elettronica per tre gare in un campionato di categoria elite non può più partecipare al campionato regionale della medesima categoria, salvo trasferimento ad altra società. - non è possibile il trasferimento per squadre della Categoria Eccellenza di atleti che abbiano effettivamente partecipato ai Campionati Giovanili della stessa categoria. Tale norma non si applica per gli atleti che hanno preso parte alla sola fase preliminare di qualificazione svoltasi precedentemente al campionato stesso. (art. 34 R.E. Tesseramento). Campionati Giovanili Regionali Maschili e Femminili Iscrizione Campionato Under 21 Maschile entro 9 settembre 2013 Under 17 Maschile Elite entro 9 settembre massimo squadre ammesse 28 Campionati Regionali Under 19 M 9 settembre 2013 Under 17 M 9 settembre 2013 Under 15 M 9 settembre 2013 (non verrà organizzato campionato Elite) Under 19/F 2 settembre 2013 (iscrizione anticipata rispetto alle D.O.A.) Under 17/F 9 settembre 2013 Under 14 Maschile Elite (max. 24 squadre) 9 settembre 2013 Under 14 Maschile Regionale 9 settembre 2013 Under 13 Maschile Regionale 12 ottobre 2013 (non verrà organizzato campionato Elite) Under 15 Femminile 26 settembre 2013 (iscrizione posticipata rispetto alle D.O.A.) Under 14 Femminile 19 settembre 2013 (iscrizione posticipata rispetto alle D.O.A.) Under 13 Femminile 26 settembre 2013 (iscrizione posticipata rispetto alle D.O.A.) Join the Game M/F entro 31 gennaio 2014 Inizio Campionato da decidere in base alle formule dei vari campionati Formula Campionato gironi andata/ritorno con formule da definire Anni di Nascita Ammessi Under 21M ammessi 1995, 1996, 1997 e 1998 Under 19M ammessi 1997 e 1998 Under 17M ammessi 1999 Under 15M 1999 ammessi 2000 Under 14M 2000 ammessi 2001 Under 13M 2001 ammessi 2002 (con iscrizione minibasket per centro collegato alla società) Under 19F ammesse 1997, 1998 e 1999 Under 17F ammesse 1999 e 2000 Under 15F ammesse 2001 Under 14F(*) ammesse 2002 (con iscrizione minibasket per centro collegato alla società) Under 13F 2001 ammesse 2002 (con iscrizione minibasket per centro collegato alla società) (*) L organizzazione del Campionato Under 14F è a discrezione del Comitato Regionale solo nel caso in cui ci siano almeno 6 squadre iscritte. 19/30

20 ATTENZIONE: le ragazze nate negli anni 2000 e 2001 potranno, IN OGNI CASO, partecipare a massimo due campionati giovanili; le ragazze nate nel 2002 potranno partecipare ad un solo campionato giovanile oltre al Trofeo Esordienti Mini Basket (come specificato a pag.7 delle presenti D.O.A.R.) Numero Prestiti nessun limite (comprensivi di eventuali doppi tesseramenti solo per U21M) Per under 19 femminile è previsto il limite di n. 5 prestiti comprensivi del doppio utilizzo. Scadenza Tesseramenti 28 febbraio 2014 Normativa tesseramenti Vedi artt. n. 5 e n. 6 del RE Tesseramenti di cui alle pagine delle presenti D.O.A.R.. Tesseramenti Giocatori Vedi Regolamento Esecutivo Tesseramento Tesseramento stranieri artt Regolamento Esecutivo Tesseramento è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLI giocatori tesserati a norma degli articoli suddetti con le esclusioni previste alla pagina 8 delle D.O.A.R., secondo quanto previsto dall art. 51 R.E Gare 2013/2014 Tesseramento Giocatori Doppia Cittadinanza artt Senza limitazioni SOLO PER UNDER 21- Tesseramento stranieri e doppia cittadinanza è consentita l iscrizione in lista elettronica di DUE SOLI giocatori tesserati a norma degli art R.E. Tesseramenti (possono essere entrambi stranieri, di doppia cittadinanza o uno per tipologia) con le esclusioni previste alla pagina 8 delle D.O.A.R. Doppio Utilizzo Ammesso per il Campionato Under 21M (senza limiti di numero), per under 19 femminile limite previsto di 5 prestiti comprensivi del doppio utilizzo Giorno e Orario Gare Vedi prospetto riepilogativo a pag D.O.A.R. Campi di Gioco Campo 28x15 Ammesso 26x14 Per attrezzatura di riserva e notizie varie vedi D.O.A. pag. 39 e segg Tasse Gara Under 21M uro 45,00 Under 19M Reg uro 25,00 Under 19F uro 25,00 Under 17M Elite uro 45,00 Under 17F uro 30,00 Under 17M Reg uro 24,00 Under 15M Reg. uro 24,00 Under 15F uro 25,00 Under 14 M Elite uro 30,00 Under 14M Reg uro 20,00 Under 14F uro 18,00 Under 13M uro 15,00 Under 13F detassata Tassa Spostamento Gara uro 40,00 uro 35,00 per U15M/F, U14M/F e U13 M/F Tassa Spostamento Gara d Urgenza uro 80,00 uro 70,00 per U15M/F, U14M/F e U13 M/F Tassa Reclamo uro 100,00 (reclamo possibile solo per squalifiche superiori a tre giornate) Tassa Sospensione Squalifica Campo uro 275,00 Arbitraggio e Ufficiali di Campo Under 21M Arbitraggio doppio UdC numero due obbligatori con designazione CIA Prov.le Under 19 Elite Arbitraggio doppio UdC numero due obbligatori con designazione CIA Prov.le Under 19M Reg e Under 17M Elite Arbitraggio singolo UdC numero uno obbligatorio con designazione CIA Prov.le Tutti gli altri Campionati Giovanili Maschili Arbitraggio singolo UdC uno su richiesta della società al CIA Prov.le 20/30

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Fipav Monza Brianza VADEMECUM GARE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Il presente fascicolo è parte integrante delle Circolari di Indizione

Dettagli

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 www.federnuoto.piemonte.it nuoto@federnuoto.piemonte.it INDICE REGOLAMENTO ATTIVITÀ...pag.4 AVVERTENZE DI CARATTERE GENERALE...pag.5 ISCRIZIONI...pag.6 Norme generali...pag.6

Dettagli

TITOLO I. Regolamento Organico F.I.N. INDICE CAPO I CAPO II CAPO III

TITOLO I. Regolamento Organico F.I.N. INDICE CAPO I CAPO II CAPO III Regolamento Organico F.I.N. INDICE TITOLO I CAPO I LE SOCIETA Art. 1 Affiliazione pag. 1 Art. 2 Domanda di affiliazione pag. 1 Art. 3 Domanda di riaffiliazione pag. 2 Art. 4 Accettazione della domanda

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A.

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. Art. 1 - Organi tecnici A. ORGANI TECNICI NAZIONALI Gli Organi Tecnici Nazionali dell A.I.A. composti da un Responsabile e più componenti, sono:

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO

REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO Parte I Attribuzioni, struttura e organizzazione del Settore Tecnico Art. 1 Attribuzioni e funzioni 1. Il Settore Tecnico della F.I.G.C., tenuto anche conto delle esperienze

Dettagli

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA STATUTO FEDERALE CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA APPROVATO CON DELIBERA PRESIDENTE CONI N. 130/56 E RATIFICATO DALLA GIUNTA C.O.N.I. IL 4/9/2012 INDICE

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori Regolamento sullo status e sui trasferimenti dei calciatori 1 REGOLAMENTO SULLO STATUS E SUL TRASFERIMENTO DEI CALCIATORI... 3 DEFINIZIONI... 4 I. DISPOSIZIONE INTRODUTTIVA... 5 II. STATUS DEI CALCIATORI...

Dettagli

NORMATIVA GENERALE AFFILIAZIONI E TESSERAMENTI NORMATIVA ATTIVITA PROPAGANDA

NORMATIVA GENERALE AFFILIAZIONI E TESSERAMENTI NORMATIVA ATTIVITA PROPAGANDA NORMATIVA GENERALE AFFILIAZIONI E TESSERAMENTI * * * * NORMATIVA ATTIVITA PROPAGANDA E SCUOLE NUOTO FEDERALI * * * * STAGIONE 2014 2015 APPROVATA CON DELIBERA C.F. 7/7/2014 AGGIORNATA AL 07/10/2014 INDICE

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA Agg. al 31/10/2014 1 INDICE Calendario Attività Agonistica 2014-2015 e scadenze pag. 3 Norme

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Regolamenti 2013: parti generali

Regolamenti 2013: parti generali Regolamenti 2013: parti generali Regole Generali Attraverso gli sport del nuoto, tuffi, sincronizzato, pallanuoto e nuoto in acque libere il programma Master deve promuovere il benessere, l'amicizia, la

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F MAGGIO 2015 VENERDÌ 1 ODERZO (TV) Piazza Grande XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F XIX Trofeo Mobilificio

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI DAGLI AMATORI AI PROFESSIONISTI DI FATTO ATTRAVERSO LO STUDIO DELLE SOCIETÀ CALCISTICHE a cura di MATTEO SPERDUTI 2 0 1 5 INDICE ACRONIMI E ABBREVIAZIONI......

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA FEDERAZIONE ITALIANA VELA Settore Programmazione Attività Sportiva Nazionale NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA Edizione 2009 (versione n. 15 con variazioni del 25.03)

Dettagli

Comitato Regionale del Piemonte

Comitato Regionale del Piemonte Il Comitato Regionale ha programmato anche per quest anno il Progetto Giovani, il cui Regolamento Nazionale presenta una novità importante riguardante le sedi di svolgimento che saranno abbinate alle tappe

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI AREA PATRIMONIO AMBIENTE UFFICIO TUTELA DEL PAESAGGIO E SUPPORTO AMMINISTRATIVO ALL AREA SETTORE PATRIMONIO E MANUTENZIONI REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI (Approvato con deliberazione

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO ALL. D) REGOLA 5 Persone ammesse nel recinto di gioco 1) Per le gare organizzate dalla LNP, dalla Lega PRO e dalla Lega Nazionale Dilettanti in ambito nazionale sono ammessi

Dettagli

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani Il programma ideato da Luigi Pelizzari con il Patrocinio del Comitato Regionale Lombardo della

Dettagli

Lega Pattinaggio a Rotelle UISP Norme di Attività di Pattinaggio Artistico 2013

Lega Pattinaggio a Rotelle UISP Norme di Attività di Pattinaggio Artistico 2013 Agg. Al 05 dicembre 2012 1 INDICE REGOLE GENERALI Specialità: definizione Attività: struttura Attività di singolo Coppie Artistico e Coppie Danza Categorie: singolo Formula Uisp Livelli Coppia artistico

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Titolo primo L Associazione Italiana Arbitri Capo primo: Natura, funzioni e poteri. Art. 1 Natura e funzione 1.L Associazione Italiana Arbitri (AIA) è l associazione

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011.

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Alle Compagnie Ai Comitati Regionali Loro Sedi Rif.: 049/2010. Milano, 1 ottobre 2010. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Gentile Presidente, con il rinnovo del tesseramento per il 2011, colgo l'occasione

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE 1 INDICE INDICE...2 1. Date degli eventi... 2 2. Percorso... 3 3. L area dei Paddock... 4 4. Organizzazione... 5 5. Regolamento 12H Cycling Marathon... 6 Safety

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

CAPITOLO I - COSTITUZIONE

CAPITOLO I - COSTITUZIONE CAPITOLO I - COSTITUZIONE ART. 1- FONDAZIONE E' fondata per coloro che aderiscono e aderiranno al presente statuto, che prende vigore immediato, un' associazione per la pratica e la diffusione del Viet

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada).

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Aggiornamento 12.07.2014 COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Praticamente esistono due modi per proporre

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE Art. 1 Disciplina 1. Il presente regolamento concerne le incompatibilità derivanti dall'assunzione e dal

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE C o m i t a t o P r o v i n c i a l e M e s s i n a Via Rossini, 4-98076 Sant'Agata Militello (Me) Tel. / Fax 0941/721948 e-mail: segreteria@pgsmessina - www.pgsmessina.it COMUNICATO UFFICIALE N 49 Stagione

Dettagli

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Federazione Sportiva Nazionale riconosciuta dal Coni Federazione Italiana Nuoto F.I.N.A. LE.N. I.LS.E. I.L.S. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Ai Presidenti dei Comitati

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Stagione invernale 2014/2015 1. Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano le condizioni contrattuali relative all acquisto ed all utilizzo degli skipass e delle

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE INTRODUZIONE Uno degli obiettivi che il nuovo consiglio federale si è posto all atto del proprio insediamento

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Il bando relativo all iniziativa URSA AWARD: Best project for a better tomorrow si modifica e integra come segue: 1) la partecipazione viene prorogata fino

Dettagli