La sicurezza in banca come valore d impresa: modelli organizzativi, gestione del rischio e innovazione dei servizi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La sicurezza in banca come valore d impresa: modelli organizzativi, gestione del rischio e innovazione dei servizi"

Transcript

1 La sicurezza in banca come valore d impresa: modelli organizzativi, gestione del rischio e innovazione dei servizi Ing. Roberto Lorini Executive Vice President VP Tech Convegno ABI Banche e 2007 Roma, 21 maggio 2007

2 Agenda Il valore della sicurezza negli scenari attuali del sistema bancario Come affrontare la sfida della sicurezza in banca Valore per le funzioni di Direzione Servizi per le funzioni di Operation Innovazione per le funzioni di Business Governance della sicurezza Impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca VP Tech: value proposition 1

3 Lo scenario attuale dell industria finanziaria è caratterizzato da una esigenza crescente di soluzioni di Mercato Regolamentazione - Concentrazione - Acquisizioni - Internazionalizzazione - Competizione - Sistemi di pagamento (SEPA) - Finanza (MiFID) -Continuità operativa (Basilea II, Banca d Italia) -Privacy -Corporate Governance - nell integrazione basi dati aziendali - nell integrazione tra applicazioni e piattaforme tecnologiche -Disponibilità per le banche di un infrastruttura tecnologica 24h per 7gg - Ammende e sanzioni penali -Perdita di immagine e competitività -Perdita di dati -Riduzione time-to-market Innovazione - Multicanalità -Pagamenti -Mobile - Banda larga - Nuove filiali - nelle comunicazioni - nello sviluppo di appicazioni/servizi integrati alla nuova fonia - Continuità dei servizi 2

4 confermato dalle aree di investimento delle principali banche europee che collocano la tra le priorità Priorità IT per le banche europee 1- Complaiance e Risk Management 2- e contrasto delle frodi % destinata alla sicurezza sul totale Budget IT 48% 3- Miglioramento efficienza 4- Strategie di sourcing 5- Revisione dell infrastruttura IT 29% 17% 5- Infrastrutture di pagamento (SEPA) 7- Rinnovamento sistemi di core banking 8- Integrazione infrastruttura distributiva 9- Sviluppo canale corporate 10- Micropagamenti 6% 1-3% 4-6% 6-8% 8-10% - Le banche italiane destinano alla sicurezza mediamente il 4 % del budget IT -In Europa, il 29% delle banche destina dal 4 al 6% (*) Fonte ABI Lab,

5 La Funzione in Banca è chiamata ad una triplice sfida: riduzione delle perdite, creazione di valore e sinergie Incremento dei livelli di protezione Adottare tutte le contromisure possibili per contrastare le attuali e future potenziali minacce alle informazioni, ai beni, ai processi e alle persone che costituiscono il patrimonio della banca Creazione di valore per la banca Far evolvere la sicurezza nella direzione di una creazione più concreta di valore attraverso un azione che soddisfi puntualmente le esigenze di sicurezza delle diverse funzioni della banca, del gruppo e dei clienti Conseguimento di sinergie Interagire con le altre funzioni della banca e del gruppo per ottenere una maggiore efficienza dei costi operativi e una razionalizzazione degli investimenti 4

6 La in Banca deve quindi evolvere in una logica di servizi per le Funzioni di Direzione, Operations e Mercato Governance - informazioni - fisica - Continuità operativa - Gestione delle frodi Valore per le funzioni di Direzione - Organizzazione - Risk Management - Compliance - Human Resources - Audit Innovazione per le funzioni di Business - Corporate/retail banking - Secure payment - Multicanalità Servizi per le funzioni di Operation - Sistemi Informativi - Real Estate 5

7 Agenda Il valore della sicurezza negli scenari attuali del sistema bancario Come affrontare la sfida della sicurezza in banca Valore per le funzioni di Direzione Servizi per le funzioni di Operation Innovazione per le funzioni di Business Governance della sicurezza Impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca VP Tech: value proposition 6

8 Il valore della per le Funzioni di Direzione: Organizzazione, Risk Management, Compliance, HR e Audit Direzione Organizzazione -Impostazione della sicurezza dei processi aziendali per evitare perdite determinate spesso da scarsa sicurezza Risk Management -Contromisure di sicurezza che diminuiscano il capitale allocato a copertura dei rischi operativi Compliance -Adeguamento a normative di sicurezza per mitigare il rischio di sanzioni e il rischio di perdita di immagine Human Resources -Formazione e sensibilizzazione del personale sulle problematiche di sicurezza Audit -Sinergie nella definizione di un modello uniforme per la pianificazione e definizione degli interventi di sicurezza e per la verifica degli stessi 7

9 Il valore per la Funzione Organizzazione: linee guida e sicurezza nei processi aziendali Direzione -Attraverso l analisi dei rischi la fornisce e aggiorna la mappa dei rischi all interno dei processi della banca -Sulla base dei rischi, aggiorna l impianto normativo organizzato secondo una struttura piramidale a livello di dettaglio crescente Principi e politiche Linee Guida di sicurezza Regole e documentazione operativa di sicurezza Impianto normativo di sicurezza -L impianto normativo, al livello di dettaglio maggiore, indica azioni di controllo puntuali da svolgere all interno dei processi -Il ridisegno dei processi da parte di Organizzazione dovrebbe avvenire sempre in sinergia con la in modo da realizzare una sicurezza embedded Processi direzionali BANCA Processi di marketing Processi di operations Processi di supporto 8

10 Il valore per la Funzione Risk Management: riduzione del capitale allocato per i rischi operativi Direzione -Supporto nell analisi dei rischi operativi determinati da fattori causali tipicamente si sicurezza Credit Risk Loss resulting from the default (or failure to fulfil obligations in a timely manner) of a borrower or a counterparts Market Risk Loss resulting from unexpected changes in market prices or rates (e.g. equity, commodity, interest, foreign exchange) Operational Risk Strategic Risk Loss resulting from inadequate or failed internal processes, people, and systems or from external events Loss resulting from unexpected changes in the competitive environment or trends that damage operating economics -Definizione e implementazione di contromisure di sicurezza -Supporto nell attribuzione del costo ai rischi residui in termini di riserve per perdite attese -Supporto nell attribuzione del costo del capitale per coprire perdite inattese Process Risk People Risk Events Risk System Risk Loss resulting from ineffective or inefficient business processes Loss resulting from staff constrains, people incompetence, dishonesty or corporate culture Loss resulting from catastrophic single events (e.g natural or man-made disasters, internal or external frauds) Loss resulting from system unavailability, undercapacity, unauthorized access and use and integrity loss -Supporto nell attribuzione dei costi di trasferimento del rischio potenziale IT Security Risk Loss resulting from violations of integrity, availability and confidentiality of data and IT services Capacity Risk Management Risk Loss resulting from inadequate capacity planning process for IT operational systems Loss resulting from inadequate management operations of IT system 9

11 Il valore per la Funzione Compliance: protezione di informazioni e sistemi tecnologici -Il panorama normativo italiano contempla una serie di obblighi di implementare, governare e controllare una serie di processi relativi alla registrazione, alla conservazione e alla sicurezza di dati e informazioni, e alla sicurezza dei sistemi informativi sui quali risiedono tali dati -Normative con impatti di sicurezza: Privacy Antiriciclaggio Antifrode Market Abuse Trasparenza degli operator Registrazione Processi per la compliance Conservazione Informazioni & Sistemi Registrazione Esempio Privacy - Informativa all interessato - Raccolta consenso al trattamento - Autorizzazione al trattamento - Notificazione al Garante Conservazione - Retention dati personali/sensibili - Retention dati di debito/credito - Retention video-sorveglianza - Retention dati sanitari aziendali Direzione - Autenticazione informatica - Autorizzazione trattamento - Protezione di sistemi - Protezione da virus e da vulnerabilità - Back up - Disaster Recovery - Produzione DPS - Protezione fisica dei documenti cartacei - Progettazione misure ulteriori - Formazione per i dipendenti 10

12 Il valore per la funzione Human Resources: cultura diffusa di protezione e percezione dei rischi Direzione - Le attività di sicurezza si concentrano sulle vulnerabilità degli strumenti di protezione e delle tecnologie informatiche. L elemento umano è spesso poco o non del tutto considerato, pur essendo spesso l anello debole della catena - Formare serve a fornire ai dipendenti gli strumenti necessari per metterli in grado, a fronte di situazioni prevedibili e determinate, di agire in modo predefinito mettendo in atto comportamenti sicuri (es. comportamento in caso di rapina) - Sensibilizzare è utile, a fronte di situazioni anomale o di particolare rarità, per agire in modo conforme alle policy, ai regolamenti e più in generale ai valori della banca Iniziative realizzate in funzione delle esigenze del target Impiegati Quadri Dirigenti Tutti i dipendenti Top Mgt Neoassunti Security - Security Booklet - Brochures -Pieghevoli - Corso e-learning - Portale della - Workshop di Direzione - Welcome Kit 11

13 Agenda Il valore della sicurezza negli scenari attuali del sistema bancario Come affrontare la sfida della sicurezza in banca Valore per le funzioni di Direzione Servizi per le funzioni Operation Innovazione per le funzioni di Business Governance della sicurezza Impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca VP Tech: value proposition 12

14 I servizi della per le Funzioni di Operations: Continuità, Monitoraggio, Sistemi Informativi, Crisi, IAM Operation Sistemi Informativi -Analisi del rischio, linee strategiche di protezione e piani operativi di sicurezza per sistemi, reti e applicazioni Monitoraggio Integrato -Centrale di monitoraggio unificato per il presidio di allarmi di sicurezza informatica, fisica e delle frodi Continuità Operativa Crisis Management -Disegno delle soluzioni tecniche e organizzative per la continuità delle risorse critiche (e.g. sedi centrali, filiali, IT) -Realizzazione di una struttura in grado di gestire in modo efficace e completo a qualsiasi situazione di crisi Identity Management -Creazione di un sistema per la gestione integrata degli accessi fisici e logici di dipendenti, clienti e terze parti 13

15 I servizi della per i Sistemi Informativi: approccio top-down alla sicurezza di dati e infrastruttura Operation Security Governance IT Security BIA Informazione asset strategico Analisi del Rischio Indicatori di rischio Business Continuity Linee strategiche di protezione Individuazione delle classi di criticità dei Sistemi/Applicazioni. Individuazione del desiderato livello di rischio su Sistemi/Applicazioni IT Security Linee di Sviluppo Pianificazione degli di Interventi di security PdS 1 PdS 2 PdS 3 PdS 4 PdS n Il risultato sono specifici piani di, riferiti alle differenti applicazioni IT. Le contromisure sono sia di tipo tecnologico che organizzativo Linee di Sviluppo Linee di Esercizio Attuazione delle contromisure C 1 C 2 C 3 C 4 C n Con interventi trasversali, soprattutto nell ambito infrastrutturale, è possibile agire contemporaneamente su un sottoinsieme di minacce, ottimizzando gli investimenti La sicurezza dei dati presuppone il coinvolgimento di diverse funzioni con finalità ed obiettivi specifici ed è necessario che operino in modo integrato per realizzare un esercizio efficace delle contromisure. 14

16 I servizi della per il Monitoraggio Integrato: correlazione e allarmistica integrata fisico, logica e frodi Operation Clienti Utenti interni Top Mgmt Istituti e consorzi Mondo esterno Clienti Presentation Servizi Servizi di management Servizi di supervisione Servizi di audit Servizi di advisory Security Operation Center professionals Procedure operative Procedure per l utilizzo di sistemi e infrastrutture Procedure e template per la reportistica Procedure per il trattamento dei dati Strumenti del SOC Contesto operativo Strumenti operativi Manage Strumenti di analisi e correlazione Video Mgmt IDS Mgmt Fraud Mgmt Patch Mgmt Log Correlation Security Audit Monitor Policy e procedure aziendali Filiali Eventi sicurezza fisica ATM e POS Banking on line Eventi frodi Firewall Antivirus e IDS Eventi sicurezza informatica IT Systems 15

17 I servizi della per la Continuità Operativa: la gestione dei rischi sistemici per mercati e pagamenti Operation -Ambito - Bollettino di Vigilanza n 7/2004 Disposizione di Vigilanza del 24/03/ Tutti i processi - Autovalutazione con BIA - Pagamenti all ingrosso - Accesso ai mercati - Pagamenti al dettaglio - Responsabilità - Accentrata o decentrata Accentrata con nomina di un responsabile unico - Ripristino - Autovalutazione RTO di 4 ore RPO prossimo a zero - Estero - Non previsto esplicitamente Previsto -Termini - Standard (31 dicembre 2006) Nominale (entro 5 anni) - Scenari di rischio - Autovalutazione - Distruzione fisica su larga scala - Infrastrutture essenziali - Situazioni gravi non connesse a distruzioni fisiche - Aggiornamento continuo - Verifiche - Interne Di sistema (Autorità. Mercati, Infrastrutture) -Banche straniere - Non previsto esplicitamente Previsto Le istruzioni di vigilanza per i requisiti particolari spingono verso una centralizzazione ed una integrazione del monitoraggio sui processi/sistemi a rilevanza sistemica 16

18 I servizi della per il Crisis Management: gestione delle crisi su prodotti, servizi e asset della banca Operation Rischi di crisi - Rischi di interruzione della continuità dei sistemi: eventi che compromettono la continuità dei servizi informatici - Violazione sicurezza su risorse umane, asset materiali, asset immateriali - Deterioramento reputazione: eventi con impatto sul brand value aziendale - Salute/sicurezza sul lavoro: eventi con impatto sulla salute dei dipendenti o di collaboratori - Rischi di supply chain: Eventi con impatto sulle forniture core aziendali Contact Management Operation Supporting Tools Sources Emergency hotline Information Management Intelligence & Analysis SOC Integrato Human Resources Clienti Centri Back-office Event Management Sistema Informativo Istituzioni Dipendenti FFOO Funzioni utente Help Desk News & Media Canali Diretti Event database Reti Territoriali Unità di crisi Supporto unità di crisi Emergency Response Supply chain Stampa Tableau de Bord Partners & Authority Sedi Direzionali 17

19 I servizi della sicurezza per il Controllo Accessi: integrazione fisico logica per dipendenti e clienti Operation PROCESSI HR Management Amministrazione delle utenze COMPLIANCE (normative interne e legali) Gestione degli accessi Audit & Reporting Audit Management TECNOLOGIA INTERFACCE E SISTEMI DI AUTENTICAZIONE Utente/password Certificato One-time password Smartcard Badge Accessi logici Accessi fisici SERVIZI Sistemisti & Help Desk Utenti Corporate Utenti di filiale Consulenti Trading on line Partner Federation Dipendenti Terze parti Clienti - Il controllo accessi non è un problema esclusivamente tecnologico: crea una effettiva relazione tra l organizzazione, i processi, le risorse e i servizi erogati - Permette di gestire la compliance con le normative interne, bancarie e legali - Migliora il livello di sicurezza e di controllo dei servizi erogati - È un fattore abilitante per l ampliamento degli orizzonti di business in ottica di federation e multicanalità 18

20 Agenda Il valore della sicurezza negli scenari attuali del sistema bancario Come affrontare la sfida della sicurezza in banca Valore per le funzioni di Direzione Servizi per le funzioni di Operation Innovazione per le funzioni di Business Governance della sicurezza Impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca VP Tech: value proposition 19

21 L innovazione della per le Funzioni di Business: multicanalità, pagamenti e frodi, banda larga Business Multicanalità -Autenticazione forte e messaging sicuro come requisiti per lo sviluppo dei nuovi servizi multicanale della banca (internet, voice, ) Pagamenti -Maggiore sicurezza dei servizi di pagamento per i clienti nella nuova area unica dei pagamenti europei (SEPA) Nuova filiale - delle infrastrutture per l erogazione dei nuovi servizi evoluti (comunicazione commerciale, videosorveglianza IP, ) 20

22 L innovazione della per la Multicanalità: protezione degli utenti, dei canali e della messaggistica Business Token Canale Tecnologia di accesso Service Sistemi core Larga banda (ADSL 2, UMTS) Carta SIM Infrastrutture PKI e PEC Client Convergenza fisso mobile (UMA) Carte CNS Mobile Servizi di Mail Multicanale Centro Servizi Pubblica Amministrazione Token OTP Web TV (DTT) Digitale Terrestre Centri gestione CNS Servizi di Messaggistica (SMS) Carte EMV ATM Sistemi sicurizzazione messaggistica Sistemi core Banca Problematiche di sicurezza 1 Autenticazione e 2 Sicurizzazione 3 Interoperabilità e gestione identità digitale canali e messaggistica cooperazione applicativa (architetture SOA) 21

23 L innovazione della per i servizi di pagamento: maggiore sicurezza nei servizi di pagamento per i clienti Business - Consumatori: interessati a servizi a valore aggiunto (pagamenti via cellulare o internet, biglietti elettronici, riconciliazione elettronica) - Esercenti: scelta di acquirer a livello europeo per pagamenti con carta - Aziende: accentramento incassi e pagamenti e servizi a valore aggiunto - ICT per garantire i servizi SEPA - per il contrasto delle frodi Processi Servizi Attori UTENTE Consumatori Esercente Azienda - Vendita/acquisto - Ordinativi di incasso/pagamento - Tesoreria BANCA SERVICE PAYMENT PROVIDER Bonifici Addebiti preautorizzati BANCA Pagamenti con carte di debito e credito - Front Office - Identificazione - Validazione - Gestione - Charging & Routing - Validazione connessione - Clearing - Settlement Governo della sicurezza - Ricezione messaggi - Riconciliazione - Credit account - Channels Reporting UTENTE Consumatori Esercente Azienda - Tesoreria - Ordinativi di incasso / pagamento 22

24 L innovazione della per la Nuova Filiale: sicurezza end-to-end per fruire dei nuovi servizi Business -Le banche stanno sviluppando servizi evoluti di comunicazione istituzionale e commerciale verso la clientela: Radio di filiale Corporate TV Video vetrine interattive WEB ATM Video sorveglianza IP Riconoscimento clienti con RFID -Fattore abilitante è l infrastruttura di rete a banda larga -E necessario garantire la sicurezza dai terminali utilizzati dall utente in filiale o da casa sino all accesso ai contenuti FILIALE ACCESSO TRASPORTO CONTENUTO Radio Corporate TV Video vetrine WEB ATM RFID Videosorveglianza IP terminali LAN Set Top Box ADSL UMTS Wi-Fi / Wi- Max Fibra Satellite dell accesso Network Provider trasporto dell accesso ai contenuti Multimediali Governo della sicurezza Rispetto di Normative e Standard DB clienti Applicazioni core banking dei contenuti 23

25 Agenda Il valore della sicurezza negli scenari attuali del sistema bancario Come affrontare la sfida della sicurezza in banca Valore per le funzioni di Direzione Servizi per le funzioni di Operation Innovazione per le funzioni di Business Governance della sicurezza Impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca VP Tech: value proposition 24

26 La Governance della in Banca: un modello di management per il Security Director Governance Analisi del rischio e degli impatti SECURITY GOVERNANCE ANALISI E PIANIFICAZIONE Pianificazione degli obiettivi e dei risultati da raggiungere Investimenti Costi operativi Benefici tangibili e intangibili Valutazione del positioning aziendale e definizione degli obiettivi di alto livello (direzionali) Valutazione economico-finanziaria iniziativa (es. NPV) GESTIONE E CONTROLLO DI PROCESSI E STRUMENTI Security Key Risk & Performance Indicator Ruoli, responsabilità e procedure Security Operation Center Incident Management Knowledge Base e altre tecnologie della sicurezza Program e project management (costi, tempi, qualità) Misurazione performance del singolo servizio/progetto/unit Gestione del cambiamento 25

27 La Governance della in Banca: gestire i rischi di sicurezza per le priorità del business Governance Accertamento e analisi del rischio Gestione e controllo del rischio Fasi Risk Assessment Risk Analysis Risk Management Risk Monitoring Risk Mastering Obiettivi Identificare le aree di rischio Individuare cause e conseguenze che caratterizzano il rischio Decidere cosa fare Monitorare lo stato dei rischi per identificare possibili scostamenti Attività Classificazione delle aree di rischio Valutazione delle minacce Modello di propensione al rischio Definizione dei Key Risk Indicator (KRI) Identificazione di rischi specifici Prioritizzazione dei rischi identificati Analisi delle vulnerabilità Stima degli impatti verso il business Identificazione delle contromisure Piano di azione Definizione dei Key Performance Indicator (KPI) Costruzione del Tableau de Bord 26

28 La Governance della in Banca: sistema di MBO dei risultati della Governance 1. Definizione dei KPO strategici 2. KPO degli interventi di Security 3. KPO del piano di delivery Stakeholder Interest (A cura del Top Management) Individuano i risultati prestazionali che si desiderano raggiungere mediante il piano di sicurezza e gestione del rischio della banca Ridefinizione obiettivi (A cura del management della ) 6. KPI di impatto sul business Valutazione del valore creato dal programma di sicurezza in banca Esempi: Perdite finanziarie a seguito di incidenti di sicurezza Perdita di clienti a seguito di eventi criminosi Costituiscono gli interventi di carattere direzionale, esecutivo e tecnologico a supporto degli obiettivi del piano di sicurezza e gestione del rischio Adeguamento contromisure (A cura dello staff della ) 5. KPI di efficacia ed efficienza Efficacia ed efficienza del piano di Security implementato in azienda Esempi: Tempi di ripristino del piano di business continuity Percentuale di frodi online risolte nel tempo Determina tempistiche e milestone del piano di introduzione delle contromisure di sicurezza all interno dell azienda Incremento implementazione (A cura delle strutture di Operations della Banca) 4. KPI del livello di implementazione Livello di applicazione di politiche, procedure, e standard di Security Esempi: Percentuale di postazioni di lavoro con personal firewall Percentuale di sistemi integrati nel piano di disaster recovery Tableau de Bord della 27

29 La Governance della in Banca: il Tableau de Bord di rischi e performance di sicurezza Governance Fisica Informatica Continuità Operativa 28

30 Governance La Governance della in Banca: integrazione di sicurezza fisica, IT e continuità operativa Dall integrazione interna alla all integrazione verso la Banca per il presidio end-to-end Direzione Direzione Informatica Fisica e Organizzativa Continuità operativa Banca Esigenze di sicurezza Direzioni di Servizio e Operations INTEGRAZIONE Processi Strumenti Competenze - Retail - e-banking - Corporate -Private - Finance -Markets Privacy Protezione Awareness Frodi Analisi dei rischi IT Security -IT -HR - Legale - Immobili - Acquisti - Formazione - Risorse End-to-end (Applicazioni, reti, ATM, valori, ) La deve garantire il presidio end-to-end della sicurezza dei processi aziendali, mediante l integrazione dei servizi di sicurezza fisica, logica, informatica e di continità operativa forniti dalle Direzioni di operations/servizio all interno dei processi stessi 29

31 Agenda Il valore della sicurezza negli scenari attuali del sistema bancario Come affrontare la sfida della sicurezza in banca Valore per le funzioni di Direzione Servizi per le funzioni di Operation Innovazione per le funzioni di Business Governance della sicurezza Impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca VP Tech: value proposition 30

32 Come impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca 1 Visione sistemica delle problematiche di sicurezza di tutte le funzioni della banca e capacità di relazionarsi con gli uomini di business 2 3 Definizione di una mission chiara e sviluppo di servizi di sicurezza verso le altre funzioni Organizzazione integrata della funzione : condivisione di processi, strumenti, risorse e competenze per la sicurezza informatica, fisica, la continuità operativa, il contrasto delle frodi 4 5 Capacità di governare investimenti e costi di sicurezza presso tutte le funzioni della banca e le banche del Gruppo Capacità di governare rischi e performance La sicurezza va governata e realizzata in modo pervasivo nel business della banca 31

33 Agenda Il valore della sicurezza negli scenari attuali del sistema bancario Come affrontare la sfida della sicurezza in banca Valore per le funzioni di Direzione Servizi per le funzioni di Operation Innovazione per le funzioni di Business Governance della sicurezza Impostare un percorso di sviluppo della sicurezza in banca VP Tech: value proposition 32

34 VP Tech è il partner di clienti importanti per ciò che riguarda la gestione di progetti in ambito di sicurezza aziendale Profilo di VP Tech Consulenza e Soluzioni di Strategia di posizionamento della sicurezza Organizzazione e governo dei processi di sicurezza Progettazione/realizzazione soluzioni di sicurezza Pianificazione di sistemi di Security Intelligence Obiettivo: portare al mercato un offerta di servizi in ambito security capace di coniugare aspetti consulenziali, tecnologici ed economici al fine di creare valore per i propri clienti Referenze principali: telecomunicazioni, industria, sanità e pubblica amministrazione, presenza nel mercato finance Forti legami con il mondo universitario e con centri di R&D e realtà tecnologiche a livello nazionale e internazionale e accesso a finanziamenti europei Certificata ai sensi della norma ISO 9001: professionisti dedicati alla 33

35 VP Tech: la value proposition dell offerta di sicurezza Framework security governance Copertura della value chain Security consulting Security solutions ANALISI E PIANIFICAZIONE Innovation Risk assessment Risk prevention Security Tableau de Bord Valutazione investimenti di sicurezza, program mgt Business continuity Policies, processi e organizzazione della sicurezza Investimenti di sicurezza Education SOC Incident management applicativa perimetrale Identity management Security Knowledge management Disaster recovery Prodotti GESTIONE E CONTROLLO DI PROCESSI E STRUMENTI Security technologies Security Application Security Reporting Management Content, document e workflow mgt Web Security Technologies 34

36 Alcune referenze di clienti con i quali VP Tech ha collaborato sulle tematiche di security Finance Altri settori 35

37 La sicurezza in banca come valore d impresa: modelli organizzativi, gestione del rischio e innovazione dei servizi Ing. Roberto Lorini Executive Vice President, VP Tech Grazie per l attenzione!

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing I servizi di Business Process Outsourcing rappresentano uno strumento sempre più diffuso per dotarsi di competenze specialistiche a supporto della

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

piano strategico triennale per l IT

piano strategico triennale per l IT Direzione Centrale Organizzazione Digitale piano strategico triennale per l IT INDICE o Premessa 5 o Strategia IT 9 o Sintesi Direzionale 11 o Demand Strategy 13 o INAIL 2016: la visione di business 14

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane

Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane L esperienza di ATM Il Sistema di Sicurezza nell ambito del Trasporto Pubblico Locale Claudio Pantaleo Direttore Sistemi e Tecnologie Protezione

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business

SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business L evoluzione dei sistemi di

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli