L'approccio e gli strumenti al continuous auditing e monitoring

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'approccio e gli strumenti al continuous auditing e monitoring"

Transcript

1 L'approccio e gli strumenti al continuous auditing e monitoring Padova, 29 maggio

2 EVENTO REALIZZATO GRAZIE A Sostenitore Platinum Sponsor Platinum Sostenitore Gold Con il patrocinio di 2

3 Indice Introduzione al Continuous Auditing e Continuous Monitoring (CA/CM) Monitoraggio e Audit tradizionali Survey di KPMG Modello di KPMG Il processo di implementazione Esempio di sistema di CA/CM Quadrante di Gartner ed esempio di sw selection Caso reale di implementazione di un sistema CA/CM 3

4 Cos è il Continuous Auditing/Continuous Monitoring Il Continuous Auditing (CA) è la raccolta di evidenze di audit e indicatori di anomalie su transazioni, processi, controlli e sistemi informativi da parte dei revisori e dell Internal Audit, su base continuativa o con frequenza prestabilita. Il fattore tecnologico rappresenta uno degli aspetti chiave per implementare il Continuous Auditing. Il Continuous Monitoring (CM) è un sistema automatico di riscontro, utilizzato dal management su base continuativa o con frequenza prestabilita, per monitorare che le attività e i controlli operino secondo il disegno predefinito e le transazioni e i processi si svolgano secondo le procedure esistenti. Gli obiettivi/benefici del CA/CM sono: incrementare l efficacia delle attività di audit, di monitoraggio controlli e del sistema di controllo interno; riduzione dei rischi (ad esempio rischi di frode); rendere più efficiente l attività di auditing e monitoraggio (ad esempio in presenza di dispersioni geografiche) e grazie ai tempi più brevi di raccolta delle evidenza di audit. sfruttare i sistemi informativi disponibili; accrescere la capacità e le competenze degli auditor e del management; 4

5 Il cambiamento di prospettiva rispetto all audit e al monitoraggio dei controlli tradizionale Impact on on controls: : Conventional traditional approach Audit Control effectiveness AUDIT Impact on on controls: : Continuous continuous approach Audit Control effectiveness AUDIT AUDIT Expectation Actual Trend Expectation Actual Trend L approccio tradizionale di internal auditing e di controllo da parte del management prevede: un testing periodico attraverso interventi ciclici su processi, funzioni o società previsti nella pianificazione basata sull analisi dei rischi; l efficacia dei controlli può essere incrementata solo successivamente all intervento di audit quando i piani d azione saranno stati implementati; l efficacia dell intervento, dal momento della sua conclusione all implementazione dei piani d azione, può diminuire a causa di cambiamenti organizzativi, del personale o di altre condizioni esterne; sono necessarie attività di follow-up per verificare l implementazione dei piani d azione; sono necessarie dispendiose attività di raccolta di informazioni ogni volta che deve essere rieseguita l attività di audit. L approccio del Continuous Auditing/Monitoring, invece, prevede: un testing ricorrente e focalizzato: i controlli e le transazioni sono verificate in tempo reale; i fallimenti dei controlli sono identificati dall Internal Audit immediatamente e questo rappresenta un opportunità per il management per minimizzare il perdurare dell inefficienza o del rischio rilevati; nuovi controlli possono essere identificati e monitorati consentendo all Internal Audit di adattare le proprie attività alle nuove esigenze, restando focalizzato sui controlli più rilevanti; l efficacia dei controlli è assicurata nel tempo e monitorata nel continuo; il continuo allineamento con l esigenze del business; le attività di audit possono essere pianificate sulla base di informazioni qualificate sulle anomalie rilevate. 5

6 Survey di KPMG Si riassume nel seguito i risultati di una survey condatta da KPMG su clienti Europa, Medio Oriente, Africa (coinvolgendo 32 paesi, inclusa l Italia, e 718 intervistati, principalmente referenti Internal audit, CFO, risk management e management di linea) circa lo status di maturità del CA/CM presso le società ad oggi e il trend per il futuro. La survey è stata condotta nel La dimensione dei clienti variava da un 36% con ricavi maggiori di 1 miliardo di euro e 24% tra 250 milioni e 1 miliardo di euro. La tipologia di industria include tutti i settori. 6

7 Processi su cui si sono ottenuti i maggiori benefici Survey di KPMG I maggiori benefici riscontrati sono stati sui processi ripetitivi (transaction-based) e tradizionalmente maggiormente suscettibili di rischi come il Financial Reporting, la gestione della tesoreria, il ciclo passivo, ecc. Dall esperienza di KPMG le aree dove si hanno i maggiori ritorni sugli investimenti in un progetto di CA/CM sono: L analisi delle scritture contabili, i rimborsi spesa, il ciclo passivo, il ciclo attivo, le transazioni con le carte di credito, la gestione del magazzino. 7

8 Survey di KPMG I referenti aziendali che attivano il CA/CM e che ne beneficiano Dalla survey è emerso che tutto il management dichiara di ricevere valore dal CA/CM (anche se spesso non è stato l iniziatore del processo stesso). Risulta che il principali attore che avvia il processo è l Internal Audit (85%), seguito da CFO, Internal control, Risk management. 8

9 Attuale adozione del CA/CM Survey di KPMG Dalla survey è emerso che l attuale adozione del CA/CM è relativamente bassa. Il 17% non l ha mai adottato, il 14% l ha preso solo in considerazione, solo il 10% ha avviato un pilot e il 12% sta effettivamente implementando un sistema CA/CM. Solo 9% ha integrato completamente un sistema CA e CM all interno della propria struttura. La situazione migliora notevolmente nella prospettiva dei prossimi due anni (2013 e 2014) con un aumento al 23% di un sistema CA/CM embedded nell organizzazione. 9

10 Barriere nell adozione del CA/CM Survey di KPMG Dalla survey è emerso che le maggiori difficoltà nell introdurre sistemi di CA/CM nella propria società è rappresentato dal fatto di una limitata comprensione dei tool ad oggi disponibili sul mercato. La considerazione emersa dagli intervistati è che le società possiedono al proprio interno tool di IT Audit, ma non hanno conoscenze su come usarli in ottica i CA/CM, beneficiando ad esempio di dashboard di Business Intelligence. 10

11 Survey di KPMG Investimenti passati e futuri nel CA/CM Dalla survey è emerso che le società stanno gradatamente cambiando i propri investimenti nella direzione del CA/CM. Il numero delle società intervistate che non intendono investire assolutamente in CA/CM scende dal 37% al 19% e contestualmente cresce la percentuale degli investimenti di piccole e medie dimensioni sui progetti di CA/CM (dal 47% al 62% considerando investimenti sotto i euro). 11

12 Survey di KPMG Uso della tecnologia Dalla survey è emerso che il 75% degli intervistati utilizza uno strumento IT per la gestione delle proprie attività di CA/CM, con una prevalenza dell uso di strumenti di Office automation. I dati mostrano quindi che le società stanno iniziando a sperimentare il CA/CM con strumenti semplici e il più possibile standard, anche se l evoluzione graduale sarà verso strumenti più articolati di BI. Questo è dovuto al fatto che le soluzioni integrate di mercato di CA/CM sono più costose e quindi si preferisce investire inizialmente in strumenti di data analytics. 12

13 Modello di KPMG Dall analisi emersa dalla survey e dall esperienza di KPMG, l approccio ad oggi adottato dalle società al CA/CM è un approccio graduale, che può iniziare con l introduzione di sistemi di data analytics al supporto di procedure manuali per poi passare gradualmente a sistemi CA/CM real-time. Quello che KPMG suggerisce è quello di adottare una visione di lungo periodo affinchè il CA/CM sia diventi un approccio sistematico all Audit e monitoraggio dei controlli. Il Modello di CA/CM sviluppato da KPMG rappresenta un modello di riferimento per la gestione integrata degli indicatori di CA/CM e dei controlli. Livello 3 Reporting Reporting strategico su CA/CM Dashboards sui Controlli/KPI/KRI Eventuale reporting Integrato con Compliance e Risk Management Analisi degli indicatori Livello 2 Analisi dati e processi -Review Gestione delle eccezioni (come indirizzarle e risolverle) Gestione dei processi di review Coinvolgimento anche real-time dei referenti aziendali sulle azioni di rimedio e sui follow-up Livello 1 Purchasing Warehouse management Estrazione dati e creazione degli indicatori Manufacturing Sales & Distribution Sistemi oggetto di continuous auditing/monitoring Gestione dell archiviazione di dati Gestione alert Raccolta delle eccezioni Interfacce con sistemi esterni per analisi automatiche su transazioni, dati, configurazione dei controlli automatici Flussi automatici 13

14 Il processo di implementazione del CA/CM INITIATIVES CRITICAL OBJECTIVE:- INSIGHTFUL MANAGEMENT INFORMATION TODAY S ENVIRONM ENT CURRENT PLANNED REQUIRED Working in partnership with the business we will define Hyperion committee Common chart of Group Technology single Creation of MI function and deliver Vodafone s management information Local OpCo data accounts billing system Definition and communication requirements, implementing a robust governance process warehouses Many country based of role of finance in to ensure continuous business information integrity, piecemeal projects management information relevance and value Global Performance Define data ownership/source/ Management project policy Global HR Scorecards Define group, global and OpCo Spend analysis vendor data and info needs One Vodafone Effective MI governance DCC (Data Centre function Consolidation) Clarification and effective communication of matrix management roles and responsibilities Select IT infrastructure and platform Build solution FUTURE DO WELL M EASURES TARGETS People Reduced level of ad hoc reporting < 1 per month per OpCo Dedicated management information function New report requests referred to MI 100% Clearly defined role for finance in management information function Real time Content and governance Speed of data delivery 100% commonality Strong governance process for management information Commonality of data definitions across Milestones achieved on time and to budget Linked to strategic value drivers Vodafone Agreed criteria for content Execution of plan to deliver Content optimised on cost and value Single, trusted view of performance Systems Single group wide, global data warehouse Automated extraction, transformation and loading of data Functionality Delivery of product/segment/customer profitability reporting Delivery of real time management information (daily/weekly/monthly) Catastrophic Major Moderate Minor Insignificant 5a 1b 1c 4d 3h 5b 5c 3g 4e 3a 4g 1f 1d 2b 4f 1a 2a 3e 1e 4b 2c 4a 4c 4j 4i 3f 3c 3i 3b 3d 4h Remote Unlikely Possible Likely Almost certain ) Management information Value Improve Amount, Migrate GPM & Hyperion GPM Build Global MI Drivers Frequency Into Environment & Sophistication Of MI Common Environment Appointment Chief Information Define Common Source Officer Reporting Library Data Group Op-Co Op-Co Op-Co 2) Simplify business Content Common Integrated Planning Tool Planning Tool Planning Tool Planning Tool Re-engineering Global Planning Tool planning Selection Implementation Implementation Implementation Appointment Single Owner Business Planning Appointments Appointments Finance Transformation Director Global Lead Teams Finance People Lead Benchmarking/ Revenue Assurance/ Investment 3) Developing a great team Appraisal Review & Implement Common Career Improve Operating Model including Paths Talent Mgmt Business partners Large 1 st Large 2 nd Large 3rd Large 4th Large 4) Finance shared services Feasibility Study Design Build Op-Co Op-Co Op-Co Op-Co Op-Co Plan Migration Migration Migration Migration Appointment Process owners 1 Integrate & st Small 2nd Small 3rd Small 5th 6th 7th 8th 9th Pilot Op-Co Op-Co Op-Co Small Small Small Small Small Test Migration Migration Migration Migration Migration Migration Migration Migration Feasibility 5) Standardize systems ERP ERP Integration Migration Migration Study incl Tool Pilot Design Build Test & Go Live & Go Live including implementing Selection global ERP Implement Partner Imp Governance Selection Strategy Process SoX 6) Sarbanes Oxley SoX Documentation SoX SSC SoX Full SoX SSC Testing & Walkthroughs Remediation Compliance Compliance 3j 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% Domestic outsourcing Off shoring Shared service centres Process Service optimisation channels % seeing as important Average savings Controls Assessment Risk SCANA Services SCE&G PSNC Energy SEMI SCPC SCANA Comm Prime South Inappropriate credit Periodic monitoring Periodic of monitoring Periodic of monitoring Periodic of monitoring Periodic of monitoring Periodic of monitoring Periodic of monitoring of measurement - credit exposures; credit exposures, credit exposures, credit exposures, credit exposures, credit exposures, credit exposures, Financial losses can Credit guidelines Credit guidelines Credit guidelines Credit guidelines Credit guidelines Credit guidelines Credit guidelines result from counterparty approved by RMC approved by RMC; approved by RMC; approved by RMC; approved by RMC; approved by RMC; approved by RMC; failure to meet financial Regulatory rules; Regulatory rules; Regulatory rules; Regulatory rules; Regulatory rules; Regulatory rules; or operational contract Standard contact Standard contact Standard contact Standard contact Standard contact Standard contact terms. terms; Netting terms; Netting terms; Netting terms; Netting terms; Collateral and terms; Collateral and agreements; agreements; agreements; agreements; letters of credit; Credit letters of credit; Credit Collateral and letters Collateral and letters Collateral and letters Collateral and letters reserves reserves of credit; Credit of credit; Credit of credit; Credit of credit; Credit reserves reserves reserves reserves Excessive Periodic N/A N/A Periodic N/A Periodic Periodic concentration risk - measurement of measurement of measurement of measurement of Financial losses can counterparty credit counterparty credit counterparty credit counterparty credit result from excessive exposures for all exposures for all exposures for all exposures for all concentration of credit companies by the companies by the companies by the companies by the exposure to a specific CDD; Credit CDD; Credit CDD; Credit CDD; Credit counterparty, region guidelines or approved guidelines approved guidelines approved guidelines approved market segment. by RMC; Reporting of by RMC; Reporting of by RMC; Reporting of by RMC; Reporting of exposures to RMC exposures to RMC exposures to RMC exposures to RMC Inappropriate credit None Management by credit Management by credit Management by credit Management by credit Management by credit Management by credit collateral management - & collections group & collections group & collections group & collections group & collections group & collections group Financial losses can based on credit based on credit based on credit based on credit based on credit based on credit result from failure to scoring and arrears scoring and arrears scoring and arrears scoring and arrears scoring and arrears scoring and arrears collect adequate collateral or to recall posted collateral. Inappropriate credit CCD reviews CCD reviews CCD reviews CCD reviews CCD reviews CCD reviews CCD reviews contract terms and procurement and procurement and procurement and procurement and procurement and procurement and procurement and conditions - Financial sales contract terms sales contract terms sales contract terms sales contract terms sales contract terms sales contract terms sales contract terms losses can result from for all companies; for all companies; for all companies; for all companies; for all companies; for all companies; for all companies; failure to develop, Legal contract Legal contract Legal contract Legal contract Legal contract Legal contract Legal contract review and maintain licensing group tracks licensing group tracks licensing group tracks licensing group tracks licensing group tracks licensing group tracks licensing group tracks adequate contract contract legal terms; contract legal terms; contract legal terms; contract legal terms; contract legal terms; contract legal terms; contract legal terms; credit provisions. Use of standardized Use of standardized Use of standardized Use of standardized Use of standardized Use of standardized Use of standardized contracts with contracts with contracts with contracts with contracts with contracts with contracts with approved approved approved approved approved approved approved creditworthiness creditworthiness creditworthiness creditworthiness creditworthiness creditworthiness creditworthiness clause provisions clause provisions clause provisions clause provisions clause provisions clause provisions clause provisions Catastrophic Major Moderate Minor Insignificant 3a 1d 1e 4d 4g 2b 4b 3h 5c 3g 4e 1f 4f 1a 2a 2c 3e 4c 4j 4i 5a 1c 3f 3c 3i 3b 3d 4h Remote Unlikely Possible Likely Almost certain INITIATIVES CRITICAL OBJECTIVE:- INSIGHTFUL MANAGEMENT INFORMATION TODAY S ENVIRONM ENT CURRENT PLANNED REQUIRED Working in partnership with the business we will define Hyperion committee Common chart of Group Technology single Creation of MI function and deliver Vodafone s management information Local OpCo data accounts billing system Definition and communication requirements, implementing a robust governance process warehouses Many country based of role of finance in to ensure continuous business information integrity, piecemeal projects management information relevance and value Global Performance Define data ownership/source/ Management project policy Global HR Scorecards Define group, global and OpCo Spend analysis vendor data and info needs One Vodafone Effective MI governance DCC (Data Centre function Consolidation) Clarification and effective communication of matrix management roles and responsibilities Select IT infrastructure and platform Build solution FUTURE DO WELL M EASURES TARGETS People Reduced level of ad hoc reporting < 1 per month per OpCo Dedicated management information function New report requests referred to MI 100% Clearly defined role for finance in management information function Real time Content and governance Speed of data delivery 100% commonality Strong governance process for management information Commonality of data definitions across Milestones achieved on time and to budget Linked to strategic value drivers Vodafone Agreed criteria for content Execution of plan to deliver Content optimised on cost and value Single, trusted view of performance Systems Single group wide, global data warehouse Automated extraction, transformation and loading of data Functionality Delivery of product/segment/customer profitability reporting Delivery of real time management information (daily/weekly/monthly) 3j 1b 5b 4a Attività Fasi Plan/ Scoping Definizione degli obiettivi Definizione del perimetro Definizione del piano di progetto di dettaglio Kick-off Assess Design Implement Execute Evaluate Raccolta delle informazioni rilevanti Svolgimento del risk assessment per identificare le aree e processi a rischio alto Rilevazione dello stato attuale dei controlli, KPI, e valutazione delle RCM (controlli automatici vs controlli manuali) (As-Is) Svolgimento della gap analysis Assistenza alla definizione dello stato desiderato (To-Be) Disegno funzionale degli indicatori e delle relative soglie, dei controlli automatici Disegno dei flussi di review, alert, del reporting/dashboard Assistenza all identificazione della soluzione software più adeguata (CA/CM tool) Approvazione del piano di implementazione Esecuzione piano di implementazione Tool CA/CM o parametrizzazione soluzione già preesistente presso cliente Predisposizione delle attività di estrazione dei dati Assistenza alle attività di implementazione Esecuzione delle query e delle routine che determinano gli indicatori Assistenza all identificazione delle cause delle anomalie/risultati Follow up eccezioni Reporting Training alle risorse dedicate Esecuzione di un assessment post implementazione Identificazione di potenziali aree di miglioramento Analisi dei gap e delle aree di miglioramento Esempi di deliverable Needs and requirements summary Scoping Current state assessment Risk assessment Risk Consequence Gap analysis CA/CM implementation plan Selected CA/CM tools Set-up for data extraction activities Implementation activities Exception reports Reluctance to use high savings tools % seeing as important Average savings Post implementation assessment 12 AM 4 AM 8 AM 12 PM 4 PM 8 PM Risk Consequence Lessons learned 14

15 Esempio di un sistema di Continuous Auditing/ Continuous Monitoring Definizione delle regole (KPI, controlli, ecc.) nel tool di CA/CM che esegue le query nel sistema informativo ERP. 2 I risultati del tool sono archiviati in un data base appropriato dove sono svolte le analisi. 3 Il tool CA/CM alimenta un web server con gli alert prodotti verso gli auditor o il management. 4/5 Gli auditor e il management ricevono gli alert e sono reindirizzati verso il reporting via web. Il dashboard permette agli utenti di navigare dentro i grafici prodotti e registrare gli esiti delle investigazioni e delle eccezioni. 15

16 Quadrante di Gartner ed esempio di sw selection Ability to execute Product/Service Overall Viability Sales Execution/Price Market Responsiveness and Track Record Marketing Execution Customer Experience Operations Completeness of Vision Market Understanding Marketing Strategy Sales Strategy Offering (Product) Strategy Business Model Vertical/Industry Strategy Innovation Geographic Strategy Operational Tactical Strategic Overall Access/ SoD Maste r Data KPI and proces s control s IT Controls (configurati on controls) Workfl ow Alert/ notificat ion Integrati on with complia nce to Law Integratio n with risk managem ent Reportin g Dashboa rd Broad Capabiliti es Geograp hy Ease of Use Software 1 Software 2 Software 3 Software 4 16

17 Caso di implementazione di un sistema di CA/CM Società nel settore Automotive 17

18 Indicatori di controllo per rischi SOD reali Al termine del progetto di ridefinizione dei profili SAP, il cliente aveva alcuni rischi di segregation of dutis non mitigati nel sistema in particolare in area Finance, ciclo passivo e magazzino che voleva monitorare. Per ogni rischio di Segregation of Duties (circa 17) identificato è stato quindi realizzato uno specifico mitigation control. Inizialmente i controlli erano eseguiti con procedure manuali (query da SAP, uso di analisi con IDEA e report in Excel mostrati al compliance officier). Le attività di remediation venivano avviate dopo riunioni trimestrali o mensili di follow-up. Il progetto CA/CM è consistito in un sistema di continuo auditing e monitoring in real-time, le azioni di follow-up erano continue nel tempo con chiusura dei follow-up anche nell arco di pochi giorni o di una settimana. Department Number of Risks (#risks x #users) before cleaning Number of Users involved in Sod Conflicts before cleaning Number of Risks (#risks x #users) after cleaning Number of Users involved in Sod Conflicts after cleaning Funzione Funzione Funzione Funzione Funzione Funzione Funzione Funzione Funzione Funzione Number of mitigation controls TOTAL

19 Indicatori di controllo per rischi SOD reali Ogni indicatore di controllo veniva inizialmente estratto con una procedura manuale che comportava in genere le seguenti operazioni: 1. Estrazione degli utenti che nel periodo oggetto di analisi avevano un rischio SOD potenziale 2. Verificare con una query da SAP se gli utenti avevano eseguito le prima operazione in conflitto (es: modifica coordinate bancarie) 3. Verificare con altra query da SAP se gli stessi utenti avessero anche eseguito la seconda operazione in conflitto (es: pagamento) 4. Una vota estratti i dati in IDEA ed Excel veniva verificato se il conflitto era reale (es: se il pagamento si riferiva esattamente al fornitore su cui si era fatta la modifica dell IBAN) Grazie all automatismo del sistema di CA/CM implementato ogni indicatore di controllo (o mitigation control) veniva creato e aggiornato con cadenza giornaliera. Rischi presenti nel sistema SAP P001 (Finance) Fornitori vs Fatture P002 (Finance) Fornitori vs Pagamenti P003 (Finance) Fatture vs Pagamenti P014 (Finance) Fatture vs Riconciliazioni P038 (Finance) Pagamenti vs Riconciliazioni S003 (Finance) Clienti vs Ordini S004 (Finance) Clienti vs Fatture P006 (Controlling) EM vs Fatture passive.. Indicatore di Controllo P001 Estrazione dei fornitori con IBAN modificato per i quali è stata registrata in SAP una fattura da uno stesso utente. P002 Estrazione dei fornitori con IBAN modificato per i quali è stato registrato in SAP un pagamento da uno stesso utente. P003 Estrazione delle fattura e dei pagamenti eseguite da uno stesso utente per lo stesso fornitore. P014 Estrazione di fatture e riconciliazioni bancarie eseguite dallo stesso utente

20 Il processo di definizione del Tool CA/CM Le attività principali eseguite nel progetto di definizione del Tool di Continuo Monitoraggio degli Indicatori di controllo sono state eseguite in circa tre mesi di lavoro: Planning Analisi Funzionale Creazione Tool Testing Go Live e estrazione report Attività di pianificazione Analisi dei dati da estrarre e dei report da ottenere Creazione Estrattore Dati da SAP Esecuzione dei report e verifica con dati di Quality del corretto funzionamento Avvio del Tool in produzione con creazione estrattore da SAP di produzione Definizione e formalizzazione delle analisi funzionali svolte Creazione del Modello Dati nel DB SQL e creazione del Reporting Attività di finetuning Avvio del continuo monitoraggio Controllo dei Report sul Tool Eventuale Followup sulle eccezioni rilevate Meeting Verifica dei report che il Tool elabora automaticamente Attività di follow-up sulle eccezioni rilevate Meeting condivisione risultati 20

21 Architettura del sistema L architettura di riferimento per l applicativo Continuous Auditing/Monitoring prevede l utilizzo del server Sql Server 2012 Standard Edition: Integration Services: è il motore ETL (Extract Transform and Load) che si fà carico del processo di estrazione, trasformazione e caricamento dei dati da un sistema sorgente (nel nostro caso SAP) verso il database dell applicativo in questione. Tutte le richieste verso il mondo SAP sono eseguite attraverso chiamate RFP per mezzo di componenti certificati SAP presenti nella soluzione. Reporting Services: è il servizio che si fa carico della renderizzazione e distribuzione dei report, è sfruttato dall applicativo per la visualizzazione e distribuzione dei risultati verso gli utenti del sistema. Database relazionale: è il motore vero è proprio di Sql Server dove vengono memorizzati e gestite le informazioni necessarie consumate dai report del servizio Reporting Services. 21

22 Soluzione realizzata su Piattaforma Microsoft Alert WF Registrazioni esiti eccezioni Reporting Services Alert WF Registrazioni esiti eccezioni Import ed Analisi in SQL SAP Remote Function (ogni sera) 1 livello 2 livello n livello 22

23 Quadro generale degli indicatori 23

24 Esempio indicatore P001 24

25 Riferimenti Luca Savoia Senior Manager Information Risk Management KPMG Advisory Spa CISA CRISC 25

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

IT FOR BUSINESS AND FINANCE

IT FOR BUSINESS AND FINANCE IT FOR BUSINESS AND FINANCE Business Intelligence Siena 14 aprile 2011 AGENDA Cos è la Business Intelligence Terminologia Perché la Business Intelligence La Piramide Informativa Macro Architettura Obiettivi

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Servizi High. Value Audit. Aree di intervento per aumentare il valore delle attività di Internal Audit

Servizi High. Value Audit. Aree di intervento per aumentare il valore delle attività di Internal Audit Protiviti s High Value Audits are a series of audits programs that provide you with better information for decision-making regarding the systems and processes that drive technology, compliance or operational

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop.

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sottotitolo : Soluzioni di Asset Management al servizio delle attività di Facility Management Avanzato Ing. Sandro

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Business Intelligence Foundation la piattaforma che risponde ai nuovi trend di mercato

Business Intelligence Foundation la piattaforma che risponde ai nuovi trend di mercato Business Intelligence Foundation la piattaforma che risponde ai nuovi trend di mercato Roberto Falcinelli, Sales Consulting Manager Oracle Business Intelligence The following is intended

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER 2012 NUMERO 16 SOLUZIONI PER IL TUO BUSINESS IN PRIMO PIANO PRENDI LA DECISIONE GIUSTA Assumi il controllo dei tuoi dati UN NUOVO SGUARDO AI DATI ANALITICI Trasforma le informazioni sul tuo business MAGGIORE

Dettagli

N 2 2009 di Lorenzo Caselli

N 2 2009 di Lorenzo Caselli cerca home chi siamo la rivista contattaci saggi working paper autori archivio siamo in: Homepage / archivio N 2 2009 di Lorenzo Caselli Insegnare etica nelle Facoltà di Economia recensioni segnalazioni

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Corporate Governance e sistema di controllo interno. Enrico Parretta

Corporate Governance e sistema di controllo interno. Enrico Parretta Corporate Governance e sistema di controllo interno Enrico Parretta Corporate Governance La Corporate Governance è il sistema delle regole secondo le quali le imprese sono gestite e controllate, coniugando:

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Insieme verso il Futuro

Insieme verso il Futuro Advisory SERVICES Insieme verso il Futuro Le nostre Competenze per la vostra Crescita kpmg.com/it The KPMG Difference: è il nostro modo di essere che fa la differenza Servizi di Consulenza e Modernizzazione

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli