Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europee

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europee"

Transcript

1 Il Customer e

2 Il Customer Contenuti marketing e per le per il CRM 2

3 Il Customer I punti principali: L attività bancaria sta sperimentando una serie di profondi mutamenti a causa dell accentuarsi delle pressioni competitive, del sensibile incremento della volatilità della clientela e dell aumento del numero dei canali di distribuzione o di accesso al servizio bancario. In questo contesto, numerose istituzioni finanziarie stanno ripensando la relazione con il cliente e stanno introducendo un approccio commerciale proattivo. Contemporaneamente stanno modificando i sistemi informativi per renderli customer-oriented piuttosto che product-oriented. Tuttavia, per porre il cliente al centro della loro organizzazione e per conseguire i vantaggi che derivano dall orientamento al cliente, devono utilizzare congiuntamente capacità commerciali e competenze tecniche. i Consapevoli di questi fenomeni e dei relativi problemi, CSC Peat Marwick e EFMA hanno deciso di svolgere una ricerca sulle strategie utilizzate nelle banche europee in tema (CRM). I principali aspetti analizzati dalla ricerca sono: Analisi degli attuali sistemi di customer relationship management e stima della loro efficacia. Un quadro delle idee e dei progetti di CRM in corso e/o già realizzati (fattori che ne hanno favorito la realizzazione, procedure di sviluppo, problemi incontrati, fattori chiave di successo, etc.) Stima dei ritorni sugli investimenti (quantitativi e qualitativi) dei progetti di CRM. 3

4 Il Customer i Principali conclusioni ❶ Si manifesta una precisa tendenza: l apparizione di nuovi canali per il customer relationship management basati sulle nuove tecnologie (particolarmente e-banking). ❷ La carenza di integrazione dei canali di CRM tra loro e con i sistemi di back office sta creando gravi problemi in alcune banche. ❸ L opportunistica azione di aggiunta di nuovi canali di CRM, la risultante diversità delle informazioni sul cliente e la carente strutturazione di queste informazioni rendono difficile ottenere una visione unitaria e coerente del cliente. ❹ Attualmente, le informazioni sul cliente sono utilizzate per studi ad hoc e per operazioni di marketing. ❺ I progetti di CRM sono attualmente al centro dell attenzione delle istituzioni finanziarie. ❻ L obiettivo di questi progetti è quello di incrementare la customer satisfaction, ottimizzare i modelli di distribuzione e migliorare i sistemi informativi. ❼ Un numero crescente di banche sta adottando un approccio ed una strategia globale e sta valutando l uso di pacchetti software. ❽ Oltre all integrazione front/back office, il problema che più frequentemente si incontra nei progetti di CRM è quello del reperimento dei vecchi data, delle modifiche dei processi e del cambiamento della cultura aziendale. ❾ E difficile valutare il ritorno sugli investimenti: il periodo medio di payback è di due-tre anni. ❿ Nei prossimi due anni verrà realizzato un numero crescente di progetti di CRM nelle banche. 4

5 Il Customer Il campione Più di 50 Istituzioni finanziarie Europee (i Paesi rappresentati sono 12), tra cui sono incluse soprattutto: retail banks, di dimensioni medio-grandi (da a 10 milioni di clienti), con una forza di vendita convenzionale localizzata nelle agenzie (sportelli). 5

6 I canali del Customer relationship management Legenda del grafico: Ordinate: x = numero di canali di customer relationship management utilizzati. Istogrammi: percentuale di istituzioni finanziarie che usano x canali di customer relationship management. Curva: percentuale di istituzioni finanziarie che utilizzano meno di x+1 canali di customer relationship management. Nota: il 18% delle istituzioni usa sei canali e in generale il 55% ne usa meno di sette. 6

7 Il Customer I canali del Customer relationship management stanno aumentando di numero... Le filiali rimangono un importante canale (per più dell 80% degli intervistati) per assicurare prossimità geografica e fisica. I servizi di Telephone banking sono diffusi (quasi l 80% delle banche dispone di un tra call loro center ed il 60% ha risponditori vocali). Stanno affermandosi nuovi canali di customer relationship management basati sulle nuove tecnologie: terminali interattivi (27%) telefoni cellulari (21%) televisione interattiva (15%) Internet (85%) ma finora questi canali pesano per una percentuale molto bassa nella distribuzione di prodotti finanziari. Le istituzioni finanziarie usano mediamente sei canali di customer relationship management. Il 25% usa sette canali e più del 20% ne usa più di otto. Questo incremento dei canali è determinato più dal progresso tecnologico che dall adozione di strategie coerenti e globali. 7

8 I canali di distribuzione e i canali del customer relationship management sono integrati con i sistemi di back office? 8

9 ... Ma non sempre sono integrati Il Customer... Con i sistemi di back office Meno della metà (45%) delle istituzioni inserite nel campione ha integrato i canali di distribuzione e di customer relationship management con i sistemi di back office.... Tra di loro Più della metà (55%) archivia le informazioni raccolte a questi punti di contatto con la clientela in specifici data base per ognuno dei canali utilizzati. Quando le informazioni ottenute da questi canali è effettivamente archiviata in un unico data base per il [in più della metà dei casi (53%)], questo data base non è accessibile a coloro che seguono la relazione con il cliente. Aumentare il numero dei canali provoca una carenza di integrazione e consolidamento dei dati rilevati che rende difficile costruire una unica ed omogenea conoscenza del cliente. 9

10 Il Customer Negli ultimi anni, le istituzioni finanziarie hanno diversificato i loro canali di distribuzione e di customer relationship management utilizzando le tecnologie più innovative. Alcune istituzioni hanno armonizzato i propri canali e li hanno integrati tra di loro e con i loro sistemi di back office, ma la maggior parte ha incontrato numerose difficoltà: Condivisione informazioni informazioni ridondanti, frammentarie ed incoerenti; I Call center, la Forza di vendita e i Servizi su Internet Sono servizi Non integrati E difficile integrare Una molteplicità Di punti di contatto Con il cliente L integrazione del Sistema Web di front Office con il sistema ERP di back office È debole Call centers Automazione Della forza di vendita Sito Web Integrazione informazioni incapacità di creare un dialogo fra canali e fra canali e sistemi di back office; impossibilità di far condividere una visione consistente del cliente alle persone coinvolte nella gestione della relazione. Sistemi Di back office 10

11 Gestione delle informazioni sul cliente 11

Eccellenza operativa. Standardizzazione del'offerta Valore elevato per il denaro speso Qualità elevata Mantenimento degli impegni Comodità di acquisto

Eccellenza operativa. Standardizzazione del'offerta Valore elevato per il denaro speso Qualità elevata Mantenimento degli impegni Comodità di acquisto Il L'88% delle istituzioni intervistate ha manifestato interesse per il CRM e ha dichiarato di considerare strategici i CRM. Gli obiettivi principali dei CRM sono l'aumento della customer satisfaction,

Dettagli

vendite Come organizzare le informazioni Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europe

vendite Come organizzare le informazioni Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europe Premessa Analisi dei progetti di Customer Il Customer Il data base per il marketing e per le : Come organizzare le informazioni Più di un terzo delle istituzioni non inserisce ancora in un unico data base

Dettagli

Il Customer Relationship Management

Il Customer Relationship Management Il Customer Relationship Management In sintesi In sintesi il Customer Relationship Management può essere definito come una disciplina finalizzata a migliorare l'efficacia elle interazioni con i propri

Dettagli

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa I comportamenti in evoluzione dei clienti assicurativi Milano, 11 ottobre 2012 Uno scenario complesso La grande depressione

Dettagli

05/03/2009. Sociologia della Comunicazione. Importanza delle relazioni. Definizione di CRM A.A. 2008-2009. Logiche ed applicazioni di CRM

05/03/2009. Sociologia della Comunicazione. Importanza delle relazioni. Definizione di CRM A.A. 2008-2009. Logiche ed applicazioni di CRM Sociologia della Comunicazione A.A. 2008-2009 Logiche ed applicazioni di CRM Fulvio Fortezza Importanza delle relazioni Oggi il successo di un impresa non dipende più solo dalle competenze che si originano

Dettagli

Relationship. Customer. Management. Che cos'è CRM? CRM non è un prodotto o un servizio. Tanto meno è un applicativo software.

Relationship. Customer. Management. Che cos'è CRM? CRM non è un prodotto o un servizio. Tanto meno è un applicativo software. Customer Relationship Management Che cos'è CRM? CRM non è un prodotto o un servizio. Tanto meno è un applicativo software. 2 CRM è una strategia competitiva,, basata sulla capacità di mantenersi costantemente

Dettagli

Nuovi metodi di analisi della relazione con il cliente: il CRM

Nuovi metodi di analisi della relazione con il cliente: il CRM Nuovi metodi di analisi della relazione con il cliente: il CRM Dott. Gabriele Sabato Abstract Nel corso del processo di evoluzione della nostra società moderna si è riscontrato sempre più l insorgere di

Dettagli

Come realizzare un progetto CRM eccellente

Come realizzare un progetto CRM eccellente Come realizzare un progetto CRM eccellente Andrea Farinet World Marketing & Sales Forum 2008 Milano, 18 giugno Come valorizzare strategia di marketing e strategia CRM? Di quale CRM hanno realmente bisogno

Dettagli

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale.

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Un ambiente di relazione Realizzare una filiale digitale significa costruire un esperienza di relazione, coerente e misurabile, che collega

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

Customer Relationship Management. Eleonora Ploncher 3 aprile 2006

Customer Relationship Management. Eleonora Ploncher 3 aprile 2006 Customer Relationship Management Eleonora Ploncher 3 aprile 2006 1. Gli obiettivi Gli obiettivi della presentazione sono volti a definire: 1. gli elementi fondamentali e strutturali di una strategia di

Dettagli

CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) CRM CRM CRM

CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) CRM CRM CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) Marco Pironti - Università di Torino 1 Executive summary Introduzione Obiettivi Fasi Architettura Tendenze evolutive Piano operativo Considerazioni Marco Pironti - Università

Dettagli

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004 Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari Giovanni Ciccone Stefania De Maria 080 5274824 Marketing Strategico Sistemi Informativi Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dettagli

Ottimizza le prestazioni del tuo Call Center Call center e marketing intelligence: quali le relazioni?

Ottimizza le prestazioni del tuo Call Center Call center e marketing intelligence: quali le relazioni? Ottimizza le prestazioni del tuo Call Center Call center e marketing intelligence: quali le relazioni? Milano, 4 Giugno 2002 Obiettivi dell incontro Obiettivi dell incontro Condividere alcune riflessioni

Dettagli

di Giorgia Facchini (*)

di Giorgia Facchini (*) strategica Strategie di Customer Relationship Management di Giorgia Facchini (*) Il Customer Relationship Management ha costituito negli ultimi anni un opportunità a disposizione delle PMI per poter valutare

Dettagli

Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo.

Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo. Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo. Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo. Benvenuti in un nuovo mondo finanziario. Questo

Dettagli

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl PMI Center -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl 1 La tecnologia ha rimodulato i rapporti fra PMI e sistema Bancario a) anno 1987 - scambio telematico flussi informativi e dispositivi monobanca b) anno

Dettagli

CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti

CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti Cos è il CRM Customer Relationship Management Che cos è un cliente? In quanti modi definire il CRM? I vantaggi di CRM. Il

Dettagli

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER SUCCESS STORY Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER PROFILE Settore: servizi finanziari Azienda: Nordea Bank Dipendenti:

Dettagli

Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo. STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN

Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo. STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN Agenda 1. Introduzione 2. Il credito al consumo: alcune riflessioni sull evoluzione

Dettagli

Teleperformance Italia

Teleperformance Italia Teleperformance Italia Customer acquisition e gestione della relazione con il Cliente Gabriele Albani 0 Roma, 13 febbraio 2007 1978-2006 Teleperformance All rights reserved Indice Il Gruppo Teleperformance

Dettagli

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Microsoft Dynamics CRM e le istituzioni finanziare dedicate alle famiglie banche, banche assicurazioni e sim Premessa Ogni impresa che opera nel settore

Dettagli

Il profilo degli intervistati

Il profilo degli intervistati Il profilo degli intervistati In quale classe di fatturato rientra la sua azienda? n. % Fino a 50 milioni di euro 17 20.7 Da 50 milioni di euro a 300 milioni di euro 23 28.0 Da 300 milioni di euro a 1.000

Dettagli

di Giorgia Facchini Marketing e vendite >> CRM

di Giorgia Facchini Marketing e vendite >> CRM STRATEGIE DI CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT di Giorgia Facchini Marketing e vendite >> CRM INTRODUZIONE L acronimo CRM sta per Customer Relationship Management, ossia gestione delle relazioni con i clienti,

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Applicazioni Customer Relationship Management

Applicazioni Customer Relationship Management Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi A4_1 V1.2 Applicazioni Customer Relationship Management Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli

Dettagli

La centralità del cliente PA nelle Poste Italiane: l esperienza della Direzione Chief Marketing Office

La centralità del cliente PA nelle Poste Italiane: l esperienza della Direzione Chief Marketing Office CRM e la strategia della multicanalità La centralità del cliente PA nelle Poste Italiane: l esperienza della Direzione Chief Marketing Office Mauro Giammaria Responsabile Account Pubblica Amministrazione

Dettagli

La gestione integrata dei rapporti con il Cittadino e scenari di edemocracy. 09/05/2005 Ilaria Scala CRM Consultant

La gestione integrata dei rapporti con il Cittadino e scenari di edemocracy. 09/05/2005 Ilaria Scala CRM Consultant La gestione integrata dei rapporti con il Cittadino e scenari di edemocracy 09/05/2005 Ilaria Scala CRM Consultant Agenda Un CRM per la PA Scenari di applicazione Bibliografia e Webliografia 2 Un CRM per

Dettagli

CONSORZIO SERVIZI BANCARI

CONSORZIO SERVIZI BANCARI CONSORZIO SERVIZI BANCARI CSE Consorzio Servizi Bancari, nato nel 1970 come centro meccanografico, è divenuto nel corso degli anni leader nel campo dell outsourcing bancario. Nel tempo l attività primaria

Dettagli

Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Sistemi informativi aziendali

Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Sistemi informativi aziendali Corso Sistemi Informativi Aziendali,. Sistemi informativi aziendali di Simone Cavalli (simone.cavalli@unibg.it) Bergamo, Marzo 2009 Corso Sistemi Informativi Aziendali - Il customer relationship management

Dettagli

ONC Srl. Il nostro valore aggiunto

ONC Srl. Il nostro valore aggiunto ONC Srl Il nostro valore aggiunto grave crisi economica fase recessiva mercati instabili terremoto finanziario difficoltà di crescita per le aziende Il mercato La nuova sfida per le aziende: Riuscire a

Dettagli

Servizi al Cliente. Linee evolutive. Roma, Giugno 2015 19/06/2015

Servizi al Cliente. Linee evolutive. Roma, Giugno 2015 19/06/2015 1 Servizi al Cliente Linee evolutive Roma, Giugno 2015 Agenda 2 Scenario di riferimento Linee Evolutive dell assistenza clienti in Poste Italiane Le azioni da intraprendere verso l evoluzione TSC e Post

Dettagli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

OSSERVATORIO CRM. Milano, Circolo della Stampa

OSSERVATORIO CRM. Milano, Circolo della Stampa OSSERVATORIO CRM Milano, Circolo della Stampa E la parola di pietra è caduta Sul mio petto ancora vivo. Non è nulla, ecco, ero preparata. In qualche modo la supererò. Ho molto lavoro oggi: occorre uccidere

Dettagli

Il Citizen Relationship Management ai primi passi in Italia Un confronto pubblico-privato

Il Citizen Relationship Management ai primi passi in Italia Un confronto pubblico-privato Il Citizen Relationship Management ai primi passi in Italia Un confronto pubblico-privato A cura di Thomas Schael e Gloria Sciarra (irso e Butera e Partners) Il Citizen Relationship Management (CRM) in

Dettagli

Come utilizzare la conoscenza del cliente per incrementare la profittabilità dei servizi finanziari: le esperienze di UniCredito Italiano

Come utilizzare la conoscenza del cliente per incrementare la profittabilità dei servizi finanziari: le esperienze di UniCredito Italiano Come utilizzare la conoscenza del cliente per incrementare la profittabilità dei servizi finanziari: le esperienze di UniCredito Italiano Maurizio Perego Responsabile Comunicazione e Marketing Relazionale

Dettagli

INDICE RADAR BANK: UNO STRUMENTO PER ASCOLTARE IL MERCATO

INDICE RADAR BANK: UNO STRUMENTO PER ASCOLTARE IL MERCATO INDICE RADAR BANK: UNO STRUMENTO PER ASCOLTARE IL MERCATO pag 3 RADAR BANK: IL SUO LINGUAGGIO pag 4 I TEMI ESPLORATI LE FONTI: UN SISTEMA INTEGRATO DI INFORMAZIONI pag 5 DESCRIZIONE STRUTTURA E METODOLOGIA

Dettagli

WORKSHOP ASSOLOMBARDA-ASSTEL 19 luglio 2007. Il valore del Call Center per l innovazione e la competitività del mercato: UN OPPORTUNITA PER IL FUTURO

WORKSHOP ASSOLOMBARDA-ASSTEL 19 luglio 2007. Il valore del Call Center per l innovazione e la competitività del mercato: UN OPPORTUNITA PER IL FUTURO WORKSHOP ASSOLOMBARDA-ASSTEL 19 luglio 2007 Il valore del Call Center per l innovazione e la competitività del mercato: UN OPPORTUNITA PER IL FUTURO Intervento Raffaele Nardacchione - ASSTEL Innanzitutto

Dettagli

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 803.001 www.lineaamica.gov.it Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 1 LINEA AMICA: CONCEPT DEL SERVIZIO Linea Amica, attiva dal 29 gennaio 2009, fornisce ai

Dettagli

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE Un azienda è caratterizzata da: 1. Persone legate tra loro da

Dettagli

Primi risultati di sintesi

Primi risultati di sintesi INDAGINE ABI-UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Approcci di CRM e di gestione delle relazioni con la clientela del settore bancario Primi risultati di sintesi (Dicembre 2003) 1 2 BANCHE RISPONDENTI: 84 RAPPRESENTATIVE

Dettagli

WP7 IMPLEMENTAZIONE A REGIME SISTEMA DI MONITORAGGIO QUALITATIVO- QUANTITATIVO DEI SERVIZI EROGATI. Deliverable di Progetto # (cod.

WP7 IMPLEMENTAZIONE A REGIME SISTEMA DI MONITORAGGIO QUALITATIVO- QUANTITATIVO DEI SERVIZI EROGATI. Deliverable di Progetto # (cod. WP7 IMPLEMENTAZIONE A REGIME SISTEMA DI MONITORAGGIO QUALITATIVO- QUANTITATIVO DEI SERVIZI EROGATI Deliverable di Progetto # (cod. A7P2) Versione 1.0 del 26.03.10 1 Indice 1. Premessa 3 2. Qualità e miglioramento

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale Macro descrizione del progetto Il progetto intende fornire alle amministrazioni locali gli strumenti per un ottimale governo dell erogazione dei servizi sui diversi canali e per la definizione di concrete

Dettagli

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Le soluzioni Axioma per l'industria Le soluzioni di Axioma per l'industria rispondono alle esigenze di tutte le aree funzionali dell azienda industriale.

Dettagli

1.3.1. Elementi caratterizzanti il marketing diretto interattivo

1.3.1. Elementi caratterizzanti il marketing diretto interattivo 1. IL MARKETING DIRETTO 1.1. Concetto e definizione di marketing diretto pag. 3 1.1.1. Direct e data base di marketing pag. 5 1.2. Evoluzione del concetto di marketing diretto pag. 8 1.2.1. La comunicazione

Dettagli

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende:

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende: Servizi e Soluzioni Software per le PMI Soluzioni IT Aiutiamo a concretizzare le Vostre idee di Business. Nella mia esperienza oramai ventennale ho compreso come i processi delle imprese spesso non siano

Dettagli

Formazione azione Front office chiavi in mano

Formazione azione Front office chiavi in mano Formazione azione Front office chiavi in mano Oggi, più che nel passato, è fondamentale far percepire una maggiore Attenzione al Cittadino attraverso una P.A. unitaria, coerente, gentile, moderna, trasparente

Dettagli

Dossier. La grande avventura del c-tailing. Attenzione al cliente: un must! Vendere e fidelizzare grazie al mobile e alle soluzioni c-tailing

Dossier. La grande avventura del c-tailing. Attenzione al cliente: un must! Vendere e fidelizzare grazie al mobile e alle soluzioni c-tailing Dossier La grande avventura del c-tailing Attenzione al cliente: un must! Vendere e fidelizzare grazie al mobile e alle soluzioni c-tailing ESCLUSIVO La tecnologia influenza lo shopping Ecco due studi

Dettagli

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione BANCA VIRTUALE/1 Il termine indica un entità finanziaria che vende servizi finanziari alla clientela tramite le tecnologie dell informazione e della comunicazione, senza ricorrere al personale di filiale

Dettagli

Scheda. Il CRM per la Gestione del Marketing. Accesso in tempo reale alle Informazioni di rilievo

Scheda. Il CRM per la Gestione del Marketing. Accesso in tempo reale alle Informazioni di rilievo Scheda Il CRM per la Gestione del Marketing Nelle aziende l attività di Marketing è considerata sempre più importante poiché il mercato diventa sempre più competitivo e le aziende necessitano di ottimizzare

Dettagli

Master in Regolazione dell attività e dei mercati finanziari

Master in Regolazione dell attività e dei mercati finanziari Master in Regolazione dell attività e dei mercati finanziari Organizzazione dei Sistemi Informativi e outsourcing Insieme di strumenti automatici, manuali, procedure, risorse umane, flussi informativi,

Dettagli

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto La conoscenza del Cliente come fonte di profitto Giorgio Redemagni Responsabile CRM Convegno ABI CRM 2003 Roma, 11-12 dicembre SOMMARIO Il CRM in UniCredit Banca: la Vision Le componenti del CRM: processi,

Dettagli

Dalla Banca Retail alla Banca Digitale

Dalla Banca Retail alla Banca Digitale Dalla Banca Retail alla Banca Digitale Carlo Panella ABI - Dimensione Cliente, 9 Aprile 2014 Il Gruppo CSE: copertura dei servizi bancari Fleet Management: POS, ATM, Cash/Desktop Management, Teller Cash

Dettagli

CKit Cedacri Keep in touch. L innovazione che avvicina la banca al cliente

CKit Cedacri Keep in touch. L innovazione che avvicina la banca al cliente CKit Cedacri Keep in touch L innovazione che avvicina la banca al cliente Canali e Core Banking Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Internet e Mobile Banking Soluzioni evolute

Dettagli

Automazione gestionale

Automazione gestionale ERP, MRP, SCM e CRM Automazione gestionale verticale editoria banche assicurazioni orizzontale contabilita (ordini fatture bolle) magazzino logistica (supply chain) Funzioni orizzontali (ERP) ordini vendita

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

PIATTAFORMA COMUNE ED INTEGRAZIONE TRA LE AMMINISTRAZIONI LINEA AMICA FASE 2

PIATTAFORMA COMUNE ED INTEGRAZIONE TRA LE AMMINISTRAZIONI LINEA AMICA FASE 2 PIATTAFORMA COMUNE ED INTEGRAZIONE TRA LE AMMINISTRAZIONI LINEA AMICA FASE 2 Evoluzione del Network di Linea Amica Meno costi per le PA, più efficienza per il cittadino 15 Marzo 2011 OGGI Linea Amica:

Dettagli

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) ICT GOVERNANCE ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1 Sviluppo storico del CRM 50 60 Avvento dei brand items e delle agenzie di pubblicità 70 Avvento del

Dettagli

Marketing & Sales oltre la crisi: i risultati di un analisi empirica. Relatore Giancarlo Ferrero

Marketing & Sales oltre la crisi: i risultati di un analisi empirica. Relatore Giancarlo Ferrero 1 Marketing & Sales oltre la crisi: i risultati di un analisi empirica Relatore Giancarlo Ferrero AUTORI DELLA RICERCA Università degli Studi di Macerata Elena Cedrola Giacomo Gisti Università Politecnica

Dettagli

La trasformazione digitale negli operatori telecom. Maximo Ibarra, Wind CEO Roma, 16 aprile 2013

La trasformazione digitale negli operatori telecom. Maximo Ibarra, Wind CEO Roma, 16 aprile 2013 La trasformazione digitale negli operatori telecom Maximo Ibarra, Wind CEO Roma, 16 aprile 201 Perchè Digital è importante per gli operatori telecom 1 2 Scelta del brand (prima dell acquisto) Acquisto

Dettagli

Durata. 2 weekend (sabato 9-18, domenica 9-13) non consecutivi, per un totale di 24 ore

Durata. 2 weekend (sabato 9-18, domenica 9-13) non consecutivi, per un totale di 24 ore L'AGENZIA DI VIAGGIO, COMPETERE CON CRM E LOCAL MARKETING Le nuove logiche del Crm 2.0: strategie evolute per trarre vantaggio dal dialogo con i propri target Durata 2 weekend (sabato 9-18, domenica 9-13)

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

LA COMUNICAZIONE IN AMBITO ASSOCIATIVO

LA COMUNICAZIONE IN AMBITO ASSOCIATIVO LA COMUNICAZIONE IN AMBITO ASSOCIATIVO Il mondo delle associazioni di rappresentanza L universo delle associazioni vede coinvolti sindacati, organizzazioni di categoria, organizzazioni no-profit, ed anche

Dettagli

CARTE 2003 6 e 7 Novembre 2003

CARTE 2003 6 e 7 Novembre 2003 CARTE 2003 6 e 7 Novembre 2003 La migrazione italiana al microchip e le prospettive di sviluppo di nuovi servizi Ing. Fernando Fabiani Segretario Associazione Progetto Microcircuito ASSOCIAZIONE PROGETTO

Dettagli

Osservatorio CRM 2015

Osservatorio CRM 2015 Con il patrocinio di: Osservatorio CRM 2015 CRM: qual è il grado di maturità strategica, operativa e tecnologica nelle aziende italiane? www.cdirectconsulting.it La ricerca CONTESTO E OBIETTIVI: L Osservatorio

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

GAT.crm Customer Solution Case Study

GAT.crm Customer Solution Case Study GAT.crm Customer Solution Case Study Contact Center in Outsourcing Il gruppo PHONEMEDIA B-SERVICES Un caso di successo con SISECO In breve Profilo aziendale Phonemedia-B-Services è la prima struttura italiana

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI

MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI Indagine su un campione di PMI che utilizzano Microsoft Dynamics NAV A cura di: consulting Quali sono i principali vantaggi di Microsoft Dynamics NAV? CARATTERISTICHE

Dettagli

L azienda Estesa. Giancarlo Stillittano

L azienda Estesa. Giancarlo Stillittano L azienda Estesa Giancarlo Stillittano L azienda estesa L azienda ha necessità di rafforzare le relazioni al suo interno (tra funzioni,uffici, stabilimenti produttivi e filiali di vendita) e si trova al

Dettagli

motivare ed incentivare il personale di front line;

motivare ed incentivare il personale di front line; Quality Training e Valore Impresa srl, società di consulenza specializzate nel campo della Customer Satisfaction, del Front Line Management e del Trade Marketing, mettono a frutto le loro competenze per

Dettagli

Marketing e Comunicazione del settore bancario Il caso italiano dell Unicredit

Marketing e Comunicazione del settore bancario Il caso italiano dell Unicredit ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI Corso di laurea magistrale in Scienze della comunicazione pubblica e sociale Marketing e Comunicazione del settore bancario

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Programma straordinario contro la Disoccupazione Intellettuale

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Programma straordinario contro la Disoccupazione Intellettuale MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Programma straordinario contro la Disoccupazione Intellettuale PROGETTO MULTIMEDIA SKILL Multimedia Skill è un progetto ideato e promosso da Poliedra Politecnico

Dettagli

L uso dei dati territoriali per la valutazione del mercato e la definizione dei target

L uso dei dati territoriali per la valutazione del mercato e la definizione dei target Banca Popolare di Vicenza L uso dei dati territoriali per la valutazione del mercato e la definizione dei target Filippo Catturi, Alfredo Pastega Roma, 14 dicembre 2005 Agenda Premessa La valutazione del

Dettagli

SMS Strategic Marketing Service

SMS Strategic Marketing Service SMS Strategic Marketing Service Una piattaforma innovativa al servizio delle Banche e delle Assicurazioni Spin-off del Politecnico di Bari Il team Conquist, Ingenium ed il Politecnico di Bari (DIMEG) sono

Dettagli

I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO]

I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO] INNOVAZIONE DI MERCATO E LEVA PER LA CRESCITA I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO] 1. [ INTRODUZIONE ] Capacità d innovazione e adattamento ai numerosi

Dettagli

SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE

SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE SIG-FIN (Sistema Informativo Gestionale Finanziario) è la soluzione di CRM (Customer Relationship Management) sviluppato da Cesaweb per tutte le società Finanziarie

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

1st Class Teleselling

1st Class Teleselling Ridurre i costi e incrementare i risultati delle reti indirette L orientamento verso una rete di vendita indiretta rappresenta per l azienda una scelta di flessibilità organizzativa che garantisce rapidità

Dettagli

GESTIONE E ORGANIZZAZIONE PER LA COMUNICAZIONE D IMPRESA

GESTIONE E ORGANIZZAZIONE PER LA COMUNICAZIONE D IMPRESA GESTIONE E ORGANIZZAZIONE PER LA COMUNICAZIONE D IMPRESA A.A. 2012-2013 Mercoledi 7 marzo 2012 La Business Intelligence verso il 2015: Il Collaborative Decision Making Cos è la Business Intelligence (1)

Dettagli

2015 CATALOGO FORMATIVO

2015 CATALOGO FORMATIVO 2015 CATALOGO FORMATIVO AREA MARKETING Il marketing del pdv Dipendenti di attività commerciali. 40 ore. -Conoscere i principi di base del marketing e della comunicazione per essere veri professionisti

Dettagli

LA DIMENSIONE TECNOLOGICA DELLA RELAZIONE BANCA CLIENTE. Dott. Paolo Mangione DIREZIONE COMMERCIAL BANKING

LA DIMENSIONE TECNOLOGICA DELLA RELAZIONE BANCA CLIENTE. Dott. Paolo Mangione DIREZIONE COMMERCIAL BANKING 1 LA DIMENSIONE TECNOLOICA DELLA RELAZIONE BANCA CLIENTE Dott. Paolo Mangione DIREZIONE COMMERCIAL BANKIN 2 Numero di Banche (sedi legali) in Italia 1998-2009 3 Numero di sportelli in Italia 1998-2009

Dettagli

Le regole di Basilea 2 per il credito al consumo

Le regole di Basilea 2 per il credito al consumo Le regole di Basilea 2 per il credito al consumo Francesco Cannata Banca d Italia Vigilanza Creditizia e Finanziaria Convegno ABI Credito alle famiglie 2007 Sessione Parallela A2 L efficienza nel credito

Dettagli

Il marketing in rete Marketing relazionale e nuove tecnologie

Il marketing in rete Marketing relazionale e nuove tecnologie Il marketing in rete Marketing relazionale e nuove tecnologie Obiettivi della lezione Illustrare il passaggio dall orientamento alla transazione all orientamento alla relazione nel marketing contemporaneo

Dettagli

Lo sviluppo dei ricavi

Lo sviluppo dei ricavi Lo sviluppo dei ricavi Programma di potenziamento e propulsione commerciale della rete: - diagnostico della rete di vendita - progetto di potenziamento commerciale Collaborazione tra la rete bancaria e

Dettagli

Interactive Web Contact Servizi Integrati di Multicanalità

Interactive Web Contact Servizi Integrati di Multicanalità Interactive Web Contact Servizi Integrati di Multicanalità Release del 17 settembre 2013 RBS Retail Banking Services // Piazzale dell Industria, 46-00144 Roma - Tel. 06 874171 - info@rbs24.eu Piattaforma

Dettagli

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner DIIGA - Università Politecnica delle Marche A.A. 2006/2007 Informatica Industriale organizzativo Enterprise Resource Planner Luca Spalazzi spalazzi@diiga.univpm.it www.diiga.univpm.it/~spalazzi/ Informatica

Dettagli

Le filiali del futuro, il futuro delle filiali. Aprile. Financial Institutions

Le filiali del futuro, il futuro delle filiali. Aprile. Financial Institutions Le filiali del futuro, il futuro delle filiali Aprile 2010 Financial Institutions Abstract Qual è in questo momento la vostra valutazione sulle prospettive del settore bancario retail? Quali saranno le

Dettagli

Cash Cycle Management Solutions: la rivoluzione nella gestione del contante

Cash Cycle Management Solutions: la rivoluzione nella gestione del contante In molti paesi, le aziende retail trasferiscono i contanti ai cash center avvalendosi di servizi portavalori (CiT). I gestori di distributori di carburanti o i piccoli negozi in franchising portano spesso

Dettagli

Nuove tecnologie per terminali più evoluti Luciano Cavazzana

Nuove tecnologie per terminali più evoluti Luciano Cavazzana Nuove tecnologie per terminali più evoluti Luciano Cavazzana Direttore Generale Nuove tecnologie per i terminali POS L evoluzione tecnologica sta modificando fortemente il modo di lavorare con: l impiego

Dettagli

Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche

Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche 1. La e-company: definizione e caratteristiche 2. Le tre direttrici di sviluppo del

Dettagli

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE Un azienda è caratterizzata da: 1. Persone legate tra loro da

Dettagli

IL CONTACT CENTER COME STRUMENTO DI CRM NELL AMBITO DI UNA STRATEGIA DI RIDUZIONE DEI COSTI

IL CONTACT CENTER COME STRUMENTO DI CRM NELL AMBITO DI UNA STRATEGIA DI RIDUZIONE DEI COSTI IL CONTACT CENTER COME STRUMENTO DI CRM NELL AMBITO DI UNA STRATEGIA DI RIDUZIONE DEI COSTI I consumatori sono saturi e hanno poco tempo, ha sentenziato recentemente Enrico Finzi, presidente di Astra/Demoskopea,

Dettagli

Roma, 22 Novembre 2011

Roma, 22 Novembre 2011 Roma, 22 Novembre 2011 1) L evoluzione: a) Della redditività banca b) Della crisi economica c) del Cliente d) del canale retail della Banca 2) Mercato 3) Soddisfare il Cliente 4) Le riforme 5) I modelli

Dettagli

Active Value Pricing. Costruire un ponte tra due visioni della performance d impresa.

Active Value Pricing. Costruire un ponte tra due visioni della performance d impresa. Active Value Pricing Costruire un ponte tra due visioni della performance d impresa. Il Pricing: la principale leva di miglioramento della redditività Lo scenario economico in cui le imprese operano è

Dettagli

Il Cliente al centro della nostra missione

Il Cliente al centro della nostra missione Il Cliente al centro della nostra missione SOLUZIONI CRM COMPLETE Agicoom propone e progetta soluzioni CRM complete utilizzando VTE software tra i più innovativi e all avangardia presenti sul mercato che

Dettagli

La Rete multicanale dei Centri di Contatto della P.A. italiana

La Rete multicanale dei Centri di Contatto della P.A. italiana La Rete multicanale dei Centri di Contatto della P.A. italiana Iniziativa del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione, in collaborazione con tutte le amministrazioni pubbliche che hanno

Dettagli

Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Banca Territoriale

Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Banca Territoriale Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Territoriale Roberto Manini, Responsabile Gestione Clienti e Sviluppo Commerciale 23 ottobre, ABI Costi & Business 2013 1 AGENDA Digitalizzazione

Dettagli

Vendere Rc Auto allo sportello bancario. Milano, 29 marzo 2012

Vendere Rc Auto allo sportello bancario. Milano, 29 marzo 2012 Vendere Rc Auto allo sportello bancario Milano, 29 marzo 2012 Negli ultimi 15 anni ci si è spesso interrogati SE vendere la RC Auto in Banca avrebbe comportato vantaggi competitivi o piuttosto l insorgere

Dettagli