Documentazione Tecnica Software

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Documentazione Tecnica Software"

Transcript

1 Documentazione Tecnica Software Versione Gennaio 2011 Server di produzione e riproduzione

2

3 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A COPYRIGHT EVS Broadcast Equipment Copyright Tutti i diritti riservati. ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ Le informazioni contenute nel presente manuale sono fornite a uso esclusivamente informativo e sono soggette a modifiche senza preavviso. Sebbene sia stato fatto ogni sforzo per assicurare che le informazioni contenute nel presente manuale d'uso siano accurate, aggiornate e affidabili, EVS Broadcast Equipment non può essere ritenuta responsabile per eventuali inaccuratezze o errori contenuti nella presente pubblicazione. RICHIESTE DI MIGLIORAMENTI I vostri commenti ci aiuteranno a migliorare la qualità della documentazione operativa. Non esitate a inviarci richieste di miglioramento o a segnalare errori o inaccuratezze nel manuale d'uso, tramite all'indirizzo CONTATTI INTERNAZIONALI Normalmente, indirizzo e recapito telefonico della sede EVS sono specificati nel menu Help > About (Guida > Informazioni su) dell'interfaccia utente. Per un elenco completo di indirizzi e numeri di telefono delle sedi locali, consultare il sito Web EVS alla seguente pagina: MANUALI D'USO DISPONIBILI SUL SITO WEB EVS Le versioni più recenti del presente manuale d'uso, se disponibili, e di altri manuali relativi ai prodotti EVS sono reperibili nell'area di download di EVS, alla seguente pagina Web: I

4 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software Sommario SOMMARIO... II NOVITÀ... IV 1. SOFTWARE EVS INTRODUZIONE MENU PRINCIPALE EVS Layout della schermata EVS Suggerimenti per la navigazione nel software EVS Avvio di un'applicazione Comandi disponibili nel menu principale Configurazioni disponibili sui sistemi XTnano AUDIO & VIDEO CHANNELS CONFIG (AVCFG) Introduzione Come modificare i parametri A/V dei canali Panoramica dei parametri audio e video... 7 Lock Video Configuration... 7 Base Config... 7 Loop Rec... 7 Clip Capacity... 7 Video players... 7 Video recorders... 8 SLSM REC... 8 Audio Format... 8 Audio Type (Tipo audio)... 8 Lipsync (ms)... 9 Audio Full Scale... 9 REC 1 on all REC D G/Dual Ancillary Mode Sample Rate Converter (Convertitore di campionamento) Panoramica dei canali Tipo Ctrl Rec Tracce audio A. Mon (Monitoraggio audio) Dolby Audio Management Alcune definizioni Configurazioni Dolby sui server XTnano Gestione 3D Principio Configurazioni in 3D con schede V3Xnano Segnali audio embedded su COHXnano e V3Xnano in Rec/Play MENU MAINTENANCE (MANUTENZIONE) Advanced Parameters Modifica dei parametri avanzati La disponibilità dei codec e delle opzioni dipende dallo standard video e dall'hardware Video Disk block size Operational disk size Rec HD > SD Low Latency Vertical Interpolator & Four Lines Interpolation Configurazione Come entrare nella finestra di configurazione Modifica di una voce nella finestra di configurazione II

5 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A Area Hardware Revisions Area Software Releases Area video & audio Ref & Phase Area Finestra Options Accesso al menu Options Introduzione Display Scadenza e avviso Inserimento di nuovi codici di licenza Rimozione di un codice di licenza Controllo delle informazioni sulla chiave hardware Clear Video disks Force Load Clips Phase definition Standard Definition High Definition Comandi Default Application Impostazione dell'applicazione predefinita Cancellazione dell'applicazione predefinita Default parameters Parametri predefiniti per tutte le applicazioni Passa a VGA e Passa a Video Set Date & Time TS Calibration Controllo hardware Errori disco e scollegamento Disks Monitoring Processo di ricostruzione Recupero dei log SCSI BOOTWINS & MESSAGGI DI ERRORE INTRODUZIONE INIZIALIZZAZIONE DEI DISCHI LETTURA DEL FILE DI CONFIGURAZIONE FORMATTAZIONE DEL FILE DI CONFIGURAZIONE INIZIALIZZAZIONE DEL MICROCODICE RECUPERO DEI DATI SU DISCO MONITORAGGIO SERVER MONITORING Disk Status Genlock status Analog LTC Status Timecode Status Monitoraggio del timecode su canali di registrazione SD Monitoraggio del timecode su canali di registrazione HD Gestione del log Tipi di file di log Livelli di criticità Estrazione dei file di log III

6 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software Novità La tabella sottostante riporta un elenco delle modifiche e delle nuove caratteristiche introdotte con la versione Fare clic sul numero della sezione della tabella per passare direttamente alla sezione corrispondente. Sul margine sinistro delle pagine del manuale d'uso è stata aggiunta l'icona per evidenziare le informazioni riguardanti le funzioni nuove e aggiornate. AGGIORNAMENTO DEI CAPITOLI PER V Funzione Sezione "3D" e "3G/Dual" Parametro AVCFG 3D Dual-Stream sostituito dal parametro 3D e Dual/3G per riflettere le nuove configurazioni 3D supportate. Sezione Sezione aggiornata su gestione 3D con indicazioni sulle conseguenze dell'integrazione della scheda V3Xnano in queste configurazioni. Sezione Sezione aggiornata su segnali audio embedded con schede COHXnano e V3Xnano Section "La disponibilità dei codec e delle opzioni dipende dallo standard video e dall'hardware" Sezione "Char OUT" e "OUT B J3" Aggiornamento con l'integrazione V3Xnano. Nuovi parametri nella configurazione server EVS per l'integrazione V3Xnano. IV

7 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A 1. Software EVS 1.1 INTRODUZIONE Il software EVS è utilizzato per le operazioni di configurazione e manutenzione. È anche usato per selezionare quale applicazione eseguire, dal momento che i sistemi EVS sono in grado di eseguire varie configurazioni dedicate (Video Server, Slow Motion, ecc ). Quando si accende il mainframe EVS, il primo passo è la sequenza di boot del PC, seguita dal boot delle schede I/O video, per finire con l'avvio del software EVS. Se, in precedenza, è stata impostata un applicazione predefinita, essa partirà automaticamente entro alcuni secondi se non viene premuto alcun tasto. Se invece non è stata impostata alcuna applicazione predefinita o se viene premuta la barra spaziatrice, il sistema rimarrà nel menu principale EVS (vedere la figura alla pagina seguente) e attenderà il successivo comando dell operatore. 1

8 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software 1.2 MENU PRINCIPALE EVS LAYOUT DELLA SCHERMATA EVS Barra del titolo: la prima riga del monitor VGA è la barra del titolo. Indica la versione del software EVS e la data e l'ora corrente. Barra delle applicazioni: l'ultima riga del monitor VGA è la barra delle applicazioni. Riporta un riepilogo dei comandi disponibili da tastiera. Finestra applicazioni: questa finestra contiene l'elenco di tutte le applicazioni installate nel sistema. Finestre di configurazione: le finestre mostrano la configurazione hardware del sistema. Finestra messaggi: in questo spazio vengono visualizzati messaggi che forniscono maggiori informazioni sugli elementi attualmente selezionati. 2

9 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A SUGGERIMENTI PER LA NAVIGAZIONE NEL SOFTWARE EVS La finestra attiva viene sempre mostrata con una doppia cornice. Con i tasti FRECCIA SU, FRECCIA GIÙ o il tasto TAB è possibile cambiare l'elemento selezionato all'interno della finestra attiva. La BARRA SPAZIATRICE consente di passare da un valore predefinito a un altro. Il tasto ENTER consente di selezionare o confermare una voce o i dati inseriti. Il tasto ESC consente di tornare al menu precedente o di annullare l'inserimento di dati AVVIO DI UN'APPLICAZIONE Selezionare l'applicazione appropriata dall'elenco di applicazioni, quindi premere ENTER per confermare la selezione COMANDI DISPONIBILI NEL MENU PRINCIPALE È possibile utilizzare i tasti FRECCIA SU e FRECCIA GIÙ della tastiera per selezionare un'applicazione. La riga viola mostra la selezione corrente. La riga nera mostra l'applicazione predefinita, se una di queste applicazioni è stata scelta come predefinita. Il tasto ENTER è utilizzato per avviare l'applicazione selezionata. Premere F7 per rendere l'applicazione attualmente selezionata la nuova applicazione predefinita. L'applicazione predefinita viene automaticamente avviata ogni volta che si entra nel programma EVS. Se l'applicazione attualmente selezionata è già l'applicazione predefinita, premendo F7 si disabilita l'applicazione predefinita e il sistema rimane nel menu principale EVS ogni volta che si avvia il software EVS. Premere F8 per aprire immediatamente la finestra Channels Config (Configurazione canali) relativa all'applicazione selezionata. Premere ALT + Q per tornare al menu principale. Premere F9 per entrare nel menu Maintenance. Per uscire dal software EVS e tornare al prompt di DOS, premere simultaneamente ALT + Q e confermare con ENTER. Per riavviare il software EVS da DOS, digitare RUN. 3

10 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software CONFIGURAZIONI DISPONIBILI SUI SISTEMI XTNANO Nota Questa sezione riporta le configurazioni SD/HD. Per configurazioni specifiche collegate all'uso dello standard 3D, vedere le sezioni "Gestione 3D", a pagina 15. Nota sulla compatibilità delle clip: Le clip sono compatibili con tutte le configurazioni Multicam. Anche i record train sono compatibili se il numero di canali di registrazione (camere) non viene aumentato in modalità SportLight. Ad esempio: 3CAM (1PGM) 2CAM (2PGM): I record train sono compatibili. 4

11 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A 1.3 AUDIO & VIDEO CHANNELS CONFIG (AVCFG) INTRODUZIONE Importante La maggior parte dei parametri sono preimpostati dal produttore e non devono essere modificati senza il consenso dello staff EVS competente. L'impostazione di valori non adeguati per alcuni parametri potrebbe compromettere il funzionamento corretto del sistema. Per i valori corretti, fare riferimento ai grafici dei parametri (vedere la sezione "Default parameters", a pagina 32). Ciascuna applicazione dispone di un proprio set di parametri. Quando l'operatore seleziona un'applicazione nel menu principale EVS e preme F8 (Parametri), viene visualizzata la finestra A/V Channels Config (chiamata anche AVCFG): Questa finestra è utilizzata per definire i canali video e audio, il tipo e la configurazione dei canali di registrazione, il formato audio e la sincronizzazione audio-video. Tutti i parametri sono descritti in questa sezione. 5

12 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software COME MODIFICARE I PARAMETRI A/V DEI CANALI 1. Dal menu principale EVS, premere F9 per aprire il menu Maintenance (Manutenzione). 2. Selezionare la voce "Channel Parameters" (Parametri canale), quindi premere ENTER. 3. Selezionare l'applicazione da configurare e premere ENTER. Viene visualizzata la finestra A/V Channel Config. 4. Utilizzare il tasto TAB per spostarsi da una casella alla successiva. Nell'area INFO vengono visualizzate alcune informazioni sul parametro corrente. 5. Premere TAB o i tasti freccia per selezionare i diversi parametri nella finestra. 6. Una volta selezionato il campo desiderato, modificare il valore del parametro premendo la BARRA SPAZIATRICE oppure inserendo il relativo valore numerico e premendo ENTER per confermare. 7. Premere F3 per entrare in Advanced Parameters. 8. Premere F4 per salvare la configurazione corrente. Viene visualizzata una finestra di dialogo che consente di inserire un nome. 9. Premere F5 per caricare l'elenco di configurazioni precedentemente salvato. 10. Premere ALT + Q per uscire dalla finestra A/V Channel Config. o: 1. Dall'elenco di applicazioni nel menu principale EVS, selezionare l'applicazione da configurare e premere F8. 2. Proseguire dal punto 4. 6

13 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A PANORAMICA DEI PARAMETRI AUDIO E VIDEO Nota Quando si modifica il valore di un parametro in Audio & Video Channel Config, premere sempre ENTER dopo aver modificato il valore per confermare la modifica. Controllare la tabella dei canali al centro dello schermo per verificare che i cambiamenti effettuati vengano riportati qui. LOCK VIDEO CONFIGURATION Valori possibili: Yes o No Questa voce abilita/disabilita la modifica delle tre voci seguenti: Video Players (Canali di riproduzione video), Video Recorders (Canali di registrazione video) e Type (Tipo) per REC1. La configurazione video viene bloccata se l'opzione 4 (Authorize video configuration changes) non è attiva nell'elenco di opzioni. BASE CONFIG Solo valore possibile: SportLight. LOOP REC Questo parametro non può essere modificato e abilita la registrazione in loop infinito. Si applica a tutti i canali di registrazione. CLIP CAPACITY Solo valore possibile: Global Questo parametro seleziona la modalità di registrazione. In modalità Global, la capacità della clip è condivisa tra i diversi record train. Esempio: Se si utilizzano 3 registrazioni, la creazione di una clip di 30 min su REC1 richiederà 10 min di capacità da ciascuna registrazione. VIDEO PLAYERS Valori possibili: 1 o 2 Questo parametro consente di selezionare il numero di canali di riproduzione dell'applicazione e i canali audio associati. 7

14 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software VIDEO RECORDERS Valori possibili: 2 o 3 Questo parametro consente di selezionare il numero di canali di REGISTRAZIONE dell'applicazione. Le partizioni del disco tra questi canali e i canali audio associati vengono automaticamente aggiornate. SLSM REC Solo valore possibile: None (Nessuno) Questo parametro definisce il tipo di canale di registrazione SLSM e non è rilevante per l'xtnano. AUDIO FORMAT Valori possibili: Analogico (A) AES/EBU (D) Embedded (E) Dolby E AES (DY) Dolby E Emb. (EY) Questo parametro consente di selezionare il formato audio. Quando Audio Format è impostato su AES/EBU (D o DY) o Embedded (E o EY), le uscite audio analogiche sono automaticamente attivate e possono essere utilizzate per ulteriori compiti di monitoraggio. Quando Audio Format è impostato su Embedded (E o EY), anche le uscite audio digitali (AES/EBU) sono attive. Per maggiori informazioni su Dolby Audio Management, consultare la sezione 1.3.5"Dolby Audio Management", a pagina 14. AUDIO TYPE (TIPO AUDIO) Valori possibili: 1 Track, 2 Tracks, 4 Tracks, 8 Tracks, 16 Tracks Questo parametro consente di selezionare il tipo di audio (numero di tracce audio mono associate a ciascun canale video). La seguente tabella specifica le uscite audio disponibili per i vari formati audio: Audio Type (Tipo audio) Analogico (A) Digital(D-DY) Embedded(E-EY) 1 traccia X 2 tracce X X 4 tracce X X X 8 tracce X X 16 tracce X 8

15 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A LIPSYNC (MS) Intervallo per PAL: da -41,458 ms a 14,708 ms da 848 a 3544 (campioni) Con 0 ms = 2838 Intervallo per NTSC: Da -34,625 a 12,125 ms da 688 a 2932 (campioni) Con 0 ms = 2350 Il parametro Lipsync indica il ritardo in millisecondi tra i segnali video e audio. Un valore positivo significa che il video è anticipato rispetto all'audio. Un valore negativo significa che l'audio è anticipato rispetto al video. Questo parametro è inoltre disponibile dal menu Setup del pannello remoto quando viene avviata l'applicazione Multicam. Cambiando il valore Lipsync nel menu Setup si modifica anche il valore nel menu EVS e viceversa. CTRL+FRECCIA SU o CTRL+FRECCIA GIÙ modifica il valore in gradini di 1 msec. CTRL+FRECCIA SINISTRA o CTRL+FRECCIA DESTRA modifica il valore in gradini di 5 msec. L'operatore può inoltre inserire direttamente un valore tramite la tastiera. Nota: le modifiche vengono apportate durante la REGISTRAZIONE. Il nuovo valore di Lipsync verrà applicato solo per le registrazioni di immagini successive alla modifica. AUDIO FULL SCALE Valori possibili: [10 30] db Il parametro Audio Full Scale (fondo scala audio), espresso in db, specifica il livello audio massimo per le uscite analogiche del server. Consente di definire indirettamente il margine di sicurezza, in quanto il fondo scala audio è superiore a tale margine di 4 db. Siccome il valore predefinito per Audio Full Scale è 22 db, il valore predefinito per il margine di sicurezza è 18. È possibile modificare il valore in step di 1 db, premendo CTRL+FRECCIA SU o CTRL+FRECCIA GIÙ o in step di 3 db premendo CTRL+FRECCIA SINISTRA o CTRL+FRECCIA DESTRA. REC 1 ON ALL REC Valori possibili: Yes o No Tutti i canali audio associati a REC1 (CAM A) verranno automaticamente utilizzati per tutti gli altri canali di REGISTRAZIONE se è selezionato "Yes". 9

16 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software 3D Valori possibili: [OFF o ON] Questo parametro attiva l'opzione 3D. Questa opzione consente di utilizzare il server per registrare e riprodurre video 3D. Il parametro viene visualizzato solo per gli utenti che hanno sottoscritto il codice di licenza 23 per 3D Dual Link e solo sui server XTnano dotati di schede V3Xnano. Quando l'opzione 3D è impostata su ON sui server EVS, un messaggio segnala all'operatore che il video e il canale di riproduzione saranno automaticamente impostati su una configurazione compatibile. Per maggiori informazioni sulla funzione 3D, fare riferimento alla sezione "Gestione 3D", a pagina 15. 3G/DUAL Valori possibili: [OFF, Dual] Questo parametro definisce l'interfaccia che il server EVS utilizzerà con gli standard 3D. L'interfaccia Dual Link è costituita da una coppia di collegamenti seriali HD-SDI e presenta un bit rate di Gbit/s. Questo parametro non viene visualizzato quando il codec HD selezionato è 1080i o 720p e il parametro 3D è impostato su "OFF". Quando il parametro è visualizzato, i valori possibili sono i seguenti: Il valore "OFF" è sempre disponibile. Il valore "Dual" è disponibile solo per gli utenti che hanno sottoscritto il codice di licenza 21. Per maggiori informazioni sulle interfacce Dual Link utilizzate con lo standard 3D, consultare la sezione "Gestione 3D", a pagina ANCILLARY MODE Valori possibili: 20 bit o 24 bit Questo parametro definisce il metodo di codifica utilizzato per l audio digitale. Questo parametro si applica solamente alla modalità SD e consente di avere l'uscita audio embedded a 20 o 24 bit. I modalità HD, l'uscita è sempre 24 bit. SAMPLE RATE CONVERTER (CONVERTITORE DI CAMPIONAMENTO) Valori possibili: On o Off Questo parametro è disponibile nel formato audio AES/EBU (D). Se il parametro è impostato su OFF, l'operatore deve assicurarsi che i segnali siano correttamente sincronizzati. 10

17 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A PANORAMICA DEI CANALI I canali ingresso/uscita e il nome sono automaticamente definiti in base ai parametri inseriti nei campi: Base Config, Video Players e Video Recorders. Vengono allocati per primi i canali di riproduzione (a partire da OUT1), quindi i canali di registrazione (a partire da IN1) Nota: per modificare i parametri compresi nell'area "Channels", premere F3 per entrare nella modalità di configurazione Advanced TIPO Valori possibili: Record o Play Questo parametro viene impostato automaticamente, in base ai valori selezionati nei parametri precedenti. Definisce il tipo di canale e dipende dai valori di Video Player e Video Recorder. CTRL Solo valore possibile: LSM Questo parametro definisce quale sistema o protocollo controlla il canale corrente. Questo parametro è automaticamente impostato e non è modificabile. REC. Per un canale di riproduzione, questo parametro definisce quale registrazione è la sorgente predefinita. Per un canale di registrazione, sono disponibili due parametri: Recording Capacity: (% disco) percentuale di spazio su disco assegnato a ciascun canale. Il totale di tutti i valori non deve superare il 100%. Loop/No Loop: dipende dal valore di Loop Rec, precedentemente descritto. Sempre forzato su "Loop" con la versione corrente. TRACCE AUDIO Le tracce audio sono elencate da A1 fino ad A16: Da A1 ad A16 IN: Ingressi audio mono del canale corrente. Da A1 ad A16 OUT: Uscita audio mono del canale corrente. 11

18 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software Formato audio Valori possibili: A: Analogico D: AES/EBU E: Embedded DY: Dolby E AES EY: Dolby E Embedded I valori disponibili dipendono dal tipo di connettori audio definiti nella configurazione hardware EVS: Nessuno 16 XLR Analogico 16 XLR Digitale 16 XLR Analogico + 8 XLR Digitale 16 XLR Analogico + 16 BNC Digitale 16 XLR Analogico + 4 DB15 Digitale 4 DB15 Analogico + 16 BNC Digitale 4 DB15 Analogico + 4 DB15 Digitale E EY E EY A E EY D DY E EY A D DY Audio Channel Valori possibili: [1 64] Questo parametro consente di selezionare il canale audio nel formato audio selezionato. Nelle 16 configurazioni audio, il tasto PgUp e PgDn consente di selezionare le varie opzioni dell'elenco di 16 canali audio. I valori dipendono dal formato audio e dai connettori disponibili: Analogico (A) Digitale (D - DY) Embedded (E - EY) Solo Embedded n/a n/a XLR Analogico 1 8 n/a XLR Digitale n/a XLR Analogico + 8 XLR Digitale XLR Analogico + 16 BNC Digitale o 16 XLR Analogico + 4 DB15 Digitale

19 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A In una configurazione Embedded, l'uscita audio viene inviata anche nei formati AES e analogico. In una configurazione AES, l'uscita audio viene inviata anche nel formato analogico. La seguente tabella specifica le uscite a cui è inviato l'audio contemporaneamente nei vari formati audio: Nessuno / 16 XLR D / 16 BNC D / 4 DB15 D + 16 XLR A 4 tracce PGM1 PGM2 Embedded E1 E2 E3 E4 E9 E10 E11 E12 AES D1 D2 D9 D10 D3 D4 D11 D12 Analogico A1 A2 A5 A6 A3 A4 A7 A8 Nessuno / 16 XLR D / 16 BNC D / 4 DB15 D + 16 XLR A 8 tracce PGM1 PGM2 Embedded E1 E2 E3 E4 E5 E6 E7 E8 E9 E10 E11 E12 E13 E14 E15 E16 AES D1 D2 D3 D4 D5 D6 D7 D8 D9 D10 D11 D12 D13 D14 D15 D16 Analogico A1 A2 A3 A4 A5 A6 A7 A8 Nessuno / 16 XLR D / 16 BNC D / 4 DB15 D + 16 XLR A 16 tracce PGM1 Embedded E1 E2 E3 E4 E5 E6 E7 E8 E9 E10 E11 E12 E13 E14 E15 E16 AES D1 D2 D3 D4 Analogico A1 A2 PGM2 Embedded E17 E18 E19 E20 E21 E22 E23 E24 E25 E26 E27 E28 E29 E30 E31 E32 AES D5 D6 D7 D8 Analogico A3 A4 Audio Gain Valori possibili: [da -78 db a +23,5 db] Questo parametro consente all'operatore di modificare il guadagno audio per ciascuna traccia audio. Le regolazioni vengono eseguite premendo CTRL- / (±0,75 db step) o CTRL- / (±6 db step). La combinazione di tasti CTRL+FRECCIA SU o CTRL+FRECCIA GIÙ consente di modificare il valore in gradini di 0,75 db. CTRL+FRECCIA SINISTRA o CTRL+FRECCIA DESTRA modifica il valore in gradini di 6 db. A. MON (MONITORAGGIO AUDIO) Questo parametro definisce le uscite di monitoraggio audio, seleziona il tipo di audio e consente di modificare il guadagno audio per ciascun canale. 13

20 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software DOLBY AUDIO MANAGEMENT ALCUNE DEFINIZIONI Dolby Digital o Dolby 5.1 o AC-3 è un sistema di codifica audio comprendente fino a 6 canali audio digitali, con 5 canali per altoparlanti con range normale (20 Hz Hz) (frontale destro, centrale, frontale sinistro, posteriore destro e posteriore sinistro) e un canale (20 Hz Hz) per l'lfe, o subwoofer. Dolby E è un sistema di codifica professionale ottimizzato per la distribuzione di audio surround e multicanale tramite infrastrutture bicanale di postproduzione e trasmissione broadcasting, o per la registrazione di audio surround su due tracce audio di nastri video digitali convenzionali, video server, canali di comunicazione, mixer e router. CONFIGURAZIONI DOLBY SUI SERVER XTNANO Caso 1: il segnale audio 5.1 è trasportato su 6 canali audio digitali PCM Disponibile su un XTnano in tutte le configurazioni L'audio può essere analogico, digitale o embedded in base alla configurazione Con audio AES, se l'audio è correttamente sincronizzato al video, il convertitore di campionamento può essere spento. Caso 2: Il segnale audio 5.1 è codificato nel Dolby E standard a due canali Dolby E tramite canali AES/EBU o Impostare la configurazione della coppia di canali che trasportano il segnale Dolby E su "DY" nell'avcfg. Questo ha due effetti: Disabilita il convertitore di campionamento sui canali di ingresso Forza tutte le transizioni a utilizzare un effetto di stacco netto. Se il convertitore di campionamento è attivato e la configurazione audio è una dissolvenza tra audio PCM su AES e Dolby E su AES, il convertitore di campionamento verrà applicato solo al PCM tramite segnale AES. Dolby E Embedded nello stream SDI/HD SDI o Impostare la configurazione della coppia di canali che trasportano il segnale Dolby E su "EY" nell'avcfg. Questo forza la transizione a utilizzare un effetto di stacco netto. o Il parametro convertitore di campionamento non si applica all'audio embedded. Le transizioni Dolby E saranno corrette se: o la configurazione è corretta o lo streaming AES contenente il segnale Dolby E è correttamente sincronizzato al video le transizioni Dolby E non saranno corrette (2 frame di mute nelle transizioni) se l'avcfg è impostato su E anziché EY o D anziché DY. Gli effetti audio (scrub, slow motion) non sono possibili con Dolby E. Nel caso vengano utilizzati, l'audio sarà inibito. 14

21 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A GESTIONE 3D PRINCIPIO Con la funzione 3D, le due camere fisiche registreranno la stessa scena con un'inquadratura leggermente diversa, per riflettere la diversa percezione dei due occhi umani. La funzione 3D può essere utilizzata sui server EVS dotati di schede V3Xnano. L'uso è consentito con il codice di licenza 23. Può essere attivata nella schermata Channels Configuration (Configurazione canali) tramite l'opzione 3D. Vedere anche la sezione "3D", a pagina 10. Per l'uso di questo standard, è richiesta un'interfaccia dual link, ovvero due canali fisici (di registrazione o riproduzione) riconosciuti dal server EVS come un canale logico. Per ogni coppia di canali fisici, in Channels Configuration viene assegnato un solo canale logico. Queste configurazioni richiedono la registrazione e la riproduzione su canali sincroni. Nota Sui server XTnano, lo standard 3D è supportato solo con DVCPro HD. CONFIGURAZIONI IN 3D CON SCHEDE V3XNANO Sulle schede V3Xnano, è possibile utilizzare fino a due canali per modulo (anziché uno come sulle schede COHXnano). Sulle schede V3Xnano, vengono utilizzati due canali fisici in configurazione dual link per ogni canale logico. Questo consente di realizzare le configurazioni 3D riportate nella tabella sottostante: Le seguenti tabelle mostrano l'assegnazione dei canali fisici sui moduli V3Xnano per una delle possibili configurazioni. 3D Dual Link 2IN 2OUT Codec 1 Codec 2 OUT1 OUT1B OUT2 OUT2B IN1 IN1B IN2 IN2B PGM1 PGM1 PGM2 PGM2 CAMA CAMA CAMB CAMB Occhio sinistro Occhio destro Occhio sinistro Occhio destro Occhio sinistro Occhio destro Occhio sinistro Occhio destro 15

22 Versione A XTnano Versione Manuale tecnico del software SEGNALI AUDIO EMBEDDED SU COHXNANO E V3XNANO IN REC/PLAY L'audio embedded è presente sul monitoraggio dei codec in registrazione. Nel manuale tecnico di riferimento dell'hardware, sono riportati schemi che mostrano quale segnale video è presente sul BNC di un ingresso/uscita COHX e V3X. Le tabelle di questa sezione descrivono quali segnali video e audio embedded sono presenti su ogni connettore BNC: Codec SD in Rec (COHXnano e V3Xnano) BNC Video Audio embedded (se Ritardo Fase presente all'ingresso) J8 Ingresso SD Yes (Sì) n/a n/a J1 Segnale SD-SDI o CVBS di J8 con OSD (non collegato su V3X) Audio di J8 solo in SDI (non collegato su V3X) J4 Segnale SD di J8 con OSD Audio di J8 n/a n/a n/a n/a Codec SD in Play (COHXnano e V3Xnano) BNC Video Audio embedded (in base alla configurazione AVCFG) J6 Uscita SD senza sovraimpressioni Yes (Sì) J7 Uscita SD senza sovraimpressioni Yes (Sì) J1 Segnale SD-SDI o CVBS di J8 con OSD (non Solo in SDI collegato su V3X) J4 Uscita segnale SD con OSD Sì Codec HD in Rec (COHXnano e V3Xnano) BNC Video Audio embedded (se Ritardo Fase presente all'ingresso) J8 Ingresso HD Yes (Sì) n/a n/a J1 Segnale SD-SDI o CVBS di J8 con OSD (non collegato su V3X) Audio di J8 solo in SDI (non collegato su V3X) J4 Segnale HD di J8 con OSD Audio di J8 n/a n/a No* Regolabile * Nessun ritardo se il parametro REC HD -> SD Low Latency è impostato su "ON" nella finestra Advanced Parameters dell'applicazione selezionata nel software EVS. Codec HD in Play (COHXnano e V3Xnano) BNC Video Audio embedded (in base alla configurazione AVCFG) J6 Uscita HD senza sovraimpressioni Yes (Sì) J7 Uscita HD senza sovraimpressioni Yes (Sì) J1 Uscita SD SDI o CVBS con OSD (non collegato su V3X) Solo in SDI (non collegato su V3X) J4 Uscita HD con OSD Sì 16

23 XTnano Versione Manuale tecnico del software Versione A Codec 3D dual link in Rec BNC Video Audio embedded (se Ritardo Fase presente all'ingresso) J8 Ingresso HD occhio sinistro Sì n/a n/a J4 Segnale HD/SD di J8 con OSD Audio di J8 n/a n/a Codec 3D dual link in Play BNC Video Audio embedded (in base alla configurazione AVCFG) J6 Uscita HD occhio sinistro Sì J7 Uscita HD occhio sinistro Sì J4 Uscita HD/SD occhio sinistro con OSD Sì 17

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente AVer MediaCenter 3D Manuale utente ESONERO DELLA RESPONSABILITA Tutte le schermate in questa documentazione sono solo immagini di esempio. Le immagini possono variare a seconda del prodotto e la versione

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI ART. SDVR040A SDVR080A SDVR160A Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 0 Indice Capitolo 1 - Descrizione

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Utilizzare Swisscom TV

Utilizzare Swisscom TV Swisscom (Svizzera) SA Contact Center CH-3050 Bern www.swisscom.ch 125474 12/2010 Utilizzare Swisscom TV Panoramica delle funzioni più importanti Indice Funzioni importanti quadro generale 3 Funzione PiP

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Gli aggiornamenti della Guida di SKY... 6

Gli aggiornamenti della Guida di SKY... 6 G U I D A A L L U S O S O M M A R I O Benvenuti in MySKY... 4 Vista frontale e vista in prospettiva del Decoder MySKY... 4 A cosa serve questo manuale... 5 Cosa è la TV digitale satellitare... 5 Il Decoder

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. SONY ERICSSON XPERIA X10 MINI PRO http://it.yourpdfguides.com/dref/2738418

Il tuo manuale d'uso. SONY ERICSSON XPERIA X10 MINI PRO http://it.yourpdfguides.com/dref/2738418 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di SONY ERICSSON XPERIA X10 MINI PRO. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale.

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale. l Editor vi Negli ambienti Unix esistono molti editor di testo diversi; tuttavia vi è l unico che siamo sicuri di trovare in qualsiasi variante di Unix. vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli