Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A."

Transcript

1 Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A. CONVEGNO ANIMP / IPMA Academy 13 e 14 Maggio 2010 Ing. Luca Romio

2 Indice degli argomenti LA SOCIETÀ IL PROGETTO S.F.M.R. COME CI SIAMO ORGANIZZATI: DAL PROJECT MANAGEMENT AL MANAGEMENT ENTERPRISE PER CONCLUDERE

3 la società NET Engineering S.p.A. NET Engineering S.p.A. è una Società italiana di ingegneria pura, indipendente ed a capitale privato, che si occupa di infrastrutture, ambiente ed energia. La società ha un fatturato consolidato che supera i 22 milioni di Euro (2009) ed una dimensione complessiva di circa 170 professionisti a tempo pieno dei quali più di 80 sono ingegneri presenti a Rubano, Monselice, Roma, Napoli, Milano e Venezia.

4 alcuni progetti in corso Nodo viario Padova est Cliente: Comune di Padova Attività svolte dallo studio alla direzione lavori Importo delle opere: Periodo: 2000 collaudo in corso. Cliente: ACTV S.p.A. Venezia Attività svolta: Progettazione Definitiva, Esecutiva e supporto alla D.L. Importo delle opere: Periodo: 2003 in corso Tram di Venezia-Mestre Ponte strallato di Bari Cliente: Comune di Bari Attività svolta: Progettazione Preliminare, Definitiva, Esecutiva e Direzioni Lavori Importo delle opere: Periodo: Progettazione 2008 Direzione Lavori 2009 in corso. Cliente: raggruppamento imprese e progettisti nell ambito del contratto di concessione di costruzione e gestione. Attività svolte: progettazione esecutiva strutture, viabilità, sicurezza e il coordinamento dei progettisti Importo delle opere: Periodo: 2010 in corso Cliente: City Life Attività svolta: Project Management Importo delle opere: Periodo: 2009 in corso P.M.C. per Citylife Nuovo Polo Ospedaliero Unico ULSS n 17 (Monselice Este)

5 NET Engineering International azionariato storico 80% (Gruppo Generali) 20% 100% 80% 100% 51% 50% jv NET Engineering Spa SPIEKERMANN AG NET Engineering Ltd Megalit 90 kft NET Engineering PVT Ltd Italia Germania Bulgaria Ungheria India 75% 80% Sistra 2000 Srl Italia IMS Germania Gli obiettivi del Gruppo sono condivisi da Assicurazioni Generali, presente come azionista di minoranza in NET Engineering International a testimonianza del proprio interesse nel mercato delle infrastrutture.

6 Indice degli argomenti LA SOCIETÀ IL PROGETTO S.F.M.R. COME CI SIAMO ORGANIZZATI: DAL PROJECT MANAGEMENT AL MANAGEMENT ENTERPRISE PER CONCLUDERE

7 l ambito del progetto

8 di cosa si tratta S.F.M.R. Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale E UN SISTEMA DI TRASPORTO CONCET- TUALMENTE SIMILE A QUELLO DELLE METROPO- LITANE URBANE CARATTERIZZATO DA: elevate frequenze orari cadenzati, tendenzialmente mnemonici un progetto dei servizi per linee coincidenze o appuntamenti tra i mezzi delle diverse linee su ferro e su gomma materiale rotabile omogeneo per prestazioni e qualità tariffazione integrata elevata accessibilità

9 alcuni numeri dell S.F.M.R. Rete ferroviaria esistente da verificare: Numero delle stazioni da ristrutturare: Numero dei nuovi treni da adibire all SFMR: km 120 Nuovi di ferrovia in progetto: Numero delle nuovetratti fermate e stazioni: km Interventi su passaggi a livello (nuovi sottopassi o sovrappassi) 220 Passaggi a livello soppressi 407

10 l investimento complessivo Fase 1 Fase 2 Marco Polo Fase 3 SFMR Occidentale Interventi complementari Fase 4 Materiale rotabile Totale Investimento (M )

11 dallo studio alla realizzazione L analisi della domanda di mobilità Il progetto degli orari coordinati di treni e bus La valutazione degli effetti La definizione del fabbisogno di infrastrutture e materiale rotabile L individuazione delle priorità Il progetto dell integrazione dell informazione all utenza La definizione dell assetto gestionale La progettazione dei singoli interventi (raddoppio linee ferroviarie, eliminazione passaggi a livello, ristrutturazione di stazioni, nuove stazioni, ecc ) La direzione lavori nella realizzazione degli interventi tariffaria e

12 risorse medie coinvolte annualmente ore di lavoro di ingegneri, tecnici, disegnatori e direttori lavori 3 ML: subcontractor per rilievi topografici indagini geognostiche ingegneria ambiente e altro Un gruppo di gestione dedicato composto da 1 Project Leader e 5 Project Manager

13 Indice degli argomenti LA SOCIETÀ IL PROGETTO S.F.M.R. COME CI SIAMO ORGANIZZATI: DAL PROJECT MANAGEMENT AL MANAGEMENT ENTERPRISE PER CONCLUDERE

14 DIREZ. PROGETTI E CONTRATTI come ci siamo organizzati la matrice DIREZIONE TECNICA Pianificazione Sistemi di Trasporto Geotecnica e Strutture Infrastrutture di Trasporto matrice progetto Architettura Ambiente e Territorio Idraulica ORGANIZZAZIONE PER PROGETTI ORGANIZZAZIONE PER FUNZIONI

15 STRUMENTI gli strumenti del PM OBIETTIVI Asse della matrice: PROGETTI Realizzazione oggetto contrattuale individuazione e gestione change e claims controllo dei tempi ottimizzazione margini ottimizzazione cash-flow standard di qualità piano di commessa elenco elaborati an-off GANTT budget / consuntivi budget finanziario cash flow di commessa procedure di qualità SEC Situazione Economica di Commessa EDM Primavera ERP Lotus/CRM PIATTAFORME SOFTWARE

16 i livelli del controllo PM e PLE Primavera Project Management Release Ogni PM ha il controllo delle milestone e delle tempistiche del progetto: contrattuali (cliente) ciclo attivo; interne (produzione) controllo; esterne (subcontractor) controllo e ciclo passivo Il PLE ha il controllo del portafoglio progetti S.F.M.R.: insieme delle scadenze; piani di fatturazione; produzione in corso e ipotesi di attivazione.

17 la SEC SITUAZIONE ECONOMICA DI COMMESSA è un unico report composto da più pannelli: Ricavi Costi Margine Ore Avanzamenti Impatti d esercizio Fatturato verso cliente Fatturato da fornitori Indicatori statistici Tutte le informazioni sono strutturate in: Budget Previsione finale Previsione precedente variazioni RICAVI AVANZAMENTO ORE ESTERNI ALTRI COSTI IMPREVISTI IMPATTO ESERCIZIO INDICATORI STATISTICI

18 il controllo dal punto di vista della DTE PRIMAVERA TRACKING La Direzione Tecnica controlla a livello aziendale l impatto della programmazione di ogni singola commessa sulla capacità produttiva della struttura aziendale e di ogni sua Unità.

19 Indice degli argomenti LA SOCIETÀ IL PROGETTO S.F.M.R. COME CI SIAMO ORGANIZZATI: DAL PROJECT MANAGEMENT AL MANAGEMENT ENTERPRISE PER CONCLUDERE

20 il data warehouse l architettura in NET ERP logistica Procedure interne Principali Sistemi Alimentanti Data movement Datawarehouse ERP Datawarehouse Web Intelligence Referenze Commerciali Pianificazione Controllo costi Personale Consuntivi di Bilancio Consuntivi Gestionali Logistica Elenco referenze Aziendali Fatturato di commessa SEC Programmazione d esercizio Simulazione Economica Costi del lavoro Budget tariffa oraria Conto Economico Stato Patrimoniale Scadenziario Quadratura ordini Costi del personale

21 il controllo dal punto di vista delle direzioni Il controllo del budget in corso d anno avviene tramite Steering Committee trimestrali: Il sistema integrato permette di ottenere in tempi brevi: Steering Committee trimestrali Definizione e costruzione del budget aziendale d esercizio Ambiente di simulazione nel DWH Bilancio d esercizio il Conto Economico di forecast e lo Stato Patrimoniale grazie al legame univoco esistente tra la programmazione in Primavera e i piani di fatturazione (clienti e subcontractor); la situazione aggiornata del aziendale ; la previsione di produzione con monitoraggio delle iniziative commerciali da perseguire entro l anno. sempre backlog

22 Ie simulazioni e le analisi strategiche AMBIENTE DI SIMULAZIONE i carichi Si analizzano i carichi di lavoro dei settori di produzione con l indicazione delle tipologie di commessa. Le simulazioni possono riguardare: la schedulazione temporale dei progetti (traslazione rigida) l esternalizzazione delle attività l inserimento di risorse nella capacità aziendale la variazione dei livelli di probabilità di attivazione o acquisizione.

23 le simulazioni economiche SIMULAZIONE ECONOMICA Si analizzano le variabili economiche in funzione delle caratteristiche delle commesse quali: l area geografica la tipologia di contratto il canale di acquisizione (gara, PF, appalto integr., ecc.) Le simulazioni possono riguardare: la schedulazione temporale dei progetti la variazione dei livelli di probabilità di attivazione o acquisizione.

24 per concludere ORGANIZZAZIONE Matrice forte, ruoli precisi e responsabilità chiare Obiettivi assegnati, processi di controllo trasparenti e azioni correttive tempestive Miglioramento continuo delle performance TECNOLOGIA Integrazione dei sistemi Strumenti di comunicazione efficienti per una diffusione delle informazioni efficace Prodotti affidabili e concreti La struttura informatica rispecchia l organizzazione aziendale e si veste su di essa

25 Grazie per l attenzione buon lavoro a tutti! Relatore ing. Luca Romio Resp. Settore Pianificazione e controllo costi di commessa Collaboratore Ing. Carlo Busatto

NET Engineering SpA. NET Engineering SpA via Squero 12 35043 Monselice (Padova) T +39 0429 787 111 F +39 0429 787 105 info@netspa.com. www.netspa.

NET Engineering SpA. NET Engineering SpA via Squero 12 35043 Monselice (Padova) T +39 0429 787 111 F +39 0429 787 105 info@netspa.com. www.netspa. STRADE & AUTOSTRADE NET Engineering SpA NET Engineering SpA via Squero 12 35043 Monselice (Padova) T +39 0429 787 111 F +39 0429 787 105 info@netspa.com raccordo autostradale A22 AutoBrennero, Trento www.netspa.com

Dettagli

La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto

La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto Patricia Gamberini 1 Agenda Presentazione Engineering Business case

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. Alle dirette dipendenze dell Amministratore Delegato è istituita la DIREZIONE GENERALE OPERATIVA PASSEGGERI (in seguito DGOP),

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

Overview. Enterprise Project Control System. Principali caratteristiche e funzionalità del Sistema. Piemme S.r.l

Overview. Enterprise Project Control System. Principali caratteristiche e funzionalità del Sistema. Piemme S.r.l Enterprise Project Control System Overview Principali caratteristiche e funzionalità del Sistema Bridge è stato realizzato da PIEMME s.r.l. di Genova Via Carducci 5/4 sn Tel. 010 4075751 «Bridge», per

Dettagli

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche.

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche. soluzioni di business intelligence Revorg Business Intelligence Utilizza al meglio i dati aziendali per le tue decisioni di business Business Intelligence Revorg Roadmap Definizione degli obiettivi di

Dettagli

www.mbm.it MBM Italia S.r.l. - Via L. Pellizzo 14/A - 35128 Padova Tel.+39.049.2138422 - Fax +39.049.2106668 - E-mail marketing@mbm.

www.mbm.it MBM Italia S.r.l. - Via L. Pellizzo 14/A - 35128 Padova Tel.+39.049.2138422 - Fax +39.049.2106668 - E-mail marketing@mbm. 1 APACHE V4 è la soluzione ERP (Enterprise Resource Planning) di MBM Italia per le aziende di produzione. È un software integrato e modulare, che fornisce gli strumenti gestionali alle aree operative di

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Ingegneria Civile)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Ingegneria Civile) 139 CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Civile) Referente del Corso di Laurea - Prof. Giovanni Vannucchi (Tel. 0/479621 e-mail: giovan@dicea.unifi.it.) OBIETTIVI FORMATIVI Il corso

Dettagli

APPROCCIO S.O.F.T. Leader Mondiale. Dynamics NAV: ERP Solution. Strategico Ottimizzato Flessibile Tecnologico

APPROCCIO S.O.F.T. Leader Mondiale. Dynamics NAV: ERP Solution. Strategico Ottimizzato Flessibile Tecnologico Dynamics NAV: ERP Solution Leader Mondiale OGGI PIU DI 300.000 CLIENTI IN 42 PAESI UTILIZZANO MICROSOFT DYNAMICS NAV APPROCCIO S.O.F.T. Strategico Ottimizzato Flessibile Tecnologico Strategico: Innovazione

Dettagli

DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE

DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE Passante di Mestre Area portuale Venezia Interporto di Padova LA RETE STRADALE PRINCIPALE DELL AREA METROPOLITANA COMUNI DELL AREA

Dettagli

Mercato: Produzione su Commessa

Mercato: Produzione su Commessa Una serie di soluzioni pensate in modo specifico per tutte le imprese specializzate nella produzione su commessa, alle quali garantisce un abbattimento dei tempi e dei costi di gestione valorizzando nel

Dettagli

Construction Contracts IAS 11. UNIVERSITA BERGAMO 2012 1 International Financial Reporting

Construction Contracts IAS 11. UNIVERSITA BERGAMO 2012 1 International Financial Reporting Construction Contracts IAS 11 1 International Financial Reporting Introduzione Obiettivi ü Identificare le parti coinvolte nel progetto ü Elencare e descrivere le tipologie di contraenti coinvolte ü Definire

Dettagli

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Antonello Pellegrino Direttore del Servizio della pianificazione e programmazione dei sistemi di trasporto Cagliari, 26.06.2013 Riferimenti

Dettagli

STR Vision + Primavera P6 come sistema di supporto delle fasi di: Engineering, Procurement and Construction

STR Vision + Primavera P6 come sistema di supporto delle fasi di: Engineering, Procurement and Construction STR Vision + Primavera P6 come sistema di supporto delle fasi di: Engineering, Procurement and Construction Roma 22/07/2013 1 AGENDA Introduzione La suite STR Vision Integrazione con Primavera P6 Conclusioni

Dettagli

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico wwwisipmorg Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico Arch Eugenio Rambaldi Presidente ISIPM Istituto Italiano di Project Management wwwisipmorg Intervento all interno del

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE

CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE METODI E STRUMENTI DI PROJECT MANAGEMENT E DESIGN MANAGEMENT NEGLI APPALTI DI PROGETTAZIONE, DI COSTRUZIONE E IMPIANTISTICI, PUBBLICI E PRIVATI Argomento Contenuti

Dettagli

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT http://www.sinedi.com ARTICOLO 8 GENNAIO 2007 I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT In uno scenario caratterizzato da una crescente competitività internazionale si avverte sempre di più la necessità di una

Dettagli

www.mbm.it APACHE V4 è la soluzione ERP di MBM per le a- ziende di produzione.

www.mbm.it APACHE V4 è la soluzione ERP di MBM per le a- ziende di produzione. APACHE V4 è la soluzione ERP di MBM per le a- ziende di produzione. È un software integrato e modulare, che fornisce gli strumenti gestionali alle aree operative di un azienda manifatturiera (definizione

Dettagli

Sede Legale Via Trinacria, 15 95030 Tremestieri Etneo (CT) - Italia Tel. +39.095.40.39.001 Fax +39.095.71.37.089 email: info@cogip.it www.cogip.

Sede Legale Via Trinacria, 15 95030 Tremestieri Etneo (CT) - Italia Tel. +39.095.40.39.001 Fax +39.095.71.37.089 email: info@cogip.it www.cogip. Sede Legale Via Trinacria, 15 95030 Tremestieri Etneo (CT) - Italia Tel. +39.095.40.39.001 Fax +39.095.71.37.089 email: info@cogip.it www.cogip.it Uffici Roma Via Borgognona, 47 00187 - Roma - Italia Tel.

Dettagli

Abstract Documento di Monitoraggio del PRIIM (oggetto della GR del 23 marzo 2015)

Abstract Documento di Monitoraggio del PRIIM (oggetto della GR del 23 marzo 2015) Abstract Documento di Monitoraggio del PRIIM (oggetto della GR del 23 marzo 2015) Grandi opere Le Autostrade. Proseguono i lavori di progettazione e realizzazione delle terze corsie dell Autostrada del

Dettagli

IL SISTEMA DELLA METROPOLITANA REGIONALE IN CAMPANIA. Un progetto di ingegneria dei trasporti tra storia, architettura e arte

IL SISTEMA DELLA METROPOLITANA REGIONALE IN CAMPANIA. Un progetto di ingegneria dei trasporti tra storia, architettura e arte INCONTRI ANNUALI 20 VENEZIA, 9 NOVEMBRE 20 IL SISTEMA DELLA METROPOLITANA REGIONALE IN CAMPANIA Un progetto di ingegneria dei trasporti tra storia, architettura e arte Ing. Sergio Negro Assessorato ai

Dettagli

No Risk, No Gain. Evento sul Project Risk Management. Venerdì, 21 marzo 2014 - ore 15.00 LUISS Guido Carli - Aula Polivalente Viale Romania, 32 - Roma

No Risk, No Gain. Evento sul Project Risk Management. Venerdì, 21 marzo 2014 - ore 15.00 LUISS Guido Carli - Aula Polivalente Viale Romania, 32 - Roma No Risk, No Gain Evento sul Project Risk Management Venerdì, 21 marzo 2014 - ore 15.00 LUISS Guido Carli - Aula Polivalente Viale Romania, 32 - Roma Organizzato con Eureka Service Sponsor dell evento The

Dettagli

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione INNOVAZIONE ED EFFICIENZA DEI PROCESSI DI BUSINESS DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA MANIFATTURIERA Efrem Frigeni ERP Division Manager Brain System Srl

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION. Project Management Base. Project Management Avanzato

PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION. Project Management Base. Project Management Avanzato PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE A.A. 2013-2014 MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION Project Management Base Project Management Avanzato PROJECT MANAGEMENT PREMESSA Il Project Management

Dettagli

Sistemi Informativi I Lezioni di Sistemi Informativi

Sistemi Informativi I Lezioni di Sistemi Informativi 1 SISTEMI INFORMATIVI DI INTEGRAZIONE (CENNI)...2 1.1 ERP - ENTERPRISE RESOURCE PLANNING...2 1.2 SCM - SUPPLY-CHAIN MANAGEMENT...4 1.3 KW - KNOWLEDGE MANAGEMENT...5 Pagina 1 di 5 1 Sistemi Informativi

Dettagli

Gamma ENTERPRISE. The extended ERP platform

Gamma ENTERPRISE. The extended ERP platform Gamma ENTERPRISE The extended ERP platform Gamma ENTERPRISE The extended ERP platform La realizzazione di una piattaforma ERP estesa nasce dall esigenza delle Aziende di ottimizzare l intero flusso dei

Dettagli

Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA

Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA Chi siamo Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione,

Dettagli

Daywork è il nome della piattaforma proposta da Dún Soluzioni Informatiche a supporto dei sistemi di Programmazione e Controllo di Gestione

Daywork è il nome della piattaforma proposta da Dún Soluzioni Informatiche a supporto dei sistemi di Programmazione e Controllo di Gestione Daywork Daywork è il nome della piattaforma proposta da Dún Soluzioni Informatiche a supporto dei sistemi di Programmazione e Controllo di Gestione FPI Variance SPI Budget Manager Cost Il software si compone

Dettagli

Introduzione al Project Management

Introduzione al Project Management Introduzione al Project Management Che cos è il project management Gestione di un impresa complessa, unica e di durata determinata rivolta al raggiungimento di un obiettivo chiaro e predefinito mediante

Dettagli

SOLUZIONI PER LA PMI myjob.e&c qualificata mysap All-in-One

SOLUZIONI PER LA PMI myjob.e&c qualificata mysap All-in-One SOLUZIONI PER LA PMI myjob.e&c qualificata mysap All-in-One La Soluzione per le piccole e medie imprese di impiantistica e macchinari myjob.e&c è la soluzione qualificata mysap All-in-One basata su mysap

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

IT account case study Acraf

IT account case study Acraf IT account case study Acraf goal Le caratteristiche di un OBIETTIVO Specifico, misurabile, espresso in forma scritta e condivisibile con gli altri. Definito nella scala dei tempi, espresso in termini positivi.

Dettagli

Pianificazione e controllo produttivo in un contesto in continua evoluzione

Pianificazione e controllo produttivo in un contesto in continua evoluzione Pianificazione e controllo produttivo in un contesto in continua evoluzione Michelangelo Ingrassia Responsabile Soluzioni Aziendali Hub Nord Ovest m.ingrassia@teamsystem.com Diamo forma al cambiamento

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

BIL Wealth Management La gestione discrezionale su misura

BIL Wealth Management La gestione discrezionale su misura _ IT PRIVATE BANKING BIL Wealth Management La gestione discrezionale su misura Abbiamo gli stessi interessi. I vostri. PRIVATE BANKING BIL Wealth Management UN MANDATO DI GESTIONE DISCREZIONALE SU MISURA

Dettagli

LA SUITE ARCHIMEDE PER LA GESTIONE E L IMPIEGO

LA SUITE ARCHIMEDE PER LA GESTIONE E L IMPIEGO LA SUITE ARCHIMEDE PER LA GESTIONE E L IMPIEGO DEL PERSONALE IN TURNAZIONE Di cosa si tratta? La Suite Archimede è uno strumento scalabile, pratico ed efficiente, per la pianificazione e la gestione strategica

Dettagli

SAP Forum 2013. Davide Rota CEO B4C Consulting 26 Settembre 2013

SAP Forum 2013. Davide Rota CEO B4C Consulting 26 Settembre 2013 SAP Forum 2013 Davide Rota CEO B4C Consulting 26 Settembre 2013 Agenda B4C Corporate Profile B4C Expertise Il caso Publiacqua Q & A 2013 SAP AG or an SAP affiliate company. All rights reserved. 2 Corporate

Dettagli

OBIETTIVI E DESTINATARI DEL CORSO CORPO DOCENTE

OBIETTIVI E DESTINATARI DEL CORSO CORPO DOCENTE GESTIONE DI UN PROGETTO IMPIANTISTICO E DI INFRASTRUTTURE (DALLA FASE DI OFFERTA ALL AVVIAMENTO E CONSEGNA DELL OPERA) La frequenza al corso potrebbe consentire l assegnazione di Crediti Formativi MILANO,

Dettagli

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Amir Baldissera amir.baldissera@mentis.it Milano, 18 Ottobre 2008 Cos è IWA/HWG IWA/HWG è un Associazione professionale no profit riconosciuta

Dettagli

LA STRUTTURAZIONE DEI COSTI DELLA COMMESSA: DAI COSTI DI IMPRESA AL PREZZO DI APPALTO

LA STRUTTURAZIONE DEI COSTI DELLA COMMESSA: DAI COSTI DI IMPRESA AL PREZZO DI APPALTO LA STRUTTURAZIONE DEI COSTI DELLA COMMESSA: DAI COSTI DI IMPRESA AL PREZZO DI APPALTO Quando si parla di e analisi dei prezzi in edilizia, occorre definire un linguaggio e dare una struttura di riferimento:

Dettagli

L ATTIVITA LAVORATIVA NEL CANTIERE EDILE

L ATTIVITA LAVORATIVA NEL CANTIERE EDILE L ATTIVITA LAVORATIVA NEL CANTIERE EDILE Esperienze professionali e proposte operative Venerdì 10 novembre 2006 Hotel Gallia sala convegni Pianezza (TO) GRANDI OPERE NEL SEGNO DELLA SICUREZZA Seoul 19

Dettagli

Quando si opera in un mercato

Quando si opera in un mercato Controllo ALLA RICERCA DELL EFFICIENZA: UN SISTEMA INTEGRATO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Quando si opera in un mercato competitivo, attraverso un organizzazione complessa, è fondamentale disporre di

Dettagli

CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI : CALIGARIS Paolo Luogo e data di nascita Torino 26.02.1962. Responsabile Area lavori pubblici e tecnico Manutentiva

CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI : CALIGARIS Paolo Luogo e data di nascita Torino 26.02.1962. Responsabile Area lavori pubblici e tecnico Manutentiva CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI : Nome CALIGARIS Paolo Luogo e data di nascita Torino 26.02.1962. Qualifica Responsabile Area lavori pubblici e tecnico Manutentiva Amministrazione Comune di Avigliana Incarico

Dettagli

Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale

Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale 1. INTRODUZIONE... 1:3 2. I QUADRANTI D ANALISI DEL CRUSCOTTO DIREZIONALE... 2:3 3. AMBITO E APPROCCIO METODOLOGICO... 3:3 AMBITO... 3:3 LE PIATTAFORME TECNOLOGICHE... 3:4 APPROCCIO PROGETTUALE... 3:4

Dettagli

Quota di Iscrizione per singola giornata. primo partecipante dal secondo partecipante

Quota di Iscrizione per singola giornata. primo partecipante dal secondo partecipante Scheda di Cognome/Nome Qualifica Azienda/Ente Indirizzo CAP Telefono Fax e-mail Partita IVA Codice Fiscale Città Socio [ ] Non Socio [ ] Segnalare a quale corso si effettua l iscrizione: [ ] 1 a giornata

Dettagli

Vi presentiamo la nuova soluzione applicativa dedicata alla. Produzione su commessa

Vi presentiamo la nuova soluzione applicativa dedicata alla. Produzione su commessa Vi presentiamo la nuova soluzione applicativa dedicata alla Produzione su commessa GALILEO Produzione su Commessa. La soluzione applicativa si rivolge a quelle aziende del settore manifatturiero e/o impiantista

Dettagli

software gestione imprese settore AEROSPAZIALE

software gestione imprese settore AEROSPAZIALE software gestione imprese settore AEROSPAZIALE L industria aerospaziale italiana ricopre un ruolo di grande rilevanza non solo per le economie territoriali ma anche per il prestigio nazionale e internazionale

Dettagli

La Business Intelligence Ready to go Ready to work

La Business Intelligence Ready to go Ready to work SIDI SpA Soluzione KPI S La Business Intelligence Ready to go Ready to work Monitoring KPI s Monitoring KPI s è una Soluzione che fornisce, nella modalità sintetica e di maggior dettaglio, informazioni

Dettagli

Profilo aziendale. Giugno 2008 - Pubblica

Profilo aziendale. Giugno 2008 - Pubblica Profilo aziendale Chi siamo Siamo un gruppo di professionisti esperti di gestione aziendale, che si propone come valido supporto ad imprenditori, dirigenti e manager nel ricercare, sviluppare ed applicare

Dettagli

Glossario. Termini tecnici. Termini di business. Acronimi

Glossario. Termini tecnici. Termini di business. Acronimi Glossario Il glossario è suddiviso in tre sezioni: la prima riporta i termini tecnici più frequentemente utilizzati in tutti i progetti di Data Warehouse la seconda è specifica di progetto e tratta i termini

Dettagli

SoftwareSirio Modelli di Board

SoftwareSirio Modelli di Board SoftwareSirio Modelli di Board Business Intelligence e Performance Management vendite logistica e acquisti commesse scadenziari riclassificazione di bilancio Sirio informatica e sistemi SpA Sirio informatica

Dettagli

PROPOSTA PER RAFFORZARE DATA WAREHOUSE PER LA CONTABILITA DIREZIONALE

PROPOSTA PER RAFFORZARE DATA WAREHOUSE PER LA CONTABILITA DIREZIONALE PROPOSTA PER RAFFORZARE LE DECISIONI AZIENDALI 1 PANORAMICA DELLA PRESENTAZIONE IL CONTROLLO DIREZIONALE E IL PROCESSO DECISIONALE IL SISTEMA INFORMATIVO DECISIONALE SBAGLIATO IL SISTEMA INFORMATIVO DECISIONALE

Dettagli

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO 1 COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO E UNO STRUMENTO CHE INDIVIDUA LE DINAMICHE DEL CAPITALE METTENDO IN

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT

IL PROJECT MANAGEMENT IL PROJECT MANAGEMENT Scopi e campi di applicazione La pianificazione del progetto Le tecniche di pianificazione del progetto Le tecniche di pianificazione dei tempi La gestione e il controllo del progetto

Dettagli

GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI

GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI Convegno Standard per i musei della Regione Piemonte GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI Adriano Da Re Torino, 3 Dicembre 2007 Agenda La Fondazione Torino Musei

Dettagli

Soluzioni per la Piccola e Media Impresa

Soluzioni per la Piccola e Media Impresa Soluzioni per la Piccola e Media Impresa La Società Synergy nasce nel 1988 dall esperienza pluriennale di un gruppo di professionisti che operano da anni nel settore dell Information Tecnology. Consulenza

Dettagli

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management ROMA 12-15 Maggio 2008 Master Diffuso sul Project Management Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management KP.Net - SOCIETA E COMPETENZE Kelyan Project.Net

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

LA REDAZIONE DEL PIANO INDUSTRIALE

LA REDAZIONE DEL PIANO INDUSTRIALE LA REDAZIONE DEL PIANO INDUSTRIALE Bibliografia: Capitolo 6 di Pianificazione Finanziaria Guida al Piano Industriale di Borsa Italiana S.p.a. Piano finanziario e Piano industriale Cap. 4 Obiettivi Piano

Dettagli

ANALISI COSTI BENEFICI

ANALISI COSTI BENEFICI Comune di Pisa Realizzazione di un sistema di collegamento (People Mover) tra l Aeroporto Galileo Galilei e la Stazione ferroviaria di Pisa Centrale, parcheggi scambiatori e viabilità di connessione ANALISI

Dettagli

Ativa Engineering Ing. Vitantonio Palmisano. I primi Km nel «BIM»

Ativa Engineering Ing. Vitantonio Palmisano. I primi Km nel «BIM» Ativa Engineering Ing. Vitantonio Palmisano I primi Km nel «BIM» A5 TORINO - QUINCINETTO LA RETE ATIVA Autostrada Torino Ivrea Valle d Aosta S.p.A.ATIVA 305 DIPENDENTI A4/A5 IVREA - SANTHIA MILANO ATIVA

Dettagli

Il controllo delle performances manutentive nella Rete Ferroviaria Italiana

Il controllo delle performances manutentive nella Rete Ferroviaria Italiana Associazione Italiana di Manutenzione XX Congresso Nazionale Strumenti e Partners per una Manutenzione di Eccellenza Bologna, 20-21 Febbraio 2003 Il controllo delle performances manutentive nella Rete

Dettagli

Come pianificare un opera in c.a.

Come pianificare un opera in c.a. Come pianificare un opera in c.a. Ing. Colombo Zampighi, Leader Auditor ICMQ Qualsiasi attività relativamente complessa richiede di essere adeguatamente pianificata al fine di raggiungere lo scopo previsto

Dettagli

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Ponte strallato sul Po (tratta AV/AC Milano-Bologna) PRESENTAZIONE 29.11.2010 RETE ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Con treno ad Alta Velocità si intende un convoglio per il

Dettagli

Il Progetto e il Project Management

Il Progetto e il Project Management Il Progetto e il Project Management Metodologie di Specifica del Software Per contattare il docente Dr. Anna Rita Laurenzi email: annarita.laurenzi@insiel.it cell.+39 3356368206 Agenda Progetto e Project

Dettagli

PO-FESR 2007-2013 GRANDE PROGETTO. Asse: 5 - Reti e collegamenti per la mobilità

PO-FESR 2007-2013 GRANDE PROGETTO. Asse: 5 - Reti e collegamenti per la mobilità PO-FESR 2007-2013 GRANDE PROGETTO Asse: 5 - Reti e collegamenti per la mobilità Linea d intervento: 5.4 - Adeguamento e potenziamento delle ferrovie locali Titolo intervento: Adeguamento ferroviario dell

Dettagli

Programmi di investimento per la Ricerca e Innovazione nei trasporti della Puglia

Programmi di investimento per la Ricerca e Innovazione nei trasporti della Puglia Programmi di investimento per la Ricerca e Innovazione nei trasporti della Puglia Sinergie tra competenze scientifiche, finanziare, legali e gestionali Massimiliano Boccasini C.I.F.I. Segreteria Tecnica

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione Q110 Srl 67100 L AQUILA - S.S. 17 OVEST COMPLESSO PANORAMA - PAL. B TEL. 0862.318379-0862.323890 FAX 0862.1965031 www.q110.it - info@q110.it Ente Formativo accreditato Regione Abruzzo Intensive short MASTER

Dettagli

Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance

Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance Paolo Biacoli Direttore Amministrativo Azienda Ospedaliera di Udine

Dettagli

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Minimaster in PROJECT MANAGEMENT IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Giovanni Francesco Salamone Corso Professionale di Project Management secondo la metodologia IPMA (Ipma Competence Baseline)

Dettagli

LE CARATTERISTICHE DEL CORSO

LE CARATTERISTICHE DEL CORSO LE CARATTERISTICHE DEL CORSO Obiettivo dei corsi è fornire opportunità di specializzazione nel campo della green economy, proprie di figure professionali nei settori dell'ingegneria, dell'architettura

Dettagli

La finanza aziendale sotto controllo Molti Controller spendono l 80% del loro tempo per la rilevazione e preparazione dei dati

La finanza aziendale sotto controllo Molti Controller spendono l 80% del loro tempo per la rilevazione e preparazione dei dati La finanza aziendale sotto controllo Molti Controller spendono l 80% del loro tempo per la rilevazione e preparazione dei dati Rimane solo il 20% per la loro interpretazione! Professional Planner che cosa

Dettagli

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica Caratteristiche Applicabilità Piattaforma Logistica Versione 2.0-2011 Azioni semplici o strutturate Risorse umane e materiali Tempi e Luoghi La Piattaforma WOLT è una soluzione progettata per rispondere

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

Percorso in Project Controls & Contract Management

Percorso in Project Controls & Contract Management In collaborazione con Con il patrocinio di Percorso in Project Controls & Contract Management 31 marzo 7 maggio 2011 I edizione Codice Z1055 www.lbs.luiss.it Programmi di formazione - Area Management &

Dettagli

di M. P. Iosca e A. Maniscalchi

di M. P. Iosca e A. Maniscalchi BILANCIO SECONDO GLI IAS: CONSIGLI PER UNA TRANSIZIONE «CONVENIENTE» di M. P. Iosca e A. Maniscalchi Amministrazione e finanza >> Gestione amministrativa PREMESSA Secondo il Regolamento (CE) n. 1606/2002

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE. Definizione, classificazioni

SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE. Definizione, classificazioni SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE Definizione, classificazioni IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE A cosa serve una definizione? Esistono diverse prospettive tecnica, organizzativa, della comunicazione e quindi

Dettagli

TPS Transport Planning Service per il trasporto ferroviario

TPS Transport Planning Service per il trasporto ferroviario TRAFFICO > MOBILITÀ > LOGISTICA TPS Transport Planning Service per il trasporto ferroviario Tecnologie per la pianificazione di sistemi ferroviari. Strumenti per la pianificazione di sistemi ferroviari

Dettagli

K Venture Corporate Finance. Self Control. Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

K Venture Corporate Finance. Self Control. Il futuro che vuoi. Sotto controllo! K Venture Corporate Finance Self Control K Venture Corporate Finance K Venture Corporate Finance è una società di consulenza direzionale specializzata nel controllo di gestione, nella contabilità industriale,

Dettagli

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Una crescita sostenibile attraverso il potenziamento dei clienti più redditizi 2012 Microsoft Dynamics AX con il modulo Professional Services offre una soluzione

Dettagli

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 LEZIONE LA GESTIONE DEI PROGETTI DOTT. GIUSEPPE IULIANO Indice 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 1.1 La prima fase di impostazione ---------------------------------------------------------------------7

Dettagli

Progetti e servizi per la mobilità regionale

Progetti e servizi per la mobilità regionale ECORailS Progetti e servizi per la mobilità regionale in Regione Lombardia Elena Foresti, Giorgio Stagni Brescia, 14.04.2011 1 Il trasporto regionale in Lombardia 1.920 km di linee con oltre 400 stazioni

Dettagli

Responsabile scientifico: Giuseppe Di Gironimo. giuseppe.digironimo@unina.it

Responsabile scientifico: Giuseppe Di Gironimo. giuseppe.digironimo@unina.it Responsabile scientifico: Giuseppe Di Gironimo giuseppe.digironimo@unina.it Titolo: Esperti in tecniche di Digital Pattern Obiettivi: Ob1: formazione di 12 ricercatori esperti in Progettazione assistita

Dettagli

Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie: Misure di Regolazione aggregate per area di intervento (cluster)

Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie: Misure di Regolazione aggregate per area di intervento (cluster) Documento per la stampa Allegato al Comunicato Stampa n. 45 del 5 novembre 2014 Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie: Misure di Regolazione aggregate per area di intervento

Dettagli

Il CONTROLLO DI GESTIONE

Il CONTROLLO DI GESTIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA A.A. 2010 2011 GESTIONE AZIENDALE 2 10.12.2010 Il CONTROLLO DI GESTIONE ESPERIENZE D D AZIENDA Relatore: Dr. Fabrizio Pascucci fabriziopascucci@yahoo.it La Funzione

Dettagli

Il Progetto e il Project Management

Il Progetto e il Project Management Il Progetto e il Project Management Metodologie di Specifica del Software Per contattare il docente Dr. Anna Rita Laurenzi email: annarita.laurenzi@insiel.it cell.+39 3356368206 Agenda Progetto e Project

Dettagli

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO Energia Elettrica Traffico Telefonico Carburanti Gas COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO COME NASCE ELETTRAWEB è un programma interamente progettato e implementato da Uno Informatica in grado di acquisire

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. La struttura organizzativa DIREZIONE è confermata al dr. Paolo GAGLIARDO, con le specificazioni di seguito riportate. Alle dirette

Dettagli

LE INTEGRAZIONI NEL SISTEMA DEI TRASPORTI DEL VENETO Un Percorso Lungo

LE INTEGRAZIONI NEL SISTEMA DEI TRASPORTI DEL VENETO Un Percorso Lungo LE INTEGRAZIONI NEL SISTEMA DEI TRASPORTI DEL VENETO Un Percorso Lungo Relatore: ing. Mauro Menegazzo REGIONE VENETO Direzione Mobilità Dirigente responsabile del Servizio Trasporto Pubblico Locale Venezia,

Dettagli

ENGINEERING PER IL MERCATO IDRICO

ENGINEERING PER IL MERCATO IDRICO ENGINEERING PER IL MERCATO IDRICO ENGINEERING INGEGNERIA INFORMATICA Engineering è il leader italiano nel settore dei servizi e del software, con oltre 6.500 specialisti distribuiti tra Italia, Belgio,

Dettagli

Decreto legge n. 1 del 24 gennaio 2012 (c.d. Cresci Italia )

Decreto legge n. 1 del 24 gennaio 2012 (c.d. Cresci Italia ) DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI Decreto legge n. 1 del 24 gennaio 2012 (c.d. Cresci Italia ) Commento alle norme economicofinanziarie di interesse per il settore delle costruzioni Aggiornato

Dettagli

Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? 5 Ottobre 2011

Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? 5 Ottobre 2011 Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? 5 Ottobre 2011 Il nuovo posizionamento strategico di Lowendalmasaї Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? Un caso di successo Lowendalmasaї è

Dettagli

APACHE V4 Fashion è la soluzione ERP, integrata e modulare, in grado di gestire le specificità tipiche del settore moda (complessità delle

APACHE V4 Fashion è la soluzione ERP, integrata e modulare, in grado di gestire le specificità tipiche del settore moda (complessità delle APACHE V4 Fashion è la soluzione ERP, integrata e modulare, in grado di gestire le specificità tipiche del settore moda (complessità delle collezioni, declinazione dei prodotti in varianti estetiche, di

Dettagli

Riorganizzazione rete TPL del Comune di Empoli per l ATO regionale

Riorganizzazione rete TPL del Comune di Empoli per l ATO regionale COMUNE DI EMPOLI Ufficio Tecnico Settore OO.PP. e Infrastrutture Riorganizzazione rete TPL del Comune di Empoli per l ATO regionale RELAZIONE TECNICA L ISTRUTTORE TECNICO DIRETTIVO - Ing. Roberta Scardigli

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI - Lezione 1 - Prof. Domenico Gattuso domenico.gattuso@unirc.it 0965/875218 Domenico Gattuso 1 CONTENUTI Nomenclatura di base Processo di Pianificazione

Dettagli

Utilizzo professionale di Excel per il controllo di gestione Moduli formativi teorico-pratici per l area amministrazione, finanza e controllo

Utilizzo professionale di Excel per il controllo di gestione Moduli formativi teorico-pratici per l area amministrazione, finanza e controllo Utilizzo professionale di Excel per il controllo di gestione Moduli formativi teorico-pratici per l area amministrazione, finanza e controllo Introduzione Tutte le aziende, anche di medie o piccole dimensioni,

Dettagli

sfide del ventunesimo Secolo

sfide del ventunesimo Secolo 21 Century Finance Survey Ottimizzare i le potenzialità, garantire i risultati. ti Il CFO di fronte alle sfide del ventunesimo Secolo Copyright 2013 - Business International È vietata la riproduzione,

Dettagli