Giornalino scolastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giornalino scolastico"

Transcript

1 Volume 1, Numero 1 Redazione Del giornalino della IId Redazione giornalino scolastico della IID Vi auguriamo una buona lettura. La redazione del giornalino della IID: Osama Tebai Matteo Mezzalira Nicola Scortegagna Nicola Cornale Silvia Forassacco Giovanni Trotti Alessandro Di Maria Francesca Munari Con la collaborazione di: Andrea Trasacco Gianmaria Zanandrea Sommario: L ELENCO DELLA NOSTRA CLASSE: LA II^D Strage a brindisi 2 NOME/DATA DI NASCITA Mattiello Tamiello 12-6 Barzellette+ indice scuole superiori notizie 4 3 Cornale Nicola Cosma Noemy Di Maria Alessandro Mejia Licona Mezzalira Missaggia Tebai Trasacco 04-6 Trotti interviste 5 Forassacco Munari Zanandrea calcioscommesse 6 Holliday Mannino Prandina Saidi NELLA PAG. 3 C E LA FOTO DI CLASSE =) Terremoto+ cibi disgustosi 7 Mantiero Scortegagna Maran Seganfreddo A CACCIA DI TECNOLOGIA 8-9 Marchioron Spiller 14-12

2 Pagina 2 19 MAGGIO 2012:STRAGE A BRINDISI Alle studentesse e agli studenti della scuola italiana Logo ministero dell istruzione La speranza è che il paese nel quale vivete diventi sempre più a vostra misura e sempre meno ceda spazio a illegalità e violenza. Lettera del ministro dell istruzione francesco profumo alle studentesse e agli studenti della scuola italiana Care ragazze e ragazzi, vi scrivo come Ministro, come padre ma soprattutto come italiano a voi che rappresentate il futuro del nostro Paese. Oggi siete stati selvaggiamente colpiti, per la prima volta nella nostra pur travagliata storia unitaria e repubblicana, davanti ad un edificio pubblico nel quale vi stavate recando sicuri di essere protetti, per imparare a diventare cittadini. Capisco dunque che dentro ciascuno di voi e tra i vostri amici e compagni di classe possa nascere, assieme al dolore per la morte assurda della vostra compagna, un sentimento di sgomento per essere stati aggrediti lì dove non doveva succedere. Il vostro sgomento è quello di tutti. Colpire da vigliacchi una scuola è infatti colpire l Italia intera, perché lì si forma il suo futuro. Dovete credermi, sento profondamente questa responsabilità e con me tutto il Governo e l Italia intera. Faremo di tutto perché una cosa del genere non succeda mai più, affinché voi entrando nella vostra scuola pensiate solo ai compiti e allo studio, alle amicizie e allo sport. Immagino vi siano dentro di voi sentimenti come dolore e rabbia: non abbiate paura di averli. Oggi sono naturali. Solo vi dico e vi chiedo di non cedere ad essi, pensando di essere soli. Non lo siete. Siete invece la parte più importante di una grande comunità sulla quale potete contare, a partire dai vostri insegnanti e dal personale che lavora nella scuola. Sulla forza e sulla saldezza di questa comunità che ha in voi il suo futuro potrete fare affidamento affinché domani questi sentimenti possano lasciare il posto alla speranza e alla fiducia. Speranza che il Paese nel quale vivete diventi sempre più a vostra misura e sempre meno ceda spazio a illegalità e violenza. Noi sapremo unirci: voi potete contare su di noi. Nelle prossime ore e nei prossimi giorni lavorerò ad iniziative in questo senso. Vi dimostreremo che i terribili fatti di oggi sono un segno di debolezza e non di forza di chi li ha compiuti. Vedrete che non sarete lasciati soli. A presto Francesco Profumo

3 Volume 1, Numero 1 Pagina 3 Le barzellette 1-Pierino rivolto alla maestra: - Signora maestra, non credo di essermi meritato zero nel compito di matematica! - Nemmeno io lo credo, ma purtroppo voti più bassi non ne esistono 2-Che differenza c'è tra una moto e un water? Con la prima ti siedi per correre, con il secondo corri per sederti 3-"Dottore, dottore, sto perdendo la memoria!" "Da quanto tempo ha questo sintomo?" "Quale sintomo?" INDICE SCUOLE SUPERIORI DI VICENZA ISTITUTI SUPERIORI, TECNICI E PROFESSIONALI BOSCARDIN CANOVA DA SCHIO FARINA FUSINIERI LAMPERTICO MONTAGNA PIOVENE ROSSI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ASS. VICTORY TNG CENTRO EDILE PALLADIO DIPARTIMENTO SCUOLA D ARTE E MESTIERI DEL CPV ENAIP PATRONATO LEONE XIII PIA SOCIETÀ S. GAETANO LICEI FARINA FOGAZZARO SCIENTIFICO LIOY SCIENTIFICO Molte scuole si sono dotate di Terminator per rintracciare gli alunni assenti. Foto scattata durante lo svolgimento di una lezione scolastica. Qui potete incollare la foto della classe

4 Pagina 4 GARE D ATLETICA D ISTITUTO Logo dell atletica di Vicenza Nelle gare d atletica d istituto ci saranno due categorie: i ragazzi, cioè i nati nel 2000,e i cadetti, nati nel 1998/99.lSi faranno due classifiche per le classi seconde e terze quindi, con le classi prime saranno in tutto tre classifiche. In base a queste categorie si faranno le gare. Le gare per la categoria ragazzi sono: 60 metri di velocità; Salto in lungo; Salto in alto; 600 metri di resistenza; Lancio del vortex; Staffetta di classe con quattro persone (due maschi e due femmine)che correranno per 100 metri ciascuna; Per i cadetti: 80 metri di velocità; 80 metri a ostacoli(forse) Salto in alto; Salto in lungo; 1000 metri di resistenza Getto del peso Lancio del vortex Staffetta (4 persone:2 maschi e 2 femmine) x 1000 m Basta con i jeans a vita bassa! cosi il professore ha reagito abbassandosi lui stesso i pantaloni Era stanco di vedere gli indumenti intimi che fuoriescono dai jeans a vita bassa dei suoi alunni e così il professore ha reagito abbassandosi lui stesso i pantaloni con l'intento di far capire ai ragazzi l'effetto che fa. Ma questa imitazione rischia di costare caro al prof della scuola media «Fogazzaro» di Rebbio (Como). Infatti il gesto non è piaciuto affatto agli alunni, tant'è che se ne sono lamentati con il dirigente, Luigi Fernando Zecca, titolare dell'istituto comprensivo di Figino Serenza e da quest'anno reggente di quello di Como- Rebbio. «Sicuramente si tratta di un episodio da censurare - dice il preside - Dopo che ne sono venuto a conoscenza dai ragazzi ho compiuto il mio dovere, richiamando il docente». Il preside ha anche precisato che però nessun genitore si è fatto sentire e che non ha ancora pensato al tipo di sanzione. «Io ho innescato un meccanismo - precisa Zecca - ora aspetto il responso degli organi superiori». L'uomo ritiene che il gesto del professore sia stato di «pura provocazione», senza «alcuno sfondo di sessuale». Nonostante tutto, ritiene non sia possibile passare sopra il gesto. «Sicuramente un insegnante non deve scendere allo stesso livello dei ragazzi - afferma il preside - Già la scuola vive le sue contraddizioni, se poi andiamo tutti con i pantaloni abbassati...». Nonostante tutto anche Zecca riconosce che l'abbigliamento degli alunni seduti tra i banchi di scuola non sempre è adatto: «Nemmeno io condivido certe mode. A scuola si deve andare vestiti compostamente. Non pretendo il grembiule, ma non accetto le mutande di fuori. Se vedo ragazzi con un abbigliamento inopportuno, all'ingresso o all'uscita dalla scuola, qualcosa glielo dico. Ma certo non mi abbasso i pantaloni. Se lo fa un

5 Volume 1, Numero 1 Pagina 5 INTERVISTA A UN ALUNNO MODELLO Ti piace andare a scuola? No. Mi piace andarci solo per restare con i miei compagni Ti piace studiare? No, ma sono obbligato a farlo Ti trovi Bene con gli professori? Si, mi trovo benissimo. Sei soddisfatto della scuola che frequenti? Pensi che ti arricchisca dal punto di vista culturale? Si sono soddisfatto e ovviamente mi arricchisce di nuove conoscenze Preferiresti la settimana corta? No, perché i pomeriggi sono corti e bisogna giocarseli al meglio I compiti sono troppi? Beh dipende...con alcuni professori no ma con altri si! Ritieni sufficienti gli strumenti didattici? No. Tutte le classi dovrebbero avere le LIM e la scuola dovrebbe essere rinnovata. Alunno modello INTERVISTA AD UN ALUNNO MENO INTERESSATO Ti piace andare a scuola? No, perché ci svegliamo presto la mattina e ci sono un sacco di compiti. Ti piace studiare? No, perché non mi piace e di sicuro ho molto di meglio da fare. Ti trovi bene con i professori? Si sono gentili e amichevoli( se non li facciamo arrabbiare!!) Sei soddisfatto della scuola che frequenti? Pensi che ti arricchisca dal punto di vista culturale? Dipende in che senso. Si abbastanza. Preferiresti avere la settimana corta? No, sto bene così I compiti sono troppi? In certe materie si, in altre no. Ritieni sufficienti gli strumenti didattici? Beh, con i soldi che ha la scuola è già tanto!!!! Alunno poco interessato INTERVISTA AL PERSONALE SCOLASTICO Da quanto tempo presta servizio nella nostra scuola? Da un anno. Nel suo lavoro si trova molto a contatto con i ragazzi di questo istituto, questa vicinanza l ha aiutata a crescere o le ha pesato? Mi ha di sicuro aiutato a crescere mentalmente. Che cosa è cambiato dalla scuola che ha frequentato lei e quella di oggi in cui lavora? I ragazzi sono più maturi e grandi. Ritiene che questa sia una scuola valida che prepara lo studente al mondo del lavoro? Si Prima di lavorare qui ha realizzato il suo sogno? Se si, quale? Si, facevo l orafa. Personale scolastico

6 Pagina 6 CALCIOSCOMMESSE: LO SCANDALO CONTINUA Al Calcio scommesse regolarmente gestito dallo Stato fanno da contraltare le numerose "iniziative private" spesso gestite direttamente dalla criminalità organizzata e che continuano a creare un gran giro d'affari nonostante la liberalizzazione del gioco in sale autorizzate. Il Calcio scommesse salì alla ribalta delle cronache nazionali nei primi anni ottanta. Lo scandalo riguardò un giro di scommesse clandestine, nel quale furono coinvolti direttamente società calcistiche e giocatori disposti ad alterare il regolare andamento di gare e tornei per favorire l'esito di ingenti giocate illegali; dopo un processo sportivo vennero penalizzate varie società professionistiche con la retrocessione a tavolino o con punti di penalizzazione da scontare nella stagione successiva, e vennero radiati o squalificati molti giocatori e dirigenti. Nell'estate del 2011, il mondo del calcio italiano fu sconvolto dall'ennesimo scandalo legato al calcio scommesse. Giornalisticamente noto anche come Scommessopoli, lo scandalo del 2011 vide coinvolti giocatori, dirigenti e società di Serie A, Serie B, Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti (Divisione Calcio a 5). Un altro scandalo ha colpito inoltre negli ultimi 2 mesi. Risale infatti al 3 maggio scorso l'iscrizione, nel registro degli indagati, del giocatore della nazionale Leonardo Bonucci. Quello stesso giorno sono stati iscritti nel registro degli indagati della Procura di Cremona anche l'allenatore della Juventus Antonio Conte e il nazionale Domenico Criscito. In Italia rischiano la neoretrocessa Novara, che l'anno prossimo in serie B potrebbe partire con un -7 in classifica; l'atalanta che potrebbe partire con -6, e il Siena con -1. In serie B invece l'albinoleffe sembra la squadra messa peggio e rischia fino a 25 punti di penalizzazione, 20 ne rischia il Grosseto, mentre "solo" 6 per Piacenza e Ascoli. Il Modena potrebbe rischiare fino a 5 punti di penalizzazione, 4 per la Reggina, 3 per Livorno, Padova e Pescara, e 1 per Sampdoria e Empoli. In Lega Pro anche l'ancona rischia fino a 10 punti di penalizzazione nella prossima

7 Volume 1, Numero 1 Pagina 7 TERREMOTO MODENA :TERRORE. Scosse continue dopo il terremoto alle 21:00 del 03\06\2012 con epicentro nel Modenese: magnitudo 5,8. Avvertite anche a Milano,Firenze, Genova. Terrore nelle zone già colpite: un disperso, 350 feriti, 14 mila sfollati. Monti: "Soccorsi da subito". Fornero: "Non possono crollare edifici a ogni scossa". 4 giugno lutto nazionale. Rinviata partita degli azzurri. Il governo cerca fondi. Firme per chiedere di annullare la sfilata militare del 2 giugno. Emergenza : "Per il Friuli nel '76 fu cancellata". Napolitano: "Festeggeremo sobriamente". 50 le scosse dalla mezzanotte alle 6.30 Sono state 50 le scosse di terremoto che si sono susseguite da mezzanotte alle 6,30 del mattino in Emilia, nei comuni già colpiti ieri dal terremoto che ha provocato 16 vittime e un disperso, secondo i dati dell'istituto italiano di geofisica e vulcanologia. La scossa più forte è avvenuta poco prima delle 4 e ha avuto magnitudo 3.4. L'epicentro è stato localizzato tra i comuni di San Felice sul Panaro, Mirandola e Cavezzo. Anche gli alunni del nostro istituto abbiamo avuto il terrore del terremoto. Questo articolo è per chi ha lo stomaco forte, facciamo una carrellata di cibi che a noi occidentali potrebbero sembrare delle assolute schifezze, ma che in alcuni paesi si mangiano e forse anche con gusto. Non credo sia il caso di stilare una classifica, magari qualcuno di questi piatti è buono... Ecco il primo, sono Grubs, larve di una tipologia di scarafaggi giganti. Zuppa di pipistrello, la troviamo in Thailandia e Cina Durian fruit, è un frutto che troviamo in Brunei, Indonesia e Malesia ed ha un forte odore di marcio. Casu Marzu, è un formaggio sardo in cui la mosca casearia depone le uova da cui nascono delle larve che si cibano del formaggio. Grasshopper Taco, è un piatto di alcuni ristoranti messicani, vengono utilizzati insetti, larve di insetti, cavallette, uova di formica e altro. Vino di serpente, in Cina questa bevanda viene CURIOSITA CULINARIE: CIBI DISGUSTOSI preparata con erbe e serpenti. Maggots, sono delle larve di insetti, utilizzate anche come esche per i pesci, ma altresì come cibo. Lucertole, vengono servite come insalata in Thailandia Sangue di serpente, in Indonesia possiamo gustare questo succo, direttamente da un serpente ancora vivo. Scorpioni, in Cina una prelibatezza è lo scorpione fritto Ratti, in alcune aree dell'asia si mangiano anche i ratti. Fungo Caterpillar, è un fungo usato nella medicina cinese, restituisce energia, dà longevità e rafforza il sistema immunitario. Larva di Ape, anche questa è una tipologia di cibo commestibile. Si trova in alcune zone dell'asia Tarantole alla griglia, in Cambogia possiamo trovare questa prelibatezza, le tarantole vengono fatte grigliare, questo distrugge i peli urticanti sul corpo, rende croccante la pelle e morbido l'interno. OX Penis, in alcuni market asiatici troviamo i peni di certi tipi di animali quali tigri, cani e altri. Balut, si tratta del feto di anatra, deve essere cotto prima che sia troppo maturo, è un piatto delle Filippine. Kopi Luwak, è un caffè molto particolare, si utilizzano gli escrementi di un animaletto che si chiama Zibeto delle palme comune, questo animaletto mangia delle bacche di caffè che digerisce parzialmente e poi defeca, gli enzimi della digestione intaccano la parte esterna e conferiscono un sapore particolare alle bacche, quindi si fa un caffè ritenuto il più costoso al mondo (500 /kg). L'area di provenienza è l'indonesia, Giava, Sumatra e Sulawesi. Una bella escursione gastronomica di cibi particolarmente disgustosi è stata fatta. Però quello che per noi può risultare schifoso in altre culture è considerato una prelibatezza. Ad esempio una mia amica dei caraibi Vino di serpente Zuppa di pipistrello Grubs

8 Pagina 8 News di Alessandro Di Maria A CACCIA DI TECNOLOGIA!!! Ciao a tutti mi chiamo Alessandro Di Maria sono qui per il vostro divertimento e per informarvi su come la scuola si è modernizzata in quest anno 2011/2012. Ecco ciò che faremo: In questo giornalino scopriremo una miriade di informazioni sulla tecnologia in questa scuola Le LIM:Che cosa è? La scuola è abbastanza tecnologica? QUANTE DOMANDE ma per mettermi alla prova ci vuole molto di più Si comincia!!!!! CHE COS E LA LIM? La Lavagna Interattiva Multimediale, detta anche L.I.M., è una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video o animazioni. I contenuti visualizzati ed elaborati sulla lavagna potranno essere quindi digitalizzati grazie a un software di presentazione appositamente dedicato. La LIM è uno strumento destinato alla didattica d'aula poiché coniuga la forza della visualizzazione e della presentazione tipiche della lavagna tradizionale con le opportunità del digitale e della multimedialità. Nell'accezione più comune quando si parla di LIM si intende un dispositivo che comprende una superficie interattiva, un proiettore ed un computer. Oggi l'evoluzione tecnologica offre dispositivi che permettono di sfruttare le potenzialità di uno schermo interattivo e multimediale utilizzando qualsiasi tipo di superficie e pennarello, oppure attraverso schermi "touch screen, anche della grandezza di un normale desktop che non necessitano di PC e proiettore. LA TECNOLOGIA NELLA SCUOLA È ABBASTANZA? COSA NE PENSANO I PROF. DELLA SCUOLA? Cominciamo con la prof. Cecchetto: <da quanto tempo lavora in questa scuola?> <da 30 anni> <quali sono i materiali che vorreste avere più tecnologiche?> <i banchi, un lettore cd più grande, dei leggii, degli strumenti ritmici come lo xilofono.> Prof. Guerrini <cosa le servirebbe per rendere le sue lezioni più ottimali?> <be innanzi tutto mi servirebbe un asta di plastica, dei vortex, delle palle da rugby (perché quelle che ho sono mie e le porto da casa) e infine delle casacche nuove perché quelle che ho sono vecchie e rovinate.

9 CURIOSITÀ I SIMULATORI DI GRAVITA DEI PARCHI DI DIVERIMENTO! Domanda: Come funziona il freno di caduta? Risposta : In realtà non c è alcun freno di caduta, ma ci sono delle barre di metallo che spostandosi fanno i magneti, e sono quelli che frenano la caduta. Domanda: Dove sono poste le barre di metallo? Risposta: Dietro, ai lati del simulatore. Domanda: Puoi spiegarmi bene come funziona il freno? Risposta: Certo. Quando le barre di ferro vanno a contatto con dei cerchi metallici, (che sono posti anche loro dietro l attrazione), si caricano di una energia abbastanza potente da respingere il terreno e quindi frenare la caduta. Domanda: Perché i sedili scendono uno alla volta? Risposta: Perché se i sedili scendessero tutti in una sola volta ci sarebbe un energia talmente potente da farli tornare in alto, come se ribalzassero!!! POTERI DEI SUPEREROI Magneto il cattivo della serie Xmen, ha il potere di manipolare i campi magnetici e, cosi, attirare o sollevare oggetti metallici di ogni tipo, anche intere automobili. Ma come fa far levitare anche le persone? DIAMAGNETISMO. Una poss ibile spiegazione potrebbe essere che sfrutti il ferro contenuto nel sangue. Quella più plausibile, però, è un altra e riguarda i cosiddetti materiali diamagnetici (al magnetico c o n t r a r i o d i q u e l l i f e r r o m a g n e t i c i s i magnetizzano solo in presenza di un campo magnetico esterno), come ad esempio le molecole d acqua che compongono gran parte del nostro corpo. In pratica, grazie a un campo magnetico molto forte, volte di più di quello terrestre, gli atomi diamagnetici del nostro corpo possono essere indotti a puntare tutti nella stessa direzione, opposta a quella del campo (un po come accade quando avvicini due calamite e si respingono). Ed è proprio sfruttando quest abilità che Magneto potrebbe generare un campo abbastanza potente da vincere la forza di gravità che ci attira verso terra. FANTASCIENZA? Non tanto. Alcuni anni fa, infatti, all università di Nijemegen (Paesi Bassi) sono riusciti a far levitare rane e grilli Magneto, il cattivo della serie Xmen

10 Volume 1, Numero 1 Pagina 10 Moda 2012 : tutte le novità Il colore dell'estate 2012 è il giallo, ma non caldo come il sole o tenue come il canarino. Per questa stagione impera il lime, perfetto per un look sobrio e fresco per i caldi pomeriggi. Se volete osare, di sera è ideale abbinare il lime ai colori scuri come il nero e il prugna per definire un look etno-chic. Perfetti gli orecchini oro chandelier. Gucci e le decollété spuntate in suede nero e pitone dorato, con tacco a gabbia e cinturino in maglia di metallo dorato.le tendenze della moda donna nel 2012: il revival con linee fluide anni '20 e tailleur anni '50 mentre in spiaggia vestiamo come negli anno '70, i colori sono l'arancio e il giallo e, in alternativa, il total white o le nuance pastello Ecco in 8 passi le tendenze e i mood da copiare per essere alla moda nella primavera estate ) Linee scivolate. Basta austerità o provocazione fine a se stessa, gli abiti sono manifestazione di un periodo storico e per questa estate le linee saranno fluide (riprendendo anche gli anni '20), gli abiti in voile leggere o ricamato e il corpo non viene coperto ma accarezzato come con gli abiti di Alberta Ferretti. 2) Pantaloni Laghi. Certo gli short sono bellissimi ma per nelle pubblicità, quest'anno la moda è adatta a tutte e i pantaloni più trendy sono pantapalazzo, tagliati larghi, comodi ad anfora o a pigiama da portare con bluse morbide e casacchine corte all'insegna del relax. 3) Revival. Tutto il passato fa moda o almeno così è stato lo scorso anno. Per la primavera estate le citazioni si fanno colte, gli anni '20 diventano uno dei periodi preferiti di Gucci con scintillanti abitini charleston, mentre Prada ricorda gli anni '40 e Fendi la borghesia italiana degli anni '60. Al mare però libere da costrizioni e da rigore ci si diverte con lo stile pin up anni '50 o figlia dei fiori anni '70 4) Stampe stampe stampe. Fiori delicati in primavera, animalier d'estate, frutta, verdura e poi le fantasie Foulard. Gli abiti giocano con le stampe e i motivi più vari, tra sete fresche e lucide D&G presenta un look total foulard in tutti i colori dell'arcobaleno e la linea principe Dolcec & Gabbana stupisce con stampe nostrane: pomodori, melanzane, zucchine, cipolle e peperoncini rallegrano tubini, abiti tradizionali tagliati in vita e arricciati, short e giacche destrutturate. 5) Arancio, giallo, sole, male e fantasia...i colori dell'anno sono quelli del sole. La società Pantone elegge tinta must have l'arancio tangerine tango, ma sulle passerelle si è visto anche tanto giallo. (e non importa se sono toni non semplicissimi da portare se non si è abbronzati) 6) Total white. Un classico che non passa mai di moda e che dona equilibrio ad ogni guardaroba e a ogni stagione. Il bianco candido anche quest'anno non delude i suoi fan e viene scelto da Gianfranco Ferrè e da C'N'C' Costume National per mitigare il rigore delle sue linee. 7) Dettagli Romantici. Pizzi, tutte e fiori. I dettagli della moda sono romantici e le donne giocano a fare le bamboline su una magica giostra come alla sfilata primavera estate di Louis Vuitton. Bauletti di pizzo, dettagli di perla per Chanel, volant di pizzo rosa confetto per Valentino, scarpe che sembrano delicate retine per Dolce&Gabbana... 8) Oro di notte. L'opulenza continua a brillare anche d'estate e i look da sera si fanno preziosi, metallici, scintillanti...roberto Cavalli fonde l'architettura della Bauhaus con preziosità barocche con pantaloni, miniabiti o gonne lunghe fino ai piedi total gold, per Gucci la sera è d'oro con frange, cristalli, ricami metallici e catene in un effetto charleston Accessori/vestiti di colore giallo lime

11 Pagina 11 Venere, stamane all alba passaggio davanti al sole Venere,eclisse solare Venere,oggi eclissi solare storica - Tutti gli astronomi e gli osservatori astronomici professionisti e dilettanti di tutto il pianeta sono in fibrillazione, infatti oggi, mercoledì 6 giugno 2012, si realizzerà un evento molto atteso: il transito del pianeta Venere davanti al Sole, in pratica una incredibile e particolarissima eclissi; la straordinarietà dell evento è testimoniata dal fatto che per sette ore coinvolgerà anche il telescopio spaziale Hubble. Dall Italia si riusciranno a vedere soltanto gli ultimi due contatti del passaggio di Venere sul disco solare, tra le 5.45 e le 6.45 circa, infatti il pianeta impiegherà 6 ore per passare completamente davanti al disco solare,quindi sveglia all alba per appassionati e non. La storia delle eclissi di Venere - Ripercorrendo l storia, già in passato vennero osservati eventi simili, in particolare la prima volta nel 1639, dal giovane astrofilo inglese Horrocks; proseguendo negli anni troviamo altre cinque ellissi provocate da Venere: nel 1761 e nel 1769, nel 1874 e nel 1882 e l ultima nel Dalla dinamica cronologica si evincono coppie di passaggi di Venere sul Sole distanziate di 8 anni, seguite poi da intervalli di più di cento anni, quindi Venere passò sul Sole l 8 Giugno del 2004, ci passerà di nuovo il 6 giugno 2012, ma poi si dovrà attendere fino all 11 Dicembre 2117, quindi ci troviamo di fronte ad un evento veramente TECNOLOGIA:IL MOUSE DEL FUTURO OGGI MOUSE DEL FUTURO Ricordate Tom Cruise in "Minorty Report" oppure Robert Downey Jr. in "Iron Man"? bene tra poco anche noi potremmo fare le stesse cose gesticolando davanti ai nostri schermi e darci arie futuriste! e questo grazie al sensore sviluppato dalla Leap motion. Messo davanti agli schermi interpreta i nostri gesti per avviare delle funzioni sui nostri apparecchi elettronici. Già da parecchio tempo i fabbricanti di televisori si sono lanciati nella sostituzione del telecomando "classico", ad esempio LG crede nel giroscopio (tipo Iphone) di rilevamento. Altri pensano al comando vocale, tipo "accendi il computer, apri internet e vai su focusjunior.it -che leggo la rubrica del capitano- che è la migliore" XD. Ma la Leap Motion vede più lontano! RINGRAZIAMENTI Logo comitato genitori Ora che l anno scolastico è giunto ormai al suo termine, noi della redazione, a nome della classe IID vorremmo ringraziare coloro che ci hanno aiutato e sostenuto durante tutto l anno scolastico. Quindi ringraziamo particolarmente: Il Comitato Genitori, che insieme ai rappresentanti di classe ci ha sostenuti con la raccolta dei fondi per i progetti extrascolastici e non solo. Il corpo docenti, con tutti gli insegnanti che ci hanno sopportato per tutto l anno scolastico, e che hanno contribuito a insegnarci nozioni che potranno esserci utili negli anni futuri. E, ovviamente, dobbiamo ringraziare il personale scolastico, che pulisce ogni giorno la sporcizia che noi studenti lasciamo in giro per la scuola. Ora, con la fine della scuola e con l estate alle porte, non possiamo fare altro se non augurarvi: BUONE VACANZE!

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

MODULO 10 PERCORSO INTERRELIGIOSO

MODULO 10 PERCORSO INTERRELIGIOSO MODULO 10 PERCORSO INTERRELIGIOSO APPROFONDIMENTI e RICETTE sull uso del sangue Le religioni orientali, rispettando la legge di nonviolenza, ahimsa, non possono consumare nessun tipo di carne: quindi,

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

www.scuolaitalianatehran.com

www.scuolaitalianatehran.com щ1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN Corso Settembre - Dicembre 2006 ESAME FINALE LIVELLO 2 щ Nome: Cognome: Numero tessera: щ1 щ2 Leggi il testo e completa il riassunto (15 punti) Italiani in

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI INSEGNANTI DELLA SEZIONE 5 ANNI G. PASCOLI INSEGNANTI DELLE CLASSI 1ª E 5ª DELLA SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 Tempo per la preparazione: 1 minuto Durata dell intervento tra di due candidati: minimo 4 minuti - massimo 5 minuti CANDIDATO/A A VACANZE IN EUROPA Ha deciso di visitare

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo bambini

Livello CILS A1 Modulo bambini Livello CILS A1 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta.

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta. Cognome : Nome: Data : Istruzioni Sono state elaborate sotto forma di questionario a scelta multipla alcune tipiche situazioni professionali dell assistenza domiciliare. Vengono proposte tre situazioni

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea Giovedì pomeriggio ci siamo recati in biblioteca per fare una ricerca sull'illuminismo. Cercavamo un libro abbastanza antico, non trovandolo la bibliotecaria ci ha portati nell'archivio e ci ha dato un

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Abschlussklausur. Italienisch Italiano Online SS 2008. Comprensione orale: / 15. Comprensione scritta: / 20

Abschlussklausur. Italienisch Italiano Online SS 2008. Comprensione orale: / 15. Comprensione scritta: / 20 Abschlussklausur Italienisch Italiano Online SS 2008 Dozent: Davide Schenetti Comprensione orale: / 15 Comprensione scritta: / 20 Riflessione grammaticale e interculturale: / 40 Produzione scritta: / 25

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

RELAZIONE FINALE. http://tileggotiscrivo.jimdo.com. Gallo Alessandra. Classe G3

RELAZIONE FINALE. http://tileggotiscrivo.jimdo.com. Gallo Alessandra. Classe G3 RELAZIONE FINALE http://tileggotiscrivo.jimdo.com Gallo Alessandra Classe G3 1 Politecnico di Milano, Diploma on line di didattica assistita dalle nuove tecnologie Anno Accademico 2011-2012 UN SITO PER

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

pomeriggio sms voglia cellulare giro acqua suoi foto a. dalla mattina alla sera. b. un caldo terribile. c. entrando in acqua.

pomeriggio sms voglia cellulare giro acqua suoi foto a. dalla mattina alla sera. b. un caldo terribile. c. entrando in acqua. sanze che trovi u Paese che vai, Q1. Completa le frasi con le parole della lista. pomeriggio sms voglia cellulare giro acqua suoi foto a. Mentre Manuele e Carlo sono seduti su una panchina, suona il di

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 10 I RISTORANTI A BOLOGNA A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 I RISTORANTI A BOLOGNA 1 DIALOGO PRINCIPALE A- Buonasera. B- Buonasera, avete

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Progetti per le vacanze!

Progetti per le vacanze! Progetti per le vacanze! Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici le vacanze: programmare, raccogliere informazioni, parlarne la costruzione con si ci di luogo Svolgimento L attività è finalizzata

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

LE ABILITÀ DI AIUTO DEL COUNSELLOR 1. PRESTARE ATTENZIONE FASI DELLA RELAZIONE DI AIUTO

LE ABILITÀ DI AIUTO DEL COUNSELLOR 1. PRESTARE ATTENZIONE FASI DELLA RELAZIONE DI AIUTO LE ABILITÀ DI AIUTO DEL COUNSELLOR 1. PRESTARE ATTENZIONE FASI DELLA RELAZIONE DI AIUTO ESERCIZI FASE DELL ATTENZIONE Il cliente sarà coinvolto nel processo di auto se prestiamo attenzione Es.1: prestare

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

ProdoGo: Sito web realizzato con Google sites

ProdoGo: Sito web realizzato con Google sites Creazione sito web Tema generale: Realizzare sito web per insegnare Tema di gruppo: Storia Egizi e Micenei Alunni: primo anno secondaria secondo grado, n.30 prevalentemente ragazze. Tempi: 2 ore la secmana

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Relazione Finale progetto II Anno

Relazione Finale progetto II Anno Relazione Finale progetto II Anno Premessa Anche quest anno ho la necessità di fare una premessa. Quando a giugno ho pensato di creare un giornalino a scuola come progetto per l ultimo anno del DOL ero

Dettagli

Course Content. Level 1. Italiano. Italien. Contenido del curso Contenu du cours Kursinhalt Contenuto del corso

Course Content. Level 1. Italiano. Italien. Contenido del curso Contenu du cours Kursinhalt Contenuto del corso Italiano Level 1 Italian Italiano Italien Italienisch Course Content Contenido del curso Contenu du cours Kursinhalt Contenuto del corso VERSION 3 Italiano Level 1 Italian Italiano Italien Italienisch

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

LA SIGNORA MATEMATICA

LA SIGNORA MATEMATICA PROGETTO LOGICA-MENTE SEZIONE 1 SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN LA SIGNORA MATEMATICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 Numero BAMBINI 23 3 4 5 ANNI INSEGNANTI REGGIANI MARIA LUISA PANARO IRENE CATERINO MARIA

Dettagli

L AULA. Indica con una crocetta gli oggetti presenti nell aula C È CI SONO

L AULA. Indica con una crocetta gli oggetti presenti nell aula C È CI SONO L A SCUOLA PROPOSTE visita alla scuola denominazione di: - persone, ruoli e funzioni - spazi, arredi, oggetti e materiali realizzazione di cartelli plurilingue lettura della piantina della scuola le norme

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Jordan. Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande

Jordan. Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande Roger Jordan Serena Marco Pervez Vrinda Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande Chi ti piace di più? Chi ti piace meno?.. Chi ti sembra più contento?.. Chi ti sembra più

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

E poi aggiunse - Non voglio giocare a pallamuso, è solo per la fontanella, giuro! Gli avversari_

E poi aggiunse - Non voglio giocare a pallamuso, è solo per la fontanella, giuro! Gli avversari_ Gli avversari_ (leggi la prima parte) Dopo un po che si allenavano, Zio Champion disse loro di fermarsi e di bere qualcosa, sgridandoli, quando scoprì che non avevano portato nulla da bere! - È importante

Dettagli

Esame lingua d interpretariato

Esame lingua d interpretariato Certificato INTERPRET d interprete interculturale: Test modello Gennaio 2014 Esame lingua d interpretariato Contenuto Introduzione pagina 2 Composizione dell esame pagina 3 Parte 1 dell esame: colloquio

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele Un giorno, finita la scuola siamo passati dal bar per comprare le cicche. Eravamo a piedi, desiderosi di fare due passi all'aria aperta e di goderci la bella giornata. Quando siamo usciti dal bar è arrivato

Dettagli

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 11 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni ALCUNI VERBI ALL INDICATIVO PRESENTE: RIPASSO Il contrario di accendere (la luce, una candela, il computer, la televisione)

Dettagli

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti www.e-imd.org Che cosa sono i difetti del ciclo dell urea/le acidurie organiche? Gli alimenti che mangiamo vengono scissi

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante L Istat dice che in Italia le cose vanno meglio Si fanno più coltivazioni

Dettagli

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista Allegato 11 INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08 Proponi ai nonni e ai genitori la seguente intervista Intervista 1. Con che cosa giocavi? 2. Chi ti comprava i giochi? 3. Ne

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

- 1 reference coded [1,94% Coverage]

<Documents\bo_min_3_F_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,94% Coverage] - 1 reference coded [1,94% Coverage] Reference 1-1,94% Coverage Spesso andiamo al cinese, prendiamo il cibo da asporto, è raro che andiamo fuori a mangiare, anzi quando

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

STUDIARE, PERCHE? Trascrizione da parte degli studenti di Capri dell incontro con Marco Bersanelli, docente di astrofisica

STUDIARE, PERCHE? Trascrizione da parte degli studenti di Capri dell incontro con Marco Bersanelli, docente di astrofisica STUDIARE, PERCHE? Trascrizione da parte degli studenti di Capri dell incontro con Marco Bersanelli, docente di astrofisica 1) Com è possibile ridestare la voglia di studiare e cos ha risvegliato in te

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Scuola Primaria Pisani Dossi Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Autori: alunni 3^B Anno scolastico 2012-2013 Il 10 maggio abbiamo incominciato questa esperienza. Ci sono 4 materie: italiano,

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

PAESI DEL MONDO KENYA. Il mio amico SAFARI. di Massimo Leoncini. febbraio 2011 - GEOMONDO - 36

PAESI DEL MONDO KENYA. Il mio amico SAFARI. di Massimo Leoncini. febbraio 2011 - GEOMONDO - 36 PAESI DEL MONDO KENYA Il mio amico SAFARI di Massimo Leoncini febbraio 2011 - GEOMONDO - 36 In questi giorni invernali di freddo, pioggia e neve mi sono trovato per caso a guardare le foto del bellissimo

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 11 Moda per ogni stagione

Arrivederci! 1 Unità 11 Moda per ogni stagione Parliamo di moda! Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici parlare di moda e di vestiti dire cosa piace e cosa non piace concordanza degli aggettivi di colori con i nomi i verbi riflessivi al passato

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi.

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. "Successo senza paura nel lavoro e nella vita" di Geshe Michael Roach Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. Note

Dettagli

Accoglierli al ristorante

Accoglierli al ristorante 8 Accoglierli al ristorante Osservando i comportamenti dei turisti cinesi in Italia negli ultimi dieci anni si vede chiaramente come la maggior parte di loro sia diventata disponibile, ed anzi interessata

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli