COMUNE di MARTINA FRANCA (TA)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE di MARTINA FRANCA (TA)"

Transcript

1 Regione Puglia Programma Operativo Regionale PROGETTO INTEGRATO SETTORIALE n. 11 Itinerario Turistico-Culturale BAROCCO PUGLIESE - AREA CENTRO MERIDIONALE Misura 6.2 Azione C) Società dell Informazione COMUNE di MARTINA FRANCA (TA) Progetto: Febbraio 2008 Progetto: Pagina 1 di 58

2 S O M M A R I O ART. 1 TITOLO DELLA GARA ED ENTE APPALTANTE TIPO E TITOLO DELLA GARA: ENTE APPALTANTE ART. 2 INFORMATIVA BREVE PER LA PRIVACY... 4 OGGETTO ED IMPORTO DELL'APPALTO OGGETTO DELL APPALTO IMPORTO DELL APPALTO CLAUSOLA DI REVISIONE PERIODICA DEL PREZZO DOCUMENTAZIONE E RICHIESTA INFORMAZIONI... 9 ART. 3 TEMPI E MODALITÀ DELL APPALTO ART. 4 REQUISITI MINIMI DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE CONCORRENTI ART. 5 CRITERI DI SVOLGIMENTO DELLA GARA DOCUMENTI GARANZIE DOCUMENTI E GARANZIE PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE DISCIPLINA DELLA GARA E DELL AGGIUDICAZIONE PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE ONERI E TEMPI DELLA FORNITURA ART. 6 COLLAUDO ART. 7 GESTIONE DEL CONTRATTO STIPULA DEL CONTRATTO ESECUZIONE DEL CONTRATTO, RESPONSABILITÀ E MONITORAGGIO DELLA FORNITURA DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO DISCIPLINA DEL SUBAPPALTO RISCHI E DANNI RECESSO - RISOLUZIONE - CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA MODALITÀ DI FATTURAZIONE E DI PAGAMENTO GARANZIA, ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE IN GARANZIA PENALITÀ NORME DI RINVIO, NORME FINALI E FORO COMPETENTE PER LE CONTROVERSIE ART. 8 OFFERTA ECONOMICA Progetto: Pagina 2 di 58

3 ART. 1 TITOLO DELLA GARA ED ENTE APPALTANTE 1.1 TIPO E TITOLO DELLA GARA: Il Comune di Martina Franca (TA), in qualità di Comune Capofila dell aggregazione di Comuni facenti parte del PIS n Itinerario Turistico Culturale BAROCCO PUGLIESE AREA CENTRO MERIDIONALE, indice, ai sensi del D.Lgv. n. 163 del 12 Aprile 2006 e successive modificazioni ed integrazioni, la presente gara di appalto in un unico lotto, assoggettata al metodo della procedura aperta ed al criterio di aggiudicazione dell offerta economicamente più vantaggiosa, adottando il presente Disciplinare Normativo unitamente al Capitolato Tecnico ed altra documentazione di gara allegata, per realizzare un sistema composito costituito da contenuti digitali, servizi, strumentazioni ed infrastrutture materiali ed immateriali di Centri Visita, di cui si allegano come parti integranti e sostanziali le planimetrie, in esecuzione del Progetto denominato I dettagli normativi della gara sono descritti negli Articoli di questo Disciplinare Normativo, mentre i requisiti tecnici sono descritti nel Capitolato Tecnico allegato. Titolo della gara è: P.I.S. N. 11 BAROCCO PUGLIESE- AREA CENTRO-MERIDIONALE PRODUZIONE DI CONTENUTI DIGITALI MULTIMEDIALI, REALIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE ELABORATIVE DEI CENTRI VISITA, COMUNICAZIONE E RELATIVI SERVIZI PROFESSIONALI Codice Identificativo gara (CIG): ENTE APPALTANTE Comune di Martina Franca (Ta) Ente Capo fila dell aggregazione dei Comuni del PIS n Itinerario Turistico Culturale BAROCCO PUGLIESE - AREA CENTRO-MERIDIONALE ; Ufficio PIS n. 11 Settore Politiche Comunitarie - Piazza Roma n. 32 Martina Franca (TA) Telefono: 080/ (RUP) - 080/ (Coordinatore) - Fax 080/ ; C.F./P.Iva: ; E_mail: Sito Internet: Responsabile Unico del Procedimento (RUP): Dott. Giovanni TRONO Coordinatore: Dott.ssa Francesca PERRONE Progetto: Pagina 3 di 58

4 1.3 INFORMATIVA BREVE PER LA PRIVACY Ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/2003 in materia di protezione dei dati personali, si informa che la finalità del trattamento dei dati acquisiti per l espletamento della procedura di gara è inerente esclusivamente alla gestione corretta, lecita e pertinente di detta procedura, alla stipula del successivo contratto di aggiudicazione ed alla corretta gestione dei rapporti tra le parti contraenti. I dati acquisiti tramite la libera fornitura degli stessi da parte delle Ditte concorrenti potranno essere oggetto di trattamento elettronico al fine di ottimizzare le operazioni di gara e la loro registrazione sarà cancellata al termine del procedimento informatico utile agli scopi innanzi detti, nel rispetto delle particolari cautele in caso di dati classificabili come sensibili. I dati non saranno comunicati a terzi non aventi diritto, e comunque, saranno rispettate le procedure della normativa vigente in materia di esecuzione della gara di appalto ed in materia accesso e pubblicità degli atti amministrativi. Si informa, altresì, che il diniego di ulteriori informazioni necessarie all espletamento della procedura di gara potrebbe comprometterne la correttezza e, pertanto, potrebbe provocare l esclusione dalla stessa. Ogni Ditta ha il diritto di accesso ai propri dati personali sulla base dell art.7 del medesimo decreto legge. In caso di aggiudicazione dell appalto, la Ditta, con la stipula del relativo contratto, fornisce il consenso al trattamento dei dati inerenti l esecuzione e la gestione del contratto stesso. Il Responsabile del trattamento dei dati è l Ente Appaltante nella persona del Responsabile Unico del procedimento, Dott. Giovanni TRONO, domiciliato come indicato nel precedente Paragrafo 1.2. Progetto: Pagina 4 di 58

5 ART. 2 OGGETTO ED IMPORTO DELL'APPALTO 2.1 OGGETTO DELL APPALTO La gara riguarda l appalto per la realizzazione e l erogazione dei servizi di conduzione del Progetto denominato relativi all oggetto: P.I.S. N. 11 BAROCCO PUGLIESE - AREA CENTRO MERIDIONALE -PRODUZIONE DI CONTENUTI DIGITALI MULTIMEDIALI, REALIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE ELABORATIVE DEI CENTRI VISITA, COMUNICAZIONE E RELATIVI SERVIZI PROFESSIONALI, per i seguenti Comuni: Alberobello (Ba); Avetrana (Ta); Castellana Grotte (Ba); Ceglie Messapica (Br); Cisternino (Br); Fasano (Br); Francavilla Fontana (Br); Locorotondo (Ba); Manduria (Ta); Martina Franca (Ta - Comune Capofila); Mesagne (Br); Monopoli (Ba); Noci (Ba); Ostuni (Br); Polignano a Mare (Ba); Putignano (Ba); San Pancrazio Salentino (Br); Turi (Ba); Villa Castelli (Br). Pertanto oggetto dell appalto è la fornitura con la formula chiavi in mano dei seguenti macro-componenti costituita da elementi materiali, immateriali, servizi digitali e servizi professionali, conformemente al Progetto Definitivo ed al Capitolato Tecnico che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente Disciplinare Normativo: Allestimento dei centri visita, rispettivamente ubicati nel Comune di Monopoli (BA) nel Comune di Ostuni (BR) e completamento nel Comune di Martina Franca (TA) [nota 1] (cfr. planimetrie di cui all allegato D del presente Disciplinare Normativo). In particolare l allestimento, riguarderà i seguenti ambienti: Sala Reception (SRE), costituita da idonei software applicativi e di base, sistemi hardware, sistemi illustrativi tecnologici e cartellonistica, impianti tecnologici e di cablaggio, arredi e suppellettili idonei a supportare e gli operatori nell accogliere i visitatori fornendo informazioni ed instradando loro verso la fruizione di ulteriori sistemi multimediali di presentazione del territorio e di approfondimento della conoscenza dei luoghi; Sala Proiezioni ed Ascolto (SPA), costituita da idonei software applicativi e di base, sistemi hardware, sistemi illustrativi tecnologici e cartellonistica, impianti tecnologici e di cablaggio, arredi e suppellettili idonei a trattenere l utente con servizi di ascolto, visualizzazione e montaggio di contenuti digitali, con sistemi ad alta tecnologia del tipo on demand e sensoriali; Sala Web Point (SPM), costituita da software applicativi e di base, sistemi hardware, impianti tecnologici e di cablaggio, arredi e suppellettili idonei a supportare gli utenti a fruire di collegamenti ad internet e relativi servizi digitali on line; Sala Regia per conferenze, video-conferenza e formazione (SRC), costituita da software applicativi e di base, sistemi hardware, impianti tecnologici e di cablaggio, arredi e suppellettili idonei a supportare gli utenti a fruire di servizi di video-conferenza, ad usare piattaforme tecnologiche per la formazione a distanza, a gestire la regia della produzione multimediale e conferenziale; Sala Server Farm (SSF), costituita da software applicativi e di base, DBMS, server, apparati attivi e passivi di rete, impianti tecnologici di allarme, antiicendio e di cablaggio, arredi suppellettili idonei per la site preparation e la conduzione del CED. Servizi professionali di raccolta, produzione, redazione e pubblicazione digitale di contenuti multimediali, per i quali devono essere previsti una fase iniziale per l avviamento del nuovo sistema di gestione delle informazioni attraverso il popolamento della base di dati ed una fase successiva per Progetto: Pagina 5 di 58

6 l aggiornamento della base di conoscenza costituita. Il servizio redazionale dovrà essere conforme ai requisiti imposti dal Sistema turistico regionale; Servizi professionali di assistenza e manutenzione relativamente ad ogni elemento di fornitura, comprensivo di help-desk e di presidio delle strutture tecniche e redazionali, per una durata minima di almeno 24 mesi solari e consecutivi dalla data di collaudo finale positivo di integrazione ed accettazione; Servizi professionali di aggiornamento dei contenuti digitali, le cui caratteristiche qualitative e quantitative dovranno essere condivise con i Comuni dell Aggregazione, per una durata minima di almeno 24 mesi solari e consecutivi dalla data di collaudo finale positivo di integrazione ed accettazione; Servizi professionali di avviamento e training da erogare in affiancamento successivamente al collaudo positivo e parallelamente all avvio della conduzione, per una durata minima di 20 (venti) giorni solari e consecutivi dalla data di pronti al collaudo da parte del Soggetto Aggiudicatario; Servizi professionali di conduzione tecnica e gestione generale (comprese le strutture dei Centri Visita) costituiti da attività sia tecnico-sistemistiche sia funzionali di project management e coordinamento, per garantire la business continuity e l adeguamento delle infrastrutture organizzative e tecnologiche alle necessità generali ed informative, nonché per il supporto alla produzione e postproduzione multimediale oltre al supporto nella gestione del modello individuato nel Progetto Definitivo Cap. 9 - relativamente al mantenimento ed allo sviluppo dell iniziativa, per una durata minima di almeno 24 mesi solari e consecutivi dalla data di collaudo finale positivo di integrazione ed accettazione; Implementazione dei seguenti servizi digitali, tali da renderne possibile la fruizione agli utenti attraverso le strutture dei CV e le infrastrutture materiali ed immateriali realizzate: Redazione periferica; Comunicare per attrarre; Prenotare e gestire i percorsi di visita; Cogliere le opportunità di conoscenza del territorio; Organizzare le informazioni per promuovere il territorio. Servizi professionali di comunicazione e promozione, che devono prevedere la predisposizione di un Piano della Comunicazione che dovrà individuare puntualmente la strategia di comunicazione e gli strumenti che si intendono adottare in funzione dei target a cui si rivolge l iniziativa. L allestimento delle strumentazioni, di altri beni materiali, immateriali e dei servizi professionali e digitali dovrà essere implementato per ciascuno dei Centri Visita (denominati nel presente documento solo CV), di cui si allegano gli indirizzi e le relative planimetrie. Il Proponente dovrà tenere presente nell offerta i vincoli normativi o altre caratteristiche tecniche e funzionali dei locali indicati per gli allestimenti. [nota 1] In particolare per la sede del CV di Martina Franca, il Proponente dovrà offrire le proprie soluzioni in merito agli allestimenti ed arredi, alle strutture, alle attrezzature ed alle infrastrutture tecnologiche e degli impianti, in modo da integrarle funzionalmente con quelli esistenti riutilizzando o prospettandone un restyling che sia in linea con gli obiettivi del progetto, di questo disciplinare normativo e del capitolato tecnico. I dettagli dei requisiti e delle caratteristiche funzionali di ogni componente, a cui il Proponente deve fornire proprie soluzioni progettuali e di realizzazione, sono descritti nei successivi paragrafi. Progetto: Pagina 6 di 58

7 Tutte le forniture oggetto dell offerta dei concorrenti dovranno presentare caratteristiche tecniche e funzionali non inferiori a quelle richieste ovvero devono soddisfare almeno i requisiti minimi fissati nella documentazione di gara, composta da: Disciplinare Normativo, Capitolato Tecnico e Progetto Definitivo. L offerta tecnica dovrà essere presentata, oltre che in formato cartaceo,,anche su supporto CD-Rom nel formato leggibile e redatta in formato.doc (Microsoft Word) o in formato.pdf (Acrobat Reader). In caso di discordanza tra i formati cartaceo ed elettronico, prevarrà la versione cartacea. La Stazione appaltante non risponde di difficoltà di accesso al siti web comunale per l acquisizionedei documenti di gara. Inoltre, tutte le forniture devono conformarsi ai seguenti requisiti di carattere generale, obbligatori per il Soggetto Aggiudicatario: dovranno essere forniti almeno i quantitativi dei componenti richiesti; il soggetto aggiudicatario deve garantire l interoperabilità tra tutti i componenti che costituiscono la soluzione architetturale proposta; il Soggetto Aggiudicatario dovrà garantire la configurazione degli apparati e dei software nonché i servizi necessari per la pubblicazione dei contenuti digitali attraverso il servizio di redazione periferica, conformemente ai requisiti del Sistema turistico regionale, per la loro fruizione, sia utilizzando detto Sistema on line, sia utilizzando i supporti di memoria ed il sistema di gestione delle informazioni o Teca Multimediale di ciascun CV in modalità off-line, nel rispetto del livello di funzionamento e di visibilità ottimale; tutti i contenuti digitali caricati ed aggiornati dal Soggetto Aggiudicatario saranno di proprietà dei Comuni facenti parte del PIS n Itinerario Turistico-Culturale BAROCCO PUGLIESE: Area Centro-Meridionale, anche al termine del periodo relativo alla realizzazione del presente appalto. Il Soggetto Aggiudicatario dovrà consegnare, su richiesta dei singoli Comuni di detto Polo, il patrimonio informativo digitale del proprio territorio di competenza appositamente generato per questo progetto su adeguato supporto magnetico. La richiesta da parte dei singoli Comuni potrà essere fatta anche durante l esecuzione del contratto conseguente all aggiudicazione, per la quantità dei contenuti digitali effettivamente prodotti fino a quel momento; per conseguenza della precedente prerogativa, il Soggetto Aggiudicatario si impegna, sin dalla presentazione dell offerta, a rendere possibile il riuso dei contenuti digitali e dei software necessari per la loro gestione in autonomia attraverso il trasferimento ad altri sistemi di elaborazione che i Comuni, anche singolarmente, potranno decidere di adottare nella fase successiva all investimento conseguente all esecuzione del presente appalto. E responsabilità del Soggetto Aggiudicatario fornire qualsiasi prodotto, accessorio e attrezzatura necessari, anche se non esplicitamente indicato nel capitolato tecnico facente parte del presente documento, al fine di garantire la perfetta funzionalità del sistema di gestione dei contenuti digitali e delle infrastrutture dei CV. In caso di discordanza tra i vari elaborati di progetto vale la soluzione più aderente alle finalità per le quali l intervento è stato progettato e comunque quella meglio rispondente ai criteri di ragionevolezza e di buona tecnica esecutiva. L'interpretazione delle disposizioni del capitolato speciale d'appalto, è fatta tenendo conto delle finalità del contratto e dei risultati ricercati con l'attuazione dell intervento posto in essere; per ogni altra evenienza trovano applicazione gli articoli da 1362 a 1369 del codice civile. Il Soggetto Aggiudicatario è tenuto ad eseguire in proprio il contratto, che non può essere ceduto, a pena di nullità. Il sub appalto è disciplinato dalle norme di cui all art. 118 del D.Lgv. 163/2006. Progetto: Pagina 7 di 58

8 2.2 IMPORTO DELL APPALTO 1. L importo netto a base di gara, soggetto esclusivamente a ribasso, comprensivo di tutte le voci di costo è pari ad ,17 (Euro tremilioniquattrocentoventiseimilanovecentoquarantaquattro/17) oltre l I.V.A. al 20% pari ad ,83 (Euro seicentottantacinquemilatrecentottantotto/83). Ai soli fini indicativi, si riportano le voci ed i relativi importi netti che compongono l importo netto a base di gara: Spese generali per avviamento ,00 IVA 20% 5.000,00 Totale ,00 Costi hardware ,17 IVA 20% ,83 Totale ,00 Costi software ,00 IVA 20% ,00 Totale ,00 Costi telematici IVA 20% ,33 Totale ,00 Costi per infrastrutturazioni ,66 IVA 20% ,34 Totale ,00 Costi di consulenza (1) ,00 IVA 20% ,00 Totale ,00 Comunicazione ,67 IVA 20% ,33 Totale ,00 Gli importi delle singole voci dovranno essere tenuti presenti esclusivamente per la compilazione del documento contenente gli elementi giustificativi dell offerta economica. (1) Rientrano tra i costi di consulenza: i servizi di assistenza e manutenzione, di aggiornamento dei contenuti digitali, di conduzione tecnica e gestione generale 2. L importo sopra indicato é soggetto alla riduzione del ribasso offerto dal Soggetto Aggiudicatario della procedura di gara. 3. Con il corrispettivo offerto in sede di gara, il fornitore dei servizi si intende compensato di qualsiasi suo avere o pretesa dall Ente Appaltante per la fornitura dei servizi in parola, senza alcun diritto a nuovi maggiori compensi. 4. Ai fini della formulazione della proposta offerta, l impresa concorrente dovrà considerare che i contenuti multimediali ed il software necessari alla produzione e gestione rappresentano circa il 60% (IVA inclusa) dell importo a base di gara. Tale stima è rilevante per garantire il bilanciamento della produzione dei contenuti digitali tra i Comuni dell Aggregazione, così come specificato al Cap. 3.2 del Capitolato Tecnico. 5. L Ente appaltante si riserva la facoltà di procedere ad affidamenti integrativi ai sensi dell art. 57, comma 5, lettera a) e b) del D.Lgs. 163/2006 nei limiti indicati e previsti dalle suddette norme. 6. È a carico del Soggetto Aggiudicatario, e compreso nell importo dell appalto, anche quanto segue: l installazione, collegamento ed avviamento dei prodotti, tutto incluso e nulla escluso, per rendere completa e funzionale la fornitura del Progetto nel suo complesso, restando stabilito che, qualora vi sia disaccordo nei documenti contrattuali, varrà la disposizione più favorevole per l Ente Appaltante; le risorse umane ed i materiali di consumo necessari all installazione e configurazione dei diversi componenti dell intero sistema; la fornitura di dettagliate descrizioni tecniche e d uso su carta e, possibilmente, su supporto digitale, in lingua italiana o, se non prevista, in lingua inglese, tutte idonee ad assicurare una soddisfacente conoscenza di tutti i prodotti installati; le risorse umane ed i materiali necessari per i servizi di assistenza e manutenzione, di aggiornamento dei contenuti digitali, di avviamento e di conduzione tecnica e gestione generale. Progetto: Pagina 8 di 58

9 2.3 CLAUSOLA DI REVISIONE PERIODICA DEL PREZZO La revisione del prezzo, ove consentita, è disciplinata dall art. 115 del D.Lgs. n. 163 del 12/04/2006 e successive modificazioni ed integrazioni. 2.4 DOCUMENTAZIONE E RICHIESTA INFORMAZIONI La documentazione di gara composta da: a. Bando di Gara; b. Disciplinare Normativo; c. Capitolato tecnico con relativo Allegato A Schede per la redazione dell offerta ; d. Documento di valutazione delle candidature a centro visita e relazione integrativa; e. Progetto Definitivo cosi come approvato con Determinazione Dirigenziale della Regione Puglia n. 192 del 16/06/2007; La documentazione di cui al precedenti punti a), b), c), e d) è disponibile sia in formato digitale scaricabile dal sito internet ovvero richiedendola all indirizzo e- mail sia in formato cartaceo ritirabile dall Ufficio Politiche Comunitarie presso il Comune di Martina Franca Piazza Roma n. 32, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore In caso di discordanza tra le due versioni della documentazione di gara, prevarrà la versione in formato cartaceo. f. documentazione fornita dalla Regione Puglia, relativamente alla Misura 6.2 Società dell Informazione Azione C), allo scopo di uniformare le progettazioni e consentire una maggiore integrabilità delle soluzioni in corso di realizzazione nei PIS con quanto realizzato nel Sistema Telematico Interregionale di Promozione Turistica e disponibile all indirizzo Linee Guida per la realizzazione di servizi del Sistema.doc; Specifiche Redazione Periferica.doc; Schede Profilo.doc; Linee Guida Editoriali.pdf; Contenuti Editoriali.pdf La Stazione Appaltante non risponde di difficoltà di accesso al sito web comunale per l acquisizione dei documenti di gara. Eventuali quesiti e richieste di informazioni potranno essere indirizzati all Ufficio PIS n Settore Politiche Comunitarie del Comune di Martina Franca -a messo posta elettronica all indirizzo o in alternativa, a mezzo fax n. 080/ Dette richieste dovranno indicare il riferimento al documento di gara, precisando pagina, paragrafo e testo per cui si richiede il chiarimento. Le predette richieste dovranno pervenire, a pena di non accoglienza, entro e non oltre quindici giorni prima della chiusura del bando. Le risposte, oltre che inviate direttamente ai richiedenti, saranno pubblicate sull apposita area presente sul sito internet Progetto: Pagina 9 di 58

10 ART. 3 TEMPI E MODALITÀ DELL APPALTO Il Soggetto Aggiudicatario dovrà provvedere alla consegna della fornitura di beni e servizi previsti nell oggetto del presente documento, completo dei servizi e contenuti digitali, così come meglio descritti nel Progetto Esecutivo, entro il 10/09/2008. Inoltre, devono essere previsti i seguenti servizi per il tempo minimo indicato a fianco di ciascun servizio: per 24 mesi solari e consecutivi dalla data di collaudo finale positivo di integrazione ed accettazione: l erogazione dei servizi di assistenza e manutenzione; per 24 mesi solari e consecutivi dalla data di collaudo finale positivo di integrazione ed accettazione: l erogazione del servizio di aggiornamento dei contenuti digitali, le cui caratteristiche qualitative e quantitative dovranno essere condivise dai Comuni dell Aggregazione; per 20 (venti) giorni solari e consecutivi: l erogazione del servizio di avviamento, dalla data di pronti al collaudo da parte del Soggetto Aggiudicatario; per 24 mesi solari e consecutivi: l erogazione del servizio di conduzione tecnica e gestione generale (comprese le strutture dei Centri Visita). L alloggiamento dei server ed altra strumentazione presso le Sale Server dei CV nei Comuni ospitanti dovrà essere eseguita con una adeguata site preparation per ognuna delle suddette sedi, a cura del Soggetto Aggiudicatario. Ogni requisito funzionale e tecnico relativo alla fornitura dell oggetto dell appalto e le pertinenti modalità esecutive sono descritte nel Capitolato Tecnico. Progetto: Pagina 10 di 58

11 ART. 4 REQUISITI MINIMI DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE CONCORRENTI 1. Le imprese concorrenti, singole o raggruppate, per essere ammesse alla procedura di gara per l affidamento dell appalto di che trattasi, devono essere in possesso alla data di presentazione dell offerta, dei requisiti di ordine generale, di idoneità professionale, di capacità economico, finanziaria e tecnica così come prestabiliti ai seguenti punti: A) Requisiti di ordine generale e di idoneità professionale (ex articoli 38 e 39 del Decreto Legislativo 12/4/2006, n. 163). Le imprese concorrenti: a1) non devono trovasi in alcuna delle cause di esclusione dagli appalti pubblici indicate all art. 38, del Decreto Legislativo 12/4/2006, n. 163, nonché, in alcuna delle ulteriori situazioni soggettive che comportano l incapacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione ai sensi delle vigenti disposizioni normative in materia e con particolare riferimento alla fattispecie contemplata dall art. 36 bis, della Legge 4/8/2006, n a2) devono essere in possesso: se italiane: dell iscrizione nel Registro delle Imprese in essere presso la competente Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura, per attività attinente al presente appalto; se di uno degli Stati dell Unione: di iscrizione in uno dei registri commerciali o professionali dello Stato di residenza, per attività attinente l appalto. Gli stati personali ed i requisiti di ammissione innanzi indicati devono essere dichiarati dalle imprese concorrenti nel rispetto del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, utilizzando il modulo Allegato C/1. In caso di raggruppamento di imprese, in base alla tipologia del raggruppamento concorrente così come definite all art. 37, comma 2, del Decreto Legislativo n. 163/2006, si precisa che il requisito di cui alla lettera a1) deve essere posseduto e dichiarato da tutte le imprese associate; il requisito di cui alla lettera a2) è riferito all intero raggruppamento nel senso che le singole imprese devono essere iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura, per attività attinenti alla parte dell appalto che le medesime dichiareranno di eseguire direttamente. B) Requisiti di capacità economica-finanziaria (ex articolo 41 del Decreto Legislativo 12/4/2006, n. 163). A dimostrazione della capacità finanziaria ed economica le imprese concorrenti devono fornire i seguenti documenti: b1) idonee dichiarazioni bancarie rilasciate da almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi della Legge 1/9/1993 n. 385, emesse in data non antecedente a 30 giorni rispetto al termine di scadenza per la presentazione delle offerte, attestanti la solidità economica del concorrente; b2) dichiarazione così come contenuta all interno del modulo Allegato C/2, resa nel rispetto del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, nella quale le imprese concorrenti dichiarano di aver conseguito, con riferimento agli ultimi tre esercizi ( ) un fatturato globale pari almeno al doppio dell importo posto a base di gara, oltre ad un fatturato specifico relativo a forniture e servizi nel settore prevalente oggetto del presente appalto (fornitura di beni e servizi informatici) per un importo almeno pari a quello posto a base di gara per costi hardware e costi software. In caso di raggruppamento di imprese: Progetto: Pagina 11 di 58

12 - il requisito di cui alla lettera b1) deve essere posseduto e documentato da tutte le imprese associate; - il requisito di cui alla lettera b2) è riferito all intero raggruppamento fermo restando che il almeno il 60% di entrambi i fatturati richiesti deve essere posseduto dalla mandataria; la restante percentuale pari al 40% di entrambi i fatturati richiesti deve essere posseduto cumulativamente dalle mandanti. C) Requisiti di capacità tecnica e professionale (ex articoli 42 e 43 del Decreto Legislativo 12/4/2006, n.163). A dimostrazione della capacità tecnica e professionale le imprese concorrenti devono fornire i seguenti documenti: c1) dichiarazione resa nel rispetto del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, conforme al modulo Allegato C/3, di aver eseguito negli ultimi tre anni ( ) servizi simili a quelli oggetto dell appalto con l indicazione dei singoli importi, delle date e dei destinatari pubblici o privati delle forniture stesse, nonché della dichiarazione che ogni singolo contratto è stato regolarmente eseguito, ovvero, è in corso di regolare svolgimento. L importo totale dei servizi eseguiti non deve essere inferiore ad almeno la metà dell importo posto a base di gara (IVA esclusa); c2) dichiarazione resa nel rispetto del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, contenente l indicazione di aver impiegato negli ultimi tre anni un numero medio annuo di almeno 80; c3) certificazione del sistema di qualità dell impresa concorrente, nei termini di validità, rilasciata da organismi indipendenti accreditati ai sensi della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC (quest ultima norma qualora applicabile per il settore di attività oggetto dell accreditamento), conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9001:2000, per il settore di attività oggetto dell appalto. Il predetto certificato dovrà essere prodotto in originale o in copia autenticata da un pubblico ufficiale ai sensi dell art. 18, del citato D.P.R. 28/12/2000, n. 445, oppure, in conformità all art. 19 della stessa norma che concerne la dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà di cui all art. 47 del D.P.R. n. 445/2000, riguardante il fatto che la copia di un documento sia conforme all originale in possesso del privato. In caso di raggruppamento di concorrenti, i requisiti indicati ai precedenti punti c1) e c2) sono riferiti all intero raggruppamento; il requisito di cui punto c3) deve essere posseduto e documentato almeno dall impresa qualificata capogruppo e dal consorzio. I concorrenti dovranno dimostrare di possedere i requisiti di partecipazione producendo, a pena di esclusione dalla gara, la documentazione indicata nel presente capitolato. Le dichiarazioni devono essere sottoscritte in conformità al D.P.R. n. 445/200 dal Legale Rappresentate o dal Titolare delle imprese singole o raggruppate. 2. Le imprese concorrenti devono essere già presenti sin dalla data di presentazione dell offerta, con una propria sede/struttura operativa adeguatamente organizzata sul territorio del PIS n Itinerario Turistico Culturale BAROCCO PUGLIESE - AREA CENTRO-MERIDIONALE, al fine di garantire la regolare esecuzione delle prestazioni oggetto del contratto. A tal fine il concorrente dovrà compilare l apposita dichiarazione all uopo prevista nell Allegato C/1. In alternativa, le imprese concorrenti dovranno obbligarsi, in caso di aggiudicazione della gara, a costituire sul territorio del PIS n Itinerario Turistico Culturale BAROCCO PUGLIESE - AREA CENTRO-MERIDIONALE, prima della firma del contratto, entro trenta giorni naturali e Progetto: Pagina 12 di 58

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli