Le imprese italiane e la multicanalità: strategie del gregge o piena consapevolezza? Giuliano Noci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le imprese italiane e la multicanalità: strategie del gregge o piena consapevolezza? Giuliano Noci giuliano.noci@polimi.it"

Transcript

1 Le imprese italiane e la multicanalità: strategie del gregge o piena consapevolezza? Giuliano Noci 1/42

2 Agenda Multicanalità: perdersi e ritrovarsi nel mare di definizioni Multicanalità: le strategie del gregge ieri e oggi Verso la co-creazione di esperienze multicanali: a che punto siamo? Il lato B della multicanalità: le variabili organizzative e tecnologiche Conclusioni e sviluppi futuri 2/42 2

3 Multicanalità: perdersi e ritrovarsi nel mare di definizioni 3/42 3

4 Cosa le aziende dicono DEFINIZIONI DI MULTICANALITA % Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Integrazione di più punti di contatto 22% Avere un interazione col cliente 13% Usare diversi canali per rivolgersi a clienti diversi 9% New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 4/42 4 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

5 Cosa le aziende dicono Politica applicata da un azienda nella distribuzione dei propri prodotti in canali di vendita diversi e alternativi DEFINIZIONI DI MULTICANALITA % Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Integrazione di più punti di contatto 22% Avere un interazione col cliente 13% Usare diversi canali per rivolgersi a clienti diversi 9% New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 5/42 4 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

6 Cosa le aziende dicono Comunicazione attraverso molteplici mezzi di contatto: DEFINIZIONI DI MULTICANALITA sia consolidati che % emergenti Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Integrazione di più punti di contatto 22% Avere un interazione col cliente 13% Usare diversi canali per rivolgersi a clienti diversi 9% New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 6/42 4 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

7 Cosa le aziende dicono DEFINIZIONI DI MULTICANALITA % Possibilità di entrare in contatto con il cliente e di fornirgli i servizi attraverso un Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Integrazione di più punti di contatto mix di strumenti 22% Avere un interazione col cliente 13% Usare diversi canali per rivolgersi a clienti diversi 9% New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 7/42 4 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

8 Cosa le aziende dicono DEFINIZIONI DI MULTICANALITA % Utilizzare diversi canali di comunicazione per contattare target con abitudini diverse o con diverse soglie di attenzione/interesse Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Integrazione di più punti di contatto 22% Avere un interazione col cliente 13% Usare diversi canali per rivolgersi a clienti diversi 9% New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 8/42 4 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

9 Cosa le aziende dicono DEFINIZIONI DI MULTICANALITA % Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Strategia essenziale nella gestione della relazione col cliente prevalentemente incentrata su internet e online applications Integrazione di più punti di contatto 22% Avere un interazione col cliente 13% Usare diversi canali per rivolgersi a clienti diversi 9% New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 9/42 4 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

10 Cosa le aziende dicono DEFINIZIONI DI MULTICANALITA % Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Integrazione di più punti di contatto 22% Avere un interazione col cliente In una strategia di brand 13% experience la multicanalità Usare diversi canali per rivolgersi permette a clienti di creare diversi la 9% relazione col consumatore New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 4 10/42 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

11 Cosa le aziende dicono DEFINIZIONI DI MULTICANALITA % Canali di vendita e/o distribuzione di contenuti 43% Integrazione di più punti di contatto 22% Avere un interazione col cliente 13% Usare diversi canali per Non rivolgersi esiste una a definizione clienti diversi 9% ufficiale New Media 7% Brand experience multicanale 4% Non esiste una definizione 2% 4 11/42 Base rispondenti: 60 Responsabili Marketing

12 Multicanalità: le strategie del gregge ieri e oggi 5 12/42

13 La strategia del gregge ieri VIDEO VIRALI 6 13/42

14 La strategia del gregge oggi 7 14/42

15 Multicanalità non significa solo New Media ma disegnare una esperienza di marca interattiva e co-creativa 8 15/42

16 Multicanalità non significa solo New Media ma le imprese italiane lo hanno capito? 9 16/42

17 Verso la co-creazione di esperienze multicanali: a che punto siamo? 10 17/42

18 C è consapevolezza delle potenzialità offerte della multicanalità? 50% 45% 40% 35% 30% 25% 20% 15% 10% 5% 0% C è consapevolezza, anche se non è completamente diffusa 15% 12% 16% 14% 43% Per nulla Poco Abbastanza Elevata Completa Base rispondenti: 107 Responsabili Marketing 11 18/42

19 L impatto percepito sulle prestazioni aziendali Aumento dell'efficienza delle a:vità di marke?ng Sinergie posi?ve tra i vari canali Maggiore soddisfazione dei clien? Aumento dell'efficacia delle a:vità di marke?ng 68% 67% 63% 87% Percezione di un altissimo valore aggiunto offerto dalla multicanalità su tutti i KPI 0% 20% 40% 60% 80% 100% Base rispondenti: 107 Responsabili Marketing Grado di accordo: Assolutamente d accordo 12 19/42

20 Le attese future sulla multicanalità 80% 70% 60% 50% 40% 30% L 86% ritiene che la multicanalità sarà rilevante per la propria azienda nei prossimi 3 anni 68% 13 20/42 20% 10% 0% 4% 2% 8% Per nulla importante Poco importante Mediamente importante 18% Importante Molto importante Base rispondenti: 107 Responsabili Marketing

21 Multicanalità e co-creazione dovrebbero andare di pari passo processo di scambio, continuo e dinamico, tra l azienda e i suoi clienti per trasformare questi stessi clienti in partecipanti attivi, in ogni fase del processo di produzione, tramite il loro coinvolgimento, affettivo e cognitivo, con la marca e con l azienda 14 21/42 Ma le imprese italiane come si comportano?

22 Quanto le aziende conoscono il proprio consumatore Reloaded? 35% 30% 25% 20% 15% 29% 10% 5% 17% 21% 21% 12% 15 22/42 0% Difficoltà per le aziende a riconoscere e rilevare l esistenza dei Reloaded tra la propria base clienti Per nulla Poco Mediamente Molto Completamente Base rispondenti: 107 Responsabili Marketing

23 Quanto le aziende coinvolgono i Reloaded nei processi aziendali? 35% 30% 25% Solo il 16% dichiara di aprirsi completamente ad attività di co-creazione 20% 15% 32% 10% 19% 17% 15% 16% 5% 0% Per nulla Poco Abbastanza Molto Completamente 16 23/42 Base rispondenti: 107 Responsabili Marketing

24 Multicanalità e co-creazione: una visione di insieme Implementazione di strategie di co-creazione 17 24/42 Livello di implementazione di strategie di multicanalità Bassa Alta Bassa Visionaries Narrow Base rispondenti: 107 Responsabili Marketing Alta Challengers Blind

25 Il lato B della multicanalità: le variabili organizzative e tecnologiche 18 25/42

26 Multicanalità: il framework di riferimento Quali sono le variabili rilevanti che portano le imprese a maturità nelle strategie multicanali? 19 26/42

27 Multicanalità: il framework di riferimento Benefici attesi dalla multicanalità Dimensione Differenziali competitivi Settore Livello di autonomia della funzione Marketing Maturità nelle strategie di multicanalità Integrazione e coordinamento tra Marketing e IT Presenza di sistemi di CRM 19 27/42

28 1. Il ruolo dei benefici attesi Benefici attesi dalla multicanalità + Maturità nelle strategie di multicanalità I first mover hanno colto per primi i vantaggi della multicanalità e quindi sono più maturi! 20 28/42

29 2. Il ruolo delle dimensioni organizzative e tecnologiche Gli aspetti organizzativi Livello di autonomia della funzione Marketing + ~0 + Maturità nelle strategie di multicanalità Integrazione e coordinamento tra Marketing e IT 21 29/42

30 2. Il ruolo delle Avere dimensioni una funzione organizzative marketing molto autonoma e tecnologiche non significa necessariamente essere maturi alla multicanalità! Gli aspetti organizzativi Livello di autonomia della funzione Marketing + ~0 + Maturità nelle strategie di multicanalità Ma l autonomia della funzione marketing favorisce l integrazione funzionale con l IT 21 30/42 Integrazione e coordinamento tra Marketing e IT Solo attraverso un buon livello di integrazione tra funzioni si arriva a strategie più mature di multicanalità

31 2. Il ruolo delle dimensioni organizzative e tecnologiche La tecnologia Solo il CRM non basta! Maturità nelle strategie di multicanalità ~0 Presenza di sistemi di CRM 22 31/42

32 2. Il ruolo delle dimensioni organizzative e tecnologiche Integrazione e coordinamento tra Marketing e IT + La tecnologia + Orientamento del sistema di CRM alla multicanalità + Maturità nelle strategie di multicanalità Un buon grado di coordinamento tra marketing e IT fa sì che il marketing esprima le sue esigenze in modo corretto e l IT le capisca e le soddisfi 22 32/42 Servono sistemi di CRM orientati alla multicanalità che diano visione unitaria sul consumatore lungo tutti i punti di contatto Presenza di sistemi di CRM

33 Co-creazione: il framework di riferimento Quali sono le variabili rilevanti che portano le imprese a maturità nell implementazione di strategie di cocreazione? 23 33/42

34 Co-creazione: il framework di riferimento Dimensione Differenziali competitivi Settore Integrazione e coordinamento tra Marketing e IT Livello di autonomia della funzione Marketing Livello di implementazione delle strategie di co-creazione Capabilities tecnologiche e organizzative per la co-creazione 23 34/42 Propensione dei consumatori per la co-creazione

35 Co-creazione: Il ruolo delle dimensioni organizzative e tecnologiche Livello di autonomia della funzione Marketing + + Integrazione e coordinamento tra Marketing e IT Capabilities tecnologiche e organizzative per la co-creazione Una funzione marketing autonoma favorisce l integrazione interfunzionale e la presenza delle capabilities necessarie 24 per la co-creazione 35/ Il coordinamento interfunzionale permette di utilizzare al meglio gli asset tecnologici e organizzativi Livello di implementazione delle strategie di co-creazione La dimensione tecnologica e organizzativa fornisce gli asset

36 Co-creazione: i fattori di contesto e la strategia aziendale Dimensione Differenziali competitivi Settore Quale ruolo dei fattori di contesto? Livello di implementazione delle strategie di co-creazione 25 36/42 Propensione dei consumatori per la co-creazione

37 Co-creazione: i fattori di contesto e la strategia aziendale Dimensione Differenziali competitivi Settore Non ci sono impatti diretti delle variabili di contesto e della strategia competitiva ~0 Livello di implementazione delle strategie di co-creazione ~ /42 Propensione dei consumatori per la co-creazione

38 Co-creazione: i fattori di contesto e la strategia aziendale Dimensione Differenziali competitivi Settore ~0 Ma un consumatore propenso alla cocreazione stimola l impresa a dotarsi delle capabilities necessarie per cocreare 25 38/42 Capabilities tecnologiche e organizzative per la co-creazione + Propensione dei consumatori per la co-creazione + ~0 Livello di implementazione delle strategie di co-creazione

39 Conclusioni A ciascuno la sua multicanalità? Multicanalità MULTICANALITA Multicanalità 26 39/42

40 Conclusioni A ciascuno la sua multicanalità? Strategie integrate di multicanalità partono dalla ridefinizione complessiva del modello di business dell impresa Nel futuro: Maggior conoscenza del mercato di riferimento: che peso avranno gli Open Minded e i Reloaded nel portafoglio clienti? Come li servo in maniera unica e differenziata? 26 40/42

41 Conclusioni A ciascuno la sua multicanalità? Strategie integrate di multicanalità partono dalla ridefinizione complessiva del modello di business dell impresa Nel futuro: Maggior conoscenza del mercato di riferimento: che peso avranno gli Open Minded e i Reloaded nel portafoglio clienti? Come li servo in maniera unica e differenziata? da accostamento di canali a cocreazione di esperienza multicanale 26 41/42

42 GRAZIE PER L ATTENZIONE! Giuliano Noci School of Management Politecnico di Milano 27 42/42

SOCIAL MEDIA MARKETING 2.0 BUZZ MARKETING NEI SOCIAL MEDIA

SOCIAL MEDIA MARKETING 2.0 BUZZ MARKETING NEI SOCIAL MEDIA SOCIAL MEDIA MARKETING 2.0 BUZZ MARKETING NEI SOCIAL MEDIA info@nonickname.it 02 INDICE 1. CRESCONO I CONSUMATORI MULTICANALE 2. NUOVE STRATEGIE AZIENDALI 3. SOCIAL MEDIA MARKETING PER LE AZIENDE 4. L

Dettagli

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale?

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale? Osservatorio Multicanalità 2007 Main Sponsor Associate Sponsor Media Partner Agenda Progetto multicanalità nel largo consumo Chi è il consumatore multicanale oggi Obiettivi Struttura del progetto Metodologie

Dettagli

Cavalcare l energia digitale per un nuovo modo di fare impresa

Cavalcare l energia digitale per un nuovo modo di fare impresa INTERNETDAYS Cavalcare l energia digitale per un nuovo modo di fare impresa Giuliano Noci ORDINARIO DI MARKETING E PRORETTORE DEL POLITECNICO DI MILANO L ENERGIA DIGITALE Agenda Digitalizzare il business

Dettagli

Osservatorio Multicanalità: i consumatori evoluti in Italia continuano a crescere e raggiungono quota 23 milioni

Osservatorio Multicanalità: i consumatori evoluti in Italia continuano a crescere e raggiungono quota 23 milioni Osservatorio Multicanalità: i consumatori evoluti in Italia continuano a crescere e raggiungono quota 23 milioni Presentati i risultati dell Osservatorio Multicanalità 2010 condotto da Nielsen, Nielsen

Dettagli

RELOADED e OPEN MINDED: le campagne multicanali sono tutte uguali? Giovanni Pola Direttore Generale, Connexia

RELOADED e OPEN MINDED: le campagne multicanali sono tutte uguali? Giovanni Pola Direttore Generale, Connexia RELOADED e OPEN MINDED: le campagne multicanali sono tutte uguali? Giovanni Pola Direttore Generale, Connexia 1 E PASSATO SOLO UN ANNO? 2 2 IL TEMA DELLA COMPLESSITÀ 2008 Barriere endogene (organizzative)

Dettagli

pagina Executive summary 3 1. Internet, Mobile e social media: lo stato dell arte in Italia 7 Gli Italiani e Internet 7 Gli Italiani e il Mobile 9

pagina Executive summary 3 1. Internet, Mobile e social media: lo stato dell arte in Italia 7 Gli Italiani e Internet 7 Gli Italiani e il Mobile 9 Indice Indice pagina Executive summary 3 1. Internet, Mobile e social media: lo stato dell arte in Italia 7 Gli Italiani e Internet 7 Gli Italiani e il Mobile 9 2. I consumatori italiani e la multicanalità

Dettagli

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce, vendere sul web Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce: una definizione Il termine e-commerce indica

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

Le aziende e i nuovi modelli di business di marketing multicanale

Le aziende e i nuovi modelli di business di marketing multicanale Le aziende e i nuovi modelli di business di marketing multicanale Andrea Boaretto Responsabile Progetti Speciali Area Marketing Politecnico di Milano, School of Management andrea.boaretto@polimi.it Milano,

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Team Building e Volontariato d impresa

Team Building e Volontariato d impresa Team Building e Volontariato d impresa LE MALATTIE RARE OGNI MINUT0 NEL MONDO NASCONO 10 BAMBINI COME TOMMASO, AFFETTI DA UNA MALATTIA GENETICA RARA. La Formazione di Valore produce VALORE Rebis e Zeta

Dettagli

open minded crm for wide activities

open minded crm for wide activities open minded crm for wide activities il software per la gestione dei processi e crm direct marketing vendite assistenza il Business Process Management per aiutare le aziende ad automatizzare i processi

Dettagli

Digital marketing: scenari

Digital marketing: scenari Università Degli Studi Di Napoli Federico II Dipartimento di Scienze Sociali - Corso di Laurea in Culture Digitali e Della Comunicazione Digital marketing: scenari Dall Internet Marketing a Digital Marketing.

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

L evoluzione del consumatore Multicanale in Italia Giorgio Ferrari Media, Entertainment and Durables Industry Manager, Nielsen

L evoluzione del consumatore Multicanale in Italia Giorgio Ferrari Media, Entertainment and Durables Industry Manager, Nielsen L evoluzione del consumatore Multicanale in Italia Giorgio Ferrari Media, Entertainment and Durables Industry Manager, Nielsen Key findings 2007 Il contesto di riferimento La ricerca svolta nel 2007 ha

Dettagli

Interattività nel Processo d acquisto multicanale. Andrea Boaretto Head of Marketing Projects Politecnico di Milano

Interattività nel Processo d acquisto multicanale. Andrea Boaretto Head of Marketing Projects Politecnico di Milano Interattività nel Processo d acquisto multicanale Andrea Boaretto Head of Marketing Projects Politecnico di Milano KIDS Generazione 0-10 Milano, 10-11 maggio 2013 Agenda Mom is Social: all estero più di

Dettagli

/Creative agency for emerging media

/Creative agency for emerging media Nel 2002 quattro professionisti con esperienza decennale nella comunicazione danno vita a Imille, un agenzia creativa fortemente proiettata verso i media digitali. /Creative agency for emerging media Imille

Dettagli

Multichannel Customer Interaction

Multichannel Customer Interaction GRUPPO TELECOM ITALIA 18 aprile 2013 Multichannel Customer Interaction Market trends In 3 anni l uso del telefono come Customer Care si è più che dimezzato L uso del Telefono vale il 36% come media europea,

Dettagli

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Alessandro Musumeci Direttore Centrale Sistemi Informativi Roma, 18 aprile 2013 Ora esiste il Web 2.0: le persone al centro. Interconnesse Informate Disintermediate

Dettagli

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM RICONOSCERE I CLIENTI PROFITTEVOLI : GLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM DEFINIRE IL GRADO DI PROFITTABILITA DEL CLIENTE Avere un'organizzazione orientata al cliente

Dettagli

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione Raffaello Balocco Politecnico di Milano Agenda Investimenti in ICT e competitività Le ICT come reale leva strategica La

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

MENU SERVIZI. marketing esperienziale

MENU SERVIZI. marketing esperienziale MENU SERVIZI marketing esperienziale Le ultime tendenze e studi nel mondo del marketing e della comunie hanno decretati una sempre maggiore diffusione del Marketing Esperienziale. Un esperienza ricca di

Dettagli

Le idee per il tuo futuro: un business possibile!

Le idee per il tuo futuro: un business possibile! Le idee per il tuo futuro: un business possibile! Antonio Usai ausai@uniss.it Marketing strategico e sviluppo nuovi prodotti Dipartimenti di scienze economiche e aziendali Università degli Studi di Sassari

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

Il cliente al centro dell attenzione. I benefici del CRM BUSINESS

Il cliente al centro dell attenzione. I benefici del CRM BUSINESS Il cliente al centro dell attenzione Il Customer Relationship Management () è una strategia aziendale basata sul focus verso il Cliente Finale, che diventa centrale rispetto ai processi di business dell

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi

MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi 01 MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi Contenuti 1.0 1.1 1.2 Marketing Automation, un introduzione Cosa e quanto cambia in azienda Le prestazioni Le aziende che utilizzano la marketing

Dettagli

European Social Media and Email Monitor Il dialogo digitale con Facebook, Twitter, email & Co. in 6 Paesi Europei - Parte 1. Milano, novembre 2010

European Social Media and Email Monitor Il dialogo digitale con Facebook, Twitter, email & Co. in 6 Paesi Europei - Parte 1. Milano, novembre 2010 European Social Media and Email Monitor Il dialogo digitale con Facebook, Twitter, email & Co. in 6 Paesi Europei - Parte 1 Milano, novembre 2010 I 5 risultati chiave sul dialogo digitale Facebook, Twitter,

Dettagli

Reti commerciali e tecnologia: un binomio vincente?

Reti commerciali e tecnologia: un binomio vincente? Reti commerciali e tecnologia: un binomio vincente? Giuliano Noci giuliano.noci@polimi.it www.marketingreloaded.com Milano, 5 luglio 2007 Business Intelligence @ Work 1 Agenda Le evoluzioni nel sistema

Dettagli

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013 Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 INDAGINE Introduzione: obiettivi

Dettagli

Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili. Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi

Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili. Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi LA STRATEGIA DI INTERNET FASI DELLA STRATEGIA Analisi MARKETING Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi Posizionamento:

Dettagli

Destinazioni e comunicazione dell'esperienza turistica

Destinazioni e comunicazione dell'esperienza turistica Destinazioni e comunicazione dell'esperienza turistica 1 INDICE Rilevanza del tema Domande di ricerca Metodologia di ricerca Risultati: l indagine sui portali turistici regionali europei (2011) Conclusioni

Dettagli

La più facile e completa suite di programmi per la gestione del risparmio

La più facile e completa suite di programmi per la gestione del risparmio La più facile e completa suite di programmi per la gestione del risparmio Agenda Evoluzione del modello di servizio La suite Live Desk I singoli moduli Evoluzione del modello di servizio Fabbrica di prodotto

Dettagli

L impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency. Giovanni Pola Marketing & Sales Manager Connexia

L impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency. Giovanni Pola Marketing & Sales Manager Connexia Giovanni Pola Marketing & Sales Manager Connexia Premesse Il consumatore multicanale non è come te lo aspetti... 2 Premesse Le aziende non spendono abbastanza per raggiungere questo target. Perchè? Abbiamo

Dettagli

Multichannel Marketing

Multichannel Marketing Multichannel Marketing Implementazione e Misurazione 12 Dicembre 2014 Agenda Sessioni Survey sul contesto del Mercato Italiano Multichannel Marketing: i concetti chiave Le capabilities principali per poter

Dettagli

VERSO UN NUOVO ECOSISTEMA DELLA COMUNICAZIONE. Layla Pavone Presidente Centro Studi ASSOCOM

VERSO UN NUOVO ECOSISTEMA DELLA COMUNICAZIONE. Layla Pavone Presidente Centro Studi ASSOCOM VERSO UN NUOVO ECOSISTEMA DELLA COMUNICAZIONE Layla Pavone Presidente Centro Studi ASSOCOM Giuliano Noci Professore Ordinario di MarkeCng Politecnico di Milano e Presidente Explora @giuliano_noci Agenda

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

SCOPERTA UN ISOLA FELICE DI 5,5 MILIONI DI CONSUMATORI MULTICANALE. PER LE IMPRESE ORA INIZIA LA CACCIA AL TESORO

SCOPERTA UN ISOLA FELICE DI 5,5 MILIONI DI CONSUMATORI MULTICANALE. PER LE IMPRESE ORA INIZIA LA CACCIA AL TESORO SCOPERTA UN ISOLA FELICE DI 5,5 MILIONI DI CONSUMATORI MULTICANALE. PER LE IMPRESE ORA INIZIA LA CACCIA AL TESORO Nielsen, Nielsen Online, Connexia e la School of Management del Politecnico di Milano hanno

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento OBIETTIVI, STRATEGIE E TATTICHE DI MARKETING ON-LINE: L INTERNET MARKETING PLAN ORGANISMO BILATERALE

Dettagli

LE STRATEGIE DI MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero 1

LE STRATEGIE DI MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero 1 LE STRATEGIE DI MARKETING Prof. Giancarlo Ferrero 1 STRUTTURA DEL PIANO DI MARKETING SOMMARIO ANALISI SCELTE STRATEGICHE PROGRAMMI OPERATIVI CONTO ECONOMICO CONTROLLI Prof. Giancarlo Ferrero 2 LA SEGMENTAZIONE

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Roberta Minazzi. Dipartimento di Diritto, Economia e Culture Università degli Studi dell Insubria roberta.minazzi@uninsubria.it

Roberta Minazzi. Dipartimento di Diritto, Economia e Culture Università degli Studi dell Insubria roberta.minazzi@uninsubria.it Roberta Minazzi Dipartimento di Diritto, Economia e Culture Università degli Studi dell Insubria roberta.minazzi@uninsubria.it Quale direzione per lo sviluppo locale? 2 Quali saranno i consumatori del

Dettagli

CRM per il marketing associativo

CRM per il marketing associativo CRM per il marketing associativo Gestire le relazioni e i servizi per gli associati Premessa Il successo di un associazione di rappresentanza dipende dalla capacità di costituire una rete efficace di servizi

Dettagli

Il consumatore italiano e la multicanalità: scene da un matrimonio? Cetti Galante, The Nielsen Company

Il consumatore italiano e la multicanalità: scene da un matrimonio? Cetti Galante, The Nielsen Company Il consumatore italiano e la multicanalità: scene da un matrimonio? Cetti Galante, The Nielsen Company La relazione cliente azienda: tanti strumenti, tanti spartiti... rumore o sinfonia? 2007 2008 2009

Dettagli

I Principi di Marketing Management Filosofia e Funzione

I Principi di Marketing Management Filosofia e Funzione I Principi di Marketing Management Filosofia e Funzione 1 Che cosa si intende con il termine? Una lettura attraverso i grandi cambiamenti sociali, economici e i cambiamenti, last but not least, tecnologici

Dettagli

Il profilo degli intervistati

Il profilo degli intervistati Il profilo degli intervistati In quale classe di fatturato rientra la sua azienda? n. % Fino a 50 milioni di euro 17 20.7 Da 50 milioni di euro a 300 milioni di euro 23 28.0 Da 300 milioni di euro a 1.000

Dettagli

CRM: solo un inizio per la Customer Experience www.cdirectconsulting.it

CRM: solo un inizio per la Customer Experience www.cdirectconsulting.it CRM: solo un inizio per la Customer Experience www.cdirectconsulting.it Omar Zampollo INDICE CUSTOMER EXPERIENCE: DA SERVIZIO A ESPERIENZA CEM-CRM: il nuovo modo di intendere l organizzazione aziendale

Dettagli

Il backstage della multicanalità

Il backstage della multicanalità CDR - Claudio Dematté Research Il backstage della multicanalità Come integrare i processi fisici e digitali per una seamless customer experience. 4 novembre 2015 CDR - Claudio Dematté Research Integrated

Dettagli

Cap.5 La comunicazione di marketing. Corso di Comunicazione d impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.

Cap.5 La comunicazione di marketing. Corso di Comunicazione d impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb. Cap.5 La comunicazione di marketing Corso di Comunicazione d impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it La comunicazione di marketing: definizione Strumento di governo delle

Dettagli

Obiettivi Generali COS È

Obiettivi Generali COS È Obiettivi Generali COS È Una tecnologia attraverso la quale è possibile fare simulazioni di scenario per comprendere meglio le scelte di marketing e comunicazione. PERCHÈ La progressiva complessità di

Dettagli

Open minded Crm for wide activities

Open minded Crm for wide activities Open minded Crm for wide activities Il software per la gestione dei processi e crm SOFTWARE di ultima generazione per ottimizzare i processi operativi e produttivi della tua azienda Flyweb.it www.a3srl.it

Dettagli

Creare valore per il cliente. A) definire il target e la combinazione prezzo/benefici migliore rispetto ai competitori

Creare valore per il cliente. A) definire il target e la combinazione prezzo/benefici migliore rispetto ai competitori Creare valore per il cliente Significa: A) definire il target e la combinazione prezzo/benefici migliore rispetto ai competitori B) Gestire tutte le funzioni in modo che creino valore E un processo strategico,

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità Mario Massone fondatore Club CMMC 1) Il Marketing, nuova centralità: meno invasivo, più efficace 2) La customer experience, come

Dettagli

LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET

LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET Ezio Viola Co-Founder e General Manager The Innovation Group Elena Vaciago Research Manager The InnovationGroup 18 Dicembre

Dettagli

quando la comunicazione libera valore

quando la comunicazione libera valore Unified Communication & Collaboration: quando la comunicazione libera valore Alessandro Piva School of Management Politecnico di Milano Mail: alessandro.piva@polimi.it it 0 Il contesto Una definizione

Dettagli

PRESENTAZIONE Time & Mind

PRESENTAZIONE Time & Mind PRESENTAZIONE Time & Mind Febbraio 2008 Time & Mind srl C.so Svizzera, 185 10149 Torino T +39 011 19505938 www.timeandmind.com - info@timeandmind.com Ecosistemi Digitali al servizio delle aziende L agenzia

Dettagli

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato Le relazioni con il mercato 1 IL SISTEMA CLIENTE E IL PRESIDIO DELLA RELAZIONE CONSULENZIALE Nella situazione attuale, il venditore deve fornire un servizio sempre più di qualità, trasformandosi nel gestore

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

IL POSIZIONAMENTO ON-LINE: Come vogliamo

IL POSIZIONAMENTO ON-LINE: Come vogliamo LA STRATEGIA DI POSIZIONAMENTO ON-LINE IL POSIZIONAMENTO ON-LINE: Come vogliamo collocare il prodotto/servizio nel sistema di percezioni degli utenti rispetto alle varie alternative di scelta percepite

Dettagli

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile Saldo/lista movimenti c/c Ricarica cellulare Ricerca sportelli Bancomat/ATM più Ricerca filiali più vicine Bonifici e giroconti Saldo/lista movimenti conto Ricarica carta di credito prepagata Informazioni

Dettagli

Mettiamo la lente sui programmi di marketing delle imprese italiane

Mettiamo la lente sui programmi di marketing delle imprese italiane Mettiamo la lente sui programmi di marketing delle imprese italiane Andrea Boaretto Head of Marketing Projects School of Management Politecnico di Milano www.marketingreloaded.com Milano, 28 Novembre 2011

Dettagli

La multicanalità Ridisegno dei servizi e Lean CRM

La multicanalità Ridisegno dei servizi e Lean CRM La multicanalità Ridisegno dei servizi e Lean CRM Federico Butera e Sebastiano Di Guardo Aprile 2013 I costi del CRM sono insopportabili Il CRM e la gestione delle relazioni con i clienti/utenti sono un

Dettagli

Indagine su: L approccio delle aziende e delle associazioni nei confronti dell accessibilità dei siti web

Indagine su: L approccio delle aziende e delle associazioni nei confronti dell accessibilità dei siti web Indagine su: L approccio delle aziende e delle associazioni nei confronti dell accessibilità dei siti web Gennaio 2005 Indice Introduzione Obiettivo e metodologia dell indagine Composizione e rappresentatività

Dettagli

Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti

Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti I profondi e rapidi cambiamenti che in questi anni si sono manifestati in

Dettagli

ATM: strategie ed innovazioni

ATM: strategie ed innovazioni ATM: strategie ed innovazioni Business e tecnologie Gli investimenti delle banche in tecnologia e nello sviluppo del canale Atm devono andare in direzione non solo dell efficienza e del cost saving, ma

Dettagli

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line.

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. Introduzione Gli investimenti pubblicitari delle aziende si stanno

Dettagli

Le barriere all entrata

Le barriere all entrata Le barriere all entrata Derivano da: maggiori i costi minori ricavi della nuova entrante rispetto alle imprese già presenti nel settore Le nuove entranti devono considerare: Condizioni d ingresso: ostacoli

Dettagli

MEGA INTERNATIONAL MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY

MEGA INTERNATIONAL MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY MEGA INTERNATIONAL MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY 2 MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY Oggi il mondo del business è in rapida evoluzione. Le decisioni devono essere prese sempre più velocemente e sotto pressione.

Dettagli

Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato NetConsulting cube. 30 Settembre 2015 Università degli Studi di Camerino

Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato NetConsulting cube. 30 Settembre 2015 Università degli Studi di Camerino Costruire le Competenze Digitali per l Innovazione delle Imprese Il fabbisogno di nuove Competenze Digitali per la Digital Transformation delle aziende Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato NetConsulting

Dettagli

Marketing Il marketing operativo Introduzione al marketing mix

Marketing Il marketing operativo Introduzione al marketing mix Marketing Il marketing operativo Introduzione al marketing mix Ing Stefano Ferrari Sferrari@liuc.it Il marketing operativo Il marketing mix: Il Modello delle 4P Le altre P di marketing Modelli analitici

Dettagli

Programma di attività Linee Guida

Programma di attività Linee Guida Programma di attività Linee Guida SEZIONE INFORMATION TECHNOLOGY Augusto Coriglioni Il Lazio e Roma : Il nostro contesto Nel Lazio Industria significa in larga misura Manifatturiero; a Roma, Servizi; Complementarietà

Dettagli

L E-commerce per le imprese umbre: Nuove opportunità di vendita in Italia e nel Mondo

L E-commerce per le imprese umbre: Nuove opportunità di vendita in Italia e nel Mondo L E-commerce per le imprese umbre: Nuove opportunità di vendita in Italia e nel Mondo Giulio Finzi Segretario Generale Netcomm Perugia- 15 Dicembre 2011 La nostra missione è contribuire allo sviluppo dell

Dettagli

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini Vicenza, 5 marzo 2013 Relatore: FABIO VENTURI Consulente di direzione e formatore. Testimonianza:

Dettagli

Pubblica Amministrazione. Osservatorio OCAP. Innovazione e Agenda Digitale. Maria Cucciniello e Greta Nasi 20.02.2014

Pubblica Amministrazione. Osservatorio OCAP. Innovazione e Agenda Digitale. Maria Cucciniello e Greta Nasi 20.02.2014 Pubblica Amministrazione Osservatorio OCAP Innovazione e Agenda Digitale Maria Cucciniello e Greta Nasi 20.02.2014 Agenda Inquadramento del tema: le promesse dell agenda digitale L attuazione in Italia:

Dettagli

IL MARKETING ESPERIENZIALE

IL MARKETING ESPERIENZIALE Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia IL MARKETING ESPERIENZIALE a.a. 2011-2012 LE ORIGINI DEL MARKETING ESPERIENZIALE La pstmodernità: un nuovo scenario di riferimento - crollo

Dettagli

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT Introdurre nuove competenze e applicarle rapidamente al ruolo per ottenere risultati rapidi e tangibili sul business:

Dettagli

photo credits @jessicarone Quando i comportamenti social dei clienti diventano soluzioni di business

photo credits @jessicarone Quando i comportamenti social dei clienti diventano soluzioni di business photo credits @jessicarone Quando i comportamenti social dei clienti diventano soluzioni di business Non è una moda passeggera Il Social CRM è diventato un argomento di grande interesse nel 2011, con la

Dettagli

Area TREND MERCATI. TITOLO Osservatorio AISM Marketing B2B in Italia 2015. Fonte Elaborazione ANES su dati AISM 2015. Anno 2015. N. Doc B-2.

Area TREND MERCATI. TITOLO Osservatorio AISM Marketing B2B in Italia 2015. Fonte Elaborazione ANES su dati AISM 2015. Anno 2015. N. Doc B-2. Osservatorio AISM Marketing B2B in Italia 2015 8 Fonte Elaborazione ANES su dati AISM 2015 2 8 Executive Summary L Osservatorio AISM censisce ogni anno le abitudini di spesa dei marketer B2B in Italia;

Dettagli

PEOPLE STRATEGY 2014-2016 FARE LA DIFFERENZA

PEOPLE STRATEGY 2014-2016 FARE LA DIFFERENZA PEOPLE STRATEGY 2014-2016 FARE LA DIFFERENZA PEOPLE STRATEGY FARE LA DIFFERENZA 3 4 Marco Polo sta parlando della sua Venezia con il Kan Imperatore della Cina Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra.

Dettagli

Quanto sei pronto ad Innovare? Prime evidenze dal check-up dell innovazione. SDA Bocconi School of Managment

Quanto sei pronto ad Innovare? Prime evidenze dal check-up dell innovazione. SDA Bocconi School of Managment Quanto sei pronto ad Innovare? Prime evidenze dal check-up dell innovazione Paolo Pasini, Gianluca Salviotti SDA Bocconi School of Managment Copyright SDA Copyright Bocconi SDA 2006Bocconi 2006 1 Agenda

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Questa versione del programma è da intendersi come provvisoria Seguici e commenta su #dimensionesocial

Questa versione del programma è da intendersi come provvisoria Seguici e commenta su #dimensionesocial 8.15 9.15 Registrazione dei Partecipanti, Networking e Welcome Coffee nell Area Mee(a)ting 9.15 11.15 SESSIONE PLENARIA L onda d urto del 2.0 sui clienti, il business e la cultura aziendale i nuovi paradigmi

Dettagli

Accenture Innovation Center for Broadband

Accenture Innovation Center for Broadband Accenture Innovation Center for Broadband Il nostro centro - dedicato alla convergenza e alla multicanalità nelle telecomunicazioni - ti aiuta a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie broadband.

Dettagli

Le politiche di marketing nell industria turistica. Marketing mix e marketing relazionale totale

Le politiche di marketing nell industria turistica. Marketing mix e marketing relazionale totale Le politiche di marketing nell industria turistica. Marketing mix e marketing relazionale totale Lingue e Cultura per l Impresa Economia e Gestione delle Imprese Turistiche A.A. 2007-2008 Ddr Fabio Forlani

Dettagli

SCENARIO. Formazione Unindustria Treviso - Business 2.0 LAB

SCENARIO. Formazione Unindustria Treviso - Business 2.0 LAB BUSINESS 2.0 LAB Laboratorio operativo sui nuovi strumenti di Business, Marketing & Reputationper aumentare la visibilità e il potere attrattivo delle aziende SCENARIO Oggi il percorso di acquisto e informazione

Dettagli

Area organizzazione & IT: impatti critici e analisi di posizionamento. 28 Febbario 20131

Area organizzazione & IT: impatti critici e analisi di posizionamento. 28 Febbario 20131 Area organizzazione & IT: impatti critici e analisi di posizionamento 28 Febbario 20131 Agenda Gli impatti di Solvency 2 su Org & IT Risultati 2012 versus 2011 Sensitivity e reattività delle imprese alle

Dettagli

ObjectWay Group. Winning Software Solutions. ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria

ObjectWay Group. Winning Software Solutions. ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria Winning Software Solutions ObjectWay Group ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria Il Gruppo ObjectWay Il Gruppo ObjectWay, fondato nel 90, è il primo

Dettagli

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione -

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - Laboratorio operativo sugli strumenti di Business, Marketing & Reputation,per aumentare la visibilità e il potere attrattivo delle aziende on-line SCENARIO Ogni giorno

Dettagli

Come realizzare un progetto CRM eccellente

Come realizzare un progetto CRM eccellente Come realizzare un progetto CRM eccellente Andrea Farinet World Marketing & Sales Forum 2008 Milano, 18 giugno Come valorizzare strategia di marketing e strategia CRM? Di quale CRM hanno realmente bisogno

Dettagli

L ecommerce B2c e la multicanalità

L ecommerce B2c e la multicanalità L ecommerce B2c e la multicanalità Osservatorio ecommerce B2c Netcomm - School of Management Politecnico di Milano 27 Marzo 2014 Agenda L ecommerce B2c L approccio multicanale L Osservatorio Innovazione

Dettagli

APPLICAZIONI DI MARKETING CFU 10 Coordinatore: Prof. GIANNI COZZI. (ModuloTECNICA DELLA COMUNICAZIONE) CFU 5 Prof. Bruno Buzzo

APPLICAZIONI DI MARKETING CFU 10 Coordinatore: Prof. GIANNI COZZI. (ModuloTECNICA DELLA COMUNICAZIONE) CFU 5 Prof. Bruno Buzzo APPLICAZIONI DI MARKETING CFU 10 Coordinatore: Prof. GIANNI COZZI Gli studenti della laurea specialistica in General Management dovranno scegliere due moduli tra i cinque moduli (da 5 CFU ciascuno) sotto

Dettagli

FORMAZIONE E NETWORKING PER IL CUSTOMER EXPERIENCE MANAGEMENT IL PROGRAMMA 2015

FORMAZIONE E NETWORKING PER IL CUSTOMER EXPERIENCE MANAGEMENT IL PROGRAMMA 2015 FORMAZIONE E NETWORKING PER IL CUSTOMER EXPERIENCE MANAGEMENT IL PROGRAMMA 2015 COS É LA CX FACTORY CX Factory è un laboratorio di innovazione, informazioni aggiornate, formazione, networking, supporto

Dettagli

2. Chi sono i contatti principali della vostra organizzazione e chi dà l approvazione finale sul progetto? Nome Posizione E-mail Telefono

2. Chi sono i contatti principali della vostra organizzazione e chi dà l approvazione finale sul progetto? Nome Posizione E-mail Telefono 1. Qual è il nome della vostra azienda e il vostro URL attuale (o desiderato)? 2. Chi sono i contatti principali della vostra organizzazione e chi dà l approvazione finale sul progetto? Nome Posizione

Dettagli

Contact Center & CRM Forum 2014

Contact Center & CRM Forum 2014 17.6.2014 Contact Center & CRM Forum 2014 Come sviluppare e coordinare la convergenza dei diversi canali su un unico Contact Center? Best Practices di Multicanalità e Customer Experience. Agenda 1. Company

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale Macro descrizione del progetto Il progetto intende fornire alle amministrazioni locali gli strumenti per un ottimale governo dell erogazione dei servizi sui diversi canali e per la definizione di concrete

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli