Percorso di. aggiornamento ProFessIonaLe NovemBre APriLe 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Percorso di. aggiornamento ProFessIonaLe NovemBre 2012 - APriLe 2013"

Transcript

1 Percorso di aggiornamento ProFessIonaLe NovemBre APriLe 2013 MATURA 20 CFP L IMPATTO DELLA RIFORMA DEL LAVORO SULL ATTIVITÀ PROFESSIONALE: CONTRATTI FLESSIBILI, LICENZIAMENTI, AMMORTIZZATORI SOCIALI E AGEVOLAZIONI SEDE DI TRENTO 5 mezze giornate Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro di Trento Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio provinciale di Trento Con la collaborazione scientifica di

2 PRESENTAZIONE CALENDARIO E QUOTA DI PARTECIPAZIONE Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro di Trento Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio provinciale di Trento Con la collaborazione scientifica di DESTINATARI Consulenti del Lavoro Avvocati giuslavoristi Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Responsabili Ufficio del Personale Collaboratori di studio e addetti Ufficio Personale Tributaristi e revisori contabili L IMPATTO DELLA RIFORMA DEL LAVORO SULL ATTIVITÀ PROFESSIONALE: CONTRATTI FLESSIBILI, LICENZIAMENTI, AMMORTIZZATORI SOCIALI E AGEVOLAZIONI La flessibilità in entrata dei contratti di lavoro I GIORNATA Contratti flessibili e lavoro autonomo La riforma del lavoro parasubordinato e del lavoro autonomo II GIORNATA Il Percorso di Aggiornamento Professionale propone un incontro al mese al fine di garantire al Consulente del Lavoro: continuità formativa completezza nell approfondimento professionale aggiornamento mirato Il Percorso di Aggiornamento Professionale si sviluppa in: Il licenziamento individuale per motivi oggettivi e il licenziamento collettivo III GIORNATA Licenziamento e dimissioni CINQUE MEZZE GIORNATE DI APPROFONDIMENTO SPECIALISTICO Il licenziamento per motivi soggettivi La nuova disciplina delle dimissioni IV GIORNATA Ammortizzatori sociali e agevolazioni Apprendistato, ammortizzatori sociali e agevolazioni dopo la Riforma del Lavoro V GIORNATA L IMPATTO DELLA RIFORMA DEL LAVORO SULL ATTIVITÀ PROFESSIONALE: CONTRATTI FLESSIBILI, LICENZIAMENTI, AMMORTIZZATORI SOCIALI E AGEVOLAZIONI La Riforma del Lavoro, emanata con la Legge 28 giugno 2012, n. 92, modifica in modo sostanziale i principali istituti del Diritto del Lavoro, con numerose disposizioni, spesso complicate e di non facile interpretazione. Affinché possano essere recepite e calate nella gestione del personale, la sessione affronta la Riforma in tre moduli. Innanzitutto sono analizzate, nelle prime due giornate, le novità per i contratti di lavoro flessibili, termine, intermittente e accessorio, e per i contratti di lavoro autonomo, le collaborazioni, l associazione in partecipazione e le prestazioni d opera. Il Percorso prosegue con le novità in materia di licenziamento, sia individuale che collettivo, e di dimissioni, oggetto di una complessa procedura per la convalida. Infine, sono affrontati i temi della riforma del nuovo sistema di ammortizzatori sociali, fondata sulla nuova indennità dell ASPI e delle agevolazioni per il lavoro. CALENDARIO 1 giornata 2 giornata 3 giornata MATERIALE DIDATTICO IN AULA È costituito, per ogni incontro, da una dispensa (complessivamente 5 volumi) CREDITI FORMATIVI TRENTO Sede Ordine CDL e ANCL di Trento Via Maccani, novembre dicembre gennaio 2013 QUOTA RISERVATA ISCRITTI ANCL DI TRENTO E BOLZANO 225,00 + IVA 21% 5 mezze giornate (per un totale di 272,25 IVA inclusa) Quota non cumulabili con offerte Privilege Club 4 giornata 5 giornata 25 marzo aprile 2013 ORARIO INCONTRI: Pomeriggio I partecipanti inoltre riceveranno, in relazione ai temi affrontati, fac simili, formulari e carte di lavoro, indispensabili supporti per l applicazione all attività professionale delle nozioni apprese durante ogni incontro. QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE 450,00 + IVA 21% (per un totale di 544,50 IVA inclusa) Quota non cumulabili con offerte Privilege Club SEDE CONSULENTI DEL LAVORO COMMERCIALISTI AVVOCATI TRENTO ACCREDITATO inoltrata richiesta inoltrata richiesta CFP La partecipazione completa al Percorso di Aggiornamento professionale attribuisce a Consulenti del lavoro, Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili e Avvocati complessivamente 20 crediti formativi professionali: 8 CFP per il 2012 e 12 CFP per il Per gli appartenenti alle categorie professionali accreditate sarà rilasciato un attestato di partecipazione indicante i CFP maturati 2 3

3 CORPO DOCENTE 1 giornata - NOVEMBRE giornata - DICEMBRE 2012 Il corpo docente è stato scelto tra i più noti e stimati professionisti, docenti universitari ed esperti ministeriali in materia giuslavoristica e fiscale. IN COLLABORAZIONE CON: COMITATO SCIENTIFICO DI CENTRO STUDI LAVORO E PREVIDENZA Evangelista Basile Avvocato giuslavorista Luca Caratti Consulente del Lavoro Marco Frisoni Consulente del Lavoro Riccardo Girotto Consulente del Lavoro Francesco Natalini Consulente del Lavoro Cristian Valsiglio Consulente del Lavoro Luca Vannoni Consulente Aziendale CONSULENTI DEL LAVORO Carlo Benedetti Consulente del Lavoro in Trento Nevio Bianchi Consulente del Lavoro in Roma Luca Caratti Consulente del Lavoro in Vercelli Marco Frisoni Consulente del Lavoro in Como Enzo De Fusco Consulente del Lavoro in Roma e Milano Maria Rosa Gheido Consulente del Lavoro in Alessandria Riccardo Girotto Consulente del Lavoro in Treviso Francesco Natalini Consulente del Lavoro in Vercelli Alessandro Rapisarda Consulente del Lavoro in Rimini Cristian Valsiglio Consulente del Lavoro in Varese AVVOCATI GIUSLAVORISTI E DOCENTI UNIVERSITARI Evangelista Basile Guglielmo Burragato Marco De Bellis Avvocato giuslavorista in Milano - Studio De Bellis & Partners Giampiero Falasca Avvocato giuslavorista Studio DLA Piper - Docente di Diritto del Lavoro Carlo Fossati Carlo Andrea Galli Avvocato giuslavorista in Milano - Studio De Bellis & Partners Cesare Michelini Marco Novella Avvocato giuslavorista in Genova - Docente ordinario di Diritto del Lavoro Università di Genova Giuseppe Pellacani Avvocato giuslavorista in Modena - Docente ordinario di Diritto del Lavoro Università di Modena e Reggio MINISTERO DEL LAVORO, INPS E AGENZIA DELLE ENTRATE Paolo Pennesi Direttore Generale D.G Attività Ispettiva Ministero del Lavoro Francesca Filla Direttore INPS Eufranio Massi Direttore DTL Modena Alessandro Millo Direttore DTL Piacenza Massimiliano Mura Funzionario DTL Sassari Fabrizio Nativi Funzionario DTL Pistoia Danilo Papa Vice Direttore Generale D.G Attività Ispettiva Ministero del Lavoro CONSULENTI AZIENDALI Luca Vannoni Consulente Aziendale LA FLESSIBILITÀ IN ENTRATA DEI CONTRATTI DI LAVORO: LE NOVITÀ DOPO LA RIFORMA La riforma del contratto a termine e della somministrazione La liberalizzazione delle causali per il primo contratto Il possibile intervento della contrattazione collettiva nell individuazione dei processi organizzativi che non richiedono la causale I chiarimenti operativi del Ministero del Lavoro: le indicazioni della circolare 18/2012 Prime regole nella somministrazione senza causale e coordinamento con il D.Lgs 24/2012 Illegittimità del termine: le novità per l impugnazione e l indennità risarcitoria L operatività dei nuovi vincoli per la successione dei contratti a termine Le nuove regole per la successione di contratti a termine: - l aumento degli stacchi tra contratti a termine - le nuove regole per il calcolo dei 36 mesi - il coordinamento con le disposizioni della contrattazione collettiva Il proseguimento dell attività oltre la scadenza: i nuovi limiti temporali Gli obblighi di comunicazione per la prosecuzione La riforma dei contratti di lavoro a orario ridotto: il lavoro intermittente e il part time Le nuove condizioni di utilizzo del lavoro intermittente: - le nuove regole per i requisiti soggettivi - la modifica alla disciplina nei periodi predeterminati - i nuovi adempimenti amministrativi per la chiamata del lavoratore La riforma delle clausole elastiche e flessibili per il contratto part time Le istruzioni del Ministero del Lavoro e le successive modifiche La nuova disciplina del lavoro accessorio La nuova definizione di lavoro accessorio e regole per i voucher I limiti massimi relativi alla totalità dei committenti I limiti di compenso per il committente OTTOBRE NUOVE REGOLE DEL LAVORO PARASUBORDINATO E DEL LAVORO AUTONOMO Collaborazioni coordinate e continuative: le novità per il lavoro a progetto La nuova definizione del lavoro a progetto: eliminazione del programma e divieto di svolgimento di attività ripetitive o esecutive Le nuove regole per la definizione del corrispettivo Il recesso dal contratto a progetto: la nuova disciplina Le presunzioni di subordinazione per il lavoro a progetto: - le conseguenze dell assenza del progetto - attività svolte dal collaboratore e dai lavoratori dipendenti - le esclusioni per le prestazioni di elevata professionalità Le prestazioni di lavoro autonomo economicamente dipendente La nuova presunzione di coordinamento e continuità: - il limite percentuale dei compensi con lo stesso committente - durata della prestazione e disponibilità di una postazione di lavoro Le eccezioni alla presunzione: - le prestazioni di elevata professionalità - i limiti reddituali per l applicazione della presunzione - professioni per cui è richiesta l iscrizione a un albo ecc Le nuove aliquote contributive per la gestione separata INPS Il lavoro autonomo nel settore edile: circolare Min. Lav. 16/2012 I nuovi limiti per l associazione in partecipazione I limiti di utilizzo e la relativa applicazione pratica all attività dell associante Le eccezioni alle limitazioni quantitative: i rapporti di parentela Il periodo transitorio e le conseguenze del mancato rispetto dei nuovi limiti quantitativi La responsabilità solidale nei contratti di appalto: novità 2012 Il nuovo testo dell art. 29 del D.Lgs. 276/2003 Le recenti modifiche: la Legge 35/2012 e il D.L. 16/2012 Il quadro della responsabilità solidale nell appalto e nei subappalti dopo le novità 2012 NOVEMBRE 4 5

4 3 giornata - GENNAIO giornata - MARZO giornata - APRILE 2013 LICENZIAMENTO INDIVIDUALE PER LICENZIAMENTO DISCRIMINATORIO E MOTIVI OGGETTIVI E LICENZIAMENTO PER MOTIVI SOGGETTIVI E NUOVA DISCICOLLETTIVO DOPO LA RIFORMA PLINA DELLE DIMISSIONI Le nuove regole generali per il licenziamento individuale Specificazione dei motivi nella comunicazione del licenziamento Nuovi termini di decadenza per il deposito del ricorso di impugnazione La nuova disciplina per la revoca del licenziamento Il contributo ASPI per l interruzione del rapporto e la valutazione del costo del licenziamento La nuova procedura per il licenziamento per giustificato motivo oggettivo I requisiti per l obbligatorietà della procedura La comunicazione alla DTL: i contenuti e la tempistica La conclusione del tentativo di conciliazione e la durata massima della procedura Decorrenza degli effetti del licenziamento e problematiche operative Le conseguenze risarcitorie per i vizi della procedura Le conseguenze in caso di illegittimità del licenziamento per ragioni oggettive Ipotesi di illegittimità del licenziamento con indennità risarcitoria onnicomprensiva Il licenziamento per inidoneità fisica o psichica: il superamento del comporto e l art del cod. civ. Reintegrazione per la manifesta insussistenza del fatto Regime applicabile per mancato repechage e violazione dei criteri di scelta Le conseguenze contributive dell illegittimità del licenziamento: analisi della casistica Le nuove disposizioni per il licenziamento collettivo Comunicazione degli elenchi dei lavoratori collocati in mobilità Come sanare i vizi della comunicazione di apertura della mobilità Le conseguenze dell illegittimità del licenziamento collettivo Le novità in materia di licenziamento discriminatorio La reintegra e le conseguenze risarcitorie per il licenziamento discriminatorio Analisi delle principali casistiche di licenziamento discriminatorio Le conseguenze contributive per i licenziamenti discriminatori Il regime sanzionatorio per il licenziamento orale Le conseguenze del licenziamento illegittimo per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo Ipotesi di illegittimità del licenziamento con indennità risarcitoria onnicomprensiva Il regime sanzionatorio in caso di insussistenza del fatto contestato Illegittimità del licenziamento per mancato rispetto del principio di proporzionalità Fatto con sanzione conservativa nel Codice Disciplinare: effetti dell illegittimità del licenziamento Le conseguenze risarcitorie per le altre ipotesi di illegittimità Le conseguenze contributive Le nuove regole per le dimissioni del lavoratore L estensione degli obblighi di convalida per la lavoratrice madre Strumenti di contrasto per le dimissioni in bianco: - la convalida delle dimissioni e della risoluzione consensuale - la dichiarazione in calce alla comunicazione di cessazione - le nuove disposizioni per la revoca delle dimissioni - la mancata convalida delle dimissioni: la disciplina e le soluzioni operative Il rito speciale per l impugnazione dei licenziamenti Ambito di applicazione del nuovo rito Presentazione del ricorso, udienza di comparizione e decisione con ordinanza La valutazione dei tempi processuali del nuovo rito speciale DICEMBRE 2 APPRENDISTATO, AMMORTIZZATORI SOCIALI E AGEVOLAZIONI DOPO LA RIFORMA DEL LAVORO Le modifiche al Testo Unico del contratto di apprendistato I limiti di assunzione in caso di mancato rispetto della percentuale di conferma Il numero massimo di apprendisti e l applicazione della nuova proporzione 3 a 2 La durata minima del contratto di apprendistato e l esclusione per l apprendistato stagionale Valutazione dell operatività del contratto di apprendistato: - problematiche relative alla contrattazione collettiva e alla bilateralità - i chiarimenti del Ministero del Lavoro: l interpello 16/2012 I nuovi principi per gli incentivi all assunzione Le condizioni e i divieti per l utilizzo degli incentivi all assunzione La modifica alla disciplina per le assunzioni ex L. 407/90 Il cumulo dei periodi lavorativi per il diritto e la durata delle agevolazioni Le agevolazioni contributive per l assunzione di ultracinquantenni e donne La nuova Assicurazione Sociale Per l Impiego (ASPI) e i fondi di solidarietà bilaterali Ambito di operatività e ammortizzatori sociali sostituiti dall ASPI L entrata in vigore del nuovo ammortizzatore sociale La MINI - ASPI: le condizioni per il riconoscimento I meccanismi di decurtazione in base alla durata del trattamento La contribuzione addizionale per l ASPI Il contributo aggiuntivo in caso di interruzione del rapporto di lavoro: - ambito di applicazione - ammontare del contributo. - il regime transitorio per il periodo Ipotesi di decadenza dall indennità ASPI Le nuove disposizioni in materia di cassa integrazione straordinaria Le nuove disposizioni per i piani di incentivazione all esodo dei lavoratori vicini alla pensione I nuovi fondi di solidarietà bilaterali MARZO GENNAIO 3

5 Realizzazione e coordinamento Camilla Pedron Responsabile Formazione e_mail: Erika Ambrosi Coordinamento didattico e organizzativo e_mail: Luca Vannoni Progettazione Scientifica Gruppo Euroconference Spa Centro Studi Lavoro e Previdenza Via E. Fermi 11/A Verona - Tel Fax COMITATO SCIENTIFICO Un comitato di Esperti, verifica ed approva il contenuto professionale delle singole giornate per garantire la massima correttezza, precisione e compiutezza delle informazioni. Esso è preposto, inoltre, al controllo e alla supervisione dei lavori per l organizzazione delle attività e durante l intero svolgimento delle stesse. È lo specifico impegno di Euroconference per assicurare i massimi livelli di professionalità nel fornire competenza altamente qualificata al professionista. Componenti del Comitato Scientifico: Evangelista Basile, Luca Caratti, Marco Frisoni, Riccardo Girotto, Francesco Natalini, Cristian Valsiglio e Luca Vannoni

Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act

Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act OTTOBRE 2014-2015 FORMULA FOCUS Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act attribuisce 24 cfp Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro di Trento Ordine dei Consulenti

Dettagli

Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista

Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista OTTOBRE 2015 - APRILE 2016 FORMULA FOCUS Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista attribuisce 24 cfp Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro di Trento Ordine

Dettagli

Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista

Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista MARZO - LUGLIO 2016 FORMULA FOCUS Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista attribuisce 23 cfp In collaborazione con: Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio

Dettagli

1150,00 + IVA PRESENTAZIONE E OBIETTIVI STRUTTURA DEL MASTER DESTINATARI MATERIALE DIDATTICO QUOTA DI PARTECIPAZIONE

1150,00 + IVA PRESENTAZIONE E OBIETTIVI STRUTTURA DEL MASTER DESTINATARI MATERIALE DIDATTICO QUOTA DI PARTECIPAZIONE Master di specializzazione (5 giornate) DIRITTO DEL LAVORO 35 CFP STRUTTURA DEL MASTER 1 a giornata Rapporto di lavoro: nozione di subordinazione e diritti e doveri tra le parti 2 a giornata La disciplina

Dettagli

OttoBre 2012 - APriLe 2013 L IMPATTO DELLA RIFORMA DEL LAVORO SULL ATTIVITÀ PROFESSIONALE: LINEE GUIDA E RIFLESSI OPERATIVI

OttoBre 2012 - APriLe 2013 L IMPATTO DELLA RIFORMA DEL LAVORO SULL ATTIVITÀ PROFESSIONALE: LINEE GUIDA E RIFLESSI OPERATIVI Percorso Formativo OttoBre 2012 - APriLe 2013 L IMPATTO DELLA RIFORMA DEL LAVORO SULL ATTIVITÀ PROFESSIONALE: LINEE GUIDA E RIFLESSI OPERATIVI Le novità in materia di contratti flessibili, licenziamento

Dettagli

Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista

Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista OTTOBRE 2015 - APRILE 2016 MATURA 27 CFP FORMULA FOCUS Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista JOBS ACT: L EVOLUZIONE DEL DIRITTO DEL LAVORO E IL NUOVO RUOLO DEL

Dettagli

Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act

Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act OTTOBRE 2014 - APRILE 2015 FORMULA FOCUS Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act attribuisce 27 cfp STRATEGIE AZIENDALI PER L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DOPO IL DECRETO

Dettagli

Ai Praticanti Consulenti del Lavoro

Ai Praticanti Consulenti del Lavoro Parma, 01/10/2012 Prot. n. 186 Ai Consulenti del Lavoro di Parma Ai Praticanti Consulenti del Lavoro di Parma Oggetto: Circolare n. 26_2012. A) Convegno Unoformat del 11/10/2012 a Parma. B) Percorso formativo

Dettagli

I. FLESSIBILITÀ IN ENTRATA: LE TIPOLOGIE CONTRAT- TUALI

I. FLESSIBILITÀ IN ENTRATA: LE TIPOLOGIE CONTRAT- TUALI INDICE Presentazione..................................... Autori.......................................... XVII XIX I. FLESSIBILITÀ IN ENTRATA: LE TIPOLOGIE CONTRAT- TUALI 1. IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

La nuova riforma del lavoro

La nuova riforma del lavoro La nuova riforma del lavoro Legge 28 giugno 2012, n. 92 Prof. Avv. Massimo Lanotte Contratto a termine Contratto a termine acausale Primo rapporto Durata non superiore a 12 mesi Anche prima missione Divieto

Dettagli

La riforma del mercato del lavoro. Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita DdL n.

La riforma del mercato del lavoro. Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita DdL n. La riforma del mercato del lavoro Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita DdL n. 3249/S Disciplina in tema di licenziamenti individuali Tipologia di licenziamento

Dettagli

Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo la Legge Delega Jobs Act e la Legge di Stabilità 2015

Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo la Legge Delega Jobs Act e la Legge di Stabilità 2015 GENNAIO - GIUGNO 2015 edizione 2015 FORMULA FOCUS Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo la Legge Delega Jobs Act e la Legge di Stabilità 2015 attribuisce 27 cfp STRATEGIE AZIENDALI PER

Dettagli

Pag. (Articoli estratti)... 175

Pag. (Articoli estratti)... 175 Normativa 1. Costituzione della Repubblica Italiana, approvata dall Assemblea Costituente il 22-12-1947, promulgata dal Capo provvisorio dello Stato il 27-12-1947 ed entrata in vigore l 1-1-1948 (Articoli

Dettagli

SOMMARIO. Introduzione QUADRO DI RIFERIMENTO. Parte I I NUOVI CONTRATTI

SOMMARIO. Introduzione QUADRO DI RIFERIMENTO. Parte I I NUOVI CONTRATTI SOMMARIO Presentazione... XI Note sugli Autori... XIII Introduzione QUADRO DI RIFERIMENTO Cosa cambia nel mercato del lavoro Quadro riassuntivo della riforma... 3 Parte I I NUOVI CONTRATTI Capitolo 1 -

Dettagli

SINTESI DELLE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DALLA LEGGE 92/2012 LA RIFORMA DEL LAVORO

SINTESI DELLE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DALLA LEGGE 92/2012 LA RIFORMA DEL LAVORO SINTESI DELLE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DALLA LEGGE 92/2012 LA RIFORMA DEL LAVORO IN VIGORE DAL 18 LUGLIO 2012 1 MERCATO DEL LAVORO L articolo 1 della riforma del mercato del lavoro si fonda principalmente

Dettagli

JOBS ACT: come cambia il mondo del lavoro per le aziende e per i consulenti MASTER PART TIME REGGIO EMILIA

JOBS ACT: come cambia il mondo del lavoro per le aziende e per i consulenti MASTER PART TIME REGGIO EMILIA MASTER PART TIME JOBS ACT: come cambia il mondo del lavoro per le aziende e per i consulenti 2015 REGGIO EMILIA LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione IPSOA fa parte del Gruppo Wolters Kluwer,

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DEL MERCATO DEL LAVORO. Tipologie contrattuali Licenziamenti Ammortizzatori sociali

LA NUOVA DISCIPLINA DEL MERCATO DEL LAVORO. Tipologie contrattuali Licenziamenti Ammortizzatori sociali FOCUS NELDIRITTO Sandro SABA Alessandro VELTRI Giorgio VERCILLO LA NUOVA DISCIPLINA DEL MERCATO DEL LAVORO Tipologie contrattuali Licenziamenti Ammortizzatori sociali Commento alla legge 28 giugno 2012,

Dettagli

La Riforma del mercato

La Riforma del mercato LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Giacomo Picconeri* Una prima analisi delle disposizioni contenute nella cosiddetta Legge Fornero che interviene in moltissimi istituti contrattuali e legali, con evidenti

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. www.lascalaw.com www.iusletter.com

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. www.lascalaw.com www.iusletter.com LaScala studio legale in association with Field Fisher Waterhouse Focus on LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Giugno 2012 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza

Dettagli

In caso di discordanze prevale il testo pubblicato sulla gazzetta uf iciale che si consiglia di leggere.

In caso di discordanze prevale il testo pubblicato sulla gazzetta uf iciale che si consiglia di leggere. La legge 92/2012, composta da 4 articoli, ha modificato ed eliminato numerosi istituti giuridici in materia di lavoro. Nelle pagine che seguono potrete trovare una sintesi delle principali novità contenute

Dettagli

SCUOLA DI FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE. Master di Alta Specializzazione DIRITTO DEL LAVORO

SCUOLA DI FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE. Master di Alta Specializzazione DIRITTO DEL LAVORO SCUOLA DI FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE Master di Alta Specializzazione DIRITTO DEL LAVORO Inizio 13 settembre 2014 Desusino Resort SS 115 (Licata Gela Km. 245)- Butera (CL) PRESENTAZIONE ED OBIETTIVI

Dettagli

Scopo della presente nota è quello di individuare le principali novità introdotte.

Scopo della presente nota è quello di individuare le principali novità introdotte. Nota informativa Negri-Clementi Studio Legale Associato Milano, 20 settembre 2013 LE NOVITÀ INTRODOTTE DAL DECRETO LAVORO Il D.L. 28 giugno 2013 n. 76 (c.d. Decreto lavoro ) recante Primi interventi urgenti

Dettagli

Percorso. Formativo LE NUOVE RELAZIONI SINDACALI E LE NOVITÀ IN MATERIA DI CONTRATTI DI LAVORO

Percorso. Formativo LE NUOVE RELAZIONI SINDACALI E LE NOVITÀ IN MATERIA DI CONTRATTI DI LAVORO Percorso Formativo OttoBre 2011 - APriLe 2012 MATURA 42 CFP Aggiornato con le novità della Manovra di Ferragosto LE NUOVE RELAZIONI SINDACALI E LE NOVITÀ IN MATERIA DI CONTRATTI DI LAVORO Le competenze

Dettagli

JOB ACT 2015 Guida sintetica I nuovi licenziamenti AVV.TO PIERCARLO ANTONELLI AVVOCATI ASSOCIATI FRANZOSI - DAL NEGRO - SETTI

JOB ACT 2015 Guida sintetica I nuovi licenziamenti AVV.TO PIERCARLO ANTONELLI AVVOCATI ASSOCIATI FRANZOSI - DAL NEGRO - SETTI JOB ACT 2015 Guida sintetica I nuovi licenziamenti 1 LA LEGGE DELEGA Il provvedimento noto come Jobs Act, approvato dal parlamento su iniziativa del governo Renzi, è una legge delega (L. 10 dicembre 2014

Dettagli

La riforma del mercato del lavoro: tipologie contrattuali, flessibilità in uscita e tutela del lavoratore prof. Francesco Basenghi Università di

La riforma del mercato del lavoro: tipologie contrattuali, flessibilità in uscita e tutela del lavoratore prof. Francesco Basenghi Università di La riforma del mercato del lavoro: tipologie contrattuali, flessibilità in uscita e tutela del lavoratore prof. Francesco Basenghi Università di Modena e Reggio Emilia francesco.basenghi@unimore.it Roma,

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO LE PRINCIPALI NOVITA Ancona, 9 luglio 202 Stefano Carotti Carotti Rodriguez Progetti Lavoro S.r.l. www.an.camcom.gov.it La riforma del lavoro (Riforma Fornero ) Legge

Dettagli

JOBS ACT Spunti e riflessioni per una legislazione «smart»

JOBS ACT Spunti e riflessioni per una legislazione «smart» JOBS ACT Spunti e riflessioni per una legislazione «smart» Sergio Barozzi Sofia Bargellini Francesco Bacchini 15.07.2015 1 Tableau de travail Lavoro a orario ridotto e lavoro flessibile Il rapporto di

Dettagli

Alcuni Cenni sulla legge 92/2012 (Riforma Fornero) e sulla nuova disciplina dei licenziamenti. Cenni generali sulla riforma e sulla flessibilità in

Alcuni Cenni sulla legge 92/2012 (Riforma Fornero) e sulla nuova disciplina dei licenziamenti. Cenni generali sulla riforma e sulla flessibilità in www.petraccimarin.it Alcuni Cenni sulla legge 92/2012 (Riforma Fornero) e sulla nuova disciplina dei licenziamenti. Cenni generali sulla riforma e sulla flessibilità in entrata. La riforma in questione

Dettagli

OTTOBRE 2015 - APRILE 2016 MATURA 45 CFP 12^ Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista

OTTOBRE 2015 - APRILE 2016 MATURA 45 CFP 12^ Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista OTTOBRE 2015 - APRILE 2016 MATURA 45 CFP 12^ Jobs Act: l evoluzione del diritto del lavoro e il nuovo ruolo del professionista Mattina JOBS ACT: L EVOLUZIONE DEL DIRITTO DEL LAVORO E IL NUOVO RUOLO DEL

Dettagli

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO FLESSIBILITA IN USCITA

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO FLESSIBILITA IN USCITA Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO FLESSIBILITA IN USCITA Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012 LICENZIAMENTI INDIVIDUALI / COLLETTIVI

Dettagli

Master. Diritto del Lavoro. Gestione delle Risorse Umane. Ispezioni in Azienda, Diritto Sanzionatorio e Ricorsi. Marzo Giugno 2010. Master.

Master. Diritto del Lavoro. Gestione delle Risorse Umane. Ispezioni in Azienda, Diritto Sanzionatorio e Ricorsi. Marzo Giugno 2010. Master. Marzo Giugno 2010 Diritto del Lavoro Gestione delle Risorse Umane Ispezioni in Azienda, Diritto Sanzionatorio e Ricorsi Informazioni Indice Quote agevolate sono previste per: possessori di Privilege Card

Dettagli

Oggetto: LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO È LEGGE LE PRINCIPALI NOVITÀ E DECORRENZE

Oggetto: LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO È LEGGE LE PRINCIPALI NOVITÀ E DECORRENZE Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO È LEGGE LE PRINCIPALI NOVITÀ E DECORRENZE Entra in vigore il 18 luglio 2012 la Riforma del mercato del lavoro, legge 28 giugno 2012,

Dettagli

JOBS ACT UN ANNO DOPO

JOBS ACT UN ANNO DOPO in collaborazione con ANCL Verona JOBS ACT UN ANNO DOPO PERCORSO FORMATIVO Problemi aperti e nuove questioni Isp. Dott. Vitantonio Lippolis Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Responsabile Area

Dettagli

RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO

RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Studio di Consulenza Legale Aziendale e Tributaria BATTAGLIONI STEFANO P.le della Battaglia di Tolentino n. 43-62029 Tolentino (MC) Tel e fax 0733/966311 PARTITA IVA: 00887040434 CODICE FISCALE: BTT SFN

Dettagli

Il contratto a tutele crescenti

Il contratto a tutele crescenti Il contratto a tutele crescenti Giampiero Falasca giampiero.falasca@dlapiper.com L impianto della riforma Servizi per agevolare la ricerca di una nuova occupazione Incentivi per assunzioni stabili Meno

Dettagli

Licenziamenti e Riforma Fornero

Licenziamenti e Riforma Fornero Licenziamenti e Riforma Fornero La legge n. 92/2012 un anno dopo Messina, 25.10.13 1 Il nuovo art. 18 La tutela del lavoratore in caso di licenziamento illegittimo Reintegra e risarcimento pieno (5 min)

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO 2012

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO 2012 A tutti i clienti loro indirizzi [CIRCOLARE STRAORDINARIA] [Luglio 2012] LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO 2012 Legge n. 92/2012 Pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 136 alla Gazzetta Ufficiale n. 153

Dettagli

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione.

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. INCENTIVO DESTINATARI Giovani (l.99/2013) L incentivo è pari: -ad 1/3 della retribuzione

Dettagli

JOBS ACT il punto sullo stato di attuazione della riforma

JOBS ACT il punto sullo stato di attuazione della riforma JOBS ACT il punto sullo stato di attuazione della riforma Avv. Sergio Passerini Avv. Evangelista Basile Studio legale Ichino - Brugnatelli e Associati Varese, 16 marzo 2015 I testi della riforma Decreto

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA DEL 24.03.2015. Area Consulenza del Lavoro

CIRCOLARE INFORMATIVA DEL 24.03.2015. Area Consulenza del Lavoro CIRCOLARE INFORMATIVA DEL 24.03.2015 Area Consulenza del Lavoro SOMMARIO: Esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato nel corso del 2015 (Pag.2) Contratto

Dettagli

Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI

Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI Torino 18 aprile 2013 Beniamino Gallo Contribuzione finanziamento ASPI L introduzione dell ASPI, a decorrere dal 1 gennaio 2013,

Dettagli

Jobs Act 1 & 2. Confindustria Bergamo. 5 febbraio 2015. Toffoletto De Luca Tamajo e Soci 2015

Jobs Act 1 & 2. Confindustria Bergamo. 5 febbraio 2015. Toffoletto De Luca Tamajo e Soci 2015 Jobs Act 1 & 2 Confindustria Bergamo 5 febbraio 2015 Toffoletto De Luca Tamajo e Soci 2015 Prof. Avv. Raffaele De Luca Tamajo Le linee generali e il campo di applicazione della riforma Le linee generali

Dettagli

ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI)

ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) L Assicurazione Sociale per l Impiego (ASPI) costituisce il nuovo trattamento contro la disoccupazione ed entrerà in vigore il 1 gennaio 2013, sostituendo quindi:

Dettagli

IL LAVORO NEL TURISMO

IL LAVORO NEL TURISMO IL LAVORO NEL TURISMO Recenti interventi normativi e prospettive per il settore Castelfranco Veneto, 20 febbraio 2012 Area Relazioni Sindacali, Previdenziali e Formazione Tempo Determinato Maggiore costo

Dettagli

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012 Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012 La riforma del lavoro Legge 28 giugno 2012, n. 92 Flessibilità

Dettagli

Riforma Mercato del Lavoro. Legge 92/2012

Riforma Mercato del Lavoro. Legge 92/2012 Riforma Mercato del Lavoro Legge 92/2012 Caerano di San Marco 6 dicembre 2012 Premessa. La riforma del mercato del lavoro è stata definitivamente convertita nella legge 92 del 28 giugno 2012. Pubblicata

Dettagli

Sgravi Contributivi per Nuove Assunzioni e nuove disposizioni in tema di Contratto del Lavoro

Sgravi Contributivi per Nuove Assunzioni e nuove disposizioni in tema di Contratto del Lavoro a Tutti i Clienti Loro sedi Oggetto: Sgravi Contributivi per Nuove Assunzioni e nuove disposizioni in tema di Contratto del Lavoro Tra la fine del 2014 e l inizio del 2015 sono state introdotte importanti

Dettagli

La riforma del lavoro Legge 28 giugno 2012 n. 92

La riforma del lavoro Legge 28 giugno 2012 n. 92 La riforma del lavoro Legge 28 giugno 2012 n. 92 Sintesi dei contenuti Contenuti: RIFORMA DEL LAVORO: LEGGE 28 GIUGNO 2012 n. 92... 2 CONTRASTO AL FENOMENO DELLE DIMISSIONI IN BIANCO... 2 CONTRATTO A TEMPO

Dettagli

OTTOBRE 2014 - APRILE 2015 11^ OFFERTA 5 GIORNATE. attribuisce 38 cfp

OTTOBRE 2014 - APRILE 2015 11^ OFFERTA 5 GIORNATE. attribuisce 38 cfp OTTOBRE 2014 - APRILE 2015 11^ OFFERTA 5 GIORNATE attribuisce 38 cfp Mattina Pomeriggio STRATEGIE AZIENDALI PER L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DOPO IL DECRETO JOBS ACT Contratti formativi NOVEMBRE Inserimento

Dettagli

VITALE & ASSOCIATI, Studio legale e di consulenza del lavoro

VITALE & ASSOCIATI, Studio legale e di consulenza del lavoro Art. 1 Campo di applicazione Applicabile anche ai datori di lavoro non imprenditori, che svolgono senza fine di lucro attività di natura politica, sindacale, culturale, di istruzione ovvero di religione

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO cosa cambia per dipendenti e imprese PRESENTAZIONE La dodicesima edizione del Master di specializzazione in diritto del lavoro e gestione del personale è dedicata alla

Dettagli

JOBS ACT: IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI: CAMPO DI APPLICAZIONE.

JOBS ACT: IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI: CAMPO DI APPLICAZIONE. DIPARTIMENTO DIRITTO DEL LAVORO APRILE 2015 JOBS ACT: IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI: CAMPO DI APPLICAZIONE. Il 20 febbraio u.s. il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Dalla Fornero ai decreti del governo Letta

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Dalla Fornero ai decreti del governo Letta LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Dalla Fornero ai decreti del governo Letta Avv. Pasquale Staropoli PIESSE@LIBERO.IT 1 IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Art. 1 d.lgs. 368/2001: Co. 01 Il contratto di lavoro

Dettagli

IL CAMPO DI APPLICAZIONE DEL NUOVO DIRITTO DEL LAVORO

IL CAMPO DI APPLICAZIONE DEL NUOVO DIRITTO DEL LAVORO Convegno Fondazione Giuseppe Pera Lucca, 26 giugno 2015 Associato di diritto del lavoro Università di Pisa IL CAMPO DI APPLICAZIONE DEL NUOVO DIRITTO DEL LAVORO Il campo di applicazione del nuovo diritto

Dettagli

Prot. n. 90/SI/AlGi Roma, 20 luglio 2012. Circolare n. 90/2012 LEGGE 28 GIUGNO 2012, N. 92 RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO - PRIME CONSIDERAZIONI *****

Prot. n. 90/SI/AlGi Roma, 20 luglio 2012. Circolare n. 90/2012 LEGGE 28 GIUGNO 2012, N. 92 RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO - PRIME CONSIDERAZIONI ***** Prot. n. 90/SI/AlGi Roma, 20 luglio 2012 - AZIENDE ASSOCIATE - SEZIONI TERRITORIALI LORO SEDI Circolare n. 90/2012 LEGGE 28 GIUGNO 2012, N. 92 RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO - PRIME CONSIDERAZIONI La legge

Dettagli

JOBS ACT I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI E IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

JOBS ACT I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI E IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI NEWSLETTER n. 21 16 marzo 2015 JOBS ACT I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI E IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI RIFERIMENTI: Legge 10 dicembre 2014 n.183 Decreto Legislativo 4 marzo 2015 n. 22 Decreto Legislativo

Dettagli

LA RIFORMA DEL DIRITTO DEL LAVORO. Profili sostanziali e fiscali

LA RIFORMA DEL DIRITTO DEL LAVORO. Profili sostanziali e fiscali LA RIFORMA DEL DIRITTO DEL LAVORO Profili sostanziali e fiscali Aspetti sostanziali della riforma e le «nuove» tipologie contrattuali Dott.ssa Federica Mannocchi Consulente del Lavoro Roma, 6 novembre

Dettagli

Disciplina organica dei contratti di lavoro e la revisione della normativa in tema di mansioni (DLgs 81/2015)

Disciplina organica dei contratti di lavoro e la revisione della normativa in tema di mansioni (DLgs 81/2015) Disciplina organica dei contratti di lavoro e la revisione della normativa in tema di mansioni (DLgs 81/2015) Nonostante l'enfasi "riformatrice" adottata in sede di presentazione, in questo decreto vengono

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Informativa n. 5 del 12 gennaio 2010 Legge Finanziaria 2010

Dettagli

Il contratto a tutele crescenti

Il contratto a tutele crescenti Il contratto a tutele crescenti Giampiero Falasca giampiero.falasca@dlapiper.com Cos'è il contratto a "tutele crescenti"? Cos è Sgravi per assunzioni a tempo indeterminato nel 2015 Riforma dei licenziamenti

Dettagli

Prof. avv. Roberta Nunin Università di Trieste

Prof. avv. Roberta Nunin Università di Trieste Prof. avv. Roberta Nunin Università di Trieste Obiettivi dichiarati: realizzare un mercato del lavoro «inclusivo e dinamico», creazione di occupazione «in qualità e quantità», riduzione permanente del

Dettagli

ISPEZIONI, ACCERTAMENTO E DIFESA IN MATERIA DI LAVORO

ISPEZIONI, ACCERTAMENTO E DIFESA IN MATERIA DI LAVORO ISPEZIONI, ACCERTAMENTO E DIFESA IN MATERIA DI LAVORO AREA LAVORO Coordinamento scientifico e organizzativo a cura di Unoformat srl Con la collaborazione di ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSULENTI DEL LAVORO

Dettagli

OTTOBRE 2014 - APRILE 2015 11^ Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act. attribuisce 45 cfp

OTTOBRE 2014 - APRILE 2015 11^ Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act. attribuisce 45 cfp OTTOBRE 2014 - APRILE 2015 11^ Strategie aziendali per l organizzazione del lavoro dopo il Decreto Jobs Act attribuisce 45 cfp Mattina Pomeriggio La scelta del contratto di lavoro OTTOBRE Opportunità e

Dettagli

News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO 1- INCENTIVI ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO DEI GIOVANI

News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO 1- INCENTIVI ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO DEI GIOVANI News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO PRINCIPALI NOVITÀ DECRETO LAVORO 03 Luglio 2013 1- INCENTIVI ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO DEI GIOVANI Tra gli obiettivi prefissati dal decreto legge

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Aspetti sostanziali e processuali

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Aspetti sostanziali e processuali LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Aspetti sostanziali e processuali LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Aspetti sostanziali e processuali Filippo Aiello - Francesco Cipriani - Filippo Maria Giorgi Enzo

Dettagli

JOBS ACT. Riforma del diritto del lavoro promossa ed attuata dal governo Renzi e identificata con una serie di norme approvate tra il 2014 e il 2015.

JOBS ACT. Riforma del diritto del lavoro promossa ed attuata dal governo Renzi e identificata con una serie di norme approvate tra il 2014 e il 2015. JOBS ACT Riforma del diritto del lavoro promossa ed attuata dal governo Renzi e identificata con una serie di norme approvate tra il 2014 e il 2015. STUDIO LEGALE FERRIERI Greta Ramella Alessandra Napetti

Dettagli

La Riforma del mercato del lavoro

La Riforma del mercato del lavoro INSERIRE LOGO CNA NAZIONALE La Riforma del mercato del lavoro Legge 28 giugno 2012, n. 92 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 3 luglio 2012, S.O. n. 136) 6 luglio 2012 Indice 1 Tipologie contrattuali...

Dettagli

Art. 2 Licenziamento discriminatorio, nullo e intimato in forma orale.

Art. 2 Licenziamento discriminatorio, nullo e intimato in forma orale. Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183. Art. 1 Campo di applicazione.

Dettagli

AUDIZIONE SENATO 16 APRILE 2012 DISEGNO DI LEGGE 3249 RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO IN UNA PROSPETTIVA DI CRESCITA

AUDIZIONE SENATO 16 APRILE 2012 DISEGNO DI LEGGE 3249 RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO IN UNA PROSPETTIVA DI CRESCITA AUDIZIONE SENATO 16 APRILE 2012 DISEGNO DI LEGGE 3249 RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO IN UNA PROSPETTIVA DI CRESCITA Federdistribuzione, dopo l uscita da Confcommercio

Dettagli

Circolare N. 103 del 14 Luglio 2015

Circolare N. 103 del 14 Luglio 2015 Circolare N. 103 del 14 Luglio 2015 Da ASPI a NASPI: come cambiano contributi e incentivi per il datore di lavoro? Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che l INPS, con il messaggio n.

Dettagli

JOBS ACT: come cambia il mondo del lavoro per le aziende e per i consulenti MASTER PART TIME PARMA

JOBS ACT: come cambia il mondo del lavoro per le aziende e per i consulenti MASTER PART TIME PARMA MASTER PART TIME JOBS ACT: come cambia il mondo del lavoro per le aziende e per i consulenti 2015 PARMA LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione IPSOA fa parte del Gruppo Wolters Kluwer, multinazionale

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 04/2010. Legge Finanziaria 2010 (L. 23.12.2009 n. 191) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza.

NOTA INFORMATIVA N. 04/2010. Legge Finanziaria 2010 (L. 23.12.2009 n. 191) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza. Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale all Università di Verona CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI COLLABORATORI: ELISABETTA UBINI RITA MAGGI

Dettagli

INDICE. Introduzione del Dr. Giuseppe IANNIRUBERTO... Pag. Presidente di sezione della Corte Suprema di Cassazione

INDICE. Introduzione del Dr. Giuseppe IANNIRUBERTO... Pag. Presidente di sezione della Corte Suprema di Cassazione INDICE Introduzione del Dr. Giuseppe IANNIRUBERTO... Pag. Presidente di sezione della Corte Suprema di Cassazione I COSTITUZIONE E TIPOLOGIA DEL RAPPORTO DI LAVORO... " 1 (Relazione del Dr. Fabrizio MIANI

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DAL DECRETO LEGGE n. 76/2013

LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DAL DECRETO LEGGE n. 76/2013 LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DAL DECRETO LEGGE n. 76/2013 SEZIONE LAVORO 1) INCENTIVO GIOVANI 18-29 ANNI Incentivo per i datori di lavoro che assumono tramite contratto a tempo indeterminato, lavoratori

Dettagli

I lavoratori salvaguardati

I lavoratori salvaguardati Lavoratrici e lavoratori che possono accedere a pensione sulla base dei requisiti vigenti prima dell entrata in vigore del d.l. n. 201/2011 del 6.12.2011 anche se maturati dopo il 31.12.2011 1 Conservano

Dettagli

SCHEDA SINTETICA SU NOVITA INTRODOTTE DALLA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO SU FLESSIBILITA IN ENTRATA E AMMORTIZZATORI SOCIALI

SCHEDA SINTETICA SU NOVITA INTRODOTTE DALLA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO SU FLESSIBILITA IN ENTRATA E AMMORTIZZATORI SOCIALI SCHEDA SINTETICA SU NOVITA INTRODOTTE DALLA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO SU FLESSIBILITA IN ENTRATA E AMMORTIZZATORI SOCIALI CONTRATTO A TERMINE Il primo contratto a termine che può essere stipulato

Dettagli

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012 Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012 La riforma del lavoro Legge 28 giugno 2012, n. 92 Maurizio

Dettagli

MASTER DI SPECIALIZZAZIONE

MASTER DI SPECIALIZZAZIONE GENNAIO - MAGGIO 2014 MASTER DI SPECIALIZZAZIONE I nuovi master di specializzazione di Centro Studi Lavoro e Previdenza Gentile Professionista, abbiamo il piacere di presentarle i master di specializzazione,

Dettagli

JOBS ACT. Norme in materia di lavoro. Milano, 24 marzo 2015. Relatore: Pierluigi Brigante. Studio Brigante

JOBS ACT. Norme in materia di lavoro. Milano, 24 marzo 2015. Relatore: Pierluigi Brigante. Studio Brigante JOBS ACT Norme in materia di lavoro Milano, 24 marzo 2015 Relatore: Pierluigi Brigante Finalità Jobs Act Incremento occupazionale Riduzione tipologie contrattuali Eliminazione precariato Regole di entrata

Dettagli

Commi 1, 2 e 3: tutela reintegratoria piena o forte

Commi 1, 2 e 3: tutela reintegratoria piena o forte Commi 1, 2 e 3: tutela reintegratoria piena o forte Licenziamento nullo perché discriminatorio intimato in concomitanza del matrimonio intimato in concomitanza della gravidanza, fruizione del congedo di

Dettagli

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Obiettivi Obiettivo principale del corso è creare un operatore autonomo nella scelta e nella gestione delle varie tipologie di contratti e soprattutto con una

Dettagli

Studio di Consulenza del Lavoro Pini & Associati

Studio di Consulenza del Lavoro Pini & Associati Oggetto: JOB ACT Contratto a tutele crescenti. Borgo San Lorenzo, lì 03/04/2015 Alla Clientela in indirizzo Il Governo ha approvato definitivamente il D.Lgs. 23/2015 che introduce nel nostro ordinamento

Dettagli

PROGRAMMA CORSO PRATICANTI DURATA DEL CORSO: 90 ORE

PROGRAMMA CORSO PRATICANTI DURATA DEL CORSO: 90 ORE PROGRAMMA CORSO PRATICANTI DURATA DEL CORSO: 90 ORE Modulo 1 Il rapporto di lavoro - Norme e fonti che regolano il rapporto di lavoro - I rapporti di lavoro autonomo, parasubordinato e subordinato - Lo

Dettagli

Ai gentili clienti Loro sedi Riforma del lavoro: nuova tassa sui licenziamenti a copertura degli ammortizzatori sociali

Ai gentili clienti Loro sedi Riforma del lavoro: nuova tassa sui licenziamenti a copertura degli ammortizzatori sociali Studio Commerciale e Tributario TOMASSETTI & PARTNERS Informativa Lavoro Ai gentili clienti Loro sedi Riforma del lavoro: nuova tassa sui licenziamenti a copertura degli ammortizzatori sociali Gentile

Dettagli

InPratica Lavoro speciale Jobs Act MASTER PART TIME 2015/2016 MODICA

InPratica Lavoro speciale Jobs Act MASTER PART TIME 2015/2016 MODICA MASTER PART TIME InPratica Lavoro speciale Jobs Act 2015/2016 MODICA LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione IPSOA fa parte del Gruppo Wolters Kluwer, multinazionale olandese presente in

Dettagli

Paghe e Contributi. Corsi. Padova. Corso Base. Corso Avanzato. Paghe e Contributi. Paghe e Contributi

Paghe e Contributi. Corsi. Padova. Corso Base. Corso Avanzato. Paghe e Contributi. Paghe e Contributi Corsi Centro Paghe...al Servizio del Professionista Corso Base Corso Avanzato Corso Base Paghe e contributi >> Costituzione del rapporto di lavoro e retribuzione Malattia, maternità, infortunio e adempimenti

Dettagli

Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita. L. n. 92/2012

Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita. L. n. 92/2012 Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita L. n. 92/2012 Ance Bergamo, 27 settembre 2012 2 È prevista la possibilità di stipulare il primo contratto a tempo

Dettagli

Reggio Emilia, dal 22 ottobre 2014 al 27 marzo 2015

Reggio Emilia, dal 22 ottobre 2014 al 27 marzo 2015 Coordinamento scientifico a cura di Reggio Emilia, dal 22 ottobre 2014 al 27 marzo 2015 PRIMO SECONDO TERZO QUARTO QUINTO 22 Ottobre 27 Novembre 26 Gennaio 24 Febbraio 27 Marzo Le nuove regole del lavoro:

Dettagli

CGIL TOSCANA DIFENDERE IL LAVORO ART18 E NON SOLO... CAMBIARE LA RIFORMA

CGIL TOSCANA DIFENDERE IL LAVORO ART18 E NON SOLO... CAMBIARE LA RIFORMA DIFENDERE IL LAVORO ART18 E NON SOLO... CAMBIARE LA RIFORMA MERCATO DEL LAVORO: LA GIUNGLA DEI CONTRATTI OGGI ESISTONO 46 TIPOLOGIE DI CONTRATTI MERCATO DEL LAVORO: LA GIUNGLA DEI CONTRATTI CON LA RIFORMA

Dettagli

IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO NEL D.GLS.N. 81-2015 LE NOVITÀ

IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO NEL D.GLS.N. 81-2015 LE NOVITÀ IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO NEL D.GLS.N. 81-2015 LE NOVITÀ Avv. Prof. Giuseppe Pellacani Presidente CesLaR 1 ENTRATA IN VIGORE Pur in mancanza di una previsione analoga a quella dell art. 2-bis della

Dettagli

I CONTRATTI DI LAVORO. A cura di Emanuela De Palma Consulente del Lavoro

I CONTRATTI DI LAVORO. A cura di Emanuela De Palma Consulente del Lavoro I CONTRATTI DI LAVORO A cura di Emanuela De Palma Consulente del Lavoro JOB ACT NOVITA GIA IN VIGORE Recenti modifiche in materia di contratti di lavoro finalizzate a SEMPLIFICAZIONE + STABILIZZAZIONE

Dettagli

JOBS ACT. A cura del Sito Web Servizio Coordinamento Centri per l Impiego Provincia di Torino 29 dicembre 2014

JOBS ACT. A cura del Sito Web Servizio Coordinamento Centri per l Impiego Provincia di Torino 29 dicembre 2014 JOBS ACT A cura del Sito Web Servizio Coordinamento Centri per l Impiego Provincia di Torino 29 dicembre 2014 INTRODUZIONE In data 15 dicembre 2014 è stata pubblicata la legge delega n.183 sul Jobs Act.

Dettagli

STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI

STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI 00179 Roma P.IVA 05009061002 Via Latina, 110 Fax. 06 78 08 383 Tel. 06 78 34 66 50 06 78 34 65 73 06 78 34 61

Dettagli

Circolare Informativa n 10 /2015 Oggetto : JOBS ACT : I DECRETI ATTUATIVI

Circolare Informativa n 10 /2015 Oggetto : JOBS ACT : I DECRETI ATTUATIVI Circolare Informativa n 10 /2015 Oggetto : JOBS ACT : I DECRETI ATTUATIVI il Consiglio dei Ministri di venerdì 20 febbraio ha approvato quattro decreti attuativi del Jobs Act, la legge delega della Riforma

Dettagli

Il contratto di appalto

Il contratto di appalto I contratti di lavoro dopo il Jobs Act Il contratto di appalto Milano 8 luglio 2015 Avv. Guido Callegari & Avv. Gaspare Roma De Berti Jacchia Franchini Forlani 1 D. Lgs. 4 marzo 2015, n 22 NASpI Decreti

Dettagli

DECRETI ATTUATIVI JOBS ACT (Legge n. 183/2014)

DECRETI ATTUATIVI JOBS ACT (Legge n. 183/2014) DECRETI ATTUATIVI JOBS ACT (Legge n. 183/2014) DECRETO CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI DECRETO AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE DECRETO RIORDINO TIPOLOGIE CONTRATTUALI

Dettagli

Corsi, convegni, seminari

Corsi, convegni, seminari Corsi, convegni, seminari Paghe e contributi Corso intensivo Salerno, dal 14 marzo al 22 maggio 2012 (6 pomeriggi) Struttura del Corso Corso intensivo Paghe e contributi Salerno, dal 14 marzo al 22 maggio

Dettagli

SCHEDA N. 3 3.B APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE

SCHEDA N. 3 3.B APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE SCHEDA N. 3 CONTRATTO DI APPRENDISTATO D. Lgs. 167/2011, aggiornato alla L. 92/2012 (riforma Fornero), alla L. 99/2013 di conversione del D.L. 76/2013 e alla L. 78/2014 di conversione del D.L. 34/2014

Dettagli

IL LAVORO SUBORDINATO

IL LAVORO SUBORDINATO Sommario SOMMARIO Presentazione... XI Introduzione... XV Nota sugli autori... XIX Parte Prima IL LAVORO SUBORDINATO Titolo I Gli aspetti dinamici Capitolo 1 - La continuazione dell attività aziendale 1.

Dettagli

FORMAZIONE PER DIPENDENTI

FORMAZIONE PER DIPENDENTI APRILE - GIUGNO 2014 FORMAZIONE PER DIPENDENTI Soluzioni formative specifiche per collaboratori e dipendenti di studio finanziabili da FondoProfessioni 2 Formazione blended-learning 4 giornate intere +

Dettagli