Caduti della Grande Guerra. Comune di Calusco d Adda

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Caduti della Grande Guerra. Comune di Calusco d Adda"

Transcript

1 Caduti della Grande Guerra Comune di Calusco d Adda

2 Airoldi Giuseppe di Bortolo Nato il 6/05/1881 Soldato del 230 Reggimento Fanteria Morto a Pavia il 4/11/1917 per ferita riportata in combattimento Soldati e medici del pronto soccorso di Pavia

3 Vita di Airoldi Giuseppe Figlio di Bortolo Airoldi e di Maria Paris, Giuseppe Airoldi era alto 1,68 m, aveva capelli lisci e castano chiari e occhi castani. Prima della guerra era un contadino. Venne chiamato alle armi il 7/02/1916 come soldato di leva di 3^categoria, ovvero adatto a lavorare in caserma. Fece parte del 60 Battaglione di milizie territoriali dal 16/02/1916. Dal 10/05 dello stesso anno fece parte della 337^ centuria del 1 Reggimento GENIO. Giunse in territorio di guerra lo stesso giorno. L 01/01/1917 fu trasferito nel distretto militare di Brescia. Morì a Pavia nel novembre del 1917 per ferite riportate in combattimento.

4 Airoldi Pietro di Giuseppe Nato il 26/05/1895 Soldato del 5 Reggimento Alpini Morto il 25/05/1917 sul campo per ferite riportate in combattimento Campo di battaglia della Grande Guerra

5 Vita di Airoldi Pietro Figlio di Giuseppe Airoldi e Giuseppa Fracchi il soldato era alto 1,62 m, aveva capelli biondi e lisci e i suoi occhi erano celesti. Di mestiere faceva il muratore. Venne chiamato alle armi il 13/01/1915 come soldato abile per combattere al fronte. Arrivò in territorio in stato di guerra il 23/05 dello stesso anno. Venne trattenuto alle armi per mobilitazioni fino al 1/01/1918. La morte giunse in combattimento il 25/05/1917.

6 Beretta Giuseppe di Antonio Nato l 11/07/1886 Soldato del 73 Reggimento Fanteria Morto il 25/10/1918 sul Monte Grappa per ferite riportate in combattimento Appostamento di alcuni soldati sul monte Grappa

7 Vita di Beretta Giuseppe Nato da Giosuè Beretta e da Gambirasio Caterina, Giuseppe era alto 1,70 m, aveva capelli biondi e lisci e gli occhi castani. Prima della guerra era un contadino. Prestò servizio come soldato di prima categoria (abile per combattere al fronte) dal 22/10/1906. Nel 1908 gli venne concessa la dichiarazione di aver servito la patria con fedeltà ed onore. Richiamato alle armi il 14/08/1911 ma dispensato perché si trovava all estero con regolare nulla osta. Il 15/05/1995 venne richiamato e arruolato nel 160 Reggimento Fanteria. La settimana seguente giunse il territorio dichiarato in stato di guerra. Spirò per ferite riportate sul campo sul monte Grappa il 25/10/1918.

8 Cattaneo Giovanni di Silvestro Nato il 06/05/1890 Soldato del 80 Reggimento Fanteria Morto a Lecco il 31/01/1919 per malattia Le scarse condizioni igieniche dei soldati spesso confluivano in malattie

9 Vita di Cattaneo Giovanni Nacque da Silvestro Cattaneo e da Manelecco Paolina, il soldato era alto 1,63 m, aveva occhi castani e capelli castani ondulati. Lavorava come manovale. Prestò servizio militare dal 9/05/1910 come soldato abile per combattere al fronte. Nell agosto del 1911 fu chiamato alle armi per istruzione e fu assegnato al 73 Reggimento Fanteria. Il 28 dicembre dello stesso anno venne congedato con la dichiarazione di aver tenuto buona condotta e di aver servito con lealtà la patria. Fu richiamato alle armi e giunse in territorio dichiarato in stato di guerra il 7/05/1915. Fu assegnato a diversi reparti, tra cui quello dei Mitraglieri FIAT e il 73 Reggimento Fanteria Morì all ospedale civico di Lecco per malattia nel 1919.

10 Cattaneo Giuseppe di Alessandro Nato il 29/04/1895 Soldato del 88 Reggimento Fanteria Disperso in combattimento sul Carso il 21/10/1915 Appostamento di soldati sul Carso

11 Vita di Cattaneo Giuseppe Figlio di Alessandro Cattaneo e Anna Regazzi. Il soldato era alto 1,625 m, aveva capelli castani e lisci e occhi cerulei. Di mestiere faceva il contadino. Venne chiamato alle armi il 13/01/1915 come soldato di leva di prima categoria, ovvero abile per combattere al fronte, e giunse in territorio di guerra il 14/02/1915. Si sarebbe dovuto trattenere alle armi fino al 01/01/1918. Fu dichiarato però disperso in combattimento il 21/10/1915 presso il monte Casuli.

12 Cattaneo Giuseppe di Carlo Nato il 23/04/1895 Caporale del 15 Reggimento Bersaglieri Disperso sul monte san Michele il 26/10/1915 per ferite riportate in combattimento L ingente numero di morti dovuti all inutile strage comportò la costruzione di nuovi cimiteri militari

13 Vita di Cattaneo Giuseppe Figlio di Carlo Cattaneo e di Teresa Villa, il caporale era alto 1,67 m, aveva capelli castani e lisci e occhi castani. Per lavoro era un fuochista. Era inoltre in grado di leggere e scrivere. Venne chiamato alle armi il 13/01/1915 come soldato abile per combattere al fronte e fu arruolato nel 6 Reggimento Bersaglieri dieci giorni dopo. Il 31/01/1915 fu spostato nel 49 Battaglione Bersaglieri. Il 25/05 dello stesso anno fu promosso caporale e trasferito il 30/07 dello stesso anno al 1 Reggimento Bersaglieri. Venne dichiarato disperso nel fatto d armi del Carso del 26/10/1915.

14 Cattaneo Giuseppe Enrico di Angelo Nato il 5/08/1918 Caporale maggiore del 3 Reggimento Artiglieria da montagna Morto il 20/12/1918 nella sezione di sanità n. 06 per malattia Ospedale da campo della prima guerra mondiale

15 Vita di Cattaneo Giuseppe Enrico Figlio di Angelo Cattaneo e di Isabella Scatti, Giuseppe era alto 1,77 m, aveva capelli lisci e castani con occhi celesti ed era alfabetizzato. Prima di essere arruolato nell esercito era un carrelliere. Fu chiamato alle armi il 7/12/1915 come soldato di leva di prima categoria, ovvero abile per andare al fronte. Fu assegnato al 3 Reggimento Artiglieria da montagna. Divenne caporale zappatore il 30/04/1916 Il 1/07/1917 fu promosso caporale maggiore. Morì per malattia nella 6^ sezione sanità il 20/12/1917.

16 Colleoni Giuseppe Domenico di Giuseppe Nato il 22/12/1885 Soldato del 21 Reggimento Artiglieria da campagna Morto a Calusco d Adda per malattia il 7/04/1919 Contadini prima di partire per la grande guerra. Al tempo il settore primario era quello di maggior importanza economica

17 Vita di Colleoni Giuseppe Domenico Figlio di Giuseppe Colleoni e di Mandelli Giovanna, il soldato era alto 1, 69 m e aveva capelli castani e lisci. I suoi occhi erano dello stesso colore dei capelli. Di mestiere faceva il contadino. Venne chiamato alle armi il 13/07/1916 come soldato di leva di prima categoria (abile per andare al fronte). giunse in territorio di guerra il 23 luglio dello stesso anno. Fu fatto prigioniero dopo la battaglia di caporetto il 17/10/1917 Una volta liberato dalla prigionia il 7/02/1919 venne mandato in licenza di convalescenza. La morte giunse nel comune natio il 7/04/1919.

18 Colombelli Giuseppe di Giovanni Nato il 16/04/1895 Soldato del 25 Reggimento Fanteria Morto sul Carso per ferite riportate in combattimento il 23/05/1917. Trincee sul Carso

19 Vita di Colombelli Luigi Figlio di Giovanni Colleoni e di Angioletti Caterina e alto 1,55 m, Luigi aveva capelli castani lisci e occhi grigi. Prima di andare in guerra era un contadino. Fu chiamato alle armi il 22/01/1915 come soldato di terza categoria (abile per restare in caserma). Giunse in territorio di guerra il 2/12/1915. Morì il 23/05/1917 sul campo di combattimento sul Carso.

20 Comi Costante di Giovanni Nato il 13/06/1895 Soldato del 5 Reggimento Alpini Morto sul monte Ortigara il 23/06/1917 per ferite riportate in combattimento Veduta del monte Ortigara

21 Vita di Comi Costante Figlio di Giovanni Costante e di Giacinta Ghisleni, il soldato era alto 1,73 m, aveva capelli castani ed ondulati e gli occhi dello stesso colore dei capelli. Prima della guerra era un muratore. Era in grado sia di leggere che di scrivere. Venne chiamato alle armi il 3/12/1914 e il 9/12 dello stesso anno come soldato abile per combattere al fronte. Morì sul monte Ortigara in seguito alle ferite riportate sul campo di battaglia il 23/06/1917.

22 Mio nonno Partì per l Ortigara Chiara Riondino Mio nonno partì per l'ortigara, Diciannovenne, vestito da Alpino E si spararono dalle trincee, Contadino su contadino. E li mandarono all'assalto un giorno Sotto il fuoco dell'artiglieria Che doveva spazzare via I maledetti reticolati; Ma avevano sbagliato misura Ed i trecento Alpini arrivati,di trecento tornarono in trenta Dopo una notte nella neve E nemmeno gli dissero grazie, Nemmeno una licenza breve. Così la guerra fu vinta, dissero; Pare la vinsero gli italiani E mio nonno con gli altri partì In quell'inverno di freddo e di fame Però la patria non fu avara Quando depose il suo fucile Perché il ministro gli consegnava Un assegno da mille lire.

23 Galbusera Ernesto di Emilio Soldato del 08/08/1894 Soldato del 8 Reggimento Bersaglieri Morto in Libia per malattia il 10/08/1916 Immagine della battaglia di Libia

24 Vita di Ernesto Galbusera Nacque da Emilio Galbusera e da Leonilda terza. Alto 1,68 m, capelli neri e lisci, occhi grigi, di professione fornaio, era in grado di leggere e scrivere. Venne arruolato come soldato di prima categoria ( abile per combattere al fronte) il 23/05/1913, per essere poi chiamato alle armi l 11/09 dello stesso anno. Aderì prima al 6 e poi all 8 Reggimento Bersaglieri. Venne trattenuto alle armi fino al 1/01/1916. Fu autorizzato a fregiarsi della medaglia commemorativa della battaglia di Libia. Morì per malattia all infermeria libica il 10/08/1916.

25 Ghezzi Pietro di Giovanni Nato l 11/11/1889 Soldato del 66 Reggimento Fanteria Morto il 18/07/1918 per malattia a Reggio Emilia Soldati appostati a Reggio Emilia

26 Vita di Ghezzi Pietro Nasce da Giovanni Ghezzi e da Anna Mazzola, era alto 1,65 m, aveva capelli castani lisci e occhi castani. Prima di essere arruolato era un falegname. Era, inoltre, alfabetizzato. Venne arruolato come soldato di leva di prima categoria (abile per andare al fronte). Venne chiamato alle armi il 29/04/1916 e fece parte del 66 Reggimento Fanteria il 12/05/1916. Fu promosso caporale nell agosto dello stesso anno. Morì per tubercolosi all ospedale di riserva di Reggio Emilia il 18/07/1918.

27 Ghisleni Tobia di Bortolo Nato il 08/05/1889 Soldato del 7 Reggimento Bersaglieri Morto nell ospedale da campo n. 230 il 09/10/1915 per malattia Ospedale da campo della Grande Guerra

28 Vita di Ghisleni Tobia Nato da Bortolo Ghisleni e Margherita Ghisleni, il soldato era alto 1,67 m, aveva capelli castani ricci e occhi grigi. Prima della guerra viveva come contadino. Prestò servizio militare come soldato di leva di 1 categoria dal 29/05/1909 aderendo al 6 Reggimento Bersaglieri. Si distinse per le sue abilità con le armi da fuoco al punto da essere nominato tiratore scelto nel Procurò al fratello Gio Battista il ritardo della chiamata. Nel 1911 gli venne concessa la dichiarazione di aver servito con lealtà la patria. Nel 1914 fu richiamato alle armi ma poté rimandare l arrivo nel territorio di guerra perché all estero. Venne punito per mancata pulizia degli spazi comuni. Morì il 09/10/1915 per malattia in un ospedale da campo.

29 Locatelli Geremia di Beniamino Nato il 24/10/1891 Soldato del 83 Reggimento Fanteria Morto il 30/08/1917 per malattia in prigionia Ospedale militare di Firenze

30 Vita di Locatelli Geremia Figlio di Beniamino Locatelli e di Teodora e alto 1,75 m, Geremia aveva capelli neri ondulati e occhi neri. Prima di essere chiamato alle armi era un contadino. Era, inoltre, alfabetizzato. Fu chiamato per la prima volta alle armi il 07/02/1912. Il mandato fu pero rinviato per debolezza accertamento dell ospedale militare di Firenze. Venne richiamato alle armi l 11/09/1913. L 1/01/1915 fu reso ufficiale il suo trattenimento ma giunse in territorio di guerra solo il 22/05 dello stesso anno. Aderì all esercito come soldato di leva di 1^ categoria: soldato abile per combattere al fronte. Fu fatto prigioniero a Malga nell aprile del 1916 e morì in prigionia il 30/08 dell anno seguente.

31 Locatelli Giuseppe di Cirillo Nato il 10/11/1898 Soldato del 5 Reggimento Alpini Morto il 28/01/1918 sull altopiano di Asiago per ferite riportate in combattimento Rovine dell altopiano di Asiago

32 Vita di Locatelli Giuseppe Nacque nel 1998 da Cirillo Locatelli e da Balini Angela. Era alto 1,65 m, aveva capelli castani e lisci e occhi grigi. Prima della Guerra era un contadino. Era anche in grado di leggere e scrivere Il 26/01/1917 fu chiamato alle armi a soli 19 anni e giunse in territorio dichiarato in stato di guerra il mese successivo, più precisamente il 15/03. Fu destinato al 5 Reggimento Alpini. Morì per ferite riportate in combattimento sull altopiano di Asiago il 28/01/1918 e fu autorizzato a fregiarsi della medaglia interalleata della vittoria e della medaglia a ricordo dell unità d Italia.

33 Manzoni Giacomo di Luigi Nato il 15/10/1888 Soldato del 160 Reggimento Fanteria Morto il 20/10/1915 sul monte Pasubio in combattimento Veduta del monte Pasubio

34 Vita di Manzoni Giacomo Figlio di Luigi Manzoni e di Margherita Esposito, Giacomo era alto 1,68 m, aveva capelli lisci e castani e occhi dello stesso colore dei capelli. Muratore di professione, Giacomo era alfabetizzato. Prestò servizio militare dal 23/10/1908 come soldato di leva di prima categoria (ovvero abile per andare al fronte) e aderì all 88 Reggimento Fanteria. Venne trasferito successivamente al 160 Reggimento Fanteria. Partì da Napoli per la Tripolitania e la Cirenaica (Libia) nell ottobre 1911 e rientrò in Italia nel maggio Giacomo morì sul monte Pasubio per mano del nemico in combattimento.

35 Mazzoleni Ernesto di Giovanni Nato il 05/10/1874 Soldato del 58 Battaglione Milizia Territoriale Morto a Bergamo per malattia il 09/07/1918 Gruppo di Milizie Territoriali della Grande Guerra

36 Vita di Mazzoleni Ernesto Nacque da Giovanni Mazzoleni Irene Lonca. Ernesto aveva capelli neri lisci, occhi grigi ed era alto 1,69 m. Prima della guerra era un oste. Prestò servizio militare come soldato di leva di 3^ categoria (soldato abile per lavorare in caserma) dall 11/11/1894. Il 22/05/1915 venne chiamato alle armi aderendo al 58 Battaglione di milizie territoriali. Venne ricoverato l 8/09/1917 all ospedale di riserva di Bergamo per un dolore addominale e qui morì il 9/07/1918.

37 Molina Giuseppe di Arturo Nato il 05/06/1897 Caporale maggiore del 73 Reggimento Fanteria Morto nell ospedale da campo n. 147 il 2/11/1916 per ferite riportate in combattimento I mezzi con i quali al tempo i feriti venivano portati negli ospedali da campo

38 Vita di Molina Giuseppe Nacque dall omonimo padre e da Manzoni Giuseppa. Di bassa statura (1,57 m), il soldato aveva capelli biondi e lisci e occhi celesti. Prima della guerra lavorava come macellaio. Fu chiamato alle armi il 23/06/1915 e partecipò alle campagne di guerra del 1915 e del Morì nell ospedale da campo n. 147 in seguito a ferite riportate in combattimento il 2/11/1916.

39 Regazzi Luigi di Pietro Nato il 16/10/1887 Soldato del 2 Reggimento Granatieri Morto nell ambulanza chirurgica d armata n.4 il 18/09/1916 per ferite riportate in combattimento Ambulanza chirurgica della Grande Guerra

40 Vita di Regazzi Luigi Luigi Regazzi fu figlio di Pietro Regazzi e di Maria Gualandris. Era particolarmente alto per il suo tempo, raggiungeva infatti 1,88 m. aveva capelli lisci e castani, occhi grigi. Prima di essere arruolato era un contadino. Venne chiamato alle armi come soldato di leva di 3^ categoria, ovvero abile per lavorare in caserma. Il 06/11/1915. venne mandato per 20 giorni in licenza straordinaria di convalescenza a partire dal 16/06/1916. Giunse in territorio dichiarato in stato di guerra il 09/08/1916 ma il giorno stesso ritornò al paese natio per malattia. Il 15/08/1916 tornò in territorio dichiarato in stato di guerra. Morì per ferite riportate in combattimento nel comune di Gradisca (GO) IL 15/09/1916.

41 Riva Domenico Giovanni di Antonio Nato il 28/02/1887 Soldato del 12 Reggimento Fanteria Morto l 08/08/1916 sul monte Podgora per ferite riportate in combattimento Monte Podgora, 1916

42 Vita di Riva Giovanni Figlio di Antonio Riva e di Adele Foglini, Giovanni era alto 1,65 m. egli aveva inoltre capelli castani e lisci con occhi grigi. Prima della guerra era un contadino alfabetizzato. Fu arruolato come soldato di leva di prima categoria (abile per andare al fronte) nel luglio del Venne richiamato nel 1909 aderendo al 32 Reggimento Fanteria. Gli venne rilasciata l attestazione di aver servito la patria necessaria per l elettorato politico. Il 05/06/1915 fu chiamato ad arruolarsi per la guerra e aderì al 19 Reggimento Fanteria. Morì in combattimento sul monte Podgora l 08/08/1916.

43 Rocca Francesco di Luigi Nato il 27/02/1882 Soldato del 7 Reggimento Bersaglieri Morto il 18/02/1918 in prigionia per malattia Stemma dei Bersaglieri

44 Vita di Rocca Francesco Figlio di Luigi Rocca e di Maria Panza, Francesco era alto 1,67 m, aveva capelli castani lisci e occhi castani. Prima di partire per la guerra era un contadino alfabetizzato. Fu chiamato alle armi come soldato abile per andare al fronte (1^ categoria) il 26/05/1905 aderendo al 4 Reggimento Bersaglieri. Il 22/ fu richiamato alle armi per la guerra e giunse in territorio dichiarato in stato di guerra il 24/10 dello stesso anno. Fu fatto prigioniero il 09/08/18917 nel fatto d armi di Montefurado. Morì prigioniero del nemico il 18/02/1918.

45 Rocca Giovanni di Cesare Nato il 24/02/1892 Soldato del 1 Reggimento Granatieri Morto in prigionia per malattia il 24/06/1916 Granatiere in azione

46 Vita di Rocca Giovanni Nacque da Cesare Rocca e da Colleoni Maria, era alto 1,76 m, aveva capelli neri e lisci e occhi castani. Prima della chiamata era un manovale. Venne appunto chiamato come soldato di leva di prima categoria il 17/04/1912. Venne successivamente congedato in attesa del congedamento del fratello Amadio, avvenuto il 28/12/1913. Aderì al primo Reggimento Granatieri due giorni dopo. Arrivò in territorio dichiarato in stato di guerra il 22/05/1915. Morì per ittero specifico il 15/06/1915.

47 Rocca Martino di Giosuè Nato l 11/11/1887 Soldato del 9 Reggimento Bersaglieri Morto a Gorizia il 05/11/1916 per ferite riportate in combattimento Stazione di Gorizia

48 Vita di Rocca Martino Nacque da Giosuè Martino e da Regazzi Angela. Il soldato era alto 1.66 m, aveva capelli castani lisci, occhi castani e di professione faceva il muratore. Era, inoltre, alfabetizzato. Venne chiamato alle armi come soldato abile per restare in caserma (3^ categoria) l 8/11/1915 fece parte del 9 Reggimento Bersaglieri. Giunse in territorio dichiarato in stato di guerra il 26/02/1916. Morì in combattimento a Gorizia il 05/11/1916.

49 Vitali Luigi di Pietro Nato il 27/07/1891 Soldato del 5 Reggimento Alpini Morto 06/01/1917 per malattia nell ospedale da campo n.099 Alpini

50 Vita di Vitali Luigi Nacque da Pietro Vitali e da Sonzogni Giuseppa. Era alto 1,76 m, aveva capelli castani e lisci e capelli castani. Prestò servizio militare da 18/05/1911. Prima della chiamata alle armi, arrivata il 15/03/1915, era un calzolaio. Dopo la chiamata fece parte del 5 Reggimento Alpini. Giunse in territorio dichiarato in stato il 23/05/1915. Morì nell ospedale da campo n in seguito a ferite riportate sul campo il 06/01/1917. Il 28/11/1921 gli venne conferita l onorificenza dal comando del suddetto distretto.

51 Zonca Battista di Giacomo Nato il 23/10/1893 Caporale maggiore del 221 Reggimento Fanteria Morto sul monte San Gabriele il 14/05/1917 per ferite riportate in combattimento Veduta del monte San Gabriele

52 Vita di Zonca Battista Figlio di Giacomo Zonca e di Magni Rachele, era alto 1,71 m, aveva capelli castani lisci e occhi castani. Era in grado sia di leggere che di scrivere e, prima della guerra, era un carrettiere. Prestò servizio militare presso il 70 Reggimento Fanteria dall 1/12/1913. Fu aggiunto nella sezione carabinieri reali di Firenze il 27/10/1914 e rientrò nel 70 Reggimento Fanteria il 15/06/1916. Appena 20 giorni dopo fu promosso caporale. Il 12/09/ dello stesso anno giunse in territorio dichiarato in stato di guerra e a novembre fu promosso caporale maggiore. Morì sul monte San Gabriele in combattimento il 14/05/1917.

53 Sono una creatura Ungaretti, 1916 Luoghi: Monte San Michele Come questa pietra del S. Michele così fredda così dura così prosciugata così refrattaria così totalmente Disanimata. Come questa pietra è il mio pianto che non si vede. La morte si sconta Vivendo. Come questa pietra del S. Michele così fredda così dura così arida così insensibile così totalmente privata della vita e dell anima. Il mio pianto è come questa pietra: invisibile ed intimo. La morte si sconta nel corso della vita.

54 Per i seguenti caduti non è stato possibile rintracciare il foglio matricolare. Per questo motivo si riportano le informazioni contenute sul sito dell Albo d oro della Regione Lombardia o informazioni rintracciate alla Torre dei Caduti di Bergamo

55 Airoldi Carlo di Giovanni Nato il 9/ 10/1898 Soldato del 9 Reggimento dei Bersaglieri Disperso il 24/10/1917 in combattimento nel ripiegamento al Piave Soldati sul Piave

56 La canzone del Piave Il Piave mormorava calmo e placido al passaggio dei primi fanti il ventiquattro maggio; l'esercito marciava per raggiunger la frontiera per far contro il nemico una barriera! Muti passaron quella notte i fanti, tacere bisognava e andare avanti. S'udiva intanto dalle amate sponde sommesso e lieve il tripudiar de l'onde. Era un presagio dolce e lusinghiero. il Piave mormorò: "Non passa lo straniero!"

57 Biffi Giuseppe Leone di Andrea Nato il 26/06/1888 Soldato del 160 Reggimento Fanteria Morto il 13/02/1917 sul medio fiume Isonzo per ferite riportate in combattimento Soldati sul fiume Isonzo

58 Cattaneo Giuseppe di Isidoro Nato il 16/11/1893 Soldato del 21 Reggimento Fanteria Morto il 30/06/1915 a Bassano per infortunio dovuto alla guerra Appostamento di soldati a Bassano

59 Colleoni Affrene di Angelo Nato il 22/03/1898 Soldato del 129 Reggimento Fanteria Morto a Nervi (GE) per malattia il 24/08/1918 Veduta di Nervi (GE)

60 Colleoni Attilio di Giuseppe Nato il 05/02/1896 Guardiadi legione Regia guardia di Finanza di Torino Morto a Calusco d Adda per malattia il 04/03/1919 Soldati della guardia di Finanza

61 Colleoni Enrico di Carlo Nato il 17/03/1883 Soldato della 187 Batteria di Bombardieri Morto in prigionia per malattia il 05/08/1918 Soldati in stato di prigionia

62 Colleoni Giuseppe di Antonio Nato 20/05/1898 Soldato del 35 Reggimento Fanteria Morto sul Carso il 31/08/1917 per ferite riportate in combattimento Veduta del Carso

63 Colleoni Luigi Alfredo di Cesare Nato il 10/08/1877 Soldato della 324 Centuria Morto a Cuneo il 21/01/1918 per malattia Veduta di Cuneo

64 Comi Battista di Michele Nato 16/06/1893 Soldato del 78 Reggimento Fanteria Decorato di una medaglia d argento al valore militare Morto sul campo per ferite riportate in combattimento il 21/08/1917 Medaglia al valore militare

65 Consonni Guglielmo di Enrico Nato il 15/09/1888 Soldato del 21 Reggimento Fanteria Morto il 6/09/1915 per ferite riportate in combattimento in Val Padola Val Padola durante la Grade Guerra

66 Crespi Francesco di Luigi Nato il 06/08/1898 Soldato del 2 Reggimento Alpini Morto il 22/10/1918 nell ospedale da campo n. 312 per malattia Ospedale da campo

67 Ghisleni Angelo di Raffaele Nato il 30/10/1989 Soldato del 5 Reggimento Alpini Morto in prigionia per malattia il 17/03/1918 Alpini

68 Locatelli Aristide di Costanzo Nato il 06/02/1891 Figlio di Costanzo Locatelli e di Marianna Magri Professione Contadino, alfabetizzato Soldato della 579^ Compagnia Mitraglieri FIAT Morto il 24/10/1917 sull altopiano di Bainsizza per ferite riportate in combattimento Soldati sull altopiano di Bainsizza

69 Manzoni Giuseppe di Bortolo Nato il 05/08/1882 Caporale del 12 Reggimento Fanteria Morto nell ospedale da campo n. 069 per malattia il 16/11/1915 Soldati in partenza per il fronte

70 Orlandi Giovanni di Bartolomeo Nato l 11/11/1884 Soldato del 10 Reggimento Artiglieria da Fortezza Morto in prigionia per malattia l 11/01/1918 Soldati Artiglieria da Fortezza

71 Paganelli Giovanni di Angelo Nato il 20/06/1893 Soldato della 3^ Compagnia di Sanità Morto a Taranto per malattia il 28/09/1918 Soldati della Compagnia sanità

72 Piazzalunga Aurelio di Pietro Nato il 5/07/1898 Caporale del 18 Reggimento Bersaglieri Morto nell ospedale da campo n. 162 il 10/08/1918 per ferite riportate in combattimento Appostamento di alcuni soldati

73 Previtali Riccardo di Gerolamo Nato il 2/07/1898 Soldato del 21 Reggimento Bersaglieri Disperso il 21/08/1917 in combattimento sull altopiano di Bainsizza Soldati sull altopiano di Bainsizza

74 Riva Angelo di Pietro Nato il 06/03/1889 Figlio di Pietro Riva e di Giuseppa Moioli Professione contadino Soldato del 73 Reggimento Fanteria Morto nell ospedale da campo n. 010 il 25/10/1918 per ferite riportate in combattimento Infermeria provvisoria della Grande Guerra

75 Riva Carlo di Antonio Nato il 18/02/1887 Soldato del 41 Battaglione Milizia Territoriale Morto a Milano per malattia il 13/11/1918 Soldati della grande Guerra dietro al Duomo di Milano

76 Vavassori Camillo di Carlo Nato il 13/12/1893 Soldato del 47 Reggimento Fanteria Morto il 12/11/1915 sul monte San Michele per ferite riportate in combattimento Trincea sul monte San Michele

77 Vavassori Francesco di Giosuè Nato il 26/07/1883 Soldato del 21 Reggimento Artiglieria da campagna Morto in prigionia per malattia il 09/04/1918 Soldati di Artiglieria da campagna

78 Villa Antonio Giovanni Nato il 18/10/1889 di Angelo Figlio di Angelo Giovanni e Maria Manzoni Alfabetizzato Professione carrettiere Soldato del 36 Reggimento Fanteria Morto il 01/07/1918 sul monte Altissimo per ferite riportate in combattimento Soldati italiani sul monte Altissimo

79 Villa Francesco di Enrico Nato il 02/12/1883 Soldato del 35 Reggimento Fanteria Morto sul Carso il 31/08/1917 per ferite riportate in combattimento Scena d azione della Grande Guerra

80 Villa Giuseppe Luigi di Michele Nato il 09/09/1880 Soldato del 5 Reggimento Artiglieria da Fortezza Morto per malattia il 06/04/1918 nell ospedale da campo n.094 Rudimentale ospedale da campo

81 Zanca Giuseppe di Luigi Nato il 20/08/1888 Soldato del 25 Reggimento Fanteria Morto nel settore di Tolmino il 28/10/1915 per ferite riportate in combattimento Sezione di Tolmino

82 Zonca Giuseppe di Luigi Nato il 27/08/1888 Soldato del 25 Reggimento Fanteria Morto nel settore di Tolmino il 28/10/1915 per ferite riportate in combattimento Settore di Tolmino

83 Cause di Morte: Si può notare dal diagramma a torta come la maggior parte dei caduti non cadesse in combattimento ma per ferite a esso dovute o per malattie, dovute alle scarse condizioni igieniche del tempo. morti in combattimento 8% morti per malattie 45% morti per ferite da combattimento 47%

84 Anno di morte: 20 L anno più sanguinoso per il comune fu il 1918, anno in cui persero la vita 19 suoi abitanti. Anche nel 1917 morirono parecchi uomini: 14, più del doppio dell anno precedente, in cui spirarono 6 persone. Nell anno in cui l Italia entrò in guerra morirono per lo Stato 10 abitanti di Calusco. 3 soldati invece persero la vita l anno dopo l armistizio del 4 novembre

85 Fonti consultate Albo d Oro dei Caduti lombardi della Grande Guerra Provincia di Bergamo Archivio di Stato di Bergamo Fondazione Bergamo nella Storia Onlus

86 Ricerca a cura di: Luca Galluzzo 4A a.s Docente: prof.ssa Gabriella La Placa Liceo Scientifico F. Lussana - Bergamo Associazione Promoisola Referente progetto: Guido Bonacina

I CADUTI DELLA GRANDE GUERRA ISOLA BERGAMASCA

I CADUTI DELLA GRANDE GUERRA ISOLA BERGAMASCA I CADUTI DELLA GRANDE GUERRA ISOLA BERGAMASCA Ricerca svolta dagli Studenti classi 4^ A e 3^ P - A.S. 2016-17 Liceo Scientifico "F. Lussana" - Bergamo Docente: prof.ssa Gabriella La Placa Associazione

Dettagli

I caduti della Grande Guerra. Comune di Solza

I caduti della Grande Guerra. Comune di Solza I caduti della Grande Guerra Comune di Solza AGAZZI GIOVANNI Nato il 4 maggio 1884 da Carlo Agazzi; Presta servizio come soldato semplice nel 70 Reggimento Fanteria; progressivo 02; Morto sul campo il

Dettagli

Albo dei Caduti della Grande Guerra Montefalcone di Valfortore.

Albo dei Caduti della Grande Guerra Montefalcone di Valfortore. Albo dei Caduti della Grande Guerra Montefalcone di Valfortore http://www.cadutigrandeguerra.it/default.aspx Sotttente Capozzi Vincenzo di Vincenzo decorato di Medaglia d argento al Valore Militare Sergente

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - CONTE Francesco di Vincenzo nato a San Giorgio del Sannio il 23 febbraio 1878 soldato del 3 reggimento artiglieria

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - DOTO Innocenzo nato a Montefalcone di Val Fortore il 30 agosto 1875 soldato del 228 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - FERRARO Alfonso di Pellegrino nato a San Nicola Manfredi il 2 agosto 1876 soldato del 40 battaglione milizia

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - RUBINO Antonio di Pasquale nato a Pannarano il 12 gennaio 1878 soldato del 138 reggimento fanteria disperso

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - SCOCCA Cosimo di Pietrantonio nato a Pietrelcina l'1 maggio 1875 soldato del 243 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - GENCA Francesco di Raffaele nato ad Apice il 26 gennaio 1879 soldato della 308^ compagnia lavoratori scaricatori

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - PACELLI Severo di Gabriele nato a San Salvatore Telesino il 16 febbraio 1867 tenente colonnello in servizio

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - CERULO Guglielmo Federico di Enrico nato a Torrecuso il 22 giugno 1876 secondo maestro carpentiere del corpo

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - POLESE Vincenzo di Michelangelo nato a San Leucio del Sannio il 6 novembre 1880 soldato del 80 reggimento

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - CILENTI Giovanni di Pellegrino nato a Foiano di Val Fortore il 21 giugno 1879 soldato del 70 reggimento fanteria

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - BELLO Giuseppantonio di Pietro nato a Pietraroja il 21 luglio 1878 soldato del 17 reggimento fanteria morto

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - PORCARO Donato di Angelo nato ad Arpaise il 5 febbraio 1880 soldato del 231 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - IANNOTTI Giuseppe di Tommaso nato a San Lorenzo Maggiore il 13 gennaio 1881 sergente del 225 battaglione milizia

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - CARDONE Carmine di Giovanni nato a Sant'Angelo a Cupolo il 19 dicembre 1876 soldato della 448^ centuria morto

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - CIARLO Domenico di Alessio nato a Pontelandolfo il 23 aprile 1877 soldato del 134 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - VIGLIONE Nicola nato a Pesco Sannita l'8 febbraio 1877 soldato del 9 battaglione milizia territoriale morto

Dettagli

LUIGI RUSSO CADUTI DI SAN PRISCO NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

LUIGI RUSSO CADUTI DI SAN PRISCO NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE LUIGI RUSSO CADUTI DI SAN PRISCO NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE Napoli, Dicembre 2010 Non è la prima. Prima ci sono state altre guerre. Alla fine dell'ultima c'erano vincitori e vinti. Fra i vinti la povera

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - NUZZOLO Domenico di Tommaso nato a San Nazzaro Calvi il 6 maggio 1876 soldato del 9 reggimento fanteria morto

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - D'ANGELIS Antonio di Giuseppe nato a Castelpoto il 10 marzo 1876 caporal maggiore del 215 reggimento fanteria

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - CARUSO Biase di Alessandro nato a Molinara il 27 gennaio 1880 soldato della 1480^ compagnia mitraglieri Fiat

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - VACCHIO Gaetano di Domenico nato a Limatola il 3 aprile 1876 soldato del 56 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - OCONE Mariano di Francescantonio nato a Vitulano il 25 maggio 1875 soldato del 263 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - MIGNONE Domenico di Fiorentino nato a Ceppaloni il 26 febbraio 1876 soldato del 3 reggimento artiglieria da

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - DE MANNATO Nicola di Pietro nato a Paupisi il 18 aprile 1878 soldato del 225 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - ONORATO Giovanni di Antonio nato a Santa Croce del Sannio il 3 gennaio 1878 sergente del 226 battaglione milizia

Dettagli

L A G R A N D E G U E R R A

L A G R A N D E G U E R R A L A G R A N D E G U E R R A 1. SER.TE CUSTODE Francesco di Giovanni (MONUMENTO) nato il 30 maggio 1892 a Castelnuovo di Conza, morto il 19 giugno 1917 sul campo per ferite riportate. 2. CAP.LE CIAGLIA

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - ADAMO Francesco di Giovanni nato a Montesarchio il 19 ottobre 1875 soldato del 228 battaglione milizia territoriale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - FERRARO Pasquale di Carlo nato a Bucciano il 2 dicembre 1880 soldato del 25 reggimento fanteria morto l'11

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - DI BLASIO Michele di Antonio nato a Guardia Sanframondi il 10 maggio 1876 soldato della 145^ centuria morto

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - RUGGIERO Tommaso di Gabriele nato ad Airola l'8 agosto 1876 soldato del 6 reggimento genio morto il 24 agosto

Dettagli

Decorati Alpini novesi Grande Guerra

Decorati Alpini novesi Grande Guerra Decorati Alpini novesi Grande Guerra Artiglieria da Montagna: cannone 65/17 a cura di Italo Semino 1 M.B.V.M. Tenente Bevilacqua Giusto Nato a Novi Ligure il 28 settembre 1889, figlio di Baudolino. Impiegato.

Dettagli

SOLDATI SEPOLTI A BRESCELLO

SOLDATI SEPOLTI A BRESCELLO SOLDATI SEPOLTI A BRESCELLO Tutti i diritti riservati: è vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti e foto del sito senza l'autorizzazione esplicita del proprietario Nomi desunti dalle lapidi

Dettagli

La Vita del Fante nella Prima Guerra Mondiale

La Vita del Fante nella Prima Guerra Mondiale La Vita del Fante nella Prima Guerra Mondiale 24 maggio 1915-24 maggio 2017 Serata in ricordo del 102 anniversario dell'entrata in guerra dell'italia nella Prima Guerra Mondiale 24 maggio 1915: l'italia

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - BOCCHICCHIO Salvatore di Antonio nato a Buonalbergo il 15 novembre 1878 soldato del 225 battaglione milizia

Dettagli

IL SACRIFICIO DELLE REGIONI ITALIANE DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE

IL SACRIFICIO DELLE REGIONI ITALIANE DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE I.I.S. G.MALAFARINA -Soverato Anno Scolastico 2014-2015 IL SACRIFICIO DELLE REGIONI ITALIANE DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE Progetto Club Lions Squillace -Cassiodoro Classe V sez. C Alunno : Mandarino

Dettagli

Caduti morresi nelle guerre mondiali

Caduti morresi nelle guerre mondiali Caduti morresi nelle guerre mondiali Curiosando nel sito: htto://www.difesa.it/ministero/commissariato_generaleper_le-onoranze_ai_caduti_in_guerra/pagine/ricerca_sepolture.aspx, svolsi una ricerca sulle

Dettagli

LA FANTERIA E LE VARIE SPECIALITA. Suddivisi fra le varie specialità, i varesini caduti nell Arma di Fanteria furono 5086, così suddivisi

LA FANTERIA E LE VARIE SPECIALITA. Suddivisi fra le varie specialità, i varesini caduti nell Arma di Fanteria furono 5086, così suddivisi LA FANTERIA E LE VARIE SPECIALITA Suddivisi fra le varie specialità, i varesini caduti nell Arma di Fanteria furono 5086, così suddivisi Fanteria di linea Fanteria di linea 3881 Fanteria Granatieri 159

Dettagli

La ricerca è stata curata da: Roberto Aguzzi e Massimo Piacentini

La ricerca è stata curata da: Roberto Aguzzi e Massimo Piacentini La ricerca è stata curata da: Roberto Aguzzi e Massimo Piacentini La guerra che verrà non è la prima. Prima ci sono state altre guerre. Alla fine dell ultima c erano vincitori e vinti. Fra i vinti la povera

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - VADURRO Pasquale di Michele nato a San Bartolomeo in Galdo il 17 maggio 1871 operaio del genio militare 3^

Dettagli

Famiglie dall A alla Z. Famiglia di origine bergamasca presente in Lissone dagli anni 70 del XVIII secolo.

Famiglie dall A alla Z. Famiglia di origine bergamasca presente in Lissone dagli anni 70 del XVIII secolo. Agostoni Famiglia di origine bergamasca presente in Lissone dagli anni 70 del XVIII secolo. Fu una delle molte famiglie bergamasche che, nel XVI secolo, a causa delle guerre espansionistiche di Venezia

Dettagli

ELENCO DEI CADUTI DELLA I GUERRA MONDIALE IN ORDINE ALFABETICO

ELENCO DEI CADUTI DELLA I GUERRA MONDIALE IN ORDINE ALFABETICO ELENCO DEI CADUTI DELLA I GUERRA MONDIALE IN ORDINE ALFABETICO ACHENZA GIOVANNI di Tommaso Soldato 40 reggimento fanteria, nato il 21 aprile 1881 a Tempio Pausania, distretto militare di Sassari, disperso

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

CADUTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE PRESENTI SUL MONUMENTO DI VIA DELLA RICONOSCENZA - MONTE SAN SAVINO -

CADUTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE PRESENTI SUL MONUMENTO DI VIA DELLA RICONOSCENZA - MONTE SAN SAVINO - CADUTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE PRESENTI SUL MONUMENTO DI VIA DELLA RICONOSCENZA - MONTE SAN SAVINO - ANGELONI EUGENIO di Francesco (DECORATO DI MEDAGLIA D'ARGENTO AL V. M.) Capitano in servizio attivo

Dettagli

Oreste Ferrauto era un brillante studente dell'istituto Tecnico Commerciale "Gemmellaro" di Catania. Viveva nel cuore della sua città, Siracusa, a

Oreste Ferrauto era un brillante studente dell'istituto Tecnico Commerciale Gemmellaro di Catania. Viveva nel cuore della sua città, Siracusa, a Un Ragazzo del '99 Siracusa 1917 Oreste Ferrauto era un brillante studente dell'istituto Tecnico Commerciale "Gemmellaro" di Catania. Viveva nel cuore della sua città, Siracusa, a Ortigia, in via della

Dettagli

Decorati al Valor Militare

Decorati al Valor Militare Cantalice ai suoi figli Caduti per la Patria nella Grande Guerra 1915 1918 Decorati al Valor Militare Caporale BOCCHINI Felice di Luigi - del 146 Reggimento fanteria, nato a Cantalice il 15 ottobre 1895,

Dettagli

ELENCO DEI CADUTI RESIDENTI A CAGNANO VARANO DURANTE IL 1 CONFLITTO MONDIALE GUERRA

ELENCO DEI CADUTI RESIDENTI A CAGNANO VARANO DURANTE IL 1 CONFLITTO MONDIALE GUERRA ELENCO DEI CADUTI RESIDENTI A CAGNANO VARANO DURANTE IL 1 CONFLITTO MONDIALE GUERRA 1915-1918 1 N. Nome Generalità, luogo, causa della morte età 1. Bevilacqua Antonio di Donato e di Perola Leonarda, nato

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - PIACQUADIO Onofrio di Giorgio nato a Colle Sannita il 15 gennaio 1874 soldato del 73 battagglione milizia

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - DI MASSA Salvatore di Pasquale nato a Solopaca il 7 ottobre 1881 soldato del 48 reggimento fanteria morto

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma. Di Arnaldo Ricci

Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma. Di Arnaldo Ricci Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma Di Arnaldo Ricci 1. Alessandrini Agostino di Carlo, nato a Fabrica di Roma il 05 gennaio 1882; soldato del 130 reggimento fanteria; morto sul Monte san

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - LUISI Angelo di Filippo nato a Tocco Caudio il 3 gennaio 1882 soldato del 156 reggimento fanteria morto l'1

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

SARONNO. Popolazione 1911 presente residente Monumento

SARONNO. Popolazione 1911 presente residente Monumento SARONNO Popolazione 1911 presente 12300 residente 12115 Monumento Statua di Diana cacciatrice che tende l arco, posta su un ampio basamento di granito: su due lati gli elenchi dei Caduti della Grande Guerra

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 16 del 14/04/2016

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 16 del 14/04/2016 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 16 del 14/04/2016 OGGETTO: TENENTE LUIGI MARZO - POSA IN OPERA TARGA COMMEMORATIVA PRESSO LA CASA NATALE.-

Dettagli

Per Non Dimenticare Cefalonia

Per Non Dimenticare Cefalonia Per Non Dimenticare Cefalonia 1943-2017 Il Comitato Per non Dimenticare Cefalonia 1943-2017 alla presentazione del libro sul reduce Giovanni Capanna L Aquila, venerdì 15 settembre 2017 ingresso libero

Dettagli

SOLDATI SEPOLTI A MONTECCHIO

SOLDATI SEPOLTI A MONTECCHIO SOLDATI SEPOLTI A MONTECCHIO Tutti i diritti riservati: è vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti e foto del sito senza l'autorizzazione esplicita del proprietario Nomi e dati desunti dalla

Dettagli

GRANDE GUERRA (1915 1918)

GRANDE GUERRA (1915 1918) ELENCO CADUTI E REDUCI DAIRAGHESI GRANDE GUERRA (1915 1918) INDICE CADUTI E REDUCI - dalla lettera A alla lettera C... 2 CADUTI E REDUCI - dalla lettera D alla lettera M... 6 CADUTI E REDUCI - dalla lettera

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

GENEALOGIA SPINOLA STEFANO (+post 1629) 1) Bianca Spinola di G., 2) Eugenia Spinola di Carlo

GENEALOGIA SPINOLA STEFANO (+post 1629) 1) Bianca Spinola di G., 2) Eugenia Spinola di Carlo GENEALOGIA SPINOLA Guido Alda Guido - Giordano - Ansaldo - Giovanni - Simone - Oberto Sibilla de Volta di Ingone Ingo - Ansaldo - Guido - Guglielmo - Niccolò - Oberto (primo abitator di Luccoli) Giacomo

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

OPERA NAZIONALE CADUTI SENZA CROCE Delegazione di Chieri vicepresidenza nazionale

OPERA NAZIONALE CADUTI SENZA CROCE Delegazione di Chieri vicepresidenza nazionale OPERA NAZIONALE CADUTI SENZA CROCE Delegazione di Chieri vicepresidenza nazionale Caduti chieresi dal 1915 al 1924 Nativi o residenti in ordine alfabetico a cura di Silvio Selvatici Terminologia - La terminologia

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Guerra di Libia 1911 - Battaglione di Alpini in cui è presente Baudino Bessone Costanzo (Tantin d Bessoun), classe 1890, borgata Martini.

Guerra di Libia 1911 - Battaglione di Alpini in cui è presente Baudino Bessone Costanzo (Tantin d Bessoun), classe 1890, borgata Martini. Guerra di Libia 1911 - Battaglione di Alpini in cui è presente Baudino Bessone Costanzo (Tantin d Bessoun), classe 1890, borgata Martini. Richiamati per la guerra di Libia. Al centro, in seconda fila:

Dettagli

I fratelli Rovazzani La Lapide di viale Arnaldi. la lapide posta in viale Arnaldi

I fratelli Rovazzani La Lapide di viale Arnaldi. la lapide posta in viale Arnaldi I fratelli Rovazzani La Lapide di viale Arnaldi la lapide posta in viale Arnaldi Dalle Memorie della Scuola Normale di Tivoli 1 e dai racconti di nonna Natalìa Rovazzani e in particolare di mia madre Elsa

Dettagli

Unità Sanitarie della C.R.I. nella I Guerra Mondiale XVI Convegno Nazionale Ufficiali Medici e Personale sanitario - Viareggio (LU), 03 ottobre 2014

Unità Sanitarie della C.R.I. nella I Guerra Mondiale XVI Convegno Nazionale Ufficiali Medici e Personale sanitario - Viareggio (LU), 03 ottobre 2014 Unità Sanitarie della C.R.I. nella I Guerra Mondiale XVI Convegno Nazionale Ufficiali Medici e Personale sanitario - Viareggio (LU), 03 ottobre 2014 Col. com. C.R.I. Giampiero ALESSANDRO Comandante dell

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

I.STORIA. Anzia ni (più 55) s.i. D. Bambi ne (0-11) Civili Partigiani Renitenti Disertori Carabinieri Militari Sbandati

I.STORIA. Anzia ni (più 55) s.i. D. Bambi ne (0-11) Civili Partigiani Renitenti Disertori Carabinieri Militari Sbandati Episodio di SAVORGNANO SAN VITO AL TAGLIAMENTO 5-10-1944 Nome del Compilatore: Irene Bolzon I.STORIA Località Comune Provincia Regione Savorgnano San Vito al Tagliamento Pordenone (allora Friuli Venezia

Dettagli

Il 141 Reggimento Fanteria

Il 141 Reggimento Fanteria UNITA' D'ITALIA 150 anniversario 1861-2011 ADOLFO ZAMBONI Fasti della Brigata Catanzaro Il 141 Reggimento Fanteria nella Grande Guerra GUIDO MAURO - Editore - CATANZARO 1933 CAPITOLO IX Sulla fine di aprile

Dettagli

febbraio novesi sotto le armi Cd/puccy paleari grande guerra- mostrare i documenti Nova - lontano dal fronte

febbraio novesi sotto le armi  Cd/puccy paleari grande guerra- mostrare i documenti Nova - lontano dal fronte Cd/puccy paleari febbraio novesi sotto le armi L Amico in Famiglia del febbraio 1917. apsam febbraio Brioschi Pietro febbraio Il Cittadino della Domenica del 25.2.17 bcm - microfilm aprile Canzi Carlo

Dettagli

Episodio di SANTA CATERINA SAN VITO AL TAGLIAMENTO I.STORIA. Anzia ni (più 55) s.i. D. Bambi ne (0-11)

Episodio di SANTA CATERINA SAN VITO AL TAGLIAMENTO I.STORIA. Anzia ni (più 55) s.i. D. Bambi ne (0-11) Episodio di SANTA CATERINA SAN VITO AL TAGLIAMENTO 3-10-1944 Nome del Compilatore: Irene Bolzon I.STORIA Località Comune Provincia Regione Santa Caterina San Vito al Tagliamento Pordenone (allora Friuli

Dettagli

Viale delle Medaglie d Oro Belsito negli anni 20

Viale delle Medaglie d Oro Belsito negli anni 20 Quante volte, girando per le strade di Roma, ed alzando gli occhi alla targa del nome della via, ti chiedi e mo questo chi è?. In nostro soccorso molto spesso viene la piccola dicitura con: pittore uomo

Dettagli

L evento vede l Amministrazione Comunale muoversi in sinergia con le Associazioni locali coordinate dalla nuova Pro Loco.

L evento vede l Amministrazione Comunale muoversi in sinergia con le Associazioni locali coordinate dalla nuova Pro Loco. Continua con entusiasmo il tradizionale appuntamento con la Grande Rievocazione Storica di Peschiera del Garda che, quest anno, si rinnova evocando un nuovo periodo che ha lasciato sul territorio importanti

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

GIALLORENZO RAFFAELE. m Ponte Chisone di Pinerolo DATI ANAGRAFICI. Provincia di nascita. Provincia di morte. Categoria professionale

GIALLORENZO RAFFAELE. m Ponte Chisone di Pinerolo DATI ANAGRAFICI. Provincia di nascita. Provincia di morte. Categoria professionale GIALLORENZO RAFFAELE m. 10.3.1945 Ponte Chisone di Pinerolo DATI ANAGRAFICI Età 34 anni Genere Maschio Data di nascita 18/1/1911 Luogo di nascita Auletta Provincia di nascita Salerno Data di morte 10 marzo

Dettagli

STATISTICA DEI CADUTI ALBO D ORO DELLA SARDEGNA. UNO STUDIO DI GUIDO ROMBI sull Albo d Oro rivisto e corretto

STATISTICA DEI CADUTI ALBO D ORO DELLA SARDEGNA. UNO STUDIO DI GUIDO ROMBI sull Albo d Oro rivisto e corretto STATISTICA DEI CADUTI ALBO D ORO DELLA SARDEGNA UNO STUDIO DI GUIDO ROMBI sull Albo d Oro rivisto e corretto ALBO D ORO DELLA SARDEGNA N. TOTALE DECEDUTI 13602 I 13602 CADUTI DELL ALBO D ORO MORTI 11069

Dettagli

FAMIGLIE che persero QUATTRO FIGLI nella GRANDE GUERRA

FAMIGLIE che persero QUATTRO FIGLI nella GRANDE GUERRA FAMIGLIE che persero QUATTRO FIGLI nella GRANDE GUERRA di Musi Silvia Tutti i diritti riservati: è vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti e foto del sito senza l'autorizzazione esplicita

Dettagli

Il ponte sul Piave è la nostra storia ARCHIVIO CARTOLINE E FOTO D EPOCA CLUB 54

Il ponte sul Piave è la nostra storia ARCHIVIO CARTOLINE E FOTO D EPOCA CLUB 54 Il ponte sul Piave è la nostra storia ARCHIVIO CARTOLINE E FOTO D EPOCA CLUB 54 Primo Ponte Metallico 1884 1886 Il ponte e stato la storia di S. Donà di Piave. Il primo ponte venne ultimato nell agosto

Dettagli

LA GUERRA PER COSTRUIRE LA PACE 3 A DALL OMELIA DEL SANTO PADRE FRANCESCO

LA GUERRA PER COSTRUIRE LA PACE 3 A DALL OMELIA DEL SANTO PADRE FRANCESCO lunedì 28 novembre 2016, la 3 A ad Asiago CAPIRE LA GUERRA PER COSTRUIRE LA PACE Per tutte le vittime della follia della guerra, in ogni tempo... l umanità ha bisogno di piangere, e questa è l ora del

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

171

171 170 171 135 172 136 173 137 174 138 175 139 176 140 177 141 178 142 179 143 180 144 181 146 182 147 183 148 184 149 185 150 186 151 187 152 188 153 189 154 190 155 191 156 192 157 193 158 194 159 195 160

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian.

Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. 1 Una corona di spighe stilizzate germoglia da un elmetto Adrian. La spiga di grano, simbolo di rinascita, speranza e futuro, germoglia da un elmetto Adrian, il più diffuso modello della Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Genio ALTRE ARMI E CORPI

Genio ALTRE ARMI E CORPI ALTRE ARMI E CORPI I Caduti varesini che militavano in altre Armi, Corpi e Servizi, oltre alla Fanteria e all Artiglieria, furono 487 così suddivisi: Genio Zappatori 73 Genio Telegrafisti 31 Genio Pontieri

Dettagli

Episodio di CLAUT I.STORIA. Anzia ni (più 55) s.i. D. Bambi ne (0-11)

Episodio di CLAUT I.STORIA. Anzia ni (più 55) s.i. D. Bambi ne (0-11) Episodio di CLAUT 18-24-10-1944 Nome del Compilatore: Irene Bolzon I.STORIA Località Comune Provincia Regione Claut Pordenone (allora Friuli Venezia Giulia Udine) Data iniziale: 18 ottobre 1944 Data finale:

Dettagli

Caduti valanga Fuchiade 9 Marzo 1916

Caduti valanga Fuchiade 9 Marzo 1916 Caduti valanga Fuchiade 9 Marzo 1916 Tutti i diritti riservati: è vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti (compresi files in pdf) e foto del sito senza l'autorizzazione esplicita del proprietario

Dettagli

La prima Guerra Mondiale USA. ( ) L Europa divisa in due blocchi All inizio del secolo scorso (1900) l Europa era divisa in due parti:

La prima Guerra Mondiale USA. ( ) L Europa divisa in due blocchi All inizio del secolo scorso (1900) l Europa era divisa in due parti: La prima Guerra Mondiale ( 1914-1918) L Europa divisa in due blocchi All inizio del secolo scorso (1900) l Europa era divisa in due parti: 1 blocco Triplice Alleanza Dichiarò guerra Formata da Impero AustroUngarico,

Dettagli