Rete Scuola Digitale Veneta PROPOSTA FORMATIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rete Scuola Digitale Veneta PROPOSTA FORMATIVA"

Transcript

1 Scuola: ITC A. Fusineri PROPOSTA FORMATIVA Titolo Lingue straniere, TIC e coding: Towards 2020 Nome e Cognome del Formatore TULLIA URSCHITZ Percorso CORSO AVANZATO Lingue straniere e TIC; interazioni con l estero Sede del Corso ITC A. Fusineri Via D Annunzio, Vicenza Calendario del Corso: Data: dalle ore alle ore Data: dalle ore alle ore Data: dalle ore alle ore Data: dalle ore alle ore Note operative per i corsisti Bring Your Own Device ABSTRACT Lo sviluppo continuo degli insegnanti è il cuore dell'innovazione in ambito educativo. La fluency linguistica e le competenze tecnologiche sono gli strumenti attraverso i quali è possibile innovare la qualità dell'insegnamento per preparare i futuri cittadini del XXI secolo. Il percorso proposto ha l'obiettivo di fornire gli strumenti per interagire con l'estero, incoraggiare l'acquisizione di nuove competenze, diffondere buone pratiche. Obiettivi perseguiti e risultati attesi dagli studenti Acquisizione di competenze in uscita che permettano di attivare percorsi didattici innovativi attraverso i linguaggi multimediali e i contenuti digitali anche per eventuale disseminazione tra altri docenti. 1

2 Moduli e attività Modulo 1 gli strumenti tecnologici per sviluppare competenze linguistiche e interagire con l'estero. Videoconferenze tramite LIM Modulo 2. Didattica per competenze e CLIL. etwinning: gemellaggi europei. Scientix: la comunità scientifica europea. Progetti, risorse e strumenti Modulo 3 Programmi e opportunità per l'aggiornamento continuo degli insegnanti (Erasmus+, corsi MOOC, webinars) Modulo 4 Learning languages through coding. Percorsi multidisciplinari: i nuovi linguaggi. Dotazioni tecnologiche e ambienti digitali di apprendimento I corsisti sono invitati a portare il proprio computer/tablet/smartphone Ambienti di apprendimento: Edmodo, Google Drive, Scratch Programming Tecniche di insegnamento attive e cooperative correlate alle tecnologie proposte Cooperative learning, peer review, 1:1 learning, IBSE Produzioni dei corsisti Apertura di uno spazio web dove inserire i materiali prodotti Sperimentare l utilizzo di risorse provenienti da Scientix Realizzare un piccolo progetto con Scratch Esperienze didattiche citate Scientix, etwinning, ingenious, itec... Code.org Programmailfuturo.it Adattamento della proposta ai vari ordini e gradi scolastici Il percorso di formazione sarà condotto con approccio operativo. Saranno proposte brevi presentazioni. Tramite percorsi di ricerca-azione per piccoli gruppi verrà chiesto ai corsisti di familiarizzare con le tecnologie proposte, sperimentare le metodologie, adattando contenuti e obiettivi di apprendimento all'ordine e grado scolastico di appartenenza. Indicazioni bibliografiche Fornite durante gli incontri Siti web di riferimento Forniti durante gli incontri 2

3 Scuola: I.T.E. Fusinieri Vicenza TITOLO: Dal cartaceo al Digitale: Percorsi creativi per una scuola2.0 Nome e Cognome del Formatore ELISABETTA NANNI Percorso DISCIPLINE ARTISTICHE E TIC Sede del Corso : I.T.E. Fusinieri Vicenza Calendario del Corso: Giovedì 12 Marzo ore 15,30-17,30 Martedì 17 marzo ore 15,30-17,30 Martedì 24 Marzo ore 15,30-17,30 Durante il corso e nei successivi 15 giorni verrà dato supporto attraverso l' Ambiente online Edmodo, le cui credenziali di accesso saranno fornite durante il primo incontro. ABSTRACT Nuove competenze vengono richieste, oggi, ad un docente, come la progettazione di scenari di apprendimento innovativi, non piu' limitati allo spazio fisico dell'aula ma che si estendono con una nuova concezione di tempo/spazio attraverso l'integrazione degli strumenti digitali. Il corso si propone, attraverso la modalità learning by doing, di guidare i docenti nella costruzione di percorsi didattici personalizzati sia per discipline che per ordini di scuola, utilizzando strumenti digitali e nel contempo ad imparare ad abitare la Rete per educare i propri studenti ad una concreta e reale cittadinanza digitale. Obiettivi perseguiti e risultati attesi dagli studenti - Saper condividere materiali e risorse in Rete

4 - Saper manipolare suoni/immagini nelle attività didattiche - Padroneggiare gli elementi critici per la gestione in classe delle attività didattiche con le tecnologie digitali - Progettare e realizzare storie digitali con audio e video - Creare e abitare ambienti virtuali di apprendimento Il percorso vede, inoltre, l'utilizzo dell'ambiente Edmodo, piattaforma virtuale per collaborare e condividere i materiali presentati ma anche gli elaborati costruiti durante il corso per creare così un database di risorse immediatamente spendibili in classe. Anche se il percorso verrà svolto in un laboratorio informatico dotato di connessione Internet, si consiglia ai partecipanti di portare il proprio device (smartphone, tablet, netbook, notebook) per avere l'occasione di sperimentare la modalità BYOD (Bring Your Own Devices). Moduli e attività Modulo 1 Nuovi Ambienti di apprendimento Utilizzo didattico dei video (Educanon, Edpuzzle, Raiscuola) Modulo 2 Cercare e utilizzare le fonti nella rete Suoni e immagini libere: licenze per la scuola Modulo 3 Manipolare suoni e immagini Creazione di lesson plan nell ottica della Flipped Classroom Ambienti digitali di apprendimento Web app utilizzate: Padlet, Tagxedo, Wordle, Dipity, Myhistro, Educanon, Edpuzzle

5 Ambiente di Apprendimento Edmodo Software: Gimp, Audacity, Musescore Sitografia: Bibliografia: Roberto Maragliano, Adottare l'elearning a scuola Simone Aliprandi: creative Commons, manuale operativo

6 Scuola: I.T.E. Fusinieri Vicenza TITOLO: Dal cartaceo al Digitale: Percorsi creativi per una scuola2.0 Nome e Cognome del Formatore ELISABETTA NANNI Percorso DISCIPLINE UMANISTICHE E TIC Sede del Corso : I.T.E. Fusinieri Vicenza Calendario del Corso: Venerdì 10 Aprile 2015 ore 15,30-17,30 Martedì 14 Aprile 2015 ore 15,30-17,30 Lunedì 20 Aprile 2015 ore 15,30-17,30 Durante il corso e nei successivi 15 giorni verrà dato supporto attraverso l' Ambiente online Edmodo, le cui credenziali di accesso verranno fornite durante il primo incontro. ABSTRACT Nuove competenze vengono richieste, oggi, ad un docente, come la progettazione di scenari di apprendimento innovativi, non piu' limitati allo spazio fisico dell'aula ma che si estendono con una nuova concezione di tempo/spazio attraverso l'integrazione degli strumenti digitali. Il corso si propone, attraverso la modalità learning by doing, di guidare i docenti nella costruzione di percorsi didattici personalizzati sia per discipline che per ordini di scuola, utilizzando strumenti digitali e nel contempo ad imparare ad abitare la Rete per educare i propri studenti ad una concreta e reale cittadinanza digitale. Obiettivi perseguiti e risultati attesi dagli studenti - Saper condividere materiali e risorse in Rete

7 - Saper utilizzare gli strumenti di social reading e di scrittura digitale nelle attività didattiche - Padroneggiare gli elementi critici per la gestione in classe delle attività didattiche con le tecnologie digitali -Progettare e realizzare storie digitali -Creare e abitare ambienti virtuali di apprendimento Il percorso vede, inoltre, l'utilizzo dell'ambiente Edmodo, piattaforma virtuale per collaborare e condividere i materiali presentati ma anche gli elaborati costruiti durante il corso per creare così un database di risorse immediatamente spendibili in classe. Anche se il percorso verrà svolto in un laboratorio informatico dotato di connessione Internet, si consiglia ai partecipanti di portare il proprio device (smartphone, tablet, netbook, notebook) per avere l'occasione di sperimentare la modalità BYOD (Bring Your Own Devices). Moduli e attività Modulo 1 Nuovi Ambienti di apprendimento Utilizzo didattico dei Qrcode come strumenti inclusivi Bacheche virtuali Modulo 2 Cercare e utilizzare le fonti nella rete (Musei virtuali, Archivi storici, Librerie condivise...); Timeline e strumenti di condivisione Modulo 3 Social reading e Scrivere digitale: sperimentare la costruzione di testi collaborativi La creazione di lesson plan nell ottica della Flipped Classroom

8 Ambienti digitali di apprendimento Web app utilizzate: Padlet, Tagxedo, Wordle, Dipity, Myhistro, Bookliners, Google Docs, Educanon, Edpuzzle Ambiente di Apprendimento Edmondo Sitografia: duepuntozeroumbria.blogspot.it/ mix/visitaadotzi Bibliografia: Roberto Maragliano, Adottare l'elearning a scuola

9 Scuola: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO Fusinieri Vicenza PROPOSTA FORMATIVA Titolo: TIC E INCLUSIONE Formatore: LUCIA MAZZELLA Percorso: CORSO AVANZATO Sede del Corso Fusinieri Vicenza Calendario del Corso1: Data: 08 APRILE 2015 Data: 15 APRILE 2015 Data: 22 APRILE 2015 dalle ore dalle ore dalle ore alle ore alle ore alle ore In considerazione delle necessità di progettazione dei materiali, durante il 1 incontro sarà raccolta la disponibilità dei corsisti ad unificare il secondo e terzo modulo in un unico pomeriggio. Note operative per i corsisti Durante le attività potranno essere utilizzati dispositivi per l accesso alla rete (tablet e smartphone) o pc portatili muniti di software per LIM SmartBoard. In caso di mancata disponibilità del software sarà possibile installarlo durante la formazione, con attivazione temporanea del software (un mese) o definitiva se in possesso del codice di attivazione delle LIM del proprio istituto. ABSTRACT Presentazione Progettare una didattica orientata all inclusione significa pensare l uso di strumenti e ausili informatici che possano favorire la partecipazione scolastica degli alunni in condizione di svantaggio: in questo senso la scuola si pone come mediatore sociale, garantendo un attività formativa per discenti, pensando al loro bisogno educativo, cercando di garantire l integrazione in In caso di seri impedimenti della docente gli incontri potranno essere spostati in una delle seguenti date alternative: Data: 17 APRILE 2015 dalle ore alle ore Data: 24 APRILE 2015 dalle ore alle ore Data: 27 APRILE 2015 dalle ore alle ore

10 comunità di apprendimento sia reali che virtuali, potenziando in questo senso la prospettiva collaborativa. Le Tecnologie dell Informazione e delle Comunicazioni sono quindi utilizzate con la finalità di attivare strategie formative il cui obiettivo primario sia l inclusione scolastica e l integrazione di alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES). Il percorso mira quindi a promuovere, anche per un docente non specializzato, la capacità di relazione con gli studenti in situazioni di svantaggio valorizzando i loro bisogni di autonomia e di partecipazione attiva. L attività proposta prevede l utilizzo di tecnologie generalmente presenti nei nostri istituti (LIM, e laboratori di Informatica) o dotazioni informatiche ormai di uso comune (Smartphone, tablet e PC portatili) al fine di integrare agevolmente gli ausili tecnologici nelle attività didattiche quotidiane. Obiettivi perseguiti e risultati attesi dagli studenti Comprendere e confrontare i diversi bisogni educativi Distinguere i concetti di didattica individualizzata e personalizzata Confrontare le tecnologie per la didattica individualizzata e personalizzata Progettare per competenze nell ottica inclusiva Proporre strategie valutative ed autovalutative Utilizzare la LIM come strumento di didattica inclusiva Progettare attività didattiche collaborative utilizzando la rete. Durante l attività è prevista la progettazione (ed eventuale produzione) di un learning object, ideato evidenziando la prospettiva inclusiva. Le proposte ed i materiali eventualmente realizzati saranno condivisi in un repository opportunamente creato, a disposizione di corsisti. Moduli e attività: Modulo 1 Inclusione di chi? a. Bisogni educativi speciali b. ICF e progetto di vita c. Stili cognitivi e di apprendimento Didattica individualizzata-personalizzata e tecnologie. Accessibilità ed inclusione Spiegare utilizzando LIM e tablet con finalità inclusiva Attività collaborativa di progettazione Modulo 2 Progettare attività utilizzando LIM, rete ed ebook con finalità inclusiva Attività collaborativa di progettazione Modulo 3 Principi di base di apprendimento cooperativo Idee per costruire ambienti collaborativi di apprendimento utilizzando i dispositivi mobili e la rete. Attività collaborativa di progettazione Dotazioni tecnologiche e ambienti digitali di apprendimento LIM SmartBoard 2

11 Dispositivi di accesso ad Internet (requisiti minimi: accesso a Dropbox, Google Drive, Blogger, Wikispaces) Collegamento fisico di tablet o Smartphone con sistema Android o W8, o tramite wifi display Ambienti di apprendimento: frontale collaborativo laboratoriale Tecniche di insegnamento attive e cooperative correlate alle tecnologie proposte Cooperative learning approccio strutturale di Kagan Produzioni dei corsisti Progettazione learning object (disciplinare interdisciplinare) di didattica inclusiva o possibilmente Apertura di uno spazio web dove inserire i materiali prodotti Condivisione dei lavori utilizzando Google drive e/o Wikispaces Esperienze didattiche citate Adotta un compagno Col Fiorito Cooperative solving on Wikispaces Flipped CLIL Geometria con la carta (CLIL) Geometrologia: Pitagora userebbe la LIM PrimonaA on Wikispaces!RagGruppando! Adattamento della proposta ai vari ordini e gradi scolastici L utilizzo della didattica collaborativa e della LIM pensata come strumento di inclusione consente la progettazione del percorso di formazione sia in orizzontale che in verticale. La proposta degli ambienti collaborativi di apprendimento in rete (pc, tablet, smartphone) diventa un opportunità di progettazione condivisa per i docenti di ogni ordine e grado; la stessa proposta, pensata per gli studenti, prevede un ragionamento sui tempi e modi diversi dell applicazione nei vari ordini e sull opportunità dell eventuale affiancamento del genitore o dell adulto. 3

12 Indicazioni bibliografiche Autore Titolo Editore Anno Biondi Giovanni La scuola dopo le nuove tecnologie Apogeo, Milano 2007 Cornoldi Cesare Le difficoltà di apprendimento a scuola Il Mulino 1999 Comoglio Mario Educare insegnando: Cooperative Learning Fornaca Remo La pedagogia scientifica del 900 apprendere e applicare il ed. Las Roma 1999 Principato Milano Lucangeli, Daniela, Intelligenza Numerica Poli Silvana, Molin Adriana, De Candia Chiara Centro studi Erikson Trento Kagan Spencer L'apprendimento cooperativo: l'approccio strutturale Edizioni Roma Rossi Lino Comunicazione didattica e tecnologie dell istruzione Paravia Torino Vertecchi Benedetto. Decisione didattica e valutazione La Nuova Firenze Vygotskij Lev Pensiero e Linguaggio Giunti Firenze Riviste: Autore Titolo dell Articolo e Rivista Lavoro, Editore Italia Anno Baldascino Roberto Ambienti integrati di apprendimento: l aspetto metodologico didattico, in Rivista dell'istruzione n 3, Maggioli Rimini 2009 Baldascino Roberto Lim e modelli di interazione in classe, Rivista dell'istruzione, n.4, Maggioli Rimini 2008 Siti web di riferimento

13 Scuola: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO Fusinieri Vicenza PROPOSTA FORMATIVA Titolo: LIBRI DIGITALI E CONTENUTI INTEGRATIVI Formatore: LUCIA MAZZELLA Percorso: CORSO AVANZATO Sede del Corso Fusinieri Vicenza Calendario del Corso1: Data: 15 APRILE 2015 Data: 22 APRILE 2015 dalle ore dalle ore alle ore alle ore Note operative per i corsisti Durante le attività potranno essere utilizzati dispositivi per l accesso alla rete (tablet e smartphone) o pc portatili muniti di software per LIM SmartBoard. In caso di mancata disponibilità del software sarà possibile installarlo durante la formazione, con attivazione temporanea del software (un mese) o definitiva se in possesso del codice di attivazione delle LIM del proprio istituto. ABSTRACT Presentazione Dopo aver chiarito alcune delle problematiche chiave legate alla definizione di libro digitale (supporti, lettori, formati, piattaforma) il corso è pensato come un opportunità di utilizzare il libro stesso nella didattica, non solo affiancando il libro cartaceo, ma per provare a ripensare il contesto di apprendimento nell ottica collaborativa ed in quella della didattica capovolta. Obiettivi perseguiti e risultati attesi dagli studenti Fare lezione utilizzando un libro digitale: alcuni esempi (diversi ordini di scuola) In caso di seri impedimenti della docente gli incontri potranno essere spostati in una delle seguenti date alternative: Data: 17 APRILE 2015 dalle ore alle ore Data: 24 APRILE 2015 dalle ore alle ore Data: 27 APRILE 2015 dalle ore alle ore

14 Integrare i materiali digitali utilizzando la LIM: esempi e realizzazione di materiali Sfruttare le opportunità degli ambienti virtuali di apprendimento: esempi Progettare, realizzare ed utilizzare i learning objects: esempi e realizzazione di materiali Conoscere gli adempimenti burocratici per l uso dei prodotti mediali in contesto educativo Durante l attività è prevista la progettazione (ed eventuale produzione) di un learning object. Le proposte ed i materiali eventualmente realizzati saranno condivisi in un repository opportunamente creato, a disposizione di corsisti. Moduli e attività: Modulo 1 Libro digitale: cos è e cosa non è. Il contesto dei libri digitali Il contesto dei learning objects Esempi a confronto Attività collaborativa di progettazione e condivisione Modulo 2 Utilizzare gli ambienti di apprendimento integrati nelle diverse fasi della didattica: alcuni esempi Attività collaborativa di progettazione e condivisione Modulo 3 Progettare attività con libri digitali utilizzando la LIM: alcuni esempi Attività collaborativa di progettazione e condivisione Dotazioni tecnologiche e ambienti digitali di apprendimento LIM SmartBoard Possibilità di utilizzare i materiali fisici e virtuali collegati ai libri digitali. Possibilità di eventuale installazione di materiali collegati ai libri digitali. Dispositivi di accesso ad Internet (requisiti minimi per l accesso ai contenuti multimediali dei libri digitali utilizzati come esempio) Ambienti di apprendimento: frontale collaborativo laboratoriale Tecniche di insegnamento attive e cooperative correlate alle tecnologie proposte Cooperative learning approccio strutturale di Kagan Produzioni dei corsisti Progettazione di un unità utilizzando il libro digitale Progettazione di una unità con utilizzo degli ambienti di apprendimento integrati Progettazione di un learning object (disciplinare o possibilmente interdisciplinare) partendo dal libro digitale utilizzando la LIM 2

15 Apertura di uno spazio web dove inserire i materiali prodotti Condivisione dei lavori utilizzando Google drive e/o Wikispaces Esperienze didattiche citate Saranno proposte esperienze didattiche utilizzando piattaforme di differenti case editrici. Adattamento della proposta ai vari ordini e gradi scolastici La proposta didattica prevede una panoramica di diversi materiali per i diversi ordine di scuola e trasversale fra le discipline. Siti web di riferimento 3

Catalogo Corsi Competenze Digitali 2015 1

Catalogo Corsi Competenze Digitali 2015 1 SETTING I Lavorare con i dispositivi destinati alla fruizione collettiva di contenuti in situazioni di didattica frontale e collaborativa (es. Lim, mirroring di tablet e/ o computer, proiettore interattivo

Dettagli

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C (tecnologie dell informazione e della comunicazione) programma del corso base L uso dei blog nella didattica delle discipline artistiche Criteri per la selezione di software

Dettagli

CATALOGO CORSI COMPETENZE DIGITALI 2015

CATALOGO CORSI COMPETENZE DIGITALI 2015 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GR AFICO MUSICALE LUCIANO BIANCIARDI CATALOGO CORSI COMPETENZE DIGITALI 2015 Agenzia Formativa Bianciardi Consorzio Istituti Professionali Associati

Dettagli

LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE

LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE Soggetto accreditato per la formazione del personale della scuola D M, protocollo AOODPIT 595 del 15/07/2014 MIUR ANNO SCOLASTICO 2014/15 www.imparadigitale.it segreteria@imparadigitale.it

Dettagli

Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività

Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività MEDA, 10/09/2015 PROT. N. 9280 Alla c.a. Dirigenti scolastici Loro Sede Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività A seguire, si elencano i moduli formativi programmati

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI:

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI: PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER è una società di studio e ricerca nell ambito dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro. OBIETTIVI: Supportare le istituzioni

Dettagli

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C (tecnologie dell informazione e della comunicazione) programma del corso avanzato OBIETTIVI L uso avanzato dei blog nella didattica delle discipline artistiche (inserimento

Dettagli

ELENCO PILLOLE RETEINNOVA (in ordine di data)

ELENCO PILLOLE RETEINNOVA (in ordine di data) ELENCO PILLOLE RETEINNOVA (in ordine di data) Piattaforma etwinning etwinning è il gemellaggio elettronico tra scuole europee, un nuovo strumento per creare partenariati pedagogici innovativi grazie all

Dettagli

Corso di Formazione Brixia generazione digitale Descrizione argomenti trattati

Corso di Formazione Brixia generazione digitale Descrizione argomenti trattati Nr. modulo 1` (Universita Cattolica) Titolo modulo formativo Seminario di apertura del corso Corso di Formazione Brixia generazione digitale Descrizione argomenti trattati Partecipazione all incontro di

Dettagli

ICT per la didattica

ICT per la didattica ICT per la didattica S2 progettare elearning Rizomatica.net Progettare un percorso e-learning Teorie e tecniche di Instructional design Macro e micro progettazione didattica Obiettivi formativi Strategie

Dettagli

Il cloud learning e i nuovi ambienti di apprendimento collaborativo nelle tecnologie per una didattica per competenze Strumenti

Il cloud learning e i nuovi ambienti di apprendimento collaborativo nelle tecnologie per una didattica per competenze Strumenti dei corsi Il corso denominato G1 non compare in quanto le iscrizioni all incontro col prof. Tagliagambe sono stati diversamente contemplati. Il codice del corso, indicato sulla destra nella casella dei

Dettagli

Indice dei corsi di formazione individuale

Indice dei corsi di formazione individuale CATALOGO 2014/2015 Indice dei corsi di formazione individuale Modalità online A. Costruire ambienti per un apprendimento significativo: dal dire al fare B. Dalla valutazione alla certificazione delle competenze:

Dettagli

Le iscrizioni avverranno attraverso il sito www.docentiweb.it a partire da lunedì 1 settembre fino a venerdì 12.

Le iscrizioni avverranno attraverso il sito www.docentiweb.it a partire da lunedì 1 settembre fino a venerdì 12. Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate Polo Formativo Isis Ponti Presentazione corsi Settembre 2014 Le opportunità formative, di seguito presentate, sono state organizzate in modo da soddisfare differenti

Dettagli

FUNZIONE STRUMENTALE AREA 2- SOSTEGNO AL LAVORO DOCENTI. Anno scolastico 2014-2015 ESITI QUESTIONARIO PER LA RILEVAZIONE DEI BISOGNI FORMATIVI

FUNZIONE STRUMENTALE AREA 2- SOSTEGNO AL LAVORO DOCENTI. Anno scolastico 2014-2015 ESITI QUESTIONARIO PER LA RILEVAZIONE DEI BISOGNI FORMATIVI www.icscalimera.gov.it FUNZIONE STRUMENTALE AREA 2- SOSTEGNO AL LAVORO DOCENTI Anno scolastico 2014-2015 ESITI QUESTIONARIO PER LA RILEVAZIONE DEI BISOGNI FORMATIVI Metodologie didattiche Nuove tecnologie

Dettagli

Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale

Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale Valentina Gabusi Zanichelli Editore S.p.A. vgabusi@zanichelli.it Dal 2014 a oggi sono più di 14.000 i docenti che hanno

Dettagli

Funzione Strumentale Nuove Tecnologie

Funzione Strumentale Nuove Tecnologie Funzione Strumentale Nuove Tecnologie Relazione finale giugno 2015 Paola Arduini Obiettivi Informazione e supporto con sessioni specifiche di formazione ai docenti e alle classi che intendono pubblicare

Dettagli

molte volte ci si distrae;

molte volte ci si distrae; FIRST LEGO LEAGUE ITALIA MILANO 6-7 marzo 2015 Squadra FLL4: LICEO ROSMINI RELAZIONE SCIENTIFICA TITOLO DEL PROGETTO: FLIP the SCHOOL ARGOMENTO STUDIATO L argomento che abbiamo deciso di affrontare si

Dettagli

lingue: non funzionano gli audio senza linea. Difficoltà dopo l'aggiornamento delle app nel caricare i libri.

lingue: non funzionano gli audio senza linea. Difficoltà dopo l'aggiornamento delle app nel caricare i libri. Libr@ Verifica anno 2013/14 ASPETTI PUNTI DI FORZA LIMITI MIGLIORAMENTO Motivazione e organizzazione Interesse, motivazione e coinvolgimento da parte di tutti. Uso del web Possibilità di reperire in Internet

Dettagli

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria Cre@tivi Digit@li S.M.S. Don Milani - Genova Liguria S.M.S. Don Milani - Scuola sperimentale Progetto Nazionale Scuola Laboratorio don Milani, ex art.11 (iniziative finalizzate all innovazione), D.P.R.

Dettagli

Allegato A. 1. Dati della scuola che presenta il progetto (scuola capofila) Istituto. Ic Nino Rota. Codice meccanografico. Rmic842002.

Allegato A. 1. Dati della scuola che presenta il progetto (scuola capofila) Istituto. Ic Nino Rota. Codice meccanografico. Rmic842002. SCHEDA PROGETTO Progetti per l integrazione scolastica degli alunni con disabilità. Legge 440/97 Fondo per l arricchimento e l ampliamento dell offerta formativa e per gli interventi perequativi. 1. Dati

Dettagli

Allegato 1 - Scheda Progetto Formativo ( Decreto Ministeriale n. 762 del 2 ottobre 2014)

Allegato 1 - Scheda Progetto Formativo ( Decreto Ministeriale n. 762 del 2 ottobre 2014) Allegato 1 - Scheda Progetto Formativo ( Decreto Ministeriale n. 762 del 2 ottobre 2014) Il presente documento è strutturato come segue: - Scheda "Anagrafica Polo Formativo" - Scheda "Progetto Formativo"

Dettagli

La classe 2.0 BYOD. 24 Marzo 2015

La classe 2.0 BYOD. 24 Marzo 2015 La classe 2.0 BYOD 24 Marzo 2015 Voi siete qui Piano Nazionale Scuola Digitale incontro di livello base su: LIM in classe e videoproiezione - livello base Lavorare con i dispositivi destinati alla fruizione

Dettagli

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Prot. MIUR AOODRLO R.U. 1817 del 31/01/2013 Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Dentro il cambiamento L introduzione delle tecnologie e la transizione al

Dettagli

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O O R V I E T O B A S C H I ORVIETO

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O O R V I E T O B A S C H I ORVIETO I S T I T U T O C O M P R E N S I V O O R V I E T O B A S C H I ORVIETO A scuola tra le nuvole Il progetto intende realizzare il connubio tra la tecnologia, come strumento di mediazione dell apprendimento,

Dettagli

Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva

Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI 2 SCUOLA PRIMARIA «SANDRO PERTINI» CLASSE II SEZIONE B Gennaio/giugno 2014 Presentazione dell unità

Dettagli

CATALOGO 2014-2015. Indice dei corsi di formazione individuali. Modalità online

CATALOGO 2014-2015. Indice dei corsi di formazione individuali. Modalità online CATALOGO 2014-2015 Indice dei corsi di formazione individuali Modalità online 1. Progettare il curricolo per competenze 2. Valutare gli apprendimenti. Dalla valutazione alla certificazione delle competenze:

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Fasi. Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL-

Fasi. Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL- Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL- Contenuti I contenuti del progetto sono stati discussi e poi

Dettagli

Scuola digitale inclusiva dal dire al fare: esperienze e modelli operativi dalle scuole italiane

Scuola digitale inclusiva dal dire al fare: esperienze e modelli operativi dalle scuole italiane Scuola digitale inclusiva dal dire al fare: esperienze e modelli operativi dalle scuole italiane Prof.ssa Monica Fanizzi Organizzazione della scuola - Usi didattici del tutorial Prof.ssa Maria Bertoldini

Dettagli

CONTENUTO DEI MODULI DIDATTICI EPICT

CONTENUTO DEI MODULI DIDATTICI EPICT Certificazione Pedagogica Europea per le Tic EUROPEAN PEDAGOGICAL ICT LICENCE CONTENUTO DEI MODULI DIDATTICI EPICT www.epict.it www.epict.org Indice MODULO A... 3 MODULO B... 4 MODULO C... 5 MODULO H...

Dettagli

Sperimentazione pan-europea sull uso dei tablet nelle scuole. Report finale del progetto e raccomandazioni per i decisori politici

Sperimentazione pan-europea sull uso dei tablet nelle scuole. Report finale del progetto e raccomandazioni per i decisori politici Sperimentazione pan-europea sull uso dei tablet nelle scuole Report finale del progetto e raccomandazioni per i decisori politici Panoramica del progetto Creative Classrooms Lab (CCL) è un progetto pilota

Dettagli

Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education. seguici e commenta su. #primariaday

Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education. seguici e commenta su. #primariaday Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education seguici e commenta su #primariaday Napoli 7 aprile 2014 Il nuovo ambiente RCS Education per la didattica digitale CONTENUTI e SERVIZI

Dettagli

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara Lim in classe o in laboratorio? Il progetto suggeriva l introduzione della Lim nelle singole classi, ma

Dettagli

Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate

Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate e ATS Varese ISIS Newton ATS Gallarate ISIS Ponti ATS Saronno IC Da Vinci Polo Formativo Isis Ponti e Reti ATS Presentazione corsi Aprile-Maggio 2015 Le opportunità

Dettagli

Gli studenti sono immersi nelle tecnologie ma sono carenti nel loro utilizzo dal punta di vista metodologico. Tocca agli insegnanti avviare un

Gli studenti sono immersi nelle tecnologie ma sono carenti nel loro utilizzo dal punta di vista metodologico. Tocca agli insegnanti avviare un AULA 2.0 La sperimentazione aula 2.0, basata sulla didattica in rete o e_learning o FAD di III generazione, implica inevitabilmente la trasformazione della didattica che passa da una tipologia comunicativa

Dettagli

Il LAZIO verso una scuola digitale

Il LAZIO verso una scuola digitale Il LAZIO verso una scuola digitale Progetto di formazione e aggiornamento sulle nuove tecnologie nella didattica per il Polo formativo del Lazio Istituto Magistrale Statale MARGHERITA DI SAVOIA INDIRIZZI:

Dettagli

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali

Dettagli

PROGETTO CL@SSI 2.0. Data: Settembre 2013 ITC ALDO MORO SUTRI

PROGETTO CL@SSI 2.0. Data: Settembre 2013 ITC ALDO MORO SUTRI PROGETTO CL@SSI 2.0 Data: Settembre 2013 ITC ALDO MORO SUTRI Contesto (1 di 2) L iniziativa Cl@ssi 2.0 si inquadra in un progetto più ampio Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) che comprende una pluralità

Dettagli

Creare una piattaforma blog scolastica con Wordpress Creazione di

Creare una piattaforma blog scolastica con Wordpress Creazione di App per la didattica in ambiente ipad Collezione di App per la didattica che permettono di svolgere lezioni, organizzare l attività di ricerca e catalogazione delle informazioni e di condividere i contenuti.

Dettagli

Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate

Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate Polo Formativo Isis Ponti Presentazione corsi Novembre-Dicembre 2014 Le opportunità formative, di seguito presentate, sono state organizzate dal Polo Formativo per i

Dettagli

Grazie, grazie, grazie, la Vostra donazione è per noi molto importante, ci infatti di guardare avanti con l orgoglio di una scuola che cambia!

Grazie, grazie, grazie, la Vostra donazione è per noi molto importante, ci infatti di guardare avanti con l orgoglio di una scuola che cambia! Spett. le Fondazione De Mari desideriamo ringraziarvi per il finanziamento che abbiamo ricevuto; il Vostro contributo ha dato un importante aiuto alla nostra scuola consentendole di andare avanti e di

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN "LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE:

CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN "LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: Uso didattico del TABLET Livello Base (100 ore), Livello Intermedio (150 ore), Livello Avanzato

Dettagli

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA ( Scheda analitica dell idea progettuale 2.0 ) DATI ANAGRAFICI SCUOLA CODICE MECCANOGRAFICO DENOMINAZIONE ISTITUTO meic83503 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FRANCAVILLA

Dettagli

Un ambiente di apprendimento e centralità e-tutor

Un ambiente di apprendimento e centralità e-tutor Un ambiente di apprendimento e centralità e-tutor Indire Didattica e formazione Seminario formatori di Lingue 2006 L e-tutor una figura centrale nell intero percorso formativo Per la gestione dei gruppi

Dettagli

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate.

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Cl@sse2.0 Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Progetto di due anni disegnato per la 1Ac. (2010-2012) Cl@sse2.0 Perché questo progetto nazionale? 1. Per rispondere a

Dettagli

Classe 2a Scuola secondaria di I grado - "ICS Anna Frank" - Montecalvo in Foglia (PU)

Classe 2a Scuola secondaria di I grado - ICS Anna Frank - Montecalvo in Foglia (PU) Scheda Progetto Dati generali Nome progetto Flipped e-maths Ordine scolastico Secondaria I Grado Proponenti Monia Grilli Data Inizio 02/10/2014 Data Fine 16/03/2015 Destinatari Classe 2a Scuola secondaria

Dettagli

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C.

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti http://moodlevarrone.netsons.org/moodle/

Dettagli

Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate

Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate Polo Formativo ISIS Ponti Gallarate e ATS Varese ISIS Newton ATS Gallarate ISIS Ponti ATS Saronno IC Da Vinci Polo Formativo Isis Ponti e Reti ATS Presentazione corsi Febbraio-Marzo 2014 Le opportunità

Dettagli

Prot.n. 6077/C12 Rubano, 24 novembre 2014

Prot.n. 6077/C12 Rubano, 24 novembre 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO M. BUONARROTI Scuola Infanzia - Primaria - Secondaria di I grado Viale Po, 20-35030 RUBANO (PD) Tel. 049/8982111- Fax 049/8982110

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE E LORO IMPATTO SULLA DIDATTICA. Corso per docenti neo assunti USR Lombardia - 2015

NUOVE TECNOLOGIE E LORO IMPATTO SULLA DIDATTICA. Corso per docenti neo assunti USR Lombardia - 2015 NUOVE TECNOLOGIE E LORO IMPATTO SULLA DIDATTICA Corso per docenti neo assunti USR Lombardia - 2015 1 Nuovo PARADIGMA (1) La nuova cultura digitale e la sempre maggiore diffusione di device in tutti gli

Dettagli

FARE STORIA CON I LUOGHI DI MEMORIA: SPAZIO E TEMPO TRA TERRITORIO E RETE (con l affiancamento dell esperta Prof.ssa Maila Pentucci)

FARE STORIA CON I LUOGHI DI MEMORIA: SPAZIO E TEMPO TRA TERRITORIO E RETE (con l affiancamento dell esperta Prof.ssa Maila Pentucci) SCHEDA ANALITICA PROGETTUALE TITOLO DEL PROGETTO: LA RETE DA SCRIVERE A.S.2013-2014 FARE STORIA CON I LUOGHI DI MEMORIA: SPAZIO E TEMPO TRA TERRITORIO E RETE (con l affiancamento dell esperta Prof.ssa

Dettagli

I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta

I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta Company LOGO I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta Progetto Scuol@2.0 La scuola tra utopia e nuove tecnologie Alcuni suggerimenti per l uso Company LOGO LE PAROLE CHIAVE E-Learning Multimedialità

Dettagli

MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013-2014 EMILIA-ROMAGNA PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA (CM 22/2013)

MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013-2014 EMILIA-ROMAGNA PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA (CM 22/2013) MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013-2014 EMILIA-ROMAGNA PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA (CM 22/2013) Il progetto deve comprendere approfondimenti appartenenti ad entrambi gli ambiti sottoindicati, prendendo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Percorso Abilitante Speciale P.A.S. a.a. 2014-2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu, 18 ore d aula + 18 ore online) Prof. Giancarlo Gola ggola@units.it Syllabus a.a. 2014-15, versione 01 BREVE

Dettagli

Playlist. Destinazione. La proposta culturale e didattica. L opera. D. Dragone - E. Dragoni - P. Cascio - M. Cordiano. Ordine e indirizzo di scuola

Playlist. Destinazione. La proposta culturale e didattica. L opera. D. Dragone - E. Dragoni - P. Cascio - M. Cordiano. Ordine e indirizzo di scuola D. Dragone - E. Dragoni - P. Cascio - M. Cordiano Playlist Destinazione Ordine e indirizzo di scuola Scuola secondaria di primo grado Materia Musica La proposta culturale e didattica Il progetto culturale

Dettagli

IC Carpi Nord Carpi 11/02/2015 15.30 17.30 Elena Pezzi La scuola, l'europa, le lingue straniere: convergenze e interazioni 25 posti

IC Carpi Nord Carpi 11/02/2015 15.30 17.30 Elena Pezzi La scuola, l'europa, le lingue straniere: convergenze e interazioni 25 posti Incontro/corso 11/02/2015 15.30 17.30 Elena Pezzi La scuola, l'europa, le lingue straniere: convergenze e interazioni 19/02/2015 05/03/2015 16.30 18.30 19/03/2015 16.30 18.30 Rita Marchignoli Con le tecnologie

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli

Costruisci in classe un dispositivo hi-storia

Costruisci in classe un dispositivo hi-storia hi-storia labs hi-storia Costruisci in classe un dispositivo hi-storia Cos è hi-storia labs I dispositivi hi-storia I dispositivi tattili interattivi hi-storia sono modelli in 3D di edifici storici ed

Dettagli

Scuola Media Statale Della Torre/Garibaldi

Scuola Media Statale Della Torre/Garibaldi PROGETTO CL@SSI2.0 Titolo: DIGITALI Finalità generale del Progetto Creare occasioni significative di formazione integrale della persona, per sviluppare in modo particolare la capacità di orientarsi nella

Dettagli

Progetto di sperimentazione Action in Training ITI Marconi Campobasso e Istituto Omnicomprensivo Riccia

Progetto di sperimentazione Action in Training ITI Marconi Campobasso e Istituto Omnicomprensivo Riccia Progetto di sperimentazione Action in Training ITI Marconi Campobasso e Istituto Omnicomprensivo Riccia 1. Premessa I docenti che oggi lavorano nelle scuole italiane sono sollecitati di continuo ad operare

Dettagli

LIM IDEA Progetto Scuola 0.1: camminiamo insieme verso la Scuola 2.0.

LIM IDEA Progetto Scuola 0.1: camminiamo insieme verso la Scuola 2.0. LIM IDEA Progetto Scuola 0.1: camminiamo insieme verso la Scuola 2.0. In rete con: DD I Circolo Asti - DD VI Circolo Asti - DD V Circolo Asti IC Moncalvo- IC Castell'Alfero Premessa: Come previsto dalle

Dettagli

PROGETTO ARGG! A.S. 2012/2013 PAOLA GIULIANI

PROGETTO ARGG! A.S. 2012/2013 PAOLA GIULIANI PROGETTO ARGG! ISC GABICCE MARE E GRADARA A.S. 2012/2013 PAOLA GIULIANI I SOGGETTI COINVOLTI Istituto Scolastico Comprensivo di Gabicce Mare e Gradara Comune di Gradara Comune di Gabicce Mare Università

Dettagli

Storytelling in modalità Flipped Classroom

Storytelling in modalità Flipped Classroom Storytelling in modalità Flipped Classroom Mara Masseroni ITSOS Marie Curie di Cernusco sul Naviglio masseroni.mara@gmail.com L attività didattica che descriverò si colloca nell ambito dell insegnamento

Dettagli

Educazione e new media Convegno di studio IUSVE 20 aprile 2013

Educazione e new media Convegno di studio IUSVE 20 aprile 2013 Dagli strumenti alle prassi e dalle prassi ai modelli di mediazione didattica. Esperienze d uso didattico del tablet pc. Introduzione L attuale evoluzione del contesto socio-culturale che caratterizza

Dettagli

A. Douglas Scotti - M. Opera TSS Tecnologia Sviluppo Sostenibilità

A. Douglas Scotti - M. Opera TSS Tecnologia Sviluppo Sostenibilità A. Douglas Scotti - M. Opera TSS Sviluppo Sostenibilità Destinazione Ordine e indirizzo di scuola Scuola secondaria di primo grado Materia La proposta culturale e didattica Il progetto del libro Un percorso

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI Corso 1: Dal banco al web Conoscere e saper utilizzare le risorse multimediali per implementare una didattica attiva. Obiettivi: Il percorso si propone di: progettare e sperimentare percorsi didattici

Dettagli

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI Paolo Rigo LA SCUOLA DIGITALE Il progetto di alfabetizzazione digitale della popolazione è ambizioso e la sua realizzazione non può che partire dalla scuola. Occorre potenziare

Dettagli

Scuola Polo IPS Alessandro Filosi Terracina Corso di Formazione docenti Neo Assunti A.S. 2014/2015 Nuove tecnologie per la didattica

Scuola Polo IPS Alessandro Filosi Terracina Corso di Formazione docenti Neo Assunti A.S. 2014/2015 Nuove tecnologie per la didattica Scuola Polo IPS Alessandro Filosi Terracina Corso di Formazione docenti Neo Assunti A.S. 2014/2015 Nuove tecnologie per la didattica L uso delle tecnologie digitali in classe e il loro ruolo nella didattica

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica

Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica 1. Il Progetto strategico Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica 1.1. Descrizione del progetto: L Istituto espazia ha una rete parziale cablata all interno della

Dettagli

A. Caforio - A. Ferilli Fisica! Le leggi della Natura (Seconda edizione)

A. Caforio - A. Ferilli Fisica! Le leggi della Natura (Seconda edizione) A. Caforio - A. Ferilli Fisica! Le leggi della Natura (Seconda edizione) Destinazione Ordine e indirizzo di scuola Scuola secondaria di secondo grado / 3 anno dei Licei Classici, Linguistici, delle Scienze

Dettagli

Utilizzare la LIM per una didattica attiva

Utilizzare la LIM per una didattica attiva Utilizzare la LIM per una didattica attiva Raccomandazione del Parlamento Europeo Il Parlamento Europeo ed il Consiglio dell Unione Europea nel 2006 hanno promulgato una raccomandazione agli stati membri

Dettagli

Nelle pagine seguenti viene delineato il programma sommario degli insegnamenti per la classe A048 Matematica applicata.

Nelle pagine seguenti viene delineato il programma sommario degli insegnamenti per la classe A048 Matematica applicata. Tirocinio Formativo Attivo 2014-2015 Classe A048 Matematica applicata Programma degli insegnamenti Nelle pagine seguenti viene delineato il programma sommario degli insegnamenti per la classe A048 Matematica

Dettagli

Il social learning con edmodo

Il social learning con edmodo Il social learning con edmodo gestire ed utilizzare una classe virtuale Cos'è edmodo cos è edmodo È un social network adatto per la creazione di comunità di apprendimento; permette di lavorare e mantenere

Dettagli

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali REPUBBLICA ITALIANA PO FESR CALABRIA 2007/2013 ASSE IV - QUALITÀ DELLA VITA ED INCLUSIONE SOCIALE Linea d Intervento

Dettagli

www.morganspa.com DESY è un prodotto ideato e sviluppato da

www.morganspa.com DESY è un prodotto ideato e sviluppato da www.morganspa.com DESY è un prodotto ideato e sviluppato da Il nuovo servizio multimediale per la formazione e la didattica DESY è un applicazione web, dedicata a docenti e formatori, che consente, in

Dettagli

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Uno strumento unico per risolvere i problemi di compatibilità tra le diverse lavagne interattive Non fermarti alla LIM, con

Dettagli

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere 7. L aula digitale inclusiva: proposte operative Accezione larga del concetto di disabilità di Paola Angelucci e Piero Cecchini Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Dettagli

FORUM PA 2014 «La scuola e la didattica nell era digitale» Stefano Mattevi Telecom Italia

FORUM PA 2014 «La scuola e la didattica nell era digitale» Stefano Mattevi Telecom Italia FORUM PA 2014 «La scuola e la didattica nell era digitale» Stefano Mattevi Telecom Italia Il difficile accesso degli studenti italiani alla didattica digitale Fonte: Unione Europea, «Survey of Schools:

Dettagli

Corso di giornalismo pomeridiano

Corso di giornalismo pomeridiano Corso di giornalismo pomeridiano TRACCIA 2 Progetto collaborativo finalizzato alla costruzione di un giornalino scolastico in una classe di scuola secondaria di I grado con possibile raccordo con una classe

Dettagli

Master Executive. MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE. 1500 ore - 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015

Master Executive. MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE. 1500 ore - 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015 Master Executive MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 Titolo Categoria Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE MASTER I Livello Anno Accademico

Dettagli

PON azione B4 formazione docenti Corso base sulla «flipped classroom» Come capovolgere la classe

PON azione B4 formazione docenti Corso base sulla «flipped classroom» Come capovolgere la classe PON azione B4 formazione docenti Corso base sulla «flipped classroom» Come capovolgere la classe Cosa non è la flipped classroom Non è una metodologia che lascia solo l alunno Lo studio non è guardare

Dettagli

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu - 3 lezioni d aula, 18 ore + 18 ore online) Prof.ssa Maria Grazia Ottaviani pas.ottaviani.univr@gmail.com Syllabus

Dettagli

catalogo 2012 novembre

catalogo 2012 novembre catalogo 2012 novembre CARTA D IDENTITÀ Edutouch nasce il 29 febbraio 2012 a Fano (PU) dall esperienza di due professionisti impegnati nell editoria e nella formazione: un docente esperto nell uso di tecnologie

Dettagli

I. Melo Faggiano - M. Pelon Le nouveau Profession Reporter

I. Melo Faggiano - M. Pelon Le nouveau Profession Reporter I. Melo Faggiano - M. Pelon Le nouveau Profession Reporter Destinazione Ordine e indirizzo di scuola Scuola secondaria di secondo grado / 1 biennio, 2 biennio e 5 anno Materia Francese civiltà La proposta

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento,

Dettagli

Prot. n... Bologna, 9 novembre 2011

Prot. n... Bologna, 9 novembre 2011 Prot. n.... Bologna, 9 novembre 2011 PROTOCOLLO D INTESA TRA Ufficio Scolastico Regionale, Direzione Generale per l Emilia-Romagna E Telecom Italia SpA

Dettagli

ICS G. CAPPONI. Progetto 11 anni: forme e percorsi di crescita attraverso il gioco nel casa- scuola a. s. 2006 Premesse generali:

ICS G. CAPPONI. Progetto 11 anni: forme e percorsi di crescita attraverso il gioco nel casa- scuola a. s. 2006 Premesse generali: ICS G. CAPPONI Provincia: Milano Comune: Milano Indirizzo: Via Pestalozzi 13 E-mail della scuola: elementare.pestalozzi@icscapponi.it Dirigente: prof.ssa Giuseppina Izzo Progetto Dai 5 agli a 11 anni:

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA Via G. D Annunzio, 15-36100 VICENZA Tel. 0444563544 Fax 0444962574 sito web: www.itcfusinieri.eu E-mail: protocollo@itcfusinieri.it - vitd010003@pec.istruzione.it

Dettagli

PROFESSIONE DOCENTE GUIDA ALLE AVVERTENZE AI PROGRAMMI D ESAME

PROFESSIONE DOCENTE GUIDA ALLE AVVERTENZE AI PROGRAMMI D ESAME P. CATTANEO / A. DE ANGELIS / M. GUASTAVIGNA E. MAROTTA / G. MORELLO / A.TOSOLINI PROFESSIONE DOCENTE GUIDA ALLE AVVERTENZE AI PROGRAMMI D ESAME I REQUISITI CULTURALI E PROFESSIONALI INDISPENSABILI ALL

Dettagli

Quadro di Competenze EPICT EUROPEAN PEDAGOGICAL ICT LICENCE Certificazione Pedagogica Europea sull uso delle tecnologie digitali

Quadro di Competenze EPICT EUROPEAN PEDAGOGICAL ICT LICENCE Certificazione Pedagogica Europea sull uso delle tecnologie digitali EUROPEAN PEDAGOGICAL ICT LICENCE Certificazione Pedagogica Europea sull uso delle tecnologie digitali Il Quadro di della Certificazione EPICT si articola su quattro livelli: 1. Area di competenza (Competenza

Dettagli

Centro di servizio di Ateneo per la Formazione e lo sviluppo professionale degli Insegnanti della Scuola secondaria

Centro di servizio di Ateneo per la Formazione e lo sviluppo professionale degli Insegnanti della Scuola secondaria Rep. 839/2015 Prot. 101299 del 23/06/2015 Bando per l ammissione al Corso di perfezionamento per l insegnamento di una disciplina, non linguistica, in lingua straniera nelle scuole ANNO ACCADEMICO 2015/2016

Dettagli

ACTIVE AGEING LEARNING COMMUNITY 526384-LLP-1-2012-1-BG-GRUNDTVIG-GMP. With the support of the Lifelong Learning Programme of the European Union

ACTIVE AGEING LEARNING COMMUNITY 526384-LLP-1-2012-1-BG-GRUNDTVIG-GMP. With the support of the Lifelong Learning Programme of the European Union PROGRAMMA DI STUDIO Nuove Tecnologie di Comunicazione (ICT) per il Social Networking 2013 responsabilità sull uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute CONTENUTO 1. TARGET GROUP 3

Dettagli

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino. Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.it/ L approvazione della legge n. 128/2013 consente da quest

Dettagli

COSTRUIAMO UN WIKI D ISTITUTO

COSTRUIAMO UN WIKI D ISTITUTO COSTRUIAMO UN WIKI D ISTITUTO Descrizione del progetto L idea di realizzare un wiki che possa fungere da contenitore di materiali autoprodotti ed essere utile a tutto l Istituto è nata durante il primo

Dettagli

Martedì 14 Aprile 2015 Martedì 21 Aprile 2015

Martedì 14 Aprile 2015 Martedì 21 Aprile 2015 SETTING II LIVELLO AVANZATO La didattica per i nativi digitali: le teorie, il setting, i contenuti digitali, l'uso consapevole della rete per la costruzione del proprio sapere MODULO N 2 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

P. Gallo - P. Sirsi Cloud AFM e RIM (Seconda edizione)

P. Gallo - P. Sirsi Cloud AFM e RIM (Seconda edizione) P. Gallo - P. Sirsi Cloud AFM e RIM (Seconda edizione) Destinazione Ordine e indirizzo di scuola Scuola secondaria di secondo grado / 2 biennio degli Istituti Tecnici, Settore Economico, Amministrazione

Dettagli

SMART EDUCATION: Soluzioni innovative per la Scuola 2.0 Vodafone Italia

SMART EDUCATION: Soluzioni innovative per la Scuola 2.0 Vodafone Italia SMART EDUCATION: Soluzioni innovative per la Scuola 2.0 Vodafone Italia Bologna, 17 ottobre 2013 Le Smart Cities secondo Vodafone Miglioramento qualità della vita dei cittadini Forte impatto sulla comunità

Dettagli

Digiscuola2.0 Aula virtuale. ondividere e collaborare

Digiscuola2.0 Aula virtuale. ondividere e collaborare Digiscuola2.0 Aula virtuale ondividere e collaborare BYOD - Bring Your Own Device Porta il tuo dispositivo a scuola, porta la tua tecnologia Il BYOD impone di andare oltre le peculiarità dei singoli

Dettagli

Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI

Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI Definizione del bisogno Parole chiave: verso una didattica innovativa per alunni e docenti Descrizione del bisogno: - Nella classe 1 D sono

Dettagli