L uso dell ipad per le reti di vendita. Cristina Mariani Barbara Lodi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L uso dell ipad per le reti di vendita. Cristina Mariani Barbara Lodi"

Transcript

1 L uso dell ipad per le reti di vendita Cristina Mariani Barbara Lodi

2 ipad in ambito commerciale

3 Cristina Mariani

4

5 Mi trovate qui

6 Parte tecnica perché ipad conosciamo ipad ed impariamo a dialogare con lui tramite la gesture; presentazione delle app incluse e fornite con il sistema operativo ios potenzialità ed interazione ipadal lavoro: le apps per la forza vendite. Presentazioni efficaci, CRM, Business Intelligence, attività commerciali, condivisione documenti, riunioni; distribuzione delle apps: AppStore e MDM (Mobile Device Management) lavorare con ipad: storie di vita quotidiana applicate alla vendita.

7 Parte funzionale Introduzione: Marketing, vendite, prezzo, valore Venditori e informazioni su clienti, concorrenti e tendenze di mercato ( competitive intelligence ) Stili di vendita: i 4 colori. Motivare i venditori CRM e customer care: tecnologia e persone

8 INTRODUZIONE

9 La situazione nel 2013 Internet Processo Di Acquisto Più lungo E Più complesso Cliente Concorrenza Crisi

10 Cliente, vendite e mobile / ipad Nuovi modi per interagire con il cliente; utile per Facilitare conversazioni, insieme di notizie, iniziative sociali e il messaggio del brand Vendere prodotti/servizi e facilitare le transazioni Migliorare la customer experience e il brand Nuovo strumento di lavoro per manager e venditori; utile per Facilitare la dematerializzazione di documenti di lavoro Sostituto del laptop (ufficio mobile)

11 Le difficoltà di oggi il cliente compra lo sconto o compra il valore? Noi (o i venditori) vendiamo il valore o preferiamo la strada facile di vendere lo sconto? Cosa facciamo per incentivare la vendita del valore da parte della forza vendite? Se li remuneriamo solo a provvigione, e non abbiamo un qualche sistema per incentivare la marginalità e la redditività sia del prodotto venduto che del cliente, i venditori punteranno al ribasso del prezzo.

12 Vendita: prezzo, valore, sconto Abbiamo una proposta di valore? Sappiamo definire il nostro vantaggio competitivo? Abbiamo una proposta di valore per ogni categoria di cliente? Che senso ha cercare di convincere il cliente del nostro valore, primo passo per poi fidelizzarlo, se per attirarlo lo "droghiamo" con lo sconto? MARKETING

13 Siamo nell era del cliente

14 Forrester Report

15 C R M CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Gestire Relazioni Con il cliente

16 Fosse così facile. + =

17 CRM, ipad, mobile: solo una moda?

18 Dati:

19

20 Eppure una ricerca D&B rivela che il 70% dei progetti CRM in Europa falliscono perché?

21 Cause del fallimento Non aver definito chiari obiettivi Non avere modi per misurare gli obiettivi Scadente qualità dei dati (garbage in, garbage out) Formazione insufficiente Non aver dato incentivi alle persone per uso Scarsa accettazione da parte dell utente Non aver preparato il cambiamento Aspetti non tecnici ma di persone / organizzativi

22 Le soluzioni proposte Ottenere l accettazione dall intera azienda Rendere il sistema facile da gestire I dati devono essere accessibili da un unico punto (per il venditore) I dati devono essere aggiornati (non vecchi) e privi di duplicazioni I dati devono essere connessi con il mondo esterno (alerts dalle notizie e dall attività social delle persone)

23 Software Tecnologia Controllo attività strutturate e normata Vendita Attività per sua natura destrutturata Difficilmente controllabile

24 CRM = customer relationship management E un sistema che allinea (mette in sintonia) i processi aziendali come si fanno le cose in azienda: come si contatta il cliente, come si propone l acquisto, ecc con la strategia commerciale di un azienda quali clienti vogliamo servire, quali sono le categorie di clienti su cui puntare, come vogliamo raggiungerli, qual èla nostra proposta di valore..)

25 Prima di pensare ad un sistema informatico STRATEGIA, MKTG COMMERCIALE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE

26 I dati

27 Però

28 Aziende, mi dite che. I venditori non sono propositivi I venditori stanno sempre dalla parte del cliente I venditori sono dei raccoglitori di ordini I venditori dicono che siamo troppo cari I venditori mi dicono che per vendere bisogna fare lo sconto, allungare i pagamenti, ecc. I venditori NON dicono la verità sui clienti

29 Venditori, mi dite che Le aziende ci inondano di carta e informazioni sui prodotti Le aziende ci danno dei budget impossibili Le aziende ci usano per creare la base di clientela e quando le cose vanno bene ci riducono le provvigioni o restringono la zona Le aziende costruiscono le aree di vendita in modo incoerente e ingiusto Quando ho acquisito un cliente importante l azienda lo passa a direzionale Le aziende vogliono avere dati ma io non ho tempo la sera di mettermi a smanettare sul computer

30 Problemi Definizione dei ruoli (chi fa cosa) Revisione degli aspetti giuslavoristici del rapporto venditore/azienda Definizione di obiettivi condivisi ( e qualitativi) Condivisione della proposta di valore da parte dell azienda Poca chiarezza nella trasmissione della proposta di valore e scarsa accettazione da parte della forza vendite Stile di comunicazione e motivazione del venditore (HR, psicologia del lavoro)

31 Da azienda a venditore a cliente

32 Marketing e vendite

33 Prima di tutto un po di chiarezza Definiamo marketing e vendite Definiamo customer care: cos è e chi deve occuparsene Definiamo cosa significa vendere il prezzo o vendere il valore

34 Un po di confusione..

35 Il prodotto o il servizio: caratteristiche, benefici funzionali, di processo e di relazione, ampiezza della gamma, ecc. (ALLUMINIO? PVC? LEGNO? ANCHE PORTE?) Il canale di distribuzione ("place ); ingrosso, dettaglio, ecommerce, outlet, tramite distributore, tramite rete di agenti o promotori, ecc. SHOWROOM, CENTRI COMMERCIALI Il prezzo. Il livello, la struttura, la comunicazione del prezzo dovrebbe essere frutto di una scelta (CHE RICARICO?) La promozione: sito web, mail, offerte, social network, pubblicità, volantini.

36 Promuovere, vendere E' indispensabile, ma attenzione: non confondiamo il marketing con la promozione/vendita, che èsolo una delle 4 P del marketing. Non dimentichiamo le altre 3!

37 Marketing: le 4 P

38 Prodotto: accappatoio Promozione: FB, sito Place: negozi di sport Prezzo: 87

39 Di solito: dal prodotto al cliente Meglio: dal cliente al prodotto

40 Le 4 P del MARKETING Prodotto: COSA VENDO? Place (canale): COME VENDO? Prezzo: A QUANTO VENDO? Promozione: COME MI FACCIO TROVARE? La 5 P, la più importante di tutte.. Il Profitto! Quanto guadagno?

41 Ruolo di marketing e vendite Il resp. Marketing prende le decisioni in materia di 4 P Analizza e tiene sotto controllo la concorrenza Studia e profila il cliente Per definire la Proposta di Valore (vantaggio competitivo) Il resp. Vendite traduce in azione tutto ciò Conduce trattativa Definisce sconti (limiti) Chiude le vendite E la front line dell azienda Raccoglie informazioni su concorrenza

42 Descrizione della posizione La job description indica, in particolare, il nome della posizione, le sue finalità principali, le dimensioni, la posizione in organigramma, le principali relazioni con le altre posizioni organizzative, le principali mansioni.

43 Perché il cliente dovrebbe comprare proprio da me e non un concorrente? In base a cosa il cliente sceglie? Il base al prezzo! Siamo sicuri?

44 Competere (solo) sul prezzo è pericoloso C è sempre chi fa pagare meno Si innesca la spirale al ribasso Di sconti si muore! A meno di non avere una struttura di costo già tarata sul prezzo basso

45 Alternativa: competere sul valore Abbassare il prezzo è facile: sono capaci tutti! Far capire il perché io sono meglio di un altro è difficile Ma è l unica speranza per assicurare il profitto e la continuazione dell azienda

46 Le basi del marketing Per prendere decisioni corrette in termini di marketing (4P) devo studiare: Il MIO vantaggio competitivo Concorrenti Clienti Processo di acquisto

47 Una traccia per partire Se dovessimo riassumere in una sola frase o in un paragrafo i motivi per cui il cliente dovrebbe acquistare i nostri prodotti o servizi, anziché di quelli di un concorrente, cosa diremmo? La UNIQUE SELLING PROPOSITION ( proposta unica di vendita) o VANTAGGIO COMPETITIVO

48 Quando il cliente potenziale diventa cliente cosa fa? Il cliente NON (solo) compra (ordina, acquista, paga..) Il cliente SCEGLIE tra diverse proposte

49 Il motivo per cui il cliente sceglie noi è.. il vantaggio principale di un prodotto (o servizio) rispetto alla concorrenza, dal punto di vista del cliente La nostra offerta \ L offerta dei concorrenti

50 Il cliente sceglie Sceglie tra tanti CONCORRENTI Sceglie dopo che ha fatto un ragionamento logico (si informa, legge, chiede ) e una serie di azioni concrete (telefonate, visite fornitori, esame preventivi ) PROCESSO DI ACQUISTO

51 Vantaggi di una USP

52 La Unique Selling Proposition non èla Mission Essere leader mondiali nella progettazione, sviluppo e fornitura di soluzioni globali e sistemi integrati al mercato ecc. (E la mission di una azienda produttrice di componenti elettrici di Brescia)

53 ..e non è neanche lo slogan Esempi: Vodafone tutto intorno a te Dove c è Barilla c è casa La precisione nel dettaglio (stampa serigrafica) Ne facciamo di tutti i colori (azienda di vernici)

54 entrare nella testa del cliente Per vendere di più è indispensabile

55 Clienti diversi hanno punti di vista diversi.. il vantaggio principale di un prodotto (o servizio) rispetto alla concorrenza, dal punto di vista del cliente La nostra offerta \ L offerta dei concorrenti

56 Il nostro vantaggio Offerta: prodotto e servizio Tipo di cliente Richieste / bisogni Processo di acquisto Chi sono i concorrenti

57 L errore che molte aziende e professionisti fanno.. è concentrare tutta la comunicazione su NOI La nostra offerta \ L offerta dei concorrenti

58 ..e il cliente deve fare fatica! Artigiano? Showroom? LeroyMerlin? perché deve fare da solo tutto il lavoro di confrontare la nostra offerta con quella della concorrenza e POI di scegliere

59 Come deve essere la nostra proposta? 1)Non parole, frasi fatte, slogan ma contenere un beneficio preciso e specifico: scegli me perché il vantaggio èquesto 2)Essere diversa da quella proposta dai concorrenti 3)Essere sufficientemente forte da convincere il cliente

60 Caratteristiche della USP

61 Esempi di USP Siamo l unico ecommerce di vetro di Murano con sede a Venezia (gli altri sono in terraferma) Sono un artigiano, prendo direttamente le misure, impiego personale fidato e garantisco un accurata pulizia finale

62 Esempio di USP Sono un rivenditore di mobili, faccio il progetto gratuito, mi occupo di ritirare l usato e propongo una garanzia di 5 anni La nostra azienda è attiva dal 1970, garantiamo la consegna in 7 giorni dall ordine, siamo aperti anche al sabato, abbiamo una rete di assistenza di 10 tecnici e i nostri materiali sono certificati

63 Altri esempi Allestimento stand Progettiamo, installiamo e vi diamo il benvenuto Trasportiamo il vostro materiale Assistiamo nella burocrazia della fiera Progetto gratuito Noleggio frigo, macch.caffà Progettazione in 3D

64 Altri esempi Macchine per la miscelazione Unico produttore italiano specializzato in macch. Miscelazione Lavoriamo vari settori (cosmetica, alimentare..) Nessun problema di compatibilità con altri macchinari Imballaggio super resistente Consegna 90 giorni Assistenza tecnica da remoto

65 Altri esempi Software Unici specialisti italiani del sw Semplicità uso Assistenza tecnica in italiano Formazione personalizzata Facciamo risparmiare tempo al cliente

66

67 Vantaggio competitivo nella home

68 ..se il vantaggio competitivo non è chiaramente espresso Si scrivono le solite banalità! La miglior qualità al miglior prezzo Soddisfiamo tutte le esigenze del cliente Azienda giovane e dinamica Abbiamo la passione per la ceramica Soluzioni efficaci ed efficienti.

69 Se la mia offerta non èdiversa da quella dei miei concorrenti.. il cliente in base a che cosa sceglie?

70 Èfare una credibile proposta L unica speranza di valore per superare l obiezione di prezzo E riuscire a comunicarla al cliente (anche tramite il venditore)

71 La nostra offerta Cosa vendiamo in realtà? Prodotto principale Finestra alluminio Finestra PVC Porte Zanzariere ecc Servizi accessori Garanzia Assistenza Tempi di consegna Servizio di misure Servizio di posa Servizi post vendita Smaltimento usato Detrazione fiscale Ecc. Componenti nascoste

72 Chi sono i miei concorrenti? I concorrenti sono le aziende che fanno il nostro stesso prodotto o erogano il nostro stesso servizio I concorrenti sono quelli che hanno gli stessi clienti che abbiamo noi

73 I concorrenti sono tutti coloro che.....soddisfano lo stesso bisogno del cliente Più in generale, competono per i soldi del cliente

74 Ma quante categorie di concorrenti abbiamo? Es se sono un negozio di mobili.. CATEGORIE CARATTERISTICHE PUNTI DI FORZA nostro GRANDE DISTRIBUZIONE (ikea) ARTIGIANO GRANDI ESPOSIZIONI (VENDITA) PRODUCE E VENDE Su misura, brand, garanzia Poter vedere il prodotto, gamma PUNTI DI DEBOLEZZA nostro Prezzo, pubblicità, gamma Personalizzato, fiducia, percezione qualità, prezzo

75 Clienti Quante categorie di clienti esistono? (es serramenti) Privati Architetti/Progettisti Aziende Pubblica amministrazione (scuole, ecc.) Imprese edili ecc

76 Diversi clienti

77 Segmentare Segmentare significa suddividere idealmente il proprio mercato obiettivo (in inglese, target) in parti diverse sulla base di determinate caratteristiche Geografiche demografiche economiche dimensionali, ecc.

78 Perché segmentare

79 Profilare il cliente Descrivere il cliente tipo Stendere una descrizione dettagliata di chi compra i nostri prodotti Età Livello di istruzione Cultura Abitudini Interessi Valori Preoccupazioni

80 Cosa significa profilare il cliente capire a quale categoria appartiene il cliente Individuare i bisogni o i desideri del cliente (es. finestra: silenziosità? Protezione dai furti? Estetica?) Comprendere quali sono le caratteristiche del prodotto che il cliente ricerca Capire se il cliente è esperto oppure principiante Capire se èil decisore d acquisto o l influenzatore

81

82 Esempio: azienda che produce utensili per cucina Aldo il cuoco Giuseppina la casalinga Ernesto il gourmet Mario il commerciante Matteo il compratore dell Auchan John in buyer americano.

83 A cosa serve Capire che cosa cerca, quali sono i problemi, le preoccupazioni, le paure, i vincoli, le simpatie/antipatie di ogni tipo di cliente Per poter comunicare meglio con ognuno Per scoprire su cosa far leva per concludere la vendita

84 Perché profilare il cliente? Per adattare la comunicazione (modi, strumenti, contenuti) al cliente!

85 Esercitazione Scegliere un tipo di cliente e stendere il suo profilo Nome (es. Maria la casalinga, Vittorio l architetto, Giovanni il preside della scuola ) Caratteristiche: età, istruzione, abitudini (legge, va su Internet, viaggia ) Aggettivi: esigente, informato, pignolo, indeciso

86 Ora che conosciamo meglio ogni categoria di cliente, pensiamo a un cliente specifico e preciso e proviamo a pensare a CLIENTE DESIDERI PRODOTTO SERVIZI NASCOSTI VITTORIO ARCHITETTO PROPORRE QUALCOSA DI DIVERSO DAL SOLITO E ALL AVANGUARDIA TECNICA SERRAMENTO ALLUMINIO NEOCICLATO CONSULENZA SULLA NORMATIVA ECOLOGICA LEED MARIA CASALINGA SICUREZZA POCA MANUTENZIONE PROTEZIONE RUMORI SERRAMENTO ALLUMINIO CON ANTIEFFRAZIONE POSA QUALIFICATAA

87 Competitive Intelligence e forza vendite Competitive Intelligence: raccogliere e interpretare in modo sistematico dati e informazioni su clienti, concorrenti, fornitori, tendenze di mercato

88 Le fonti di informazioni Fonti primarie (osservazione diretta, bilanci, interviste): senza alcuna rielaborazione Fonti secondarie (articoli giornali, notizie web, ecc.) cioè reinterpretate da qualcuno Fonti formali (su carta, online) Fonti informali (venditori, reclami di clienti, informazioni sentite alle fiere, ecc.)

89 Come organizzarsi? Molte informazioni sono già presenti in azienda: sensibilizzare le persone sull'importanza della ricerca, "educare" le persone sull'utilità in alcune aziende la diffusione delle informazioni non è incoraggiata "la conoscenza èpotere" alcune persone possono essere restie a condividere questo potere..può essere necessario un cambiamento culturale

90 Informazioni e venditori

91 Informazioni Informazioni sulla concorrenza, sui prodotti, sui clienti

92 Motivare i venditori a dare info Condividere con il venditori il fine di ottenere l informazione e l uso che ne verrà fatto Dare incentivi Economici diretti Sotto forma di gara Strumenti organizzativi: Includere la ricerca di info nella job description e meccanismi di valutazione Attenzione: garbage in, garbage out

93 Come fare? realizzare un sistema semplice ed intuitivo per la condivisione delle informazioni ( , cassetta, casella vocale, Intranet, forum o microblogging tipo Yammer, Teambox) Incentivare la trasmissione delle informazioni da fuori Venditori.. Dare riscontro sull uso delle informazioni Ringraziare chi da informazioni

94 Strumenti web gratuiti

95 Per mandare messaggi vocali via mail: Vocaroo.com

96 La biblioteca aziendale Check up delle informazioni : Verificare quali informazioni sono già disponibili all'interno dell'azienda capire chi sa che cosa (a volte le persone tengono nei cassetti, nelle memorie del computer, o nella loro testa informazioni importanti) chiedere! La biblioteca dovrebbe essere accessibile a tutti tener traccia di chi accede a quali documenti tener traccia di chi ha immesso documenti informazioni di ritorno: se un collaboratore fornisce un'informazione, dare feedback

97 STILI DI VENDITA Ma i venditori sono tutti uguali? Quanti tipi di venditori ci sono?

98 TEST DI AUTOVERIFICA DELLO STILE DI VENDITA

99 MODELLI DI DELEGA FUNZIONALI ALLE PERSONE Le cose importanti Orientamento ai risultati (coraggioso, deciso, impulsivo, ideale nelle start up) Orientamento alle persone (persuasivo, relazionale, ideale nella conduzione dei gruppi) Orientamento al futuro, al nuovo, ai cambiamenti (attento alle vision più che ai risultati, incoraggiante, trascinante, può essere ideale per posizioni pubbliche) Orientamento ai processi, alle metodologie, alle competenze (analitico, studioso, ama i compiti complessi, non cerca le vittorie facili; ideale per posizioni di ricerca)

100 Preciso Perfezionista Serio Metodico Formale L analitico Perseverante Vuole informazioni Il traguardista Forte ego Deciso Efficiente Pragmatico Favorevole al cambiamento Competitivo Indipendente Lento Giudicante Valgono i fatti e non le persone Viene percepito come freddo / calcolatore Invadente Impaziente, impulsivo Fa la prima mossa Non ascolta, può sembrare irrispettoso Percepito insicuro/ Debole Ha bisogno di tempo per riflettere Evita di esporsi troppo Permaloso, risente del giudizio altrui Il collaborativo Sostenitore Soddisfatto Amichevole Mette gli altri al primo posto Disponibile Calmo Riservato Disorganizzato, ritardatario Attacca ridendo Prima I vantaggi, poi le relazioni Può apparire opportunista Ottimista Vivace Socievole Il trascinatore Entusiasta Persuasivo Loquace Stimolante

101 CHE COSA APPREZZARE E COME ROSSI VERDI BLU GIALLI Risultati, efficienza Gestione Risorse (simpatia) Competenze, soluzioni Creatività, eticità, entusiasmo, carica positiva Status symbol (non prezioso, ma esclusivo), power, respons. gerarchiche, visibilità, notorietà, riunioni con i Top Respons gerarch. e funzion, ruoli di mediazione, docenze, coaching, fare formazione Ruolo di riferimento, partecipaz alle decisioni tecniche Autonomia, libertà,

102 CRM e CUSTOMER CARE

103 Evitiamo i 4 rischi del CRM

104 CRM = customer relationship management E un sistema che allinea i processi aziendali come si fanno le cose in azienda: come si contatta il cliente, come si propone l acquisto, ecc con la strategia commerciale di un azienda quali clienti vogliamo servire, quali sono le categorie di clienti su cui puntare, come vogliamo raggiungerli, qual èla nostra proposta di valore..)

105 1) Implementare un CRM senza aver prima aver creato una strategia commerciale Ho segmentato il target? So quali sono i segmenti più profittevoli? Che cosa posso fare senza fare uso di tecnologia? Quanto posso spendere in CRM?

106 2) Installare il CRM senza aver prima creato un organizzazione orientata al cliente Ho definito i processi e i sistemi organizzativi? Ho commisurato i sistemi di compensazione dei venditori alla soddisfazione del cliente? Ho modificato le job description (mansionario) in ottica commerciale? Ho dato ai miei collaboratori dei chiari obiettivi in termini di attenzione al cliente?

107 3) Innamorarsi della tecnologia Ho considerato un approccio per fasi (prima un sistema semplice e poi uno più sofisticato)? Sono sicuro che i miei clienti e venditori sono all altezza della tecnologia? La tecnologia èun facilitatore o un complicatore?

108 4) Tediare il cliente (e il venditore) anziché facilitare la loro vita Ho capito qual èil target più sensibile alla tecnologia? Il cliente è contento di essere contattato? Solo perché è possibile o facile contattare il cliente non significa che dovrei farlo. Es carte fedeltà

109 La testimonianza di un manager I vantaggi sono moltissimi sopratutto nella gestione delle trattative. Se segnate sul crm nessuna sfugge. Di nessuna richiesta ci si dimentica. La possibilità di fare campagne di invio mail permette di tenere sempre caldi i propri contatti. > E' uno strumento sicuramente rivolto sia alle aziende che ai venditori. Io credo però che la ritrosia nell'utilizzarlo non venga da un problema di ergonomia. > Aziende e venditori vedono cambiare il loro rapporto. Vengono toccati gli equilibri. > > I venditori devono accettare di cambiare il loro modo di operare. Devono imparare a condividere al 100% le loro informazioni. I contatti e i movimenti. Solo così il crm è affidabile. Può contenere una grande quantità di dati ma se questi non sono di qualità diventa solo una perdita di tempo. > > Le aziende da parte loro non devono utilizzare il CRM come strumento di controllo delle attività dei venditori. E devono capire che ci vuole tempo per inserire i dati. > Devono "vendere" il crm ai propri venditori. > > Se questo non avviene, diventa un fallimento. Se viceversa avviene può veramente razionalizzare l'azione di vendita e comunicazione di un'azienda in modo estremamente positivo. > Ovviamente, come ogni innovazione, ci vuole tempo per introdurla ma fra poco sarà un vantaggio competitivo al punto che chi non imparerà ad utilizzarlo sarà fatto fuori. >

110 CUSTOMER CARE

111 Il ciclo di vita del cliente: dall imbuto al cerchio

112 Le 6 C del ciclo di vita del cliente

113 Esempio In un azienda che vende surgelati a domicilio, i punti di contatto sono: 1. il cliente riceve un volantino; 2. chiama il servizio clienti e fissa un appuntamento; 3. riceve la visita del venditore che lascia catalogo e listino; 4. sfoglia il catalogo, sceglie i prodotti; 5. fa un ordine telefonico; 6. riceve la merce; 7. riceve la telefonata dell addetta al servizio clienti che chiede se ha gradito i prodotti e se ne ha bisogno ancora; 8. trasmette un ordine via .

114 Esempio Punto di contatto Umano / non Umano Strumento di comunicazione Come migliorare Visita il sito Non umano sito Verifica usabilità Sfoglia catalogo Non umano Catalogo o online App ipad?? Visita venditore Umano Persona Formazione venditore

115 Customer Care

116 I migliori clienti sono coltivati, non trovati

117 2012: l era del cliente

118 Perché? * fonte: Forrester Group, Competitive Strategy in the age of the customer

119 Acquisire un nuovo cliente costa

120 Customer care...cosa significa? Customer service: fornitura di un servizio al cliente prima, durante e dopo l acquisto Verifica dei processi Verifica degli elementi umani Customer satisfaction: concetto di valore e prezzo Customer care Attivare piano per migliorare il customer service per fidelizzare i clienti e attivare il passaparola Customer orientation Verificare che l azienda sia orientata al cliente Livello direzione Livello dipendenti

121 COME METTERE IN PRATICA?

122 A. Ascoltare il cliente B. Attivare il passaparola C. Gestire i reclami

123 STATISTICHE DI VISITA DEL SITO A. Ascoltare il cliente

124 Attivare degli Alert (Google o Talkwalker)

125 B. Attivare il passaparola in 5 passi 1. Esame di coscienza 2. Chiedere al cliente 3. Capire chi sono i miei fans 4. Tenersi in contatto 5. Chiedere apertamente referenza

126 1) Esame di coscienza Test di autoverifica della qualità del servizio Interazione telefonica Interazione personale (ambiente e persone) Interazione scritta e cartacea Interazione online Mystery client /shopper

127 2) Chiedere al cliente e 3) capire chi sono i mie fans In una scala da 1 a 10, quanto raccomanderebbe il nostro servizio ad un suo amico o conoscente? DETRATTORI NEUTRI PROMOTORI Metodo Net Promoter Score Fonte: Fred Reichheld, Bain

128 Come calcolare il Net Promoter Score Promotori: 70 % Neutri: 10% Detrattori: 20% NPS = 50

129 ESEMPIO DETRATTORI 30% NEUTRI 20% PROMOTORI 50% DETRATTORI 20% NEUTRI 50% PROMOTORI 30%

130 Come agire sui risultati? Raccogliere i questionari e periodicamente fare le somme Tenere un foglio Excel con i risultati dei sondaggi e i dati dei clienti

131 Cosa fare Agire sui clienti Promotori Chiedere perché hanno espresso quel giudizio ai clienti Detrattori come spunto al miglioramento

132 Teniamoci in contatto e "coltiviamo " i nostri clienti Newsletter via Auguri a Natale, ricorrenze Se evento: invito personale, telefonata, Iniziative di co marketing con altre aziende locali Pre saldi Carte fedeltà (non necessariamente collegate a sconto)

133 C. Gestire i reclami

134 Un reclamo èun regalo Un reclamo è un opportunità Non reprimere i reclami!

135 Gestire i reclami Le 8 fasi 1. Prima di tutto, ringraziare il cliente 2. Spiegare perché il reclamo è apprezzato (es. grazie per averci informato di questo disservizio ) 3. Scusarsi (solo dopo aver ringraziato) 4. Promettere di prendere provvedimenti 5. Solo a questo punto, chiedere eventuali informazioni specifiche sull accaduto 6. Correggere il problema (se possibile) 7. Verificare la soddisfazione del cliente, meglio tramite una telefonata o di persona 8. Prevenire futuri problemi operando i cambiamenti necessari

136 Customer Care ha due gambe:

137 ..su una gamba sola: si cade!

138 Grazie!

MARKETING LOW COST di Cristina Mariani

MARKETING LOW COST di Cristina Mariani Indice Introduzione Ringraziamenti 1. Come effettuare un analisi di mercato low cost 1. Ricerca di mercato low cost 1.1. Ricerca formale 1.2. Ricerca informale 2. Segmentare un mercato in evoluzione 2.1.

Dettagli

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE 8 minuti per fare un buon acquisto INTRODUZIONE Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione, produzione ed ambientazione di mobili per ufficio. Perché

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo. Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.it IL GRUPPO RISORSA UOMO Risorsa Uomo nasce a Milano nel 1985 dall idea

Dettagli

la prima volta di un piatto non sarà mai ottimale ogni nuova ricetta 5 consigli per amare e conservare i clienti www.studiocentromarketing.

la prima volta di un piatto non sarà mai ottimale ogni nuova ricetta 5 consigli per amare e conservare i clienti www.studiocentromarketing. la prima volta di un piatto non sarà mai 5 consigli per amare e conservare i clienti www.studiocentromarketing.it ottimale ogni nuova ricetta richiede uno specifico know how che si apprende nel tempo Il

Dettagli

qui Deutschland Via Piave, 41-o - 24068 Seriate (Bergamo) Tel. 035 19969 163 Cell. 331 741 8242 www.qui-deutschland.com info@qui-deutschland.

qui Deutschland Via Piave, 41-o - 24068 Seriate (Bergamo) Tel. 035 19969 163 Cell. 331 741 8242 www.qui-deutschland.com info@qui-deutschland. Chi siamo La vostra forza nei mercati di lingua tedesca Ogni mercato deve essere gestito in modo diverso, per questo Vi aiutiamo a vendere con successo i Vostri prodotti nel mercato tedesco, curando tutti

Dettagli

È il corso ideale per: Le Nuove Frontiere della Vendita

È il corso ideale per: Le Nuove Frontiere della Vendita Le dinamiche di Vendita negli ultimi tempi sono cambiate: dal tradizionale approccio push mirato a spingere con forza il prodotto verso il cliente ci si è evoluti verso strategie più pull, ovvero incentrate

Dettagli

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006 Il CRM operativo 2 maggio 2006 1. Il marketing relazionale Il marketing relazionale si fonda su due principi fondamentali che è bene ricordare sempre quando si ha l opportunità di operare a diretto contatto

Dettagli

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere.

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. GLI IMPRENDITORI DEVONO VENDERE Qualunque sia la nostra attività, imprenditoriale o manageriale,

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 EUGENIO VANDA General Manager Un'organizzazione è un gruppo di persone formalmente unite per raggiungere uno o più obiettivi comuni che

Dettagli

Il turismo evolve; come gestire il cambiamento.

Il turismo evolve; come gestire il cambiamento. Il turismo evolve; come gestire il cambiamento. Mario Solerio Partner D.O.C. marketing Di cosa parleremo Cosa intendiamo con cambiamento e le relative dinamiche Come comportarsi nei percorsi di cambiamento

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE. L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS.

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE. L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. SCOPRI G2 AUTOMOTIVE. L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. Efficiente, rapido, su misura. G2 Automotive è l innovativo sistema di gestione specifico

Dettagli

Più fatturato o più margine? Entrambi. Come fare i prezzi e pianificare la crescita del fatturato e del margine

Più fatturato o più margine? Entrambi. Come fare i prezzi e pianificare la crescita del fatturato e del margine Più fatturato o più margine? Entrambi. Come fare i prezzi e pianificare la crescita del fatturato e del margine Perché il margine e non solo il fatturato Viviamo grazie al margine! Se vogliamo puntare

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

CONOSCI I TUOI CLIENTI?

CONOSCI I TUOI CLIENTI? CONOSCI I TUOI CLIENTI? L innovazione nella Forza Vendita In questo numero Conosci i tuoi clienti Metodo per profilare i clienti Una analisi sulla tipologia dei clienti La Brand Reputation Conosci i tuoi

Dettagli

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti MA.VE.CO. Consulting www.maveco-consulting.it Viale Stazione,43-02013 Antrodoco (Rieti) Tel. 0746-578699 e-mail : info@maveco-consulting.it Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

La nuova voce del verbo CRM. La soluzione ideale per il marketing e le vendite. A WoltersKluwer Company

La nuova voce del verbo CRM. La soluzione ideale per il marketing e le vendite. A WoltersKluwer Company La nuova voce del verbo CRM La soluzione ideale per il marketing e le vendite A WoltersKluwer Company Player il cliente al centro della nostra attenzione. Player: la Soluzione per il successo nelle vendite,

Dettagli

VENDERE STAMPA ONLINE PER VIRTÙ E NON PER NECESSITÀ! Caratteristiche e dinamiche della vendita online

VENDERE STAMPA ONLINE PER VIRTÙ E NON PER NECESSITÀ! Caratteristiche e dinamiche della vendita online VENDERE STAMPA ONLINE PER VIRTÙ E NON PER NECESSITÀ! Caratteristiche e dinamiche della vendita online Hotel Novotel Milano Nord Ca' Granda - 19 maggio 2014 Carloalberto Baroni 38 anni - Web Project Manager

Dettagli

Brochure per fornitori e partner

Brochure per fornitori e partner La grande catena di negozi per tutta la famiglia Brochure per fornitori e partner SOMMARIO Sommario... 3 Il Gruppo CIA Diffusione Abbigliamento... 4 La Rete dei Punti Vendita... 4 I motivi di un successo...

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

info@ghineawebsolutions.it www.ghineawebsolutions.it T+39 0574 757134 F +39 0574 027820

info@ghineawebsolutions.it www.ghineawebsolutions.it T+39 0574 757134 F +39 0574 027820 info@ghineawebsolutions.it www.ghineawebsolutions.it T+39 0574 757134 F +39 0574 027820 Anche il sito più bello del mondo serve a poco se nessuno lo visita. Gli utenti danno una grande importanza alla

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER RESTARE COMPETITIVI SUL MERCATO

TUTTO QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER RESTARE COMPETITIVI SUL MERCATO TUTTO QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER RESTARE COMPETITIVI SUL MERCATO Proposte Corsi OFFERTA I contenuti sono stati sviluppati per rispondere ai fabbisogni formativi specifici per poter realizzare piani

Dettagli

La gestione del cliente in un ottica di marketing

La gestione del cliente in un ottica di marketing La gestione del cliente in un ottica di marketing La soddisfazione del cliente Intuitivamente semplice, ma implica un esatta definizione dei parametri misurabili, in base ai quali un cliente si può definire

Dettagli

CUSTOMER SERVICE. Perché è così importante? Obiettivi e Strategie. www.gpstudios.it info@gpstudios.it

CUSTOMER SERVICE. Perché è così importante? Obiettivi e Strategie. www.gpstudios.it info@gpstudios.it CUSTOMER SERVICE Perché è così importante? Obiettivi e Strategie Che cos è il Customer Service? L insieme di azioni che un azienda svolge per agevolare i propri clienti prima, durante e dopo l acquisto

Dettagli

Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura. www.claudiazarabara.it Dicembre 2015

Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura. www.claudiazarabara.it Dicembre 2015 Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura www.claudiazarabara.it Dicembre 2015 Utenti Internet nel mondo Utenti Internet in Europa Utenti Internet in Italia Utenti

Dettagli

COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA

COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA MARKETING E VENDITE COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA PREMESSA Per sviluppare un piano di marketing bisogna tenere in considerazione alcuni fattori

Dettagli

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende:

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende: Servizi e Soluzioni Software per le PMI Soluzioni IT Aiutiamo a concretizzare le Vostre idee di Business. Nella mia esperienza oramai ventennale ho compreso come i processi delle imprese spesso non siano

Dettagli

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Alessandro Musumeci Direttore Centrale Sistemi Informativi Roma, 18 aprile 2013 Ora esiste il Web 2.0: le persone al centro. Interconnesse Informate Disintermediate

Dettagli

il tuo servizio di web marketing costa troppo

il tuo servizio di web marketing costa troppo il tuo servizio di web marketing costa troppo LE 20 TECNICHE PIù POTENTI per demolire QUESTA obiezione > Nota del Curatore della collana Prima di tutto voglio ringraziarti. So che ha inserito la tua mail

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Capitolo 1 Il marketing nell economia e nella gestione d impresa 1 1.1 Il concetto e le caratteristiche del marketing 2 1.2 L evoluzione del pensiero

Dettagli

29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata

29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata 29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata Cos è? Il Customer Relationship Management (CRM) è una strategia per la gestione di tutte le interazioni che hanno luogo con i clienti potenziali ed esistenti.

Dettagli

CONOSCI I TUOI CLIENTI?

CONOSCI I TUOI CLIENTI? CONOSCI I TUOI CLIENTI? L innovazione nella Forza Vendita Marzo 2015 Conosci i tuoi clienti? Quali sono i tuoi migliori clienti? Hai traccia delle relazioni, incontri ed esigenze che loro hanno manifestato

Dettagli

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini Vicenza, 5 marzo 2013 Relatore: FABIO VENTURI Consulente di direzione e formatore. Testimonianza:

Dettagli

Questionario di verifica per l orientamento al cliente

Questionario di verifica per l orientamento al cliente Questionario di verifica per l orientamento al cliente E facile trattare con la nostra azienda? E facile contattarci? Siamo rapidi nel fornire info.? E facile effettuare un ordine? Facciamo promesse ragionevoli?

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM

Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM Chiara Albanese Michele Dell Edera In collaborazione con: Asernet tecnologia, comunicazione e nuovi media Zeroventiquattro.it Il quotidiano on line

Dettagli

Il Cliente al centro della nostra missione

Il Cliente al centro della nostra missione Il Cliente al centro della nostra missione SOLUZIONI CRM COMPLETE Agicoom propone e progetta soluzioni CRM complete utilizzando VTE software tra i più innovativi e all avangardia presenti sul mercato che

Dettagli

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS.

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. Efficiente, rapido, su misura. G2 Automotive è l innovativo sistema di gestione specifico

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 ORIENTAMENTO ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 ASPETTATIVE E SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 MISURARE

Dettagli

Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più

Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più Innovazione Strategica e Organizzativa d Impresa Agenda Obiettivi di Marketing e Vendite Piano di Marketing Automation Strumenti

Dettagli

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING!

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING! I PRIMI PASSI NEL NETWORK MARKETING Ciao mi chiamo Fabio Marchione abito in brianza e sono un normale padre di famiglia, vengo dal mondo della ristorazione nel quale ho lavorato per parecchi anni. Nel

Dettagli

Strategie di Personal Branding e Ricollocazione: un caso aziendale. Roma, ABI HR FORUM, 19 maggio 2013

Strategie di Personal Branding e Ricollocazione: un caso aziendale. Roma, ABI HR FORUM, 19 maggio 2013 Strategie di Personal Branding e Ricollocazione: un caso aziendale Roma, ABI HR FORUM, 19 maggio 2013 1 Principali fenomeni in corso nel sistema bancario Snellimento funzioni centrali Riduzione n. di filiali

Dettagli

Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford-

Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford- Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford- WHY GROUP: UNA SCELTA VINCENTE Soluzioni personalizzate, veloci ed efficaci sono

Dettagli

LA FORMAZIONE NELL AREA COMMERCIALE E SVILUPPO VENDITE ( PER SAPERNE DI PIÙ, VISITA IL SITO WWW.PARKERBROWNCONSULTING.COM)

LA FORMAZIONE NELL AREA COMMERCIALE E SVILUPPO VENDITE ( PER SAPERNE DI PIÙ, VISITA IL SITO WWW.PARKERBROWNCONSULTING.COM) LA FORMAZIONE NELL AREA COMMERCIALE E SVILUPPO VENDITE ( PER SAPERNE DI PIÙ, VISITA IL SITO WWW.PARKERBROWNCONSULTING.COM) CORSI DI FORMAZIONE NELL AREA COMMERCIALE Noi ci impegniamo nella preparazione

Dettagli

L approccio modulare al cliente

L approccio modulare al cliente Q A fronte dei bisogni sempre più sofisticati e variegati dei clienti, le banche usano la tecnologia per instaurare, migliorare e creare una relazione più stabile e duratura che tenga conto della necessità

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Noi ci mettiamo la faccia. Chi consiglierebbe ad un amico un prodotto o servizio nel quale con crede o lo ritiene inutile o una bufala? Nessuno!

Noi ci mettiamo la faccia. Chi consiglierebbe ad un amico un prodotto o servizio nel quale con crede o lo ritiene inutile o una bufala? Nessuno! Noi ci mettiamo la faccia Chi consiglierebbe ad un amico un prodotto o servizio nel quale con crede o lo ritiene inutile o una bufala? Nessuno! Un portale diverso: utile! Vacanzelandi@è il primo portale

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita

Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita fare Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita fareretail è una soluzione di by www.fareretail.it fareretail fareretail è la soluzione definitiva per la Gestione dei Clienti e l Organizzazione

Dettagli

marketing 19/36 Un filo diretto, utente per utente

marketing 19/36 Un filo diretto, utente per utente direct marketing Un filo diretto, utente per utente implementazione data base gestione data base aziendale riqualificazione data base newsletter dem telemarketing gestione numero verde 19/36 Un DB aziendale

Dettagli

SEDE LEGALE: Strada Iovita, n.4 settore 5 Bloc P24 scala 8 app. 35, Bucarest (Romania)

SEDE LEGALE: Strada Iovita, n.4 settore 5 Bloc P24 scala 8 app. 35, Bucarest (Romania) SEDE LEGALE: Strada Iovita, n.4 settore 5 Bloc P24 scala 8 app. 35, Bucarest (Romania) Sede Operativa: Bd Unirii n. 37 et.2 - Bacau (Romania) Tel: +4 0334-405434 Fax: +4 0334-405435 e-mail:bites.info@euroservicegroupspa.com

Dettagli

CEREF Soc. Coop. a r.l. Viale Monza, 12 20127 Milano www.ceref.net - Catalogo corsi di Formazione per la Distribuzione Commerciale -

CEREF Soc. Coop. a r.l. Viale Monza, 12 20127 Milano www.ceref.net - Catalogo corsi di Formazione per la Distribuzione Commerciale - 3333 CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE PER LA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE INDICE AREA COMMERCIALE E GESTIONALE Lo scenario e gli sviluppi della GD in Italia e in Europa pag. 2 Le leve commerciali della distribuzione

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE AREA MARKETING E COMUNICAZIONE Si tratta di un area particolarmente centrale del nostro settore, che punta a sviluppare le capacità comunicative e le tecniche di marketing (anche quelle non convenzionali),

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

MATERIALI, SOLUZIONI E SERVIZI PER I CLIENTI

MATERIALI, SOLUZIONI E SERVIZI PER I CLIENTI GOVERNANCE Ovvero i valori morali che determinano il comportamento di chi dovrà decidere, ora ed in futuro, i valori con cui si intende gestire il Gruppo, le scelte, gli approcci al mercato e al contesto

Dettagli

Il Customer Relationship Management

Il Customer Relationship Management Il Customer Relationship Management In sintesi In sintesi il Customer Relationship Management può essere definito come una disciplina finalizzata a migliorare l'efficacia elle interazioni con i propri

Dettagli

1.1. Descrizione del progetto: riassumete con chiarezza, in poche righe, in cosa consiste il progetto da

1.1. Descrizione del progetto: riassumete con chiarezza, in poche righe, in cosa consiste il progetto da GUIDA AL BRIEFING DI PROGETTI WEB Utilizzate la stessa struttura dei paragrafi elencati in questa guida, come traccia per la compilazione del brief da trasmettere ad De'Sign SC Se utile ai fini di un briefing

Dettagli

Migliora la customer experience in store

Migliora la customer experience in store Migliora la customer experience in store Siamo una azienda specializzata in marketing relazionale e nella fidelizzazione del consumatore. Attraverso le nostre soluzioni, potrai: aumentare la pedonalità

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELAZIONALI DEL PERSONALE INTERNO A CONTATTO CON IL CLIENTE

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELAZIONALI DEL PERSONALE INTERNO A CONTATTO CON IL CLIENTE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELAZIONALI DEL PERSONALE INTERNO A CONTATTO CON IL CLIENTE La qualità del servizio passa attraverso la qualità delle persone 1. Lo scenario In presenza di una concorrenza

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO

LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO martys. La soluzione chiavi in mano di raccolta punti per l'acquisizione e la fidelizzazione dei clienti. LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO 1 LA PIATTAFORMA

Dettagli

IL PIANO DI MARKETING COMMERCIALE

IL PIANO DI MARKETING COMMERCIALE per aspera ad astra (superando le difficoltà si arriva alle stelle) IL PIANO DI MARKETING COMMERCIALE moduli operativi di formazione www.studiomaggiolo.it info@studiomaggiolo.it via Mons. D. Comboni, 3

Dettagli

COSA POSSO FARE PER AMPLIFICARE LA PERCEZIONE DI VALORE DEL MIO OPERATO NEI CONFRONTI DEI MIEI CLIENTI ATTUALI E POTENZIALI

COSA POSSO FARE PER AMPLIFICARE LA PERCEZIONE DI VALORE DEL MIO OPERATO NEI CONFRONTI DEI MIEI CLIENTI ATTUALI E POTENZIALI COSA POSSO FARE PER AMPLIFICARE LA PERCEZIONE DI VALORE DEL MIO OPERATO NEI CONFRONTI DEI MIEI CLIENTI ATTUALI E POTENZIALI 25 20 15 10 5 0 Comunicazione Personalizzata ed originale Area Informazione Cambio

Dettagli

Questionario di verifica per l orientamento al cliente

Questionario di verifica per l orientamento al cliente Questionario di verifica per l orientamento al cliente E facile trattare con la nostra azienda? E facile contattarci? Siamo rapidi nel fornire info.? E facile effettuare un ordine? Facciamo promesse ragionevoli?

Dettagli

MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL

MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL Utilizzare la Location Intelligence come vantaggio competitivo L O C AT I O N L O C AT I O N L O C AT I O N! MapInfo fornisce soluzioni per l analisi spaziale e la visualizzazione

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Corsi E-Learning a catalogo

Corsi E-Learning a catalogo E-Learning a catalogo Indice documento gratuiti (12 titoli)... "compliance" (7 titoli)... software & IT (16 titoli)... di lingua (36 titoli)... (136 titoli)... Caratteristiche e modalità di acquisto...

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

What you dream, is what you get.

What you dream, is what you get. What you dream, is what you get. mission MWWG si propone come punto di riferimento nella graduale costruzione di una immagine aziendale all'avanguardia. Guidiamo il cliente passo dopo passo nella creazione

Dettagli

L ENTUSIASMO E IMPORTANTE

L ENTUSIASMO E IMPORTANTE DISC PROFILO GIALLO INTRODUZIONE Le persone con un alto profilo comportamentale GIALLO influenzano il loro ambiente essendo socievoli, persuasivi e convincenti al punto da influenzare e ispirare gli altri.

Dettagli

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito!

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Migliora il tuo sito e migliorerai il tuo business Ti sei mai domandato se il tuo sito aziendale è professionale? È pronto a fare quello che ti aspetti

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT METODOLOGIA DELL ASSESSMENT Chi siamo HR RiPsi nasce come divisione specializzata di Studio RiPsi grazie alla collaborazione di Psicologi e Direttori del Personale che hanno maturato consolidata esperienza

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

Strategie di web-marketing

Strategie di web-marketing Strategie di web-marketing Prima di iniziare il web-marketing Prima di iniziare una strategia di web-marketing, è necessario comprendere se questo possa essere veramente utile alla propria azienda: Cosa

Dettagli

buoni motivi per diventare

buoni motivi per diventare buoni motivi per diventare CHI SIAMO Symbolic: da più di 10 anni protagonista della Network Security Symbolic è una azienda focalizzata nell'ambito della Network Security. Da oltre 10 anni, e tra i primi

Dettagli

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE?

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? Ti piacerebbe gestire la tua giornata lavorativa in LIBERTÀ e AUTONOMIA anche Part-Time o come Secondo Lavoro? Se vuoi dare una svolta definitiva alla tua vita

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

Trova i Tuoi Clienti.2

Trova i Tuoi Clienti.2 Manuali di Marketing Pratico Trova i Tuoi Clienti.2 Crea la tua lista di clienti in target senza spendere una fortuna Set Up Marketing - Fabriano Introduzione A chi si rivolge questo strumento e quali

Dettagli

L attenzione verso i collaboratori e la loro formazione, perché l azienda non cresce se i collaboratori restano indietro.

L attenzione verso i collaboratori e la loro formazione, perché l azienda non cresce se i collaboratori restano indietro. 1 Chi siamo Mericom è una delle più consolidate realtà nell ambito delle vendite, del marketing e della comunicazione. Siamo sul mercato con successo da 15 anni e abbiamo realizzato grandi progetti anche

Dettagli

ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE

ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE Luca Cassina Milano, 22 novembre 2011 Ricerca commissionata da PayPal Italia a GFK-Eurisko sugli atteggiamenti e

Dettagli

Semplificati la vita. manuale d uso

Semplificati la vita. manuale d uso Semplificati la vita manuale d uso Introduzione. Nel mondo del lavoro rendere le cose semplici è uno degli obiettivi più complicati da perseguire. La complessità dei problemi è una costante che scoraggia

Dettagli

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE Grazie alla sinergia delle sue business unit, GGF Group accorcia la distanza tra il presente che hai costruito e il futuro che sogni per

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

Telemarketing: - Guida del Partecipante- Vietata ogni riproduzione

Telemarketing: - Guida del Partecipante- Vietata ogni riproduzione 1 Telemarketing: - Guida del Partecipante- Vietata ogni riproduzione Olympos Group srl. Via XXV aprile, 40-24030 Brembate di Sopra (BG) Tel.03519965309 -Fax 1786054267 -customer.service@olympos.itwww.olympos.it

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

La gestione dello Studio Odontoiatrico

La gestione dello Studio Odontoiatrico A cura di Daniele Rimini Pd For Consulenza Direzionale in collaborazione con il laboratorio Tridentestense è lieta di presentarvi la ricetta manageriale La gestione dello Studio Odontoiatrico Presidente

Dettagli

Customer satisfaction

Customer satisfaction [moduli operativi di formazione] Customer satisfaction Soddisfare Migliorare Continuare a soddisfare CUSTOMER SATISFACTION Tutte le aziende dipendono dai propri clienti ed è indispensabile agire per capire

Dettagli

Il marketing dei servizi. Costruire relazioni con i clienti: il marketing relazionale

Il marketing dei servizi. Costruire relazioni con i clienti: il marketing relazionale Il marketing dei servizi Costruire relazioni con i clienti: il marketing relazionale Evoluzione delle relazioni e OBIETTIVI del mkg relazionale L evoluzione delle relazioni con la clientela Clienti come

Dettagli

La gestione dei reclami

La gestione dei reclami La gestione dei reclami - Dispensa del partecipante - Olympos Group srl - Vietata ogni riproduzione anche in forma parziale V. 01/2007 GG OLYMPOS Group srl - Via Madonna della Neve, 2/1 24021 Albino (BG)

Dettagli