MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE"

Transcript

1 UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CATALOGO FORMATIVO Area Formativa: Gestione d impresa Sottoarea Denominazione Corso Tipologia Descrizione corso Totale Ore 70 Contabilità Contabilità - Livello base Formazione Generale Corso Base di Contabilità con elementi di diritto correlati N.B. Gli orari di fruizione dei corsi/moduli verranno decisi dall, di concerto con le imprese, nel rispetto delle esigenze produttive di queste ultime e dei lavoratori utenti. Obiettivi Esame finale/verifiche di apprendimento Far acquisire conoscenze specifiche valide ad accrescere le competenze spendibili nei contesti lavorativi di riferimento. Si MODULI Titolo Il sistema tributario L'azienda Statistica Elementi di diritto Contenuto 1) Proporzioni e calcoli percentuali 2) Interesse semplice e sconto commerciale 3) Titoli di credito: -cambiali, pagherò e tratte -Assegni: bancario e circolare -Valori mobiliari 4) La moneta: -Pagamenti internazionali - L Unione europea monetaria 5) Fondamenti e ruolo del sistema tributario italiano - Entrate tributarie: principali imposte dirette ed indirette, tasse, contributi - L Imposta sul valore aggiunto 6) Compravendita e documenti relativi 1) Gli istituti di credito 2) Azienda ed impresa 3) Patrimonio aziendale ed i suoi componenti 4) L inventario 5) L azienda ed i rapporti con il personale 1) Statistica: -oggetto, fasi dell indagine, raccolta dati e loro rielaborazione -La rappresentazione dei dati -La rappresentazione grafica dei dati - Moda, mediana, media aritmetica -Concetti generali -Soggetti di diritto -La famiglia -La successione ereditaria -Il rapporto giuridico -Cenni sulle obbligazioni -Il contratto in generale -Lo Stato -La Costituzione Italiana -Il Parlamento -Il Governo - Il Presidente della Repubblica -La Magistratura -La Corte Costituzionale -La Pubblica Amministrazione -Economia politica -Diritto del Lavoro Totale ore

2 Provincia di Cagliari: Fondazione Luigi Clerici G.AP. S.r.l. Cagliari, Via Brianza, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Cagliari, Via Malta, 28, ,00 Ierfop Cagliari, Via Platone, 1/3, ,00 Ente Leonardo Cagliari, Viale Poetto, 312, ,00 Enaip Cagliari, Viale S. Vincenzo, 57, ,00 Isfor Api Elmas, Via Nervi, Zona Industriale Casic Est, ,00 Enaip Muravera, S.S km 69, ,00 E.S.I.E.A. Orroli, Piazza Caduti c/o Scuole Elementari e Materne, ,00 E.S.I.E.A. Selargius, Circonvallazione quadrifoglio innesto ss 554, (CP 116) 840,00 ISFORCOOP Selargius, Via Efisio Loni, 6, ,00 29% Provincia di Carbonia-Iglesias: Ente Leonardo Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Ierfop Carbonia, Via Umbria, 22, ,00 Enaip Iglesias, Via Crocefisso, 72, ,00 ISFORCOOP Iglesias, Via Crocifisso, 90, 09016, 945,00 29% Provincia del Medio Campidano: E.S.I.E.A. Guspini, Via Baldini, ,00 Innovazione terziario ITER E.N.I.A.L. Guspini, Zona Industriale S.S. 126 km 95, ,00 Enaip San Gavino Monreale, Via Roma, 235, ,00 Provincia di Nuoro: Techne Associazione Paideia Nuoro, Via Toscana, 33, ,00 Istituto Tecnico Commerciale Statale "Salvatore Satta" Nuoro, Via Biscollai, s.n., ,00 Ente Leonardo Nuoro, Regione Badu e Carros, Loc. Funtana Buddia, ,00 CIOFS/FP Macomer, Via Nenni, ,00 Enaip Macomer, Via E. Lussu, 1, ,00

3 Provincia dell Ogliastra: Lanusei, Via Leonardoda Vinci, s.n., c/o Ente Leonardo Liceo Scientifico Statale, ,00 Enaip Lanusei, Strada per Ilbono, s.n., ,00 Ierfop Tortolì, Via Monsignor Virgilio, 91, ,00 Provincia di Olbia-Tempio: Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Olbia, Via Perugia, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 Techne Associazione Paideia Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Tempio Pausania, Via Martiri di Curraggia, 4, ,00 Provincia di Oristano: Enaip Oristano, Via Della Conciliazione, 58, ,00 Provincia di Sassari: Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Sassari, Via De Martini, 18, ,00 Ierfop Sassari, Via Caniga, 42, ,00 Enaip Sassari, Corso Vittorio Emanuele, 13, ,00 Enaip Chilivani, Via Stazione, s.n., ,00 I.S.F.O.A. - ExFor Experience & Formation Alghero, Via I Maggio c/o Istituto d'arte "F. Costantino", ,00

4 UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CATALOGO FORMATIVO Area Formativa: Sottoarea Denominazione Corso Tipologia Gestione d impresa Controllo di gestione Controllo di gestione - livello base Formazione Generale Descrizione corso Totale Ore 50 Percorso finalizzato a sviluppare competenze di base relative ai sistemi contabili e al bilancio, quale strumento gestionale per controllare costi/ricavi aziendali, prezzi/quantità da produrre, e per effettuare programmazioni finanziarie. N.B. Gli orari di fruizione dei corsi/moduli verranno decisi dall, di concerto con le imprese, nel rispetto delle esigenze produttive di queste ultime e dei lavoratori utenti. Obiettivi Esame finale/verifiche di apprendimento Mettere gli allievi in condizioni di: - gestire i flussi finanziari a breve e medio termine, programmando i fabbisogni e la liquidità; - gestire un sistema di rilevazione contabile orientato al controllo dei costi; - gestire un budget delle vendite, per area di business, a breve e medio termine, rilevando gli scostamenti; - monitorare attraverso un sistema di indici l andamento della gestione aziendale. Si MODULI Titolo Controllo budget e bilancio Contenuto I principali contenuti del corso sono: - controllo del budget e del cash flow - calcolo degli indici di bilancio - controllo e calcolo dei costi fissi e 50 variabili; costi complessivi e prezzi - calcolo del margine di contribuzione delle vendite alla copertura dei costi aziendali. Totale ore

5 Provincia di Cagliari: Confartigianato Cagliari, Via Ampere, 1, ,00 Fondazione Luigi Clerici G.AP. S.r.l. Cagliari, Via Brianza, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Cagliari, Via Malta, 28, ,00 FC Consulting Group Cagliari, Via Malta, 28, ,00 40% Ierfop Cagliari, Via Platone, 1/3, ,00 Ente Leonardo Cagliari, Viale Poetto, 312, ,00 Enaip Cagliari, Viale S. Vincenzo, 57, ,00 Elmas, Via Nervi, Zona Industriale Casic Isfor Api Est, ,00 Enaip Muravera, S.S km 69, ,00 E.S.I.E.A. Orroli, Piazza Caduti c/o Scuole Elementari e Materne, ,00 E.S.I.E.A. Selargius, Circonvallazione quadrifoglio innesto ss 554, (CP 116) 600,00 ISFORCOOP Selargius, Via Efisio Loni, 6, ,00 20% Provincia di Carbonia-Iglesias: Ente Leonardo Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Confartigianato Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Ierfop Carbonia, Via Umbria, 22, ,00 Enaip Iglesias, Via Crocefisso, 72, ,00 ISFORCOOP Iglesias, Via Crocifisso, 90, 09016, 675,00 20% Provincia del Medio Campidano: Confartigianato Sanluri, Via Gramsci, 90, ,00 San Gavino Monreale, Via Roma, 235, Enaip ,00 Innovazione terziario ITER E.N.I.A.L. Guspini, Zona Industriale S.S. 126 km 95, ,00 E.S.I.E.A. Guspini, Via Baldini, ,00

6 Provincia di Nuoro: Ente Leonardo Nuoro, Regione Badu e Carros, Loc. Funtana Buddia, ,00 Enaip Nuoro, Via Cucca, 21, ,00 Enaip Macomer, Via E. Lussu, 1, ,00 Techne Associazione Paideia Nuoro, Via Toscana, 33, ,00 FC Consulting Group Nuoro, Zona Industriale Prato Sardo, ,00 40% Istituto Tecnico Commerciale Statale "Salvatore Satta" Nuoro, Via Biscollai, s.n., ,00 Confartigianato Nuoro, Via Lombardia, 40, ,00 CIOFS/FP Macomer, Via Nenni, ,00 Provincia dell Ogliastra: Ente Leonardo Lanusei, Via Leonardoda Vinci, s.n., c/o Liceo Scientifico Statale, ,00 Enaip Lanusei, Strada per Ilbono, s.n., ,00 Confartigianato Lanusei, Via Don Bosco, 3, ,00 Ierfop Tortolì, Via Monsignor Virgilio, 91, ,00 Provincia di Olbia-Tempio: Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Olbia, Via Perugia, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 Techne Associazione Paideia Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Tempio Pausania, Via Martiri di Curraggia, 4, ,00

7 Provincia di Oristano: Enaip Oristano, Via Della Conciliazione, 58, ,00 FC Consulting Group Oristano, Via Cagliari, 179, ,00 40% Provincia di Sassari: FC Consulting Group Sassari, Via Oriani, 4, ,00 40% Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Sassari, Via De Martini, 18, ,00 Ierfop Sassari, Via Caniga, 42, ,00 Sassari, Corso Vittorio Emanuele, 13, Enaip ,00 Enaip Chilivani, Via Stazione, s.n., ,00 Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 I.S.F.O.A. - ExFor Experience & Formation Alghero, Via I Maggio c/o Istituto d'arte "F. Costantino", ,00

8 UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CATALOGO FORMATIVO Area Formativa: Gestione d Impresa Sottoarea Denominazione Corso Tipologia Descrizione Corso Totale ore 60 Controllo di Gestione Controllo di Gestione - Livello Intermedio Formazione Generale Il corso intende offrire una preparazione adeguata per affrontare e risolvere con professionalità e sicurezza le situazioni tipiche con cui si confronta l addetto al controllo di gestione, dalla pianificazione al budget, alla contabilità. N.B. Gli orari di fruizione dei corsi/moduli verranno decisi dall, di concerto con le imprese, nel rispetto delle esigenze produttive di queste ultime e dei lavoratori utenti. Obiettivi Esame finale/verifiche di apprendimento Il corso vuole perfezionare la formazione di professionisti e manager che operano nel controllo di gestione. In dettaglio: perfezionare le competenze e le abilità specifiche relative all'area Controllo di Gestione; studiare i nuovi strumenti e le nuove modalità di gestione delle informazioni. Si

9 Titolo Pianificazione e controllo Il budget La contabilità dei costi La contabilità analitica MODULI Contenuto - Cos'è il controllo di gestione - Pianificazione e controllo aziendale - 16 La pianificazione strategica, il controllo direzionale e il controllo operativo - La Relazione tra processi di pianificazione e controllo e struttura organizzativa: l'importanza della funzione amministrativa - Come conciliare il controllo di gestione e le esigenze organizzative. - Sistemi di pianificazione e controllo della gestione: come si attuano 12 e quali sono i risultati - Il Sistema di budget: cos'e', come si applica e quale deve essere il suo ruolo in azienda - I tre stadi di sviluppo di una cultura di budget - Le funzioni e le parti del budget aziendale - Le fasi fondamentali di formulazione del budget: uno schema logico su come operare - Quali sono le cause di variazioni tra programma e risultato effettivo. - Classificare correttamente i costi - Identificare e calcolare 16 correttamente i costi diretti, indiretti, fissi e variabili - Calcolare il Break-even point: conoscere il volume minimo di vendita per creare profitto - Configurare i costi specifici e quelli comuni in funzione di differenti oggetti di calcolo - La contabilità analitica: conoscere i costi per destinazione - Il flusso logico: l'orientamento ai Centri di - Calcolare il costo di prodotto - Direct costing e Full costing. - La struttura degli oggetti di calcolo: capire cosa si vuol misurare - Il 16 sistema di Co.An.: le fasi funzionali necessarie ad una corretta gestione dei costi per destinazione - Fase 1: l'allocazione - Fase 2: il Ribaltamento - Fase 3: l'imputazione - Le componenti di reddito specifiche di ogni oggetto: la loro corretta valorizzazione - I conti economici per oggetti di calcolo: sapere dove si crea reddito in azienda e dove invece lo si distrugge. Totale ore

10 Provincia di Cagliari: Confartigianato Cagliari, Via Ampere, 1, ,00 Fondazione Luigi Clerici G.AP. S.r.l. Cagliari, Via Brianza, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Cagliari, Via Malta, 28, ,00 FC Consulting Group Cagliari, Via Malta, 28, ,00 40% Ierfop Cagliari, Via Platone, 1/3, ,00 Ente Leonardo Cagliari, Viale Poetto, 312, ,00 Enaip Cagliari, Viale S. Vincenzo, 57, ,00 Elmas, Via Nervi, Zona Industriale Casic Isfor Api Est, ,00 Enaip Muravera, S.S km 69, ,00 E.S.I.E.A. Orroli, Piazza Caduti c/o Scuole Elementari e Materne, ,00 E.S.I.E.A. Selargius, Circonvallazione quadrifoglio innesto ss 554, (CP 116) 720,00 ISFORCOOP Selargius, Via Efisio Loni, 6, ,00 25% Provincia di Carbonia-Iglesias: Ente Leonardo Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Confartigianato Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Ierfop Carbonia, Via Umbria, 22, ,00 Enaip Iglesias, Via Crocefisso, 72, ,00 ISFORCOOP Iglesias, Via Crocifisso, 90, 09016, 810,00 25% Provincia del Medio Campidano: Confartigianato Sanluri, Via Gramsci, 90, ,00 San Gavino Monreale, Via Roma, 235, Enaip ,00 Innovazione terziario ITER E.N.I.A.L. Guspini, Zona Industriale S.S. 126 km 95, ,00 E.S.I.E.A. Guspini, Via Baldini, ,00

11 Provincia di Nuoro: FC Consulting Group Nuoro, Zona Industriale Prato Sardo, ,00 40% Techne Associazione Paideia Nuoro, Via Toscana, 33, ,00 Confartigianato Nuoro, Via Lombardia, 40, ,00 Enaip Nuoro, Via Cucca, 21, ,00 Istituto Tecnico Commerciale Statale "Salvatore Satta" Nuoro, Via Biscollai, s.n., ,00 Ente Leonardo Nuoro, Regione Badu e Carros, Loc. Funtana Buddia, ,00 CIOFS/FP Macomer, Via Nenni, ,00 Enaip Macomer, Via E. Lussu, 1, ,00 Provincia dell Ogliastra: Ente Leonardo Lanusei, Via Leonardoda Vinci, s.n., c/o Liceo Scientifico Statale, ,00 Enaip Lanusei, Strada per Ilbono, s.n., ,00 Confartigianato Lanusei, Via Don Bosco, 3, ,00 Ierfop Tortolì, Via Monsignor Virgilio, 91, ,00 Provincia di Olbia-Tempio: Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Olbia, Via Perugia, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 Techne Associazione Paideia Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Tempio Pausania, Via Martiri di Curraggia, 4, ,00

12 Provincia di Oristano: Enaip Oristano, Via Della Conciliazione, 58, ,00 FC Consulting Group Oristano, Via Cagliari, 179, ,00 40% Provincia di Sassari: FC Consulting Group Sassari, Via Oriani, 4, ,00 40% Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Sassari, Via De Martini, 18, ,00 Ierfop Sassari, Via Caniga, 42, ,00 Sassari, Corso Vittorio Emanuele, 13, Enaip ,00 Enaip Chilivani, Via Stazione, s.n., ,00 Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 I.S.F.O.A. - ExFor Experience & Formation Alghero, Via I Maggio c/o Istituto d'arte "F. Costantino", ,00

13 UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CATALOGO FORMATIVO Area Formativa: Sottoarea Denominazione Corso Gestione d Impresa Controllo di Gestione Gestire e sviluppare la piccola impresa Tipologia Descrizione corso Totale Ore 84 Formazione Generale Per gestire una piccola impresa occorre avere conoscenze e metodologie adeguate. Questo corso di base è progettato per rispondere ai problemi di gestione complessiva delle piccole imprese, ed è rivolto a chi vuole operare in un'ottica interfunzionale e non specialistica. N.B. Gli orari di fruizione dei corsi/moduli verranno decisi dall, di concerto con le imprese, nel rispetto delle esigenze produttive di queste ultime e dei lavoratori utenti. Obiettivi Esame finale/verifiche di apprendimento Il corso si propone di far acquisire conoscenze, terminologie, metodi, tecniche e strumenti di base della gestione aziendale; stimolare una riflessione sullo stato di salute della propria azienda; avviare un processo di sviluppo della professionalità della piccola impresa; creare un'occasione di confronto, di circolazione delle esperienze e di conoscenza tra gli imprenditori e i partecipanti al corso. La struttura progettuale del programma è in gran parte costruita per problemi più che per materie. L'obiettivo è far sì che l'imprenditore possa affrontare e gestire tali criticità piuttosto che lavorare su definizioni e conoscenze. Il programma prevede un significativo utilizzo di metodi attivi di apprendimento. La struttura e l'articolazione temporale del programma favoriscono una proficua alternanza tra momenti di riflessione e sistematizzazione e momenti di attività professionale, in cui il partecipante potrà sperimentare nella realtà quanto appreso in aula. Si

14 Titolo Il marketing Contenuto MODULI Il rapporto impresa-mercato. Il comportamento d'acquisto dei clienti. La segmentazione e la scelta dei propri mercati obiettivo. Il posizionamento. L'analisi della concorrenza e la differenziazione. Le diverse strategie di marketing. Il marketing mix: il prodotto/servizio e la distribuzione. Il marketing mix: la comunicazione ed il prezzo. L'organizzazione I principali concetti organizzativi. I diversi tipi di struttura organizzativa. L'organizzazione della propria impresa. Come di più vendere Come gestire le risorse umane Il bilancio aziendale Gli aspetti giuridici e fiscali Come controllare la gestione Come reperire le risorse finanziarie Il piano di marketing nelle aziende dei partecipanti. La gestione della rete di vendita. La gestione delle risorse umane. Il reclutamento e la selezione dei propri collaboratori. La motivazione dei collaboratori. La valutazione delle risorse umane. Le politiche retributive. II bilancio quale strumento sintetico di valutazione della situazione aziendale. Stato Patrimoniale e Conto Economico. La redazione del Bilancio. Le voci di bilancio. Analisi di alcune voci: rimanenze, crediti, ammortamenti, costi da capitalizzare, fondi rischi, ratei e risconti, plus-minusvalenze, sopravvenienze, imposte sui redditi. La IV Direttiva CE. Cenni sui principali indici di bilancio come strumento per verificare lo stato di salute della propria azienda. Le diverse forme di impresa. I contratti. Cenni sulle normative fiscali. 4 La pianificazione. I costi. Il budget e il controllo di gestione. 12 L'analisi dei fabbisogni finanziari e la valutazione dell'indebitamento verso l'esterno. Il rapporto con le banche. Totale ore

15 Provincia di Cagliari: Confartigianato Cagliari, Via Ampere, 1, ,00 Fondazione Luigi Clerici G.AP. S.r.l. Cagliari, Via Brianza, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Cagliari, Via Malta, 28, ,00 Ierfop Cagliari, Via Platone, 1/3, ,00 C.I.F. - Centro Italiano Femminile Cagliari, Via San Giovanni, 34, ,00 Ente Leonardo Cagliari, Viale Poetto, 312, ,00 Cagliari, Viale S. Vincenzo, 57c/o CSF Enaip, ,00 30% Isfor Api Elmas, Via Nervi, Zona Industriale Casic Est, ,00 Muravera, S.S km 69, ,00 30% Orroli, Piazza Caduti c/o Scuole Elementari E.S.I.E.A. e Materne, ,00 I.F.O.L.D. Ortacesus, Via De Amicis, s.n., ,00 Selargius, Circonvallazione quadrifoglio E.S.I.E.A. innesto ss 554, (CP 116) 1.008,00 ISFORCOOP Selargius, Via Efisio Loni, 6, ,00 36% Provincia di Carbonia-Iglesias: Ente Leonardo Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Confartigianato Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Ierfop Carbonia, Via Umbria, 22, ,00 Iglesias, Via Crocefisso, 72, c/o CSF Enaip, ,00 30% ISFORCOOP Iglesias, Via Crocifisso, 90, 09016, 1.134,00 36% Provincia del Medio Campidano: Confartigianato Sanluri, Via Gramsci, 90, ,00 San Gavino, Via Roma, 235, c/o CSF Enaip, ,00 30% Innovazione terziario ITER E.N.I.A.L. Guspini, Zona Industriale S.S. 126 km 95, ,00 E.S.I.E.A. Guspini, Via Baldini, ,00

16 Provincia di Nuoro: Techne Associazione Paideia Nuoro, Via Toscana, 33, ,00 Confartigianato Nuoro, Via Lombardia, 40, ,00 Nuoro, Via Cucca, 21, ,00 30% Nuoro, Regione Badu e Carros, Loc. Ente Leonardo Funtana Buddia, ,00 Macomer, Via E. Lussu, 1, ,00 30% I.F.O.L.D. Dorgali, Via La Marmora, 71/73, ,00 Provincia dell Ogliastra: Lanusei, Via Leonardoda Vinci, s.n., c/o Ente Leonardo Liceo Scientifico Statale, ,00 Lanusei, Strada per Ilbono, s.n., c/o CSF Enaip, ,00 30% Confartigianato Lanusei, Via Don Bosco, 3, ,00 Ierfop Tortolì, Via Monsignor Virgilio, 91, ,00 Provincia di Olbia-Tempio: Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 Techne Associazione Paideia Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Tempio Pausania, Via Martiri di Curraggia, 4, ,00 Provincia di Oristano: Oristano, Via della Conciliazione, s.n., c/o CSF Enaip, ,00 30% Uniform Confcommercio Oristano, Via Madrid, 1, ,00

17 Provincia di Sassari: Uniform Confcommercio Sassari, C.so VittorioEmanuele, 13, c/o CSF Enaip, ,00 30% Performa Confocommercio Sassari - Accademia del Terziario e delle Piccole e medie Imprese Sassari, Corso Pascoli, 16/b, ,00 Ierfop Sassari, Via Caniga, 42, ,00 C.I.F. - Centro Italiano Femminile Sassari, Via Giusti, 22, ,00 I.F.O.L.D. Sennori, Via Brigata sassari, 4, ,00 Chilivani, Via Stazione, s.n., ,00 30% Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 I.S.F.O.A. - ExFor Experience & Formation Alghero, Via I Maggio c/o Istituto d'arte "F. Costantino", ,00

18 UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CATALOGO FORMATIVO Area Formativa: Sottoarea Denominazione Corso Tipologia Gestione d impresa Team Working Il Project Management per il Team Livello Avanzato Formazione Generale Descrizione corso Totale Ore 16 Il Corso risponde alle esigenze di quei professionisti o manager che operano per progetti o che intendono promuovere questa logica come modello di gestione con particolare riguardo al personale e al Team. N.B. Gli orari di fruizione dei corsi/moduli verranno decisi dall, di concerto con le imprese, nel rispetto delle esigenze produttive di queste ultime e dei lavoratori utenti. Obiettivi Esame finale/verifiche di apprendimento Il Corso risponde alle esigenze di quelle aziende e di quei professionisti che operano per progetti o che intendono promuovere questa logica come modello di gestione, fornendo conoscenze necessarie per individuare gli obiettivi di progetto; definire e condurre il team; definire il piano di progetto, gli strumenti di controllo e i fattori di rischio. Al termine i partecipanti saranno in grado di gestire in modo sistematico il raggiungimento degli obiettivi del progetto. La qualità dei contenuti e le tecniche didattiche che saranno utilizzate consentiranno ai partecipanti la possibilità di migliorare nettamente le proprie capacità organizzative e gestionali. Si

19 MODULI Titolo Il Progetto ed il Team Il Coaching Il Project Management La Leadership Contenuto Il modulo formativo è volto a fornire conoscenze teoriche, esemplificazioni, strumenti metodologici ed operativi afferenti:alle logiche del gruppo, in teoria e pratica; al gruppo ed al contatto 4 organizzativo; alle fasi di sviluppo di un gruppo; ai ruoli all interno dei gruppi; alle decisioni all interno dei gruppi. Il modulo formativo è volto a fornire conoscenze teoriche, esempi, strumenti metodologici ed operativi afferenti alle tematiche seguenti: a. Gestione verticale, orizzontale e trasversale; b. Coaching, counselling e mentoring; c. Coaching: dal ruolo alla 4 funzione; d. La funzione di direzione; e. La funzione di delega; f. La funzione motivazionale; g. La funzione di sviluppo; h. Gestione del rapporto individuo gruppo; i. Coaching e comunicazione; j. Elementi di negoziazione organizzativa. Il modulo formativo è volto a fornire conoscenze teoriche, esemplificazioni, strumenti metodologici ed operativi afferenti alle seguenti tematiche: a. Perché ricorrere al project management; b. Definizione di progetto e obiettivi di progetto; c. Categorie di 4 progetti; d. La triade di arcimbold; e. Responsabilità del project management; f. Le fasi del PM ovvero Progettazione; Pianificazione; Schedulazione; Controllo; Consegna e Benefit management. Il modulo formativo è volto a fornire conoscenze teoriche, esemplificazioni, strumenti metodologici ed operativi afferenti alle seguenti tematiche: a. I modelli classici; b. Project management e 4 leadership situazionali; c. Leadership e carisma; d. Leadership ed empowerment; e. Apprendere la leadership. Totale ore

20 Provincia di Cagliari: Confartigianato Cagliari, Via Ampere, 1, ,00 Fondazione Luigi Clerici G.AP. S.r.l. Cagliari, Via Brianza, 1, ,00 IS.O.GE.A. Cagliari, Via Duca di Genova, 70/72, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Cagliari, Via Malta, 28, ,00 Ierfop Cagliari, Via Platone, 1/3, ,00 C.I.F. - Centro Italiano Femminile Cagliari, Via San Giovanni, 34, ,00 Ente Leonardo Cagliari, Viale Poetto, 312, ,00 Cagliari, Viale S. Vincenzo, 57c/o CSF Enaip, ,00 30% Isfor Api Elmas, Via Nervi, Zona Industriale Casic Est, ,00 Muravera, S.S km 69, ,00 30% E.S.I.E.A. Orroli, Piazza Caduti c/o Scuole Elementari e Materne, ,00 E.S.I.E.A. Selargius, Circonvallazione quadrifoglio innesto ss 554, (CP 116) 192,00 ISFORCOOP Selargius, Via Efisio Loni, 6, ,00 Provincia di Carbonia-Iglesias: Ente Leonardo Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Confartigianato Carbonia, Via Dante, s.n., ,00 Ierfop Carbonia, Via Umbria, 22, ,00 Iglesias, Via Crocefisso, 72, c/o CSF Enaip, ,00 30% ISFORCOOP Iglesias, Via Crocifisso, 90, 09016, 216,00 Provincia del Medio Campidano: Confartigianato Sanluri, Via Gramsci, 90, ,00 San Gavino, Via Roma, 235, c/o CSF Enaip, ,00 30% Innovazione terziario ITER E.N.I.A.L. Guspini, Zona Industriale S.S. 126 km 95, ,00 E.S.I.E.A. Guspini, Via Baldini, ,00

21 Provincia di Nuoro: Casa Carità Arti e Mestieri Nuoro, Via Manzoni, 30, ,00 Confartigianato Nuoro, Via Lombardia, 40, ,00 Nuoro, Via Cucca, 21, ,00 30% Nuoro, Regione Badu e Carros, Loc. Ente Leonardo Funtana Buddia, ,00 CIOFS/FP Macomer, Via Nenni, ,00 Macomer, Via E. Lussu, 1, ,00 30% Provincia dell Ogliastra: Lanusei, Via Leonardoda Vinci, s.n., c/o Ente Leonardo Liceo Scientifico Statale, ,00 Lanusei, Strada per Ilbono, s.n., c/o CSF Enaip, ,00 30% Confartigianato Lanusei, Via Don Bosco, 3, ,00 Ierfop Tortolì, Via Monsignor Virgilio, 91, ,00 Provincia di Olbia-Tempio: Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Olbia, Via Perugia, 1, ,00 Antea di A.C.N. Cacciaru & C. S.a.s. Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Olbia, Via Vicenza, 63, ,00 ExFor Experience & Formation Tempio Pausania, Via Martiri di Curraggia, 4, ,00 Provincia di Oristano: Oristano, Via della Conciliazione, s.n., c/o CSF Enaip, ,00 30%

22 Provincia di Sassari: C.I.F. - Centro Italiano Femminile Sassari, Via Giusti, 22, ,00 IS.O.GE.A. Sassari, Via Funtana di la Figga, 4, ,00 Consorzio Edugov Cnos Fap - C.O.S.P.E.S. Sassari, Via De Martini, 18, ,00 Ierfop Sassari, Via Caniga, 42, ,00 Sassari, C.so VittorioEmanuele, 13, c/o CSF Enaip, ,00 30% Chilivani, Via Stazione, s.n., ,00 30% Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 Confartigianato Alghero, Via Vittorio Emanuele, 113, ,00 I.S.F.O.A. - ExFor Experience & Formation Alghero, Via I Maggio c/o Istituto d'arte "F. Costantino", ,00

23 UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CATALOGO FORMATIVO Area Formativa: Sottoarea Denominazione Corso Tipologia Gestione d impresa Team working Team Working: lavorare efficacemente in gruppo - Livello Avanzato Formazione Generale Descrizione corso Totale Ore 24 La prestazione di un gruppo è da mettere in relazione alla sua competenza, che non è la semplice somma delle competenze individuali in esso presenti; pertanto mediante questo corso si intendono fornire degli strumenti concreti per imparare a lavorare in team. N.B. Gli orari di fruizione dei corsi/moduli verranno decisi dall, di concerto con le imprese, nel rispetto delle esigenze produttive di queste ultime e dei lavoratori utenti. Obiettivi Esame finale/verifiche di apprendimento Il corso di pone i seguenti obiettivi: insegnare a trasformare un gruppo di collaboratori in un vero team; identificare i modi e le funzioni psicologiche in un team di lavoro per rafforzare la coesione interpersonale; migliorare la consapevolezza dei membri del gruppo rispetto alle dinamiche inevitabili che si sviluppano nel team al fine di un loro controllo ed orientamento; lavorare in funzione di un obiettivo di gruppo e non in funzione della somma di obiettivi individuali; ragionare in termini di risultato di gruppo; esercitare il ruolo di trainer in una squadra tesa all ottenimento di risultati. Metodologie utilizzate: lezioni frontali per la presentazione dei principi base della materia; esercitazioni pratiche per l implementazione di quanto appreso nelle lezioni; project work per la verifica delle competenze acquisite; role playing per il consolidamento di abilità di comunicazione e relazione. Si

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda.

Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda. EASY 7 SUITE EASY MANAGER 7 Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda. Il Bilancio di un Azienda, rappresenta un potente

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE MODULO 2 Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO Modulo 2 Dall Idea al Progetto 2

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA Regione Siciliana Azienda Ospedaliera 17 3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA 3.3 18 Le attività da svolgere per soddisfare i requisiti relativi alla politica, obiettivi ed attività consistono nella definizione:

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO Liceo Ginnasio D. A. Azuni Via Rolando, 4 - Sassari Tel 079 235265 Fax 079 2012672 Mail: lcazuni@tin.it Web: http://www.liceoazuni.it MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI inseriti nel PIANO DELL OFFERTA

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE.

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. E COAN) Prof.ssa Claudia SALVATORE Università degli Studi del Molise

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Programma Operativo Nazionale Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 [IT052PO017] Obiettivo Convergenza Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di Sistema

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 1 L ASSETTO ORGANIZZATIVO, IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO In organizzazione il centro

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale Servizio della Statistica regionale Via XXIX Novembre

Dettagli

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale Lezione 8 Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale L AZIENDA SVOLGE UN PROCESSO DI TRASFORMAZIONE RISORSE PROCESSO DI PRODOTTI E SERVIZI TRASFORMAZIONE Valore di mercato delle risorse impiegate

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli