Osservatorio Mobile Marketing & Service Mobile Marketing & Service: quando la strategia fa la differenza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservatorio Mobile Marketing & Service Mobile Marketing & Service: quando la strategia fa la differenza"

Transcript

1 Osservatorio Mobile Marketing & Service Mobile Marketing & Service: quando la strategia fa la differenza Gennaio 2014

2

3 Indice Introduzione 3 di Umberto Bertelè, Giuliano Noci e Andrea Rangone La Ricerca Executive Summary 9 di Andrea Boaretto e Marta Valsecchi I Report 31 La Nota Metodologica 37 Il Gruppo di Lavoro 49 Il Think Tank dell'osservatorio Mobile Marketing & Service 51 Il Convegno L Agenda del Convegno 59 I Relatori 61 La Selezione di Slide 69 Gli Attori School of Management 133 I Sostenitori della Ricerca 143 1

4

5 di Umberto Bertelè, Giuliano Noci e Andrea Rangone Introduzione Il 2013 è stato finalmente l anno del Mobile? Se guardiamo ai numeri, la risposta è sicuramente affermativa: il Mobile Advertising in Italia cresce, infatti, del 129% e rappresenta il 10% del totale investimenti in Internet Advertising; il Mobile Commerce cresce del 255% rispetto al 2012, raggiungendo quota 510 milioni di euro (il 4,5% delle vendite complessive); i volumi di Sms di relazione e promozione inviati dalle aziende a propri database clienti continuano a crescere (+15%), arrivando a 2,2 miliardi; la presenza di Mobile App e Mobile site è ormai molto ampia, con penetrazioni in alcuni settori già superiori al 50% (come nel caso del Retail); l utilizzo del Mobile per veicolare promozioni è una tendenza ormai tracciata, come si evince dal numero di realtà che hanno già dematerializzato i propri volantini (nel settore del Retail Food ed Elettronica circa l 80% di chi è presente su questo canale); le startup finanziate nel 2013 in ambito Mobile Marketing & Service a livello internazionale sono oltre 200. Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 3

6 Introduzione Tali numeri si inseriscono in uno scenario di forte pervasività del mezzo presso i consumatori italiani, sia in termini di diffusione (37 milioni di Smartphone, 27 milioni di Mobile Surfer, 75 minuti di connessione media giornaliera a Internet da Mobile), sia in termini di propensione e risposta ai diversi formati di Mobile Marketing (ad esempio, il 76% dei navigatori di Internet da Mobile dichiara interesse a ricevere sullo Smartphone i Coupon e il 60% di aver visto spesso un annuncio pubblicitario mentre navigava dal Cellulare). Tuttavia parlare di anno del Mobile guardando solo i numeri è, a nostro avviso, molto riduttivo, in quanto occorre: rivedere i processi di interazione tra impresa e mercato adottando un approccio strategico, in cui il Mobile può giocare un ruolo chiave; comprendere che considerare il Mobile un canale stand-alone ne limita fortemente i potenziali benefici; va, quindi, valorizzato per la sua peculiarità distintiva di creare legami tra i vari touch point aziendali, andando anche a potenziarli; prendere consapevolezza dell opportunità di rivedere, tramite un utilizzo strategico del Mobile, i business model aziendali alla luce dei forti cambiamenti dei consumatori nel processo d acquisto; ma per far questo serve un elevato commitment del vertice strategico. 4 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

7 Introduzione Solo a seguito di un forte e profondo cambiamento in questa direzione, potremo dire che il 2013 ha rappresentato l inizio della fine di una concezione del Mobile Marketing come canale tattico e residuale. Alcune imprese hanno già compreso tale opportunità e si stanno attrezzando a riguardo; per questo, auspichiamo che il 2014 possa rappresentare il primo anno di chiari risultati di business derivanti dall integrazione del Mobile in processi di digital o meglio di multichannel trasformation. Umberto Bertelè Giuliano Noci Andrea Rangone Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 5

8

9 Osservatorio Mobile Marketing & Service Mobile Marketing & Service: quando la strategia fa la differenza La Ricerca Gennaio 2014

10

11 di Andrea Boaretto e Marta Valsecchi Executive Summary Il Mobile Marketing richiede un approccio strategico La Mobile transformation non può più attendere! I numeri di diffusione parlano chiaro: 37 milioni di Smartphone, 27 milioni di Mobile Surfer 1, 75 minuti di connessione media giornaliera a Internet da Mobile 2, traffico sui siti Web proveniente da Mobile in crescita esponenziale. Dopo aver travolto i consumatori, il Mobile deve ora contaminare in maniera forte anche i processi di marketing e di relazione con il cliente. Tale tendenza sta in parte avvenendo in un numero sempre crescente di realtà; questo grazie a due significativi cambiamenti in atto nelle aziende: da un lato, le funzioni marketing sono chiamate, in maniera più forte rispetto al passato, a giustificare i ritorni sugli investimenti; dall altro, sta avvenendo una maggiore focalizzazione della spesa di marketing su attività di Owned e Earned Media con un ruolo minore dell Advertising. Per i risultati completi della Ricerca si veda il report Mobile Marketing & Service: stato attuale e prospettive. 1 Fonte: comscore, novembre Fonte: ricerca condotta in collaborazione con Doxa (cfr. Nota metodologica). Ma l opportunità (e in alcuni casi la necessità) è ben più ampia di quanto abbiamo finora visto. I cambiamenti nelle abitudini e nel comportamento dei consumatori in relazione al processo d acquisto e la situazione economica delle imprese impongono a molte realtà un ridisegno completo dei touch point aziendali che può portare anche a nuovi business model. In questo scenario, il Mobile può giocare un ruolo centrale grazie alla sua pervasività legata a: diffusione e uso tra i consumatori; contesti di fruizione (è l unico device sempre con l utente, anche nei momenti interstiziali); rapporto con gli altri media; il Mobile non solo può sostituire gli altri mezzi, ma soprattutto Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 9

12 Executive Summary manifesta il suo vero valore nell integrazione e nel rafforzamento dei diversi touch point/asset aziendali (punto vendita, packaging prodotti, ecc.) fornendo loro un estensione digitale. Finché ciò non verrà compreso e il Mobile continuerà ad essere considerato un canale stand-alone, verranno arginate le sue potenzialità ed i conseguenti benefici che potrebbe portare, non solo in ambito marketing, ma all intero business aziendale. Cosa significa questo nel concreto per le aziende? Facciamo alcuni esempi: il Mobile è a tutti gli effetti un nuovo media pubblicitario vista l audience che ha raggiunto; non si limita però a questo, è anche un potenziatore degli altri mezzi, ad esempio la Tv, la stampa e le affissioni (second screen experience); non solo può essere un nuovo canale di vendita a distanza, come testimoniano i numeri di crescita del Mobile Commerce, ma può diventare un elemento di cambiamento negli attuali modelli di business. Ad esempio, può giocare un ruolo di supporto dentro il punto vendita oppure di prenotazione per un successivo ritiro del prodotto nel punto fisico o, ancora, di canale di acquisto online dal punto vendita in caso di mancanza di stock; è un nuovo potente veicolo per le promozioni, sia come piattaforma di distribuzione di Coupon (avviando anche in Italia il processo di digitalizzazione degli stessi), sia come abilitatore di nuove incredibili meccaniche promozionali da erogare mentre l utente si trova in prossimità o dentro il punto vendita; è da anni un mezzo efficace per creare database, ma in realtà ha potenzialità di integrare nel CRM aziendale nuove variabili di segmentazione e di costruire nuove value proposition che tengano conto anche del contesto in cui si trova l utente; permette di ridurre costi legati a touch point più onerosi, sia in fase di acquisizione, sia, soprattutto, di gestione; 10 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

13 Executive Summary può consentire di creare nuove esperienze di prodotto mediante un estensione digitale del consumo del prodotto fisico (soprattutto nel caso dei beni durevoli). È evidente che per cogliere appieno queste opportunità occorre inserire il Mobile in una strategia multi-channel che ponga al centro i clienti ed il soddisfacimento dei loro bisogni in maniera differenziale: il Mobile da solo consente di raggiungere solo una piccolissima parte dei benefici potenziali! Un utilizzo consapevole ed efficace del canale Mobile in tali strategie passa dall implementazione di alcuni elementi chiave, che di seguito abbiamo cercato di sintetizzare: segmentare opportunamente i clienti, identificando i profili di interazione multicanale ed il ruolo che il Mobile ha nei customer decision journey; dotarsi di uno o più Mobile Asset aziendali (Mobile site o App), strettamente interconnessi in uno o più processi aziendali (acquisizione, acquisto, assistenza post vendita, ecc.); non fare confusione tra Smartphone e Tablet, entrambi erroneamente uniformati nel concetto di Mobile ; non sono la stessa cosa, anzi hanno connotazioni ben specifiche in termini di caratteristiche del device (dimensione schermo, funzionalità, ecc.), esperienza d uso (intimità vs condivisione), contesti di fruizione, ruolo nel customer journey (ad esempio il Tablet è, al momento, più connotato verso l acquisto rispetto allo Smartphone); valorizzare le peculiarità del Mobile, ma riconoscerne anche i limiti, costruendo strategie multicanale ma anche meccaniche cross-canale che valorizzino al meglio tutti i punti di contatto (ad esempio ingaggio del consumatore su Mobile tramite meccaniche pubblicitarie o promozionali e successiva acquisizione del cliente su un altro punto di contatto come sito Internet con accesso da Pc o Tablet, call center o punto vendita); considerare il Mobile come un touch point bidirezionale non solo per coinvolgere il cliente ma anche per raccogliere preziosissimi dati su di esso (big data), utili a definire Per i risultati completi della survey condotta sui Marketer italiani per sondare il livello di consapevolezza dell importanza di un approccio strategico si veda il report Mobile Marketing & Service: il punto di vista dei Marketer italiani. Per avere alcune linee guida operative sulla progettazione di iniziative di Mobile Marketing & Service si veda il report Gli elementi chiave per una corretta progettazione del Mobile Advertising, delle App e degli Sms di relazione. Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 11

14 Executive Summary azioni di marketing che si adattino anche in real time sul punto di contatto a seconda del profilo, delle attese, della storia pregressa del cliente e del contesto; misurare in maniera consapevole, il che significa innanzitutto monitorare i risultati delle proprie attività di Mobile Marketing & Service, ma soprattutto introdurre in azienda una cultura della misurazione dell impatto su prestazioni di business anche per questi mezzi innovativi (provando a considerare anche gli impatti indotti, ovvero gli impatti che il Mobile genera sugli altri touch point); adottare un approccio di learning by doing, perché la ricetta del successo ancora non c è; occorre, quindi, lavorare per comprendere i reali differenziali del Mobile per i propri clienti. È evidente che tutto ciò richiede sia un forte commitment del top management aziendale, sia un arricchimento di competenze specifiche, ma anche un forte cambiamento nelle relazioni tra Marketing e IT. In questa logica stanno già nascendo in alcune realtà figure ibride - interne all azienda (come i cosiddetti Chief Technology Marketing Officer o Chief Digital Officer) o esterne (ovvero appartenenti all ecosistema della comunicazione) - deputate alla digital transformation. In tale trasformazione, che non riguarda solo i processi di marketing ma l intero modello di business, il Mobile (insieme all ecommerce) rappresenta una delle chiavi pivotali del cambiamento. L impatto disruptive del Mobile non riguarda solo i modelli di business degli advertiser ma pervade in maniera profonda tutto l ecosistema dei servizi di marketing e comunicazione, imponendo a centri media, concessionarie, editori e agenzie di comunicazione un ripensamento del ruolo, della proposition e dei rapporti tra i diversi attori. Questo significa una completa ridefinizione dell offerta di contenuti editoriali, dell integrazione tra contenuti editoriali e pubblicitari e della continuità di esperienza su più mezzi. 12 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

15 Executive Summary Mobile Marketing & Service: il framework di riferimento Entriamo ora nel merito delle dinamiche che hanno caratterizzato il 2013 nel mercato Mobile Marketing & Service. Prima di farlo, ricordiamo però in questa breve sezione il framework di riferimento dell Osservatorio, ovvero cosa includiamo sotto il cappello Mobile Marketing & Service: Mobile Advertising, ovvero l acquisto di spazi pubblicitari nei diversi formati proposti dal canale (Sms, Mms, Display Advertising, Search, Directory); Mobile Promotion & Loyalty, con cui intendiamo sia iniziative promozionali, sia attività legate a programmi fedeltà, che incentivino l acquisto di determinati prodotti o servizi da parte dei clienti; tali progetti possono essere offerti tramite propri Asset Mobile oppure appoggiandosi a soluzioni B2c di terze parti; Mobile Service, che comprende i servizi volti a creare o mantenere la relazione con il cliente e include il supporto pre-vendita, le fasi di acquisto tramite Telefono cellulare e le comunicazioni postvendita. Anche in questo caso, le iniziative possono essere portate avanti direttamente, tramite proprie property Mobile, oppure tramite property di altri player. L intera Ricerca si focalizza sul Telefono cellulare/smartphone. Di seguito verranno riportati i risultati principali delle ricerche in ciascuno di questi ambiti. Il Mobile Advertising esplode, ma la strada è solo tracciata Nel 2013 il mercato del Mobile Advertising in Italia esplode, raggiungendo 204 milioni di euro (+129% di crescita); raggiunge, così, il 10% del totale investimenti Internet Advertising 3. Per i risultati completi della Ricerca si veda il report Mobile Advertising: le dinamiche del mercato 3 Per totale investimenti Internet Advertising intendiamo gli investimenti su Pc, Smartphone e Tablet. Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 13

16 Executive Summary Tale dinamica è l effetto però di situazioni eterogenee, sia tra gli attori dell offerta sia tra quelli della domanda. Lato offerta, infatti, la crescita del mercato è guidata da Google e Facebook, che da soli rappresentano circa il 70% del totale e mostrano tassi di crescita a 3 cifre; anche la maggioranza degli altri player (altri ad-network, player specializzati, concessionarie editori premium) registra tassi di crescita a 2 cifre, ma i numeri assoluti sono ancora molto limitati. Lato domanda, sono ormai molti gli Advertiser che hanno la consapevolezza dell opportunità che il Mobile può giocare come mezzo pubblicitario inserito in un mix comunicativo multicanale. Tuttavia ci sono ancora profonde differenze tra i vari player: diverse realtà nate nel mondo digital e con obiettivi di vendita diretta sul canale Mobile investono ormai cifre decisamente significative; tra i big spender pubblicitari del mondo tradizionale, ne troviamo alcuni che hanno iniziato ad utilizzare il Mobile in maniera continuativa e su tutti i formati, con budget sempre crescenti e destinati a crescere (seppur non ancora paragonabili alle aziende digital sopra citate); parallelamente diverse aziende appartenenti a settori storicamente più lontani dal Mobile hanno iniziato a fare qualche attività spot con budget residuali ma in maniera più consapevole; nonostante ciò per la maggioranza di questo imprese il Mobile non rientra ancora di default nelle pianificazione media; per completezza, non vanno infine dimenticate le PMI tra gli investitori diretti del mezzo, specialmente grazie ad acquisti in self provisioning su piattaforme come Facebook e Google. 14 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

17 Executive Summary In questo scenario di mercato dinamico è importante evidenziare la mancanza di un approccio strategico pervasivo. Molteplici sono le evidenze al riguardo, come la banale mancanza di Asset Mobile aziendali a cui la campagna pubblicitaria possa indirizzare e, soprattutto, la mancanza di una misurazione del ritorno dell investimento 4 (ad eccezione delle aziende di comparti che si pongono obiettivi di vendita diretta sul mezzo). Nonostante la crescita fortissima del 2013, le opportunità sono ancora molto ampie e sussiste una lunga serie di fattori abilitanti che potrebbero portare nuove accelerazioni, insieme ad una crescente consapevolezza interna all azienda: il lancio atteso nel corso di quest anno del sistema di audience certificato (al pari degli altri mezzi); un ruolo più centrale e strategico della creatività, non limitandosi solo a innovazioni di formati Rich Media; la disponibilità di informazioni sempre più dettagliate sul consumo dei vari mezzi nel customer journey e sull efficacia comunicativa dei diversi mezzi in relazione agli obiettivi aziendali, al contesto e al contenuto del messaggio 5 ; nuovi formati pubblicitari, legati in particolare al concetto di native adv 6, viste le dinamiche di crescita degli attori che per primi hanno iniziato ad utilizzarlo (ad es. Facebook), nonché la necessità di trovare un giusto bilanciamento tra impatto e invasività; l opportunità di personalizzazione dei messaggi pubblicitari (sia in termini di geo-localizzazione/hyper local targeting sia di comportamento dell utente, potenzialmente misurato addirittura in real time) per aumentare la rilevanza del messaggio; la possibilità di arricchire i media pubblicitari tradizionali (Tv, stampa, affissioni, ecc.), sfruttando lo Smartphone come abilitatore di content enrichment attraverso esperienze di second screen e di realtà aumentata; 4 Ad oggi, infatti, ci si limita generalmente a puri indicatori puntuali di campagna (reach, click through rate, ecc.). 5 Per maggiori informazioni, si veda il Laboratorio ConMe, www. convergenzamediale. com. 6 Per native advertising si intende un formato pubblicitario creato specificatamente per un determinato media sia dal punto di vista del formato tecnico sia dal punto di vista del contenuto (la creatività). L obiettivo finale è quello di rendere l annuncio pubblicitario meno intrusivo in modo che non interrompa la fruizione del contenuto che l utente sta guardando, così da aumentare la percentuale di click e interazioni. Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 15

18 Executive Summary 7 Per retargeting si intende la possibilità di pianificare l advertising in maniera mirata, in funzione di precedenti azioni dell utente che non si sono concluse con un acquisto o una chiara conversion. 8 Per programmatic buying intendiamo l acquisto automatizzato di spazi pubblicitari, come ad esempio nel caso del real time advertising. Quest ultima è una recente modalità di acquisto pubblicitario che si basa su aste in real time attraverso il protocollo real time bidding (funzionamento analogo a quello del mercato azionario). 9 Il tracciamento cross-mediale consentirebbe di incrementare notevolmente l efficacia e la rilevanza dell advertising, consentendo di andare a colpire il target sul device che maggiormente usa in ciascuna fascia della giornata e su cui mostra soglie attenzionali più elevate; inoltre consentirebbe di definire un frequency cap complessivo sui diversi schermi. Per i risultati completi della Ricerca si veda il report Mobile Promotion: opportunità, stato dell arte e trend. la crescita anche su Mobile delle tecniche di retargeting 7 e la diffusione di modalità di acquisto dell advertising su piattaforme di programmatic buying 8 ; a questo si aggiunge la possibile diffusione di modalità di acquisto in contemporanea su più schermi (come già avviene con Facebook e Google); lo sviluppo di soluzioni in grado di tracciare il comportamento degli utenti nel passaggio da un device all altro (targeting cross-mediale) 9, che però, ad oggi, risulta possibile solo attraverso la registrazione dell utente; su questo tema si osserva un forte interesse e alcune prime sperimentazioni da parte di alcune startup negli Usa. In questo scenario, occorre però mantenere un occhio puntato anche su eventuali interventi regolatori, con riferimento, in particolare, alla gestione della privacy e alla Web Tax, che potrebbero influenzare le dinamiche del mercato. Mobile Promotion & Loyalty: dai Coupon alla Gamification nuove opportunità e sfide per produttori e retailer In un contesto italiano e internazionale in cui la pressione promozionale sta raggiungendo quote elevatissime, il Mobile nel 2013 ha iniziato a giocare un ruolo sempre più chiave a supporto di iniziative di Promotion & Loyalty, ovvero volte a stimolare direttamente un acquisto. Tre sono i principali impatti del Mobile a supporto di Promotion e Loyalty ove si evidenziano iniziative in corso da parte di produttori e retailer italiani: dematerializzazione; 16 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

19 Executive Summary personalizzazione e targeting profilato; Gamification. Per quanto riguarda il primo punto, continua e si amplifica il trend circa la dematerializzazione dei volantini promozionali dei retailer e si avvia quello delle carte e programmi fedeltà. Infatti il 79% delle App dei retailer food ed elettronica contiene già i volantini in formato digitale mentre solo il 24% le carte fedeltà dematerializzate. Solo in due casi, però, le carte sono utilizzabili direttamente nel punto vendita tramite lettura dello schermo dello Smartphone. Ma la principale grande novità del 2013 riguarda il Mobile Couponing. A livello di diffusione solo poco più del 10% dei retailer italiani che hanno sviluppato un App ha già inserito questo tipo di servizi, ma il tema è di grandissimo interesse, tanto che nel 2013 sono stati avviati tavoli di lavoro interni alle aziende per valutarne costi e benefici e, in alcuni casi, avviare concretamente dei test. Il Mobile Couponing è considerato di forte interesse per retailer e produttori per raggiungere benefici tangibili: per i retailer costituisce, nel breve termine, un incentivo all utilizzo dell App da parte dei consumatori e, nel medio termine, può consentire di ottenere un incremento delle redemption, una riduzione dei costi legati alla rendicontazione dei coupon, ecc.; per i produttori, in particolare del Largo Consumo, può essere una modalità per ridurre i costi di distribuzione dei Coupon, bypassare il retailer, poter monitorare i risultati in real time e modificare le campagne in corso d opera, nonché ridurre i rischi di frode. Non sono solo le aziende a desiderare il Mobile Couponing, ma anche e soprattut- Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 17

20 Executive Summary Per i risultati completi della Ricerca sul consumatore si veda il report Mobile Marketing & Service: il punto di vista dei Mobile Surfer italiani. 10 Il dato emerge dalla Ricerca condotta dall Osservatorio in collaborazione con Doxa (cfr. Nota metodologica). to i consumatori: il 76% dei navigatori Internet da Mobile è interessato a ricevere sullo Smartphone i buoni sconto 10. Tuttavia la principale barriera alla rapidità di sviluppo del mercato del Mobile Couponing rimane la mancata dotazione, in particolare nel mondo del grocery, di sistemi di cassa abilitati alla redenzione del buono sconto Mobile; a questa si aggiungono i timori legati al processo di redenzione con la gestione da parte del cassiere dello Smartphone del cliente. Sono molti, quindi, gli attori di filiera (tradizionali e nuovi) che stanno proponendo agli esercenti proprie soluzioni orientate alla redenzione automatica e digitale dei Coupon. A fianco della dematerializzazione delle iniziative promozionali, un secondo trend chiave per lo sviluppo del mercato è legato alla personalizzazione delle iniziative di Promotion & Loyalty grazie al Mobile. Molto interessanti, in questo senso, le prime iniziative di realizzazione di Coupon speciali per chi utilizza l App o fa check-in in punto vendita, ma soprattutto la possibilità per l utente di selezionare alcuni sconti da associare direttamente alla propria carta fedeltà fisica. Ma è evidente come le potenzialità potrebbero essere decisamente più grandi e dirompenti, se l adozione del Mobile si inserisse in una revisione delle strategie di CRM aziendali e di business intelligence, perché consentirebbe di realizzare meccaniche promozionali totalmente nuove (Geo-localizzate, direttamente dentro il punto vendita, facendo leva sulla conoscenza dei prodotti nel carrello e non solo dello storico d acquisto, ecc.). Tale filone si inserisce in discorsi più ampi di gestione dei big data relativi ai propri consumatori, integrazione con i dati dei CRM aziendali e capacità di costruire nuove value proposition sulla base di tutte queste informazioni. L ultimo trend riguarda la Gamification ovvero il coinvolgimento dei clienti in programmi 18 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

21 Executive Summary di loyalty in cui vengono premiati comportamenti virtuosi (ad es. fare il check-in in un punto vendita, condividere contenuti della marca sui social network, ecc.); tali meccaniche consentono di spostarsi verso meccanismi di fedeltà di natura affettiva più che comportamentale in cui il Mobile gioca un ruolo chiave come punto di contatto ubiquo e personale. Al momento sono ancora poche le aziende che sperimentano attività di Gamification su Mobile legate a propri programmi loyalty per diverse ragioni: dimensioni ridotte dei segmenti di utenza coinvolgibili, peculiarità dei valori della marca, poca consapevolezza del valore e dei reali risultati raggiungibili. Tutte queste diverse tipologie di iniziative di Mobile Promotion & Loyalty erogabili tramite Mobile possono essere portate avanti tramite propri Asset aziendali (Sms, Mobile App, Mobile site), ma anche tramite realtà terze. Per questo il 2013 ha visto lo sviluppo e la crescita di moltissime startup e realtà innovative in questi ambiti che si propongono a produttori e/o retailer come nuove piattaforme di marketing, grazie ad audience già importanti e segmentabili. Facciamo riferimento, ad esempio, a nuovi canali di distribuzione di Coupon digitali anche su Mobile; aggregatori di volantini e di promozioni Geo-localizzate; aggregatori di carte fedeltà. Inoltre, molti occhi sono puntati su alcuni grandi attori, come Telco, Banche, istituti di pagamento, Over The Top, ecc, nonché su alcune vivaci startup, che stanno costruendo dei veri e propri contenitori di servizi (i cosiddetti wallet) che associano al pagamento in prossimità servizi aggiuntivi, tra cui ad esempio proprio il Couponing. In questa ottica sono già nati e potrebbero svilupparsi accordi di sistema volti a creare uniformità nelle soluzioni, facilitando così il raggiungimento del mercato di massa Per approfondimenti, si veda il Rapporto Mobile Wallet War: chi vincerà la sfida? dell Osservatorio Mobile Payment & Commerce. Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 19

22 Executive Summary Mobile Service: i numeri danno ragione a chi ci crede Per i risultati completi della Ricerca si veda il report Mobile Service: opportunità, stato dell arte e trend. 12 Per approfondimenti, si vedano i Rapporti L ecommerce B2c in Italia: stato attuale e prospettive e Il mercato dell ecommerce B2c in Italia: stato attuale e prospettive dell Osservatorio ecommerce B2c. 13 Per approfondimenti, si veda il Rapporto Pagamenti elettronici e Mobile Payment: i trend del 2013 dell Osservatorio Mobile Payment & Commerce. Vediamo ora i principali fenomeni in atto nel mondo Mobile Service, ovvero l utilizzo del Mobile a supporto delle fasi di pre-vendita, vendita (prenotazione, acquisto, pagamento) e post-vendita. Partendo dai servizi di pre-vendita, il 2013 ha confermato che è assolutamente comune, da parte di molteplici settori, inserire nei propri Asset Mobile servizi di questo tipo (si consideri che il 100% delle App dei retailer italiani ha almeno una funzionalità di pre-vendita, tipicamente lo store locator). Le dinamiche registrate nel corso del 2013 hanno, inoltre, dimostrato che il Mobile è in grado di giocare un ruolo chiave anche nella vendita diretta. Infatti: il Mobile Commerce cresce del 255% rispetto al 2012, raggiungendo quota 510 milioni di euro (il 4,5% delle vendite complessive); inoltre ha dimostrato di avere interessanti potenzialità non solo quando l istante di acquisto conta (come ad esempio le campagne di vendita sui club online, i coupon, le aste su ebay, la prenotazione di biglietti per i trasporti, ecc.), ma anche per le vendite di prodotti o servizi il cui esito è completamente svincolato dallo specifico momento in cui vengono effettuate 12 ; il Mobile Ticketing è finalmente decollato grazie sia all attivazione di nuovi servizi che sfruttano, per primi, il credito telefonico come strumento di pagamento per i biglietti del trasporto pubblico locale, sia al consolidamento dell offerta dei servizi preesistenti 13 ; risultati economici interessanti si sono visti anche nel mondo delle prenotazioni dei biglietti cinematografici. Oltre a conversion dirette, il Mobile ha potenzialità forti nell integrazione con i processi 20 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

23 Executive Summary di post-vendita. Sono diversi i settori che si pongono obiettivi principalmente di riduzione costi tramite questo canale attraverso l implementazione di servizi di CRM e post vendita su proprie App o Mobile site. Self-care è la parola chiave: in ambito Utility e Telco, ad esempio, tutte le principali realtà hanno sviluppato soluzioni che consentono attività in self-care da parte dell utente (autolettura, consultazione fatture e bollette, ecc.); in ambito bancario l utilizzo del Mobile (il cosiddetto Mobile Banking 14 ) è ormai una realtà diffusa in Italia non solo a livello di offerta (sono pochissime e molto piccole le banche non presenti sul canale), ma anche per l effettivo utilizzo da parte dei clienti. Infatti, gli utenti italiani che utilizzano servizi via Sms sono, ormai da anni, alcuni milioni, mentre quelli che utilizzano questi servizi tramite App o Mobile site (da Smartphone e/o Tablet) hanno superato nel 2013 quota 3 milioni e raggiunto così il 10% dei bancarizzati. 14 Per approfondimenti, si veda il Rapporto Banche e cliente cavalcano l onda dell Osservatorio Mobile Banking. Nonostante la crescente diffusione del Mobile Service, è ancora raro trovare realtà che misurino puntualmente i benefici raggiunti (tangibili e intangibili) e il ritorno sull investimento di queste attività. Un cambiamento culturale e organizzativo e la diffusione di best practice e benchmark in tal senso sarà determinante per uno sviluppo ancora più rapido del mercato. Proiettando lo sguardo ai prossimi anni, i principali trend attesi oltre ad una naturale evoluzione dei fenomeni già in atto riguardano: la nascita di servizi di Mobile Payment in prossimità, per cui il 2014 sarà, con ogni probabilità, l anno del lancio dei primi servizi commerciali su larga scala 15 ; la creazione di nuovi servizi che sfruttano il cellulare come strumento di identificazione personale (ad esempio, per l accesso a servizi di banking, l autenticazione su siti della 15 Per approfondimenti, si veda il Rapporto La fotografia dei progetti di Mobile Proximity Payment in Italia dell Osservatorio Mobile Payment & Commerce. Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 21

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT

Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT Laura Cavallaro Osservatorio Mobile Marketing & Service School of Management del Politecnico di Milano Con il patrocinio di Pordenone, 10 Giugno

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Total Retail 2015. 31 Cambiamenti demografici. www.pwc.com/it. Analisi dei risultati per il mercato italiano e confronto con i principali Paesi

Total Retail 2015. 31 Cambiamenti demografici. www.pwc.com/it. Analisi dei risultati per il mercato italiano e confronto con i principali Paesi Total Retail 2015 Analisi dei risultati per il mercato italiano e confronto con i principali Paesi Il ruolo del negozio 14 Il ruolo dello smartphone 21 Social media 31 Cambiamenti demografici 37 www.pwc.com/it

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per Go Bemoov Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per BEMOOV Il circuito nazionale di mobile payment Bemoov è il circuito nazionale di acquisti e pagamenti in mobilità attivo al pubblico

Dettagli

Ecco come farsi ascoltare dai clienti

Ecco come farsi ascoltare dai clienti Ecco come farsi ascoltare dai clienti L 80% dei clienti non guarda la pubblicità, il 70% rifiuta le chiamate di vendita, il 44% non apre le email: il cliente ha chiuso la porta. La soluzione al problema

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Osservatorio Cloud & ICT as a Service Cloud: ora si fa sul serio!

Osservatorio Cloud & ICT as a Service Cloud: ora si fa sul serio! Osservatorio Cloud & ICT as a Service Giugno 2014 Indice Introduzione 3 di Umberto Bertelè, Raffaello Balocco, Mariano Corso, Alessandro Perego e Andrea Rangone La Ricerca Executive Summary 7 di Mariano

Dettagli

L email marketing per negozi e negozianti

L email marketing per negozi e negozianti EMAIL MARKETING GURU 13 L email marketing per negozi e negozianti Attrezzi e consigli per entrare nel digitale dal bancone Prefazione a cura di Gianluca Diegoli di www.minimarketing.it Cosa c è nell ebook?

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson Le Tecnologie della Relationship Management e l interazione con le funzioni ed i processi aziendali Angelo Caruso, 2001 Relationship Management Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

l Engagement del Paziente e la Brand Awareness Digitale Milano, 2 Luglio 2015

l Engagement del Paziente e la Brand Awareness Digitale Milano, 2 Luglio 2015 1 EDIZIONE Digital Pharma Confrontati con le migliori Best Practices per rafforzare l Engagement del Paziente e la Brand Awareness Digitale Milano, 2 Luglio 2015 Ascolta le aziende che stanno vivendo il

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

Clienti davvero fedeli ecco come fare

Clienti davvero fedeli ecco come fare Clienti davvero fedeli ecco come fare Che avere clienti fedeli sia un balsamo per i risultati aziendali nessuno lo mette in dubbio. Il problema è che la fedeltà dei clienti, soprattutto quelli migliori,

Dettagli