Capitolato Tecnico. Per l infrastruttura hardware e servizi per la. migrazione verso sistemi aperti. del CED per il trattamento economico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato Tecnico. Per l infrastruttura hardware e servizi per la. migrazione verso sistemi aperti. del CED per il trattamento economico"

Transcript

1 Capitolato Tecnico Per l infrastruttura hardware e servizi per la migrazione verso sistemi aperti del CED per il trattamento economico della Polizia di Stato 1/18

2 INDICE 1 OGGETTO DELLA FORNITURA INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA Quantificazione fornitura hardware Capacità prestazionali apparati server FrontEnd Rete backend RETE GESTIONE Rete Collaudo e sviluppo UPS Armadi Rack SOFTWARE DI SYSTEM E NETWORK MONITORING Network Monitoring e Server Monitoring Applications Monitoring SERVIZI Formazione Affiancamento Post Produzione GARANZIA E MANUTENZIONE SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE E SERVIZIO DI CALL CENTER Livelli di Servizio COSTI CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA /18

3 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Oggetto del capitolato è la fornitura dell Infrastruttura Tecnologica ottimale atta ad ospitare il nuovo sistema, assistenza e manutenzione, servizi di affiancamento al personale dell Amministrazione. La fornitura si compone di: sistemi Server da installare presso il CENAPS a supporto dell infrastruttura applicativa; connettività per la realizzazione della SAN (Storage Area Network); licenze del DBMS un sistema di Backup servizi di consegna, installazione, configurazione, training, e manutenzione in garanzia dell intera fornitura. 2 INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA L infrastruttura tecnologica dovrà essere isomorfa a quanto riportato nel seguente diagramma: Segmentazione della rete gestita dal firewall perimetrale Il modulo indicato in figura come Firewall è il sistema di protezione perimetrale, costituito da una coppia di firewall configurati in alta affidabilità, che consente di 3/18

4 controllare, a livello di rete, le politiche di accesso ai sistemi, nonché di terminare VPN di utenti dipartimentali. Il modulo indicato in figura come Firewall è il sistema di protezione perimetrale, costituito da una coppia di firewall configurati in alta affidabilità, che consente di controllare, a livello di rete, le politiche di accesso ai sistemi, nonché di terminare VPN di utenti dipartimentali. Mediante l utilizzo di questo sistema e con l ausilio di switch dedicati, dovranno essere realizzate le quattro sottoreti: rete frontend; rete backend; rete collaudo/sviluppo; rete gestione. Il sistema di firewall deve : garantire statefull inspection, disporre di funzioni di Intrusion Detection, disporre Intrusion Prevention, permettere VPN, Antivirus, Antispam e Web Filtering. Caratteristiche dei Firewall Dovranno essere offerti nr. 2 Firewall schede apparati) ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. Caratteristiche degli SWITCH Dovranno essere offerti nr. 2 Switch. schede apparati) ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. 4/18

5 2.1 Quantificazione fornitura hardware Qtà. Sistema Descrizione S.O Ambiente applicativo 2 Rete frontend Web Windows Application Server IIS Server Esercizio Windows 2 Rete backend DB cluster Server/Unix/L Esercizio inux 1 Rete backend Batch Server 1 Rete Gestione Backup Server 1 Rete Gestione Disk library 1 Rete Gestione Tape Library 1 Rete Gestione Monit Server 1 1 Rete Collaudo e sviluppo Rete Collaudo e sviluppo 2 Accessori Web Application Server collaudo di DB Server di collaudo Firewall switch e Windows Server/Unix/L inux Windows server / linux Windows server / linux Windows server / linux Windows server / linux Windows server Windows Server/Unix/L inux Esercizio e preproduzione (sviluppo/collaudo/test) Tutti Tutti Tutti Esercizio Pre produzione (Collaudo, sviluppo e test) Pre produzione (Collaudo, sviluppo e test) 5/18

6 2.2 Capacità prestazionali apparati server Per quanto concerne i valori di SPECintRATE2006e di SPECint2006, il valori di Benchmark dichiarati devono essere riscontrabile sul sito ufficiale della Standard Performance Evaluation Corporation (www.spec.org) ) riferito al modello di macchina Server offerta. Per i server basati su piattaforma x86 dovrà essere fornito il valore prestazionale SPECint2006 e SPECintRATE2006 riferito alla configurazione massima (es. per una macchina 2 Processori Quad Core dovrà essere esposto il valore prestazionale riferito a 2 processori/8 core). Per i server basati su tecnologia Risc/Cisc/Epic dovrà essere fornito il valore prestazionale SPECintRATE2006 riferito alla configurazione massima. Sarà cura del fornitore fornire tutta la documentazione necessaria che attesti tale valore e che l amministrazione si riserva di chiedere FrontEnd La rete (protetta dai firewall sia dal traffico interno sia da quello esterno), ospiterà il sistema Web ApplicationServer. WEB Application Server È il sistema che ospita la piattaforma tecnologica Windows/ASP costituito da due nodi in bilanciamento di carico in tecnologia Windows. schede apparati) ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali per ogni singolo nodo Rete backend La rete (protetta dai firewall sia dal traffico interno sia da quello esterno), ospiterà il sistema DB Cluster, Batch. DB Cluster È il sistema che ospita la piattaforma tecnologica DB2 UDB costituito da un cluster a due nodi attivi. schede apparati) ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali per ogni singolo nodo. 6/18

7 Batch Server È il sistema che ospita il motore batch in ambiente JCL/COBOL MicroFocus per tale sistema è richiesto un server con capacità di partizionamento dinamico (assegnazione dinamiche di CPU rispetto al carico richiesto) le partizioni base previste sono:. Partizione A ospita il motore batch di produzione; Partizione B ospita il motore batch di pre produzione e collaudo in grado di garantire test in condizioni simili all esercizio. Ambiente N core Ram HD interni Espansibilità CPU Espansibilità RAM Partizione A 6 32GB 2X 80 GB 12 CORE 96 GB Esercizio Partizione B Pre produzione 2 32GB 2X 80 GB 4 CORE 96 GB schede apparati) ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali del sistema (partizione A e Partizione B) RETE GESTIONE La rete, protetta dai firewall sia dal traffico interno sia da quello esterno, ospiterà i sistemi BACKUP, MONIT. In tale sottorete, di fatto, sono attestati sia gli strumenti di di back up che di monitoraggio del sistema. BACKUP L Amministrazione intende dotarsi, per quanto riguarda le politiche di Backup e Restore, di apposite appliance dedicate allo scopo normalmente definite Disk Library con compatibilità al 100 % con i tape drive più comuni, mentre si intende utilizzare la tecnologia a nastro per le politiche di archiviazione e gestione del off line. Backup server schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. Il Disk library L amministrazione intende dotarsi, per quanto riguarda le politiche di Backup e Restore di apposite appliance dedicate allo scopo normalmente definite Disk Library. La motivazione di questa scelta, stante la criticità dell ambiente operativo, è quella di velocizzare al massimo le attività di Backup/Restore preferendo per queste la tecnologia a disco magnetico. L ambito del supporto a nastro magnetico, intrinsecamente sempre valido e necessario, verrà limitato alle sole operazioni di archiviazione dei dati offsite a scopo di storicizzazione o di ripristino dopo disastro. Un ulteriore motivazione di questa nuova tecnologia, oltre all aspetto economico è la possibilità di non cambiare affatto l eventuale ambiente di backup esistente dal momento 7/18

8 che le Disk Library emulano in maniera trasparente tutte le tipologie di drive presenti sul mercato. schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. Tape library Dovrà essere fornita 1 Tape Library. schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. Il software di backup Questa amministrazione intende dotarsi, per quanto riguarda le politiche di Backup e Restore di un Software di Backup da installarsi su un Backup Server Deve essere possibile effettuare il backup via LAN o via SAN. Il software di Backup deve poter utilizzare differenti supporti hardware fra cui device disco e nastro in modo da poter ottenere un estrema flessibilità nella scelta del tipo di backup da implementare. Il Ripristino dei dati deve essere ugualmente flessibile nei modi e veloce nei tempi grazie a politiche di retenzione estremamente diversificate, potendo diversificare i dati non solo per singoli client, ma anche creando pool di dati differenziati secondo diversi criteri come una suddivisione per gruppi, device, client, saveset, tipo di backup (full, incrementale, differenziale). Sarà cura del fornitore dimensionare opportunamente le quantità degli agent necessari a soddisfare le necessità della configurazione offerta. La gestione del Backup deve essere possibile attraverso un interfaccia GUI, in cui con semplici operazioni del mouse (point and click), e possibile configurare le opzioni del server stesso. Funzionalità del Software di Backup Di seguito sono elencate le principali funzionalità del software: gestione centralizzata delle attività di backup attraverso l utilizzo di un unica console di gestione. Funzionalità di reporting e analisi dei flussi di backup funzionalità di Multiplexing (scrittura simultanea di più client su di un unico nastro); modalità di backup full, incrementale e da raw device; funzionalità di backup on line dei database. E richiesto il supporto attraverso modulo standardizzato per i seguenti applicativi Oracle,, MS SQLServer, DB2; supporto completo per i maggiori ambienti cluster ; E richiesto il supporto per le maggiori piattaforme hardware e sistemi operativi MONIT SERVER È il server che ospita il software di monitoraggio per i sistemi centrali. schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. 8/18

9 2.2.4 Rete Collaudo e sviluppo La rete, protetta dai firewall sia dal traffico interno sia da quello esterno, ospiterà i sistemi WebApplication di collaudo e DB di collaudo necessari allo sviluppo, al test ed al vero e proprio collaudo. Web Application di collaudo schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. DB server di collaudo schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali UPS Per ogni Server dovranno essere previsti UPS di tipo On line doppia conversione o Online interactive per montaggio in rack 19. con le seguenti caratteristiche minimali: schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali Armadi Rack Tutti gli apparati saranno installati in appositi armadi rack da 19 con altezza massima 42U. Deve essere esplicitamente dichiarata la configurazione dell armadio rack in termini di unit occupate e di unit libere, e deve essere scalabile in termini di server, dischi, Switch, storage e UPS. Dovranno essere forniti almeno 2 Armadi rack, uno per le macchine x 86 e l altro per le eventuali Risk. Rack per macchine x86 schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. Rack per macchine RISK schede apparati)ove sono elencate le caratteristiche tecniche minimali. 9/18

10 2.3 SOFTWARE DI SYSTEM E NETWORK MONITORING Il software di System Network Monitoring per il controllo e la gestione dei sistemi, dovrà essere realizzato attraverso una framework integrata e centralizzata che dovrà fornire, attraverso l'utilizzo di software commerciali e prodotti leader di mercato, al minimo le seguenti funzionalità: System & Network management (Server, switch, router, ecc.); Storage management; Performance dell infrastruttura Web, Application e Database; la piattaforma deve esser in grado di effettuare automaticamente l individuazione di un anomalia o malfunzionamento e la conseguente analisi d impatto senza dover definire regole a priori (auto analisi dinamica con cross correlazione); la piattaforma di Network Monitoring deve prevedere l Auto Discovery per consentire l esplorazione, l individuazione, la memorizzazione e la rappresentazione grafica di tutti i componenti hardware dell'infrastruttura ; la piattaforma di riferimento deve poter memorizzare in un unico repository tutte le informazioni relative ai vari domini logici e fisici monitorati; la piattaforma deve riconfigurarsi automaticamente a seguito di modifiche topoligiche dell infrastruttura IT; deve avere capacità di calcolare l impatto dei problemi avuti nell infrastruttura e presentarli a livello di perdita dei livelli di servizio. Registrare, organizzare e presentare reports di tipo storico con i risultati di tutte le analisi ; a livello di Application services monitoring, deve effettuare l analisi automatica dell availability dell applicazioni con la correlazione dei malfunzionamenti e dei dati relativi al network, e ai sistemi presenti; a livello di Business services monitoring, deve rappresentare i risultati dell analisi effettuate attraverso delle user interface di tipo web based. E necessario che la suite software sia dotata di Intelligenza interna che capisca il comportamento, le relazioni e le interazioni tra l infrastruttura e I processi aziendali. Capacità di adattarsi dinamicamente all infrstruttura, alle applicazioni e ai servizi. Capacità di identificare proattivamente I problemi che impattano I servizi dall analisi dei loro sintomi. Capacità di invocare automaticamente le azioni richieste per la risoluzione dei problemi. E richiesto che la suite software sia in grado di soddisfare I seguenti requisiti: 1. Fornire un monitoring end to end attraverso domini infrasrtutturale diversi. 2. Integrare e correlare informazioni tra diversi ambienti operative e discipline di monitoring. 3. Correlare le informazioni infrastrutturali a quelle della missione aziendale. 10/18

11 E richiesta una Console che fornisca una graphical uiser interface per accedere alle informazioni raccolte e diagnosticate dalla suite. Network Monitoring e Server Monitoring E richiesto che gli allarmi generati da un failure, evidenzino l elemento in errore e identifichino tutti gli elementi che subiscono un impatto a causa di tale failure, al fine di evidenziare l elemento in errore e di considerare gli altri allarmi come eventi sintomatici. Il software deve diagnosticare failure connettivi in reti multivendor (switched e routed). Deve fare discovery di elementi fisici e logici Layer 2 e Layer 3. Il software deve determinare la causa iniziale (root cause) e associare gli elementi impattati da quella causa iniziale piuttosto che presentare tutti I messaggi di allarme degli eventi sintomatici. Applications Monitoring E richiesta la funzionalità di auto discovery e di application connectivity al fine di fornire una robusta root cause analysis quando un applicazione è degradata, funziona male o è in fault. Il software deve fornire una vista completa dei servizi applicativi. Inoltre, la soluzione deve fornire l analisi degli effetti dei falilure dei device di rete sulle applicazioni nella rete gestita. Il fornitore, in base alla soluzione proposta, dovrà fornire le licenze dei prodotti sulla base dei dispositivi oggetto di monitoring comprensivi dei canoni di manutenzione per tutta la durata contrattuale. L effort dei servizi di consulenza, amministrazione, personalizzazione e configurazione dovrà essere offerto per un plafond di giornate minime pari a 30. La figura professionale prevista per l erogazione di tale servizio a consumo è quella di un tecnico senior specialista delle soluzioni SNM ed con esperienza pluriennale maturata sullo specifico prodotto proposto. 11/18

12 3 SERVIZI 3.1 Formazione Si dovrà prevedere un programma di Reskilling delle competenze sistemistiche del personale, con l obbiettivo di : verificare lo status ed il livello delle conoscenze possedute dalle persone misurando il gap di conoscenza rispetto ai nuovi ambienti operativi. realizzare un piano di formazione efficace a partire dalle conoscenze possedute dalle persone, dalle attività da loro normalmente svolte e dalle nuove necessità operative che queste conoscenze devono supportare Il piano di massima di formazione dovrà comprendere: fase di alfabetizzazione sulla eventuale piattaforma tecnologica Unix offerta : rivolta alla struttura IT del Ministero dell'interno con l'obiettivo di introdurre le persone alle logiche del mondo Open Source e favorire l'accettazione al cambiamento. fase di formazione tecnica rivolta ad operatori, schedulatori e sistemisti. La fase di formazione identifica le competenze da acquisire e le metodologie didattiche necessarie. 3.2 Affiancamento Post Produzione Si prevede, al completamento della fase di rehosting, un servizio di affiancamento e supporto nella gestione della nuova piattaforma dal punto di vista Sistemistico. Il servizio di affiancamento per il supporto sistemistico dovrà avere la durata minima di 3 mesi e prevedere figure professionali con competenze specifiche nella piattaforma Unix /Windows e nel prodotto di System e Networkin Monitoring 12/18

13 4 GARANZIA E MANUTENZIONE 4.1 SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE E SERVIZIO DI CALL CENTER Sono richiesti 3 anni di garanzia ON SITE per tutti gli apparati compreso il software di base e di ambiente a corredo. Il fornitore dovrà impegnarsi ad assicurare la manutenzione dell intera fornitura per un periodo non inferiore a 36 mesi dall uscita di produzione. Il fornitore dovrà dichiarare il codice del Service Pack del produttore per ogni tipologia di apparato, pena esclusione. Il Fornitore dovrà mantenere in perfetto stato di funzionamento gli apparati oggetto della fornitura, provvedendo a fornire e su richiesta dell Amministrazione l assistenza tecnica, ponendo in essere ogni attività necessaria per il funzionamento e per la risoluzione dei malfunzionamenti per tutto il periodo della durata della manutenzione, pari a 36 mesi. Per tutte le attività connesse con la gestione del servizio manutenzione, il Fornitore dovrà mettere a disposizione dell Amministrazione un apposito Call Center che funzioni da centro per la gestione delle richieste di intervento. Il Call Center avrà un numero telefonico ed uno di fax (numero/i Verde gratuito/i per il chiamante ovvero numero/i telefonico/i di rete fissa). Gli orari del Call Center per la ricezione delle richieste di assistenza e manutenzione mediante operatore sono dalle ore 8:30 alle ore 18:30 di tutti i giorni dell anno, esclusi sabato, domenica e festivi. Le richieste effettuate oltre i suddetti orari si intenderanno come ricevute alle ore 8:30 del giorno lavorativo successivo e, se effettuate per telefono, dovranno essere registrate mediante segreteria telefonica. Il numero telefonico ed il numero di fax del Call Center saranno dedicati alla gestione dei seguenti servizi: Il fornitore dovrà garantire i seguenti livelli minimi di servizio: 1) Risposta entro 20, per l 80% delle chiamate ricevute. 2) Percentuale di chiamate perdute non superiore al 4%. Va misurato il tempo che intercorre tra l inizio della chiamata e la risposta da parte dell operatore. In caso di chiamata perduta va misurato il tempo complessivo della chiamata. Ad ogni richiesta ricevuta, relativa alla richiesta di intervento per malfunzionamento, il Fornitore dovrà assegnare un numero progressivo identificativo della chiamata. Tale identificativo, unitamente alla data e all ora di registrazione, dovrà essere comunicato al richiedente contestualmente alla chiamata (ovvero, in caso di richiesta a mezzo fax, immediatamente dopo la ricezione della richiesta medesima). 13/18

14 Per ogni intervento dovrà essere redatta una apposita nota, sottoscritta da un incaricato dell Amministrazione e da un incaricato del Fornitore, nella quale dovranno essere registrati: il numero della richiesta, l ora ed il giorno della richiesta, il numero dell intervento, l ora ed il giorno di intervento, l ora ed il giorno dell avvenuto ripristino (o del termine intervento) Livelli di Servizio Apparati I livelli di servizio minimali della garanzia/manutenzione sono i seguenti: Durata Modalità Copertura Tempo di ripristino 36 mesi On Site 7gg su 7, 24 ore Entro le 4 ore lavorative dalla chiamata per guasti bloccanti Entro le 16 ore lavorative dalla chiamata per guasti non bloccanti Sw di base e di ambiente I livelli di servizio minimali della garanzia/manutenzione sono i seguenti: Durata Modalità Copertura Tempo di ripristino 36 mesi On Site 5gg su 7, 8 ore Entro le 8 ore lavorative dalla chiamata per guasti bloccanti Entro le 16 ore lavorative dalla chiamata per guasti non bloccanti Le metodiche utilizzate dovranno seguire lo standard definito ed ampiamente collaudato che preveda sia il Piano di Progetto che il Piano di Qualità (elaborato in base a quanto richiesto dal par. 5.1 della circolare 5 Agosto 1994 n. AIPA/CR/5 ed alla norma EN ISO in conformità a quanto previsto nella Deliberazione AIPA n.49/2000). Assistenza sistemistica/training on the job Parametro Descrizione Valore atteso Tempo medio (in ore lavorative) computato Tempo medio di 2 ore (95% dei casi); nell orario di lavoro e valutato su base intervento 24 ore (residuo 5% dei casi). mensile Tempo medio di risoluzione Tempo medio di risoluzione del problema (in ore lavorative) computato nell'orario di lavoro e valutato su base mensile. 14/18

15 Assistenza sistemistica/training on the job Parametro Descrizione Valore atteso 24 ore (95% dei casi) Alta priorità: 36 ore (nel residuo 5% dei casi) Media priorità Bassa priorità 36 ore (95% dei casi) 48 ore (nel residuo 5% dei casi) 48 ore (95% dei casi 72 ore (nel residuo 5% dei casi) 5 COSTI Nell offerta oltre al costo globale della fornitura, dovranno essere forniti i costi distinti per le singole attività: Software di base e di ambiente distinto per singolo prodotto Hardware distinto per singoli apparati Installazione/assistenza all avviamento Formazione Garanzia e manutenzione Eventuali altri Costi 15/18

16 6 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA La fornitura sarà aggiudicata, a favore del concorrente che avrà presentato l offerta più vantaggiosa sotto il profilo tecnico economico, da individuare sulla base dei parametri e con i pesi di seguito elencati: a) Prezzo 60% b) Caratteristiche tecniche 40% Il punteggio sarà determinato dalla somma algebrica del punteggio tecnico e del punteggio dell offerta economica calcolato applicando la seguente formula: Y = P1 + P2 I punti relativi all offerta tecnica (P1) saranno attribuiti secondo il criterio di seguito specificato: Caratteristiche windows/linux server Benchmark CARATTERISTICHE TECNICHE FUNZIONALI Punteggio massimo Punteggio massimo Parametri Categorie miglior valore massima configurazione 1 PRESTAZIONI 1 Ram Max miglior valore 1 ESPANDIBILITA' 1 TOTALE Parziale 2 Caratteristiche Batch Server Benchmark Punteggio massimo Punteggio massimo Parametri Categorie miglior valore massima configurazione 5 PRESTAZIONI 5 RAM installata miglior valore 1 MEMORIA RAM 1 Velocità Rotazione HD miglior valore 1 HD/CONTROLLER 1 Slot di Espansione I/O miglior valore 1 Ram Max miglior valore 1 ESPANDIBILITA' 2 Alimentazione se migliorativa 0,5 Raffreddamento se migliorativa 0,5 TOTALE Parziale Caratteristiche DB Server (prod. e sviluppo) Benchmark Punteggio massimo RIDONDANZA COMP Punteggio massimo Parametri Categorie miglior valore massima configurazione 3 PRESTAZIONI 3 RAM installata miglior valore 1 MEMORIA RAM 1 16/18

17 Velocità Rotazione HD miglior valore 0,5 HD/CONTROLLER 0,5 Slot di Espansione I/O miglior valore 1 Ram Max miglior valore 0,5 ESPANDIBILITA' 1,5 Alimentazione se migliorativa 0,5 Raffreddamento se migliorativa 0,5 TOTALE Parziele Disk library Tape Library SW SNM Altri Compnenti RIDONDANZA COMP. 1 TOTALE SEVER 19 Parametri Punteggio massimo Categorie Punteggio massimo Caratteristiche migliorative 3 DISK LIBRARY 3 Caratteristiche migliorative 3 TAPE LIBRARY 3 Caratteristiche migliorative 3 SW SNM 3 TOTALE CARATTERISTICHE TECNICHE FUNZIONALI 28 MANUTENZIONE E MODALITÀ SVOLGIMENTO E CONTROLLO GARANZIA Livelli di servizio Durata Call Center Caratteristiche Parametri Punteggio massimo Caratteristiche migliorative 1,5 Maggior durata 4 Qualità del servizio 2,5 Totale Garanzia 8 7 Durata Caratteristiche Modalità svolgimento Controllo formazione Formazione/Affiancamento Parametri Punteggio massimo Maggiore Nr. gg 2 Qualità del servizio 1 Qualità del servizio 1 Totale Formazione 4 TOTALE PUNTEGGIO TECNICO 40 17/18

18 I punti relativi all offerta economica (P2) saranno attribuiti secondo il criterio di seguito specificato: P2 = 60 x Pmin/P Legenda: Y = punteggio totale ottenuto; P1 = punteggio ottenuto a seguito della valutazione tecnica del progetto; P2 = punteggio dell offerta economica; Pmin = prezzo dell offerta più bassa; P = prezzo dell offerta dell Impresa oggetto di valutazione 18/18

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015 Portfolio Prodotti Gennaio 2015 L azienda Symbolic Fondata nel 1994, Symbolic è presente da vent'anni sul mercato italiano come Distributore a Valore Aggiunto (VAD) di soluzioni di Data & Network Security.

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

NUOVA SERVER FARM PROGETTO

NUOVA SERVER FARM PROGETTO NUOVA SERVER FARM PROGETTO Tipo di documento: Relazione Tecnica Pag. 2 di 35 Indice 1. Introduzione 5 2. Obiettivi del progetto 5 2.1. Razionalizzazione 5 2.2. Disegno di una nuova architettura del sistema

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100%

ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100% ECM Suite ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100% ECM Suite è una moderna piattaforma gestionale, web based (ovvero ad utenze gestionali illimitate, nessun acquisto di singole licenze client e/o server),

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

GARR WS9. OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità. Roma 17 giugno 2009

GARR WS9. OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità. Roma 17 giugno 2009 GARR WS9 OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità Roma 17 giugno 2009 Mario Di Ture Università degli Studi di Cassino Centro di Ateneo per i Servizi Informatici Programma Cluster Linux

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Intrusion Detection System

Intrusion Detection System Capitolo 12 Intrusion Detection System I meccanismi per la gestione degli attacchi si dividono fra: meccanismi di prevenzione; meccanismi di rilevazione; meccanismi di tolleranza (recovery). In questo

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli