LE COSTRUZIONI IN BREVE: EMILIA-ROMAGNA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE COSTRUZIONI IN BREVE: EMILIA-ROMAGNA"

Transcript

1 LE COSTRUZIONI IN BREVE: EMILIA-ROMAGNA n. 2/ A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

2

3 Sommario SCHEDA EMILIA-ROMAGNA... 3 TAVOLE REGIONALI... 7 Occupazione... 9 Imprese Permessi di costruire Mercato immobiliare residenziale Credito Bandi di gara Popolazione e famiglie Pendolarismo... 22

4

5 * ** Le costruzioni in breve: Emilia-Romagna EMILIA-ROMAGNA Andamento economico PIL (n.i. 1995=100) PIL Var.% in quantità rispetto all'anno precedente ,0 2,0 0,0-2,0-4,0 2,3 1,5-0,9-1,0 2,0 1,7 2,1 0,6-1,5-2,5-2,3-1,9-0, ,0-8,0-5,5-6, , , ( ) ( ) Emilia-Romagna Italia Emilia-Romagna (*) Stima Unioncamere-Prometeia per l'emilia-romagna (**) Previsione Nota di aggiornamento del DEF, settembre Elaborazione Ance su dati Istat Italia ( ) Stima Unioncamere-Prometeia per l'emilia-romagna ( ) Previsione Nota di aggiornamento del DEF, settembre Elaborazione Ance su dati Istat Occupazione 5,0 0,0-5,0-10,0-15,0-5,8 OCCUPATI IN EMILIA-ROMAGNA Var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente -1,2-6,4-0,7-11,2 1, I sem. costruzioni 3,8-0,3 0,8-1,6 totale settori di attività economica -4,8 0, Elaborazione Ance su dati Istat OCCUPATI NELLE COSTRUZIONI IN EMILIA- ROMAGNA - Migliaia I sem. 115 Elaborazione Ance su dati Istat EMILIA-ROMAGNA (I sem. ) % occupati nelle costruzioni rispetto a Costruzioni 18,5% Industria Costruzioni 6,0% Economia Elaborazione Ance su dati Istat 3

6 * Le costruzioni in breve: Emilia-Romagna Imprese IMPRESE NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI IN EMILIA-ROMAGNA* Numero Tra il 2008 e il imprese di costruzioni sono uscite dal mercato ** 2009** 2010** 2011** 2012** *Sono comprese le imprese di installazione impianti ** Dati Istat 2011 e 2012; elaborazione Ance su dati Istat per il 2008,2009,2010 Elaborazione Ance su dati Istat Permessi di costruire ABITAZIONI (nuove e ampliamenti) IN EMILIA-ROMAGNA PERMESSI DI COSTRUIRE* (Numero) 180 ABITAZIONI (nuove e ampliamenti) - PERMESSI DI COSTRUIRE () n.i. 1995= Var% 2012/ ,1% Italia Emilia - Romagna *La rilevazione Istat si riferisce a permessi di costruire, Dia e Scia relativi ai nuovi fabbricati residenziali compresi quelli da ricostruire in caso di totale demolizione del fabbricato preesistente. * stima Ance Elaborazione Ance su dati Istat Elaborazione Ance su dati Istat Compravendite residenziali COMPRAVENDITE DI UNITA' IMMOBILIARI AD USO ABITATIVO IN EMILIA-ROMAGNA (Numero) Var% 2013/ ,9% I Sem. 2013: ,5% I sem. Elaborazione Ance su dati Agenzia dell'entrate 4

7 Mutui erogati FLUSSO DI NUOVI MUTUI EROGATI PER L'ACQUISTO DI ABITAZIONI DA PARTE DELLE FAMIGLIE - EMILIA ROMAGNA ( ) Var : -68,5% Var. I sem : -6,6% I sem I sem. Elaborazione Ance su dati Banca d'italia FLUSSO DI NUOVI MUTUI EROGATI PER INVESTIMENTI IN EDILIZIA RESIDENZIALE - EMILIA ROMAGNA ( ) FLUSSO DI NUOVI MUTUI EROGATI PER INVESTIMENTI IN EDILIZIA NON RESIDENZIALE - EMILIA ROMAGNA ( ) Var : -75,7% Var. I sem : -10% Var : -75,8% Var. I sem : -1,1% I sem I sem I sem I sem. Elaborazione Ance su dati Banca d'italia Bandi di gara BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI PUBBLICATI - EMILIA-ROMAGNA Importi in correnti (-10,9%) 410 (-16,6%) 101 (+23,8%) Primi 9 mesi Totale fino a 50 oltre 50 Elaborazione Ance su dati Infoplus 5

8 Popolazione e famiglie POPOLAZIONE RESIDENTE IN EMILIA-ROMAGNA ,5% ,8% ,6% NUMERO DI FAMIGLIE IN EMILIA-ROMAGNA ,5% Censimento Censimento * 2012* 2013* * dati del bilancio demografico al 31 dicembre di ogni anno Elaborazione Ance su dati Istat Elaborazione Ance su dati Istat 0 Censimento 2001 Censimento 2011 Pendolarismo POPOLAZIONE RESIDENTE CHE SI SPOSTA GIORNALMENTE PER MOTIVI DI LAVORO O STUDIO - EMILIA-ROMAGNA Incidenza % sul totale popolazione residente 51,1% Incidenza % sul totale popolazione residente 53,1% Elaborazione Ance su dati Istat 6

9 TAVOLE REGIONALI 7

10

11 OCCUPAZIONE OCCUPATI NELLE COSTRUZIONI - Migliaia Var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente Regioni I sem I sem. Piemonte ,5-4,2 0,7 3,3-13,7-6,8 Valle D'Aosta ,6-3,6-5,0-2,2-6,2-7,6 Lombardia ,9-3,3-3,2-1,5-8,6-10,0 Trentino Alto Adige ,9 0,5 8,5-8,4-4,0-3,8 Veneto ,6 1,6-1,5-3,2-11,7-0,3 Friuli Venezia Giulia ,4 2,4 6,4-19,6-10,6 14,9 Liguria ,3 8,8-0,2-15,0-8,2 7,6 Emilia-Romagna ,8-6,4-11,2 3,8 0,8-4,8 Toscana ,3 6,9-8,4-5,2 2,6-8,0 Umbria ,7 9,5-7,8-4,3-14,1-18,5 Marche ,0 7,2-10,2-9,0-8,7 11,8 Lazio ,7 6,1-11,5-6,3-9,4 0,6 Abruzzo ,0-1,3 6,2 7,9-9,5-18,1 Molise ,5 0,2-7,6-3,3-17,3-13,1 Campania ,9 2,3-9,5-15,4-14,5 12,5 Puglia ,7-3,7-1,4-5,8-18,9-13,4 Basilicata ,3 1,0-7,0-5,6-12,6-5,8 Calabria ,6-4,1-14,7-9,6-11,8-14,3 Sicilia ,2-10,0-7,1-10,0-9,6-7,2 Sardegna ,7-7,5-5,4-10,7-9,1 4,5 Totale Italia ,2-0,7-5,3-5,0-9,3-4,3 Piccole differenze nelle totalizzazioni sono dovute agli arrotondamenti Elaborazione Ance su dati Istat (Ateco 2007), Rilevazione continua sulle forze di lavoro 9

12 OCCUPATI DIPENDENTI NELLE COSTRUZIONI - Migliaia Regioni I sem. Var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente I sem. Piemonte ,7-4,1 4,9-2,3-17,8-19,1 Valle D'Aosta ,0-12,6-4,0 1,6-6,9-16,3 Lombardia ,3-2,8-6,2-1,9-7,5-4,5 Trentino Alto Adige ,3 0,8 5,1-8,4-1,9-2,9 Veneto ,1-2,7-2,8-2,1-8,8-5,4 Friuli Venezia Giulia ,0 11,0-1,5-23,5 0,2 13,5 Liguria ,9 12,9-7,9-13,7-3,3-14,2 Emilia-Romagna ,8-1,3-10,9 5,4-9,7-10,2 Toscana ,2 6,3 1,9-9,7 0,6-9,1 Umbria ,2 16,3-10,2-8,4-24,9-19,2 Marche ,3 1,4-12,4-2,4-10,9-1,7 Lazio ,2 5,8-9,6-8,3-12,8-8,6 Abruzzo ,5-3,0 8,4 13,8-19,5-8,8 Molise ,8-2,5-12,5-2,8-21,8-5,7 Campania ,9-0,9-12,4-9,0-13,1 3,8 Puglia ,3-3,5-8,5-7,2-24,2-18,2 Basilicata ,9-4,3-3,8-9,5-22,7 6,1 Calabria ,5-5,7-17,8-14,9-15,9-5,0 Sicilia ,0-8,1-5,6-14,9-16,5 2,7 Sardegna ,9-12,5-11,7-1,0-12,8 8,3 Totale Italia ,7-1,1-6,2-5,7-11,6-6,2 Piccole differenze nelle totalizzazioni sono dovute agli arrotondamenti Elaborazione Ance su dati Istat (Ateco 2007), Rilevazione continua sulle forze di lavoro 10

13 OCCUPATI INDIPENDENTI NELLE COSTRUZIONI - Migliaia Var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente Regioni I sem I sem. Piemonte ,8-4,3-4,6 10,9-8,9 7,0 Valle D'Aosta ,8 13,2-6,5-7,8-5,0 5,6 Lombardia ,6-4,0 1,4-0,9-10,3-17,5 Trentino Alto Adige ,5-0,2 16,8-8,3-8,7-5,9 Veneto ,8 8,2 0,4-4,7-15,8 7,0 Friuli Venezia Giulia ,9-9,5 19,7-14,2-24,0 16,8 Liguria ,3 3,5 11,0-16,7-14,2 48,5 Emilia-Romagna ,7-11,9-11,7 1,8 14,0 1,7 Toscana ,5 7,4-18,6 0,5 4,9-6,9 Umbria ,0-2,7-2,7 3,5 4,6-17,4 Marche ,8 15,6-7,4-16,8-5,8 32,1 Lazio ,6 6,7-15,5-1,7-2,0 17,5 Abruzzo ,4 1,1 3,3-0,3 6,6-31,4 Molise ,2 7,3 4,1-4,2-8,5-24,6 Campania ,5 9,0-3,9-26,4-17,3 33,6 Puglia ,3-4,3 16,5-2,9-8,9-5,7 Basilicata ,9 17,4-15,1 5,5 12,2-23,7 Calabria ,4 0,2-7,0 2,4-4,2-30,9 Sicilia ,3-14,3-11,0 2,8 5,5-21,4 Sardegna ,4 4,7 7,4-26,7-0,7-2,6 Totale Italia ,4 0,0-3,6-3,9-5,5-1,6 Piccole differenze nelle totalizzazioni sono dovute agli arrotondamenti Elaborazione Ance su dati Istat (Ateco 2007), Rilevazione continua sulle forze di lavoro 11

14 IMPRESE IMPRESE NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI* Numero Regioni 2012 var% 2012/2008** var. assoluta 2012/2008** Piemonte , Valle D'Aosta ,7-64 Lombardia , Trentino Alto Adige ,5-570 Veneto , Friuli Venezia Giulia , Liguria ,7-716 Emilia-Romagna , Toscana , Umbria , Marche , Lazio , Abruzzo , Molise ,6-255 Campania , Puglia ,7-544 Basilicata ,1-357 Calabria , Sicilia , Sardegna , Totale Italia , * sono comprese le imprese di installazione e impianti **stima Ance Elaborazione Ance su dati Istat 12

15 PERMESSI DI COSTRUIRE ABITAZIONI (NUOVE E AMPLIAMENTI) - PERMESSI DI COSTRUIRE (*) Numero Regione Piemonte , Var% cumulata 2012 rispetto al picco Valle D'Aosta ,0 Lombardia ,7 Trentino Alto Adige ,3 Veneto ,7 Friuli Venezia Giulia ,4 Liguria ,5 Emilia - Romagna ,1 Toscana ,2 Umbria ,8 Marche ,1 Lazio ,7 Abruzzo ,6 Molise ,2 Campania ,4 Puglia ,8 Basilicata ,8 Calabria ,9 Sicilia ,4 Sardegna ,6 Totale Italia ,3 (*) La rilevazione Istat si riferisce a permessi di costruire, Dia e Scia relativi ai nuovi fabbricati residenziali compresi quelli da ricostruire in caso di totale demolizione del fabbricato preesistente. Elaborazione Ance su dati Istat 13

16 MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Regione (*) 2000 COMPRAVENDITE DI UNITA' IMMOBILIARI AD USO ABITATIVO (Totale) - Numero I sem. var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno prec. I Trim. II Trim. I Sem. Var. % cumulata 2013 rispetto al picco Piemonte ,1-2,1 0,8-52,0 Valle D'Aosta ,9-18,3-12,8-45,8 Lombardia ,8-1,2 0,6-55,6 Veneto ,7 3,7 4,2-58,0 Friuli Venezia Giulia ,3-5,9-3,3-53,0 Liguria ,6 0,1 5,9-51,3 Emilia- Romagna ,8 1,8 4,5-58,9 Toscana ,9 0,6 4,0-55,7 Umbria ,8 2,4 5,0-53,5 Marche ,6 1,2 2,8-60,2 Lazio ,8 2,4 7,6-50,7 Abruzzo ,0-12,6-5,5-56,7 Molise ,6-4,5-4,5-50,8 Campania ,5-2,3-3,4-49,7 Puglia ,7-0,7 0,0-47,9 Basilicata ,1-0,2-6,8-44,5 Calabria ,8-14,1-9,0-46,2 Sicilia ,4 0,2 1,3-54,2 Sardegna ,1-12,9-10,7-54,9 Totale Italia ,1-1,0 1,4-53,6 (*) Sono escluse le province di Trento, Bolzano, Trieste e Gorizia, poiché gli Uffici di pubblicità immobiliare, dove vengono conservate le note di trascrizione degli atti di compravendita, sono gestiti dalle rispettive province. Elaborazione Ance su dati dell'agenzia dell'entrate 14

17 CREDITO Regione FLUSSO DI NUOVI MUTUI ALLE FAMIGLIE PER L'ACQUISTO DELL'ABITAZIONE I sem Piemonte 4.734, ,1 922,6-65,3 10,2 Valle D'Aosta 108,4 52,4 24,8-51,7-2,2 Liguria 2.050,1 665,4 342,5-67,5-0,6 Lombardia , , ,3-66,6 1,3 Trentino A.A. 893,2 537,4 264,7-39,8-6,5 Veneto 5.665, ,2 967,1-65,1 4,9 Friuli V.G ,0 508,3 259,3-59,9 12,4 Emilia Romagna 6.308, ,0 915,5-68,5-6,6 Marche 1.616,2 415,5 213,4-74,3 2,9 Toscana 4.381, ,7 805,7-64,7 4,2 Umbria 721,5 243,1 117,2-66,3 0,5 Lazio 7.459, , ,3-62,6 7,8 Campania 3.229, ,6 603,6-67,7 12,3 Abruzzo 938,6 271,1 138,7-71,1 2,0 Molise 145,2 48,8 23,7-66,4-9,4 Puglia 2.601,1 984,9 491,8-62,1-4,0 Basilicata 186,6 68,5 34,4-63,3 8,4 Calabria 753,4 228,1 112,6-69,7 0,6 Sicilia 2.890,6 886,6 512,2-69,3 14,1 Sardegna 1.128,3 341,1 173,6-69,8-5,2 Italia , , ,0-65,8 3,4 Elaborazione Ance su dati Banca d'italia Var.% 2013/2007 Var.% I sem. / I sem

18 Regione FLUSSO DI NUOVI FINANZIAMENTI PER INVESTIMENTI IN EDILIZIA RESIDENZIALE I sem Piemonte 1.406,1 667,3 400,8-52,5 3,1 Valle D'Aosta 60,1 24,2 10,6-59,7 3,7 Liguria 413,4 201,5 89,8-51,2-5,5 Lombardia 8.596, , ,0-60,1-12,0 Trentino A.A. 626,7 431,5 197,1-31,2-9,1 Veneto 2.756,1 813,7 354,4-70,5-11,2 Friuli V.G. 478,2 182,5 82,8-61,8-9,2 Emilia Romagna 2.792,4 677,5 298,2-75,7-10,0 Marche 1.584,7 305,4 131,2-80,7-21,1 Toscana 2.388,6 619,9 248,5-74,0-32,2 Umbria 574,5 121,7 56,3-78,8-11,1 Lazio 3.860, ,1 983,3-47,1-20,3 Campania 917,2 285,5 140,5-68,9-16,7 Abruzzo 950,5 279,9 102,6-70,6-26,2 Molise 115,1 28,0 13,0-75,7-29,2 Puglia 1.327,0 462,8 198,6-65,1-18,0 Basilicata 97,9 37,9 9,4-61,3-50,7 Calabria 508,7 82,0 45,8-83,9 2,2 Sicilia 1.174,4 379,8 168,3-67,7-17,5 Sardegna 797,3 182,7 104,4-77,1 20,0 Italia , , ,4-64,1-14,2 Elaborazione Ance su dati Banca d'italia Var.% 2013/2007 Var.% I sem. / I sem

19 Regione FLUSSO DI NUOVI FINANZIAMENTI PER INVESTIMENTI IN EDILIZIA NON RESIDENZIALE I sem Piemonte 1.247,3 283,0 132,5-77,3-7,0 Valle D'Aosta 38,5 18,5 6,6-51,9-16,0 Liguria 360,6 63,6 55,8-82,4 92,0 Lombardia 5.273, ,6 684,9-70,8-17,1 Trentino A.A. 650,2 207,7 133,2-68,1 9,6 Veneto 2.230,9 491,8 259,1-78,0 4,0 Friuli V.G. 326,7 86,6 38,1-73,5-2,8 Emilia Romagna 2.274,1 550,6 242,1-75,8-1,1 Marche 528,6 159,4 45,8-69,8-47,7 Toscana 2.073,7 532,5 208,6-74,3-24,2 Umbria 319,3 112,9 34,5-64,6-46,8 Lazio 2.436,6 597,8 182,0-75,5-41,3 Campania 1.169,1 296,4 110,3-74,7-23,1 Abruzzo 307,8 72,2 52,7-76,6 51,9 Molise 55,7 15,9 4,0-71,4-42,6 Puglia 619,6 224,8 102,6-63,7 1,6 Basilicata 92,8 24,3 10,9-73,8-32,2 Calabria 217,6 61,4 19,0-71,8-40,8 Sicilia 414,7 165,9 64,0-60,0-22,0 Sardegna 453,8 64,2 35,2-85,8-7,1 Italia , , ,0-73,3-15,0 Elaborazione Ance su dati Banca d'italia Var.% 2013/2007 Var.% I sem. / I sem

20 BANDI DI GARA BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI PUBBLICATI - Totale Regioni 2013 Primi 9 mesi var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente Primi 9 mesi Piemonte ,9-15,2-7,8 22,4 18,9 3,8 Valle D'Aosta ,4-25,0-17,6-8,1 15,1-26,5 Lombardia ,2-36,1-0,6 14,1 22,0-34,2 Trentino Alto Adige ,0-36,2-15,1 119,3 0,0-13,4 Veneto ,9 90,7 0,6-64,2 17,4-28,9 Friuli Venezia Giulia ,6-23,5 12,6 21,9 2,0-29,5 Liguria ,0-11,6-4,1-8,7 10,2 50,3 Emilia - Romagna ,5-21,8-16,4-26,5 12,4-10,9 Toscana ,3-11,4-0,8-0,3-4,3 39,1 Umbria ,1-25,9-10,6-8,4 0,7-7,5 Marche ,8-48,0 42,5 44,0 3,5 11,3 Lazio ,4-75,6 23,8 6,2-5,1-20,4 Abruzzo ,6-52,1 30,0 126,3-11,8-35,7 Molise ,3-59,2 12,5 88,5 48,4 76,8 Campania ,5 19,0-3,1-16,0 99,3 97,0 Puglia ,1 0,9 15,7-13,9 24,1 58,9 Basilicata ,6-57,8-10,1 57,8-0,9 59,2 Calabria ,4-40,7-9,7 39,0 78,8 54,0 Sicilia ,0-39,0-4,8 31,4 32,4-7,6 Sardegna ,5 46,4-20,1-45,2-3,0-4,5 Non Ripartibili ,7-65,4 33,6-64,9-15,3 36,7 Totale Italia ,0-29,6-2,0-8,7 27,6 8,9 Il dl 70/2011, convertito in legge il 12 luglio 2011 (n.106), ha elevato da a 1 milione di la soglia di importo entro la quale è consentito affidare appalti mediante procedura negoziata (senza pubblicazione del bando). Elaborazione Ance su dati Infoplus 18

21 BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI PUBBLICATI - Fino a 50 Regioni 2013 Primi 9 mesi var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente Primi 9 mesi Piemonte ,9-11,4-7,9-13,7 18,8 13,3 Valle D'Aosta ,4-25,0-17,6-8,1 15,1-26,5 Lombardia ,7-22,6-0,8 7,3 22,8-7,1 Trentino Alto Adige ,3 6,2-17,6-21,1 0,8 8,3 Veneto ,7 14,9 0,6-7,9 17,8-4,9 Friuli Venezia Giulia ,7-9,1 12,6 29,6 2,4-14,7 Liguria ,0-11,6-4,1-8,7 9,6-2,8 Emilia - Romagna ,5-1,0-16,4-30,6 12,4-16,6 Toscana ,5 4,4-0,9-6,3-4,1-0,5 Umbria ,1-25,9-10,6-8,4 0,7-7,5 Marche ,6-38,8 41,4-13,7 4,1 60,9 Lazio ,2-42,4 23,9 36,4-4,9-14,5 Abruzzo ,6-52,1 30,0 126,3-12,3-49,4 Molise ,6-10,4 12,5 88,5 48,4 76,8 Campania ,5-12,1-3,1 27,1 98,7 100,5 Puglia ,3-9,6 16,0 5,6 23,7 27,9 Basilicata ,9-35,6-10,6-4,1-0,9 59,2 Calabria ,9 41,9-9,8 7,1 79,1 59,7 Sicilia ,0-19,0-5,0-10,4 32,3 3,8 Sardegna ,2-1,0-19,7-22,2-2,8 42,4 Non Ripartibili ,7-34,2 38,8 20,4-15,3 36,7 Totale Italia ,9-14,2-2,1 2,2 27,7 14,9 Il dl 70/2011, convertito in legge il 12 luglio 2011 (n.106), ha elevato da a 1 milione di la soglia di importo entro la quale è consentito affidare appalti mediante procedura negoziata (senza pubblicazione del bando). Elaborazione Ance su dati Infoplus 19

22 BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI PUBBLICATI - Oltre i 50 Regioni 2013 Primi 9 mesi var.% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente Primi 9 mesi Piemonte ,0-45,6 100,0 488,9 50,0-9,0 Valle D'Aosta Lombardia ,3-54,8 60,0 30,3-57,1-78,1 Trentino Alto Adige ,0-100,0 n.s. n.s. -100,0-100,0 Veneto ,0 157,7 0,0-86,4-50,0-79,5 Friuli Venezia Giulia ,0-53,8 0,0-10,1-100,0-100,0 Liguria n.s. n.s. Emilia - Romagna ,0-81,4 0,0 36,1 0,0 23,8 Toscana ,0-56,3 100,0 40,4-50,0 190,6 Umbria Marche ,0-100,0 n.s. n.s. -100,0-100,0 Lazio ,0-89,1 0,0-58,7-50,0-52,8 Abruzzo n.s. n.s. Molise ,0-100, Campania ,0 101,0-50,0-65,5 600,0 85,8 Puglia ,0 107,3-100,0-100,0 n.s. n.s. Basilicata ,0-100,0 n.s. n.s. - - Calabria ,0-100,0 n.s. n.s. 0,0 43,4 Sicilia ,7-88,7 300,0 779,1 100,0-26,3 Sardegna ,0 178,2-75,0-68,0-100,0-100,0 Non Ripartibili ,0-71,0-100,0-100,0 - - Totale Italia ,1-48,5 12,9-30,9 12,0-9,4 Il dl 70/2011, convertito in legge il 12 luglio 2011 (n.106), ha elevato da a 1 milione di la soglia di importo entro la quale è consentito affidare appalti mediante procedura negoziata (senza pubblicazione del bando). Elaborazione Ance su dati Infoplus 20

23 POPOLAZIONE E FAMIGLIE POPOLAZIONE E FAMIGLIE RESIDENTI Valori assoluti Regioni Popolazione residente Famiglie residenti Popolazione residente var% 2011/2001 var. assoluta 2011/2001 Famiglie residenti var% 2011/2001 var. assoluta 2011/2001 Piemonte , , Valle D'Aosta , , Lombardia , , Trentino Alto Adige , , Veneto , , Friuli Venezia Giulia , , Liguria* , , Emilia-Romagna , , Toscana , , Umbria , , Marche , , Lazio , , Abruzzo , , Molise* , , Campania , , Puglia , , Basilicata* , , Calabria* , , Sicilia , , Sardegna , , Totale Italia , , * la crescita delle famiglie residenti nella regione, in presenza di un saldo negativo di popolazione, è principalmente dovuta all'aumento di nuclei unipersonali. Elaborazione Ance su dati Istat, Censimenti Popolazione e Abitazioni 2001,

24 PENDOLARISMO POPOLAZIONE RESIDENTE CHE SI SPOSTA GIORNALMENTE PER MOTIVI DI LAVORO O STUDIO Indidenza % sul totale popolazione residente Piemonte ,5 50,2 Valle d'aosta ,3 52,7 Lombardia ,9 54,1 Trentino-Alto Adige ,6 56,5 Veneto ,0 53,6 Friuli-Venezia Giulia ,6 50,7 Liguria ,2 46,8 Emilia-Romagna ,1 53,1 Toscana ,3 50,3 Umbria ,3 49,1 Marche ,3 50,1 Lazio ,2 49,6 Abruzzo ,9 46,0 Molise ,8 42,7 Campania ,0 42,2 Puglia ,5 42,8 Basilicata ,3 42,6 Calabria ,3 41,5 Sicilia ,6 41,3 Sardegna ,1 43,4 Italia ,0 48,6 Elaborazione Ance su dati Istat, Censimenti Popolazione e Abitazioni 2001,

LE COSTRUZIONI IN BREVE: EMILIA-ROMAGNA

LE COSTRUZIONI IN BREVE: EMILIA-ROMAGNA LE COSTRUZIONI IN BREVE: EMILIA-ROMAGNA n. 1/2014 A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario SCHEDA EMILIA-ROMAGNA... 3 TAVOLE REGIONALI... 7 Pil... 9 Valore aggiunto... 10 Occupazione...

Dettagli

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA Ottobre A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario SCHEDA CAMPANIA... 3 TAVOLE REGIONALI E PROVINCIALI... 9 Occupazione... 11 Imprese... 15 Permessi

Dettagli

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA Maggio 2017 A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario SCHEDA CAMPANIA... 3 TAVOLE REGIONALI E PROVINCIALI... 7 Occupazione... 9 Imprese... 13 Permessi

Dettagli

Dossier I dati regionali. Dossier Casa I dati regionali. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

Dossier I dati regionali. Dossier Casa I dati regionali. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier I dati regionali A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier Casa I dati regionali A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario... 3 Mercato immobiliare residenziale...

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni Tabella 1 - Persone (valori assoluti in migliaia e Intervalli di Confidenza al 95%) che nei tre mesi precedenti l intervista hanno subito incidenti in ambiente domestico e tassi di incidenti domestici

Dettagli

Osservatorio congiunturale GEI: Il settore delle costruzioni

Osservatorio congiunturale GEI: Il settore delle costruzioni Osservatorio congiunturale GEI: Il settore delle costruzioni Giovanna Altieri ANCE-Direzione Affari Economici e Centro Studi 17 marzo 2016 Economia italiana fuori dalla recessione PIL - Valori concatenati

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 NORD-ORIENTALE NORD-OCCIDENTALE ITALIA MEZZOGIORNO ITALIA CENTRALE -0,5 0,0 0,5 1,0 1,5

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H02 102 4.663 6.145 159.302,40 51.697,76 Basilicata H03 102 9.222 12.473 252.025,98 136.892,31 Basilicata H04 102 3.373 3.373 230.650,00

Dettagli

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN LIEVE AUMENTO A SETTEMBRE 2016 MA I PRIMI NOVE MESI RESTANO NEGATIVI

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN LIEVE AUMENTO A SETTEMBRE 2016 MA I PRIMI NOVE MESI RESTANO NEGATIVI Direzione Affari Economici e Centro Studi BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN LIEVE AUMENTO A SETTEMBRE 216 MA I PRIMI NOVE MESI RESTANO NEGATIVI Nel mese di settembre 216, secondo il monitoraggio Ance-Infoplus

Dettagli

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti Prof. G. d Antonio Comuni e popolazione residente secondo il grado di depurazione delle acque reflue convogliate nella rete fognaria per regione - Anno 2005 (valori assoluti) REGIONI Depurazione completa

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA 5 Maggio 2015 INDICE SINTESI... 3 ABITAZIONI... 4 ABITAZIONI OCCUPATE DA PERSONE RESIDENTI... 6 POPOLAZIONE E FAMIGLIE... 9 ABITAZIONI

Dettagli

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA AZIENDE RILEVATARIE PER CLASSIFICAZIONE C-Montana Aziende 6.000 B-Svantaggiata A-Non svantaggiata 5.000 4.000 3.000 524 450 499 336 597 305 803 394 629 358 532 413 572 454 609 441 697 592 818 609 627 481

Dettagli

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire)

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire) Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni -1999 - (valori nominali in migliaia di lire) 35... 3... 25... 2... 15... à montane 1... 5... 1998 1999 Grafico 2 - Enti locali Contributi erariali

Dettagli

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE Direzione Affari Economici e Centro Studi BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE Dopo la crescita registrata nel biennio 2014-2015, nei

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione H02 102 3.244 4.234 prestazioni 106.541,38 39.721,59 Basilicata H03 102 6.820 9.139 183.359,67 103.341,43 Basilicata H04 102 2.243 2.243 150.815,00

Dettagli

Crediti in sofferenza e aste immobiliari

Crediti in sofferenza e aste immobiliari Crediti in sofferenza e aste immobiliari Italia, Aprile 2015 SOFFERENZE BANCARIE E ASTE IMMOBILIARI Settembre www.osservatorioimmobiliaredigitale.it Copyright - Tutti i diritti sono riservati Sommario

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

CARATTERISTICHE ED EVOLUZIONE DELLA POPOLAZIONE

CARATTERISTICHE ED EVOLUZIONE DELLA POPOLAZIONE CARATTERISTICHE ED EVOLUZIONE DELLA POPOLAZIONE Luca Romano Direttore di Local Area Network Martedi 8 Aprile 2014 Auditorium del Lavoro ROMA L INVECCHIAMENTO DEMOGRAFICO 1/6 65 ANNI E PIU' TOTALE ANDAMENTO

Dettagli

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI: NEGATIVI I PRIMI UNDICI MESI DEL 2016

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI: NEGATIVI I PRIMI UNDICI MESI DEL 2016 Direzione Affari Economici e Centro Studi BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI: NEGATIVI I PRIMI UNDICI MESI DEL 2016 Il mercato dei lavori pubblici in Italia, nel corso del 2016, è stato caratterizzato da

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * *

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * * IL SETTORE TERMALE Caratteristiche strutturali e performance * * * Federterme Rimini, 12 maggio 2011 Numero delle imprese termali per aree geografiche al 31/12/2010 378 Imprese 259 Società di capitali

Dettagli

In base alle ultime stime del sistema informativo CRESME sul mercato delle costruzioni, nel il valore della produzione del settore delle costruzioni

In base alle ultime stime del sistema informativo CRESME sul mercato delle costruzioni, nel il valore della produzione del settore delle costruzioni In base alle ultime stime del sistema informativo CRESME sul mercato delle costruzioni, nel il valore della produzione del settore delle costruzioni in Campania ammonta a miliardi di e ro, di cui relativ

Dettagli

Il divario Nord-Sud. di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009

Il divario Nord-Sud. di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009 Il divario Nord-Sud di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009 IL DIVARIO DI REDDITO Fonte: Daniele V, Malanima,P. 2007 Fonte: Daniele V, Malanima,P. 2007 PIL pro capite nelle

Dettagli

Regione FVG - arrivi e presenze - italiani e stranieri dettaglio trimestrale anno 2011 (conf. 2010)

Regione FVG - arrivi e presenze - italiani e stranieri dettaglio trimestrale anno 2011 (conf. 2010) Regione FVG - arrivi e presenze - italiani e stranieri dettaglio trimestrale anno 2011 (conf. 2010) TAV. 1 ARRIVI PRESENZE I T rim e stre II T rim e stre III T rim e stre IV T rim e stre TOTALE 2011 2010

Dettagli

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica 1 Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica ripartizione geografica votanti partec. voti validi CGIL CISL UIL ALTRE LISTE AGENZIE FISCALI Nord Ovest 85 12.904 11.248 87,17 10.922

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN ABRUZZO

IL MERCATO DEL LAVORO IN ABRUZZO Servizio Politiche del Lavoro e della Formazione IL MERCATO DEL LAVORO IN ABRUZZO DAL 1993 AL 213 19 giugno 213 ABRUZZO: I PRINCIPALI INDICATORI DEL MERCATO DEL LAVORO ANDAMENTO DAL 1993 AL 212 2 ABRUZZO:

Dettagli

Il Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse. Nona Relazione Semestrale

Il Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse. Nona Relazione Semestrale Il Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse Nona Relazione Semestrale Persone italiane e straniere scomparse in Italia e all estero e ancora da ricercare ITALIANI FASCE DI ETA' SCOMPARSI

Dettagli

VII Rapporto sul settore delle costruzioni in Sardegna

VII Rapporto sul settore delle costruzioni in Sardegna VII Rapporto sul settore delle costruzioni in Sardegna ANCE SARDEGNA ANCE - Direzione Affari Economici e Centro Studi 17 febbraio 2015 L economia italiana verso la ripresa 3,0 PIL Var.% rispetto allo stesso

Dettagli

Per Regione e posizione giuridica

Per Regione e posizione giuridica Elaborazione del Centro Studi di Ristretti Orizzonti su dati del Ministero della Giustizia - Dap Per nazionalità e posizione giuridica Imputati Condannati Internati Da impostare Totale Itaniani 17.481

Dettagli

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE 1 Condannati definitivi Per di e per Durata della Pena Residua Situazione al 13/05/2010 Fino a 1 anno Da 1 a 2 Durata della pena residua Da 2 a 3 Da 3 a 5 Da 5 a 10 Da 10 a 20 Da 20 in poi Ergastolo Totale

Dettagli

I bilanci delle regioni in sintesi 2010

I bilanci delle regioni in sintesi 2010 COPAFF 19 settembre 2011 I bilanci delle regioni in sintesi 2010 Estrazione dai dati dei bilanci regionali relativi all esercizio 2010, trasmessi alla Copaff dalla Conferenza delle Regioni e delle Province

Dettagli

Boschi alti Impianti di arboricoltura da legno Aree temporanemente prive di soprassuolo. Totale Impianti di arboricoltura da legno

Boschi alti Impianti di arboricoltura da legno Aree temporanemente prive di soprassuolo. Totale Impianti di arboricoltura da legno Tabella 5.39 - Estensione delle categorie inventariali del Bosco, ripartite per appartenenza a parchi naturali Boschi alti Impianti di arboricoltura da legno Aree temporanemente prive di soprassuolo Totale

Dettagli

Bologna, Quartiere fieristico, Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza.

Bologna, Quartiere fieristico, Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza. Bologna, Quartiere fieristico, 21-24 Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza. > 1) Documentazione (sito esterno) >>> Exposanità, 29 aprile 2014, > Comunicati stampa 1 / 33 In

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO. Report statistico al 1 giugno 2010

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO. Report statistico al 1 giugno 2010 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO Report statistico al 1 giugno 21 Dati forniti dall INPS Dati relativi al mese di maggio 21 Voucher venduti nel mese di maggio 21 per provincia e settore Provincia

Dettagli

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013)

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013) Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Redditi Irpef e nel 2014 (anno d imposta 2013) SINTESI Redditi Irpef e nel 2014 La seguente presentazione offre una

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 204: aggiornamento al 30/04/204 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering su base dati Inail DATI INAIL NAZIONALI

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/7/2017 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali anno scolastico 2012-2013 Abruzzo 5.195 5.124-71 Basilicata 2.898 2.815-83 Calabria 9.859 9.612-247 Campania 23.944 23.430-514 Emilia Romagna 12.801 12.826 25

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE (36%) L ANDAMENTO NEL 2008 E UN BILANCIO DI DIECI ANNI DI APPLICAZIONE

LE AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE (36%) L ANDAMENTO NEL 2008 E UN BILANCIO DI DIECI ANNI DI APPLICAZIONE Direzione Affari Economici e Centro Studi LE AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE (36%) L ANDAMENTO NEL 2008 E UN BILANCIO DI DIECI ANNI DI APPLICAZIONE Aprile 2009 L'andamento delle richieste

Dettagli

Per ulteriori informazioni:

Per ulteriori informazioni: Tab. 1 - Persone nate in paesi non-ue per tipologia di carica Dati al 31 marzo 2016 Carica Persone Amministratore 141.748 Socio* 54.934 Titolare 357.152 Altre cariche 14.915 568.749 * La carica di socio

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31//2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 201: aggiornamento al 30//201 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI NEL VENETO Consuntivo 2015, previsioni 2016 e prospettive per il futuro

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI NEL VENETO Consuntivo 2015, previsioni 2016 e prospettive per il futuro IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI NEL VENETO Consuntivo 2015, previsioni 2016 e prospettive per il futuro Federico Della Puppa Coordinatore Osservatorio Edilcassa Veneto 1 Le costruzioni nel Veneto - 2008-2015:

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016

DATI INAIL NAZIONALI Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016 CE.S.I.L. RE Centro Studi Infortuni sul lavoro Reggio Emilia, 2//2016 Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro a cura del Centro Studi Infortuni sul Lavoro di Conflavoro Pmi Reggio Emilia

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Quadro sociale - Campania e Italia 2011

Quadro sociale - Campania e Italia 2011 Quadro sociale - Campania e Italia 2011 Quadro generale TERRITORIO POPOLAZIONE * OCCUPATI * PORTAFOGLIO AZIENDE** Campania 5.819.299 1.567.239 239.245 Italia 60.328.235 22.967.244 3.343.815 *Fonte: ISTAT

Dettagli

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA N 4/2011 I trim. 2011 Direzione Affari Economici e Centro Studi IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA INDICE I MUTUI PER NUOVI INVESTIMENTI IN COSTRUZIONI --------------------------------------------------------

Dettagli

LA VERITÀ SUL RESIDUO FISCALE

LA VERITÀ SUL RESIDUO FISCALE LA VERITÀ SUL RESIDUO FISCALE Estratto dal dossier «Il residuo fiscale delle regioni italiane» A cura di Luciano Greco Professore Associato di Scienze delle Finanze presso l Università degli studi di Padova

Dettagli

Tasso di occupazione

Tasso di occupazione MERCATO DEL LAVORO 2016: Liguria in controtendenza rispetto alla media italiana in calo gli occupati, cresce il tasso di disoccupazione La Liguria è sempre stata una regione atipica e meno dinamica, rispetto

Dettagli

Disponibilità al 1/1/2012 per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA

Disponibilità al 1/1/2012 per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA Disponibilità al 1/1/2012 per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA Comparto Blu* Grigie** Totale Totale % ASL 930 18 720 19 650 32.2% AUTORITÀ TERRITORIALI E PORTUALI 42 119 161

Dettagli

Occupazione in Toscana e in Italia nel periodo luglio-settembre 2016

Occupazione in Toscana e in Italia nel periodo luglio-settembre 2016 Statistiche flash Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Occupazione in Toscana e in Italia nel periodo luglio-settembre 2016 7 Dicembre 2016 Gli ultimi

Dettagli

Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione.

Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione. Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione. Stima debiti commerciali della Pubblica Amministrazione Mld Componente fisiologica* Componente non fisiologica (pagamenti in ritardo) 70 52

Dettagli

Figura 1 - Territorio con copertura artificiale -Anno 2009 (incidenza percentuale sulla superficie totale)

Figura 1 - Territorio con copertura artificiale -Anno 2009 (incidenza percentuale sulla superficie totale) Allegato statistico Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Enrico Giovannini Commissione XIII Territorio, Ambiente e Beni ambientali del Senato della Repubblica Roma, 18 gennaio

Dettagli

Area di gara 1 (Lombardia-Bolzano-Trento) Base d'asta Tornata febbraio 2008 Tornata febbraio 2008 Tornata febbraio 2008

Area di gara 1 (Lombardia-Bolzano-Trento) Base d'asta Tornata febbraio 2008 Tornata febbraio 2008 Tornata febbraio 2008 Area di gara 1 (Lombardia-Bolzano-Trento) Lombardia Prov. Aut. Bolzano Prov. Aut. Trento 3.295.000 9.040.000 9.040.000 9.040.000 3.295.000 8.280.000 8.280.000 8.680.000 2.990.000 5.670.000 8.010.000 8.010.000

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO ANNO - NUMERO 1 AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER

Dettagli

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Rilevazioni integrative a.s

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Rilevazioni integrative a.s Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione

Dettagli

Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010

Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010 Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010 1. Il divario di reddito 2. Produttività e occupazione 3. Le determinanti 4. Le politiche 1.

Dettagli

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Roberto Strocco Coordinatore Area Studi e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte Lo scenario internazionale

Dettagli

Infermieri sempre più anziani e carenti soprattutto (ma non solo) sul territorio

Infermieri sempre più anziani e carenti soprattutto (ma non solo) sul territorio Scheda n 3 Infermieri sempre più anziani e carenti soprattutto (ma non solo) sul territorio Mancano all appello almeno 50mila infermieri per poter erogare un servizio in linea con i bisogni dei cittadini.

Dettagli

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N. 161/NP 2 NOVEMBRE 2017 PREZZI BENZINA E GASOLIO PRATICATI NELLE REGIONI E NELLE PROVINCE AUTONOME BOLZANO E TRENTO MEDIA MESE OTTOBRE 2017 a cura della Segreteria Nazionale

Dettagli

LE ENTRATE PUBBLICHE NELLA REGIONE UMBRIA

LE ENTRATE PUBBLICHE NELLA REGIONE UMBRIA LE ENTRATE PUBBLICHE NELLA REGIONE UMBRIA SIMONA AZZARELLI Nucleo CPT Regione Umbria 3 ottobre 2008 - Relais Borgo Brufa - Brufa di Torgiano (PG) LE ENTRATE TOTALI DEL SETTORE PUBBLICO ALLARGATO Basilicata

Dettagli

I servizi di ricerca, selezione e fornitura di personale nell 8 Censimento 2001 dell industria e dei servizi.

I servizi di ricerca, selezione e fornitura di personale nell 8 Censimento 2001 dell industria e dei servizi. I servizi di ricerca, selezione e fornitura di personale nell 8 Censimento 2001 dell industria e dei servizi. L ISTAT ha pubblicato in queste settimane il volume Italia relativo all 8 Censimento dell industria

Dettagli

2 RAPPORTO 2014 UIL (Febbìraio 2014) LA CASSA INTEGRAZIONE PER REGIONI E PROVINCE AUTONOME

2 RAPPORTO 2014 UIL (Febbìraio 2014) LA CASSA INTEGRAZIONE PER REGIONI E PROVINCE AUTONOME Servizio Politiche del Lavoro e della Formazione 2 RAPPORTO UIL (Febbìraio ) LA CASSA INTEGRAZIONE PER REGIONI E PROVINCE AUTONOME Elaborazione UIL su fonte INPS ORE AUTORIZZATE FEBBRAIO dati per regioni

Dettagli

INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE

INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE DISAGIO ECONOMICO: LE REGIONI PIU COLPITE Chi ha il punteggio più alto è stato meno colpito. Dato medio ITALIA = 100 DISAGIO ECONOMICO POSIZIONE REGIONI (punteggio

Dettagli

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi PAGAMENTO DEI DEBITI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Il decreto di allentamento del Patto di stabilità interno per 200 milioni di euro (attuazione dello Sblocca Italia) A cura della Direzione Affari Economici

Dettagli

L economia del Lazio nel 2009

L economia del Lazio nel 2009 L economia del Lazio nel 2009 Evidenza dai conti regionali Istat pubblicati il 28 settembre 2010 Servizio Analisi e Finanza Sviluppo Lazio L economia del Lazio nel 2009 1. Premessa Il 28 settembre, l Istat

Dettagli

Nel Mez zo g i o r n o

Nel Mez zo g i o r n o OCCUPAZIONE: LE CIFRE DEL DISAGIO Nel Mez zo g i o r n o le pro s p e t t i ve occupazionali - secondo lo Sv i m ez - restano scarse soprattutto per i giovani che re g i s t r a vano a gennaio un tasso

Dettagli

Ruolo economico del settore farmaceutico e della spesa farmaceutica

Ruolo economico del settore farmaceutico e della spesa farmaceutica centro stam Ruolo economico del settore farmaceutico e della spesa farmaceutica REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze,

Dettagli

In occasione. di lavoro Senza mezzo. di trasporto 32 In itinere. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. di trasporto 144. Con mezzo di.

In occasione. di lavoro Senza mezzo. di trasporto 32 In itinere. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. di trasporto 144. Con mezzo di. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/08/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 7: aggiornamento al 8//7 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

ANCEBOLOGNA LA RAPPRESENTAZIONE DELLA CRISI DEL SETTORE EDILE A BOLOGNA STRATEGIE ANTI CRISI

ANCEBOLOGNA LA RAPPRESENTAZIONE DELLA CRISI DEL SETTORE EDILE A BOLOGNA STRATEGIE ANTI CRISI ANCEBOLOGNA Collegio Costruttori Edili LA RAPPRESENTAZIONE DELLA CRISI DEL SETTORE EDILE A BOLOGNA STRATEGIE ANTI CRISI LA VERA CAUSA PER CUI IL SETTORE EDILE STA SOFFRENDO STA NEL FATTO CHE IL PRODOTTO

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER LE ELEZIONI DEGLI ORGANI COLLEGIALI

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione VIGILANZA CONTRATTI PUBBLICI Direzione Generale Osservatorio dei contratti pubblici Analisi e studio dei mercati Ufficio elaborazioni, studi, analisi e determinazione

Dettagli

DISOCCUPAZIONE, ASPI, MINIASPI E MOBILITÀ SINTESI FOCUS GENNAIO 2014

DISOCCUPAZIONE, ASPI, MINIASPI E MOBILITÀ SINTESI FOCUS GENNAIO 2014 SINTESI FOCUS GENNAIO 2014 CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI Nel mese di gennaio il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 81,4 milioni, in diminuzione del -10,4% rispetto

Dettagli

Stato dell arte dei Servizi Pubblici per l Impiego

Stato dell arte dei Servizi Pubblici per l Impiego Le politiche attive del lavoro e il Fondo Sociale Europeo Roma, 29 maggio 2014 - FORUM PA Stato dell arte dei Servizi Pubblici per l Impiego Maurizio Sorcioni Staff di Statistica Studi e Ricerche sul Mercato

Dettagli

6 RAPPORTO 2014 UIL (GIUGNO 2014) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE

6 RAPPORTO 2014 UIL (GIUGNO 2014) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE Servizio Politiche del Lavoro e della Formazione 6 RAPPORTO 2014 UIL (GIUGNO 2014) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE ORE AUTORIZZATE GIUGNO 2014 dati per regioni e province autonome

Dettagli

Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo.

Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo. Cod. ISTAT INT 00004 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Giustizia Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo. Titolare: Dipartimento per le

Dettagli

PUBBLICAZIONE TRIMESTRALE. Sezione Servizi - Grafici e Tabelle. Procedure di affidamento perfezionate di importo superiore o uguale a 40.

PUBBLICAZIONE TRIMESTRALE. Sezione Servizi - Grafici e Tabelle. Procedure di affidamento perfezionate di importo superiore o uguale a 40. Direzione Generale Osservatorio dei Contratti Pubblici - Analisi e studio dei mercati Ufficio elaborazioni, studi, analisi e determinazione dei costi standardizzati PUBBLICAZIONE TRIMESTRALE Sezione Servizi

Dettagli

CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015

CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015 Direzione Affari Economici e Centro Studi CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015 Nei primi otto mesi dell anno sono stati pubblicati circa 1.300 bandi in

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE GEOLOGI Centro Studi NOTA STAMPA

CONSIGLIO NAZIONALE GEOLOGI Centro Studi NOTA STAMPA CONSIGLIO NAZIONALE GEOLOGI Centro Studi NOTA STAMPA FRANE E ALLUVIONI: SEI MILIONI DI PERSONE A RISCHIO Emilia Romagna, Campania e Lombardia tra le regioni più esposte ausa del consapevolezza nella società

Dettagli

I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006)

I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006) I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006) Regioni Ristoranti (U.L.) Bar (U.L.) Piemonte 7.544 12.708 Valle d'aosta 589 646 Lombardia 13.165 27.552 Trentino 2.635

Dettagli

Dati preliminari 2015 analisi dei primi nove mesi. Giancarlo Maria Liumbruno Direttore Centro Nazionale Sangue Istituto Superiore di Sanità, Roma

Dati preliminari 2015 analisi dei primi nove mesi. Giancarlo Maria Liumbruno Direttore Centro Nazionale Sangue Istituto Superiore di Sanità, Roma Dati preliminari 2015 analisi dei primi nove mesi Giancarlo Maria Liumbruno Direttore Centro Nazionale Sangue Istituto Superiore di Sanità, Roma Globuli rossi prodotti Globuli rossi consumati Globuli rossi

Dettagli

Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere. Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche

Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere. Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Casale Monferrato, 8 giugno 2016 1 Premessa 2 I nuovi protagonisti della crescita 3 Focus

Dettagli

La Rete Ferroviaria FS oggi

La Rete Ferroviaria FS oggi LOMBARDIA Estensione complessiva linee: 1569 km Binario semplice: 57% Binario doppio: 42% Not defined: 1% BEM 16% BCA 46% ALT 4% BA/BAB 34% DC 36% DL 28% CTC 36% Elettrica: 82% Diesel: 18% PIEMONTE Estensione

Dettagli

PUBBLICAZIONE TRIMESTRALE. Sezione Forniture - Grafici e Tabelle. Procedure di affidamento perfezionate di importo superiore o uguale a 40.

PUBBLICAZIONE TRIMESTRALE. Sezione Forniture - Grafici e Tabelle. Procedure di affidamento perfezionate di importo superiore o uguale a 40. Direzione Generale Osservatorio dei Contratti Pubblici - Analisi e studio dei mercati Ufficio elaborazioni, studi, analisi e determinazione dei costi standardizzati PUBBLICAZIONE TRIMESTRALE Sezione Forniture

Dettagli

ABRUZZO ITALIA

ABRUZZO ITALIA DATI STATISTICI 1 POPOLAZIONE RESIDENTE (dati ISTAT 2015) Popolazione 0-14 anni 15-29 anni 30-64 anni > 65 anni ABRUZZO: 1.331.574 ab. 170.929 203.652 655.902 301.091 L Aquila: 304.884 ab. 37.056 46.694

Dettagli

I principali risultati

I principali risultati FINANZA LOCALE: ENTRATE E SPESE DEI BILANCI CONSUNTIVI (COMUNI, PROVINCE E REGIONI). ANNO 2014 1 I principali risultati 1 Comuni Nel prospetto 1 sono riportati i principali risultati finanziari di competenza

Dettagli

Analisi debiti commerciali della Pubblica Amministrazione. 25 ottobre 2017

Analisi debiti commerciali della Pubblica Amministrazione. 25 ottobre 2017 Analisi debiti commerciali della Pubblica Amministrazione 25 ottobre 2017 2 Sommario Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione Andamento debito commerciale della sanità pubblica Il monitoraggio

Dettagli

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente)

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente) Le esportazioni delle regioni italiane estre 3 13/6/3 CONGIUNTURA TERRITORIALE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE I Trimestre 3 Giugno 3 La dinamica delle esportazioni in valore nel estre 3 registra un

Dettagli

Il SINAB è un progetto di: L AGRICOLTURA BIOLOGICA AL 31/12/2009 Tabella 1 Numero operatori per tipologia e regione TOTALE. Var.

Il SINAB è un progetto di: L AGRICOLTURA BIOLOGICA AL 31/12/2009 Tabella 1 Numero operatori per tipologia e regione TOTALE. Var. Il SINAB è un progetto di: Tabella 1 Numero operatori per tipologia e regione produttori esclusivi preparatori esclusivi importatori esclusivi produttori / preparatori produttori / preparatori / importatori

Dettagli

Pensioni ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE. DIREZIONE Regionale PENSIONI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE. Presentazione...

Pensioni ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE. DIREZIONE Regionale PENSIONI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE. Presentazione... ISTITUTO DELLA PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE Regionale PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Pensioni PENSIONI Presentazione...2 Totale categorie...3 Vecchiaia...4 Invalidità...5 Superstiti...6 Presentazione

Dettagli

Iniziativa di sospensione delle rate dei mutui alle famiglie. Roma, 8 giugno 2011

Iniziativa di sospensione delle rate dei mutui alle famiglie. Roma, 8 giugno 2011 Iniziativa di sospensione delle rate dei mutui alle famiglie Roma, 8 giugno 2011 Agenda 1. Campione esaminato 2. Classificazione delle domande 3. Analisi territoriale 2 Classificazione delle banche Enti

Dettagli

Bilanci regionali di energia elettrica nel 2015

Bilanci regionali di energia elettrica nel 2015 Bilanci regionali di energia elettrica nel 2015 Dossier degli Amici della Terra Luglio 2017 a cura di Sandro Renzi Elaborazione su dati TERNA. 1 Sommario Glossario... 3 Introduzione... 4 Italia... 5 Piemonte...

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/1/2017 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/1/2017 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 7: aggiornamento al 3//7 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

L Identikit dell immigrato cinese

L Identikit dell immigrato cinese Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Identikit dell immigrato cinese Profilo Demografico Occupazione Imprenditoria Aspetti economici Dicembre 2013 La popolazione cinese in Italia e le sue

Dettagli