Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani"

Transcript

1 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine maggio 2013 Dati rilevati nel mese di aprile 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS

2 Milano, 6 maggio 2013 Comunicato stampa I 60 giorni di vacatio governativa post elettorale e le ultime, sfibranti difficoltà per l individuazione del nuovo presidente della Repubblica hanno fatto crollare la fiducia degli Italiani, che non era mai scesa così in basso: 2,88 punti, record negativo di sempre. Anche se l incarico affidato nell ultimo scorcio del mese a Enrico Letta e il conseguente superamento di questa lunga fase di stallo anticipano già un probabile recupero dell indicatore. Ad arretrare, ad aprile, anche la propensione al risparmio: ad aprile i consumatori che si dicono pronti a risparmiare sono l 11,4%, contro il 15,4% del mese precedente. In tema di redditi, la crisi porta gli Italiani a ridefinire i contorni della povertà: una famiglia viene considerata povera mediamente sotto i al mese, passando dai di chi vive da solo ai di nuclei familiari composti da 2 o più percettori di reddito con 3 o più componenti Sul fronte dei consumi, tengono i grandi elettrodomestici, la telefonia, i tablet e i prodotti audio\video. I due lunghissimi mesi durante i quali l Italia è rimasta senza un Governo nel pieno dei suoi poteri, e l ultima, drammatica parentesi legata alle difficoltà per l individuazione del nuovo Presidente della Repubblica hanno avuto un impatto devastante sulla fiducia degli Italiani nei confronti della situazione economica e sociale del Paese. Mai come ad aprile il grado di fiducia, misurato dall Osservatorio mensile Findomestic, era sceso così in basso: 2,88 punti, su una scala che lo ricordiamo - va da 0 a 10 e che ha in 7 la sua soglia positiva. A marzo, quando già era ben chiara a tutti l incertezza determinata dall esito dello scrutinio delle elezioni politiche, questo indicatore era scivolato a 3,18. Ma mai si era andati sotto la soglia (anche psicologica) di 3. Il superamento dello stallo politico \ istituzionale impresso dall incarico affidato a Enrico Letta di formare il Governo, e l ampio voto di fiducia raccolto nei due rami del Parlamento dal nuovo esecutivo, anticipano però un probabile recupero dell indicatore della fiducia. Ad aprile, tuttavia, non è andata bene nemmeno per la propensione al risparmio, che ha subito un contraccolpo analogo a quello del grado di fiducia. Negli scorsi 30 giorni, gli Italiani che si sono detti pronti, nell arco dei prossimi 12 mesi, ad incrementare i propri risparmi, sono stati l 11,4%. A marzo, erano il 15,4%. Da segnalare come il campione preso in esame dalla rilevazione ha ridefinito i parametri reddituali con i quali individuare le fasce di povertà: mediamente sotto i percepiti mensilmente, una famiglia può essere considerata povera, passando dai di chi vive da solo ai di nuclei familiari composti da 2 o più percettori di reddito con 3 o più componenti. 2

3 Milano, 6 maggio 2013 Comunicato stampa Il reddito minimo necessario per sentirsi nella media è stimato invece in al mese. Per chi vive solo e deve quindi sostenere spese solo per se stesso la soglia non supera i 1.650, mentre sale a per le famiglie composte da 3 o più componenti e da altrettanti percettori di reddito. Rispetto a 5 anni fa, ovvero prima della crisi, più di 2 famiglie su 3 (ben il 68%) ritengono di essere diventate più povere, mentre solo un 4% è riuscito a migliorare la propria situazione economica. Non si intravedono grossi miglioramenti se si pensa ai prossimi 5 anni: il 40% degli intervistati ritiene che la situazione sarà stabile, un altro 40% è invece più pessimista, prevedendo un ulteriore impoverimento. Sul fronte dei consumi, i grandi elettrodomestici, la telefonia, i tablet e i prodotti audio\video tengono, facendo segnare piccoli ma significativi incrementi nelle propensioni di acquisto. Battute d arresto per l arredamento, e per le auto, che il mese scorso avevano fatto registrare dei timidi segnali di ripresa. Previsioni di acquisto a tre mesi Elettrodomestici: propensioni all acquisto in aumento per gli elettrodomestici grandi, in calo i bruni (TV, Hi-Fi) e i piccoli. Sale dal 13,0 al 13,8% la quota degli intervistati che prevedono di acquistare un elettrodomestico grande nei prossimi tre mesi. In calo le previsioni per gli elettrodomestici bruni (17,9%) e per quelli piccoli (22,4%). Gli importi di spesa preventivati segnano invece una netta diminuzione per gli elettrodomestici grandi, per i quali si ipotizza un ammontare di 661 (contro i 766 dell ultima rilevazione). Esborsi pressoché stabili per i bruni (643 rispetto ai 662 del mese precedente) mentre crescono lievemente per i piccoli, da 170 a 182. Informatica, telefonia e fotografia: settore in crescita, fatta eccezione per PC e accessori. Prospettive positive per tre delle categorie analizzate: telefonia, Tablet/E-book e Fotocamere/Videocamere. Scendono solo PC e accessori, seppur in maniera lieve (da 18,5 a 17,8%). Per quanto riguarda l ammontare di spesa, invece, gli italiani prevedono di spendere di più in telefonia (da 307 a 313 ), mentre diminuisce l ammontare relativo a PC e accessori, Tablet/E-book e Fotocamere/videocamere. Auto e moto: lieve calo dell auto (sia nuova che usata). In salita i motocicli. Cresce, dopo mesi di flessione costante, la quota di quanti intendono acquistare un motociclo: 3,4%, contro il 2,6% del mese precedente. Al contrario, diminuisce lievemente il numero di chi si dimostra propenso all acquisto di una vettura, sia nuova che usata, 3

4 Milano, 6 maggio 2013 Comunicato stampa mentre permane una certa stabilità circa l ammontare di spesa previsto: per l automobile nuova, per l auto usata e per la moto. Casa e arredamento: previsioni in salita per l acquisto di case e ristrutturazioni, male i mobili. Continua il trend positivo del settore immobiliare. Crescono, infatti, gli intenzionati all acquisto di una casa (4,3%) o alla sua ristrutturazione (10%). Tuttavia, l arredamento sembra non essersi ancora ripreso dai contraccolpi dei mesi precedenti, facendo registrare la più bassa quota di intenzionati all acquisto dal gennaio 2012: 13,4%. In diminuzione anche l ammontare di spesa prevista (1.884 ). Tempo libero: continua il trend positivo per viaggi e attrezzatture o abbigliamento sportivi. Stabile il fai-da-te. Complici la stagione primaverile e il clima mite, nel mese di maggio un italiano su tre programma una vacanza nell arco dei prossimi tre mesi (33,3%). Segno più anche per quanti si preparano a comprare abbigliamento o attrezzature sportive (22,7%). Restano stabili intorno al 22,6% le previsioni per il fai-da-te. 4

5 La sintesi dei trend Scenario socio-economico Continua a ridursi il potere d acquisto delle famiglie italiane e al contempo crescono, rispetto al primo trimestre del 2012, le ore di cassa integrazione. Sentiment Tempo libero Elettrodomestici Peggiora sempre di più il sentiment per la situazione personale e per quella del Paese. La percentuale media di reddito si riduce rispetto ai mesi precedenti e anche le intenzioni future legate a questo aspetto non sono ottimistiche. Continua in positivo il trend di viaggi e attrezzature sportive, complice probabilmente l avvio della stagione primaverile e l aumento delle temperature. Si stabilizzano invece le previsioni per il fai-da-te. Come nel mese precedente, la situazione appare piuttosto stabile: aumenta l acquisto dei piccoli elettrodomestici ma diminuisce la percentuale sia di acquisto sia di potenziali acquirenti di TV e Hi-Fi. Informatica, telefonia e fotografia Veicoli Situazione stabile per quanto riguarda l informatica e la telefonia: ad un aumento degli acquirenti di PC corrisponde un calo delle previsioni a 3 mesi per il medesimo bene. Continua il difficile momento dei veicoli, in particolare dell auto nuova. Crescono invece i potenziali compratori di motocicli Casa La mobilia è la categoria che mostra il calo più sensibile: sia gli acquisti e le spese effettuate che quelli pianificati, paiono in contrazione 5

6 6 Alcuni dati di scenario

7 Lo scenario socio-economico in sintesi Il potere di acquisto L inflazione Cosa è diminuito? Il tasso di disoccupazione giovanile v Il potere d acquisto delle famiglie italiane chiude il 2012 (gli ultimi dati disponibili sono relativi al quarto trimestre dello scorso anno) con una ulteriore contrazione: la riduzione del reddito lordo disponibile attenua gli effetti positivi dovuti all aumento meno intenso dell inflazione, registrato nell ultima parte del 2012, ma anche nei primi mesi del 2013 v Si riscontra altresì una lieve riduzione del tasso di disoccupazione giovanile (febbraio), mentre restano stabili il tasso di disoccupazione 15+ (sia italiano sia EU 27) Cosa è rimasto stabile? Il tasso di disoccupazione overall (15+) Cosa è aumentato? La cassa integrazione a gennaio e febbraio v Se guardiamo le ore di cassa integrazione totali dei primi tre mesi del 2013, notiamo un incremento importante rispetto allo stesso periodo del 2012: se a fine marzo 2013 sono 265 milioni, nel 2012 erano solo 237 milioni (+12%) 7

8 Per lo più stabile, nella sua drammaticità, il tasso di disoccupazione Valori % ü Andamento del tasso di disoccupazione trimestrale + ultimi dati mensili (da febbraio2012) - DESTAGIONALIZZATI ü Rapporto tra persone in cerca di occupazione e il totale di persone occupate e in cerca di occupazione ü Campione: popolazione 15 anni e più FONTE: Istat (aprile 2013) Eurostat (aprile 2013)

9 9 Il sentiment

10 Il sentiment in sintesi La soddisfazione circa la situazione italiana e personale La percentuale media di reddito risparmiato e coloro che sono riusciti a risparmiare Le previsioni circa il miglioramento della situazione italiana a 12 mesi Le aspettative personali circa l aumento del risparmio a 12 mesi Coloro che hanno richiesto almeno una forma di finanziamento 10 Cosa è diminuito? v Continua il trend negativo della soddisfazione circa la situazione italiana. In questa edizione dell osservatorio, raggiunge addirittura il valore minimo dall inizio della rilevazione: in particolare Centro e laureati, che fino a questo momento erano i sub-campioni con la soddisfazione maggiore, subiscono la diminuzione più sensibile. Cosa è rimasto stabile? Cosa è aumentato?

11 Il grado di soddisfazione circa la situazione italiana e la situazione personale In che misura lei è soddisfatto/a della situazione italiana nel suo complesso (economica, politica e sociale)? In che misura lei è soddisfatto della sua attuale condizione economica? La Soddisfazione Base: totale campione (496) Dato su base wave di aprile 5,0 Situazione italiana (Voto medio) Situazione personale (Voto medio) 4,5 Scala da 1 a 10 Soglia positiva: voto 7 4,10 4,25 4,21 4,24 4,18 4,29 4,38 4,23 4,23 4,28 4,09 4,30 4,11 4,0 3,5 3,0 3,26 3,33 3,29 3,20 3,21 3,05 3,12 3,18 2,88 2,5 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 11

12 Il grado di soddisfazione circa la situazione italiana Analisi per area geografica (voti medi) Nord-Ovest Nord-Est Centro Sud+Isole Base: totale campione Dato rolling 5,0 4,5 4,0 La Soddisfazione per area geografica 3,5 3,0 Scala da 1 a 10 Soglia positiva: voto 7 2,5 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 12

13 Il grado di soddisfazione circa la situazione italiana Analisi per livelli di istruzione (voti medi) Base: totale campione Dato rolling 5,5 Istr. obbligatoria Istr. superiore Istr. universitaria 5,0 4,5 La Soddisfazione per livello d'istruzione Scala da 1 a 10 Soglia positiva: voto 7 4,0 3,5 3,0 2,5 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 13

14 Le previsioni sulla situazione italiana a 12 mesi Lei ritiene che nel corso dei prossimi 12 mesi, la situazione italiana, nel suo complesso sarà migliore o peggiore? Base: totale campione (496) Dato su base wave di aprile Situazione Migliore: 1 0,2 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 0,1 Situazione Stabile: 0 0-0,03 Situazione Peggiore:-1-0,1-0,2-0,3-0,4-0,5-0,20-0,22-0,41-0,30-0,39-0,31-0,31-0,28-0,22-0,18-0,19-0,28-0,27-0,27-0,38 14

15 Il risparmio dell'ultimo mese Nell'ultimo mese Lei/la sua Famiglia è riuscito/a a risparmiare parte del reddito guadagnato? Che percentuale del suo reddito mensile è riuscito/a a risparmiare? Valori % Base: totale campione (496) Dato su base wave di aprile ,7 20,0 7,3 26,7 6,2 5,9 5,5 22,0 19,7 21,0 % sono riusciti a risparmiare percentuale media di reddito risparmiato sul totale della popolazione 7,6 6,4 7,3 6,1 6,7 5,9 27,0 26,6 26,7 23,9 23,5 23,2 26,1 20,8 23,9 24,7 20,8 8,2 6,3 6,7 5,3 5, gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr

16 L'aspettativa personale all'aumento del risparmio a 12 mesi Lei ritiene che nel corso dei prossimi 12 mesi lei aumenterà l'importo di denaro che riesce a mettere da parte personalmente come risparmio? (da ottobre 2009) Valori % Base: totale campione (496) Dato su base wave di aprile % sicuram. sì+prob.sì ,1 12,9 15,7 17,0 15,8 16,7 14,4 15,4 12,9 13,5 9,9 11,4 12,8 10,9 12,3 11, gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 16

17 17 Il tempo libero

18 Il tempo libero in sintesi Cosa è diminuito? Cosa è rimasto stabile? Le previsioni circa l acquisto di attrezzature per il fai-da-te nei prossimi tre mesi (circa 23%) Cosa è aumentato? Le previsioni circa l acquisto di attrezzature e abbigliamento sportivi, e di viaggi e vacanze nei prossimi tre mesi v Nonostante la difficile congiuntura economica, complici la stagione primaverile e il clima mite, continua il trend positivo delle previsioni a 3 mesi di viaggi e acquisto di attrezzature sportive: rispettivamente +1,3 e +2,2 punti percentuali 18

19 Quanti prevedono di sostenere delle spese per il TEMPO LIBERO nei prossimi tre mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione Da febbraio 2012: dato rolling Viaggi, vacanze Attrezzature e abbigliamento sportivi Attrezzature fai-da-te ,0 38,6 36,2 33,7 33,6 34,7 32,1 30,0 29,5 30,5 30,0 29,4 29,5 28,5 33,3 22,4 25,0 23,8 23,8 24,7 23,2 22,8 23,0 22,9 20,7 23,9 23,5 23,2 22,3 23,0 22,6 20,0 20,1 22,0 22,3 20,1 21,1 22,2 22,7 20,6 20,5 19,2 19,4 19,7 19,9 18,9 18,9 15,9 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 19

20 20 Gli elettrodomestici

21 Gli elettrodomestici in sintesi Cosa è diminuito? Il numero di acquirenti nel mese precedente di TV e Hi-Fi La spesa effettuata nel mese precedente per l acquisto di TV e Hi-Fi Le previsioni a 3 mesi circa l acquisto di piccoli elettrodomestici, TV e Hi-Fi La spesa prevista per l acquisto di grandi elettrodomestici, TV e Hi-Fi v TV e Hi-Fi sono l unica tipologia di elettrodomestici che vede diminuire tutte e quattro le variabili rilevate rispetto a marzo: -0,6 punti percentuali per la percentuale di acquirenti, -10 per la spesa effettuata, -0,5 punti per i potenziali acquirenti a 3 mesi e -19 per la spesa che si prevede sostenere. Cosa è rimasto stabile? La spesa effettuata nel mese precedente per l acquisto di piccoli elettrodomestici Cosa è aumentato? Il numero di acquirenti nel mese precedente di elettrodomestici piccoli e grandi La spesa effettuata nel mese precedente per l acquisto di elettrodomestici grandi Le previsioni a 3 mesi circa l acquisto di elettrodomestici grandi La spesa prevista per l acquisto di piccoli elettrodomestici v Tra gli acquisti effettuati nel mese precedente, l aumento più consistente è quello dei piccoli elettrodomestici (+2 punti percentuali rispetto a marzo); del resto sono la categoria con il prezzo più contenuto e la spesa è più facilmente sostenibile per i consumatori. 21

22 Quanti prevedono di acquistare ELETTRODOMESTICI nei prossimi 3 mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % 30 % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì 2012 TV, Hi-Fi (bruni) Piccoli elettrodom. Grandi elettrodomestici Base: totale campione Da febbraio 2012: dato rolling 25 22,8 22,7 21,7 21,5 23,2 22,9 25,6 25,4 25,2 24,6 24,9 24,2 22,8 22,8 22, ,9 14,3 15,3 16,1 17,3 18,2 17,3 17,5 17,0 18,2 18,5 18,8 17,8 18,4 16,8 17,9 10 9,8 13,8 14,5 13,4 13,6 14,4 14,5 13,8 14,5 13,6 14,3 13,8 13,5 12,7 13,0 13,8 9,5 5 0 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 22

23 L'ammontare medio di spesa previsto per gli ELETTRODOMESTICI a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? 2012 Base: % pensano di acquistare il bene Da febbraio 2012: dato rolling previsione TV, Hi-Fi (bruni) previsione Piccoli elettrodomestici previsione grandi elettrodomestici gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 23

24 Informatica, telefonia e fotografia 24

25 Informatica, telefonia e fotografia in sintesi Cosa è diminuito? Il numero di persone intenzionate ad acquistare PC ed accessori (-0,7 punti percentuali) La spesa effettuata per PC ed accessori (-8 ) La spesa prevista per Tablet v Si rileva essenzialmente una lieve contrazione del mercato dei pc e degli accessori relativamente ai prossimi tre mesi: diminuiscono infatti i potenziali acquirenti, con un prezzo ipotizzato per lo più costante (circa questo mercato, diminuisce anche la somma spesa nel mese precedente) Cosa è rimasto stabile? L acquisto di tablet e telefonia nel mese precedente La spesa prevista per i PC Cosa è aumentato? L acquisto di telefonia (+1,6 punti percentuali), tablet (+0,8) e fotocamere (+1,2) nei prossimi 3 mesi La spesa effettuata nel mese precedente per tablet, telefonia e fotocamere e videocamere (+52 ) L acquisto di PC e accessori nel mese precedente (+1,3 punti percentuali) 25

26 Quanti prevedono di acquistare informatica, telefonia e fotografia nei prossimi 3 mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione Da febbraio 2012: dato rolling 25 previsione Telefonia previsione Tablet/E-book previsione PC e accessori previsione Fotocamera/Videocamera ,9 12,8 11,4 9,8 16,7 16,4 13,6 11,0 18,4 18,0 13,2 10,5 17,4 17,6 17,2 17,0 12,3 12,0 9,2 8,0 18,5 17,9 12,0 10,6 20,5 17,9 12,4 10,7 21,2 19,8 20,1 19,4 18,8 18,7 18,5 17,7 19,0 18,0 17,7 18,1 18,1 18,0 17,1 17,6 12,3 3 12,5 11,2 11,7 10,6 10,9 11,0 11,8 11,0 10,4 10,7 10,4 10,4 10,8 10,6 9,4 19,6 17,8 11,6 11,4 0 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 26

27 L'ammontare medio di spesa previsto per informatica, telefonia e fotografia a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? previsione Telefonia previsione Tablet/E-book 2012 previsione PC e accessori previsione Fotocamera/Videocamera Base: % pensano di acquistare il bene Da febbraio 2012: dato rolling gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 27

28 28 I veicoli

29 I veicoli in sintesi Cosa è diminuito? Gli acquirenti di auto nuove ed usate La spesa effettuata per motocicli (-245 ) I potenziali acquirenti di auto usate v Il mercato dell auto nuova non mostra segnali di ripresa: continua il trend decrescente degli acquirenti nel mese precedente e anche le previsioni di acquisto per i prossimi tre mesi non evidenziano cambiamenti rilevanti v Si rileva altresì la caduta degli acquirenti di auto usate, dopo il trend crescente di febbraio e marzo scorsi v Si riduce, anche che si poco, la spesa che si intende sostenere per l acquisto di automobili usate (-1,8%) e nuove (- 1,2%) Cosa è rimasto stabile? La spesa media effettuata nel mese precedente per l automobile usata La spesa prevista per motocicli Cosa è aumentato? Il numero di acquirenti nel mese precedente e la previsione d acquisto per i prossimi 3 mesi di motocicli La spesa effettuata per l acquisto di auto nuove(+2751 ) v L aumento più rilevante è quello della spesa effettuata durante il mese di marzo per l acquisto di automobili nuove. Questo dato ha subito un netto incremento, palesemente contrastante con i trend dei quattro mesi precedenti v Crescono i potenziali compratori di motocicli, probabilmente ritenuti validi sostituti delle più costose autovetture 29

30 Quanti prevedono di acquistare VEICOLI nei prossimi 3 mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione Da febbraio 2012: dato rolling previsione Automobile nuova previsione Automobile usata previsione Motociclo, scooter ,8 5,8 3,4 9,6 7,5 6,1 9,2 7,3 5,9 7,3 5,4 4,7 7,4 5,4 5,0 8,2 5,1 4,6 9,1 9,3 8,4 7,6 7,1 7,4 7,1 7,3 5,9 6,9 6,9 6,7 6,9 7,1 5,7 4,4 4,2 4,8 4,7 5,1 4,2 8,1 3,2 6,8 8,0 8,0 2,6 7,8 3,4 7,4 0 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 30

31 L'ammontare medio di spesa previsto per i VEICOLI a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? 2012 Base: % pensano di acquistare il bene Da febbraio 2012: dato rolling previsione Automobile nuova previsione Automobile usata previsione Motociclo, scooter gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 31

32 32 La casa

33 La casa in sintesi Cosa è diminuito? Il numero di persone che hanno acquistato mobili a marzo e anche l ammontare medio speso Coloro che intendono acquistare mobili nei prossimi tre mesi e la spesa ipotizzata v È l arredamento nel complesso che pare subire un contraccolpo negativo negli ultimi mesi: sia gli acquisti e le spese effettuate che quelli pianificati, paiono in contrazione; in particolare, è ormai di lungo periodo il trend negativo della spesa prevista a tre mesi per i mobili: è passata dai dello scorso gennaio ai 1884 di aprile, cioè quasi dimezzandosi! Cosa è rimasto stabile? Cosa è aumentato? Le previsioni a 3 mesi della ristrutturazione e dell acquisto di nuove abitazioni v Comprare casa o per lo meno ristrutturarne una o più parti è sempre più un auspicio: l intenzione d acquisto di beni immobili torna a salire, toccando il livello raggiunto nel mese di febbraio (4,3%), così come le ristrutturazioni, che sembrano subire meno la crisi, almeno nelle intenzioni degli italiani: continua infatti il trend positivo delle previsioni a 3 mesi (+2,7 punti percentuali da dicembre 2012) 33

34 Quanti prevedono di acquistare mobili, casa o ristrutturarla Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione Da febbraio 2012: dato rolling 20 previsione Casa, appartamento previsione Ristrutturazione casa, appartamento previsione Mobili 15 14,0 14,6 14,3 14,7 15,5 15,5 14,7 15,6 15,9 13,7 15,1 14,7 15,6 14,7 13, ,1 6,6 4,4 8,9 9,3 5,6 5,5 8,6 8,5 8,7 7,5 7,7 7,7 7,6 7,9 4,1 4,7 4,7 5,0 4,1 4,0 4,6 3,7 7,3 7,9 3,7 3,7 8,7 9,8 10,0 4,3 4,1 4,3 0 gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 34

35 L'ammontare medio di spesa previsto per i MOBILI a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? Base: % pensano di acquistare il bene Da febbraio 2012: dato rolling previsione Mobili gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 35

36 Argomento del mese: La crisi attuale e la definizione di povertà 36

37 Argomento del mese Come già riscontrato nelle precedenti edizioni dell Osservatorio la difficile congiuntura ha influito negativamente sull economia domestica delle famiglie italiane sotto molteplici aspetti: status occupazionale, sentiment, acquisti, risparmi. La maggioranza dei 18-64enni attivi intervistati giudica infatti la propria classe socio-economica bassa o medio-bassa, IL 16% (UNO SU 6) reputa la propria famiglia povera; tale percentuale cresce, seppur di poco, all aumentare del numero dei figli. Rispetto a 5 anni fa, ovvero prima della crisi, più di 2 famiglie su 3 (ben il 68%) ritengono di essere diventate più povere, mentre solo un 4% è riuscito a migliorare la propria situazione economica. Non si intravedono grossi miglioramenti se si pensa ai prossimi 5 anni: il 40% degli intervistati ritiene che la situazione sarà stabile, un altro 40% è invece più pessimista, prevedendo un ulteriore impoverimento. Nel contempo, addirittura l 83% degli italiani attivi non è soddisfatto dei propri risparmi accumulati, CON UNA CONCENTRAZIONE ELEVATA TANTO PRESSO COLORO CHE SI RITENGONO POVERI QUANTO PRESSO LA CLASSE MEDIA. Ma qual è la soglia di povertà? Cosa significa essere poveri? Per gli intervistati, il livello di reddito medio al di sotto del quale si può ritenere una famiglia analoga alla propria povera è Ma la situazione cambia a seconda delle caratteristiche della famiglia dell intervistato: infatti, vediamo che tale soglia aumenta prima di tutto all aumentare del numero di componenti il nucleo familiare (più la famiglia è numerosa più la soglia si sposta verso l alto), ma è correlata anche al numero di percettori di reddito presenti in famiglia. Per definire, invece, il proprio nucleo familiare nella media, il livello di reddito necessario sale oltre quota 2100 (2116 ), passando dai 1650 di chi vive da solo e deve quindi sostenere spese solo per se stesso ai 2250 di famiglie composte da 3 o più componenti e da altrettanti percettori di reddito. Analizzando, infine, la soglia al di sopra della quale c è la ricchezza, il reddito medio quasi raddoppia, raggiungendo quota 4100 (per le famiglie mono-componenti tale soglia SUPERA i 3500 ); questo spiega il motivo per cui solo una minoranza giudica alta la classe socio-economica della propria famiglia, la ricchezza sembra ancora distante. 37

38 La maggioranza delle famiglie italiane attive dichiara di appartenere a una classe socio-economica medio-bassa o bassa e tra questi 1/3 si percepisce povera Secondo Lei oggi la sua famiglia a quale classe sociale appartiene? Base: totale campione dato rolling Lei ritiene che la sua famiglia possa essere considerata povera? Base: appartengono alla classe socio-economica bassa/medio-bassa dato cumulato su 2 mesi Valori % Si considera povero il 16% del totale intervistati 38

39 Più di 2 famiglie su 3 sono più povere rispetto a 5 anni fa e per i prossimi 5 anni non si prevedono miglioramenti rilevanti Lei ritiene che la sua famiglia oggi rispetto a 5 anni fa Base: totale campione (496) Valori % Lei ritiene che nei prossimi 5 anni la sua famiglia sarà 39

40 I risparmi accumulati non sono affatto soddisfacenti Lei ritiene che i suoi risparmi accumulati siano al momento Valori % Numero di figli Classe d appartenenza Base: totale campione (496) 40

41 Qual è la soglia di reddito che definisce la povertà? E quale la ricchezza? Base: totale campione (1042) dato cumulato su 2 mesi Valori medi Per una famiglia come la sua, qual è il reddito netto mensile complessivo al di sotto del quale può essere considerata povera? Per una famiglia come la sua, qual è il reddito netto mensile complessivo che la definirebbe nella media? Per una famiglia come la sua, qual è il reddito netto mensile complessivo al di sopra del quale può essere considerata ricca? 41

42 42 Il campione

43 Il campione Sesso Età Base: totale campione (496) Dato su base wave di aprile 2013 Uomini Campione ponderato Donne Campione non ponderato anni anni anni anni anni Titolo di studio Area geografica Laureati Nord Ovest Nord Est Centro Sud e Isole Non laureati

44 Il responsabile degli acquisti Per ciò che riguarda gli acquisti in famiglia, è Lei che se ne occupa? Base: totale campione (496) Dato su base wave di aprile 2013 Valori % Non indica Sì, del tutto Sì, in parte No 59 Uomo Donna Base Sì, del tutto Sì, in parte No Non indica

45 Base: totale campione Dato rolling Il contratto di lavoro È cambiato il suo contratto di lavoro negli ultimi 12 mesi? Valori % 45

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi) per esigenze di conoscenza

Dettagli

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 RAPPORTI DI LAVORO ATTIVATI (1) NEI MESI GENNAIO-MARZO DEGLI ANNI 2013, 2014 E 2015 A. NUOVI RAPPORTI DI LAVORO A1. Assunzioni a tempo indeterminato gen-mar

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

4. L informazione finanziaria e il rapporto tra risparmiatori e intermediari

4. L informazione finanziaria e il rapporto tra risparmiatori e intermediari 4. L informazione finanziaria e il rapporto tra risparmiatori e intermediari Marco Liera Il semestre del silenzio-assenso sul TFR (ossia la prima metà del 2007) doveva rappresentare un occasione non solo

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23)

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Indicatori congiunturali di settore e previsioni Business Analysis Aprile 2015 Indicatori congiunturali Indice della

Dettagli

1. La situazione economica e del mercato del lavoro

1. La situazione economica e del mercato del lavoro 1. La situazione economica e del mercato del lavoro Per la lettura dei dati non si può prescindere dal considerare l impatto dei molteplici fattori che hanno mutato radicalmente il mondo del lavoro a causa

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

IL BENESSERE EQUO E SOSTENIBILE IN ITALIA

IL BENESSERE EQUO E SOSTENIBILE IN ITALIA IL BENESSERE EQUO E SOSTENIBILE IN ITALIA SALUTE ISTRUZIONE E FORMAZIONE LAVORO E CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA BENESSERE ECONOMICO RELAZIONI SOCIALI POLITICA E ISTITUZIONI SICUREZZA BENESSERE SOGGETTIVO

Dettagli

Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni

Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni Convegno Romeni emergenti o emergenza Romania? Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni Prof. Stefano Rolando Segretario generale delle e Direttore scientifico

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita CAPITOLO 3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita L importanza di una buona occupazione Un attività adeguatamente remunerata, ragionevolmente sicura e corrispondente alle competenze acquisite nel percorso

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto?

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? di Anna de Angelini La maggior flessibilità in entrata introdotta dalla normativa sui rapporti di lavoro a partire seconda

Dettagli

LE CONDIZIONI DI POVERTÀ TRA LE MADRI IN ITALIA

LE CONDIZIONI DI POVERTÀ TRA LE MADRI IN ITALIA Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente che lavora per migliorare concretamente la vita dei bambini in Italia e nel mondo. Esiste dal 1919 e opera in oltre 120 paesi

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

5. Il contratto part-time

5. Il contratto part-time 5. Il contratto part-time di Elisa Lorenzi 1. L andamento dei contratti part-time Il part-time è una modalità contrattuale che in Italia, nonostante la positiva dinamica registrata negli ultimi anni, riveste

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI 11 luglio 2012 Anno 2011 I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI Il 59,5% dei cittadini afferma che nel nostro Paese gli immigrati sono trattati meno bene degli italiani. In particolare, la maggior parte degli

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Luglio 2014 L Osservatorio congiunturale sull industria delle costruzioni è curato dalla

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni

I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni Premessa Il senso comune suggerisce che i figli non hanno prezzo ma l esperienza insegna che per farli diventare grandi e sperabilmente autonomi,

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Endivie 2013-2014 Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Tutto il meglio dell endivia Negli ultimi anni Rijk Zwaan ha realizzato un importante programma di ricerca dedicato all endivia. Si

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Strutture. Strutture e Unioni. Definizione di strutture (2) Definizione di strutture (1)

Strutture. Strutture e Unioni. Definizione di strutture (2) Definizione di strutture (1) Strutture Strutture e Unioni DD cap.10 pp.379-391, 405-406 KP cap. 9 pp.361-379 Strutture Collezioni di variabili correlate (aggregati) sotto un unico nome Possono contenere variabili con diversi nomi

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

Cronache DAI CENTRI PER L IMPIEGO

Cronache DAI CENTRI PER L IMPIEGO NUMERO 9-2º anno di crisi DAI CENTRI PER L IMPIEGO Supplemento a Cronache da Palazzo Cisterna. Autorizzazione del Tribunale di Torino n. 1788 del 29.3.1966 - Poste Italiane. Spedizione in a.p. Cronache

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento. di Carlo Nocera

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento. di Carlo Nocera L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento di Carlo Nocera IL CONFRONTO ACCERTAMENTO SINTETICO RILEVANZA VECCHIO STRUMENTO RILEVANZA NUOVO STRUMENTO DISPONIBILITA E POSSESSO BENI

Dettagli

Piano regionale degli interventi per la famiglia

Piano regionale degli interventi per la famiglia Piano regionale degli interventi per la famiglia Sommario Introduzione... 5 Parte I. Il contesto... 9 La famiglia in Friuli Venezia Giulia... 10 L approccio culturale del Piano... 44 La dimensione strategica

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

VI Rapporto su enti locali e terzo settore

VI Rapporto su enti locali e terzo settore COORDINAMENTO Michele Mangano VI Rapporto su enti locali e terzo settore A cura di Francesco Montemurro, con la collaborazione di Giulio Mancini IRES Lucia Morosini Roma, marzo 2013 2 Indice 1. PREMESSA...

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

La condizione giovanile ai tempi della crisi

La condizione giovanile ai tempi della crisi La condizione giovanile ai tempi della crisi Firenze, Marzo 2013 RICONOSCIMENTI Il presente documento è stato realizzato da un gruppo di lavoro coordinato da Nicola Sciclone. Hanno collaborato: Gabriele

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

Lo scorso 1 ottobre è stata presentata l edizione 2012-

Lo scorso 1 ottobre è stata presentata l edizione 2012- II Ufficio di supporto agli Organi collegiali N o t i z i a r i o s u l M e r c a t o d e l L a v o r o nuova serie, n. 4 - ottobre 2013 - notiziario on-line Presentazione del rapporto CNEL 2012-2013 sul

Dettagli

Osservatorio sul turismo giovanile

Osservatorio sul turismo giovanile Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 2013 Osservatorio sul turismo giovanile A cura di Iscom Group 1/49 Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 Sommario 1 Vacanze con gli under 18... 6 1.1 Propensione

Dettagli

In Olanda serricoltori come broker di borsa

In Olanda serricoltori come broker di borsa ORTICOLTURA In Olanda serricoltori come broker di borsa Le importazioni a basso prezzo di energia dalla Germania hanno reso poco redditizia la vendita alla rete, i coltivatori monitorano le quotazioni

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 Nel 2014 la raccolta premi complessiva realizzata dalle imprese di assicurazione italiane e dalle rappresentanze in Italia di imprese extra europee continua il trend

Dettagli

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli