Camillo Giulio De Gregorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camillo Giulio De Gregorio"

Transcript

1 Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi artt. 46 e 47 DPR 445/2000 INFORMAZIONI PERSONALI Curriculum Vitae Via Deserto di Gobi, Roma, Italia Sesso M Data di nascita 22/04/1955 Nazionalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE INCARICHI AZIENDALI PRESSO LA ASL ROMA E VIA BORGO S. SPIRITO, 3 - ROMA (DAL 1/6/2006 AL 28/02/2013 E DAL 01/10/2014) Incarichi presso la ASL-RME (Regione Lazio) -In Staff alla Direzione sanitaria dal 01/10/2014 -Direttore UOC Percorsi Continuità assistenziale dal 01/03/2008 al 28/02/2013 -Direttore Distretto 18 dal 18/06/2008 al 01/08/2011 -Direttore UOC Cure primarie dal 01/06/2006 al 29/02/2008 In staff alla Direzione sanitaria seguo l elaborazione e l implementazione del nuovo modello organizzativo dell assistenza territoriale nella ASLRME e della realizzazione della Casa della Salute in ognuno dei 4 Distretti dell Azienda. Nei ruoli di Direttore (Distretto, UOC Cure primarie, UOC Percorsi) ho svolto funzioni di organizzazione, programmazione, implementazione, monitoraggio e controllo in funzione degli obiettivi dati e delle risorse assegnate (gestione delle risorse umane, strumentali e strutturali assegnate per il perseguimento degli specifici obiettivi). Ho assicurato il funzionamento, la qualità e la salvaguardia degli standard assistenziali dei servizi sul territorio, le funzioni di coordinamento per le prestazioni erogate, rappresentando l Azienda nei confronti degli enti locali di riferimento e degli altri soggetti istituzionali nel territorio di riferimento. Sono stato responsabile della programmazione, implementazione e valutazione delle attività territoriali sanitarie e sociosanitarie e dell integrazione trasversale di tutti i servizi territoriali che insistono nel Distretto al fine di assicurare la continuità dell assistenza. Ho supportato la Direzione Aziendale nei rapporti con i Municipi, nonché con gli altri soggetti previsti nall art. 1 della legge n. 328/2000. Fra le altre funzioni ho presieduto alla costruzione di reti e relazioni territoriali (sanitarie e sociosanitarie) e di reti territorio-ospedale, per la gestione di processi e di Percorsi diagnosticoterapeutici e di continuità assistenziale. Ho svolto le funzioni di raccordo con i Medici di Medicina Generale, i Pediatri di famiglia, gli Specialisti ambulatoriali del territorio, con gli Ospedali e con il Municipio ed i Servizi sociali dei comuni di riferimento e con le altre Pubbliche Amministrazioni (tra cui le Scuole) ed infine con il Terzo settore ed il Volontariato del proprio territorio. In riferimento alla normativa nazional/regionale ed agli obiettivi aziendali ho partecipato, in qualità di Responsabile aziendale del Cantiere cure primarie nel 2007, all elaborazione delle seguenti linee strategiche aziendali (poi sviluppate e monitorate in qualità di Direttore UOC Cure primarie e poi Direttore Distretto 18 e Direttore UOC Percorsi nel territorio di riferimento): a) PUA (Punto Unico di Accesso integrato socio-sanitario con i Municipi contestualizzando organizzazione e modalità di implementazione alle diverse realtà territoriali di riferimento; b) Nuovo modello di ass. territoriale c/o Unità operativa accesso presa in carico ex-cad): Centrale di regia di riferimento per tutti i servizi territoriali e ospedalieri: Ammissioni programmate-dimissioni protette; Presa in carico globale dei casi complessi c/o UVD, PAI, Ref del caso (modello organizzativo precursore DCA 39 e 431 del 2012 con strumenti partecipativi ed innovativi, coinvolgimento di tutti gli attori sanitari e sociali e con l integrazione dei professionisti convenzionati con il SSR) Unione europea, Pagina 1 / 1

2 Curriculum Vitae Sostituire con Nome (i) Cognome (i) c) Elaborazione progetto Reti assistenziali integrate in aree sub-distrettuali poi inserito nel capitolato sull assistenza domiciliare d) Accordi aziendali MMG, PLS, SUMAI (Appropriatezza prescrittiva, PDTA, AUDIT). Primi Accordi aziendali (non di settore) realizzati nella regione Lazio e) Accordo di Programma 2007 ASLRME/Municipi su programmazione integrata (PAT/PDZ) attraverso un processo di coinvolgimento di tutti gli attori intra ed extra aziendali f)elaborazione PAT/PdZ: prima a livello aziendale come facilitatore e supporto per tutti e 4 i Distretti attraverso un processo di coinvolgimento di tutte le istituzioni, i professionisti e le associazione dei cittadini (Comune/Municipi, Scuola, Servizi distrettuali, Dipartimenti aziendali, professionisti convenzionati e non, Sindacati, Terzo settore e rappresentanti società civile e di tutela della cittadinanza) e poi nel Distretto 18 in qualità di Direttore del Distretto. Innovazione: Sperimentazione di strumenti innovativi per il coinvolgimento di professionisti e cittadini -indagine sulla qualità percepita dei MMG, realizzata nel 2006 mediante strutturazione della metodologia dell out-reach (visite effettuate direttamente presso gli ambulatori dei MMG, con l ausilio di interviste semi-strutturate, privilegiando la dimensione qualitativa della relazione personale tra singolo MMG e ASL), per ascoltare il loro punto di vista sulla realtà ambientale e organizzativa, sulle criticità percepite e l acquisizione di proposte per valorizzare e personalizzare sempre più il rapporto fra il MMG e l Azienda sanitaria, al fine sia di migliorare il senso di appartenenza che costruire, con modalità bottom-up, il primo Accordo Aziendale della Medicina generale (Accordo concretizzato poi nel 2007) presso la ASL-RME -indagine di soddisfazione degli utenti rispetto all Assistenza domiciliare attraverso la sperimentazione nel Distretto 17 di uno studio etnografico in collaborazione con Agenzia regionale sanità del Lazio ed Università La Sapienza - Cattedra di antropologia -progetto regionale Michelangelo-Prevasc presso due Distretti aziendali di cui uno era il Distretto 18; costruendo un modello di assistenza pro-attiva basato sul coinvolgimento, coordinamento ed integrazione di un team multi-professionale (MMG, Specialisti, Infermieri e Pazienti) e sull empowerment e supporto motivazionale del paziente, valutandone i risultati in termini di fattibilità, performance clinica ed organizzativa (modello organizzativo precursore di quanto previsto e richiesto dal PSN , Patto della salute ed in linea con PDTA e CCM) e livello di soddisfazione di tutti gli attori coinvolti. Il team multiprofessionale (con focus particolare sul ruolo innovativo dell infermiere) ha: -condiviso un PDTA sulla prevenzione cardiovascolare primaria e secondaria aggiornato sulle più recenti evidenze scientifiche -agito attraverso condivisi Piani Assistenziali Individuali personalizzati sul singolo paziente. Formazione: Tutti i percorsi sopra citati sono stati avviati valorizzando la crescita delle professionalità presenti nella ASL, compresi i professionisti convenzionati, attraverso sviluppo delle conoscenze e competenze (professionali, organizzative e relazionali) condividendo specifici percorsi formativi multiprofessionali e multidimensionali di sostegno al cambiamento in ciascuna area (dal PUA, all Assistenza domiciliare, dal lavoro in Team multi professionale, alla Presa in carico globale, dal miglioramento dell appropriatezza attraverso l AUDIT, all avvio del processo per PDTA, dalla Promozione della salute alla Comunicazione profonda). Unione europea, Pagina 2 / 2

3 Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi artt. 46 e 47 DPR 445/2000 Altri incarichi aziendali presso la ASL-RME Curriculum Vitae -Componente del Comitato aziendale per la medicina generale (ex-art. 23 ACN) dal 16/10/06 al 1/8/11 -Componente del Comitato aziendale per la pediatria (ex-art. 23 ACN)dal 12/08/10 al 1/8/11 -Referente aziendale per l Accordo con il Comune di Roma sulle Residenze per i pazienti affetti da Alzheimer (2007/08) -Referente aziendale del Piano prevenzione Regionale delle malattie cardio-vascolari (Progetto ) Incarichi regionali presso la Regione Lazio fino al 01/03/2013 -Referente regionale per Piano di Prevenzione Regionale per il Progetto cardiovascolare n. 18 (Linea d'intervento Nominato con DGR 3 del 13/01/12) Nominato con Determina n 850 del 3 aprile 2009: -Membro del Comitato regionale per la medicina generale -Membro del Comitato regionale per la Pediatria di libera scelta Incarichi presso Azienda per i Servizi Sanitari n 6 Friuli Occidentale (Friuli Venezia Giulia) Incarichi presso Azienda per i Servizi Sanitari n 6 Friuli Occidentale (Friuli Venezia Giulia) Via della vecchia ceramica (da 2 marzo 2000 al 31 giugno 2006) (da 13 marzo 1997 al 1 marzo 2000) Altri incarichi aziendali presso la ASS6-FVG Dal 2005 Nominato con delibera n 171 del 02/03/2000 Direttore Distretto di Pordenone, A.S.S. n 6 (da 2 marzo 2000 al 31 giugno 2006) In tale ruolo ho svolto funzioni di programmazione, organizzazione, implementazione, monitoraggio e controllo in funzione degli obiettivi da raggiungere e delle risorse assegnate (risorse umane, strumentali e strutturali). N In qualità di Direttore di Distretto ho assicurato il funzionamento, la qualità e la salvaguardia degli standard assistenziali di tutti i servizi sul territorio, le funzioni di coordinamento per le prestazioni erogate, rappresentando l Azienda nei confronti degli enti locali di riferimento e degli altri soggetti istituzionali nel territorio di riferimento. In particolare ho svolto funzioni direttive e di carattere organizzativo-gestionale per tutte le attività territoriali del Distretto di appartenenza: assistenza infermieristica ambulatoriale e domiciliare; servizio di riabilitazione territoriale ambulatoriale e domiciliare ivi compreso il servizio di assistenza riabilitativa e protesica; Residenza sanitaria assistenziale e Case di Riposo (RSA-CdR); Consultorio familiare; Equipe multidisciplinare dell Handicap minori e adulti; Poliambulatori specialistici (cardiologia, oculistica, odontoiatria, dermatologia, ginecologia, etc ); organizzazione del Servizio di continuità assistenziale nel territorio di competenza; assistenza farmaceutica; servizi amministrativi) oltre alle funzioni di raccordo con l Azienda Ospedaliera, sportello unico per i Medici di Medicina Generale ed i PLS, raccordo e collaborazione con le Pubbliche Amministrazioni, in primis Comuni e Scuole, il Terzo settore, con le rappresentanze della popolazione del territorio e le associazioni di volontariato. Nominato con delibera n 383 del 13/03/97 Direttore Distretto di Sacile, A.S.S. n 6 (dal 13 marzo 1997 al 1 marzo 2000) (stesse funzioni sopra riportate ma svolte in un altro distretto della provincia di Pordenone) Componente effettivo del Comitato ASS6 per la formazione aziendale Dal 30 marzo 2005 Nominato con Delibera del D.G. n 119 del 30 marzo 2005 Referente titolare del Gruppo aziendale per la predisposizione ed il governo dei Piani delle Attività Territoriali (PAT) e per il collegamento con i Piani di Zona (PdZ) dell Area Vasta Pordenonese (ai sensi della LR 17 agosto 2004, n. 23, e DGR 29/11/04 n 3236). Responsabile per il Distretto Urbano (referente per gli altri Distretti aziendali) del processo programmatorio e di verifica in materia sanitaria e sociosanitaria e dell elaborazione del Programma delle attività territoriali (PAT) quale strumento che, nel rispetto dei principi e degli obiettivi della pianificazione regionale e in coerenza con le strategie aziendali, definisce le politiche sanitarie e sociosanitarie del distretto Unione europea, Pagina 3 / 3

4 Curriculum Vitae Sostituire con Nome (i) Cognome (i) Dal al Nominato, pro-tempore, con Delibera del D.G. n 17 del 15 marzo 2004 Direttore Sanitario dell ASS n 6 per le strutture operative distrettuali (A.D.O.= Aree Distrettuali Omogenee comprendenti tutti e 5 i Distretti aziendali), ai sensi dell art. 16 della L.R. 12/94, dal al Attività di indirizzo, coordinamento e supporto nei confronti dei 5 Direttori di Distretto, con riferimento agli aspetti organizzativi, ai programmi di intervento per la prevenzione e tutela della salute di area specifica, al controllo di qualità dei servizi e delle prestazioni erogate ed alla verifica dei risultati, in collaborazione con il controllo di gestione. Da luglio 2004 Dal 2002 Delegato alla sostituzione del Dirigente Area della medicina legale e gestione attività sanitaria dell ASS6 (delibera n 400 del ) Membro effettivo del Comitato Aziendale per la pediatria di libera scelta (Delibera n Gennaio 2002) Da marzo 2001 Membro effettivo del Comitato Aziendale per la Medicina generale (Delibera n 245 del 30 marzo 2001) Da novembre 2001 Nominato con delibera del D.G. n 683 del 27 novembre 2001 Responsabile dell'area Cure Primarie e Medicina di Comunità. Tale funzione si esplicita nel supporto alla Direzione sanitaria nei seguenti settori a valenza provinciale: a)medicina di comunità e promozione della salute b)coordinamento, promozione e sviluppo cure primarie e intermedie (rapporti con i servizi assistenziali per gli anziani ed i malati terminali, assistenza domiciliare, RSA, Hospice, e Case di Riposo, supporto tecnico-funzionale alle attività assistenziali territoriali comprese le aree ad alta integrazione, organizzazione percorsi diagnostico-terapeutici ospedale-territorio) compresi gli atti di liquidazione e di autorizzazione al pagamento. Ha partecipato alla pianificazione e implementazione del primo Ospedale di comunità (Country Hospital di Maniago) del Friuli Venezia Giulia Da aprile 2000 Coordinatore attività pratica corso biennale di formazione in Medicina Generale dell ASS n 6 (nomina deliberata, nella seduta del 23 marzo 2000, dal Comitato tecnico-scientifico di cui all art.13 comma 3 del DL Ministero della Sanità dd ) Da marzo 2000 Dal 1997 Responsabile aziendale per la formazione obbligatoria dei medici di medicina generale della Provincia di Pordenone presso il Centro di Formazione regionale dei MMG a Monfalcone e Responsabile ASS6 per la formazione obbligatoria dei PLS Membro del Comitato Consultivo Zonale Aziendale per la specialistica convenzionata -come supplente dal al , ai sensi della Deliberazione del Direttore Generale n del come effettivo dal ai sensi della Deliberazione del Direttore Generale n. 479 del ; Incarico regionale presso la Regione Friuli Venezia Giulia Da Agosto 2004 Componente effettivo del Comitato regionale per i Medici di Medicina generale di cui all art.12 DPR n 270/2000 (DGR n 2009 dd pubbl. BUR n 34 25/8/00) e membro supplente nel medesimo Comitato regionale dal 21 Settembre 2005 (decreto del presidente Regione n 0319/Pres pubbl. BUR n 40 del 5/10/2005) Incarico nazionale espletato per la Regione Friuli Venezia Giulia Dal 13 febbraio 2004 al 31 giugno 2006 Nominato ufficialmente Rappresentante della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia nella Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati (SISAC) con sede a Roma, che ha presieduto al negoziato con le Organizzazioni Sindacali a livello nazionale per l elaborazione, stipula e monitoraggio dell Accordo collettivo Nazionale (ACN) 2005 degli operatori sanitari convenzionati (medici di medicina generale; pediatri di libera scelta, medici specialisti ambulatoriali interni, psicologi, biologi, chimici) Unione europea, Pagina 4 / 4

5 Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi artt. 46 e 47 DPR 445/2000 Gennaio 1996 Dicemb Curriculum Vitae ATTIVITA PROFESSIONALE PRECEDENTE (iniziando da quella più recente) Coordinatore dei programmi d'emergenza della Cooperazione italiana nella Repubblica dello Yemen e nella Repubblica di Djibouti presso Ambasciata d Italia nello Yemen a Sanaa Ministero Affari Esteri - Dir. Gen. Cooperazione Sviluppo Uff.XIV/emergenza a) dal 26/1/1994 al 21/05/94 b) dal 23/06/94 al 21/09/94 c) dal 3/11/94 al 31/12/94 d) dal 21/02/95 al 16/11/95 Responsabile del Programma Ospedale di Balbalà nella Repubblica di Gibuti dove ho svolto i seguenti compiti: -Direttore sanitario dell'ospedale di Balbalà (reparto di pediatria, di maternità, sala travaglio, sala operatoria, laboratorio, radiologia e servizi con 89 unità medici-infermieri-tecnici di laboratorio-di radiologia e ausiliari) -programmazione dell'assistenza sanitaria di base a livello distrettuale indirizzato alla popolazione della bidonville di Balbalà (circa abitanti) Ministero Affari Esteri - Dir. Gen. Cooperazione Sviluppo Uff.XV (Servizio equiparato ai sensi del DPR n 483/97 a quelli di ruolo) a)dal 3/01/1991 al 29/12/1992 b) dal 27/01/93 al 26/05/93 c)dal 14/09/93 al 18/11/93 Ministero Affari Esteri - Dir. Gen. Cooperazione Sviluppo Uff.XV Dal 2/08/1990 al 26/10/1990 Accordo tra l'istituto Superiore Di Sanità italiano e Comitato Nazionale di lotta contro l'aids (CNLS) del Ministero della Sanità Pubblica della Costa d'avorio Responsabile Programma emergenza in Eritrea con le seguenti funzioni: -organizzazione dell'assistenza sanitaria di base ai cittadini della capitale ( Abitanti durante l assedio di Asmara nel conflitto bellico tra Eritrea/Etiopia) attraverso il supporto tecnico, materiale e organizzativo a tutto il personale sia dei poliambulatori sanitari di tutta la città che dell'ospedale nazionale di riferimento MeKane Hiwot -realizzazione programma nutrizionale indirizzato alle categorie a rischio -pianificazione e realizzazione programma di assistenza generale ad oltre prigionieri di guerra, svolto insieme alle altre organizzazioni di soccorso presenti in Eritrea -pianificazione interventi d'emergenza sociosanitari per la DGCS del Ministero Affari Esteri -coordinamento e direzione delle operazioni di soccorso per il programma d emergenza conseguente all'uragano di Massawa -incarico da parte del Ministero Affari Esteri di rappresentante presso la "Missione internazionale di formulazione del programma di rimpatrio e reintegrazione dei rifugiati eritrei in Sudan" organizzata dal Governo Eritreo e dall'undp/dha Progetto di promozione della salute e prevenzione AIDS in Costa D Avorio Il sottoscritto in qualità di esperto medico, specialista in Malattie tropicali e infettive, ha svolto in Costa D Avorio per lo ICHM (International Course for Health Management dell Istituto Superiore della Sanità) uno studio su: "Aspetti socio-culturali delle malattie sessualmente trasmissibili e valutazione della campagna di educazione e prevenzione sanitaria sull'aids svolta dal CNLS presso i due principali gruppi etnici della Costa d'avorio (Servizio equiparato ai sensi del DPR n 483/97 a quelli di ruolo) 14 Maggio Settemb. '89 Ministero Affari Esteri - Dir. Gen. Cooperazione Sviluppo Uff. XV Programma straordinario in Eritrea in qualità di esperto medico tropicalista ha prestato assistenza alle popolazioni sfollate dal Tigrai e supporto tecnico per l'organizzazione dell'assistenza sanitaria di base a livello regionale in collaborazione con il Regional Health Department di Asmara. Unione europea, Pagina 5 / 5

6 Curriculum Vitae Sostituire con Nome (i) Cognome (i) 11 Luglio Novembre 88 Organizzazione Mondiale Sanità - Ministero Affari Esteri Dir. Gen. Cooperazione Sviluppo Uff.XV Progetto di controllo della Schistosomiasi in Tanzania: Programma del WHO (Organizzazione Mondiale Sanità). In qualità di esperto medico, specialista in Malattie tropicali e infettive ha svolto le seguenti funzioni: -controllo della Schistosomiasi -studio di prevalenza delle Geoelmintiasi e delle Filariasi -studio per il rafforzamento dell'assistenza sanitaria di base sull'isola di Pemba (Zanzibar) (Servizio equiparato ai sensi del DPR n 483/97 a quelli di ruolo) 1987 Selezionato dall'organizzazione Mondiale della Sanità previo Seminario di orientamento e selezione per il programma "APO s for Africa", organizzato dalla SIOI-Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo (Ministero Affari Esteri) Presso ambulatori privati a Roma Presso INPS e ambulatori privati a Roma Attività libero professionale non documentabile in qualità di specialista in Malattie tropicali e infettive, presso studi polispecialistici in Italia per ciò che concerne profilassi, diagnosi e terapie per coloro che si recano o che rientrano dai paesi tropicali. Attività parzialmente documentabile di medico dell INPS e di medico sostituto presso gli ambulatori dei Medici di medicina generale ISTRUZIONE E FORMAZIONE Roma,14marzo-12dicembre 2014 Viene riportata solo la formazione principale iniziando dalla più recente Corso alta formazione in Economia e Management in Sanità (anno accademico codice CFU) Corso formato da 8 moduli residenziali per un totale di 180 ore, di cui 130 ore d aula Organizzato da Università di Roma La Sapienza - Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive - Sezione di Igiene Corso alta formazione in Economia e Management in Sanità - (http://www.uniroma1.it) Temi principali Il SSN; L analisi dei bisogni sanitari della popolazione; Organizzazione e funzionamento degli ospedali; Organizzazione e funzionamento delle strutture sanitarie territoriali; L epidemiologia per le organizzazioni sanitarie; La programmazione sanitaria e la valutazione economica degli interventi sanitari; L appropriatezza e la qualità in ospedale; Il controllo di gestione, la misurazione dell attività delle organizzazioni sanitarie e i sistemi informativi Roma, 7 febbraio-12 luglio 2014 Organizzato da Temi principali Economia e gestione dell integrazione sanitaria e sociosanitaria (anno accademico ) Corso formato da 10 moduli residenziali per un totale di 100 ore d aula Università Cattolica del sacro cuore - Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Italia) Largo F. Vito 1, Roma Programmazione sanitaria e socio-sanitaria; Health technology assessment; Management, leadership e team working nella gestione del personale; Gestione del paziente ad alto grado di tutela; Medicina d iniziativa, PDTA e CCM; Ruolo della medicina generale, del terzo settore e del volontariato Unione europea, Pagina 6 / 6

7 Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi artt. 46 e 47 DPR 445/2000 Roma, 10 luglio 2014 Fano, 29 novembre 2013 Firenze, 21 giugno 2013 Roma, maggio 2013 Roma, 22 marzo 2007 Reggio Emilia, Ottobre 02 Ottobre 2002 Feb/Mar/Apr Curriculum Vitae Governo della salute nel territorio PDTA standard per patologie croniche Organizzato da FIASO-CERGAS Produrre salute: PDTA strumento di contrasto alla cronicità Organizzato da Regione Marche-Agenas Esperienze sulle cure primarie Organizzato da Regione Toscana Lab. Regionale formazione sanitaria (FORMAS) Home care e Distretti Conferenza nazionale sulle cure domiciliari Organizzato da CARD Incontro nazionale su La casa della salute Organizzato dal Ministero della salute Corso su Le cure primarie nel Distretto Organizzato dall Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia Programma nazionale per la formazione continua: Corso di Formazione per i Direttori dei Distretti - Organizzato dall Agenzia Regionale della Sanità del Friuli Venezia Giulia Milano dal 22 Nov al 26 Maggio 2000 Organizzato Temi principali Milano, Febbraio 1999 Roma dal 29 Gen al 14 Dic 1990 Organizzato Temi principali Master in "Organizzazione e gestione in Sanità" Durata 34 giorni (250 ore) - D.P.R. 10 Marzo 1982, n. 162, art. 16, Decreto Rettorale 13 ottobre 1999 n Master della Scuola di Direzione aziendale Università Bocconi Milano 4 prove di valutazione finale e 5 discipline fondamentali: analisi e progettazione organizzativa, metodologie quantitative d azienda, programmazione, gestione del personale, comunicazione e capacità relazionali, qualità in sanità. Corso su "Il Direttore di Distretto Scuola di Direzione aziendale Università Bocconi Milano Master in "Assistenza sanitaria di base a livello distrettuale". Durata di un anno a tempo pieno organizzato (200 giornate di formazione e frequenza quotidiana di 6 ore per un totale di ore complessive). International Course for Health Management - Organizzato dall Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con l'organizzazione Mondiale della Sanità Il corso comprendeva le seguenti discipline: analisi e progettazione organizzativa, programmazione, gestione del personale e comunicazione efficace, biostatistica ed epidemiologia, economia sanitaria, etno-antropologia, qualità in sanità, ricerca applicata. Con prove di valutazione per ciascuno dei 5 moduli (Assistenza sanitaria di base, Management, Progettazione sanitaria, Valutazione dei servizi e Ricerca sul campo) e un esame finale con una commissione di esaminatori dell Istituto Superiore della Sanità, dell Organizzazione Mondiale della Sanità e di una Università di Medicina italiana ed estera. Roma, Nov Scuola di Specializzazione dell'università degli Studi "La Sapienza" di Roma Roma, Aprile 1983 Università degli Studi "La Sapienza" di Roma Specializzazione in Malattie tropicali e infettive, con lode, conseguito c/o la Scuola di Specializzazione dell'università degli Studi "La Sapienza" di Roma. Corso quadriennale svolto c/o la Clinica delle malattie tropicali ed infettive del Policlinico "Umberto I" (reparto degenze, ambulatorio e laboratorio) Laurea in Medicina e Chirurgia, con lode, conseguito c/o l'università degli Studi "La Sapienza" di Roma. -Abilitazione alla professione medica conseguita nell aprile del 1983 presso l Università di Roma La Sapienza -Iscrizione all albo dei Medici-chirurghi dell Ordine provinciale di Roma dal 16/06/1983 Unione europea, Pagina 7 / 7

8 Curriculum Vitae Sostituire con Nome (i) Cognome (i) COMPETENZE PERSONALI Lingua madre italiano Altre lingue COMPRENSIONE PARLATO PRODUZIONE SCRITTA Ascolto Lettura Interazione Produzione orale Francese C1 C1 C1 C1 C1 Inglese B1 B1 B1 B1 B1 Livelli: A1/2 Livello base - B1/2 Livello intermedio - C1/2 Livello avanzato Quadro Comune Europeo di Riferimento delle Lingue Competenze relazionali comunicative e Buone competenze comunicative acquisite durante la mia esperienza lavorativa in Italia e all estero. Per i vari ruoli svolti le competenze comunicative sono state particolarmente stimolate nello svolgimento delle funzioni di coordinamento, integrazione multiprofessionale e multidisciplinare, facilitazione di processi, formazione/informazione e nel lavoro presso la comunità di riferimento. Competenze organizzative, gestionali e professionali In quasi tutti gli incarichi principali, sopra descritti, ho acquisito competenze relative alle funzioni di organizzazione, programmazione, implementazione, monitoraggio e controllo in relazione agli obiettivi dati e alle risorse assegnate (gestione delle risorse umane, strumentali e strutturali assegnate per il perseguimento di specifici obiettivi). In particolare ho acquisito competenze relative alle funzioni di coordinamento, integrazione multiprofessionale e multidisciplinare, facilitazione di processi oltre che alle funzioni direttive e di carattere organizzativo-gestionale per tutte le attività territoriali del Distretto di appartenenza in differenti regioni italiane (UVD per presa in carico globale pazienti complessi/cronici, ADI, assistenza medico-infermieristico-assistenziale ambulatoriale e domiciliare, servizio di riabilitazione territoriale ambulatoriale e domiciliare, servizio di assistenza riabilitativa e protesica, Residenza sanitaria assistenziale, Case di riposo, Ospedale di comunità, Poliambulatori specialistici e di diagnostica di tutte le branche territoriali, Consultorio familiare, Equipe multidisciplinare dell Handicap minori e adulti, SerT, organizzazione della continuità assistenziale nel territorio di competenza, assistenza farmaceutica, servizi amministrativi) oltre alle funzioni di raccordo con Dip. Salute mentale e Dip. Prevenzione, l Ospedale, con i Medici di Medicina Generale, i PLS e gli Specialisti ambulatoriali, con le Pubbliche Amministrazioni, con i Sindacati, con il Terzo settore, il Volontariato e con le rappresentanze della popolazione e di tutela dei pazienti del territorio Competenze informatiche Buona padronanza degli strumenti Microsoft Office; discreta conoscenza Access e Epi-info Patente di guida Categorie della patente di guida: A ; B; ULTERIORI INFORMAZIONI Corsi e convegni Costante partecipazione a numerosi Corsi e Convegni in materia sia di Organizzazione e management dei servizi sanitari e socio-sanitari che di Percorsi diagnosti-terapeutici fra cui, in particolare, si segnalano negli ultimi 10 anni i seguenti argomenti: la Casa della salute; i Percorsi diagnostico-terapeutici; il Chronic care model; la formazione per formatori sull AUDIT clinico; la programmazione ed integrazione socio-sanitaria con i Programmi delle Attività Territoriali (PAT) ed i Piani di Zona (PdZ); l Appropriatezza in sanità: strumento di governo clinico; le Residenze per anziani e il territorio ; il Dipartimento delle cure primarie e della riabilitazione dell ASS6; le Cure intermedie (la gestione delle RSA, delle Case di Riposo); le nuove forme strutturate di associazionismo dei Medici convenzionati MMG/MCA/PDF/Specialisti SUMAI; le strutture a gestione infermieristica; la Gestione del paziente cronico tra territorio (cure domiciliari ed intermedie) ed ospedale. Unione europea, Pagina 8 / 8

9 Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi artt. 46 e 47 DPR 445/2000 Curriculum Vitae Partecipazione in qualità di docente Partecipazione in qualità di docente a numerosi corsi ed eventi formativi e di ricerca inerenti al tema dell Organizzazione delle cure primarie fra cui: -Docente presso il Corso per dirigenza e personale degli Uffici di Piano della Direzione regionale politiche sociali - Regione Lazio Integrazione socio-sanitaria: modelli e realtà operativa, 22gennaio Roma -Docente LUISS Bussiness School, Master MASP, VI modulo, Organizzazione territoriale, Roma -Convegno regionale su: Lo sviluppo dell assistenza distrettuale nelle Aziende sanitarie del Lazio Dicembre 2012 Roma -Seminario su: Linee guida nazionali e regionali e Piano sanitario regionale del Lazio Dicembre 2012 Roma - Forum nazionale Risk management in sanità: Innovazione e sicurezza nei percorsi territorioospedale-territorio la gestione delle malattie croniche. Novembre 2011 Arezzo -I Conferenza nazionale sulle cure domiciliari: Le cure domiciliari tra utopia e quotidiano. Un percorso evolutivo di professionisti e cittadini verso una civiltà del prendersi cura. Maggio 2011 Roma -Tavola rotonda su: La sfida possibile. Appropriatezza prescrittiva e contenimento della spesa sanitaria Dicembre 2010 Roma -Corso su: Audit clinici e criticità organizzative nel lavoro sanitario: qualità tecnica ed organizzativa degli interventi. Giugno 2009 Roma -Convegno nazionale CARD su: Il Distretto come produttore di salute. Marzo 2009 Calambrone (PI) -Partecipazione al Progetto di ricerca biennale Laboratorio sul Governo del territorio realizzato dal Centro di ricerche sulla gestione dell assistenza sanitaria e sociale - Università Bocconi e FIASO: Costruzione e rilevazione di indicatori operazionalizzati di misurazione dell integrazione professionale e della continuità delle cure Milano -Convegno regionale su: Progetto regionale Michelangelo: il lavoro in equipe nella prevenzione cardiovascolare. Novembre 2008 Roma -II Workshop Ferrarese sull Audit clinico: L Audit clinico come strumento della Clinical governance - Giugno 2007 Ferrara - Conduttore Focus Group regionali sui Percorsi assistenziali dei cittadini nella rete dei servizi per l Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio - Giugno Roma -Seminario su: Medici di medicina generale e continuità assistenziale Indagine sulla qualità percepita dei MMG della ASLRME. Risultati. Dicembre 2006 Roma -Convegno interregionale su: Anziani, famiglie, servizi, percorsi e processi dall autonomia alla residenzialità. Novembre 2005 Pordenone - Comunicazione/Poster all ottava sessione del XV congresso internazionale dell Associazione Latina per l Analisi dei Sistemi Sanitari (ALLASS) Integrazione ospedale-territorio e cure intermedie: un modello di operatività interistituzionale nella provincia di Pordenone. Settembre 2004 Bucarest -Coordinatore e docente del corso interno all'azienda per i Servizi Sanitari n 6 Friuli occidentale relativo alla Gestione dei servizi sanitari a livello distrettuale, corso biennale indirizzato al personale di tutti i Distretti e del Dipartimento di Prevenzione Pordenone Unione europea, Pagina 9 / 9

10 Curriculum Vitae Sostituire con Nome (i) Cognome (i) Pubblicazioni 1) Progetto Michelangelo Percorsi di cura, Care Management ed equipe multidisciplinari: il modello organizzativo testato nella ASL Roma E Sole 24 ore Sanità I quaderni di medicina pag Novembre ) Progetto Michelangelo Il modello di disease management alla prova dei fatti: i risultati della performance organizzativa - Sole 24 ore Sanità I quaderni di medicina pag Novembre ) Il Governo del territorio nella ASL-RME. Il sistema budgetario come strumento per la riorganizzazione. L esperienza dei cantieri aziendali Organizzare la salute nel territorio. - Volume monografico Ed. il Mulino pag ) Integrazione ospedale-territorio e cure intermedie: un modello di operatività interistituzionale nella provincia di Pordenone. Comunicazione all ottava sessione del XV congresso internazionale dell Associazione Latina per l Analisi dei Sistemi Sanitari (ALLASS) a Bucarest Settembre ) Progetto counselling alcologico. Risultati dell Accordo aziendale tra medicina generale e ASS6 Friuli Occidentale - Medicina & Sanità - Anno VIII/n 2 Luglio-Dic ) The effects of implementation of heart failure guidelines in the Pordenone province: analysis of the results following databases of the regional health guide system. Ital Heart J Suppl. May;5(5): ) "RSA a breve termine di Sacile: concordanza diagnostica e valutativa, carichi assistenziali, efficacia riabilitativa". Geriatria, Vol. X n 6 - Nov.-Dic ) "Evolution of operational research studies and development of a national control strategy against intestinal helmints in Pemba island, " Bulletin of the World Health Organisation, 73 (2): , ) "The perception of AIDS in the Bete and Baoule of the Ivory Coast" Social science & Medicine, Vol.36, No.9, pp , ) "Chloroquine-resistant falciparum Malaria from Guinea" Transaction of Royal Society of Tropical Medicine and Hygene, 82, 359, ) "Giardiasis epidemiology: countries study" Journal of Infectious and Parassitic Diseases, 7, 40, , ) "Schistosomiasis in Somalia" Journal of Infectious and Parassitic Diseases, 8, 40, , ) "Treatment of helminthiasis with a new drug: Albendazole" - XV national congress of the Chemotherapy Italian Society; CIC international edition, , ) "Coprocolture for Entamoeba histolytica" - Journal of Infectious and Parassitic Diseases, 3, 40, , ) "Parasitological survey in school communities in Somalia" Journal of Infectious and Parassitic Diseases, 3, 40, ,1988 Dati personali Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali. Roma, 30 Luglio 2015 Unione europea, Pagina 10 / 10

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DISTRETTO

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DISTRETTO REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DISTRETTO PREMESSA Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Distretto come previsto dall art. 8.3 dell Atto di indirizzo per l adozione dell

Dettagli

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Curriculum formativo ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Perugia in data 25/7/85 con voti 110/110 e

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DISTRETTI SANITARI DELLA ASL ROMA H

REGOLAMENTO DEI DISTRETTI SANITARI DELLA ASL ROMA H REGOLAMENTO DEI DISTRETTI SANITARI DELLA ASL ROMA H INDICE Articolo 1- Ambito di applicazione... 3 Articolo 2- Fonti normative... 3 Articolo 3- Definizione... 3 Articolo 4- Obiettivi e finalità del Distretto...

Dettagli

Via Tartini, n.5 Padova (PD) C.A.P. 35131 +39 3357767447 annamaria.saieva@sanita.padova.it. Sesso F Data di nascita 09/11/1958 Nazionalità italiana

Via Tartini, n.5 Padova (PD) C.A.P. 35131 +39 3357767447 annamaria.saieva@sanita.padova.it. Sesso F Data di nascita 09/11/1958 Nazionalità italiana INFORMAZIONI PERSONALI ANNA MARIA SAIEVA Via Tartini, n.5 Padova (PD) C.A.P. 35131 +39 3357767447 annamaria.saieva@sanita.padova.it Sesso F Data di nascita 09/11/1958 Nazionalità italiana DICHIARA QUANTO

Dettagli

Via Tartini, n.5 Padova (PD) C.A.P. 35131 +39 3357767447 annamaria.saieva@sanita.padova.it. Sesso F Data di nascita 09/11/1958 Nazionalità italiana

Via Tartini, n.5 Padova (PD) C.A.P. 35131 +39 3357767447 annamaria.saieva@sanita.padova.it. Sesso F Data di nascita 09/11/1958 Nazionalità italiana INFORMAZIONI PERSONALI ANNA MARIA SAIEVA Via Tartini, n.5 Padova (PD) C.A.P. 35131 +39 3357767447 annamaria.saieva@sanita.padova.it Sesso F Data di nascita 09/11/1958 Nazionalità italiana DICHIARA QUANTO

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASSANTE MARIA DOLORES Data di nascita 3/07/1957 Qualifica Dirigente medico Unità operativa/ ufficio Cure Primarie Distretto di Serra San Bruno Incarico attuale

Dettagli

Dr.Piergiorgio Trevisan

Dr.Piergiorgio Trevisan LE CURE PRIMARIE Le AFT: stato dell arte del progressivo inserimento dei MMG e dei MCA nella struttura distrettuale per un distretto casa dei Medici di Assistenza Primaria Dr.Piergiorgio Trevisan L Azienda

Dettagli

L innovazione dei servizi per la cura delle malattie croniche

L innovazione dei servizi per la cura delle malattie croniche Cooperativa Sociale Nòmos onlus Bagno a Ripoli, 2011 Convegno L evoluzione dei bisogni degli anziani: Le risposte dei servizi alle esigenze emergenti L innovazione dei servizi per la cura delle malattie

Dettagli

Via Cornio, n. 5C Vigonovo (VE) C.A.P. 30030 +39 3489839424 rosaria.cacco@sanita.padova.it. Sesso F Data di nascita 22/03/1967 Nazionalità italiana

Via Cornio, n. 5C Vigonovo (VE) C.A.P. 30030 +39 3489839424 rosaria.cacco@sanita.padova.it. Sesso F Data di nascita 22/03/1967 Nazionalità italiana INFORMAZIONI PERSONALI ROSARIA CACCO Via Cornio, n. 5C Vigonovo (VE) C.A.P. 30030 +39 3489839424 rosaria.cacco@sanita.padova.it Sesso F Data di nascita 22/03/1967 Nazionalità italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE

Dettagli

01/02/2008 DANILO MASSAI / ALESSANDRO MANCINI

01/02/2008 DANILO MASSAI / ALESSANDRO MANCINI LA SALUTE PER TUTTI EFFICACIA Qualità dell assistenza (uso ottimale delle risorse) SERVIZI SANITARI (sistema sanitario, strutture, operatori) EQUITA Razionamento (uso appropriato delle risorse) RISORSE

Dettagli

CURRICULUM della Dott.ssa Maria Concetta Conte

CURRICULUM della Dott.ssa Maria Concetta Conte Nata a Parigi (Francia) l 8 maggio 1959 CURRICULUM della Dott.ssa Maria Concetta Conte Diploma di laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l Università Federico II di Napoli il 30-10-1984 con il

Dettagli

Via Vittorio Veneto, n. 21 Albignasego (PD) C.A.P. 35020 +39 3409867729 ketty.ottolitri@sanita.padova.it

Via Vittorio Veneto, n. 21 Albignasego (PD) C.A.P. 35020 +39 3409867729 ketty.ottolitri@sanita.padova.it KETTI OTTOLITRI INFORMAZIONI PERSONALI KETTI OTTOLITRI Via Vittorio Veneto, n. 21 Albignasego (PD) C.A.P. 35020 +39 3409867729 ketty.ottolitri@sanita.padova.it Sesso F Data di nascita 31/03/1971 Nazionalità

Dettagli

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale Introduzione Reggio Emilia, 19 e 26 maggio 2010 Riferimenti normativi Accordo Collettivo Nazionale

Dettagli

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode.

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode. DOTT. IVAN TERSIGNI CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE STUDI Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'universita' Cattolica del Sacro Cuore di Roma il 21-7-1978, con votazione 110/110 e lode. Specializzato

Dettagli

ATTIVITA SPECIALISTICA

ATTIVITA SPECIALISTICA Allegato A) Profilo di Ruolo del Direttore di Struttura complessa ATTIVITA SPECIALISTICA DISTRETTO SOCIO-SANITARIO SUD Titolo dell incarico Direttore di struttura complessa di Attività Specialistica Luogo

Dettagli

I risvolti operativi dei DCA 429/12 e 431/12. Criticità e proposte

I risvolti operativi dei DCA 429/12 e 431/12. Criticità e proposte Appropriatezza clinico-organizzativa nella Regione Lazio I Decreti Commissariali: approfondimenti su DCA 206/2013, DCA 429 e 431 del 24/12/2012, DCA 71/12 I risvolti operativi dei DCA 429/12 e 431/12.

Dettagli

Direttore UOC Anziani e Cure Domiciliari Azienda Sanitaria Provinciale di Catania ASP di Catania

Direttore UOC Anziani e Cure Domiciliari Azienda Sanitaria Provinciale di Catania ASP di Catania INFORMAZIONI PERSONALI DI FRANCO, Maria Antonina numero telefonico aziendale: 0952545746 numero telefonico aziendale: 3356005678 Viale Regina Margherita, 38-95024, Catania, Acireale Data di nascita [ 31

Dettagli

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE D.g.r. 7 febbraio 2005 n. 7/20467 Progetto quadro per la sperimentazione di un modello organizzativo-gestionale per i Gruppi di Cure Primarie (GCP) in associazionismo evoluto ed integralo in attuazione

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE E CURA DEL DIABETE MELLITO

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE E CURA DEL DIABETE MELLITO REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DALL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 17 MARZO 2015, N. 190 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE

Dettagli

Il Distretto che vuole la Regione Veneto

Il Distretto che vuole la Regione Veneto IL NUOVO PIANO SOCIO-SANITARIO REGIONALE Il Distretto che vuole la Regione Veneto Este, 13 aprile 2012 Dott.ssa M.Cristina Ghiotto LA STORIA La DGR n.3242/2001 ha sancito l importanza del Distretto nel

Dettagli

Il management dei servizi ADI: l esperienza dei Distretti

Il management dei servizi ADI: l esperienza dei Distretti Le cure a casa in uno scenario di sicurezza: dal censimento al libro bianco Il management dei servizi ADI: l esperienza dei Distretti Masselli Mariella - Mete Rosario Roma 7 Luglio 2010 Il ruolo strategico

Dettagli

L organizzazione distrettuale: ruolo del Distretto, attività di programmazione, vincoli

L organizzazione distrettuale: ruolo del Distretto, attività di programmazione, vincoli ASSESSORATO ALLE POLITICHE PER LA SALUTE WORKSHOP IN MATERIA DI SALUTE E SANITA Trento 5 maggio, 19 maggio, 5 giugno 2006 L organizzazione distrettuale: ruolo del Distretto, attività di programmazione,

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEGLI INFERMIERI ALLA IDEAZIONE DEL PSS REGIONALE

IL CONTRIBUTO DEGLI INFERMIERI ALLA IDEAZIONE DEL PSS REGIONALE IL CONTRIBUTO DEGLI INFERMIERI ALLA IDEAZIONE DEL PSS REGIONALE Il presente documento, presentato in V commissione in occasione dell audizione del 23 settembre, si compone di due parti: Introduzione e

Dettagli

Modalità di Gestione nelle Cure Primarie

Modalità di Gestione nelle Cure Primarie Modalità di Gestione nelle Cure Primarie Medicina d attesa Medicina d opportunità Medicina d Iniziativa Campagne di sensibilizzazione e di prevenzione Dr. Maurizio Pozzi Modelli Generali delle Cure Primarie

Dettagli

Lo stato dell arte dello sviluppo delle Case della Salute della AUSL di Parma

Lo stato dell arte dello sviluppo delle Case della Salute della AUSL di Parma Lo stato dell arte dello sviluppo delle Case della Salute della AUSL di Parma 1 m a r c o l o m b a r d i r o m a 2 4 a p r i l e 2 0 1 5 m l o m b a r d i @ a u s l. p r. i t Case della Salute: programmazione

Dettagli

E TERRITORIO. INTERVENTI A SOSTEGNO DELLA DOMICILIARITÀ

E TERRITORIO. INTERVENTI A SOSTEGNO DELLA DOMICILIARITÀ Forum sulla Non Autosufficienza Bologna 9-10 novembre 2011 Centro Congressi Savoia Hotel L esperienza di ospedale virtuale per le dimissioni protette nel 4 Distretto della AUSL Roma A Antonio Calicchia

Dettagli

DELL IGIENISTA NELL ASSISTENZA PRIMARIA: IL SISTEMA TERR

DELL IGIENISTA NELL ASSISTENZA PRIMARIA: IL SISTEMA TERR IL RUOLO DELL IGIENISTA NELL ASSISTENZA PRIMARIA: IL SISTEMA TERRITORIO Dr. Bruno Corda La specializzazione dei sistemi porta alla segmentazione cui segue necessariamente l esigenza di integrazione e coordinamento.

Dettagli

ASL CASERTA VIA UNITA ITALIANA, 28 CASERTA Curriculum Formativo e Professionale di: LUIGI CATERINO

ASL CASERTA VIA UNITA ITALIANA, 28 CASERTA Curriculum Formativo e Professionale di: LUIGI CATERINO ASL CASERTA VIA UNITA ITALIANA, 28 CASERTA Curriculum Formativo e Professionale di: LUIGI CATERINO INFORMAZIONI PERSONALI Cognome/Nome CATERINO LUIGI Indirizzo Via Giotto, 87 AVERSA Telefono 081 5001215

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Qualificazioni Specialistiche

CURRICULUM VITAE. Qualificazioni Specialistiche DATI PERSONALI CURRICULUM VITAE Cognome e Nome: Nunziata Assunta. Luogo/Data di Nascita: Pompei (Napoli)./ 17 Aprile 1953 Indirizzo: Via Marco Tullio Cicerone 52/C - 03100 Frosinone Telefono: 0775 270

Dettagli

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale.

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. Decreto MIUR su Riassetto delle Scuole di specializzazione di area sanitaria G.U. n. 285 del

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 60/2 DEL 2.12.2015. Sistema Regionale delle Cure Territoriali. Linee di indirizzo per la riqualificazione delle cure primarie.

DELIBERAZIONE N. 60/2 DEL 2.12.2015. Sistema Regionale delle Cure Territoriali. Linee di indirizzo per la riqualificazione delle cure primarie. Oggetto: Sistema Regionale delle Cure Territoriali. Linee di indirizzo per la riqualificazione delle cure primarie. L Assessore dell Igiene e Sanità e dell Assistenza Sociale ricorda che nel Patto della

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

AZIENDA USL DI IMOLA - MISSION - ORGANI - ASSETTO ORGANIZZATIVO

AZIENDA USL DI IMOLA - MISSION - ORGANI - ASSETTO ORGANIZZATIVO AZIENDA USL DI IMOLA - MISSION - ORGANI - ASSETTO ORGANIZZATIVO MISSION DELL AUSL DI IMOLA L Azienda Sanitaria di Imola è precipuamente impegnata nel governo della domanda di servizi e prestazioni sanitarie

Dettagli

Innovazione organizzativa nelle cure primarie:

Innovazione organizzativa nelle cure primarie: Innovazione organizzativa nelle cure primarie: Il progetto di modernizzazione NOA dell Area Vasta Emilia Centro 2010-2012 obiettivi e risultati Maria Chiara Tassinari Convegno Nazionale AICM Riccione 25-26

Dettagli

digenerale@aosgmoscati.av.it

digenerale@aosgmoscati.av.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ROSATO GIUSEPPE Indirizzo Telefono 0825203004 Fax 0825203637 E-mail N. 2, Fraternità della Misericordia, 83100 Avellino digenerale@aosgmoscati.av.it Nazionalità

Dettagli

Direttore di Unità Operativa - UOC Medicina Interna

Direttore di Unità Operativa - UOC Medicina Interna INFORMAZIONI PERSONALI Nome sapienza mauro Data di nascita 28/08/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia ASP DI ENNA Direttore di Unità Operativa - UOC

Dettagli

Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio

Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio ART: 26 Bis 1. Con le aggregazioni funzionali territoriali si realizzano alcune fondamentali condizioni per l integrazione

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio 1 Il territorio 2 Il territorio: tendenze evolutive Aumentata l aspettativa di vita: U = 76 anni D = 82,4 anni Patologie croniche prevalgono su quelle acute Possibilità di eseguire piccoli interventi chirurgici

Dettagli

allegati f) predisposizione programmi atti a garantire la continuità assistenziale

allegati f) predisposizione programmi atti a garantire la continuità assistenziale allegati Riordino delle attività distrettuali e delle cure primarie ALLEG. A Le funzioni del Distretto Sociosanitario e le modalità con cui si realizza l integrazione tra le prestazioni sanitarie e quelle

Dettagli

Premessa 2. Riferimenti Normativi 3. Considerazioni Preliminari 3. Gli elementi costitutivi della Rete Regionale Cure Palliative 4

Premessa 2. Riferimenti Normativi 3. Considerazioni Preliminari 3. Gli elementi costitutivi della Rete Regionale Cure Palliative 4 Linee Guida regionali per lo sviluppo della rete per le cure palliative in Puglia, in attuazione dell Atto d Intesa sottoscritto in Conferenza Stato Regioni (Rep. N. 152/2012) pagina Premessa 2 Riferimenti

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIO PERSONALI. Titoli di studio e professionali

CURRICULUM VITAE INFORMAZIO PERSONALI. Titoli di studio e professionali CURRICULUM VITAE INFORMAZIO PERSONALI Nome AMENDOLARA MARIA GIUSEPPA Data di nascita 21/05/59 Qualifica DIRIGENTE MEDICO Amministrazione ASM DI MATERA Incarico attuale RESPONSABILE DISTRETTO SANITARIO

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nicolini Fausto Indirizzo c/o Azienda USL, via Amendola 2 42100 Reggio Emilia Telefono 0522.335563 Fax 0522.335200 E-mail info.direzionegenerale@ausl.re.it

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna.

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. Oggetto: Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. L Assessore dell'igiene e Sanità e dell'assistenza Sociale ricorda che la legge 15 marzo 2010, n. 38, tutela il diritto

Dettagli

Conferenza dei Sindaci ASL della provincia di Lecco

Conferenza dei Sindaci ASL della provincia di Lecco Conferenza dei Sindaci ASL della provincia di Lecco Documento di programmazione e coordinamento dei servizi iis Sanitari i e Socio Sanitari Sanitari anno 2014 Lecco, 28 gennaio 2014 1 Documento di programmazione

Dettagli

LIMINA ROSA MARIA VIALE EUROPA 11 25123 - BRESCIA. limina@med.unibs.it

LIMINA ROSA MARIA VIALE EUROPA 11 25123 - BRESCIA. limina@med.unibs.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Indirizzo Ufficio Telefono ufficio 030 3717694 LIMINA ROSA MARIA VIALE EUROPA 11 25123 - BRESCIA

Dettagli

La Rete Territoriale

La Rete Territoriale ASSESSORADU DE S'IGIENE E SANIDADE E DE S'ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE La Rete Territoriale Giuseppe Sechi, DG Sanità Cagliari 11 Novembre 2015 La Dimensione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità Data di nascita CECCHI MARIO Italiana 27/MARZO/1942 POSIZIONE ATTUALE

Dettagli

LICIO LIVINI. DIRIGENTE MEDICO: ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI SANITARI DI BASE Amministrazione

LICIO LIVINI. DIRIGENTE MEDICO: ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI SANITARI DI BASE Amministrazione INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome LICIO LIVINI Data di Nascita 09.09.1955 Qualifica DIRIGENTE MEDICO: ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI SANITARI DI BASE Amministrazione ASUR ZT 11 FERMO Incarico attuale -DIRETTORE

Dettagli

Indirizzi regionali e la legge 38/2010. DGR 996 del 26/09/2000 DGR 467 del 25/06/2007 Legge 38 del 15/03/2010

Indirizzi regionali e la legge 38/2010. DGR 996 del 26/09/2000 DGR 467 del 25/06/2007 Legge 38 del 15/03/2010 Indirizzi regionali e la legge 38/2010 DGR 996 del 26/09/2000 DGR 467 del 25/06/2007 Legge 38 del 15/03/2010 Settore Servizi alla Persona sul territorio Hospice e Cure Palliative 1 Diritto Diritti di cittadinanza

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE: UN LAVORO DI RETE

CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE: UN LAVORO DI RETE CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE: UN LAVORO DI RETE CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE ORGANISMO DI RAPPRESENTANZA DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SANITARIO ISTITUITO DALL ART. 5 della LEGGE PROVINCIALE

Dettagli

Titolo di studio Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia (1982)

Titolo di studio Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia (1982) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SICILIANO GIOVANNI Data di nascita 28.07.1958 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale Responsabile Direzione Medica di Presidio Ospedaliero

Dettagli

QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN?

QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN? QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN? Francesco Longo CARD, Roma, 23 maggio 2013 1 Agenda 1. Evidenze sui tassi di copertura dei bisogni 2. Trend finanziari di sistema 3. Tagli lineari o trasformazione

Dettagli

Convegno SItI CURE PRIMARIE TRA MITO E REALTA : IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI 13 novembre 2009 Bergamo

Convegno SItI CURE PRIMARIE TRA MITO E REALTA : IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI 13 novembre 2009 Bergamo Convegno SItI CURE PRIMARIE TRA MITO E REALTA : IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI 13 novembre 2009 Bergamo L esperienza dell Azienda Sanitaria Locale della provincia di Varese ALCUNE CONSIDERAZIONI La creazione

Dettagli

Il contributo della Professione amministrativa

Il contributo della Professione amministrativa Regione FVG - ASS N. 5 Bassa Friulana Il contributo della Professione amministrativa dott.ssa Paola Menazzi Convegno interregionale CARD Tra corsi e ricorsi regionali, i migliori percorsi di governance

Dettagli

Regione Lazio. Decreti del Commissario ad Acta 26/11/2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 97

Regione Lazio. Decreti del Commissario ad Acta 26/11/2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 97 Regione Lazio Decreti del Commissario ad Acta Decreto del Commissario ad Acta 15 novembre 2013, n. U00461 Recepimento della "Intesa, ai sensi dell'art. 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra

Dettagli

dal 01/05/2012 alla data odierna Dirigente Responsabile Funzione Comunicazione URP Jesi

dal 01/05/2012 alla data odierna Dirigente Responsabile Funzione Comunicazione URP Jesi Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Anita Giretti Indirizzo Via Montello n.4 60035 Jesi Ancona Telefono 328 4450609 E-Mail anita.giretti@sanita.marche.it Cittadinanza Italiana Data di

Dettagli

Dichiarazione4 sostitutiva di atto di notorietà (art. 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445)

Dichiarazione4 sostitutiva di atto di notorietà (art. 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445) Dichiarazione4 sostitutiva di atto di notorietà (art. 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445) Il sottoscritto Schiavon Luigino dichiara sottola propria, consapevole delle sanzioni penali previste dall art. 76 del

Dettagli

F ORMATO EUROPEO. INFORMAZIONI PERSONALI Nome. ESPERIENZA LAVORATIVA dal 01/04/77 LUIGI RUBENS CURIA

F ORMATO EUROPEO. INFORMAZIONI PERSONALI Nome. ESPERIENZA LAVORATIVA dal 01/04/77 LUIGI RUBENS CURIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome LUIGI RUBENS CURIA Indirizzo Via Roma n 5 Telefono 0965/332891 Telefono Ufficio 0961856535 E-mail rubenscuria@yahoo.it; r.curia@regcal.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Bologna, 25-26 febbraio 2008 Palazzo dei Congressi, Piazza della Costituzione

Bologna, 25-26 febbraio 2008 Palazzo dei Congressi, Piazza della Costituzione Dott. Giovanni Battista Bochicchio Direttore Centro Integrato Medicina dell Invecchia Dott. Gianvito Corona Resp. Unità di Terapia del Dolore, Cure Palliative e Oncologia Critica Terr Un punto unico di

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Nome ANSANELLI MATILDE Nazionalità ITALIANA Data di nascita 21 GENNAIO 1957 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Date (da a) DAL 1/5/2003 AD OGGI Indirizzo sede Lavorativa

Dettagli

14.30-15.30 IV SESSIONE: Il contributo dei Centri Diurni-parte II Moderatore: R. Nicoli

14.30-15.30 IV SESSIONE: Il contributo dei Centri Diurni-parte II Moderatore: R. Nicoli 14.30-15.30 IV SESSIONE: Il contributo dei Centri Diurni-parte II Moderatore: R. Nicoli I servizi socio-sanitari della IHG per l Alzheimer: UVA, Reparti di degenza, Centro Diurno, Assistenza domiciliare,

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

Il presente curriculum è rilasciato sotto la mia responsabilità e ai sensi e per gli effetti degli artt.46 e 47 del DPR 445/00

Il presente curriculum è rilasciato sotto la mia responsabilità e ai sensi e per gli effetti degli artt.46 e 47 del DPR 445/00 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Il presente curriculum è rilasciato sotto la mia e ai sensi e per gli effetti degli artt.46 e 47 del DPR 445/00 INFORMAZIONI PERSONALI

Dettagli

Curriculum Vitae Europeo

Curriculum Vitae Europeo Curriculum Vitae Europeo Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Giancarlo SANDRI Indirizzo(i) 159, Via del Serafico, I- 00142 Roma Telefono(i) +39 3291713754 Fax +39 0651002562 E-mail sandri.giancarlo@aslrmc.it

Dettagli

Dirigente medico a rapporto esclusivo. Azienda Ulss n.20 - UOC Direzione Distrettuale - D2

Dirigente medico a rapporto esclusivo. Azienda Ulss n.20 - UOC Direzione Distrettuale - D2 UOC Direzione Distrettuale - D2 MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome [COGNOME, Nome] Data di nascita Qualifica Amministrazione HORHOI GHEORGHE ANTONIO 08-marzo-71 Dirigente medico

Dettagli

Protocollo operativo A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) AUSL /BA2 - COMUNE DI BARLETTA

Protocollo operativo A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) AUSL /BA2 - COMUNE DI BARLETTA Barletta, 16/02/05 8.24 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida Piano Sociale dell Ambito Distrettuale di Barletta Anni 2005 2007 Protocollo operativo

Dettagli

Progetto Operativo di Assistenza Tecnica POAT Salute Seminario trasversale di confronto interregionale

Progetto Operativo di Assistenza Tecnica POAT Salute Seminario trasversale di confronto interregionale Progetto Operativo di Assistenza Tecnica POAT Salute Seminario trasversale di confronto interregionale Politiche per l accessibilità dei servizi sociosanitari in Puglia e nel nuovo scenario della programmazione

Dettagli

Gli strumenti e le procedure del Chronic Care Model per la valutazione del caso e la redazione e il monitoraggio del Piano di Assistenza Individuale

Gli strumenti e le procedure del Chronic Care Model per la valutazione del caso e la redazione e il monitoraggio del Piano di Assistenza Individuale Il distretto sociosanitario: esperienze a confronto Bari, 27 28 ottobre 2011 Gli strumenti e le procedure del Chronic Care Model per la valutazione del caso e la redazione e il monitoraggio del Piano di

Dettagli

Attualità sul sistema di registrazione crediti ECM I compiti del Provider pubblico

Attualità sul sistema di registrazione crediti ECM I compiti del Provider pubblico IL PERCORSO FORMATIVO INDIVIDUALE DEI MEDICI: RUOLO E COMPITI DEL CO.GE.A.P.S. Attualità sul sistema di registrazione crediti ECM I compiti del Provider pubblico Lucia Livatino Settore di Staff Formazione

Dettagli

ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7

ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7 Progetto ex Accordo Stato-Regioni rep. atti 13/CSR del 20/02/ 2014 per l utilizzo delle risorse vincolate per la realizzazione degli obiettivi

Dettagli

PIANO ATTUATIVO LOCALE 2008-2010

PIANO ATTUATIVO LOCALE 2008-2010 REGIONE LAZIO AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE RIETI PIANO ATTUATIVO LOCALE 2008-2010 Allegato n 3 PROGRAMMA DI PRESA IN CARICO DELLE DONNE IN GRAVIDANZA E NEONATI A RISCHIO SOCIALE Dipartimento Programma

Dettagli

IL PIANO SOCIO SANITARIO DEL DISTRETTO IL DISTRETTO SOCIO SANITARIO : PROBLEMI E PROPOSTE

IL PIANO SOCIO SANITARIO DEL DISTRETTO IL DISTRETTO SOCIO SANITARIO : PROBLEMI E PROPOSTE IL DISTRETTO SOCIO SANITARIO : PROBLEMI E PROPOSTE Dott. Valerio Del Ministro Dirigente settore assistenza sanitaria CONTINUITA URGENZA CRONICITA RIDEFINIZIONE BISOGNI e CONCETTI Multidimensionalità FRAGILITA

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. patrizia.mondini@meyer.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. patrizia.mondini@meyer.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONDINI PATRIZIA NATA AD AREZZO 2.1.1957 Telefono Fax Email patrizia.mondini@meyer.it Nazionalità Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA Date

Dettagli

CURRICULUM VITAE DICHIARA CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM VITAE DICHIARA CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM VITAE Il sottoscritto Pastorutti Valerio Luigi, nato a Palmanova (UD) il 19.08.56, residente a Porpetto (UD) in Via Verdi n 24, ai sensi e pe gli effetti delle disposizioni contenute negli art.

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Maurizia Sezzano Telefono(i) Facoltativo (v. istruzioni) Cellulare: Fax E-mail Cittadinanza Italiana Data di nascita 20/02/1967

Dettagli

Telefono Abitazione: 0981/62037 ; 0985/72933 Cellulare: 338/1384072 ; 328/1931605

Telefono Abitazione: 0981/62037 ; 0985/72933 Cellulare: 338/1384072 ; 328/1931605 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo di residenza Indirizzo di domicilio TULLIO LAINO VIA SOLE, 63 87010 SANT AGATA DI ESARO (COSENZA) VIA J. F. KENNEDY, 23 87020 TORTORA MARINA (COSENZA)

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

Cergas, Università Bocconi

Cergas, Università Bocconi Cergas, Università Bocconi Gruppo Cure Primarie e Servizi Territoriali: F. Longo, E. Vendramini, V. Tozzi, E. Corsalini, S. Tasselli, D. Salvatore, P. Armeni A. Compagni amelia.compagni@unibocconi.it Case

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo RESTI, CARLO VITTORIO PIAZZA CARLO FORLANINI, 1-00151 ROMA Telefono ph. 06 58702334; mob. 368 3018482

Dettagli

Curriculum Vitae Europeo

Curriculum Vitae Europeo Curriculum Vitae Europeo Informazioni personali Cognome / Nome DAL MASO Maurizio Indirizzo 33/d, Via Pietro Tacca, 50125, Firenze, Italia. Telefono +39 055.680688 Mobile: +39 348.3350223 Fax +39 055.680688

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA NELLA REGIONE ABRUZZO

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA NELLA REGIONE ABRUZZO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA NELLA REGIONE ABRUZZO Confronti L assistenza domiciliare integrata vera interprete del cambiamento in sanità Progetto ADI SUD l integrazione tra ambiti di cura (per esempio,

Dettagli

16/02/1992 a tutt ora Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana via Roma,67 56100 PISA

16/02/1992 a tutt ora Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana via Roma,67 56100 PISA F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARCHETTI FEDERICA Indirizzo PIAZZA DELLE VETTOVAGLIE, 35 56126 PISA Telefono cell. 347/3658099 ufficio 050/995751

Dettagli

AZIENDA USL RIMINI ASSETTO ORGANIZZATIVO DEL DIPARTIMENTO DI CURE PRIMARIE

AZIENDA USL RIMINI ASSETTO ORGANIZZATIVO DEL DIPARTIMENTO DI CURE PRIMARIE AZIENDA USL RIMINI ASSETTO ORGANIZZATIVO DEL DIPARTIMENTO DI CURE PRIMARIE 1 Sommario 1. DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE 4 1.1. DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE 4 1.2. RESPONSABILE INFERMIERISTICO E

Dettagli

Curriculum Vitae Prof.ssa Maria Rosaria Tola

Curriculum Vitae Prof.ssa Maria Rosaria Tola Curriculum Vitae Prof.ssa Maria Rosaria Tola Informazioni personali Nome e Cognome Telefono Email Nazionalità Data di nascita Maria Rosaria Tola +393496203366 tlr@unife.it marosaliatola@gmail.com Italiana

Dettagli

23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento n. 1 Pag. 244 di 259 ORGANIGRAMMA AZIENDALE 23/02/2015 1

23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento n. 1 Pag. 244 di 259 ORGANIGRAMMA AZIENDALE 23/02/2015 1 23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento n. 1 Pag. 244 di 259 ORGANIGRAMMA AZIENDALE 23/02/2015 1 23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento

Dettagli

Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO

Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO Roma, 31 maggio 2012 Le Richieste Sempre più pazienti sono affetti da malattie croniche con un aumento della sopravvivenza in ogni fascia di età I cittadini

Dettagli

232, Via Antonio Gramsci - 40010 Sala Bolognese (Bo) Telefono Cellulare 346 3870980; telefono casa 0516814348 pao.fanin50@gmail.

232, Via Antonio Gramsci - 40010 Sala Bolognese (Bo) Telefono Cellulare 346 3870980; telefono casa 0516814348 pao.fanin50@gmail. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Nome e Cognome Indirizzo 232, Via Antonio Gramsci - 40010 Sala Bolognese (Bo) Telefono Cellulare 346 3870980;

Dettagli

Priorità di Governo Clinico

Priorità di Governo Clinico Convention Nazionale Clinical Governance e Management Aziendale Sostenibilità delle innovazioni organizzative nell era del federalismo sanitario Bologna, 15-16 ottobre 2010 Survey Priorità di Governo Clinico

Dettagli

Esperienza lavorativa Collaboratore Professionale Sanitario Esperto Categoria DS3

Esperienza lavorativa Collaboratore Professionale Sanitario Esperto Categoria DS3 FORMATO EUROPEO CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome Tricanico Cesare Indirizzo Via macchia di mare 14, 87022 Cetraro ( CS) Telefono 3355397819 E-mail tricanico@tiscali.it Nazionalità Italiana

Dettagli

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE E stata fondata da Padre Agostino Gemelli nel 1921 E presente in 4 città: Milano,

Dettagli

L assistenza integrata ospedale-territorio nel paziente con SCC

L assistenza integrata ospedale-territorio nel paziente con SCC L assistenza integrata ospedale-territorio nel paziente con SCC Le criticità - Assistenza spesso incoordinata - Inerzia nell adesione alla mission - Coinvolgimento dei singoli ma non della massa - Inerzia

Dettagli

Direzione Infermieristica

Direzione Infermieristica Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Andrea TODISCO (Italia) 02 914337.1 06 3015.8219 andrea.todisco@centrocliniconemo.it www.linkedin.com/profile/view?id=85746072&trk=hb_tab_pro_top Data di nascita

Dettagli

Dott. Pistilli Rossella Bianca Maria pistilli.rossella@alice.it CURRICULUM VITAE

Dott. Pistilli Rossella Bianca Maria pistilli.rossella@alice.it CURRICULUM VITAE Dott. Pistilli Rossella Bianca Maria pistilli.rossella@alice.it CURRICULUM VITAE La sottoscritta Dott.ssa Pistilli Rossella Bianca Maria nata a Roma il 05/08/61 e residente ivi in via Concordia n. 12 int.

Dettagli

Responsabile Staff Direzione Sanitaria

Responsabile Staff Direzione Sanitaria C U R R I C U L U M V I T A E CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE FORMULATO AI SENSI DEGLI ARTT. 6 E 8 DPR 484/97 E DEGLI ARTT. 46 E 47 DPR 445/2000 (DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE DICHIARAZIONE

Dettagli

Direttore Generale Direzione dell Azienda Unità Sanitaria Locale

Direttore Generale Direzione dell Azienda Unità Sanitaria Locale Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Telefono E-mail Cittadinanza Data e Luogo di nascita Sesso ANTONIO D URSO 00100 Roma Via XXXXXXXXXXX XXXXXXXXXXX a.durso@scf.gov.it Italiana

Dettagli

L infermiere casemanager

L infermiere casemanager L infermiere casemanager Valentina Sangiorgi U.C.S.C. di Roma Policlinico Universitario A.Gemelli Firenze 29-11/1-12-2007 La riorganizzazione delle cure primarie e l integrazione del sistema L aumento

Dettagli

Le Buone Pratiche in Sanita alla luce della Spending Review

Le Buone Pratiche in Sanita alla luce della Spending Review Le Buone Pratiche in Sanita alla luce della Spending Review Rimodulazione e Ottimizzazione delle attività Territoriali in applicazione della Spending Review Dott. Primo Sergianni Direttore U.O.C. Assistenza

Dettagli