Il giorno 24 luglio 2008, in Roma. tra. Premesso che

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il giorno 24 luglio 2008, in Roma. tra. Premesso che"

Transcript

1 ACCORDO PER IL PASSAGGIO DEI QUADRI DIRETTIVI E DEL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIONALI DELLA CASSA DEPOSIT I E PRESTITI SOCIETÀ PER AZIONI AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I QUADRI DIRETTIVI E PER IL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIONALI DIPENDENTI DALLE IMPRESE CREDITIZIE, FINANZIARIE E STRUMENTALI Il giorno 24 luglio 2008, in Roma tra Cassa Depositi e Prestiti S.p.a., assistita dall ABI Fabi Fiba-Cisl Fisac-Cgil Sinfub Ugl-credito Uilca e Premesso che in attuazione di quanto disposto dall art. 5 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, la Cassa Depositi e Prestiti (nel prosieguo CDP) è stata trasformata in società per azioni a far data dal 12 dicembre 2003; le Parti ritengono opportuno adottare per tutto il personale interessato della CDP il contratto collettivo nazionale di lavoro per i quadri direttivi e per il personale delle aree professionali dipendenti dalle imprese creditizie, finanziarie e strumentali dell 8 dicembre 2007 (di seguito CCNL ABI) e i successivi rinnovi stipulati tra ABI e le Organizzazioni sindacali di categoria; nel corso della trattativa che ha portato alla firma del presente accordo, la CDP ha rappresentato a tutte le OO.SS. la volontà di ritenere estinti, alla data di entrata in vigore del presente accordo, gli accordi collettivi o gli usi aziendali relativi ad ogni trattamento fin qui praticato al personale interessato di CDP, fermo quanto previsto dagli articoli che seguono; le Parti, con il presente accordo, hanno inteso regolare il passaggio dalla disciplina contrattuale del CCNL per i quadri direttivi ed il personale delle aree professionali

2 2/7 della Cassa Depositi e Prestiti a quella del CCNL ABI. Tutto ciò premesso, le Parti convengono e stipulano quanto segue: ART. 1 Disciplina applicabile La premessa costituisce parte integrante del presente accordo. Fatto salvo quanto previsto dagli articoli seguenti, a far tempo dalla data di decorrenza del presente accordo ai quadri direttivi ed al personale inquadrato nelle aree professionali della CDP si applica il CCNL ABI, e i successivi rinnovi, nonché ogni altra pattuizione collettiva, tempo per tempo vigente, stipulata da ABI con le Organizzazioni sindacali di categoria. In particolare ci si riferisce all accordo sulle libertà sindacali del 13 dicembre Tale accordo costituisce una normazione che, ad integrazione dei contratti collettivi o delle norme che regolano i rapporto di lavoro, disciplina, con riferimento alle varie categorie di personale destinatarie, la materia dei diritti e delle relazioni sindacali nel settore delle aziende di credito, finanziarie e strumentali. Detta normativa è unitaria e inscindibile per ogni sua parte e non può essere comunque derogata dai destinatari dell accordo. A far tempo dalla predetta data di stipula ogni trattamento fin qui praticato per tutto il personale interessato in base ad accordi collettivi o usi aziendali è abolito e sostituito dalle previsioni contenute nel presente accordo. ART. 2 Inquadramento Il personale in servizio presso la CDP alla data di stipula del presente accordo, tenuto conto delle mansioni prevalentemente espletate all atto del passaggio, verrà collocato nei livelli retributivi dei quadri direttivi e delle aree professionali di cui al CCNL ABI secondo la tabella di corrispondenza allegata (Allegato n. 1). Al personale attualmente inquadrato, secondo la classificazione in essere presso la CDP, nei livelli super lo stipendio in atto alla data di stipula del presente accordo viene mantenuto e incrementato nelle medesime percentuali e con le medesime decorrenze previste dal CCNL ABI per l inquadramento di riferimento, secondo la tabella allegata (Allegato n. 2). NORMA TRANSITORIA Le Parti si incontreranno entro il 31 dicembre 2008 per una verifica sullo stato di applicazione da parte di CDP della normativa sugli inquadramenti contenuta nel CCNL ABI.

3 3/7 Qualora da tale verifica dovessero eventualmente derivare nuovi e superiori inquadramenti, gli stessi costituiranno per gli interessati trattamento di miglior favore e nei loro confronti non troverà applicazione quanto previsto al successivo articolo 3. ART. 3 Automatismi Fatto salvo quanto previsto all articolo che precede, nei confronti del personale in servizio presso la CDP alla data di stipula del presente accordo continuerà a trovare applicazione fino al 31 dicembre 2014 la normativa di cui agli artt. 18 e 42 del CCNL della CDP del 2 febbraio A far tempo dal 1 gennaio 2015 tale disciplina troverà applicazione unicamente per l automatismo in corso di maturazione alla predetta data e potrà produrre solo effetti economici, senza modifiche inquadramentali. ART. 4 Orario di lavoro L orario di lavoro del personale della CDP inquadrato nelle aree professionali è fissato in 37 ore settimanali, articolate dal lunedì al giovedì dalle ore 7.45 alle ore 16.00; il venerdì dalle ore 7.45 alle ore E possibile adottare l orario flessibile con fascia di entrata fino alle ore 9.15 e recupero dei relativi tempi in uscita, secondo la regolamentazione in atto aziendalmente alla data di stipulazione del presente accordo. CHIARIMENTO A VERBALE Le Parti chiariscono che quanto convenuto in merito alla fissazione in 37 ore della durata settimanale dell orario di lavoro costituisce esercizio dell opzione a favore dei lavoratori di cui al comma 2 dell art. 94 del CCN ABI, con la conseguenza che al personale di CDP inquadrato nelle aree professionali non verranno riversate in banca delle ore le 23 ore annuali di riduzione di orario previste dal secondo alinea del citato art. 94, comma 2, fermo per ogni altro aspetto quanto previsto dal CCNL ABI in materia. ART. 5 Prestazione lavorativa dei quadri direttivi In ragione dell applicazione ai quadri direttivi, a far tempo dal 1 ottobre 2008, della normativa sulla prestazione lavorativa di cui all art. 81 del CCNL ABI, in sostituzione di quella sull orario di lavoro aziendalmente in atto alla predetta data, le Parti convengono che:

4 4/7 ai quadri direttivi di livello retributivo B (terzo livello retributivo ABI secondo la tabella di corrispondenza allegata) in servizio alla data di stipulazione del presente accordo viene corrisposto un assegno ad personam, non rivalutabile ed assorbibile in caso di avanzamento di carriera, di lordi annui. Ai quadri direttivi di livello retributivo A (quarto livello retributivo ABI secondo la tabella di corrispondenza allegata) in servizio alla data di stipulazione del presente accordo viene corrisposto un assegno ad personam, non rivalutabile ed assorbibile in caso di avanzamento di carriera, di lordi annui. A far tempo dal 1 gennaio 2009: ART. 6 Ferie I quadri direttivi in servizio alla data di stipulazione del presente accordo conservano il diritto per ogni anno di servizio, di 28 giorni lavorativi; tale dotazione è pari a 26 giorni lavorativi per i primi tre anni di servizio. Il personale inquadrato nelle aree professionali, in servizio alla data di stipulazione del presente accordo, conserva il diritto ad un periodo di ferie, per ogni anno di servizio, di 27 giorni lavorativi; tale dotazione è pari a 25 giorni lavorativi per i primi tre anni di servizio. In caso di promozione di tale personale alla categoria dei quadri direttivi, trova applicazione l alinea che precede. CHIARIMENTO A VERBALE Le Parti chiariscono che per il personale inquadrato nelle aree professionali l assorbimento di una giornata di ferie rispetto a quanto previsto dalla disciplina in atto aziendalmente alla data di stipulazione del presente accordo deriva dal riconoscimento, in ragione d anno, della giornata di riduzione di orario di cui all art. 94, comma 6 del CCNL ABI. ART. 7 Permessi Al personale in servizio alla data di stipulazione del presente accordo possono essere concessi a domanda dell interessato: tre giorni di permesso all anno per particolari motivi personali opportunamente documentati; o familiari nove ore di permesso all anno per visite mediche specialistiche opportunamente documentate. Nei confronti del personale inquadrato nelle aree professionali, in servizio alla data di

5 5/7 stipulazione del presente accordo, nonché nei confronti del personale, da inquadrare nelle aree professionali, assunto successivamente alla stipulazione del presente accordo continua a trovare applicazione la disciplina di cui all art. 29, punto n. 10 del CCNL della CDP del 2 febbraio 2005 e l accordo del 24 giugno 2008 relativo ai permessi brevi. Nei confronti del personale in servizio alla data di stipulazione del presente accordo, nonché di quello assunto successivamente, trova applicazione l art. 33, comma 2, lett. c) e d) del CCNL della CDP del 2 febbraio ART. 8 Assenze per malattia e infortunio sul lavoro- Periodo di comporto Nei confronti del personale in servizio alla data di stipulazione del presente accordo, nonché di quello assunto successivamente, trova applicazione quanto disposto dall art. 30, commi, da 1 a 5, da 7 a 11, da 13 a 14, da 17 a 20, del CCNL della CDP del 2 febbraio ART. 9 Struttura retributiva A far tempo dal 1 ottobre 2008 la struttura del trattamento economico del personale della CDP è costituita dallo stipendio, dagli scatti di anzianità, dall importo ex ristrutturazione tabellare per ciascuno scatto di anzianità. Il trattamento stesso viene suddiviso per 13 mensilità. Nei confronti del personale, in servizio alla data di stipulazione del presente accordo, viene conservato il premio mensile di cui all art. 39 lettera e) del CCNL della CDP negli attuali importi annui riportati nella tabella allegata (Allegato n. 3). Viene altresì mantenuto, nei soli confronti degli attuali percettori, l assegno personale ex accordo 02/02/2005 non riassorbibile e non rivalutabile, di cui all art. 43, comma 1, nonché l assegno di riequilibrio, riassorbibile in caso di avanzamento di carriera e non rivalutabile, di cui al successivo comma 3, del CCNL della CDP. NORMA TRANSITORIA Al personale in servizio alla data di stipulazione del presente accordo, verrà erogata entro il mese di ottobre 2008, l una tantum per il periodo alle condizioni stabilite dal CCNL ABI e secondo gli importi di cui alla tabella allegata (Allegato n. 4). Trova altresì applicazione la Norma transitoria di cui all art. 41 del CCNL ABI. Verranno inoltre corrisposti entro il medesimo termine gli arretrati rivenienti dall applicazione dalle nuove tabelle del CCNL ABI.

6 6/7 ART. 10 Scatti di anzianità Al personale in servizio alla data di stipulazione del presente accordo viene mantenuto il numero di scatti di anzianità già maturato sulla base della disciplina CDP. A far tempo dalla predetta data nei confronti di tale personale troverà applicazione la disciplina in materia di scatti di anzianità prevista dal CCNL ABI con il limite massimo complessivo di 8 scatti per il personale delle aree professionali e per i quadri direttivi di 1 e 2 livello retributivo e di 7 scatti per i quadri direttivi di 3 e 4 livello retributivo. Per coloro che avessero in corso di maturazione il primo scatto di anzianità, lo stesso verrà riconosciuto con cadenza triennale. ART. 11 Buono Pasto Al personale in servizio alla data di stipulazione del presente accordo, nonché a quello assunto successivamente, l azienda corrisponde un buono pasto alle condizioni di cui all art 20 del CCNL della CDP del 2 febbraio ART. 12 Contrattazione integrativa Le Parti si impegnano a dare applicazione a quanto previsto dall art. 26 del CCNL ABI entro 12 mesi dalla stipula del presente accordo, fatta eccezione per la previdenza complementare in considerazione di quanto previsto dall articolo che segue. Nel frattempo restano applicabili i trattamenti previsti dall accordo del 24 ottobre ART. 13 Previdenza complementare In deroga a quanto previsto dall articolo 3, dell accordo aziendale del 23 novembre 2006 relativo all avvio della previdenza complementare in CDP, a favore del personale assunto successivamente alla stipula del presente accordo, il contributo aziendale di cui alla lettera a) è elevato al 3%, ferma restando al 2% la quota di contribuzione minima a carico del lavoratore, di cui alla lettera b) del medesimo articolo 3. Nei confronti del personale di cui all art. 9, 3 comma del presente accordo, in considerazione di quanto già previsto dall art. 4, 4 comma dell accordo 24 ottobre 2006, sulla quota di retribuzione relativa all assegno personale non riassorbibile, di cui all art. 43, comma 1, del CCNL CDP, la percentuale di contribuzione a carico della CDP è incrementata di un ulteriore 6%.

7 7/7 ART. 14 Decorrenza Il presente accordo decorre dal 1 agosto 2008 salvo quanto previsto in singole norme. ALLEGATI k:\aas\manna\vannuccini\accordocdp4.doc La CDP si riserva di sottoporre il presente accordo al Consiglio di Amministrazione della Società.

8

9

10

11

t r a le Delegazioni Sindacali di Banca Popolare di Vicenza di Dircredito, Fabi, Fiba-Cisl, Fisac-Cgil, Sinfub, Uil.C.A., UGL, P r e m e s s o c h e

t r a le Delegazioni Sindacali di Banca Popolare di Vicenza di Dircredito, Fabi, Fiba-Cisl, Fisac-Cgil, Sinfub, Uil.C.A., UGL, P r e m e s s o c h e II giorno 8 dicembre 2007, in Bergamo t r a UBI Banca S.c.p.a. Banca Popolare di Bergamo S.p.A. Banco di Brescia S.p.A. Banca Popolare Commercio & Industria S.p.A. di seguito Cedente, Banca Popolare di

Dettagli

Tra. -Banca Popolare dell Emilia Romagna Soc. Coop, anche in veste di capogruppo BPER (di seguito per brevità BPER);

Tra. -Banca Popolare dell Emilia Romagna Soc. Coop, anche in veste di capogruppo BPER (di seguito per brevità BPER); Il giorno 18 novembre 2010, in Modena Tra Le Aziende: -Banca Popolare dell Emilia Romagna Soc. Coop, anche in veste di capogruppo BPER (di seguito per brevità BPER); - Banca CRV Cassa di Risparmio di Vignola

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 In data 11 ottobre 2006 alle ore 11.00 ha avuto luogo l incontro per la

Dettagli

Incontro tecnico di approfondimento per l applicazione del nuovo CCNL Assofarm 2013 Allegato 1

Incontro tecnico di approfondimento per l applicazione del nuovo CCNL Assofarm 2013 Allegato 1 Incontro tecnico di approfondimento per l applicazione del nuovo CCNL Assofarm 2013 Allegato 1 Roma, 23 settembre 2013 Passaggio da CCNL 2007 a CCNL 2013 (per chi non ha adottato il regolamento) B1. Salvaguardia

Dettagli

ACCORDO FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI WEBANK S.P.A. IN BANCA POPOLARE DI MILANO SOC. COOP. A R.L. E CONSEGUENTE RIORGANIZZAZIONE.

ACCORDO FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI WEBANK S.P.A. IN BANCA POPOLARE DI MILANO SOC. COOP. A R.L. E CONSEGUENTE RIORGANIZZAZIONE. ACCORDO FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI WEBANK S.P.A. IN BANCA POPOLARE DI MILANO SOC. COOP. A R.L. E CONSEGUENTE RIORGANIZZAZIONE In Milano, il giorno 21 novembre 2014 Tra Banca Popolare di Milano Soc.

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. tra. premesso che

VERBALE DI ACCORDO. tra. premesso che VERBALE DI ACCORDO Il giorno 22 aprile 2010, in Siena tra Banca CR Firenze S.p.A. (di seguito CRF) Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. (di seguito BMPS) e le sottoscritte Organizzazioni Sindacali premesso

Dettagli

Studi Professionali, Accordo rinnovo CCNL - 1.10.1999-30.09.2003

Studi Professionali, Accordo rinnovo CCNL - 1.10.1999-30.09.2003 Studi Professionali, Accordo rinnovo CCNL - 1.10.1999-30.09.2003 VERBALE DI ACCORDO Il giorno 24 ottobre 2001, presso la sede della FEDERNOTAI in Roma, Via Flaminia 162 Tra Consilp-Confprofessioni rappresentata

Dettagli

REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI

REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI Emittente: Direzione Centrale Risorse Umane Destinatari: Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Group Services Banche della Divisione Banca dei Territori con l esclusione di

Dettagli

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA PARTI CONTRAENTI Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil DATA DI STIPULA 3 febbraio 2008 FINALITÀ

Dettagli

VERBALE DI INCONTRO DI VERIFICA. Il giorno 29 giugno 2013 in Tresivio. tra

VERBALE DI INCONTRO DI VERIFICA. Il giorno 29 giugno 2013 in Tresivio. tra VERBALE DI INCONTRO DI VERIFICA Il giorno 29 giugno 2013 in Tresivio tra Credito Valtellinese S.c., Banca Capogruppo dell omonimo Gruppo bancario, Credito Siciliano S.p.A., Carifano S.p.A., Bankadati Soc.Cons.P.A.,

Dettagli

e p.c. OGGETTO: CCNL del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali - quadriennio giuridico 2006/2009 e biennio economico 2006/2007.

e p.c. OGGETTO: CCNL del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali - quadriennio giuridico 2006/2009 e biennio economico 2006/2007. istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa Tel. 0651017626 Fax. 0651017625 e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it ROMA, 15/07/2008

Dettagli

ACCORDO AZIENDALE INTEGRATIVO DELL ACCORDO DI CONFLUENZA AL CCNL AUTORIMESSE E NOLEGGIO AUTO

ACCORDO AZIENDALE INTEGRATIVO DELL ACCORDO DI CONFLUENZA AL CCNL AUTORIMESSE E NOLEGGIO AUTO ACCORDO AZIENDALE INTEGRATIVO DELL ACCORDO DI CONFLUENZA AL CCNL AUTORIMESSE E NOLEGGIO AUTO Addì 2 maggio 2007 Tra ACI Global SpA, rappresentata dalla Dott.ssa I. Galmozzi e dalla Dott.ssa N. Caprioli,

Dettagli

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato Contratto Collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle Istituzioni e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione per il biennio economico 2008-2009 Il giorno 13.05.2009 alle

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. Premesso che

VERBALE DI ACCORDO. Premesso che VERBALE DI ACCORDO Il giorno 1 agosto 2001, in Milano tra BANCA CARIGE S.p.A. IntesaBci S.p.A. Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. Biverbanca S.p.A. Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno S.p.A.

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO relativo al personale del comparto università per il biennio economico 2004\2005

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO relativo al personale del comparto università per il biennio economico 2004\2005 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO relativo al personale del comparto università per il biennio economico 2004\2005 Il giorno 28 marzo 2006, alle ore 10, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo

Dettagli

IPOTESI DI ACCORDO NAZIONALE INTERFEDERALE. tra

IPOTESI DI ACCORDO NAZIONALE INTERFEDERALE. tra IPOTESI DI ACCORDO NAZIONALE INTERFEDERALE Il 22 giugno 2000, in Roma tra la FEDERAZIONE ITALIANA IMPRESE PUBBLICHE GAS, ACQUA E VARIE (FEDERGASACQUA) rappresentata da Paola Giuliani, Luigi Casalini, Marino

Dettagli

Verbale di Accordo. Capitalia S.p.A., Banca di Roma S.p.A., Banco di Sicilia S.p.A, Bipop Carire S.p.A e Capitalia Informatica S.p.A.

Verbale di Accordo. Capitalia S.p.A., Banca di Roma S.p.A., Banco di Sicilia S.p.A, Bipop Carire S.p.A e Capitalia Informatica S.p.A. Verbale di Accordo Il giorno 30 dicembre 2004 tra Capitalia S.p.A., Banca di Roma S.p.A., Banco di Sicilia S.p.A, Bipop Carire S.p.A e Capitalia Informatica S.p.A. e - le Segreterie Nazionali - le Segreterie

Dettagli

REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI

REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI Emittente: Direzione Centrale Personale Destinatari: Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Group Services Banca dell Adriatico Banco di Napoli Banca di Trento e Bolzano Cassa

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

Rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi.

Rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi. Circolare n.3/2011 Rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi. Il 6 aprile 2011 la Confcommercio insieme alla Fisascat Cisl e la Uiltucs Uil ha sottoscritto

Dettagli

ACCORDO. Il giorno.2007, In Padova. tra. la ROMA SERVIZI INFORMATICI S.P.A. (di seguito R.S.I. )

ACCORDO. Il giorno.2007, In Padova. tra. la ROMA SERVIZI INFORMATICI S.P.A. (di seguito R.S.I. ) ACCORDO Il giorno.2007, In Padova la (di seguito Banca ); la (di seguito R.S.I. ) tra e le SEGRETERIE NAZIONALI, le SEGRETERIE DEGLI ORGANI DI COORDINAMENTO e le RAPPRESENTANZE SINDACALI AZIENDALI di Padova

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. In data 4 aprile 2008

VERBALE DI ACCORDO. In data 4 aprile 2008 In data 4 aprile 2008 VERBALE DI ACCORDO tra la Banca CARIGE S.p.A., rappresentata dai Signori: Giacomo OTTONELLO, Vice Direttore Generale, Sergio DONEGA, Direttore Centrale, con l assistenza di Luciano

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

Il giorno 8 luglio 2011, in Brescia Tra Il Banco di Brescia SPA

Il giorno 8 luglio 2011, in Brescia Tra Il Banco di Brescia SPA Il giorno 8 luglio 2011, in Brescia Tra Il Banco di Brescia SPA La Delegazione Sindacale Aziendale composta da: DIRCREDITO/FD FABI FIBA/CISL FISAC/CGIL SINFUB UILCA e Premesso che: con lettera del 16 marzo

Dettagli

Capitalia Solutions: firmato l accordo.

Capitalia Solutions: firmato l accordo. www.fabi.it Capitalia Solutions: firmato l accordo. Dopo due giorni di trattativa ininterrotta raggiunto l accordo tra la delegazione FABI e Capitalia sulla cessione dei rami aziendali di Banca di Roma,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 186/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 25 luglio 2007

RISOLUZIONE N. 186/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 25 luglio 2007 RISOLUZIONE N. 186/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 luglio 2007 OGGETTO: Trattamento fiscale applicabile alle prestazioni erogate dal fondo integrativo dell ENEL ai propri dipendenti

Dettagli

Ipotesi di accordo per il nuovo CCNL A.S.SO.FARM. del 22 luglio 2013. Roma, 31 luglio 2013

Ipotesi di accordo per il nuovo CCNL A.S.SO.FARM. del 22 luglio 2013. Roma, 31 luglio 2013 Ipotesi di accordo per il nuovo CCNL A.S.SO.FARM. del 22 luglio 2013 Roma, 31 luglio 2013 1. Un nuovo contratto L accordo in oggetto (pur garantendo una continuità economica con il precedente CCNL a mezzo

Dettagli

Strumenti di lavoro n.6

Strumenti di lavoro n.6 1 Strumenti di lavoro n.6 a cura della FISAC-CGIL in UniCredit Focalizzazione su alcuni aspetti specifici legati alle Intese 28.06.2014 relative al Piano Strategico 2018 del Gruppo UniCredit - perimetro

Dettagli

Verbale di accordo. tra. premesso che

Verbale di accordo. tra. premesso che Verbale di accordo In Milano, il 29 maggio 2008 - Intesa Sanpaolo, anche in qualità di Capogruppo - le Delegazioni di Gruppo DIRCREDITO-FD, FABI, FALCRI, FIBA/CISL, FISAC/CGIL, SILCEA, SINFUB, UGL CREDITO

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto l articolo 3 della legge 29 maggio 1982, n. 297; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252; Visto l articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre

Dettagli

IL RINNOVO DEL 9 LUGLIO TUTTE LE NOVITÀ

IL RINNOVO DEL 9 LUGLIO TUTTE LE NOVITÀ IL RINNOVO DEL 9 LUGLIO TUTTE LE NOVITÀ Il rinnovo del ccnl 28 maggio 2012 sottoscritto in data 9 luglio 2015, contiene novità di rilievo, come si illustra di seguito. DECORRENZA E DURATA (Art. 203) Il

Dettagli

RINNOVO DEL CCNL LOGISTICA, TRASPORTO E SPEDIZIONE

RINNOVO DEL CCNL LOGISTICA, TRASPORTO E SPEDIZIONE RINNOVO DEL CCNL LOGISTICA, TRASPORTO E SPEDIZIONE In data 1 agosto 2013 è stato rinnovato il CCNL, scaduto il 31 dicembre 2012. Sul piano economico, l Accordo prevede, per il triennio 2013-2015, un aumento

Dettagli

COMUNICATO. Nella tarda serata del 18 giugno si è conclusa la trattativa raggiungendo una intesa sull ipotesi di rinnovo.

COMUNICATO. Nella tarda serata del 18 giugno si è conclusa la trattativa raggiungendo una intesa sull ipotesi di rinnovo. COMUNICATO Il giorno 17 giugno è ripresa la trattativa per il rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale del Gruppo Allianz ed è proseguita il giorno successivo con l intento di giungere ad una fase finale.

Dettagli

Contratto integrativo aziendale

Contratto integrativo aziendale Contratto integrativo aziendale Per il personale delle aree professionali e per i quadri direttivi di UniCredit Banca Mobiliare S.p.A. Stipulato in Milano il 14 novembre 2002 1 CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 14

NOTA OPERATIVA N. 14 Roma, 18 novembre 2004 DIREZIONE CENTRALE DELLE PRESTAZIONI DI FINE SERVIZIO E PREVIDENZA COMPLEMENTARE UFFICIO I Prestazioni di Fine Servizio Ai Dirigenti Generali Centrali e Compartimentali Ai Dirigenti

Dettagli

DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010

DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010 DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010 In data 21 Dicembre 2009, alle ore 10.30, presso la Sala Riunioni dell A.S.L.

Dettagli

Coordinamenti RSA Banca Monte dei Paschi di Siena SPA ACCORDO SU CESSIONE SPORTELLI MPS A BANCA CR FIRENZE

Coordinamenti RSA Banca Monte dei Paschi di Siena SPA ACCORDO SU CESSIONE SPORTELLI MPS A BANCA CR FIRENZE Coordinamenti RSA Banca Monte dei Paschi di Siena SPA ACCORDO SU CESSIONE SPORTELLI MPS A BANCA CR FIRENZE Il giorno 22 aprile 2010, a Siena, alla presenza dei responsabili del personale e delle relazioni

Dettagli

ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO 5 DICEMBRE 2007 PER I DIRIGENTI DELLE PICCOLE E MEDIE AZIENDE INDUSTRIALI

ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO 5 DICEMBRE 2007 PER I DIRIGENTI DELLE PICCOLE E MEDIE AZIENDE INDUSTRIALI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO 5 DICEMBRE 2007 PER I DIRIGENTI DELLE PICCOLE E MEDIE AZIENDE INDUSTRIALI Addì, 22 dicembre 2010, in Roma CONFAPI FEDERMANAGER e Premesso

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 In data 1 giugno 2004 alle ore 11.00 ha avuto luogo l incontro per

Dettagli

LAVORO/CONTRATTO/RELAZIONI SINDACALI

LAVORO/CONTRATTO/RELAZIONI SINDACALI SCIOPERO Il 23 gennaio 2001 è stato sottoscritto da ABI e dalle Organizzazioni sindacali l accordo per la regolamentazione dell esercizio del diritto di sciopero nel settore del credito di cui si riporta

Dettagli

LE PENSIONI NEL 2006 PREVIDENZA

LE PENSIONI NEL 2006 PREVIDENZA LE PENSIONI NEL 2006 Gli aggiornamenti sugli aspetti di maggior interesse della normativa previdenziale Inps Daniela Fiorino TETTO DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE Secondo l art., comma 1, della legge 29/5/82,

Dettagli

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.00, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.00, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato Contratto Collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle Istituzioni e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione per il quadriennio normativo 2006-2009 ed il biennio economico

Dettagli

BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA SPA VERBALE DI ACCORDO. Sommario

BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA SPA VERBALE DI ACCORDO. Sommario BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA SPA VERBALE DI ACCORDO Sommario Art. 1 - Inquadramenti 2 GESTORE SMALL BUSINESS - HUNTER 2 ACCOUNT MANAGER CORPORATE - HUNTER 2 RESPONSABILE AREA OPERATIVA - (RAO)

Dettagli

ACCORDO DI RINNOVO DEL CCNL 12 FEBBRAIO 2005 PER I QUADRI DIRETTIVI E PER IL PERSONALE

ACCORDO DI RINNOVO DEL CCNL 12 FEBBRAIO 2005 PER I QUADRI DIRETTIVI E PER IL PERSONALE ACCORDO DI RINNOVO DEL CCNL 12 FEBBRAIO 2005 PER I QUADRI DIRETTIVI E PER IL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIO NALI DIPENDENTI DALLE IMPRESE CREDITIZIE, FINANZIARIE E STRUMENTALI DIRCREDITO-FD F FALCRI FIBA-CISL

Dettagli

Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004

Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004 Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004 CCNL per il personale non dirigente della Cassa Depositi e Prestiti - biennio contrattuale 2002-2003 (S.G. G.U. n. 147 del 25 giugno 2004)

Dettagli

CIRCOLARE n. 28 bis / 2013. RINNOVO CCNL METALMECCANICI CONFAPI del 29/07/2013

CIRCOLARE n. 28 bis / 2013. RINNOVO CCNL METALMECCANICI CONFAPI del 29/07/2013 Terrazzini & partners consulenti del lavoro p.i./c.f. 05505810969 www.terrazzini.it Via Campanini n.6 20124 Milano Via Marsala n.29 26900 Lodi Via De Amicis n.10 27029 Vigevano t. +39 02 6773361 f. +39

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE REGOLE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 252/05

LA NUOVA DISCIPLINA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE REGOLE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 252/05 POSTE ITALIANE LA NUOVA DISCIPLINA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE REGOLE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 252/05 La presente informativa è stata redatta da Poste

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI 1 Il giorno 12 settembre 2008, tra l AVIS Nazionale - Associazione

Dettagli

Verbale di Accordo sul Premio Una Tantum di Produttività 2014

Verbale di Accordo sul Premio Una Tantum di Produttività 2014 Verbale di Accordo sul Premio Una Tantum di Produttività 2014 In data 8 ottobre 2015, in Bologna UniCredit e le Aziende del Gruppo e le Delegazioni di Gruppo delle Organizzazioni Sindacali premesso che:

Dettagli

SEGRETERIA CENTRALE FABI

SEGRETERIA CENTRALE FABI SEGRETERIA CENTRALE FABI Gennaio 2008 BNL 1 IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO NELSETTOREDELCREDITO Il D. Leg.vo n. 276 del 10/09/2003 ha introdotto una nuova disciplina dell apprendistato, regolamentando la

Dettagli

FONDO DI SOLIDARIETÀ PER LE IMPRESE DEL CREDITO: I CHIARIMENTI DELL INPS

FONDO DI SOLIDARIETÀ PER LE IMPRESE DEL CREDITO: I CHIARIMENTI DELL INPS INFORMATIVA N. 187 13 MAGGIO 2015 Previdenziale FONDO DI SOLIDARIETÀ PER LE IMPRESE DEL CREDITO: I CHIARIMENTI DELL INPS INPS, Circolare n. 90 del 6 maggio 2015 Con Decreto interministeriale n. 83486 del

Dettagli

Accordo Quadro 30/09/2014

Accordo Quadro 30/09/2014 Accordo Quadro 30/09/2014 Nella tarda serata del 30/09/2014 è stata raggiunta un ipotesi di Accordo tra le OO.SS. e l Azienda in relazione alle ricadute sul Personale del Gruppo derivanti dall applicazione

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI 2 BIENNIO ECONOMICO 2000-2001

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI 2 BIENNIO ECONOMICO 2000-2001 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI 2 BIENNIO ECONOMICO 2000-2001 Pag. 2 In data 24 ottobre 2002 alle ore 10,30 ha avuto luogo l'incontro

Dettagli

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058)

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058) Fino al 3//007 Riforma delle pensioni (3/5/004 - A.S. 058) Rimangono fermi i requisiti contributivi e di età per la pensione d anzianità L attuale norma prevede 35 anni di contributi e 57 di età oppure

Dettagli

Intesa in materia di Previdenza e Assistenza

Intesa in materia di Previdenza e Assistenza Intesa in materia di Previdenza e Assistenza 1 In Verona, il giorno 18 luglio 2002 per quanto specificamente attiene alla prima sezione della presente intesa: tra da una parte le seguenti Società: - Banco

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO DEI MINISTERI AREA DELLA DIRIGENZA PARTE ECONOMICA - BIENNIO 1996-1997

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO DEI MINISTERI AREA DELLA DIRIGENZA PARTE ECONOMICA - BIENNIO 1996-1997 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO DEI MINISTERI AREA DELLA DIRIGENZA PARTE ECONOMICA - BIENNIO 1996-1997 Art. 1 Durata e decorrenza del contratto biennale 1. Il presente contratto biennale

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252, ed, in particolare, gli articoli 8, concernente l espressione della volontà del lavoratore circa la destinazione

Dettagli

Dal 1 agosto 2013 il contratto del Credito ABI è il contratto applicato a tutti i dipendenti AgosDucato e non più solo il contratto di riferimento.

Dal 1 agosto 2013 il contratto del Credito ABI è il contratto applicato a tutti i dipendenti AgosDucato e non più solo il contratto di riferimento. Come comunicato, il 18 dicembre scorso abbiamo sottoscritto con l Azienda l accordo in materia di allineamento e applicazione del CCNL Credito a tutti i dipendenti di AgosDucato. http://www.agositafinco.inet/intranet/agos-intra/bachecas/agos-ducat/20131218_fiba-fisac-

Dettagli

ACCORDO DI RINNOVO DEL CCNL 12 FEBBRAIO 2005 PER I QUADRI DIRETTIVI E PER IL PERSONALE

ACCORDO DI RINNOVO DEL CCNL 12 FEBBRAIO 2005 PER I QUADRI DIRETTIVI E PER IL PERSONALE ACCORDO DI RINNOVO DEL CCNL 12 FEBBRAIO 2005 PER I QUADRI DIRETTIVI E PER IL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIO NALI DIPENDENTI DALLE IMPRESE CREDITIZIE, FINANZIARIE E STRUMENTALI DIRCREDITO-FD F FALCRI FIBA-CISL

Dettagli

La retribuzione globale annua di cui al presente articolo viene erogata in 14 (quattordici) mensilità

La retribuzione globale annua di cui al presente articolo viene erogata in 14 (quattordici) mensilità TITOLO XXX Trattamento economico Articolo 7 NORMALE RETRIBUZIONE La normale retribuzione del lavoratore è costituita dalle voci sotto indicate alle lettere a), b), c) e d), nonché da tutti gli altri elementi

Dettagli

Firmati gli accordi di armonizzazione contrattuale

Firmati gli accordi di armonizzazione contrattuale CASSA DEI RISPARMI DI FORLI E DELLA ROMAGNA Firmati gli accordi di armonizzazione contrattuale Dopo la sottoscrizione in ambito di Intesa Sanpaolo degli accordi di indirizzo tesi ad armonizzare i trattamenti

Dettagli

tra in relazione: si conviene quanto segue:

tra in relazione: si conviene quanto segue: Addì 26 giugno 2009, in Roma tra Alitalia - CAI e le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl-TA in relazione: ai confronti avviati nel trimestre in corso ed alle questioni emerse

Dettagli

tra Premesso che: - in data 30 giugno 2007 è stato sottoscritto l Accordo Quadro del Gruppo Banco Popolare ;

tra Premesso che: - in data 30 giugno 2007 è stato sottoscritto l Accordo Quadro del Gruppo Banco Popolare ; Accordo per l accesso volontario alle prestazioni straordinarie erogate dal Fondo di solidarietà dei dipendenti delle Aziende del Gruppo Banco Popolare In Lodi Verona, il 30 giugno 2007 tra Banco Popolare

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO AL PERSONALE DIRIGENTE DELL AREA VI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2004-2005

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO AL PERSONALE DIRIGENTE DELL AREA VI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2004-2005 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO AL PERSONALE DIRIGENTE DELL AREA VI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2004-2005 In data 1 agosto 2006 alle ore 12.15. ha avuto luogo l incontro per la definizione

Dettagli

la Deutsche Bank S.p.A. (in seguito la Banca ) rappresentata dai Sigg. P. P. Cellerino, F. Zambruno, P. R. Ferrarini e F. Ponti

la Deutsche Bank S.p.A. (in seguito la Banca ) rappresentata dai Sigg. P. P. Cellerino, F. Zambruno, P. R. Ferrarini e F. Ponti ACCORDO SINDACALE AZIENDALE IN MATERIA DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER LA DEFINIZIONE DI PROPOSTE DI MODIFICHE STATUTARIE DI ADEGUAMENTO AL DECRETO LEGISLATIVO 5 DICEMBRE 2005 N. 252 In Milano, in data

Dettagli

V E R B A L E D I A C C O R D O

V E R B A L E D I A C C O R D O V E R B A L E D I A C C O R D O Fusione per incorporazione di Banca Toscana Spa in Banca Monte dei Paschi di Siena Spa Procedura sindacale ai sensi di legge e di contratto (Art. 47 L. 428/90 e art. 19

Dettagli

I CONTENUTI DELL ACCORDO 30 DICEMBRE 2014 TRA FEDERMANAGER E CONFINDUSTRIA DI RINNOVO DEL CCNL DIRIGENTI DI AZIENDE PRODUTTRICI DI BENI E SERVIZI

I CONTENUTI DELL ACCORDO 30 DICEMBRE 2014 TRA FEDERMANAGER E CONFINDUSTRIA DI RINNOVO DEL CCNL DIRIGENTI DI AZIENDE PRODUTTRICI DI BENI E SERVIZI DIREZIONE GENERALE CIRCOLARE n. 2492 Roma 31 dicembre 2014 ALLE ALLE ALLE ASSOCIAZIONI E SINDACATI TERRITORIALI UNIONI REGIONALI COMPONENTI DELLA GIUNTA ESECUTIVA COMPONENTI DEL CONSIGLIO NAZIONALE COMPONENTI

Dettagli

I confederali VERSO LO SCHIAVISMO ORGANIZZATO: GLI STRAORDINARI

I confederali VERSO LO SCHIAVISMO ORGANIZZATO: GLI STRAORDINARI SLAI Cobas per il Sindacato di Classe Federazione Autisti Operai i C.C.N.L. AUTOTRASPORTI e LOGISTICA per le COOPERATIVE I confederali VERSO LO SCHIAVISMO ORGANIZZATO: GLI STRAORDINARI 2004--2007-2006--2010-2011

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE DELL ACCORDO DEL 2 OTTOBRE 2010. 1) Personale che fruirà dal 1 gennaio 2011 delle prestazioni di cui al Regolamento

DISPOSIZIONI ATTUATIVE DELL ACCORDO DEL 2 OTTOBRE 2010. 1) Personale che fruirà dal 1 gennaio 2011 delle prestazioni di cui al Regolamento DISPOSIZIONI ATTUATIVE DELL ACCORDO DEL 2 OTTOBRE 2010 A. BENEFICIARI 1) Personale che fruirà dal 1 gennaio 2011 delle prestazioni di cui al Regolamento Personale in servizio In coerenza con quanto stabilito

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. tra. le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle RSA DIRCREDITO, FABI, FIBA/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB e UIL CA.

VERBALE DI ACCORDO. tra. le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle RSA DIRCREDITO, FABI, FIBA/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB e UIL CA. 1 VERBALE DI ACCORDO Il giorno 6 febbraio 2013, in Roma tra la Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. e le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle RSA DIRCREDITO, FABI, FIBA/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB

Dettagli

Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano

Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano Pagina 1 di 7 Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano Dopo la sottoscrizione in ambito di IntesaSanpaolo degli Accordi di indirizzo volti ad armonizzare i trattamenti contrattuali

Dettagli

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali Udine, 13 agosto 2014 CCNL Area Tessile-Moda, il 25 luglio 2014 sottoscritto il rinnovo del contratto (per i settori TAC, pulitintolavanderia e occhialeria)

Dettagli

ACCORDO SINDACALE SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

ACCORDO SINDACALE SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE ACCORDO SINDACALE SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE Addì, 1 marzo 2007, presso la Federazione Cooperative Raiffeisen con sede in Bolzano, via Raiffeisen 2 Tra A) la Federazione Cooperative Raiffeisen

Dettagli

CONGUAGLIO PREMIO AZIENDALE 2014. tra

CONGUAGLIO PREMIO AZIENDALE 2014. tra CONGUAGLIO PREMIO AZIENDALE 2014 In Milano, in data 7 ottobre 2015 - Intesa Sanpaolo S.p.A., anche nella qualità di Capogruppo (di seguito ISP) tra e - le Delegazioni di Gruppo FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL,

Dettagli

Le pensioni nel 2006

Le pensioni nel 2006 Le pensioni nel 2006 Proponiamo il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS. TETTO DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE

Dettagli

Roma, 31 maggio 2012 FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE NEL SETTORE DEL CREDITO (F.O.C.) REGOLAMENTO

Roma, 31 maggio 2012 FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE NEL SETTORE DEL CREDITO (F.O.C.) REGOLAMENTO Roma, 31 maggio 2012 FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE NEL SETTORE DEL CREDITO (F.O.C.) REGOLAMENTO Art. 1 Denominazione e finalità. 1. Il Fondo nazionale per il sostegno dell occupazione

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEL COMPARTO DEL PERSONALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PARTE ECONOMICA II BIENNIO 2004-2005 INDICE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEL COMPARTO DEL PERSONALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PARTE ECONOMICA II BIENNIO 2004-2005 INDICE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEL COMPARTO DEL PERSONALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PARTE ECONOMICA II BIENNIO 2004-2005 INDICE PARTE GENERALE Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza

Dettagli

Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentopolizzemutui@isvap.

Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentopolizzemutui@isvap. Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentopolizzemutui@isvap.it Milano, 16 aprile 2012 OGGETTO: Osservazioni Altroconsumo su: Documento

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto

Dettagli

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time Decreto Part-time Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time ARTICOLO 1 Definizioni 1.Nel rapporto di lavoro subordinato l assunzione

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione.

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Roma, 4-7-2005 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle Casse CPDEL,

Dettagli

C.C.N.L. 14-04-2011 Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti del gruppo Poste italiane S.p.a.

C.C.N.L. 14-04-2011 Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti del gruppo Poste italiane S.p.a. C.C.N.L. 14-04-2011 Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti del gruppo Poste italiane S.p.a. Epigrafe Scadenze contrattuali Verbale di stipula Testo del C.C.N.L. Sfera di applicazione

Dettagli

Come sono cambiate le regole sulle pensioni

Come sono cambiate le regole sulle pensioni Foglio Informativo Anno 2012 - Numero 1 9 febbraio 2012 Newsletter per i soci Associazione Nazionale Seniores Enel Viale Regina Margherita, 125 00198 Roma - Tel. 0683057422 Fax 0683057440 http://www.anse-enel.it

Dettagli

tra rappresentata dai sigg. Mauro Bicchecchi, Mauro Scaramagli e Lina Corazza;

tra rappresentata dai sigg. Mauro Bicchecchi, Mauro Scaramagli e Lina Corazza; CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE per il Personale delle Aree Professionali e per i Quadri Direttivi di UGF Banca S.p.A. 19 aprile 2011 Contratto Integrativo Aziendale per il Personale delle Aree Professionali

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c.

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c. Roma, 12/8/2004 DIREZIONE CENTRALE PENSIONI Ufficio I Normativa Tel. 06 51017626 Fax 06 51017625 E mail dctrattpensuff1@inpdap.it Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali istituto nazionale di

Dettagli

E veniamo ai dettagli:

E veniamo ai dettagli: Alle prime luci dell'alba di sabato 29 settembre si è chiusa, con la sottoscrizione di un verbale di accordo, la procedura avviatasi in data 22/06/2012 a seguito della presentazione da parte della Banca

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

QUANTO MI COSTA LA COLF

QUANTO MI COSTA LA COLF Quanto mi costa la colf? NEWS QUANTO MI COSTA LA COLF Chi decide di assumere una colf (o una badante) deve sostenere una serie di costi, che vanno dal corrispettivo della prestazione (con eventuali indennità

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 26 giugno 2015. Definizione delle tabelle di equiparazione fra i livelli di inquadramento previsti dai contratti collettivi relativi

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SECONDO BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 TITOLO I CAPO I Disposizioni generali Art. 1 Campo

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO AZIENDE PARTE ECONOMICA BIENNIO 1996-1997

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO AZIENDE PARTE ECONOMICA BIENNIO 1996-1997 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO AZIENDE PARTE ECONOMICA BIENNIO 1996-1997 1 CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Durata e decorrenza del contratto biennale 1. Il presente contratto biennale concerne

Dettagli

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue:

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue: Le pensioni nel 2007 Gli aspetti di maggiore interesse della normativa previdenziale Inps, con particolare riferimento al fondo pensioni lavoratori dipendenti Tetto di retribuzione pensionabile Il tetto

Dettagli

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato.

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato. Settore Artigiano Accordo interconfederale - 15 dicembre 2009 Accordi - 15 dicembre 2009 Retribuzioni contrattuali dal 1º gennaio 2010 e bilateralità â Parti stipulanti: Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani

Dettagli

BLOCK NOTES SUPPLEMENTO INFORMATIVO DI FABI UNINFORM PER GLI ISCRITTI FABI UNICREDIT

BLOCK NOTES SUPPLEMENTO INFORMATIVO DI FABI UNINFORM PER GLI ISCRITTI FABI UNICREDIT BLOCK NOTES SUPPLEMENTO INFORMATIVO DI FABI UNINFORM PER GLI ISCRITTI FABI UNICREDIT Ultimo aggiornamento Febbario 2011 17 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Inquadramento... 3 3 Durata...4 4 Tipologia... 4 5

Dettagli

PER IL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIONALI

PER IL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIONALI CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE PER IL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIONALI E PER I QUADRI DIRETTIVI DI UNICREDIT PRODUZIONI ACCENTRATE S.p.A. CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE PER IL PERSONALE DELLE AREE

Dettagli

Paghe. Gomma e plastica: malattia e periodo di comporto Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Gomma e plastica: malattia e periodo di comporto Fabio Licari - Consulente del lavoro Gomma e plastica: malattia e periodo di comporto Fabio Licari - Consulente del lavoro Nozione Tutele La malattia si annovera tra i casi più comuni di fattispecie sospensive del rapporto di lavoro poiché,

Dettagli