n Anno XXXII - Nuova serie La rivista ABI di marketing e comunicazione in banca Le linee guida ABI sull adeguatezza L approccio Esteso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n. 3-2014 Anno XXXII - Nuova serie La rivista ABI di marketing e comunicazione in banca Le linee guida ABI sull adeguatezza L approccio Esteso"

Transcript

1 00_Cover 23/06/14 11:27 Pagina 2 Bimestrale - Anno XXXII - Nuova serie n. 3 maggio-giugno Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1, DCB Roma - Contiene IP La rivista ABI di marketing e comunicazione in banca Le linee guida ABI sull adeguatezza L approccio Esteso Diventare una Everyday bank attraverso una strategia digitale: il caso mbank Nasce Orizzonti.tv: differentemente educational Guardando oltre: innovare, avvicinare, semplificare n Anno XXXII - Nuova serie

2 Guardando oltre: innovare, avvicinare, semplificare L articolo approfondisce tendenze, proposte e novità emerse nelle relazioni delle aziende sponsor dell edizione 2014 di Dimensione Cliente, il convegno annuale dell ABI sulla relazione banca-cliente. Flavio Padovan Bancaforte LLa relazione banca cliente sta evolvendo rapidamente sotto la spinta di una digitalizzazione sempre più pervasiva che ha cambiato bisogni e modalità di fruizione dei servizi. Internet e mobile banking, così come self-service evoluti, call center e social media, sono ormai diventati canali abituali per i clienti delle banche italiane. Al tempo stesso lo sportello rimane un riferimento importante accanto alla consulenza e al rapporto personale, anche se disponibili online o da remoto. Se ne è parlato a Dimensione Cliente 2014, il più grande evento italiano sul retail banking, dove oltre 50 relatori hanno analizzato i trend in atto per capire non solo quanto le banche italiane siano già multicanale e multiservizi, ma anche quali ulteriori trasformazioni sono all orizzonte. Numerosi gli spunti emersi nelle nove sessioni del convegno. Di seguito riportiamo i contributi di consulenti e aziende che lavorano con le banche fornendo servizi in ambito retail. Everyday Bank è il modello proposto da Accenture alle banche retail per ingaggiare e fidelizzare i propri clienti. Gli istituti devono influire in maniera più decisa sui momenti della verità nel rapporto con il cliente e creare concrete interazioni di esperienza, affiancando il cliente in tutti i suoi progetti di vita - finanziari fig. 1 e non finanziari - utilizzando si- Un nuovo modello di banca: mbank Strategia di marketing digitale per posizionare la nuova mbank nergicamente i tre differenti ruoli della banca: la banca come possessore delle informazioni sui propri clienti per fornire la POSIZIONAMENTO Online buzzwords, fughe controllate di notizie, video su Youtube, Facebook, blog Blog, siti finanziari, stampa (pubblicità limitata), vendita di servizi di consulenza; la banca come player importante nella vita quotidiana del cliente e, per questo, punto di incontro tra domanda e offerta; la banca stampa (articoli dedicati), partecipazioni come facilitatore del processo di acquisto BRANDING agli award, campagne TV limitate (on line e off line) per fornire un accesso più facile a servizi basici come trasporti o STRATEGIA Countdown sul sito pubblico: oltre DIGITALE clienti acquisiti in soli 3 mesi dal lancio spese quotidiane. L obiettivo è quello di ampliare l offerta accompagnandola ad Fonte: Accenture una customer experience distintiva inse

3 rita in una strategia digitale. Un esempio concreto di successo di Everyday Bank è la polacca mbank, che tra il 2012 e il 2013 si è trasformata in banca digitale full service (cfr. figura 1) attraverso una serie di innovazioni tra cui un ecosistema che mette in relazione i clienti retail della banca con quelli corporate e small fig. 2 business, una combinazione efficace di componente tecnologica e umana mediante la La consulenza la fa Watson gestione da remoto. Le macchine cognitive trasformeranno il modo in cui operano le istituzioni finanziarie Intelligenze artificiali evolute al servizio del cliente. È questa la nuova frontiera tecnologica che investirà la banca retail secondo IBM Italia. Watson, il sistema cognitivo di IBM, è già operativo in una banca di Singapore a supporto del gestore private e affluent nell area della consulenza per gli investimenti. A breve, però, sarà disponibile Client Experience Gestione finanziaria Rischio e compliance anche sui canali diretti, aggiungendo intelligenza I clienti ricevono informazioni sempre più personaliz- mondo finanziario traggono del rischio limita le esposi- Consulenti e analisti del La gestione automatizzata e abilitando un interazione evoluta zate per raggiungere valore da ogni nuova zioni e abilita nuovi i propri obiettivi. Migliorano informativa, migliorando investimenti. Casi e transazioni con la clientela, anche in modalità self-service. quindi customer experience, gli insight finanziari. vengono esaminati Le macchine cognitive hanno, infatti, la fidelizzazione e attrazione La consulenza viene resa secondo le normative di capitali. disponibile in maniera e l approvazione viene capacità di comprendere il linguaggio naturale fornendo risposte sulla base di enormi proattiva. valutata in tempo reale. banche dati. Inoltre, possiedono la funzione di apprendimento e migliorano attraverso l esperienza. Infine, spiegano il proprio percorso di ragionamento motivando le scelte intraprese. Tra i prossimi ambiti di applicazione di Watson nel settore bancario, anche l ana- fig. 3 Gli analytics fanno bene lisi finanziaria di mercato, la consulenza sulla compliance e il risk management (figura 2). alla relazione Fonte: IBM Analytics come chiave per valorizzare gli ingenti investimenti che le banche stanno facendo in tema di big data, Crm e presidio dei canali digitali e social. Questa è la strada indicata da SAS per creare valore nella relazione con il cliente attraverso un uso efficace della leva tecnologica. Ancora oggi solo il 12% delle aziende impiegano l asset di informazioni a loro disposizione come mezzo di cambiamento strategico. Un patrimonio sottoutilizzato, che deve essere trasformato in conoscenza e monetizzato offrendo servizi non solo tradizionali, ma anche a valore aggiunto che coinvolgano merchant e aziende esterne al settore bancario. I dati presentati dimostrano che sono state comprese le potenzialità degli analytics per migliorare l efficacia delle strategie sul cliente, ma ci sono ampi spazi di crescita. Infatti, il 27% delle banche prevede di investire in analisi su dati non strutturati per migliorare la profilazione del cliente (figura 3), il 20% utilizza social media tools e il 35% prevede di adottarli per affinare la comprensione delle relazioni, il 45% ha customer-facing mobile app live o pilot per costruire l interazione e il 40% delle grandi aziende ha internamente centri di competenza sugli analytics. customer Analytics per... conoscere il cliente! 27% 1. Ciclo di vita del cliente 2. Multibancarizzazione 3. Brand Reputation Fonte: IDC 2013 La domanda del consumatore oggi naviga tra i diversi touchpoint, dal social alla chat, al mondo fisico (filiale, ATM, call center), disegnando un percorso che i modelli tradizionali di Crm non riescono a governare efficacemente. L utente ha aspettative molto alte e

4 Verso l'engagement banking Cosa possiamo fare subito? Mobile engagement Il mobile non è un canale: è per sua natura un integratore di canali Il mobile si adatta molto bene a supportare una strategia di customer engagement: integrandosi con tutti i touchpoints del cliente supportando i principali processi aziendali accedendo alle informazioni del cliente e mostrandole in modalità personalizzata e context-aware Touchpoint bancari Touchpoint esterni Tradizionali Nuovi Retailers Mobile wallet chiede alle banche la stessa esperienza digitale a cui è abituato da altre aziende leader nella vendita online di prodotti e servizi, in grado di rispondergli in un tempo medio di 2 secondi. Per riuscire a seguire il cliente nel suo customer journey può essere quindi utile Smartposter Basati sulla localizzazione Cresce la fiducia dei clienti nei confronti delle banche. I due fattori che, secondo l indagine condotta a livello mondiale da Ernst & Young, hanno determinato questo risultato sono la maggiore solidità delle aziende di credito e la customer experience. Quest ultima è anche la leva che guida la mobilità dei clienti da una banca all altra. Per soddisfare una clientela sempre più varia, esigente, attenta alla convenienza e alla personalizzazione, si definiranno tre nuovi paradigmi di banca. Innanzitutto un modello cliente-centrico, organizzato su un principio modulare che permetta di costruire una experience bancaria diversa per ogni segmento di clientela mantenendo unificati i processi e i sistemi di gestione; poi un modello di fornitura di servizi bancari a società terze che rappresentano il front-end con i clienti attraverso app o piattaforme web; infine, un modello ibrido basato su innovazione e partnership che permetta di intercettare i target di clientela che attualmente le banche non riescono ancora a raggiungere (figura 5). Sono cinque i modelli di filiale del prossimo futuro che lo studio di PwC Il percorso di evoluzione della filiale: spunti di riflessione per la transizione in Italia ha individuato per andare incontro ai nuovi bisogni e alle nuove abitudini dei diversi segmenti di clientela. Si parte da una filiale automatica, fai da te, tecnologica e prevalentemente operativa. Secondo modello è la filiale light, con una gamma di servizi leggermente più ampia e il supporto del personale per operazioni semplici. C è poi la filiale specializzata per una clientela che necessita un offerta dedicata e focalizzata su prodotti a elevato valore aggiunto. La filiale full service continua a esistere per gli utenti che cercano una relafig. 4 guardare all approccio adottato da altre industrie che hanno sviluppato un modello di gestione del cliente basato su processi e applicazioni in grado di dialogare attraverso tutti i touchpoint fisici e digitali costruiti intorno a una struttura dati centralizzata. Secondo Reply, per conquistare l engagement del cliente le banche possono partire dal mobile, che va considerato come un integratore di canali che interagisce con tutti i touchpoint bancari (figura 4), oltre a georeferenziare la posizione degli individui e generare nuove esperienze per il cliente con tecnologie di prossimità. L ulteriore obiettivo sarà arricchire l offerta wallet, non solo come virtualizzazione della carta, ma con funzionalità e servizi evoluti di benvenuto, dialogo, assistenza e peer-to-peer. fig. 5 Customer experience, fattore chiave per la mobilità Le decisioni di oggi saranno fondamentali per la sostenibilità della banca di domani Innovare il modello di servizio e di business partendo dal presidio della Customer Experience Risolvere i problemi dei clienti Consigliare i clienti e diventare il loro punto di riferimento Rivoluzionare l idea di banca Fonte: Ernst & Young Fonte: Reply

5 zione diretta, personalizzata e consulenziale e vogliono scegliere tra tutti i prodotti e servizi della banca. Infine il modello più evoluto il flaghship store che propone una customer experience unica per una clientela prospect, sofisticata e affascinata dalle soluzioni tecnologiche più innovative. I diversi modelli di filiale devono naturalmente essere sempre adattati alla singola realtà bancaria sulla base del target di clientela servita e della localizzazione geografica, così come il giusto mix di filiali deve bilanciare i bisogni della clientela con i costi implementativi e operativi di ciascun modello (figura 6). Per la propria strategia web, Poste Italiane si è da tempo orientata verso scelte di campo precise, richieste dalla complessità del proprio modello di business e dettate dal proposito di integrazione dei canali fisici e digitali e dei processi. Per rafforzare il posizionamento sul web sono stati sviluppati, a fianco del sito istituzionale, portali verticali su target e prodotti (figura 7) ovvero portali rivolti ai professionisti o alle Pmi e, ancora, dedicati alla carta prepagata e all offerta dei sevizi finanziari on line. Inoltre, a ogni canale social è stata affidata una diversa funzione: Pinterest e YouTube per veicolare contenuti, Facebook per creare una bacheca di comunicazione, e Twitter per dialogare con il cliente e fare social customer caring. Tra le esperienze di digital marketing più interessanti che passano dal semplice advertising al call to action dell utente, c è Postepay crowd, iniziativa di crowdfunding tra i titolari di conti Postepay, con cofinanziamento di Poste per i progetti che raggiungono il 50% del budget. Clientela servita Finanziare start-up innovative. È questo l obiettivo dell equity crowdfunding, lo strumento di raccolta di capitale di rischio, anche tramite piccole somme versate dal pubblico tramite internet, a supporto di un progetto di cui l investitore ottiene una partecipazione nel capitale. Ma secondo StarsUp, primo portale online autorizzato dalla Consob a svolgere questa attività, la diffusione dell equity crowdfunding avrà ricadute che vanno ben oltre. Contribuirà a rilanciare lo sviluppo e l occupazione e favorirà un profondo cambiamento culturale. E ancora: democratizzazione dell economia, crescita basata sull innovazione, valorizzazione delle migliori idee e del merito, evoluzione delle family company a micropublic company, sviluppo di mercati finanziari minori. L Italia sul crowdfunding è all avanguardia: il nostro è stato il primo paese al mondo a Filiale automatica Fai da te, tecnologica Retail e Small Business I cinque modelli per la filiale del futuro Filiale light Filiale specializzata Valorizza Necessita l assistenza di un offerta che il personale offre dedicata alla clientela per realizzare semplici operazioni in modalità self service Retail e Small Business Filiale full-service Desiderosa di una relazione personalizzata Prevalentemente Retail e Small Business fig. 6 Flagship store Prospect, sofisticata, affascinata dalla tecnologia Fonte: PwC fig. 7 Il posizionamento sul web per valorizzare la base clienti VERTICALI SUL TARGET Poste.it Privati/istituzionale Poste Impresa Professionisti e PMI, nav. per target Mercato MyPoste Privati/Accesso all aria riservata Prodotto VERTICALI SUL PRODOTTO Postepay.it Navigazione per prodotto focalizzata sulla gamma delle carte Postepay BancoPostaClick.it Navigazione per prodotto focalizzata sul conto BancoPostaClick BancoPostaonline.it Correntisti Privati/ Accesso all aria riservata Fonte: Poste Italiane

6 fig. 8 Equity crowdfunding: banche motore dell innovazione Per il ruolo che gli riconosce la normativa, di garante del mercato e/o di operatore già autorizzato, la banca è motore dell operazione Possibili modelli operativi dotarsi di una normativa organica in questa materia e, per la centralità che le riconoscono le disposizioni approvate, le banche possono essere il motore di questa innovazione, con molteplici ruoli e modelli operativi: gestore di diritto di una piattaforma, partner finanziario di gestori autorizzati, partner di sistema con più banche e più piattaforme o in logica di cogestione attiva con privati (figura 8). Gestore di diritto di una piattaforma Partner a sistema con una o più banche e una o più piattaforme autorizzate Partner finanziario di una piattaforma autorizzata Co-gestione attiva con un gestore autorizzato ( white label ) Nonostante il 2013 sia stato l ottavo anno di caduta del reddito disponibile e il secondo di intensa flessione dei prezzi immobiliari, l Italia rimane nelle prime posizioni a livello internazionale per valore della ricchezza netta pro capite. Il patrimonio delle famiglie italiane per 2/3 detenuto in attività reali, è costituito da una pluralità di asset, È inoltre ipotizzabile lo sviluppo di prodotti ad hoc per gli emittenti Fonte: StarsUp alcuni dei quali un tempo erano considerati stabili e sicuri, ma ora non più. In questo scenario in costante e rapido mutamento cambiano anche i bisogni finanziari. Di qui la necessità di offrire una consulenza Life Cycle Advisory partendo da un nuovo modello di bisogni Una visione olistica del patrimonio delle famiglie determina implicitamente la necessità di analizzare e gestire una struttura più articolata di bisogni fig. 9 caratterizzata da un approccio nuovo, il cosiddetto Life Cycle Advisory. La sfida per gli operatori, secondo Prometeia, è quella di dotarsi di competenze, metodologie, processi e tecnologie in grado di cogliere Protezione/ sicurezza Riserva/ liquidità Crescita Previdenza Passaggio generazionale e gestire proattivamente questa struttura più articolata di bisogni in un ottica tra- Tutela del patrimonio e del tenore di vita Gestione delle esigenze correnti/ ordinarie Ottimizzazione delle scelte di allocazione del patrimonio Accumulo di capitale/ generazione rendite nel LT Efficiente preparazione al passaggio generazionale sversale e olistica, per soddisfare diverse prospettive e esigenze (figura 9). Fonte: Prometeia Come coinvolgere il cliente affluent? E quali sono le sue aspettative nei confronti della banca? Per rispondere a queste domande, Doxametrics e Duepuntozero Research ha condotto un indagine per ABI che si è concentrata su un campione di 1200 italiani, tra i 25 e i 64 anni, caratterizzati da un fig. 10 Affluent: un cliente tra autonomia, bisogni di relazione e servizi evoluti In famiglia gestiscono gli investimenti da soli: 79% Quale fra i seguenti atteggiamenti ritieni più vicino al tuo modo di agire quando devi fare delle scelte sui tuoi investimenti? % rispondenti 17% Mi affido al consiglio dell esperto della banca/promotore Base: affluent (322 casi) 38% Voglio delle proposte di investimento da parte dell esperto della banca/promotore 28% Ho un mio preciso orientamento sul tipo di investimento ma desidero sentire cosa ne pensa l esperto della banca/promotore 17% Voglio una vetrina delle diverse soluzioni di investimento e sono autonomo nelle scelte Fonte: Doxametrics e Duepuntozero Research rapporto evoluto con internet e la multicanalità. Una clientela smart, con un alto profilo finanziario e con un livello elevato di conoscenza e di uso degli strumenti digitali e dei device. Alla banca questi clienti chiedono assistenza e un rapporto continuativo nel tempo e non limitato alla vendita del prodotto. La quasi totalità del campione, 8 clienti su 10, preferisce infatti basare le proprie decisioni sulla relazione con l esperto o il promotore, indipendentemente dalla propria competenza finanziaria. Solamente il 17% di questo gruppo

7 di clienti vuole, invece, che la banca gli offra una vetrina di soluzioni di investimento tra cui scegliere autonomamente (figura 10). Dunque i clienti affluent, pur avendo un rapporto evoluto e quotidiano con multicanalità e piattaforme digitali, continuano a ritenere centrale nella loro relazione con la banca, l interazione con la persona, sul web così come in filiale. Il pricing è centrale per una gestione evoluta della customer experience da parte delle banche. Secondo CapGemini, in uno scenario di maturità digitale, la multicanalità da sola non è più sufficiente per distinguersi, ma è necessario applicare appositi modelli e strategie di pricing dinamico, al fine di generare valore per la banca e per il cliente. Non solo l offerta del prodotto, ma anche il prezzo può essere su misura, adattandolo alle caratteristiche del consumatore e variandolo durante l intero ciclo della relazione con il cliente. In quest ottica è necessario definire: una chiara regia del pricing con un allineamento tra prezzo, offerta commerciale e esigenze della clientela; un accurata profilazione dei clienti in termini commerciali, di compliance e di operatività; un monitoraggio continuo del prezzo e delle performance anche in relazione ai mutamenti del mercato (figura 11). Anche il prezzo è su misura Vorrei migliorare la capacità di ingaggio della mia clientela tramite una chiara identificazione delle caratteristiche e l offerta della soluzione più adatta... La banca olistica Vendere prodotti, acquisire nuovi clienti o fare posizionamento? La definizione dell obiettivo della propria presenza sul web è il punto di partenza del percorso metodofig. 11 Definizione di un sistema di vendita guidato per la rete Identificazione di un portafoglio ottimale per ciascun profilo di clientela che consenta di agevolare il governo dell offerta commerciale Fonte: CapGemini fig. 12 PRB da anni sostiene e promuove l approccio olistico che mira a realizzare un sistema dove tutti gli elementi sono collegati tra loro in perfetta armonia ed equilibrio. Nel mondo bancario l olismo si traduce concretamente in consulenza affidabile, collaborazione, rapporto di fiducia, servizi semplici e veloci, una filiale accogliente e interconnessa con i device del cliente, tecnologie che consentono la gestione dei processi organizzativi in modo da ridurre i costi operativi e aumentare l efficienza (figura 12). La banca olistica è un ambiente confortevole: inserisco la mia tessera nel totem e mi registro. L ambiente è servito da Wifi, posso operare con il mio PC portatile, ho un cloud con i miei documenti e mi connetto a Skype. Web marketing anche a portata delle banche territoriali Obiettivi Web agency giovani, o locali Contenitori per generazione di idee Competenze Per generare un idea non servono budget importanti! Accordi con università per definire laboratori di idee Concorsi per generazione di idee Workshop con i dipendenti... Valorizzazione digitale del territorio Vicinanza Passaparola Posizionamento Fonte: PRB fig. 13 Fonte: CSE Consorzio Servizi Bancari

8 logico strutturato da CSE Consorzio Servizi Bancari per supportare le banche che vogliono avviare una attività di web marketing. Iniziative che sono alla portata anche delle banche territoriali e che possono diventare laboratori di innovazione coinvolgendo le realtà locali o gli stessi dipendenti (figura 13). L integrazione tra quello che avviene in internet e la relazione con approccio consulenziale che si costruisce in filiale è infatti il fattore differenziante sul quale le banche territoriali devono fare leva per dare efficacia e concretezza alle loro fig. 14 Abbandoni dimezzati con una app campagne di web marketing. PROFITTO AS-IS acquisizione riduzione del tempo di acquisizione TO-BE aumento opportunità di up/cross selling incremento del valore strategie di fidelizzazione anti-churn TEMPO abbandono Fonte: i4c Analytics Dimezzare il tasso di abbandono della clientela con una app dedicata. i4c Analytics ha elaborato delle strategie di fidelizzazione basate su processi che combinano dati transazionali comunemente utilizzati dalle banche con dati non strutturati provenienti da ricerche di mercato con interviste a domanda aperta o dai social media attraverso gli account Twitter finalizzati al customer care. L applicazione parte dal calcolo tasso di abbandono tradizionale, raccoglie e interpreta le informazioni non strutturate, fa una classificazione delle motivazioni di insoddisfazione del cliente e indirizza verso l azione ottimale per prevenire l abbandono. Il pilota, condotto su un cluster di clienti fortemente digitalizzati e con alta propensione al cambiamento, ha ottenuto un grande successo perché il tasso di abbandono è diminuito di più della metà. In realtà questi strumenti di analisi possono essere applicati all intero ciclo di vita del cliente, dalla sua acquisizione, alle opportunità di up e cross selling, fino alla fidelizzazione (figura 14). Incanalare i suggerimenti Banche e social media APPROCCIO Mostrare il lato umano dietro al caring GLI ASPETTI DA VALORIZZARE COMUNICANDO IL CARING Ascoltare gli utenti (e dimostrarglielo) Farsi ricordare sfruttando al massimo il proprio tono di voce fig. 15 Essere reattivi è importante perchè 1 sola esperienza negativa online ne vale 12 positive Fonte: H-Art Nella customers influence era come la definisce H-Art, i social media rappresentano uno dei pilastri della strategia di Crm, un canale proattivo per identificare e risolvere i problemi dei clienti, una piattaforma di dialogo e di interscambio di informazioni. E la prossima frontiera del customer care sarà imparare a cogliere il momento in cui il cliente ha bisogno di assistenza e offrire il servizio in tempo reale, grazie a device sempre più smart (figura 15). Sono quattro le azioni che le banche possono mettere in atto sui social: creare la community a partire dai propri clienti; interagire con gli influencer che con le loro opinioni potranno attivare nuovi contatti; ascoltare i feedback e le indicazioni che provengono dagli utenti; utilizzare le in

9 formazioni raccolte per sviluppare nuovi prodotti e servizi in un processo di co-creation. Investire sul social Crm significa curare la relazione con il consumatore basandola sull interazione e sulla fiducia mirata a produrre valore per entrambi. Un Crm a misura di social fig. 16 Innovare il modello di banca territoriale partendo dal suo punto di forza, la relazione fiduciaria con il cliente e la sua conoscenza approfondita, ma estendendone il presidio anche ai nuovi territori digitali oltre a quelli fisici già consolidati. Questo l obiettivo di SNAP, la nuova piattaforma di Crm strategico evoluto di Cedacri che tiene conto, da una parte, della conoscenza approfondita e diretta della clientela e, dall altra, mette le tecnologie digitali a servizio dell ecosistema economico locale (figura 16). La piattaforma ha una funzionalità predittiva dei comportamenti del cliente e costruisce una matrice di valutazione delle azioni commerciali, proponendo in tempo reale offerte vantaggiose e mirate a clienti potenziali così come a quelli attuali, in particolare, a chi è individuato come ad alto rischio di abbandono. Inoltre, fidelizza la clientela attraverso iniziative di couponing targettizzate. Per NTT Data Italia, se le banche vogliono approcciare con successo il target giovanile devono ricorrere a strumenti alternativi a quelli tradizionali, così come ci viene testimoniato da alcune esperienze internazionali in tal senso (figura 17). Si tratta, infatti, di un segmento di clientela che non dispone di grossi capitali a causa dell elevato tasso di disoccupazione, che ha una bassa propensione alla spesa rispetto ai prodotti bancari e esigenze attuali estremamente limitate, sostanzialmente legate ai pagamenti. Lo sviluppo nei giovani dell attitudine al risparmio è una attività che deve essere affrontata dalle banche attraverso un educazione finanziaria che deve iniziare già dall età scolare. Per stabilire una relazione con questo target può essere utile, inoltre, veicolare promozioni attraverso lo strumento dei coupon da acquistare tramite home banking: la banca può così recuperare reddito, non sulle commissioni, ma in base alla transazione per l acquisto di ogni singolo coupon. Questo porta vantaggio sia allo small business sia al giovane utente. Conoscenza del cliente Coniugare e valorizzare i dati del territorio fisico e dei territori digitali del cliente per comprendere gli stili di vita e anticipare la lettura dei bisogni fig. 17 Giovani e risparmio, l esperienza di Ekomini Ekomini: educazione finanziaria e gestione del risparmio per la gen Y Prodotto canadese, per la formazione finanziaria, che si basa su un utilizzo combinato di un salvadanaio fisico e di una soluzione digitale, rivolta ai bambini (6-12 anni). Gli obiettivi sono di formazione sul risparmio, sulla spesa consapevole e sugli investimenti Ekominiville Piattaforma web di edutainment: mondo virtuale (stile Farmville) in cui vengono svolte attività sulla base dei crediti a disposizione che corrispondono ai soldi ricevuti dai genitori e/o risparmiati dai ragazzi Interfaccia per i genitori Piattaforma web di gestione e monitoraggio per i genitori: configurazione delle componenti di gioco e verifica dei progressi formativi Salvadanaio interattivo Cassaforte fisica collegata al pc/mobile Fonte: NTT Data Italia Mutualizzazione delle tecnologie Innovare radicalmente il modello di creazione delle piattaforme tecnologiche della banca per metterle a disposizione dell ecosistema economico locale: un nuovo indispensabile modello di relazione Fonte: Cedacri Flavio Padovan, Caporedattore Bancaforte

Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi. Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab

Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi. Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab Multicanalità e Mobile: un opportunità per rinnovarsi Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab CARTE 2012 Roma, 15 novembre 2012 La multicanalità Fonte: Elaborazioni ABI su dati sull Osservatorio di Customer

Dettagli

Dalla Banca Retail alla Banca Digitale

Dalla Banca Retail alla Banca Digitale Dalla Banca Retail alla Banca Digitale Carlo Panella ABI - Dimensione Cliente, 9 Aprile 2014 Il Gruppo CSE: copertura dei servizi bancari Fleet Management: POS, ATM, Cash/Desktop Management, Teller Cash

Dettagli

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab Milano, 16 marzo 2010 Priorità ICT di investimento e indagine per le banche Italiane canali Fonte:ABI

Dettagli

SNAP Proposte e coupon personalizzati in tempo reale sui canali digitali

SNAP Proposte e coupon personalizzati in tempo reale sui canali digitali SNAP Proposte e coupon personalizzati in tempo reale sui canali digitali Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Sistemi di pagamento e Monetica SNAP Proposte e coupon personalizzati

Dettagli

Innovare e crescere attraverso una strategia digitale: il caso mbank. Alberto Antonietti Managing Director, Accenture Strategy Italia

Innovare e crescere attraverso una strategia digitale: il caso mbank. Alberto Antonietti Managing Director, Accenture Strategy Italia Innovare e crescere attraverso una strategia digitale: il caso mbank ABI, Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 aprile 2014, Palazzo Altieri Alberto Antonietti Managing Director, Accenture Strategy Italia 0

Dettagli

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità Mario Massone fondatore Club CMMC 1) Il Marketing, nuova centralità: meno invasivo, più efficace 2) La customer experience, come

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Microsoft Dynamics CRM e le istituzioni finanziare dedicate alle famiglie banche, banche assicurazioni e sim Premessa Ogni impresa che opera nel settore

Dettagli

CKit Cedacri Keep in touch. L innovazione che avvicina la banca al cliente

CKit Cedacri Keep in touch. L innovazione che avvicina la banca al cliente CKit Cedacri Keep in touch L innovazione che avvicina la banca al cliente Canali e Core Banking Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Internet e Mobile Banking Soluzioni evolute

Dettagli

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale.

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Un ambiente di relazione Realizzare una filiale digitale significa costruire un esperienza di relazione, coerente e misurabile, che collega

Dettagli

Gestire l esperienza nell era del cliente

Gestire l esperienza nell era del cliente Gestire l esperienza nell era del cliente Clienti sempre più informati, con aspettative crescenti e alla ricerca della libertà di canale. È questa la fotografia del cliente tipo di Intesa Sanpaolo. Per

Dettagli

SERVIRE IL CLIENTE NEL CICLO DI VITA DEL PATRIMONIO Competenze per la consulenza nelle nuove filiali

SERVIRE IL CLIENTE NEL CICLO DI VITA DEL PATRIMONIO Competenze per la consulenza nelle nuove filiali SERVIRE IL CLIENTE NEL CICLO DI VITA DEL PATRIMONIO Competenze per la consulenza nelle nuove filiali Aida Maisano Responsabile ABIFormazione FORUM HR 2015, 9 e 10 giugno 2015 Banche e Risorse Umane Le

Dettagli

Indagine ABI sui modelli di servizio per small business e piccole imprese

Indagine ABI sui modelli di servizio per small business e piccole imprese Indagine ABI sui modelli di servizio per small business e piccole imprese La microimpresa rappresenta un segmento molto importante per le banche italiane, che organizzano e gestiscono la relazione con

Dettagli

Indagine ABI-Università di Parma sull evoluzione dei modelli di servizio

Indagine ABI-Università di Parma sull evoluzione dei modelli di servizio L ABI, in collaborazione con l Università di Parma, ha realizzato un indagine presso le banche finalizzata a cogliere le iniziative, presenti e future, volte a innovare il modello di servizio, soprattutto

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

FORUM HR 2015. Roma, 9/10 giugno 2015. Le nuove professioni in Banca. La crisi economico-finanziaria, iniziata a partire dal 2008, ha avuto importanti

FORUM HR 2015. Roma, 9/10 giugno 2015. Le nuove professioni in Banca. La crisi economico-finanziaria, iniziata a partire dal 2008, ha avuto importanti 1 FORUM HR 2015 Roma, 9/10 giugno 2015 Le nuove professioni in Banca La crisi economico-finanziaria, iniziata a partire dal 2008, ha avuto importanti ripercussioni, oltreché a livello sociale, sulla redditività

Dettagli

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT Introdurre nuove competenze e applicarle rapidamente al ruolo per ottenere risultati rapidi e tangibili sul business:

Dettagli

ATM: strategie ed innovazioni

ATM: strategie ed innovazioni ATM: strategie ed innovazioni Business e tecnologie Gli investimenti delle banche in tecnologia e nello sviluppo del canale Atm devono andare in direzione non solo dell efficienza e del cost saving, ma

Dettagli

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato Le relazioni con il mercato 1 IL SISTEMA CLIENTE E IL PRESIDIO DELLA RELAZIONE CONSULENZIALE Nella situazione attuale, il venditore deve fornire un servizio sempre più di qualità, trasformandosi nel gestore

Dettagli

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A.

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. FBA Fondo Banche Assicurazioni Avviso 1/2014 Piani aziendali, settoriali e territoriali FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. 1 MOTIVAZIONI AZIENDALI In un momento

Dettagli

Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Banca Territoriale

Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Banca Territoriale Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Territoriale Roberto Manini, Responsabile Gestione Clienti e Sviluppo Commerciale 23 ottobre, ABI Costi & Business 2013 1 AGENDA Digitalizzazione

Dettagli

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa I comportamenti in evoluzione dei clienti assicurativi Milano, 11 ottobre 2012 Uno scenario complesso La grande depressione

Dettagli

Stato dell arte e tendenze evolutive dei call center bancari in Italia

Stato dell arte e tendenze evolutive dei call center bancari in Italia L indagine condotta dal Consorzio ABI Lab e dal Centro Studi e Ricerche dell ABI fotografa la situazione dei call center bancari rivelando un ruolo sempre più proattivo di questo canale nelle politiche

Dettagli

Questa versione del programma è da intendersi come provvisoria Seguici e commenta su #dimensionesocial

Questa versione del programma è da intendersi come provvisoria Seguici e commenta su #dimensionesocial 8.15 9.15 Registrazione dei Partecipanti, Networking e Welcome Coffee nell Area Mee(a)ting 9.15 11.15 SESSIONE PLENARIA L onda d urto del 2.0 sui clienti, il business e la cultura aziendale i nuovi paradigmi

Dettagli

La filiale Bancaria, luogo di relazione

La filiale Bancaria, luogo di relazione GRUPPO TELECOM ITALIA ABI Dimensione Cliente 2009 La filiale Bancaria, luogo di relazione Agenda L evoluzione della filiale I modelli di evoluzione e le aree di relazione Le nostre esperienze Idee Cambiare:

Dettagli

Qualità, integrazione e innovazione nei call center bancari

Qualità, integrazione e innovazione nei call center bancari L Osservatorio 2010 ABI-ABI Lab sui call center bancari evidenzia una sempre più ampia proattività di questo canale che diviene operativo anche nella comunicazione via web, potendo beneficiare della professionalità

Dettagli

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Il Modello di Soddisfazione-Loyalty consente alla banca di scoprire quali azioni mettere in campo per rendere concretamente più fedeli i clienti, incrementandone

Dettagli

La consulenza finanziaria nella prospettiva della MiFID2. L evoluzione del servizio di consulenza negli intermediari finanziari

La consulenza finanziaria nella prospettiva della MiFID2. L evoluzione del servizio di consulenza negli intermediari finanziari La consulenza finanziaria nella prospettiva della MiFID2 Tolleranza al rischio degli investitori, valutazione di adeguatezza e selezione degli investimenti L evoluzione del servizio di consulenza negli

Dettagli

Coinvolgere, valorizzare ed emozionare il cliente nei nuovi modelli di servizio

Coinvolgere, valorizzare ed emozionare il cliente nei nuovi modelli di servizio Coinvolgere, valorizzare ed emozionare il cliente nei nuovi modelli di servizio DIMENSIONE CLIENTE 2012 Roma, 11 aprile 2013 Daniela Vitolo ABI Ufficio Analisi Gestionali - Direzione Strategie e Mercati

Dettagli

PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012

PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012 DO YOU SEPA? 2010 PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012 Chiara Frigerio CeTIF in collaborazione con 1 Dinamiche evolutive del business dei pagamenti Fattori Socio-culturali SEPA Evoluzione del mercato Sistemi

Dettagli

Indagine ABI Banche e Social media

Indagine ABI Banche e Social media Indagine ABI Banche e Social media ABI e KPMG Advisory ABI, con la collaborazione di KPMG Advisory, ha recentemente realizzato un indagine presso il settore per conoscere la diffusione e le prospettive

Dettagli

I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE

I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE Alberto Scaduto Responsabile Sistemi di Pagamento - Marketing BancoPosta Poste Italiane AGENDA Il bollettino: il successo di un sistema di incasso Bollettino e

Dettagli

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio.

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Una realtà solida e affidabile con oltre 25 anni di esperienza. A tu per tu, personalmente.

Dettagli

I nuovi sportelli bancari sono su Facebook e Twitter: servizi anche nel weekend per 710.000 fan e follower

I nuovi sportelli bancari sono su Facebook e Twitter: servizi anche nel weekend per 710.000 fan e follower I nuovi sportelli bancari sono su Facebook e Twitter: servizi anche nel weekend per 710.000 fan e follower Dati provenienti da account Facebook e Twitter di 18 banche: su Twitter le banche rispondono agli

Dettagli

L'importanza di un posizionamento distintivo nell'innovazione di canale

L'importanza di un posizionamento distintivo nell'innovazione di canale L'importanza di un posizionamento distintivo nell'innovazione di canale Ruggero Benedetto Gruppo Monte dei Paschi di Siena Responsabile Multicanalità Integrata Roma, 15 Aprile ABI Dimensione Cliente 1.

Dettagli

www.effemagazine.it IL CONSULENTE DELLA FINANZA PERSONALE www.effemagazine.it EURO NOVEMBRE 2013 MENSILE ANNO 3 NUMERO 11 NOVEMBRE 2013

www.effemagazine.it IL CONSULENTE DELLA FINANZA PERSONALE www.effemagazine.it EURO NOVEMBRE 2013 MENSILE ANNO 3 NUMERO 11 NOVEMBRE 2013 1 29/10/2013 18.04.16 MENSILE ANNO 3 NUMERO 11 NOVEMBRE 2013 www.effemagazine.it 5,00 EURO 4,00 NOVEMBRE 2013 www.effemagazine.it F11_NOV_2013.eps IL CONSULENTE DELLA FINANZA PERSONALE C M Y CM MY CY CMY

Dettagli

Evouzione del modello di servizio retail: da Filiale Estesa a Relazione Estesa. Laura Furlan Responsabile Marketing Strategico

Evouzione del modello di servizio retail: da Filiale Estesa a Relazione Estesa. Laura Furlan Responsabile Marketing Strategico Evouzione del modello di servizio retail: da Filiale Estesa a Relazione Estesa Laura Furlan Responsabile Marketing Strategico Divisione Banca dei Territori Roma, 8-9 Aprile 2014 Intesa Sanpaolo, come tutti

Dettagli

L intelligence commerciale per il governo della complessità distributiva: l approccio adottato in BNL

L intelligence commerciale per il governo della complessità distributiva: l approccio adottato in BNL L intelligence commerciale per il governo della complessità distributiva: l approccio adottato in BNL Convegno ABI CRM 2003 Strategie di Valorizzazione delle Relazioni con la Clientela Andrea Di Fabio

Dettagli

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle WHITE PAPER MARZO 2013 Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle modalità di contatto e interazione tra utente e azienda Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente

Dettagli

Eccellere con efficienza nella Customer Experience Il nuovo ruolo del Contact Center

Eccellere con efficienza nella Customer Experience Il nuovo ruolo del Contact Center Eccellere con efficienza nella Customer Experience Il nuovo ruolo del Contact Center DIMENSIONE CLIENTE 2012 Roma, 11 Aprile Copyright 2012 Capgemini. All rights reserved. Contenuto La crisi e la relazione

Dettagli

Primi risultati di sintesi

Primi risultati di sintesi INDAGINE ABI-UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Approcci di CRM e di gestione delle relazioni con la clientela del settore bancario Primi risultati di sintesi (Dicembre 2003) 1 2 BANCHE RISPONDENTI: 84 RAPPRESENTATIVE

Dettagli

VoipNet. La soluzione per la comunicazione aziendale

VoipNet. La soluzione per la comunicazione aziendale VoipNet La soluzione per la comunicazione aziendale grave crisi economica fase recessiva mercati instabili terremoto finanziario difficoltà di crescita per le aziende Il mercato La nuova sfida per le aziende:

Dettagli

Unlocking Digital Banking opportunities. Unlocking Digital Banking opportunities

Unlocking Digital Banking opportunities. Unlocking Digital Banking opportunities 1 Il consumatore connesso: i servizi finanziari Cristina Colombo, Chief Client Officer Italy, TNS Italia Fabrizio Andreose, Account Director, TNS Italia TNS e Azienda Banca hanno stimolato il confronto

Dettagli

LE SFIDE PER IL 2015

LE SFIDE PER IL 2015 MERCATO & COMPAGNIE LE SFIDE PER IL 2015 di LAURA SERVIDIO L ATTESA CRESCITA, PER IL PROSSIMO ANNO, SARÀ LENTA. MA PER IL SETTORE ASSICURATIVO NON MANCANO LE OPPORTUNITÀ. TRA QUESTE, L EVOLUZIONE DEL MODELLO

Dettagli

Il Modello di Orientamento Commerciale

Il Modello di Orientamento Commerciale Il Modello di Orientamento Commerciale Un importante strumento di indirizzo strategico che, classificando clienti e prospect in base alle loro potenzialità di sviluppo, supporta azioni mirate su segmenti

Dettagli

Dal web alla filiale: l engagement dei clienti e della rete

Dal web alla filiale: l engagement dei clienti e della rete Dal web alla filiale: l engagement dei clienti e della rete Potenziamento dei canali diretti e centralità delle filiali nella relazione con i clienti: come realizzare una vera sinergia tra i due mondi

Dettagli

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015 ATTIVITA DI RICERCA 2015 Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE In collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI Nel corso degli ultimi

Dettagli

Gestire il Cliente attraverso una Relazione Intercanale: un percorso per lo sviluppo sostenibile del Retail Banking.

Gestire il Cliente attraverso una Relazione Intercanale: un percorso per lo sviluppo sostenibile del Retail Banking. Gestire il Cliente attraverso una Relazione Intercanale: un percorso per lo sviluppo sostenibile del Retail Banking. Oggi in cammino verso il futuro. Elisabeth Rizzotti, Responsabile Area Retail UBI Banca

Dettagli

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Nicola Generani Responsabile Direzione Marketing Retail - Private Convegno Dimensione Cliente 200 Roma, 26/03/200 Contenuti Overview Gruppo

Dettagli

Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più

Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più Marketing Automation: un aiuto concreto alle aziende per vendere di più Innovazione Strategica e Organizzativa d Impresa Agenda Obiettivi di Marketing e Vendite Piano di Marketing Automation Strumenti

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

Contact center bancari: una rivoluzione in atto

Contact center bancari: una rivoluzione in atto Contact center bancari: una rivoluzione in atto Nell arco di venti anni, il contact center bancario si è arricchito di nuovi obiettivi, tecnologie, competenze e attività, assumendo il ruolo strategico

Dettagli

Mobile e Social Banking: strategie di presidio e integrazione tra canali digitali

Mobile e Social Banking: strategie di presidio e integrazione tra canali digitali ATTIVITA DI RICERCA 2014 Mobile e Social Banking: strategie di presidio e integrazione tra canali digitali PROPOSTA DI ADESIONE 1 TEMI E MOTIVAZIONI La continua diffusione di internet e la rapida evoluzione

Dettagli

AL evoluzione dell uso dei canali nel mercato bancario retail

AL evoluzione dell uso dei canali nel mercato bancario retail Contact center: guida al viaggio del cliente nella multicanalità Daniela Vitolo ABI I principali risultati dell Osservatorio ABI-ABI Lab sui contact center bancari evidenziano un ruolo del canale di supporto

Dettagli

Il Futuro dei Musei I Musei del Futuro

Il Futuro dei Musei I Musei del Futuro Il Futuro dei Musei I Musei del Futuro Scegliamo la giusta direzione SERVIZI CONSULENZA E PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DI EVENTI ALLESTIMENTI DIGITALIZZAZIONE, STAMPA 3D E DRONI FORMAZIONE

Dettagli

Carte Diem 2008 Palazzo dei Congressi Roma

Carte Diem 2008 Palazzo dei Congressi Roma Carte Diem 2008 Palazzo dei Congressi Roma Gli aspetti di sicurezza nell'evoluzione dei canali verso il self service Romano Stasi Segretario Consorzio ABI Lab Centro di ricerca e sviluppo sulle tecnologie

Dettagli

Una rete di agenzie per Arca L INTERVISTA

Una rete di agenzie per Arca L INTERVISTA Giorgio Munari, d.g. di Arca Vita e Arca Assicurazioni Una rete di agenzie per Arca di Maria Rosa Alaggio Da sempre attiva nella distribuzione di prodotti vita e danni attraverso il canale bancario, oggi

Dettagli

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS in collaborazione con FACEBOOK PER IL BUSINESS MODULO BASE A giugno 2014 Facebook festeggia 30 milioni di piccole imprese attive con una pagina aziendale sui propri canali.

Dettagli

Rimettere le scarpe ai sogni

Rimettere le scarpe ai sogni www.pwc.com Rimettere le scarpe ai sogni 25 ottobre 2013 Erika Andreetta Retail & Consumer Goods Consulting Leader PwC Agenda Il contesto economico Gli scenari evolutivi del mondo Consumer & Retail: Global

Dettagli

La gestione del Segmento Lower Affluent

La gestione del Segmento Lower Affluent Roma, 12 Febbraio 2007 La gestione del Segmento Lower Affluent Emanuele Giustini Dir. Retail Banca Popolare Italiana GRUPPO BANCA POPOLARE ITALIANA IL PROFILO - Gruppo - - Alcuni numeri - Clienti banche:

Dettagli

PRIVATE. FinancialTechnology.it. Dossier Private Banking. Scenario. AIFIn. Banca MPS. Banca Cesare Ponti

PRIVATE. FinancialTechnology.it. Dossier Private Banking. Scenario. AIFIn. Banca MPS. Banca Cesare Ponti FinancialTechnology.it Dossier PRIVATE Torbz - Fotolia.com Scenario Più margini ed efficienza: così la multicanalità si fa strada nel AIFIn Personalizzare il servizio attraverso la multicanalità Banca

Dettagli

Il cliente a tutto tondo: una metodologia di targeting per bisogni

Il cliente a tutto tondo: una metodologia di targeting per bisogni Il cliente a tutto tondo: una metodologia di targeting per bisogni Nell attuale contesto competitivo, la conoscenza del cliente e dei suoi bisogni di servizi e prodotti bancari a 360 diventa fondamentale

Dettagli

VERY YOUNG PERSON MARKETING RELAZIONALE E FIDELIZZAZIONE NEL SEGMENTO GIOVANI

VERY YOUNG PERSON MARKETING RELAZIONALE E FIDELIZZAZIONE NEL SEGMENTO GIOVANI VERY YOUNG PERSON MARKETING RELAZIONALE E FIDELIZZAZIONE NEL SEGMENTO GIOVANI Andrea Chierici Responsabile Prodotti Retail Cariparma e Piacenza S.p.A. - Gruppo Intesa ABI CRM 2003. Strategie di valorizzazione

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 Agenda Abstract CRIF: numeri Alcuni aspetti strategici ed operativi sullo Small Business Le opportunità da esplorare

Dettagli

Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015

Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015 Ora più che My. Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015 1 Dalla gestione dei pagamenti ad una nuova esperienza d acquisto La visione di CartaSi ed alcune delle iniziative chiave

Dettagli

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004 Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari Giovanni Ciccone Stefania De Maria 080 5274824 Marketing Strategico Sistemi Informativi Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dettagli

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013 La nuova banca leggera di Milano, 5 giugno 2013 Flavio Valeri Chief Country Officer di Italia Agenda 1 in Italia 2 Il retail di Italia 3 : la nuova banca leggera 2 : la solidità di un gruppo globale, una

Dettagli

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana 79 a Giornata Mondiale del Risparmio Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 31 ottobre 2003 Signor Ministro dell Economia, Signor Governatore della Banca d Italia,

Dettagli

Infinita: multicanalità at work

Infinita: multicanalità at work Infinita: multicanalità at work Paolo Lombardi Responsabile Servizio Infinita Banca Monte dei Paschi di Siena Workshop Osservatorio ABI Call Center Bancari Milano, 3 luglio 2009 Agenda Comportamenti del

Dettagli

Un analisi del Global Chief Marketing Officer nel settore bancario

Un analisi del Global Chief Marketing Officer nel settore bancario Un analisi del Global Chief Marketing Officer nel settore bancario Lo studio IBM sui Chief Marketing Officers (CMO) delle imprese bancarie, a livello globale, mostra una consapevolezza diffusa sulle sfide

Dettagli

CONSUMATORE IBRIDO 10 TREND EMERGENTI

CONSUMATORE IBRIDO 10 TREND EMERGENTI CONSUMATORE IBRIDO 10 TREND EMERGENTI PER IL SETTORE ASSICURATIVO OSSERVATORIO REPUTATIONAL & EMERGING RISK 1 3 CONSUMATORE IBRIDO Per un customer journey in cui si mescolano sempre più fasi offline e

Dettagli

La consulenza Finanziaria

La consulenza Finanziaria Convegno AIPB/ODCEC La consulenza Finanziaria Dott. Federico Taddei 22/03/2012 - luogo S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Modello di servizio e analisi delle criticità Modelli di servizio

Dettagli

COSTI & BUSINESS 2015

COSTI & BUSINESS 2015 COSTI & BUSINESS 2015 Multi speed IT per un multi speed Business: Il sistema informativo del futuro per le Banche Roma, 15 Ottobre 2015 La disruption digitale sta accentuando l'unbundling dei servizi bancari

Dettagli

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione -

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - Laboratorio operativo sugli strumenti di Business, Marketing & Reputation,per aumentare la visibilità e il potere attrattivo delle aziende on-line SCENARIO Ogni giorno

Dettagli

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006 Il CRM operativo 2 maggio 2006 1. Il marketing relazionale Il marketing relazionale si fonda su due principi fondamentali che è bene ricordare sempre quando si ha l opportunità di operare a diretto contatto

Dettagli

Costi & business 2013. Evoluzione dei canali e dei modelli di servizio. Luisa Bajetta Ufficio Analisi Gestionali ABI

Costi & business 2013. Evoluzione dei canali e dei modelli di servizio. Luisa Bajetta Ufficio Analisi Gestionali ABI Costi & business 2013 (Roma, 22/23 ottobre 2013) Evoluzione dei canali e dei modelli di servizio Luisa Bajetta Ufficio Analisi Gestionali ABI Prosegue la crescita dei canali diretti, mentre l agenzia mantiene

Dettagli

PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA

PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA Il sistema bancario italiano ha deciso di accettare la sfida della

Dettagli

EDGAR, DUNN & COMPANY

EDGAR, DUNN & COMPANY PATRICK DESMARES - Vice Direttore 1 Schema della presentazione Il piano della ricerca I risultati della ricerca u Gestione della redditività cliente - Il contesto strategico u Misurazione della redditività

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

La visione di Telesurvey si fonda su tre importanti pilastri: la qualità dei processi, la soddisfazione e la fidelizzazione del cliente.

La visione di Telesurvey si fonda su tre importanti pilastri: la qualità dei processi, la soddisfazione e la fidelizzazione del cliente. Chi siamo Telesurvey Italia lavora dal 1987 al fianco delle aziende per aiutarle e supportarle nei contatti con i propri clienti e con i prospect. Negli anni sviluppa sempre più le proprie attività divenendo

Dettagli

La struttura di ICT Trade e ICT Club 2015

La struttura di ICT Trade e ICT Club 2015 La struttura di ICT Trade e ICT Club 2015 Come funziona e come si svolge ICT Trade, la manifestazione dedicata ai Partner, si concentra in un giorno e mezzo secondo la sua tradizionale e consolidata agenda.

Dettagli

Modelli Evolutivi di Multicanalità per la Soddisfazione del Cliente Retail

Modelli Evolutivi di Multicanalità per la Soddisfazione del Cliente Retail Modelli Evolutivi di Multicanalità per la Soddisfazione del Cliente Retail Paolo Lombardi, Banca Monte dei Paschi di Siena Dimensione Cliente 2009: Obiettivo Fiducia. Convegno ABI sulla Relazione Banca-Cliente

Dettagli

CBI 2010: l appuntamento imperdibile per tutto il mondo del CBI e per la community italiana e internazionale della fattura elettronica!

CBI 2010: l appuntamento imperdibile per tutto il mondo del CBI e per la community italiana e internazionale della fattura elettronica! CBI 2010 Convegno CBI 2010 L Evento internazionale sul Corporate Banking Interbancario e sulla Fattura Elettronica! Conference & Light Exhibition Roma, Centro Convegni Fontana di Trevi, 2 e 3 dicembre

Dettagli

SMS Social Media Support Help Desk per la comunicazione on line e social www.sqcuoladiblog.it

SMS Social Media Support Help Desk per la comunicazione on line e social www.sqcuoladiblog.it SMS Social Media Support Help Desk per la comunicazione on line e social www.sqcuoladiblog.it Motivi per usufruire del Servizio SMS [cod. K021] L AZIENDA CLIENTE ha l esigenza di supportare la propria

Dettagli

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento.

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Company Profile 3 Chi siamo C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Tramite C-Card il Gruppo Cedacri amplia la sua proposta di servizi per

Dettagli

Comunicazione digitale: le opportunità per clienti e consulenti finanziari

Comunicazione digitale: le opportunità per clienti e consulenti finanziari www.pwc.com/it/am Comunicazione digitale: le opportunità per clienti e consulenti finanziari Milano I social media in Italia 2 La comunicazione digitale in Italia La diffusione dei nuovi device mobili

Dettagli

Il web marketing per il promotore finanziario

Il web marketing per il promotore finanziario Il web marketing per il promotore finanziario Oggi stiamo vivendo un cambiamento epocale e definitivo, il web ed i social media hanno modificato profondamente il nostro modo di comunicare e relazionarci.

Dettagli

Conoscere il territorio: informazione ed esperienza a servizio delle strategie delle banche

Conoscere il territorio: informazione ed esperienza a servizio delle strategie delle banche Conoscere il territorio: informazione ed esperienza a servizio delle strategie delle banche Raul Mattaboni, Direttore Generale Prometeia Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 Febbraio 2007 Questo documento

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

Dalla relazione personale a quella industriale

Dalla relazione personale a quella industriale Dalla relazione personale a quella industriale Nuove strategie per il mass market Carlo Panella Responsabile CRM Banca Popolare di Milano Agenda Strategia di Marketing Politica CRM Esempio 2 La replicabilità

Dettagli

IL PUNTO VENDITA PER I BISOGNI COMPLESSI. L approccio pragmatico al cambiamento da parte di Banca Popolare di Bari. Direzione Business.

IL PUNTO VENDITA PER I BISOGNI COMPLESSI. L approccio pragmatico al cambiamento da parte di Banca Popolare di Bari. Direzione Business. IL PUNTO VENDITA PER I BISOGNI COMPLESSI L approccio pragmatico al cambiamento da parte di Banca Popolare di Bari Direzione Business 9 Aprile 2014 AGENDA Il mercato di una banca territoriale e i cambiamenti

Dettagli

Telecom Italia per Expo 2015 Il partner di riferimento per un progetto straordinario

Telecom Italia per Expo 2015 Il partner di riferimento per un progetto straordinario Telecom Italia per Expo 2015 Il partner di riferimento per un progetto straordinario EXPO 2015 Milano 1 Maggio 31 Ottobre 2015 BENESSERE SALUTE NUTRIZIONE 2 I numeri «catalizzanti» di Expo 20 Mln di visitatori

Dettagli

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.)

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) LA CONSULENZA FINANZIARIA Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) Dott. Federico Taddei 11 maggio 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Modello

Dettagli

CBI 2003 - Roma 20 febbraio 2003

CBI 2003 - Roma 20 febbraio 2003 Tecnologie, Prodotti e Servizi per l Electronic Banking Dott.. Fausto Bolognini - Direttore Generale Punti chiave NECESSITÀ del mercato Cosa vogliono le aziende? Cosa offre il mondo web? Limiti dell attuale

Dettagli

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 PERCHÈ UNA RICERCA SULL E-COMMERCE? GLI OBIETTIVI DELL INDAGINE Perché gli utenti decidono di acquistare online? Che cosa acquistano? Attraverso quali canali?

Dettagli

Enova - web è un prodotto di Studio Lodetti

Enova - web è un prodotto di Studio Lodetti INDICE: 04 per comunicare e crescere 05 cos è - non solo un CRM 06 l importanza 07 caratteristiche 08 applicazione 10 versiona base 11 versione master 12 moduli e versioni personalizzate 15 per la pubblica

Dettagli

RIDISEGNARE I SERVIZI DI CONSULENZA SULLE NECESSITÀ DELLA RETE: IL CASO DZ BANK.

RIDISEGNARE I SERVIZI DI CONSULENZA SULLE NECESSITÀ DELLA RETE: IL CASO DZ BANK. RIDISEGNARE I SERVIZI DI CONSULENZA SULLE NECESSITÀ DELLA RETE: IL CASO DZ BANK. Marc Ahrens, AD vwd group Italia Convegno Azienda Banca- AIPB Milano, 30 Maggio 2012 CHI SIAMO vwd group: un player europeo

Dettagli