VISTO. VISTO il Regolamento per l attività di collaborazione studenti emanato con D.R. n. 765/2017 del 6/03/2017; VISTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VISTO. VISTO il Regolamento per l attività di collaborazione studenti emanato con D.R. n. 765/2017 del 6/03/2017; VISTO"

Transcript

1 BADO PER 30 BORSE DI COLLABORAZIOE TUTOR LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO LO SPORTELLO HELLO Decreto Rettorale n. 3054/207 del 27//207 IL RETTORE VISTO l art. del Decreto Legslatvo 29 marzo 202 n. 68, che prevede la possbltà per l Unverstà d dscplnare con propr regolament le forme d collaborazone degl student ad attvtà connesse a servz, con esclusone d quelle nerent alle attvtà d docenza, allo svolgmento degl esam, nonché all assunzone d responsabltà ammnstratve; VISTO l Regolamento per l attvtà d collaborazone student emanato con D.R. n. 765/207 del 6/03/207; VISTO l Dspostvo Drettorale n. 2726/207 del 03/07/207 con l quale sono stat attrbut fond per l a.a. 207/208 ed ndvduate le 70 borse da destnare all attvtà dello sportello HELLO della Sapenza DECRETA ART. (oggetto) E ndetto, per l anno accademco 207/208 un concorso per l attrbuzone d n. 30 borse d collaborazone per borsst tutor presso lo sportello Hello. La borsa è destnata uncamente a coloro che hanno gà svolto una borsa d collaborazone negl ann accademc precedent presso l settore Cao-Hello. Tale bando nasce dalla necesstà d fornre agl student nternazonal, con attvtà d front e back offce, notze sempre certe reperbl su crcolar e norme emanate da var Mnster convolt nelle procedure d mmatrcolazone/scrzon (MIUR, MAECI e MI) e notze da reperre su altr st che comunque sono convolt nella gestone degl student nternazonal: Agenza delle Entrate (codce fscale), Inps (gestone separata per PHD) ecc. I borsst tutor negl ann hanno acqusto la formazone necessara per rspondere prontamente a tutte le rcheste relatve alle suddette procedure svolgendo funzon d supporto e coordnamento per lo staff e d formazone e assstenza n manera autonoma per nuov borsst. ART. 2 (durata e perodo d svolgmento attvtà) Cascuna collaborazone comporterà un attvtà d 50 ore complessve da rpartrs, secondo le esgenze dell Unverstà, n modul d norma non superor a 4 ore al gorno, n uno de seguent perod: Perodo A: dal 0/02/208 al 3/05/208 Perodo B: dal 0/06/208 al 3/0/208 Perodo C: dal 02//208 al 3/0/209 L assegnazone del borssta al perodo A, B o C sarà effettuata dalla Struttura (sportello HELLO). Al termne delle 50 ore l rapporto cessa automatcamente, senza necesstà d comuncazone alcuna. ART. 3 (servz rchest) I servz rchest a borsst, s esplcano n funzon d supporto e coordnamento con lo staff su: - accoglenza d student nternazonal e assstenza per procedure d mmatrcolazone e scrzone; - procedure connesse all utlzzo del sstema nformatvo nfostud; - assstenza nelle pratche ammnstratve agl student nternazonal; - accoglenza a grupp d student nternazonal n vsta alla Sapenza.

2 ART. 4 (organzzazone dell attvtà e obblgh del borssta) Il calendaro per lo svolgmento delle ore d collaborazone è stablto dalla Struttura La struttura s rserva, n ogn caso, la possbltà d convocare borsst per specfche esgenze. S precsa che: la non ottemperanza al calendaro delle attvtà d collaborazone assegnato per pù d due turn comporta la decadenza dalla borsa; la non ottemperanza al Codce d Comportamento, sottoscrtto contestualmente all ncarco d collaborazone, comporta la decadenza dalla borsa; ART. 5 (corrspettvo e modaltà d lqudazone) Il compenso per l attvtà d collaborazone è fssato n.095,00 esente da mposte. La collaborazone non confgura n alcun modo un rapporto d lavoro subordnato e non dà luogo ad alcuna valutazone a fn de pubblc concors. Lo studente, n caso d rnunca, non ha drtto al pagamento delle ore lavorate, se effettuate n numero nferore a 26 (art. 8 del Regolamento). ART. 6 (destnatar) Destnatar de contratt d collaborazone per attvtà a tempo parzale sono esclusvamente gl student mmatrcolat ed scrtt all Unverstà degl Stud d Roma La Sapenza a seguent cors d studo: a. Laurea; b. Laurea Magstrale; c. Laurea Magstrale a cclo unco; d. Laurea Magstrale a percorso untaro. ART. 7 (requst d ammssone e rpartzone delle borse) Possono partecpare alla selezone gl student che sano n possesso de requst sotto ndcat: Student scrtt a cors d laurea, cors d laurea magstrale, cors d laurea magstrale a cclo unco oppure a percorso untaro a) essere scrtt, nell anno accademco 207/208 agl ann successv al prmo; b) aver ottenuto almeno 2/5 del totale de credt formatv unverstar prevst dal percorso formatvo prescelto, con rfermento all anno accademco precedente a quello cu s rfersce l bando; c) avere un ottma conoscenza della lngua talana scrtta e parlata; d) aver gà svolto attvtà d collaborazone presso l Settore Cao-Hello senza essere ncors n una valutazone negatva. Student mmatrcolat a cors d laurea magstrale a) Essere mmatrcolat nell anno accademco 207/208. elle valutazon relatve alla presente tpologa d student s deve, necessaramente, consderare anche la carrera della laurea; b) avere un ottma conoscenza della lngua talana scrtta e parlata; c) aver gà svolto attvtà d collaborazone presso l Settore Cao-Hello senza essere ncors n una valutazone negatva. E necessaro essere n possesso d un ulterore requsto d ammssone, la buona conoscenza d una delle lngue stranere d seguto ndcate: arabo; cnese; hnd; nglese; persano; spagnolo; 2

3 russo. Per l perodo B 0/06/208 3/0/208 le 7 borse sono così suddvse: 6 borse per la lngua araba; 3 borse per la lngua cnese; 4 borse per a lngua persana; borsa per la lngua hnd; 2 borse per la lngua spagnola; borsa per la lngua russa. Per l perodo A 0/02/208-3/05/208 e per l perodo C 02//208-3/0/209 l totale delle borse a dsposzone sono 3, così suddvse: 3 borse per la lngua araba; 3 borse per la lngua cnese; borse per la lngua hnd; 2 borse per la lngua nglese; 2 borse per la lngua persana; borse per la lngua russa; borse per la lngua spagnola. In caso d necesstà per l attvtà dello sportello potrebbe essere rchesto lo spostamento dell attvtà d collaborazone anche nel perodo B. La domanda d partecpazone al concorso può essere presentata anche prma della effettva mmatrcolazone o scrzone nell a. a. 207/208. In questa crcostanza, n caso d vncta, prma d poter nzare l attvtà a tempo parzale è necessaro perfezonare l mmatrcolazone o scrzone entro l termne ndcato nel Manfesto degl Stud dell anno accademco 207/208 In merto all anno d mmatrcolazone, da nserre nella domanda, s precsa che, a sol fn del presente concorso, lo studente che sa scrtto prma ad un corso d stud e successvamente abba cambato corso, dovrà nserre quello d prma scrzone se uno o pù esam sostenut sano stat rconoscut nel nuovo corso. Qualora non sano stat rconoscut esam o sa stata presentata rnunca agl stud per l prmo corso dovrà essere nserta la data d mmatrcolazone al nuovo corso. ART. 8 (Test) La Commssone Gudcatrce sottopone prm 30 student ad un test scrtto e orale volto ad accertare l possesso de requst necessar al corretto svolgmento del servzo: ottma conoscenza della lngua talana, buona conoscenza della lngua per la quale s concorre; buona conoscenza della lngua nglese; capactà relazonal, nteresse e motvazone rspetto all attvtà prevsta, conoscenza approfondta de regolament per gl student della Sapenza (Regolamento student) e della Crcolare MIUR emanata ogn ann per regolamentare le scrzon d student nternazonal el gudzo fnale s terrà conto anche della valutazone dell esperenza pregressa. Il mancato superamento del test preclude l ottenmento della borsa d collaborazone. Sul sto è pubblcato l calendaro de test. I canddat sono convocat per l test anche a mezzo emal, esclusvamente sull ndrzzo d posta elettronca sttuzonale. La mancata rsposta alla mal entro l termne ndcato nella stessa costtusce esplcta rnunca alla borsa d collaborazone con conseguente decadenza dal drtto alla fruzone della stessa. Allo stesso modo, la mancata presentazone al test ne gorn ed orar ndcat è consderata esplcta rnunca alla borsa d collaborazone con conseguente decadenza dal drtto alla fruzone della stessa. Il gudzo della Commssone Gudcatrce è nsndacable 3

4 Sul sto è pubblcato l esto de test. Agl student rnuncatar o agl student che non supereranno l test subentreranno successv canddat n graduatora che saranno contattat esclusvamente tramte l ndrzzo d posta elettronca sttuzonale. ART. 9 (escluson) Sono esclus dalla selezone gl student: - che sono rsultat gà vnctor, nell anno accademco n cu è ndetto l concorso, d una borsa d collaborazone e abbano gà nzato la relatva attvtà - non n possesso de requst d ammssone ndcat nel presente bando d concorso; - n possesso d un ttolo unverstaro, sa laurea d Veccho Ordnamento (ante D.M. n. 509/99) che d ordnamento d cu al D.M. n. 509/99 o D.M. n. 270/04, che sa superore o d par lvello al ttolo che asprano a consegure a conclusone del corso d studo a cu sono mmatrcolat o scrtt nell anno accademco n cu è ndetto l concorso; - che s scrvono a cors sngol senza essere scrtt a un corso d studo; - che negl ann accademc precedent o n quello n cu è ndetto l concorso hanno presentato un autocertfcazone non vertera agl Organ o Uffc dell Unverstà e che, pertanto, sono stat esclus dalla concessone d benefc per tutto l corso degl stud (art. 0 del D. Leg. n. 68/202); - che hanno svolto una collaborazone negl ann accademc precedent o n quello n cu è ndetto l concorso e che sono ncors nella decadenza dalla borsa d collaborazone a seguto d nfrazon al codce d comportamento; - che s sono trasfert ad altra sede unverstara per l anno accademco n cu è ndetto l concorso; - che hanno rnuncato agl stud per l anno accademco n cu è ndetto l concorso; - che hanno sospeso gl stud per l anno accademco n cu è ndetto l concorso; - che hanno rcevuto una valutazone negatva sull attvtà d collaborazone prestata ne precedent ann accademc allo sportello Hello o allo sportello Cao o che abbano rnuncato senza congruo preavvso arrecando un grave danno all attvtà degl sportell. ART. 0 (domanda) La domanda d ammssone al concorso deve essere redatta obblgatoramente per va telematca utlzzando l format dsponble al seguente sto web: La scadenza per la presentazone delle domande è fssata per le ore 0.00 del gorno 28/2/07. Il concorso rchede la modaltà d presentazone on-lne. Lo studente, dopo aver complato la domanda dovrà necessaramente nvarla drettamente on-lne, n totale autonoma. L nvo della domanda da parte dello studente corrsponde alla convalda della stessa. La domanda del canddato dovrà contenere anche le seguent dcharazon: n caso d student provenent da altre Unverstà, gl esam superat con la relatva votazone n 30 esm, credt ottenut e tutt gl altr credt acqust durante l perodo d studo svolto nell Ateneo d provenenza; d non essere rsultato vnctore d borsa d collaborazone per l'a.a. 207/208 ed aver gà nzato la relatva attvtà. ART. (commssone gudcatrce) Il confermento delle borse d collaborazone d cu all art. del presente bando d concorso avvene sulla base delle graduatore formulate da una Commssone Gudcatrce nomnata dal Drettore dell Area offerta formatva e drtto allo studo e composta da tre membr. ART. 2 (calcolo del merto dello studente) La Commssone gudcatrce, d cu al precedente artcolo del bando d concorso, nel formulare le graduatore selezona, esclusvamente, le domande presentate dagl student che abbano 4

5 documentato requst d ammssone e che non abbano stuazon d ncompatbltà ndcate nel presente bando d concorso. Per gl student ammess alle graduatore è calcolato l punteggo che costtusce l merto. Gl student sono suddvs n base alla lngua stranera per la quale concorrono e, stlata cascuna graduatora n base al merto, vengono attrbute le borse d collaborazone assegnate per cascuna lngua. Successvamente, se non sono copert tutt post assegnat per cascuna lngua stranera, gl student non vnctor sono nsert n un unca graduatora n base al propro merto e s utlzza quest ultma per attrbure le rmanent borse. Le graduatore sono stlate secondo l merto decrescente, n caso d partà d merto, prevale l valore dell ISEE per le prestazon agevolate per l drtto allo studo pù basso, n caso d ulterore partà, prevale l canddato pù govane d età. Sono consderat vald, a fn del calcolo del merto, gl esam superat ed credt ottenut fno al momento della complazone della domanda d partecpazone al concorso. Gl student scrtt n regme d studo a tempo parzale, se n possesso d tutt requst d ammssone alla graduatora, sono nsert alla fne della stessa, secondo l merto decrescente acqusto e, n caso d partà d merto, prevale l valore dell ISEE pù basso, n caso d ulterore partà, prevale l canddato pù govane d età. Il merto è calcolato sommando: la meda ponderata de vot (pesat con credt relatv) degl esam sostenut nel corso d studo attualmente frequentato e che sono verbalzzat con un voto; sono esclus nel calcolo le eventual donetà, dssertazon/elaborat fnal e trocn. La meda ponderata è ottenuta applcando la seguente formula: V medo = = C V = C Dove: è l numero degl esam sostenut, V è l voto conseguto nell -esmo esame, C sono credt assegnat all -esmo esame. Ad esempo, se uno studente ha sostenuto due esam, uno da 5 credt e uno da 3 credt, conseguendo rspettvamente vot 28 e 20 la meda pesata è calcolata par a: V medo = = Il superamento dell esame con lode comporta l attrbuzone d un punteggo agguntvo al voto par a 0,0 per ogn lode conseguta, qund l voto d 30 e lode attrbusce un voto par a 30,0; l rapporto tra credt ottenut e tutt credt prevst nel pano d stud fno all'anno d corso precedente a quello cu s rfersce la borsa, compres gl esam che assegnano una donetà e le dssertazon/elaborat fnal e trocn. Il rsultato del rapporto è moltplcato per 30; el caso d student mmatrcolat a cors d laurea magstrale l merto è calcolato sommando: - meda ponderata d tutt vot (pesat con credt relatv) degl esam superat nel corso d laurea d prmo lvello e che sono verbalzzat con un voto, sono esclus nel calcolo le eventual donetà, dssertazon/elaborat fnal e trocn. La meda ponderata è ottenuta applcando la seguente formula: = medo = V C V C = - Dove: è l numero degl esam sostenut, V è l voto conseguto nell -esmo esame, C sono credt assegnat all -esmo esame. Per esempo, se uno studente ha sostenuto due esam, uno da 5 credt e uno da 3 credt, conseguendo rspettvamente vot 28 e 20 la meda pesata è calcolata par a: V medo = = Il superamento dell esame con lode comporta l attrbuzone d un punteggo agguntvo al voto 5

6 par a 0,0 per ogn lode conseguta, qund l voto d 30 e lode attrbusce un voto par a 30,0; - l rapporto tra credt ottenut e credt prevst del corso d stud d prmo lvello. Il rsultato del rapporto è moltplcato per 30. Art. 3 (penalzzazon) Per gl student che sano scrtt e/o nel precedente corso d studo rsultno essere stat scrtt oltre la durata legale del corso d stud (fuor corso o rpetente - ved art. 2 del regolamento -) nella valutazone del merto, dopo aver calcolato la meda ponderata de vot degl esam, l rsultato ottenuto è rdotto d un punto per ogn anno d fuor corso e/o d rpetenza. Il rsultato del rapporto tra credt ottenut e credt prevst, dopo essere stato moltplcato per 30, è ugualmente rdotto d un punto per ogn anno d fuor corso e/o d rpetenza. V medo C V = = ( ) C = In merto all anno d mmatrcolazone, da nserre nella domanda, s precsa che, a sol fn del presente concorso, lo studente che sa scrtto prma ad un corso d stud e successvamente abba cambato corso, dovrà nserre quello d prma scrzone se uno o pù esam sostenut sano stat rconoscut nel nuovo corso. Qualora non sano stat rconoscut esam o sa stata presentata rnunca agl stud per l prmo corso dovrà essere nserta la data d mmatrcolazone al nuovo corso. ART. 4 (pubblcazone graduatore) Le graduatore provvsore sono rese pubblche l6/0/208 medante pubblcazone nel sto Ammnstrazone Trasparente Sapenza all ndrzzo: Dette graduatore sono rese defntve qualora dalla data d pubblcazone, trascors 5 gorn natural e consecutv, non sano presentate rcheste d revsone della stessa. La struttura pubblcherà un apposto avvso nel quale vene precsato che le graduatore provvsore sono dvenute defntve. La pubblcazone costtusce, ad ogn effetto, notfca agl nteressat. ART. 5 (att d ncarco) Gl ncarch vengono affdat tramte stpula d sngol att d ncarco. I vnctor devono presentars per la stpula presso l ne gorn ed orar ndcat nella comuncazone relatva alla pubblcazone della graduatora. La mancata presentazone ne gorn ed orar ndcat è consderata esplcta rnunca alla borsa d collaborazone con conseguente decadenza dal drtto alla fruzone della stessa. ART. 6 (scorrmento della graduatora) I post non rcopert per mancata accettazone, rnunca alla borsa d collaborazone o mancato superamento del test d cu all art. 8 (test), sono assegnat medante lo scorrmento delle graduatore. In tal caso l assegnazone della borsa d collaborazone è resa nota a canddat done chamat n sosttuzone, uncamente attraverso una comuncazone all ndrzzo e-mal sttuzonale ndcato nella domanda d partecpazone; l accettazone o la rnunca deve essere comuncata entro 4 gorn natural e consecutv, pena decadenza, tramte nvo d e-mal all ndrzzo dal quale s è rcevuta la comuncazone. Art. 7 (Codce d comportamento) Contestualmente alla stpula dell atto d ncarco lo studente sottoscrve l codce d comportamento. La mancata sottoscrzone e la non ottemperanza al Codce d Comportamento comportano la decadenza dalla borsa d collaborazone. Modfche al calendaro de turn assegnat, che garantscano n ogn caso servz prevst, possono essere concordate tra borsst collaborator, con successva comuncazone al Responsable della Struttura, che ne 6

7 prende atto. Sono fatte salve ndcazon dverse, proposte dal Responsable della struttura. Art. 8 (decadenza dall attvtà a tempo parzale) Lo studente vnctore della borsa d collaborazone decade dal contratto d collaborazone ne seguent cas: ) consegumento del ttolo d studo; 2) aver presentato un autocertfcazone non corrspondente al vero agl Organ o Uffc dell Unverstà; 3) rrogazone d provvedmento dscplnare pù grave della censura rguardante lo status d studente; 4) mancato rspetto del codce d comportamento; 5) rnunca agl stud o trasfermento ad altra Unverstà, Isttuto Unverstaro ovvero altra Isttuzone equparata all Unverstà; 6) rnunca alla borsa, formulata con un preavvso d almeno 30 gorn natural e consecutv, salvo comprovat motv che non consentano d rspettare l termne predetto; ART. 9 (trattamento dat personal) I dat personal fornt sono trattat nel rspetto della normatva vgente come da allegato. Art. 20 (responsable del procedmento) A sens della legge 7 agosto 990 n. 24 è responsable del procedmento ammnstratvo l dr. Stefano Gozz, (contatto e-mal ). F.to IL RETTORE 7

8 Informatva sul trattamento de dat personal ex art. 3 del decreto legslatvo 96/2003 Con rfermento alle dsposzon d cu al decreto legslatvo 30 gugno 2003, n. 96 Codce n matera d protezone de dat personal, concernente la tutela delle persone e d altr soggett rspetto al trattamento de dat personal e n partcolare alla dsposzone d cu all art. 3, dat personal fornt da canddat saranno raccolt presso per le fnaltà d gestone del concorso e saranno trattat anche n forma automatzzata. Fnaltà del trattamento I dat personal raccolt e trattat sono: a) quell fornt drettamente dagl utent all atto dell scrzone a test d ammssone a cors d studo a numero programmato, al momento dell mmatrcolazone, n sede d presentazone della domanda d laurea o d ammssone a dottorat d rcerca, scuole d specalzzazone, master, cors d perfezonamento, band; b) dat fscal e retrbutv nsert on lne all atto d mmatrcolazone o d scrzone ad ann successv, o fornt tramte autocertfcazone documentale per le esgenze connesse al pagamento delle tasse unverstare; c) dat fornt d volta n volta dagl utent n relazone allo specfco servzo rchesto; d) dat relatv alla carrera unverstara; e) dat fornt all atto dell scrzone agl esam d stato che s svolgono presso. Tal dat vengono trattat esclusvamente per l persegumento delle fnaltà sttuzonal dell Ateneo, n partcolare per gl adempment rchest dalla legge a fn della gestone del rapporto ddattco e ammnstratvo tra Unverstà e student, nonché per l erogazone degl specfc servz rchest dagl utent. Modaltà del trattamento La raccolta de dat avvene nel rspetto de prncp d pertnenza, completezza e non eccedenza n relazone a fn per qual sono trattat. Il trattamento de dat sopra ndcat avvene esclusvamente a fn dell adempmento delle prescrzon d legge ovvero per fnaltà d gestone ammnstratva degl student e/o per fnaltà ddattche e/o per fnaltà afferent alle elezon delle rappresentanze studentesche negl Organ Accademc ovvero per fnaltà connesse alle eventual collaborazon a tempo parzale degl student presso le Strutture unverstare. Il confermento de dat è obblgatoro. L eventuale rfuto d confermento d dat comporta l mpossbltà per l Ttolare, per l Responsable e per gl ncarcat d effettuare le operazon d trattamento dat e, qund, l mpossbltà d erogare relatv servz e/o corrspettv e/o agevolazon rcheste. In partcolare, l mancato confermento de dat d cu al precedente punto 2, lett. a), b), d) ed e) preclude l nstaurazone e la prosecuzone del rapporto con. L omessa forntura de dat ndcat al punto 2, lett. c), comporta l mpossbltà d accedere a servz rchest. I dat personal confert sono trattat n osservanza de prncp d lcetà, correttezza e trasparenza, prevst dalla legge, anche con l auslo d strument nformatc e telematc att a memorzzare e gestre dat stess, e, comunque, n modo tale da garantrne la scurezza e tutelare la massma rservatezza dell nteressato. Ttolare e responsable del trattamento de dat Ttolare del trattamento de dat è n persona del suo legale rappresentante protempore, l Magnfco Rettore, domclato per la carca presso la sede dell Unverstà. Drtt d cu all art. 7 del d.lgs. 96/ Drtto d accesso a dat personal e altr drtt L'nteressato ha drtto d ottenere la conferma dell'esstenza o meno d dat personal che lo rguardano, anche se non ancora regstrat, e la loro comuncazone n forma ntellgble. L'nteressato ha drtto d ottenere l'ndcazone: a) dell'orgne de dat personal; b) delle fnaltà e modaltà del trattamento; c) della logca applcata n caso d trattamento effettuato con l'auslo d strument elettronc; d) degl estrem dentfcatv del ttolare, de responsabl e del rappresentante desgnato a sens dell'artcolo 5, comma 2; e) de soggett o delle categore d soggett a qual dat personal possono essere comuncat o che possono venrne a conoscenza n qualtà d rappresentante desgnato nel terrtoro dello Stato, d responsabl o ncarcat. L'nteressato ha, altresì, drtto d ottenere: a) l'aggornamento, la rettfcazone ovvero, quando v ha nteresse, l'ntegrazone de dat; b) la cancellazone, la trasformazone n forma anonma o l blocco de dat trattat n volazone d legge, compres quell d cu non è necessara la conservazone n relazone agl scop per qual dat sono stat raccolt o successvamente trattat; c) l'attestazone che le operazon d cu alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto rguarda l loro contenuto, d coloro a qual dat sono stat comuncat o dffus, eccettuato l caso n cu tale adempmento s rvela mpossble o comporta un mpego d mezz manfestamente sproporzonato rspetto al drtto tutelato. 8

il Regolamento per l attività di collaborazione studenti emanato con D.R. n. 765/2017 del 6/03/2017;

il Regolamento per l attività di collaborazione studenti emanato con D.R. n. 765/2017 del 6/03/2017; BADO PER 22 BORSE DI COLLABORAZIOE STUDETI A.A. 2017/2018 LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO LA BIBLIOTECA AGELO MOTEVERDI IL PRESIDE DELLA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA VISTO VISTO l art. 11 del Decreto

Dettagli

FACOLTA DI INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE BANDO PER 46 BORSE DI COLLABORAZIONE. IL PRESIDE DELLA STRUTTURA Prof. Antonio D Andrea

FACOLTA DI INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE BANDO PER 46 BORSE DI COLLABORAZIONE. IL PRESIDE DELLA STRUTTURA Prof. Antonio D Andrea FACOLTA DI IGEGERIA CIVILE E IDUSTRIALE BADO PER 46 BORSE DI COLLABORAZIOE IL PRESIDE DELLA STRUTTURA Prof. Antono D Andrea VISTO l art. 11 del Decreto Legslatvo 29 marzo 2012 n. 68, che prevede la possbltà

Dettagli

la disposizione direttoriale n. 117 del , riguardante l assegnazione del budget ai Direttori dell Area relativamente all esercizio 2017;

la disposizione direttoriale n. 117 del , riguardante l assegnazione del budget ai Direttori dell Area relativamente all esercizio 2017; Decreto n. 2750 del 06.11.2017 BADO PER 20 BORSE DI COLLABORAZIOE PER ATTIVITA DI SUPPORTO E SOSTEGO AMMIISTRATIVO I FAVORE DI STUDETI DISABILI E CO DSA - A.A._2017/2018 IL RETTORE VISTO l art. 11 del

Dettagli

BANDO PER 60 BORSE DI COLLABORAZIONE LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO IL CIAO NEL PERIODO DAL 1 GIUGNO AL 31 OTTOBRE 2017 IL RETTORE

BANDO PER 60 BORSE DI COLLABORAZIONE LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO IL CIAO NEL PERIODO DAL 1 GIUGNO AL 31 OTTOBRE 2017 IL RETTORE BANDO PER 60 BORSE DI COLLABORAZIONE LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO IL CIAO NEL PERIODO DAL 1 GIUGNO AL 31 OTTOBRE 2017 IL RETTORE DR 889/2017 del 20/03/2017 VISTO l art. 11 del Decreto Legslatvo

Dettagli

Disposizione (AOO Periferiche) N. 80/2017 Prot. n del 16/10/ [UOR: SI Classif. III/12]

Disposizione (AOO Periferiche) N. 80/2017 Prot. n del 16/10/ [UOR: SI Classif. III/12] Dsposzone (AOO Perferche). 80/2017 Prot. n. 0000737 del 16/10/2017 - [UOR: SI000092 - Classf. III/12] BADO PER. 9 BORSE DI COLLABORAZIOE STUDETI AO ACCADEMICO 2017/2018 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMETO DI

Dettagli

Decreto Rettorale n. 3060/2017 del 27/11/2017 IL RETTORE VISTO

Decreto Rettorale n. 3060/2017 del 27/11/2017 IL RETTORE VISTO Bando per 30 borse d collaborazone per l supporto presso l CIAO Centro Informazon Accoglenza Orentamento per l perodo compreso tra l 5 febbrao e l 30 gugno 208 IL RETTORE Decreto Rettorale n. 3060/207

Dettagli

BANDO PER 10 BORSE DI COLLABORAZIONE LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO DIPARTIMENTO DI SCIENZE ODONTOSTOMATOLOGICHE E MAXILLO FACCIALI

BANDO PER 10 BORSE DI COLLABORAZIONE LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO DIPARTIMENTO DI SCIENZE ODONTOSTOMATOLOGICHE E MAXILLO FACCIALI BADO PER 10 BORSE DI COLLABORAZIOE LA CUI ATTIVITA VERRA SVOLTA PRESSO DIPARTIMETO DI SCIEZE ODOTOSTOMATOLOGICHE E MAXILLO FACCIALI IL DIRETTORE DEL DIPARTIMETO VISTO l art. 11 del Decreto Legslatvo 29

Dettagli

BANDO PER 6 BORSE DI COLLABORAZIONE PER ATTIVITA DI SUPPORTO ALLL ATTIVITA DI MERCHANDISING DELLA SAPIENZA IL RETTORE

BANDO PER 6 BORSE DI COLLABORAZIONE PER ATTIVITA DI SUPPORTO ALLL ATTIVITA DI MERCHANDISING DELLA SAPIENZA IL RETTORE BADO PER 6 BORSE DI COLLABORAZIOE PER ATTIVITA DI SUPPORTO ALLL ATTIVITA DI MERCHADISIG DELLA SAPIEZA IL RETTORE Decreto Rettorale n. 270/207 del 26/0/207 VISTO l art. del Decreto Legslatvo 29 marzo 202

Dettagli

BANDO PER N. 12 BORSE DI COLLABORAZIONE STUDENTI PER I LABORATORI DIDATTICI E PER I MUSEI DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE CHARLES DARWIN

BANDO PER N. 12 BORSE DI COLLABORAZIONE STUDENTI PER I LABORATORI DIDATTICI E PER I MUSEI DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE CHARLES DARWIN Prot. n. 2275, Rep.548/2017 del 18/10/2017 BADO PER. 12 BORSE DI COLLABORAZIOE STUDETI PER I LABORATORI DIDATTICI E PER I MUSEI DEL DIPARTIMETO DI BIOLOGIA E BIOTECOLOGIE CHARLES DARWI IL DIRETTORE DEL

Dettagli

FACOLTA FARMACIA E MEDICINA Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2017/2018

FACOLTA FARMACIA E MEDICINA Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2017/2018 FACOLTA FARMACIA E MEDICIA Dpartmento d Chmca e Tecnologe del Farmaco BADO PER LE DOMADE DI COLLABORAZIOE STUDETI AO ACCADEMICO 2017/2018 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMETO VISTO VISTO VISTO VISTA l art. 11

Dettagli

Pagina 1 di 10 DECRETA

Pagina 1 di 10 DECRETA BADO PER 12 BORSE DI COLLABORAZIOE PER IL SUPPORTO PRESSO IL SETTORE PER GLI STUDETI CO TITOLO STRAIERO DELL UIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIEZA D.R. 218/2017 del 20/01/2017 IL RETTORE VISTO l Regolamento

Dettagli

Decreto n. 866 del

Decreto n. 866 del Decreto n. 866 del 21.03.2016 BADO PER.3 BORSE DI COLLABORAZIOE PER ATTIVITA DI TUTORATO ALLA PARI I FAVORE DI STUDETI DISABILI E CO DSA (DISTURBI SPECIFICI DELL APPREDIMETO) PRESSO LA SEDE DI LATIA DELLA

Dettagli

IL RETTORE. VISTO il dispositivo direttoriale n del (cd DD Deleghe);

IL RETTORE. VISTO il dispositivo direttoriale n del (cd DD Deleghe); Decreto rettorale n. 2580 del 24.10.2016 BANDO PER 20 BORSE DI COLLABORAZIONE PER ATTIVITA DI TUTORATO ALLA PARI DA SVOLGERSI PRESSO IL SETTORE PER LE RELAZIONI CON STUDENTI PORTATORI DI HANDICAP DELLA

Dettagli

IL RETTORE. la delibera n. 308/14 del Consiglio di Amministrazione del che ha approvato il bilancio di previsione per l esercizio 2015;

IL RETTORE. la delibera n. 308/14 del Consiglio di Amministrazione del che ha approvato il bilancio di previsione per l esercizio 2015; BADO PER 40 BORSE DI COLLABORAZIOE PER IL SUPPORTO PRESSO IL CIAO DELL UIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIEZA EL PERIODO DAL 1 OTTOBRE 2016 AL 31 GEAIO 2017 IL RETTORE D.R. n. 379/2016 del 08/02/2016

Dettagli

BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE DI STUDENTI ANNO 2016/2017 IL DIRETTORE DELLA BIBLIOTECA

BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE DI STUDENTI ANNO 2016/2017 IL DIRETTORE DELLA BIBLIOTECA BIBLIOTECA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE BIBLIOTECA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE DI STUDENTI ANNO 2016/2017 IL DIRETTORE DELLA BIBLIOTECA

Dettagli

Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica n. 10 borse

Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica n. 10 borse BADO PER. 125 BORSE DI COLLABORAZIOE PER IL SERVIZIO DI ORIETAMETO E TUTORATO (SORT) DELL UIVERSITA LA SAPIEZA DI ROMA, PER IL PERIODO DA GEAIO 2017 A DICEMBRE 2017 D.R. 2685/2016 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI 17 ASSEGNI FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITÁ DI TUTORATO PER L ANNO ACCADEMICO 2016/2017

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI 17 ASSEGNI FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITÁ DI TUTORATO PER L ANNO ACCADEMICO 2016/2017 Unverstà degl Stud d Roma LA SAPIEZA Facoltà d Gursprudenza DISPOSIZIOE prot. n. 0000547 rep. n. 59/2016 del 13/12/2016 classf. VII/1 f. 2016-VII/1.10 BADO DI COCORSO PER L ATTRIBUZIOE DI 17 ASSEGI FIALIZZATI

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE DI STUDENTI A. A. 2013/2014

BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE DI STUDENTI A. A. 2013/2014 FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE, SOCIOLOGIA, COMUNICAZIONE BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE DI STUDENTI A. A. 2013/2014 IL PRESIDE DELLA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE, SOCIOLOGIA, COMUNICAZIONE (Prof.

Dettagli

Università degli Studi di Enna Kore Facoltà di Ingegneria ed Architettura. DECRETO n. 09/2011 del 10 maggio 2011

Università degli Studi di Enna Kore Facoltà di Ingegneria ed Architettura. DECRETO n. 09/2011 del 10 maggio 2011 DECRETO n. 09/2011 del 10 maggo 2011 Bando per l attrbuzone d n. 3 Borse d studo per l ottenmento dell attestato d plota VDS Volo Dporto Sportvo IL PRESIDE Vsto Vsto Vsta Vsta Vsta Vsto l regolamento ddattco

Dettagli

FACOLTA FARMACIA E MEDICINA

FACOLTA FARMACIA E MEDICINA FACOLTA FARMACIA E MEDICINA DIPARTIMENTO DI SCIENZE ANATOMICHE, ISTOLOGICHE, MEDICO LEGALI E DELL APPARATO LOCOMOTORE Il Drettore Prof. Elo Zparo BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE STUDENTI ANNO ACCADEMICO

Dettagli

PRESIDENZA FACOLTA FARMACIA E MEDICINA BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015/206 IL PRESIDE

PRESIDENZA FACOLTA FARMACIA E MEDICINA BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015/206 IL PRESIDE PRESIDENZA FACOLTA FARMACIA E MEDICINA BANDO PER LE DOMANDE DI COLLABORAZIONE STUDENTI ANNO ACCADEMICO 201/206 IL PRESIDE VISTO L art. 13 della Legge 2.12.1991 n. 390, che prevede la possbltà per l Unverstà

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

Prot.709 /a7 Messina, lì 18/02/2014

Prot.709 /a7 Messina, lì 18/02/2014 IV^ ISTITUTO COMPRENSIVO G. LEOPARDI Pazza Stella Mars Rone Mnssale 98125 MESSINA - Tel./Fax 0902935502 Cod.fscale 80006720835 - Cod.meccanografco MEIC86200B E-mal: mec86200b@struzone.t - mec86200b@pec.struzone.t

Dettagli

Per ragioni d'urgenza, il servizio potrà essere affidato ed eseguito anche in pendenza di stipula contrattuale.

Per ragioni d'urgenza, il servizio potrà essere affidato ed eseguito anche in pendenza di stipula contrattuale. AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst Servzo d mantenmento verde e pccola manutenzone da svolgers presso l Isttuto d Rcerca Bogem s.c.ar.l. Va Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria Responsable del provvedmento fnale : Solnas Grazella - tel.0783/378206 - ragonera@comune.solaru sto Acquszone d ben e servz d Fnanzaro Trbutaro Grazella Solnas 0783-378206 ragonera@comune.solaru preventv

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

DELIBERA N. 328/10/CONS DEFINIZIONE DELL INDICE DI QUALITÀ GLOBALE (IQG) DEL SERVIZIO UNIVERSALE L AUTORITÁ

DELIBERA N. 328/10/CONS DEFINIZIONE DELL INDICE DI QUALITÀ GLOBALE (IQG) DEL SERVIZIO UNIVERSALE L AUTORITÁ DELIBERA N. 328/10/CONS DEFINIZIONE DELL INDICE DI QUALITÀ GLOBALE (IQG) DEL SERVIZIO UNIVERSALE L AUTORITÁ NELLA runone del Consglo del 8 luglo 2010; VISTA la legge 14 novembre 1995, n. 481, recante norme

Dettagli

Assessorato regionale dell'energia e dei servizi di pubblica utilità. Istallazioni gruppi elettrogeni di potenza superiore a 3 MW o 1 MW

Assessorato regionale dell'energia e dei servizi di pubblica utilità. Istallazioni gruppi elettrogeni di potenza superiore a 3 MW o 1 MW PRESIDENZA / ASSESSORATO: Assessorato regonale dell'energa e de servz d pubblca utltà DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Dpartmento dell'energa Procedmento: Matera: Energa Istallazon grupp elettrogen

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

SCIENZE BIOMOLECOLARI E CELLULARI

SCIENZE BIOMOLECOLARI E CELLULARI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso d laurea magstrale n SCIENZE BIOMOLECOLARI E CELLULARI Classe 6M Lauree magstral n Bologa (DM 270/04, DM 17/10)

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

ALLEGATO N. 7 AL PTPC COMUNE DI UMBERTIDE

ALLEGATO N. 7 AL PTPC COMUNE DI UMBERTIDE ALLEGATO N. 7 AL PTPC MODELLO N. 1 Al Segretaro Generale, Responsable Antcorruzone OGGETTO: dcharazone generale d conoscenza del Pano 2016-2018 d Prevenzone della Corruzone, del Programma trennale per

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

Prot Ravenna, 12 OTTOBRE 2006

Prot Ravenna, 12 OTTOBRE 2006 MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Uffco Scolastco Regonale per l Emla Romagna U.S.P. d Va S.Agata, 22 48100 RA Tel. 054433057 Fax 054432263 Prot. 6503, 12 OTTOBRE 2006 Oggetto: Rpartzone fond per attvtà

Dettagli

-9 APRZQto. Facendo seguito alle circolari I.N.P.S. n. 131 del 19 novembre 2012 e n. 12 del 25 gennaio 2013,

-9 APRZQto. Facendo seguito alle circolari I.N.P.S. n. 131 del 19 novembre 2012 e n. 12 del 25 gennaio 2013, tf&?teó&t& Roma, 2 8 MAR. 2013 Prot. n. CORPO FORESTALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE Servzo IV Bys0ne-15-A - -9 APRZQto DDRAMAZIONE GENERALE A TUTTO IL PERS ONAJLE ' P...:. OGGETTO: Crcolar EN.F.S."t"42'::e~n;

Dettagli

8.2 CORSO DI FORMAZIONE

8.2 CORSO DI FORMAZIONE SRVeSS Sstema d Rfermento Veneto per la Scurezza nelle Scuole La runone perodca 8.2 CORSO DI FORMAZIONE RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA EX D.Lgs. 81/08 LA RIUNIONE PERIODICA DI SICUREZZA

Dettagli

UNIVERSITÀ VITA-SALUTE SAN RAFFAELE

UNIVERSITÀ VITA-SALUTE SAN RAFFAELE UNVERSTÀ VTA-SALUTE SAN RAFFAELE DECRETO RETTORALE N. 4809 Vsta Vsto Vsta Vste la Legge 2 agosto 1999, n. 264 L RETTORE l Decreto del Mnstero dell'struzone, dell'unverstà e della Rcerca del 22 ottobre

Dettagli

RICHIESTA DI ACQUISTO

RICHIESTA DI ACQUISTO RICHIESTA DI ACQUISTO Rchesta numero DATI DEL CLIENTE (complare n stampatello) Nome e Cognome / Rag. Socale Tpologa Clente Cod. Fscale Partta IVA Telefono Cellulare Indrzzo d resdenza Va/P.zza - N cvco

Dettagli

Dichiarazione di responsabilità (per figli maggiorenni studenti)

Dichiarazione di responsabilità (per figli maggiorenni studenti) D r e z o nepr e v de nz a d vor z at o comun caz onenegat va. Dcharazone d responsabltà (per fgl maggorenn student) Il/La sottoscrtto/a codce fscale data d nascta luogo nascta (Comune) provnca DICHIARA

Dettagli

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione VIA CHIANTIGIANA, 26/A VIA NICOLODI, 2. fs004008@struzone.t - fs004008@pec.struzone.t - www.elsamorante.gov.t codce fscale 94017140487 Classe QUARTA Anno scolastco 2014-2015 CORSO O.S.S. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Roma, Roma, 11 gennaio 2006

Roma, Roma, 11 gennaio 2006 Roma, Roma, 11 gennao 2006 DIREZIONE CENTRALE TFS TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE UFFICIO I A Drgent General Central e Compartmental A Drgent degl Uffc Central, Autonom, Compartmental e Provncal A Coordnator

Dettagli

PROCEDURA DI CONFERIMENTO DELLA CAPACITÀ DI RIGASSIFICAZIONE AD INIZIO ANNO TERMICO (LUGLIO 2015)

PROCEDURA DI CONFERIMENTO DELLA CAPACITÀ DI RIGASSIFICAZIONE AD INIZIO ANNO TERMICO (LUGLIO 2015) PROCEDURA DI CONFERIMENO DELLA CAPACIÀ DI RIGASSIFICAZIONE AD INIZIO ANNO ERMICO (LUGLIO 2015) La presente procedura vene pubblcata secondo quanto prevsto al paragrafo Confermento d capactà ad nzo Anno

Dettagli

Centri Estivi 2Ot5 AW!SO. 4.l Attività. 4. Modalità di attuazione. 3. Destinatari. 2. obiettlvi

Centri Estivi 2Ot5 AW!SO. 4.l Attività. 4. Modalità di attuazione. 3. Destinatari. 2. obiettlvi = 5 U rsùruùo d' Provdenza. Alest nza p l dp6.dent d Roma Caprlel6 AW!SO Centr Estv 2Ot5 1. Oggetto L 'lpa promuove numerose ìnzatve neì settor cultural, rcreatv, assstenzal e prevdenzal, atte a soddsfare

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA "Licinio Refice " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO. Pianoforte

CONSERVATORIO DI MUSICA Licinio Refice  FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO. Pianoforte CONSERVATORIO DI MUSICA "Lcno Refce " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO Panoforte Requst per l'ammssone. Accedono al Benno spermentale d II lvello, tramte specfco esame,

Dettagli

Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado dei Comuni di Bientina e Buti (PI)

Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado dei Comuni di Bientina e Buti (PI) I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E I Q B A L M A S I H Scuola dell Infanza, Prmara e Secondara d Prmo Grado de Comun d Bentna e But (PI) Sede Prncpale ed Uffc c/o Scuola Second. d Prmo

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI STAND PER L ESERCIZIO DEL MERCATO AGRICOLO COMUNALE

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI STAND PER L ESERCIZIO DEL MERCATO AGRICOLO COMUNALE BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI STAND PER L ESERCIZIO DEL MERCATO AGRICOLO COMUNALE Il Responsable del Servzo Vsto l Regolamento d dscplna del mercato agrcolo comunale, approvato con Delbera d Consglo

Dettagli

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE UNIVERSIÀ DEGLI SUDI DI FERRARA Corso d laurea magstrale n SCIENZE INFERMIERISICHE E OSERICHE Classe LM/SN1 Scenze nfermerstche e ostetrche (DM 270/04) ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL SUDDEO DOCUMENO ORÀ

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, PATROCINI E FINANZIAMENTI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, PATROCINI E FINANZIAMENTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, PATROCINI E FINANZIAMENTI PREMESSA L Ente Parco Nazonale del Clento e Vallo d Dano rconosce alle attvtà cultural legate alla salvaguarda, valorzzazone e promozone

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

Invio fascicolo di Bilancio

Invio fascicolo di Bilancio HELP DESK Nota Salvatempo 0052 TUTTOBILANCIO Invo fasccolo d Blanco Quando serve D seguto sono elencat passagg da segure per predsporre, frmare e scarcare una pratca d Blanco (Modello B) per la presentazone

Dettagli

BANDO. CENTRO RESIDENZIALE ANZIANI UMBERTO I Via San Rocco PIOVE DI SACCO PD RENDE NOTO AUTONOMIE LOCALI ),

BANDO. CENTRO RESIDENZIALE ANZIANI UMBERTO I Via San Rocco PIOVE DI SACCO PD RENDE NOTO AUTONOMIE LOCALI ), CENTRO RESDENZALE ANZAN UMBERTO Va San Rocco 1 35028 POVE D SACCO PD Tel 09/9712611 Fax 09/9712690 Protocoìlo H }0 0DM30 0 0 Pove d Sacco 11 D7«2012 Uscña Uff, Personale-Resp«SGQ Antono Pìzzut0 CONCORSO

Dettagli

M a r ia S t e f a n ia PlPIA

M a r ia S t e f a n ia PlPIA M a r a S t e f a n a PlPA C u r r c u l u m V t a e nformazon personal Nome ndrzzo Cellulare Telefono Fax E-mal Mara Stefana Ppa Va Nunzo Morello 40 (studo legale) (+ 39) 3202743281 (+ 39) 091.6256125

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

Punto n. 5 all ordine del giorno Accreditamento corsi di studio

Punto n. 5 all ordine del giorno Accreditamento corsi di studio Rapport d Resame Denomnazone del Corso d Studo : AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Classe : LM-77 Sede : VITERBO - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E IMPRESA Prmo anno accademco d attvazone: a.a.2012/2013 La

Dettagli

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Abruzzo e del Mouse G. Caporale TERAMO

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Abruzzo e del Mouse G. Caporale TERAMO Isttuto Zooprofattco Spermentale dell Abruzzo e del Mouse G. Caporale TERAMO DELIBERAZIONE DEL DIREflORE GENERALE Aegat 1 Q Immedatamente esegube DELIBERAZ1ONEN. AVENTE AD OGGETTO: cal for proposalefsà

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Facoltà di Ingegneria. Corso di Sistemi di Controllo di Gestione SCG-E04

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Facoltà di Ingegneria. Corso di Sistemi di Controllo di Gestione SCG-E04 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso d Allocazone de centr d servzo SCG-E04 Le fas del processo d msurazone de cost Fase 1 Rlevazone de cost Fase 2 Assegnazone de cost Cost drett (Drect cost) Attrbuzone

Dettagli

1)1. Settore Affari Generali e 1)1 POMPEI Finanziari DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. IL DIRIGENTE AFFARI GENERALI E I9NANZIARI dr, wgenib PISCINO

1)1. Settore Affari Generali e 1)1 POMPEI Finanziari DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. IL DIRIGENTE AFFARI GENERALI E I9NANZIARI dr, wgenib PISCINO n. W CrrF Settore Affar General e 1)1 POMPEI Fnanzar N\ \ I \ >1 \ \R l n n dei nanta tta date DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Settore I Affar General e Fnanzar Proposta d determnazone del Drgente prot. del

Dettagli

REGIONEY ROMA 6 LAZIO ~ ------------~---

REGIONEY ROMA 6 LAZIO ~ ------------~--- +ASL REGONEY ROMA 6 LAZO ~ U.O.c. Formazone-Comuncazone Unta' Operatva Formazone Te!. 0693273839-390 l Fax 0693273919 f Q ~ () () _ 1_ 00 t L Protocollo no )J,J. ~..v del rj...1...a ~ 4 P ------------~---

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO Azlendll... USl9 Grosseto AZENDA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109-58100 GROSSETO - Tel. 0564/485111-485551 - C. Fsc. P. va 00315940536 DELBERAZONE DEL DRETTORE GENERALE DOT. DANELE TEST 290 ~ DEL 2 9

Dettagli

ARFAT Anerzci reqonaie P ft b r

ARFAT Anerzci reqonaie P ft b r / ARFAT Anerzc reqonaie P ft b r doua Toscana Decreto del Drettore Generale N ) del Proponente:Dott. ssa Dan ela Masn Settore Provvedtorato Pubblctà/Pubblcazone: Atto soggetto a pubblcazone ntegrale (sto

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

Economia degli intermediari finanziari. Lo sconto

Economia degli intermediari finanziari. Lo sconto Economa degl ntermedar fnanzar Lo sconto 1. Introduzone Lo sconto è una forma d smoblzzo de credt commercal utlzzable nel caso n cu l mpresa regol propr scamb medante effett cambar, ossa ttol d credto

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Allegato alla D.D. Area 3 Territorio n. 314 del

Allegato alla D.D. Area 3 Territorio n. 314 del Allegato alla D.D. Area 3 Terrtoro n. 314 del 09.09.2008 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE COMUNE DI SEREGNO PROVINCIA DI MONZA BRIANZA COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE ATTIVITÀ NORMATA (D.M. 18.03.1996

Dettagli

Modello del Gruppo d Acquisto

Modello del Gruppo d Acquisto InVMall - Intellgent Vrtual Mall Modello del Gruppo d Acqusto Survey L attvtà svolta per la realzzazone dell attvtà B7 Defnzone del Gruppo d Acqusto e de Relatv Algortm d Inferenza, prevsta dal captolato

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

Telefoni Avaya T3 collegabile a Integral 5 Configurazione e utilizzo sala conferenze Integrazione del manuale utente

Telefoni Avaya T3 collegabile a Integral 5 Configurazione e utilizzo sala conferenze Integrazione del manuale utente Telefon Avaya T3 collegable a Integral 5 Confgurazone e utlzzo sala conferenze Integrazone del manuale utente Issue 1 Integral 5 Software Release 2.6 Settembre 2009 Utlzzo sala conferenze Utlzzo sala conferenze

Dettagli

DELIBERAZIONE O G G E T T O

DELIBERAZIONE O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA [INITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 152 del 27/02/2014 O G G E T T O Lqudazone contrbuto regona a favore del persone affette da scros tera amotrofca (SL.A.),

Dettagli

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Abruzzo e del Mouse G. Caporale

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Abruzzo e del Mouse G. Caporale Isttuto Zooproflattco Spermentale dell Abruzzo e del Mouse G. Caporale TE RAM O DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Allegat n. X Immedatamente eseguble DELIBERAZIONE N AVENTE AD OGGETTO: ACQUISTO DI DUE

Dettagli

Impresa Familiare - Quadro RR

Impresa Familiare - Quadro RR HELP DESK Nota Salvatempo 0005 MODULO Impresa Famlare - Quadro RR Quando serve Novtà Termn presentazone Gestre n modo veloce ed ntegrato l Quadro RR n caso d Impresa famlare. Rportare sulla delega del

Dettagli

RICHIESTA DI ATTIVAZIONE CONTRATTO DI MANUTENZIONE E ASSISTENZA DEGLI IMPIANTI TERMICI E/O TECNOLOGICI

RICHIESTA DI ATTIVAZIONE CONTRATTO DI MANUTENZIONE E ASSISTENZA DEGLI IMPIANTI TERMICI E/O TECNOLOGICI RICHIESTA DI ATTIVAZIONE CONTRATTO DI MANUTENZIONE E ASSISTENZA DEGLI IMPIANTI TERMICI E/O TECNOLOGICI Rchesta numero DATI DEL CLIENTE (complare n stampatello) Nome e Cognome / Rag. Socale Tpologa Clente

Dettagli

Richiesta di emissione Buono d Ordine

Richiesta di emissione Buono d Ordine Dpartmento d UNIMORE 7* Scenze della Vta Rchesta d emssone Buono d Ordne U Bologa fl Chmca O Orto Botanco fl Sc. Agrare Bomedche fl Sc. Farmaceutche Modena, l 210316 Forntore BECKMAN COULTER Indrzzo Va

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

cjncà Calabria e Sicilia in collaborazione con CO.IN.FO. e Fondazione CRUI LA CONTABILITÀ ECONOMICOPATRIMOMALE NEGLI ATENEI: NORME, METODO, APPUCATIVI

cjncà Calabria e Sicilia in collaborazione con CO.IN.FO. e Fondazione CRUI LA CONTABILITÀ ECONOMICOPATRIMOMALE NEGLI ATENEI: NORME, METODO, APPUCATIVI cjncà n collaborazone con CO.IN.FO. e Fondazone CRUI LA CONTABILITÀ ECONOMICOPATRIMOMALE NEGLI ATENEI: NORME, METODO, APPUCATIVI Corso d formazone Unverstà degl Stud d Messna Messna, 14 e 15 aprle 2015

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Crter per la determnazone delle condzon economche d forntura del gas naturale a clent fnal e dsposzon n matera d tarffe per l attvtà d dstrbuzone - Delberazone 4 dcembre 2003, n. 138/03 dell Autortà per

Dettagli

La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008

La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008 REGONE SCLA REGONE LAZO REGONE PEMONTE CONVEGNO NAZONALE SCUREZZA NE CONTRATT PUBBLC Problematiche e prospettive applicative Gestione della sicurezza nei lavori pubblici Palermo - 28 ottobre 2008 Palazzo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO Unverstk degl Stud d Palermo Ttolo 111 Classe 6 Fasccolo N 669 O1 O3 18 JO9/2Ol J_go DECRETO N. 2907-2013 BANDO DI CONCORSO PER LAMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA NELL UNIVERSITA DEGLI STUDI

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO l AZENA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109~581 GROSSETO ~ Tel. 0564/485111 485551 C. Fsc. P. va 315940536 ELBERAZONE o 1 1 5 - ~ 2O M~R. 2012 N...EL... OGGETTO: "Nota dell'assessore al rtto alla Salute

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO stà degl Stud d Palermo l (lasc 6 Fasccolo del 30092013 go DECRETO N. 2907-2013 BANDO DI CONCORSO PER I)AMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RCERCA NELLUNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Anno Accademco 2013/2014

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Fisica Biologia, ecologia e scienza della terra Chimica e Tecnologie Chimiche Matematica e Informatica

Fisica Biologia, ecologia e scienza della terra Chimica e Tecnologie Chimiche Matematica e Informatica DR n. 236 del 02-03-2016 ERASMUS+ Programme, Key Acton 1 Learnng Moblty of Indvduals Bando d Concorso per l assegnazone delle borse ERASMUS+ per perod d studo all estero Anno Accademco 2016/2017 IL RETTORE

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9"* @y*d"-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9* @y*d-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1 Mod. 162 /f*e*ékfu utff6úà/6r.** DPARTMENTO PER LE RSORSE DRCHE DREZONE PER LA DFESA DEL MARE 6tro,gq Al Comune d Procda Va LbeÉà, L2-80079 Procda (NA1 % -r tèv {z l.e6ha @y*d"-/%éé/,tr 9"* ---4\ Oggetto:

Dettagli

PORTALE CLIENTI GUIDA INTRODUTTIVA RAPIDA

PORTALE CLIENTI GUIDA INTRODUTTIVA RAPIDA Shell Chemcals PORTLE CLIENTI GUID INTRODUTTIV RPID CCEDI CONTENUTI GUID LL INTERFCCI UTENTE PROCESSI DI GESTIONE DEGLI ORDINI REGISTRI E REPORTING Schermata nzale Effettuare ordn I me ordn sul portale

Dettagli

Deutsche Bank. Carte di Credito. Guida all attivazione della Lista movimenti on line

Deutsche Bank. Carte di Credito. Guida all attivazione della Lista movimenti on line Carte d Credto Guda all attvazone della Lsta movment on lne Lsta movment on lne. Guda alla regstrazone all Area Clent e all attvazone del Codce Operatvo. Desder passare dalla Lsta movment cartacea alla

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Tribunale di Oristano Sezione La voro. I1 Tribonale di Oristano in composizione monocratica in funzione di Giodice del Lavoro

REPUBBLICA ITALIANA Tribunale di Oristano Sezione La voro. I1 Tribonale di Oristano in composizione monocratica in funzione di Giodice del Lavoro TRBUNALE Dl ORSTANO - seztone Lavoro ww~v. tr~bunale orsfano. ~t \ ;. REPUBBLCA TALANA Trbunale d Orstano Sezone La voro N NOME DEL POPOLO TALAN0 Trbonale d Orstano n composzone monocratca n funzone d

Dettagli

e government nnovazione Comune di Genova Genova un esperienza in comune Comune di Genova 30 marzo 2009 Genova, 16 Dicembre 2009

e government nnovazione Comune di Genova Genova un esperienza in comune Comune di Genova 30 marzo 2009 Genova, 16 Dicembre 2009 Comune d Genova Forum dell nnovazone nord est e government l nnovazone 30 marzo 2009 Genova 2001-2009 un esperenza n comune Genova, 16 Dcembre 2009 Agenda Forum dell nnovazone nord est Impuls : pan d e-government

Dettagli

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No EtON 33LIA A,a Pohtche per la Rqualfcazone, la Tutela e la Scurezza Ambentale e per l Attuazone delle Opere Pubblche Servzo Ecologa ATTO DIRIGENZIALE ORIGINALE Codfca adempment L.R.15/08 (trasparenza)

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA:

ISTRUZIONE OPERATIVA: Pagna 1 d 7 SETTORE LI CA calcestruzz AG aggregat LM LS AC AP da c. a. p. AL Acca da lamnat e INDICE: 1) Scopo 2) Campo d applcazone 3) Norma d rfermento 4) Defnzon e smbol 5) Responsabltà 6) Apparecchature

Dettagli