Erasmus+ Application Form. Call: 2014 KA2 Cooperation and Innovation for Good Practices. A. General Information. B. Context

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Erasmus+ Application Form. Call: 2014 KA2 Cooperation and Innovation for Good Practices. A. General Information. B. Context"

Transcript

1 A. General Information Erasmus+ This application form consists of the following main sections: - Context: this section asks for general information about the type of project proposal you want to submit; - Participating organisation(s): this section asks for information about the applicant organisation and about other participating organisations involved as partners in the project; - Description of the project: this section asks for information about the stages of the project which should include: preparation, implementation and follow-up; - Budget: in this section you will be asked to give information about the amount of the EU grant you request; - Project Summary: In this section you should describe in a compact way your project's rational, objectives and how you intend to achieve these; - Check List/Data Protection Notice/Declaration of Honour: in these sections, the applicant organisation is made aware of important conditions linked to the submission of the grant request; - Annexes: in this section, the applicant needs to attach additional documents that are mandatory for the completion of the application; - Submission: in this section, the applicant will be able to confirm the information provided and to submit the form electronically; For more information on how to fill in this application form, you can read the e-forms Guideline. B. Context Programme Key Action Action Field Is your partnership composed of only schools? Partnership between regions Erasmus+ Cooperation for innovation and the exchange of good practices Strategic Partnerships Strategic Partnerships for school education No No Call 2014 Round Round 1 Deadline for Submission (dd-mm-yyyy hh:nn:ss - Brussels, Belgium Time) Language used to fill in the form :00:00 Italian B.1. Project Identification Project Title Project Acronym Pedagogical Resources IN Teaching Science, Technology, Engineering, Mathematics PRINT STEM Project Start Date (dd-mm-yyyy) Project Total Duration (Months) 24 months Project End Date (dd-mm-yyyy) Page 1 of 90

2 Applicant Organisation Full Legal Name (Latin characters) Istituto Tecnico Industriale Statale "A.Berenini" Form hash code B.2. National Agency of the Applicant Organisation A49BFBA1B9 Identification IT02 (ITALIA) For further details about the available Erasmus+ National Agencies, please consult the following page: Page 2 of 90

3 C. Participating organisation(s) C.1. Applicant Organisation PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) Istituto Tecnico Industriale Statale "A.Berenini" Acronym National ID (if applicable) NOT APPLICABLE Department (if applicable) Address Via Alfieri 4 Country Region Italy ITH5 - Emilia-Romagna P.O. Box Post Code CEDEX City Website Fidenza Telephone Telephone 2 Fax C.1.1. Profile Type of Organisation Is your organisation a public body? Is your organisation a non-profit? School/Institute/Educational centre General education (secondary level) Yes No C.1.2. Background and Experience Have you participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? Yes Page 3 of 90

4 Please indicate: EU Programme Erasmus+ Year Project Identification or Contract Number LLP COMIUS IT2-COM IST. BERINI LLP COMIUS IT2-COM IST. BERINI Applicant/Beneficiary Name C.1.3. Legal Representative Title Gender First Name Family Name MRS Female RITA Montesissa Department Position Dirigente scolastico Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.1.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name MRS Female RITA Montesissa Department Position Dirigente scolastico Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 4 of 90

5 C.2. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) CSPMI Centro Servizi PMI Soc. Cons. a r.l. Acronym National ID (if applicable) RE Department (if applicable) Address via Aristotele, 109 Country Region Italy ITH5 - Emilia-Romagna P.O. Box Post Code CEDEX City Website Reggio Emilia Telephone Telephone Fax C.2.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? School/Institute/Educational centre Vocational Training (tertiary level) No No C.2.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? Yes Please indicate: Page 5 of 90

6 EU Programme Year Lifelong Learning Programme 2013 Project Identification or Contract Number Agrreement n IT-1- LEO Applicant/Beneficiary Name Cetro Servizi PMI Soc.Cons. arl C.2.3. Legal Representative Title Gender First Name Family Name Department Position mr Male Maurizio Brevini Executive Board President Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.2.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name Department Position Mr Male Andrea Parmeggiani General Management Managing Director Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 6 of 90

7 C.3. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) IISS "C.E. Gadda" Istituto di Istruzione Superiore Statale "Carlo Emilio Gadda" Acronym National ID (if applicable) PRTF02000R Department (if applicable) Address via Nazionale, 6 Country Region Italy ITH5 - Emilia-Romagna P.O. Box Post Code CEDEX City Website Fornovo Taro (PR) Telephone Telephone 2 Fax C.3.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? School/Institute/Educational centre Vocational Training (secondary level) Yes No C.3.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? No C.3.3. Legal Representative Page 7 of 90

8 Title Gender First Name Family Name Department Position MRS Female Margherita RABAGLIA HEAD MASTER Dirigente Scolastico Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.3.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name Department Position MRS Female MARGHERITA RABAGLIA HEAD MASTER Dirigente Scolastico Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 8 of 90

9 C.4. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) Forma Futuro Soc. Cons.a r.l Forma Futuro Soc Cons. a r.l. Acronym National ID (if applicable) Department (if applicable) Address Via La Spezia 110 Country Region Italy ITH5 - Emilia-Romagna P.O. Box Post Code CEDEX City Website PARMA Telephone Telephone 2 Fax C.4.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? Accreditation, certification or qualification body No No C.4.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? No C.4.3. Legal Representative Page 9 of 90

10 Title Gender First Name Family Name mr Male GIOVANNI CAPECE Department Position Legal representative and president Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.4.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name MR Male GIOVANNI CAPECE Department Position Legal representative and president Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 10 of 90

11 C.5. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) Acronym Kirkby Stepehn Grammar School Kirkby Stephen Grammar School KSGS National ID (if applicable) Department (if applicable) Address Country Region Education Christian Head United Kingdom UKD1 - Cumbria P.O. Box Post Code CA17 4HA CEDEX City Website Carlisle Telephone Telephone 2 Fax C.5.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? Other No Yes C.5.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? No C.5.3. Legal Representative Page 11 of 90

12 Title Gender First Name Family Name Department Position Mrs Female Ruth Houston Education Head Teacher Telephone (0) If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.5.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name Department Position Mr Male Kevin Gough Education Head of Department Telephone (0) If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 12 of 90

13 C.6. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) Danmar Computers Acronym National ID (if applicable) 9908T Department (if applicable) Address Hoffmanowej 19 Country Poland Region P.O. Box Post Code CEDEX City Website Rzeszow Telephone Telephone 2 Fax C.6.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? Small and medium sized enterprise No No C.6.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? Yes Please indicate: Page 13 of 90

14 EU Programme Erasmus+ Year Project Identification or Contract Number LLP GB2-LEO Applicant/Beneficiary Name Danmar Computers Małgorzata Mikłosz LLP 2013 LLP/LdV/TOI/2013/IRL-506 Institute of Technology Tralee LLP ES1-LEO LLP 2013 DE/13/LLP-LdV/ToI/ LLP PL1-LEO LLP PL1-LEO Asociación de la Industria Navarra Berufsgenossenschaaftliche Unfallklinik Murnau Danmar Computers Małgorzata Mikłosz Danmar Computers Małgorzata Mikłosz C.6.3. Legal Representative Title Gender First Name Family Name Department Position Mrs Female Małgorzata Mikłosz training Executive Manager Telephone ext. 25 If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.6.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name Mr Male Krzysztof Ciąpała Department Position IT IT Director Page 14 of 90

15 Telephone ext. 25 If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 15 of 90

16 C.7. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) Acronym AIJU ASOCIACION DE INVESTIGACION DE LA INDUSTRIA DEL JUGUETE, CONEXAS Y AFINES AIJU National ID (if applicable) Department (if applicable) N/A Address AVIDA DE LA INDUSTRIA 23 Country Spain Region P.O. Box 000 Post Code CEDEX City Website IBI (ALICANTE) Telephone Telephone 2 Fax C.7.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? Other No Yes C.7.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? Yes Please indicate: Page 16 of 90

17 EU Programme Lifelong Learning Programme - Leonardo da Vinci Lifelong Learning Programme - Leonardo da Vinci Erasmus+ Year Project Identification or Contract Number HR1-LEO AIJU (Spain) Applicant/Beneficiary Name Tehnička škola Sisak (Croatia) Eurostars Programme 2012 E!73301 EBRIM Rotomoulding S.L. (Spain). 7th Framework Programme AIJU (Spain) Life+ Programme 2011 LIFE11 V/ES/513 AIJU (Spain) C.7.3. Legal Representative Title Gender First Name Family Name Mr Male Manuel Aragonés Department Position N/A Managing Director Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.7.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name Mr Male Jaime Vilaplana Department Position International Project Office European Project Page 17 of 90

18 Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 18 of 90

19 C.8. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) SABANCIKTML SABANCI KIZ TEKNIK VE MESLEK LISESI Acronym National ID (if applicable) TR Department (if applicable) Address Country Region ATATURK CADDDESI NO:30 Turkey TR621 - Adana P.O. Box Post Code CEDEX City Website ADANA Telephone Telephone 2 Fax C.8.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? School/Institute/Educational centre Vocational Training (secondary level) Yes Yes C.8.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? Yes Please indicate: Page 19 of 90

20 EU Programme LLP Comenius Multilateral Erasmus+ Year Project Identification or Contract Number Applicant/Beneficiary Name TR1-COM Sabancı Kız Teknik ve Meslek Lisesi C.8.3. Legal Representative Title Gender First Name Family Name Department Position Telephone 1 Mrs Female Kezban Oymakcıer Administration Headmaster If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.8.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name Department Mr Male Levent Öztürk Foreign Languages Position Telephone 1 Language Teacher If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 20 of 90

21 C.9. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) Acronym National ID (if applicable) 1epalchanion 1 EPAL OF CHANIA not applicable Department (if applicable) Address KORAI 1 Country Region Greece EL43 - Κρήτη (Kriti) P.O. Box Post Code CEDEX City Website CHANIA Telephone Telephone 2 Fax C.9.1. Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? Other Yes Yes C.9.2. Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? No C.9.3. Legal Representative Page 21 of 90

22 Title Gender First Name Mr Male Stylianos Family Name Department Zervakis School Position headmaster Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C.9.4. Contact Person Title Gender First Name Family Name teacher Female Mina Tsare Department Position DIRECTOR Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 22 of 90

23 C.10. Partner Organisation Erasmus+ PIC Full legal name (National Language) Full legal name (Latin characters) Acronym Evropská rozvojová agentura, s.r.o. Evropská rozvojová agentura, s.r.o. EUDA National ID (if applicable) Department (if applicable) Address Na Čihadle 959/55 Country Region Czech Republic CZ010 - Hlavní město Praha P.O. Box Post Code CEDEX City Website Praha Telephone Telephone Fax C Profile Type of Organisation Is the partner organisation a public body? Is the partner organisation a non-profit? Other No No C Background and Experience Has the partner organisation participated in a European Union granted project in the 3 years preceding this application? Yes Please indicate: Page 23 of 90

24 EU Programme Erasmus+ Year Project Identification or Contract Number Applicant/Beneficiary Name LLP - Leonardo da Vinci 2013 CZ/13/LLP- LdV/PS/P/ European Development Agency Erasmus 2013 ERA-ZO European Development Agency OP VK CZ.1.07/3.2.11/ European Development Agency OP LZZ CZ.1.04/5.1.01/ European Development Agency OP PA 2012 CZ.2.17/1.1.00/34063 European Development Agency LLP - Gruntvig LLP ES- GRUNDTVIGGMP European Development Agency Central Europe CE535P3 Central Europe CE517P1 University of Bologna - Medical and Veterinary Sciences Department South Transdanubian Regional Innovation Agency C Legal Representative Title Gender First Name Family Name Mr Male Martin Synkule Department Position Managing Director Telephone If the address is different from the one of the organisation, please tick this box C Contact Person Title Gender First Name Family Name Mrs Female Martina Černíková Department Page 24 of 90

25 Position Telephone 1 Head of Project Department If the address is different from the one of the organisation, please tick this box Page 25 of 90

26 D. Description of the Project Erasmus+ What is the rationale of this project, in terms of objectives pursued and needs to be addressed? Fra le cause dell'abbandono precoce della scuola secondaria superiore da parte di studenti con un basso livello di competenze di base, si annoverano gli insuccessi nell'apprendimento delle competenze di literacy matematica e scientifica e più generalmente dei linguaggi formali e codificati. Secondo lo "Strategic Framework for European Cooperation in Education and Training (ET2020) Council Conclusions", l'obiettivo è di portare il numero degli studenti europei di 15 anni con abilità insufficienti nell'ambito delle discipline matematiche e scientifiche, a meno del 15% entro il In Europa nel 2009, il numero degli studenti con abilità insufficienti, secondo lo standard PISA, in ambito scientifico, era pari al 17%. In Italia la percentuale era piu' alta, si attestava attorno al 20%. I numero della matematica sono peggiori. Nel 2009 il numero di studenti che non aveva raggiunto un punteggio sufficiente in matematica in Europa era del 21%, metre in Italia era del 25%. Come si legge dal Documento "Mathematics Education in Europe: Common Chanllenges and National Policies" (Education, Audiovisual and Culture Executive Agency- EACEA P9 Eurydice- 2013), differenti approcci di insegnamento, possono migliorare le attitudini, i livelli di attenzione degli studenti e aprire a nuove possibilità di insegnamento. Le indicazioni di policy per il miglioramento dei risultati di apprendimento delle discipline matematiche e scientifiche convergono sui seguenti aspetti: 1) Impostazione del curricula attraverso la strutturazione di learning outcomes (PISA) 2) L'interdisciplinarità dei curricula (cross curricula e collegamenti fra i contenuti delle diverse discipline) per una maggiore comprensione dei processi 3)Il collegamento tra le conoscenze acquisite a scuola e le esperienze personali e i problemi della vita quotidiana. La matematica in particolare, ma anche molte discipline scientifiche, è troppo spesso percepita dagli studenti come qualcosa di astratto, disconesso dalle loro percezioni ed esperienze quotidiane. Questo scollamento porta ad un disinteresse verso tali discipline e ad un progressivo abbandono di quelle materie che invece rappresentano una leva fondamentale per un mercato del lavoro, quello europeo, che offre, a chi possiede tali competenze, moltissime possibilità di impiego. Per questo diventa fondamentale sviluppare metodologie formative che favoriscano interesse e motivazione per la matematica e le discipline scientifiche. L'innovazione della tecnologia didattica in tali discipline, l'introduzione della tecnologia ICT, possono rappresentare un efficace contrasto alle difficoltà in cui incorrono gli alunni nell'apprendimento dei saperi matematici, scientifici e tecnici previsti dal curricolo, favorendo la diretta applicazione dei concetti teorici alla realizzazione di un progetto o alla risoluzione pratica di un problema, direttamente applicato alla vita reale e che permetta pertanto di capire l'utilità delle nozioni apprese, stimolando la creatività, la voglia di conoscere, l'autonomia e la soddisfazione di creare qualcosa di cui toccare con mano la funzionalità. A partire da recenti sperimentazioni condotte nel Regno Unito, per iniziativa del Dipartimento dell'educazione, il presente progetto intende sviluppare, sperimentare e modellizzare soluzioni d'impiego delle stampanti 3D applicate alla didattica delle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematic). Le stampanti 3D (tecnologia che permette la stampa tridimensionale di oggetti, a partire dalla loro rappresentazione grafica in 3D) possono favorire l'innovazione della didattica secondo 2 logiche distinte e complementari: a) logica del project work (con focus su design e tecnologia applicata), mediante cui viene ripercorso il processo di ingegnerizzazione e produzione di un oggetto: ideazione, progettazione, modellazione, realizzazione; b) logica di sperimentazione disciplinare, mediante cui si stampano oggetti tridimensionali che supportano l'osservazione riflessiva e la concettualizzazione astratta di calcoli, misure e figure geometriche (matematica), grandezze, moti e forze (fisica), particelle e strutture della materia organica e inorganica (biologia, chimica). L'introduzione della tecnologia delle stampanti 3D a supporto dell'innovazione della didattica si dimostra efficace se viene garantita la predisposizione di 2 condizioni abilitanti: 1) l'attivazione e la formazione di uno staff interdisciplinare di docenti che familiarizzano con la tecnologia, in modo che venga seguito un percorso collaborativo di gestione dei software per il disegno e la modellazione e quindi per la conversione in formato per la stampa; 2) l'accessibilità dei docenti a un supporto tecnico ( rappresentato da imprese che fanno uso delle stampanti 3D) con funzioni dimostrative delle potenzialità e di risoluzione di problemi sulla tecnologia in uso, per consentire ai docenti e agli alunni di esplorare gli approcci di insegnamento e apprendimento. In what way is the project innovative and/or complementary to other projects already carried out? La proposta intende sviluppare, anche attraverso il trasferimento e l'adattamento di buone prassi da paesi partner che le hanno già sperimentate nella loro efficacia all'interno dei rispettivi sistemi scolastici/formativi, programmi e relativi dispositivi d'impiego replicabile delle stampanti 3D. Page 26 of 90

27 La proposta intende capitalizzare i risultati attualmente conseguiti dal progetto 3D printers in schools:uses in the curriculum, realizzato, nel corso del 2013, da 21 scuole del Regno Unito, il cui scopo principale è stato quello di sperimentare l'utilizzo delle stampanti 3D per innovare le metodologie didattiche delle materie scientifiche nelle scuole di livello secondario (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Un rapporto del Dipartimento dell'educazione del Regno Unito (DfE) dimostra che l'introduzione della tecnologia delle stampanti 3D nelle scuole di livello secondario, può favorire il potenziamento delle attività di insegnamento nelle discipline scientifiche, tecniche e matematiche, supportando efficacemente il loro apprendimento curricolare da parte degli alunni. Gli allievi delle scuole che hanno partecipato al progetto hanno utilizzato le stampanti 3D, sia per realizzazione di oggetti e modellini 3D, attraverso l'utilizzo della tecnologia CAD, sia per apprendere in modo contestualizzato, attraverso la realizzazione pratica di oggetti, i concetti astratti degli insegnamenti delle materie STEM, mediante la loro applicazione pratica. Solo a titolo esemplificativo, il dipartimento di scienze ha usato le stampanti 3D per discutere le proprietà della plastica, costruendo modelli per l'insegnamento scientifico, come molecole, cellule, ecc, ecc.. In matematica le stampanti sono state usate pe dimostrare/visualizzare, attraverso la produzione di oggetti 3D, equazioni algebriche e teoremi di geometria e trigonometria. Le stampanti 3D costituiscono una nuova frontiera ddi didattica sperimentale,poiché la possibilità di realizzare modelli tridimensionali di oggetti pensati da studenti o di concetti o artefatti matemetici o scientifici, apre nuove opportunità motivare e suscitare l'interesse degli studenti per queste discipline. Accompagnando lo sviluppo del cosiddetto movimento "Makers", nelle scuole e nelle università degli USA è già stato introdotto l insegnamento della digital fabrication. Per promuovere l utilizzo delle stampanti 3D nelle scuole, è stato avviato il programma MakerBot Academy, che prevede la consegna di una stampante 3D a tutte le scuole degli Stati Uniti. Obiettivo dell iniziativa è permettere alle nuove generazioni di conoscere e approfondire le potenzialità di questa tecnologia. Il programma ha già visto la consegna di 5000 stampanti 3D in altrettante scuole ed è nato dalla collaborazione di AutoDesk, l istituto America Makes e il portale di finanziamento dal basso DonorChoose.org. In Italia un esempio interessante è quello del Liceo Malpighi di Bologna, dove è stato presentato il progetto pilota 3d- attraverso cui si vuole insegnare agli studenti come progettare, modellare e realizzare un prodotto con una stampante 3D. Rispetto a queste ulteriori esperienze, la proposta in oggetto si prefigge lo scopo di un impiego allo stesso tempo più pervasivo e maggiormente sottotraccia della tecnologia: il focus rimane quello della didattica sperimentale senza la mimesi diretta della fabbrica digitale. How did you choose the project partners and what experiences and competences will they bring to the project? How was the partnership established and does it involve organisations that have never been previously involved in a similar project? Ciascun partner contribuisce e concorre allo sviluppo del progetto in virtù delle conoscenze e competenze specifiche possedute. All'interno della partnership sono stati individuati e assegnati ruoli funzionali, sulla scorta di un accordo preliminare sottoscritto in fase di elaborazione della proposta, appropriati e coerenti con le capacità maturate in passato da ciascun soggetto coinvolto, nonchè rispettosi dei potenziali bacini di disseminazione e ri-utilizzo di ognuno di essi, in veste di portatore di interesse nei confronti di un più ampio territorio di riferimento. In particolare, riferiti agli output: - i partner education oriented (PIC1, PIC3, PIC 5, PIC8, PIC9 ) portano esperienza sulla didattica curriculare delle discipline matematiche e scientifiche, in termini di programmi, risorse, approcci metodologici, anche sperimentali. - i partner r technology/business oriented (PIC2, PIC4, PIC 6, PIC 7) portano esperienza sulle applicazioni della tecnologia in uso e supportano le scuole nella software selection (hardware, ambienti e librerie, nuovi disegni e programmi di stampa) e nella sua riconduzione praticabile agli esperimenti previsti dai progetti didattici elaborati dai docenti delle scuole (1 esperimento per scuola per ciascuna tipologia prevista: PW, matematica, scienze - ogni scuola costituisce il suo team docenti interno, che ha in carico almeno 3 esperimenti in cui è accompagnata da un partner technology/business oriented per il supporto di cui sopra). In questo modo i docenti possono prioritariamente focalizzarsi sulla didattica sperimentale (definizione operativa degli obiettivi di apprendimento, progettazione dell'esperimento, realizzazoone e modellizzazione per il rilascio della risorsa didattica). How will cooperation and communication happen among all project partners and with other relevant stakeholders? What will be the purpose and frequency of the transnational project meetings and who will participate in them? I partner cooperano sulla base di un piano d'azione coerente con lo sviluppo delle attività richieste dagli intellectual output, in cui risultano dettagliati i compiti e gli incarichi di ciascuno nell economia del progetto. In fase di accordi nella costituzione del partenariato, i partner sottoscrivono (nei mandati) l impegno di adeguamento ai principi di buone prassi delle partnership, principi a cui verranno ricondotti eventuali conflitti che potrebbero insorgere. La comunicazione tra le istituzioni partner è garantita attraverso meeting transnazionali in compresenza e invio/scambio di informazioni attraverso contatti telefonici e/o telematici durante tutta la durata del progetto. Page 27 of 90

Erasmus+ Partenariati strategici

Erasmus+ Partenariati strategici Erasmus+ Partenariati strategici Questo documento è stato elaborato dall Agenzia nazionale Erasmus+ Indire per aiutare gli utenti nella compilazione dei alcune sezioni dell eform KA2 per partenariati strategici.

Dettagli

Erasmusplus 2015. Azione Chiave 2 Cooperazione per l innovazione e lo scambio di buone pratiche

Erasmusplus 2015. Azione Chiave 2 Cooperazione per l innovazione e lo scambio di buone pratiche Erasmusplus 2015 Azione Chiave 2 Cooperazione per l innovazione e lo scambio di buone pratiche PARTENARIATI STRATEGICI Consigli per la compilazione del modulo di candidatura 2015 NOTA Questo documento

Dettagli

etwinning per didattica, formazione docenti e progettazione europea

etwinning per didattica, formazione docenti e progettazione europea etwinning per didattica, formazione docenti e progettazione europea 25.2.2016 I.T.T. C.Colombo, Roma Corso di formazione «Progettare in EU» M.R. Fasanelli Liceo N. Machiavelli, Roma Ambasciatrice etwinning

Dettagli

1) Aprire la pagina del Participant Portal: http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/home.html. 2) Cliccare sul pulsante LOGIN :

1) Aprire la pagina del Participant Portal: http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/home.html. 2) Cliccare sul pulsante LOGIN : Conclusa la registrazione ad ECAS, la seconda tappa consiste nella registrazione in URF (Unique Registration Facility) attraverso il Participant Portal (Portale del Partecipante) 1) Aprire la pagina del

Dettagli

Università degli Studi di Verona Joint Projects 2012

Università degli Studi di Verona Joint Projects 2012 Università degli Studi di Verona Joint Projects 2012 Facsimile della scheda di presentazione delle proposte di progetto (il presente modulo è un facsimile destinato a raccogliere le informazioni da inserire

Dettagli

Joint staff training mobility

Joint staff training mobility Joint staff training mobility Intermediate report Alessandra Bonini, Ancona/Chiaravalle (IT) Based on https://webgate.ec.europa.eu/fpfis/mwikis/eurydice/index.php/belgium-flemish- Community:Overview and

Dettagli

Workshop Genova 17 settembre 2015 Programma Spazio Alpino 2014-2020

Workshop Genova 17 settembre 2015 Programma Spazio Alpino 2014-2020 Workshop Genova 17 settembre 2015 Programma Spazio Alpino 2014-2020 Le modalità di partecipazione ai bandi Carlo Palazzoli IT National Contact Point This programme is co-financed by the European Regional

Dettagli

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007)

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) PROJECT DOCUMENT FORMAT EXECUTIVE SUMMARY Project title Sistemi Innovativi e di Ricerca per la Salvaguardia

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE "BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI"

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI Atti assembleari IX LEGISLATURA Commissioni DOCUMENTI - PROGETTI DI LEGGE E DI REGOLAMENTO PROVVEDIMENTI E RELAZIONI DI COMPETENZA DELL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA

Dettagli

L università degli Studi del Sannio

L università degli Studi del Sannio La ricerca condotta dall Università degli studi del Sannio e dalla Dida Network s.r.l. in tema di formazione avanzata per persone sorde ed in particolare i risultati del progetto: This project has been

Dettagli

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 Roberta Pastorelli Centro europeo d eccellenza Jean Monnet www.unitn.it/cjm roberta.pastorelli@unitn.it Attività Jean Monnet: Introduzione Promuovono

Dettagli

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale MINISTRY OF FOREIGN AFFAIRS AND INTERNATIONAL COOPERATION GENERAL DIRECTORATE FOR COUNTRY PROMOTION ITALIAN REPUBLIC APPLICATION Form Acronym

Dettagli

+ per ogni persona dobbiamo vedere un password per entrare nel workingspace! (l utente stesso si aggiunge il suo qui in questo momento)

+ per ogni persona dobbiamo vedere un password per entrare nel workingspace! (l utente stesso si aggiunge il suo qui in questo momento) Name: Last name: Position: : Marco Rossi Outgoing bears bear@test.com AVATAR: UPLOAD AVATAR : +39 388 7549261 Skype * bear349 Password: I accept the privacy policy of imove: YES solo se l utente nuovo

Dettagli

Widening the future Improving guidance intervention at school

Widening the future Improving guidance intervention at school Lifelong Learning Programme 2007 2013 Comenius Multilateral Projects Widening the future Improving guidance intervention at school PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Questo progetto è promosso, nell'ambito del

Dettagli

http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/home.html

http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/home.html URF Unique Registration Facility Il Portale europeo del partecipante Breve guida alla registrazione Conclusa la registrazione ad ECAS, la seconda tappa consiste nella registrazione in URF (Unique Registration

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS + INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA ERASMUS + Key Action 1 - Mobilità del personale scolastico

PROGRAMMA ERASMUS + INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA ERASMUS + Key Action 1 - Mobilità del personale scolastico PROGRAMMA ERASMUS + INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA ERASMUS + Key Action 1 - Mobilità del personale scolastico Erasmus plus è il nuovo programma varato dall'unione europea per il periodo 2014-2020

Dettagli

Anno 2008 - Protocollo:... (attribuito dal sistema)

Anno 2008 - Protocollo:... (attribuito dal sistema) QUESTO E' SOLO UN FACSIMILE E NON SI PUO' UTILIZZARE PER LA COMPILAZIONE MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Direzione Generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della ricerca PROGETTO DI RICERCA

Dettagli

Indicazioni per la compilazione dell e-form KA116

Indicazioni per la compilazione dell e-form KA116 Agenzia Nazionale Erasmus+ Isfol Versione 2016 rev. 0 del 04/01/2016 AZIONE CHIAVE 1 MOBILITÀ INDIVIDUALE AI FINI DELL APPRDIMTO Ambito Istruzione e Formazione Professionale (VET) Indicazioni per la compilazione

Dettagli

L insegnamento delle lingue straniere in Italia. Gisella Langé. gisella.lange@istruzione.it

L insegnamento delle lingue straniere in Italia. Gisella Langé. gisella.lange@istruzione.it Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca L insegnamento delle lingue straniere in Italia Gisella Langé gisella.lange@istruzione.it Rome, 29 Novembre, 2012 1 Tre punti 1. Il contesto

Dettagli

BANDO SCAMBI DI CLASSE PER LA CITTADINANZA EUROPEA

BANDO SCAMBI DI CLASSE PER LA CITTADINANZA EUROPEA BANDO SCAMBI DI CLASSE PER LA CITTADINANZA EUROPEA Intercultura Onlus, in collaborazione con EFIL (European Federation for Intercultural Learning) intende promuovere l internazionalizzazione delle scuole

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale MINISTRY OF FOREIGN AFFAIRS AND INTERNATIONAL COOPERATION GENERAL DIRECTORATE FOR POLITICAL AFFAIRS & SECURITY ITALIAN REPUBLIC MINISTRY

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE

Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE ONLINE TOOL FOR SELF-EVALUATION OF KEY COMPETENCES IN ADULT AGE Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE L Aquila, 13th Marzo 2014 Laura VETTRAINO Reference:

Dettagli

Form KA1 e KA2: novità del Programma 2015

Form KA1 e KA2: novità del Programma 2015 Daniela Maugeri Form KA1 e KA2: novità del Programma 2015 Catania Liceo Scientifico Statale G. Galilei 9 Febbraio 2015 Priorità del Programma Importanza del collegamento tra Programma e politiche europee

Dettagli

Come compilare il ConceptNote

Come compilare il ConceptNote MEDITERRANEAN SEA BASIN PROGRAMME 2007-2013 Call for proposals for Strategic Projects Università di Cagliari Direzione Relazioni Internazionali Direzione Ricerca e territorio Come compilare il ConceptNote

Dettagli

12/02/2015. Istituto Comprensivo 3 Chieti. in collaborazione con. euphoria

12/02/2015. Istituto Comprensivo 3 Chieti. in collaborazione con. euphoria in collaborazione con Istituto Comprensivo 3 Chieti 1 TIMELINE #1 2 Struttura organizzativa e coordinamento Risorse - umane e - materiali Attività del progetto Tempo Budget 3 Conformità 4 Principi Tipi

Dettagli

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento L'a.s. 2013/14 oltre alla realizzazione della fase di, è stato dedicato all'avvio e al proseguimento di azioni di Miglioramento

Dettagli

La domanda della Sovvenzione Globale di Visione Futura

La domanda della Sovvenzione Globale di Visione Futura La domanda della Sovvenzione Globale di Visione Futura Rodolfo Michelucci Presidente della Sottocommissione Distrettuale Sovvenzioni Membro della Commissione Distrettuale Fondazione Rotary LE SOVVENZIONI

Dettagli

Circolare n. 61 Perugia, 01 ottobre 2015. Agli alunni delle classi seconde terze quarte Ai genitori Al personale ATA Sede

Circolare n. 61 Perugia, 01 ottobre 2015. Agli alunni delle classi seconde terze quarte Ai genitori Al personale ATA Sede Chimica, Materiali e Biotecnologie Grafica e Comunicazione Trasporti e Logistica Istituto Tecnico Tecnologico Statale Alessandro Volta Scuol@2.0 Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06135 Perugia Centralino

Dettagli

KA2 Strategic Partnerships for Higher Education

KA2 Strategic Partnerships for Higher Education KA2 Strategic Partnerships for Higher Education Modello di candidatura commentata dall Agenzia Nazionale ERASMUS+/Indire Call 2015 Versione 1.2 del 23.01.2015 Il progetto può avere inizio tra il 01-09-2015

Dettagli

Richiesta di attribuzione del codice EORI

Richiesta di attribuzione del codice EORI Allegato 2/IT All Ufficio delle Dogane di Richiesta di attribuzione del codice EORI A - Dati del richiedente Paese di residenza o della sede legale: (indicare il codice ISO e la denominazione del Paese)

Dettagli

Click toeditmaster titlestyle

Click toeditmaster titlestyle LifelongLearningProgramme: opportunità per vivere l Europa Servizio istruzione, università e ricerca Centro risorse per l istruzione e l orientamento Punto di diffusione per il FVG delle rete Euroguidance

Dettagli

L esperienza della SSPA

L esperienza della SSPA Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Convegno di presentazione dei risultati Osservatorio sull e-learning CNIPA AITech-Assinform 2006 L esperienza della

Dettagli

RELS "Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks" Technical meeting minutes

RELS Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks Technical meeting minutes RELS "Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks" Technical meeting minutes Reggio Emilia 30/08/2010 Lista dei partecipanti ALBERTO BELLINI BIANCHINI CLAUDIO GAMBERINI RITA MILANI

Dettagli

SEMINARIO REGIONALE QUANTA EUROPA NELLE SCUOLE SICILIANE? KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY

SEMINARIO REGIONALE QUANTA EUROPA NELLE SCUOLE SICILIANE? KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY SEMINARIO REGIONALE QUANTA EUROPA NELLE SCUOLE SICILIANE? KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY LICEO SCIENTIFICO G.SEGUENZA MESSINA PALERMO, 24 25 SETTEMBRE 2015 ANALISI DEL BACKGROUND DELL

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015

Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015 Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015 Lucio Galdangelo - Fieramilano 02/10/2014 Come cambierà la norma ISO 9001 2015 ISO 9001:2015 2012 New Work Item Proposal per

Dettagli

Il ruolo di etwinning in Erasmus +

Il ruolo di etwinning in Erasmus + Il ruolo di etwinning in Erasmus + Lorenzo Mentuccia Unità nazionale etwinning Agenzia LLP/INDIRE Livorno, 11/11/2013 www.etwinning.net www.etwinning.it La comunità delle scuole europee Erasmus+: 3 Azioni

Dettagli

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 Archivio Antico 21 Gennaio 2014 Erasmus+ (2014-2020): Azioni di supporto alla collaborazione internazionale (Key Action 2); progetti di sostegno alla riforma

Dettagli

Il Working Partnership

Il Working Partnership Il Working Partnership Il Working Partnership è uno strumento/risorsa per tutti coloro che sono interessati allo sviluppo e al miglioramento del lavoro di partnership. Lo strumento deriva da un precedente

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI Chiara Zanolla L importanza di una buona progettazione Aumento fondi FP7 Allargamento Europa Tecniche di progettazione

Dettagli

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa www.euroguidance.net 20 anni con la Rete europea dei National Resource Centres for Vocational Guidance 1992: primi Centri NRCVG istituiti

Dettagli

PROGETTO NAZIONALE QUALITÀ E MERITO (PQM)

PROGETTO NAZIONALE QUALITÀ E MERITO (PQM) PROGETTO NAZIONALE QUALITÀ E MERITO (PQM) Le note riportate corrispondono ad alcune sezioni estratte dalla documentazione accessibili online all indirizzo www.pqm.indire.it. Le sezioni integralmente riportate

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Linee guida Secondo ciclo di istruzione

Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Grafica e comunicazione Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Teoria della comunicazione 60 89 Progettazione multimediale 119

Dettagli

Comunicato stampa N.10: successo della conferenza finale del progetto

Comunicato stampa N.10: successo della conferenza finale del progetto Comunicato stampa N.10: successo della conferenza finale del progetto 5 Conferenza Europea "Modelli di competenza e definizione di politiche per lo sviluppo delle risorse umane: costruire un ponte fra

Dettagli

OUT OF THE BOX. Corso di Formazione. Per le competenze dell innovazione, nell impresa e nella ricerca

OUT OF THE BOX. Corso di Formazione. Per le competenze dell innovazione, nell impresa e nella ricerca Corso di Formazione OUT OF THE BOX Per le competenze dell innovazione, nell impresa e nella ricerca La pratica dell Alternanza Scuola-Lavoro nei Licei Modelli - Programmazione - Ambienti di apprendimento

Dettagli

Anno di studio all estero

Anno di studio all estero Anno di studio all estero Premessa Durante il periodo di studio all estero l alunno è regolarmente iscritto alla scuola di appartenenza e, quindi, la scuola deve mettere in atto una serie di misure di

Dettagli

G I F T. Vademecum. Leonardo VETPRO 2011-2013. Growing Innovation For Teaching

G I F T. Vademecum. Leonardo VETPRO 2011-2013. Growing Innovation For Teaching Leonardo VETPRO 2011-2013 G I F T Versione italiana Realizzato dal gruppo di lavoro del partner di progetto A.N.F.I.S. Vademecum Growing Innovation For Teaching Enhancing action competences for the professional

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

OFFERTA DI PERCORSI FORMATIVI SULLA PROGETTAZIONE EUROPEA PER DOCENTI E DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE

OFFERTA DI PERCORSI FORMATIVI SULLA PROGETTAZIONE EUROPEA PER DOCENTI E DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE OFFERTA DI PERCORSI FORMATIVI SULLA PROGETTAZIONE EUROPEA PER DOCENTI E DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE La formazione proposta si articola lungo due principali direttive, entrambe

Dettagli

Procedure di presentazione e di selezione

Procedure di presentazione e di selezione Procedure di presentazione e di selezione Luciano Di Fonzo Education, Audiovisual and Culture Executive Agency Bruxelles, 24 aprile 2014 1 Scopo della presentazione Massimizzare le chances di presentare

Dettagli

LIFELONG LEARNING PROGRAMME. Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento

LIFELONG LEARNING PROGRAMME. Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento LIFELONG LEARNING PROGRAMME Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento permanente, o Lifelong Learning Programme (LLP), è stato istituito con decisione del Parlamento europeo e del

Dettagli

Presentazione del Progetto COLOR COLOR Project Overview. Marta Santanicchia ISFOL

Presentazione del Progetto COLOR COLOR Project Overview. Marta Santanicchia ISFOL Presentazione del Progetto COLOR COLOR Project Overview Marta Santanicchia ISFOL CALL FOR PROPOSALS EACEA/08/2010 UNDER THE LIFELONG LEARNING PROGRAMME (LLP) - LEONARDO DA VINCI PROGRAMME Finanziamento

Dettagli

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL Monitoraggio dell attuazione del progetto NO.WA No Waste 31/03/2012 2 Introduzione... 4 Introduction... 4 1. Ruoli e responsabilità... 5 Project Coordinator e Project

Dettagli

PON Lingua letteratura e cultura in una dimensione europea: Lingue straniere corsi brevi Guida all attuazione

PON Lingua letteratura e cultura in una dimensione europea: Lingue straniere corsi brevi Guida all attuazione PON Lingua letteratura e cultura in una dimensione europea: Lingue straniere corsi brevi Guida all attuazione Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico

La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico CONTESTO L importanza crescente della programmazione comunitaria nelle politiche di sviluppo locale, sia in termini di

Dettagli

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 10 OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI AUTOCONTROLLO ATTENZIONE E PARTECIPAZIONE ATTEGGIAMENTO E COMPORTAMENTO

Dettagli

IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale

IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale RISULTATI E PROSPETTIVE Antonio Danieli Direttore Generale Fondazione Golinelli GLI ATTORI Promotori

Dettagli

Programmi Europei: laboratorio di progettazione

Programmi Europei: laboratorio di progettazione N ID Corso: 015C Programmi Europei: laboratorio di progettazione La Spezia, 22-25 ottobre 2007 organizzato da ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria in collaborazione

Dettagli

FAC-SIMILE. 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare

FAC-SIMILE. 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare Project apply for 1. Project Title / Titolo del progetto 2. Acronym / Acronimo 3. Thematic area / Area tematica 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare 5. Proposer Researcher

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO

PIANO DI MIGLIORAMENTO IC SAN SPERATO CARDETO ISTITUTO COMPRENSIVO San Sperato - Cardeto Via Riparo Cannavò, 24-89133 Reggio Calabria Telefono 0965/672052-683088 - 673553 - Fax 0965/673650 COD. MEC. RCIC875006- Cod. Fisc. 92081250802

Dettagli

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti Stefano Benvenuti Lorenzo Gios CReMPE Regione Veneto Coordinamento

Dettagli

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO)

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) INSTITUTION PRESENTING THE PROJECT (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE):

Dettagli

La comunità delle scuole europee

La comunità delle scuole europee Ufficio Scolastico regionale per le Marche Direzione generale La comunità delle scuole europee Il ruolo di etwinning in Erasmus + www.etwinning.net www.etwinning.it Cos è etwinning? È una community europea

Dettagli

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il trattato UE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione

Dettagli

Il progetto vuole essere una risposta concreta delle Istituzioni Scolastiche e del territorio alle richieste legislative degli ultimi anni.

Il progetto vuole essere una risposta concreta delle Istituzioni Scolastiche e del territorio alle richieste legislative degli ultimi anni. DSA 2 il progetto distrettuale Istituti Comprensivi di Castellarano, Casalgrande, Rubiera, Baiso Viano, Scandiano Boiardo,Scandiano Spallanzani ( R.E) Istituto Superiore Gobetti di Scandiano Progetto Crescere

Dettagli

Seminario di disseminazione e formazione Erasmus+ I.I.S. De Sanctis- Deledda 21 gennaio 2016

Seminario di disseminazione e formazione Erasmus+ I.I.S. De Sanctis- Deledda 21 gennaio 2016 H Seminario di disseminazione e formazione Erasmus+ I.I.S. De Sanctis- Deledda 21 gennaio 2016 CARATTERISTICHE DEL PROGETTO KA1 COMENIUS ERASMUS + APPROCCIO INDIVIDUALE APPROCCIO ISTITUZIONALE DIVERSE

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Cristina Persechino Agenzia Nazionale Erasmus+ ISFOL Istruzione Formazione Professionale

Cambiare vita, aprire la mente. Cristina Persechino Agenzia Nazionale Erasmus+ ISFOL Istruzione Formazione Professionale Cambiare vita, aprire la mente Le opportunità per le scuole con la programmazione Europea 2014-2020: 2020: Erasmus+ le nuove attività di mobilità e cooperazione Cristina Persechino Agenzia Nazionale Erasmus+

Dettagli

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4. 1 LA MISSION La Direzione Didattica San Giovanni conferma le scelte educative delineate nel corso degli ultimi anni, coerenti con le finalità e gli obiettivi del sistema nazionale

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese ELTeach Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese Porta a risultati quantificabili e genera dati non ricavabili dalle sessioni di formazione faccia a faccia

Dettagli

UNIVERSITÀ DI GENOVA CENTRO DI ATENEO PER LA RICERCA EDUCATIVA E DIDATTICA (C.A.R.E.D.) Master in

UNIVERSITÀ DI GENOVA CENTRO DI ATENEO PER LA RICERCA EDUCATIVA E DIDATTICA (C.A.R.E.D.) Master in UNIVERSITÀ DI GENOVA CENTRO DI ATENEO PER LA RICERCA EDUCATIVA E DIDATTICA (C.A.R.E.D.) Genova, 16 marzo 2006 Via Balbi, 1a - 16126 GENOVA Tel. 010/2095962 Fax 010/2095961 e-mail: cared@unige.it Master

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore)

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) FOCUS: IL POSSIBILE CO-MARKETING Il focus intende coinvolgere i presidenti delle cooperative nell analisi di un possibile co-marketing. Raccogliere

Dettagli

EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE

EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE 1. Analisi dei bisogni In un momento nel quale, con il riordino della scuola

Dettagli

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA Quali sono gli obiettivi dell Unione nel realizzare i programmi per la mobilità? Questi programmi rientrano all interno della politica di istruzione, formazione

Dettagli

Terzo modulo 2 dicembre 2010 Il progetto èconcluso Valutazione

Terzo modulo 2 dicembre 2010 Il progetto èconcluso Valutazione CORSO DI FORMAZIONE REGIONALE cosa stai cercando? riflessioni sulla ricerca sanitaria dall idea all application: come descrivere un progetto di ricerca e chiedere un finanziamento Regione Liguria Terzo

Dettagli

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Dott.ssa Maria Teresa Miletta Project Manager Ufficio Relazioni Internazionali Università degli Studi

Dettagli

COACH BOT Modular e-course with virtual coach tool support

COACH BOT Modular e-course with virtual coach tool support Modular e-course with virtual coach tool support PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LEONARDO da VINCI Coordinato da FOR.COM CORSO PER PROFESSIONISTI DELL'ASSISTENZA SANITARIA DOMICILIARE PROGETTO "COACH

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA COSA SI INTENDE PER INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA LF Donà dalle Rose Università V FORUM DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI DELLE UNIVERSITA ITALIANE Venezia, Ca Foscari, 24-26 giugno 2009, Turku May

Dettagli

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi Area di Riferimento 1 Gestione POF Riscrittura del POF alla luce delle innovazioni normative e dei bisogni formativi attuali, sia interni che del territorio Monitoraggio in itinere dell attuazione del

Dettagli

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis European Institute of Public Administration - Institut européen d administration publique Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis Francesca Pepe learning and development - consultancy

Dettagli

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento.

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Una volta realizzata l analisi del contesto di riferimento e dei fabbisogni formativi che esso esprime (vedi UF 2.1), il progettista dispone

Dettagli

In-Diversity Newsletter 3

In-Diversity Newsletter 3 Newsletter 3 APRILE 2012 This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI

CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI L Unione Europea finanzia progetti di sviluppo eccellenti, reti di ricerca attraverso

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 49/8 DEL 6.10.2015

DELIBERAZIONE N. 49/8 DEL 6.10.2015 Oggetto: Progetto Tutti a Iscol@. Azioni di contrasto alla dispersione scolastica e per il miglioramento delle competenze di base degli studenti. Anno scolastico 2015/2016. L'Assessore della Pubblica Istruzione,

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale di Sovizzo

Istituto Comprensivo Statale di Sovizzo Prot. n. 2994/D6 Sovizzo, 20 novembre 2015 Al Collegio docenti Al Consiglio di Istituto AI Genitori Al Personale ATA dell IC Sovizzo LORO SEDI OGGETTO: ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente ERASMUS+ 2014-2020: LA MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER L'APPRENDIMENTO AMBITO IFP. Agenzia Erasmus+ ISFOL

Cambiare vita, aprire la mente ERASMUS+ 2014-2020: LA MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER L'APPRENDIMENTO AMBITO IFP. Agenzia Erasmus+ ISFOL Cambiare vita, aprire la mente ERASMUS+ 2014-2020: LA MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER L'APPRENDIMENTO AMBITO IFP Livorno, 16 maggio 2014 Relatore: Laura Borlone Agenzia Erasmus+ ISFOL TOSCANA Progetti di mobilità

Dettagli

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 I requisiti per la gestione del rischio presenti nel DIS della nuova ISO 9001:2015 Alessandra Peverini Perugia 9/09/2014 ISO

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità 3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità Obiettivo globale 6 - Promuovere politiche di mobilità transnazionale e di cooperazione

Dettagli