L uso dell ipad per le reti di vendita. Cristina Mariani Barbara Lodi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L uso dell ipad per le reti di vendita. Cristina Mariani Barbara Lodi"

Transcript

1 L uso dell ipad per le reti di vendita Cristina Mariani Barbara Lodi

2 ipad in ambito commerciale

3 Cristina Mariani

4

5 Mi trovate qui

6 Parte tecnica perché ipad conosciamo ipad ed impariamo a dialogare con lui tramite la gesture; presentazione delle app incluse e fornite con il sistema operativo ios potenzialità ed interazione ipadal lavoro: le apps per la forza vendite. Presentazioni efficaci, CRM, Business Intelligence, attività commerciali, condivisione documenti, riunioni; distribuzione delle apps: AppStore e MDM (Mobile Device Management) lavorare con ipad: storie di vita quotidiana applicate alla vendita.

7 Parte funzionale Introduzione: Marketing, vendite, prezzo, valore Venditori e informazioni su clienti, concorrenti e tendenze di mercato ( competitive intelligence ) Stili di vendita: i 4 colori. Motivare i venditori CRM e customer care: tecnologia e persone

8 INTRODUZIONE

9 La situazione nel 2013 Internet Processo Di Acquisto Più lungo E Più complesso Cliente Concorrenza Crisi

10 Cliente, vendite e mobile / ipad Nuovi modi per interagire con il cliente; utile per Facilitare conversazioni, insieme di notizie, iniziative sociali e il messaggio del brand Vendere prodotti/servizi e facilitare le transazioni Migliorare la customer experience e il brand Nuovo strumento di lavoro per manager e venditori; utile per Facilitare la dematerializzazione di documenti di lavoro Sostituto del laptop (ufficio mobile)

11 Le difficoltà di oggi il cliente compra lo sconto o compra il valore? Noi (o i venditori) vendiamo il valore o preferiamo la strada facile di vendere lo sconto? Cosa facciamo per incentivare la vendita del valore da parte della forza vendite? Se li remuneriamo solo a provvigione, e non abbiamo un qualche sistema per incentivare la marginalità e la redditività sia del prodotto venduto che del cliente, i venditori punteranno al ribasso del prezzo.

12 Vendita: prezzo, valore, sconto Abbiamo una proposta di valore? Sappiamo definire il nostro vantaggio competitivo? Abbiamo una proposta di valore per ogni categoria di cliente? Che senso ha cercare di convincere il cliente del nostro valore, primo passo per poi fidelizzarlo, se per attirarlo lo "droghiamo" con lo sconto? MARKETING

13 Siamo nell era del cliente

14 Forrester Report

15 C R M CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Gestire Relazioni Con il cliente

16 Fosse così facile. + =

17 CRM, ipad, mobile: solo una moda?

18 Dati:

19

20 Eppure una ricerca D&B rivela che il 70% dei progetti CRM in Europa falliscono perché?

21 Cause del fallimento Non aver definito chiari obiettivi Non avere modi per misurare gli obiettivi Scadente qualità dei dati (garbage in, garbage out) Formazione insufficiente Non aver dato incentivi alle persone per uso Scarsa accettazione da parte dell utente Non aver preparato il cambiamento Aspetti non tecnici ma di persone / organizzativi

22 Le soluzioni proposte Ottenere l accettazione dall intera azienda Rendere il sistema facile da gestire I dati devono essere accessibili da un unico punto (per il venditore) I dati devono essere aggiornati (non vecchi) e privi di duplicazioni I dati devono essere connessi con il mondo esterno (alerts dalle notizie e dall attività social delle persone)

23 Software Tecnologia Controllo attività strutturate e normata Vendita Attività per sua natura destrutturata Difficilmente controllabile

24 CRM = customer relationship management E un sistema che allinea (mette in sintonia) i processi aziendali come si fanno le cose in azienda: come si contatta il cliente, come si propone l acquisto, ecc con la strategia commerciale di un azienda quali clienti vogliamo servire, quali sono le categorie di clienti su cui puntare, come vogliamo raggiungerli, qual èla nostra proposta di valore..)

25 Prima di pensare ad un sistema informatico STRATEGIA, MKTG COMMERCIALE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE

26 I dati

27 Però

28 Aziende, mi dite che. I venditori non sono propositivi I venditori stanno sempre dalla parte del cliente I venditori sono dei raccoglitori di ordini I venditori dicono che siamo troppo cari I venditori mi dicono che per vendere bisogna fare lo sconto, allungare i pagamenti, ecc. I venditori NON dicono la verità sui clienti

29 Venditori, mi dite che Le aziende ci inondano di carta e informazioni sui prodotti Le aziende ci danno dei budget impossibili Le aziende ci usano per creare la base di clientela e quando le cose vanno bene ci riducono le provvigioni o restringono la zona Le aziende costruiscono le aree di vendita in modo incoerente e ingiusto Quando ho acquisito un cliente importante l azienda lo passa a direzionale Le aziende vogliono avere dati ma io non ho tempo la sera di mettermi a smanettare sul computer

30 Problemi Definizione dei ruoli (chi fa cosa) Revisione degli aspetti giuslavoristici del rapporto venditore/azienda Definizione di obiettivi condivisi ( e qualitativi) Condivisione della proposta di valore da parte dell azienda Poca chiarezza nella trasmissione della proposta di valore e scarsa accettazione da parte della forza vendite Stile di comunicazione e motivazione del venditore (HR, psicologia del lavoro)

31 Da azienda a venditore a cliente

32 Marketing e vendite

33 Prima di tutto un po di chiarezza Definiamo marketing e vendite Definiamo customer care: cos è e chi deve occuparsene Definiamo cosa significa vendere il prezzo o vendere il valore

34 Un po di confusione..

35 Il prodotto o il servizio: caratteristiche, benefici funzionali, di processo e di relazione, ampiezza della gamma, ecc. (ALLUMINIO? PVC? LEGNO? ANCHE PORTE?) Il canale di distribuzione ("place ); ingrosso, dettaglio, ecommerce, outlet, tramite distributore, tramite rete di agenti o promotori, ecc. SHOWROOM, CENTRI COMMERCIALI Il prezzo. Il livello, la struttura, la comunicazione del prezzo dovrebbe essere frutto di una scelta (CHE RICARICO?) La promozione: sito web, mail, offerte, social network, pubblicità, volantini.

36 Promuovere, vendere E' indispensabile, ma attenzione: non confondiamo il marketing con la promozione/vendita, che èsolo una delle 4 P del marketing. Non dimentichiamo le altre 3!

37 Marketing: le 4 P

38 Prodotto: accappatoio Promozione: FB, sito Place: negozi di sport Prezzo: 87

39 Di solito: dal prodotto al cliente Meglio: dal cliente al prodotto

40 Le 4 P del MARKETING Prodotto: COSA VENDO? Place (canale): COME VENDO? Prezzo: A QUANTO VENDO? Promozione: COME MI FACCIO TROVARE? La 5 P, la più importante di tutte.. Il Profitto! Quanto guadagno?

41 Ruolo di marketing e vendite Il resp. Marketing prende le decisioni in materia di 4 P Analizza e tiene sotto controllo la concorrenza Studia e profila il cliente Per definire la Proposta di Valore (vantaggio competitivo) Il resp. Vendite traduce in azione tutto ciò Conduce trattativa Definisce sconti (limiti) Chiude le vendite E la front line dell azienda Raccoglie informazioni su concorrenza

42 Descrizione della posizione La job description indica, in particolare, il nome della posizione, le sue finalità principali, le dimensioni, la posizione in organigramma, le principali relazioni con le altre posizioni organizzative, le principali mansioni.

43 Perché il cliente dovrebbe comprare proprio da me e non un concorrente? In base a cosa il cliente sceglie? Il base al prezzo! Siamo sicuri?

44 Competere (solo) sul prezzo è pericoloso C è sempre chi fa pagare meno Si innesca la spirale al ribasso Di sconti si muore! A meno di non avere una struttura di costo già tarata sul prezzo basso

45 Alternativa: competere sul valore Abbassare il prezzo è facile: sono capaci tutti! Far capire il perché io sono meglio di un altro è difficile Ma è l unica speranza per assicurare il profitto e la continuazione dell azienda

46 Le basi del marketing Per prendere decisioni corrette in termini di marketing (4P) devo studiare: Il MIO vantaggio competitivo Concorrenti Clienti Processo di acquisto

47 Una traccia per partire Se dovessimo riassumere in una sola frase o in un paragrafo i motivi per cui il cliente dovrebbe acquistare i nostri prodotti o servizi, anziché di quelli di un concorrente, cosa diremmo? La UNIQUE SELLING PROPOSITION ( proposta unica di vendita) o VANTAGGIO COMPETITIVO

48 Quando il cliente potenziale diventa cliente cosa fa? Il cliente NON (solo) compra (ordina, acquista, paga..) Il cliente SCEGLIE tra diverse proposte

49 Il motivo per cui il cliente sceglie noi è.. il vantaggio principale di un prodotto (o servizio) rispetto alla concorrenza, dal punto di vista del cliente La nostra offerta \ L offerta dei concorrenti

50 Il cliente sceglie Sceglie tra tanti CONCORRENTI Sceglie dopo che ha fatto un ragionamento logico (si informa, legge, chiede ) e una serie di azioni concrete (telefonate, visite fornitori, esame preventivi ) PROCESSO DI ACQUISTO

51 Vantaggi di una USP

52 La Unique Selling Proposition non èla Mission Essere leader mondiali nella progettazione, sviluppo e fornitura di soluzioni globali e sistemi integrati al mercato ecc. (E la mission di una azienda produttrice di componenti elettrici di Brescia)

53 ..e non è neanche lo slogan Esempi: Vodafone tutto intorno a te Dove c è Barilla c è casa La precisione nel dettaglio (stampa serigrafica) Ne facciamo di tutti i colori (azienda di vernici)

54 entrare nella testa del cliente Per vendere di più è indispensabile

55 Clienti diversi hanno punti di vista diversi.. il vantaggio principale di un prodotto (o servizio) rispetto alla concorrenza, dal punto di vista del cliente La nostra offerta \ L offerta dei concorrenti

56 Il nostro vantaggio Offerta: prodotto e servizio Tipo di cliente Richieste / bisogni Processo di acquisto Chi sono i concorrenti

57 L errore che molte aziende e professionisti fanno.. è concentrare tutta la comunicazione su NOI La nostra offerta \ L offerta dei concorrenti

58 ..e il cliente deve fare fatica! Artigiano? Showroom? LeroyMerlin? perché deve fare da solo tutto il lavoro di confrontare la nostra offerta con quella della concorrenza e POI di scegliere

59 Come deve essere la nostra proposta? 1)Non parole, frasi fatte, slogan ma contenere un beneficio preciso e specifico: scegli me perché il vantaggio èquesto 2)Essere diversa da quella proposta dai concorrenti 3)Essere sufficientemente forte da convincere il cliente

60 Caratteristiche della USP

61 Esempi di USP Siamo l unico ecommerce di vetro di Murano con sede a Venezia (gli altri sono in terraferma) Sono un artigiano, prendo direttamente le misure, impiego personale fidato e garantisco un accurata pulizia finale

62 Esempio di USP Sono un rivenditore di mobili, faccio il progetto gratuito, mi occupo di ritirare l usato e propongo una garanzia di 5 anni La nostra azienda è attiva dal 1970, garantiamo la consegna in 7 giorni dall ordine, siamo aperti anche al sabato, abbiamo una rete di assistenza di 10 tecnici e i nostri materiali sono certificati

63 Altri esempi Allestimento stand Progettiamo, installiamo e vi diamo il benvenuto Trasportiamo il vostro materiale Assistiamo nella burocrazia della fiera Progetto gratuito Noleggio frigo, macch.caffà Progettazione in 3D

64 Altri esempi Macchine per la miscelazione Unico produttore italiano specializzato in macch. Miscelazione Lavoriamo vari settori (cosmetica, alimentare..) Nessun problema di compatibilità con altri macchinari Imballaggio super resistente Consegna 90 giorni Assistenza tecnica da remoto

65 Altri esempi Software Unici specialisti italiani del sw Semplicità uso Assistenza tecnica in italiano Formazione personalizzata Facciamo risparmiare tempo al cliente

66

67 Vantaggio competitivo nella home

68 ..se il vantaggio competitivo non è chiaramente espresso Si scrivono le solite banalità! La miglior qualità al miglior prezzo Soddisfiamo tutte le esigenze del cliente Azienda giovane e dinamica Abbiamo la passione per la ceramica Soluzioni efficaci ed efficienti.

69 Se la mia offerta non èdiversa da quella dei miei concorrenti.. il cliente in base a che cosa sceglie?

70 Èfare una credibile proposta L unica speranza di valore per superare l obiezione di prezzo E riuscire a comunicarla al cliente (anche tramite il venditore)

71 La nostra offerta Cosa vendiamo in realtà? Prodotto principale Finestra alluminio Finestra PVC Porte Zanzariere ecc Servizi accessori Garanzia Assistenza Tempi di consegna Servizio di misure Servizio di posa Servizi post vendita Smaltimento usato Detrazione fiscale Ecc. Componenti nascoste

72 Chi sono i miei concorrenti? I concorrenti sono le aziende che fanno il nostro stesso prodotto o erogano il nostro stesso servizio I concorrenti sono quelli che hanno gli stessi clienti che abbiamo noi

73 I concorrenti sono tutti coloro che.....soddisfano lo stesso bisogno del cliente Più in generale, competono per i soldi del cliente

74 Ma quante categorie di concorrenti abbiamo? Es se sono un negozio di mobili.. CATEGORIE CARATTERISTICHE PUNTI DI FORZA nostro GRANDE DISTRIBUZIONE (ikea) ARTIGIANO GRANDI ESPOSIZIONI (VENDITA) PRODUCE E VENDE Su misura, brand, garanzia Poter vedere il prodotto, gamma PUNTI DI DEBOLEZZA nostro Prezzo, pubblicità, gamma Personalizzato, fiducia, percezione qualità, prezzo

75 Clienti Quante categorie di clienti esistono? (es serramenti) Privati Architetti/Progettisti Aziende Pubblica amministrazione (scuole, ecc.) Imprese edili ecc

76 Diversi clienti

77 Segmentare Segmentare significa suddividere idealmente il proprio mercato obiettivo (in inglese, target) in parti diverse sulla base di determinate caratteristiche Geografiche demografiche economiche dimensionali, ecc.

78 Perché segmentare

79 Profilare il cliente Descrivere il cliente tipo Stendere una descrizione dettagliata di chi compra i nostri prodotti Età Livello di istruzione Cultura Abitudini Interessi Valori Preoccupazioni

80 Cosa significa profilare il cliente capire a quale categoria appartiene il cliente Individuare i bisogni o i desideri del cliente (es. finestra: silenziosità? Protezione dai furti? Estetica?) Comprendere quali sono le caratteristiche del prodotto che il cliente ricerca Capire se il cliente è esperto oppure principiante Capire se èil decisore d acquisto o l influenzatore

81

82 Esempio: azienda che produce utensili per cucina Aldo il cuoco Giuseppina la casalinga Ernesto il gourmet Mario il commerciante Matteo il compratore dell Auchan John in buyer americano.

83 A cosa serve Capire che cosa cerca, quali sono i problemi, le preoccupazioni, le paure, i vincoli, le simpatie/antipatie di ogni tipo di cliente Per poter comunicare meglio con ognuno Per scoprire su cosa far leva per concludere la vendita

84 Perché profilare il cliente? Per adattare la comunicazione (modi, strumenti, contenuti) al cliente!

85 Esercitazione Scegliere un tipo di cliente e stendere il suo profilo Nome (es. Maria la casalinga, Vittorio l architetto, Giovanni il preside della scuola ) Caratteristiche: età, istruzione, abitudini (legge, va su Internet, viaggia ) Aggettivi: esigente, informato, pignolo, indeciso

86 Ora che conosciamo meglio ogni categoria di cliente, pensiamo a un cliente specifico e preciso e proviamo a pensare a CLIENTE DESIDERI PRODOTTO SERVIZI NASCOSTI VITTORIO ARCHITETTO PROPORRE QUALCOSA DI DIVERSO DAL SOLITO E ALL AVANGUARDIA TECNICA SERRAMENTO ALLUMINIO NEOCICLATO CONSULENZA SULLA NORMATIVA ECOLOGICA LEED MARIA CASALINGA SICUREZZA POCA MANUTENZIONE PROTEZIONE RUMORI SERRAMENTO ALLUMINIO CON ANTIEFFRAZIONE POSA QUALIFICATAA

87 Competitive Intelligence e forza vendite Competitive Intelligence: raccogliere e interpretare in modo sistematico dati e informazioni su clienti, concorrenti, fornitori, tendenze di mercato

88 Le fonti di informazioni Fonti primarie (osservazione diretta, bilanci, interviste): senza alcuna rielaborazione Fonti secondarie (articoli giornali, notizie web, ecc.) cioè reinterpretate da qualcuno Fonti formali (su carta, online) Fonti informali (venditori, reclami di clienti, informazioni sentite alle fiere, ecc.)

89 Come organizzarsi? Molte informazioni sono già presenti in azienda: sensibilizzare le persone sull'importanza della ricerca, "educare" le persone sull'utilità in alcune aziende la diffusione delle informazioni non è incoraggiata "la conoscenza èpotere" alcune persone possono essere restie a condividere questo potere..può essere necessario un cambiamento culturale

90 Informazioni e venditori

91 Informazioni Informazioni sulla concorrenza, sui prodotti, sui clienti

92 Motivare i venditori a dare info Condividere con il venditori il fine di ottenere l informazione e l uso che ne verrà fatto Dare incentivi Economici diretti Sotto forma di gara Strumenti organizzativi: Includere la ricerca di info nella job description e meccanismi di valutazione Attenzione: garbage in, garbage out

93 Come fare? realizzare un sistema semplice ed intuitivo per la condivisione delle informazioni ( , cassetta, casella vocale, Intranet, forum o microblogging tipo Yammer, Teambox) Incentivare la trasmissione delle informazioni da fuori Venditori.. Dare riscontro sull uso delle informazioni Ringraziare chi da informazioni

94 Strumenti web gratuiti

95 Per mandare messaggi vocali via mail: Vocaroo.com

96 La biblioteca aziendale Check up delle informazioni : Verificare quali informazioni sono già disponibili all'interno dell'azienda capire chi sa che cosa (a volte le persone tengono nei cassetti, nelle memorie del computer, o nella loro testa informazioni importanti) chiedere! La biblioteca dovrebbe essere accessibile a tutti tener traccia di chi accede a quali documenti tener traccia di chi ha immesso documenti informazioni di ritorno: se un collaboratore fornisce un'informazione, dare feedback

97 STILI DI VENDITA Ma i venditori sono tutti uguali? Quanti tipi di venditori ci sono?

98 TEST DI AUTOVERIFICA DELLO STILE DI VENDITA

99 MODELLI DI DELEGA FUNZIONALI ALLE PERSONE Le cose importanti Orientamento ai risultati (coraggioso, deciso, impulsivo, ideale nelle start up) Orientamento alle persone (persuasivo, relazionale, ideale nella conduzione dei gruppi) Orientamento al futuro, al nuovo, ai cambiamenti (attento alle vision più che ai risultati, incoraggiante, trascinante, può essere ideale per posizioni pubbliche) Orientamento ai processi, alle metodologie, alle competenze (analitico, studioso, ama i compiti complessi, non cerca le vittorie facili; ideale per posizioni di ricerca)

100 Preciso Perfezionista Serio Metodico Formale L analitico Perseverante Vuole informazioni Il traguardista Forte ego Deciso Efficiente Pragmatico Favorevole al cambiamento Competitivo Indipendente Lento Giudicante Valgono i fatti e non le persone Viene percepito come freddo / calcolatore Invadente Impaziente, impulsivo Fa la prima mossa Non ascolta, può sembrare irrispettoso Percepito insicuro/ Debole Ha bisogno di tempo per riflettere Evita di esporsi troppo Permaloso, risente del giudizio altrui Il collaborativo Sostenitore Soddisfatto Amichevole Mette gli altri al primo posto Disponibile Calmo Riservato Disorganizzato, ritardatario Attacca ridendo Prima I vantaggi, poi le relazioni Può apparire opportunista Ottimista Vivace Socievole Il trascinatore Entusiasta Persuasivo Loquace Stimolante

101 CHE COSA APPREZZARE E COME ROSSI VERDI BLU GIALLI Risultati, efficienza Gestione Risorse (simpatia) Competenze, soluzioni Creatività, eticità, entusiasmo, carica positiva Status symbol (non prezioso, ma esclusivo), power, respons. gerarchiche, visibilità, notorietà, riunioni con i Top Respons gerarch. e funzion, ruoli di mediazione, docenze, coaching, fare formazione Ruolo di riferimento, partecipaz alle decisioni tecniche Autonomia, libertà,

102 CRM e CUSTOMER CARE

103 Evitiamo i 4 rischi del CRM

104 CRM = customer relationship management E un sistema che allinea i processi aziendali come si fanno le cose in azienda: come si contatta il cliente, come si propone l acquisto, ecc con la strategia commerciale di un azienda quali clienti vogliamo servire, quali sono le categorie di clienti su cui puntare, come vogliamo raggiungerli, qual èla nostra proposta di valore..)

105 1) Implementare un CRM senza aver prima aver creato una strategia commerciale Ho segmentato il target? So quali sono i segmenti più profittevoli? Che cosa posso fare senza fare uso di tecnologia? Quanto posso spendere in CRM?

106 2) Installare il CRM senza aver prima creato un organizzazione orientata al cliente Ho definito i processi e i sistemi organizzativi? Ho commisurato i sistemi di compensazione dei venditori alla soddisfazione del cliente? Ho modificato le job description (mansionario) in ottica commerciale? Ho dato ai miei collaboratori dei chiari obiettivi in termini di attenzione al cliente?

107 3) Innamorarsi della tecnologia Ho considerato un approccio per fasi (prima un sistema semplice e poi uno più sofisticato)? Sono sicuro che i miei clienti e venditori sono all altezza della tecnologia? La tecnologia èun facilitatore o un complicatore?

108 4) Tediare il cliente (e il venditore) anziché facilitare la loro vita Ho capito qual èil target più sensibile alla tecnologia? Il cliente è contento di essere contattato? Solo perché è possibile o facile contattare il cliente non significa che dovrei farlo. Es carte fedeltà

109 La testimonianza di un manager I vantaggi sono moltissimi sopratutto nella gestione delle trattative. Se segnate sul crm nessuna sfugge. Di nessuna richiesta ci si dimentica. La possibilità di fare campagne di invio mail permette di tenere sempre caldi i propri contatti. > E' uno strumento sicuramente rivolto sia alle aziende che ai venditori. Io credo però che la ritrosia nell'utilizzarlo non venga da un problema di ergonomia. > Aziende e venditori vedono cambiare il loro rapporto. Vengono toccati gli equilibri. > > I venditori devono accettare di cambiare il loro modo di operare. Devono imparare a condividere al 100% le loro informazioni. I contatti e i movimenti. Solo così il crm è affidabile. Può contenere una grande quantità di dati ma se questi non sono di qualità diventa solo una perdita di tempo. > > Le aziende da parte loro non devono utilizzare il CRM come strumento di controllo delle attività dei venditori. E devono capire che ci vuole tempo per inserire i dati. > Devono "vendere" il crm ai propri venditori. > > Se questo non avviene, diventa un fallimento. Se viceversa avviene può veramente razionalizzare l'azione di vendita e comunicazione di un'azienda in modo estremamente positivo. > Ovviamente, come ogni innovazione, ci vuole tempo per introdurla ma fra poco sarà un vantaggio competitivo al punto che chi non imparerà ad utilizzarlo sarà fatto fuori. >

110 CUSTOMER CARE

111 Il ciclo di vita del cliente: dall imbuto al cerchio

112 Le 6 C del ciclo di vita del cliente

113 Esempio In un azienda che vende surgelati a domicilio, i punti di contatto sono: 1. il cliente riceve un volantino; 2. chiama il servizio clienti e fissa un appuntamento; 3. riceve la visita del venditore che lascia catalogo e listino; 4. sfoglia il catalogo, sceglie i prodotti; 5. fa un ordine telefonico; 6. riceve la merce; 7. riceve la telefonata dell addetta al servizio clienti che chiede se ha gradito i prodotti e se ne ha bisogno ancora; 8. trasmette un ordine via .

114 Esempio Punto di contatto Umano / non Umano Strumento di comunicazione Come migliorare Visita il sito Non umano sito Verifica usabilità Sfoglia catalogo Non umano Catalogo o online App ipad?? Visita venditore Umano Persona Formazione venditore

115 Customer Care

116 I migliori clienti sono coltivati, non trovati

117 2012: l era del cliente

118 Perché? * fonte: Forrester Group, Competitive Strategy in the age of the customer

119 Acquisire un nuovo cliente costa

120 Customer care...cosa significa? Customer service: fornitura di un servizio al cliente prima, durante e dopo l acquisto Verifica dei processi Verifica degli elementi umani Customer satisfaction: concetto di valore e prezzo Customer care Attivare piano per migliorare il customer service per fidelizzare i clienti e attivare il passaparola Customer orientation Verificare che l azienda sia orientata al cliente Livello direzione Livello dipendenti

121 COME METTERE IN PRATICA?

122 A. Ascoltare il cliente B. Attivare il passaparola C. Gestire i reclami

123 STATISTICHE DI VISITA DEL SITO A. Ascoltare il cliente

124 Attivare degli Alert (Google o Talkwalker)

125 B. Attivare il passaparola in 5 passi 1. Esame di coscienza 2. Chiedere al cliente 3. Capire chi sono i miei fans 4. Tenersi in contatto 5. Chiedere apertamente referenza

126 1) Esame di coscienza Test di autoverifica della qualità del servizio Interazione telefonica Interazione personale (ambiente e persone) Interazione scritta e cartacea Interazione online Mystery client /shopper

127 2) Chiedere al cliente e 3) capire chi sono i mie fans In una scala da 1 a 10, quanto raccomanderebbe il nostro servizio ad un suo amico o conoscente? DETRATTORI NEUTRI PROMOTORI Metodo Net Promoter Score Fonte: Fred Reichheld, Bain

128 Come calcolare il Net Promoter Score Promotori: 70 % Neutri: 10% Detrattori: 20% NPS = 50

129 ESEMPIO DETRATTORI 30% NEUTRI 20% PROMOTORI 50% DETRATTORI 20% NEUTRI 50% PROMOTORI 30%

130 Come agire sui risultati? Raccogliere i questionari e periodicamente fare le somme Tenere un foglio Excel con i risultati dei sondaggi e i dati dei clienti

131 Cosa fare Agire sui clienti Promotori Chiedere perché hanno espresso quel giudizio ai clienti Detrattori come spunto al miglioramento

132 Teniamoci in contatto e "coltiviamo " i nostri clienti Newsletter via Auguri a Natale, ricorrenze Se evento: invito personale, telefonata, Iniziative di co marketing con altre aziende locali Pre saldi Carte fedeltà (non necessariamente collegate a sconto)

133 C. Gestire i reclami

134 Un reclamo èun regalo Un reclamo è un opportunità Non reprimere i reclami!

135 Gestire i reclami Le 8 fasi 1. Prima di tutto, ringraziare il cliente 2. Spiegare perché il reclamo è apprezzato (es. grazie per averci informato di questo disservizio ) 3. Scusarsi (solo dopo aver ringraziato) 4. Promettere di prendere provvedimenti 5. Solo a questo punto, chiedere eventuali informazioni specifiche sull accaduto 6. Correggere il problema (se possibile) 7. Verificare la soddisfazione del cliente, meglio tramite una telefonata o di persona 8. Prevenire futuri problemi operando i cambiamenti necessari

136 Customer Care ha due gambe:

137 ..su una gamba sola: si cade!

138 Grazie!

MARKETING LOW COST di Cristina Mariani

MARKETING LOW COST di Cristina Mariani Indice Introduzione Ringraziamenti 1. Come effettuare un analisi di mercato low cost 1. Ricerca di mercato low cost 1.1. Ricerca formale 1.2. Ricerca informale 2. Segmentare un mercato in evoluzione 2.1.

Dettagli

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini Vicenza, 5 marzo 2013 Relatore: FABIO VENTURI Consulente di direzione e formatore. Testimonianza:

Dettagli

Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più

Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più Innovazione Strategica e Organizzativa d Impresa Agenda Obiettivi di Marketing e Vendite Piano di Marketing Automation Strumenti

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato Le relazioni con il mercato 1 IL SISTEMA CLIENTE E IL PRESIDIO DELLA RELAZIONE CONSULENZIALE Nella situazione attuale, il venditore deve fornire un servizio sempre più di qualità, trasformandosi nel gestore

Dettagli

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE 8 minuti per fare un buon acquisto INTRODUZIONE Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione, produzione ed ambientazione di mobili per ufficio. Perché

Dettagli

Criteri fondamentali per un sistema CRM

Criteri fondamentali per un sistema CRM Criteri fondamentali per un sistema CRM Definizione di C.R.M. - Customer Relationship Management Le aziende di maggiore successo dimostrano abilità nell identificare, capire e soddisfare i bisogni e le

Dettagli

Pricing: il prezzo di successo!

Pricing: il prezzo di successo! Pricing: il prezzo di successo! Cristina Mariani Alessandro Silva 30 novembre 2012 Pubblicazioni Un po di confusione.. Promuovere i nostri servizi E' indispensabile, ma attenzione: non confondiamo il

Dettagli

Rilancia la tua azienda

Rilancia la tua azienda Gli specialisti delle strategie di vendita per le PMI Rilancia la tua azienda Con le 12 Fasi del sistema di vendita 1 st Class Selling http://www.1stclassselling.com/ Premessa Se stai leggendo questo report

Dettagli

COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA

COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA MARKETING E VENDITE COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA PREMESSA Per sviluppare un piano di marketing bisogna tenere in considerazione alcuni fattori

Dettagli

È il corso ideale per: Le Nuove Frontiere della Vendita

È il corso ideale per: Le Nuove Frontiere della Vendita Le dinamiche di Vendita negli ultimi tempi sono cambiate: dal tradizionale approccio push mirato a spingere con forza il prodotto verso il cliente ci si è evoluti verso strategie più pull, ovvero incentrate

Dettagli

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006 Il CRM operativo 2 maggio 2006 1. Il marketing relazionale Il marketing relazionale si fonda su due principi fondamentali che è bene ricordare sempre quando si ha l opportunità di operare a diretto contatto

Dettagli

Preventivi efficaci. A cura di: Cristina Mariani Docente e consulente aziendale www.cristinamariani.it Email: cm@cristinamariani.it.

Preventivi efficaci. A cura di: Cristina Mariani Docente e consulente aziendale www.cristinamariani.it Email: cm@cristinamariani.it. Preventivi efficaci A cura di: Cristina Mariani Docente e consulente aziendale www.cristinamariani.it Email: cm@cristinamariani.it 14 marzo 2013 I presenti materiali didattici sono proprietà intellettuale

Dettagli

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano Facoltà di lingua e cultura italiana CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM

Dettagli

1.1. Descrizione del progetto: riassumete con chiarezza, in poche righe, in cosa consiste il progetto da

1.1. Descrizione del progetto: riassumete con chiarezza, in poche righe, in cosa consiste il progetto da GUIDA AL BRIEFING DI PROGETTI WEB Utilizzate la stessa struttura dei paragrafi elencati in questa guida, come traccia per la compilazione del brief da trasmettere ad De'Sign SC Se utile ai fini di un briefing

Dettagli

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo. Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.it IL GRUPPO RISORSA UOMO Risorsa Uomo nasce a Milano nel 1985 dall idea

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

Progetto SEM www.progettosem.com

Progetto SEM www.progettosem.com Un Business Inusuale con un Potenziale Guadagno a SEI CIFRE con sole 10 Vendite! Introduzione a Progetto S.E.M. Ciao e grazie per aver scaricato questo ebook Quando iniziai a dedicarmi a tempo pieno nel

Dettagli

GESTIRE UNA FIERA GESTIONE FIERE CON

GESTIRE UNA FIERA GESTIONE FIERE CON GESTIONE FIERE CON INTRODUZIONE Ad ognuno la giusta azione di Marketing All interno del cosiddetto Customer Acquisition Funnel 1, la gestione di una fiera si rivolge, come nel caso del telemarketing, ai

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

VENDERE STAMPA ONLINE PER VIRTÙ E NON PER NECESSITÀ! Caratteristiche e dinamiche della vendita online

VENDERE STAMPA ONLINE PER VIRTÙ E NON PER NECESSITÀ! Caratteristiche e dinamiche della vendita online VENDERE STAMPA ONLINE PER VIRTÙ E NON PER NECESSITÀ! Caratteristiche e dinamiche della vendita online Hotel Novotel Milano Nord Ca' Granda - 19 maggio 2014 Carloalberto Baroni 38 anni - Web Project Manager

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 ORIENTAMENTO ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 ASPETTATIVE E SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 MISURARE

Dettagli

7 consigli per una job description irresistibile. Descrizioni spettacolari=candidati spettacolari

7 consigli per una job description irresistibile. Descrizioni spettacolari=candidati spettacolari 7 consigli per una job description irresistibile Descrizioni spettacolari=candidati spettacolari Sommario Consiglio 1: Scatena la tua creatività per la descrizione del ruolo, NON per il nome della posizione

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende:

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende: Servizi e Soluzioni Software per le PMI Soluzioni IT Aiutiamo a concretizzare le Vostre idee di Business. Nella mia esperienza oramai ventennale ho compreso come i processi delle imprese spesso non siano

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Capitolo 1 Il marketing nell economia e nella gestione d impresa 1 1.1 Il concetto e le caratteristiche del marketing 2 1.2 L evoluzione del pensiero

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

Questionario di verifica per l orientamento al cliente

Questionario di verifica per l orientamento al cliente Questionario di verifica per l orientamento al cliente E facile trattare con la nostra azienda? E facile contattarci? Siamo rapidi nel fornire info.? E facile effettuare un ordine? Facciamo promesse ragionevoli?

Dettagli

CUSTOMER SERVICE. Perché è così importante? Obiettivi e Strategie. www.gpstudios.it info@gpstudios.it

CUSTOMER SERVICE. Perché è così importante? Obiettivi e Strategie. www.gpstudios.it info@gpstudios.it CUSTOMER SERVICE Perché è così importante? Obiettivi e Strategie Che cos è il Customer Service? L insieme di azioni che un azienda svolge per agevolare i propri clienti prima, durante e dopo l acquisto

Dettagli

OSSERVATORIO CRM. Milano, Circolo della Stampa

OSSERVATORIO CRM. Milano, Circolo della Stampa OSSERVATORIO CRM Milano, Circolo della Stampa E la parola di pietra è caduta Sul mio petto ancora vivo. Non è nulla, ecco, ero preparata. In qualche modo la supererò. Ho molto lavoro oggi: occorre uccidere

Dettagli

IL CRM di Platinumdata

IL CRM di Platinumdata IL CRM di Platinumdata Cos è un CRM? Il Customer relationship management (CRM) o Gestione delle Relazioni coi Clienti è legato al concetto di fidelizzazione e gestione dei clienti. Attualmente il mercato

Dettagli

Migliora la customer experience in store

Migliora la customer experience in store Migliora la customer experience in store Siamo una azienda specializzata in marketing relazionale e nella fidelizzazione del consumatore. Attraverso le nostre soluzioni, potrai: aumentare la pedonalità

Dettagli

CAPITOLO 4 MANAGER E COMUNICAZIONE D IMPRESA

CAPITOLO 4 MANAGER E COMUNICAZIONE D IMPRESA CAPITOLO 4 MANAGER E COMUNICAZIONE D IMPRESA Indice 4.1 LA COMUNICAZIONE INTERNA...............................................69 Comprendere lo stato dell arte...................................................70

Dettagli

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PERCHÉ ELABORARE UN MARKETING PLAN? Il marketing plan è un componente essenziale del vostro business. Quando si avvia una nuova azienda o si lanciano prodotti o servizi

Dettagli

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE Grazie alla sinergia delle sue business unit, GGF Group accorcia la distanza tra il presente che hai costruito e il futuro che sogni per

Dettagli

ECONOMY WEB SITI RESPONSIVE CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE

ECONOMY WEB SITI RESPONSIVE CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE ECONOMY WEB CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING SITI RESPONSIVE GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE PRESENTAZIONE DELL AGENZIA CHI SIAMO La nostra passione é creare, inventare, stupire e dare emozioni attraverso

Dettagli

V01. Marketing e Vendite

V01. Marketing e Vendite Marketing e Vendite V01 La gestione del coraggio: aumentare impegno e risultati della rete di vendita rompendo le regole Come garantire all azienda maggiori risultati commerciali agendo sui punti di forza

Dettagli

Comprendere le aspettative e le percezioni del cliente con le ricerche di marketing

Comprendere le aspettative e le percezioni del cliente con le ricerche di marketing Corso di Marketing Strategico Comprendere le aspettative e le percezioni del cliente con le ricerche di marketing Angelo Riviezzo angelo.riviezzo@unisannio.it Gap del fornitore n.1 CLIENTE Servizio atteso

Dettagli

TRONY. Profilo dell insegna

TRONY. Profilo dell insegna TRONY Profilo dell insegna Chi è Trony La mission L offerta sul punto vendita E-Commerce e CRM Trony e i fattori di successo Il nuovo modello di vendita L importanza del personale di vendita La comunicazione

Dettagli

29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata

29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata 29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata Cos è? Il Customer Relationship Management (CRM) è una strategia per la gestione di tutte le interazioni che hanno luogo con i clienti potenziali ed esistenti.

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Marketing

Ciclo di formazione per PMI Marketing Ciclo di formazione per PMI Marketing Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business- Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business Ciclo

Dettagli

SixPrint è... SEMPLICE. Facile da usare. Pensato per te. SICURO. Nei pagamenti, nei prodotti.

SixPrint è... SEMPLICE. Facile da usare. Pensato per te. SICURO. Nei pagamenti, nei prodotti. SixPrint è SixPrint è... SEMPLICE. Facile da usare. Pensato per te. SICURO. Nei pagamenti, nei prodotti. SOCIALE. La tua community, per partecipare e divertirsi. SOSTENIBILE. Km0, prodotti green. Il pianeta

Dettagli

I questionari del Protocollo eglu per valutare i servizi web

I questionari del Protocollo eglu per valutare i servizi web Progetto PerformancePA Ambito A - Linea 1 - Una rete per la riforma della PA I questionari del Protocollo eglu per valutare i servizi web Autore: Maurizio Boscarol Creatore: Formez PA, Progetto Performance

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

La gestione del cliente in un ottica di marketing

La gestione del cliente in un ottica di marketing La gestione del cliente in un ottica di marketing La soddisfazione del cliente Intuitivamente semplice, ma implica un esatta definizione dei parametri misurabili, in base ai quali un cliente si può definire

Dettagli

Successo A Foreignerslife

Successo A Foreignerslife Guida per il Successo A Foreignerslife Informazioni chiave per un esposizione di successo La lista delle cose da fare Prima, Durante, e Dopo Foreignerslife SOMMARIO I. Prima Dell esposizione: Fa I Compiti

Dettagli

L evoluzione delle agenzie di assicurazione 2012

L evoluzione delle agenzie di assicurazione 2012 L evoluzione delle agenzie di assicurazione 2012 Indagine sulla agent satisfaction degli agenti Generali Presentazione al Consiglio Direttivo Bologna, 15 novembre 2012 Copyright by IAMA Consulting Srl,

Dettagli

Crescere attraverso la rete di vendita e le attività commerciali La crescita attraverso le attività commerciali

Crescere attraverso la rete di vendita e le attività commerciali La crescita attraverso le attività commerciali Crescere attraverso la rete di vendita e le attività commerciali La crescita attraverso le attività commerciali Antonio Catalani Indice Le tipologie di azienda: il prodotto, il mercato e le risorse la

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup. Catalogo formativo 2013 INGENIA Group Manuale commerciale Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013 Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.it MARKETING & INNOVAZIONE Percorso formativo e-mail MARKETING

Dettagli

Come Creare un sito web gratis

Come Creare un sito web gratis Come Creare un sito web gratis Obiettivi del corso Creare un sito web da zero a professionista Senza avere competenze tecniche Senza essere un informatico Senza sapere nessun linguaggio di programmazione

Dettagli

Percorsi Digital Marketing

Percorsi Digital Marketing Percorsi Digital Marketing Percorsi di di Digital Academy, in area Marketing Luglio 2015 Indice DIGITAL ACADEMY... 3 1 DIGITAL MARKETING ESSENTIALS... 3 2 SOCIAL MEDIA MARKETING... 4 3 SVILUPPARE CONTENUTI

Dettagli

CRM: solo un inizio per la Customer Experience www.cdirectconsulting.it

CRM: solo un inizio per la Customer Experience www.cdirectconsulting.it CRM: solo un inizio per la Customer Experience www.cdirectconsulting.it Omar Zampollo INDICE CUSTOMER EXPERIENCE: DA SERVIZIO A ESPERIENZA CEM-CRM: il nuovo modo di intendere l organizzazione aziendale

Dettagli

Catalogo formativo Anno 2012-2013

Catalogo formativo Anno 2012-2013 Catalogo formativo Anno 2012-2013 www.kaleidoscomunicazione.it marketing & innovazione >> Email Marketing >> L email è ad oggi lo strumento di comunicazione più diffuso tra azienda e cliente e dunque anche

Dettagli

Automotive Tools. Strumenti operativi a supporto del settore automotive

Automotive Tools. Strumenti operativi a supporto del settore automotive Automotive Tools Strumenti operativi a supporto del settore automotive Il perché di una partnership: Una forte esperienza Automotive intelligo Fondata nel 2006 e con un team di ricerca con più di 20 anni

Dettagli

OneClick Staffware Process RM Prodotto da SELT-INFORM e personalizzato da SUED. la soluzione completa per il Customer Relationship Management

OneClick Staffware Process RM Prodotto da SELT-INFORM e personalizzato da SUED. la soluzione completa per il Customer Relationship Management OneClick Staffware Process RM Prodotto da SELT-INFORM e personalizzato da SUED la soluzione completa per il Customer Relationship Management OneClick è una soluzione di Customer Relationship Management

Dettagli

Cos è il Marketing del consiglio?

Cos è il Marketing del consiglio? Cos è il Marketing del consiglio? Il Marketing del consiglio è uno dei metodi di commercializzazione dei prodotti con la crescita più rapida e peggio compresi al giorno d oggi. Marketing significa semplicemente

Dettagli

il tuo servizio di web marketing costa troppo

il tuo servizio di web marketing costa troppo il tuo servizio di web marketing costa troppo LE 20 TECNICHE PIù POTENTI per demolire QUESTA obiezione > Nota del Curatore della collana Prima di tutto voglio ringraziarti. So che ha inserito la tua mail

Dettagli

vip VIRAL IDEA PROJECT Idee e strategie di comunicazione Identifichiamo il giusto canale per diffondere le tue idee. CHI SIAMO

vip VIRAL IDEA PROJECT Idee e strategie di comunicazione Identifichiamo il giusto canale per diffondere le tue idee. CHI SIAMO vip vip VIRAL IDEA PROJECT Idee e strategie di comunicazione Identifichiamo il giusto canale per diffondere le tue idee. CHI SIAMO Viral Idea Project (VIP) è un progetto nato da un team di professionisti

Dettagli

CORSI ISTITUTO DI SCIENZE UMANE IN COMUNICAZIONE E MARKETING

CORSI ISTITUTO DI SCIENZE UMANE IN COMUNICAZIONE E MARKETING CORSI ISTITUTO DI SCIENZE UMANE IN Nov Dic 2012 INDICE PRESENTAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE IN...2 COMUNICAZIONE EFFICACE E MARKETING POWER...3 FACEBOOK E BRAND...5 DIVENTA UNA MICRO-CELEBRITA'!!...5

Dettagli

Il Cliente al centro della nostra missione

Il Cliente al centro della nostra missione Il Cliente al centro della nostra missione SOLUZIONI CRM COMPLETE Agicoom propone e progetta soluzioni CRM complete utilizzando VTE software tra i più innovativi e all avangardia presenti sul mercato che

Dettagli

www.learningschool.it

www.learningschool.it Bozza Programma di Intervento Formazione e Coaching Ica Foods S.p.A. Informazioni: L azienda ha bisogno di un programma di formazione e coaching per i responsabili dei centri di distribuzione dislocati

Dettagli

Ringraziamenti dell Editore

Ringraziamenti dell Editore 00 Pratesi romane.qxp:. 23-12-2008 16:56 Pagina VII INDICE Prefazione Ringraziamenti dell Editore XVII XXI Capitolo 1 Introduzione al processo di marketing management 1 1.1 La filosofia del marketing,

Dettagli

Questionario di verifica per l orientamento al cliente

Questionario di verifica per l orientamento al cliente Questionario di verifica per l orientamento al cliente E facile trattare con la nostra azienda? E facile contattarci? Siamo rapidi nel fornire info.? E facile effettuare un ordine? Facciamo promesse ragionevoli?

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT

MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT CHE COS È IL MARKETING BRANCA DELL ECONOMIA CHE UNISCE PRODUTTORI CONSUMATORI PER UNO SCAMBIO RECIPROCAMENTE VANTAGGIOSO E IL MARKETING MIX

Dettagli

Praxis Intelligence Network

Praxis Intelligence Network Praxis Intelligence Network In un contesto di mercato sempre più saturo, che mette i consumatori in una condizione di overchoice, ogni prodotto viene ripetutamente e costantemente sottoposto ad un severo

Dettagli

Capitolo 2 Comprendere le relazioni. UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media

Capitolo 2 Comprendere le relazioni. UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media Capitolo 2 Comprendere le relazioni UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media IL CONCETTO DI RELAZIONE Le implementazioni di CRM sono concepite nell ottica

Dettagli

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS?

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? Le soluzioni INNOVA CRM sono la risposta L ESIGENZA DI UN NUOVO SISTEMA GESTIONALE E tipico e auspicabile per un Azienda, nel corso degli anni, avere un processo di

Dettagli

CORSO GRATUITO ADDETTO VENDITE COMMESSO DI NEGOZIO (STORE MANAGER) SEDI E CONTATTI. ANCONA E PROVINCIA www.garanziagiovaniperte.

CORSO GRATUITO ADDETTO VENDITE COMMESSO DI NEGOZIO (STORE MANAGER) SEDI E CONTATTI. ANCONA E PROVINCIA www.garanziagiovaniperte. CORSO GRATUITO ADDETTO VENDITE COMMESSO DI NEGOZIO (STORE MANAGER) SEDI E CONTATTI ANCONA E PROVINCIA www.garanziagiovaniperte.it IN EVIDENZA Frequenza infrasettimanale Corso gratuito Corpo docente formato

Dettagli

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE AREA MARKETING E COMUNICAZIONE Si tratta di un area particolarmente centrale del nostro settore, che punta a sviluppare le capacità comunicative e le tecniche di marketing (anche quelle non convenzionali),

Dettagli

Marketing e Web Marketing per studi dentistici

Marketing e Web Marketing per studi dentistici Marketing e Web Marketing per studi dentistici consumatore consapevolezza web marketing sviluppo del business Mirco Cervi, Sonia Ravanello, Iris Devigili Copyright 2015 by PMIdigitali Tutti i diritti riservati.

Dettagli

Il Tuo CRM per il Marketing

Il Tuo CRM per il Marketing Il Tuo CRM per il Marketing C.R.M. è l acronimo di Customer Relationship Management: : gestione delle relazioni con i clienti. In altre parole il C.R.M. è rappresentato dalla gamma di attività che contribuiscono

Dettagli

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING II IV VI VIII Indolceattesa Marketing Solutions è una struttura specializzata nella realizzazione di servizi di marketing per

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento OBIETTIVI, STRATEGIE E TATTICHE DI MARKETING ON-LINE: L INTERNET MARKETING PLAN ORGANISMO BILATERALE

Dettagli

Il turismo evolve; come gestire il cambiamento.

Il turismo evolve; come gestire il cambiamento. Il turismo evolve; come gestire il cambiamento. Mario Solerio Partner D.O.C. marketing Di cosa parleremo Cosa intendiamo con cambiamento e le relative dinamiche Come comportarsi nei percorsi di cambiamento

Dettagli

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP Per Eppela è importante promuovere la cultura del crowdfunding in Italia, inteso come nuovo strumento di raccolta fondi, alternativo al sistema bancario, oggi in forte crisi.

Dettagli

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti MA.VE.CO. Consulting www.maveco-consulting.it Viale Stazione,43-02013 Antrodoco (Rieti) Tel. 0746-578699 e-mail : info@maveco-consulting.it Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing

Dettagli

Brochure per fornitori e partner

Brochure per fornitori e partner La grande catena di negozi per tutta la famiglia Brochure per fornitori e partner SOMMARIO Sommario... 3 Il Gruppo CIA Diffusione Abbigliamento... 4 La Rete dei Punti Vendita... 4 I motivi di un successo...

Dettagli

LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO

LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO martys. La soluzione chiavi in mano di raccolta punti per l'acquisizione e la fidelizzazione dei clienti. LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO 1 LA PIATTAFORMA

Dettagli

IL DIRECT MARKETING CAMPAGNE MARKETING CON

IL DIRECT MARKETING CAMPAGNE MARKETING CON IL DIRECT MARKETING CAMPAGNE MARKETING CON INTRODUZIONE Ad ognuno la giusta azione di Marketing All interno del cosiddetto Customer Acquisition Funnel 1, le attività di Direct Marketing si posizionano

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

qui Deutschland Via Piave, 41-o - 24068 Seriate (Bergamo) Tel. 035 19969 163 Cell. 331 741 8242 www.qui-deutschland.com info@qui-deutschland.

qui Deutschland Via Piave, 41-o - 24068 Seriate (Bergamo) Tel. 035 19969 163 Cell. 331 741 8242 www.qui-deutschland.com info@qui-deutschland. Chi siamo La vostra forza nei mercati di lingua tedesca Ogni mercato deve essere gestito in modo diverso, per questo Vi aiutiamo a vendere con successo i Vostri prodotti nel mercato tedesco, curando tutti

Dettagli

GENERARE VALORE ATTRAVERSO LA TEXT AND SENTIMENT ANALYSIS ABI - DIMENSIONE CLIENTE 10 APRILE 2015

GENERARE VALORE ATTRAVERSO LA TEXT AND SENTIMENT ANALYSIS ABI - DIMENSIONE CLIENTE 10 APRILE 2015 GENERARE VALORE ATTRAVERSO LA TEXT AND SENTIMENT ANALYSIS ABI - DIMENSIONE CLIENTE 10 APRILE 2015 1 CHI SIAMO SCS E GPF INSIEME PER MIGLIORARE LA CUSTOMER EXPERIENCE SCS Consulting nasce nel 2001 dalla

Dettagli

Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi. Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab

Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi. Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab CARTE 2012 Roma, 15 novembre 2012 La multicanalità Fonte: Elaborazioni ABI su dati sull Osservatorio di Customer

Dettagli

Corsi E-Learning a catalogo

Corsi E-Learning a catalogo E-Learning a catalogo Indice documento gratuiti (12 titoli)... "compliance" (7 titoli)... software & IT (16 titoli)... di lingua (36 titoli)... (136 titoli)... Caratteristiche e modalità di acquisto...

Dettagli

Strategie d ingaggio per conservare i clienti che volete

Strategie d ingaggio per conservare i clienti che volete 6 Strategie d ingaggio per conservare i clienti che volete Ed Burek Direttore Marketing Prodotto P E G A S Y S T E M S Probabilmente non vi è alcun parametro che abbia un impatto diretto più importante

Dettagli

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 23 Il cliente. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 23 Il cliente. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Marketing e Direzione d Impresa Lezione 23 Il cliente Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Lavoro di gruppo Creare un piano di marketing relativo ad una nuova applicazione

Dettagli

Chi siamo CUORE ANIMA TESTA

Chi siamo CUORE ANIMA TESTA Company profile Chi siamo Cuantes è una realtà specializzata nella consulenza aziendale e nella formazione. Cuantes nasce dalla convinzione che le persone siano il motore più potente per fare impresa,

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

N CORSO DESCRIZIONE ORE

N CORSO DESCRIZIONE ORE PACCHETTO FORMAZIONE FINANZIATA ANTI CRISI La Q110 offre una consulenza gratuita da parte di un esperto, direttamente presso l impresa per aiutarti a scegliere i corsi più adatti alle esigenze attuali

Dettagli

GUIDA AL BUSINESS PLAN*

GUIDA AL BUSINESS PLAN* GUIDA AL BUSINESS PLAN* *La guida può essere utilizzata dai partecipanti al Concorso che non richiedono assistenza per la compilazione del businnes plan INDICE Introduzione 1. Quando e perché un business

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 EUGENIO VANDA General Manager Un'organizzazione è un gruppo di persone formalmente unite per raggiungere uno o più obiettivi comuni che

Dettagli

Catalogo Be training

Catalogo Be training Catalogo Be training AREA COMMERCIALE TELEFONARE PER VENDERE LA VENDITA IPNOTICA IL CUORE VITALE DELL AZIENDA: L UFFICIO COMMERCIALE TOP SALES MANAGEMENT IL RUOLO DEL FRONT LINE AREA ABILITA PERSONALI

Dettagli

Politica economica: Lezione 16

Politica economica: Lezione 16 Politica economica: Lezione 16 II canale: M - Z Crediti: 9 Corsi di laurea: Nuovo Ordinamento (DM. 270) Vecchio ordinamento (DM. 590) Politica Economica - Luca Salvatici 1 Tipi di beni Beni di ricerca

Dettagli

L E-commerce per le imprese umbre: Nuove opportunità di vendita in Italia e nel Mondo

L E-commerce per le imprese umbre: Nuove opportunità di vendita in Italia e nel Mondo L E-commerce per le imprese umbre: Nuove opportunità di vendita in Italia e nel Mondo Giulio Finzi Segretario Generale Netcomm Perugia- 15 Dicembre 2011 La nostra missione è contribuire allo sviluppo dell

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI NELLA PRESENTAZIONE

ELEMENTI ESSENZIALI NELLA PRESENTAZIONE GUIDA ALL UTILIZZO ELEMENTI ESSENZIALI NELLA PRESENTAZIONE A. SVEGLIARE le NECESSITÀ B. RICONOSCERE il SUO PERCHÈ C. SODDISFARE il SUO PERCHÉ con il PROGETTO FM GROUP 1 ASCOLTARE: (INTERVISTA) SITUAZIONE

Dettagli

I FASE (IDEAZIONE) Brief

I FASE (IDEAZIONE) Brief Per creare un sito web, esistono diverse fasi che vanno dalla ideazione alla creazione vera e propria. Durante i diversi steap vengono fatte delle riunioni in cui partecipano: Il programmatore, il copy

Dettagli