UNITA DIDATTICA 1 GUIDA ALL'UTILIZZO DELLA SCHEDA COMMESSA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNITA DIDATTICA 1 GUIDA ALL'UTILIZZO DELLA SCHEDA COMMESSA"

Transcript

1 UNITA DIDATTICA 1 GUIDA ALL'UTILIZZO DELLA SCHEDA COMMESSA 5

2 6

3 Unità di Apprendimento N. 1 Titolo: Presentazione Obiettivo: Introduzione all importanza dell utilizzo della scheda commessa La scheda commessa è un modulo, articolato in diverse sezioni, che facilita il personale di officina nello svolgimento delle attività di riparazione e manutenzione svolte per risolvere l'inconveniente lamentato dal cliente e per mantenere in condizioni di efficienza la vettura. La lettura della scheda commessa compilata dal personale durante la fase d intervento sulla vettura consente di risalire a tutte le operazioni eseguite dalle diverse figure attive in officina, ottenendo così importanti informazioni di sintesi, quali: La descrizione/costo totale delle singole operazioni svolte La distinta dei costi dei materiali impiegati Tali informazioni sono fondamentali per la gestione del magazzino. La scheda commessa quindi fornisce un filo conduttore nello svolgimento di tutte le operazioni di riparazione/manutenzione e approvvigionamenti. Il cliente, nei momenti in cui entra in contatto con il personale dell officina, apprezzerà senz altro se in officina si utilizzano procedure che consentono di gestire in maniera attenta e precisa le attività svolte. Il fatto che tutte le operazioni eseguite vengano puntualmente riportate sulla scheda commessa è sicuramente indice di serietà ed attenzione nei suoi riguardi. Utilizzando, inoltre, la scheda commessa in fase di consegna della vettura si può fornire al cliente un quadro sintetico delle operazioni di riparazione/manutenzione svolte, giustificando così il prezzo finale del servizio reso. 7

4 La conservazione delle schede commesse compilate, anche dopo la consegna della vettura al cliente, rappresenta un sistema di archiviazione utile per costruire, in qualunque momento, la storia degli interventi eseguiti su ogni vettura. Il che consente di ottimizzare le eventuali riparazioni o manutenzioni che il cliente potrebbe in seguito richiedere decidendo di rivolgersi una seconda volta ai servizi della stessa officina. Consigliamo di studiare questa unità didattica pensando soprattutto al modo in cui si potrà utilizzare la scheda scommessa; la cui corretta compilazione è infatti è di importanza fondamentale. La finalità di questa unità didattica è pertanto quella di fornire una competenza professionale specifica: saper utilizzare uno strumento utile alla gestione dell officina e alla soddisfazione del cliente. 8

5 Unità di Apprendimento N. 2 Titolo: Come si compila la scheda commessa Obiettivo: Imparare a compilare in maniera corretta una scheda commessa La scheda commessa che di seguito proponiamo è un modello di scheda e non intende essere il modello. Si potrebbe personalizzarla, aggiungendo o eliminando delle voci, in base alle esigenze della propria attività e della propria clientela. Generalmente s inizia a compilare la scheda commessa nel momento in cui, terminato il colloquio di accettazione e raccolte tutte le informazioni utili per delineare un quadro completo del problema in questione, si decide d intervenire sulla vettura per accertare quanto dichiarato dal cliente. Nella prima sezione della scheda commessa si riportano i dati anagrafici del cliente ed altre informazioni utili per identificare la vettura e l Ente venditore. Sezione 1 scheda commessa AUTOVEICOLO DEL SIG. COGNOME NOME CODICE FISCALE INDIRIZZO CITTA FAC-SIMILE TEL. COMMESSA RIPARAZIONE DENOMINAZIONE COMMERCIALE M/V/S PRECEDENTE INTERVENTO DATA RIPARAZIONE DATA PREVISTA CONSEGNA N TELAIO DATA CHIUSURA RICEVUTA FISCALE/FATTURA N PERCORRENZA DATA INIZIO GARANZIA del TARGA Figura 1 9

6 La colonna destra di questa sezione della scheda commessa potrà essere personalizzata sulla base delle proprie specifiche esigenze. Il primo riquadro in alto, ad esempio, dove è riportato il marchio Scuola Radio Elettra potrà essere adoperato per riportare il marchio della propria officina. Oltre ai dati anagrafici ricavabili dalla documentazione della vettura e/o da un primo contatto con il cliente, in questa sezione si trova un elenco di voci, che deve analizzare, come mostra l esempio della pagina seguente: 10

7 VOCE DESCRIZIONE FONTE Commessa riparazione Precedente intervento Numero progressivo dell attuale scheda commessa Numero di riferimento della scheda commessa per lo stesso tipo di guasto sulla stessa vettura. Precedente scheda commessa N Telaio Identificativo della specifica vettura Libretto di Garanzia e targhetta d identificazione posta all interno del vano motore Percorrenza Chilometri percorsi dalla vettura Contachilometri su vettura Denominazione commerciale M/V/S Identificativo del modello/versione/serie dell autoveicolo. Si tratta di un riferimento ad uso commerciale Libretto di Garanzia Targa Numero di targa della vettura Libretto di circolazione Data riparazione Data prevista consegna Data chiusura Data inizio garanzia Ricevuta fiscale/fattura Data inizio intervento Data in cui si prevede di consegnare l autoveicolo al cliente Data effettiva di chiusura dell intervento Data di decorrenza della garanzia del veicolo dal momento dell acquisto Numero e data di emissione della ricevuta fiscale della commessa in corso Libretto di garanzia Carta di circolazione 11

8 Per ragioni di comodità, si ritrovà la sezione 1 in tutte le pagine della scheda commessa. INCONVENIENTI SEGNALATI DAL CLIENTE a) Sezione 2 scheda commessa FAC-SIMILE b) INCONVENIENTI RIFORMULATI IN ACCETTAZIONE PRIMA DIAGNOSI IN ACCETTAZIONE Figura 2 Nella sezione riportata nella Figura 2 della scheda commessa se deve riportare: 1. la segnalazione del guasto così come riferito dal cliente nel corso del primo contatto; 2. l inconveniente lamentato dal cliente, riformulato in termini tecnici dopo che aver eseguito il controllo di verifica; 3. l esito della prima diagnosi eseguita sulla vettura, tenendo conto dei tempi disponibili in fase di accettazione. Nella prima diagnosi in accettazione sono, inoltre, riportati i passi successivi da compiere che richiedono tempi di svolgimento maggiori rispetto a quelli disponibili in fase di accettazione. 12

9 1 - Tagl. ser. Km. 2 - Sost. olio motore 3 - Sost. filtro olio 4 - Sost. filtro carburante 5 - Sost. filtro aria 6 - Controllo accensione 7 - Sost. candele 8 - Rev. alternatore 9 - Rev. motorino avviamento 10 - Rev. freni ant. Sezione 3 scheda commessa 11 - Rev. freni post Reg. freni ant Reg. freni post Reg. freno a mano 15 - Rev. frizione 16 - Sost. ammortizz Controllo livelli 18 - Sost. olio cambio-diff Contr. c.o./opacità 20 - Regolazione freni FAC-SIMILE NOME ACCETTATORE FIRMA ACCETTATORE FIRMA CLIENTE COPIA OFFICINA Figura 3 Nella sezione riportata nella Figura 3 della scheda sono riportate le voci relative ad eventuali interventi che con una certa ricorrenza il cliente potrebbe richiedere. Nel riquadro condizione vettura cliente si riportano i dati che forniscono un quadro di sintesi delle condizioni della vettura: si evidenzia con un segno in quale parte della vettura ci possono essere danneggiamenti già presenti al momento dell arrivo del cliente in officina. L elettrauto, quindi, segna queste voci per avere una visione completa di tutti gli interventi richiesti dal cliente. Barrando le apposite caselle SI NO si evidenzia se la vettura al momento dell ingresso in officina è già munita di ruota di scorta o meno. Con un tratto di penna, si segnala il livello del carburante al momento del ricovero. Conviene rendere noto al cliente la compilazione di questa parte della scheda commessa invitandolo a firmare quanto segnalato per accettazione. Il riquadro vettura sostitutiva viene compilato per indicare se al cliente è data in dotazione una vettura sostitutiva per il periodo impiegato per la riparazione del guasto sulla sua vettura. 13

10 Anche per la vettura sostitutiva si segnala l esistenza o meno della ruota di scorta e il livello del carburante. La prima pagina della scheda commessa è in duplice copia. Una resterà in officina la gestione dell intervento e per aggiornare l archivio clienti, l altra, va consegnata al cliente. Sezione 4 scheda commessa MATERIALI N N catalogo Denominazione Quantità Prezzo unitario Importo Note FAC-SIMILE TOT. IMPORTO MATERIALI Figura 4 14

11 La quarta sezione della scheda commessa serve a ricostruire un quadro riassuntivo dei materiali impiegati per l intervento su vettura al fine di calcolare il costo totale dei materiali utilizzati. Seguendo: N si riferisce all ordine progressivo del materiale utilizzato. N Cat. si riferisce al numero con cui il materiale adoperato è codificato sul catalogo della componentistica. Questo tipo di riferimento è utile per eseguire gli ordini d acquisto della componentistica e per gestire i ricambi a magazzino. Denominazione si riferisce al nome dei componenti utilizzati. Quantità si riferisce al numero di pezzi utilizzati di ogni singolo componente. Prezzo unitario 1 si riferisce al prezzo di ogni singolo componente. Importo è il prezzo unitario per il numero di pezzi impiegati. Note si riferisce ad ulteriori possibili indicazioni circa l utilizzo dei materiali usati per l intervento. Importo materiali si riferisce alla somma del costo dei materiali usati. Importo attività si riferisce alla somma del costo dei materiali usati 1 Un riferimento utile per ricavare il prezzo unitario di ogni singolo pezzo è il catalogo componenti. 15

12 Sezione 5 scheda commessa ATTIVITA / COSTI N Descrizione operazione Ore Costo unitario Importo Note FAC-SIMILE Importo Totale Attività Figura 5 La sezione della scheda commessa, riportata nella Figura 5, serve a registrare il tempo, espresso in ore, impiegato per l esecuzione di ogni singola operazione ed il relativo costo unitario. Nelle reti concessionarie i tempi relativi ad ogni singola operazione svolta sono indicati, per avere un parametro di riferimento, dalla casa costruttrice la vettura. 16

13 Nella realtà delle piccole officine è più frequente, invece, fare affidamento alla propria esperienza. Moltiplicando il costo unitario per le ore impiegate, si otterrà l importo totale per ogni singola operazione. La somma dei singoli importi totali costituisce il costo finale delle attività/servizi svolti dalle figure d officina coinvolte nella riparazione della vettura. 17

14 18

Comune di Sanarica. Regolamento per l uso degli autoveicoli e motoveicoli comunali - 1 -

Comune di Sanarica. Regolamento per l uso degli autoveicoli e motoveicoli comunali - 1 - Comune di Sanarica Approvato: con Delibera C.C. Nr 17 del Reg. del 14 Aprile 2011 Revisioni: Abrogazioni: art. 1 art. 2 art. 3 art. 4 art. 5 art. 6 art. 7 art. 8 art. 9 art. 10 art. 11 art. 12 Indice Scopo

Dettagli

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali Art. 1 OGGETTO Il presente Regolamento definisce le responsabilità, le modalità per la gestione ed i controlli

Dettagli

Logistica Magazzino: Distinta base

Logistica Magazzino: Distinta base Logistica Magazzino: Distinta base Premessa 2 Centri di lavoro 2 Cicli di lavorazione 3 Fasi cicli di lavorazione 4 Dettaglio costi 4 Distinta base 5 Archivio distinta base 5 Dettaglio distinta 5 Duplicazione

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI. Scheda tecnica. VEICOLI UTILITARI PICK-UP 4x4 (tipo Porter Piaggio) Garanzia

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI. Scheda tecnica. VEICOLI UTILITARI PICK-UP 4x4 (tipo Porter Piaggio) Garanzia C.P. 072/10/0089 LOTTO N. C5 MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI Scheda tecnica VEICOLI UTILITARI PICK-UP 4x4 (tipo Porter Piaggio) QUANTITA AREA IMPIEGO COLORE Garanzia

Dettagli

Gli adempimenti per la compilazione delle schede carburanti

Gli adempimenti per la compilazione delle schede carburanti Gli adempimenti per la compilazione delle schede carburanti La regola Per i rifornimenti di carburante effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione, gli acquisti devono essere documentati attraverso

Dettagli

MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB

MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB Introduzione L applicativo web si pone come obiettivo quello di fornire all utilizzatore uno strumento che, partendo dall analisi dei dati forniti dai veicoli, permette

Dettagli

Responsabile tecnico

Responsabile tecnico Responsabile tecnico La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: G 50.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli Figure professionali contigue:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE:

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Destinazione degli autoveicoli Art. 4 - Uso degli autoveicoli destinati ai

Dettagli

Project work: Confronto tra metodi di lavoro all interno di due officine meccaniche

Project work: Confronto tra metodi di lavoro all interno di due officine meccaniche Project work: Confronto tra metodi di lavoro all interno di due officine meccaniche CORSO: Tecnico Riparatore Veicoli a motore En.A.I.P. CUNEO ALLIEVO: Bellini Matteo A.f. 2012/2013 INTRODUZIONE Mi chiamo

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

Battilastra. La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91:

Battilastra. La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: Battilastra La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: G 50.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli Figure professionali contigue: Contesto

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

CONDIZIONI DELLA GARANZIA. La FANTIC MOTOR si riserva il diritto di rifiutare l adempimento dei diritti di garanzia se:

CONDIZIONI DELLA GARANZIA. La FANTIC MOTOR si riserva il diritto di rifiutare l adempimento dei diritti di garanzia se: GARANZIA La FANTIC MOTOR sarà esentata da ogni responsabilità e dovere previsti da questo accordo, qualora le condizioni della garanzia non siano state completamente rispettate dal cliente. I termini e

Dettagli

Benvenuto nel mondo ESmobility

Benvenuto nel mondo ESmobility Benvenuto nel mondo ESmobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e chilometraggio

Dettagli

COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias

COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias ALLEGATO A COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI art. 1 - oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina le modalità

Dettagli

Catalogo Web OPEL - Trade e-cat. Manuale sulla Navigazione

Catalogo Web OPEL - Trade e-cat. Manuale sulla Navigazione Catalogo Web OPEL - Trade e-cat Manuale sulla Navigazione Indice Manuale Introduzione Caratteristiche Tavola Prodotti Funzionalità di Ricerca 2 Introduzione a OPEL Trade e-cat Riquadri Nel Catalogo Web

Dettagli

ALLEGATO 2 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI ELETTRICI A DUE E TRE RUOTE

ALLEGATO 2 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI ELETTRICI A DUE E TRE RUOTE ALLEATO 2 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI ELETTRICI A DUE E TRE RUOTE PREMESSO CHE - il territorio lombardo è soggetto a frequenti episodi di superamento degli standard

Dettagli

MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB

MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB Introduzione L applicativo web si pone come obiettivo quello di fornire all utilizzatore uno strumento che, partendo dall analisi dei dati forniti dai veicoli, permette

Dettagli

Catalogo Elettronico Lancia, Fiat e Alfa Romeo

Catalogo Elettronico Lancia, Fiat e Alfa Romeo Catalogo Elettronico Lancia, Fiat e Alfa Romeo Manuale sulla Navigazione Release 1.0 Indice Manuale Struttura pagine Caratteristiche prodotto Utilizzo carrello ( Carrello Prodotti ) Funzionalità di ricerca

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni Meccaniche

Dettagli

Il garage Informazioni per il PD

Il garage Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/8 Compito Gli alunni imparano come funziona un moderno garage e che profili professionali hanno le persone che vi lavorano. Obiettivo Gli alunni conoscono un garage. Materiale

Dettagli

Avv. Dott. Rag. Giuseppe Di Dio Avvocato - Commercialista e Revisore Contabile

Avv. Dott. Rag. Giuseppe Di Dio Avvocato - Commercialista e Revisore Contabile Bergamo, 10 gennaio 2007 A tutti i clienti Loro Sedi Circolare n. 7/2007 Oggetto: SCHEDA CARBURANTE Il D.P.R. 444/1997 regolamenta le annotazioni da apporre sulle schede relative all acquisto dei carburanti

Dettagli

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B)

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) Riservato ai motoveicoli non muniti di regolare libretto di circolazione

Dettagli

LA MODULISTICA NELLE VARIE FASI DI LAVORO DALL ACCETTAZIONE ALLA RICONSEGNA DEL VEICOLO: IL CASO DI BIANCO MOTO NICOLA PITTAVINO ENAIP CUNEO

LA MODULISTICA NELLE VARIE FASI DI LAVORO DALL ACCETTAZIONE ALLA RICONSEGNA DEL VEICOLO: IL CASO DI BIANCO MOTO NICOLA PITTAVINO ENAIP CUNEO LA MODULISTICA NELLE VARIE FASI DI LAVORO DALL ACCETTAZIONE ALLA RICONSEGNA DEL VEICOLO: IL CASO DI BIANCO MOTO NICOLA PITTAVINO ENAIP CUNEO Corso Tecnico riparatore veicoli a motore L azienda Bianco Moto

Dettagli

MANUALE UTENTE INFOCAR REPAIR PREVENTIVO MECCANICA

MANUALE UTENTE INFOCAR REPAIR PREVENTIVO MECCANICA PREVENTIVO MECCANICA Copyright 2014, Editoriale Domus S.p.A. Tutti i diritti riservati. Finito di stampare: Marzo 2014 Sommario PREVENTIVO MECCANICA... 3 RICHIAMI UFFICIALI... 4 TAGLIANDO... 5 RICAMBI...

Dettagli

Audi Essential Package, Audi Service Package, Audi Complete Package. La vostra Audi non sentirà mai i segni del tempo.

Audi Essential Package, Audi Service Package, Audi Complete Package. La vostra Audi non sentirà mai i segni del tempo. Audi Essential Package, Audi Service Package, Audi Complete Package. La vostra Audi non sentirà mai i segni del tempo. I pacchetti di manutenzione Audi Essential Package, Audi Service Package ed Audi Complete

Dettagli

MODULO PER LA GESTIONE DEI RESI

MODULO PER LA GESTIONE DEI RESI MODULO PER LA GESTIONE DEI RESI Clienti, prodotti, categorie merceologiche e stabilimenti di produzione. Difetti, tipologia difetti, test ed esiti finali di verifica. Raggruppamento dei test loro in schede

Dettagli

SUDDIVISO IN DUE LOTTI PER IL SERVIZIO, DI MANUTENZIONE, RIPARAZIONE, CONTROLLO E Pagina 1/6

SUDDIVISO IN DUE LOTTI PER IL SERVIZIO, DI MANUTENZIONE, RIPARAZIONE, CONTROLLO E Pagina 1/6 DI MANUTENZIONE, RIPARAZIONE, CONTROLLO E Pagina 1/6 VEICOLARE A QUANTITA INDETERMINATA CONDIZIONI PARTICOLARI TECNICHE SUDDIVISO IN DUE LOTTI PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE, RIPARAZIONE, CONTROLLO E

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - AUTORIPARATORE AUTO E

Dettagli

FOCUS NOVEMBRE 2008 LA SCHEDA CARBURANTE

FOCUS NOVEMBRE 2008 LA SCHEDA CARBURANTE FOCUS NOVEMBRE 2008 LA SCHEDA CARBURANTE Tratto da: Inform@Mail n. 18 del 30 settembre 2008 Copyright 2008 Wolters Kluwer Italia Srl Per gli acquisti di carburante per autotrazione (benzina normale, benzina

Dettagli

Circolare N. 5/2008 LA SCHEDA CARBURANTE E LE SUE ALTERNATIVE LA SCHEDA CARBURANTE. Premessa. Modalità di compilazione e periodicità di riferimto

Circolare N. 5/2008 LA SCHEDA CARBURANTE E LE SUE ALTERNATIVE LA SCHEDA CARBURANTE. Premessa. Modalità di compilazione e periodicità di riferimto Via G. Bovini, 41-48100 Ravenna (RA) Tel. 0544-501881 Fax 0544-461503 www.consulentiassociati.ra.it Altra sede: Dott. Franco Foschini 48012 Bagnacavallo (RA) Dott. Paolo Mazza Via Brandolini, 11 Dott.

Dettagli

Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione

Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione * PREMESSA * L'obbligo di fatturazione elettronica si applica a partire dal 06/06/2014 per Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e

Dettagli

Manuale operativo. Contratti di manutenzione MINI

Manuale operativo. Contratti di manutenzione MINI Manuale operativo Contratti di manutenzione MINI Disponibilità programmi di manutenzione... 3 Gestione operativa... 5 Contratti... 6 Contenuto dei pacchetti... 7 Attivazione dei programmi di manutenzione...

Dettagli

Il programma offre una serie di strumenti per gestire al meglio le riparazioni in garanzia e fuori garanzia.

Il programma offre una serie di strumenti per gestire al meglio le riparazioni in garanzia e fuori garanzia. Di seguito le istruzioni per l utilizzo del nostro programma. Il programma offre una serie di strumenti per gestire al meglio le riparazioni in garanzia e fuori garanzia. Il programma è stato creato pensando

Dettagli

Premessa. Accesso a WebMecc

Premessa. Accesso a WebMecc Premessa Accesso a WebMecc Inserimento di una nuova pratica attraverso accesso a Soc. di Leasing (con gestione processo di Accettazione veicolo in officina) ed invio preventivo a SAOL, rilascio autorizzazione,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti Terrestri, la Navigazione, gli Affari Generali e il Personale Direzione Generale Territoriale NORD-OVEST Ufficio Motorizzazione

Dettagli

Valutazione economica punti max 70 / 100 Valutazione tecnico-qualitativa punti max 30 / 100

Valutazione economica punti max 70 / 100 Valutazione tecnico-qualitativa punti max 30 / 100 Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Susa Susa, li 25/07/2013 Servizio: Presidenza Protocollo n: SP /2013 Rif. Foglio n: del.. Allegati: All. A, All. B, All. C, schema contratto Oggetto: Invito a presentare

Dettagli

Garanzia BEST4BMW / BEST4MINI

Garanzia BEST4BMW / BEST4MINI Garanzia BEST4BMW / BEST4MINI Note introduttive La garanzia BEST4 (BMW-Extra-Service-Treatment) di BMW Italia, prevista per le vetture BMW e MINI distribuite dalla stessa tramite la sua organizzazione

Dettagli

ACI AUTOMOBILE CLUB ROMA Delegazione 00185 Roma Viale dello Scalo S. Lorenzo n. 29 tel. 06.44.69.800 06.44.70.42.84 06.44.70.43.07 fax 06.44.63.

ACI AUTOMOBILE CLUB ROMA Delegazione 00185 Roma Viale dello Scalo S. Lorenzo n. 29 tel. 06.44.69.800 06.44.70.42.84 06.44.70.43.07 fax 06.44.63. ACI AUTOMOBILE CLUB ROMA Delegazione 00185 Roma Viale dello Scalo S. Lorenzo n. 29 tel. 06.44.69.800 06.44.70.42.84 06.44.70.43.07 fax 06.44.63.523 E mail : info@acisanlorenzo.it Pagina WEB : www.acisanlorenzo.it

Dettagli

TABELLA PREZZI PER FORFAIT DI PRESTAZIONI MOTO (EUROMASTER PIU ) PREZZI IVA INCLUSA

TABELLA PREZZI PER FORFAIT DI PRESTAZIONI MOTO (EUROMASTER PIU ) PREZZI IVA INCLUSA data: Sconto minimo Pronta Cassa sul settore Moto al Pagamento: EXTRA : 5% su acquisto del nuovo: - PNEUMATICI (di tutte le marche affiliate commercializzate dalla rete) EXTRA NON PREVISTO: - Su tutti

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DELL 08.04.2008 ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina la gestione e l uso

Dettagli

Catalogo Elettronico Volkswagen, Skoda, Audi e Seat

Catalogo Elettronico Volkswagen, Skoda, Audi e Seat Catalogo Elettronico Volkswagen, Skoda, Audi e Seat Manuale sulla Navigazione Release 1.0 Indice Manuale Introduzione Navigazione per VIN (n di telaio) Struttura pagine Caratteristiche prodotto Utilizzo

Dettagli

Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA

Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA 23/06/2014 Guida GESTIONE AZIENDA Pagina 1 di 21 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Accesso Gestione Azienda... 3 3. Visualizzazione anagrafica azienda... 4 3.1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 15.03.2011

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 15.03.2011 COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA Provincia di Roma Tel. 06-9015601 Fax 06-9041991 P.zza C.Leonelli,15 c.a.p. 00063 www.comunecampagnano.it REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI IN FASE DI RICEZIONE LAVORAZIONE E RICONSEGNA ATTRAVERSO GIOA

MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI IN FASE DI RICEZIONE LAVORAZIONE E RICONSEGNA ATTRAVERSO GIOA MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI IN FASE DI RICEZIONE LAVORAZIONE E RICONSEGNA ATTRAVERSO GIOA Studio effettuato dall organizzato Migliore di Bracciano (Roma) --- Gennaio 2007 Analisi Ecco dove possono essere

Dettagli

Concessionari PartsPartner con Integrazione DMS. Manuale Operativo. Release 1.1

Concessionari PartsPartner con Integrazione DMS. Manuale Operativo. Release 1.1 Concessionari PartsPartner con Integrazione DMS Manuale Operativo Release 1.1 Indice Manuale Gestione Dati Personali Gestione Clienti Gestione Ordini Monitoraggio Performance Clienti Gestione Comunicazioni

Dettagli

DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI

DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI 1 DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 FINALITA E CONTENUTO DEL DISCIPLINARE ATTIVITA

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE

PIANO DI MANUTENZIONE PIANO DI MANUTENZIONE Prima dell utilizzo: controlli da effettuare - Efficienza impianto freni di servizio (assenza di giochi anomali, puntamenti o aria nell impianto) - Efficienza impianto freni ausiliario

Dettagli

PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI SERVIZIO

PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI SERVIZIO PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI SERVIZIO (deliberazione del Consiglio Direttivo n. 12 del 28 febbraio 2007) PRINCIPI Art. 1 1. L Ente parco disciplina

Dettagli

ALLEGATO 1 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

ALLEGATO 1 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE ALLEGATO 1 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE PREMESSO CHE - il territorio lombardo è soggetto a frequenti episodi di superamento degli standard

Dettagli

Appuntamento primaverile

Appuntamento primaverile Appuntamento primaverile 1. ACCENSIONE FARI AUTOMATICA La guida di giorno con i fari accesi è ormai un obbligo. In Svizzera, finora, era raccomandato agli utenti di veicoli a motore di circolare con i

Dettagli

,00 3 Altre attività soggette a studi

,00 3 Altre attività soggette a studi 0 Modello VM0U BOZZA INTERNET del 7/0/0 45..0 - Commercio all'ingrosso di parti e accessori di autoveicoli 45..0 - Intermediari del commercio di parti ed accessori di autoveicoli 45..00 - Commercio al

Dettagli

Guida ai servizi offerti

Guida ai servizi offerti Guida ai servizi offerti Benvenuto! Un mondo di servizi dedicati. Grazie per aver scelto CarFull Service, la soluzione per la manutenzione della Sua auto. In questo opuscolo abbiamo scritto alcune semplici

Dettagli

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale dell Aspromonte

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale dell Aspromonte Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale dell Aspromonte Adottato con Deliberazione Commissariale n. 2 del 28/04/2005. Modificato ed integrato con Deliberazione di C.D.

Dettagli

PROPOSTA COMMERCIALE per gli AUTOSALONI e CONCESSIONARI AUTO. I servizi di assistenza tecnica per il comparto usato

PROPOSTA COMMERCIALE per gli AUTOSALONI e CONCESSIONARI AUTO. I servizi di assistenza tecnica per il comparto usato PROPOSTA COMMERCIALE per gli AUTOSALONI e CONCESSIONARI AUTO PREMESSE Alla luce dell attuale situazione di mercato, per la vendita delle vetture del segmento usato, diviene fondamentale per le aziende

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 35 DEL 31/03/2001

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 35 DEL 31/03/2001 ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 35 DEL 31/03/2001 METODOLOGIA PERMANENTE PER LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI E DEI RISULTATI DEI DIPENDENTI GENERALMENTE CONSIDERATI CUI NON SIANO STATI CONFERITI

Dettagli

Galileo Assistenza & Post Vendita

Galileo Assistenza & Post Vendita Galileo Assistenza & Post Vendita SOMMARIO PRESENTAZIONE... 2 AREE DI INTERESSE... 2 PUNTI DI FORZA... 2 Caratteristiche... 3 Funzioni Svolte... 4 ESEMPI.7-1 - PRESENTAZIONE Sempre più spesso ci si riferisce

Dettagli

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B)

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) Riservato ai motoveicoli non muniti di regolare libretto di circolazione

Dettagli

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI FORNITI DALLE CARROZZERIE I servizi, di seguito elencati, sono erogati dalle carrozzerie alla propria clientela

Dettagli

DINAMIC GEST. La soluzione completa per i Laboratori di Assistenza Tecnica * gestione assistenza * fatturazione * magazzino * contabilità

DINAMIC GEST. La soluzione completa per i Laboratori di Assistenza Tecnica * gestione assistenza * fatturazione * magazzino * contabilità DINAMIC GEST La soluzione completa per i Laboratori di Assistenza Tecnica * gestione assistenza * fatturazione * magazzino * contabilità Consente con un solo strumento: * la gestione del servizio di assistenza

Dettagli

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI (Approvato con delibera di C.C. n.34 del 37/11/2009 ) ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

TRA SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE ART. 1 ART. 2 ART. 3

TRA SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE ART. 1 ART. 2 ART. 3 SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE E/O RIPARAZIONE DELLE PARTI MECCANICHE, ELETTRICHE ED ELETTRONICHE DEI VEICOLI E DEGLI ALLESTIMENTI SANITARI DELLE AMBULANZE E SOCCORSO STRADALE

Dettagli

TecAlliance: il successo di essere indipendenti!

TecAlliance: il successo di essere indipendenti! TecAlliance: il successo di essere indipendenti! Soluzioni consolidate e standard per il libero mercato degli autoricambi Evoluzione Processi integrati Sviluppo Sfida del mercato Sostenibilità Esperienza

Dettagli

ACI AUTOMOBILE CLUB ROMA Delegazione 00185 Roma Viale dello Scalo S. Lorenzo n. 29 tel. 06.44.69.800 06.44.70.42.84 06.44.70.43.07 fax 06.44.63.

ACI AUTOMOBILE CLUB ROMA Delegazione 00185 Roma Viale dello Scalo S. Lorenzo n. 29 tel. 06.44.69.800 06.44.70.42.84 06.44.70.43.07 fax 06.44.63. ACI AUTOMOBILE CLUB ROMA Delegazione 00185 Roma Viale dello Scalo S. Lorenzo n. 29 tel. 06.44.69.800 06.44.70.42.84 06.44.70.43.07 fax 06.44.63.523 E mail : info@acisanlorenzo.it Pagina WEB : www.acisanlorenzo.it

Dettagli

PRODOTTI E SERVIZI POST VENDITA

PRODOTTI E SERVIZI POST VENDITA PRODOTTI E SERVIZI POST VENDITA IL TUO BUSINESS NON SI FERMA MAI I NOSTRI VALORI HANNO UN SOLO OBIETTIVO: MASSIMIZZARE LA PRODUTTIVITÀ DEL TUO BUSINESS. SCEGLIENDO IVECO BUS HAI FATTO UNA SCELTA DI QUALITÀ

Dettagli

Domanda di omologazione. Modello

Domanda di omologazione. Modello REGISTRO FIAT ITALIANO, Associazione fra Collezionisti di vetture Fiat d epoca, Legge 28.2.83 n. 53, D.L.vo 30.4.92 n. 285 e DPR 16.12.92 n. 495 Via Cesare Battisti 2, 10123 Torino, T 011.562.98.81, F

Dettagli

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA. Art. 1 1. Il presente regolamento

Dettagli

Programma MANUTENZIONE

Programma MANUTENZIONE Programma MANUTENZIONE MANUALE UTENTE @caloisoft Programma MANUTENZIONE 1 IL PROGRAMMA MANUTENZIONE Il programma dispone di una procedura automatica di installazione. INSTALLAZIONE Per installare il programma

Dettagli

CITROEN RIMBORSI Campagna Freni e Campagna Pneumatici

CITROEN RIMBORSI Campagna Freni e Campagna Pneumatici CITROEN RIMBORSI Campagna Freni e Campagna Pneumatici Guida Utenti Come funziona il sito CITROËN RIMBORSI? Cosa? Il sito CITROËN RIMBORSI ti consente di registrare gli interventi effettuati in campagna

Dettagli

MANUALI PROCEDURE RIENTRO VETTURA AL TERMINE DEL PIANO FINANZIARIO - 1 -

MANUALI PROCEDURE RIENTRO VETTURA AL TERMINE DEL PIANO FINANZIARIO - 1 - MANUALI PROCEDURE RIENTRO VETTURA AL TERMINE DEL PIANO FINANZIARIO - 1 - Rientro Vettura *Se il Dealer concorda col Cliente un Valore Residuo maggiore del Valore Residuo Limite imposto dal programma commerciale,

Dettagli

MANUALE OPERATIVO SISTRI

MANUALE OPERATIVO SISTRI A N A L I S I D I R I S C H I O ADEMPIMENTI TECNICI E NORMATIVI I N M A T E R I A D I P R E V E N Z I O N E INQUINAMENTO, SICUREZZA SUL LAVORO R A P P O R T O D I S I C U R E Z Z A w w w. s a f e t y e

Dettagli

Impiantisti.Net. Figura 1 - Menù principale

Impiantisti.Net. Figura 1 - Menù principale Figura 1 - Menù principale Nel menù principale è riportato in alto a sinistra il nome dell azienda su cui sto operando, a sinistra l utente Windows collegato e sotto la data del giorno. Fax 059 252341

Dettagli

Premessa: L applicativo web WEBMECC della Servizi Auto on Line, è un portale dedicato esclusivamente per l invio dei preventivi di manutenzione

Premessa: L applicativo web WEBMECC della Servizi Auto on Line, è un portale dedicato esclusivamente per l invio dei preventivi di manutenzione WebMecc Premessa: L applicativo web WEBMECC della Servizi Auto on Line, è un portale dedicato esclusivamente per l invio dei preventivi di manutenzione ordinaria e straordinaria di meccanica e piccola

Dettagli

INTRODUZIONE INFORMAZIONI IMPORTANTI. Auto sostitutiva gratis T&C:

INTRODUZIONE INFORMAZIONI IMPORTANTI. Auto sostitutiva gratis T&C: 1 INTRODUZIONE Ci impegniamo ad offrirti un esperienza unica e servizi di assistenza di massimo livello. Qualunque cosa accada, sempre e ovunque, saremo sempre al tuo fianco. Questa è la nostra promessa.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 I movimenti di magazzino... 5 Registrare un movimento di magazzino

Dettagli

Software per la gestione di un autosalone

Software per la gestione di un autosalone Software per la gestione di un autosalone Manuale d uso e di configurazione 1 Indice A chi è rivolto...4 Anagrafica Clienti...25 Elenco Contratti...53 Elenco Preventivi...51 Fatturazione...55 GRIGLI DATI...7

Dettagli

LAND ROVER APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA

LAND ROVER APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA LAND ROVER APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA LAND ROVER APPROVED IL PROGRAMMA LAND ROVER APPROVED Ogni autoveicolo Land Rover Approved è certificato da controlli effettuati con gli standard più elevati,

Dettagli

Documentazione illustrativa

Documentazione illustrativa Documentazione illustrativa 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEL SOFTWARE... 3 2.1 Tabelle per semplificare l inserimento dei dati... 3 2.2 Gestione delle bolle di importazione / esportazione...

Dettagli

Gestione dei documenti e delle registrazioni Rev. 00 del 11.11.08

Gestione dei documenti e delle registrazioni Rev. 00 del 11.11.08 1. DISTRIBUZIONE A tutti i membri dell organizzazione ING. TOMMASO 2. SCOPO Descrivere la gestione della documentazione e delle registrazioni del sistema di gestione 3. APPLICABILITÀ La presente procedura

Dettagli

29/10/2012 Via Palermo, n.21/c. Riga Articolo Descrizione Importo 1 0000005308 MANUT. E RIPARAZIONE AUTOMEZZI MOTOMEZZI

29/10/2012 Via Palermo, n.21/c. Riga Articolo Descrizione Importo 1 0000005308 MANUT. E RIPARAZIONE AUTOMEZZI MOTOMEZZI Provincia di Perugia P.zza Italia, 11 MECCANICA F.LLI TIBERI SNC TODI Data ordine 29/10/2012 Indirizzo spedizione 29/10/2012 Via Palermo, n.21/c Impegno: 2012/IM1271 2012/IM844 Capitolo: U20400 Totale

Dettagli

Spettabile COMUNE DI SANLURI VIA CARLO FELICE 09025 SANLURI (VS)

Spettabile COMUNE DI SANLURI VIA CARLO FELICE 09025 SANLURI (VS) Spettabile COMUNE DI SANLURI Gentile COMUNE DI SANLURI, benvenuto! Lei è entrato nel mondo PuntoPro. Il nostro lavoro è rivolto alla Sua totale soddisfazione e per questo vorremmo farle conoscere la Professionalità

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui La fase della preconsegna opasdfghjklzxcvbnmqwertyuiop all

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La Busta B Offerta tecnica dovrà, pena l esclusione dalla gara, contenere i documenti di cui ai punti 7.8, 7.9, 7.10, 7.11, 7.12, 7.13, 7.14, 7.15

Dettagli

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Qualifica

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Qualifica Corso introduttivo all utilizzo di TQ Qualifica Le pagine che seguono introducono l utente all uso delle principali funzionalità di TQ Qualifica mediante un corso organizzato in quattro lezioni. Ogni lezione

Dettagli

Procedura Gates per i reclami sulla qualità dei prodotti del ricambio auto

Procedura Gates per i reclami sulla qualità dei prodotti del ricambio auto Procedura Gates per i reclami sulla qualità dei prodotti del ricambio auto Avvertenza Usare i prodotti Gates solo sulle applicazioni specificate nella documentazione Gates. Installare e trattare la cinghia

Dettagli

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Art. 1 (Principi generali) 1. L Ente Parco disciplina l utilizzazione degli automezzi in dotazione in sintonia

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - CARROZZIERE - Il carrozziere

Dettagli

VOLT NUOVA CHEVROLET

VOLT NUOVA CHEVROLET VOLT NUOVA CHEVROLET Chevrolet Volt Il sogno dell auto elettrica diventa realtà Chevrolet Volt è unica, pluripremiata e pronta per cambiare il mondo dell automobile, combinando l efficienza delle auto

Dettagli

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI TUTELA DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA AI SENSI DELL Art. 13 D.Lgs. 196/03 I dati personali acquisiti verranno trattati da Suzuki Italia S.p.A. in forma scritta

Dettagli

I TUTORI. I tutori vanno creati la prima volta seguendo esclusivamente le procedure sotto descritte.

I TUTORI. I tutori vanno creati la prima volta seguendo esclusivamente le procedure sotto descritte. I TUTORI Indice Del Manuale 1 - Introduzione al Manuale Operativo 2 - Area Tutore o Area Studente? 3 - Come creare tutti insieme i Tutori per ogni alunno? 3.1 - Come creare il secondo tutore per ogni alunno?

Dettagli

Comunicazione Medico Competente

Comunicazione Medico Competente Comunicazione Medico Competente Manuale utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 22/12/2014 Numero totale di pagine 52 Indice Manuale Utente 1 Introduzione... 4 2 Registrazione utente al portale...

Dettagli

OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori di velocità.

OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori di velocità. DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione generale per la Motorizzazione Prot. n. 2580M368 Allegati n. 4 Roma, 23.05.2005 OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori

Dettagli

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi)

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) REVISIONE AUTO Che cos è Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) durante la circolazione siano tenuti in condizioni di massima efficienza, in modo da garantire

Dettagli

0 - Avvio del programma e registrazione licenza

0 - Avvio del programma e registrazione licenza Tricos Software di gestione Parrucchieri Manuale Utente Software professionali per il settore benessere Prodotto da : Progest di Bozza Giuseppe Via Della Vignaccia 16-21046 - Malnate VA -3356078124 Indice:

Dettagli

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di ATTESTATO DI RISCHIO Che cos è L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di assicurazione rilascia in prossimità della scadenza annuale della polizza RCA, nel quale sono indicate

Dettagli

COMUNE PONTECAGNANO FAIANO (Provincia di Salerno) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO AUTOPARCO COMUNALE

COMUNE PONTECAGNANO FAIANO (Provincia di Salerno) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO AUTOPARCO COMUNALE COMUNE PONTECAGNANO FAIANO (Provincia di Salerno) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO AUTOPARCO COMUNALE ARTICOLO 1 (Finalità e contenuto del Regolamento) 1. Il presente Regolamento disciplina l

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI Disposizioni generali Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina l utilizzo degli automezzi di rappresentanza

Dettagli

SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA TOTALE OFFERTA ECONOMICA

SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA TOTALE OFFERTA ECONOMICA Allegato 4) Lotto 2 SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA L Impresa/e di Assicurazioni sottoscritta/e si obbliga/no a fornire il seguente servizio di copertura assicurativa POLIZZE DI ASSICURAZIONE RCA LIBRO MATRICOLA

Dettagli