Project Specifications

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Project Specifications"

Transcript

1 Project # Title 5067 Regime IVA per Cassa Partner Country IT Partner s reference Microarea s reference Giuseppina Sperico Patrizia Benelli Area Financial Logistics Ultimo Aggiornamento: 06/02/2013 Indice: 1 BISOGNI ESIGIBILITÀ SOGLIA OPERAZIONI ESCLUSE DALL IVA PER CASSA DICITURA NELLE FATTURE ATTIVE REQUISITI REGISTRAZIONE DOCUMENTI RICEVUTI REGISTRAZIONE DOCUMENTI EMESSI INCASSI E PAGAMENTI STAMPA NOTA NEI DOCUMENTI CONTABILIZZABILI CONTROLLO SUI DOCUMENTI MODELLI CONTABILI CASI PARTICOLARI REGISTRAZIONE DOCUMENTI EMESSI/RICEVUTI DALLA PRIMA NOTA PROCEDURA CHE RENDE L IVA ESIGIBILE AUTOMATICAMENTE Report di spunta Superamento della soglia del volume d affari DEFINIZIONE NUOVO ESERCIZIO RIEPILOGHI REGISTRI IVA DB UPDATE MAGO.NET...7

2 1 Bisogni Così come disposto dal Decreto attuativo dell art. 32-bis del D.L. n. 83/2012 (Decreto Sviluppo) pubblicato dal Ministero dell economia e delle finanze, a partire dal 1 dicembre 2012 entrano in vigore le nuove disposizioni sull IVA per cassa. 1.1 Esigibilità Per chi deciderà di adottare il nuovo regime IVA per cassa il calcolo dell IVA da versare dovrà considerare tutta l'imposta relativa alle operazioni attive e passive, procedendo poi a sottrarre l'iva relativa a quelle fatture già emesse ma non incassate, nonché quella sulle fatture di acquisto registrate ma non ancora pagate. In pratica solo se le fatture vengono incassate/pagate l IVA diventa esigibile. L IVA diventerà comunque esigibile trascorso un anno dall operazione anche se le fatture non sono state incassate/pagate. 1.2 Soglia Le imprese, artigiani e professionisti che fatturano fino a 2 milioni di euro l anno avranno la possibilità di liquidare l IVA secondo la contabilità di cassa: prima il limite era fissato a euro. L uscita dal regime di IVA per cassa sarà automatica nel caso in cui il volume d affari superi il limite imposto dei 2 milioni di euro nel corso dell anno: in questo caso si applicheranno le regole ordinarie dell IVA a partire dal mese successivo a quello in cui la soglia è stata superata. 1.3 Operazioni escluse dall IVA per cassa Non possono essere oggetto di opzione per l Iva per cassa le operazioni attive effettuate in regimi speciali IVA, come il regime del margine o il regime delle agenzie di viaggi e turismo; escluse dall IVA per cassa anche le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti di privati consumatori, nonché le operazione soggette al meccanismo del reverse charge. Sono altresì escluse le operazioni intracomunitarie, le importazioni e le cessioni di cui agli Art. 8 8bis e 9 del DPR Dicitura nelle fatture attive Le fatture emesse devono recare l annotazione che si tratta di operazione con IVA per cassa, con l indicazione dell articolo 32-bis del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83.

3 2 Requisiti L implementazione riguarda esclusivamente il mercato italiano, verrà utilizzata la functionality già prevista in Mago.Net relativa alla vecchia gestione dell IVA per cassa (TaxExigibilityOnCollection). Se l azienda utilizzatrice di Mago ha optato per l IVA per Cassa, è necessario impostare un nuovo parametro, in Anagrafica Azienda, scheda IVA, Regime IVA per Cassa, indicando i mese di inizio e fine utilizzo. L indicazione del mese si rende necessaria per gestire il caso di adesione al regime nel corso dell anno (es. da dicembre 2012) oppure per gestire il superamento della soglia dei 2 milioni che determina l uscita forzata dal regime (es. settembre 2013). 2.1 Registrazione documenti ricevuti Nel caso in cui si ricevano dei documenti da fornitori che hanno optato per il regime dell IVA per cassa, ma l azienda che utilizza Mago non ha aderito a tale regime, essi vanno registrati normalmente e sono detraibili immediatamente, cioè non sono considerati documenti in sospensione. Nella registrazione dei documenti del ciclo passivo (a partire dagli ordini a fornitore) se l azienda che utilizza Mago ha aderito al Regime per Cassa, registrerà i documenti normalmente e verrà proposto automaticamente il modello contabile delle fatture in sospensione, ossia FRSOS98. Per ottenere l automatismo è sufficiente impostare l apposito flag in anagrafica Azienda, e non bisogna indicare nell Anagrafica del Fornitore l opzione In Sospensione. Analogamente anche le note credito verranno registrate con un apposito modello contabile e la relativa IVA risulterà sospesa. In caso di fatture in reverse-charge (sia totale che parziale) non verrà proposto il modello in sospensione in quanto trattasi di un tipo di operazione esclusa dal Regime IVA per Cassa. Per i fornitori nei quali è stato impostato il flag In esenzione IVA nella scheda Altri dati, siccome l IVA è a zero, non verrà proposto il modello contabile in sospensione. Anche per i fornitori di tipo CEE ed Extra-CEE tale modello non viene proposto. Se il fornitore ha impostato in anagrafica un tipo di pagamento Contanti o Carta di credito il modello in sospensione non viene proposto. Travasando un documento in una fattura (es. da ordine o da bolla di carico), se nel documento di origine non era stato indicato un modello contabile in sospensione, Mago.Net lo sostituisce automaticamente, rilasciando un messaggio di avvertimento. Analogamente, nel caso in cui il documento di origine sia in sospensione e la fattura venga registrata in un periodo in cui la sospensione non è in vigore (ad es. se si esce dal Regime per superamento del volume d affari) viene dato un messaggio ed il modello viene sostituito. 2.2 Registrazione documenti emessi Nella registrazione dei documenti del ciclo attivo (a partire dagli ordini da cliente) se è impostata l opzione IVA per Cassa, una volta indicato il cliente, viene impostato il modello contabile di default per l IVA per Cassa cioè quello delle fatture in sospensione (FESOS98). Analogamente anche le note credito verranno registrate con un apposito modello contabile e la relativa IVA risulterà sospesa. Impostando l apposito parametro in anagrafica Azienda le fatture emesse risulteranno automaticamente in sospensione IVA, non bisogna pertanto indicare nell Anagrafica del Cliente l opzione In Sospensione. Infatti, tale flag, serve solo nel caso si tratti di un cliente realmente in sospensione IVA (Art. 6 DPR 633, ad es. un

4 ente pubblico); per questi clienti non verrà stampata in fattura la dicitura con gli estremi del DL IVA per cassa. Nel caso il cliente fosse un privato l IVA per Cassa non è applicabile. Per privato si intende un cliente senza partita IVA e con un codice fiscale di 16 caratteri (i soggetti con CF che inizia per 8 e 9 non sono privati). Per i clienti nei quali è stato impostato il flag In esenzione IVA nella scheda Altri dati, siccome l IVA è a zero, non verrà proposto il modello contabile in sospensione. Anche per i clienti di tipo CEE ed Extra-CEE tale modello non viene proposto. Se il cliente ha impostato in anagrafica un tipo di pagamento Contanti o Carta di credito il modello in sospensione non viene proposto. Travasando un documento in una fattura (es. da ordine o da DDT), se nel documento di origine non era stato indicato un modello contabile in sospensione, Mago.Net lo sostituisce automaticamente, rilasciando un messaggio di avvertimento. Ciò è utile ad esempio per gli ordini inseriti nel novembre 2012 e che saranno fatturati a dicembre 2012 (se si adotta il regime dal 01/12/2012). Analogamente, nel caso in cui il documento di origine sia in sospensione e la fattura venga emessa in un periodo in cui la sospensione non è in vigore (ad es. se si esce dal Regime per superamento del volume d affari) viene dato un messaggio ed il modello viene sostituito. NOTA BENE: le procedure automatiche (evasione ordine clienti, fatturazione differita, ecc.) invece non modificano il modello contabile del documento di origine; per questo motivo si consiglia di attivare in anagrafica azienda il Regime IVA per cassa i primi giorni dell anno, anche se la fatturazione verrà effettuata a fine mese, in modo tale che ordini e ddt di gennaio siano inseriti con il corretto modello contabile. 2.3 Incassi e pagamenti Quando le fatture con IVA sospesa vengono pagate/incassate si devono utilizzare gli appositi modelli contabili INCSOS98 e PAGSOS98 (o altri modelli contabili che chiudono la partita) per registrare queste operazioni in contabilità. Se l importo pagato/incassato non è uguale al totale della fattura, l IVA diventa esigibile in proporzione. Nel caso di effetti attivi l esigibilità dell IVA, e di conseguenza il giroconto da IVA in sospensione a IVA normale, viene generata dalla procedura di incasso, indipendentemente dalla chiusura del cliente prevista nei parametri incassi. Se l effetto incassato ritorna come insoluto, con l apposita procedura di registrazione degli insoluti viene eliminata l esigibilità e stornato il giroconto IVA. NOTA BENE: per non influire sul pagamento dell IVA la registrazione dell incasso e dell insoluto devono avere una data di registrazione appartenente allo stesso mese/trimestre di liquidazione dell IVA! Anche nel caso di Factoring l esigibilità dell IVA viene generata dalla procedura di incasso e stornata con la procedura di riapertura. Nel caso delle reversali d incasso invece la variazione di esigibilità ed il giroconto IVA sono generati con la procedura di presentazione. Nel caso di mandati di pagamento l esigibilità viene generata alla registrazione contabile di pagamento che di solito avviene con la procedura pagamento mandati, oppure contestualmente all emissione se così previsto dai parametri pagamenti. Anche le procedure di chiusure automatica delle partite clienti/fornitori generano le variazioni di esigibilità ed il giroconto IVA se la fattura emessa/ricevuta erano in sospensione. 2.4 Stampa nota nei documenti contabilizzabili In caso di IVA ad esigibilità differita è obbligatorio riportare in fattura o nota di credito la dicitura con il riferimento al Decreto: Operazione soggetta ad IVA per cassa ai sensi dell'art. 32-bis del decreto-legge 22 giugno 2012 n. 83.

5 Per evitare la modifica dei fincati personalizzati degli utenti, era già possibile con la precedente versione dell IVA per cassa, l impostazione di un parametro, che generava in automatico nel corpo del documento una riga di tipo Nota con l apposita dicitura. Il parametro Genera la riga Nota in caso di IVA per Cassa si trova nella scheda Documento dei parametri Vendite. Ora in più è anche possibile modificare la frase completa che verrà stampata. La riga di Nota viene automaticamente generata al salvataggio dei documenti Fattura Immediata, Fattura Accompagnatoria, Fattura di Acconto, Nota di Credito, Nota di Debito, se: La data di emissione della fattura è in un periodo soggetto al Regime IVA per Cassa nei parametri è impostata l opzione Genera la riga Nota in caso di IVA per Cassa; nel documento è presente un modello con attiva l opzione Sospensione d imposta; il cliente non è in sospensione di imposta e non è un privato; La riga di Nota viene eliminata e ricreata al salvataggio del documento per permettere una corretta manutenzione nel caso in cui sul documento si modifichi il modello contabile. La riga è riconosciuta come riga generata automaticamente dal programma in quanto è una riga di tipo Nota con impostato il flag Contributo, fino ad oggi utilizzato per le righe CONAI e RAEE. Nelle stesse condizioni elencate di sopra, se non è attivo il parametro Genera la riga Nota in caso di IVA per Cassa, la dicitura viene comunque stampata nei fincati standard di Mago, che vengono pertanto aggiornati. Nel caso si modifichino vecchie fatture emesse nel periodo in cui era in vigore la vecchia gestione dell IVA per Cassa verrà stampata la vecchia dicitura. 2.5 Controllo sui documenti Se è attivo il Regime IVA per Cassa al salvataggio dei documenti del ciclo attivo, a partire dall Ordine Cliente, e del ciclo passivo, sono eseguiti dei controlli e forniti dei messaggi di avvertimento che aiutano l utente a non commettere errori, in particolare: se si è utilizzato un modello contabile che prevede la sospensione d imposta, ma il totale da pagare o l imposta sono a zero, deve essere rilasciato il seguente messaggio di avvertimento: Poiché il documento ha un totale da pagare o un imposta a zero o un tipo di pagamento contanti o carta di credito, non è consigliabile l inserimento di un modello contabile che prevede la sospensione d imposta. Lo stesso messaggio viene segnalato nel caso in cui la condizione di pagamento sia di tipo contanti o carta di credito. 2.6 Modelli contabili Non essendo fiscalmente possibile applicare il regime IVA per cassa ai documenti ricevuti sui quali si è obbligati ad applicare il reverse charge, se nei modelli contabili di acquisto si abilita sia l opzione di Sospensione d imposta che il reverse-charge (parziale o totale) viene visualizzato un messaggio di avvertimento. 2.7 Casi particolari Incasso/pagamento contestuale all emissione (o collegamento partita di acconto) Se l incasso/pagamento è inferiore al totale documento, sia nelle fatture di vendita che nelle fatture di acquisto, viene gestito il giroconto da IVA in sospensione a IVA normale, per la parte di IVA divenuta esigibile relativa all incasso/pagamento, e anche aggiornata l esigibilità IVA del documento. Analogamente se si collega una partita di acconto inferiore al totale documento.

6 Diversamente, se per effetto dell incasso/pagamento contestuale (o del collegamento della partita di acconto) il totale da pagare si azzera, al salvataggio si ha un avvertimento che sconsiglia di emettere un documento in sospensione d imposta, per cui occorre modificare manualmente il modello contabile della fattura. Incasso/pagamento per contanti o per carta di credito Nel caso in cui la condizione di pagamento sia contanti o carta di credito, il programma registra automaticamente l incasso/pagamento ma non è in grado di aggiungere il giroconto da IVA in sospensione a IVA normale ne riesce a generare la variazione di esigibilità. Per questo motivo al salvataggio del documento di vendita/acquisto, nel caso in cui sia presente un modello contabile in sospensione ed una condizione di pagamento di tipo contanti o carta di credito, si ha un avvertimento che sconsiglia di emettere un documento in sospensione d imposta, per cui occorre modificare manualmente il modello contabile della fattura. Se la condizione di pagamento è già di tipo contante a livello di anagrafica cliente/fornitore, comunque non verrà proposto il modello in sospensione. Nel caso l incasso/pagamento per contanti o per carta di credito sia parziale (ad esempio perché la prima rata si incassa/paga subito e le restanti rate hanno scadenza successiva) si consiglia di utilizzare l incasso/pagamento contestuale all emissione (vedi punto precedente). Note di credito Le note di credito in sospensione, sia emesse che ricevute, dovrebbero sempre aprire una propria partita e non dovrebbero essere mai collegate alla partita della fattura originaria non ancora incassata/pagata altrimenti generano una variazione di esigibilità che influisce nella liquidazione dell IVA. Di conseguenza le compensazioni fra fattura e nota di credito devono essere rimandate al momento dell incasso/pagamento, tramite il saldaconto o, nel caso di presentazione effetti o mandati di pagamento scegliendo l accorpamento al momento della presentazione. 2.8 Registrazione documenti emessi/ricevuti dalla Prima Nota Quando i documenti IVA vengono registrati direttamente in Contabilità, nei documenti emessi/ricevuti, deve essere scelto un modello contabile sui cui è attiva la sospensione (i default prevedono i modelli FESOS98, FRSOS98, NESOS98, NRSOS98) e che preveda la creazione della partita (indispensabile per poter gestire l esigibilità IVA alla registrazione dell incasso/pagamento). Per questo motivo se è attivo il regime IVA per cassa non viene più visualizzato il messaggio di avvertimento qualora si utilizzi un modello contabile in sospensione con un cliente/fornitore che non è soggetto a sospensione. Viene invece visualizzato un nuovo messaggio di avvertimento generico nel caso sia attivo il regime di IVA per cassa e si sia utilizzato un modello contabile non in sospensione. 2.9 Procedura che rende l IVA esigibile automaticamente Dopo un anno dall emissione di una fattura attiva o dopo un anno dalla registrazione di una fattura passiva l IVA diventa esigibile anche se l incasso/pagamento non è mai avvenuto. Per gestire questa situazione viene creata un apposita procedura che permette di estrarre tutti i documenti non ancora incassati/pagati o incassati/pagati parzialmente, con possibilità di filtrare sulle date di emissione/registrazione o sul Cliente/Fornitore. Tali documenti verranno visualizzati su di una griglia e l utente potrà selezionarli tutti o solo alcuni, per i documenti selezionati verrà generata una primanota pura che effettuerà un giroconto della parte di IVA divenuta esigibile (es. IVA in Sospensione a IVA Vendite).

7 Inoltre viene generato un movimento di Variazione Esigibilità IVA (visibile dai Servizi Contabilità Dati IVA annuali) che renderà la relativa IVA esigibile. La primanota generata avrà come data, la data di emissione/registrazione del documento incrementata di un anno. La data è comunque modificabile direttamente nella griglia. Per i Clienti/Fornitori per i quali è stato impostato in anagrafica l apposito flag In sospensione le relative fatture non vengono considerate dalla procedura e restano quindi sospese Report di spunta Il report, già presente nei Servizi Contabilità Dati IVA annuali, permette ora di filtrare solo i movimenti di esigibilità generati automaticamente dalla procedura Superamento della soglia del volume d affari La stessa procedura può essere utilizzata nel caso in cui l utente superi i 2 milioni di euro di fatturato durante l anno e si renda quindi necessario rendere esigibili tutti i documenti emessi e ricevuti in quanto il Regime per Cassa decade. In questo caso l utente deve anche indicare in anagrafica azienda il mese di fine utilizzo del Regime senza però togliere il flag di adesione al Regime. L indicazione del mese serve nel caso si ristampino dei documenti emessi nei mesi in cui il Regime era ancora valido e che quindi devono riportare l apposita dicitura e devono usare il modello contabile in sospensione; mentre per quelli emessi nei mesi successivi ciò non sarà più vero. La data di registrazione delle varie primenote, relative ai documenti sospesi che dovranno diventare tutti esigibili, è sempre la stessa, pertanto è possibile impostare tale data in un apposito campo di testa che verrà riportato su tutti i documenti presenti nella griglia Definizione nuovo esercizio Nella procedura di Definizione nuovo esercizio, presente nei servizi, è possibile impostare o meno l opzione di utilizzo del Regime IVA per Cassa. Nel caso detto regime sia cessato nel corso dell anno (per superamento del limite del volume d affari) non viene più riproposto per l anno successivo Riepiloghi Registri IVA Nella procedura di stampa dei Riepiloghi Registri IVA viene dato un messaggio di avvertimento per ricordare all utente di controllare, per mezzo dell apposita procedura, se sono presenti delle fatture in sospensione emesse/ricevute da un anno e non ancora incassate/pagate. Il messaggio esce solo se nel periodo indicato in procedura si sta utilizzando il Regime IVA per Cassa e se lo si usava anche nell anno precedente DB Update Mago.Net Aggiunti i seguenti campi: Tabella Campo Descrizione MA_CompanyYear TAXExigibilityCashRegime Se impostato indica che l azienda ha adottato il regime IVA per Cassa TAXExigibilityCashRegimeFrom Da mese TAXExigibilityCashRegimeTo A mese MA_SaleParameters TAXExigibilityCashRegimeNote Testo della riga di nota con il riferimento al DL, essa viene generata in automatico, nel corpo fattura. I fincati standard di Mago la stampano in automatico. MA_JournalEntries ForcedExigibility PN di GC IVA in sospensione generata

8 dalla procedura MA_TaxExigibility ForcedExigibility Movimento di esigibilità generato dalla procedura

IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012

IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012 IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012 (Circolare CT-1211-0132, del 15/11/2012) IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012... 2 VERSIONI SUPPORTATE... 3 OPERATIVITÀ IN BUSINESS NET... 3 Requisiti/Limiti... 3 Attivare

Dettagli

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1 Nuovo regime Iva per cassa Normativa L art. 32-bis del Decreto Sviluppo (D.L. n. 83/2012 convertito in L. n. 134 dell 11/08/2012) ha introdotto un nuovo regime di liquidazione dell IVA secondo la contabilità

Dettagli

Nuova gestione Liquidazione dell IVA secondo la contabilità di cassa (IVA per Cassa) art.32-bis del d.l. n.83/del 22 giugno 2012.

Nuova gestione Liquidazione dell IVA secondo la contabilità di cassa (IVA per Cassa) art.32-bis del d.l. n.83/del 22 giugno 2012. Nuova gestione Liquidazione dell IVA secondo la contabilità di cassa (IVA per Cassa) art.32-bis del d.l. n.83/del 22 giugno 2012 Premessa Viene abilitata la gestione della liquidazione dell IVA secondo

Dettagli

Nuovo regime Iva per cassa

Nuovo regime Iva per cassa Nuovo regime Iva per cassa Normativa L art. 32-bis del Decreto Sviluppo (D.L. n. 83/2012 convertito in L. n. 134 dell 11/08/2012) ha introdotto un nuovo regime di liquidazione dell IVA secondo la contabilità

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa

Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0023 Rel.8.2 Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa COPYRIGHT 1992-2013 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa

Dettagli

Note di rilascio. Contabilità SOMMARIO CONTENUTI VERSIONE CORRENTE

Note di rilascio. Contabilità SOMMARIO CONTENUTI VERSIONE CORRENTE Note di rilascio Aggiornamento disponibile tramite Live Update a partire dal Contabilità Versione 10.45 07/01/2013 SINTESI DEI CONTENUTI Le principali implementazioni riguardano: Gestione IVA per cassa

Dettagli

Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 96 del 27/04/2009 ed entrato in vigore dal 28/04/2009.

Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 96 del 27/04/2009 ed entrato in vigore dal 28/04/2009. IVA PER CASSA Premessa normativa Il D.L. n. 185/2008 appena convertito con modificazioni in Legge all'art. 7 ha esteso, seppure con alcune particolarità, il meccanismo dell'iva ad esigibilità differita

Dettagli

REVERSE CHARGE PREMESSA...2. OPERATIVITA IN BUSINESS...2 Ditta prestatore di servizi...2 Ditta committente...3 REVERSE CHARGE MISTO.

REVERSE CHARGE PREMESSA...2. OPERATIVITA IN BUSINESS...2 Ditta prestatore di servizi...2 Ditta committente...3 REVERSE CHARGE MISTO. REVERSE CHARGE. PREMESSA...2 OPERATIVITA IN BUSINESS...2 Ditta prestatore di servizi...2 Ditta committente...3 REVERSE CHARGE MISTO.4 CONTABILIZZAZIONE...6 1 PREMESSA Il meccanismo del reverse charge (o

Dettagli

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009 Prodotto Sistema Professionista Modulo Contabilità Oggetto Giroconto IVA * in giallo le modifiche apportate rispetto

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.20.1F DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1

Dettagli

Manuale utente Split Payment (Esatto rel 08.05.00)

Manuale utente Split Payment (Esatto rel 08.05.00) Manuale utente Split Payment (Esatto rel 08.05.00) Sommario Split Payment scissione del pagamento... 3 Logica generale dell implementazione... 3 Ambiti di applicazione e casi di esclusione... 4 Controlli

Dettagli

e/ - Iva per cassa casi particolari

e/ - Iva per cassa casi particolari INDICE 1. PREMESSA... 1 2. Omaggi... 2 2.1 Omaggio senza rivalsa Iva (Omaggio Totale).... 2 2.2 Omaggio con rivalsa Iva (Omaggio Imponibile)... 4 2.3 Omaggio esente... 6 3. Anticipi... 8 4. Acconto/Abbuono...

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma FLUSSI OPERATIVI Acquisti di beni da soggetti residenti nel territorio della Comunità Europea. Il paragrafo contiene un flusso operativo per la registrazione di una fattura acquisti intracomunitaria di

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

Pegorer Luigi s.a.s. di Pegorer Enzo & C.

Pegorer Luigi s.a.s. di Pegorer Enzo & C. Nr. Principali modifiche apportate al programma Mago.Net con le Release 2.10 2.11-2.12 CONTABILITÀ 3737 Inserita gestione dell IVA ad esigibilità differita, ossia per cassa e non per competenza, come previsto

Dettagli

IL NUOVO REGIME DELL IVA PER CASSA

IL NUOVO REGIME DELL IVA PER CASSA IL NUOVO REGIME DELL IVA PER CASSA Il D.L. n.83/12, all art.32-bis, ha introdotto un nuovo regime che prevede la liquidazione dell Iva secondo una contabilità di cassa (c.d. regime Iva per cassa ). L entrata

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi.

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi. Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7BHDGU9929 Data ultima modifica 08/09/2009 Prodotto Sistema Professionista - Picomwin Modulo Contabilità Oggetto Nuovo regime Contribuenti Minimi * in giallo

Dettagli

Integrazione al Manuale Utente 1

Integrazione al Manuale Utente 1 FATTURE AD ESIGIBILITA DIFFERITA Il quinto comma dell art. 6 del D.P.R. n. 633/72 prevede, in via di principio, che l IVA si rende esigibile nel momento in cui l operazione si considera effettuata secondo

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Fax 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Fax 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Fax 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Gestione Iva subappalto in edilizia A partire dal 1 gennaio 2007, in applicazione

Dettagli

La nuova disciplina dell IVA per cassa si applica alle operazioni effettuate dall 1.12.2012.

La nuova disciplina dell IVA per cassa si applica alle operazioni effettuate dall 1.12.2012. Circolare n. 2/2013 Versamento dell IVA dopo la riscossione del corrispettivo (c.d. IVA per cassa ) - Nuova disciplina - Esercizio, durata e revoca dell opzione 1 Premessa Come anticipato nella circolare

Dettagli

LA GESTIONE DELL IVA PER CASSA

LA GESTIONE DELL IVA PER CASSA CAPITOLO I REGISTRAZIONI CONTABILI LA GESTIONE DELL IVA PER CASSA 1) LA REGISTRAZIONE DI UNA FATTURA DI VENDITA Le fatture emesse con IVA differita vanno registrate come tutte le altre fatture di vendita,

Dettagli

Terminato il ricalcolo vengono stampati i dipendenti per i quali è stato rideterminato l'importo dell'acconto addizionale comunale.

Terminato il ricalcolo vengono stampati i dipendenti per i quali è stato rideterminato l'importo dell'acconto addizionale comunale. Opzione campo della Certificazione Unica? descrizione Eventuali certificazioni già elaborate saranno automaticamente aggiornate nel caso in cui l importo dell acconto risulti variato rispetto ad una precedente

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza Avvertenza Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

A D H O C R E V O L U T I O N A D D E N D U M 7. 0. 2 Contabilità

A D H O C R E V O L U T I O N A D D E N D U M 7. 0. 2 Contabilità 2 Contabilità Chiusura partite da primanota saldaconto Descrizione conto contropartita nelle righe iva Contabilizzazione indiretta effetti Analisi durata crediti Generazione file RiBa/Bonifici/R.I.D./M.A.V.

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2010.0.6 Applicativo: GECOM

Dettagli

Gestione dello Split Payment IVA

Gestione dello Split Payment IVA Gestione dello Split Payment IVA Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 3 2.1 La configurazione del sistema... 3 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto... 4 2.3

Dettagli

Novità più rilevanti (1) parità di trattamento tra fattura cartacea e fattura elettronica libera scelta sull autenticità dell origine, l integrità del contenuto e la leggibilità della fatture (facilita

Dettagli

Gestione dello Split Payment IVA

Gestione dello Split Payment IVA Gestione dello Split Payment IVA Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 3 2.1 La configurazione del sistema... 3 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto... 4 2.3

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.30.1E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Definizione

Dettagli

Contabilizzazione Documenti Split Payment ed Elaborazione Dati per FATEL

Contabilizzazione Documenti Split Payment ed Elaborazione Dati per FATEL Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0038 Rel.8.2 Contabilizzazione Documenti Split Payment ed Elaborazione Dati per FATEL COPYRIGHT 1992-2015 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti

Dettagli

IVA SPLIT PAYMENT. Data revisione: 22/01/2015

IVA SPLIT PAYMENT. Data revisione: 22/01/2015 IVA SPLIT PAYMENT Data revisione: 22/01/2015 CT-1501-0193, del 22/01/2015 Premessa... 2 Release supportate... 3 Business Net 2015 e Business Net 2014... 3 Causali contabili... 3 Piano dei conti... 3 Tabella

Dettagli

Gestione della Scissione dei pagamenti (c.d. split payment)

Gestione della Scissione dei pagamenti (c.d. split payment) Gestione della Scissione dei pagamenti (c.d. split payment) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Operazioni da svolgere in Gestionale 1 3. Collegamento allo Studio del commercialista

Dettagli

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 33EMENTAZION NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 ASPETTI NORMATIVI Con provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013

Dettagli

Split Payment. Premessa normativa

Split Payment. Premessa normativa Nota Salvatempo Contabilità 13.04 09 APRILE 2015 * in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 10/02/2015 Split Payment Premessa normativa Lo split payment è stato introdotto

Dettagli

Split payment consigli per gestirlo con e/satto

Split payment consigli per gestirlo con e/satto Split payment consigli per gestirlo con e/satto Cenni normativi e aspetti non definiti L art. 1, comma 629, lett. b), Legge n. 190/2014, Legge di Stabilità per l'anno 2015, introducendo il nuovo art. 17-ter,

Dettagli

Le novità di BIKE versione 2016

Le novità di BIKE versione 2016 Tutti gli utenti di BIKE con regolare contratto di assistenza da ora in poi riceveranno gli aggiornamenti in modalità automatica. Seguendo le istruzioni potranno scaricare la nuova versione del programma

Dettagli

E/ - Rel. 02.15.00.09 Manuale utente per Split Payment

E/ - Rel. 02.15.00.09 Manuale utente per Split Payment E/ - Rel. 02.15.00.09 Manuale utente per Split Payment Sommario Split Payment scissione del pagamento... 3 Cenni normativi... 4 Soluzione implementativa... 6 Ambiti di applicazione e casi di esclusione...

Dettagli

Gestione dello scadenzario

Gestione dello scadenzario Gestione dello scadenzario La gestione dello scadenzario consente di conoscere i debiti e crediti dell azienda in un intervallo di date, di verificare il dettaglio delle fatture da incassare da clienti

Dettagli

EMISSIONE DI UNA FATTURA DI UN PROFESSIONISTA

EMISSIONE DI UNA FATTURA DI UN PROFESSIONISTA EMISSIONE DI UNA FATTURA DI UN PROFESSIONISTA In questa guida è illustrato come gestire la fatturazione di un libero professionista. La gestione di un attività professionale ha queste caratteristiche:

Dettagli

In collaborazione con L A.GI.FOR.

In collaborazione con L A.GI.FOR. MARCO DI STEFANO DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE Email: mdistefano.studio@gmail.com In collaborazione con L A.GI.FOR. Nota n. 3 del 5 maggio 2009 Versamento dell IVA dopo la riscossione del

Dettagli

Oggetto: IVA PER CASSA: REGOLE APPLICATIVE E ADEMPIMENTI

Oggetto: IVA PER CASSA: REGOLE APPLICATIVE E ADEMPIMENTI Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: IVA PER CASSA: REGOLE APPLICATIVE E ADEMPIMENTI Conseguenze del superamento della soglia di volume d affari Con l entrata in vigore del decreto attuativo, a decorrere

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Le aziende che gestiscono questo particolare regime hanno la necessità di determinare l IVA derivante dalla vendita dei beni usati in modo particolare, in linea generale si può

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010)

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) 1. PREMESSA Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) Il presente aggiornamento contiene le modifiche ai programmi che consentono la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

hypersic.finanziaria e hypersic.finanziariarco

hypersic.finanziaria e hypersic.finanziariarco A.P.Systems srl Via Milano 89/91 ang.via Cimarosa I-20013 Magenta (MI) Italia tel. +39 02 97226.1 r.a. fax +39 02 97226.339 www.apsystems.it - staff@apsystems.it SEDE LEGALE: Via E.Pagliano, 35 I-20149

Dettagli

Novità Principali - 1/2013

Novità Principali - 1/2013 Novità Principali - 1/2013 1 Anagrafiche... 2 1.1 Procedura concorsuale... 2 1.2 Aggiornamento Abi-Cab... 2 2 Documenti... 3 2.1 Stampa documenti con Iva per cassa... 3 3 Contabilità generale... 4 3.1

Dettagli

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Raccolta dati e richiesta documentazione Oggetto: Richiesta dati e documentazione per la predisposizione della Comunicazione e dichiarazione annuale IVA/2015

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 4.90.1G DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA : IVA PER CASSA...

Dettagli

Gestione Iva Autotrasportatori Differita

Gestione Iva Autotrasportatori Differita Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0009 Rel.9.0 Gestione Iva Autotrasportatori Differita COPYRIGHT 1992-2013 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione

Dettagli

Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati

Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati CONSULENZA FISCALE, SOCIETARIA E DEL LAVORO Dott. STEFANO OMODEO ZORINI Rag. ROBERTO PERETTA Rag. CARLO ALBERTO MIGLIAZZA Commercialisti Revisori Contabili Collaboratori

Dettagli

Linee guida per la variazione dell Iva dal 21% al 22%

Linee guida per la variazione dell Iva dal 21% al 22% Linee guida per la variazione dell Iva dal 21% al 22% CT-1306-0160, del 21/06/2013 1. Riferimenti normativi... 2 2. Creazione nuovi codici Iva... 2 3. Variazione del codice Iva sull Anagrafica articolo...

Dettagli

REGISTRAZIONE DI FATTURE DI VENDITA CON IVA DIFFERITA VERSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

REGISTRAZIONE DI FATTURE DI VENDITA CON IVA DIFFERITA VERSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI REGISTRAZIONE DI FATTURE DI VENDITA CON IVA DIFFERITA VERSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2012. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2012. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2012 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 D.L. 78/2010 e 16/2012: Comunicaz. Operaz.

Dettagli

Sommario. Pag. - 1 - Rev. 4 del 05/06/2015

Sommario. Pag. - 1 - Rev. 4 del 05/06/2015 Sommario 1. INTRODUZIONE SPLIT PAYMENT.... - 2-2. ATTIVAZIONE IN EXTRA DELLA GESTIONE SPLIT PAYMENT.... - 3-3. CREAZIONE AUTOMATISMI CODICI IVA.... - 4-4. ANAGRAFICA CLIENTI.... - 7-5. IMPOSTAZIONE AUTOMATISMI

Dettagli

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Vicenza, Gennaio 2012 Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER Di seguito verrà riportata la gestione contabile e fiscale delle Agenzie di viaggio regolata dall articolo 74 ter del DPR 633/1972. In questo regime la base imponibile

Dettagli

Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2 Sommario

Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2 Sommario Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2 Sommario Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2... 1 Cenni normativi e aspetti non definiti... 2 Consigli per una gestione con E/satto...

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro 2012 (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD Modulo Versione Run Time ebridge 02.43.00 Modulo Base 01.85.01 Modulo Base Contabile 02.08.02 Contabilità

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6LMC5F89155 Data ultima modifica 16/01/2014 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Modalità di esportazione dalla Contabilità alla Comunicazione Annuale

Dettagli

2. Come si registrano le fatture a enti pubblici (Iva differita)? ------------------------------------------------------------------3

2. Come si registrano le fatture a enti pubblici (Iva differita)? ------------------------------------------------------------------3 2. Come si registrano le fatture a enti pubblici (Iva differita)? ------------------------------------------------------------------3 3. Non riesco a stampare il Libro Giornale. Come mai? ---------------------------------------------------------------------------3

Dettagli

Regime Iva per cassa: opportunità a criticità operative

Regime Iva per cassa: opportunità a criticità operative ART. 32-BIS 1. per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi effettuate da soggetti passivi con volume d'affari non superiore a 2 milioni di euro, nei confronti di cessionari o di committenti

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 7 8 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 1.1 Aggiornamento Patch

Dettagli

Come gestire l omaggio in caso di fattura IVA per cassa.

Come gestire l omaggio in caso di fattura IVA per cassa. Si distinguono tre tipologie di omaggio che devono essere gestite su e/satto in modo diverso seguendo le istruzioni date per ogni casistica. - Omaggio senza rivalsa Iva (Omaggio Totale) - Omaggio con rivalsa

Dettagli

S T U D I O A S S O C I A T O B U S S O

S T U D I O A S S O C I A T O B U S S O Baschi 27 novembre 2012 VERSAMENTO DELL IVA DOPO LA RISCOSSIONE DEL CORRISPETTIVO (Art. 32 bis D.L. 83/2012 Decreto Min. Economia del 11 ottobre 2012 Provvedimento Direttore Agenzia Entrate n. 165764/2012

Dettagli

La gestione dello Split Payment

La gestione dello Split Payment La gestione dello Split Payment Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 4 2.1 La configurazione del sistema... 4 2.2 La registrazione di fatture e note di credito di acquisto

Dettagli

King Shop. Gestione Negozi

King Shop. Gestione Negozi King Shop Gestione Negozi Gestione Negozi... 3 Elenco delle funzionalità di KING SHOP... 3 Velocizzazione delle attività del negozio... 4 Inserimento dello Scontrino... 6 Gestione dei Buoni... 7 Inserimento

Dettagli

Migliorie Activity Euro Professional Release 2016.A.01

Migliorie Activity Euro Professional Release 2016.A.01 Migliorie Activity Euro Professional Release 2016.A.01 ARCHIVI Anagrafica Clienti/Fornitori: Introdotto flag in anagrafica per evidenziare che il cliente/fornitore è Inattivo, la spunta è collocata tra

Dettagli

UTILIZZO DELLO SCADENZARIO OPERAZIONI PRELIMINARI

UTILIZZO DELLO SCADENZARIO OPERAZIONI PRELIMINARI Pagina 1 di 29 UTILIZZO DELLO SCADENZARIO Di seguito vengono indicate le operazioni preliminari necessarie per poter gestire lo Scadenzario, e alcuni esempi di utilizzo. OPERAZIONI PRELIMINARI impostare

Dettagli

1. Nuovi codici Iva 22%

1. Nuovi codici Iva 22% A tutti gli utenti di Business NET Forlì, 30/09/13 Oggetto: Aumento dell aliquota ordinaria Iva dal 21% al 22%: conseguenze nella gestione di Business NET Ritenendo che sarà rispettata la data del 01 ottobre

Dettagli

Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012

Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012 Vicenza, 23 Gennaio 2013 Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

Comunicazione ex art. 21 Note operative

Comunicazione ex art. 21 Note operative Comunicazione ex art. 21 Note operative Sommario 1. Compilazione PERSON11 3 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa

Dettagli

RICORDIAMO DI EFFETTUARE L AGGIORNAMENTO INVIATO CON TEMPESTIVITÀ

RICORDIAMO DI EFFETTUARE L AGGIORNAMENTO INVIATO CON TEMPESTIVITÀ Rescaldina 30/01/2015 Release AG20151F CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO SPLIT PAYMENT ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE F24 DICHIARAZIONE D INTENTO NUOVE CAUSALI REVERSE CHARGE VARIE RICORDIAMO DI EFFETTUARE

Dettagli

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro )

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro ) Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro ) Data revisione: 25/10/2013 CT-1309-0168, del 12/09/2013 COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA... 2 Soggetti obbligati...

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara INTRODUZIONE ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA ISOIVA Il programma utilizza una directory principale denominata ISOIVA. Durante la fase di installazione del programma viene creata un altra directory: IVASALVA.

Dettagli

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016)

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) 1. Introduzione Il presente documento riassume le operazioni da eseguire per gestire correttamente con e/satto il passaggio dall esercizio 2015 a quello 2016. Verranno

Dettagli

IVA per Cassa analisi novità

IVA per Cassa analisi novità Funzione già presente Funzione in corso di realizzazione RIFERIMENTI NORMATIVI Art. 6 DPR 633/72, art. 7 DL 185/2008, art 32-bis DL 83/2012, DM 11.10.12 SOGGETTI INDIVIDUAZIONE Il nuovo regime di liquidazione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1H7. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1H7. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.20.1H7 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale

Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale Nota Salvatempo Contabilità 13.03 1 APRILE 2015 Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale *in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 31/03/2014

Dettagli

IL NUOVO REGIME IVA PER CASSA - OPERATIVO DALL 1.12.2012

IL NUOVO REGIME IVA PER CASSA - OPERATIVO DALL 1.12.2012 Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Avv. Marianovella Gianfreda Dott. Francesca Parravicini Dott. Fabio Salvagno Padova, 19 novembre

Dettagli

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011 Roma, 19 Settembre 2011 Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI Per i Clienti ed i Fornitori è possibile inserire note per data e settore interessato Con F8 viene data la possibilità

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

Spesometro_2015_Net2015

Spesometro_2015_Net2015 Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia CNA - Rete Per l Informatica SOFTWARE GESTIONALE E CONSULENZA PER LA PICCOLA, MEDIA E GRANDE AZIENDA Spesometro_2015_Net2015 Spesometro_2015_Net2015.docx Rev.

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

Corso New Entry Sistema Ipsoa - Contabilità Cespiti Ritenute

Corso New Entry Sistema Ipsoa - Contabilità Cespiti Ritenute Sistema Ipsoa Corso New Entry 1 REGIMI CONTABILI 3 Contabilità Ordinaria Imprese Caratteristiche e impostazione.3 Contabilità Ordinaria Professionisti Caratteristiche e impostazione 3 Contabilità Semplificata

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2D DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 14 - Manuale di Aggiornamento 4 VENDITE ORDINI MAGAZZINO 4.1 Definizione e Destinazione Copie: Controllo in stampa

Dettagli

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva Contabilità semplificate 68 Casi particolari Il capitolo espone alcune caratteristiche della procedura e modalità operative in casi particolari di gestione come ad esempio le contabilità semplificate,

Dettagli

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA ( Spesometro )

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA ( Spesometro ) Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA ( Spesometro ) CT-1309-0168, del 12/09/2013 COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA... 2 Soggetti obbligati... 2 Oggetto della comunicazione...

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 3 ADEGUAMENTO ARCHIVI... 3 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 001_2012 DI LINEA AZIENDA... 4 IMMISSIONE AZIENDA

Dettagli

CIRCOLARE N. 44/E. Roma, 26 novembre 2012

CIRCOLARE N. 44/E. Roma, 26 novembre 2012 CIRCOLARE N. 44/E Direzione Centrale Normativa Roma, 26 novembre 2012 OGGETTO: Liquidazione dell IVA secondo la contabilità di cassa, cd. Cash accounting Articolo 32-bis del d.l. 22 giugno 2012, n. 83,

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma 1. PREMESSA Il programma denominato Spesometro (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

Aziende Editrici BREVE GUIDA

Aziende Editrici BREVE GUIDA Gestione Aziende Editrici BREVE GUIDA ( Logiche di funzionamento e modalità d uso ) 1 sommario Introduzione... 3 Regime IVA Speciale Liquidazione e Registro Editori...3 Valorizzazione e Chiusura Magazzini

Dettagli

Eccone pregi e difetti.

Eccone pregi e difetti. Fortunatamente (?) vengono pubblicate anche le istruzioni per la compilazione del modello di comunicazione annuale dati IVA, approvato con provvedimento del 17 gennaio 2011 e meglio denominato IVA/2013

Dettagli