Art. 1. Oggetto della fornitura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Art. 1. Oggetto della fornitura"

Transcript

1 Art. 1. Oggetto della fornitura 1.1. Premessa L Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Varese, che attualmente dispone di 2 SAN Fabric distinte, ubicate presso un'unica sala server e non interconnesse, intende aggiornare e far evolvere la propria infrastruttura informatica verso un sistema completamente scalabile, performante, sicuro e che garantisca la massima continuità di servizio. In particolare la necessità più impellente riguarda la sostituzione della sotto riportata prima SAN Fabric (Switch e Storage) divenuta obsoleta con inoltre l aggiunta di una Libreria di Backup a nastri centralizzata e l implementazione di una soluzione di replica sincrona dei dati del relativo nuovo Storage su un secondo Storage connesso alla sotto riportata seconda SAN Fabric, per consentire la creazione di copie di dati da utilizzare in caso di eventi dannosi. Le 2 architetture Fibre Channel SAN Fabric dovranno essere interconnesse fra loro (con fibra ottica a livello delle 2 coppie di FC SAN Switch di ogni SAN). Inizialmente entrambe le SAN continueranno ad essere ubicate presso la stessa sala server e successivamente l ASL provvederà a separarle presso 2 siti diversi. Le attuali 2 SAN Fabric esistenti sono composte come di seguito descritto: La prima SAN Fabric esistente è costituita da: - 2 Compaq SAN Switch FC 2/8 a 8 porte, ognuno con 4 SFP Transceiver di cui 3 collegati - 1 HP SAN Switch FC 2/16 a 16 porte, collegato in cascata a uno dei precedenti SAN Switch 2/8, con 16 SFP Transceiver totali di cui 14 collegati - Spento, esiste inoltre un altro SAN Switch FC 2/16 a 16 porte. - 1 Storage HP EVA 3000 (v3110, 2 M5314 con 28 dischi FC da 146 GB a 10K rpm), collegato ai 2 SAN Switch FC Su EVA 3000 sono configurati circa 36 Vdisk, per uno spazio totale del Disk Group di circa 3.5 TB, di cui occupato 3.2 TB. Allo Storage HP EVA 3000 accedono: - 1 Cluster a 2 nodi Windows Server 2003 Ent. Ed. con DBMS MS SQL Server 2005 Ent. Ed. (su server DL580 G5) - 1 Cluster a 2 nodi Linux RedHat Enterprise Std 5.3 con DBMS Oracle 10g (su server DL580 G5) - 1 Cluster a 2 nodi Windows Server 2000 con File Services (su server DL580 G2) - 1 Cluster a 2 nodi Windows Server 2003 Ent. Ed. con Microsoft Exchange Server 2003 Ent. Ed. (su server DL580 G3) - 1 Cluster a 2 nodi UNIX Tru64 (su Alpha Server) con DBMS Oracle e , in via di migrazione e dismissione - 2 Hosts VMware vsphere 5 Enterprise con 1 Virtual Machine Linux RedHat Enterprise Server con DBMS Oracle 11g (su server DL585 G7) in test e non ancora in produzione - 1 Server con Linux Fedora con DBMS Oracle 10g (su server DL580 G3) in via di migrazione e dismissione - 1 Server con Windows Server 2003 Ent. Ed. di Management con HP Command View EVA dedicato (v 6.02) (su server DL 380 G4) Su questa infrastruttura sono presenti i dati e i database dei seguenti principali applicativi gestionali dell ASL, installati su Application Server separati:

2 - gestione protocollo informatico - gestione contabilità economico patrimoniale, approvvigionamenti, magazzino, portale fornitori - gestione del controllo di gestione - gestione del contenzioso legale - gestione integrata delle risorse umane (giuridica, economica e di presenze/assenze) - gestione protesica maggiore e minore - gestione commissioni medico legali di invalidità e patenti speciali - gestione visite fiscali - gestione vaccinazioni - gestione screening - gestione controlli del dipartimento di prevenzione medico/veterinario - gestione attività del dipartimento delle tossicodipendenze - gestione assistenza domiciliare integrata - gestione consultori familiari - gestione laboratorio medico e chimico Complessivamente vengono gestite circa 1000 utenze distribuite sui vari applicativi. Sono inoltre presenti: - il datawarehouse aziendale amministrativo e socio-sanitario - il sistema di posta elettronica aziendale - vari file e documenti in formato elettronico ad accesso riservato per alcuni Servizi ASL La seconda SAN Fabric esistente è costituita da: - 2 HP StorageWorks SAN Switch FC 4/8, (Codice HP: A7984A) con 8 porte attive ciascuno su 16 fisiche totali, senza licenza Full Fabric, con 5 SFP Transceiver sul primo e 4 sul secondo totali collegati - 1 Storage HP EVA 4000 (v6110, 1 M5314 con 8 dischi FC da 146 GB a 15K rpm), collegato ai 2 SAN Switch FC Su EVA 4000 sono configurati circa 18 Vdisk, per uno spazio totale del Disk Group di circa 660 GB, di cui occupato 590 GB. Allo Storage HP EVA 4000 accedono: - 1 Cluster a 2 nodi Linux RedHat AS con DBMS Oracle 10g (su server DL380 G5) - 1 Server con Windows Server 2003 Standard x64 Edition di Management con HP Command View EVA dedicato (v 7.00, 2x 1TB CV EVA license) (su server DL160 G6) E presente inoltre 1 Server Linux RedHat ES di Test, facente parte della stessa infrastruttura anche se non direttamente collegato in fibra alla SAN (su server DL380 G5) Su questa infrastruttura sono presenti i servizi (tra cui il Middleware di Integrazione), i dati e i database della Piattaforma di Integrazione del Progetto CRS-SISS (Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario) della Regione Lombardia; in particolare a livello di DBMS Oracle è presente il database dell Anagrafica Centralizzata degli Assistiti e Assistibili della Provincia di Varese, a cui fanno capo le Anagrafiche locali dei database di alcuni applicativi aziendali socio-sanitari integrati al Progetto CRS-SISS. Tutte le ditte offerenti dovranno effettuare un sopralluogo presso l U.O. Sistemi Informativi Aziendali (S.I.A.) dell ASL di Varese per gli approfondimenti del caso, alla presenza dei Referenti informatici e dell Area Tecnica, in una data da concordare previo contatto telefonico (sig.battaini tel oppure il sopralluogo potranno essere verificate le caratteristiche tecniche delle tecnologie già presenti per garantire la piena compatibilità e funzionamento della nuova fornitura.

3 L ASL, alle ditte che si presenteranno, rilascerà un opportuno documento di avvenuto sopralluogo che sarà sottoscritto dalle parti e che dovrà essere allegato alla documentazione di gara Descrizione della fornitura L Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Varese per realizzare il progetto di evoluzione del proprio Sistema Informatico, intende valutare diverse proposte di soluzioni tecnologiche/progettuali che hanno come finalità quanto indicato in premessa, prevedenti, se ritenuto necessario dalla ditta offerente, il riuso totale o parziale della infrastruttura in via di dismissione. Ai fini della valutazione complessiva, da parte dell ASL, della soluzione tecnologica/progettuale proposta, le imprese offerenti dovranno fornire tutta la documentazione che descriva nel dettaglio l architettura, le caratteristiche e funzionalità hardware e software dei prodotti offerti, accompagnata da una relazione tecnica che riporti la descrizione delle configurazioni scelte e le schede di sintesi (ed eventualmente schemi e grafici) che evidenzino le maggiori potenzialità e benefici. Nel caso alcune caratteristiche e funzionalità hardware o software richiedano delle licenze aggiuntive per essere abilitate è necessario specificare se sono già comprese nella fornitura o se devono essere acquistate a parte; alcune di queste licenze sono comunque richieste come requisito minimo della fornitura, come indicato più avanti nel presente capitolato. Nello specifico le necessità di evoluzione del Sistema Informatico prevedono in primo luogo la fornitura di una nuova SAN Fabric per sostituire la sopracitata prima SAN Fabric esistente, ormai divenuta obsoleta. La nuova SAN prevede la fornitura di: - 2 Switch FC - 1 Mass Storage - 1 Libreria di Backup a nastri + Software di Gestione Backup/Restore - 1 Server fisico di Management, Monitoring e Backup/Restore - 1 Armadio Rack 19 42U per alloggiare e alimentare i sistemi offerti - Adattatori FC HBA e collegamenti in fibra ottica ridondati per Server esistenti In secondo luogo sarà necessario implementare una soluzione di replica sincrona dei dati del nuovo Mass Storage offerto su un secondo Storage, con Recovery Point Objective (RPO) quanto più prossimo a zero, per consentire la creazione di copie di dati da utilizzare in caso di eventi dannosi sul primo Storage. A tale fine, a scelta dell offerente, possono essere adottate le seguenti soluzioni: a) utilizzo del Mass Storage HP EVA 4000 della sopracitata seconda SAN Fabric esistente b) fornitura di un secondo nuovo Mass Storage, dello stesso produttore del primo Storage offerto, opportunamente configurato allo scopo Soluzione A: A.1) Nell ipotesi che il nuovo Mass Storage offerto sia dello stesso produttore HP dello Storage HP EVA 4000 già presente, la replica sincrona dei dati tra i rispettivi Storage potrà avvenire in modalità nativa Storage-based (utilizzando le controller e il software di management al livello dello Storage) o con soluzioni alternative come indicato al seguente punto A.2. La replica dovrà comunque avvenire al livello dello Storage (o Virtual Storage) e in background rispetto all attività degli hosts. A.2) Nell ipotesi invece che il nuovo Mass Storage offerto non sia dello stesso produttore HP dello Storage HP EVA 4000 già presente, la replica sincrona dei dati tra i rispettivi Storage potrà

4 avvenire utilizzando ulteriori soluzioni tecnologiche (preferibilmente hardware) opportunamente ridondate (es. Virtual Storage Appliance) che l offerente dovrà descrivere in dettaglio e comunque saranno a suo carico tutti gli oneri derivanti dalla fornitura di ulteriore hardware e software (anche eventualmente di Server e licenze di Sistema Operativo) e dalla messa in esercizio ai fini di realizzare il progetto finale come descritto in precedenza. La replica dovrà comunque avvenire al livello dello Storage (o Virtual Storage) e in background rispetto all attività degli hosts. L offerente, in base alla propria proposta di soluzione tecnologica/progettuale, se ritenuto necessario, dovrà prevedere anche un Aggiornamento/Upgrade delle licenze ed hardware della sopracitata seconda SAN Fabric esistente, di cui nello specifico: - fornitura licenze per abilitare ulteriori porte fisiche sugli Switch (compresi gli SFP transceiver) - fornitura licenze per abilitare il Full Fabric sugli Switch (per collegamento ad altri Switch) - espansione, a fini della replica del primo Storage offerto, dello Storage HP EVA 4000 di almeno ulteriori 5 TB di spazio dati utile totale con dischi ad alte prestazioni FC, configurato con i Logical Volume (LUNs) almeno in RAID 5, recuperando 2 Disk Enclosure M5314 e 28 dischi FC da 146GB a 10K rpm dallo Storage HP EVA 3000 in dismissione, e fornendo ulteriori Disk Enclosure e dischi FC ad alte prestazioni. Tale spazio deve comunque essere sufficiente ai fini della replica sincrona dei dati del primo Storage offerto relativamente alla parte di spazio di storage utile pregiato offerto. Nell espansione dello Storage HP EVA 4000, ai fini della replica, non va considerato ed utilizzato l attuale Disk Enclosure già presente sull HP EVA 4000 con 8 dischi FC da 146GB a 15K rpm che rimarrà destinato, con la stessa configurazione attuale, al Progetto CRS- SISS e alla sua evoluzione. - fornitura licenze HP Command View EVA e HP Continuous Access EVA, per abilitare le componenti hardware e la replica dei dati Infine dovrà essere effettuato l upgrade firmware all ultima versione disponibile. Osservazione: nell ambito della soluzione A, anche i dati dello Storage HP EVA 4000 dovranno essere replicati sul nuovo Mass Storage offerto, senza prevedere la diminuzione della relativa parte di spazio di storage utile pregiato richiesto di almeno 5 TB. Lo Storage HP EVA 4000 dovrà comunque rimanere in funzione per il Progetto CRS-SISS con la stessa configurazione attuale dei Logical Volume (LUNs) utilizzati dagli attuali server connessi. Soluzione B: Nel caso di scelta, a fini della replica sincrona dei dati del primo Storage offerto, di questa soluzione, l offerente dovrà prevedere tutto quanto necessario dal punto di vista hardware e software per il corretto e completo funzionamento, in base ai prodotti di Mass Storage offerti. La replica dovrà comunque avvenire al livello dello Storage (o Virtual Storage) e in background rispetto all attività degli hosts. Il secondo Mass Storage offerto potrà essere collegato alla sopracitata seconda SAN Fabric esistente di cui se ritenuto necessario, dovrà essere previsto l Aggiornamento/Upgrade degli Switch, di cui nello specifico: - fornitura licenze per abilitare ulteriori porte fisiche sugli Switch (compresi gli SFP transceiver) - fornitura licenze per abilitare il Full Fabric sugli Switch (per collegamento ad altri Switch) In alternativa per collegare il secondo Mass Storage offerto, invece di utilizzare e aggiornare gli Switch della sopracitata seconda SAN Fabric esistente, l offerente a sue spese potrà fornire 2 ulteriori nuovi FC SAN Switch di più recente tecnologia e generazione, dotati ciascuno di almeno 16 porte fisiche totali a velocità di 8 Gb/s, di cui almeno 8 porte attive, e rispettive licenze, tutte dotate di SFP transceiver e licenze Full Fabric (per collegamento ad altri Switch).

5 Dovranno essere anche forniti i cavi per i collegamenti in fibra ottica in quantità necessaria alla realizzazione della nuova infrastruttura. Osservazione: nell ambito della soluzione B, lo Storage HP EVA 4000 rimarrà in funzione senza repliche con la stessa configurazione attuale del Progetto CRS-SISS e successivamente l ASL valuterà la sua migrazione verso quello nuovo coordinandosi con i referenti di Lombardia Informatica (tali attività non sono oggetto del presente capitolato). La fornitura dovrà avere: 1) Certificazione di conformità alla norma UNI EN ISO 9001, o equivalente, da parte del costruttore dei prodotti offerti 2) Certificazione di conformità dei prodotti alle normative Europee di sicurezza Il fornitore, dovrà garantire che i sistemi offerti siano privi di difetti dovuti ad errori di progettazione, fabbricazione e vizi del materiale impiegato, e che siano conformi alla documentazione e alle specifiche indicate dal presente capitolato. Nel caso in cui, prima o durante il periodo di consegna, le componenti hardware o software di base offerte venissero in parte o integralmente sostituite dai rispettivi produttori con versioni tecnologicamente più avanzate, la ditta aggiudicataria sarà obbligata a consegnare tali componenti alla versione di più recente rilascio, al medesimo prezzo offerto in sede di gara. La ditta aggiudicataria in ogni caso si impegna a: consegnare apparecchiature nuove di fabbrica, ossia assemblate utilizzando parti nuove garantire la completezza, compatibilità e perfetta funzionalità individuale e globale dei componenti hardware e software offerti, sia tra essi stessi, che tra essi e quelli esistenti nell infrastruttura ASL garantire la massima efficienza ed affidabilità di funzionamento, nonché la necessaria ridondanza dei sistemi e dei componenti, prevenendo ed evitando eventuali Single Point Of Failure (SPOF) degli elementi che compongono la soluzione offerta fornire l hardware comprensivo del software e relative licenze necessarie per il suo funzionamento ai fini di realizzare il progetto finale come descritto nel capitolato garantire, tramite Assistenza, Manutenzione e Supporto, tutti i sistemi offerti nel loro complesso per la durata di n. 3 anni, a decorrere dalla data del collaudo con esito positivo, con modalità e tempi di intervento (SLA) specificati nel successivo articolo 3 Tutto il software di cui ai punti successivi dovrà essere consegnato su supporto ottico (CD-ROM oppure DVD-ROM) nelle stesse versioni del software installato e configurato sulle macchine oggetto di fornitura Requisiti minimi della fornitura I sistemi offerti dovranno supportare i Sistemi Operativi Microsoft Windows Server 2003, 2008 (e versioni successive), Linux RedHat, UNIX, e i Sistemi di Virtualizzazione Microsoft Windows Server 2008 Hyper-V (e versioni successive) e VMware ESX/vSphere v.4, 5 (e versioni successive). Di seguito sono riportate le caratteristiche tecniche hardware e software minime relative ai sistemi oggetto di capitolato Nuova SAN Fabric

6 Per quanto riguarda la fornitura di una nuova SAN Fabric per sostituire la sopracitata prima SAN Fabric esistente, si prevede quanto segue: SAN Switch FC Fornitura di 2 SAN Switch Fibre Channel, di più recente tecnologia e generazione, dotati ciascuno di 24 porte attive a velocità di 8 Gb/s (8/24) e rispettive licenze, tutte dotate di SFP transceiver e licenze Full Fabric (per collegamento ad altri Switch). Dovranno essere anche forniti i cavi per i collegamenti in fibra ottica in quantità necessaria alla realizzazione della nuova infrastruttura. Ad essi verranno collegati i sistemi Server della sopracitata prima SAN Fabric esistente (aggiornati con doppia FC HBA), il nuovo Storage e il nuovo sistema di Backup offerti. Infine saranno collegati ai 2 SAN Switch esterni esistenti della sopracitata seconda SAN Fabric o in alternativa ai 2 ulteriori nuovi FC SAN Switch offerti di più recente tecnologia e generazione. Sarà a totale carico dell aggiudicatario la loro installazione e configurazione per realizzare un architettura Fibre Channel SAN Fabric ridondata (sia nei collegamenti che nei vari elementi e dispositivi costituenti) ed estesa. Nota: in fase di installazione, gli SAN Switch FC dovranno essere opportunamente zonati (per una più facile gestione e una maggior sicurezza nell infrastruttura SAN). SAN Mass Storage Fornitura di un Mass Storage costituito da un Array di Dischi condivisi collegato in fibra ottica e rispettive licenze, di più recente tecnologia e generazione, scalabile e performante. Le caratteristiche minime dovranno essere le seguenti: - almeno n. 2 Controller con minimo 2GB di cache per controller; ognuno con almeno n. 2 collegamenti Fibre Channel agli FC SAN Switch con velocità di 8 Gbit/s, ognuno preferibilmente anche con almeno 2 porte iscsi con velocità almeno di 1Gbit/s - almeno 5 TB di spazio dati utile totale con dischi ad alte prestazioni SAS a 15k rpm (spazio di storage pregiato) configurato con i Logical Volume (LUNs) in RAID che garantisca performance e affidabilità (es. RAID 10 o RAID 5 o RAID DP -a Doppia Parità-) - almeno 10 TB di spazio dati utile totale con dischi di prestazioni inferiori SATA (o SAS near-line o equivalenti) a 7,2k rpm (spazio di storage meno pregiato) configurato con i Logical Volume (LUNs) in RAID che garantisca performance e affidabilità (es. RAID 10 o RAID 5 o RAID DP -a Doppia Parità-) - possibilità di espansione dello spazio disco complessivo ad almeno 100 TB - funzionalità dello storage di effettuare dinamicamente incrementi delle dimensioni dei Logical Volume (LUNs) utilizzati dai server connessi - funzionalità dello storage di effettuare il Thin Provisioning per l allocazione dinamica delle risorse - funzionalità dello storage di creazione di una Copia (in modo quasi istantaneo) di un Logical Volume (LUN) generata senza interrompere l accesso al volume sorgente stesso, ad esempio per operazioni di sviluppo e test o backup, senza dover mettere in off-line i sistemi (es. Snapshot e Cloning). Sarà requisito preferenziale la possibilità dello storage di effettuare tali Copie (o Snapshot) di Logical Volume (LUN) anche garantendo la consistenza applicativa (per DBMS Oracle, DBMS MS SQL Server, MS Exchange, MS File Services, Virtual Machine VMware) - funzionalità dello storage di effettuare Repliche sincrone e asincrone remote dei volumi di dati verso e da altri storage dello stesso produttore

7 Lo spazio dati utile totale sarà allocato ai sistemi server e alle macchine virtuali in funzione delle necessità e secondo quanto verrà definito con il personale tecnico dell ASL, configurando eventuali diversi Gruppi di Dischi con i vari Logical Volume da presentare ai Server. Dovranno essere fornite le licenze software necessarie per quanto segue e dovranno essere sufficienti a poter gestire almeno il doppio dello spazio dati utile totale ad oggi richiesto da capitolato: abilitare la gestione dell intero Mass Storage e comunicare con le controller abilitare le funzionalità dello storage sopra indicate di Ridimensionamento dinamico dei Logical Volume (LUNs), di Thin Provisioning e di Copia (es. Snapshot e Cloning) di Logical Volume (LUN) abilitare le funzionalità dello storage di effettuare Repliche sincrone se necessario in base alla proposta di soluzione tecnologica/progettuale offerta eventuale software aggiuntivo per gestire/amministrare le funzionalità sopra indicate Sarà a totale carico dell aggiudicatario l installazione e configurazione dei Sistemi di Mass Storage in modo da renderli pienamente operativi per l intero Sistema Informatico dell ASL, e per garantire una replica sincrona dei dati con Recovery Point Objective (RPO) quanto più prossimo a zero. Dovrà ovviamente essere compresa anche l attività di migrazione/copia dati dallo Storage in dismissione (HP EVA 3000) verso il nuovo Storage offerto configurando opportunamente i Logical Volume (LUNs) e presentandoli ai server collegati in fibra. Libreria di Backup + Software di Gestione Backup/Restore Fornitura di una Libreria di Backup costituita da un sistema a nastri collegato in fibra ottica oltre al Software di Gestione Backup/Restore e rispettive licenze. Le caratteristiche minime dovranno essere le seguenti: - 2 Drive LTO-5 Fibre Channel nativi; ognuno con almeno un collegamento Fibre Channel agli FC SAN Switch con velocità di almeno 4 Gbit/s - possibilità di utilizzo di almeno 20 cassette LTO-5 con possibilità di gestione tramite codici a barre - dotazione iniziale di almeno 20 cassette RW compatibili LTO-5 + almeno 4 cassette WORM (Write Once Read Many) compatibili LTO-5 - dotazione iniziale di 4 cassette per la pulizia delle testine di lettura/scrittura - gestione dei backup full, incrementali o differenziali - possibilità di backup in modalità LAN Free Dovrà essere fornito il Software e le relative licenze necessarie per gestire ed automatizzare le politiche di Backup e Recovery per quanto segue: abilitare i backup/recovery a livello di file system (preferibilmente, ma non obbligatoriamente con supporto per i file aperti) di almeno 40 Sistemi Operativi fisici e/o virtuali (es. VMware) Windows, Linux (anche utilizzando eventuali agenti software) abilitare i backup on-line a caldo di: - DBMS Microsoft SQL Server 2005 Ent. Ed. (e versioni successive) installato su 1 Cluster a 2 nodi Windows Server 2003 Ent. Ed. - DBMS Oracle 10g (e versioni successive) installato su 1 Cluster a 2 nodi Linux RedHat Enterprise Std Microsoft Exchange Server 2003 Ent. Ed. (e versioni successive) installato su 1 Cluster a 2 nodi Windows Server 2003 Ent. Ed., con possibilità di backup e restore a livello di singola cassetta postale

8 - DBMS Oracle 11g installato su 1 Virtual Machine (con VMware vsphere 5 Enterprise) con Linux RedHat Enterprise Server abilitare i backup full, incrementali o differenziali abilitare i backup in modalità LAN Free condividendo i 2 Drive LTO della Libreria, in modo che i server possano scrivere direttamente sulla Libreria (accedendo in SAN) ed essere pilotati centralmente con eventuale Software Agent installato Sarà a totale carico dell aggiudicatario l installazione e configurazione del sistema di Backup, in modo da renderlo pienamente operativo per i sistemi sopra citati, nonché concordare con l amministrazione le politiche di salvataggio dei dati e di implementare le stesse sul sistema complessivo verificandone il perfetto funzionamento anche in fase di recovery. Server di Management, Monitoring e Backup/Restore Fornitura di un Server fisico da adibire all installazione del software per il Management, Monitoring e Gestione Backup/Restore, collegato in fibra ottica e relativa licenza di Sistema Operativo Windows Server 2008 R2 Standard Edition o equivalente. Il Server dovrà essere: - di adeguati requisiti minimi hardware (Processori, RAM, Velocità delle Connessioni di rete LAN/SAN, Dischi interni) per garantire le prestazioni necessarie allo scopo - completamente ridondato in tutte le sue parti hardware interne e nelle connessioni di rete LAN/SAN Sarà a totale carico dell aggiudicatario l installazione e configurazione del Server e di tutto il software necessario al Management, Monitoring e Gestione Backup/Restore. Nella soluzione offerta di Monitoring in tempo reale dell intera infrastruttura deve essere compreso l eventuale software (o agenti) e la relativa installazione sui sistemi controllati. Inoltre la soluzione di Monitoring deve essere configurata in modo da inviare automaticamente (per es. via mail) gli alert o warning, sia verso i referenti tecnici dell ASL e sia verso i referenti tecnici dell aggiudicatario, ed essere abilitata all apertura dei ticket in automatico dove possibile. Armadio Rack Fornitura di un Armadio Rack 19 42U conforme agli standard per alloggiare e alimentare i sistemi offerti e dotato di ogni dispositivo e accessorio opportunamente ridondati (es. alimentatori, adattatori, porte, cavi, supporti, ecc.) necessari a garantire la perfetta allocazione, alimentazione e accesso a tutto l oggetto della fornitura e la piena funzionalità in condizioni di massima sicurezza. Adattatori FC HBA e collegamenti in fibra ottica ridondati per Server esistenti Fornitura di adattatori FC HBA e di collegamenti in fibra ridondati necessari per aggiornare e/o ridondare l hardware di alcuni server esistenti già collegati o da collegare alla SAN, che già dispongono di schede FC HBA PCI-X o Express a Gbit/s, Single or Dual Port, per rispondere alle caratteristiche di performance e sicurezza della nuova infrastruttura SAN Fabric. Osservazione: Come indicato in premessa, si ricorda che le ditte offerenti dovranno effettuare un sopralluogo presso l U.O. Sistemi Informativi Aziendali (S.I.A.) dell ASL di Varese per gli approfondimenti del caso, in cui potranno essere verificate le caratteristiche tecniche delle tecnologie già presenti per garantire la piena compatibilità e funzionamento della nuova fornitura. Per quanto in oggetto, di seguito si riporta a solo titolo esemplificativo una analisi/evoluzione tecnica fatta dalla ASL stessa. L offerente, durante il sopralluogo, dovrà comunque accertarne la

9 completezza, correttezza e compatibilità con i sistemi server esistenti e i sistemi oggetto di fornitura. - Fornitura di n. 16 FC HBA PCI-E 8 Gbps (Single Port) per n 4 DL585 G7 e n 4 DL580 G5 - Recupero dai server sopra indicati di 7 FC HBA 4 Gbps PCI-E (AE311A) e montaggio di 6 di tali HBA su n 3 DL580 G3, tramite n. 3 PCI Express X4 Mezzanine Option (Adds two PCI Express (X4) I/O slots. Each slot will accept PCI Express cards with X1 through X8 connectors and utilize X4) - 8 Cavi FC 15M MULTI-MODE OM3 LC-LC - 8 Cavi FC 5M MULTI-MODE OM3 LC-LC Il canale di ciascuna FC HBA dovrà essere collegato a uno dei due SAN Switch FC, realizzando così un doppio collegamento FC in grado di garantire i massimi livelli di affidabilità, ridondanza, disponibilità, e performance. La gestione e l ottimizzazione del doppio percorso FC (MultiPath) possono essere realizzate sfruttando le funzionalità native di Windows (MPIO driver), Linux (driver Qlogic) e VMware, in grado di garantire e soddisfare i requisiti di I/O loadbalancing, pathfailover e pathrecovery/failback Fornitura secondo Mass Storage per Soluzione di replica sincrona dei dati Nel caso di scelta, al punto 1.4 Descrizione della fornitura, della Soluzione B, ai fini dell implementazione della replica sincrona dei dati del primo Storage offerto, dovrà essere prevista la fornitura di un secondo Mass Storage costituito da un Array di Dischi condivisi collegato in fibra ottica e rispettive licenze, di più recente tecnologia e generazione, scalabile e performante. Le caratteristiche minime dovranno essere le seguenti: - almeno n. 2 Controller con minimo 2GB di cache per controller; ognuno con almeno n. 2 collegamenti Fibre Channel agli FC SAN Switch con velocità di 8 Gbit/s, ognuno preferibilmente anche con almeno 2 porte iscsi con velocità almeno di 1Gbit/s - almeno 5 TB di spazio dati utile totale con dischi ad alte prestazioni SAS a 15k rpm configurato con i Logical Volume (LUNs) in RAID che garantisca performance e affidabilità (es. RAID 10 o RAID 5 o RAID DP -a Doppia Parità-) Tale spazio deve comunque essere sufficiente ai fini della replica sincrona dei dati del primo Storage relativamente alla parte di spazio di storage utile pregiato offerto - possibilità di espansione dello spazio disco complessivo ad almeno 100 TB - funzionalità dello storage di effettuare dinamicamente incrementi delle dimensioni dei Logical Volume (LUNs) utilizzati dai server connessi - funzionalità dello storage di effettuare il Thin Provisioning per l allocazione dinamica delle risorse - funzionalità dello storage di creazione di una Copia (in modo quasi istantaneo) di un Logical Volume (LUN) generata senza interrompere l accesso al volume sorgente stesso, ad esempio per operazioni di sviluppo e test o backup, senza dover mettere in off-line i sistemi (es. Snapshot e Cloning). Sarà requisito preferenziale la possibilità dello storage di effettuare tali Copie (o Snapshot) di Logical Volume (LUN) anche garantendo la consistenza applicativa (per DBMS Oracle, DBMS MS SQL Server, MS Exchange, MS File Services, Virtual Machine VMware) - funzionalità dello storage di effettuare Repliche sincrone e asincrone remote dei volumi di dati verso e da altri storage dello stesso produttore Dovranno essere fornite le licenze software necessarie per quanto segue e dovranno essere sufficienti a poter gestire almeno il doppio dello spazio dati utile totale ad oggi richiesto da capitolato: abilitare la gestione dell intero Mass Storage e comunicare con le controller

10 abilitare le funzionalità dello storage sopra indicate di Ridimensionamento dinamico dei Logical Volume (LUNs) e di Thin Provisioning abilitare le funzionalità dello storage di effettuare Repliche sincrone se necessario in base alla proposta di soluzione tecnologica/progettuale offerta eventuale software aggiuntivo per gestire/amministrare le funzionalità sopra indicate Sarà a totale carico dell aggiudicatario l installazione e configurazione dei Sistemi di Mass Storage in modo da renderli pienamente operativi per l intero Sistema Informatico dell ASL, e per garantire una replica sincrona dei dati con Recovery Point Objective (RPO) quanto più prossimo a zero. Il secondo Storage deve comunque poter essere utilizzato dall ASL in una fase successiva anche in produzione al posto del primo Storage offerto, con delle prestazioni accettabili anche se inferiori a quelle del primo Storage. Art. 2. Attività comprese nella fornitura Tutti i materiali hardware e software e le attività legate alla fornitura sono a totale carico della ditta aggiudicataria. Le attività legate alla fornitura, come meglio dettagliato successivamente, riguardano principalmente: - la pianificazione e coordinamento di tutte le attività - i servizi di consegna, installazione, configurazione, migrazione/copia dati e messa in esercizio dei sistemi hardware e software - il collaudo del sistema in contraddittorio con il personale dell U.O. S.I.A. dell ASL - la formazione on-site del personale dell U.O. S.I.A. dell ASL che gestirà il sistema in oggetto 2.1. Pianificazione e coordinamento delle attività L aggiudicatario dovrà farsi carico della pianificazione e coordinamento di tutte le attività sopra indicate, attraverso una propria persona con ruolo di Capo Progetto, che funga da interfaccia con l U.O. S.I.A. dell ASL di Varese, al fine di rendere i sistemi pienamente operativi e funzionanti in modo perfetto senza alcuna eccezione. Si richiede inoltre di allegare all'offerta il Piano di lavoro previsto che documenti le attività e le tempistiche per la consegna del materiale hardware e software, installazione, configurazione, migrazione/copia dati da Storage in dismissione a nuovo Storage, completa messa in esercizio ai fini dei collaudi e dell avvio in produzione chiavi in mano, ed infine per la formazione e addestramento del personale tecnico. La ditta aggiudicataria dovrà inoltre presentare, successivamente all aggiudicazione definitiva della fornitura e almeno 15 giorni solari prima dell inizio attività, il Piano di lavoro definitivo (es. tipo GANTT) il più possibile dettagliato. Tale piano deve essere concordato con i Referenti informatici e dell Area Tecnica dell U.O. S.I.A. dell ASL e approvato per renderlo esecutivo a tutti gli effetti. In tale piano si dovrà tenere in considerazione la presenza del personale dei gestori/manutentori degli applicati e database aziendali nelle fasi in cui è assolutamente necessaria al fine di una corretta configurazione e validazione del nuovo sistema. Il piano in linea di massima dovrà prevedere le seguenti fasi: Analisi:

11 - verifica e definizione dei requisiti del CED (linee ed assorbimento elettrico dei sistemi, linee dati, impianto di condizionamento, accessi, peso e ingombro dei rack, etc.) - verifica dei requisiti e delle necessità funzionali Progettazione: - definizione competenze e pianificazione attività - definizione della configurazione degli apparati, dei sistemi server, dei sistemi di storage e del sistema di backup - definizione delle procedure di collaudo (test, verifica dei risultati, accettazione del collaudo) Realizzazione: - installazione e configurazione dei sistemi hardware e software forniti, migrazione/copia dati e messa in esercizio Test di Accettazione: esecuzione di test e verifiche di funzionamento dei principali componenti hardware e software secondo quanto definito in fase di analisi e progettazione Formazione del personale Il piano inoltre in linea di massima dovrà prevedere anche le seguenti attività: Design della nuova infrastruttura SAN: configurazione dei SAN Switch e delle LUN sui Mass Storage Upgrade firmware degli apparati e installazione a Rack presso l ASL Test di accensione e corretto funzionamento Pianificazione con il personale dell ASL delle successive attività di spostamento degli attuali hosts dai SAN Switch/Storage in produzione a quelli della nuova SAN, con eventuale sostituzione HBA e aggiornamento dei firmware/driver e pianificazione della copia e spostamento di dati e database, con il supporto del personale dei gestori/manutentori degli applicativi e database aziendali Installazione del Server di Management, Monitoring e Backup/Restore, configurazione del relativo software di Monitoraggio e di gestione del Backup/Restore, con deploy degli agent per Windows/Linux e test Backup/Restore. Impostazione delle principali Politiche/Job di Backup in accordo con il personale dell ASL. Attivazione repliche sincrone con altro Storage (in base alla proposta di soluzione tecnologica/progettuale), eventualmente riutilizzando e riconfigurando lo Storage esistente HP EVA 4000, e test failover e failback su host di test, con LUN di test Test di funzionamento e rilascio documento di impianto Nota: Le attività che comporteranno un fermo dei servizi (tipicamente sostituzione HBA, aggiornamento firmware/driver, spostamento hosts e dati/database) dovranno essere programmate e pianificate con il personale dell ASL e il personale dei gestori/manutentori degli applicati e database aziendali, al fine di una corretta configurazione e validazione del nuovo sistema. Tali attività dovranno essere effettuate fuori dall orario di Servizio aziendale seguente: Dal lunedì al giovedì, dalle ore 8:00 alle ore 17:00 Il venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 13:00 Se necessario, per motivi tecnici o organizzativi, ai fini dell espletamento delle suddette attività che comportano un fermo dei servizi, si dovranno considerare anche i giorni di sabato e domenica.

12 2.2. Servizi di consegna, installazione, configurazione, migrazione/copia dati e messa in esercizio Per i servizi di installazione, configurazione, migrazione/copia dati dallo Storage in dismissione (HP EVA 3000) verso il nuovo Storage offerto, e messa in esercizio, la ditta aggiudicataria dovrà costituire e mantenere operativo fino al momento del collaudo un Gruppo di tecnici che avrà anche il compito di diagnosticare e risolvere i problemi incontrati. Questo gruppo di lavoro deve essere formato da personale qualificato ed esperto nelle problematiche hardware e software inerenti il sistema offerto. Il sistema completo deve essere consegnato entro 30 giorni dal ricevimento dell ordine formale inviato dall ASL e dovrà essere installato, configurato e avviato a regola d arte dalla ditta aggiudicataria non oltre i 120 giorni naturali e consecutivi che decorreranno anch essi dal ricevimento dell ordine formale, fatte salve le eventuali criticità ed esigenze imputabili all ASL e/o al supporto dei gestori/manutentori degli applicativi e database aziendali. La consegna dovrà avvenire presso i locali dell U.O. S.I.A. dell ASL della Provincia di Varese (Via O. Rossi 9, Varese, Padiglione Direzione Generale), previo contatto telefonico per la predisposizione del personale e degli spazi da parte dell ASL. Tutte le spese di imballo, trasporto, facchinaggio, consegna, asporto dell imballaggio, scarico del materiale e qualsiasi altra attività ad esse correlate, si intendono a totale carico della ditta aggiudicataria. Le apparecchiature dovranno essere conformi alle vigenti normative CE e di sicurezza sul lavoro secondo i requisiti indicati nel D.Lgs. n. 81/2008. La ditta aggiudicataria provvederà a rilasciare all ASL, a seguito di specifica richiesta le dichiarazioni di conformità e relative Marcature CE in riferimento ai prodotti oggetto di fornitura. Qualora le attrezzature non risultassero conformi alle normative vigenti, o non venissero rilasciate le dichiarazioni sopra citate, l ASL si riserva la facoltà di rifiutare il materiale fornito, procedendo ad aggiudicare alla ditta successiva in graduatoria e addebitando il maggiore onere sostenuto alla Ditta inadempiente. La ditta provvederà altresì alla eliminazione di guasti o difetti che dovessero derivare da un montaggio e/o una posa in opera non eseguita conformemente, senza poter richiedere all ASL alcun onere aggiuntivo Collaudo Al termine dell installazione, configurazione e avviamento a regola d arte dei sistemi offerti deve essere redatto da parte della ditta aggiudicataria, in contraddittorio con il Referente dell U.O. S.I.A., un verbale di collaudo nel quale siano evidenziati i risultati delle varie fasi di installazione, configurazione e test del sistema; il collaudo dovrà essere comunque concluso entro i 120 giorni naturali e consecutivi dal ricevimento dell ordine formale inviato dall ASL (salvo cause non imputabili all aggiudicatario). Il verbale di collaudo dovrà essere concluso a firma congiunta dai Responsabili in contraddittorio Formazione L impresa offerente dovrà redigere, nell ambito del piano di lavoro generale suddetto, un piano di formazione rivolto al personale dell U.O. S.I.A., avente i seguenti obiettivi: - gestione del nuovo sistema di Mass Storage e delle repliche con il secondo Mass Storage - gestione del nuovo sistema di Backup/Restore centralizzato e delle modalità di ripristino del sistema

13 - gestione del software di Monitoring dell intera infrastruttura In sintesi, si chiede il raggiungimento di un adeguato livello di conoscenza delle configurazioni e degli strumenti hardware e software in modo da poter governare in autonomia l oggetto della fornitura. Le modalità operative di erogazione della formazione saranno concordate successivamente all aggiudicazione. Si stimano indicativamente almeno n. 5 giorni di formazione, da erogarsi presso l U.O. S.I.A. dell ASL di Varese, ad un massimo di 8 persone, oltre alle giornate di installazione, configurazione e avviamento del sistema. La formazione non è da intendersi nella forma training on the job ). Art. 3. Servizi di Assistenza, Manutenzione e Supporto 3.1. Assistenza, Manutenzione e Supporto ordinario I servizi di assistenza, manutenzione e supporto da parte della ditta aggiudicataria, per la fornitura hardware e software facente parte del presente capitolato, per n. 3 anni a decorrere dalla data del collaudo con esito positivo, dovranno essere come segue. I servizi richiesti devono essere erogati in modalità di tipo telefonico o in collegamento remoto o on-site a seconda delle problematiche di tipo hardware, software e sistemistica attinenti alla configurazione e gestione del sistema, ed in lingua italiana. L impresa offerente, nel piano di lavoro, dovrà indicare anche i numeri telefonici, fax e i riferimenti , nonché l'ubicazione, dei centri di assistenza. In particolare a seguito della segnalazione del problema o del guasto alla ditta aggiudicataria (apertura ticket) da parte dell ASL (in automatico tramite soluzione di Monitoring o manualmente tramite personale tecnico) la ditta aggiudicataria è tenuta a far intervenire da remoto attraverso il supporto telefonico/telematico o on-site (per i problemi che non possono essere risolti da remoto) dei propri tecnici qualificati che conoscano approfonditamente l'hardware e il software del sistema, oppure, attraverso un processo di escalation verso il produttore, i tecnici della ditta costruttrice del sistema offerto. Il servizio dovrà comprendere anche la sostituzione o riparazione dei componenti danneggiati o difettosi. Nota: nel caso vengano utilizzati per la soluzione di replica l offerente, oltre che per l oggetto di fornitura, deve anche include nell offerta la presa in carico dell assistenza, manutenzione e supporto, per i seguenti prodotti: - gli esistenti 2 SAN Switch FC della sopracitata seconda SAN Fabric (a cui è o sarà collegato il secondo Storage ai fini delle repliche sincrone dei dati del primo Storage) - l esistente Storage HP EVA 4000 (compresi i dischi già presenti, quelli recuperati dall HP EVA 3000 in dismissione oltre a quelli eventualmente offerti in aggiunta) Analogamente al resto della fornitura, la durata da prevedere è di n. 3 anni a decorrere dalla data del collaudo con esito positivo. La risoluzione dell anomalia dovrà rispettare gli SLA (Service Level Agreement) di seguito indicati: Per tutti i sistemi e componenti Hardware (Server di Management/Monitoring/Backup, Libreria di Backup, SAN Switch FC, Mass Storage compresi i dischi, eventuali componenti della seconda SAN Fabric ) si richiede un servizio 13x5xNBD on-site, della durata di n. 3 anni, cioè: - Copertura oraria del servizio: Lunedì-Venerdì dalle ore 8:00 alle 21:00

14 - Tempo di intervento on-site, di un tecnico competente, dalla chiamata inoltrata telefonicamente, via fax o telematicamente, a seguito di problematiche sulle componenti Hardware: entro il giorno lavorativo successivo (Next Business Day) Per tutto il software del Mass Storage si richiede un servizio 13x5x2h telefonico e telematico (in collegamento remoto), della durata di n. 3 anni, cioè: - Copertura oraria del servizio: Lunedì-Venerdì dalle ore 8:00 alle 21:00 - Tempo di intervento da remoto (attraverso il supporto telefonico/telematico), di un tecnico competente, dalla chiamata inoltrata telefonicamente, via fax o telematicamente, a seguito di problematiche sulle componenti Software: entro 2 ore Per i problemi software che non possono essere risolti da remoto deve essere comunque previsto un intervento on-site come continuazione dell intervento telefonico e telematico. Per il software di Gestione del Backup e del Monitoring si richiede un servizio 9x5x2h telefonico e telematico (in collegamento remoto), della durata di n. 3 anni, cioè: - Copertura oraria del servizio: Lunedì-Venerdì dalle ore 8:30 alle 17:30 - Tempo di intervento da remoto (attraverso il supporto telefonico/telematico), di un tecnico competente, dalla chiamata inoltrata telefonicamente, via fax o telematicamente, a seguito di problematiche sulle componenti Software: entro 2 ore Per i problemi software che non possono essere risolti da remoto deve essere comunque previsto un intervento on-site come continuazione dell intervento telefonico e telematico. Tempo di ripristino funzionalità in caso di guasto bloccante: non oltre 4 giorni dall inizio dell intervento (se non per cause di forza maggiore) L impresa aggiudicataria dovrà garantire la continuità nell intervento fino alla risoluzione del problema, anche oltre le fasce orarie sopra indicate dagli SLA, inviando se necessario un tecnico in sostituzione, e dovrà inoltre rilasciare un rapportino di intervento completo dei dati temporali (data e orario di chiamata e di inizio, fine intervento) e della descrizione dei servizi erogati Assistenza, Manutenzione e Supporto straordinario e preventivo La ditta aggiudicataria dovrà anche provvedere ad effettuare delle attività di Assistenza, Manutenzione e Supporto di tipo straordinario e preventivo, sull intero sistema, per lo stesso periodo di n. 3 anni dalla data del collaudo con esito positivo. Tali attività per esempio potranno riguardare l aggiornamento alle nuove versioni software e/o firmware che verranno rilasciate dai rispettivi produttori, controlli e verifiche generali di buon funzionamento del sistema ed eventuale formazione aggiuntiva al personale. Le attività saranno da concordare di volta in volta con il personale tecnico dell U.O. S.I.A. dell ASL. Si stimano indicativamente almeno n. 5 giorni/anno per un totale di n. 15 giornate da includere nell offerta, erogabili anche come frazioni di ½ giornata, presso l U.O. S.I.A. dell ASL di Varese. Eventuali ulteriori giornate, oltre alle n. 15 previste nell offerta, saranno acquistate a parte e fatturate a consumo.

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10 PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 10 INDICE: DESCRIZIONE NR. PAGINA 1. PREMESSA 3 2. OGGETTO DELL APPALTO 3 3.

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Lo storage di prossima generazione

Lo storage di prossima generazione Juku.it Lo storage di prossima generazione white paper (settembre 2012) Enrico Signoretti Juku consulting srl - mail: info@juku.it web: http://www.juku.it Indice Note legali 3 Juku 1 Perchè Juku 1 Chi

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

BPM business process management

BPM business process management COS È IL BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM)? Il BPM consiste nel creare modelli informatici dei processi operativi dell azienda al fine di creare un flusso orientato a rendere efficiente ed efficace il

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

HP ProLiant Storage Server. Guida dell utente

HP ProLiant Storage Server. Guida dell utente HP ProLiant Storage Server Guida dell utente Numero di parte: 440584-065 Prima edizione: giugno 2008 Informazioni legali e avvertenza Copyright 1999, 2008 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Software

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

MailStore Server PANORAMICA

MailStore Server PANORAMICA MailStore Server PANORAMICA Lo standard per archiviare e gestire le Email Le aziende possono beneficiare legalmente, tecnicamente, finanziariamente ed in modo moderno e sicuro dell'archiviazione email

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli