LAB 1 - INFORMATICA E COMPUTER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LAB 1 - INFORMATICA E COMPUTER"

Transcript

1 Lab 1 Informatica e computer LAB 1 - INFORMATICA E COMPUTER In questa lezione imparerete a: Comprendere i significati di informazione, informatica e computer, descrivere cosa sia un computer, descrivere la relazione tra algoritmi e programmi, descrivere le caratteristiche di un linguaggio di programmazione, comprendere la differenza tra hardware e software e tra input e output, conoscere le tappe fondamentali della storia dell'informatica. INFORMAZIONE & COMUNICAZIONE INFORMATICA & TELEMATICA La società attuale si fonda sull informazione e sulla capacità di comunicarla velocemente e capillarmente. L informazione è diventata una delle più importanti risorse strategiche della società moderna: poterne disporre in tempi brevi per svolgere la propria attività, sapendola gestire nel modo più idoneo, è, oggi, una condizione fondamentale per il buon funzionamento di una qualsiasi organizzazione, grande o piccola, pubblica o privata che sia. Se l informazione e i dati sono così importanti, altrettanto fondamentale è la capacità di utilizzarli e manipolarli in modo efficace, rapido ed efficiente. Negli ultimi decenni questa attività è stata rivoluzionata dalla possibilità di trattare i dati in modo automatico, grazie agli strumenti informatici. L informatica è la capacità di gestire l informazione in modo automatico. IL TERMINE INFORMATICA NASCE DALL ESPRESSIONE INFORMAZIONE AUTOMATICA Anche la parola telematica è un neologismo derivato dalla fusione di due parole: telecomunicazione e informatica. La telematica si occupa dell'uso delle tecnologie informatiche nell'ambito delle telecomunicazioni. Applicazioni telematiche sono, quindi, gli sportelli Bancomat, i fax e i terminali per la lettura delle carte di credito, ecc. Affronteremo in dettaglio gli aspetti della comunicazione nel capitolo ad essi dedicato (Computer & Comunicazione). Oggi, più comunemente, si utilizza il termine di tecnologia dell Informazione e della Comunicazione, o ICT, acronimo delle parole in lingua inglese Information and Communication Technology. INFORMATICA & COMPUTER L informatica si avvale degli elaboratori elettronici (computer) come strumento. Un elaboratore ha infatti la capacità di memorizzare processi ripetitivi per riprodurli automaticamente. Per comprendere questo concetto possiamo pensare, come esempio, all archiviazione dei dati di un nuovo cliente di un azienda. Eseguendo l operazione manualmente è necessario collezionare le informazioni necessarie, riportarle su di un apposita scheda, archiviarla nella corretta posizione. Un elaboratore è in grado di ripetere questa sequenza d operazioni un numero indefinito di volte senza commettere errori, guidando l utilizzatore nella corretta collezione delle informazioni necessarie ed occupandosi in modo sicuro della adeguata Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 1

2 ECDL Concetti di base dell ICT collocazione. Consente inoltre di disporre di archivi contenenti milioni d informazioni con un minimo ingombro. Diversi contesti e differenti necessità hanno comportato lo sviluppo di una vasta tipologia di elaboratori: essi si differenziano per velocità di elaborazione, per capacità d archiviazione, per numero di stazioni di lavoro contemporaneamente utilizzabili, per dispositivi addizionali che possono essere connessi, per meccanismi di sicurezza d accesso e protezione dei dati, per ingombro, e così via. SISTEMA INFORMATIVO & SISTEMA INFORMATICO Il sistema informativo di un organizzazione è la struttura capace di generare informazioni per chi ne ha bisogno, nella forma necessaria e al momento opportuno, estraendo, dall insieme di dati disponibili, esclusivamente le informazioni che servono. Un sistema informativo pertanto è costituito dall insieme, opportunamente combinato di: obiettivi e processi aziendali, dati, applicativi che trattano i dati e infrastruttura tecnologica. Il sistema informatico è l insieme delle apparecchiature, più o meno sofisticate, che possono o meno essere collegate fra di loro, per permettere l elaborazione e lo scambio dei dati. Un sistema informatico è quindi definito dalla tecnologia che lo compone e costituisce la parte di sistema informativo gestita con strumenti hardware e software. COS È UN COMPUTER Possiamo immaginare il computer come una scatola nera che riceve dei dati in ingresso, noti con il nome di input, li elabora al suo interno e restituisce dei risultati in uscita, noti con il nome di output. Per esempio, consideriamo un elaboratore destinato a produrre documenti anagrafici. Il cittadino introduce i propri dati anagrafici e specifica il tipo di certificato desiderato: l elaboratore restituisce il documento con tutte le informazioni necessarie, in un formato idoneo all uso. Il "certificato" è il risultato finale del processo di elaborazione. Il computer dispone di potenzialità elaborativa, ma deve essere opportunamente istruito. Questo avviene grazie alla definizione di algoritmi che si traducono in programmi scritti in appositi linguaggi, interpretabili da un computer. Input Computer Output Dati in ingresso elaborazione SCHEMA DELL ATTIVITÀ DI UN COMPUTER Dati in uscita TIPI DI COMPUTER I computer possono essere suddivisi in tre categorie principali: mainframe, minicomputer e personal computer. I mainframe sono grandi computer utilizzati da organizzazioni di notevoli dimensione, posizionati in apposite località dette centro elaborazione dati (CED). Gli utenti accedono al computer attraverso stazioni di lavoro chiamate "terminali", normalmente dotate di tastiera e video; tutti i dati inseriti dal terminale vengono elaborati e memorizzati dal mainframe. Un minicomputer è più piccolo di un mainframe è può essere utilizzato da un ufficio o un dipartimento; anche in questo caso gli utilizzatori accedono al computer attraverso i terminali. I terminali dei mainframe e dei minicomputer non posseggono capacità di elaborazione (tutte le operazioni vengono svolte a livello "centrale") e sono spesso definiti terminali "non intelligenti". 2 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

3 Lab 1 Informatica e computer ESEMPIO DI MAINFRAME I Personal Computer (PC) sono microcomputer che contengono tutti i dispositivi di input, elaborazione e output per operare in maniera indipendente. Sebbene non sia potente come un mainframe, il PC soddisfa pienamente la maggior parte delle esigenze professionali e personali dell'utente. Inoltre più PC possono essere collegati fra loro e costituire una rete per condividere dati, stampanti e altre risorse. Esistono personal computer di diverse forme e dimensioni. I PC da tavolo (detti anche desktop) sono composti di tre parti principali: l'unità centrale che contiene i dispositivi di elaborazione e memorizzazione; il video che è il principale dispositivo di output; la tastiera e il mouse che sono i dispositivi di input. All unità centrale possono essere collegati altri dispositivi di input, quali scanner o Web cam, o di output quali stampante e altoparlanti. ESEMPIO DI DESKTOP I Notebook sono PC portatili, alimentati a batteria quando sono scollegati dalla rete elettrica. Hanno schermo tastiera e mouse integrati nell'unità centrale che contiene anche la batteria. A seconda dei componenti integrati, possono pesare da un minimo di 1,5 Kg ad un massimo di 3,5 Kg. ESEMPIO DI NOTEBOOK Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 3

4 ECDL Concetti di base dell ICT Il Palmtop è il più piccolo dei computer ad uso personale; contiene normalmente applicazioni per la gestione dei testi, il calcolo elettronico, la gestione della rubrica e dell'agenda. L'input può avvenire tramite un tastierino ridotto o per scrittura diretta sul display. Con alcuni palmtop è possibile accedere direttamente ad Internet per inviare messaggi e visualizzare informazioni. Questi dispositivi sono anche chiamati PDA o Personal Data Assistance. ESEMPIO DI PALMTOP (O PDA) Ultimo nato è il Tablet PC che unisce la potenza di un notebook o di un desktop con la praticità di un palmare. Grazie all'uso delle più recenti tecnologie informatiche e alla piena compatibilità Windows, il Tablet PC permette di lavorare come, dove e quando si vuole. ESEMPIO DI TABLET PC Non sempre il lavoro è concluso quando si esce dall'ufficio. E se l'ufficio è un cantiere, un luogo all'aperto o un'aula scolastica, si ha bisogno di un computer che possa adattarsi a qualsiasi esigenza, anche durante gli spostamenti. Vediamo, nella figura che segue, un esempio tipico di modalità di utilizzo di un Tablet PC. RAPPRESENTAZIONE DIGITALE E ANALOGICA L informazione che viene elaborata all interno di un computer deve essere in forma digitale (numerica). Nella rappresentazione digitale l informazione riguardante una certa grandezza è definita in modo discreto (tale grandezza può assumere cioè soltanto un numero finito di valori), mentre nella rappresentazione analogica la grandezza è rappresentata in modo continuo (vengono rappresentati un numero infinito di valori diversi della grandezza). 4 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

5 Lab 1 Informatica e computer Tutte le grandezze fisiche sono in realtà continue (si pensi allo spazio, al tempo, all intensità e frequenza della luce, all intensità e frequenza delle onde sonore, ecc) e pertanto naturalmente rappresentate in forma analogica. Se l informazione che dobbiamo trattare riguarda una grandezza di tipo analogico, e vogliamo adottare un rappresentazione digitale per poterla trattare con i computer, si pone il problema di trasformare un valore di tipo analogico in un formato digitale, cioè numerico. E un operazione che si effettua, in estrema sintesi, tramite approssimazioni al valore numerico più vicino. Esistono altri tipi di informazione che non sono analogici: un esempio classico è l informazione contenuta in una pagina di testo scritta in lingua italiana. Tutta l informazione contenuta in tale tipo di testo può essere rappresentata fedelmente in modo digitale, associando un diverso numero a ogni carattere dell alfabeto e a ogni simbolo di punteggiatura o di spaziatura. In questo modo è possibile rapresentare il testo attraverso una sequenza di numeri. La differenza con il caso della grandezza continua, è che l alfabeto italiano (così come l alfabeto di qualunque lingua esistente) `e un insieme finito di simboli, mentre l insieme dei valori che una grandezza continua può assumere è infinito. ALGORITMI & PROGRAMMI Un algoritmo è un insieme di passi che consentono di far evolvere dati e situazioni, partendo da specifiche condizioni iniziali. Qualsiasi azione comune può tradursi in un algoritmo. Consideriamo la semplice operazione di effettuare una telefonata: dobbiamo avere a disposizione un apparecchio telefonico, conoscere il numero dell abbonato, comporre il numero, comunicare o gestire l'eventuale assenza, concludere correttamente la chiamata, ad esempio evitando di lasciare il ricevitore alzato. Ciascuna di queste azioni può essere ulteriormente analizzata e scomposta in passi elementari. Questo metodo di analisi per stadi successi è la base per poter poi scrivere un programma comprensibile da un computer che, come abbiamo visto in precedenza, per funzionare in modo corretto, deve essere "istruito". Un programma è la traduzione del un algoritmo ad un determinato stadio, eseguita utilizzando un linguaggio comprensibile per il computer. Il grado d evoluzione del linguaggio di programmazione che si utilizza determina il grado di dettaglio dei passi dell algoritmo. I linguaggi odierni cercano di facilitare il compito del programmatore (colui che scrive i programmi per i computer), mettendo a disposizione istruzioni che si avvicinano al linguaggio naturale. I LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE Un linguaggio di programmazione è caratterizzato da una serie di parole chiave e di regole sintattiche che consentono di comporre le istruzioni, le quali vengono interpretate dall elaboratore che esegue un algoritmo. Ogni computer ha un proprio linguaggio di base, chiamato anche "linguaggio macchina", costituito da operazioni elementari, le quali, variamente composte, consentono di svolgere ogni tipo di operazioni, anche le più complesse. I primi linguaggi di programmazione erano molto vicini al linguaggio macchina, rendendo semplicemente disponibile all utilizzatore una forma mnemonica dello stesso; oltre alla complessità di programmazione, questi primi linguaggi erano strettamente legati al tipo d elaboratore utilizzato. Successivamente si sono utilizzati linguaggi più "comprensibili" ed anche indipendenti dal tipo di elaboratore utilizzato. Oggi l evoluzione è tale che la stesura di un programma spesso coincide quasi con la definizione stessa dell algoritmo che il programma traduce; tale operazione è inoltre quasi sempre indipendente dal sistema su cui il programma verrà utilizzato. Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 5

6 ECDL Concetti di base dell ICT Parole chiave Regole sintattiche Linguaggio di programmazione UN LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE È UN INSIEME DI PAROLE CHIAVE E REGOLE SINTATTICHE In sostanza un programma è un insieme di istruzioni che dice al computer cosa fare. I programmi non sono scritti in italiano; essi sono scritti in un linguaggio di programmazione, che trasforma le azioni che vogliamo far eseguire dal computer in qualcosa ad esso comprensibile. Ci sono molti linguaggi di programmazione disponibili oggi, ciascuno specializzato per specifiche operazioni. Alcuni linguaggi sono stati progettati per essere veloci nei calcoli matematici, altri per lavorare facilmente con gli archivi e le banche dati, altri ancora per generare facilmente stampe e report di ogni genere, ecc... HARDWARE & SOFTWARE Abbiamo descritto il computer come una scatola nera in grado di svolgere, attraverso programmi, svariate attività. Possiamo distinguere componenti materiali, il computer visto come macchina, e componenti logici, i programmi. Questo binomio viene identificato con i termini di hardware e software. L hardware è quindi costituito da tutti i componenti fisici di un elaboratore, come l unità centrale, ciò che risiede al suo interno e tutta la periferia (tastiera, mouse, monitor, stampante e così via). Il software è l insieme dei programmi che consentono all hardware di svolgere le attività cui è destinato, sia in termini di elaborazione di dati sia di controllo del corretto funzionamento di ciascun componente. COMPONENTI HARDWARE DI UN PERSONAL COMPUTER INPUT & OUTPUT Analizziamo altri due termini, appartenenti al "vocabolario informatico" e frequentemente utilizzati per descrivere il flusso delle informazioni da e verso il computer. 6 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

7 Lab 1 Informatica e computer Input è sinonimo d ingresso e quindi con l espressione dati in input si identificano le informazioni che vengono acquisite dall elaboratore per svolgere la propria attività. Tutti i componenti destinati all acquisizione di dati possono essere identificati con il termine di unità di input. La tastiera è la più comune unità di input. Output è sinonimo d uscita e quindi con l'espressione dati in output si definiscono le informazioni fornite dall elaboratore. Tutti i componenti destinati alla restituzione d informazioni possono essere identificati con il termine di unità di output. Il monitor, o video, è la più comune unità di output. PRESTAZIONI DI UN COMPUTER Le prestazioni di un computer sono determinate e influenzate da vari elementi e da diverse circostanze. Anche il termine stesso di prestazioni può essere usato con significati diversi, in funzione del particolare utilizzo cui il computer è destinato. Ad esempio, per un computer che svolge il ruolo di server di dati, la capacità di gestione di grandi quantità di informazioni e la rapidità con la quale i dati vengono reperiti e messi a disposizione assume sicuramente un valore prioritario rispetto alla pura velocità di elaborazione. Spesso di misurano le transazioni al secondo, cioè il numero dell insieme di tutte le operazioni che si riferiscono ad una specifica attività lavorativa, in un unità di tempo (un esempio tipico di transazione, in campo bancario, è la visualizzazione del saldo di un conto corrente, oppure una singola operazione di versamento o prelevamento). Come vediamo, il termine prestazioni di un computer è un concetto che può anche essere molto complesso e, pertanto, campo degli specialisti dell Information Technology. Comunque, alcuni concetti di base e gli elementi che influenzano sempre le prestazioni possono essere facilmente identificati. Un elemento fondamentale è la velocità dell unità centrale di elaborazione (analizzeremo in dettaglio nel capitolo successivo i vari elementi che compongono un computer) e, nel caso di computer con più di una unità centrale, ovviamente, il numero delle stesse. Un altro elemento che sempre influenza in modo sostanziale le prestazioni di un computer è la dimensione della memoria di lavoro (detta anche RAM, Random Access Memory). Più memoria RAM abbiamo a disposizione, più veloce sarà il nostro computer. Un computer esegue normalmente più di una applicazione nello stesso tempo; è quindi logico dedurre che più applicazioni saranno in esecuzione contemporaneamente, più le risorse del computer si dovranno dividere fra le varie applicazioni che, pertanto, risulteranno, meno veloci per l utilizzatore. Oggi un computer sempre connesso ad una rete (ad esempio Internet) e pertanto la velocità di tale connessione diventa un altro degli elementi determinanti la velocità che appare all utilizzatore. Può succedere ad esempio (molto più frequentemente di quanto si pensi), che un computer intrinsecamente velocissimo appaia lento nella navigazione in rete, semplicemente a causa di una connessione, alla stessa, a bassa velocità. In questo caso, per avere migliori prestazioni, a nulla servirà intervenire sugli elementi che compongono il computer; dovremo invece porre attenzione a quanto correlato con la velocità di connessione (tipo di collegamento, banda, modem, ecc..). Come abbiamo visto il tema delle prestazioni di un computer è tutt altro che semplice e spesso argomento da veri specialisti. Alcune concetti di base, che abbiamo identificato, sono sempre comunque validi e devono essere tenuti in grande considerazione da parte dell utilizzatore. Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 7

8 ECDL Concetti di base dell ICT UN PO' DI STORIA Dopo aver introdotto gli "elementi" principali della tecnologia della informazione, percorriamo, sinteticamente, le tappe fondamentali della nascita e dello sviluppo di questa scienza, iniziata più di 2000 anni fa in Asia con l'invenzione dell'abaco. XVII secolo Il filosofo-scienzato francese Blaise Pascal costruisce la prima macchina da calcolo numerico. Alla fine del secolo, il tedesco Gottfried Leibniz sviluppa l'aritmetica binaria, basata su due simboli soltanto, lo zero e l'uno, anziché sui dieci dell'aritmetica decimale XIX secolo Il matematico inglese Charles Babbage inventa la "macchina analitica", dove le informazioni in ingresso e in uscita sono rappresentate mediante fori su schede di carta (idea presa a prestito dal francese J. Jacquard che utilizzava dei cartoni perforati per automatizzare i telai). Con Babbage lavorò Ada Augusta Lovelace, il "primo programmatore" della storia. Il matematico inglese George Boole inventa l'algebra binaria (detta, infatti, anche booleana). Nel 1890 Herman Hollerith fornisce al governo degli Stati Uniti le macchine a schede perforate per effettuare il censimento della popolazione americana. LA MACCHINA DI BABBAGE 1930 Nel 1931, a Parigi, viene fondata la prima industria del settore elaborazioni dati in Europa. E' la Compagnie des Machines Bull, che utilizza i brevetti di un ingegnere norvegese, Frederick Bull. Nel 1936 Alan Turing dà una base teorica all'elaborazione automatica dei dati, introducendo il modello di macchina astratta universale, nota appunto con il nome del suo autore Nasce negli Stati Uniti il primo elaboratore elettronico: l'eniac (Elettronic Numeric Integrator And Calculator), costruito nel 1946 per calcolare automaticamente i dati di tiro dell'artiglieria dell'esercito degli Stati Uniti. La memoria interna del sistema conteneva fino a venti numeri di dieci cifre, quella esterna 312 numeri da dodici cifre; l'eniac pesava più di tredici tonnellate. 8 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

9 Lab 1 Informatica e computer La macchina di von Neumann viene ideata da von Neumann, Burks e Goldstine nel 1947 allo Institute for Advanced Studies di Princeton, USA. Lo scopo di tale macchina era quello di svolgere con grande velocità operazioni di calcolo. Nel 1948 l'ibm costruisce per la sua sede centrale il SSEC, con una memoria di cifre. In Inghilterra, l'università di Cambridge costruisce nel 1949 il suo primo calcolatore (ESDAC) e in Francia viene prodotto dalla BULL il Gamma 2, capostipite di un'intera famiglia di calcolatori. A cavallo degli anni 1949 e 1950 vengono inoltre definite le prime tecniche di programmazione. IL PRIMO ELABORATORE ELETTRONICO: L'ENIAC 1950 In Italia prende forma a Pisa (nel centro di Studi dell'università) il progetto CEP, con la collaborazione della Olivetti di Adriano Olivetti. Il progetto darà origine, nel 1957, alla costruzione del calcolatore ELEA In America J.S. Kilby (ingegnere della Texas Instruments) inventa, nel 1958, il circuito integrato. CIRCUITO INTEGRATO 1960 Nei grossi calcolatori di IBM e degli altri costruttori debuttano i circuiti integrati, fornendo capacità di calcolo sufficienti per realizzare le prime applicazioni in "tempo reale". Ad esempio, IBM e American Aerlines creano SABRE, un sistema di prenotazione in grado di collegare terminali in oltre 50 città, utilizzando le linee telefoniche. Allo Stanford Research Institute viene migliorato l'accoppiatore acustico, antesignano dei moderni modem. Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 9

10 ECDL Concetti di base dell ICT Nel 1964 nasce il linguaggio di programmazione BASIC Nel 1969 nasce, nei laboratori AT&T Bell, il sistema operativo UNIX, utilizzato con i minicomputer, adottato soprattutto dalle comunità di ingegneri, scienziati e accademici. Douglas Engelbart deposita i brevetti del "mouse" e presenta i suoi studi sull'interazione uomomacchina. I laboratori Xerox di Palo Alto svilupperanno il primo progetto di computer dove testo e grafica si fondono nell'interfaccia WYSIWYG (What You See Is What You Get), ovvero quello che vedi (sullo schermo) è quello che ottieni (con la stampa). Nel 1969 nasce ARPANET; concepita come mezzo di comunicazione per militari e ricercatori universitari; diverrà il fenomeno Internet più di 20 anni dopo Il 15 novembre 1971 INTEL presenta il 4004, il primo microprocessore programmabile (fra i suoi padri il fisico italiano Federico Faggin). Sono passati 25 anni dalla costruzione dell'eniac e questa scheggia di silicio ha una potenza di calcolo confrontabile. Il mondo entra nell'era digitale; dopo pochi mesi INTEL introduce il chip 8008, il primo di una serie caratterizzata da continui raddoppi delle prestazioni. Nel 1971 Alan Shugart, ricercatore IBM, inventa il floppy disk da 8 pollici. Cinque anni dopo Shugart inventa il Floppy disk da 5,25 pollici: diventerà uno standard nei personal computer. Continua l'espansione di ARPANET: ora raggiunge 15 nodi e più di 20 computer; viene creata la prima "chat" fra computer, migliorato un programma di posta elettronica e introdotto il per separare il nome del destinatario da quello del dominio-host. Nel 1972 Nolan Bushnell realizza PONG, il primo videogioco commerciale della storia (due racchette colpiscono una pallina che rimbalza sullo schermo). Bushnell fonda la Atari. La tecnologia Ethernet, che permette il dialogo tra i computer collegati a una rete locale, nasce nel 1973 grazie alla tesi di laurea di Robert Metcalfe, che nel 1979 fonderà 3COM. Nel gennaio 1975 viene venduto il kit ALTAIR 8800, microcomputer con chip Intel 8080 che costa 500 dollari. P.G. Allen e W.H. Gates creano una versione di Basic per Altair; viene così fondata la MICROSOFT, che inizia a vendere il Microsoft Basic. Si inizia a sperimentare il protocollo TcP e, nel 1974, compare, per la prima volta, il termine Internet. Nel 1976, in un garage della Silicon Valley, S. Wozniack e S. Jobs progettano APPLE I, il primo vero personal computer; ne verranno venduti 200 a poco meno di 700 dollari l'uno. MOTOROLA sperimenta nel 1977 un sistema di telefoni portatili e veicolari. Nel 1976 viene installato il CRAY 1, il primo supercomputer con una potenza di calcolo di 160 milioni di operazioni al secondo. Tra i minicomputer appare l'ibm System 38, capostipite di una fortunata dinastia di sistemi aziendali: ne verranno venduti oltre Il Personal Computer conquista sempre più estimatori e entra nelle case e negli uffici. Come processori si affermano lo Z80 e l'intel Viene sviluppato nel 1978 VisiCalc, il foglio elettronico per Apple II: ecco l'applicazione business che apre ai PC le porte degli uffici e vende copie nel primo anno. Arrivano, in ordine sparso, le altre applicazioni per PC: il database DBASE II, gli elaboratori di testi APPLEWRITER e WORDSTAR. 10 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

11 Lab 1 Informatica e computer IL VIDEOGIOCO PONG 1980 MICROSOFT riesce a far scegliere a IBM il proprio sistema operativo per PC Nel 1981 il mondo scopre il PC di IBM, venduto a dollari. Nel 1982 l'installato di PC raggiunge i 5,5 milioni di unità; cominciano a comparire sul mercato i PC compatibili IBM. Vengono fondate COMPAQ e SUN MICROSYSTEMS. Nasce il primo PC "made in Ivrea": l'olivetti M20. Intel rilascia l'80286, prima cpu a 16 bit con transistor; nasce NOVELL Netware, sistema operativo per reti locali. LOTUS vende il foglio elettronico Lotus 1-2-3; Microsoft lancia il "mouse" e il programma Word e prepara il terreno alla prima versione di Windows (1985). Nel 1984 APPLE introduce sul mercato il MACINTOSH ed entra nella storia dell'informatica grazie all'interfaccia Wysiwyg, con la metafora della scrivania e delle icone. Il Macintosh usa il floppy da 3,5 pollici, inventato da SONY nel BORLAND vende software di produttività individuale e strumenti di sviluppo di qualità a prezzi "popolari". DELL decide di vendere direttamente i PC via telefono, eliminando il canale dei concessionari: i prezzi Dell sono più bassi e la formula si rivela vincente. In Italia Olivetti vende con successo il pc M24. Nel 1985 i computer collegati a Arpanet sono più di e viene registrato il primo dominio commerciale (Symbolic.com). Viene lanciato un nuovo media: il Cd-Rom, che contiene, all'epoca, fino a 550 MB di dati. Nel 1986 Compaq introduce il primo pc con architettura a 32 bit, utilizzando la cpu di Intel. Nel 1987 Ibm lancia il sistema operativo Os/2; la contromossa di Microsoft è Windows 2.0. Il 2 novembre 1988 un Internet "worm" riesce a colpire il 10% dei computer che compongono la rete. Nel 1989 Motorola presenta il Microtac, il più piccolo e leggero telefonino dell'epoca In Italia si sta creando la rete mobile analogica ETACS, che verrà inaugurata in occasione dei mondiali di calcio Italia '90. Il 22 maggio 1990 Microsoft lancia Windows 3.0, interfaccia grafica che utilizza il sistema operativo Ms-Dos, mettendo a disposizione dell'utilizzatore un ambiente grafico che permette di eseguire contemporaneamente più applicazioni, come Word e Excel. Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 11

12 ECDL Concetti di base dell ICT Il gruppo di ricerca di Tim Bernes-Lee del Cern di Ginevra sviluppa il linguaggio HTML, il protocollo http e il primo browser World Wide Web che supporta gli ipertesti e le news su Internet. Il 25 agosto 1991 nasce LINUX. Linus Tovalds, quel giorno, invia un messaggio sulla rete e annuncia l'intenzione di scrivere un sistema operativo gratuito per PC. Nel 1993 M. Anderson, del National Center for Supercomputing Applications, scrive Mosaic, il primo vero e proprio client per il web. Anderson fonderà NETSCAPE. HP rivoluziona il settore della stampa con la Deskjet 500C, la prima stampante ink jet a colori alla portata di tutte le tasche. Aumenta il traffico Internet e cresce il numero delle società che sviluppano soluzioni per la rete. Oltre a Netscape vengono fondate Amazon, Yahoo! e molte altre. Con Windows NT, Microsoft affronta anche il segmento dei server d'impresa. Nel campo della telefonia mobile viene introdotto il sistema GSM. Con 9 milioni di abbonati nel 1997, la telefonia mobile diventa, in Italia, un fenomeno di massa. Compaq acquisisce prima Tandem e poi Digital. Microsoft diventa la società a più alta capitalizzazione al mondo e il suo fondatore, Bill Gates, l'uomo più ricco. Dopo Windows 95 e 98, arriva Windows Inizia una causa antitrust contro la società di Bill Gates a causa dell'integrazione del browser Explorer in Windows98. Il fenomeno Internet si diffonde sempre più a macchia d'olio. Intel, con Pentium III, deve affrontare l'agguerrita concorrenza di AMD che conquista quote di mercato : NAPSTER, con MP3 è il fenomeno dell'anno Chiunque può procurarsi canzoni senza pagare il diritto d'autore. Seguiranno regolamentazioni sulla materia. Linux si afferma come alternativa sempre più credibile e conveniente ai server Microsoft e Unix. Microsoft lancia Office xp, Windows xp e rende nota la strategia.net. HP annuncia il progetto di fusione con Compaq. Internet continua a crescere: all'inizio del 2002 sono 13 milioni gli italiani che si collegano alla rete e negli Stati Uniti gli "internauti" sono quasi 120 milioni. Diventa sempre più pervasivo il concetto di open source ; sempre più numerose sono le applicazioni di cui viene reso pubblico e disponibile il codice sorgente. Dopo la crisi di inizio secolo del fenomeno delle.com, le aziende nate sulla spinta dell esplosione di Internet, si consolida, su basi più concrete e meno speculative, il business correlato con i servizi offerti in rete. 12 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione. Prof. Michele Barcellona

ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione. Prof. Michele Barcellona ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione Prof. Michele Barcellona Hardware Software e Information Technology Informatica INFOrmazione automatica La scienza che si propone di raccogliere,

Dettagli

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni Cosa è l I.C.T I.T. (Information Technology) significa INFORMATICA = INFORMazione + automatica Scienza per la gestione delle informazioni in modo automatico, cioè attraverso il computer + TELEMATICA =

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

CHE COSA FAREMO INSIEME?

CHE COSA FAREMO INSIEME? CHE COSA FAREMO INSIEME? Impareremo a conoscere il computer per poter sfruttare al meglio alcune sue caratteristiche Raccoglieremo informazioni preziose perché non si può amare chi non si conosce IL COMPUTER

Dettagli

Corso per i docenti neo assunti due incontri di formazione sulle tecnologie

Corso per i docenti neo assunti due incontri di formazione sulle tecnologie Corso per i docenti neo assunti due incontri di formazione sulle tecnologie BREVI CENNI DI STORIA - 35 anni sono come 100.000 di evoluzione L HARDWARE: componenti input, output e di elaborazione IL SOFTWARE:

Dettagli

Lez. 2 L elaborazione

Lez. 2 L elaborazione Lez. 2 L elaborazione Prof. Giovanni Mettivier 1 Dott. Giovanni Mettivier, PhD Dipartimento Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II Compl. Univ. Monte S.Angelo Via Cintia, I-80126, Napoli mettivier@na.infn.it

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Modello del Computer Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Componenti del Computer Unità centrale di elaborazione Memoria

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

L informatica comprende:

L informatica comprende: Varie definizioni: INFORMATICA Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Definizione proposta: Scienza della rappresentazione e dell elaborazione dell informazione

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore

1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore 1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore Insegnamento di Informatica Elisabetta Ronchieri Corso di Laurea di Economia, Universitá di Ferrara I semestre, anno 2014-2015 Elisabetta Ronchieri (Universitá)

Dettagli

Origini e caratteristiche dei calcolatori elettronici

Origini e caratteristiche dei calcolatori elettronici Origini e caratteristiche dei calcolatori elettronici Lunedì, 09 ottobre 2006 Supercomputer, mainframe 1 Server, workstation, desktop, notebook, palmare Un po di storia 1642 Biagio Pascal 1671 Leibniz

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Hardware, software e periferiche Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Riepilogo - Concetti di base dell informatica L'informatica è quel settore scientifico disciplinare

Dettagli

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Sistemi Operativi Modulo 2 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Modello di von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia Periferica

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Vari tipi di computer

Vari tipi di computer Hardware Cos è un computer? Un computer è un elaboratore di informazione. Un computer: riceve informazione in ingresso (input) elabora questa informazione Può memorizzare (in modo temporaneo o permanente)

Dettagli

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano IL COMPUTER LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano LA TRASMISSIONE IN BINARIO I computer hanno un loro modo di rappresentare i

Dettagli

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche,

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, elettriche, meccaniche, magnetiche, ottiche che ne consentono

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2006/2007 Docente Ing. Andrea Ghedi IL FUNZIONAMENTO BASE DI UN COMPUTER HW e SW Lezione 1 1 Il

Dettagli

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Cosa è l Informatica? Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Scienza della rappresentazione, memorizzazione, elaborazione e trasmissione

Dettagli

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI Il Software Software di Base Sistema Operativo (Software di base essenziale) Software di base non essenziale Utility Driver Software applicativi (Applicazioni)

Dettagli

IL COMPUTER. Nel 1500 Leonardo Da Vinci progettò una macchina sui pignoni dentati in grado di svolgere semplici calcoli. Nel 1642 Blase Pascal

IL COMPUTER. Nel 1500 Leonardo Da Vinci progettò una macchina sui pignoni dentati in grado di svolgere semplici calcoli. Nel 1642 Blase Pascal IL COMPUTER. Nel 1500 Leonardo Da Vinci progettò una macchina sui pignoni dentati in grado di svolgere semplici calcoli. Nel 1642 Blase Pascal realizzò la prima macchina da calcolo con un principio meccanico

Dettagli

Breve storia del calcolo automatico

Breve storia del calcolo automatico Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Approfondimenti 01 Breve storia del calcolo automatico Marzo 2010 L architettura del calcolatore 1 Approfondimenti: Storia del calcolo automatico

Dettagli

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Da sempre l uomo ha bisogno di rappresentare, trasmettere ed elaborare informazioni di varia natura, ad esempio numeri, frasi, immagini, suoni, concetti o addirittura sensazioni. Tutte le nostre attività

Dettagli

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Cosa è l Informatica? Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Scienza della rappresentazione, memorizzazione, elaborazione e trasmissione

Dettagli

Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO

Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO NOME: COGNOME: LAUREA IN: ABILITAZIONI CONSEGUITE: ESPERIENZE DIDATTICHE

Dettagli

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Informatiche Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Le architetture informatiche definiscono le modalità secondo le quali sono collegati tra di loro i diversi sistemi ( livello fisico

Dettagli

Parte I. Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009)

Parte I. Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009) Parte I Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009) I.1 Evoluzione degli Elaboratori N.B. Quasi tutto è successo negli ultimi 50 anni I.2 Generazione 0 (1600-1945) Pascal (1623-1662) Pascaline:

Dettagli

Linguaggio e Architettura

Linguaggio e Architettura Parte 1 Linguaggio e Architettura IL LINGUAGGIO DELL INFORMATICA 1.1 1 Importante imparare il linguaggio dell informatica L uso Lusodella terminologia giusta è basilare per imparare una nuova disciplina

Dettagli

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica Programmazione Dipartimento di Matematica Ing. Cristiano Gregnanin Corso di laurea in Matematica 25 febbraio 2015 1 / 42 INFORMATICA Varie definizioni: Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science)

Dettagli

Piattaforme hardware Personal Computer

Piattaforme hardware Personal Computer Pagina 1 di 8 Piattaforme hardware Personal Computer In questa parte verranno elencate le più diffuse tipologie di piattaforme hardware, descrivendo per ciascuna esempi di utilizzo e modelli e suggerendo

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono:

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale MODULO 1 Testo 1.02 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale 2. Come possono essere classificati in modo corretto i componenti fisici e

Dettagli

Tecnologia dell Informazione

Tecnologia dell Informazione Tecnologia dell Informazione Concetti di base della tecnologia dell informazione Materiale Didattico a cura di Marco Musolesi Università degli Studi di Bologna Sede di Ravenna Facoltà di Giurisprudenza

Dettagli

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Informatiche Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Le architetture informatiche definiscono le modalità secondo le quali sono collegati tra di loro i diversi sistemi ( livello fisico

Dettagli

Informatica. Teoria. L architettura dei PC Storia dell informatica Periferiche Reti - Software. Marco Brama 2010-2011

Informatica. Teoria. L architettura dei PC Storia dell informatica Periferiche Reti - Software. Marco Brama 2010-2011 \ 1 Informatica Teoria L architettura dei PC Storia dell informatica Periferiche Reti - Software Marco Brama 2010-2011 La presente dispensa è stata creata appositamente ad integrazione del programma didattico

Dettagli

In genere i portatili possono essere differenziati, per tipologia e uso, in due grandi categorie:

In genere i portatili possono essere differenziati, per tipologia e uso, in due grandi categorie: Pagina 1 di 8 Piattaforme hardware Personal Computer In questa parte verranno elencate le più diffuse tipologie di piattaforme hardware, descrivendo per ciascuna esempi di utilizzo e modelli e suggerendo

Dettagli

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC Pagina 1 1. Che cos'è il Case? A Unità di Peso dei Computer. B Microprocessore. C Scatola metallica che racchiude tutte le componenti fisiche di un computer

Dettagli

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono:

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono: 3. Il Software TIPI DI SOFTWARE La macchina come insieme di componenti hardware di per sé non è in grado di funzionare. Sono necessari dei programmi progettati dall uomo che indicano la sequenza di istruzioni

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio COMPUTER ESSENTIAL 1.1 Esperto Emilia Desiderio INFORMATICA Definizione: disciplinain continua evoluzione che cerca di riprodurre le capacità del cervello umano. lostudio sistemico di algoritmi che descrivono

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE Mariagiovanna Sami 1 08-2 - UN PO DI STORIA L idea di calcolatore programmabile risale alla prima metà dell Ottocento - la macchina analitica di Charles Babbage

Dettagli

Modulo 1 Concetti teorici di base

Modulo 1 Concetti teorici di base Modulo 1 Concetti teorici di base 1 Quale delle seguenti frasi rappresenta il significato di ICT (Tecnologie per l informazione e la comunicazione)? La progettazione e l utilizzo dei computer Le scienze

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Anno Accademico: 2008/2009 DOCENTI: Prof.ssa Cecilia Rossignoli Dott. Gianluca Geremia Università degli Studi di Verona Dipartimento di Economia Aziendale

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

Il software. Il software. Dott. Cazzaniga Paolo. Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it

Il software. Il software. Dott. Cazzaniga Paolo. Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Il software Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Outline 1 Il software Outline Il software 1 Il software Algoritmo Sequenza di istruzioni la cui esecuzione consente di risolvere uno

Dettagli

Istituti Tecnico Industriale Statale

Istituti Tecnico Industriale Statale Istituti Tecnico Industriale Statale Francesco Giordani Via Laviano 81100 Caserta Classe 1 - Sezione B Spec. MECCANICA Tecnologie informatiche PIANO di LAVORO a.s. 2015/2016 Docente Prof. Francesco Ocarino

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi Parte V & Reti Sistema operativo: insieme di programmi che gestiscono l hardware Hardware: CPU Memoria RAM Memoria di massa (Hard Disk) Dispositivi di I/O Il sistema operativo rende disponibile anche il

Dettagli

Fondamenti di Informatica MultiDAMS

Fondamenti di Informatica MultiDAMS Fondamenti di Informatica MultiDAMS Docente: Prof. Rossano Gaeta Lezioni: Lunedì ore 8-12 (aula 15) Martedì ore 8-10 (aula 38) Mercoledì ore 8-10 (aula 38) Orario e luogo di ricevimento: sala docenti MultiDams

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012 IIS Bonfantini Novara -Laboratorio di informatica 2012 Pagina 1 PERSONAL COMPUTER I personal computer sono quelli usati per lavoro d'ufficio o in ambito domestico da un solo utente per volta. Un ulteriore

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche

Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche Laboratorio di Informatica - CLEF 7 Ci sono due modi per non

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Università degli Studi di Messina Ingegneria delle Tecnologie Industriali Docente: Ing. Mirko Guarnera 1 Approccio al corso Approccio IN OUT Visione Globale solo insieme alla programmazione 2 1 Contenuti

Dettagli

Elementi di informatica e web di Guido Fusco

Elementi di informatica e web di Guido Fusco Presentazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Facoltà di Sociologia Corso di laurea in culture digitali e della comunicazione http://www.corso-informatica-web.com/ Obiettivi del corso 1 ELEMENTI

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY

INFORMATION TECNOLOGY PROGETTAZIONE CLASSI PRIMA A E B CONCETTI DI BASE INFORMATION TECNOLOGY SIGNIFICATO DI INFORMATION TECNOLOGY il sistema informatico La classificazione dei computer in base all uso Principali componenti

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

Classificazione dei Computer

Classificazione dei Computer Classificazione dei Computer Prof. Vincenzo Auletta 1 I computer sono tutti uguali? Il computer è uno strumento estremamente versatile Può essere utilizzato in tutti i possibili campi Il costo e la facilità

Dettagli

APPUNTI CONCETTI DI BASE

APPUNTI CONCETTI DI BASE www.informarsi.net APPUNTI CONCETTI DI BASE Struttura di un elaboratore Un computer è paragonabile a una grande scatola in cui sono immessi dei dati, i quali, una volta immagazzinati, elaborati e processati,

Dettagli

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni.

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Marco Falda Dipartimento di Ingegneria dell Informazione tel. 049 827 7918 marco.falda@unipd.it Corso di 35 ore: Struttura del

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Il termine informatica riassume due parole, informazione automatica, e si occupa dei sistemi per l elaborazione

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 INFORMATICA: Hardware e Software Alunno: Classe: 1 C 08 novembre 2011 prof. Mimmo Corrado Effettua i seguenti calcoli nel sistema binario:

Dettagli

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software di sistema e software applicativo I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software soft ware soffice componente è la parte logica

Dettagli

PROGRAMMARE AI TEMPI DEL DIRITTO

PROGRAMMARE AI TEMPI DEL DIRITTO ANDREA ANTONIAZZA PROGRAMMARE AI TEMPI DEL DIRITTO LA TUTELA GIURIDICA DEI PROGRAMMI PER ELABORATORE IN EUROPA E NEGLI STATI UNITI D AMERICA Andrea Antoniazza, Programmare ai tempi del diritto Copyright

Dettagli

Il software. Il Sistema Operativo

Il software. Il Sistema Operativo Il software Prof. Vincenzo Auletta 1 Il Sistema Operativo Software che gestisce e controlla automaticamente le risorse del computer permettendone il funzionamento. Gestisce il computer senza che l utente

Dettagli

L informatica INTRODUZIONE. L informatica. Tassonomia: criteri. È la disciplina scientifica che studia

L informatica INTRODUZIONE. L informatica. Tassonomia: criteri. È la disciplina scientifica che studia L informatica È la disciplina scientifica che studia INTRODUZIONE I calcolatori, nati in risposta all esigenza di eseguire meccanicamente operazioni ripetitive Gli algoritmi, nati in risposta all esigenza

Dettagli

Hardware, software e dati

Hardware, software e dati Hardware, software e dati. Hardware il corpo del computer. Software i programmi del computer. Dati la memoria del computer ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva

Dettagli

Un po di storia. Fu Herman Hollerith, nel 1890, a sviluppare la macchina a schede perforate

Un po di storia. Fu Herman Hollerith, nel 1890, a sviluppare la macchina a schede perforate Introduzione Ing. Leonardo Rigutini Ph.D. Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Siena Via Roma 53 53100 Siena - Italy rigutini@dii.unisi.it http://www.dii.unisi.it/~rigutini/ Cos è

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Corso di Laurea in Scienze dell'educazione, 2014-15 Lorenzo Bettini http://www.di.unito.it/~bettini Informazioni generali Ricevimento studenti su appuntamento Dipartimento di

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI Informatica con esercitazioni Prof. Onofrio Greco Modulo 1 Concetti di base dell ICT Modulo 2 Uso del Computer e Gestione dei File Modulo

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 1 Sistema software 1 Prerequisiti Utilizzo elementare di un computer Significato elementare di programma e dati Sistema operativo 2 1 Introduzione In questa Unità studiamo

Dettagli

NozionidiBase di Informatica

NozionidiBase di Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM.FF.NN. Corso di Laurea in Informatica NozionidiBase di Informatica Roberto Alfieri Giulio Destri Nozioni Base di Informatica - 1 R. Alfieri e G. Destri

Dettagli

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware 1. Introduzione. I segnali binari. La parola informatica deriva dal termine francese informatique: è la fusione di due parole information e automatique che significa

Dettagli

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1 Il Personal Computer Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare www.vincenzocalabro.it 1 Cos è Il Personal Computer è un elaboratore di informazioni utilizzato da un singolo utente. Le informazioni

Dettagli

Architettura dei computer

Architettura dei computer Architettura dei computer In un computer possiamo distinguere quattro unità funzionali: il processore (CPU) la memoria principale (RAM) la memoria secondaria i dispositivi di input/output Il processore

Dettagli

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 COS È L INFORMATICA? Il termine informatica proviene dalla lingua francese, esattamente da INFORmation electronique ou automatique ; tale termine intende che

Dettagli

L informatica e il computer

L informatica e il computer Parte 1 L informatica e il computer Informatica Ha rivoluzionato il mondo, ma la sua percezione può essere molto diversa I computer sono inutili, danno solo risposte Pablo Picasso Pensare? Perché pensare!

Dettagli

Fondamenti di Informatica. Allievi Automatici A.A. 2014-15 Nozioni di Base

Fondamenti di Informatica. Allievi Automatici A.A. 2014-15 Nozioni di Base Fondamenti di Informatica Allievi Automatici A.A. 2014-15 Nozioni di Base Perché studiare informatica? Perché l informatica è uno dei maggiori settori industriali, e ha importanza strategica Perché, oltre

Dettagli

Lezione 5: Software. Firmware Sistema Operativo. Introduzione all'informatica - corso E

Lezione 5: Software. Firmware Sistema Operativo. Introduzione all'informatica - corso E Lezione 5: Software Firmware Sistema Operativo Architettura del Calcolatore La prima decomposizione di un calcolatore è relativa a due macrocomponenti: Hardware e Software Firmware: strato di (micro-)programmi

Dettagli

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C.

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C. Modulo 1 Test di verifica Concetti teorici di base delle T.I.C. Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono memorie di massa? CDROM Hard disk RAM Floppy disk Cache Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono

Dettagli

Ripasso dei concetti principali acquisiti negli anni scolastici precedenti.

Ripasso dei concetti principali acquisiti negli anni scolastici precedenti. Ripasso dei concetti principali acquisiti negli anni scolastici precedenti. Sono prerequisiti per capire il Sistema Operativo. In particolare: struttura interna/componenti base computer CPU, memoria centrale

Dettagli

INFORMATICA. INFORmazione automatica

INFORMATICA. INFORmazione automatica INFORMATICA INFORmazione automatica Insieme di discipline e tecniche per rappresentare, elaborare e trasmettere automaticamente delle informazioni. Computer - Elaboratore elettronico: e macchina concepita

Dettagli

Materiali per il modulo 1 ECDL. Autore: Marco Lanino

Materiali per il modulo 1 ECDL. Autore: Marco Lanino Materiali per il modulo 1 ECDL Autore: Marco Lanino Utilizzati da grandi centri di calcolo, enti governativi specie in ambito militare, i supercomputer sono macchine potentissime e molto costose (ordine

Dettagli

Informatica. Ing. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia

Informatica. Ing. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia 2 ottobre 2007 L architettura del calcolatore Concetti iniziali L architettura del calcolatore Con il

Dettagli

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili:

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili: Autore: Maria Chiara Cavaliere Informatica di base Lezione 1 del 21/3/2016 Il corso di Informatica di base si baserà sulla spiegazione di tre moduli: -Architettura Hardware; -Sistema operativo; Parte teorica

Dettagli

Fondamenti di Informatica 2. Storia dei sistemi di calcolo

Fondamenti di Informatica 2. Storia dei sistemi di calcolo Corso di per il corso di Laurea di Ingegneria Gestionale Storia dei sistemi di calcolo Università degli Studi di Udine - A.A. 2010-2011 Docente Ing. Sandro Di Giusto Ph.D. Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Introduzione al corso

Introduzione al corso Introduzione al corso Laboratorio di Informatica - Sez.A L.A. Ripamonti Obiettivi del corso Teorici: Comprendere alcuni concetti base dell informatica (astrazione, algoritmo, ecc.) Capire come funziona

Dettagli

Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima

Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima 1 Concetti di base della tecnologia dell Informazione Nel corso degli ultimi anni la diffusione dell Information and Communication Technology

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Informatica giuridica (corso propedeutico) 1

Informatica giuridica (corso propedeutico) 1 STORIA DELL ELABORAZIONE ELETTRONICA 1 PREISTORIA Abaco a pallottoliere (2000 a.c.) Calcolatrici meccaniche progettate da matematici (Nepero, Pascal, Liebnitz) nel 17 e 18 secolo Charles Babbage (Università

Dettagli

Fondamenti di informatica: un po di storia

Fondamenti di informatica: un po di storia Fondamenti di informatica: un po di storia L idea di utilizzare dispositivi meccanici per effettuare in modo automatico calcoli risale al 600 (Pascal, Leibniz) Nell ottocento vengono realizzati i primi

Dettagli