Il Portale del contante 13 dicembre 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Portale del contante 13 dicembre 2010"

Transcript

1 ABI - Incontro sulla gestione del contante Il Portale del contante 13 dicembre 2010

2 Il Portale del contante INDICE Il contesto di riferimento L esigenza L architettura del portale Il sistema di codifica I tempi di realizzazione Il coinvolgimento per i lavori

3 PORTALE DEL CONTANTE - (CASH.IT) IL CONTESTO DI RIFERIMENTO Il circuito del contante nel contesto dell Eurosistema: La DECISIONE della BCE sul ricircolo del contante La ROADMAP PER UNA MAGGIORE CONVERGENZA DEI SERVIZI DI CASSA La riforma della rete delle filiali della Banca d Italia: I centri specializzati Maggiore qualità nei servizi di cassa Maggiore efficienza I progetti della BCE e delle altre BCN dell Eurosistema: Il sistema della BCE Data Exchange Cash Services Le scelte di BuBa, BdF, BdE e di altre BCN 3

4 PORTALE DEL CONTANTE - (CASH.IT) IL DECS La richiesta della EPC Sistema armonizzato in ambito Eurosistema per lo scambio dei dati con la clientela professionale Obiettivo Accesso remoto ai servizi di cassa Operazioni cross-border Vincoli Sistemi nazionali in esercizio e il doppio standard Funzionalità Sistema di indirizzamento e traduzione tra BCN Il sistema nazionale deve essere reso compatibile con gli standard di comunicazione adottati nel progetto DECS per consentire la piena interoperabilità delle operazioni di cassa con le Banche centrali nell Eurosistema. 4

5 PORTALE DEL CONTANTE - (CASH.IT) LA DUPLICE ESIGENZA canale di comunicazione per la prenotazione delle operazioni di versamento e prelevamento di contante e integrazione con le funzionalità dei sistemi interni Possibilità di creare un unica piattaforma Un sistema strutturato per l acquisizione dei dati sul ricircolo del contante nell ambito dell attività di monitoraggio sull operatività di banche e operatori professionali 5

6 PORTALE DEL CONTANTE - (CASH.IT) PORTALE DEL CONTANTE come UNICO PUNTO DI ACCESSO ARCHITETTURA POC: Prenotazione Operazioni Contante presso BdI BRF: Segnalazioni Ricircolo del Contante UTENTI BANCHE e POSTE ITALIANE (POC e BRF) SOCIETÀ DI SERVIZI (BRF) FUORI PROGETTO CIT x PORTALE DEL CONTANTE CASH.IT A POC BRF A CIT x U Banca y U U Banca y WEB BASED EXTRANET 6

7 PORTALE DEL CONTANTE - (CASH.IT) I FLUSSI DEL CONTANTE GDO SALE CONTA Banca d'italia Sportello bancario ATM CIM CRM PUBBLICO VERSAMENTO GDO VERSAMENTI INCASSI DALLA CLIENTELA ALLA CASSA VERIFICA VERSAMENTI LOGORI E ECCEDENZE INTROITI VERIFICA MANUALE VERIFICA TARM ACCETTAZIONE BANCONOTE VERIFICA AUTOMATICA VERSAMENTI CONTANTE INCASSI E PAGAMENTI ALLA CASSA GIACENZE PRELIEVI DA BDI ESITI DISPONIBILITA' EROGAZIONE BANCONOTE ALIMENTAZION E CASSETTI PRELIEVI PRELIEVI CONTANTE RIFORNIMENTI RIMANENZE SOVVENZIONE GDO DISPONIBILITA' RITIRO RIMANENZE RIMANENZE 7

8 PORTALE DEL CONTANTE - (CASH.IT) LO STANDARD DI CODIFICA: STANDARD GS1 I MOTIVI DELLA SCELTA Sistema integrato di standard globali ampiamente diffuso nel campo della logistica Esperienza positiva da parte della Bundesbank Sistema adottato anche da BdF, BdE e OeNB Le BCN indicate rappresentano, insieme con BdI, l 80% della circolazione Armonizzazione con i sistemi nazionali che risultano più significativi per gli operatori nazionali CARATTERISTICHE DEL SISTEMA Serie di numeri standardizzati per l identificazione univoca a livello internazionale di: luoghi fisici, prodotti e unità di confezionamento Sistema di numerazione assistito da codici a barre e da standard di comunicazione GLN Global Location Number identifica il luogo fisico assegnato dal titolare del GLN i 3 codici del sistema GS1 GTIN Global Trade Item Number identifica logicamente i prodotti durante il trasferimento elettronico dei dati. SSCC Serial Shipping Container Code identifica chiaramente le unità di trasporto oggetto del trasferimento. 8

9 Prenotazione operazioni in contante POC LO SCHEMA DI MASSIMA I PRINCIPI INFORMATORI 1. La separazione tra flusso informativo e trasporto materiale 2. Il tracciamento delle confezioni scambiate 9

10 Segnalazione dati sul ricircolo del contante: BRF SCHEMA CONCETTUALE DEI DATI segnalanti Anagrafiche di sistema sale conta Codifica univoca macchine compliant Segnalazioni periodiche dati di sistema (dotazioni mecc. per sala conta/sportello) dati operativi 10

11 TEMPI DI REALIZZAZIONE SEGMENTO BRF Stesura DRU Completamento e approvazione DRU Stesura e approvazione DRF Sviluppo Collaudo con gruppo pilota esercizio Definizione gruppo Pilota IV TRIM GENNAIO I TRIM APRILE II TRIM III TRIM IV TRIM

12 TEMPI DI REALIZZAZIONE SEGMENTO POC Stesura DRU Completamento e approvazione DRU Stesura DRF e sviluppo Collaud o gruppo pilota Collaudo ed esercizio gruppi 2, 3 e 4 Valut azion e tempi di realiz zazio ne IV TRIM I TRIM II TRIM III TRIM IV TRIM I TRIM II TRIM III TRIM IV TRIM I TRIM II TRIM III TRIM IV TRIM 15 NOVEMBRE

13 PORTALE DEL CONTANTE - (CASH.IT) GOVERNANCE DEL PROGETTO Coinvolgimento attivo di: Banche (interessate per tutti gli aspetti) Società di Servizi: Segnalanti nel segmento BRF del portale; Parte cruciale del segmento POC per due ragioni: Coinvolte nel processo fisico (apposizione codici GS1 alle confezioni); Scambio di informazioni (eventualmente) elettroniche nel tratto banche - società di servizi Indicod-ECR: processo di adesione a GS1 Definizione della messaggistica XML in ottica di standardizzazione europea e di utilizzo dei codici 13

14 Stefano Guglielmi Banca d Italia Grazie per l attenzione

Il nuovo quadro normativo e il Portale del contante

Il nuovo quadro normativo e il Portale del contante ABI BANCHE E SICUREZZA 2011 Scenario evolutivo del ciclo del contante Il nuovo quadro normativo e il Portale del contante 26 maggio 2011 Scenario evolutivo del ciclo del contante FINALITÀ PUBBLICA DEL

Dettagli

MANUALE OPERATIVO SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE

MANUALE OPERATIVO SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE MANUALE OPERATIVO SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE Versione1.1 Pag. 1 di 9 Sommario --------------- 1 Premessa 2 2 Definizioni 2 3 Segnalazioni statistiche 4 3.1 I gestori del contante

Dettagli

LA CONVERGENZA DEI SERVIZI DI CASSA DELLE BANCHE CENTRALI E NELLE OPERAZIONI DI RICIRCOLO DEL CONTANTE

LA CONVERGENZA DEI SERVIZI DI CASSA DELLE BANCHE CENTRALI E NELLE OPERAZIONI DI RICIRCOLO DEL CONTANTE LA CONVERGENZA DEI SERVIZI DI CASSA DELLE BANCHE CENTRALI E NELLE OPERAZIONI DI RICIRCOLO DEL CONTANTE Maria Agnese Gaeta ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA ROMA 26 maggio 2008 Sommario REGIME DI EMISSIONE,

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE 1 INDICE DEFINIZIONI CAPITOLO I - LE SEGNALAZIONI STATISTICHE 1. Premessa 2. Gli enti segnalanti 3. Il sistema di codifica

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE

MANUALE OPERATIVO PER LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE MANUALE OPERATIVO PER LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DEI GESTORI DEL CONTANTE 1 INDICE DEFINIZIONI CAPITOLO I - LE SEGNALAZIONI STATISTICHE 1. Gli enti segnalanti 6 2. Il sistema di codifica 6 3. Il contenuto

Dettagli

Domande frequenti. Risposta: poiché il problema può essere dovuto a diversi fattori, occorre innanzitutto verificare:

Domande frequenti. Risposta: poiché il problema può essere dovuto a diversi fattori, occorre innanzitutto verificare: Domande frequenti Di seguito vengono riportati, in categorie omogenee, i chiarimenti forniti ai quesiti posti con maggior frequenza da parte dei gestori professionali del contante per adempiere agli obblighi

Dettagli

Dal 1978 sul mercato dei Sistemi per il Trattamento del Denaro

Dal 1978 sul mercato dei Sistemi per il Trattamento del Denaro Roma, 13 dicembre 2010 Chi siamo in breve: Dal 1978 sul mercato dei Sistemi per il Trattamento del Denaro Servizi di Consulenza, Vendita e Manutenzione di apparecchiature e sistemi, sull intero territorio

Dettagli

DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA

DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA 20.9.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 253/19 DECISIONI DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA del 7 settembre 2012 recante modifica alla decisione BCE/2010/14 relativa al controllo dell autenticià

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

La nuova Decisione della BCE 2010/14 del 16 settembre 2010 e l evoluzione del quadro normativo per il ricircolo del contante 13 dicembre 2010

La nuova Decisione della BCE 2010/14 del 16 settembre 2010 e l evoluzione del quadro normativo per il ricircolo del contante 13 dicembre 2010 Scenario evolutivo del ciclo del contante La nuova Decisione della BCE 2010/14 del 16 settembre 2010 e l evoluzione del quadro normativo per il ricircolo del contante 13 dicembre 2010 I GESTORI DEL CONTANTE

Dettagli

Convegno Banche e Sicurezza 2009. Enrico Eberspacher Ufficio Sicurezza Anticrimine ABI Roma 9 e 10 Giugno 2009 Roma

Convegno Banche e Sicurezza 2009. Enrico Eberspacher Ufficio Sicurezza Anticrimine ABI Roma 9 e 10 Giugno 2009 Roma Convegno Banche e Sicurezza 2009 Enrico Eberspacher Ufficio Sicurezza Anticrimine ABI Roma 9 e 10 Giugno 2009 Roma 1 Outline War on cost of cash Le particolarità Italiane Cambiamenti possibili 2 Current

Dettagli

Domenico Santececca Responsabile dell Area Servizi di Mercato ABI

Domenico Santececca Responsabile dell Area Servizi di Mercato ABI L Evoluzione della SEPA: la Realizzazione delle Infrastrutture e il Nuovo Quadro Normativo Domenico Santececca Responsabile dell Area Servizi di Mercato ABI Roma, 16 giugno 2006 Struttura presentazione

Dettagli

BORSINO DELLE MONETE: ISTRUZIONI OPERATIVE

BORSINO DELLE MONETE: ISTRUZIONI OPERATIVE BORSINO DELLE MONETE: ISTRUZIONI OPERATIVE Le presenti Istruzioni operative si compongono di 2 sezioni: 1. Linee generali dell operatività, nelle quali vengono richiamate: - le caratteristiche del Borsino;

Dettagli

Banconote Idonee al ricircolo: la Banca, la normativa ed il mercato

Banconote Idonee al ricircolo: la Banca, la normativa ed il mercato Banconote Idonee al ricircolo: la Banca, la normativa ed il mercato Dott. Paolo Zappetti Cespro Srl Ambito legislativo Art 6. Regolamento CE 1338/2001 successivamente modificato con il regolamento 44/09

Dettagli

1995-2005 10 anni di esperienza nel TCR

1995-2005 10 anni di esperienza nel TCR 1995-2005 10 anni di esperienza nel TCR Teller Cash Recycler Esigenze fondamentali del mercato Possibilità di gestire in ricircolo tutti i tagli di banconote Elevata capacità dei magazzini Versatilità

Dettagli

(Atti non legislativi) DECISIONI

(Atti non legislativi) DECISIONI 9.10.2010 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 267/1 II (Atti non legislativi) DECISIONI DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA del 16 settembre 2010 relativa al controllo dell autenticità e idoneità

Dettagli

I presidi tecnico-organizzativi. Indicazioni operative. Incontri con i gestori del contante

I presidi tecnico-organizzativi. Indicazioni operative. Incontri con i gestori del contante I presidi tecnico-organizzativi Indicazioni operative Incontri con i gestori del contante Sala conta Area ricezione Area contazione Area somministrazione Caveau Area ricezione valori Consenso ingresso

Dettagli

Premessa, la moneta CONTROLLI SULLA CIRCOLAZIONE E LAVORAZIONE DELLE BANCONOTE

Premessa, la moneta CONTROLLI SULLA CIRCOLAZIONE E LAVORAZIONE DELLE BANCONOTE Premessa, la moneta CONTROLLI SULLA CIRCOLAZIONE E LAVORAZIONE DELLE BANCONOTE 1. Emissione dei BB e sorveglianza sul SdP dell Eurosistema 2. Revisione dei processi operativi della Banca d Italia 3. Controlli

Dettagli

LA NUOVA PROCEDURA SIRFE PER LA SEGNALAZIONE DEI FALSI

LA NUOVA PROCEDURA SIRFE PER LA SEGNALAZIONE DEI FALSI LA NUOVA PROCEDURA SIRFE PER LA SEGNALAZIONE DEI FALSI Ministero Economia e Finanze Direzione V Ufficio Centrale Antifrode Mezzi di Pagamento DECISIONE BCE DEL 16.9.2010 RAFFORZAMENTO DEL FRAMEWORK DI

Dettagli

Evoluzione tecnologica: nuovo concetto di filiale e security bancaria

Evoluzione tecnologica: nuovo concetto di filiale e security bancaria Evoluzione tecnologica: nuovo concetto di filiale e security bancaria Ing. Claudio Branchesi Product Line Manager Gunnebo Italia S.p.A. Fino ad ora Antintrusione, Antirapina, Bussole, Biometria, Videoregistrazione,

Dettagli

Fondamenti e Principi del sistema GS1

Fondamenti e Principi del sistema GS1 , 1 Versione 15, Gennaio 2015 Sezione 1. Fondamenti e Principi del sistema GS1 1.1. Le Specifiche Tecniche GS1... 2 1.2. I principi del Sistema GS1... 3 1.3. Politiche per il Sistema di identificazione...

Dettagli

Indicazioni operative. Lettera ai gestori del contante.

Indicazioni operative. Lettera ai gestori del contante. Prot. N 0411836/14 del 16/04/2014 RACCOMANDATA DIPARTIMENTO CIRCOLAZIONE MONETARIA SERVIZIO CASSA GENERALE (805) DIVISIONE ANALISI DELLA CIRCOLAZIONE E MOVIMENTI FONDI (004) Rifer. a nota n. del AI GESTORI

Dettagli

Cash Cycle Management Solutions: la rivoluzione nella gestione del contante

Cash Cycle Management Solutions: la rivoluzione nella gestione del contante In molti paesi, le aziende retail trasferiscono i contanti ai cash center avvalendosi di servizi portavalori (CiT). I gestori di distributori di carburanti o i piccoli negozi in franchising portano spesso

Dettagli

Ean/ucc. il governo della rintracciabilità e gli obblighi di legge (CEE 178/2002)

Ean/ucc. il governo della rintracciabilità e gli obblighi di legge (CEE 178/2002) Rintracciabilità SSCC/gtin Regolamento CEE 178/2002 Gestione lotti Ean/ucc il governo della rintracciabilità e gli obblighi di legge (CEE 178/2002) Documento redatto con Openoffice Writer 1.1 www.openoffice.org

Dettagli

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese 1 CBI - Corporate Banking Interbancario 2 CBI 2 - nuovo CBI 3 Nuovi servizi

Dettagli

RACCOMANDATA. Indicazioni operative.

RACCOMANDATA. Indicazioni operative. SERVIZIO CASSA GENERALE (805) DIVISIONE ANALISI DELLA CIRCOLAZIONE E MOVIMENTI FONDI (004) RACCOMANDATA Rifer. a nota n. del ALLE SOCIETA' DI SERVIZI Classificazione VIII 4 6 Oggetto Indicazioni operative.

Dettagli

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A.

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. Claudio Mauro Direttore Centrale Business Genova, 11 Novembre 2010 1 Agenda Scenario Pubblica Amministrazione Locale Ordinativo Informatico Locale Gestione

Dettagli

Carte Diem 2008 Palazzo dei Congressi Roma

Carte Diem 2008 Palazzo dei Congressi Roma Carte Diem 2008 Palazzo dei Congressi Roma Gli aspetti di sicurezza nell'evoluzione dei canali verso il self service Romano Stasi Segretario Consorzio ABI Lab Centro di ricerca e sviluppo sulle tecnologie

Dettagli

Gli standard GS1 per il settore sanitario

Gli standard GS1 per il settore sanitario Gli standard GS1 per il settore sanitario Pharmintech Bologna, 18 aprile 2013 Gli standard GS1 per il settore sanitario Pharmintech BO, 18 aprile 2013 1 GS1 Italy Indicod-Ecr Lo spazio dove nascono le

Dettagli

AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment)

AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment) AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment) 1 Obiettivo Gli Schemi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B definiti dall EPC consentono di addebitare in modo automatico il conto del Debitore sulla

Dettagli

MyTicketStore.it Trasporto Pubblico Locale

MyTicketStore.it Trasporto Pubblico Locale MyTicketStore.it Trasporto Pubblico Locale 1 di 9 Premessa Il presente documento, descrive una soluzione software per la bigliettazione elettronica di tipo web based e interoperabile con altre aziende

Dettagli

LA GESTIONE DEL CASH IN ITALIA

LA GESTIONE DEL CASH IN ITALIA LA GESTIONE DEL CASH IN ITALIA INDICE DEL DOCUMENTO 1. Note Introduttive... 3 2. Il contante in Italia... 4 2.1 Il ricorso al contante in Italia... 4 2.1.1 Il ricorso ai pagamenti in contante... 4 2.1.2

Dettagli

Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico. Kappadue - Enna, 15 settembre 2010

Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico. Kappadue - Enna, 15 settembre 2010 Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico Kappadue - Enna, 15 settembre 2010 Agenda Indicod-Ecr e GS1 Gli standard di Identificazione Automatica di oggetti Lo

Dettagli

1.1 MOTIVI ALLA BASE DELLA DEFINIZIONE DI UN QUADRO DI RIFERIMENTO COMUNE PER IL RICIRCOLO DELLE BANCONOTE

1.1 MOTIVI ALLA BASE DELLA DEFINIZIONE DI UN QUADRO DI RIFERIMENTO COMUNE PER IL RICIRCOLO DELLE BANCONOTE RICIRCOLO DELLE BANCONOTE IN EURO: QUADRO DI RIFERIMENTO PER L IDENTIFICAZIONE DEI FALSI E LA SELEZIONE DEI BIGLIETTI NON PIÙ IDONEI ALLA CIRCOLAZIONE DA PARTE DELLE BANCHE E DI TUTTE LE CATEGORIE PROFESSIONALI

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DELLE MONETE METALLICHE IN EURO DA PARTE DEI GESTORI DEL CONTANTE

MANUALE OPERATIVO PER LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DELLE MONETE METALLICHE IN EURO DA PARTE DEI GESTORI DEL CONTANTE MANUALE OPERATIVO PER LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DELLE MONETE METALLICHE IN EURO DA PARTE DEI GESTORI DEL CONTANTE Giugno 2015 1 Sommario. RIFERIMENTI NORMATIVI... 3 DEFINIZIONI... 4 CAPITOLO 1 - LE SEGNALAZIONI

Dettagli

Innovazione e Creazione di Valore nei Servizi Banca Impresa P.A.

Innovazione e Creazione di Valore nei Servizi Banca Impresa P.A. Innovazione e Creazione di Valore nei Servizi Banca Impresa P.A. Arnaldo Cis, Direttore Commerciale Istituto Centrale delle Banche Popolari Roma, 02 dicembre 2010 Il Gruppo ICBPI oggi G O V E R N A N C

Dettagli

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino a Euro 1.500,00 mensili.

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino a Euro 1.500,00 mensili. CONTO GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO A EURO 1.500,00 ai sensi della Convenzione MEF, Banca d Italia, Poste Italiane S.p.a. e AIIP (art. 12 D.

Dettagli

EXECUTIVE SUMMARY 4 1 INTRODUZIONE ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 1.1 La metodologia descrittiva Errore. Il segnalibro non è definito.

EXECUTIVE SUMMARY 4 1 INTRODUZIONE ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 1.1 La metodologia descrittiva Errore. Il segnalibro non è definito. Convergenza tra sicurezza fisica, logica e antifrode: analisi dei principali scenari di compromissione dei dispositivi ATM e degli strumenti tecnologici in dotazione a Poste Italiane S.p.A Mirella Ricci

Dettagli

Standard GS1 per ebiz-tcf Un linguaggio comune per il mondo del Tessile & Abbigliamento

Standard GS1 per ebiz-tcf Un linguaggio comune per il mondo del Tessile & Abbigliamento Standard GS1 per ebiz-tcf Un linguaggio comune per il mondo del Tessile & Abbigliamento Eventi ebiz in Italia, Modena 7 Giugno 2010 Biella 7 Maggio 2010 Indicod-Ecr Organizzazione No-Profit che rappresenta

Dettagli

L automazione dei servizi in Poste Italiane. Roma, aprile 07

L automazione dei servizi in Poste Italiane. Roma, aprile 07 L automazione dei servizi in Poste Italiane Roma, aprile 07 L automazione è diffusa tra i principali player dei servizi finanziari e postali Posizionamento iniziative di automazione Banche e Poste Estere

Dettagli

GLOBAL TICKET MANAGEMENT. La soluzione verticale per la gestione del servizio di assistenza

GLOBAL TICKET MANAGEMENT. La soluzione verticale per la gestione del servizio di assistenza GLOBAL TICKET MANAGEMENT La soluzione verticale per la gestione del servizio di assistenza Sommario Overview... 2 Capabilities... 2 Il Processo... 3 Caricamento Anagrafiche... 4 Gestione Contratto... 7

Dettagli

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori SIA 1 Chi siamo Sia spa è leader europeo nella progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici, dedicati alle Istituzioni Finanziarie

Dettagli

Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici. Venezia 10 Luglio 2014 1

Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici. Venezia 10 Luglio 2014 1 Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici Venezia 10 Luglio 2014 1 I servizi di fatturazione elettronica attivati in IPA Strategia Europa 2020 per superare

Dettagli

BANCA D ITALIA DISPOSIZIONI PER L ATTIVITA DI GESTIONE DEL CONTANTE

BANCA D ITALIA DISPOSIZIONI PER L ATTIVITA DI GESTIONE DEL CONTANTE BANCA D ITALIA DISPOSIZIONI PER L ATTIVITA DI GESTIONE DEL CONTANTE 1 INDICE FONTI NORMATIVE... 3 DEFINIZIONI... 4 CAPITOLO I ATTIVITA DI GESTIONE DEL CONTANTE... 6 CAPITOLO II REQUISITI DI ORGANIZZAZIONE...

Dettagli

GS1 Italy Indicod-Ecr. Gli standard e i servizi per l efficienza della supply chain

GS1 Italy Indicod-Ecr. Gli standard e i servizi per l efficienza della supply chain GS1 Italy Indicod-Ecr Gli standard e i servizi per l efficienza della supply chain 36 anni GS1 Italy Indicod-Ecr in numeri Il sistema di standard GS1 Per favorire la visibilità e l efficienza della catena

Dettagli

Le certificazioni internazionali: il processo di standardizzazione ISO20022

Le certificazioni internazionali: il processo di standardizzazione ISO20022 Le certificazioni internazionali: il processo di standardizzazione ISO20022 Liliana Fratini Passi Responsabile Segreteria Tecnica ACBI ASSOCIAZIONE PER IL CORPORATE BANKING INTERBANCARIO - ACBI X CONVENTION

Dettagli

LoMa. Programma per la gestione del magazzino. Carico con Qta Vendita Fattura Dt Acq.Con Qta. MCE LoMa4

LoMa. Programma per la gestione del magazzino. Carico con Qta Vendita Fattura Dt Acq.Con Qta. MCE LoMa4 MCE LoMa4 Menu Info Chiudi Reset Utils OK LoMa Programma per la gestione del magazzino Carico No Qta Carico Forn.No Q. Carico Forn.Con Q. Vendita Negozio Dt Acq.No Qta Carico con Qta Vendita Fattura Dt

Dettagli

Il mercato degli strumenti di pagamento alternativi al contante. Management Highlights. Ottobre 2008

Il mercato degli strumenti di pagamento alternativi al contante. Management Highlights. Ottobre 2008 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato degli strumenti di pagamento alternativi al contante Management Highlights Ottobre 2008 Databank S.p.A. - Corso Italia, 8-20122 Milano - Italia Telefono (02)

Dettagli

Indice 1. EXECUTIVE SUMMARY...5

Indice 1. EXECUTIVE SUMMARY...5 LA GESTIONE DEL CASH Roma, febbraio 2009 Indice 1. EXECUTIVE SUMMARY...5 2. IL CONTANTE IN ITALIA...9 2.1 CARATTERISTICHE DEL MERCATO ITALIANO...9 2.2 IL CONTESTO NORMATIVO...10 2.2.1 Il contesto normativo

Dettagli

indica le spese che il cliente è comunque tenuto a sostenere, Spese fisse di gestione

indica le spese che il cliente è comunque tenuto a sostenere, Spese fisse di gestione OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITA' PER I SERVIZI DI GESTIONE DELLA LIQUIDITA' E PER DISPORRE DELL'INFORMAZIONE E RENDICONTAZIONE DEI FLUSSI MONETARI MOVIMENTATI indica le spese che il cliente

Dettagli

Manuale dell operatività di sportello. I rischi e la loro gestione.

Manuale dell operatività di sportello. I rischi e la loro gestione. Manuale dell operatività di sportello. I rischi e la loro gestione. INDICE Introduzione pag. 3 Massimali di cassa pag. 4 Banconote pag. 4 Distinte pag. 5 Prelievi pag. 6 Cambio assegni pag. 6 Cambio assegni

Dettagli

PATTICHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTICHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTICHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA 1 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITA' PER I

Dettagli

Significato e caratteristiche

Significato e caratteristiche Acquisto di materie prime o lavorate Amministratore Azienda Calcolo del saldo della cassa Calcolo del saldo di un conto corrente Cassa Azione effettuata dall azienda per ottenere materie prime o lavorate

Dettagli

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino a Euro 18.000,00 lordi annui.

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino a Euro 18.000,00 lordi annui. CONTO GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO A EURO 18.000,00 (Lordi annui) ai sensi della Convenzione MEF, Banca d Italia, Poste Italiane S.p.a. e AIIP

Dettagli

CONTO DI BASE GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO ALL IMPORTO LORDO ANNUO DI 18.

CONTO DI BASE GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO ALL IMPORTO LORDO ANNUO DI 18. CONTO DI BASE GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO ALL IMPORTO LORDO ANNUO DI 18.000,00 EURO ai sensi della Convenzione MEF, Banca d Italia, Poste

Dettagli

ADDETTO OPERATIVO - EVOLUZIONE

ADDETTO OPERATIVO - EVOLUZIONE SCHEDA DI ACCERTAMENTO CONOSCENZE ADDETTO OPERATIVO - EVOLUZIONE 1/10 Premessa Il Contratto Integrativo Aziendale del 5 aprile 2002 prevede, per alcune posizioni di lavoro, che l attribuzione degli inquadramenti

Dettagli

CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI

CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801

Dettagli

CONTO CORRENTE ORDINARIO

CONTO CORRENTE ORDINARIO CONTO CORRENTE ORDINARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Anagni Società Cooperativa Piazza G. Marconi n. 17-03012 ANAGNI (FR) Tel.: 0775 73391 - Fax: 0775 728276 Email: ba_info@bancanagni.it

Dettagli

Conto Corrente offerto ai consumatori. Riservato ai ragazzi dagli 11 ai 17 anni

Conto Corrente offerto ai consumatori. Riservato ai ragazzi dagli 11 ai 17 anni Questo conto è adatto al profilo: Giovani. Conto Corrente offerto ai consumatori. Riservato ai ragazzi dagli 11 ai 17 anni INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA RURALE DI PERGINE Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO NON RESID VALUTA ESENTE CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE IN VALUTA

FOGLIO INFORMATIVO NON RESID VALUTA ESENTE CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE IN VALUTA Con riferimento ai clienti consumatori questo conto è particolarmente adatto per chi, al momento dell apertura del conto, pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Carta Di Debito INFORMAZIONI SULLA BANCA. Banca di Credito Cooperativo di Alberobello e Sammichele di Bari

FOGLIO INFORMATIVO Carta Di Debito INFORMAZIONI SULLA BANCA. Banca di Credito Cooperativo di Alberobello e Sammichele di Bari INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Alberobello e Sammichele di Bari Viale Bari n.10-70011 - Alberobello (BA) Tel.: 080.4320411 - Fax: 080.4322562 Email: mailbox@bccalberobello.it

Dettagli

L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A.

L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A. CBI 2008 e Forum Internazionale sulla Fattura Elettronica L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A. Luca Poletto Responsabile Product & Marketing Cash management BNL Gruppo BNP Paribas

Dettagli

SEPA: impatti sulle aziende, benefici e rischi dell area unica dei pagamenti in euro.

SEPA: impatti sulle aziende, benefici e rischi dell area unica dei pagamenti in euro. SEPA: impatti sulle aziende, benefici e rischi dell area unica dei pagamenti in euro. Milano, 6 febbraio 2009 SEPA Credit Transfer: BIC, IBAN e Allineamento Elettronico Archivi IBAN Servizi di Amministrazione

Dettagli

Il consenso nel progetto SOLE

Il consenso nel progetto SOLE Il consenso nel progetto Alessia Orsi Regione Emilia-Romagna Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Roma, 13 dicembre 2010 1 2 3 4 5 Circolare regionale 6/2009 Consenso e FSE Flusso base Architettura

Dettagli

Self Banking: l esperienza BNL

Self Banking: l esperienza BNL Self Banking: l esperienza BNL Maurizio Lupo Servizio Organizzazione Canale ATM Roma, 16 novembre 2004 Pay off di progetto Trasformare un parco macchine in un canale distributivo 2 Strategia distributiva

Dettagli

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino all importo lordo annuo di Euro 18.000,00.

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino all importo lordo annuo di Euro 18.000,00. CONTO GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO ALL IMPORTO LORDO ANNUO DI EURO 18.000,00 ai sensi della Convenzione MEF, Banca d Italia, Poste Italiane

Dettagli

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA Pagina 06-01-01 NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI LUCCA E DEL TIRRENO S.p.A. - GRUPPO

Dettagli

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA Pagina 06-01-01 NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA S.p.A. GRUPPO

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI CONTO CORRENTE CONTO ONLINE WEB PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE VOCI DI COSTO SPESE FISSE. Gestione Liquidità

DOCUMENTO DI SINTESI CONTO CORRENTE CONTO ONLINE WEB PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE VOCI DI COSTO SPESE FISSE. Gestione Liquidità Il presente documento di sintesi costituisce parte integrante e sostanziale del contratto del conto corrente e riporta tutte le condizioni economiche ad esso applicate. PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Conversano società cooperativa Via Mazzini, 52-70014 Conversano (BA) Tel.: 0804093111 - Fax: 0804952233 Email: direzione@bccconversanoweb.it Sito

Dettagli

Guida Carta Conto FAMILI

Guida Carta Conto FAMILI Guida Carta Conto FAMILI Internet Banking Banca del Fucino V8_11102015 1 Introduzione 2 Attivazione della carta MasterCard 3 Attivazione MasterCard SecureCode 7 Massimali giornalier i e mensili 9 Prelievi

Dettagli

Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi

Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi Il nuovo Birel: : evoluzione nel contesto di armonizzazione europea e di innovazione tecnologica (Giorgio Giorgio

Dettagli

Incontro con le classi seconde Istituto Professionale Mazzini - Da Vinci Savona

Incontro con le classi seconde Istituto Professionale Mazzini - Da Vinci Savona Incontro con le classi seconde Istituto Professionale Mazzini - Da Vinci Savona Banca d Italia d di Genova, 21 dicembre 2012 Maria Teresa D Annunzio Sede di Genova Nucleo per le attività di vigilanza Di

Dettagli

CM18 l espressione più evoluta del Teller Cash Recycler

CM18 l espressione più evoluta del Teller Cash Recycler CM18 CONTEGGIO - VALIDAZIONE - FITNESS - SELEZIONE Ingresso e Uscita Deposito e prelievo di 200 banconote di qualunque taglio e in qualunque disposizione. Velocità 5 banconote al secondo in ingresso e

Dettagli

CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI. 2 RECEPIMENTO NORMA. 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA.

CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI. 2 RECEPIMENTO NORMA. 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI... 2 RECEPIMENTO NORMA... 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA... 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA... 10 DIMENSIONI AZIENDALI... 12 CONTESTO AZIENDALE DATI

Dettagli

I sistemi di pagamento nella realtà italiana

I sistemi di pagamento nella realtà italiana I sistemi di pagamento nella realtà italiana La disponibilità delle informazioni sui sistemi di pagamento a fine 2005, permette di aggiornare le analisi sull evoluzione in atto in quest area di business

Dettagli

AST 7008 RETAIL CASH SYSTEM AST 7008H // AST 7008HB // AST 7008S // AST 7008C // AST 7008CB

AST 7008 RETAIL CASH SYSTEM AST 7008H // AST 7008HB // AST 7008S // AST 7008C // AST 7008CB AST 7008 RETAIL CASH SYSTEM AST 7008H // AST 7008HB // AST 7008S // AST 7008C // AST 7008CB AST 7008 AST 7008 rappresenta il perfetto abbinamento tra funzione di ricircolo e cash in. Ideale per applicazioni

Dettagli

PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA AGGIORNAMENTO A MARZO 2007 1 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE

Dettagli

PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA AGGIORNAMENTO A MARZO 2007 1 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE

Dettagli

DELLE FRODI SISTEMA DI PREVENZIONE. Carte di Pagamento

DELLE FRODI SISTEMA DI PREVENZIONE. Carte di Pagamento Carte di Pagamento SISTEMA DI PREVENZIONE DELLE FRODI La soluzione per pagamenti elettronici sicuri in conformità alla Legge n.166/05 e al Decreto Attuativo n.112/07 SISTEMA DI PREVENZIONE DELLE FRODI

Dettagli

Nome e Cognome Indirizzo Telefono E-mail Qualifica

Nome e Cognome Indirizzo Telefono E-mail Qualifica INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cassano delle Murge e Tolve S.C. Via Bitetto n. 2, - 70020 Cassano delle Murge (Ba) Tel. 0803467511 - Fax. 080776369 info@bcccassanomurge.it - www.bcccassanomurge.it

Dettagli

Con il contratto di Carta di debito il cliente intestatario di un conto corrente può chiedere alla banca l attivazione dei seguenti servizi.

Con il contratto di Carta di debito il cliente intestatario di un conto corrente può chiedere alla banca l attivazione dei seguenti servizi. INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI ERCHIE Società Cooperativa Sede Legale ERCHIE (BR) Via Roma, 89 CAP 72020 Tel: 0831/767067 Fax: 0831/767591 Email: info.08537@bccerchie.it

Dettagli

CHIARIMENTI. (versione definitiva)

CHIARIMENTI. (versione definitiva) CHIARIMENTI (versione definitiva) Per opportuna conoscenza di tutti gli Istituti interessati, si riportano i chiarimenti forniti alle richieste degli Istituti di credito in relazione al bando di gara:

Dettagli

CONTO CORRENTE ORDINARIO A CONSUMO OFFERTO AI CONSUMATORI

CONTO CORRENTE ORDINARIO A CONSUMO OFFERTO AI CONSUMATORI CONTO CORRENTE ORDINARIO A CONSUMO OFFERTO AI CONSUMATORI Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell'apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può

Dettagli

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino a Euro 18.000,00 lordi annui.

Tale contratto è riservato ai soli consumatori che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino a Euro 18.000,00 lordi annui. FOGLIO INFORMATIVO CONTO GRATUITO PENSIONATI CONTO GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO A EURO 18.000,00 (Lordi annui) ai sensi della Convenzione MEF,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTACONTOIBL

FOGLIO INFORMATIVO CARTACONTOIBL CARTACONTOIBL NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO S.P.A. - IBL BANCA Sede sociale in Roma Via Campo

Dettagli

CONTO GRATUITO. CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO A EURO 18.000,00 (lordo annuo)

CONTO GRATUITO. CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO A EURO 18.000,00 (lordo annuo) CONTO GRATUITO CONTO CORRENTE OFFERTO A SOGGETTI AVENTI DIRITTO A TRATTAMENTI PENSIONISTICI FINO A EURO 18.000,00 (lordo annuo) ai sensi della Convenzione MEF, Banca d Italia, Poste Italiane S.p.a. e AIIP

Dettagli

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana 1 I pagamenti elettronici nella Strategia di Crescita Digitale SPID Obiettivi

Dettagli

I sistemi di pagamento nella realtà italiana

I sistemi di pagamento nella realtà italiana I sistemi di pagamento nella realtà italiana Dicembre 2012 Nel primi mesi del 2012, il flusso di ritorno statistico della "matrice dei conti" è stato riattivato nella sua interezza e per tutte le date

Dettagli

CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE

CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE scheda prodotto CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE aggiornato al 30.08.2013 FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE INFORMAZIONI

Dettagli

CONTRATTO NOLEGGIO PREFISSO AZIENDALE GS1 SUPPLEMENTARE

CONTRATTO NOLEGGIO PREFISSO AZIENDALE GS1 SUPPLEMENTARE CONTRATTO NOLEGGIO PREFISSO AZIENDALE GS1 SUPPLEMENTARE Per l erogazione del servizio denominato Noleggio di prefisso aziendale GS1 supplementare si conviene e si stipula quanto segue: 1. Premessa Indicod-Ecr

Dettagli

CONTRATTO NOLEGGIO GS1 GLN

CONTRATTO NOLEGGIO GS1 GLN CONTRATTO NOLEGGIO GS1 GLN Per l erogazione del servizio denominato Noleggio di GS1 GLN (Global Location Number) si conviene e si stipula quanto segue: 1. Premessa Indicod-Ecr è un centro di competenza

Dettagli

Abi - Dimensione cliente Servizi High Tech nella gestione HighTouch. 11 Aprile 2012

Abi - Dimensione cliente Servizi High Tech nella gestione HighTouch. 11 Aprile 2012 Abi - Dimensione cliente Servizi High Tech nella gestione HighTouch 11 Aprile 2012 Agenda L attuale modello BCC Roma Il modello obiettivo 2 Bcc di Roma: Chi Siamo La BCC di Roma fa parte del sistema del

Dettagli

Aggiornamento del Piano Nazionale di Migrazione alla SEPA

Aggiornamento del Piano Nazionale di Migrazione alla SEPA Aggiornamento del Piano Nazionale di Migrazione alla SEPA Comitato Nazionale per la Migrazione alla SEPA Ottobre 2010 1 Indice dei contenuti 0. Executive summary... 3 1. Nuovo contesto normativo... 6 1.1.

Dettagli

PATTICHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTICHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTICHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA 1 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITA' PER I

Dettagli

PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA 1 SCHEDA STANDARD DESCRIZIONE PATTI CHIARI 2 OPERATIVITA' CORRENTE

Dettagli

CARTA PREPAGATA RICARICA 1

CARTA PREPAGATA RICARICA 1 FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA RICARICA - Foglio informativo cod. S.P.08 - Aggiornamento n. 7 - Data aggiornamento: 31.12.2009 - Data decorrenza: 01.01.2010 INFORMAZIONI SULL EMITTENTE Cassa Centrale

Dettagli

PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Aggiornamento del 14/03/2007 1 SCHEDA STANDARD DESCRIZIONE

Dettagli