GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI"

Transcript

1 GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

2 Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su cllega Avv. Mari Emanuele, che hann avut la benevlenza di leggere il tutt verificandne la crrispndenza ed aggiungend mirati ed pprtuni suggerimenti. Un ringraziament alla FILCA, che mi ha ffert tra le altre questa pprtunità. A Patrizia Russi dev un grazie particlare per la pazienza e la precisine cn la quale ha sempre trattat i miei (nn sempre) lineari appunti. Indice Cassa integrazine rdinaria La CIGO può essere richiesta per Imprese interessate Imprese escluse Lavratri beneficiari Lavratri esclusi La durata del trattament Le prcedure della cnsultazine sindacale La dmanda CIGO (art. 7 L. 164/1975) Cme deve essere fatta la dmanda A chi deve essere fatta la dmanda Chi apprva la dmanda I termini di presentazine della dmanda I tempi dell esame In cas di rigett della dmanda Il ricrs amministrativ A chi presentare il ricrs amministrativ In cas di ricrs respint Anticipazine dell integrazine Gli effetti sull anticipazine Il pagament La misura della CIGO I massimali CIGO e.. Quand il lavratre perde il diritt alla CIGO Cme viene finanziata la CIGO La misura del cntribut Pagament dirett La retribuzine impnibile Richiesta CIG in via telematica 2

3 Cassa integrazine guadagni strardinaria Definizine La CIGS può essere richiesta per Imprese interessate Lavratri interessati Lavratri esclusi La cnsultazine sindacale I tempi delle prcedure Presentazine della dmanda I tempi della dmanda I tempi del Minister per l apprvazine della dmanda Una vlta esaminata la dmanda Cme avviene il pagament La misura della CIGS I massimali Csa succede se I criteri CIGS e.. Cme viene finanziata la CIGS I cntratti di slidarietà I cntratti di slidarietà In quali aziende si applica Quali imprese sn escluse Lavratri beneficiari La durata del trattament La prcedura sindacale Csa si deve prevedere nell accrd sindacale A chi deve essere inviata la dmanda L iter della dmanda Se la dmanda nn viene acclta Le misura del Cds Le mdalità I benefici per le imprese CdS e.. La nrmativa particlare per gli edili CIGO Edilizia La CIGO può essere richiesta per Imprese interessate Imprese escluse 3

4 Lavratri beneficiari Lavratri esclusi La durata del trattament La transitrietà Cme deve essere fatta la dmanda A chi deve essere fatta la dmanda Chi apprva la dmanda I termini di presentazine della dmanda Se la dmanda viene respinta Chi è cmpetente a decidere il ricrs Le misure della CIGO I massimali Recuper peridi di ssta CIGO e L art. 10 Legge 223/91 A chi si applica Le causali Il finanziament dell pera Quali pere sn cmprese Durata del trattament di integrazine Eventuali prrghe Massimali La dmanda di integrazine La dmanda di prrga di integrazine L art. 11 Legge 223/91 Chi ne ha diritt Per quant temp La misura del trattament Definizine di pera pubblica Definizine di pere pubblica di grande dimensine L stat di avanzament Il numer dei lavratri licenziati I tempi dei licenziamenti Csa deve fare il sindacat Fac-simile di dichiarazine Csa deve fare l azienda L iter della richiesta Delibera 25/3/1992 Delibera 19/10/1993 Csa deve fare il lavratre subit dp il licenziament I lavratri che hann diritt agli assegni familiari Disccupazine (DS) indennità rdinaria cn requisiti rdinari Definizine I sggetti interessati 4

5 Quand si ha diritt alla DS La dmanda Quand deve essere presentata la dmanda Imprt dell indennità Da quand decrre l indennità I requisiti necessari Per quant temp viene cncessa l indennità Quand si perde il diritt all indennità 5

6 Disccupazine (DS) indennità rdinaria cn requisiti ridtti Definizine Lavratri interessati Requisiti necessari Quand deve essere presentata la dmanda A chi deve essere presentata Cme deve essere presentata Misura dell indennità La cntribuzine figurativa Disccupazine speciale edile Chi ha diritt alla DS edile I requisiti necessari Misura del trattament Da quand parte La durata I cumuli Cntributi figurativi La mbilità Quand si parla di mbilità Casi esclusi Quanti lavratri devn essere interessati Quali lavratri sn assggettati alla prcedura Quali lavratri sn esclusi dalla prcedura Quali imprese sn interessate alla prcedura La prcedura di mbilità L Azienda deve I tempi della prcedura Se le parti nn raggiungn un accrd Una vlta terminata la prcedura Cmunicazine ai lavratri Gli neri a caric dell impresa Individuazine dei lavratri da prre in mbilità Se questi criteri nn sn rispettati Se nn è rispettata la prcedura Lista di mbilità Requisiti per la lista di mbilità Durata della iscrizine Quand si è cancellati dalla lista di mbilità 6

7 L indennità di mbilità I lavratri interessati Mtivazini del licenziament I requisiti necessari per il lavratre La misura dell indennità di mbilità La durata dell indennità Perdita del diritt all indennità Decadenza dei trattamenti Obblig di adesine ad fferta frmativa di riqualificazine Obblig di accettazine di un fferta di lavr Obblig di avviament ad un percrs di reinseriment inseriment nel mercat del lavr Tabelle massimali Mdulistica Mdell CIGS /SOLID 1 - Dmanda di trattament di integrazine salariale Scheda 1/a: Crisi aziendale Scheda 1/b: Crisi aziendale per cessazine di attività Scheda 2/a: Rirganizzazine cnversine aziendale Scheda 2/b: Rirganizzazine cnversine aziendale art. 1 cmma 10 L. 223/91 Scheda 2/c: Rirganizzazine cnversine aziendale per cmplessità dei prcessi prduttivi Scheda 2/d: Rirganizzazine cnversine aziendale per cmplessità cnnesse alle ricadute ccupazinali Scheda 3/a: Ristrutturazine aziendale Scheda 3/b: Ristrutturazine aziendale art. 1 cmma 10 L. 223/91 Scheda 3/c: Ristrutturazine aziendale per cmplessità dei prcessi prduttivi 7

8 Scheda 3/d: Ristrutturazine aziendale per cmplessità cnnessa alle ricadute ccupazinali Scheda 4: Prcedure cncrsuali Scheda 7: Amministrazine strardinaria (Art. 7, c. 10 ter, L. 236/93) Istruzini Generali allegate al mdell CIGS/Slid 1 Guida alla cmpilazine delle schede da CIGS/Slid 1 a Scheda 7 Il sstegn al reddit e le nuve frme di lavr L. n 68 del 6/3/2006: reimpieg dei lavratri cinquantenni Bibligrafia generale 8

9 I riferimenti nrmativi Legge n. 88 del ; Legge n. 464 dell ; Legge n. 164 del ; art. 1, L. n. 164 del 20/5/1975; Art. 10, L. n. 223 del 23/7/1991; Cass. n del 4/12/1982; art. 1,c. 3, D.Lgs. n. 788 del 9/11/1945; art. 1, D.Lgs. C.p.S. n. 869 del 12/8/1947; art. 3, c.1, L.n.240 del 15/6/1984; art. 1, c.4, L. n. 223/91; art. 6, c. 5, L.n. 164/1975; art. 5, L. n. 164/1975; art. 12, L. n. 167/1975; Circlare INPS 30/8/1975, n ; art. 8, L. n. 164/1975; D.M. n. 227 del 12/1/1975; Circlare INPS n. 130 del 14/7/2003; art. 9, L. n. 164/1975; art. 26, L. n. 88 del 9/3/1989; Cass. Civ., U.U., 20/6/1987, n 5454; Cass. Civ., 18/6/1988, n. 6111; art. 12, D.L. Lgt. n. 788/45; art. 16, L. n. 164/1975; Circlare INPS n. 155 del 1/10/02; art. 14, c.1, l. n. 223/1991; art. 2, c. 16, L. n. 549/1995; art. 6,c. 3, L. n. 1115/1968; art. 7, L. n. 791 del 22/12/1981; Cass. Civ., 12/3/1980, n. 1648; Cass. Civ., 17/1/1991, n. 408; Cass. Civ., 1/10/1991, n ; Cass. Civ., 28/5/1986, n. 3603; Circlare n del 12/7/1957; Cass. Civ., 13/2/1987, n. 1602; Circlare INPS, n. 625 del 22/4/1980; Circlare INPS, n. 152 del 7/7/1990; Circlare INPS, n del 28/1/1981; art. 3, D.L.Lgt. n. 788/1945; art. 8, c. 4, L. n. 160/1988; Circlare INPS, n. 179, del 12/12/2002; Circlare INPS, n , del 19/10/1972; Cass. Civ., 23/5/1985, n. 3135; Cass. Civ., 20/4/1984, n. 2606; 9

10 Cass. Sentenza n del 22/12/1986; Circlare INPS n. 98 del 20/4/1984; art. 3, D.L.Lgt. n. 788 del 9/11/1945; art. 8, c. 4, L. n. 160/1988; Cass. Civ., 14/6/1995, n. 6712; art. 8,c. 5, L. n. 160 del 20/5/1988; Circlare INPS n. 171 del 4/8/1988; Circlare INPS n del 15/9/1979; art. 1, c.11, L. n. 223/91; art. 12, L. n. 164/1975; art. 12, L. n. 153/1969; art. 2, L. n. 52/1988; art. 12, L. n. 153/1969; art. 2, c.15, L. 8/8/1995, n. 335; L. n. 675/1977; D.M. 18/12/2002; D.M. 20/8/2002 (di mdifica al D.M. 2/5/2000); art ,L. n. 223/1991; L. n. 270 dell 8/7/1999; Circlare Minister del Lavr 28/3/2003, n. 8; art. 8, c. 3, L. n. 160/1988; art. 2, D.P.R. n. 218 del 10/6/2000; art. 3, c. 3, D.Lgs. n. 469/1997; Circlare Minister del Lavr, 23/8/2000, n. 61; Circlare Minister del lavr, 20/9/2000, n. 64; Circlare Minister del lavr, 4/11/2002, n. 53; art. 8, c.2, D.P.R. n. 218/2000; art. 2, c. 1-6, L. n. 223/1991; Circlare INPS n del 4/3/1983; art. 1, c. 5, L. n. 451/1994; art. 1 bis, L. n. 172 del 31/7/2002; artt. 1-6, D.M. n del 20/8/2002; artt. 1-3, D.M. n del 18/12/2002; art. 3, c. 1 e 2, L. n. 223/1991; art. 2 27, L. n. 270 dell 8/7/1999; Circlare Minister del Lavr n. 48 del 13/7/2000; Nta del Minister del Lavr n del 24/3/2000; art. 4, D.L. n. 463 del 19/12/1983; Circlare INPS n. 303 dell 11/2/1987; art. 54, c. 4, D.Lgs. n. 151/2001; art. 8, c. 4 5, L. n. 160/1988; art. 9, L. n. 407 del 29/12/1990; art. 8, c. 1, L. n. 160/1988; art. 1, c.4, L. n. 223/1991; art. 1, c. 8, L. n. 223/1991; Circlare INPS n. 141 del 26/5/1992; 10

11 Art. 1, L. n. 863/1984; art. 5, L. n. 236/1993; Circlare INPS n. 212 del 13/7/1994; art. 7 L. n. 48/1988; Art. 5, c. 1, L. n. 236/1993; Circlare Minister del Lavr n. 38 del 18/10/2004; art. 8, c. 4, D.P.R. n. 218/2000; art. 6, c. 3, L. n. 68 del 28/11/1996; art. 13, c. 1, L. n. 223/1991; art. 5, D.M. n del 20/8/2002; Circlare INPS n. 212 del 13/7/1994; Circlare INPS n del 8/1/1996; Circlare INPS n. 303 del 11/2/1987; art. 1, L. n. 77/1963; art. 1, L. n. 14/1970; L. n del 6/12/1971; art. 1, L. n. 1058/1971; Circlare INPS n. 100 del 13/4/1991; Circlare INPS n. 158 del 29/7/1983; Circlare INPS n. 125 del 5/6/1984; Circlare INPS n. 84 del 29/4/1988; art. 2, L. n. 427 del 6/8/1975; art. 2, c. 3, L. n. 427 del 6/8/1975; art. 2, L. n. 164/1975; art. 12, L. n. 153/1969; Messaggi INPS n. 28 del 22/5/1978; Circlare INPS n. 12 del 21/1/1982; art. 3, L. n. 90 del 31/3/1954; art. 5, L. n. 260 del 27/5/1949; Circlare INPS n del 10/11/1982; art. 6, c. 2, L. n. 236/1993; Delibera CIPI n del 25/3/1992; Delibera CIPI del 19/19/1993; art. 7. c. 1 bis, L. n. 236/1993; art. 2, c. 6, L. n. 223/1991; art. 11, c. 2, L. n. 223/1991; Circlare INPS n. 204 del 30/7/1991; Circlare INPS n. 23 del 23/1/2002; Delibera CIPI n del 25/3/1992; L. n. 326 del 19/7/1993; Delibera CIPI n del 19/10/1993; Messaggi INPS n del 19/10/2000; art. 34, c. 5, L. n. 448 del 23/12/1998; Circlare INPS n. 163 del 20/10/2003; art. 1, c. 2, D.Lgs. n. 181 del 21/4/2000 (cme sstituit dall art. 1 D.Lgs. n. 297 del 19/12/2002); 11

12 art. 77, R.D.L. n del 4/10/1935; Messaggi INPS n. 23 dell 11/7/2003; art. 129, c. 5 e art. 73, c. 2, R.D.L. n. 1827/1935; art. 78, c. 19, L. n. 388/2000; Circlare INPS n. 54 del 6/3/2001; art. 19, R.D.L. n. 636 del 14/4/1939; art. 78, c. 19, L. n. 388/2000; Circlare INPS n. 87 del 8/7/2005; L. n. 169 del 1/6/1991; art. 40, R.D.L. n del 4/10/1935; art. 7, c. 32, L. n. 160/1988; Circlare INPS n. 273 del 31/12/1998; Circlare INPS n. 139 del 20/6/1988; Messaggi INPS n. 125 del 23/1/2001; Messaggi INPS n. 238 del 4/1/2005; Messaggi INPS n. 23 del 11/7/2003; art. 32, D.Lgs. n. 314 del 2/9/1997; L. n. 155 del 23/4/1981; Messaggi INPS n del 20/10/1988; Circlare IN PS n. 148 del 26/6/1990; art. 9 e 14, L. n. 427 del 6/8/1975; art. 1 c. 142, L. n. 311/2004; art. 11, c. 1, L. n. 427/1975; Circlare INPS n. 448 del 30/10/1975; Messaggi INPS n. 160 del 24/2/2003; artt. 9 17, L. n. 427 del 6/8/1975; art. 78, c. 22, L. n. 388/2000; artt. 4 24, L. n. 223 del 23/7/1991; Circlare Minister del Lavr ed INPS n. 62 del 2/5/1996; Circlare INPS n. 47 del 26/2/1996; Circlare INPS n. 64 del 20/9/2000; art. 7, c. 4, L. n. 223/1991; Circlare INPS n. 3 del 2/1/1992; art. 4, c. 38, L. n. 608/1996; art. 4, c. 6, L. 236/1993; Circlare INPS n. 21 del 13/2/2006; L. n. 68 del 6/3/2006; I testi legislativi (in allegat) 12

13 PRESENTAZIONE di Dmenic Pesenti* Duplice è l biettiv di questa pubblicazine: da una parte vgliam facilitare il cmpit di quanti si trvan a dver utilizzare gli ammrtizzatri sciali cme strument di tutela dei nstri iscritti e dei lavratri, dall altra vgliam mettere a dispsizine di tutti il più ampi panrama infrmativ pssibile per far si che questa tutela pssa assumere le frme migliri. L evluzine cntinua di questa materia ci bbliga ad una cstante attenzine, a frmarci ed infrmarci cntinuamente. Fa parte anche quest del nstr lavr qutidian e del nstr dvere vers le persne che rappresentiam: perciò vrremm aiutare i delegati e gli peratri della Filca a farl nel md miglire pssibile. Quand, sui tavli di trattativa, discutiam di ammrtizzatri sciali, dbbiam sempre ricrdare che in quei mmenti rappresentiam persne che si trvan in alt grad di difficltà perché le imprese le aziende in cui lavran attraversan fasi di ristrutturazini, di rirganizzazine, ppure i cantieri sn in fase di dismissine e di cmpletament dell pera. Siam ciè in un mment in cui si stann perdend psti di lavr: quest è senz altr il mment più drammatic per gni lavratre. Pensiam sl a tutte le ricadute e le cnseguenze, in termini ecnmici, sciali e psiclgici, che si pssn generare per la persna stessa e per tutt il mnd che ruta intrn a lui (dalla famiglia agli amici ecc.). Da anni rmai ssteniam che un dei nstri biettivi nn è sl quell di sviluppare plitiche attive del lavr, ma anche quell di intervenire direttamente nella gestine del mercat del lavr e nei prcessi di frmazine e di ricllcament dei lavratri. La rifrma degli ammrtizzatri sciali, sempre più urgente e necessaria, si trva ancra ai nastri di partenza, nnstante gli accrdi del 2002, mentre auspichiam che questi biettivi si realizzin,stiam mettend a punt un prgett che cnsenta alle nstre strutture territriali di iniziare ad intervenire nella gestine del mercat del lavr. Nel frattemp prpri quest stat di necessità e di difficltà che i nstri sci affrntan quand rischian la perdita del lavr, deve sprnarci ad utilizzare le nstre migliri energie nel tutelarli, mettend in questa attività tutta la nstra passine, le nstre capacità e la nstra cmpetenza perché vgliam cntinuare ad essere sindacalisti e nn semplici cnsulenti dei lavratri. * Segretari generale della Filca Cisl 13

14 INTRODUZIONE Raccgliere le nrmative che reglan gli ammrtizzatri sciali in attesa della rifrma è un cmpit nn facile per diversi mtivi: il prim è legat alla quantità e varietà degli interventi ed alle lr pssibili intercnnessini; il secnd dipende dalla frequenza cn la quale le stesse nrmative vengn mdificate. A quest si aggiunga il numer delle fnti che cncrrn a prdurre giurisprudenza (il cmpless delle decisini emesse dagli rgani giurisdizinali al fine di garantire il vigre pratic del diritt). E anche ver, d altra parte, che parlare di crisi aziendale in sens generale significa prre attenzine ad una vasta serie di casualità e mdalità. La crisi (dal grec krisis, che significa punt di rttura ) si riverbera immediatamente sulla vita dei lavratri, nn sl in termini di capacità reddituale, riteng, ma sicuramente a partire da questi ultimi. Occrre, allra, sapersi districare tra gli strumenti che il legislatre mette a dispsizine. Quest lavr (che ha l sguard limitat ai settri rappresentati dalla FILCA CISL) vrrebbe quindi essere un strument utile a quel prfessinista della rappresentanza che l peratre sindacale è. Un strument che tuttavia denuncia i sui limiti prpri nella nn definitività e nella ggettiva incmpletezza. Si ptrebbe dire di più e megli; ne sffrirebbe però l intenzine iniziale: la prduzine di un ferr del mestiere a dispsizine di chi qutidianamente si misura cn le crisi aziendali - declinate in tutte le frme - e cn i lavratri (persne in carne ed ssa, che quand entran in un prcess di Cassa Integrazine di disccupazine si pngn interrgativi che vann ben ltre l applicazine pssibile di queste leggi e reglamenti). La nn definitività del quadr di riferiment nrmativ, tuttavia, nn è un limite asslut: prpri la cntinua evluzine legislativa può e deve essere un valid stiml da una parte vers la ricerca delle migliri mdalità applicative e dall altra, più prspetticamente, per la definizine di una rifrma che di più e megli tuteli i lavratri. Gli interventi legislativi realizzati per la gestine delle eccedenze di persnale si sn intrecciati cn le iniziative scaturite dalla cntrattazine cllettiva dal prim dpguerra sin ad ggi, disegnand un evluzine strica riassumibile in tre fasi: 14

15 la prima prende le msse dalla gestine rdinaria della Cassa integrazine guadagni nel 1945 (D.Lgs. Lgt. 9 nvembre 1945, n 788). L intervent della CIG serve ad evitare che i lavratri perdan lavr e reddit a frnte di eventi transitri ed eccezinali. la secnda fase, dal 1968 (L. 5 nvembre 1968, n 1115 e L. 8 Agst 1972, n 464) Gestine strardinaria della Cassa Integrazine Guadagni prevede interventi a sstegn del reddit di lunga durata in accmpagnament alle ristrutturazini industriali. Vale la pena ricrdare che la legge del 68 interviene dp quella sui licenziamenti individuali (L. 15 lugli 1966, n 604) e parallelamente alla cmplessa disciplina della mbilità internazinale, ltre ad altri istituti a sstegn della ccupazine (L. 12 agst 1977, n 675). La terza fase inizia nel 1991 cn la legge del 23 lugli n 223 : una sstanziale risistemazine della Cassa integrazine strardinaria, ripensata cme strument transitri per accmpagnare i prcessi di ristrutturazine industriale, accant ad una Cassa integrazine rdinaria sstanzialmente immutata nelle sue riginarie funzini. Il futur di questi strumenti dvrà necessariamente tenere cnt delle mdalità rirganizzative del mnd prduttiv, ma già da ra sembra ineluttabile che la Rifrma degli ammrtizzatri nn pssa nn tenere cnt di almen tre direzini vers le quali dvrà muversi : a) il cllegament alle plitiche di reimpieg e ai sistemi di incentivazine dell ccupazine; b) estensine a tutti i settri prduttivi; c) estensine a tutti i sggetti, cmpresi i lavratri cinvlti in rapprti di lavr nn standard cme la CISL sstiene nel Dcument di sservazini e prpste sui cntenuti del DPEF in materia di Mercat del Lavr elabrat dal Dipartiment Plitiche Attive del Lavr del 26/7/

16 La Cassa Integrazine Guadagni Ordinaria (CIGO) 16

17 Cassa Integrazine Ordinaria CIGO Definizine: ammrtizzatre sciale per l integrazine al reddit dei lavratri che, per crisi aziendali tempranee, devn ridurre l rari di lavr sspendere l attività per un breve arc di temp. Riferimenti: Legge n. 88 del ;Legge n. 464 dell ;Legge n. 164 del La Cig puà essere richiesta per: Cause integrabili: situazini aziendali critiche dvute ad eventi transitri e nn imputabili all imprenditre; crisi tempranea di mercat; eventi ggettivamente nn imputabili: mancanza scrte; mancanza energia elettrica; causa di frza maggire (attività sspesa per ragini sanitarie, terremti, alluvini, maltemp per lavrazini all apert). Cn riferiment alle grandi pere pubbliche, di regla, può cnsiderarsi event nn imputabile, quindi integrabile cn la CIGO, anche la sspensine dell'attività per: - mancat rispett dei termini dell'appalt da parte del cmmittente; - variante nei lavri al prgett da parte del cmmittente; - prvvedimenti dell'autrità giudiziaria in applicazine alle nrme antimafia. Riferimenti: art. 1, L. n. 164 del ;Art. 10, L. n. 223 del ;Cass. n del Imprese interessate: aziende industriali; industria edile e lapidei; artigianat edile e lapidei; cperative di prduzine e lavr. Riferimenti: art. 1, c. 3, D.Lgs. n. 788 del ; art. 1, D.Lgs. C.p.S. n. 869 del ; art. 3, c. 1, L. n. 240 del

18 Imprese escluse: aziende artigiane; terziari; credit assicurazini e servizi tributari; agricle; esercenti la piccla pesca industriale, armatriali di navigazine ausiliarie dell armament ferrviari e di navigazine interna; esercenti attività di trasprt a fune; esercenti autservizi pubblici di linea; dell spettacl; cperative di trasprt, facchinaggi e altre attività; cmpagnie e gruppi prtuali. Lavratri beneficiari: perai; impiegati; intermedi; quadri; lavratri assunti cn cntratt a temp determinat; sci di cperative di prduzine e lavr. N.B.: tutti i lavratri indicati pssn beneficiare della CIGO anche se sn in perid di prva. Riferimenti: art. 1, c. 3, D.Lgs. n. 788/1945; Art. 1, c. 4, L. n. 223/91. Lavratri esclusi Dirigenti; Lavratri a dmicili; Apprendisti. La durata del trattament: 13 settimane cntinuative, che pssn in casi eccezinali essere prrgate, per peridi di uguale durata, fin ad un massim di 52 settimane; 52 settimane nn cnsecutive nell arc di un bienni frmat da 104 settimane (cmpresa quella ggett della richiesta). 18

19 N.B.: a) nn vengn cnteggiate le settimane di attività lavrativa sspesa ridtta a causa di eventi ggettivamente nn evitabili; b) il calcl delle settimane è riferit alla singla unità prduttiva; c) deve essere indicat il perid in cui si prevede la ripresa delle attività. Riferiment: art. 6, c. 5, L. n. 164/1975. Le prcedure della cnsultazine sindacale Le prcedure sn distinte a secnda dei casi: 1. a frnte di eventi ggettivamente nn evitabili, il datre di lavr deve cmunicare alle OO.SS. la prevedibile durata del ricrs alla CIGO ed il minim dei lavratri interessati. La cmunicazine deve essere ripetuta per gni richiesta e prrga. Nel cas che la riduzine sia superire alle 16 re settimanali si prcede ad un esame cngiunt tra le parti; 2. nel cas in cui le caratteristiche della richiesta nn sian indifferibili, il datre di lavr deve preventivamente (su richiesta di un esame cngiunt) cmunicare alle OO.SS.: la causa; la durata; i settri reparti interessati; il numer dei lavratri cinvlti. Riferiment: art. 5, L. n. 164/1975 La dmanda CIGO (art. 7, Legge n 164/1975) Per essere inltrata la dmanda di CIGO, ci devn essere i requisiti di integrabilità: 1. deve riguardare l impresa; 2. deve prevedere una ripresa certa dell attività; 3. la causa della dmanda nn deve dipendere dalla vlntà del datre di lavr né dei lavratri. N:B: Nei casi in cui la sspensine la riduzine di attività dipendan da eventi ggettivamente nn evitabili ssia dvuti a frza maggire a cas frtuit, qualra la dmanda venga acclta, si determina, per il datre di lavr, l esner del calcl del cntribut addizinale. Riferiment: Art. 12, L. n. 164/1975; Circlare INPS , n

20 Cme deve essere fatta la dmanda: La dmanda di CIGO viene predispsta dall impresa attravers la cmpilazine del mdell IGI 15 che deve indicare: causa della sspensine riduzine del lavr; durata presunta della sspensine riduzine; re di effettiv lavr che (eventualmente) cntiene; reglare esecuzine delle prcedure sindacali. A chi deve essere inviata la dmanda La dmanda deve essere inltrata dall impresa alla sede INPS territrialmente cmpetente. Chi apprva la dmanda La dmanda viene esaminata dalla Cmmissine Prvinciale INPS. Riferiment: art. 8, L. n. 164/1975. I termini della presentazine della dmanda La dmanda deve essere presentata alla sede INPS entr il termine perentri di 25 girni dalla fine del perid di paga in crs al termine della settimana in cui ha avut inizi la sspensine la riduzine dell rari. Se la dmanda è stata presentata in ritard e cmunque acclta, il trattament nn può decrrere da più di una settimana antecedente la data di effettiva presentazine della dmanda; il perid scpert è, retributivamente e previdenzialmente, a caric della azienda. I tempi dell esame: La Cmmissine Prvinciale decide entr 90 girni dalla ricezine della dmanda. Riferiment: D.M. n. 227 del 12/1/1995. In cas di rigett della dmanda: Se la dmanda viene rigettata perché nn si ricnscn valide le prspettive di ripresa, è necessaria da parte della Cmmissine Prvinciale una cngrua mtivazine. Riferiment: Circ. INPS n. 130 del 14/7/

21 Il ricrs amministrativ Il datre di lavr può entr 30 girni dalla ntifica di rigett da parte della Cmmissine Prvinciale presentare ricrs. Riferiment: ART. 9, L. n. 164/1975. A chi presentare il ricrs amministrativ Il ricrs può essere presentat al Cmitat amministratre della gestine prestazini tempranee ai lavratri dipendenti (INPS Nazinale). Riferiment: art. 26, L. n. 88 del 9/3/1989. In cas di ricrs respint Il datre di lavr può attivare: a) ricrs giurisdizinale, press il Tar, entr 60 girni dalla ntifica della decisine; b) ricrs strardinari al Cap dell Stat entr 120 girni dalla data di cmunicazine del prvvediment. N:B:: Legittimati a tali ricrsi sn i datri di lavr e i lavratri Anticipazine della integrazine Prima del prvvediment di "autrizzazine", l'imprenditre che sspenda l'attività prduttiva l fa a su rischi e pericl - salva la dimstrazine, a su nere, di una causa di impssibilità spravvenuta nn imputabile - ed è quindi bbligat a cntinuare a crrispndere ai lavratri sspesi la retribuzine, tuttavia nella misura ridtta crrispndente al trattament di integrazine salariale.. Riferiment: Cass. civ., U.U., 20/6/1987, n 5454; Cass. civ., 18/6/1998, n Gli effetti sull anticipazine a) in cas di accettazine della dmanda, il datre di lavr cnguaglia gli imprti anticipati sul DM 10/2, versand il cntribut addizinale dvut; b) in cas di rigett della dmanda, il datre di lavr deve integrare la differenza fin al 100% della retribuzine spettante e crrispndere i cntributi previdenziali. 21

22 Il pagament Gli imprti a titl di CIG sn anticipati (dp autrizzazine INPS) dal datre di lavr e vengn da quest recuperati (dall INPS) entr il termine di scadenza di 6 mesi dalla fine del perid di paga in crs alla scadenza del termine di durata della cncessine. N.B.: l accrd sindacale può prevedere che l anticip sia effettuat anche prima dell autrizzazine INPS. Riferiment: ART. 12, D.L. L.gt. n. 788/45; ART. 16, L. n. 164/75; Circlare INPS n. 155 del 1/10/02. Le misure della CIGO Al lavratre viene crrispst l 80% della sua retribuzine in crs al mment della sspensine riduzine (cmprensiva dei ratei di mensilità aggiuntive), sempre che il relativ ammntare rientri nei seguenti massimali. I massimali L ammntare dei trattamenti di integrazine salariale, cmpresi quelli rdinari, nn può, qualunque ne sia la causa, superare l imprt determinat ai sensi della Legge n. 427 del 19/8/1980, aggirnat annualmente in base alla variazine annuale dell'indice ISTAT dei prezzi al cnsum per le famiglie degli perai e degli impiegati. I ratei di mensilità aggiuntive che hann i requisiti della cntinuità ed bbligatrietà (gratifica natalizia, premi di prduzine, quattrdicesima) sn integrabili (a caric dell INPS) nei limiti del massimale mensile e sl nel cas ci sia capienza. N.B.: 1. dall 1/1/95 i massimali vengn annualmente rivalutati nella misura dell 80% delle variazini dell indice ISTAT; 2. dall imprt di CIGO è detratt il 5.54% della cntribuzine previdenziale a caric del lavratre. Riferiment: Art. 14, c. 1, L. n. 223/1991; Art. 2, c. 16, L. n. 549/1995. Vedi tabella massimali 22

23 CIGO E.. Assegn per il nucle familiare: è dvut in misura intera durante i peridi autrizzati di CIGO. Riferiment: art. 6, c. 3, L. n. 1115/1968. Pensine : vige l stess regime di cumul pensine-retribuzine in att prima del cllcament in CIGO. Riferiment: art. 7, L. n. 791 del 22/12/1981. Mensilità aggiuntiva: è integrabile, ma eccede il tett dei massimali mensili, quindi, raramente viene percepita. Ferie: se CIGO a zer re il diritt alle ferie nn matura, salv espressa previsine cntrattuale. Riferiment: Cass. civ., 12/3/80, n. 1648; Cass. civ., 17/1/1991, n Se CIGO a rari ridtt, il diritt alle ferie matura, in quant riferit alla durata del rapprt di lavr e nn alle re effettivamente lavrate, e sarà a caric del datre di lavr, limitatamente alle re di lavr effettivamente prestate, mentre sarann a caric della CIGO le re nn lavrate. Riferiment: Cass. civ., 1/10/1991, n ; Cass. civ., 28/5/1986, n In cas di ferie cllettive cn chiusura dell azienda, nessun dipendente può beneficiare del trattament CIGO. Riferiment: Circ. n del 12/7/57. Cnged matrimniale: ad un lavratre in CIGO che ne beneficia deve essere sspesa l ergazine del trattament e crrispsta l intera retribuzine (il datre di lavr può successivamente chiedere una quta di rimbrs all INPS sl per gli perai ed intermedi). 23

24 Infrtuni sul lavr: se il lavratre è tempraneamente inabile per infrtuni ( ricaduta cllegata all infrtuni) sul lavr, il trattament CIGO viene sspes e sstituit dall indennità INAIL. Ore di allattament: le re crrispndenti ai ripsi girnalieri durante il prim ann di vita del bambin sn cnsiderate cme lavrative, quindi integrabili. Riferiment: Cass. civ., 13/2/1987, n Prestazini di maternità I peridi di astensine bbligatria per gravidanza puerperi prevale sempre rispett alla integrazine salariale, perché cstituente un trattament ecnmic di miglir favre. Riferiment: Circ. INPS, n. 625 del 22/4/80; Circ. INPS, n. 152 del 7/7/90. Malattia In cas di malattia il lavratre percepisce la relativa indennità ergata dall INPS, piuttst che l integrazine CIGO piché la prima cstituisce un trattament di miglir favre nei cnfrnti del lavratre. Riferimenti: Circ. INPS, n. 625 del 22/4/80; Circ. INPS, n del 28/1/81; ART. 3, D.L.Lgt. n. 788/1945. Permessi per prtatri di handicap Prevale il trattament CIGO in quant i permessi previsti dalla L. 104/92, cmmi 2 e 3 sn relativi ad re lavrative e, quindi, integrabili. Attività di vlntariat I cmpensi crrispsti dalle Prefetture cmpetenti per attività di vlntariat prmsse dalla Prtezine Civile nn sn cumulabili cn l imprt spettante a titl di CIGO. Riferimenti: Circ. INPS n. 179 del 12/12/2002; art. 8, c. 4, L. n. 160/1988 Membri eletti a cariche di amministrazini lcali il cmpens crrispst dall Ente lcale nn è cumulabile cn gli imprti spettanti a titl di CIGO, almen sin alla cncrrenza dell imprt dell integrazine salariale. 24

25 Riferiment nrmativ: circ. INPS, 12/12/2002 n Festività a) per lavratri sspesi retribuiti a paga raria: le festività ricadenti nei primi 15 girni di CIGO nn sn integrabili (restan a caric del datre di lavr); b) per i lavratri sspesi retribuiti in misura fissa mensile le stesse festività (nazinali, civili e religise) sn integrabili nei limiti dell rari cntrattuale settimanale; c) per i lavratri ad rari ridtt (retribuiti men in misura fissa mensile) le festività ricadenti nel perid di CIGO nn sn integrabili d) le festività del 25 aprile, 1 maggi e 2 giugn: nn sn integrabili per i lavratri sspesi retribuiti a paga raria; sn integrabili per i lavratri retribuiti in misura fissa mensile, nei limiti dell rari cntrattuale settimanale. Riferiment: Circ. INPS n del 19/10/72. N.B.: Le girnate nn più festive (L. 54 del 5/3/77) sn lavrative a tutti gli effetti anche ai fini della nrmativa sulle integrazini salariali. Astensine facltativa pst-partum Dp l astensine bbligatria per maternità, la lavratrice può: 1. rientrare al lavr, nel qual cas ha diritt al trattament di CIGO cme tutti gli altri; 2. fruire di assenza facltativa nn ptend però percepire le integrazini salariali. Riferiment: Cass. civ., 23/5/1985 n. 3135; Cass. civ., , n Dnazine di sangue Essend ricnsciuta per legge una girnata di rips retribuit (il girn in cui avviene il preliev) cn il diritt all intera retribuzine pagata dal datre di lavr e rimbrsata dall INPS, si determina la nn integrabilità della girnata stessa sia nei casi di sspensine che di riduzine di rari. Assemblea sindacale I lavratri sspesi nn perdn i lr diritti sindacali ed in particlare quell previst dall'art. 20 dell statut dei lavratri, ssia il diritt di riunirsi nell'unità prduttiva in cui prestavan la lr pera. Riferiment: Cass., sentenza n del

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467.

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467. Ntizie Lavr Flash Ntiziari quindicinale a cura dell Uffici Plitiche Cntrattuali e del Lavr Prtcll n. 467.11/15 EM/ac Rma, 6 febbrai 2015 Numer 3/2015 Smmari CIRCOLARE INPS N. 17 DEL 29 GENNAIO 2015 Oggett:

Dettagli

LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE

LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE: ASpI e Mini ASpI I lavratri smministrati, in quant lavratri dipendenti, rientran nella disciplina rdinaria per l indennità di disccupazine ASpI

Dettagli

MAPPATURA CODICI QUADRO D vers. 1.2.2 Il testo in rosso evidenzia le variazioni rispetto alla precedente versione

MAPPATURA CODICI QUADRO D vers. 1.2.2 Il testo in rosso evidenzia le variazioni rispetto alla precedente versione MAPPATURA CODICI QUADRO D vers. 1.2.2 Il test in rss evidenzia le variazini rispett alla precedente versine COD QD Valid dal Valid al Argment Specifica Percrs nel fluss Infrmazini per la ricstruzine 0035*

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Rma, 10-02-2011 Messaggi n. 3487 OGGETTO: Fnd per il perseguiment di plitiche attive a sstegn del reddit e dellâ ccupazine per il persnale delle scietà

Dettagli

LICENZIAMENTI COLLETTIVI EX. L.223/91 NOTE INFORMATIVE PER I CITTADINI

LICENZIAMENTI COLLETTIVI EX. L.223/91 NOTE INFORMATIVE PER I CITTADINI L ISTITUTO DELLA MOBILITA E REGOLATO DALLA LEGGE N.223 DEL 23 LUGLIO 1991 E DAL DECRETO LEGGE N. 148 DEL 20 MAGGIO 1993 (CONVERTITO IN LEGGE N. 236 DEL 19 LUGLIO 1993), VISIONABILE AL SEGUENTE LINK http://www.nrmattiva.it/att/caricadettagliatt?att.datapubblicazinegazzetta=1991-07-27&att.cdiceredazinale=091g0141¤tpage=1

Dettagli

GUIDA PREVIDENZIALE. Le prestazioni

GUIDA PREVIDENZIALE. Le prestazioni GUIDA PREVIDENZIALE Le prestazini La Cassa erga le pensini di: vecchiaia; anticipata; inabilità; invalidità; reversibilità ai superstiti del pensinat; indiretta ai superstiti dell iscritt nn ancra pensinat;

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave Dmanda di cnged strardinari per assistere i figli affidati cn disabilità grave (art. 42 cmma 5 T.U. sulla maternità e paternità decret legislativ n. 151/2001, cme mdificat dalla legge 350/2003) Per ttenere

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Fnd Pensine Nazinale per il Persnale delle Banche di Credit Cperativ / Casse Rurali ed Artigiane Iscritt all Alb tenut dalla Cvip cn il n. 1386 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE PREMESSA Le infrmazini cntenute

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per il genitore con disabilità grave

Domanda di congedo straordinario per il genitore con disabilità grave Direzine Risrse Umane e Organizzazine Dmanda di cnged strardinari per il genitre cn disabilità grave (art. 42 cmma 5 T.U. sulla maternità e paternità decret legislativ n. 151/2001, cme mdificat dalla legge

Dettagli

NOTE INFORMATIVE SULLA MOBILITÀ EX L.

NOTE INFORMATIVE SULLA MOBILITÀ EX L. CHI HA DIRITTO I lavratri (perai, impiegati, quadri e apprendisti)* assunti cn cntratt a temp indeterminat e licenziati da aziende che hann avviat e cnclus una prcedura di licenziament cllettiv. * L art.

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese.

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese. AUTOIMPIEGO: decret legislativ n. 185/2000 Titl II FRANCHISING Il Franchising è misura prevista dal Titl II del Decret 185/2000 indicata per chi vule avviare una nuva impresa ma nn vule partire da zer,

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui.

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Dcument n. 278/002. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa - sspensine delle rate dei mutui. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa ai sensi dell art. 2, cmma

Dettagli

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE 1. Premessa L ARCA, fra le sue attività istituzinali, persegue l biettiv di favrire la prmzine sciale e culturale dei Sci, anche attravers la destinazine

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

Roma, 05-11-2013. Messaggio n. 17768

Roma, 05-11-2013. Messaggio n. 17768 Direzine Centrale Pensini Direzine Centrale Entrate Direzine Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzine Centrale Sistemi Infrmativi e Tecnlgici Rma, 05-11-2013 Messaggi n. 17768 Allegati n.2 OGGETTO:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale Scheda 1. Band per la cncessine di agevlazini alle imprese per favrire la registrazine di marchi cmunitari e internazinali Nazinale Tempistiche e scadenze del band Le dmande ptrann essere presentate dal

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

Bando della CCIAA di Roma

Bando della CCIAA di Roma LHYRA srl ROMA Band della CCIAA di Rma La Camera di Cmmerci di Rma al fine di cntribuire alle spese sstenute dalle imprese della Capitale clpite dall'alluvine del 20 ttbre scrs, che ha causat al sistema

Dettagli

MODELLO 770/2015. In questa Circolare. Circolare informativa per la clientela n. 24/2015 del 17 luglio 2015. 1. Modello 770 Semplificato

MODELLO 770/2015. In questa Circolare. Circolare informativa per la clientela n. 24/2015 del 17 luglio 2015. 1. Modello 770 Semplificato Circlare infrmativa per la clientela n. 24/2015 del 17 lugli 2015 MODELLO 770/2015 In questa Circlare 1. Mdell 770 Semplificat 2. Mdell 770 Ordinari 3. Cmpsizine del Mdell 770/2015 Semplificat 4. Cmpsizine

Dettagli

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare LaReS Labratri Relazini Sindacali Il sistema pensinistic e la previdenza cmplementare a cura di Matte Zendrn, Pensplan Centrum spa A partire dagli anni 90, gverni e maggiranze di divers rientament plitic

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

F.A.Q. MATERNITA. 1. In che cosa consistono i controlli pre-natali e cosa fare per usufruire dei relativi permessi?

F.A.Q. MATERNITA. 1. In che cosa consistono i controlli pre-natali e cosa fare per usufruire dei relativi permessi? F.A.Q. MATERNITA 1. In che csa cnsistn i cntrlli pre-natali e csa fare per usufruire dei relativi permessi? Le dipendenti gestanti hann diritt a permessi retribuiti per l'effettuazine di esami prenatali,

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

IL DECRETO ANTI CRISI Le misure di sostegno al reddito di lavoratori dipendenti e pensionati

IL DECRETO ANTI CRISI Le misure di sostegno al reddito di lavoratori dipendenti e pensionati IL DECRETO ANTI CRISI Le misure di sstegn al reddit di lavratri dipendenti e pensinati Le misure a sstegn del reddit dei lavratri e dei pensinati intrdtte dal gvern cn il Decret Legge 185/2008 rappresentan

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI Spazi riservat all uffici 00.02 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI ESENTE DA BOLLO AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 004 Decisine della Cmmissine Eurpea C (2007) 6724 del 18 dicembre 2007 TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Uffici Cmpetente

Dettagli

Oggetto: Richiesta erogazione integrazione retta per cittadini autosufficienti. ALTRO (specificare) Presenta domanda per l integrazione retta

Oggetto: Richiesta erogazione integrazione retta per cittadini autosufficienti. ALTRO (specificare) Presenta domanda per l integrazione retta MODULO 1 AL DIRETTORE DEL C.S.S.M. Crs Statut n. 13 12084 Mndvì Prt... del. Oggett: Richiesta ergazine integrazine retta per cittadini autsufficienti Il/La sttscritt/a nat a il residente a in Via tel.

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA INSERIMENTO PROGRAMMA AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA. ANNO 2014. Il/la sottoscritto/a. Nato a... il...codice fiscale.

MODULO DI RICHIESTA INSERIMENTO PROGRAMMA AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA. ANNO 2014. Il/la sottoscritto/a. Nato a... il...codice fiscale. Spettabile COMUNE DI BUDONI Uffici Settre Plitiche Sciali e Sclastiche MODULO DI RICHIESTA INSERIMENTO PROGRAMMA AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA. ANNO 2014. LINEA DI INTERVENTO 2 Cncessine di cntributi

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri Statuti Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri 1 1) Nme e sede La Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri (in seguit CRSS ) è un assciazine ai sensi degli art. 60 segg. del Cdice civile svizzer; essa

Dettagli

Area Finanza di Assolombarda 0258370.309/704 e-mail fin@assolombarda.it 1

Area Finanza di Assolombarda 0258370.309/704 e-mail fin@assolombarda.it 1 Allegat 1 Indice Smbilizz crediti Pr Slvend pag. 1 Smbilizz crediti Pr Slut pag. 3 Maturity pag. 5 Tabella e cndizini di favre per gli assciati pag. 7 PRO SOLVENDO Caratteristiche del prdtt I servizi di

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE]

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

.~. " ~,_.-:-;:;, REGOLAMENTO IN MATERIA DI ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

.~.  ~,_.-:-;:;, REGOLAMENTO IN MATERIA DI ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO .~. " ~,_.-:-;:;, REGOLAMENTO IN MATERIA DI ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Reglament in materia di anticipazine del trattament di fine rapprt INDICE 1 SCOPO 3 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 3

Dettagli

In ottemperanza alla Deliberazione n. X/2513 del 17 ottobre, questa ASL pubblica il seguente AVVISO

In ottemperanza alla Deliberazione n. X/2513 del 17 ottobre, questa ASL pubblica il seguente AVVISO In ttemperanza alla Deliberazine n. X/2513 del 17 ttbre, questa ASL pubblica il seguente AVVISO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AI CONIUGI SEPARATI O DIVORZIATI, IN CONDIZIONE DI DISAGIO, IN PARTICOLARE

Dettagli

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI l.t CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI Principi generali Il Centr Servizi VOL.TO al fine di imprntare la prpria gestine a principi di trasparenza

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9 AVVISO PUBBLICO riservat ai sggetti di cui all art. 1 della Legge n. 68/1999 per la selezine mediante chiamata numerica a sensi dell art. 9, cmma 5, della Legge 12 marz 1999, n. 68 di n. 3 COADIUTORI AMMINISTRATIVI

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna)

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A BAGNACAVALLO Art. 1 - Premessa Il Cmune di Bagnacavall pne in essere azini finalizzate a favrire l increment

Dettagli

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c.

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. REGIONE MARCHE ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. 3) SCIA L. 82/94 Segnalazine certificata di inizi

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 OGGETTO: PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO (Ente di diritt pubblic ai sensi del D.Lgs. n. 207/2001 e Legge Regine Lmbardia n. 1/2003) Prt. n. /2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL PROCEDURA

Dettagli

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ED ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER CONCORRENTI SINGOLI, SOCIETA MANDATARIE (IN CASO DI R.T.I.) O SOCIETA RESPONSABILI DEL CONSORZIO resa ai sensi degli articli 38, 46 e 47 D.P.R.

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Regolamento del borsista estero in Italia

Regolamento del borsista estero in Italia Reglament del brsista ester in Italia a.a. 2013-2014 Il brsista nn può percepire cntempraneamente altre brse di studi fferte dall Stat Italian. Si prega di leggere cn attenzine tutte le seguenti indicazini

Dettagli

La Carta Acquisti è una carta di pagamento elettronico, le spese sono addebitate e saldate direttamente dallo Stato.

La Carta Acquisti è una carta di pagamento elettronico, le spese sono addebitate e saldate direttamente dallo Stato. La Carta Acquisti Scial - Card La Carta Acquisti è una carta di pagament elettrnic, le spese sn addebitate e saldate direttamente dall Stat. E spendibile press gli esercizi cmmerciali cnvenzinati e permette

Dettagli

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA Reglament della negziazine delle azini, dei diritti d'pzine, delle bbligazini cnvertibili e cum warrant di BPAA Apprvat dal Cnsigli di amministrazine del 19 settembre 2014 1 Dcument apprvat, nella sua

Dettagli

66 anni 66 anni e 6 mesi

66 anni 66 anni e 6 mesi Medici di medicina generale Pediatri di libera scelta Addetti alla cntinuità assistenziale e all emergenza territriale Specialisti ambulatriali Medici della medicina dei servizi Specialisti esterni PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE COMUNE DI CISLIANO Prvincia di Milan LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE PREMESSA La crisi che sta investend il mnd del lavr determina l aument della fascia

Dettagli

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ORSA MAGGIORE 00144 Rma Via dell Orsa Maggire, 112 Municipi IX Sede Amministrativa

Dettagli

REGOLAMENTO Sistema Regionale

REGOLAMENTO Sistema Regionale REGOLAMENTO Sistema Reginale GENERALITÀ Art 1 R.R.- Cstituzine FSR Sistema Reginale EBER cstituisce un Fnd a Sstegn del Reddit cn risrse destinate dai prpri Organismi cn appsita delibera. Il Fnd è cstituit

Dettagli

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE Alla Fndazine Cmunità Mantvana Onlus Via Prtazzl, 9 46100 Mantva MODULO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E RICHIESTA DEL CONTRIBUTO 2 BANDO 2014 BANDO IN RETE da presentarsi entr il 17 OTTOBRE 2014 L

Dettagli

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ Quest prmemria vule essere un strument di semplice cnsultazine, predispst

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 Prvincia di Csenza Settre Mercat del Lavr PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 OBIETTIVI E FINALITA Scp del prgett è favrire la frmazine di sggetti inccupati/disccupati residenti nelle Regini dell biettiv Cnvergenza

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

Banca Popolare FriulAdria Spa

Banca Popolare FriulAdria Spa INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Pplare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX settembre 2, 33170 Prdenne Iscritta all Alb delle Banche al n. 5391 - Scietà sggetta all attività di direzine e crdinament

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI FORMAZIONE LEONARDO DA VINCI 2014-2015

PROGRAMMA CORSI DI FORMAZIONE LEONARDO DA VINCI 2014-2015 Via Stampa,2 20081 Abbiategrass (MI) tel.02.94087533 fax 02.9420121 frmazine.assp@tiscali.it PROGRAMMA CORSI DI FORMAZIONE LEONARDO DA VINCI 2014-2015 DATA: 30 lugli 2014 Via Stampa,2 20081 Abbiategrass

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO COMUNICATO STAMPA Milan, 28 gennai 2016 RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO Alba S.p.A. (Alba, la Scietà) infrma che, in data 13 gennai 2016, si

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP COMUNE DI COLONNA Prvincia di Rma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP (art. 31 cmma 45 e ss. Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 e ss.mm.ii.)

Dettagli

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico Peridic infrmativ n. 95/ Prrga versamenti da Unic Gentile Cliente, cn la stesura del presente dcument infrmativ Vi infrmiam che le persne fisiche i sggetti cllettivi che esercitan attività ecnmiche per

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

Luogo e data..firma del richiedente...

Luogo e data..firma del richiedente... Alla PROVINCIA DI TRIESTE Area Servizi al Cittadin UO Plitiche Attive del Lavr Piazza Vittri Venet, 4 34132 TRIESTE spazi riservat al bll 14,62 DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA FREQUENZA

Dettagli

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione Mdul LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla sta al lavr subrdinat per stranieri in pssess di un permess di sggirn CE Istruzini di cmpilazine Il Minister dell'intern, Dipartiment per le Libertà Civili e l Immigrazine,

Dettagli

Agevolazioni previste

Agevolazioni previste Le agevlazini per l autimpieg di cui al Dgls 185/2000. Svilupp Italia Abruzz spa gestisce in Abruzz per cnt di Invitalia spa e del Minister del Lavr le Misure inerenti gli incentivi all Autimpieg di cui

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA - CONFINDUSTRIA TRAPANI Assciazine degli Industriali della Prvincia cn sede in Trapani, Via Mafalda di Savia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: FIORELLA

Dettagli

Modulo A-DOM: Richiesta nominativa di nulla osta al lavoro domestico. Istruzioni di compilazione

Modulo A-DOM: Richiesta nominativa di nulla osta al lavoro domestico. Istruzioni di compilazione Mdul A-DOM: Richiesta nminativa di nulla sta al lavr dmestic Istruzini di cmpilazine Nell ambit della prgrammazine transitria dei flussi d ingress dei lavratri nn cmunitari nn staginali nel territri dell

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiello n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distretto Scolastico n. 12 Cod. Fisc.

DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiello n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distretto Scolastico n. 12 Cod. Fisc. DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiell n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distrett Sclastic n. 12 Cd. Fisc. 93082920617 e- mail: ceee100002@ istruzine. it/ 81100 C A S E R T A Stazine appaltante:

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

Prot.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO. Bando pubblico per il reclutamento di esperti esterni. anno scolastico 2014/2015

Prot.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO. Bando pubblico per il reclutamento di esperti esterni. anno scolastico 2014/2015 Prt.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO Band pubblic per il reclutament di esperti esterni ann sclastic 2014/201 Oggett: Reclutament esperti esterni Prgett Cambridge - insegnament

Dettagli

Assegno di maternità 2013. Il contributo per l anno 2013 è pari ad 1.672,65.

Assegno di maternità 2013. Il contributo per l anno 2013 è pari ad 1.672,65. Cmune di Mnte di Prcida via Ludvic Quandel, 081.8684227 fax 081.8684227 www.cmune.mntediprcida.na.it Assegn di maternità 2013 Un assegn per le madri nn lavratrici Il cntribut per l ann 2013 è pari ad 1.672,65.

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Guida pratica al diritto d accesso

Guida pratica al diritto d accesso PREMESSA Il Cmune di Perugia garantisce il diritt ai cittadini di accedere agli atti amministrativi del Cmune stess, al fine di assicurare la trasparenza e l'imparziale svlgiment dell'attività amministrativa.

Dettagli

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti:

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti: MARCA DA BOLLO DA 16,00 MOD. n.1 Impresa singla Busta A PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE ALL AVVISO PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DEDICATO ALLA PROMOZIONE

Dettagli

SPORTELLO PER L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI NELLE PROFESSIONI DELL'INFORMATION TECHNOLOGY

SPORTELLO PER L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI NELLE PROFESSIONI DELL'INFORMATION TECHNOLOGY SPORTELLO PER L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI NELLE PROFESSIONI DELL'INFORMATION TECHNOLOGY Oggett: infrmazini in merit alla ricerca candidature di persnale cn disabilità Per quant riguarda le azini

Dettagli

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori,

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori, Sede Operativa: Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) Tel. 049/8033033 Fax 049/8591204 www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm Oggett: dcument di valutazine dei rischi pubblicate le prcedure standardizzate

Dettagli

CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO

CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO PROVINCIA DI ALESSANDRIA R EGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E L'ACCESSO AGLI INCENTIVI PER I LAVORI DI RIMOZIONE DEI MANUFATTI IN AMIANTO ANCORA PRESENTI NEL TERRITORIO DI

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI GESTIONE TEMPORANEA DEL CENTRO DI PRESTITO LIBRI ANNESSO AL SERVIZIO

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente reglament disciplina l ergazine di vucher per finanziare interventi

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012 Mdell EM-SUB: Dichiarazine di emersine dal lavr irreglare subrdinat ai sensi dell'art. 5 del decret legislativ n.109 del 16 lugli 2012 Istruzini di cmpilazine In attuazine della direttiva 2009/52/CE vlta

Dettagli

Il Segretario Generale Enzo Solaro

Il Segretario Generale Enzo Solaro Rma, 03 agst 2015 Al Cmitat di Presidenza Al Cnsigli Direttiv Alla Cmmissine Legale Alla Cmmissine Sindacale Alle Assciazini Territriali Circlare n. 108/2015 Oggett: Verifica della reglarità delle imprese

Dettagli

PROGETTO EMERGENZA CASA 2012/2013

PROGETTO EMERGENZA CASA 2012/2013 Un prgett prmss da in cllabrazine cn: Cmune di Raccnigi PROGETTO EMERGENZA CASA /2013 RISERVATO ALL UFFICIO DOMANDA N DEL / /2013 IL FUNZIONARIO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

[da rendere su carta intestata della concorrente]

[da rendere su carta intestata della concorrente] Spett. Camera di Cmmerci I.A.A. di Verna Crs Prta Nuva n. 96 37122 Verna Oggett: ISTANZA DI QUALIFICAZIONE PER IL PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DI PARTECIPAZIONI DETENUTE DALLA CCIAA DI VERONA Il/la

Dettagli

La gestione informatizzata del farmaco

La gestione informatizzata del farmaco Azienda Ospedaliera di Verna Dipartiment di Medicina Clinica e Sperimentale Medicina Interna B - Reumatlgia La gestine infrmatizzata del farmac Crdinatre Stefania Discnzi Reggi Emilia 11-12 XII 2008 CRITICITA

Dettagli

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità PROGETTO TEMPORANEO Accglienza di persne in cndizini di fragilità COOPERATIVA LA CORDATA La Crdata Via G. Rssini 24 25077 ROE VOLCIANO (BS) Tel 0365 63011 e Fax 0365 556126 E-mail: inf@lacrdata.cm sit

Dettagli

RAVVISATA la disponibilità di risorse assegnate dalla Regione Basilicata ai sensi dell art. 4 dell Avviso; PRESO ATTO che l art.

RAVVISATA la disponibilità di risorse assegnate dalla Regione Basilicata ai sensi dell art. 4 dell Avviso; PRESO ATTO che l art. Prvvediment di cncessine delle agevlazini per il sstegn all innvazine delle PMI relativ alla linea di intervent III.2.1.B dell biettiv specific III.2 dell Asse III Cmpetitività prduttiva del PO FESR 2007-2013

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CONCETTO MARCHESI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CONCETTO MARCHESI Mascalucia, 17/11/2014 Prt. n.4174/d1 A tutti gli interessati di madrelingua inglese e tedesc All Alb/al Sit Web Oggett: Avvis di reclutament di persnale madrelingua inglese e tedesca per l svlgiment di

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lrenz Dmenic Parill: e-mail: urbanistica@cmune.merne.c.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli