NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW NEW"

Transcript

1 Corsi 2015

2

3 Indice Corsi 2015 Motivazione personale e crescita Motivazione in cambiamento e cambiare la motivazione pag.03 Tensione al risultato pag. 04 Autosviluppo: un attitudine comportamentale pag. 06 Sviluppare il proprio carisma pag. 07 Skill for manager I nuovi manager: dalla leadership alla delega pag. 09 La Primal Leadership pag. 10 Dalla leadership al coaching pag. 11 Mentoring: affiancare per stimolare e crescere pag. 12 Mentor coaching pag. 13 Discovery Coaching pag. 15 Manager in action NEW pag. 16 Prime line skill improvement NEW pag. 17 Il potere della strategia NEW pag. 19 crescere nelle competenze Le nuove vie della comunicazione pag. 23 Team communication skill. Comunicazione organizzativa pag. 25 Team building pag. 26 Discutere? Sì grazie, ma bene pag. 27 Negoziazione con l esterno pag. 28 Gestione delle complessità in azienda pag. 29 Formare i formatori pag. 30 Il tempo: questo sconosciuto NEW pag. 31 Problem solving con creatività pag. 32 Project management di successo pag. 33 Finanza e controllo per non addetti ai lavori pag. 35 Standing presentation e public speaking NEW pag. 36 Preparare presentazioni efficaci NEW pag. 38 Corso gestione delle riunioni NEW pag. 39 Costruire e organizzare la direzione vendite Costruire e organizzare la direzione vendite pag. 41 Contenuti del percorso formativo pag. 42 Booking sales skill NEW pag. 44 Sales skill coaching NEW pag. 45 Formazione per il retail Costruire ed organizzare la direzione vendite pag. 47 La trattativa nel punto vendita: tra carisma e tecnica pag. 48 Da area manager a sales coach NEW pag. 50 Da store manager a store coach NEW pag. 52 Formazione per formatori dei retail store NEW pag. 53 Selezionare gli addetti vendita di talento NEW pag. 54 Nell ottica della vendita 1: prima formazione per addetti alla vendita NEW pag. 55 Nell ottica della vendita 2: addetto alla vendita smart NEW pag. 56 Nell ottica della vendita 3: addetto alla vendita, primo formatore sul campo NEW pag. 57

4 Motivazione personale e crescita

5 Motivazione in cambiamento e cambiare la motivazione Questo modulo apre la strada alla riscoperta della propria motivazione al lavoro, laddove le oggettive difficoltà di mercato, unite ad aspetti di autostima e di motivazione interna, mettono in forte discussione le proprie convinzioni e le proprie sicurezze. Ritrovare la propria spinta, le proprie energie di un periodo più facile aiuta moltissimo le persone a stare ancora bene nell ambiente di lavoro che, sappiamo tutti, è quello che ci vede coinvolti per gran parte della nostra giornata. Inutile dire che la nostra motivazione è messa a dura prova da una quotidianità che spesso ci va stretta, così come da relazioni non sempre serene con capi, collaboratori e colleghi. Cambiamenti frequenti, importanti e, a volte, mal comunicati. Certo con questo corso non si risolveranno i problemi di tutti i partecipanti, ma verranno forniti loro gli strumenti per affrontare le difficoltà in modo nuovo e con rinnovate energie, e, perché no, se serve, anche a prendere decisioni con nuovo coraggio e determinazione. Il corso si rivolge a tutti, ma sicuramente con priorità a coloro che per vissuto aziendale si trovano in un momento di passaggio, di ripensamento, di difficoltà ad accettare il cambiamento. contenuti Cambiare perché? Lei non sa chi sono io!!, ma forse nemmeno io Cambio io o cambia il contesto Cambiare non è una destinazione ma un viaggio I contesti socio economici che cambiano Perché ci viene chiesto di cambiare? Il desiderio di cambiare La scala dei livelli logici personale ed aziendale Mission Identità Valori Abilità Comportamenti Ambiente La motivazione Che cos è? Bisogno e desiderio: distinzione, riconoscimento e priorità Fattori esogeni e fattori endogeni nella motivazione Le mie motivazioni al lavoro Il locus of control La motivazione secondo Kheira L autostima Le TQP : total quality people Applicazione pratica Test continui che permetteranno ai partecipanti di comprendere il proprio livello motivazionale e le proprie spinte al lavoro. 3

6 Tensione al risultato Nella prima parte del modulo si lavorerà per rinforzare la consapevolezza della propria capacità di raggiungere ogni risultato desiderato, e per rinforzare le competenze di pianificazione e organizzazione della propria attività quotidiana, attraverso la consapevolezza delle proprie capacità e l uso di strumenti semplici ma efficaci. Si procederà poi ad aiutare i partecipanti nella definizione concreta, efficace e condivisa, dell obiettivo da raggiungere, a volte anche con la gestione di risorse umane assegnate. Affineremo il problem solving, allenando il cervello all utilizzo della creatività nell affrontare i problemi anche fuori dagli schemi tradizionali, laddove le modalità usuali non si rivelino più efficaci. Definiremo con chiarezza il piano d azione che porterà al raggiungimento degli obiettivi. contenuti della prima giornata Tensione al risultato Potenziale o talento? Risorse e capacità: come riconoscerle, usarle e potenziarle Le convinzioni: paradigmi bloccanti allo sviluppo Locus of control dell individuo: io dove sono? La zona di comfort: una poltrona troppo comoda Porsi obiettivi nella zona di stretching Brain training: allenare il cervello a sforzi fuori dall ordinario per trovare soluzioni creative Il mio ruolo in un team: quale contributo potrei dare? Applicazioni pratiche Raccolta delle proprie risorse Autodiagnosi Allenarsi ad uscire dalla zona di comfort Esercitazioni di allenamento alla creatività nei problemi anche quotidiani e di routine Compiti a casa Assegnazione di un obiettivo di auto miglioramento da applicare quotidianamente fino all incontro successivo. contenuti della Seconda giornata ed azioni GROW: un modello per darsi obiettivi ambiziosi, raggiungibili e monitorarli nel tempo Il concetto di obiettivo ben formato L analisi della realtà rispetto all obiettivo: l as is L analisi delle risorse a disposizione La ricerca di risorse nuove e/o esterne Le opzioni di azioni da mettere in atto Il piano d azione: WILL & TIME L ambiente di sostegno: l organizzazione del mio lavoro e di quello degli altri La tecnica di porsi delle domande che fanno raggiungere i risultati Il monitoraggio del work in progress 4

7 Applicazioni pratiche Allenarsi a costruire un obiettivo ben formato Sviluppi pratici del modello GROW Definizione di un obiettivo reale e pianificazione pratica dell attività COntenuti della terza giornata (anche consecutiva alla seconda) Il ritmo giusto Innovativa giornata di formazione dedicata allo sviluppo di una competenza spesso trascurata: la voce. Con il contributo di un professionista del canto e membro di un team di successo, si aiuteranno i partecipanti a scoprire nuove importanti risorse, dimenticate nel cassetto di chissà quale armadio. Il gruppo dovrà imparare a gestire la propria vocalità senza eccedenze, ma anche senza rinunciare al proprio contributo. Sarà sviluppato l uso della voce come massima espressività di se stessi. Contributo tecnico: le competenze alla base di tutto Contributo del leader: confidare nel proprio responsabile come punto di riferimento organizzativo e personale Contributo del follower: credere nel valore dei propri collaboratori per il raggiungimento dei propri obiettivi e di quelli di team Grande metafora, quindi, in cui la vita aziendale prende una forma diversa attraverso un punto di vista nuovo. Durata 3 giornate, di cui la seconda dopo una settimana dalla prima e la terza consecutiva alla seconda. Non è necessario avere un talento, in questo caso vocale, e spesso ci si limita nelle proprie performance nella convinzione di non essere capace di Argomenti trattati con un intensità e vitalità nuova, nonché attraverso uno strumento inusuale e che sorprenderà piacevolmente i partecipanti: Contributo ritmico: il ritmo come il tempo scandito dall organizzazione Contributo sonoro: l ascolto attento dei feedback per imparare a capitalizzarli Contributo artistico: la creatività nel vedere i problemi come opportunità e nel risolverli in modo nuovo 5

8 Autosviluppo: un attitudine comportamentale Rinforzare e sostenere la consapevolezza dei partecipanti in merito alle proprie risorse, al fine di poterle capitalizzare e svilupparle al meglio nella propria quotidianità. Superare i blocchi personali che frenano la propria crescita e che creano una sorta di muro al proprio sviluppo, facendo vedere unicamente le aree di miglioramento e non quelle di forza che si possiedono. Grazie a questa consapevolezza il salto verso il desiderio di performance eccellenti è breve, perché sostenuto da solida autostima e fiducia nei propri mezzi e nell ambiente circostante. La lucidità e serenità data dalla consapevolezza acquisita permette di affrontare i problemi con un nuovo vigore e con nuove abilità creative. contenuti Conoscenza e consapevolezza del sé: costruire la mappa di me stesso Accettazione del sé: una fotografia che mi piace I propri criteri guida: i valori Potenziale o talento? Risorse e capacità: come riconoscerle, usarle e potenziarle Le convinzioni: paradigmi bloccanti allo sviluppo Locus of control dell individuo: io dove sono? La zona di comfort: una poltrona troppo comoda Vision, mission e obiettivi della mia vita. Porsi obiettivi nella zona di stretching. Il circolo del feedaback: strumento unico e potente per migliorare e consolidare lo stretching Consolidamento e crescita Il circolo virtuoso dell eccellenza: come entrarci e non uscirne GROW: un modello per darsi obiettivi ambiziosi, raggiungibili e monitorarli nel tempo La tecnica di porsi delle domande che fanno raggiungere i risultati Le risorse dei colleghi: rispetto ed emulazione Applicazioni pratiche Attività ed esercitazioni per (ri)scoprire se stessi, per consapevolezza del sé Raccolta delle proprie risorse Autodiagnosi Allenarsi ad uscire dalla zona di comfort Allenarsi a dare, cercare ed utilizzare feedback Esercitazioni di allenamento alla creatività nei problemi anche quotidiani e di routine Sviluppo pratico del modello GROW Durata 2 giornate, preferibilmente ad una distanza di una settimana l una dall altra. 6

9 Sviluppare il proprio carisma Il corso è rivolto a coloro che rivestono funzioni di coordinamento e gestione di Risorse Umane e/o che partecipano a processi decisionali importanti per l azienda, in cui può essere importante la capacità di influenzare tali processi nonché i comportamenti altrui. I partecipanti svilupperanno ed alleneranno le proprie capacità di attirare l attenzione, di farsi accettare e seguire anche da persone su cui non hanno un ruolo gerarchico diretto. contenuti Intelligenza sociale e intelligenza emotiva Le quattro componenti dell intelligenza emotiva L accettazione e la gestione della pancia Le emozioni al servizio del leader Parlare al cuore delle persone L intuizione al servizio del carisma L intuito e la scienza Il ruolo nell intuito nei meccanismi della coscienza L intuito al servizio delle decisioni difficili Il carisma Definizione Carisma innato o da sviluppare? Il modello carisma Gli elementi base del carisma Perché sviluppare il proprio carisma I pilastri della comunicazione carismatica La convinzione di ciò che si dice Esordio, narrazione, argomentazione Ethos, pathos, logos La regola delle 3C : chiarezza, completezza e concisione La forza dell esempio Le parole carismatiche L ascolto carismatico e l immagine carismatica Ascoltare la propria voce Il feedback Il rilancio Scrivere e prendere appunti La tecnica delle domande L osservazione I segnali: di gradimento e di rifiuto Conquistare la fiducia Valorizzare il prossimo L umiltà e il sorriso La motivazione carismatica e l atteggiamento mentale Il filtro di direzione: verso e lontano da La referenza interna ed esterna Il filtro della relazione Il filtro dell interesse primario Difendersi dai virus della mente Aspettarsi il meglio Essere in peak state L entusiasmo Applicazioni pratiche Visione di filmati di persone estremamente carismatiche Simulazione di riunioni e di incontri di decisioni importanti Role play 7

10 Skill for manager

11 I nuovi manager: dalla leadership alla delega Il corso è rivolto a coloro che rivestono funzioni di coordinamento e gestione di Risorse Umane, in cui può essere importante la comunicazione interpersonale e la propria leadership per creare un forte spirito di squadra atto al raggiungimento degli obiettivi. Saranno acquisiti le conoscenze e gli strumenti necessari alla valorizzazione delle proprie capacità manageriali, nonchè del proprio ruolo di leader e del proprio stile di leadership. Verranno offerti strumenti che consentano di affinare la gestione dei propri collaboratori, supportando i manager nella risoluzione dei conflitti tra i collaboratori. Saranno presentate alcune teorie di leadership psicologica, innovative rispetto a quelle più tradizionali. contenuti Intelligenza sociale e intelligenza emotiva Le quattro componenti dell intelligenza emotiva L accettazione e la gestione della pancia Le emozioni al servizio del leader La propria efficacia interpersonale: competenza personale e competenza sociale Leadership: modelli e stili Le competenze del leader di successo Le teorie di leadership: carismatica, funzionale, situazionale Il processo di leadership: dal compito allo sviluppo del potenziale I nuovi stili di leadership: la Primal çeadership o essere leader delle emozioni (vedi pagina successiva) La competenza e l intelligenza emotiva nei nuovi leaders Il presidio degli obiettivi Differenza fra compito, incarico e delega Responsabilità e delega Crescere insieme verso la self efficacy dei collaboratori Il presidio: controllo a tappeto, a campione, a risultato Il colloquio di feedback: saper gestire gli insuccessi e capitalizzare i successi I fattori motivazionali dei collaboratori Concetti tradizionali di motivazione La scala delle motivazioni del singolo Teorie tradizionali della motivazione: Maslow ed Herzberg Concetti innovativi di motivazione: interna ed esterna, self motivation e self efficacy 9

12 La Primal Leadership In un momento in cui sembra che anche il ruolo di capo venga messo a dura prova, in cui ogni giorno ci si confronta con le proprie paure, le proprie emozioni contraddittorie e le paure dei propri collaboratori. Quando le leve più tradizionali della motivazione hanno perso ogni efficacia e senso in un momento così è necessario dotare i propri manager di strumenti semplici, nuovi ed efficaci, che li rimettano nella condizione di gestire la propria leadership autorevolmente ed agire con una delega anche forte, ma sostenibile nel tempo, richiedendo performance di alto livello. Nella storia dell umanità i leader hanno sempre avuto un ruolo emotivo primordiale. I primi leader si guadagnarono questo ruolo grazie al carisma che ne caratterizzava la leadership sul piano emotivo. Il leader di un gruppo è sempre stato colui al quale gli altri guardano per essere rassicurati e guidati in condizioni di incertezza e pericolo, oppure quando occorre portare a termine un impresa. Il leader funge, dunque, da guida emotiva del gruppo. La grandezza di una leadership si fonda su qualcosa di molto primitivo: la capacità di far leva sulle emozioni. Il successo di un leader dipende da come agisce: per quanto possa eseguire tutto il resto alla perfezione, se poi fallisce nel compito primario di orientare le emozioni nella giusta direzione, nulla di quanto intrapreso funzionerà come avrebbe dovuto. Così il ritorno ad uno stile di leadership semplice, dei grandi padri e dei grandi capi tribù. La Primal Leadership si fonda prevalentemente sull intelligenza emotiva, con questo non si escludono le altre abilità: tecniche cognitive (es. ragionamento analitico/problem solving) Le abilità cognitive rappresentano la base di partenza: se non le si possiede è probabile che non si possa aspirare a posizioni di leadership (o almeno così dovrebbe essere). Le buone qualità intellettive erano uno dei principali presupposti di prestazioni eccezionali. Così sei stili di gestione della leadership, semplici ed immediati e straordinariamente innati in ciascun individuo forse dimenticati o mai allenati, ma parte integrante dell IO, che ciascuno potrà con piacere riscoprire ed immediatamente mettere in atto, con un successo immediato ed alzando in modo sensibile ed evidente le performance dei propri collaboratori, in un clima sereno e di fiducia reciproca. Dovremmo fare attenzione a non fare dell intelletto il nostro Dio. Certo ha muscoli possenti, ma non ha personalità. Non può comandare, può solo servire. Albert Einstein 10

13 Dalla leadership al coaching Il coaching è una relazione fra coach e coachee, che parte dall esperienza di ciascun individuo e opera un cambiamento, una trasformazione che migliora e amplifica le proprie potenzialità per raggiungere obiettivi personali, professionali, di team e manageriali. È un processo che offre al cliente strumenti che gli permettono di elaborare e identificare i propri obiettivi e rafforzare la propria efficacia e la propria prestazione. Il cliente che si affida al coach ha delle potenzialità latenti e, tramite il coach, impara a scoprirle e a utilizzarle. Il coach dunque è un facilitatore del cambiamento, è una persona che stimola e indirizza le energie del cliente e lo aiuta a prendere consapevolezza delle sue potenzialità. Il Team coaching è invece indicato quando si intende colmare un gap di capacità condiviso da più risorse: stimola il trasferimento al gruppo di uno stile omogeneo di utilizzo della capacità oggetto di miglioramento (come ad esempio la gestione di altre risorse o l impostazione delle relazioni) e, al contempo, la condivisione di un obiettivo ben determinato su cui il gruppo deve lavorare. In questo la metodologia proposta prevede l alternanza, da parte dei partecipanti, di momenti di lavoro su compiti reali e operativi con momenti di analisi e razionalizzazione da parte del coach. Tipologie di coaching in azienda Il Business coaching è l attività di coaching riferita allo sviluppo della vita professionale del cliente e il suo proiettarsi nel futuro per migliorare la sua posizione professionale, e in particolare: rafforzare la leadership, maturare progressi di carriera, migliorare la performance quotidiana e le questioni che risultano dalla gestione degli impegni di responsabilità, accrescere il successo nel proprio ruolo. Executive coaching è l attività di coaching dedicata a figure manageriali di alto livello, nell ambito del top management, il traguardo a cui un efficace percorso di coaching può portare. L obiettivo è quello di far emergere dal gruppo le modalità comportamentali ritenute più efficaci per affrontare le diverse situazioni, stimolando, quindi, il miglioramento delle capacità sottese ai comportamenti stessi, nonché la creazione di uno stile omogeneo all interno del gruppo e dell azienda. Al fine di assicurare un effettivo miglioramento delle capacità è previsto un percorso articolato su cinque momenti di aula (della durata di mezza giornata ciascuno) per ogni gruppo di risorse; i momenti di aula sono distanziati due settimane l uno dall altro in modo da consentire la sperimentazione, in ambito lavorativo, di quanto razionalizzato in aula. 11

14 Mentoring: affiancarsi per stimolare e crescere La capacità di instaurare e mantenere buone relazioni sul lavoro, facendo crescere i propri colleghi nuovi sul ruolo, è una competenza professionale molto importante poichè legata alla qualità del lavoro stesso e favorisce il salto dall autorità all autorevolezza. Il seminario ha l obiettivo di fornire le modalità per saper condividere le informazioni, per aiutare gli altri ad apprendere e a lavorare in modo efficace attraverso l ascolto, le domande guida e i feedback. Il mentoring è importante anche per chi non ha un ruolo di capo gerarchico, ma spesso si trova a svolgere una funzione di leader in progetti trasversali che seguono le logiche del project management. In questo caso il ruolo di leader funzionale dovrebbe prevalere su quello di leader gerarchico, ma spesso le priorità fanno sì che il tema su cui si agisce si trovi in una situazione di conflitto interno perché si sente tirato sia dal proprio diretto responsabile che dal project leader. Trasmettere informazioni in modo efficace Saper utilizzare in modo efficace i propri mezzi espressivi Gestire la relazione Saper dare feedback costruttivi Saper affiancare Saper osservare in modo corretto i comportamenti Superare l effetto alone per valutare in maniera corretta Saper mantenere una relazione positiva e paritaria La leadership della competenza Ottenere risultati e far ottenere risultati Essere autorevoli senza essere capi Saper utilizzare l ascolto empatico ed attivo Diversi tipi di ascolto Atteggiamenti spontanei nell ascolto Domande aperte e domande chiuse Domande guida contenuti Interpretare la parte discrezionale del proprio ruolo Gestire in modo efficace la propria responsabilità di sviluppo Gestire in modo efficace le dinamiche interpersonali Saper far crescere come modo di crescere nel proprio ruolo Saper essere coach Le qualità del coach Costruire un buon piano di affiancamento e realizzarlo Applicazioni pratiche Preparare un percorso per un nuovo collega o per un proprio collaboratore 12

15 Mentor coaching Destinatari Il percorso è rivolto alle persone che ricoprono ruoli di responsabili di medio-alto livello, che hanno già partecipato a corsi di formazione sulle soft skill e necessitano ora di capitalizzare le competenze acquisite, misurandosi su casi specifici della propria vita quotidiana. Riuscire a ridefinire al meglio le proprie aree di miglioramento, lavorando su casi concreti e individuali ancora non adeguatamente risolti e su cui il coachee fatica ad applicare i modelli manageriali acquisiti con la formazione precedente. quindi per il partecipante fuggire dalle proprie responsabilità. Il corso diviene così una sfida sulla propria efficacia realizzativa. metodologia Grazie alla pluriennale esperienza dei coach, che hanno ricoperto ruoli di top management in ambito aziendale, oltre alla metodologia tipica del coaching verrà applicata l esperienza di gestione di problemi complessi di tipo aziendale, con suggerimenti e condivisione esperienziale tipici del ruolo del mentore, che ha già vissuto problematiche analoghe e ha già più volte affrontato problematiche aziendali risolvendole. modalità Sessioni individuali di circa due ore di mentorcoaching, all interno di un percorso di circa 5 sessioni per ogni partecipante. Non esiste un contenuto definito a priori nel programma del percorso, o una soft skill predefinita, ma viene di volta in volta identificato dal partecipante un argomento sulla base delle sue priorità aziendali, organizzative e comportamentali. Un singolo caso potrà comportare un impiego superiore ad una sessione o esaurirsi nella stessa. In ogni caso, alla fine di ogni sessione verrà identificato e creato un action plan ben strutturato nei tempi e nei modi, che verrà poi verificato nella sessione successiva. Difficile In sintesi: coaching sui comportamenti, mentoring sugli obiettivi aziendali. Casi IN cui si è soliti applicare questo modello Nelle più recenti esperienze di applicazione di questo nuovo format, i casi che più di frequente ci sono stati posti sono: casi specifici di collaboratori difficili gestione di consulenti esterni gestione di collaboratori che hanno un riporto unicamente funzionale e non gerarchico gestione della relazione verso l alto, capire il proprio responsabile per adattarsi al suo modello relazionale modalità di gestione di una riunione a cui partecipano persone di elevato livello gerarchico 13

16 gestione della relazione con i colleghi organizzazione di uno specifico obiettivo, sviluppandolo con un action plan ben definito conflitti organizzativi e identificazione delle cause e delle possibili soluzioni gestione delle priorità di alcuni processi piano di sviluppo di alcuni collaboratori ad alto potenziale: come gestire la loro crescita, passando dal compito alla delega motivare i collaboratori che hanno perso la motivazione a causa di pregresse situazioni lavorative in azienda modalità operative inefficaci su alcune aree di attività proprie specifiche aree di miglioramento comportamentale emerse da assesment, altri corsi, etc e verifica dei casi pratici in cui effettivamente si sono rivelate inefficaci, con conseguenze sulla propria immagine in azienda creazione di un modus operandi unico all interno del proprio team come costruire un induction training su collaboratori nuovi che arrivano nel team come capire le competenze dei propri collaboratori come gestire il proprio tempo dividendolo fra: gestione del singolo, gestione del team, e gestione del task come prepararsi a gestire un team di cui si diventerà a breve responsabile dopo una job rotation come prepararsi al proprio ruolo di nuovo leader Questa lista non è naturalmente esauriente né esaustiva, ma nasce da esempi di casi già ampiamente affrontati con dipendenti di importanti aziende italiane e non. 14

17 Discovery coaching Destinatari Il percorso è rivolto a professionisti e persone private che desiderano riscoprire le proprie potenzialità, avere una nuova e più sicura consapevolezza di sé. Acquisire consapevolezza di sé, del proprio mondo interiore a volte ancora un po oscuro: i propri valori, le motivazioni, i bisogni e i desideri. Durante il percorso si imparerà a riconoscere il proprio sistema di emozioni, le proprie reazioni e le proprie paure, per prepararsi a darsi nuovi e sfidanti obiettivi. metodologia Grazie alla pluriennale esperienza dei coach che hanno ricoperto ruoli di top management in ambito aziendale, oltre alla metodologia tipica del coaching verrà applicata l esperienza di gestione di problemi complessi di tipo aziendale, con suggerimenti e condivisione esperienziale tipici del ruolo del mentore, che ha già vissuto problematiche analoghe e ha già più volte affrontato problematiche aziendali risolvendole. In sintesi: coaching sui comportamenti mentoring sugli obiettivi aziendali. modalità e contenuti Sessioni individuali o di piccoli team di circa due ore, in un percorso la cui durata viene stabilita dal coachee a seconda degli obiettivi che desidera raggiungere e del livello di approfondimenti dei singoli contenuti, in funzione delle proprie personali esigenze. I contenuti di base si possono raggruppare in: Identità e autostima Valori Emozioni e intelligenza emotiva Motivazioni e bisogni Paure Convinzioni potenzianti e convinzioni bloccanti Riscoperte e recupero delle risorse occulte Il successo e il fallimento Definizione dei miei obiettivi: personali e professionali 15

18 Manager in action Il percorso è dedicato a manager che hanno già frequentato corsi di formazione manageriale, e che hanno la responsabilità di gestire altre risorse. Tema centrale del corso sarà la leadership in tutte le sue forme: tribale, emotiva, situazionale, etc. Filo conduttore, coerente col percorso intrapreso, saranno le emozioni intese queste come risorsa necessaria ed orami indispensabile per essere un leader tribale, ovvero un ottimo leader attento sia all obiettivo che alle risorse coinvolte nel raggiungerlo, senza mai dimenticare il lato umano di ogni ruolo. contenuti A - Prima giornata: Chi ha incastrato Peter Pan? Ripercorrere il passato da leader per utilizzare case history reali ed identificare aree critiche e usare nuovi strumenti. Analizzare cosa mi sono perso e cosa ho voluto perdere, per capire le reali difficoltà nel mettere in atto uno stile di comunicazione e di gestione delle relazioni decisamente nuovo e legato ad aspetti raramente presi in considerazioni: le emozioni. B - Seconda giornata: Il discorso del re Introdurre concetti e fondamenti di leadership utilizzando modelli teorici necessari alla crescita del proprio ruolo, attraverso però role play, test di autodiagnosi,esercitazioni pratiche, business case. Dall influenza alla leadership I grandi leader: chi sono e come si comportano? Anche la leadership si evolve: teoria dei tratti o del grande uomo blake e mouton approccio situazionista modello della path goal theory modello di hersey e blanchard teoria della leadership carismatica o trasformazionale Le competenze del leader di successo I nuovi stili di leadership: la primal leadership o essere leader delle emozioni La competenza e l intelligenza emotiva nei nuovi leaders Da capo a coach: i più recenti modelli di gestione del ruolo di responsabile Il colloquio di feed back: saper gestire gli insuccessi e capitalizzare i successi (argomento già affrontato nel Basic Skill, di cui di riprenderanno i concetti funzionali al feedback che deve dare un responsabile). C - Sessione individuale E adesso? Un momento di riflessione individuale, il cui obiettivo è quello di strutturare un preciso focus di azioni da mettere in atto per poter attivamente e proattivamente raggiungere i propri obiettivi di leader e di professionista in azienda. DURATA 2 giornate + una sessione di riflessione individuale con ogni partecipante, di circa 2 ore. 16

19 Prime linee skill improvement Il corso è dedicato totalmente a risorse che in azienda rivestono ruoli di middle management, ed è finalizzato a portarli a lavorare in modo sinergico, a imparare a darsi feedback costruttivi e a condividere obiettivi strategici a volte in apparenza conflittuali. Il programma didattico è totalmente focalizzato sullo sviluppo e sull assestamento di competenze squisitamente manageriali che supportino stili comunicativi e comportamentali strategici CONTENUTI elaborazione di un report individuale e di gruppo auto-ed etero-valutazione a partire da una feedback chart che riassume le caratteristiche principali della performance di ciascun individuo. ogni partecipante si valuta e valuta gli altri presenti in aula, identificando innanzitutto 3 punti di forza della persona ogni partecipante si valuta e valuta gli altri presenti in aula, identificando 3 aree di miglioramento ogni partecipante si valuta e valuta gli altri, identificando 3 caratteristiche comportamentali usate in eccesso dalla persona, che devono essere mitigate. 1 GIORNATA (8 ORE) A - focus su processi decisionali Un percorso di reverse mindset per decisor maker, un percorso atto a sviluppare abilità decisionali manageriali necessarie per gestire azioni ordinarie e straordinarie all interno del contesto aziendale. B - il metodo LIFO Il LIFO consente un analisi della performance aziendale, attraverso la valutazione dello stile manageriale di ciascun individuo in ambito organizzativo. Il questionario esprime il grado di allineamento fra le intenzioni (ciò che intendiamo fare), i comportamenti (ciò che pensiamo di fare) e l impatto (ciò che immaginiamo gli altri stiano osservando di noi), differenziando fra condizioni positive e situazioni sfavorevoli e stressanti. In concreto, il metodo prevede: compilazione on-line di un questionario composto da 18 item Il metodo può essere utilizzato solo da Trainer Certificati. 2 GIORNATA (8 ORE) Focus sulla gestione degli interessi (individuo-azienda) e stili di negoziazione efficaci Il percorso prevede l analisi di casi e situazioni aziendali che devono trovare soluzioni con uno stile di negoziazione vincente, sul modello del winwin. Inoltre i role play porteranno alla riflessioni su mappe mentali ego-centrate e su mappe company-oriendeted. Dopo l analisi verrà effettuata un intensa attività di debriefing, con business case reali, per allineare la realtà quotidiana a quanto sperimentato. 17

20 3 GIORNATA (8 ORE) A - Per rendere ancora più efficace il nostro intervento e rinforzare i temi del percorso, proponiamo l utilizzo di una simulazione virtuale o, meglio, di un serious game. Di cosa si tratta? Si tratta di simulazioni interattive, web based, capaci di aprire - in tempi brevi - spazi inaspettati di conoscenza per tradurre la strategia in azione. OBIETTIVI Il gioco stimola il funzionamento del gruppo in termini di solution finding, decision making, team working, leadership e gestione della conflittualità. Modalità Per giocare occorre che ogni partecipante sia dotato di un computer (o tablet) connesso a internet. A cosa servono? A uscire dalla zona di comfort, a mettersi in gioco come uomini squadra, a conoscersi meglio, ad allenare la propria capacità di team working. Come? Grazie alla presenza di un facilitatore, le dinamiche del gioco vengono rilette in chiave aziendale e diventano la premessa per la messa a punto di un concreto piano d azione. B - Focus sulla gestione della complessità e del conflitto intra-aziendale. Le attività hanno l obiettivo di analizzare la complessità dei ruoli e l interazione che ogni professionista ha con il lavoro del collega. Una riflessione sulla sincronizzazione delle attività e sulla corretta modalità di trovare soluzioni veloci, attuabili ed efficaci. Cosa vi proponiamo? Mind The Game è un serious game messo a punto per ottimizzare la performance dei gruppi di lavoro e validato a livello scientifico. Sviluppato in collaborazione con atleti e recordisti mondiali, il gioco porta i partecipanti all ultima gara del Campionato del Mondo di volo a vela, o volo in aliante. In quanto membri dello staff di un pilota, i giocatori avranno il compito di guidarlo alla conquista del titolo. Solo con un attento ed efficace gioco di squadra potranno però riuscirci. L obiettivo desiderato è quello di portare i responsabili di Prima Linea a uno stile manageriale comune e allineato per garantire una miglioramento sostanzioso dei processi comunicativi, decisionali e strategici richiesti. DURATA 24 ore 18

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI Corso di Alta Formazione - Innovazione, Finanza e Management per le PMI Premessa La LUM School of Management crede fermamente

Dettagli

SVILUPPO TALENTI PROGETTO CONSEGUIRE OBIETTIVI RICERCARE ECCELLENZA

SVILUPPO TALENTI PROGETTO CONSEGUIRE OBIETTIVI RICERCARE ECCELLENZA SVILUPPO TALENTI PROGETTO CONSEGUIRE OBIETTIVI RICERCARE ECCELLENZA Bologna Aprile 2009 L IMPORTANZA DEL MOMENTO In un mercato denso di criticità e nel medesimo tempo di opportunità, l investimento sulle

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE DI DIREZIONE: ASSISTANT MANAGER 2ªedizione Al termine del percorso di sviluppo delle competenze, ogni partecipante sarà in grado di allenare le qualità manageriali

Dettagli

IL VALORE DELLA COMUNICAZIONE ALL INTERNO DI UN TEAM

IL VALORE DELLA COMUNICAZIONE ALL INTERNO DI UN TEAM Istituto Comprensivo di Villongo Anno scolastico 2010/2011 OGGETTO: IL VALORE DELLA COMUNICAZIONE ALL INTERNO DI UN TEAM A seguito dell appuntamento telefonico con la Prof.ssa Nicoletta Vitali si è delineata

Dettagli

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE manageriali f o r m a z i o n e IL CONTESTO Le trasformazioni organizzative e culturali che stanno avvenendo nelle amministrazioni comunali,

Dettagli

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE Catalogo formativo COM01 COM02 COM03 COM04 COM05 COM06 COMUNICARE Team working L arte di ascoltare - modulo 1 L arte di ascoltare

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

Gestire e Valorizzare Persone e Professionalità nella Pa LEADERSHIP PROGRAMME. Corsi di Alta Formazione PREMESSA CONTENUTI

Gestire e Valorizzare Persone e Professionalità nella Pa LEADERSHIP PROGRAMME. Corsi di Alta Formazione PREMESSA CONTENUTI Gestire e Valorizzare Persone e Professionalità nella Pa LEADERSHIP PROGRAMME Corsi di Alta Formazione PREMESSA La LUM School of Management crede fermamente nel ruolo cruciale della formazione manageriale

Dettagli

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Percorso per Responsabili di Unità Organizzative. Da capo a leader: imparare a valorizzare e sviluppare

Dettagli

Lo Sviluppo delle Capacità

Lo Sviluppo delle Capacità Lo Sviluppo delle Capacità 1 Come elaborare un Piano di sviluppo: premesse e processo 3 2 Appendice A: Una guida per la Diagnosi degli ostacoli 7 3 Appendice B: Una guida per la scelta delle Tecniche 8

Dettagli

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale.

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. Gestione e sviluppo richiedono oggi comportamenti diversi

Dettagli

www.take-your-ti me.it

www.take-your-ti me.it SERVIZI PER LO SVILUPPO PROFESSIONALE E MANAGERIALE Prendi il tuo tempo e crea il tuo www.take-your-ti me.it TAKE YOUR TIME è un marchio AMBIRE S.r.l. - Partita IVA 06272851004 - info@take-your-time.it

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

Gestione e Fidelizzazione del Cliente

Gestione e Fidelizzazione del Cliente Gestione e Fidelizzazione del Cliente Obiettivi Formativi Il percorso, nell ottica del lifelong learning, nasce con l obiettivo di fornire ai Tecnici Ascensoristi le skills per: Punto di partenza di ogni

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

Diventare consapevoli che il modo in cui ci diciamo le cose ha un impatto sulla nostra neurologia.

Diventare consapevoli che il modo in cui ci diciamo le cose ha un impatto sulla nostra neurologia. SELF COACHING 1 MODULO Il dialogo interiore Diventare consapevoli che il modo in cui ci diciamo le cose ha un impatto sulla nostra neurologia. 2 MODULO Lo stato emotivo Trovare dentro di noi lo stato emotivo

Dettagli

Chi Siamo motivazione partecipazione attiva prove esperienziali verificando l apprendimento

Chi Siamo motivazione partecipazione attiva prove esperienziali verificando l apprendimento Chi Siamo ADM Advanced Development of Mind svolge la sua attività nell ambito del Miglioramento Personale, della Formazione Aziendale, della Consulenza e del Coaching. Fondata nel 1997 da Andrea Di Martino,

Dettagli

COACHING CREATIVO. la metodologia per liberare soluzioni

COACHING CREATIVO. la metodologia per liberare soluzioni COACHING CREATIVO la metodologia per liberare soluzioni La metodologia per liberare soluzioni Il Coaching Creativo è la metodologia che abbiamo elaborato in anni di ricerca e sviluppo per progettare e

Dettagli

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B Fornire ai partecipanti elementi di Marketing, applicati alla realtà Business to Business. MARKETING B2B Il corso si rivolge a tutti coloro che si occupano di vendite

Dettagli

RISOVERE IL SVILUPPARE LE CAPACITÀ DI TEAM WORKING E PROBLEM SOLVING IN GRUPPO

RISOVERE IL SVILUPPARE LE CAPACITÀ DI TEAM WORKING E PROBLEM SOLVING IN GRUPPO Valorizzare competenze, potenziale e motivazione per il successo personale e aziendale RISOVERE IL SVILUPPARE LE CAPACITÀ DI TEAM WORKING E PROBLEM SOLVING IN GRUPPO www.ecfconsulenza.it Percorso Formativo:

Dettagli

I MODULO PASSIONE E VISIONE: ORIENTARSI IN UN MONDO CHE EVOLVE

I MODULO PASSIONE E VISIONE: ORIENTARSI IN UN MONDO CHE EVOLVE PERCORSO DEGLI STRUMENTI E DEI METODI FORMARE I FORMATORI PER RINNOVARE LE ORGANIZZAZIONI E LA SOCIETÀ CORSO AVANZATO SULLA COSTRUZIONE DEI PROCESSI FORMATIVI Ciò che manca al nostro sistema educativo

Dettagli

Experiential Training Activity

Experiential Training Activity Experiential Training Activity L EXPERIENTIAL TRAINING ACTIVITY È un modo di fare formazione che va da semplici tecniche all'aperto fino a progetti molto complessi. L Experiential Training Activity è una

Dettagli

Professional Competence

Professional Competence Settembre 2011 Presentazione Il coaching è per noi l arte di accompagnare qualcuno alla meta. Il corso offre le basi e i principali strumenti per chi intende far proprio il coaching come modello di riferimento

Dettagli

Acquisire una metodologia strutturata ed efficace nello sviluppo della capacità comunicativa e commerciale nel ruolo di consulente commerciale

Acquisire una metodologia strutturata ed efficace nello sviluppo della capacità comunicativa e commerciale nel ruolo di consulente commerciale La gestione creativa dei conflitti L ARTE STRATEGICA DI GESTIRE I CONFLITTI (L autodifesa conversazionale) Potenziare la capacità di gestione delle dinamiche conflittuali e di trarre occasioni di crescita

Dettagli

Newsletter Aprile 2012

Newsletter Aprile 2012 Newsletter Aprile 2012 Lo IAL - Innovazione Apprendimento Lavoro della Campania, da sempre attento alle richieste formative e di aggiornamento che arrivano dai giovani e dal mercato del lavoro, con questa

Dettagli

Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane

Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane Che cos è Dolquest? E uno strumento che favorisce e

Dettagli

Restaurant Manager Academy

Restaurant Manager Academy Restaurant Manager Academy 1 La conoscenza non ha valore se non la metti in pratica L Accademia Un percorso formativo indispensabile per l attività di un imprenditore nel settore della ristorazione e dell

Dettagli

PRESENTARSI E PRESENTARE

PRESENTARSI E PRESENTARE Network management Sviluppare le competenze attraverso il network: laboratorio di self-assessment PRESENTARSI E PRESENTARE 15 febbraio 2010 Barbara Parmeggiani Executive Consultant & Coach Il filo rosso

Dettagli

Human Capital. Conoscere Ideamanagement

Human Capital. Conoscere Ideamanagement Human Capital Conoscere Ideamanagement MISSION & VISION Offrire servizi e soluzioni per aumentare il valore e il rendimento del Capitale Umano. Sviluppare metodologie tra loro coerenti per supportare i

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE

INTERNAZIONALIZZAZIONE 1) 10 FEBBRAIO 2015 9:00 14:00 INTERNAZIONALIZZAZIONE Come aumentare il fatturato della Tua Azienda attraverso un approccio strategico ai mercati esteri Un metodo solido, strutturato, basato su una visione

Dettagli

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO Corso di alta formazione FORMULA INTENSIVA 7 venerdì non consecutivi di lezione in aula DOPPIA EDIZIONE: TORINO 1 EDIZIONE DAL 31 GENNAIO

Dettagli

la crescita è la chiave

la crescita è la chiave AREA LEADERSHIP PROFESSIONALE IL COACHING Lo strumento di manutenzione dell uomo LeadershipLab Training Gubbio (Perugia) N.Verde 800.960.318 la crescita è la chiave MARCO MERANGOLA Tel 366 37.72.330 Fax

Dettagli

Art. 1 - Oggetto. Oggetto del presente Piano è la progettazione di massima dei corsi per il triennio 2014-2016 e il relativo preventivo economico.

Art. 1 - Oggetto. Oggetto del presente Piano è la progettazione di massima dei corsi per il triennio 2014-2016 e il relativo preventivo economico. PIANO DI FORMAZIONE TRIENNIO 2014-2016 AI SENSI DELLA CONVENZIONE TRA LA SCUOLA NAZIONALE DELL AMMINISTRAZIONE E L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Art. 1 - Oggetto Oggetto del presente Piano

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

TRAINING. Riservato ad agenti e venditori. (3 giornate intervallate)

TRAINING. Riservato ad agenti e venditori. (3 giornate intervallate) TRAINING Riservato ad agenti e venditori (3 giornate intervallate) 2 1. INTERPRETARE IL PROPRIO RUOLO CON ORGOGLIO, POSITIVITÀ, CREATIVITÀ E CORAGGIO, RAFFORZANDO LA PROPRIA AUTOMOTIVAZIONE AL MIGLIORAMENTO

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L orientamento al cliente è una prerogativa indispensabile per la crescita e la competitività di un organizzazione

Dettagli

Percorso formativo. Settembre 2012 (Prog. 3014/12)

Percorso formativo. Settembre 2012 (Prog. 3014/12) Percorso formativo Settembre 2012 (Prog. 3014/12) Indice 1. Premessa e obiettivi Pag. 3 2. Metodo e logica Pag. 3 3.1 Contenuti del modulo di base Pag. 4 3.1.2 Tempi Pag. 5 3.2 Contenuti dei moduli avanzati

Dettagli

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI La qualità organizzativa passa attraverso la qualità delle persone 1. Le ragioni del corso Nella situazione attuale, assume una rilevanza sempre maggiore la capacità

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA. Sviluppo Umano 1-13

OFFERTA FORMATIVA. Sviluppo Umano 1-13 Sviluppo Umano Sviluppo Umano sas di Gian Luca Cacciari & C. OFFERTA FORMATIVA 2013 1-13 Sviluppo Umano progetta e realizza interventi formativi su misura, realizzati ad hoc per i suoi Clienti. L esperienza

Dettagli

Bottoncino CATALOGO CORSI (SEZIONE FORMAZIONE AZIENDALE) COMUNICAZIONE E RELAZIONALITÀ COMPETENZE MANAGERIALI BENESSERE E PRODUTTIVITÀ

Bottoncino CATALOGO CORSI (SEZIONE FORMAZIONE AZIENDALE) COMUNICAZIONE E RELAZIONALITÀ COMPETENZE MANAGERIALI BENESSERE E PRODUTTIVITÀ Bottoncino CATALOGO CORSI (SEZIONE FORMAZIONE AZIENDALE) COMUNICAZIONE E RELAZIONALITÀ COMPETENZE MANAGERIALI BENESSERE E PRODUTTIVITÀ FORMAZIONE TECNICA Cliccando tendina COMUNICAZIONE E RELAZIONALITA

Dettagli

Corsi sulle: TECNICHE DI VENDITA

Corsi sulle: TECNICHE DI VENDITA Corsi sulle: TECNICHE DI VENDITA 1. programmazione e strutturazione dell intervista: gli argomenti da scegliere per ciascun cliente 2. la presa di contato con il cliente: tecniche di aggancio o di approccio

Dettagli

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT METODOLOGIA DELL ASSESSMENT Chi siamo HR RiPsi nasce come divisione specializzata di Studio RiPsi grazie alla collaborazione di Psicologi e Direttori del Personale che hanno maturato consolidata esperienza

Dettagli

Lo stile di comando. teoria degli stili comportamentali. teoria contingente. teorie di processo. Corso di E. A. 1

Lo stile di comando. teoria degli stili comportamentali. teoria contingente. teorie di processo. Corso di E. A. 1 Lo stile di comando teoria degli stili comportamentali teoria contingente teorie di processo Corso di E. A. 1 Lo stile di comando La leadership può essere definita come il processo attraverso il quale

Dettagli

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio Allegato 1 REVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DEL COMPARTO Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio SINTESI DEI COMPORTAMENTI ORGANIZZATIVI

Dettagli

THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management

THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management DESCRIZIONE EVENTO Project Hollywood La regia cinematografica: un esperienza di project management La produzione di un film rappresenta l

Dettagli

Formazione e sviluppo per la Pubblica Amministrazione

Formazione e sviluppo per la Pubblica Amministrazione Formazione e sviluppo per la Pubblica Amministrazione area La gestione delle risorse umane come strumento generatore di valore L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro del Nord Milano nasce

Dettagli

Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF

Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF Le seguenti undici competenze chiave del coaching sono state sviluppate per fornire una maggiore comprensione rispetto alle capacità ed agli approcci

Dettagli

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M.

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M. Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

Essere Manager per creare valore

Essere Manager per creare valore FORMAZIONE E SERVIZI INNOVATIVI - RAVENNA CATALOGO CORSI www.ecipar.ra.it/som Essere Manager per creare valore Ecipar di Ravenna School of Management La School Of Management (SOM) realizzata da Ecipar

Dettagli

MASTER IN LIFE COACHING

MASTER IN LIFE COACHING MASTER IN LIFE COACHING Master in life coaching abilities ABILITIES 2016 Brain Fitness SRL Via Abbagnano 2 Senigallia, AN +39 392 33 22 000 www.progettocrescere.it/coaching www.brain.fitness coaching@brain.fitness

Dettagli

Gest.im Formazione Comportamentale e Manageriale - Lecco - Team Coaching & Coaching Individuale. Comune Cernusco Lombardone

Gest.im Formazione Comportamentale e Manageriale - Lecco - Team Coaching & Coaching Individuale. Comune Cernusco Lombardone Gest.im Formazione Comportamentale e Manageriale - Lecco - Team Coaching & Coaching Individuale Comune Cernusco Lombardone Valorizzazione e Sviluppo del Capitale Umano per il miglioramento di Performance

Dettagli

Consulenza e Formazione 2012

Consulenza e Formazione 2012 Consulenza e Formazione 2012 Settore: Hair Beauty - Wellness One day Seminar LA COMUNICAZIONE VERBALE, PARAVERBALE, NON VERBALE (T/C) Il buon comunicatore è quello che ottiene dalla propria comunicazione

Dettagli

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE Per Le Nuove sfide è necessario valutare i nostri punti di forza e di debolezza per poter mettere a punto un piano d azione che

Dettagli

I Corsi SNAPform 2015 Life in Progress Work in Progress Counselor in Progress

I Corsi SNAPform 2015 Life in Progress Work in Progress Counselor in Progress I Corsi SNAPform 2015 Life in Progress Work in Progress Counselor in Progress Chi si Forma non si ferma! www.snapform.it info@snapform.it Corsi LIFE IN PROGRESS Il counseling per la vita di tutti i giorni

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL RECUPERO CREDITI NUOVE EFFICACI MODALITÀ DI COMUNICAZIONE E RELAZIONEPER IL RECUPERO CREDITI TELEFONICO

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL RECUPERO CREDITI NUOVE EFFICACI MODALITÀ DI COMUNICAZIONE E RELAZIONEPER IL RECUPERO CREDITI TELEFONICO CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL RECUPERO CREDITI NUOVE EFFICACI MODALITÀ DI COMUNICAZIONE E RELAZIONEPER IL RECUPERO CREDITI TELEFONICO Bologna Aprile 2009 CONTESTO Il recupero degli insoluti è un nodo

Dettagli

RETAIL MARKETING & RELAZIONE CON IL CLIENTE

RETAIL MARKETING & RELAZIONE CON IL CLIENTE RETAIL MARKETING & RELAZIONE CON IL CLIENTE La formazione e lo sviluppo ru uno strumento di cambiamento per la persona e l organizzazione Ad Meliora srl partita iva 07458521007 Tel: 06 39754305 - Fax:

Dettagli

FACE THE CHANGE: A New Manager Connection FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE

FACE THE CHANGE: A New Manager Connection FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE: A New Manager Connection è un Master di nuova generazione per lo sviluppo delle competenze manageriali che si basa sul concetto di network. Nasce per valorizzare l enorme bacino di talento

Dettagli

DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA

DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA LA FORMAZIONE MANAGERIALE 1. [ GLI OBIETTIVI ] PERCHÉ PROGETTARE E REALIZZARE PERCORSI DI CRESCITA MANAGERIALE E PROFESSIONALE?

Dettagli

La leadership sanitaria:

La leadership sanitaria: La leadership sanitaria: una nuova dimensione per le professioni sanitarie Dott. Alessandro Rovetta Leadership SAPER CREARE UN MONDO AL QUALE LE PERSONE DESIDERINO APPARTENERE 1 Perchè servono professionisti

Dettagli

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 Le 11 competenze di base del coaching sono state sviluppate per permettere una migliore comprensione delle competenze e degli approcci utilizzati nell ambito della

Dettagli

CHI SIAMO. I valori fondanti di MFG Consulting sono Integrità, Responsabilità, Flessibilità e Concretezza.

CHI SIAMO. I valori fondanti di MFG Consulting sono Integrità, Responsabilità, Flessibilità e Concretezza. CHI SIAMO MFG Consulting è una società di consulenza strategica in ambito Risorse Umane, Organizzazione e Comunicazione che, grazie all esperienza maturata nella gestione di delicate situazioni di discontinuità

Dettagli

Studio Staff R.U. S.r.l. Consulenti di Direzione REFERENZE AREA FORMAZIONE Nell ambito della propria strategia di crescita, lo Studio Staff R.U. ha da sempre riservato un ruolo importante alle attivitàdi

Dettagli

MENTORING MENTORING MENTORING FOR SALES & MARKETING B2B

MENTORING MENTORING MENTORING FOR SALES & MARKETING B2B I programmi di Mentoring sono un approccio multidisciplinare allo sviluppo del Leader al fine di aumentare la performance manageriale, acquisire e ampliare competenze di ruolo. MENTORING MENTORING FOR

Dettagli

LABORATORIO NEGOZIAZIONE

LABORATORIO NEGOZIAZIONE Milano, 13 aprile 2012 Professione: MANAGER LE MONOGRAFIE Professione: MANAGER LABORATORIO NEGOZIAZIONE INTERVENTO DI FORMAZIONE/COACHING PER RESPONSABILI NUOVE STRUTTURE REGIONALI 2012 2011 The European

Dettagli

Corsi E-Learning a catalogo

Corsi E-Learning a catalogo E-Learning a catalogo Indice documento gratuiti (12 titoli)... "compliance" (7 titoli)... software & IT (16 titoli)... di lingua (36 titoli)... (136 titoli)... Caratteristiche e modalità di acquisto...

Dettagli

- Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis

- Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis - Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis Il Tennis e la preparazione mentale Progetto per la Stagione sportiva 2011/2012 Agosto 2011 Project Leader: Chiara Valdata Obiettivi del Progetto: Il progetto

Dettagli

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA Sul tema della leadership già a partire dai primi anni del novecento sono stati sviluppati diversi studi, che consideravano

Dettagli

Liberare soluzioni per il call center

Liberare soluzioni per il call center Liberare soluzioni per il call center Consulenza Formazione Coaching Chi siamo Kairòs Solutions è una società di consulenza, formazione e coaching, protagonista in Italia nell applicazione del Coaching

Dettagli

www.learningschool.it

www.learningschool.it Piano di Formazione Scuola Vendite Progetto Finanziato dal Fondo Coordinato da e Informazioni: Gli ultimi 2 anni, causati dalla profonda crisi economica internazionale, hanno visto un rallentamento del

Dettagli

FORMARE I FORMATORI II a edizione

FORMARE I FORMATORI II a edizione FORMARE I FORMATORI II a edizione Corso avanzato sulla costruzione dei processi formativi Percorso degli strumenti e dei metodi STRUTTURA Il percorso proposto, della durata complessiva di 24 giornate,

Dettagli

Orientamenti pedagogico-didattici per una scuola di qualità Relazione a cura di Monica Barbolini

Orientamenti pedagogico-didattici per una scuola di qualità Relazione a cura di Monica Barbolini Orientamenti pedagogico-didattici per una scuola di qualità Relazione a cura di Monica Barbolini Il processo didattico è un processo di natura relazionale, nel senso che mira a sostenere lo studente nella

Dettagli

Executive Coaching un percorso per il Self Empowerment

Executive Coaching un percorso per il Self Empowerment Executive Coaching un percorso per il Self Empowerment 0 Executive Coaching Executive Coaching: per trovare il Coach e l approccio più adatti a migliorare alcuni aspetti della propria leadership, gestire

Dettagli

Chi sono. Progettista di Formazione. Giudice di Gara dal 1972. Giudice di Partenza Nazionale dal 1981

Chi sono. Progettista di Formazione. Giudice di Gara dal 1972. Giudice di Partenza Nazionale dal 1981 Chi sono Francesco lo Basso Molfetta (Ba) Progettista di Formazione Giudice di Gara dal 1972 Giudice di Partenza Nazionale dal 1981 Esperienze specifiche: Tutor Progetto Formazione Giovani Obiettivi Acquisire

Dettagli

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati High Impact Programs 1 Chi siamo Performance Technology Solutions (PTS) è una società di consulenza organizzativa e formazione manageriale Il nostro nome deriva dalla metodologia di origine statunitense

Dettagli

V01. Marketing e Vendite

V01. Marketing e Vendite Marketing e Vendite V01 La gestione del coraggio: aumentare impegno e risultati della rete di vendita rompendo le regole Come garantire all azienda maggiori risultati commerciali agendo sui punti di forza

Dettagli

GUIDA ALLA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI

GUIDA ALLA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI GUIDA ALLA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI comunicazionetrasparenteprogettoinf ormareinformarsivalorizzazioneco struireteamworkeleaderschipproporrecolla boraredeisostenereprofessionisti stimolareintegrazionerelazionialleanzesoluzi

Dettagli

Dalla valutazione alla valorizzazione delle performance

Dalla valutazione alla valorizzazione delle performance LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN QUALITÀ La valutazione delle prestazioni basata sulle competenze Dalla valutazione alla valorizzazione delle performance Lo strumento che verrà illustrato nelle pagine

Dettagli

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F.

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. FORMAZIONE MANAGERIALE S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. Baracca, 235/E 50127 Firenze Tel. 055.3436516

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro 1 Laboratorio della conoscenza: scuola e lavoro due culture a confronto per la formazione 14 Novembre 2015 Alternanza scuola e lavoro

Dettagli

The Leader. Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. Emanuele Radice. Sviluppo personale - self Help

The Leader. Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. Emanuele Radice. Sviluppo personale - self Help Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. The Leader Sviluppo personale - self Help Permettimi di darti un consiglio: Scegli ora di essere tu il tuo LEADER SEMPRE! Sviluppo personale

Dettagli

Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane

Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane Quadro di riferimento Le opzioni per le aziende per crescere e garantirsi continuità incrementano: si acquisiscono imprese o

Dettagli

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

Documento di approfondimento. Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola

Documento di approfondimento. Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola Documento di approfondimento Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola VALUTAZIONE DELLO STRESS LAVORO CORRELATO E BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SCUOLA Il Decreto

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

GIOCO DI SQUADRA: UNA MOSSA VINCENTE? IL TUTTO È PIÙ DELLA SOMMA DELLE SINGOLE PARTI

GIOCO DI SQUADRA: UNA MOSSA VINCENTE? IL TUTTO È PIÙ DELLA SOMMA DELLE SINGOLE PARTI GIOCO DI SQUADRA: UNA MOSSA VINCENTE? IL TUTTO È PIÙ DELLA SOMMA DELLE SINGOLE PARTI Raduno arbitri 2011 D.ssa Barbara Bononi Prendete un foglio e scrivete ognuno la propria definizione di.. ARBITRAGGIO

Dettagli

Mission. Filosofia di intervento. Soluzioni. Approccio al Training. Catalogo Training. Modello di Training. Targetizzazione.

Mission. Filosofia di intervento. Soluzioni. Approccio al Training. Catalogo Training. Modello di Training. Targetizzazione. Mission Filosofia di intervento Soluzioni Management Consulting Training & HR Development Approccio al Training Catalogo Training Modello di Training Targetizzazione Contatti 2 MISSION Future People offre

Dettagli

COMPETENZE PER L INNOVAZIONE E LO SVILUPPO NELL'AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE

COMPETENZE PER L INNOVAZIONE E LO SVILUPPO NELL'AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE CORSI IN PARTENZA A GENNAIO 2010 1 COMPETENZE PER L INNOVAZIONE E LO SVILUPPO NELL'AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE Accrescere le doti manageriali dei partecipanti nella gestione delle risorse umane Trasmettere

Dettagli

POTENZIARE LA PROPRIA ATTITUDINE AL COMUNICARE PER L EFFICACIA PROFESSIONALE E PERSONALE

POTENZIARE LA PROPRIA ATTITUDINE AL COMUNICARE PER L EFFICACIA PROFESSIONALE E PERSONALE POTENZIARE LA PROPRIA ATTITUDINE AL COMUNICARE PER L EFFICACIA PROFESSIONALE E PERSONALE CORSO ESSENZIALE DI PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA (PNL) PER DOTTORI COMMERCIALISTI, AVVOCATI E NOTAI L uomo è

Dettagli

Giuseppe Cisari Professional coach

Giuseppe Cisari Professional coach Il coaching. Dopo quarant anni di lavoro nel settore commerciale, potrei dirmi soddisfatto del percorso professionale e dedicarmi ad altro, al mio tempo libero, ai miei interessi. Non fosse stato il destino,

Dettagli

Facciamo Sicurezza. Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico

Facciamo Sicurezza. Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico Facciamo Sicurezza Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico 1 Indice Premessa Finalità e destinatari dell intervento Metodologia

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

MOSAIC LEADERSHIP INSTITUTE

MOSAIC LEADERSHIP INSTITUTE Durata del laboratorio: 1 giornata Partecipanti: max 15 Sede: Milano; MoLI Data: 26 maggio 2011 Docente: Isabella Appolloni Quota di iscrizione: 350,00 + iva a partecipante, per privati 560,00 + iva a

Dettagli

LA PROPOSTA FORMATIVA

LA PROPOSTA FORMATIVA LA PROPOSTA FORMATIVA FORMIAMO PERSONE, PRIMA DI FORMARE MANAGER E UOMINI DI AZIENDA IL METODO VALORIZZAZIONE DELLE ESPERIENZE PROFESSIONALI E CULTURALI TRASFERIBILITÀ DI QUANTO APPRESO AL CONTESTO LAVORATIVO

Dettagli

Agenzia Regionale di Protezione Civile &!!

Agenzia Regionale di Protezione Civile &!! Agenzia Regionale di Protezione Civile!!!"#$ % &!! '()* &+#),) Ascoltiamo un po. Parole chiave di Velasco Motivazione Mentalità vincente Esercizio Impegno Adattamento Flessibilità Punti in comune. Quali

Dettagli

Verso l autosviluppo continuo: l esigenza di nuovi approcci e di nuova strumentazione

Verso l autosviluppo continuo: l esigenza di nuovi approcci e di nuova strumentazione Verso l autosviluppo continuo: l esigenza di nuovi approcci e di nuova strumentazione Riflessioni di Luciano Perego (prima parte) CARATTERISTICHE DELLA MODALITÀ TRADIZIONALE PER LA GESTIONE DELLO SVILUPPO

Dettagli