COMUNE DI SALICE SALENTINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SALICE SALENTINO"

Transcript

1 COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di Lecce ADEGUAMENTO DEGLI SCARICHI E DELLE IMMISSIONI NEL SOTTOSUOLO DELLE ACQUE METEORICHE - PROGETTO ESECUTIVO Aprile 2010 RCampa MBarbara PStasi Prima Emissione Em./Rev Data Red./Dis. Verificato Approvato Descrizione Redazione grafica: ETACONS S.r.l. P.tta S. G. dei Fiorentini n LECCE Tel(0832)331418/7 Fax(0832) Cod. N : E201-E Titolo dell allegato Allegato n. PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO Scala H Progettazione: -Ing. Primo Stasi Committente: COMUNE DI SALICE SALENTINO Arch. Angelo Colletta

2 PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO (previsto dall'art 100 e redatto in base ai contenuti dell'all. XV del ) OGGETTO DEI LAVORI: Adeguamento degli scarichi e delle immissioni nel sottosuolo delle acque meteoriche COMMITTENTE: COMUNE DI SALICE SALENTINO RESPONSABILE LAVORI: Arch. A.Napoletano COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE: Ing. P.Stasi DIRETTORE DEI LAVORI: Ing. P.Stasi Documento Data Fase Note Nome e firma redattore Versione n. Revisione Data Fase Note Nome e firma redattore N. N. N.00 Aprile 2010 prima emissione

3 Premessa Il presente documento è stato redatto in conformità con quanto previsto dall'art 100 redatto in base ai contenuti dell'all. XV del D.lgs 81/08. Le imprese appaltatrici e subappaltatrici nonchè tutti i soggetti coinvolti all'esecuzione dell'opera dovranno valutare attentamente quanto riportato al suo interno. Ogni impresa esecutrice dovrà redigere il proprio Piano Operativo di Sicurezza che dovrà essere complementare e di dettaglio al presente documento. Per redigere il Piano di Sicurezza e Coordinamento sono stati adottati i seguenti criteri e principi generali. Data e Modalità di effettuazione della valutazione Aprile 2010; la valutazione è stata effettuata facendo riferimento al D.Lgs 81/08 modificato dal D.Lgs 106/09 Criteri adottati per la valutazione dei rischi. È opportuno far presente che ogni analisi del rischio è strettamente correlata, attraverso una funzione, a due parametri specifici: l ampiezza o magnitudo dell eventuale danno subito da parte dei lavoratori; la probabilità del verificarsi delle conseguenze. Per valutare la magnitudo del rischio si utilizza la seguente formula: R=f(PxM) dove: R = magnitudo del rischio; P = frequenza o probabilità del verificarsi dell evento; M = magnitudo delle conseguenze. Da quanto sopra emerge che, ai fini della valutazione del rischio, occorre stimare la probabilità che un determinato evento si verifichi e valutare l entità probabile delle relative conseguenze. La determinazione della funzione di rischio f presuppone di definire un modello di esposizione dei lavoratori tale da consentire di porre in relazione l entità del danno atteso con la probabilità del suo verificarsi. Di seguito si propone uno schema di classificazione dei parametri P (Tabella 1) e M (Tabella 2), una matrice per la classificazione del livello di rischio (Figura 1) nonché una classificazione della priorità delle misure correttive da attuare (Tabella 3). TABELLA 1 - SCALA DELLA PROBABILITA' P Valore Livello Definizioni/criteri Esiste una correlazione diretta tra la mancanza impiantistica ed il 4 Altamente verificarsi del danno ipotizzato per i lavoratori. Si ha notizia di danni già verificatisi per la stessa mancanza in situazioni operative simili. Il probabile verificarsi del danno non susciterebbe alcuno stupore in cantiere. 3 Probabile 2 Poco Probabile 1 Improbabile La mancanza impiantistica può provocare un danno, anche se non in modo automatico o diretto. E noto qualche episodio in cui alla mancanza ha fatto seguito il danno. Il verificarsi del danno ipotizzato susciterebbe una moderata sorpresa. La mancanza impiantistica può provocare un danno solo in circostanze sfortunate di eventi concorrenti. Sono noti solo rarissimi episodi già verificatisi. Il verificarsi del danno ipotizzato susciterebbe grande sorpresa. La mancanza impiantistica può provocare un danno per la concomitanza di più eventi poco probabili indipendenti. Non sono noti episodi già verificatisi. Il verificarsi del danno susciterebbe incredulità. TABELLA 2 - SCALA DELL ENTITÀ DEL DANNO M Valore Livello Definizioni/criteri 4 Gravissimo 3 Grave 2 Medio 1 Lieve Infortunio o episodio di esposizione acuta con effetti letali o di invalidità totale. Esposizione cronica con effetti letali e/o totalmente invalidanti. Infortunio o episodio di esposizione acuta con effetti di invalidità parziale. Esposizione cronica con effetti irreversibili e/o parzialmente invalidanti Infortunio o episodio di esposizione acuta con invalidità reversibile. Esposizione cronica con effetti reversibili. Infortunio o episodio di esposizione acuta con invalidità rapidamente reversibile. Esposizione cronica con effetti rapidamente reversibili. Figura 1: Esempio di Matrice di Valutazione del Rischio ( R = PxM ) P Pag. 1

4 M In relazione al valore del livello di rischio, calcolato come da figura 1, nella successiva Tabella 3 viene riportata la classificazione della priorità delle misure correttive da attuare. VALORE RISCHIO R > 9 4 < R < = 9 R < = 4 TABELLA 3 - VALORE DEL RISCHIO AZIONI Azioni correttive indilazionabili. Determina un controllo di peso ARRESTO Azioni correttive necessarie da programmare con urgenza. Determina un controllo di peso CRITICO Azioni correttive e/o migliorative da programmare nel breve o medio termine. Determina un controllo di peso NORMALE Pag. 2

5 1) RELAZIONE TECNICA 1.1) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81 /08) 1.1.1) DATI GENERALI COMMITTENTI: COMUNE DI SALICE SALENTINO Via V.Emanuele II, RESPONSABILI LAVORI: Arch. A.Napoletano Via V.Emanuele II, PROGETTISTI: ETACONS S.r.l. P.tta S.G.De Fiorentini, COORDINATORI SICUREZZA PROGETTAZIONE: Ing. P.Stasi P.tta S.G.De Fiorentini, DIREZIONE LAVORI: Ing. P.Stasi P.tta S.G.De Fiorentini, ASL di competenza: LECCE Via Lupiae, DIREZIONE PROVINCIALE DEL LAVORO: LECCE Via Lupiae, ) CARATTERISTICHE DELL'OPERA OGGETTO DEI LAVORI DATI DELL'OPERA Adeguamento degli scarichi e delle immissioni nel sottosuolo delle acque meteoriche - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08)

6 DESCRIZIONE DELL'OPERA Dismissione n.4 pozzi assorbenti esistenti Realizzazione nuovo recapito finale che sia in grado di accumulare le acque meteoriche: tale recapito viene ubicato in un area agricola incolta posta a sud -ovest dell abitato lungo la S.P Le caratteristiche geologiche e geotecniche dei vari strati del sottosuolo dell intera area, nonché la presenza di una falda superficiale rinvenibile già a ml dal piano campagna, costituiscono dei vincoli imprescindibili per la scelta della tipologia del nuovo recapito da realizzare. Si prevede infatti, la realizzazione di una trincea di forma cilindrica (raggio 20 ml) scavata nel terreno sino ad una profondità di 10 ml dall attuale piano campagna, rivestita mediante una palificata circolare costituita da pali in c.a. DN 600 affiancati aventi profondità di 18 ml (infissione nel terreno pari a 8.00 ml), collegati in testa da un cordolo in c.a. 125x50 cm. La fase di scavo della trincea verrà realizzata con l ausilio del sistema Well point, per l abbassamento del livello dell acqua di falda, in quattro fasi successive sino a raggiungere la quota di fondo scavo a ml dal piano campagna e prevedendo il rivestimento della palificata per ogni fase di scavo con una parete in c.a. di spessore variabile da 40 a 85 cm crescente con la profondità rendendo così impermeabili le pareti della trincea alle acque di falda. Le varie fasi della realizzazione della parete in c.a. prevedono l interposizione di giunto bentonitico lungo tutto lo sviluppo circolare per la ripresa di getto, e la connessione con la palificata mediante armatura aggiuntiva. Il fondo scavo sarà rivestito con una piastra in c.a. di spessore pari a 50 cm solidale con la parete verticale di rivestimento della palificata. Lo smaltimento verrà garantito da tre pozzi anidri alloggiati sul fondo in c.a. della trincea, aventi diametro di perforazione ø 600 e profondi 37 ml. In soccorso dei tre pozzi, si prevede la realizzazione di un impianto di sollevamento costituito da due pompe sommerse (una di riserva all altra) alloggiate sul fondo della trincea circolare, che solleveranno una portata di 20 l /sec sino alla camera di disconnessione esistente a margine della sede stradale della S.P. 255 collegata ai canali esistenti. Per il collettamento delle acque meteoriche verso la trincea prima descritta, è necessario prevedere dei nuovi tronchi che collegano i pozzetti in cui sono alloggiati i pozzi assorbenti da dismettere al nuovo recapito. Le tubazioni di progetto saranno interrate sotto sede stradale con previsione di pozzetti di ispezione prefabbricati e caditoie lungo la linea. Di seguito si riportano gli sviluppi, i diametri ed il materiale delle tubazioni da realizzare: Tratto T1 Via Togliatti S.P. 255 C.A ml Tratto T2 Via Neruda PVC ml Tratto T3 Via Roselli PVC ml Tratto T4 Via Roselli PVC ml Tratto T5 Via Petrarca PVC ml Per la realizzazione del tronco T1 è necessario realizzare un pozzetto in c.a. in prossimità dell area del recapito finale, per l interferenza con un tombino stradale esistente. Come detto precedentemente, la pratica di smaltimento con pozzi assorbenti in falda profonda non è più consentita, per cui è necessario dismettere i 4 pozzi realizzati in emergenza dall Amministrazione durante i fenomeni di allagamento accaduti in passato, collettando le acque pluviali verso recapiti per lo smaltimento rispondenti alla norma vigente. L intervento per ciascuno dei pozzi consiste nella realizzazione di una camicia in acciaio saldata per tutto lo sviluppo del pozzo emergente dal fondo del pozzetto di alloggiamento. - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08)

7 UBICAZIONE, SALICE SALENTINO, LECCE IMPORTO DELL'OPERA ,40 comprensivo degli oneri per la sicurezza INIZIO LAVORI FINE LAVORI DURATA DEI LAVORI 372 gg. naturali e consecutivi N. UOMINI GIORNO 3307 MASSIMO N. DI 17 LAVORATORI NUMERO DI IMPRESE ONERI SICUREZZA Il costo complessivo della sicurezza inteso come stima dei costi derivanti dall'adozione di procedure esecutive particolari e dall'impiego di apprestamenti ed attrezzature atti a garantire il rispetto delle norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori è di ,10 (come da computo allegato) 1.1.3) REQUISITI TECNICO-AMMINISTRATIVI DELLE IMPRESE IMPRESA: IMPRESA 1 Attività: SCAVI E RINTERRI GRUPPI OPERATIVI RICHIESTI PER L'IMPRESA: IMPRESA 1 PERSONALE OPERATIVO O.01 - Mansioni Impianti, Mezzi Rischi Responsabile auto Cadute tecnico di dall'alto, cantiere seppellimento, sprofondamen to, scivolamenti, cadute a livello, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, inalazione di Capo squadra scavo e armatura automezzi, escavatore, pala meccanica, rullo compressore, rifinitrice, tagliasfalto, sega circolare, utensili e attrezzature manuali polveri, fibre Cadute dall'alto, seppellimento, sprofondamen to, urti, colpi, impatti, compressioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre Lep db Sorveglianza sanitaria 86 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, rumore 85 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, polveri, fibre Informazione Formazione DPI Organizzazio ne del gestione documentazio ni; tecniche della comunicazion e; rischi cantiere Rischi tipici della rischi) e cantiere Organizzazio ne del gestione documentazio ni; capacità comunicative; modalità operative specifiche in funzione dei rischi del cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi cantiere Casco, calzature di sicurezza, protettore auricolare Casco, calzature di sicurezza, copricapo, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08)

8 Mansioni Escavatorista Autista autocarro Operatore autogru Palista Impianti, Mezzi automezzi, escavatore, utensili e attrezzature manuali automezzi, utensili e attrezzature manuali automezzi, autogru, utensili e attrezzature manuali automezzi, pala meccanica, utensili e attrezzature manuali Rischi Vibrazioni, rumore, cesoiamento, stritolamento, movimentazio ne manuale dei carichi, olii minerali e derivati Investimento, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, olii minerali e derivati Urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute di livello, elettrocuzione, movimentazio ne manuale dei carichi, olii minerali e derivati Urti, colpi, impatti, compressioni, vibrazioni, rumore, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, olii minerali e derivati Lep db Sorveglianza sanitaria 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, maschera per la protezione delle vie respiratorie, indumenti protettivi 77 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica 79 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, polveri, fibre Informazione Formazione DPI Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'escavator e Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'autocarro Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'autogru Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'escavator e Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'autocarro Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'autogru Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, calzature di sicurezza, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, indumenti protettivi

9 Mansioni Operatore rullo Autista autobetoniera Carpentiere Impianti, Mezzi automezzi, rullo compressore, utensili e attrezzature manuali automezzi, autobetoniera, utensili e attrezzature manuali ponteggio, ponte su cavalletti, armatura scavi, sega circolare, trapano, utensili ed attrezzature manuali Rischi Vibrazioni, rumore, scivolamento, cadute di livello, inalazione di polveri, fibre, catrame, fumo, olii minerali e derivati Urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, vibrazioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, cesoiamento, stritolamento, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, getti, schizzi, allergeni, olii minerali e derivati Seppelliment o, sprofondamen to, urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, investimento, cadute materiali dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, Lep db Sorveglianza sanitaria 88 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, vibrazioni, rumore 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, rumore, allergeni 85 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica Informazione Formazione DPI della pala meccanica Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione del rullo compressore Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'autobeton iera Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della sega circolare; componenti, caratteristiche, modalità di montaggio ed uso di ponti modalità d'uso e manutenzione della pala meccanica Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione del rullo compressore Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'autobeton iera Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione della sega circolare; modalità di - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Calzature di sicurezza, copricapo, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti

10 Mansioni Addetto tagliasfalto a disco Addetto martello pneumatico Assistente tecnico di cantiere Impianti, Mezzi automezzi, tagliasfalto a disco, utensili e attrezzature manuali compressore, martello pneumatico, utensili e attrezzature manuali auto Rischi getti, schizzi, allergeni Urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, vibrazioni, rumore, movimentazio ne manuale dei carichi, getti, schizzi Urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, vibrazioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, olii minerali e derivati Caduta dall'alto, seppellimento, sprofondamen to, urti, colpi, impatti, compressioni, scivolamento, cadute a livello, investimento Lep db Sorveglianza sanitaria 100 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, movimentazio ne manuale dei carichi, vibrazioni, rumore 96 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, movimentazio ne manuale dei carichi, vibrazioni, rumore, polveri, fibre 82 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica Informazione Formazione DPI su cavalletti, trabatelli, armatura scavi; componenti, caratteristiche, modalità d'uso dei ponti e dell'armatura scavi Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della tagliasfalto a disco Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione del compressore, del martello pneumatico e dei loro componenti Organizzazio ne del gestione documentazio ni; tecniche della comunicazion e; rischi tipici delle attività rischi); rischi montaggio ed uso di ponti su cavalletti, trabatelli e armatura scavi; modalità d'uso dei ponti e dell'armatura scavi Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione della tagliasfalto a disco Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione del compressore, del martello pneumatico e dei loro componenti Organizzazio ne del gestione documentazio ni; capacità comunicative; modalità operative dettagliate in funzione dei rischi tipici - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, calzature di sicurezza, copricapo, guanti, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, copricapo, occhiali, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, copricapo

11 Mansioni Assistente tecnico di cantiere (murature, impianti, intonaci, pavimenti, rivestimenti, opere esterne) Capo squadra (installazione cantiere, scavi di sbancamento, scavi di fondazione) Capo squadra (montaggio e smontaggio ponteggi) Capo squadra (murature) auto Impianti, Mezzi impianto elettrico, impianto di MAT, auto, automezzi, escavatore, pala meccanica, compressore, martello demolitore, utensili ed attrezzature manuali impianto elettrico, impianto di MAT, auto, automezzi, ponteggio, utensili ed attrezzature manuali impianto elettrico, impianto di MAT, trabatelli, ponti su cavalletti, ponteggio, auto, automezzi, betoniera, Rischi e caduta di materiale Cadute dall'alto, urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, elettrocuzione, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, inalazione di polveri, fibre Seppelliment o, sprofondamen to, urti, colpi, impatti, compressioni, scivolamenti, cadute a livello, elettrocuzione, rumore, investimento, inalazione di polveri, fibre Cadute dall'alto, urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli abrasioni, scivolamento, cadute a livello, investimento e caduta di materiale dall'alto, olii minerali e derivati Cadute dall'alto, urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, elettrocuzione, rumore, Lep db Sorveglianza sanitaria 82 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, rumore 80 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica 78 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica 80 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, polveri, fibre, allergeni Informazione Formazione DPI cantiere Organizzazio ne del gestione documentazio ni; tecniche della comunicazion e; rischi tipici delle opere rischi); rischi cantiere Rischi tipici della rischi) e cantiere Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione del ponteggio Rischi tipici della rischi) e cantiere delle lavorazioni rischi) e di quelli cantiere Organizzazio ne del gestione documentazio ni; capacità comunicative; modalità operative dettagliate in funzione dei rischi tipici rischi) e di quelli cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, calzature di sicurezza, guanti, occhiali, maschera per la protezione delle vie respiratorie Casco, calzature di sicurezza, guanti Casco, calzature di sicurezza, guanti, attrezzatura anticaduta Casco, calzature di sicurezza, guanti, occhiali, maschera per la protezione delle vie respiratorie

12 Mansioni Capo squadra (impianti) Autogru Impianti, Mezzi utensili ed attrezzature manuali impianto elettrico, impianto di MAT, trabatelli, ponti su cavalletti, ponteggio, troncatrice, curvatubi, saldatore, elettrofusore, tester, auto, automezzi, scanalatore, utensili ed attrezzature manuali automezzi, autogru, imbracature, funi, catene, utensili e attrezzature manuali Ponteggiatore impianto elettrico, impianto di MAT, ponteggio, utensili ed attrezzature manuali Rischi cesoiamento, stritolamento, investimento e caduta materiale dall'alto, inalazioni di polveri e fibre, allergeni Cadute dall'alto, urti, colpi, compressioni, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, calore, fiamme, elettrocuzione, radiazioni non ionizzanti, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, inalazioni di polveri e fibre Urti, colpi, impatti, compressioni, vibrazioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, cesoiamento, stritolamento, movimentazio ne manuale dei carichi Cadute dall'alto, urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, investimento e caduta di materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, Lep db Sorveglianza sanitaria 85 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, radizioni non ionizzanti, rumore 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, vibrazioni, rumore 78 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica Informazione Formazione DPI Rischi tipici della rischi) e cantiere Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'autogru Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione del ponteggio cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'autogru Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, guanti, schermo, protettore auricolare, indumenti protettivi, calzature di sicurezza, occhiali, maschera per la protezione delle vie respiratorie Casco, guanti, calzature di sicurezza, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, guanti, calzature di sicurezza, attrezzatura anticaduta

13 Mansioni Muratore polivalente Pavimentista preparatore fondo Posatore pavimenti e rivestimenti Impianti, Mezzi impianto elettrico, impianto di MAT, ponte su cavalletti, trabatello, ponteggio, betoniera, utensili ed attrezzature manuali impianto elettrico, impianto di MAT, betoniera, livellatrice; utensili ed attrezzature manuali impianto elettrico, impianto di Rischi olii e derivati Cadute dall'alto, urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, elettrocuzione, rumore, cesoiamento, stritolamento, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, allergeni Scivolamenti, cadute a livello, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, allergeni Punture, tagli, abrasioni, vibrazioni, Lep db Sorveglianza sanitaria 82 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, movimentazio ne manuale dei carichi 74 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, vibrazioni, rumore, allergeni 84 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, Informazione Formazione DPI Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della betoniera; componenti, caratteristiche, modalità di montaggio ed uso di ponti su cavalletti e trabatelli; componenti, caratteristiche, modalità d'uso dei ponti; componenti, caratteristiche, modalità di montaggio ed uso di protezioni verso il vuoto Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della betoniera; componenti, caratteristiche, modalità di montaggio ed uso di protezioni verso il vuoto Rischi tipici della del ponteggio Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'impiego e manutenzione della betoniera; modalità di montaggio ed uso di ponti su cavalletti e trabatelli; modalità d'uso dei ponti; modalità di montaggio ed uso di protezioni verso il vuoto Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'impiego e manutenzione della betoniera; modalità d'impiego dei prodotti chimici; modalità di montaggio ed uso di protezioni verso il vuoto Modalità operative dettagliate per - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, guanti, calzature di sicurezza, protettore auricolare, occhiali, maschera per la protezione delle vie respiratorie Casco, guanti, calzature di sicurezza, protettore auricolare Casco, guanti, calzature di sicurezza,

14 Mansioni Impianti, Mezzi (a malta) MAT, trabatelli, ponti su cavalletti, ponteggio, betoniera, battipiastrelle, utensili ed attrezzature manuali Posatore pavimenti e rivestimenti (a colla) Operaio comune (ponteggiator e) Operaio comune impianto elettrico, impianto di MAT, trabatelli, ponti su cavalletti, ponteggio, battipiastrelle, utensili ed attrezzature manuali impianto elettrico, impianto di MAT, ponteggio, utensili ed attrezzature manuali impianto elettrico, Rischi scivolamenti, cadute a livello, elettrocuzione, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazioni polveri, fibre, allergeni Punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, allergeni Cadute dall'alto, urti, colpi, impatti, compressioni, scivolamenti, cadute a livello, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, olii minerali e derivati Cadute dall'alto, Lep db Sorveglianza sanitaria vibrazioni, rumore, allergeni 75 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, gas, vapori, fumi, nebbie 77 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica 85 Preassuntiva, vaccinazione Informazione Formazione DPI rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della betoniera; componenti, caratteristiche, modalità di montaggio ed uso di ponti su cavalletti e trabatelli; componenti, caratteristiche, modalità d'uso dei ponti Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche, modalità di montaggio ed uso di ponti su cavalletti e trabatelli; componenti, caratteristiche, modalità d'uso dei ponti; scheda di sicurezza prodotti Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione del ponteggio Rischi tipici della l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'impiego della betoniera; modalità d'impiego dei prodotti chimici; modalità di montaggio ed uso di protezioni verso il vuoto Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'impiego dei prodotti chimici; modalità di montaggio ed uso di protezioni verso il vuoto Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione del ponteggio Modalità operative protettore auricolare - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, guanti, calzature di sicurezza, maschera per la protezione delle vie di sicurezza Casco, guanti, calzature di sicurezza Casco, guanti, calzature di

15 Mansioni (carpentiere) Responsabile tecnico di cantiere Assistente tecnico di cantiere Addetto terna (pala - escavatore) Impianti, Mezzi impianto di MAT, ponteggio, ponte su cavalletti, trabatello, sega circolare, utensili ed attrezzature manuali auto auto automezzi, terna, utensili e attrezzature manuali Rischi seppellimento, sprofondamen to, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, elettrocuzione, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, getti, schizzi, allergeni Urti, colpi, impatti, compressioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, investimento, inalazione di polveri, fibre, catrame, fumo Urti, colpi, impatti, compressioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, investimento, inalazione di polveri, fibre, catrame, fumo Urti, colpi, impatti, compressioni, vibrazioni, rumore, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di Lep db Sorveglianza sanitaria antitetanica, movimentazio ne manuale dei carichi, rumore, allergeni 88 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, rumore 88 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, rumore, catrame, fumo 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica Informazione Formazione DPI rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della sega circolare; componenti, caratteristiche, modalità di montaggio ed uso di ponti su cavalletti e trabatelli; componenti, caratteristiche, modalità d'uso dei ponti Organizzazio ne del gestione documentazio ni; tecniche della comunicazion e; rischi cantiere Organizzazio ne del gestione documentazio ni; tecniche della comunicazion e; rischi tipici delle attività rischi); rischi cantiere Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso della sega circolare; modalità di montaggio ed uso di ponti su cavalletti e trabatelli; modalità d'uso dei ponti Organizzazio ne del gestione documentazio ni; tecniche della comunicazion e; rischi cantiere Organizzazio ne del gestione documentazio ni; capacità comunicative; modalità operative dettagliate in funzione dei rischi tipici delle lavorazioni rischi) e di quelli cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la sicurezza, occhiali - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, calzature di sicurezza, protettore auricolare Casco, calzature di sicurezza, protettore auricolare, indumenti ad alta visibilità Casco, calzature di sicurezza, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore

16 Mansioni Addetto rifinitrice Addetto rullo compressore Muratore Operaio comune Impianti, Mezzi rifinitrice, utensili ed attrezzature manuali rullo compressore, utensili ed attrezzature manuali betoniera, autobetoniera, utensili ed attrezzature manuali betoniera, utensili ed Rischi polveri, fibre Vibrazioni, calore, fiamme, rumore, catrame e fumo, olii minerali e derivati Vibrazioni, scivolamenti, cadute a livello, calore, fiamme, rumore, gas, vapori, catrame, fumo, olii minerali e derivati Cadute dall'alto, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, cadute a livello, investimento, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, allergeni Urti, colpi, impatti, Lep db Sorveglianza sanitaria 88 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, vibrazioni, rumore, catrame, fumo 88 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, rumore, catrame, fumo 64 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica 89 Preassuntiva, vaccinazione Informazione Formazione DPI e modalità d'uso e manutenzione della terna Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della rifinitrice Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione del rullo compressore Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della betoniera Rischi tipici della rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione della terna Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione della rifinitrice Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione del rullo compressore Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'impiego e manutenzione della betoniera Modalità operative auricolare - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, calzature di sicurezza, copricapo, occhiali, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, copricapo, guanti, indumenti ad alta visibilità Casco, calzature di

17 Mansioni polivalente Impianti, Mezzi attrezzature manuali Rischi compressioni, vibrazioni, scivolamenti, cadute a livello, calore, fiamme, rumore, cesoiamento, stritolamento, investimento, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, getti, schizzi, catrame, fumo, allergeni Lep db Sorveglianza sanitaria antitetanica, movimentazio ne manuale dei carichi, rumore, polveri, fibre, catrame, fumo Informazione Formazione DPI rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della betoniera dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'impiego e manutenzione della betoniera sicurezza, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti ad alta visibilità, indumenti protettivi FASI DI LAVORO PREVISTE PER L'IMPRESA: IMPRESA 1 ACCANTIERAMENTO F Pulizia dell'area dell'accantieramento e dello stoccaggio F (1) Stesa di materiale arido (ghiaia) con macchine operatrici a formazione del fondo dell'area di accantieramento, e sua compattazione F Collocazione in opera di cartellonistica di cantiere e per deviazioni; di eventuali semafori provvisori negli incroci F Rimozione di cartellonistica di cantiere e per deviazioni; di eventuali semafori provvisori negli incroci F Manutenzione opere di protezione e segnalazione F Collocazione e rimozione delle baracche e prefabbricati di cantiere e relativi allacciamenti F Realizzazione stoccaggi di materiali in cantiere F Carico e scarico materiali in cantiere F.02 Scavi area recapito finale di progetto F Tracciamento F Delimitazione e protezione degli scavi Controllo della quota di scavo F Esecuzione dello scavo di sbancamento e livellamento F Scavo a macchina fino alla profondità di m 4, anche in presenza d'acqua F Trasporto del materiale di risulta degli scavi F.03 Platee F Allestimento e posa dell'armatura F Getto con autobetoniera e autopompa F Vibrazione del getto F.04 Scavi a sezione ristretta F tratto T1 F Tracciamento F Delimitazione e protezione degli scavi F Controllo della quota di scavo F Esecuzione dello scavo in trincea con macchine operatrici F Trasporto del materiale di risulta degli scavi F Armatura degli scavi a sezione ristretta (laddove necessario) F tratto T5 F Tracciamento F Delimitazione e protezione degli scavi F Controllo della quota di scavo F Esecuzione dello scavo in trincea con macchine operatrici F Armatura degli scavi a sezione ristretta (laddove necessario) F Trasporto del materiale di risulta degli scavi F tratto T3 F Tracciamento F Delimitazione e protezione degli scavi F Controllo della quota di scavo - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08)

18 F Esecuzione dello scavo in trincea con macchine operatrici F Armatura degli scavi a sezione ristretta (laddove necessario) F Trasporto del materiale di risulta degli scavi F tratto T4 F Tracciamento F Delimitazione e protezione degli scavi F Controllo della quota di scavo F Esecuzione dello scavo in trincea con macchine operatrici F Armatura degli scavi a sezione ristretta (laddove necessario) F Trasporto del materiale di risulta degli scavi F.05 setti in elevazione F Collocazione e rimozione delle casserature in legno o pannelli in multistrato, anche presagomate F Allestimento e posa dell'armatura F Getto con autobetoniera e autopompa F Vibrazione del getto F.06 Dismissione pozzi assorbenti F Sollevamento carpenteria F Accoppiamento carpenterie e saldatura F.08 Posa tubazioni, pozzetti prefabbricati; posa di chiusini F Stoccaggio provvisorio materiali F Movimentazione e collocazione in opera tubazioni, raccordi e pozzetti_via Togliatti F.08.02(2) Movimentazione e collocazione in opera tubazioni, raccordi e pozzetti_via Petrarca F Movimentazione e collocazione in opera tubazioni, raccordi e pozzetti_via Roselli F Posa del letto di sabbia, getto di cls di rinfianco, sigillature F.09 Rinterri F Rinterro con macchine operatrici F Costipazione o compattazione F.10 Realizzazione opere d'arte in c.a F Posa casseratura, previa stesa di disarmante F Inserimento di armature metalliche preconfezionate F Esecuzione getti con autobetoniera e autopompa e vibrazione dei getti F Disarmo, pulizia e ricollocazione a deposito casseri F.11 Collegamento degli allacciamenti esistenti F Intercettazione e sezionamento degli allacciamenti esistenti F.12 Ripristini stradali F Consegna e carico materiali F Stesa manto con vibrofinitrice F Rullatura binder con rullo metallico F Pulizia mezzi, ricollocazione a deposito IMPRESA: IMPRESA 2 Attività: OPERE IN C.A. GRUPPI OPERATIVI RICHIESTI PER L'IMPRESA: IMPRESA 2 PERSONALE OPERATIVO O.01 - Mansioni Impianti, Mezzi Rischi Responsabile auto Cadute tecnico di dall'alto, cantiere seppellimento, sprofondamen to, scivolamenti, cadute a livello, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, Lep db Sorveglianza sanitaria 86 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, rumore Informazione Formazione DPI Organizzazio ne del gestione documentazio ni; tecniche della comunicazion e; rischi cantiere Organizzazio ne del gestione documentazio ni; capacità comunicative; modalità operative specifiche in funzione dei rischi del cantiere Casco, calzature di sicurezza, protettore auricolare - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08)

19 Mansioni Capo squadra scavo e armatura Escavatorista Autista autocarro Operatore autogru Impianti, Mezzi automezzi, escavatore, pala meccanica, rullo compressore, rifinitrice, tagliasfalto, sega circolare, utensili e attrezzature manuali automezzi, escavatore, utensili e attrezzature manuali automezzi, utensili e attrezzature manuali automezzi, autogru, utensili e attrezzature manuali Rischi inalazione di polveri, fibre Cadute dall'alto, seppellimento, sprofondamen to, urti, colpi, impatti, compressioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, investimento e caduta materiale dall'alto, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre Vibrazioni, rumore, cesoiamento, stritolamento, movimentazio ne manuale dei carichi, olii minerali e derivati Investimento, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, olii minerali e derivati Urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, scivolamenti, Lep db Sorveglianza sanitaria 85 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, polveri, fibre 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, maschera per la protezione delle vie respiratorie, indumenti protettivi 77 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica 79 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica Informazione Formazione DPI Rischi tipici della rischi) e cantiere Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'escavator e Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'autocarro Rischi tipici della rischi) e Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi cantiere Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'escavator e Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'autocarro Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, calzature di sicurezza, copricapo, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare Casco, calzature di sicurezza, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, indumenti protettivi

20 Mansioni Palista Operatore rullo Autista autobetoniera Impianti, Mezzi automezzi, pala meccanica, utensili e attrezzature manuali automezzi, rullo compressore, utensili e attrezzature manuali automezzi, autobetoniera, utensili e attrezzature manuali Rischi cadute di livello, elettrocuzione, movimentazio ne manuale dei carichi, olii minerali e derivati Urti, colpi, impatti, compressioni, vibrazioni, rumore, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, olii minerali e derivati Vibrazioni, rumore, scivolamento, cadute di livello, inalazione di polveri, fibre, catrame, fumo, olii minerali e derivati Urti, colpi, impatti, compressioni, punture, tagli, abrasioni, vibrazioni, scivolamenti, cadute a livello, rumore, cesoiamento, stritolamento, movimentazio ne manuale dei carichi, inalazione di polveri, fibre, Lep db Sorveglianza sanitaria 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, polveri, fibre 88 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, vibrazioni, rumore 83 Preassuntiva, vaccinazione antitetanica, periodica, rumore, allergeni Informazione Formazione DPI componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'autogru Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione della pala meccanica Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione del rullo compressore Rischi tipici della rischi) e componenti, caratteristiche e modalità d'uso e manutenzione dell'autobeton iera la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'autogru Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione della pala meccanica Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione del rullo compressore Modalità operative dettagliate per l'eliminazione o riduzione dei rischi la rischi) e per i rischi modalità d'uso e manutenzione dell'autobeton - pag ) IDENTIFICAZIONE DELL'OPERA E DEI SOGGETTI (All. XV D.Lgs 81/08) Casco, calzature di sicurezza, guanti, indumenti protettivi Calzature di sicurezza, copricapo, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti protettivi Casco, calzature di sicurezza, guanti, maschera per la protezione delle vie respiratorie, protettore auricolare, indumenti protettivi

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ESITO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ESITO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI Individuazione dei criteri seguiti per la valutazione Per ogni lavoratore vengono individuati i relativi pericoli connessi con le lavorazioni stesse, le attrezzature impiegate

Dettagli

CSP b A01 Analisi dei rischi

CSP b A01 Analisi dei rischi Anno CODIFICA COMMESSA 2013 Committente B 007 O.M.S.I. Trasmissioni S.p.A. Commessa 010b Via S. Pietro, 60 Roè Volciano (BS) Variante a Piano Attuativo convenzionato Via Monte Covolo OPERE DI URBANIZZAZIONE

Dettagli

CANTIERE: Strada Provinciale n. 130, Trani-Andria (Bari)

CANTIERE: Strada Provinciale n. 130, Trani-Andria (Bari) ALLEGATO B ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ed entità del danno, valutazione dell' al rumore e alle vibrazioni (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: Lavori di ammodernamento ed allargamento

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO "A" Comune di Marzeno di Brisighella Provincia di RA ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Art. 24, comma 2, lettera n) del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 e s.m.i.) (Allegato XV del D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI La valutazione dei rischi è stata effettuata in conformità alla normativa italiana vigente: - D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, "Attuazione dell'art. 1 della legge 3 agosto

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO "B" Comune di Firenze Provincia di FI ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Lavori di restauro

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI. (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106)

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI. (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) ALLEGATO B Comune di Marineo Provincia di PA ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: PROGETTO DEI LAVORI

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI La valutazione dei rischi è stata effettuata ai sensi della normativa italiana vigente: D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, "Attuazione dell'art. 1 della legge 3 agosto 2007,

Dettagli

OGGETTO: OPERE DI SALVAGUARDIA IDRAULICA NELL'AREA URBANA DEL TERRITORIO DI TRIGGIANO - DEVIATORE COMMITTENTE: Comune di Triggiano

OGGETTO: OPERE DI SALVAGUARDIA IDRAULICA NELL'AREA URBANA DEL TERRITORIO DI TRIGGIANO - DEVIATORE COMMITTENTE: Comune di Triggiano ALLEGATO B Comune di Triggiano Provincia di Ba ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI Probabilità ed entità del danno, valutazione dell' al rumore e alle vibrazioni (D.Lgs aprile n., Art. e Allegato XV) - (D.Lgs

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO B Comune di Stazzano Provincia di AL ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI Probabilità ed entità del danno, valutazione dell'esposizione al rumore e alle vibrazioni (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art.

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO. Provincia di Olbia Tempio ELABORATO: PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO ED ALLEGATI ALLEGATO

PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO. Provincia di Olbia Tempio ELABORATO: PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO ED ALLEGATI ALLEGATO COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia Tempio OGGETTO: Realizzazione intersezione a rotatoria al km 300,134 della S.S. 125 ELABORATO: PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO ED ALLEGATI ALLEGATO

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO "B" Comune di Orbassano Provincia di TO ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: "Recupero funzionale,

Dettagli

ALLEGATO "B" Comune di Pantelleria Provincia di TP. C./da Zubebi, Pantelleria (TP)

ALLEGATO B Comune di Pantelleria Provincia di TP. C./da Zubebi, Pantelleria (TP) ALLEGO "B" Comune di Pantelleria Provincia di TP ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) OGGETTO: COMMITTENTE: CANTIERE: (D.Lgs. 3 agosto 2009,

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO Comune di GIOIA SANNITICA Provincia di Caserta PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: LAVORI DI COMPLETAMENTO

Dettagli

LAVORAZIONI e loro INTERFERENZE Individuazione, analisi e valutazione dei rischi

LAVORAZIONI e loro INTERFERENZE Individuazione, analisi e valutazione dei rischi Descrizione delle lavorazioni e delle fasi Pagina 1 di 15 LAVORAZIONI e loro INTERFERENZE Individuazione, analisi e valutazione dei rischi (punto 2.1.2, lettera c, Allegato XV del D.Lgs. 81/2008) Scelte

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO "B" Comune di Rimini Provincia di Rimini ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: INTERVENTI DI

Dettagli

SCHEDE INTEGRATIVE PER LE ATTIVITÀ DI CANTIERE

SCHEDE INTEGRATIVE PER LE ATTIVITÀ DI CANTIERE SCHEDE INTEGRATIVE PER LE ATTIVITÀ DI CANTIERE LUOGHI, LOCALI E POSTI DI LAVORO (riferiti alle attività prevalenti svolte dall'impresa) 1-ATTIVITÀ DI CANTIERE N. SCHEDA Scavi e movimento terra 1.1.1 X

Dettagli

ALLEGATO B. OGGETTO: Lavori di manutenzione straordinaria e sistemazione delle strade rurali.

ALLEGATO B. OGGETTO: Lavori di manutenzione straordinaria e sistemazione delle strade rurali. ALLEGATO B Comune di Sciacca Provincia di AG ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI Probabilità ed entità del danno, valutazione dell' al rumore e alle vibrazioni (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato

Dettagli

Allegato B - Lavorazioni e sorgenti di rischio Plesso scolastico "U. Foscolo"

Allegato B - Lavorazioni e sorgenti di rischio Plesso scolastico U. Foscolo ALLESTIMENTO E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE Realizzazione della recinzione di cantiere e relativi accessi; utilizzo di reti e/o pannelli in metallo e/o tavole in legno Uso della mazza Uso di rete, pannelli

Dettagli

PER LE INTERFERENZE LEGATE ALLE ATTIVITA IN APPALTO Art. 26 D.Lgs. 81/08

PER LE INTERFERENZE LEGATE ALLE ATTIVITA IN APPALTO Art. 26 D.Lgs. 81/08 ALLEGATO 6) AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ISTITUZIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI DEL COMUNE DI CASALGRANDE DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LE INTERFERENZE LEGATE ALLE ATTIVITA IN APPALTO

Dettagli

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA 05/03-AT4a - DIEGARO VIA SAN CRISTOFORO PROGETTO PRELIMINARE

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA 05/03-AT4a - DIEGARO VIA SAN CRISTOFORO PROGETTO PRELIMINARE PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA 05/03-AT4a - DIEGARO VIA SAN CRISTOFORO PROGETTO PRELIMINARE Prime indicazioni per la stesura del piano della sicurezza Descrizione sommaria delle fasi

Dettagli

ELENCO SCHEDE PRESENTI NELLA RACCOLTA "SCHEDE DI SICUREZZA IN WORD" http://negozio.testo-unico-sicurezza.com/schede-sicurezza.html

ELENCO SCHEDE PRESENTI NELLA RACCOLTA SCHEDE DI SICUREZZA IN WORD http://negozio.testo-unico-sicurezza.com/schede-sicurezza.html ELENCO SCHEDE PRESENTI NELLA RACCOLTA "SCHEDE DI SICUREZZA IN WORD" http://negozio.testo-unico-sicurezza.com/schede-sicurezza.html www.testo-unico-sicurezza.com Nome Dimensione Data ultima modifica Tipo

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO LOTTO B (pag.1) PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: ACCORDO QUADRO PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE FINALIZZATI A MIGLIORARE LA

Dettagli

LAVORAZIONI. Codici da utilizzarsi per la compilazione: Della Sezione B riquadro Lavorazioni

LAVORAZIONI. Codici da utilizzarsi per la compilazione: Della Sezione B riquadro Lavorazioni Cassa Edile LAVORAZIONI Codici da utilizzarsi per la compilazione: Della Sezione B riquadro Lavorazioni NATURA Altro Altro Altro 00 000 000 Costruzioni edili in nuove costruzioni Installazione cantiere

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO "B" Comune di Accadia Provincia di FG ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: AVORI DI REALIZZAZIONE

Dettagli

CARPENTIERI / FERRAIOLI

CARPENTIERI / FERRAIOLI POSA DEL FERRO: MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO Per quanto possibile, si dovrà ridurre la movimentazione manuale dei carichi ricorrendo all utilizzo di apparecchi di sollevamento. Le norme vigenti danno specifiche

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO

IMPIANTO FOTOVOLTAICO COMUNE DI NOVEDRATE Ufficio Tecnico IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SPORTIVO COMUNALE PROGETTO ESECUTIVO ALLEGATO 4: FASCICOLO DELLA MANUTENZIONE COMMITTENTE: COMUNE DI NOVEDRATE RESP. PROCEDIMENTO:

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO "B" Comune di MILANO Provincia di MI ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: ADEGUAMENTO 3 E

Dettagli

PROFESSIONI dalla a alla Z VADEMECUM. del coordinatore per la sicurezza. cantieri temporanei o mobili

PROFESSIONI dalla a alla Z VADEMECUM. del coordinatore per la sicurezza. cantieri temporanei o mobili PROFESSIONI dalla a alla Z Giuseppe Semeraro VADEMECUM del coordinatore per la sicurezza cantieri temporanei o mobili Le definizioni, gli approfondimenti, i riferimenti legislativi, giurisprudenziali e

Dettagli

PSC AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU BROTZU S.M.H. AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU

PSC AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU BROTZU S.M.H. AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU H AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU BROTZU S.M.H. Oggetto: Lavori di ristrutturazione dell'impianto di refrigerazione centralizzato dell'ospedale Brotzu Il Committente: AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU Il Responsabile

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV)

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) $Empty_LAV_03.50x02.60$ Comune di CASTIGLIONE M.M. Provincia di CH PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO DI VARIANTE

Dettagli

Smobilizzo del cantiere DEMOLIZIONI E TAGLI DISFACIMENTI E RIMOZIONI. Rimozione di impianti. Posa di recinzioni e cancellate

Smobilizzo del cantiere DEMOLIZIONI E TAGLI DISFACIMENTI E RIMOZIONI. Rimozione di impianti. Posa di recinzioni e cancellate Fasi 1. ALLESTIMENTO E SMOBILIZZO DEL CANTIERE Sottofasi Allestimento di cantiere temporaneo su strada Allestimento di depositi, zone per lo stoccaggio dei materiali e per gli impianti fissi Montaggio

Dettagli

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA PRIMA COLLINA Canneto Pavese Castana Montescano Provincia di Pavia

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA PRIMA COLLINA Canneto Pavese Castana Montescano Provincia di Pavia UNIONE DI COMUNI LOMBARDA PRIMA COLLINA Canneto Pavese Castana Montescano Provincia di Pavia INTERVENTO: RECUPERO DELLE INFRASTRUTTURE STRADALI DANNEGGIATE DA EVENTI ATMOSFERICI E DISSESTI IDROGEOLOGICI

Dettagli

PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA FISICA DEI LAVORATORI

PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA FISICA DEI LAVORATORI Valutazione del rischio R = 2 x 2 = 4 S. 01 CATEGORIA: INSTALLAZIONE DEL CANTIERE OPERAZIONE: Installazione di impianto di terra e contro le scariche atmosferiche per il ponteggio ATTREZZATURE: Compressore,

Dettagli

ATTREZZATURE: ATTIVITA FISSE: ALTRE SCHEDE BIBLIOGRAFICHE: DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO CANALE PER SCARICO MACERIE

ATTREZZATURE: ATTIVITA FISSE: ALTRE SCHEDE BIBLIOGRAFICHE: DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO CANALE PER SCARICO MACERIE ATTREZZATURE: A.01.01 A.01.02 A.01.03 A.01.04 A.01.05 A.01.06 A.01.07 A.01.08 A.01.09 A.01.10 A.01.11 A.01.12 A.01.13 ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO CANALE PER SCARICO MACERIE FUCINA IMPIANTO CENTRALIZZATO

Dettagli

Comune di POLISTENA Provincia di RC

Comune di POLISTENA Provincia di RC ALLEGATO B Comune di POLISTENA Provincia di RC ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Lavori per incrementare

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI 708.288,00 1 Demolizione di strutture esistenti:

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI ALLEGATO "B" Comune di RIMINI Provincia di RN ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Realizzazione del

Dettagli

DVR Documento di Valutazione dei Rischi

DVR Documento di Valutazione dei Rischi DVR Documento di Valutazione dei Rischi D. Lgs. 81/2008, art. 28 Impresa Impresa Edile srl Sede Avellino, via Nazionale -18 Datore di lavoro Sig. Rossi Mario Lavori di Realizzazione di un nuovo fabbricato

Dettagli

Allegato A: INDICE SCHEDE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI

Allegato A: INDICE SCHEDE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI Allegato A: INDICE SCHEDE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI Recinzione con tubi, pannelli o rete...3 Recinzione con cavalletti mobili o bande colorate...4 Attrezzature e macchine, carico e scarico dal mezzo

Dettagli

Prov. di FOGGIA - CAP 71031 - via Stradale Lucera s.n.c. - Tel. 0881-592022 Fax 0881-592151 - C.F. 82000870715 - P.

Prov. di FOGGIA - CAP 71031 - via Stradale Lucera s.n.c. - Tel. 0881-592022 Fax 0881-592151 - C.F. 82000870715 - P. Dott. Ing Paolo COPPOLELLA Piazzetta Piscero, 10/c Tel. e Fax 0881-972055 71020 - Castelluccio V.re (FG) Collaboratore: Dott. Ing. Donato COPPOLELLA Arch. jr. Carmen COPPOLELLA VÉÅâÇx w TÄuxÜÉÇt Prov.

Dettagli

Cosa è la valutazione dei rischi

Cosa è la valutazione dei rischi 1 Principali obiettivi formativi Cos è la la valutazione dei rischi Chi deve fare la la valutazione Documento della valutazione Criteri per la la valutazione Cosa è la valutazione dei rischi Secondo il

Dettagli

A Relazione Tecnica. 1 Caratteristica dell Opera

A Relazione Tecnica. 1 Caratteristica dell Opera A Relazione Tecnica 1 Caratteristica dell Opera Descrizione: Interventi per incrementare la qualità delle infrastrutture scolastiche. Ubicazione: Liceo Scientifico e Istituto Tecnico Commerciale Leonardo

Dettagli

PSC: ALLEGATO A3 ANALISI DELLE LAVORAZIONI. INTERVENTO DI SISTEMAZIONE MORFOLOGICA DELLE SPIAGGE DI GORETTE Progetto Esecutivo 1 Stralcio 1

PSC: ALLEGATO A3 ANALISI DELLE LAVORAZIONI. INTERVENTO DI SISTEMAZIONE MORFOLOGICA DELLE SPIAGGE DI GORETTE Progetto Esecutivo 1 Stralcio 1 DESCRIZIONE DELLA LAVORAZIONE: 1 ALLESTIMENTO DEL CANTIERE SEQUENZA ATTREZZATURE E RISCHI PER LA SICUREZZA TI DI OCEDURE E APESTAMENTI OPERATIVA MACCHINE OCCORRENTI FISICA DEI LAVORATORI ESCRIZIONE = di

Dettagli

Interventi di manutenzione straordinaria Strade Provinciali

Interventi di manutenzione straordinaria Strade Provinciali Provincia dell Ogliastra via Pietro Pistis - 08045 LANUSEI tel. 0782 473600 fax 0782 41053 Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) Servizio Viabilità Trasporti Infrastrutture via Mameli 08048 TORTOLÌ

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA Documentazione aziendale DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA - Pratiche comunali: certificazione di agibilità - Denuncia di nuovo lavoro all INAIL (almeno 5 gg prima inizio

Dettagli

SPECIFICHE MODULISTICA POS/PSC/PSS

SPECIFICHE MODULISTICA POS/PSC/PSS Modulistica // Edizione 2014 Modulistica semplificata compilabile per la redazione dei documenti,, e Fascicolo dell'opera conformi al Decreto Interministeriale del 09/09/2014. SPECIFICHE MODULISTICA //

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV)

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Città di Giugliano in Campania Provincia di Napoli Settore Edilizia e Lavori Pubblici Servizio Idrico Integrato PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV)

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI Comune di Offida Provincia di Ascoli Piceno ANALISI E VALUAZIONE DEI RISCHI PROBABILIA' ed ENIA' del DANNO Decreti Legislativi 494/96 e 528/99 D.P.R. 222/2003 OGGEO: Dissesto idrogeologico in ato sul versante

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO Comune di vari Provincia di RM PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: COMMITTENTE: CANTIERE: APPALTO

Dettagli

EX PALAZZO MUNICIPALE

EX PALAZZO MUNICIPALE COMUNE DI COLOGNA VENETA PROVINCIA DI VERONA EX PALAZZO MUNICIPALE PROGETTO ESECUTIVO: DI RESTAURO, RISANAMENTO CONSERVATIVO E CONSOLIDAMENTO STATICO DELLA LOGGIA DELL EX PALAZZO MUNICIPALE OGGETTO: PIANO

Dettagli

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili COMITATO PARITETICO TERRITORIALE DI TORINO E PROVINCIA la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili MODELLI PER LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI, PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA E

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI Comune di Montemurlo Provincia di Prato ANALISI E VALUAZIONE DEI RISCHI PROBABILIA' ed ENIA' del DANNO Decreti Legislativi 494/96 e 528/99 D.P.R. 222/2003 OGGEO: Nuova area mercato e collegamento viario

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106)

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) ALLEGATO "B" Comune di Loro Ciuffenna Provincia di Arezzo ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: LAVORI

Dettagli

Dipartimento di Scienze della Vita. Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione. Polo Scientifico Universitario San Miniato - Siena

Dipartimento di Scienze della Vita. Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione. Polo Scientifico Universitario San Miniato - Siena Dipartimento di Scienze della Vita Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione Polo Scientifico Universitario San Miniato - Siena PERICOLO Art.2, lettera r, D.Lgs. 81/08 proprietà o qualità intrinseca

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

PROVINCIA DI PISA RIPRISTINO CATERATTA SEREZZA NEL SETTORE OPERATIVO ARNO OVEST INDICE

PROVINCIA DI PISA RIPRISTINO CATERATTA SEREZZA NEL SETTORE OPERATIVO ARNO OVEST INDICE INDICE Sezione 1 - Anagrafica di cantiere e coordinate generali dell'intervento 1.1 Dati generali e individuazione dei soggetti con compiti di sicurezza 1.2 Soggetti con compiti di sicurezza 1.3 Imprese

Dettagli

Schede delle fasi lavorative ALLESTIMENTO DELL AREA DI CANTIERE. Realizzazione della recinzione e degli accessi del cantiere F1.1

Schede delle fasi lavorative ALLESTIMENTO DELL AREA DI CANTIERE. Realizzazione della recinzione e degli accessi del cantiere F1.1 Schede delle fasi lavorative ALLESTIMENTO DELL AREA DI CANTIERE Realizzazione della recinzione e degli accessi del cantiere F1.1 Si allestirà l area di cantiere utilizzando parte della zona a verde attestante

Dettagli

Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quinquies

Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quinquies REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quinquies Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0012 - RESTAURO..............................................

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA SETTORE VIABILITA', EDILIZIA E INFRASTRUTTURE

PROVINCIA DI PIACENZA SETTORE VIABILITA', EDILIZIA E INFRASTRUTTURE PROVINCIA DI PIACENZA SETTORE VIABILITA', EDILIZIA E INFRASTRUTTURE Dirigente Responsabile: Dott. Ing. Stefano Pozzoli - PROGETTO DEFINTIVO/ESECUTIVO - CENTRO SCOLASTICO MEDIO SUPERIORE di CASTEL SAN GIOVANNI

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. Comune di Castelluccio dei Sauri Provincia di Foggia PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Localizzazione

Dettagli

TERRITORI DEL MINCIO Via Principe Amedeo, 29-46100 MANTOVA Tel. 0376321312-0376329212 Fax 0376222852

TERRITORI DEL MINCIO Via Principe Amedeo, 29-46100 MANTOVA Tel. 0376321312-0376329212 Fax 0376222852 Allegato N.... CONSORZIO DI BONIFICA TERRITORI DEL MINCIO Via Principe Amedeo, 29-46100 MANTOVA Tel. 0376321312-0376329212 Fax 0376222852 www.territoridelmincio.it e-mail: info@territoridelmincio.it PROGETTO

Dettagli

Comune di VERRONE Provincia di BIELLA COMPUTO METRICO

Comune di VERRONE Provincia di BIELLA COMPUTO METRICO Comune di VERRONE Provincia di BIELLA pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: COMMITTENTE: STIMA SOMMARIA DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE computo metrico estimativo, STRADA PRGC. Prezzi dedotti dal Prezziario della

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO Manutenzione Straordinaria e Riqualificazione della Scuola Secondaria di 1 Grado G. De Nittis di Via Libertà

PROGETTO ESECUTIVO Manutenzione Straordinaria e Riqualificazione della Scuola Secondaria di 1 Grado G. De Nittis di Via Libertà Scuola Secondaria di 1 Grado Giuseppe De Nittis Via Libertà, 20/A - 76121 BARLETTA CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al valor militare e al merito civile Città della Disfida PROGETTO ESECUTIVO Manutenzione

Dettagli

IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO INDICAZIONI SUI RIFIUTI PRODOTTI

IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO INDICAZIONI SUI RIFIUTI PRODOTTI Comune di COLLESALVETTI Provincia di LIVORNO IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI ex SS 67 bis dell Arnaccio km17,300 fraz. Ponte Biscottino FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO

Dettagli

Piano Operativo di Sicurezza

Piano Operativo di Sicurezza MODELLO DI Piano Operativo di Sicurezza POS Modello PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA IMPRESA: INDIRIZZO CANTIERE: OPERA DA REALIZZARE: COMMITTENTE: Il presente piano costituisce la prima edizione. Il presente

Dettagli

RAPPORTO DI VALUTAZIONE DELL'ESPOSIZIONE DEI LAVORATORI AL RUMORE

RAPPORTO DI VALUTAZIONE DELL'ESPOSIZIONE DEI LAVORATORI AL RUMORE Comune di TORINO Provincia di TO RAPPORTO DI VALUTAZIONE DELL'ESPOSIZIONE DEI LAVORATORI AL RUMORE Decreti Legislativi 277/91, 494/96 e 528/99 D.P.R. 222/2003 OGGETTO: COMMITTENTE: LAVORI DI MANUTENZIONE

Dettagli

ANAGRAFICA DELLA DITTA ESECUTRICE DATI INERENTI IL CANTIERE

ANAGRAFICA DELLA DITTA ESECUTRICE DATI INERENTI IL CANTIERE ANAGRAFICA DELLA DITTA ESECUTRICE Ragione sociale:...... sede legale: Via........... CAP...... città........... Recapiti Telefonici : Ufficio... Fax... Cellulare... Posta elettronica :....... DATI INERENTI

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Analisi dei prezzi Volume 9

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Analisi dei prezzi Volume 9 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Analisi dei prezzi Volume 9 Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0012 - RESTAURO..............................................

Dettagli

STRUTTURA E CONTENUTI MINIMI DEL DOCUMENTO DI SICUREZZA E SALUTE PROVINCIA DI BERGAMO Servizio Risorse Minerali e Termali Ufficio Cave dr. Renato Righetti ing. jr. Laura Benazzi 1 Valutazione dei rischi

Dettagli

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l.

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l. 1A OPERE URBAN. PRIMARIA AREE IN CESSIONE 1 1.5.1.1.s Demolizione parziale di strutture di fabbricati fuori terra, escluso: l'eventuale ponteggio, le operazioni necessarie per líabbassamento dei materiali

Dettagli

Elenco Prezzi Unitari Fascicolo V

Elenco Prezzi Unitari Fascicolo V Codice Descrizione Unità di misura Prezzi medi in euro A OPERE EDILI A.01 OPERE EDILI A.01.01 Costi orari della manodopera edile, distinti per contratti di categoria, forniti dalle Associazioni di categoria.

Dettagli

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008 Formazione del personale Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro CONCETTI DI RISCHIO PERICOLO - DANNO PERICOLO Definizione di pericolo art. 2, lettera r, D.Lgs. 81/08 Proprietà o qualità intrinseca di

Dettagli

Esecuzione: Lavorazioni diverse con l utilizzo di cestello montato...42 su braccio telescopico...42 Esecuzione: Calcestruzzo confezionato a mano...

Esecuzione: Lavorazioni diverse con l utilizzo di cestello montato...42 su braccio telescopico...42 Esecuzione: Calcestruzzo confezionato a mano... Sommario MODALITA DI VALUTAZIONE DEI RISCHI...5 VALUTAZIONE DEI RISCHI...8 SCHEDE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI...10 Esecuzione: Bonifica del terreno, estirpazione della vegetazione...10 con macchine operatrici...10

Dettagli

CRITERI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI

CRITERI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CRITERI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI Organizzato da: CARRARA, Febbraio 2007 Documento di Valutazione dei Rischi (D.V.R.) Il documento nel quale il Datore di Lavoro (D.d.L.), prende in esame

Dettagli

Rischi per la salute 2. Agenti Chimici Agenti Fisici Agenti Biologici Materiali Radioattivi

Rischi per la salute 2. Agenti Chimici Agenti Fisici Agenti Biologici Materiali Radioattivi IL RISCHIO E LA SUA CONSIDERAZIONE Nella valutazione del rischio sono coinvolte varie fasi che richiedono il contributo di discipline differenti. È un documento redatto dal RSPP e che deve vivere all'interno

Dettagli

Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III

Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III Luglio 2013 rev. 0 pag. 1 di 8 Indice CAPITOLO PAGINA 1 - PREMESSA 3 2 -

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO (previsto dall'art 100 e redatto in base ai contenuti dell'all. XV del ) OGGETTO DEI LAVORI: Parcheggio A.R.S.T. di interesse sovracomunale nell'area di Abbasanta COMMITTENTE:

Dettagli

Decreto Legislativo 09 Aprile 2008, n.81

Decreto Legislativo 09 Aprile 2008, n.81 Corso di Gestione del Cantiere e della sicurezza sui luoghi di lavoro. Classe IIIª B as 2012/2013 Decreto Legislativo 09 Aprile 2008, n.81 20/02/2013 1 Decreto Legislativo 09 Aprile 2008, n.81 Documento

Dettagli

ALLEGATO E SCHEDE DI SICUREZZA RELATIVE ALLE LAVORAZIONI, ALLE MACCHINE ED ATTREZZATURE

ALLEGATO E SCHEDE DI SICUREZZA RELATIVE ALLE LAVORAZIONI, ALLE MACCHINE ED ATTREZZATURE ALLEGATO E SCHEDE DI SICUREZZA RELATIVE ALLE LAVORAZIONI, ALLE MACCHINE ED ATTREZZATURE C.1. Premessa...2 C.2. Elenco delle fasi lavorative...3 C.3. Analisi delle fasi lavorative...5 C.4. Schede macchine...41

Dettagli

DVR Documento di Valutazione dei Rischi

DVR Documento di Valutazione dei Rischi DVR Documento di Valutazione dei Rischi D. Lgs. 81/2008 Impresa Elettica srl Sede Avellino Datore di lavoro Sig. Antonio Antonelli Lavori di Realizzazione dell'impianto elettrico di un fabbricato di nuova

Dettagli

Servizio Prevenzione e Sicurezza del Lavoro ASL n 8 di Cagliari

Servizio Prevenzione e Sicurezza del Lavoro ASL n 8 di Cagliari 1 Servizio Prevenzione e Sicurezza del Lavoro ASL n 8 di Cagliari GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO. A) Informazioni generali : 1) Ditta esecutrice

Dettagli

Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI E UTENZE ENERGETICHE

Dettagli

SOMMARIO 1. DESCRIZIONE SINTETICA DELL OPERA 4 2. SEGNALETICA DI SICUREZZA 8 3. ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE 15 4. IMPIANTI DI CANTIERE 16

SOMMARIO 1. DESCRIZIONE SINTETICA DELL OPERA 4 2. SEGNALETICA DI SICUREZZA 8 3. ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE 15 4. IMPIANTI DI CANTIERE 16 SOMMARIO 1. DESCRIZIONE SINTETICA DELL OPERA 4 2. SEGNALETICA DI SICUREZZA 8 3. ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE 15 4. IMPIANTI DI CANTIERE 16 4.1. Fornitura di energia elettrica 16 4.2. Impianto di messa a

Dettagli

MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9

MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9 MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9 art. DESCRIZIONE N. MISURE u.m. QUANT. lungh. largh. altez. OFFERTA ECONOMICA 1. INSTALLAZIONE CANTIERE PONTEGGI 1 1 Impianto elettrico di cantiere,

Dettagli

VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI STANDARD

VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI STANDARD DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI STANDARD E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26, co.3-ter

Dettagli

AVVERTENZE GENERALI SULL'OPERA

AVVERTENZE GENERALI SULL'OPERA AVVERTENZE GENERALI SULL'OPERA PREMESSA Il presente fascicolo della manutenzione, contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori, dovrà

Dettagli

PALESTRA SCUOLA PRIMARIA STRADIVARI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO BONIFICA AMIANTO E MIGLIORAMENTO SISMICO PROGETTO ESECUTIVO

PALESTRA SCUOLA PRIMARIA STRADIVARI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO BONIFICA AMIANTO E MIGLIORAMENTO SISMICO PROGETTO ESECUTIVO PALESTRA SCUOLA PRIMARIA STRADIVARI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO BONIFICA AMIANTO E MIGLIORAMENTO SISMICO PROGETTO ESECUTIVO FASCICOLO INFORMATIVO DELL'OPERA Responsabile del Procedimento: Arch.

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV)

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Lamezia Terme Provincia di Catanzaro PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: Scavo, restauro e valorizzazione del parco archeologico

Dettagli

DIPARTIMENTO FORMAZIONE SICUREZZA INTEGRATA

DIPARTIMENTO FORMAZIONE SICUREZZA INTEGRATA ESTRATTO DAL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA DEL CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU A TORRE 1. OGGETTO DELL INTERVENTO 1.1. DESCRIZIONE DELL INTERVENTO

Dettagli

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE N. Cod. MISURE 0,00

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE N. Cod. MISURE 0,00 01 SCAVI, RINTERRI E DEMOLIZIONI 1 01.01 Scavo superficiale di scotico del piano di campagna per la pulizia del terreno e con l'asportazione di una coltre superficiale dello spessore massimo di 30 cm,

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO COMUNE DI Torino COMMITTENTE LAVORI DI Città di Torino Divisione Ambiente e Mobilità Settore Ponti e Vie d Acqua Manutenzione straordinaria ponti 2005 - Ponte di Sassi - Interscambio stradale l.go Grosseto

Dettagli

CAPITOLO I Modalità per la descrizione dell'opera e l'individuazione dei soggetti interessati.

CAPITOLO I Modalità per la descrizione dell'opera e l'individuazione dei soggetti interessati. CAPITOLO I Modalità per la descrizione dell'opera e l'individuazione dei soggetti interessati. Scheda I Descrizione sintetica dell'opera ed individuazione dei soggetti interessati Descrizione sintetica

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO FASCICOLO CARATTERISTICHE DELL OPERA

PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO FASCICOLO CARATTERISTICHE DELL OPERA COMUNE DI CASTEL DEL PIANO PROVINCIA DI GROSSETO PROGETTO ESECUTIVO REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO SULLA COPERTURA DEL MAGAZZINO COMUNALE sito in via Cellane, 23 PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO

Dettagli

OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA

OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA Appalto per: OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA DOCUMENTI

Dettagli

RELAZIONE P.S.C. PROGETTO PER NUOVO EDIFICIO PER RESIDENZA DI STUDENTI PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA CENTRALIZZATO

RELAZIONE P.S.C. PROGETTO PER NUOVO EDIFICIO PER RESIDENZA DI STUDENTI PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA CENTRALIZZATO AREA SERVIZI TECNICI Ufficio Procedure di Realizzazione dei Progetti PROGETTO PER NUOVO EDIFICIO PER RESIDENZA DI STUDENTI UNIVERSITARI SITUATO NEL COMUNE DI FIRENZE - VIA DEL MEZZETTA PROGETTO PER LA

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV)

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Seravezza Provincia di Lucca PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: Opere di urbanizzazione primaria dell'area Industriale Artigianale

Dettagli

FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91 e Allegato XVI)

FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91 e Allegato XVI) Comune di Cellino San Marco Provincia di BR FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91 e Allegato XVI) OGGETTO: Adeguamento

Dettagli