Curriculum Vitae di Francesco Caltagirone

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum Vitae di Francesco Caltagirone"

Transcript

1 Curriculum Vitae di Francesco Caltagirone Informazioni personali Nome Cognome Qualifica Amministrazione Incarico attuale Francesco Caltagirone Dirigente Tecnologo TD Agenzia Spaziale Italiana Responsabile UO Programmi e Cooperazione del Dipartimento COSMO - SkyMed Numero Telefonico dell ufficio Fax dell ufficio istituzionale Titoli di studio e professionali ed esperienze lavorative Titolo di studio Aprile 1980 Abilitazione all Esercizio della Professione di Ingegnere Dicembre 1979 Laurea di Dottore in Ingegneria Elettronica, conseguita, cum laude, dopo il superamento di 29 esami di profitto, discutendo, relatore il Prof. Giovanni Picardi, una tesi su Controllo Adattivo in Distanza con Tecnica a Trasferimento di Carica - Laurea quinquennale conseguita secondo la normativa in vigore anteriormente alla riforma di cui al D.M. 508/99. Università degli Studi La Sapienza di Roma. Luglio 1973 Diploma di Maturità Classica Liceo Classico Statale Socrate di Roma Altri titoli di studio e professionali Come esperto RADAR riconosciuto internazionalmente, è stato invitato: 1. Dal General Chairman di EuRAD 2009 (parte dell European Microwave Week (EuMW)): - A presentare, alla Sessione di Chiusura, un lavoro su Status, results and perspectives of the Italian Earth Observation SAR Cosmo SkyMed ; - A co-presiedere la Sessione on New Radar Missions for Earth Observations: Recent Results and Plans. 2. Dal Presidente della Space Academy (Foundation sponsored by Telespazio, Thales Alenia Space and L Aquila University): - Presiedere la sessione su The Requirements for the Space Security Development del Space Security workshop e a partecipare, come guest-editor, alla preparazione del Libro "Space Security - Per un approccio integrato alla gestione della Security - Edizioni l Una 3. Dall Autore (prof. Gaspare Galati) del Libro Cent anni di RADAR 2013 Aracne Edizioni a scrivere una scheda sul Sistema COSMO - SkyMed Seconda Generazione. In aggiunta a ciò ha preso parte a: - Technical Committee della IEEE International Geosciences and Remote Sensing Symposium (dal 2008) - Technical Committee della 2008 IEEE RADAR Conference; Egli è stato incaricato dall ASI, come esperto riconosciuto della materia, di svolgere funzioni di Teacher, Tutor e Lettore in Master, Seminari e corsi di PHD riguardanti Tematiche di Osservazione Remota della Terra dallo Spazio e di Tecnologie Satellitari e RADAR. 1 di 7

2 Esperienze professionali (incarichi ricoperti) 1. Dall Aprile 2001 fino alla data presso l Agenzia Spaziale Italiana, Agenzia governativa operante nell'ambito delle tematiche aerospaziali e della gestione di programmi complessi, con riferimento all'utilizzo e/o applicazione di tecnologie aerospaziali, sia in ambito nazionale sia all'estero. Posizioni ricoperte: Dal Febbraio 2014 alla data Responsabile dell Unità Operativa Programmi e Cooperazione del Dipartimento COSMO- SkyMed, alla diretta dipendenza del Direttore Generale. Dal Gennaio 2013 al Gennaio 2014 Responsabile a.i. dell Unità Operativa COSMO SkyMed, alla diretta dipendenza del Direttore Generale. Dal Gennaio 2013 alla data, Capo Programma per le Fasi C/D/E1 (progettazione, realizzazione, qualifica e messa in orbita) del Sistema Duale di Osservazione della Terra dallo spazio COSMO SkyMed di Seconda Generazione (CSG), di cui è responsabile per i tempi, i costi e le prestazioni, Membro del Comitato Tecnico Gestionale ASI/AD e Responsabile Unico di Procedimento. Dal febbraio 2009 al Dicembre 2012, Responsabile Tecnico per la Fase B (specificazione) del Programma CSG, Vice del Capo Programma e Membro del Comitato Tecnico Gestionale ASI/AD; Dall Ottobre 2002 al Maggio 2011 Responsabile Tecnico per le Fasi C/D/E1 del Sistema Duale COSMO SkyMed (di Prima Generazione) e Membro del Comitato di Coordinamento Tecnico Gestionale ASI-AD. Dall Ottobre 2002 al Dicembre 2003, Capo dell Unità Tecnologica Payload RADAR, alla diretta dipendenza del Direttore Generale. Dall Aprile 2001 al Settembre 2002 Responsabile per le Fasi C1/C2 (progettazione) del Programma COSMO - SkyMed RADAR Component and Satellite Control Ground Segment. Nello specifico, principalmente si è occupato, dall Aprile 2001 alla data, del Sistema Duale di Osservazione della Terra dallo spazio COSMO SkyMed (sia della prima, dal 2001 al 2011, che della seconda generazione, dal 2009 alla data), fino al Settembre 2002 in qualità di Responsabile di Sistema COSMO SkyMed, dall Ottobre 2002 alla data in qualità di Responsabile Tecnico di progetto nelle fasi di qualificazione, lancio, commissioning in orbita, operazioni iniziali ed utilizzo operando per: Garantire il raggiungimento degli obiettivi tecnici di Progetto per attività tecnologiche di particolare complessità, in particolare del Sistema Duale COSMO - SkyMed, coordinando e controllando la corretta esecuzione di tutte le attività tecniche previste e la loro verifica, con la piena responsabilità delle prestazioni (e della loro rispondenza ai requisiti), approvando la documentazione di pertinenza, interagendo con controparti industriali complesse; Controllare e completare le attività degli specialisti; Espletare la co-responsabilità, insieme al Capo Programma pro tempore, dei costi e dei tempi; Partecipare, per gli aspetti tecnici, al Comitato di Gestione del Programma ASI - Amministrazione Difesa istituito per a valutazione delle milestones contrattuali; Partecipare/gestire, per gli aspetti tecnici, le attività di cooperazione internazionale Curare la diffusione tecnico-scientifica, per le attività nelle quali è impegnato, rappresentando l'asi anche in ambito internazionale. In aggiunta a ciò è/è stato: Rappresentante ASI nel Joint Project Team relativo al MOU ASI CONAE per lo sviluppo del Sistema SIASGE e delle Applicazioni associate, nell ambito della Cooperazione Italo - Argentina; Membro della Task-Force ASI per lo sviluppo dell Istituto Regionale "Mario Gulich", Cordoba (Argentina); Rappresentante ASI nel Joint System Team previsto dal Memorandum di Accordo ASI CNES relativi al Programma ORFEO, nell ambito della Cooperazione Italo Francese per l Osservazione Remota della Terra; Docente, Tutore, Esperto di Settore nel campo dell Osservazione Remota della Terra da piattaforme spaziali. Membro del Comitato Tecnico Gestionale ASI - Amministrazione Difesa (AD) per la valutazione delle Milestone contrattuali del Programma COSMO SkyMed di Prima Generazione per le Fasi C3/D/E1 svolte dal Marzo 2003 e chiuse, come da risultanze della relativa Commissione di Collaudo, nel Maggio 2011 dopo lo svolgimento ed il positivo compimento di oltre 30 Milestone contrattuali formali; si precisa che il Programma COSMO SkyMed di Prima Generazione è risultato, da una parte, pienamente conforme ai requisiti contrattuali definiti nel 2001 e, dall altra parte, non è stato necessario negoziare cambi contrattuali onerosi; Membro della Commissione di Valutazione delle milestone del Contratto per la realizzazione del terminale della componente terrena per la Difesa francese (FDUGS) del Sistema COSMO SkyMed, commissionato all Industria Nazionale dal Ministero della Difesa Francese; Docente, Tutore, Esperto di Settore nel campo dell Osservazione Remota della Terra da piattaforme spaziali. Capo dell Unità Tecnologica RADAR Payload e Responsabile delle prestazioni/tempi/costi relative allo sviluppo di nuovi Payload RADAR per applicazioni spaziali e per lo sviluppo di nuove tecnologie e prototipi. Responsabile Contrattuale per il Progetto Dettagliato e lo Sviluppo Preliminare di COSMO - SkyMed RADAR Component Space Segment and Satellite Control Ground Segment, Fasi C1/C2. Responsabile della Gestione Tecnica della Cooperazione con la Francia (CNES, Fr Defence, etc) per la definizione di un sistema Duale Italo-Francese per l osservazione remota della Terra dallo Spazio con sensori Ottici e SAR Optical and RADAR Federated Earth Observation Dual System (ORFEO) e Rappresentante ASI nel Joint System Team previsto dal Memorandum di Accordo ASI CNES relativo al Programma ORFEO. 2. Dal Gennaio 1991 al Marzo 2001 presso Alenia Spazio S.p.A. - Industria hi-tech operante nell'ambito dell'ingegneria di sistemi spaziali complessi, utilizzando ed applicando tecnologie aerospaziali e curando la gestione (Direzione Tecnica) di programmi complessi, sia in ambito nazionale sia all'estero. Posizione ricoperta: Dall Ottobre 2000 Capo dell Unità Operativa Studi di Missione nella Divisione Ingegneria di Telerilevamento della Direzione Tecnica come Responsabile di Costi, Tempi e Prestazioni dello Studio e del Progetto Preliminare di nuove Missioni di Osservazione della Terra dallo spazio. In particolare: Dal Settembre 1997 al Marzo 2001, come Project Manager del Progetto e degli Sviluppi Preliminari (Fase A e Fase B) della 2 di 7

3 Costellazione per l Osservazione della Terra COSMO SkyMed, ha operato per: Dirigere Tecnicamente e Coordinare le attività per la definizione, a partire dai requisiti informativi ed applicativi degli Utenti, della Missione COSMO SkyMed, dell Orbita ottimale, dell Architettura di Sistema, delle Interfacce, dei Requisiti di Sviluppo sia per lo Space che il Ground Segment, dei Requisiti di Sicurezza/Confidenzialità, dei Prodotti Applicativi, delle Analisi di Missione, della Configurazione complessiva, dei Budget Prestazionali, delle Specifiche Ambientali, delle Specifiche d Acquisto a tutti i livelli, in accordo agli standard ECSS applicabili per i Sistemi Spaziali Complessi. Promuovere il Programma Duale COSMO SkyMed, partecipando a Eventi/Conferenze/Mostre. Dall Ottobre 1994 al Settembre 1997 come Project Manager del progetto dettagliato e dello sviluppo (Fase C/D) del Microwave Radiometer per il Satellite ENVISAT-1 dell Agenzia Spaziale Europea, ha operato per: Dirigere Tecnicamente e Coordinare le attività di un Consorzio Industriale Multinazionale responsabile del Progetto, Realizzazione e Qualifica del Payload MWR imbarcato sul Satellite ENVISAT-1, in accordo agli standard applicabili per i Sistemi Spaziali Complessi. Promuovere il Programma, partecipando a Eventi/Conferenze/Mostre. Dal Gennaio 1992 al Settembre1994 come Project Manager del progetto dettagliato e dello sviluppo (Fase C/D/E) dell X- SAR Mission Planning and Operation System e del dispiegamento al sito (Jet Propulsion Laboratory, Pasadena-CA and Johnson Space Center, Houston-TX) con attività di training e simulazione, completatosi con le relative campagne operative (la prima in Aprile e la seconda in Ottobre dell anno 1994) dell ASI X-SAR Mission planning and operation System inclusive del supporto per le attività di lancio, a fronte di un Contratto ASI, ha operato per: Dirigere Tecnicamente e Coordinare le attività di un Consorzio Industriale Multinazionale responsabile del Progetto, Realizzazione e Qualifica dell X_SAR Mission Planning and Operation System, in accordo agli standard applicabili per i Sistemi di Controllo di Sistemi Spaziali Complessi. Promuovere il Programma, partecipando a Eventi/Conferenze/Mostre. Dal Gennaio 1991 al Dicembre 1992 ha operato come: Project Manager del Progetto e Sviluppo Preliminare (A/B phase) di Payload per Missioni Interplanetarie ESA (Comet Approaching and Landing System (CALS), Imaging Altimeter Radar, etc). Esperto SAR del Team Italiano operante nell ambito del Programma EUCLID CEPA 9.3, per la concezione di un sistema satellitare globale di sorveglianza basato su un synthetic aperture RADAR. Responsabile della Direzione Tecnica e del Coordinamento delle attività di un Consorzio Industriale Multinazionale responsabile del Progetto di Sistemi Complessi per Applicazioni Spaziali, in accordo agli standard applicabili per le Missioni Interplanetarie. Responsabile della Promozione del Programma, partecipando a Eventi/Conferenze/Mostre. 3. Dal Giugno 1980 al Dicembre 1990 presso la CONTRAVES Italiana S.p.A. - Industria hi-tech operante anche nell'ambito delle tematiche aerospaziali e della gestione di programmi complessi, utilizzando ed applicando, sia in ambito nazionale sia all'estero, anche tecnologie aerospaziali. Posizione ricoperta: Dal Dicembre 1989 Ingegnere Superiore impegnato nella Gestione e Coordinamento di attività di Progetto Sistemistico, Sviluppo di Sotto-Sistemi, Integrazione, Qualifica & Test di Ground Mobile Complex Systems. In particolare: Dal Gennaio 1989 al Dicembre 1990 ha operato come: Project Manager del Progetto di Dettaglio e dello Sviluppo, in accordo ai MIL-Standards, di un X-Band Multiple Conversion Synthesised Radio Frequency Exciter/Receiver per l US Army Forward Area Air Defence Line of Sight Heavy Division (FAAD LOS-H) RADAR, con Martin Marietta come Primo Contraente. Responsabile Tecnico per attività di Studio e Ricerca di un X-Band Multi-beam Phase Steering Planar Array Antenna, in accordo ai Requisiti del US Army FAAD Ground Based Sensor (GBS), con Martin Marietta come Primo Contraente. Esperto (per Antennae, Exciters/Receivers, Forme d Onda, Electronic Counter-Counter Measures e integrazioni di RADAR Secondari) nella preparazione della Proposta per l US Army procurement solicitation for the FAAD GBS, in co-operazione con Oerlikon (CH) e Martin Marietta (USA). Dal Giugno 1987 al Dicembre 1988 ha operato come: Supervisore delle Attività di Progetto di Dettaglio e di Sviluppo, in accordo agli Standard ESA PSS, per Unità IF per ASI/DLR X-SAR Payload per Applicazioni Spaziali, con Selenia Spazio come Primo Contraente, utilizzando Tecnologie Surface Mounting Device e Surface Acoustic Wave wide band Pulse Coding. Componente del System Team di un 3D RADAR operante in X-band (10 GHz), come esparto nel progetto dei fasci, della forma d onda da trasmettere e del sistema di calibrazione in tempo reale. Gestione e Coordinamento di attività di Progetto Sistemistico, Sviluppo di Sotto-Sistemi, Integrazione, Qualifica & Test per Sistemi Spaziali e Terrestri (Ground Mobile) Complessi. Dal Gennaio 1985 to Dicembre 1987 ha operato come: Responsabile di Sistema del Progetto di Dettaglio, dello Sviluppo e Verifica di un W-band (94 GHz) mono-pulse tracking RADAR e per la valutazione della relativa campagna di prova. Coordinatore di attività su RADAR mutual interference, electronic counter/counter measures, subsystem integration, propagation, etc. Coordinatore delle Attività di Ricerca e Studio per l acquisizione e utilizzo di tevniche e tecnologie innovative (LIDAR, ISAR, millimetre wavelengths, Surface Acoustic Wave wide-band processing, Surface Mounting Device Technology, etc). Ingegnere di Sistema con compiti di revisione, di analisi e di collaborazione tecnica correlata ad attività tecnologiche, per Sistemi Spaziali e Terrestri (Ground Mobile) Complessi. Dal Giugno 1980 al Dicembre 1984 ha operato come: Responsabile del Progetto di Dettaglio, dello Sviluppo e Qualifica, in accordo ai MIL-Standards, di Unità a Intermediate Frequency (HF) per l Oerlikon Aerospace / Martin Marietta Aerospace Air Defence Anti Tank System (ADATS) e per il Canadian Forces Low Level Air Defence (CF - LLAD) RADARs. Leader del Laboratorio del Radar Development Division Intermediate Frequency Laboratory (HF/VHF). 3 di 7

4 Capacità linguistiche Madrelingua(e) Italiano Altra(e) lingua(e) Inglese e Francese Capacità nell uso delle tecnologie (*) Quadro comune europeo di riferimento per le lingue Ottima conoscenza dell'informatica di base e in particolare del sistema operativo Windows XP e dei software applicativi inclusi nella suite di Microsoft Office e in aggiunta a ciò del software applicativo Microsoft Project, dedicato al project management. Conoscenza delle procedure (Mil - Std, norme ECSS e NASA Std) per la gestione di programmi spaziali complessi in ambito nazionale ed di collaborazioni bilaterali e /o multilaterali con le principali Agenzie Spaziali (e.g., ESA, NASA, CNES, CONAE, DLR, etc.). Conoscenza del funzionamento dell Agenzia Spaziale Europea (ESA) acquisita negli anni 1990, in qualità di Project Manager di Programmi Spaziali dall ESA commissionati; Conoscenza del funzionamento dell Agenzia Spaziale Italiana (ASI) acquisita dal 1993 ad oggi, in qualità di Project Manager di Programmi Spaziali commissionati dall ASI e dal 2001 in qualità di Responsabile Tecnico, Responsabile di Programma e Responsabile Unico di Procedimento (RUP); Conoscenza del funzionamento dell'agenzia Spaziale Americana (NASA) acquisita specie nel corso della Missione SIR-C/XSAR (1994) quando ha curato l integrazione (c/o il JPL Pasadena - CA) e l utilizzazione (c/o il JSC Houston TX) dell X-SAR MPOS. Conoscenza del settore spaziale del Ministero della Difesa (sia SMD che SGD) acquisita dal 1999 ad oggi nell ambito della gestione congiunta del sistema Duale COSMO SkyMed. 4 di 7

5 Altro (partecipazione a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazioni a riviste, ecc., ed ogni altra informazione che si ritiene di dover pubblicare Lista dei seminari/convegni/conferenze cui ha partecipato, come oratore o come uditore, nel corso della propria attività professionale: 1. European Conference on Signal Processing (EUSIPCO) - Lausanne - September European Microwave Conference Amsterdam - September International Radar Conference London October Seminar on Inverse Synthetic Aperture Radar (ISAR) technology - Arizona State University International Radar Conference - Washington - May Seminar on the Light Detection And Ranging (LIDAR) technology München Military Microwaves London International Defence Technology Seminar - Wah Cant Pakistan Colloque International sur le Radar Paris Giornate di Studio su Tecniche e Sistemi Radar: Attività di Ricerca e Sviluppi Innovativi Firenze Military Microwaves London SIR-C/X-SAR Science Team Meeting Matera IGARSS 95 Firenze EUROPTO 96 Taormina SIR-C/X-SAR Science Team Meeting Firenze IGARSS 98 Seattle Workshop on the SkyMed/COSMO Earth Observation System Roma Workshop on the Pleiades Earth Observation System Paris Workshop ASI NASA on Earth Observation Venezia POLInSAR 2003 Frascati Workshop on the ASI RADAR Payload Technological Unit Rome rd International Workshop on Satellite Constellation & Formation Flying - February IGARSS 2003 Toulouse Decennale del CITS (Centro Interforze di Telerilevamento Satellitare) - Pratica di Mare International Symposium on Space Technology and Science 2004, Miyazaki Japan Military Satellite 2004, London - July POLInSAR Frascati, Space - Based MTI Radar Roma th International Conference on Space Operations - SPACEOPS06 Roma IEEE RADAR Conference Roma th Ka and Broadband Communications Navigation and Earth Observation Conference Matera th European Radar Conference (EuRAD 2009) Roma Space Security workshop - Telespazio Space Center of Fucino (L Aquila) The Fifth Ilan Ramon Annual International Space Conference Tel Aviv Forum La Risorsa Acqua ed il Satellite Università La Sapienza Latina Seminario di Formazione sulla Contrattualistica Pubblica Studio Legale Chiomenti Settembre Giornata di Studio su La Sicurezza nei Sistemi a Tecnologia Avanzata (Safety and Security in High Tech Systems) Associazione per la Tecnologia dell Informazione e delle Comunicazioni (AICT) Roma Corso Specialistico in Alta Formazione sulla Sicurezza Spaziale Link Campus University of Malta Febbraio Italian Festival Ambasciata d Italia in Tailandia - Italian Space Activities: the success of COSMO-Sky Med, A long history looking into the future Chulalongkorn University Bangkok Luglio IT-US Defense Science &Technology Dialogue, From Basic research to Innovation (before acquisition), - Embassy of Italy Washington DC Maggio th Ka and Broadband Communications Navigation and Earth Observation Conference Firenze - Italia Ottobre Workshop di presentazione del primo radar basato su tecnologie fotoniche-phodir, CNIT e Scuola superiore Sant'Anna Pisa Italia Dicembre 2013 Lista delle comunicazioni, memorie e libri pubblicati in ambito tecnico-operativo e, generalmente, illustrati nell ambito dei relativi eventi nazionali e/o internazionali: 1. Principi di Integrazione delle Tecnologie CCD e SAW per Processori di Segnali RADAR # Comunicazione Tecnica Contraves Italiana S.p.A. 2. An Adaptive Sensitive Time Control Circuit implemented with a CCD Sampled Delay Line for Clutter rejection in a RADAR Processor * Alta Frequenza 3. Analog and Digital Memory Systems for RADAR Applications * SSCT Prague 4. Millimetre-wave Technology for Short Range Tracking RADAR 's * Proceedings of the 8 th International Defence Technology Seminar Wah Cant - Pakistan 5. A New Short Range W-Band Tracking RADAR # Proceedings of the Colloque International sur le Radar Paris 6. ENVISAT-1 Microwave Radiometer (MWR): Current Design Status * Proceedings of EUROPTO 96Taormina 7. Calibration and Expected performances of ENVISAT-1 MWR * Proceedings of EUROPTO 96Taormina 8. Prospects on the X-SAR Interferometer of the Shuttle RADAR Laboratory-3 Topographic Mission * Proceedings of EUROPTO 96Taormina 9. SkyMed/COSMO Mission Overview * 10. SkyMed/COSMO System: SAR Payload Characteristics * Proceedings of IGARSS 98 Seattle 11. SkyMed/COSMO System: Optical Payload Characteristics * Proceedings of IGARSS 98 Seattle 12. Overview of the SkyMed/COSMO Mission * Proceedings of IGARSS 98 Seattle 13. ENVISAT-1 Microwave Radiometer (MWR): Validation campaign achievements * Proceedings of EUROPTO 98 Barcelona 14. Overview of the SkyMed/COSMO Mission and of its International Co-Operation Scenario * Proceedings of IAF 98 Melbourne 15. The SkyMed/COSMO Mission Contribution to the Prevention and Relief of Natural Disaster * Proceedings of IAF 98 Melbourne 16. The SkyMed/COSMO Mission: Payload Characteristics * Proceedings of IAF 98 Melbourne 17. The SkyMed/COSMO Mission Contribution to the Prevention and Relief of Natural Disaster: an Update * 1999 Acta Astronautica 18. Proceedings of the 1st Workshop on the SkyMed/COSMO Earth Observation System ** st Workshop on the SkyMed/COSMO Earth Observation System Roma 19. COSMO - SkyMed Mission Overview * Proceeding of NATO/SET Symposium on Space-Based Observation Techniques, Samos Greece 5 di 7

6 Altro (partecipazione a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazioni a riviste, ecc., ed ogni altra informazione che si ritiene di dover pubblicare 20. Fusion of the Multi-sensor Data of the COSMO - SkyMed Mission * Proceeding of NATO/SET Symposium on Space- Based Observation Techniques, Samos Greece 21. COSMO - SkyMed Mission Description 2001 Proceeding of ASI - NASA Workshop on Earth Observation Venezia 22. Pléiades: A Multi-Mission and Multi Cooperative Programme * Proceeding of IAF 2001 Toulouse 23. COSMO - SkyMed: Mission Definition and Main Application and Products * Proceeding of PolinSAR 2003 Frascati 24. COSMO - SkyMed Program Description * Proceeding of IGARSS 2003 Toulouse 25. COSMO - SkyMed Mission Description * Proceeding of IGARSS 2003 Toulouse 26. SHAllow RADar Sounder ShaRAD- Design Description * Proceeding of IGARSS 2003 Toulouse 27. COSMO SkyMed: Il Programma di ASI e A.D. per l'osservazione della Terra dallo Spazio Sistema ed Applicazioni # 2004 Proceeding of Decennale CITS Pratica di Mare 28. COSMO - SkyMed: The Italian Earth Observation Constellation for Risk Management and Security * Proceeding of International Symposium on Space Technology and Science - Miyazaki Japan and Proceeding of Military Satellites 2004 London 29. COSMO - SkyMed: Interoperability, Expandability and Multi-Sensor Capabilities: the Keys for Full Multi-Mission Spectrum Operations * Proceeding of NATO-RTO Symposium on Integration of Space-Based Assets Within Full Spectrum Operations Colorado Springs 30. Multimission perspective in Space Board Systems: Interoperability, Expandability and Multimission capabilities concepts in the Dual Use COSMO - SkyMed System * Proceedings of SPACEOPS06-9th International Conference on Space Operations Rome 31. COSMO - SkyMed: The Earth Observation Italian Constellation for Risk Management and Security * Proceedings of SPACEOPS06-9th International Conference on Space Operations Rome 32. An Optimized Management of Cosmo - SkyMed Capability Through an Integrated Approach to Logistic Support and System Monitoring and Coordination * Proceedings of SPACEOPS06-9th International Conference on Space Operations Rome 33. COSMO - SkyMed Interoperability, Expandability and Multi-Sensor Capabilities: the keys for full Multi-Mission spectrum Operations * Proceedings of SPACEOPS06-9th International Conference on Space Operations Rome 34. SABRINA the Italian Mission for endowing COSMO - SkyMed with Bistatic and Interferometric capabilities * Proceedings of EUSAR 2006, 6th European, 6th European Conference on Synthetic Aperture Radar Dresda 35. COSMO - SkyMed Program: Utilization and Description of an Advanced Space EO Dual-Use Asset * Proceedings of ENVISAT Symposium 2007 Montreux, Swirzerland 36. Interoperability, Expandability and Multi Mission/Sensor (IEM) COSMO - SkyMed Capabilities: The keys to provide EO Users Community with a friendly and cost-effective broad access * Proceedings of ENVISAT Symposium 2007 Montreux, Swirzerland 37. COSMO-SkyMed: An Advanced Dual Use System for Earth Observation * Proceedings of IGARSS 2007 Barcelona, Spain 38. Experimental Verification of COSMO - SkyMed SAR Capabilities * Proceedings of 2008 IEEE RADAR Conference Roma 39. COSMO-SkyMed System Commissioning: End-to-End System Performance Verification * Proceedings of 2008 IEEE RADAR Conference Roma 40. Il Programma COSMO SkyMed: descrizione della missione e del sistema e primi risultati * Rivista Italiana di telerilevamento 41. Use of Data Relay System (DRS) in Earth Observation Constellations * Proceedings of 14 th Ka and Broadband Communications Navigation and Earth Observation Conference Matera 42. COSMO - SkyMed: The Earth Observation Italian Constellation for Risk Management and Security * Proceedings of 14 th Ka and Broadband Communications Navigation and Earth Observation Conference Matera 43. COSMO - SkyMed: System End-to-End Verification * Proceedings of 14 th Ka and Broadband Communications Navigation and Earth Observation Conference Matera 44. COSMO - SkyMed - The Italian EO Constellation for Risk Management and Security: Performance, Potentiality and Evolution * Proceedings of 15th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference Cagliari 45. Status, Results and Perspectives of the Italian Earth Observation SAR COSMO SkyMed # 2009 Proceedings of 6th European Radar Conference (EuRAD 2009) Roma 46. COSMO - SkyMed Second Generation * Proceedings of 16th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference Milano 47. COSMO - SkyMed Second Generation: the SAR instrument * Proceedings of 16th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference Milano 48. COSMO - SkyMed lesson Learned in the Second Generation * Proceedings of 16th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference Milano 49. SPACE SECURITY Per un approccio integrato alla gestione della Security L Una Press L Aquila *** Book with the Proceeding of Space Security Lo Spazio per la Protezione delle Fonti del Valore 50. Quality assurance lesson learned from COSMO - SkyMed constellation in flight operations * Proceedings of the second "Trilateral Safety and Mission Assurance Conference" (TRISMAC) Cleveland, Ohio USA October COSMO - SkyMed - The Italian EO Constellation for Risk Management and Security: Performance, Potentiality and Evolution * RAST th International conference on recent advances in space technologies 52. COSMO - SkyMed Constellation Configurations: Current Status and Possible Evolutions * Proceedings of 17th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference. 53. COSMO - SkyMed Second Generation Characteristics and Development Plan * Proceedings of 17th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference. 54. COSMO - SkyMed Second Generation Satellite Challenges: Payload, Data Handling, Attitude Control * Proceedings of 17th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference 55. Launch of the COSMO - SkyMed fourth Satellite and Results of the Commissioning of the overall Constellation * Proceedings of 17th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference 56. COSMO - SkyMed Full Constellation Orbital Flexibility and Interferometric Capabilities * Proceedings of the 62nd International Astronautical Congress Cape Town 57. The New Quad-Pol Characteristics of COSMO-SkyMed Seconda Generazione * Proceedings of 18th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference 58. COSMO-SkyMed di Seconda Generazione: Development Status of the System and Features to Cost-Effectively Manage the First and Second Generation Constellations * Proceedings of 18th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference 6 di 7

7 Altro (partecipazione a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazioni a riviste, ecc., ed ogni altra informazione che si ritiene di dover pubblicare 59. COSMO-SkyMed Seconda Generazione Interoperability, Expandability and Multi Mission/Multi Sensor Capabilities as a Key to MUSIS Common Interoperability Layer Realization for a Successful Service Provision * Proceedings of 18th Ka and Broadband Communications, Navigation and Earth Observation Conference 60. The New Quad-Pol Characteristics of COSMO-SkyMed Seconda Generazione * Proceedings of the 63nd International Astronautical Congress 61. COSMO-SkyMed di Seconda Generazione Spotlight Focusing Chain Improvements and Interferometric and Change Detection Capabilities Enhancement Through Common Band Filtering * Proceedings of the 63nd International Astronautical Congress 62. COSMO-SkyMed di Seconda Generazione Development Status and Prospects Relevant to Interoperability, Expandability and Multi Mission/Multi Sensor Capabilities * Proceedings of the 63nd International Astronautical Congress 63. Architecture and evolution of COSMO-SkyMed # - Space Magazine n.5 - Supplemento al n di Storia in Rete - Gennaio-Marzo The COSMO-SkyMed Dual Use Earth Observation Program: Development, Qualification and Results of the Commissioning of the Overall Constellation * IEEE Journal of Selected Topics in Applied Earth Observations and Remote Sensing (J- STARS) # Unico Autore * Scritto in co-operazione ** Editore *** Scritto in co-operazione ed Editore 7 di 7

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS

Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS Cognitive Adaptive Man Machine Interface for Cooperative Systems 19 Settembre 2012 ENAV ACADEMY Forlì (IT) Magda Balerna 1 ARTEMIS JU Sub Project 8: HUMAN Centred Design

Dettagli

Ricognizione di alcune Best Practice

Ricognizione di alcune Best Practice Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale di riferimento Ricognizione di alcune Best Practice applicabili

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Interpretazione delle immagini SAR: interazione delle onde em con la superficie

Interpretazione delle immagini SAR: interazione delle onde em con la superficie Interpretazione delle immagini SAR: interazione delle onde em con la superficie Il segnale radar viene riflesso, diffuso, assorbito e trasmesso (rifratto). La riflessione è originata da materiali con alta

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. m.maisano@unime.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. m.maisano@unime.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MAISANO MASSIMILIANO Indirizzo Telefono 0902212435 Cellulare Fax 0902213448 E-mail m.maisano@unime.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la serie di Newsletter legate agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce all Asset Management e alla certificazione

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli