CAPITOLATO INTEGRAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI CIMITERI COMUNALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO INTEGRAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI CIMITERI COMUNALI"

Transcript

1 CAPITOLATO INTEGRAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI CIMITERI COMUNALI

2 1. PROFILO DEL SERVIZIO LINEE DI GESTIONE Il progetto mette in luce la necessità, da parte dell ente titolare del servizio, cioè il Comune di Monsummano Terme, di portare una collaborazione in ruolo di ausilio e/o integrazione alla gestione ordinaria dei plessi cimiteriali attivi nel Comune di cui è qui evidente la esclusiva titolarità dell Amministrazione Comunale. Per la collaborazione nella gestione del servizio ordinario, si deve intendere che la Cooperativa/Consorzio collaborerà con il personale in forza all Amministrazione Comunale destinato ai servizi cimiteriali per tutte le attività relative alla gestione stessa, ivi compreso il rispetto di eventuali particolari accordi con l Amministrazione Comunale relativamente a delle specificità che potranno essere successivamente evidenziate, escluse tutte le pertinenze relative alla gestione e alla manutenzione straordinaria. Quindi il servizio concerne la collaborazione alle gestione in titolarità del Comune di Monsummano Terme, nei termini sopra richiamati, dei cimiteri di: 1. Capoluogo; 2. Monsummano Alto; 3. Montevettolini; 4. Cintolese. Il servizio di integrazione dovrà garantire e provvedere ad eseguire una reperibilità per l intero anno solare, tutti i giorni dell anno, domeniche e festivi inclusi per ricevere, da parte degli uffici comunali preposti, avvisi di inumazione, tumulazione, esumazione e estumulazione. Le attività saranno garantite con l impiego di n. 2 (due) unità di necroforo (30 ore settimanali ciascuno) più una unità di operatore giardiniere (8 ore settimanali). Sarà attivata una reperibilità, 24 ore al giorno per 365 giorni l anno, osservando delle turnazioni che, insieme ai recapiti telefonici dell ufficio amministrativo delle Cooperative esecutrici e di due apparecchi cellulari a scheda ricaricabile dati in dotazione alle due unità necrofore, saranno puntualmente comunicate agli uffici individuati dall Amministrazione Comunale. Sarà cura dell Amministrazione della Cooperativa/Consorzio provvedere alle sostituzioni che si dovessero verificare per malattia, infortunio, ferie, assenza o altro impedimento, dimissioni o pensionamento riguardante il personale impiegato nella gestione, dandone comunicazione entro 24 ore dalla notizia all Amministrazione Comunale METODOLOGIE OPERATIVE La Cooperativa/Consorzio si attiverà nei seguenti modi, individuando il personale idoneo al ruolo di integrazione del Servizio in oggetto, nei limiti dell orario stabilito, al fine di provvedere in collaborazione con il personale comunale e/o in autonomia a: a) caso in cui si debba procedere ad una tumulazione: Individuazione, previa conferma da parte degli uffici comunali preposti, del loculo in disponibilità della famiglia del deceduto verso il quale si deve provvedere. Preparazione del loculo con apertura della lapide già prefissata, approntamento dei materiali necessari quali materiali laterizi già predisposti, protezione per i loculi vicini, avvicinamento del montaferetri e delle scale in base alle necessità della fila su cui avviene la tumulazione.

3 b) caso in cui si debba procedere ad un inumazione: Individuazione nel padiglione in uso, previa conferma da parte degli uffici comunali preposti, dell area destinata a quella inumazione, scavo della fossa alla profondità prevista dalla vigente legislazione da effettuarsi con escavatore meccanico e/o con l ausilio di strumenti manuali, protezione dello scavo e delle tombe vicine, predisposizione dei materiali necessari alla posa del feretro (assi di legno, aste di alluminio, corde). All arrivo della salma al cimitero interessato, il personale provvederà alla verifica dei necessari documenti per l ingresso che serviranno poi all aggiornamento dei registri dei deceduti presenti nei vari cimiteri, e poi al completamento delle procedure iniziate di cui ai punti a) e/o b) di cui sopra e più particolarmente: a2) Sistemazione del feretro all interno del loculo individuato ed approntato di cui al punto a) sopra. Muratura dei materiali laterizi predisposti attraverso la sistemazione a regola d arte con calcina (cemento, calce e rena già predisposti con preparazione all arrivo del feretro posti in due contenitori: uno più duro per fissare i laterizi, uno più morbido per intonacare il tutto). Allacciamento della lampada votiva in maniera provvisoria (se richiesta), in attesa della preparazione del marmo e definitiva sistemazione. b2) Sistemazione del feretro per la ritualità, se prevista, e successivo posizionamento all interno della fossa predisposta, mediante appoggio sui pali di supporto e calata con le funi. Ricopertura del feretro mediante strumenti manuali, con formazione di un cumulo di terra fuori piano, ordinato geometricamente secondo tradizione e sistemazione della targa con i dati del defunto. Allacciamento della lampada votiva in maniera provvisoria (se richiesta), in attesa della sistemazione definitiva. Durante l esecuzione del servizio potranno verificarsi inoltre le seguenti necessità: 1.- Estumulazione Straordinaria: Necessità di rimuovere un feretro all interno di un loculo per tumulazione successiva, presa in disponibilità da soggetti terzi titolari del diritto reale di proprietà, trasferimento del feretro in altro luogo per disposizioni della famiglia o di legge, ecc Esumazione ordinaria: Necessità di rimuovere ciò che rimane del feretro inumato decorso i termini di legge o per disposizione della famiglia. 3.- Esumazione straordinaria: Necessità di rimuovere ciò che rimane del feretro inumato non ancora decorsi i termini di legge, per disposizioni di legge o per disposizione della famiglia. 4.- Esumazione a rotazione: Trattasi della riesumazione che avviene all interno dei luoghi cimiteriali destinati alla rotazione. Si tratta di solito di definite platee ove decorso il termine di dieci anni minimo di legge dall ultima inumazione effettuata nel padiglione, si procede alla sistematica riesumazione dei defunti con successivo risanamento dell area e preparazione per un successivo utilizzo. Dopo la verifica del materiale documentale relativo alle operazioni di estumulazione e/o esumazione, e dopo aver adottato tutte le protezioni di legge necessarie all operazione, il personale procede, nella data comunicata e concordata con i familiari dei defunti, alla rimozione del materiale lapideo ornamentale del loculo e della tomba ed all apertura degli stessi. I resti umani vengono

4 ricomposti e collocati in apposito contenitore, qualora i familiari del deceduto ne formulino richiesta, altrimenti sono avviati all ossario comune. Il materiale residuo del loculo e della tomba viene rimosso e smaltito secondo modi e termini di legge, dopo di che si provveder al ripristino dell area interessata. Tutte le operazioni devono avvenire nel rispetto della dignità della salma e nel rispetto del Regolamento di Polizia Mortuaria di cui al D.P.R. n. 285 del 10 settembre 1990, della Circolare del Ministero della Sanità n. 10 del 31 luglio 1998 e ss.mm.ii., del Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria approvato con Deliberazioni Podestarili n. 3 del e n. 6 del , integrato con Deliberazione C.C. n. 90 del Dovranno essere assicurati i necessari contatti con gli uffici comunali preposti OPERAZIONI ORDINARIE La Cooperativa/Consorzio dovranno eseguire anche tutta la manutenzione ordinaria dei Cimiteri, consistente in: a) Svuotatura delle ceste dei rifiuti almeno due volte la settimana presso il Cimitero del Capoluogo ed almeno una volta presso gli altri Cimiteri, e comunque tutte le volte che necessita con conferimento presso i punti di raccolta di ogni singolo cimitero ( nei cassonetti o altri contenitori messi a disposizione dal Comune, non escluso il trasporto con mezzi idonei presso il Centro di Raccolta Comunale quando attivato) b) Pulizia dei vialetti di percorrenza dalle erbe infestanti; c) Pulizia dei locali sede dei loculi; d) Pulizia dei campi di inumazione; e) Pulizia con taglio erba nelle zone limitrofe ai cimiteri ed interne ad essi (fronte/i strada/e, accessi etc.); f) Taglio dell erba nelle zone a prato; g) Annaffiature; h) Pulizia dei locali di servizio e dei servizi igienici etc; i) Piccoli interventi di muratura; j) Riparazioni cancelli e/o recinzioni; k) Pulizia e svuotamento dei pozzetti raccoglitori e dei canali di gronda dalle acque meteoriche; l) Sistemazioni vialetti e pavimenti; m) Rifioritura con ghiaia delle zone non erbose; n) Riparazioni approvigionamenti acqua; o) Manutenzione locali di servizio, servizi igienici, ecc ; p) Manutenzione delle attrezzature date in dotazione. 2. BENI STRUMENTALI Il Comune di Monsummano Terme ha in dotazione mezzi, beni e materiali che potranno essere utilizzati anche dal personale della Cooperativa/Consorzio. Al momento dell attivazione del servizio sarà redatto apposito verbale con l indicazione dei mezzi, beni e/o materiali che la

5 Cooperativa/Consorzio intende utilizzare, ed in esso saranno contenute le modalità di utilizzo degli stessi. Al termine del servizio, i materiali rimanenti ed i mezzi ed i beni dati in uso saranno riconsegnati all Amministrazione Comunale. Elenco Beni strumentali: Autocarro per il trasporto; Escavatore meccanico; materiali edili per tumulazioni; Scale a parete già presenti nei plessi cimiteriali; Scale a carrello già presenti nei plessi cimiteriali; Monta feretri già presenti nei plessi cimiteriali; Cesti porta rifiuti; Minuteria di vario genere. 3. ONERI ed UTENZE Sono e restano a carico dell Amministrazione comunale i seguenti oneri: Tariffe RSU pertinenti; Gestione e smaltimento dei rifiuti speciali ed inerti; Utenze idriche, elettriche, telefoniche; Materiali di consumo per tumulazioni e piccole murature (mattoni, calce, cemento, sabbia) 4. RISORSE UMANE Il servizio prevede l utilizzo del seguente personale: 2 unità di operatore necroforo (30ore/settimana complessive); 1 unità di operatore giardiniere (8 ore/settimana); 1 unità di Coordinatore di Servizio (3 ore/settimana) 5. COSTO SERVIZIO Il costo annuo del servizio ammonta ad ,00 comprensivo degli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso calcolati in 3.000,00. Per eventuali esigenze straordinarie non contemplate nel presente capitolato, l Amministrazione si riserva la facoltà di richiedere apposito intervento con relativo preventivo di spesa. 6. PERSONALE Il personale destinato dalla Cooperativa/Consorzio al presente servizio dovrà avere i requisiti necessari per poter espletare il proprio compito: idonea preparazione (anzianità media di servizio non inferiore ad un anno) e patente di guida di tipo B in corso di validità.

6 Il rapporto con il personale della Cooperativa/Consorzio dovrà permettere una turnazione ed una reperibilità in modo da garantire flessibilità nella gestione del lavoro. Prima dell attivazione del servizio, il personale della Cooperativa/Consorzio effettuerà un sopralluogo sui Cimiteri unitamente al personale comunale e riceverà tutte le informazioni necessarie all esecuzione del Servizio. In tale sede sarà consegnato un mansionario con le attività da svolgere ordinarie da svolgere presso ogni Cimitero comunale. 7. COORDINAMENTO e SUPERVISIONE Il Coordinamento delle attività impegnate dalla Cooperativa/Consorzio avrà sede presso l Unità Locale Magazzino Comunale posto in via Toscana a Monsummano Terme dove potranno anche essere dislocati i mezzi e le attrezzature in dotazione oltre che i materiali posti a carico del Comune necessari alle operazioni oggetto del servizio. La Supervisione da parte dell Amministrazione Comunale si esplica con almeno una riunione bimestrale, finalizzata a risolvere eventuali disservizi o difficoltà, alla quale partecipano, oltre ai referenti del Comune di Monsummano Terme, il personale della Cooperativa impiegato nel servizio (necrofori, giardinieri, coordinatore del servizio). 8. GARANZIE ASSICURATIVE Al fine di una corretta esecuzione del servizio, la Cooperativa/Consorzio dovrà prestare idonea garanzia assicurativa di responsabilità civile.

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti ALLEGATO A AL CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI DESCRIZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ A SERVIZIO SEPOLTURE ED ATTIVITA CONNESSE A1 -

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari Comune di Pieve di Cento P.zza Andrea Costa, n 17 Pieve di Cento - Provincia di Bologna - C.A.P. 40066 P.I. 00510801202 - C.F. 00470350372 - Tel. 051/6862681 - Fax 051/6862692 III Settore - Ufficio Tecnico

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE (Cimiteri di Legnago e Vigo-Vangadizza) ALLEGATO A) OPERAZIONI CIMITERIALI Cap.

Dettagli

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto)

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) Comune di Soave Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) ALLEGATO A) OPERE CIMITERIALI OPERAZIONI

Dettagli

Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014. Elenco offerta prezzi unitari

Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014. Elenco offerta prezzi unitari Città di Portogruaro Provincia di Venezia Area Tecnica Settore Manutenzioni Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014 Elenco offerta prezzi unitari Data 3.11.2010 Il Responsabile del Procedimento

Dettagli

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI \\cluster\settore4\p_paoli\cimitero38\garaservizicimiteriali\2011 nuova gara\determina approvazione disciplinare\elenco

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari Comune di Pieve di Cento P.zza Andrea Costa, n 17 Pieve di Cento - Provincia di Bologna - C.A.P. 40066 P.I. 00510801202 - C.F. 00470350372 - Tel. 051/6862681 - Fax 051/6862692 III Settore - Ufficio Tecnico

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE (Cimiteri di Legnago, Vigo-Vangadizza, San Vito e Canove) ALLEGATO A) OPERAZIONI

Dettagli

Le operazioni di esumazione

Le operazioni di esumazione Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI 1 PERCHÉ

Dettagli

COMUNE DI SANREMO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI SANREMO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI SANREMO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE Cimitero Comunale di Valle Armea,Cimitero Monumentale della Foce, Cimiteri frazionali

Dettagli

D. 30 163/2006-34, 20, D.L.

D. 30 163/2006-34, 20, D.L. Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012. Premesso

Dettagli

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico OGGETTO: ISTRUTTORIA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI. IL RESPONSABILE DEL SETTORE PREMESSO che: Le tariffe di

Dettagli

! Cosa. Richiesta di esumazione

! Cosa. Richiesta di esumazione Richiesta di esumazione! Cosa Esumazione è il dissotterramento della salma o dei resti mortali, dalla sepoltura situata nel campo comune del cimitero. Le esumazioni ordinarie Con l Ordinanza Sindacale

Dettagli

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA -

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA - CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI PERIODO 01 GIUGNO 2009 31 MAGGIO 2011. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Formano oggetto del seguente appalto le prestazioni relative a

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 04 DD. 29/01/2015 SCADENZA 12/02/2015. OGGETTO: Determinazione delle tariffe dei servizi cimiteriali comunali - anno 2015.

DELIBERAZIONE N. 04 DD. 29/01/2015 SCADENZA 12/02/2015. OGGETTO: Determinazione delle tariffe dei servizi cimiteriali comunali - anno 2015. DELIBERAZIONE N. 04 DD. 29/01/2015 SCADENZA 12/02/2015 OGGETTO: Determinazione delle tariffe dei servizi cimiteriali comunali - anno 2015. LA GIUNTA COMUNALE Premesso che: - La legge 28 febbraio 2001 n.

Dettagli

MODULO OFFERTA PREZZI

MODULO OFFERTA PREZZI MODULO OFFERTA PREZZI ALLEGATO AL CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI INUMAZIONE, TUMULAZIONE, ESUMAZIONE, ESTUMULAZIONE E OPERE ACCESSORIE) DEI CIMITERI DEL COMUNE DI

Dettagli

N Ordine LAVORI E PROVVISTE U.M PREZZI

N Ordine LAVORI E PROVVISTE U.M PREZZI N Ordine LAVORI E PROVVISTE U.M PREZZI 1 Esumazione adulti con Cassone: - rimozione di eventuali alberi, arbusti e quant'altro si rendesse necessario per consentire la - smaltimento del monumento in pietra,

Dettagli

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno AREA 1

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno AREA 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI E LA MANUTENZIONE DEL CIMITERO COMUNALE biennio 2013-3014 Oggetto del presente capitolato sono le modalità di gestione e le condizioni

Dettagli

COMUNE DI TIVOLI. Descrizione analitica dei servizi in appalto:

COMUNE DI TIVOLI. Descrizione analitica dei servizi in appalto: COMUNE DI TIVOLI Settore VIII Ufficio Piano Quadro Cimiteriale Capitolato Speciale d Appalto Servizi Funebri Cimiteriali di valenza biennale (24 mesi naturali e consecutivi) Allegato A1al Capitolato Generale

Dettagli

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE COMUNE DI PEREGO Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE Contenuti del Piano Cimiteriale Comunale Il Piano Cimiteriale Comunale è redatto ai sensi dell art. 6 del Regolamento

Dettagli

TABELLA MODIFICHE TARIFFE SERVIZI E CONCESSIONI CIMITERIALI ANNO 2015

TABELLA MODIFICHE TARIFFE SERVIZI E CONCESSIONI CIMITERIALI ANNO 2015 TABELLA MODIFICHE TARIFFE SERVIZI E CONCESSIONI CIMITERIALI ANNO 2015 TRASPORTO SALME / CADAVERI 2014 2015 Trasporto salme / cadaveri (vedi rilascio autorizzazione al trasporto) Accoglienza salme / cadaveri

Dettagli

COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona

COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona Determinazione del 16.04.2014 N Generale: 81 N Settoriale: 24 AREA AMMINISTRATIVA UFFICIO OGGETTO: APPALTO LAVORI CIMITERIALI. AFFIDAMENTO DIRETTO

Dettagli

IMPORTI TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI CONCESSIONI

IMPORTI TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI CONCESSIONI COMUNE SAN MARTINO BUON ALBERGO (PROVINCIA DI VERONA) UFFICIO POLIZIA CIMITERIALE IMPORTI & TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI & CONCESSIONI ANNO 2012 APPROVATE CON DELIBERE DI G.C. NN. 99-100-101 - DEL 08.06.2012

Dettagli

COMUNE DI PADOVA CONCESSIONE MANUFATTI E AREE CIMITERIALI. approvato con delibera G.C. n. 642 del 21.12.2010. Servizi Cimiteriali

COMUNE DI PADOVA CONCESSIONE MANUFATTI E AREE CIMITERIALI. approvato con delibera G.C. n. 642 del 21.12.2010. Servizi Cimiteriali COMUNE DI PADOVA Servizi Cimiteriali approvato con delibera G.C. n. 642 del 21.12.2010 Tariffe anno 2011 Manufatti ed aree cimiteriali servizi cimiteriali ed illuminazione votiva cremazioni autorizzazioni

Dettagli

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi Sono lieto di presentare ai cittadini di Udine la Carta della Qualità dei Servizi offerti dal Comune di Udine. Per ogni servizio specifico, la Carta della Qualità dei Servizi fissa le caratteristiche e

Dettagli

Prot. n. / Spett.le Comune di Lugo Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo. nata a ( ) il (c.f.: ) CHIEDE

Prot. n. / Spett.le Comune di Lugo Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo. nata a ( ) il (c.f.: ) CHIEDE Prot. n. / Spett.le Comune di Lugo Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo OGGETTO: Istanza per illuminazione votiva. Con la presente istanza il sottoscritto nata a ( ) il (c.f.: ) residente a in Via (Tel.: )

Dettagli

Città di Melegnano. (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING

Città di Melegnano. (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING Città di Melegnano (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING CAPITOLATO PRESTAZIONALE E SCHEMA TECNICO PER REDAZIONE DEL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Regolamento recante disciplina sulla conservazione, l affidamento e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI VALFLORIANA REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE

COMUNE DI VALFLORIANA REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE COMUNE DI VALFLORIANA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE Approvato con deliberazione consiliare nr. 20 dd. 22.09.2005, integrato con la deliberazione consiliare nr. 3 dd. 08.02.2010 e

Dettagli

COMUNE DI GONZAGA CODICE CIG: 0539680E02 ALLEGATO A) ELENCO PREZZI UNITARI/ COMPUTO METRICO OPERAZIONI CIMITERIALI E MANUTENZIONI

COMUNE DI GONZAGA CODICE CIG: 0539680E02 ALLEGATO A) ELENCO PREZZI UNITARI/ COMPUTO METRICO OPERAZIONI CIMITERIALI E MANUTENZIONI COMUNE DI GONZAGA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEI CIMITERI DEL COMUNE DI GONZAGA Periodo: 01 gennaio 2011 31 dicembre 2015 CODICE CIG: 0539680E02 ALLEGATO A) ELENCO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA NON PUBBLICA N. 164 IN DATA 23/12/2008 O G G E T T O APPROVAZIONE NUOVE TARIFFE DEI SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI.

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Oggetto e finalità. 1. Il presente

Dettagli

1.TARIFFE E MODALITA CONCESSIONI CIMITERIALI (Approvate con deliberazione G.C. n. 182 del 20/11/2014) COLOMBARI DURATA DELLA CONCESSIONE : ANNI 30

1.TARIFFE E MODALITA CONCESSIONI CIMITERIALI (Approvate con deliberazione G.C. n. 182 del 20/11/2014) COLOMBARI DURATA DELLA CONCESSIONE : ANNI 30 CITTA DI CASSANO D ADDA Provincia di Milano 1.TARIFFE E MODALITA CONCESSIONI CIMITERIALI (Approvate con deliberazione G.C. n. 182 del 20/11/2014) COLOMBARI DURATA DELLA CONCESSIONE : ANNI 30 TIPOLOGIA

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV)

SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV) SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV) ARTICOLO 1 (Oggetto dell appalto) L'appalto ha per oggetto l esecuzione di tutte le prestazioni, le opere e le provviste occorrenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI SAN PIETRO IN GUARANO (Prov. di COSENZA) IV SETTORE - SERVIZI CIMITERIALI Largo Municipio n 1 87047 San Pietro in Guarano (CS) Tel./Fax 0984.4725.24/44 E-mail: servizicimiteriali@comune.sanpietroinguarano.cs.it

Dettagli

COMUNE DI RIPARBELLA

COMUNE DI RIPARBELLA COMUNE DI RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE seduta del 2 novembre 2013 Verbale n. 22 OGGETTO : Gestione del Cimitero aggiornamento tariffe per sepolture. COPIA

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO Provincia di Milano CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO I servizi che il Comune affida alla Appaltatrice da

Dettagli

Comune di Pistoia Servizio Lavori Pubblici

Comune di Pistoia Servizio Lavori Pubblici Comune di Pistoia Servizio Lavori Pubblici APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI 2012-2015 CIG 4111344465 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI

Dettagli

Progetto gestione servizi cimiteriali. Cimiteri Comunali: duvri e stima costi sicurezza

Progetto gestione servizi cimiteriali. Cimiteri Comunali: duvri e stima costi sicurezza Progetto gestione servizi cimiteriali Cimiteri Comunali: duvri e stima costi sicurezza Settore edilizia pubblica Dirigente di settore Responsabile U.O. Responsabile Unico del Precedimento Gruppo di progettazione

Dettagli

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto APPENDICE AL REGOLAMENTO PER L USO, L ACCESSO E LA VISITABILITÀ DEI CIMITERI COMUNALI ------------------------------- NORME RELATIVE ALL AFFIDAMENTO, ALLA CONSERVAZIONE ED ALLA DISPERSIONE DELLE CENERI

Dettagli

COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa

COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa 1) Inumazione di feretro in campo comune con uso di materiali, mezzi e mano d'opera a carico della ditta appaltatrice, come di seguito specificato: demolizione di eventuali opere esistenti in muratura

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PER SALME DA TRASFERIRE ALL ESTERO PREVISTI DA ACCORDI INTERNAZIONALI

DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PER SALME DA TRASFERIRE ALL ESTERO PREVISTI DA ACCORDI INTERNAZIONALI Allegato 1 DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PER SALME DA TRASFERIRE ALL ESTERO PREVISTI DA ACCORDI INTERNAZIONALI a) Domanda in bollo al Sindaco del Comune in cui si trova la salma da

Dettagli

C O M U N E di S U R B O

C O M U N E di S U R B O C O M U N E di S U R B O (Provincia di Lecce) Prot. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI PRESSO IL CIMITERO COMUNALE DI SURBO PER IL BIENNIO 2007-2009 ART. 1 OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con Delibera C.C. n 59 del 28/11/2008 modificato con Delibera C.C. n 45 del 11/09/2012 e modificato con Delibera C.C. n

Dettagli

Comune di Zibido San Giacomo Provincia di Milano

Comune di Zibido San Giacomo Provincia di Milano Comune di Zibido San Giacomo Provincia di Milano 20080, Piazza Roma 1 - C.F. 80102330158 - P. IVA 05067450154 www.comune.zibidosangiacomo.milit DOCUMENTO N. SUB B Allegato alla deliberazione del OGGETTO:

Dettagli

REGOLAMENTO ILLUMINAZIONE VOTIVA

REGOLAMENTO ILLUMINAZIONE VOTIVA REGOLAMENTO del Servizio di ILLUMINAZIONE VOTIVA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del 1 ART. 1 Oggetto del regolamento Il presente Regolamento disciplina il servizio di illuminazione

Dettagli

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale.

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Comune di Bracciano Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Tariffe relative ai diritti sui servizi a domanda individuale e sulle operazioni da effettuare nei cimiteri comunali;

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO (Provincia di Piacenza) ---------------------------------------------

COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO (Provincia di Piacenza) --------------------------------------------- ORIGINALE N.36/2010 COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO (Provincia di Piacenza) --------------------------------------------- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Adeguamento tariffe servizi

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 2. Art. 1 Regolamento comunale del sevizio cimiteriale... 2 Art. 2 Definizioni, ambiti di applicazione...

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 2. Art. 1 Regolamento comunale del sevizio cimiteriale... 2 Art. 2 Definizioni, ambiti di applicazione... TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 2 Art. 1 Regolamento comunale del sevizio cimiteriale... 2 Art. 2 Definizioni, ambiti di applicazione... 2 TITOLO II USI DEL SUOLO, ATTIVITA E FUNZIONI... 2 Art. 3 Sepolture...

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI Allegato A alla deliberazione C.C. n. 18 del 28.9.2011 Il segretario comunale De Marco dott. Roberto COMUNE DI BORGHI Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI

Dettagli

Provincia di Firenze. Premesso che:

Provincia di Firenze. Premesso che: Oggetto: Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012.

Dettagli

Duvri e stima dei costi sicurezza

Duvri e stima dei costi sicurezza COMUNE DI BOLLATE (Provincia di Milano) AREA QUALITA' URBANA SERVIZIO LAVORI PUBBLICI Duvri e stima dei costi sicurezza Gestione esterna dei Cimiteri della Città di Bollate periodo 06.07.2011 05.07.2012

Dettagli

COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO MODIFICAZIONE ED AGGIORNAMENTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA IN RELAZIONE ALLE ATTIVITA CIMITERIALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale N. 11 Reg. Seduta del 19/02/2015 OGGETTO: SERVIZI CIMITERIALI - DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE. L anno duemilaquindici,

Dettagli

AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE

AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE (Cimiteri di Cologna Veneta,San Andrea, San Sebastiano e Spessa) ALLEGATO B) ATTIVITA DI GESTIONE ATTIVITA DI GESTIONE COMPLESSI

Dettagli

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI DEL COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO APPROVATO con deliberazione del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI PAGANI PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PAGANI PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PAGANI PROVINCIA DI SALERNO Numero 29 Data 23/03/2011 Copia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: L anno :2011, Il giorno : 23 del mese di : Marzo, alle ore : 09.30 nella sala delle adunanze,

Dettagli

CONCESSIONI AREA CIMITERIALE

CONCESSIONI AREA CIMITERIALE TARIFFARIO SERVIZI CIMITERIALI ISTITUZIONALI delibera del C.d.A. di AGEC n 44 del 22/12/2007 delibera del C.d.A. di AGEC n 140 del 21/10/2008 delibera del C.d.A. di AGEC n 157 del 25/11/2008 delibera del

Dettagli

COMUNE DI SANREMO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI SANREMO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI SANREMO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE Cimitero Comunale di Valle Armea,Cimitero Monumentale della Foce, Cimiteri frazionali

Dettagli

Proposta nr. 78 Del 28-11-2014 - Determinazione nr. 78 Del 28-11-2014 - Ufficio Manutentivo

Proposta nr. 78 Del 28-11-2014 - Determinazione nr. 78 Del 28-11-2014 - Ufficio Manutentivo COMUNE DI CASSACCO Comun di Cjassà 33010 CASSACCO (UD) Piazza A. Noacco, 1 Tel. 0432 852811 Fax. 0432 853412 Cod. Fiscale 80007390307 Partita IVA 01010880308 Proposta nr. 78 Del 28-11-2014 - Determinazione

Dettagli

Allegato 7 REGOLAMENTO TIPO PER LA GESTIONE E LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AMBITO CIMITERIALE

Allegato 7 REGOLAMENTO TIPO PER LA GESTIONE E LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AMBITO CIMITERIALE Allegato 7 REGOLAMENTO TIPO PER LA GESTIONE E LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AMBITO CIMITERIALE FONTI NORMATIVE - D.M. 26-6-2000 n. 219 (Regolamento recante la disciplina per la gestione dei rifiuti sanitari,

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA

CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA TESTO EMENDATO CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA (Lìbero Consorzio di Trapani) REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI CIMITERIALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12=_ del MM/ZO^Ì^ Art. 1 DEFINIZIONE

Dettagli

Domanda redatta su apposito modulo, ricevuta di versamento del canone di concessione, 3 marche da bollo Procedimenti collegati Ultimo aggiornamento

Domanda redatta su apposito modulo, ricevuta di versamento del canone di concessione, 3 marche da bollo Procedimenti collegati Ultimo aggiornamento RILASCIO CONCESSIONI CIMITERIALI Descrizione sommaria del procedimento Procedimento diretto al rilascio della concessione trentennale per i loculi ed ossari del cimitero Normativa di riferimento Regolamento

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO COMUNE DI POTENZA U.D. AMBIENTE ENERGIA PARCHI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO OGGETTO: ESECUZIONE DELLE OPERAZIONI CIMITERIALI PRESSO IL CIMITERO COMUNALE DI POTENZA. SPECIFICA INTERVENTI: apertura fosse,

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 28/11/2008)

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI.

COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione C.C. n. 47 del 27/11/2008

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE (Cimiteri di Legnago e Vigo-Vangadizza) ALLEGATO B) ATTIVITA DI GESTIONE Cap. 37045

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI. RETTE E TARIFFE Servizi Pubblici Locali affidati a Solaris s.r.l. Anno 2015 TARIFFE CONCESSIONI

SERVIZI CIMITERIALI. RETTE E TARIFFE Servizi Pubblici Locali affidati a Solaris s.r.l. Anno 2015 TARIFFE CONCESSIONI RETTE E TARIFFE Servizi Pubblici Locali affidati a Solaris s.r.l. Anno 2015 SERVIZI CIMITERIALI TARIFFE CONCESSIONI LOCULI TRENTENNALI (IVA 10% esclusa) 1 fila 1.435,45 2 fila 2.467,27 3 fila 2.180,91

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con deliberazione di C.C. n.10 del 29.02.2000 Modificato con deliberazione di C.C. n. 11 del 29.05.2012 Integrato e modificato con deliberazione di C.C. n. 9

Dettagli

CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E MANUTENZIONE VERDE CIMITERI COMUNALI

CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E MANUTENZIONE VERDE CIMITERI COMUNALI CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E MANUTENZIONE VERDE CIMITERI COMUNALI CAPO PRIMO OGGETTO DELL APPALTO Art. 1 - Oggetto dell appalto L appalto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE. CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE

REGOLAMENTO COMUNALE. CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI AREE VERDI APPARTENENTI AL PATRIMONIO COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI:

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Si riporta il prospetto delle nuove tariffe approvate con Delibera di Giunta n 2010/G/00012 del 4 febbraio 2010 e Delibera di Consiglio 2010/C/00011 del 4 aprile 2010.: TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Contributo

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI

COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 133 del 15.12.2005 1 REGOLAMENTO PER

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna

C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna C O M U N E D I M O N T E V E G L I O NORME PER L'APPOSIZIONE DI LAPIDI E DEI CIPPI FUNEBRI PRESSO I CIMITERI COMUNALI approvate con deliberazione della giunta comunale n. 77 dell 11.11.2010 I riferimenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI COMUNE DI VIONE PROVINCIA DI BRESCIA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 26/11/2010 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI SOMMARIO Art. DESCRIZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SURBO Provincia di Lecce CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI 1 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI

Dettagli

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO)

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE, PORTIERATO, FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO, PER UFFICI E SERVIZI PROVINCIALI CIG: 4178959A0D ALLEGATO A/4

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA (IM)

COMUNE DI BORDIGHERA (IM) Allegato n. 5 alla determinazione dirigenziale n. 173 R.G. del 23/03/2015 COMUNE DI BORDIGHERA (IM) APPALTO DEI SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO E LOCALIZZAZIONE DELL APPALTO L appalto

Dettagli

INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Regolamento comunale sulla cremazione, affidamento e dispersione delle ceneri.

INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Regolamento comunale sulla cremazione, affidamento e dispersione delle ceneri. INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Regolamento comunale sulla cremazione, affidamento e dispersione delle ceneri. APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.43 DEL 28.12.2009 TITOLO 1

Dettagli

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TARIFFE DI CONCESSIONE AREE CIMITERIALI PER 99 ANNI 20.000 per i lotti doppi aventi dimensioni planimetriche pari a CIRCA mt. 3,70 x 4,40

Dettagli

Comune di ROGGIANO GRAVINA

Comune di ROGGIANO GRAVINA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501328 - Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Comune di ROGGIANO GRAVINA CAPITOLATO D APPALTO PER ESPLETAMENTO

Dettagli

COMUNE di ROVAGNATE Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE RELAZIONE

COMUNE di ROVAGNATE Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE RELAZIONE COMUNE di ROVAGNATE Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE RELAZIONE 1 PREMESSA Nella elaborazione del presente piano Cimiteriale, redatto ai sensi dell articolo 6 del Regolamento Regionale n.6 in data 09.11.2004

Dettagli

Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale

Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale C ittà d i Squillace -Provincia di Catanzaro- Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE 1 Disciplina generale per la concessione di aree e loculi cimiteriali C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE DISCIPLINA GENERALE PER LA CONCESSIONE DI AREE E LOCULI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI COMUNE DI AIRASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 49 del 28/11/2008

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI CAPO I NORME GENERALI ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento disciplina il servizio per l illuminazione

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 DEFINIZIONI

ART. 1 FINALITA ART. 2 DEFINIZIONI ART. 1 FINALITA 1. Il presente regolamento disciplina tutte le fasi della gestione dei rifiuti cimiteriali come definiti dall'art.7, comma 2 lett. f) D.Lgs.22/97 e successive modificazioni ed integrazioni,

Dettagli

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE IL TECNICO ESTENSORE IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE IN ALLEGATO ALLA DELIBERA N DEL PIANO REGOLATORE CIMITERIALE Comune di GENIVOLTA Provincia di Cremona Allegato n. : B Titolo : 1 NORME TECNICHE DI

Dettagli

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNA LUPIA

COMUNE DI CAMPAGNA LUPIA COMUNE DI CAMPAGNA LUPIA PROVINCIA DI VENEZIA Via Repubblica 34/36 C.A.P. 30010 Tel. 041/5145911 Fax 041/460017 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELL ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI Approvato

Dettagli

TARIFFARIO DEI SERVIZI CIMITERIALI. del Comune di Ravenna anno 2015

TARIFFARIO DEI SERVIZI CIMITERIALI. del Comune di Ravenna anno 2015 Comune di Ravenna AZIMUT SpA TARIFFARIO DEI SERVIZI CIMITERIALI del Comune di Ravenna anno 2015 2 3- ATTIVITA' CIMITERIALI Attività - inumazione salme indigenti _ - inumazione salme e/o resti mortali 227,02

Dettagli

COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47

Dettagli

CARTA PER L ESERCIZIO DEI SERVIZI FUNEBRI

CARTA PER L ESERCIZIO DEI SERVIZI FUNEBRI CARTA PER L ESERCIZIO DEI SERVIZI FUNEBRI Stesura del 25/06/2007 LA CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi è un patto tra la Società Crespellano Patrimonio Srl Socio Unico e i suoi clienti utenti (assegnatari

Dettagli

COMUNE DI FAVARA ( PROVINCIA DI AGRIGENTO) Tel. 0922/448144 fax 0922/448199 P.O. N. 4 - AREA TECNICA SERVIZIO 3 SERVIZI CIMITERIALI

COMUNE DI FAVARA ( PROVINCIA DI AGRIGENTO) Tel. 0922/448144 fax 0922/448199 P.O. N. 4 - AREA TECNICA SERVIZIO 3 SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI FAVARA ( PROVINCIA DI AGRIGENTO) Tel. 0922/448144 fax 0922/448199 P.O. N. 4 - AREA TECNICA SERVIZIO 3 SERVIZI CIMITERIALI OGGETTO: Servizio di estumulazione e tumulazione ordinaria e straordinaria

Dettagli

COMUNE DI BOVA MARINA Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE

COMUNE DI BOVA MARINA Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI BOVA MARINA Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA Approvato con deliberazione C.C. n. del INDICE Art.1 Oggetto del Regolamento Art.2 Forma

Dettagli

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE Esente dall'imposta di bollo ai sensi dell'art. 27 bis del D.P.R.26.10.1972 n. 642 (Onlus). Rep. n. atti privati CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO COMUNALE DI MEZZOLOMBARDO

Dettagli

ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014

ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014 ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014 TARIFFE DI CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI, OSSARI ETC. Per nuove concessioni trentennali loculi in prima e seconda fila contando dal basso 1.932,00 loculi in terza

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA COPIA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 38 dell 08/02/2013 Tariffe Servizi Cimiteriali anno 2013. OGGETTO L anno duemiladodici, addì 08 del mese di febbraio in Gaeta e nella

Dettagli

Comune di Spilamberto (Provincia di Modena)

Comune di Spilamberto (Provincia di Modena) Comune di Spilamberto (Provincia di Modena) Regolamento comunale relativo a cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti Approvato con Deliberazione

Dettagli