CeTIF. Centro di ricerca su Tecnologie, Innovazione e servizi Finanziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CeTIF. Centro di ricerca su Tecnologie, Innovazione e servizi Finanziari"

Transcript

1 CeTIF Centro di ricerca su Tecnologie, Innovazione e servizi Finanziari

2 Organi del Centro DIRETTORE PROF. FEDERICO RAJOLA SEGRETARIO PROF.SSA CHIARA FRIGERIO COMITATO DIRETTIVO PROF. FEDERICO RAJOLA, FACOLTÀ DI ECONOMIA PROF.SSA CHIARA FRIGERIO, FACOLTÀ DI ECONOMIA PROF. MARIO ANOLLI, FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE DOTT. MARIO GATTI, RAPPRESENTANTE AMMINISTRATIVO UNIVERSITÀ CATTOLICA COMITATO SCIENTIFICO PROF. ALBERT ANGEHRN, INSEAD (F) PROF. DIETER BARTMANN, UNIVERSITÀ DI REGENSBURG (D) PROF. ANDREA CARIGNANI, IULM, MILANO PROF. FRANCO FONTANA, LUISS, ROMA PROF. PAOLO GUBITTA, UNIVERSITÀ DI PADOVA PROF. LUIGI MANZOLINI, UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO PROF. MARCELLO MARTINEZ, II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PROF. FERDINANDO PENNAROLA, UNIVERSITÀ BOCCONI PROF. GIOVANNI PETRELLA, UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO PROF. ROBERT WINTER, UNIVERSITY OF ST. GALLEN (CH) COMITATO DI PROGRAMMA DOTT.SSA MARIA-LOUISE ARSCOTT, BANCA POPOLARE DI MILANO DOTT.SSA LUISA BAJETTA, ABI DOTT. SALVATORE BORGESE, ICBPI DOTT. MARCO CECCHELLA, GRUPPO DEUTSCHE BANK DOTT. PAOLO CEDERLE, UNICREDIT GROUP DOTT. ETTORE CORSI, CREDITO EMILIANO DOTT. ROBERTO FERRARI, CHEBANCA! DOTT. SILVIO FRATERNALI, INTESA SANPAOLO DOTT. PAOLO GARONNA, FEBAF DOTT. SERGIO GATTI, FEDERCASSE DOTT. ANDREA GIOCHETTA, CASSA DEPOSITI E PRESTITI DOTT. MILO GUSMEROLI, BANCA POPOLARE DI SONDRIO DOTT. ELIANO OMAR LODESANI, INTESA SANPAOLO DOTT. MASSIMO MAMINO, UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO ING. FABIO MOMOLA, VENETO BANCA DOTT. NORBERTO PATRIGNANI, POLITEIA MILANO DOTT. UMBERTO QUILICI, UNICREDIT GROUP DOTT.SSA ELISABETH RIZZOTTI, UBI BANCA DOTT. ENZO ROCCA, CREDITO VALTELLINESE ING. DARIO RUSSO, BANCA D'ITALIA DOTT. MASSIMO SCHIATTARELLA, V-TSERVICES DOTT. MARCO SIRACUSANO, INTESA SANPAOLO DOTT. CARLO TRESOLDI, SIA ING. RENZO VANETTI, TAS GROUP 2

3 Il CeTIF Il Centro di Ricerca su Tecnologie, Innovazione e Servizi Finanziari (CeTIF) dal 1990 realizza studi e promuove ricerche sulle dinamiche di cambiamento strategico e organizzativo nei settori finanziario, bancario e assicurativo, cui partecipano i circa professionisti che costituiscono il suo network. Ogni anno CeTIF attiva più di 15 Competence Centre e Osservatori di ricerca e organizza oltre 10 Workshop dedicati a banche e imprese di assicurazione, con l obiettivo di favorire tra i partecipanti lo scambio di esperienze su temi di cambiamento e sull adozione di pratiche innovative. Le attività si focalizzano principalmente sulle dinamiche di evoluzione strategica, sugli aggiornamenti normativi, sulle prassi organizzative e di processo e sugli effetti dell introduzione dell innovazione tecnologica. Tra i partner istituzionali di CeTIF figurano: Banca d Italia, IVASS, ABI, ANBP, ANIA, AIPB e CONSOB. Presso CeTIF è istituito il Centre for European Financial Regulations Studies (CE- FIRS), un osservatorio permanente sulla regolamentazione nel settore finanziario, bancario e assicurativo. CeTIF è, inoltre, socio fondatore di FIT, il network europeo dei centri di ricerca sulla finanza e l innovazione. Parallelamente alle attività di ricerca, CeTIF Academy, il programma di Alta Formazione universitaria del CeTIF, propone ogni anno oltre 35 corsi di Executive Education che hanno l obiettivo di trasferire a professionisti e manager operanti nel settore bancario, finanziario ed assicurativo, le conoscenze e le competenze sviluppate in oltre 20 anni di ricerca. 3

4 Competence Centre, Osservatori e Benchmark I Competence Centre e gli Osservatori sono strutture di ricerca temporanee o permanenti che coinvolgono direttamente gli Aderenti. Le attività di ricerca sui temi di innovazione strategica, organizzativa e tecnologica sono svolte in collaborazione con istituzioni accademiche, italiane e internazionali, con organizzazioni del mondo finanziario e partner ICT. L aggregazione di competenze, orientata a condividere esperienze e promuovere il confronto, avviene attraverso la creazione di gruppi di lavoro e tavoli di ricerca. CeTIF sviluppa inoltre analisi strutturate di dati quantitativi con l obiettivo di realizzare benchmark a livello aziendale e sistemico. I contenuti dei benchmark sono riferiti, tra gli altri, ai costi e alle performance operative e di business. Le iniziative di ricerca per l anno 2015 saranno orientate allo sviluppo di contenuti nelle seguenti macro aree di competenze (per il dettaglio vedere la matrice in quarta di copertina): Area Business Process: trend evolutivi, efficienza e innovazione nell ecosistema dei pagamenti; gestione e monitoraggio dei crediti commerciali; finanza a supporto delle start up; Area Finanza e Servizi di Investimento: adozione delle linee guida ESMA e MiFID 2; offerta fuori sede nei servizi di investimento; derivati e gestione del collaterale; innovazione nel mercato del Private Banking, evoluzione della consulenza finanziaria; Area Marketing, Commerciale e CRM: mobile, web e nuovi canali digitali; Social CRM; evoluzione delle strategie distributive; monitoraggio del cost to serve; dynamic and proximity marketing; Area Compliance & Legal: nuovi paradigmi della Vigilanza Europea; efficacia del sistema dei controlli interni; evoluzione del ruolo della Compliance; modelli di Governance; evoluzioni normative ed effetti sui processi organizzativi; Area Risk Management: Basilea III e gestione del rischio; rischio controparte; strategie di collateralizzazione del rischio; rischio informatico e rischio operativo; Data Quality in Basilea III; gestione delle frodi bancarie; Area Organizzazione, IT, Operation & HR: flessibilità ed efficienza delle operation; Big Data e Cloud; process performance management; digital process; nuovi paradigmi del Social Learning; performance e flessibilità delle risorse. 4

5 Innovation Centre Il CeTIF Innovation Centre è un laboratorio di ricerca permanente realizzato per dare spazio alle tecnologie innovative e alle loro applicazioni nel settore finanziario. La creazione dell Innovation Centre ha come missione il supporto alle organizzazioni aderenti al Centro nella definizione della propria Innovation Management Strategy. Nell ambito del laboratorio può essere analizzato uno specifico componente (o categoria di componenti) dell infrastruttura tecnologica o applicativa, una modalità di concepire l architettura del sistema informativo o una prassi organizzativa di processo, con particolare focus sui fattori abilitanti per il processo di innovazione. Le attività dell Innovation Centre danno origine a Technology Outlook che prevedono l inquadramento del tema in chiave accademica, l identificazione e descrizione dei driver di mercato e delle esigenze di business e infine la definizione dell impatto su strategie e modelli organizzativi. L analisi è presentata con il supporto delle banche e delle imprese di assicurazione aderenti a CeTIF e di partner provenienti dal settore dell ICT e dei Servizi, attraverso tavoli di lavoro e interviste semi-strutturate con gli owner tematici e i maggiori esperti relativamente agli argomenti di ricerca. I risultati sono illustrati nel corso di periodici incontri di diffusione a carattere seminariale (Technology Brief) aperti a tutti gli Aderenti a CeTIF. 5

6 Progetti Internazionali Dal 1995 CeTIF partecipa attivamente a progetti di ricerca internazionali finanziati dall Unione Europea che coinvolgono le principali istituzioni finanziarie e centri di ricerca che operano nel continente. Inoltre CeTIF è socio fondatore dell European Association of Research Centers for Finance and IT (FIT) a cui aderiscono i principali centri di ricerca delle più prestigiose università europee in tema di tecnologie in campo finanziario. Il FIT si propone di estendere a livello europeo gli studi e le ricerche condotti a livello nazionale, in particolare, le più recenti attività di ricerca sono state: DOLCETA-Online Consumer Education ( ); L4S - Learning for Security ( ); EGAIS - The Ethical governance of emerging technologies ( ); L2C - Learning to collaborate ( ). Un rilevante network accademico internazionale supporta i progetti del FIT: Athens Laboratory of Business Administration (Grecia), Bentley University (USA), Brisbane University (Australia), Computer Technology Institute (Grecia), Facultes Universitaires Notre Dame de la Paix Namur (Belgium), INSEAD (Francia), Institut Catholique des Arts et Métiers (France), Institut für Bankinformatik IBI - Universitaet Regensburg (Germania), Institut für Information Management - Universitaet St. Gallen, (Svizzera), Institute of Information Science Maribor (Slovenia), Middlesex University (Inghilterra), Österreichische Studiengesellschaft für Kybernetik (Austria), Swiss Centre for Innovations in Learning University of St. Gallen (Svizzera), The Open University (Gran Bretagna), The University of Strathclyde (Gran Bretagna), Universidad Catolica Del Norte (Cile), Universidad De Camaguey (Cuba), Universidad De Evora (Portogallo), Universidad De Sevilla (Spagna), Universidad Nacional Del Litoral (Santa Fè, Argentina), Universitaet der Bundeswehr Muenchen (Germania), Universitaet Frankfurt (Germania), University of Manchester (Inghilterra), University of Njimegen (Olanda), University of Amsterdam (Olanda), University of Surrey (Inghilterra). 6

7 Osservatorio Normativa - CEFIRS In seno a CeTIF è istituito il Centre for European Financial Regulations Studies (CEFIRS), un osservatorio permanente sulla regolamentazione nel settore finanziario, bancario e assicurativo. L osservatorio, nato da una collaborazione multidisciplinare tra le aree giuridica, organizzativa e finanziaria dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, si rivolge ai principali stakeholder come l industria, le autorità di vigilanza, studiosi e professionisti accomunati dall interesse verso l evoluzione del contesto normativo europeo. In questo scenario, l ambito di ricerca del CEFIRS comprende: la disciplina delle attività bancarie, finanziarie e assicurative considerate tanto nelle loro specificità, quanto nelle reciproche connessioni; l incidenza su tale disciplina di normative di altri settori per la parte di rilevanza (come, per esempio, tutela del consumatore, privacy, regole di diritto processuale e amministrativo). Il comitato scientifico e direttivo del CEFIRS è composto da docenti dell Università Cattolica di Milano di area giuridica e finanziaria-organizzativa: Antonella Sciarrone Alibrandi (Professore di Diritto dell'economia presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative), Andrea Perrone (Professore di Diritto commerciale presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative), Pierpaolo Marano (Professore di Diritto Commerciale e Diritto delle Assicurazioni presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative), Mario Anolli (Professore di Economia degli Intermediari Finanziari e Preside della Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative) e Federico Rajola (Professore di Organizzazione aziendale presso la Facoltà di Economia e Direttore del CeTIF). Tra le attività di formazione realizzate da CEFIRS nel 2014 ricordiamo: ruolo del compliance officer nelle banche e nelle assicurazioni; trasparenza delle operazioni bancarie; aggiornamento della normativa sull antiriciclaggio nelle Istituzioni Finanziarie; nuova direttiva comunitaria in materia di contratti di credito relativi a immobili residenziali; profili evolutivi dei contratti di assicurazione: danni, clausole vessatorie e pratiche commerciali scorrette; nuovo documento di consultazione della Banca d Italia sugli intermediari finanziari; nuova disciplina degli intermediari finanziari di cui al Titolo V del TUB. 7

8 Area Business Process LA VALUTAZIONE ECONOMICA E STRATEGICA DEL BUSINESS DEI PAGAMENTI (FEBBRAIO-DICEMBRE 2014) Partner dell Iniziativa: Accenture Principali Output: mappatura delle nuove determinanti del valore economico del business dei pagamenti, in particolare gli impatti sulla gestione e sull offerta degli strumenti di pagamento tradizionali; attività di analisi costante e di lungo periodo sugli effetti economici e strategici delle direttive SEPA e PSD; sistema di benchmark per l analisi delle proprie strategie e scelte operative in ambito sistema dei pagamenti; valutazione delle criticità sulle azioni e sulle priorità operative da implementare, anche nell ottica dei profondi cambiamenti normativi e tecnologici attualmente in atto. EIPE-MODELLI DI SERVIZIO E STRATEGIE D'INTEGRAZIONE MULTICANALE NELL'ECOSISTEMA DEI PAGAMENTI (NOVEMBRE 2013-NOVEMBRE 2014) Partner dell Iniziativa: Domec Solutions, IBM Italia, Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane, UniCredit Principali Output: assessment rivolto a un numero selezionato di soggetti appartenenti a Money Transfer, Poste, GDO, Telco, Energy & Petrol, Mobilità e Trasporti, Gambling e Pubblica Amministrazione, valutazione del ruolo di provider di servizi di pagamento, di servizi digitali, di sevizi e tecnologie IT e di servizi di consulenza che erogano servizi di pagamento in modalità innovativa all interno dell ecosistema; individuazione di opportunità per lo sviluppo di sperimentazioni, POC e prototipi. PARTECIPANTI Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Sondrio, Intesa Sanpaolo, Società Cattolica di Assicurazione, UniCredit, UniCredit Business Integrated Solutions. PARTECIPANTI Autostrade (Telepass), Carta Lis, ENEL, Eni, Eni adfin, Factorcoop, H3G, InfoCamere, Lottomatica Italia Servizi, Telecom Italia, Totalerg, Trenitalia, Vodafone, Western Union Payment Services Ireland LTD, WIND. Area Marketing, Commerciale e CRM L EVOLUZIONE DELLO SPORTELLO BANCARIO (MAGGIO-NOVEMBRE 2014) Partner dell Iniziativa: HP Italia Principali Output: analisi delle principali caratteristiche di un nuovo modello di servizio del canale fisico, valutazione dell efficacia del modello distributivo della rete fisica per l ottimizzazione del cost-to-serve basato sull integrazione multicanale e sulle potenzialità offerte da tecnologie innovative, mappatura dei nuovi modelli organizzativi e individuazione dei nuovi ruoli mediante la riconversione e la riqualificazione di figure professionali già esistenti. PROCESSI DI BANCASSURANCE (GENNAIO-APRILE 2014) Partner dell Iniziativa: Engineering - Ingegneria Informatica Principali Output: analisi delle logiche di progettazione e monitoraggio di uno strumento di check up del cliente per l assessment e il monitoraggio delle esigenze assicurative, mappatura delle innovazioni tecnologiche adottabili a supporto dei processi commerciali e dell offerta di servizi a valore aggiunto (es. integrazione fonti dati CRM, supporto alla mobilità, FEA. FD). PARTECIPANTI Banca Carige, Banca Mediolanum, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca popolare dell'emilia Romagna, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Sondrio, Banco di Desio e della Brianza, Banco Popolare, Credito Emiliano, Unipol Banca. PARTECIPANTI AIPB - Associazione Italiana Private Banking, Arca Assicurazioni, Banca popolare dell'emilia Romagna, ITAS Assicurazioni, Società Cattolica di Assicurazione, Unipol Banca, UnipolSai. RIsk Management INTRADAY LIQUIDITY & COLLATERAL MANAGEMENT (MARZO-MAGGIO 2014) Partner dell Iniziativa: TAS Group Principali Output: identificazione dei metodi più efficienti per una corretta gestione della liquidità infra-giornaliera, individuazione del contributo della nuova piattaforma tecnica comune per il regolamento contestuale delle transazioni in titoli (T2S) alle politiche di gestione del collaterale e alle politiche di gestione della liquidità, linee guida per l ottimizzazione dei processi di tesoreria. PARTECIPANTI Banca Carige, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Sondrio, Banco Popolare, Credito Emiliano, Credito Valtellinese, Intesa Sanpaolo, SGS - BP, UniCredit. Le iniziative del secondo semestre 2014, i documenti relativi alle attività di ricerca, comprese quelle antecedenti ottobre 2013 e quelle della divisione assicurazioni, sono presenti sul sito web o su richiesta alla Segreteria Organizzativa.

9 Recenti attività di Ricerca RIsk Management IL GOVERNO DEL RISCHIO INFORMATICO ALLA LUCE DELLE NUOVE DISPOSIZIONI DI VIGILANZA PRUDENZIALE (NOVEMBRE- GIUGNO 2014) Partner dell Iniziativa: Oasi, RSA Principali Output: sviluppo di metodologie e strumenti per la rilevazione, analisi, valutazione, gestione e reporting del rischio informatico nel rispetto delle disposizioni di vigilanza; modello organizzativo di riferimento per il governo del rischio informatico per la definizione dell interrelazione con i processi di risk management e gli aspetti collaborativi tra le funzioni preposte al governo dei rischi e dei controlli. PARTECIPANTI Banca popolare dell'emilia Romagna, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare di Vicenza, Banco Popolare, Intesa Sanpaolo, Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane, Poste Italiane, UBI Sistemi e Servizi, UniCredit Business Integrated Solutions, Unipol Gruppo. Area Organizzazione, IT, Operation and HR DATA GOVERNANCE E DATA QUALITY (APRILE-GIUGNO 2014) Partner dell Iniziativa: Irion, Oasi, Sopra Group Principali Output: descrizione di alto livello del framework organizzativo di Data Governance coerente con le previsioni normative, mappatura dei requisiti architetturali e tecnologici del framework, identificazione delle possibili soluzioni per il governo delle criticità relative agli aspetti tecnologici, linee guida per l'attuazione di sistemi di key quality indicator. NUOVI PARADIGMI DELLA FORMAZIONE PER IL SETTORE FINANZIARIO (OTTOBRE 2013-FEBBRAIO 2014) Partner dell Iniziativa: SCS Azioninnova Principali Output: linee guida per lo sviluppo di un modello operativo a supporto della progettazione della formazione e, in particolare, del social learning;individuazione di un sistema di indicatori condiviso a sostegno della misurazione dell efficacia formativa. FLESSIBILITÀ ED EFFICIENZA DELLE MACCHINE OPERATIVE BANCARIE 2014 (GIUGNO-NOVEMBRE 2014) Partner dell Iniziativa: V-T Services Principali Output: individuazione di possibili azioni per migliorare il livello di efficienza della macchina operativa, attraverso l utilizzo di un Flexibility Maturity Model (composto da una checklist qualitativa per la rilevazione del grado di flessibilità della macchina operativa) e di una Scorecard (per la mappatura dei costi e del grado di efficienza nella gestione della macchina operativa). IL VALORE DELLA DATA QUALITY NEI SISTEMI DI SINTESI E NELLE SEGNALAZIONI (GENNAIO 2014) Partner dell Iniziativa: Sopra Group Principali Output: valutazione dell importanza della qualità dei dati all interno dell organizzazione e il ruolo che la stessa assume a livello strategico; individuazione dei principi, approcci metodologici e processi per la Data Quality, modelli di misurazione, valutazione e verifica del livello di qualità dei dati e della loro conformità agli obiettivi strategici dell impresa. PARTECIPANTI Assimoco, Banca Mediolanum, Banca popolare dell'emilia Romagna, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Sondrio, Cassa Centrale Banca - Credito Cooperativo del Nord Est, Credito Emiliano, Società Cattolica di Assicurazione, UBI Sistemi e Servizi. PARTECIPANTI Alleanza Assicurazioni, Allianz Bank Financial Advisors, Banca Popolare di Vicenza, Banca Sella, Cariparma, Federazione Lombarda delle BCC, ITAS Mutua, Reale Mutua Assicurazioni, Sara Assicurazioni, Società Cattolica di Assicurazione, UniCredit, Veneto Banca, Zurich. PARTECIPANTI Banca d'italia, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Milano, Banco di Desio e della Brianza, BNL, UniCredit. PARTECIPANTI Alleanza Assicurazioni, ARAG, Aviva Italia Holding, AXA Assicurazioni, Banca Mediolanum, BPER, BPM, Banca Sella, Banco Popolare, Cardif Assicurazioni, CheBanca!, Compass, Credem, Deutsche Bank, Direct line, Fiditalia, Intesa Sanpaolo, ITAS Mutua, Mediobanca, Reale Mutua, SGS BP, Skandia Vita, UBI Assicurazioni, UBI Banca, UniCredit, Unipol Gruppo, UnipolSai Assicurazioni, UNIQA Previdenza, Veneto Banca, Zurich. Le iniziative del secondo semestre 2014, i documenti relativi alle attività di ricerca, comprese quelle antecedenti ottobre 2013 e quelle della divisione assicurazioni, sono presenti sul sito web o su richiesta alla Segreteria Organizzativa

10 I workshop sono incontri a cadenza mensile, dedicati a temi monografici. Big Data, Cloud e approccio multicanale: quale valore aggiunto per l innovazione? Aula Pio XI Gli effetti della regolamentazione e della sorveglianza sul sistema finanziario europeo Aula Pio XI Web, Mobile e Social Banking a servizio del cliente 3.0 Aula Pio XI 25 febbraio 11 marzo 22 aprile 20 maggio 10 giugno 14 ottobre L ecosistema dei pagamenti alla prova europea: innovazione, servizi e sicurezza Aula Pio XI Credito e sviluppo territoriale in equilibrio tra performance e Basilea III Aula Pio XI IT Risk Governance e Data Quality Aula Pio XI Gli argomenti oggetto di approfondimento e la sequenza degli stessi sono scelti sulla base delle proposte del Comitato di Programma e dell interesse manifestato dagli Aderenti. I relatori provengono da organismi di vigilanza, associazioni di settore e istituzioni finanziarie che si contraddistinguono per la competenza sui temi oggetto di discussione. Oltre ai workshop monografici in programma, CeTIF organizza incontri e tavole rotonde in collaborazione con gli Aderenti interessati a condividere esperienze significative. Il programma dettagliato dei workshop, i titoli degli interventi e i nomi dei relatori sono disponibili un mese prima dell evento. Le presentazioni dei relatori e l eventuale materiale aggiuntivo sono disponibili per gli Aderenti sul sito di CeTIF. La partecipazione ai workshop è libera per gli Aderenti CeTIF. Sportello e reti esterne: strategie innovative per la distribuzione dei prodotti bancari Aula Pio XI 11 novembre Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Organizzativa al numero o all indirizzo 10

11 Workshop BIG DATA, CLOUD E APPROCCIO MULTICANALE: QUALE VALORE AGGIUNTO PER L INNOVAZIONE? 25 Febbraio 2015 Big Data, Cloud computing e approccio multicanale sono i nuovi paradigmi verso i quali le istituzioni finanziarie sono chiamate ad indirizzare i propri sforzi di innovazione di processi e di strategie di sourcing. Inoltre, la possibilità di evitare di gestire risorse informatiche e l'opportunità di trasformare alcuni costi fissi in costi variabili stanno rappresentando un elemento di sicuro interesse. E necessario tuttavia valutare alcuni elementi legati alle strategie di implementazione e alla governance di tali sistemi. Il workshop ha l obiettivo di indagare i punti di forza e debolezza di queste innovazioni architetturali, applicative e organizzative di banche e imprese di assicurazioni. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree di responsabilità del Chief Operating Officer (COO) ed in particolare, alle funzioni Sistemi Informativi, Organizzazione, Back Office e Operation. L ECOSISTEMA DEI PAGAMENTI ALLA PROVA EUROPEA: INNOVAZIONE, SERVIZI E SICUREZZA 11 Marzo 2015 Negli ultimi anni, le novità normative hanno profondamente mutato l ecosistema dei pagamenti italiano, rendendolo sempre più integrato ed interdipendente rispetto al contesto europeo. Allo stesso tempo, le innovazioni tecnologiche e di processo hanno consentito di ripensare ai propri paradigmi in vista del miglioramento dell efficacia e dell efficienza dei modelli di business, delle opzioni di pagamento e dei costi connessi agli strumenti maggiormente utilizzati. D altra parte le tecnologie che si stanno progressivamente imponendo sul mercato (tecnologie per la gestione dei pagamenti via mobile, attraverso POS virtuali, ) impongono riflessioni circa la loro sicurezza effettiva e percepita e alle possibili criticità derivanti dal loro utilizzo. DESTINATARI L incontro è rivolto alle aree dedicate ai Sistemi di Pagamento, alle Direzioni Commerciali e Marketing, Organizzazione, Back Office e Sistemi Informativi. GLI EFFETTI DELLA REGOLAMENTAZIONE E DELLA SORVEGLIANZA SUL SISTEMA FINANZIARIO EUROPEO 22 Aprile 2015 Rispetto a un settore, quale quello bancario e assicurativo, che da ormai più di un ventennio è luogo privilegiato di una costante sperimentazione di soluzioni normative e istituzionali, gli organi di vigilanza hanno rappresentato e tuttora rappresentano punti fermi nel sistema degli organi di garanzia preposti alla tutela del risparmio e dei risparmiatori. Questo orientamento, rafforzato anche dalle normative a livello comunitario, spinge le funzioni di Auditing e Compliance alla revisione del sistema dei controlli interni in un ottica di valutazione dell efficacia del proprio operato, di definizione del rischio, di sviluppo delle competenze e di incremento della trasparenza. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle direzioni Audit e Compliance e alle funzioni Risk Management, Organizzazione e Sistemi Informativi. 11

12 CREDITO E SVILUPPO TERRITORIALE IN EQUILIBRIO TRA PERFORMANCE E BASILEA III 20 Maggio 2015 La crisi economico finanziaria che ha colpito il nostro paese negli ultimi anni ha chiamato la funzione di Risk Management a ripensare ai processi strategici di pianificazione e programmazione sul fronte rischio del credito per raggiungere livelli significativi di performance. Allo stesso tempo, i provvedimenti di Basilea III sono una strada articolata e complessa da percorrere, soprattutto per quanto riguarda le implicazioni sullo sviluppo territoriale e la redditività. Per entrambi i temi, il workshop ha l obiettivo di analizzare le esperienze operative delle banche sotto il profilo strategico e metodologico al fine di individuare possibili scenari implementativi. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree di influenza del Chief Risk Officer (CRO) e agli altri attori del sistema dei Controlli interni, della Compliance, della Pianificazione Strategica, dell Organizzazione e delle Politiche del Credito. WEB, MOBILE E SOCIAL BANKING A SERVIZIO DEL CLIENTE Giugno 2015 Il web, il mobile e i Social Media hanno assunto una rilevanza crescente non solo come fenomeno sociale ma anche come elemento di discontinuità nelle modalità di gestire i processi di marketing e commerciali e la relazione con la propria clientela. Le aziende in grado di cogliere le molteplici possibilità connesse al loro utilizzo avranno modo di proporre servizi e contenuti innovativi, valorizzando con una nuova forza il proprio brand e di aprirsi a rinnovati modelli di creazione del valore, individuando il corretto mix tra tipologia di cliente servito canale utilizzato prodotto offerto, nella direzione dello sviluppo di una nuova relazione con il cliente 3.0. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree dedicate al segmento Retail sotto il profilo commerciale, marketing e sviluppo prodotti e alle aree Controllo di Gestione, Organizzazione e Sistemi Informativi. 12

13 Workshop IT RISK GOVERNANCE E DATA QUALITY 14 Ottobre 2015 Le regolamentazioni europee e globali e i pronunciamenti giurisprudenziali, che si stanno susseguendo da qualche anno nell ambito dei servizi di investimento, hanno spinto gli intermediari finanziari a rivedere sostanzialmente i processi produttivi e distributivi dell investment banking, con l obiettivo di aumentare il livello di trasparenza per l investitore e diminuire il possibile conflitto di interesse. Tuttavia, il processo di cambiamento non sembra ancora terminato e diverse sono le complessità implementative per intermediari con offerta in e fuori sede. Il workshop ha l obiettivo di fare il punto sulle politiche di adozione dei più recenti cambiamenti normativi al fine di evidenziarne i punti aperti e riflettere sull evoluzione in atto. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree Finanza, Commerciale e Marketing, Compliance, Risk Management e Audit, Organizzazione e Sistemi Informativi. LO SPORTELLO E LE RETI ESTERNE: STRATEGIE INNOVATIVE PER LA DISTRIBUZIONE DEI PRODOTTI BANCARI 11 Novembre 2015 Performance organizzative, adattabilità al contesto ed efficienza strategica sono i principi di sviluppo organizzativo degli intermediari finanziari. La crisi di redditività e le richieste del mercato, tuttavia, stanno chiedendo alle banche di pensare ai processi e alle strutture commerciali, anche non dirette, in funzione di una rinnovata attenzione alla qualità delle strategie distributive e dei prodotti offerti al cliente. Il workshop sviluppa un serrato confronto di esperienze e progetti che interpretano questi cambiamenti, realizzati da banche e reti esterne. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree di Gestione delle Risorse Umane, Organizzazione, Sviluppo Organizzativo e Sistemi Informativi. 13

14 CeTIF Academy CeTIF Academy è il programma di Alta Formazione universitaria di CeTIF. La struttura formativa di CeTIF Academy si pone l'obiettivo di trasferire ai professionisti e manager operanti nel settore bancario, finanziario e assicurativo, le conoscenze sviluppate in oltre vent anni di ricerca svolta in collaborazione con istituzioni accademiche italiane, internazionali e altri partner istituzionali. I percorsi formativi e i servizi offerti sono pensati per potenziare le capacità di tutte le funzioni aziendali e si contraddistinguono sia per l'attualità dei contenuti sia per la metodologia didattica innovativa. Grazie all esperienza e alla competenza di docenti universitari e professionisti del settore, CeTIF Academy accresce le competenze e favorisce la condivisione di esperienze in un ambiente universitario libero ed indipendente. Il forte legame con il mondo della ricerca pone CeTIF Academy in una posizione privilegiata nel mondo della formazione executive sia sul fronte dei contenuti, specialistici e aggiornati, sia su quello dei metodi che compendiano saperi teorici ed applicativi. I corsi di formazione, a catalogo e in azienda, sono progettati per trasferire la conoscenza direttamente dall università al mondo del lavoro con un approccio integrato e multidisciplinare che interpreta e sostiene i processi di cambiamento e innovazione. I metodi formativi si basano sulle più aggiornate tecniche per l Executive Education che alternano lezioni teoriche, momenti di consolidamento e revisione critica dei contenuti, esercitazioni in aula, simulazioni e testimonianze dirette. 14

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Governo dei sistemi informativi

Governo dei sistemi informativi Executive Master Governo dei sistemi informativi > II edizione CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA gennaio/luglio 2011 Obiettivi Un numero crescente di organizzazioni appartenenti

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli