Piemonte FINPIEMONTE via Bogino, Torino

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piemonte FINPIEMONTE via Bogino, Torino"

Transcript

1 AREA COORDINAMENTO Via Trin, Rma Tel Fax Prt. N. ACIU (CITARE NELLA RISPOSTA) Rma li. 6 aprile 2007 All AGEA - Uffici Mncratic - Area Cntrlli - Area Autrizzazine Pagamenti Sede All Organism pagatre della Regine Venet - AVEPA Via Tmmase, PADOVA All Organism pagatre della Regine Emilia Rmagna - AGREA Larg Caduti del Lavr, BOLOGNA All Organism pagatre della Regine Lmbardia Direzine Generale Agricltura P.zza IV Nvembre, MILANO All Organism pagatre della Regine Tscana - ARTEA Via San Dnat, 42/ FIRENZE All Organism Pagatre della Regine Basilicata - ARBEA Via della Chimica POTENZA All Organism Pagatre della Regine Piemnte FINPIEMONTE via Bgin, Trin

2 Al Centr Assistenza Agricla Cldiretti S.r.l. Via XXIV Maggi, ROMA Al C.A.A. Cnfagricltura S.r.l. Crs Vittri Emanuele II, ROMA Al C.A.A. CIA S.r.l. Lungtevere Michelangel, ROMA Al CAA Cpagri S.r.l. Via Isnz, ROMA Al Crdinament CAA c/ CAALPA Via L.Serra, Rma c/ CAA AIPO via Alberic II, ROMA E p.c. Al Minister delle Plitiche Agricle, Alimentari e Frestali - Segreteria tecnica - Direzine Generale delle Plitiche Agralimentari PAGR V Oggett: Svilupp Rurale. Istruzini applicative generali per la presentazine, il cntrll ed il pagament delle dmande di aiut ai sensi del Reg. (CE) 1698/

3 TU1.UT TUNORMATIVA TU2.UT TUPREMESSAUT TU3.UT TUPRESENTAZIONE TU4.UT TUCONTROLLI TU5.UT TURISPETTO TU6.UT TUCONTROLLI TU7.UT TUESITI TU8.UT TU9.UT TUAUTORIZZAZIONE DI RIFERIMENTOUT TU2.1 Prcedura SFC2007UT DOMANDEUT TU3.1 Adempimenti relativi al fascicl aziendaleut TU3.2 DmandeUT AMMINISTRATIVIUT TU4.1UT TUDispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4UT 13 TU4.2UT TUDispsizini specifiche per le misure cntemplate nell asse 1 e nell asse 3 e per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4UT 13 TU4.3UT TUDispsizini specifiche per l Asse LEADERUT DELLA CONDIZIONALITA UT IN LOCOUT TU6.1UT TUDispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4UT 16 TU6.2UT TUDispsizini specifiche per le misure cntemplate nell asse 1 e nell asse 3 e per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4UT 17 TU6.2.1UT TUCntrlli ex-pstut CONTROLLIUT TU7.1UT TUDispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4UT 19 TU7.2UT TUDispsizini specifiche per le misure cntemplate nell asse 1 e nell asse 3 e per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4UT 24 TUOBBLIGHI DEGLI ORGANISMI PAGATORI IN MATERIA DI COMUNICAZIONE (REG. (CE) N. 1290/2005)UT TU9.1UT E PAGAMENTIUT TUDispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4UT 25 TU10.UT TURENDICONTAZIONE DELLA SPESAUT TU10.1UT TUAnticipazini.UT TU10.2UT TUDichiarazini di spesaut TU10.3UT TURegla del disimpegn autmaticut TU10.4UT TURecuperiUT

4 1. NORMATIVA DI RIFERIMENTO Reg. (CE) n. 796/2004 della Cmmissine, del 21 aprile 2004 recante mdalità di applicazine della cndizinalità, della mdulazine e del sistema integrat di gestine e cntrll di cui al reglament (CE) n. 1782/2003 che stabilisce nrme cmuni relative ai regimi di sstegn dirett nell ambit della plitica agricla cmune ed istituisce taluni regimi di sstegn a favre degli agricltri. Reg. (CE) n. 1290/2005 del Cnsigli, del 21 giugn 2005, relativ al finanziament della plitica agricla cmune. Reg. (CE) n. 1698/2005 del Cnsigli, del 20 settembre 2005, sul sstegn all svilupp rurale da parte del Fnd eurpe agricl per l svilupp rurale (FEASR). Reg. (CE) N. 883/2006 della Cmmissine, del 21 giugn 2006 recante mdalità d applicazine del reglament (CE) n. 1290/2005 del Cnsigli, per quant riguarda la tenuta dei cnti degli rganismi pagatri, le dichiarazini delle spese e delle entrate e le cndizini di rimbrs delle spese nell ambit del FEAGA e del FEASR. Reg. (CE) N. 885/2006 della Cmmissine del 21 giugn 2006 recante mdalità di applicazine del reglament (CE) n. 1290/2005 del Cnsigli per quant riguarda il ricnsciment degli rganismi pagatri e di altri rganismi e la liquidazine dei cnti del FEAGA. Reg. (CE) N. 1320/2006 della Cmmissine del 5 settembre 2006 recante dispsizini per la transizine al regime di sstegn all svilupp rurale istituit dal reglament (CE) n. 1698/2005 del Cnsigli. Reg. (CE) n. 1974/2006 della Cmmissine, del 15 dicembre 2006 recante dispsizini di applicazine del reglament (CE) n. 1698/2005 del Cnsigli sul sstegn all svilupp rurale da parte del Fnd eurpe agricl per l svilupp rurale (FEASR). Reg. (CE) n. 1975/2006 della Cmmissine, del 7 dicembre 2006 che stabilisce mdalità di applicazine del reglament (CE) n. 1698/2005 del Cnsigli per quant riguarda l attuazine delle prcedure di cntrll e della cndizinalità per le misure di sstegn dell svilupp rurale. D.P.R. 1 Dicembre 1999, n. 503 Reglament recante nrme per l istituzine della Carta dell agricltre e del pescatre e dell anagrafe delle aziende agricle, in attuazine dell art. 14, cmma 3, del decret legislativ 30 aprile 1998, n.173. Decret Legislativ 29 marz 2004, n Dispsizini in materia di sggetti e attività, integrità aziendale e semplificazine amministrativa in agricltura, a nrma dell'articl 1, cmma 2, lettere d), f), g), l), ee), della legge 7 marz 2003, n. 38. Piani di svilupp rurale apprvati cn decisine della Cmmissine eurpea. 4

5 2. PREMESSA Cn l emanazine della nuva reglamentazine cmunitaria la plitica di svilupp rurale per il , subisce sstanziali cambiamenti nelle mdalità di prgrammazine e di attuazine. In particlare: - cn il Reglament sul finanziament della Plitica Agricla Cmune (PAC) Reg. (CE) n. 1290/2005 del Cnsigli, del 21 giugn 2005, - viene intrdtt un nuv strument, il Fnd Eurpe Agricl per l Svilupp Rurale (FEASR), per finanziare il csiddett secnd pilastr della PAC; - cn il Reglament sul sstegn all svilupp rurale da parte del Fnd Eurpe Agricl per l Svilupp Rurale (FEASR) Reg. (CE) n. 1698/2005 del Cnsigli del 20 settembre 2005 viene intrdtt un nuv apprcci basat sulla razinalizzazine delle misure di intervent intrn a biettivi ben definiti garantend un equilibri finanziari minim tra i diversi Assi di intervent. Le principali caratteristiche della nuva plitica di svilupp rurale, sn rappresentate da: - un unic strument di prgrammazine - che cmprende gli interventi precedentemente inclusi nei POR (Prgrammi Operativi Reginali), nei PSR (Piani di Svilupp Rurale) e nei LEADER. - un unic strument di finanziament rappresentat dal FEASR, quale unic fnd per il finanziament del secnd pilastr della PAC che sstituisce il dppi sistema finanziari del FEOGA sezine garanzia e rientament utilizzat nella prgrammazine ; - una nuva strategia cmunitaria per l svilupp rurale che si cncretizza cn l identificazine di un numer limitat di biettivi strettamente legati alle prirità plitiche espresse dall Unine Eurpea, recepite dall Stat membr attravers l elabrazine di un Pian Strategic nazinale (PSN) e dettagliate in Prgrammi di Svilupp Rurale (PSR) articlati su misure d intervent raggruppate in assi priritari. - il ptenziament del mnitraggi vlt a cnsentire la trasparenza degli interventi cmunitari, nel quale sn state previste delle respnsabilità anche per la Cmmissine eurpea e per l Stat membr - il ptenziament della valutazine in itinere dei Prgrammi che afferma il principi che la valutazine è un prcess, megli, un attività che accmpagna il prgramma nel crs della sua attuazine. La nuva plitica sull svilupp rurale trva applicazine mediante l attuazine di quattr Assi prtanti all intern dei quali sn definite delle misure di intervent, cn prprie specificità, attivabili in tutt in parte e cdificate secnd le dispsizini cmunitarie. 5

6 ASSE 1: MIGLIORAMENTO DELLA COMPETITIVITÀ DEL SETTORE AGRICOLO E FORESTALE Misure intese a Misure intese a Misure intese a ristrutturare e sviluppare prmuvere la miglirare la qualità il capitale fisic e cnscenza e sviluppare della prduzine e dei prmuvere il ptenziale uman prdtti agricli l'innvazine Frmazine prfessinale e interventi infrmativi Insediament dei givani agricltri 113 Prepensinament Utilizz dei servizi di cnsulenza Avviament di servizi di assistenza alla gestine, di sstituzine e di cnsulenza aziendale Ammdernament delle aziende agricle Accresciment del valre aggiunt dei prdtti agricli e frestali Accresciment del valre ecnmic delle freste Cperazine per l svilupp di nuvi prdtti, prcessi e tecnlgie nei settri agricl e alimentare e in quell frestale Infrastrutture cnnesse all svilupp e all'adeguament dell'agricltura e della silvicltura Recuper del ptenziale di prduzine agricla danneggiat da catastrfi naturali ed intrduzine di adeguate misure di prevenzine Rispett delle nrme basate sulla legislazine cmunitaria Partecipazine degli agricltri ai sistemi di qualità alimentare Attività di infrmazine e di prmzine per i prdtti nei sistemi di qualità alimentare 6

7 ASSE 2 : MIGLIORAMENTO DELL'AMBIENTE E DELLO SPAZIO RURALE Misure intese a prmuvere l'utilizz sstenibile dei terreni agricli Indennità per svantaggi naturali a favre di agricltri delle zne mntane Indennità a favre di agricltri in zne caratterizzate da svantaggi naturali, diverse dalle zne mntane Indennità Natura 2000 e indennità cnnesse alla Direttiva 2000/60/CE (Direttiva Quadr del Settre Acque) Misure intese a prmuvere l'utilizz sstenibile delle superfici frestali Prim imbschiment di terreni agricli Prim impiant di sistemi agrfrestali su terreni agricli Prim imbschiment di superfici nn agricle Pagamenti agrambientali Indennità Natura Pagamenti per il benessere degli animali Sstegn agli investimenti nn prduttivi Pagamenti per interventi silvambientali Ricstituzine del ptenziale frestale e intrduzine di interventi preventivi Investimenti nn prduttivi ASSE 3: QUALITÀ DELLA VITA NELLE ZONE RURALI E DIVERSIFICAZIONE DELL'ECONOMIA RURALE Misure intese a diversificare Misure intese a miglirare la qualità l'ecnmia rurale della vita nelle zne rurali Diversificazine in attività nn Servizi essenziali per l ecnmia e la agricle pplazine rurale Creazine e svilupp delle imprese Risanament e svilupp dei villaggi Incentivazine delle attività turistiche Tutela e riqualificazine del patrimni rurale Frmazine e infrmazine Acquisizine di cmpetenze, animazine ed attuazine delle strategie di svilupp lcale ASSE 4: LEADER 411 Cmpetitività Ambiente/gestine del territri Qualità della vita/diversificazine Esecuzine dei prgetti di cperazine Gestine del grupp di azine lcale, acquisizine di cmpetenze e animazine del territri 7

8 del del Si deve rilevare che il nuv Reg. (CE) n. 1698/2005, che disciplina la materia dell svilupp rurale, prevede, HTall art. 15TH, che gli Stati membri pssan presentare un unic prgramma nazinale, vver una serie di prgrammi reginali. Al riguard l Italia, anche alla luce dell assett cstituzinale delle cmpetenze in agricltura, ha stabilit di ricrrere all elabrazine di prgrammi reginali che cnsentan di valrizzare le risrse e le specifiche esigenze di ciascun territri. In cnseguenza di tale decisine si realizza un meccanism di articlazine delle scelte strutturat su due pli: da un lat vi sn le prirità stabilite dal pian strategic nazinale HTdi cui all art. 11TH reglament spra citat, espressine dei principi di sussidiarietà e cmplementarietà della nuva reglamentazine cmunitaria in agricltura; dall altr lat viene ricnsciut il rilevante rul delle Regini nella individuazine delle plitiche dell svilupp agricl. I sggetti chiamati ad attuare le misure dell svilupp rurale sn individuati dalla reglamentazine cmunitaria nei seguenti: - L Autrità di gestine è respnsabile, ai sensi HTdell art. 75TH Reg. (CE) n. 1698/2005, dell efficace, efficiente e crretta gestine ed attuazine del prgramma, ed è cmpetente, in particlare, relativamente alle attività di: prgrammazine; selezine dei prgetti secnd i criteri decisi dal Cmitat di Srveglianza; guida del cmitat di srveglianza e di valutazine; racclta ed invi dei dati di mnitraggi al cmitat di srveglianza e di valutazine; preparazine delle relazini annuali circa l stat di attuazine del prgramma. - Il Cmitat di srveglianza di cui all art. 77 del Reg. (CE) n. 1698/2005 è istituit entr tre mesi dalla decisine che apprva il prgramma, per l accertament dell'effettiva attuazine del prgramma stess. A tal fine, ai sensi dell art. 78 del reglament spra richiamat, il cmitat: è cnsultat in merit ai criteri di selezine delle perazini finanziate; verifica peridicamente i prgressi cmpiuti nella realizzazine degli biettivi specifici del prgramma, sulla base dei dcumenti frniti dall'autrità di gestine; esamina i risultati del prgramma, in particlare la realizzazine degli biettivi di ciascun asse e le valutazini peridiche; esamina e apprva la relazine annuale sull stat di attuazine del prgramma e la relazine finale prima della lr trasmissine alla Cmmissine; ha facltà di prprre all'autrità di gestine eventuali adeguamenti mdifiche del prgramma; esamina e apprva qualsiasi prpsta di mdifica del cntenut della decisine della Cmmissine cncernente la partecipazine del FEASR. 8

9 del del - L Organism pagatre di cui HTall art. 74TH, par. 2, lett. b), del Reg. (CE) n. 1698/2005, ai sensi HTdell art. 6TH Reg. (CE) n. 1290/2005, esegue il pagament degli aiuti riferiti al prgramma di svilupp rurale ed è cmpetente, in particlare, relativamente alle attività di: Definizine delle prcedure particlareggiate per il riceviment, la registrazine ed il trattament delle dmande, cmpresa una descrizine di tutti i dcumenti da utilizzare Cntrlli amministrativi esaustivi sulla ttalità delle dmande, ai sensi dell art. 11 del Reg. (CE) n. 1975/2006; Cntrlli in lc, che riguardan almen il 5% dei beneficiari, ai sensi dell art. 12 del Reg. (CE) n. 1975/2006; Gestine irreglarità e recuperi; Pagament degli aiuti cmunitari; Cnservazine dei dcumenti e tenuta dei libri cntabili; Cnti annuali; Firma della dichiarazine di affidabilità. Fatta eccezine per il pagament degli aiuti, l esecuzine dei predetti cmpiti può essere delegata. La delega è attribuita nel rispett dell allegat 1, par. 1, lett. C), del Reg. (CE) n. 885/ L Organism di certificazine di cui HTall art. 74TH, par. 2, lett. c), del Reg. (CE) n. 1698/2005, ai sensi HTdell art. 7TH Reg. (CE) n. 1290/2005 può essere un Ente di diritt pubblic privat, ed ha il cmpit di certificare i cnti dell'rganism pagatre in rdine alla veridicità, cmpletezza e crrettezza, nnché di stendere la relazine di certificazine annuale. - l Organism di crdinament di cui HTall art. 6TH, par. 3, del Reg. (CE) n. 1290/2005, prmuve l applicazine armnizzata delle nrme cmunitarie tra gli Organismi pagatri, per quant attiene ai pagamenti degli aiuti ed ai cntrlli nell ambit dei prgrammi di svilupp rurale, ed è cmpetente in particlare relativamente alle attività di: predispsizine delle istruzini agli Organismi Pagatri in materia di istruttria, cntrlli e sanzini nell ambit del SIGC; effettuazine a livell nazinale delle verifiche sulle dmande di aiut/dichiarazini, trasmesse dagli Organismi Pagatri, nell ambit del SIGC; ricezine dagli Organismi Pagatri, cn cadenza trimestrale, della dichiarazine di spesa, sttscrizine e trasmissine della stessa ai Servizi della Cmmissine eurpea; ricezine sul cnt del Minister dell Ecnmia e delle Finanze sia dei rimbrsi da parte dell Unine Eurpea che delle smme facenti parte della quta nazinale, ed assegnazine degli stessi agli Organismi Pagatri sulla base delle previsini di spesa. 9

10 2.1 Prcedura SFC2007 SFC2007 HT(System fr Funds Management in the Eurpean CmmunityTH) è un sistema per la gestine dei fndi cmunitari, attravers il quale si elabran e cndividn le infrmazini cncernenti le dispnibilità e le utilizzazini delle risrse che i fndi stessi mettn a dispsizine degli Stati membri. Il sistema nn è limitat all scambi delle infrmazini esclusivamente cntabili, ma cstituisce una struttura infrmativa cmpleta per tutt quant attiene alla gestine dei fndi, secnd quant appress specificat. La trasmissine elettrnica dei dati è assicurata dal SFC2007, la cui utilizzazine attribuisce certezza giuridica alle infrmazini ed ai dcumenti scambiati, in quant ffre un scambi elettrnic sicur dei dcumenti. Il sistema SFC2007 nn è utilizzat per la trasmissine dei cnti annuali, che sn invece trasmessi tramite i tradizinali canali FEAGA. SFC2007 è usat per la trasmissine dei Prgrammi, dei dati di mnitraggi e delle dichiarazini di spesa relative ai Prgrammi di Svilupp Rurale. In particlare, SFC2007 permette: - l scambi dirett elettrnic di infrmazini certificate tramite firma elettrnica; - l agevle intrduzine dei dati per gli Stati Membri; - l utilizz di un ambiente per simulazini calcli; - la cnsultazine dei dcumenti, pzini di ricerca, struttura di archiviazine, individuazine cntatti; - la dispnibilità di infrmazini in temp reale (simulazini di calcl, cnsultazini, rescnti); - la cerenza dei dati, in quant gli stessi sn dispnibili immediatamente per i Servizi della Cmmissine; - l utilizz di frmati standard per l scambi dei dati e la gestine autmatizzata degli errri; - la cndivisine delle infrmazini a tutti gli utenti autrizzati, garantendne la trasparenza. La presente circlare, in relazine a quant previst dal reglament (CE) n. 1698/2005 disciplina le mdalità di: - presentazine delle dmande di aiut; - presentazine delle dmande di pagament; - applicazine delle prcedure di cntrll, in ambit SIGC (Sistema Integrat di Gestine e Cntrll), in lc e della cndizinalità; - pagamenti degli aiuti; - rendicntazine della spesa. 10

11 3. PRESENTAZIONE DOMANDE 3.1 Adempimenti relativi al fascicl aziendale La cstituzine del fascicl è bbligatria per i richiedenti che presentin dmanda per la prima vlta; se invece il fascicl aziendale risulta già cstituit, i richiedenti stessi, a frnte di variazini rispett alla dcumentazine già cntenuta nel fascicl, sn tenuti a presentare la dcumentazine aggirnata. Il fascicl cntiene, tra l altr, tutte le superfici di cui un azienda agricla dispne ai fini dell utilizz in una dmanda d aiut cmpresi i dati relativi alle misure ad investiment (fabbricati). Il fascicl aziendale è unic, ed è detenut dall Organism pagatre cmpetente secnd le disciplina dettata dalla Circlare ACIU del 20 aprile 2005, emanata da AGEA quale Organism di Crdinament. In relazine all unicità del fascicl aziendale, il Crdinament AGEA assicura la dispnibilità a tutti gli Organismi pagatri dei dati cntenuti nel fascicl stess. I dcumenti essenziali che devn essere prdtti all att della cstituzine e/ aggirnament del fascicl aziendale sn descritti nel manuale del fascicl aziendale allegat alla richiamata Circlare ACIU del 20 aprile 2005 attualmente in crs di revisine ed aggirnament. Qualra nell ambit di un prgramma reginale vi sian necessità specifiche relative a dcumenti ed infrmazini nn cmpresi tra quelli facenti parte del fascicl aziendale, detti dcumenti ed infrmazini sn cnservati press l Organism pagatre cmpetente per il territri della Regine interessata. In relazine a quant precede, si evidenzia che, se un azienda è ubicata cn diverse Unità tecnic-ecnmiche (UTE) in più di una Regine, piché i PSR sn reginali, ptrà presentare le prprie dmande cn riferiment ai vari bandi emanati dalle Regini nei cui territri ricadn le UTE interessate. In altri termini, ciascuna UTE aziendale può essere interessata dagli specifici bandi emanati dalla Regine nel cui territri detta UTE è ubicata, e deve rispettarne le regle, gli bblighi e le cndizini di ammissibilità. Ciascuna azienda può dunque presentare più dmande press le diverse Regini in cui ha le prprie UTE, secnd quant previst dai rispettivi bandi. Prerequisiti per la presentazine delle dmande di aiut sn: - la cnfrmità cn il Prgramma di svilupp rurale; - la presenza di un fascicl aziendale aggirnat; - la presenza, nel fascicl stess, di tutte le particelle per le quali si richiede un aiut previst dal PSR. Prima di presentare dmande nell ambit dei prgrammi di svilupp rurale, i sggetti interessati devn curare il rispett dei prerequisiti spra citati, in particlare mediante l aggirnament, qualra necessari, delle infrmazini cntenute nel fascicl aziendale. 11

12 del del 3.2 Dmande Ai fini dell individuazine dell Organism pagatre cmpetente ccrre fare riferiment all ubicazine delle superfici per le quali è richiest l aiut. Tutte le dmande presentate dalle aziende agricle sn registrate dall Organism pagatre, anche se tardive, nn ammissibili incmplete. La dmanda, anche se rispndente ai prerequisiti spra indicati ed ai criteri di ammissibilità previsti dalla nrmativa cmunitaria e dai Prgrammi di svilupp rurale, per pter essere ammessa a pagament, ai sensi dell allegat 1, par. 2, lett. A), del Reg. (CE) n. 885/2006, deve altresì essere assggettata ai cntrlli amministrativi, ed eventualmente anche in lc secnd quant specificat nei paragrafi successivi della presente circlare. Per l ann 2007, le dmande di pagament per misure cnnesse alla superficie, derivanti da trascinamenti di impegni presi nel vecchi perid di prgrammazine , ai sensi del Reg. (CE) 1257/1999 ed ex Reg. (CEE) 2078/92, devn essere presentate entr il termine del 15 maggi 2007, all scp di assicurare l applicazine crretta ed integrale del SIGC nel cui ambit di cntrll rientra anche la dmanda unica presentata ai sensi del Reg. (CE) n. 1782/2003. A decrrere dalla presentazine della dmanda del 2008, la dmanda unica cntiene tutte le misure cnnesse alla superficie, in cnfrmità al par. 1 HTdell art. 11TH Reg. (CE) n. 796/2004. Ai sensi dell stess art. 11, nel cas in cui più Organismi pagatri sian cmpetenti per le misure cnnesse cn più superfici cntenute nella stessa dmanda unica, i dati sn trasferiti ad gnun per la prpria cmpetenza. 4. CONTROLLI AMMINISTRATIVI Tutti i criteri di ammissibilità fissati nei prgrammi di svilupp rurale devn pter essere cntrllati in base ad una serie di indicatri verificabili mediante check-list. Il Reg. (CE) n. 1975/2006 della Cmmissine disciplina l attuazine delle prcedure di cntrll e della cndizinalità per le misure di sstegn dell svilupp rurale. Tale reglament prevede che i principi generali di cntrll e le dispsizini relative alle riduzini ed esclusini in cas di false dichiarazini, seguan i principi già previsti nel SIGC. In particlare HTl art. 2TH reglament in questine dispne per tutte le misure previste nei quattr assi, l applicazine, mutatis mutandis, dei seguenti articli del HTReg. (CE) n. 796/2004TH: - l articl 5 (Identificazine degli agricltri); - l articl 22 (Revca delle dmande di aiut); - l articl 23 (Principi generali dei cntrlli); - l articl 69 (Mdifiche e integrazini della banca dati infrmatizzata dei bvini); - l articl 73 (Recuper di imprti indebitamente ergati). Qui di seguit si distingun le prcedure di cntrll relative alle misure a superficie, alle misure ad investiment ed alle misure relative all Asse Leader. 12

13 del 4.1 Dispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4 Cncernn le «misure cnnesse alla superficie», e ciè le misure sttmisure per le quali il sstegn si basa sulle dimensini della superficie dichiarata e le «misure cnnesse agli animali», e ciè le misure sttmisure per le quali il sstegn si basa sul numer di animali dichiarat. I cntrlli di cui alla presente sezine si applican alle seguenti misure dell svilupp rurale di cui HTall art 36TH Reg. (CE) n. 1698/2005: - misure intese a prmuvere l'utilizz sstenibile dei terreni agricli, in particlare: indennità a favre degli agricltri delle zne mntane; indennità a favre degli agricltri delle zne caratterizzate da svantaggi naturali (nn mntane); indennità Natura 2000 e indennità cnnesse alla direttiva 2000/60/CE; pagamenti agrambientali; pagamenti per il benessere degli animali; - misure intese a prmuvere l'utilizz sstenibile delle superfici frestali, in particlare: imbschiment di terreni agricli; prim impiant di sistemi agrfrestali su terreni agricli; imbschiment di superfici nn agricle; indennità Natura 2000; pagamenti silvambientali; Riguardan inltre le misure attuate nell ambit dell Asse Leader, qualra le perazini crrispndan a una delle spraelencate misure a superficie. A queste misure si applican, inltre, i seguenti articli del HTReg. (CE) n. 796/2004TH: - l articl 2, punti 10 (Irreglarità) 22 (Superficie determinata) e 23 (Animale accertat); - l articl 6 1 (Identificazine delle parcelle agricle); - l articl 9 (Sistema di cntrll in materia di cndizinalità); - l articl 18 (Semplificazine delle prcedure); - l articl 21 (Presentazine tardiva delle dmande); - l articl 25 1 (Cntrlli in lc preavvis). I HTcntrlli amministrativith sn effettuati sul 100% delle dmande e cmprendn cntrlli incrciati, che riguardan almen le superfici e gli animali, nell ambit del SIGC. Devn essere HTadttate appsite check-listth - da registrare nel SIGC - nelle quali vengn tracciate almen le attività di cntrll svlte, gli esiti dei cntrlli e le eventuali misure adttate in cas di cnstatazine di irreglarità. Deve essere previst un sistema di mnitraggi delle irreglarità emerse a seguit dei cntrlli amministrativi. 4.2 Dispsizini specifiche per le misure cntemplate nell asse 1 e nell asse 3 e per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4 Cncernn: 13

14 - Tutte le misure dell ASSE 1; - Tutte le misure dell ASSE 3; - Le seguenti misure dell ASSE 2: 214 agrambiente (limitatamente al sstegn alla cnservazine risrse genetiche); 216 sstegn agli investimenti nn prduttivi; 221 imbschiment di terre agricle (limitatamente ai csti di impiant); 223 imbschiment di terre nn agricle (limitatamente ai csti di impiant); 226 ricstituzine del ptenziale frestale; 227 sstegn agli investimenti nn prduttivi nelle freste; - Tutte le misure pertinenti dell ASSE Leader (escluse le spese dei GAL in materia di gestine, acquisizine cmpetenze e animazine). I cntrlli amministrativi sn respnsabilità dell Organism pagatre e riguardan il 100% dei beneficiari. Tutte le dmande di aiut e di pagament sn sttpste a cntrlli amministrativi che riguardan tutti gli elementi che è pssibile e apprpriat cntrllare cn mezzi amministrativi. Le prcedure attuate presuppngn la registrazine dell'attività di cntrll svlta, dei risultati della verifica e delle misure adttate in cas di cnstatazine di irreglarità. I cntrlli medesimi, anche sulla base della dcumentazine allegata alle dmande, ai sensi dell art. 26, par. 2, del Reg. (CE) n. 1975/2006, vertn su: - Verifica dell ammissibilità dell perazine - Rispett dei criteri di selezine - Cnfrmità della spesa - Cngruenza delle spese - Affidabilità del richiedente Nell ambit dei cntrlli amministrativi, deve essere verificat che i pagamenti sstenuti dal beneficiari sian HTcmprvati da fattureth dcumenti aventi l stess valre cntabile. La verifica è intesa ad evitare dppi finanziamenti irreglari per l stess investiment e quindi dvrann essere adttati gli pprtuni prvvedimenti (fatture quietanzate e annullate) affinché sia verificata, anche sulla base delle registrazini sui libri cntabili e fiscali, la realità e l imputabilità della spesa. All att del cntrll amministrativ, deve essere inltre verificat anche il rispett dei massimali di aiut ammessi. I suddetti elementi devn essere riprtati nelle check-list anche per le attività di verifica previste all art e 3 del Reg. (CE) n. 1975/2006. Le stesse check-list devn essere registrate nel SIGC e cnservate nel dssier della crrispndente dmanda di aiut/pagament. In particlare vann cnservate, la lista dei cntrlli effettuati e la relazine delle eventuali misure e riduzini applicate in cas di irreglarità inammissibilità delle spese. Nell ambit dei cntrlli amministrativi, deve essere effettuata anche una HTvisita in situth, secnd quant previst dal par. 4 del citat articl 26, che rientra nei cntrlli amministrativi. Essa deve pertant essere effettuata sul 100% dei prgetti prima del 14

15 del pagament dell aiut ed in cas di una sla visita va cmunque effettuata prima del pagament del sald finale - ed ha il cmpit di verificare l esistenza fisica dell investiment, e la rispndenza all scp. La visita in situ nn deve essere cnfusa cn il cntrll in lc (che viene effettuat sul 5% degli investimenti ed è un cntrll più apprfndit, effettuat da persnale terz in applicazine del principi della separazine delle funzini). La visita in situ nn slleva dall bblig di effettuare i cntrlli in lc. Per le dmande relative al sstegn per le misure di prepensinament i cntrlli amministrativi cmprendn HTcntrlli incrciati nell ambit del SIGCTH. 4.3 Dispsizini specifiche per l Asse LEADER Per quant riguarda le perazini gestite in ambit LEADER, per i sli cntrlli amministrativi il Reg. (CE) n. 1975/2006 prevede alcune specificità. In particlare, i cntrlli HTrestan stt la respnsabilità dell Organism PagatreTH e si applican tutte le nrme relative ai cntrlli in materia di misure ad investiment. Tuttavia, ai sensi HTdell art. 33 1TH suddett reglament, i cntrlli amministrativi sulle perazini selezinate dai gruppi di azine lcale (GAL), pssn essere delegati al GAL, cn appsita delega frmale, previa verifica della effettiva capacità amministrativa a tal fine necessaria. Restan invece di cmpetenza dell Organism Pagatre (e nn pssn essere delegati al GAL) i cntrlli amministrativi per quant riguarda le spese di gestine dei GAL, le spese per acquisizine di cmpetenze e le spese per attività di animazine. Questi cntrlli, in gni cas, devn essere effettuati da cntrllri nn facenti parte dei GAL stessi. 5. RISPETTO DELLA CONDIZIONALITA L HTart. 19 del Reg. (CE) n. 1975/2006TH indica che per cndizinalità si intendn i requisiti bbligatri e bune cndizini agrnmiche ed ambientali (di cui agli articli 4 e 5 e agli allegati III e IV del reg. (CE) 1782/03) che l agricltre é tenut a rispettare su tutte le superfici agricle. Per quant riguarda i beneficiari delle misure agrambientali, si precisa che, ltre al rispett della cndizinalità cme spra descritta, questi sn tenuti altresì al rispett dei requisiti minimi relativi all us dei fertilizzanti e prdtti sanitari (HTart. 51 del Reg. (CE) n. 1698/2005TH) e delle altre nrme bbligatrie prescritte dalla legislazine nazinale e citate nel prgramma. Tali cntrlli devn essere effettuati sui beneficiari delle misure di seguit riprtate: indennità a favre degli agricltri delle zne mntane; indennità a favre degli agricltri delle altre zne caratterizzate da svantaggi naturali; indennità Natura 2000 e indennità cnnesse alla direttiva 2000/60/CE; pagamenti agrambientali; 15

16 di pagamenti per il benessere degli animali; imbschiment di terreni agricli; indennità Natura 2000; pagamenti silvambientali La dimensine del campine sulla quale effettuare i cntrlli in lc per la cndizinalità è HTpari almen all 1%TH tutti i richiedenti che devn rispettare almen un requisit. Il campine di aziende da sttprre a cntrll in lc può essere estratt all intern del campine del 5%. Tuttavia, qualra l si ritenesse pprtun, l Organism Pagatre può selezinare l 1% del campine in maniera indipendente dal campine del 5% ppure mediante una cmbinazine delle due pssibilità. Per quant riguarda l analisi dei rischi, deve tenersi cnt delle particlari caratteristiche dei cntrlli e degli impegni in quant l scp dei cntrlli è quell di rilevare eventuali nn cnfrmità in materia di rispett degli bblighi di cndizinalità. Nel camp della cndizinalità, le percentuali di riduzini dell aiut stabilite dall Stat membr, devn essere cmmisurate alla gravità, alla prtata, alla durata e alla frequenza delle inadempienze e si applican all imprt cmplessiv del sstegn. Per la misura relativa agli investimenti di terreni agricli dvrà essere previst un sistema di sanzini per la cndizinalità separat da quell previst per i pagamenti delle misure a superfici in quant trattasi di misura nn rientrante in tale fattispecie. Maggiri e più precise istruzini sarann frnite cn separata circlare. 6. CONTROLLI IN LOCO I cntrlli in questine sn eseguiti, di nrma, cntempraneamente agli altri cntrlli eventualmente cntemplati dalla nrmativa cmunitaria sulle svvenzini agricle. In quant cntrlli essenziali ai fini del ricnsciment della spesa, i cntrlli in lc sn di indefettibile cmpetenza dell Organism pagatre, attesa la rilevanza che gli esiti di tali cntrlli, basati su affidabili analisi di rischi, assumn rispett alla reglarità e cnfrmità dei pagamenti delle dmande di aiut, e per le cnseguenze finanziarie che ne ptrebber derivare se l esecuzine delle misure e la lr cnfrmità nn sn presidiati in md adeguat anche da tutte le altre autrità prepste ai prgrammi di svilupp rurale. 6.1 Dispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4 I criteri di rischi per l estrazine del campini di cntrll sn individuati a livell nazinale unitamente a quell degli aiuti a superficie di cui alla dmanda unica. I cntrlli in lc per le misure a superficie nell svilupp rurale sn di cmpetenza dell Organism Pagatre, che ne è respnsabile. Il campine riguarda almen il 5% dei beneficiari, per ciascun pian e misura, che hann assunt un impegn su una più misure. Le dmande nn cnfrmi al band, e quindi 16

17 nn ammesse ad aiut in seguit ai cntrlli amministrativi nn fann parte della pplazine sulla quale si estrae il campine del 5%. Per le misure pluriennali, il cui impegn risulti superire ai cinque anni, a partire dal sest ann, la percentuale di cntrlli può essere ridtta al 2,5% dei beneficiari. Tali aziende, a partire dal sest ann, nn fann parte della pplazine sulla base della quale si estrae il campine del 5%. La selezine del campine di cntrll è effettuata sulla base di: - un'analisi dei rischi (75-80% del campine) - un fattre casuale (20-25% del campine) L'analisi dei rischi deve essere effettuata sulla base di quant dispst HTall art del Reg. (CE) n. 796/2004TH. L'efficacia dei parametri utilizzati per l'analisi dei rischi negli anni precedenti è valutata su base annua. Ai cntrlli in lc, si applican i seguenti paragrafi dell articl 26 del Reg. (CE) n. 796/2004: innalzament delle percentuali di cntrlli in lc nell ann in crs, in cas di irreglarità significative su determinate aree gegrafiche; - 4 garanzia di affidabilità e rappresentatività degli elementi di cntrll verificati in base ad un campine. I mtivi della selezine di ciascun agricltre da sttprre a cntrll in lc sn registrati nel SIGC e resi dispnibili ai Servizi della Cmmissine U.E. ed all ispettre incaricat del cntrll, prima dell'inizi del cntrll stess. La relazine di cntrll deve cntenere gli elementi minimi definiti all art. 28 del Reg. (CE) n. 796/2004. Tali elementi devn essere registrati nel SIGC. I cntrlli in lc sn eseguiti a nrma dei seguenti articli del Reg. (CE) n. 796/2004: - articl 29 parcelle agricle da cntrllare; - articl 30 determinazine delle superfici; - articl 32 telerilevament; - articl 35 animali (elementi dei cntrlli in lc). Per gni maggire apprfndiment sul punt si fa riferiment alle istruzini sulla Dmanda Unica Dispsizini specifiche per le misure cntemplate nell asse 1 e nell asse 3 e per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4 I cntrlli in lc per le misure ad investiment, da effettuarsi prima del pagament finale, sn respnsabilità dell Organism pagatre e hann cme biettiv la verifica cmpleta dell investiment cme da dcumentazine presentata e apprvata all att della cncessine del sstegn. DIMENSIONE DEL CAMPIONE 17

18 del In base a quant dispst HTdall art. 27TH Reg. (CE) n. 1975/2006, il campine deve rappresentare una percentuale pari al 5% della spesa ttale dichiarata nel perid per la misura in questine. Tuttavia, annualmente, è necessari effettuare cntrlli su un campine pari almen al 4% della spesa dichiarata. ANALISI DEL RISCHIO Il campine viene selezinat sulla base di una analisi del rischi, i cui criteri devn permettere, tra l altr, di estrarre un campine che sia rappresentativ, che riguardi: - perazini di vari tip e dimensini; - eventuali fattri di rischi identificati dai cntrlli nazinali cmunitari; - aziende che nn aderiscn alla cnsulenza aziendale e che rappresenti, per gni PSR, un sstanziale equilibri tra gli Assi e le Misure ELEMENTI DEL CONTROLLO I Cntrlli, che devn essere effettuati da persnale terz rispett ai cntrlli amministrativi, cnsistn in una visita in lc per la verifica dell perazine, nel crs della quale è necessari verificare: - i dcumenti cntabili a giustificazine dei pagamenti dichiarati; - la cnfrmità e realtà della spesa in rapprt ai lavri effettivamente eseguiti; - la cnfrmità della destinazine rispett a quant previst nel prgett apprvat all att della cncessine del sstegn; - la cnfrmità delle perazini alle nrme in materia di appalti pubblici e alle altre nrmative pertinenti in vigre. CONTESTUALITÀ DEL CONTROLLO IN LOCO E DELLA VISITA IN SITU E pssibile unificare le visite in situ (di cui ai cntrlli amministrativi) e i cntrlli in lc. In tal cas la visita in situ deve essere effettuata rispettand tutti i requisiti del cntrll in lc, cme spra indicati Cntrlli ex-pst I cntrlli ex pst sn cntrlli in lc da effettuarsi in relazine alla misure ad investiment, e hann la finalità di verificare il rispett degli impegni del beneficiari per almen i 5 anni successivi al pagament finale d ltre se diversamente specificat dalla nrmativa vigente. HTIn particlare devn verificare che l investiment che ha beneficiat di un cntribut da parte del FEASR nn subisca mdifiche sstanziali, che ne alterin la natura, che sian ggett di un cambiament dell assett prprietari, di cessazine rilcalizzazine di attività prduttivath. Tali cntrlli devn altresì verificare la realtà e la finalità dei pagamenti effettuati, nnché che la stessa perazine nn abbia beneficiat in maniera irreglare di altri cntributi pubblici (nazinali cmunitari). Separazine delle funzini I cntrlli devn essere effettuati da persnale che nn abbia pres parte ai cntrlli precedenti al pagament relativamente alla stessa perazine di finanziament. Dimensine del campine 18

19 il campine cpre gni ann almen l 1% della spesa ammissibile. Analisi del rischi Il campine è estratt sulla base di un analisi di rischi e dell impatt finanziari delle varie perazini. 7. ESITI CONTROLLI Tutti gli elementi necessari al calcl delle riduzini ed esclusini, devn pter essere cntrllati e registrati nel SIGC. La prcedura che ha determinat l esit del cntrll deve essere tracciata all intern di una scheda riepilgativa riprducibile in qualsiasi mment. 7.1 Dispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4 La base di calcl dell aiut è fissata a nrma degli HTartt. 16, 17 e 18 del Reg. (CE) n. 1975/2006.TH Di seguit viene riprtat il sistema di calcl delle sanzini previst per le misure a superfici e per le misure sugli animali. Ai fini della presente sezine le superfici dichiarate da un beneficiari alle quali si applica la stessa aliquta di aiut sn cnsiderate un grupp di clture, anche se tali superfici sn dichiarate all intern della stessa misura. Ad esempi, nel cas della misura Agrambiente, due diverse clture (es. gran e liv) cn due diverse aliqute di aiut sn cnsiderate cme appartenenti a due diversi gruppi di cltura. ESITO AZIENDALE SUPERFICI ESITO PER GRUPPO COLTURA (stessa aliquta di aiut) ESITO % SCOSTA MENTO In cncrda n za [0%- 30%] EFFETTO ESITO % SCOST AMENT O Verifica dell'imprt da ergare in relazine all'esit per grupp di cltura. In tllera n za In tllera n za [0%- 3%] e al massi m 2 ha [0% - 3%] e > 2 ha ppure (3%- 20%] EFFETTO Imprt relativ alla superficie determinata (articl 16 par. 1 Reg. (CE) n. 1975/2006) Imprt relativ alla superficie determinata men due vlte la differenza riscntrata (articl 16 par. 2 Reg. (CE) n. 1975/2006) 19

20 ESITO AZIENDALE SUPERFICI ESITO PER GRUPPO COLTURA (stessa aliquta di aiut) ESITO % SCOSTA MENTO Furi tlleranz a Furi tlleranz a assluta (>30% 50%) Oltre 50% EFFETTO ESITO % SCOST AMENT O Art. 16 par. 3 Reg. (CE) n. 1795/2006: Se la superficie ttale dichiarata supera di ltre il 30% la superficie determinata calclata in cnfrmità all art. 50, par. 3 del reglament Ce 796/2004, l aiut a cui il beneficiari avrebbe avut diritt nell ambit di tutte le crrispndenti misure a superfici nn è cncess per l ann civile cnsiderat. Art. 16 par. 3, cmma 2 Reg. (CE) n1975/2006: Se la superficie ttale dichiarata supera di ltre il 50% la superficie determinata, l aiut nn è cncess per l ann civile cnsiderat. Inltre il beneficiari è esclus ancra una vlta dal benefici dell'aiut per un imprt crrispndente alla differenza tra la superficie dichiarata e la superficie determinata in cnfrmità dell'articl art. 50, art. 3 del Reg. (Ce) n. 796/2004. Tale imprt è detratt dai pagamenti degli aiuti nel quadr di un qualsiasi dei regimi di aiut di sstegn previsti dal Reg. (CE) n. 1782/2003 del Reg. (CE) n. 1698/2005, a cui il beneficiari avrebbe diritt in virtù delle dmande presentate nel crs dei tre Furi tllera n za Oltre 20% EFFETTO Esclusine dal pagament (articl 16 par. 2, cmma 2 del Reg. (CE) n. 1975/2006) 20

21 ESITO AZIENDALE SUPERFICI ESITO PER GRUPPO COLTURA (stessa aliquta di aiut) ESITO % SCOSTA MENTO EFFETTO ESITO % SCOST AMENT O anni civili successivi a quell di accertament. Se l'imprt nn può essere detratt integralmente da tali pagamenti, il sald restante viene annullat. EFFETTO Se la differenza tra la superficie dichiarata e la superficie determinata a nrma dell articl 50(3) del Reg. (CE) n. 796/2004, è imputabile ad irreglarità cmmesse deliberatamente d intenzinalmente, il beneficiari è esclus dall aiut per la crrispndente misura a superficie per il crrispndente esercizi FEARS (annuale). Inltre il beneficiari è esclus dal benefici dell'aiut per un imprt crrispndente alla differenza tra la superficie dichiarata e la superficie determinata in cnfrmità dell'art. 50(3) del Reg. (CE) n. 796/2004, in virtù delle dmande presentate nel crs dei tre anni civili successivi a quell di accertament di un qualsiasi dei regimi di aiut di sstegn ai sensi del Reg. (CE) n. 1782/2003 del Reg. (CE) n. 1698/2005. ESITO AZIENDALE ANIMALI ESITO % SCOSTA MENTO In cncrdan za [0% - 50%] ESITO PER CAPI BOVINI, OVINI E CAPRINI (le misure di sstegn relative ai capi bvini e quelle relative agli vini e caprini devn essere trattate separatamente) EFFETTO ESITO % EFFETTO SCOSTA MENTO Verifica dell'imprt da ergare in relazine all'esit per bvini all esit per vini e caprini. In tlleranza [fin a 3 animali sl per i bvini] Imprt da calclare in base agli animali accertati (articl 17 par. 1 reg. Ce n. 1975/2006) 21

22 ESITO AZIENDALE ANIMALI ESITO % SCOSTA MENTO ESITO PER CAPI BOVINI, OVINI E CAPRINI (le misure di sstegn relative ai capi bvini e quelle relative agli vini e caprini devn essere trattate separatamente) EFFETTO ESITO % EFFETTO SCOSTA MENTO In tlleranza [> a 3 animali sl per i bvini e fin al 20%] Imprt da calclare in base all articl 59 par. 2 del reg. Ce n. 796/2004 (articl 17 par. 2 reg. Ce 1975/2006) Furi tlleranza assluta Oltre 50% Art. 17 par. 3 Reg. Ce 1975/2006: Se la percentuale di scstament degli animali accertati ai sensi dell articl 59(3) del reg. Ce n. 796/2004 supera di ltre il 50%, il beneficiari è esclus ancra una vlta dal benefici dell'aiut per un imprt crrispndente alla differenza tra il numer degli animali dichiarati ed il numer degli animali accertati in cnfrmità dell articl 57(3) del reg. Ce n. 796/2004. Tale imprt è detratt dai pagamenti degli aiuti nel quadr di un qualsiasi sstegn ai sensi del reglament (CE) n. (CE) n. 1698/2005, a cui il beneficiari avrebbe diritt in virtù delle dmande presentate nel crs dei tre anni civili successivi a quell Furi tlleranza Oltre 20% Esclusine dal pagament (articl 17 par. 2 reg. Ce n. 1975/2006) 22

23 ESITO AZIENDALE ANIMALI ESITO % SCOSTA MENTO ESITO PER CAPI BOVINI, OVINI E CAPRINI (le misure di sstegn relative ai capi bvini e quelle relative agli vini e caprini devn essere trattate separatamente) EFFETTO ESITO % EFFETTO SCOSTA MENTO di accertament. Se l'ammntare nn può essere detratt integralmente da tali pagamenti, il sald restante viene annullat. Se la differenza fra il numer degli animali dichiarati e gli animali accertati a nrma dell articl 57(3) del reglament Ce n. 796/2004, é imputabile ad irreglarità cmmesse deliberatamente d intenzinalmente, il beneficiari è esclus dall aiut per il crrispndente regime di aiut per i bvini in questine per il crrispndente esercizi FEARS (annuale). Inltre il beneficiari è esclus dal benefici dell'aiut per un imprt crrispndente alla differenza tra gli animali dichiarati e quelli accertati in cnfrmità dell'art. 57(3) del reg. Ce n. 796/2004, in virtù delle dmande presentate nel crs dei tre anni civili successivi a quell di accertament di un qualsiasi dei regimi di sstegn ai sensi del reglament (CE) n. 1698/2005 INADEMPIENZE INTENZIONALI Ai fini di una armnizzazine delle prcedure amministrative di seguit sn definiti i criteri di inadempienza intenzinale, sulla base della casistica già prevista per il regime della Dmanda Unica. Ai fini delle definizini delle irreglarità cmmesse deliberatamente di cui HTall art del Reg. (CE) n. 1975/2006TH, sn definite le seguenti irreglarità: - aziende campine cn superfici accertate pari a zer; - aziende, selezinate a campine e nn, cn scstament glbale > 20% determinat da superfici richieste a premi su particelle interamente ed inequivcabilmente nn seminabili (classificate cme bsc (us nn agricl); fabbricati; - acque); 23

24 del - aziende, selezinate a campine e nn, cn scstament glbale > 30%, che hann rinunciat a superfici a seguit di anmalia di super catastale, pari ad almen il 30% della superficie richiesta a premi; - dmande selezinate a campine per due anni di seguit, cn scstament aziendale, in entrambe le annualità, superire al 20%; - aziende, selezinate a campine e nn, cn scstament glbale cmpres tra il 3% e il 20% determinat da superfici richieste a premi su particelle interamente ed inequivcabilmente nn seminabili (classificate cme bsc (us nn agricl); fabbricati; - acque); - dmande selezinate a campine per tre anni di seguit, cn scstament aziendale, in tutte e tre le annualità, cmpres tra 3 e 20%. ULTERIORI SANZIONI Alcune misure pssn prevedere degli bblighi aggiuntivi (ad esempi impegni agrambientali) diversi da quelli relativi alle superfici al numer degli animali, da verificare a cura dell Organism pagatre. In cas di mancat rispett dei suddetti bblighi, a secnda della gravità, della durata e della entità della inadempienza riscntrata, i Prgrammi di Svilupp rurale devn indicare le mdalità per la verificabilità di tali bblighi, nnché gli imprti della riduzine dell aiut. In gni cas, in presenza di una irreglarità cmmessa deliberatamente, il beneficiari è esclus dalla misura per il crrispndente esercizi FEASR e per quell successiv, fatte salve le eventuali ulteriri sanzini previste dalla nrmativa vigente. CUMULO DELLE RIDUZIONI In cas di cumul di più riduzini, queste si applican cn la seguente successine: 1) art. 21 Reg. (CE) n. 796/2004 (tardiva presentazine della dmanda) 2) artt. 16 e 17 Reg. (CE) n. 1975/2006 (criteri ammissibilità superfici e animali) 3) art. 18 Reg. (CE) n. 1975/2006 (altri criteri di ammissibilità) 4) artt. 22 e 23 Reg. (CE) n. 1975/2006 (cndizinalità) 7.2 Dispsizini specifiche per le misure cntemplate nell asse 1 e nell asse 3 e per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4 Le riduzini ed esclusini sn calclate sulla base di quant previst HTdall art. 31TH (CE) n. 1975/2006. Reg. I pagamenti sn calclati in funzine degli imprti risultati ammissibili a pagament. Se l'imprt ergabile al beneficiari esclusivamente in base alla dmanda di pagament (dichiarat) supera l'imprt ergabile al beneficiari in esit all'esame dell'ammissibilità della dmanda di pagament (accertat) di ltre il 3%, all'imprt stabilit si applica una riduzine pari alla differenza tra questi due imprti. 24

25 del Tuttavia nn si applican riduzini se il beneficiari è in grad di dimstrare che nn è respnsabile dell'inclusine dell'imprt nn ammissibile. Le riduzini si applican mutatis mutandis alle spese nn ammissibili individuate nel crs dei cntrlli a nrma degli articli 28 e 30 dell stess reglament. Qualra si accerti che un beneficiari ha res deliberatamente una falsa dichiarazine, l'perazine di cui trattasi è esclusa dal sstegn del FEASR e si prcede al recuper degli imprti già versati per tale perazine. Inltre, il beneficiari è esclus dalla cncessine del sstegn per la stessa misura per il crrispndente esercizi FEASR e per l'esercizi FEASR successiv. 8. OBBLIGHI DEGLI ORGANISMI PAGATORI IN MATERIA DI COMUNICAZIONE (Reg. (CE) n. 1290/2005) Gli Organismi Pagatri sn tenuti a trasmettere all Organism di crdinament i dati necessari ad assicurare l effettuazine dei cntrlli di ammissibilità delle dmande di aiut nell ambit dell applicazine del SIGC (Reg. (CE) n. 796/2004), nnché tutti gli altri elementi di natura finanziaria richiesti dalla nrmativa cmunitaria in materia. Ai sensi dell art. 34 del Reg. (CE) n. 1975/2006, HTgli Organismi Pagatri devn trasmettere all Organism di Crdinament, per il successiv inltr alla Cmmissine entr il 15 lugli di gni ann e per la prima vlta entr il 15 lugli 2008TH una relazine sull esercizi finanziari FEASR precedente, relativa in particlare ai seguenti punti: il numer di dmande di pagament per ciascuna misura di svilupp rurale, l imprt ttale cntrllat e, se del cas, la superficie ttale e il numer ttale di animali ggett di cntrlli in lc effettuati a nrma degli articli 12, 20 e 27 del Reg. (CE) n. 1975/2006; per il sstegn cnness alla superficie, la superficie cmplessiva cn una ripartizine per singl regime di aiut; per le misure cnnesse agli animali, il numer cmplessiv di capi cn una ripartizine per singl regime di aiut; le risultanze dei cntrlli effettuati, cn l indicazine delle riduzini e delle esclusini applicate a nrma degli articli 16, 17, 18, 22 e 23 del suddett reglament; e) il numer di cntrlli ex pst effettuati, l imprt delle spese cntrllate e i risultati dei cntrlli, cn l indicazine delle riduzini e delle esclusini applicate. 9. AUTORIZZAZIONE E PAGAMENTI 9.1 Dispsizini specifiche per determinate misure cntemplate dall asse 2 e dall asse 4 Ai sensi HTdell art. 9TH Reg. (CE) 1975/2006 i pagamenti per quegli agricltri che nn sn risultati estratti nel campine di cntrll pssn avere inizi sl dp l avvi dei cntrlli in lc press tutte le aziende facenti parte del campine da cntrllare. Sl dp che l ultima visita in lc è stata iniziata, è pssibile avviare i pagamenti per le aziende nn campine; e successivamente, una vlta dispnibili gli esiti dei cntrlli press le aziende a campine, pssn essere effettuati i pagamenti alle aziende 25

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o Agric o lt u ra, Sport, Tu rism o e Cult u ra Politiche Agricole e della Pesca - Settore

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o Agric o lt u ra, Sport, Tu rism o e Cult u ra Politiche Agricole e della Pesca - Settore REGIONE LIGURIA - Giunta Reginale Dipartimen t Agric lt u ra, Sprt, Tu rism e Cult u ra Plitiche Agricle e della Pesca - Settre O GG E TTO : Reglament (UE) n. 1308/2013 del Parlament Eurpe e del Cnsigli

Dettagli

Prot. N. UMU.2469. Roma li. 16 maggio 2016 ISTRUZIONI OPERATIVE N 15 PRODUTTORI INTERESSATI ALLA REGIONE ABRUZZO VIA CATULLO 17 65126 PESCARA

Prot. N. UMU.2469. Roma li. 16 maggio 2016 ISTRUZIONI OPERATIVE N 15 PRODUTTORI INTERESSATI ALLA REGIONE ABRUZZO VIA CATULLO 17 65126 PESCARA UFFICIO MONOCRATICO Via Palestr, 81 00185 Rma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.571 Prt. N. UMU.2469 (CITARE NELLA RISPOSTA) Rma li. 16 maggi 2016 ISTRUZIONI OPERATIVE N 15 AI PRODUTTORI INTERESSATI ALLA REGIONE

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Att del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 8265 del 03/07/2015 Prpsta: DPG/2015/8304 del 19/06/2015 Struttura prpnente: Oggett: Autrità

Dettagli

ritenuto necessario, al fine di consentire, in analogia con il sistema scolastico, il regolare avvio delle attività:

ritenuto necessario, al fine di consentire, in analogia con il sistema scolastico, il regolare avvio delle attività: REGIONE PIEMONTE BU37S2 14/09/2017 Cdice A1503A D.D. 25 agst 2017, n. 792 POR 2014-2020. Offerta frmativa di IeFP cicl frmativ 2017/2020 di cui alla D.D. n. 576 del 29/06/2017. Apprvazine crsi ed autrizzazine

Dettagli

AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA. Reg. (CE) 1698/05 PROGRAMMI SVILUPPO RURALE MANUALE DELLE PROCEDURE E DEI CONTROLLI

AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA. Reg. (CE) 1698/05 PROGRAMMI SVILUPPO RURALE MANUALE DELLE PROCEDURE E DEI CONTROLLI AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA Reg. (CE) 1698/05 PROGRAMMI SVILUPPO RURALE 2007 2013 MANUALE DELLE PROCEDURE E DEI CONTROLLI Edizine 1.1 Pag. 1/54 INDICE 1 RIFERIMENTI NORMATIVI... 4 2 DEFINIZIONI...

Dettagli

Allegato G Dichiarazione aiuti De Minimis. Avviso Pubblico START AND GO. Asse III Competitività Azione 3A PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ

Allegato G Dichiarazione aiuti De Minimis. Avviso Pubblico START AND GO. Asse III Competitività Azione 3A PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ Asse III Cmpetitività Azine 3A.3.5.1 PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ Avvis Pubblic Allegat G Dichiarazine aiuti De Minimis Regine Basilicata Dipartiment Plitiche di Svilupp, Lavr, Frmazine e Ricerca

Dettagli

Fondo 5 Euro/tonnellata premiata Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e l adeguamento dei Centri di Raccolta dei RAEE

Fondo 5 Euro/tonnellata premiata Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e l adeguamento dei Centri di Raccolta dei RAEE Fnd 5 Eur/tnnellata premiata Prgramma per l ergazine di cntributi per il ptenziament e l adeguament dei Centri di Racclta dei RAEE per la presentazine di prpste per l ammissine e la selezine dei Centri

Dettagli

ELENCO NUOVI ONERI AMMINISTRATIVI

ELENCO NUOVI ONERI AMMINISTRATIVI ELENCO NUOVI ONERI AMMINISTRATIVI Direzine 15 Istruzine, Frmazine prfessinale e Lavr Oneri aggiunti dal 20.04.2013 Dichiarazini de minimis per impresa unica: ad ggi dichiarazini per l impresa richiedente

Dettagli

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DI NUOVE IMPRESE E DI INNOVAZIONE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DI NUOVE IMPRESE E DI INNOVAZIONE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE Legge reginale 20 gennai 2000, n. 1 (BUR n. 8/2000) [smmari] [RTF] INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DI NUOVE IMPRESE E DI INNOVAZIONE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE Art. 1 - Finalità. 1. La Regine del Venet

Dettagli

SCHEDA SINTETICA MISURA 421 COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE E INTERTERRITORIALE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE

SCHEDA SINTETICA MISURA 421 COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE E INTERTERRITORIALE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE SCHEDA SINTETICA MISURA 421 COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE E INTERTERRITORIALE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE Obiettivi Prmuvere ed attuare due tipi di cperazine: la cperazine interterritriale, ssia la cperazine

Dettagli

Circolare del 27 ottobre Circolare n : 34/2017. Oggetto: Voucher digitalizzazione PMI

Circolare del 27 ottobre Circolare n : 34/2017. Oggetto: Voucher digitalizzazione PMI Circlare n : 34/2017 Oggett: Vucher digitalizzazine PMI Smmari: Il Minister dell Svilupp Ecnmic cn Decret Direttriale del 24 ttbre 2017 ha definit le mdalità ed i termini per l access alle agevlazini previste

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 004 Decisine della Cmmissine Eurpea C (2007) 6724 del 18 dicembre 2007 TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Uffici Cmpetente

Dettagli

Provvedimento. Beneficiari

Provvedimento. Beneficiari POR Piemnte 2007-2013 - Asse 2 Misure 1 Incentivazine alla eazinalizzazine dei cnsumi energetici ed all'us di fnti di energia rinnvabile negli inssediamenti prduttivi Tip prvvediment Tiplgia Beneficiari

Dettagli

AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA. Reg. (CE) 1698/05 PROGRAMMI SVILUPPO RURALE 2007 2013 MANUALE DELLE PROCEDURE E DEI CONTROLLI

AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA. Reg. (CE) 1698/05 PROGRAMMI SVILUPPO RURALE 2007 2013 MANUALE DELLE PROCEDURE E DEI CONTROLLI AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA Reg. (CE) 1698/05 PROGRAMMI SVILUPPO RURALE 2007 2013 MANUALE DELLE PROCEDURE E DEI CONTROLLI Edizine 1.0 Pag. 1/54 INDICE 1 RIFERIMENTI NORMATIVI... 4 2 DEFINIZIONI...

Dettagli

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini n. 3/AMM del 25/02/2014 SETTORE AMMINISTRAZIONE E SERVIZI Oggett: Determinazine dei cmpensi e del rimbrs spese spettanti al Cmmissari ed al Sub Cmmissari. IL RESPONSABILE DI SETTORE Vist il D.Lgs. 18 agst

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE Allegat al D.A. n. 1815/38 del 04/08/2015 Oggett: Legge reginale 11 marz 1998, n. 8, articl 23 (Aiuti per i danni alla prduzine agricla). Aiuti per il pagament di premi assicurativi DGR N. 13/11 del 31

Dettagli

DISPOSIZIONI DI VIGILANZA IN MATERIA DI PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO DA PARTE DELLE BANCHE

DISPOSIZIONI DI VIGILANZA IN MATERIA DI PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO DA PARTE DELLE BANCHE Vigilanza bancaria e finanziaria DISPOSIZIONI DI VIGILANZA IN MATERIA DI PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO DA PARTE DELLE BANCHE Il presente dcument cncerne la dcumentazine che le banche sn tenute

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

Manifatturiero. Artigianato di produzione

Manifatturiero. Artigianato di produzione Allegat A Linee guida per la cncessine di Cntributi a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start-up Intervent

Dettagli

Comune Cesena. Settore Entrate Tributarie e Servizi Economico Finanziari REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO

Comune Cesena. Settore Entrate Tributarie e Servizi Economico Finanziari REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO Allegat A Cmune Cesena Settre Entrate Tributarie e Servizi Ecnmic Finanziari REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO Apprvat cn delibera di Cnsigli Cmunale n. 24 del Cpia analgica,

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016 Oggett: POR Marche FSE 2014/20 (Asse 1,PI8.1,RA8.5 e Asse 3,PI10.3,RA10.3) Avvis Pubblic

Dettagli

Esercitazione 1: lettura del Case-study ed individuazione delle criticità dell organizzazione (2 h preparazione, 30 correzione)

Esercitazione 1: lettura del Case-study ed individuazione delle criticità dell organizzazione (2 h preparazione, 30 correzione) Esercitazine 1: lettura del Case-study ed individuazine delle criticità dell rganizzazine (2 h preparazine, 30 crrezine) Lavr da svlgere in grupp e da presentare la mattina successiva, nminand, all intern

Dettagli

ANNO 2014 BANDO PER CONTRIBUTI AD INIZIATIVE PROMOZIONALI E FORMATIVE PER LA PESCA SPORTIVA E LA VIGILANZA ITTICA

ANNO 2014 BANDO PER CONTRIBUTI AD INIZIATIVE PROMOZIONALI E FORMATIVE PER LA PESCA SPORTIVA E LA VIGILANZA ITTICA ANNO 2014 BANDO PER CONTRIBUTI AD INIZIATIVE PROMOZIONALI E FORMATIVE PER LA PESCA SPORTIVA E LA VIGILANZA ITTICA Apprvat cn Att Dirigenziale n 4400 del 26/11/2014 MISURA DI FINANZIAMENTO 1: Iniziative

Dettagli

Bonus per la pubblicità incrementale dal 2018

Bonus per la pubblicità incrementale dal 2018 N. 25 21 Nvembre 2017 Lr sedi Ai gentili clienti Bnus per la pubblicità incrementale dal 2018 Il Decret Legge 24 aprile 2017 n. 50 (csiddetta manvra crrettiva 2017) ha intrdtt un imprtante agevlazine fiscale

Dettagli

L Organismo Intermedio MISE SIGECO

L Organismo Intermedio MISE SIGECO Unine Eurpea L Organism Intermedi MISE SIGECO 1 Unine Eurpea SIGECO 3.1 L Organism intermedi e le sue funzini principali A seguit delle iniziative rivlte all accelerazine dell attuazine dei prgrammi cfinanziati

Dettagli

Il nuovo Regolamento per la Formazione Professionale Continua

Il nuovo Regolamento per la Formazione Professionale Continua ASSEMBLEA DEI SEGRETARI Il nuv Reglament per la Frmazine Prfessinale Cntinua Dtt.ssa Alessia Ccccetta Uffici Relazini Istituzinali e Crdinament Ordini Territriali 31 maggi 2016 Nvità cntenute nel vigente

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

ATTO LA GIUNTA REGIONALE. - la Legge 8 0ttobre 2010 n.170 Nuove norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in ambito scolastico ;

ATTO LA GIUNTA REGIONALE. - la Legge 8 0ttobre 2010 n.170 Nuove norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in ambito scolastico ; OGGETTO : Indicazini attuative in materia dei Disturbi Specifici di Apprendiment (DSA) (DGR 1047/2011 ss.mm.ii.) N. 395 IN 27/03/2015 del REGISTRO ATTI DELLA GIUNTA DATA Richiamati LA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO ECONOMICO - FINANZIARIO DEI PIANI DI ZONA TRIENNIO 2009-2011 Racclta dati di Budget preventiv triennale 2009-2011 e annuale 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel)

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione Registr generale n. 4001 del 2011 Determina senza Impegn di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzine, Frmazine e Lavr Servizi Frmazine Oggett Frmazine e Lavr Nmina Cmmissine desame

Dettagli

Anticipazione Finanziaria Domanda Unica 2016 AGEA. Manuale operativo Modulo per le banche convenzionate Versione 1.1 del 27 maggio 2016.

Anticipazione Finanziaria Domanda Unica 2016 AGEA. Manuale operativo Modulo per le banche convenzionate Versione 1.1 del 27 maggio 2016. Maggi 2016 Anticipazine Finanziaria Dmanda Unica 2016 AGEA Versine 1.1 del Versine 1.1 Indice 1. GENERALITA... 2 1. FUNZIONALITÀ DISPONIBILI... 3 2. SCENARI POSSIBILI... 3 3. TIPOLOGIE DI UTENZA... 5 4.

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico 2 Circl Didattic Givanni Pascli Crs Rma 251 74016 Massafra (Tarant) Tel. Segr./ Fax 099/8801271 C.M.:TAEE06900L C. F. 80012600732; E Mail: taee06900l@lstruzine.it www.2circlpasclimassafra.it Prt. n2654/a29

Dettagli

ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali.

ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali. ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO Dipartiment Reginale della Famiglia e delle Plitiche Sciali Avvis pubblic Manifestazine di interesse per la presentazine di prpste prgettuali

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE N 102/17 del 28/02/2017 Oggett: FINANZIAMENTO TIROCINI CURRICULARI

Dettagli

Decreto Ministeriale 22 ottobre 2012 n. 297 Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 novembre 2012 n. 273

Decreto Ministeriale 22 ottobre 2012 n. 297 Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 novembre 2012 n. 273 Decret Ministeriale 22 ttbre 2012 n. 297 Pubblicat nella Gazzetta Ufficiale del 22 nvembre 2012 n. 273 Decret criteri e cntingente assunzinale delle Università statali per l ann 2012 VISTA la legge 9 maggi

Dettagli

LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 1998, n. 29 BIDDAS 2008

LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 1998, n. 29 BIDDAS 2008 Allegat n. 3/3 alla Det. n. 1727 /PC del 22.07.2008de --------- LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 1998, n. 29 Tutela e valrizzazine dei centri strici della Sardegna BIDDAS 2008 Invit a presentare prpste: prgrammi

Dettagli

AREA SPORT E TEMPO LIBERO

AREA SPORT E TEMPO LIBERO AREA SPORT E TEMPO LIBERO AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI CONTRIBUTO E DI ALTRI BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA LEGATE ALLO SPORT E AL TEMPO LIBERO PER IL PERIODO FINO AL 31/07/2016. La Città

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI CONSULENZA SOCIETARIA, CONTABILE, AMMINISTRATIVA E FISCALE

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI CONSULENZA SOCIETARIA, CONTABILE, AMMINISTRATIVA E FISCALE AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI CONSULENZA SOCIETARIA, CONTABILE, AMMINISTRATIVA E FISCALE CUP 2000 S.c.p.A. scietà in huse della Regine Emilia Rmagna, delle

Dettagli

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera 2007-2013 Prgramma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cperazine transfrntaliera Base giuridica La Cmmissine eurpea ha apprvat il 18 settembre 2007 il prgramma eurpe di cperazine territriale per la

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA ##numero_data##

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA ##numero_data## DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA ##numer_data## Oggett: Reg. CE n. 1305/2013 Prgramma di Svilupp Rurale linee guida per la prduzine integrata delle clture, difesa fitsanitaria

Dettagli

Bari, 23/2/2016 Prot. 664 Al Personale dell Istituto Sede

Bari, 23/2/2016 Prot. 664 Al Personale dell Istituto Sede VISTO il PON - Prgramma Operativ Nazinale Per la scula, cmpetenze e ambienti per l apprendiment 2014-2020 2014IT05M2OP001 apprvat cn decisine della Cmmissine Eurpea C(2014) n. 9952 del 17 dicembre 2014;

Dettagli

Accordo di base. tra il Comune di. Agenzia per l Energia Alto Adige - CasaClima. relativamente alla partecipazione al

Accordo di base. tra il Comune di. Agenzia per l Energia Alto Adige - CasaClima. relativamente alla partecipazione al Accrd di base tra il Cmune di.. e Agenzia per l Energia Alt Adige - CasaClima relativamente alla partecipazine al prgramma CmuneClima per cmuni energeticamente efficienti AGENTUR FÜR ENERGIE SÜDTIROL -

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Att del Dirigente: DETERMINAZIONE n 680 del 25/10/2016 Prpsta: DAL/2016/695 del 21/10/2016 Struttura prpnente: Oggett: Autrità emanante:

Dettagli

VISTO l art. 25 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165 commi 1.2.3;

VISTO l art. 25 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165 commi 1.2.3; I.C. VIA PALMIERI TOIC88300Q -TOIC88300Q@istruzine.it Via Palmieri 58 10138 TORINO Tel. n. 011/4476070 - fax n. 011/4476164 Prt. N. 4320 A1b Trin, 10/09/2015 Agli Insegnanti del COLLEGIO DOCENTI p.c. al

Dettagli

Corso di rendicontazione I edizione

Corso di rendicontazione I edizione Crs di rendicntazine I edizine L UNIMED Unine delle Università del Mediterrane prpne un percrs frmativ sulla rendicntazine di prgetti cmunitari per il persnale frmativ. La cmplessità rmai raggiunta dai

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Dipartiment per la frmazine superire e per la ricerca Direzine Generale per il crdinament, la prmzine e la valrizzazine della Ricerca Prcedura

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

COMUNE DI CANDIOLO - (TO) VIA FOSCOLO CANDIOLO

COMUNE DI CANDIOLO - (TO) VIA FOSCOLO CANDIOLO COMUNE DI CANDIOLO - (TO) VIA FOSCOLO 4 10060 CANDIOLO Richiesta di cntribut per il sstegn alla lcazine di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. Esercizi finanziari 2010 (canne ann 2009) 1 Il sttscritt, intestatari

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunitaria

Deliberazione della Giunta Comunitaria Deliberazine della Giunta Cmunitaria N 35 Reg. Data 02/07/2012 OGGETTO:DDS AGRICOLTURA, FORESTAZIONE E PESCA N. 148/AFP DEL 2/7/2012 RELATIVO AL PSR MARCHE 2007/2013. ASSE 2, BANDO MISURA 2.2.6 AZIONE

Dettagli

AREA SERVIZI ALLA PERSONA

AREA SERVIZI ALLA PERSONA COMUNE DI COLOGNO AL SERIO Prvincia di Bergam N. 95 DATA 06-11-2012 COPIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DI AREA OGGETTO: Pian Diritt all Studi 2012/13 Trasferiment fndi alle

Dettagli

IPD/IGD/. RD 1775/1933; LR 11/ Concessione alla derivazione di acqua pubblica ad uso idroelettrico. Concessionario:.

IPD/IGD/. RD 1775/1933; LR 11/ Concessione alla derivazione di acqua pubblica ad uso idroelettrico. Concessionario:. ALLEGATO 3 Sede di IPD/IGD/. RD 1775/1933; LR 11/2015 - Cncessine alla derivazine di acqua pubblica ad us idrelettric. Cncessinari:., cn sede in. Via n (C.F..) Il Direttre di Servizi [ Il Respnsabile delegat

Dettagli

Att.: A tutti gli Organismi di Certificazione accreditati / accreditandi come verificatori ambientali EMAS

Att.: A tutti gli Organismi di Certificazione accreditati / accreditandi come verificatori ambientali EMAS Att.: A tutti gli Organismi di Certificazine accreditati / accreditandi cme verificatri ambientali EMAS Ns. rif.: DC2017SPM147 Milan, 25/05/2017 Oggett: Dipartiment Certificazine e Ispezine ACCREDIA -

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Relazini cn il Pubblic Servizi: Assistenza Dmiciliare INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

PIANO DELLE VERIFICHE E DEI CONTROLLI. della Denominazione di Origine Controllata. DOC Cortona

PIANO DELLE VERIFICHE E DEI CONTROLLI. della Denominazione di Origine Controllata. DOC Cortona PIANO DELLE VERIFICHE E DEI CONTROLLI la Denminazine di Origine Cntrllata DOC Crtna INTRODUZIONE Il Pian è realizzat sulla base l schema apprvat dal Minister le Plitiche Agricle Alimentari e Frestali cn

Dettagli

Att.: A tutti gli Organismi di Certificazione accreditati / accreditandi come verificatori ambientali EMAS

Att.: A tutti gli Organismi di Certificazione accreditati / accreditandi come verificatori ambientali EMAS Att.: A tutti gli Organismi di Certificazine accreditati / accreditandi cme verificatri ambientali EMAS Vstra e-mail Ns. rif.: DC2014SSV136 Milan, 15/10/2014 Oggett: Dipartiment Certificazine e Ispezine

Dettagli

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE 1. Premessa L ARCA, fra le sue attività istituzinali, persegue l biettiv di favrire la prmzine sciale e culturale dei Sci, anche attravers la destinazine

Dettagli

Riforma Pac verso il Dettagli sulle proposte di revisione del sistema di pagamenti diretti

Riforma Pac verso il Dettagli sulle proposte di revisione del sistema di pagamenti diretti Rifrma Pac vers il 2020 Dettagli sulle prpste di revisine del sistema di pagamenti diretti Il 12 ttbre la Cmmissine eurpea ha presentat le prpste di reglament che avvian il negziat di rifrma della Pac

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA ##numero_data##

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA ##numero_data## DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA ##numer_data## Oggett: Reg. CE n. 1305/2013 Prgramma di Svilupp Rurale linee guida per la prduzine integrata delle clture, difesa fitsanitaria

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA

IL RESPONSABILE DELL AREA COMUNE DI BAGNI DI LUCCA PROVINCIA DI LUCCA DETERMINAZIONE N. 220 Data di registrazine 22/04/2015 Oggett : CUP I97H14000190004 - LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE ROTABILI COMUNALI. APPROVAZIONE

Dettagli

CONVENZIONE DI ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO....(Acronimo).. (Codice)

CONVENZIONE DI ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO....(Acronimo).. (Codice) Obiettiv Cperazine Territriale Eurpea Italia Svizzera 2007-2013 CONVENZIONE DI ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO...(Acrnim).. (Cdice) P.O. Italia - Svizzera 2007-2013.

Dettagli

ATO TOSCANA CENTRO AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA A REVISORE DEI CONTI PER ILTRIENNIO 2008/2011.

ATO TOSCANA CENTRO AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA A REVISORE DEI CONTI PER ILTRIENNIO 2008/2011. ATO TOSCANA CENTRO AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA A REVISORE DEI CONTI PER ILTRIENNIO 2008/2011 Il DIRIGENTE Vist il D. Lgs 18.8.2000 n. 267 Test unic delle leggi sull rdinament

Dettagli

(Schema di decreto del Presidente della Repubblica n. 289)

(Schema di decreto del Presidente della Repubblica n. 289) Reglament di rirganizzazine del Minister degli affari esteri e della cperazine internazinale, a nrma dell'articl 20 della legge 11 agst 2014, n. 125 (Schema di decret del Presidente della Repubblica n.

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Documento di consultazione 05/2016. Mercato Elettrico. Introduzione di nuove sessioni di Mercato Infragiornaliero

Documento di consultazione 05/2016. Mercato Elettrico. Introduzione di nuove sessioni di Mercato Infragiornaliero Dcument di cnsultazine 05/2016 Mercat Elettric Intrduzine di nuve sessini di Mercat Infragirnalier 1 1. Intrduzine L attuale cnfigurazine del mercat elettric italian - le cui regle di funzinament sn cntenute

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Alta Frmazine Artistica Musicale e Creutica CONSERVATORIO DI MUSICA GIACOMO PUCCINI - LA SPEZIA Via XX Settembre, 34 19121 La Spezia tel. 0187/770333

Dettagli

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTRATTO PER LO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI MEDICO COMPETENTE

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTRATTO PER LO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI MEDICO COMPETENTE COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTRATTO PER LO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI MEDICO COMPETENTE DECRETO LEGILSATIVO N. 81/2008 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI L ann duemiladieci, il girn.(.)

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 657 del 22/06/2016

REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 657 del 22/06/2016 REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 657 del 22/06/2016 OGGETTO: ADOZIONE DELLO SCHEMA DI STATUTO E DELLA PROPOSTA DI REGOLAMENTO PER L'ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale Scheda 1. Band per la cncessine di agevlazini alle imprese per favrire la registrazine di marchi cmunitari e internazinali Nazinale Tempistiche e scadenze del band Le dmande ptrann essere presentate dal

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

DOMANDA TIPOLOGIA RICHIEDENTE: IMPRESA GIA COSTITUITA

DOMANDA TIPOLOGIA RICHIEDENTE: IMPRESA GIA COSTITUITA MARCA DA BOLLO DA 16,00 EURO DOMANDA ALLEGATO B DOMANDA per la partecipazine all Avvis Pubblic Fnd Reginale per il Micrcredit e la Micrfinanza Sezine Speciale FSE TIPOLOGIA RICHIEDENTE: IMPRESA GIA COSTITUITA

Dettagli

Verifica impianti elettrici EX. Normativa Soggetti Procedure. Certifico Srl - IT

Verifica impianti elettrici EX. Normativa Soggetti Procedure. Certifico Srl - IT Verifica impianti elettrici EX Nrmativa Sggetti Prcedure Certific Srl - IT Smmari La verifica degli impianti EX Legislazine e Nrme Tecniche Premessa... 3 1. Classificazine EX... 4 2. Sintesi legislativa

Dettagli

Scheda tecnica sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Valle d'aosta

Scheda tecnica sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Valle d'aosta Scheda tecnica sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 della Regine Valle d'asta Il prgramma di svilupp rurale della Regine Valle d'asta è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea l 11 nvembre 2015,

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Servizi sociali

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Servizi sociali CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Servizi sciali Servizi: Centr sciale terza età INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION...

Dettagli

IPD/IGD/. RD 1775/1933; LR 11/ Concessione alla derivazione di acqua pubblica ad uso Concessionario:., con sede in

IPD/IGD/. RD 1775/1933; LR 11/ Concessione alla derivazione di acqua pubblica ad uso Concessionario:., con sede in ALLEGATO 1 Sede di IPD/IGD/. RD 1775/1933; LR 11/2015 - Cncessine alla derivazine di acqua pubblica ad us Cncessinari:., cn sede in. Via n (C.F..) Il Direttre di Servizi [ Il Respnsabile delegat di psizine

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 245/16 del 21/06/2016 Oggett: FINANZIAMENTO TIROCINI CURRICULARI

Dettagli

IL PERCORSO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO- CORRELATO

IL PERCORSO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO- CORRELATO IL PERCORSO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO- CORRELATO Premessa La valutazine del rischi stress lavr-crrelat, secnd le Indicazini metdlgiche emanate dal Minister del lavr e delle Plitiche Sciali,

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE CALABRIA 2007 2013 ASSE 2: MIGLIORAMENTO DELL AMBIENTE E DELLO SPAZIO RURALE

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE CALABRIA 2007 2013 ASSE 2: MIGLIORAMENTO DELL AMBIENTE E DELLO SPAZIO RURALE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE CALABRIA 2007 2013 ASSE 2: MIGLIORAMENTO DELL AMBIENTE E DELLO SPAZIO RURALE Misura 211: Indennità cmpensative degli svantaggi naturali a favre degli agricltri

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Regine Lmbardia Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Regine Lmbardia, che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 15 lugli

Dettagli

Progetto: codice: 2007.IT.051 PO.003/IV/I2/F/9.2.5/0940 dal titolo EXPLORER

Progetto: codice: 2007.IT.051 PO.003/IV/I2/F/9.2.5/0940 dal titolo EXPLORER Regine Siciliana Assessrat dell Istruzine e della Frmazine Prfessinale Prgett: cdice: 2007.IT.051 PO.003/IV/I2/F/9.2.5/0940 dal titl EXPLORER A tutti gli interessati aventi titl All Alb d Istitut Al sit

Dettagli

Cosa si trova sul sistema AVCPass

Cosa si trova sul sistema AVCPass AVCPASS e PROCEDURE TELEMATICHE derga all utilizz del sistema AVCPASS per prcedure telematiche aggirnament 11/2016 FONTI AVCP cn determinazine n 111 del 2012art. 37 Cdice cntratti apprvat cn D. lgs. 50/2016

Dettagli

Bando della CCIAA di Roma

Bando della CCIAA di Roma LHYRA srl ROMA Band della CCIAA di Rma La Camera di Cmmerci di Rma al fine di cntribuire alle spese sstenute dalle imprese della Capitale clpite dall'alluvine del 20 ttbre scrs, che ha causat al sistema

Dettagli

COMUNICAZIONE PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ DI RECUPERO DI RIFIUTI NON PERICOLOSI IN PROCEDURA SEMPLIFICATA

COMUNICAZIONE PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ DI RECUPERO DI RIFIUTI NON PERICOLOSI IN PROCEDURA SEMPLIFICATA Allegat 1 1 Alla PROVINCIA DI PORDENONE SETTORE ECOLOGIA Servizi tutela del sul e rifiuti L.g San Girgi, 12 33170 PORDENONE COMUNICAZIONE PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ DI RECUPERO DI RIFIUTI NON PERICOLOSI

Dettagli

REQUISITI RICHIESTI ASPETTI ECONOMICI STAGIONE INVERNALE 2015/2016

REQUISITI RICHIESTI ASPETTI ECONOMICI STAGIONE INVERNALE 2015/2016 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INCENTIVAZIONE ED IL SOSTEGNO DELLA PRATICA SPORTIVA DELLO SCI ALPINO E DELLO SNOWBOARD E DELLO SCI DI FONDO (NORDICO) STAGIONE INVERNALE 2015/2016 In esecuzine

Dettagli

Norma Q.1.3. Nomina, accettazione e cumulo degli incarichi

Norma Q.1.3. Nomina, accettazione e cumulo degli incarichi Nrma Q.1.3. Nmina, accettazine e cumul degli incarichi Principi Il prcediment di nmina dei sindaci deve essere imprntat a principi di trasparenza. Il sindac dedica all svlgiment dell incaric impegn e temp

Dettagli

Centro Autonomo di Spesa UNIMESPORT

Centro Autonomo di Spesa UNIMESPORT Centr Autnm di Spesa UNIMESPORT AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI CONTRATTI DI COLLABORAZIONE OCCASIONALE Art. 1 Oggett dell avvis pubblic - Premess che UniMeSprt ha prgrammat e deliberat,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme Marc GARGIULO Data di nascita 20 ttbre 1962 Qualifica Categria D Amministrazine Giunta Reginale della Campania - AGC Turism e Beni Culturali Settre

Dettagli

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014.

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014. Respnsabile del prcediment: Agnese Giusti - Tel:. 0862/574220 e-mail: agnese.giusti@istruzine.it Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Uffici Sclastic Reginale per l Abruzz Direzine

Dettagli

REGOLAMENTO INTEGRATIVO D AMBITO CACCIA DI SELEZIONE AL CAPRIOLO

REGOLAMENTO INTEGRATIVO D AMBITO CACCIA DI SELEZIONE AL CAPRIOLO REGOLAMENTO INTEGRATIVO D AMBITO PER LA CACCIA DI SELEZIONE AL CAPRIOLO Il presente Reglament è valid sl per l A.T.C. Oltrep Nrd 4 Casteggi Apprvat dal Cmitat di Gestine dell A.T.C. Casteggi Oltrep Nrd

Dettagli

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Provincia di Grosseto SETT. 1 - SERVIZI ALLA PERSONA

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Provincia di Grosseto SETT. 1 - SERVIZI ALLA PERSONA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER CANONE LOCAZIONE ANNO 2009 AL COMUNE DI MASSA MARITTIMA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA ( artt. 46 e 47 DPR 445/2000) I Sttscritt.., nat.. a, prv., il, residente

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE Settre: CI Prpnente: 92.A Prpsta: 2015/398 del 21/10/2015 Classifica: COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 994 del 26/10/2015 COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 23 DEL 13/02/2017 OGGETTO: Aggiudicazine prcedura sttsglia per la frnitura di sstituzine del sistema di prduzine acqua calda per riscaldament e sanitaria della mensa Le Grazie

Dettagli

Piano d Azione per l Energia 2012-2013. Coordinamento delle attività

Piano d Azione per l Energia 2012-2013. Coordinamento delle attività Pian d Azine per l Energia 2012-2013 Crdinament delle attività Il Pian d Azine per l Energia 2012-2013 - Necessità di adttare un nuv Pian Energetic Ambientale Reginale che definisca i necessari indirizzi

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI PARTE I - ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI PARTE I - ORGANIZZAZIONE COMUNE DI PALERMO REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI PARTE I - ORGANIZZAZIONE ALLEGATO N.7 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER MOTIVI DI STUDIO Febbrai 2007

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DEL DISTRETTO DEL COMMERCIO DELLA VIA DEL MARMO Apprvat cn delibera C.C. n. 80 del 27/11/2012 1 INDICE Art. 1 - Oggett Art. 2 - Finalità Art. 3 - Funzini

Dettagli