c) 15%-22% : tight tendente al semiloose. 77+/AT+/KJ+ in EP; 22+/A2s+/A8o+/67s+/tutte le broadway (anche offsuited) in LP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "c) 15%-22% : tight tendente al semiloose. 77+/AT+/KJ+ in EP; 22+/A2s+/A8o+/67s+/tutte le broadway (anche offsuited) in LP"

Transcript

1 Lo scopo di questo articolo (e di quelli seguenti) non è quello di insegnare ad installare e far funzionare questi programmi di supporto (per questo scopo esistono le guide direttamente sui siti di riferimento), ma quello di provare a spiegare nel modo più semplice possibile: 1) il significato delle varie statistiche contemplate dai software stessi 2) la formula con cui le stesse vengono calcolate dal programma 3) l'interpretazione dei vari valori che ciascun giocatore potrebbe avere relativamente ad ogni singola statistica. Specifico che questa "guida" è riferita al cash game 6max No Limit Hold em: la formula e la conseguente spiegazione di ogni singola statistica è in realtà applicabile a qualunque tipologia di gioco, ma è bene evidenziare che le situazioni di gioco sulle quali mi soffermerò per ogni singola statistica, ivi compresi i relativi esempi e le relative considerazioni, saranno comunque riferite al cash game 6max NLH. Preciso che potrete fare riferimento a questa guida sia se utilizzate Poker Tracker sia se utilizzate Holdem Manager, in quanto non ci sono grosse differenze tra le statistiche contemplate dall uno e dall altro programma. Nell avvicinarmi (recentemente) ad Holdem Manager, ho tuttavia notato alcune divergenze rispetto a Poker Tracker, quindi ho anche provveduto ad evidenziare in questa guida su quali statistiche differiscono i due programmi di supporto (ad esempio utilizzano una formula ed un sistema di calcolo del tutto differenti per l AFq e il Fold3bet%). Ovviamente non posso avere la certezza di aver colto tutte le eventuali discrepanze tra i due programmi quindi, poiché ancora oggi ho maggiore dimestichezza con Poker Tracker (che spesso abbrevieremo in PT), laddove non esplicitato diversamente, le formule ivi riportate devono intendersi relative a questo programma. Cominciamo con l'analizzare una delle tre statistiche notoriamente più importanti che PT fornisce (le altre due sono il PFR e l'af, che analizzeremo nel prossimo articolo): VPIP: a) < 8% : giocatore nit. Il suo range è praticamente solo JJ+/AQs in EP (forse AQo ma solo da UTG+1), e 99+/AJ+/KQs in LP. Naturalmente più il VPIP si avvicina al massimale dell 8%, più il range di apertura si allargherà (un VPIP dell 8% rappresenta all incirca un range 88+/AT+/KQ/KJs). b) 8%-15% : tight. TT+/AQ/AJs da EP, 77+/AT+/KJ+/alcune broadway e alcuni Ax suited da LP. Naturalmente, come già evidenziato in precedenza (e questo vale per tutte le percentuali che si andranno ad analizzare da qui in avanti), più ci si avvicina ai due parametri di riferimento, maggiormente il range si potrà allargare o diminuire. Ad esempio, in questo caso, un giocatore con VPIP pari a 9% avrà un range di apertura molto simile a quello indicato nella fascia precedente; uno con un VPIP pari a 14% avrà ovviamente un range molto più ampio sia in EP che in LP. Inutile fare esempi concreti per i giocatori di fascia b/c/d, perché è fondamentale, soprattutto per questi giocatori, rapportare il loro VPIP al PFR e all'af (di cui parlerò in seguito) c) 15%-22% : tight tendente al semiloose. 77+/AT+/KJ+ in EP; 22+/A2s+/A8o+/67s+/tutte le broadway (anche offsuited) in LP d) 22%-30% : semiloose. 22+/A2s+/A8o+/67s+/tutte le broadway (anche offsuited) in EP; 22+/A2+/tutti i connectors anche offsuited/suited 1gapper-2gappers in LP

2 e) 30%-40% : loose. 22+/A2+/tutti i connectors anche offsuited/suited 1gapper-2gappers in EP; (quasi) any two cards in LP. f) > 40% : superloose. Il tipo di giocatore che solitamente vorremmo al tavolo. Apre da EP e da LP praticamente any two cards, e spesso non è in grado di capire postflop la reale forza della sua mano. Giocatore da stackare quando si ha 2P+. Evitate però di andarvi ad impelagare contro questo tipo di giocatori con mani marginali (middle pair, TPNK, etc...) perché uno dei principali errori che dobbiamo evitare di commettere è quello di giocare da "fish" se ne abbiamo uno di fronte. Aspettate sempre lo spot giusto per stackarlo, cercate di isolarlo in hu già dal preflop e soprattutto osservatene le tendenze postflop al fine di stabilire con buona approssimazione la forza minima del nostro punto postflop con cui essere disposti ad andare rotti (contro alcuni di questi giocatori si può profittevolmente andare ai resti anche con punti deboli come TPNK o middle pair, contro altri bisogna invece prestare molta attenzione perché postflop giocano molto passivamente e quindi quando mettono soldi nel piatto hanno solitamente hittato punti medio-buoni). Chiaramente queste considerazioni sono valide per quei giocatori che hanno un VPIP molto alto ma un PFR (di cui parlerò a breve) percentualisticamente molto ridotto rispetto al VPIP. Un giocatore 48/12 è estremamente scarso e corrisponde alla descrizione da me fatta finora; un giocatore 42/35 è invece estremamente ostico ed è preferibile evitarlo. (fine prima parte) 2. PFR (Preflop raise) = indica la percentuale di mani con cui un giocatore raisa preflop. Misura quindi il suo grado di aggressività preflop. Questo valore non ha alcun significato se preso singolarmente, mentre diventa fondamentale se rapportato percentualisticamente al VPIP. Il PFR può essere grosso modo suddiviso nelle seguenti fasce: a) < 30% del VPIP (ad esempio un giocatore con VPIP 28 e PFR 6): trattasi di giocatore molto passivo preflop, che limpa oltre il 70% delle mani con cui entra in gioco. Generalmente questo è il tipo di giocatori che vorremmo sempre avere al tavolo, soprattutto se il loro VPIP è particolarmente alto. E sicuramente più sensato, per quanto maggiormente exploitable, un giocatore ultranit con stats tipo 6/4 piuttosto che un 45/7. Il primo raisa pochissimo ma gioca anche pochissimo, quindi è un giocatore dal range ultranarrow ma dal quale difficilmente caveremo $; il secondo è invece una macchina da limp (comunemente noto come calling station) : entra spessissimo in gioco senza tuttavia raisare quasi mai. Contro questo tipo di giocatori possono essere molto profittevoli (ma occhio a non abusarne e soprattutto giocateli preferibilmente in posizione) i connectors bassi, meglio se suited, e, più in generale, tutte le mani speculative (tipo small pairs, suited 1-gappers, etc...). Lo scopo è ovviamente quello di floppare un mostro e di farli abboccare valuebettando any street. Occhio però a non sopravvalutare la forza della vostra mano (soprattutto se postflop vedete che anziché limitarsi al call, vi raisano in faccia senza timori) : ad esempio se openraisiamo T9 e il fish calla, un flop T47 non è un buon flop, è un flop sul quale fare potcontrol sempre. Ovviamente NON bluffate MAI contro questi giocatori, a meno che le loro stats postflop (delle quali parleremo in seguito) non rivelano un attitudine al fold particolarmente accentuata b) 30%-50% del VPIP (18/8 ad esempio) : giocatore abbastanza passivo, ma sicuramente meno donk di quello sopra indicato, soprattutto se il PFR è molto vicino al 50% del VPIP. Il range con cui openraisa (dei 3bet ne parleremo in seguito) questo tipo di players è solitamente JJ+/AQ s+. Ovviamente maggiore sarà il loro VPIP, maggiore il range con cui raiseranno.

3 c) 50%-75% del VPIP (18/12 ad esempio) : giocatore abbastanza aggressivo preflop, che preferisce entrare in gioco raisando piuttosto che limpando. Se il VPIP non è molto alto (<20%), ci troviamo di fronte ad un giocatore molto solido (il classico TAG), per affrontare il quale avremo sicuramente bisogno di ulteriori elementi di valutazione (AF, Fold 3bet, CB%, etc: tutte stats che andremo ad analizzare in seguito). Se il VPIP è invece alto (>25%), il giocatore (LAG in questo caso) sarà particolarmente aggressivo preflop: tendenzialmente cercate di evitare giocatori di questo tipo, ma se proprio non potete fare a meno di sedervi al loro tavolo (perché magari gli altri players sono particolarmente scarsi), osservatene attentamente il gioco postflop (con l'ausilio delle stats che andremo a vedere, ma anche con varie annotazioni personali sui loro comportamenti nelle varie street), cercando di capire se hanno qualche leak particolare (ad esempio betting patterns exploitabili, timing tells, incapacità di giocare in situazioni deep stack, etc ) d) > 80% del VPIP (25/23 ad esempio) : giocatore iper aggressivo preflop, che openraisa e 3betta praticamente il suo intero range: difficilissimo da leggere e da affrontare, soprattutto se ha un VPIP compreso tra 20 e 30. Quando fate table selection, EVITATE questo tipo di players, a meno che le altre statistiche non vi facciano carpire alcune debolezze. 3. AF (Aggression Factor) = indica l'aggressività postflop di un giocatore. A differenza delle altre due statistiche non è indicato da una percentuale ma da un valore numerico ottenuto mediante la seguente operazione matematica: (raise% + bet%) / call%. Inoltre diverge da VPIP e PFR anche perchè necessita di un numero maggiore di mani per poter essere considerato attendibile. Se per valutare le prime due stats analizzate in questa guida, possiamo "accontentarci" di un centinaio di mani giocate contro l'avversario di turno, per l'af consiglio almeno il doppio delle mani, soprattutto se ci troviamo di fronte ad un giocatore tight. Il difetto di questa statistica (al quale si è posto rimedio con l'introduzione in PT3 dell'afq, di cui parlerò al successivo capitolo) è che non tiene minimamente conto della folding%. Questo comporta che due avversari completamente diversi tra loro (come stile di gioco) possano paradossalmente "generare" il medesimo AF. Ad esempio un giocatore molto nit e un giocatore molto aggro avranno entrambi un AF molto alto: il primo perché giocherà postflop solo mani fortissime, ed il secondo perché, indipendentemente dalla forza della propria mano, sarà portato postflop a non callare mai, avendo nel suo DNA pokeristico solo il bet/raise/fold. Considerare quindi l'af isolatamente, senza cioè rapportarlo a VPIP/PFR, è un errore che non bisogna commettere. Schematicamente l'af può comunque essere suddiviso nelle seguenti fasce: a) < 1: giocatore molto passivo. Preferisce callare piuttosto che bettare/raisare, quindi un raise di questo tipo di player indica praticamente sempre una mano molto forte. b) 1-2: giocatore passivo tendente alla normalità. I valori intermedi compresi in questa categoria (quindi sostanzialmente quelli maggiormente vicini a 1,5), indicano il classico giocatore medio, non esageratamente passivo, ma neanche particolarmente aggressivo. Naturalmente più questi valori si avvicinano al parametro minimo, più il giocatore sarà da considerare

4 tendenzialmente passivo, più si avvicinano al parametro massimo, maggiore sarà l aggressività del player in questione. c) 2-4: giocatore mediamente aggressivo. Contro questo tipo di giocatori può essere spesso molto importante andare a verificare il loro AF by street, ovvero Flop Aggression, Turn Aggression e River Aggression. Molti giocatori hanno infatti un AF molto alto al Flop (il che indica che cbettano molto spesso) ma diventano particolarmente passivi al turn e al river. Contro questo tipo di giocatori può talvolta essere molto profittevole andare in floating, calldownando la loro bet al flop per poi bettare qualora checkino turn. Altri giocatori hanno invece un AF basso al flop ma molto alto al turn: significa che tendono a valutare la forza della mano avversaria al flop (giocando passivamente), per poi aggredire al turn qualora l'oppo abbia mostrato debolezza. Se vi trovate di fronte ad un giocatore di questo tipo, potete talvolta slowplayare al flop (magari bettando solo 1/2 pot anche se siete nuts o quasi) per poi check/raisarli al turn. d) > 4: giocatore molto aggressivo. Maggiore il valore di aggressività del player, maggiori saranno le possibilità di ottimizzare le nostre mani forti giocando d'attesa. Contro questi giocatori, può essere profittevole check/raisare flop o turn, ma anche NON valuebettare river per indurli al bluff. Per fare questo, dobbiamo però assicurarci che il loro AF elevato sia correlato ad un'effettiva aggressività del player, e che non sia invece conseguenza del fatto che ci troviamo di fronte ad un giocatore che bet/raisa mani molto forti, foldando tutto il resto. Naturalmente contro i giocatori molto aggressivi, la forza relativa della nostra mano assume contorni del tutto differenti rispetto a quella che siamo soliti attribuirgli contro giocatori passivi o comunque medi. A mero titolo d esempio, immaginate che un giocatore standard TAG 20/18 apra da bottone. Noi 3bettiamo dai blinds con AT s e veniamo flattati in posizione, trovandoci a giocare oop su un flop K-T-2r che ci dà una 2nd pair. Ipotizziamo adesso due situazioni distinte: nel primo caso il nostro avversario ha AF pari a 4,8 e nel secondo caso ha invece AF pari a 1,5 (tralasciamo la Fold 3bet % che esamineremo in seguito) : i diversi gradi di aggressività del nostro avversario possono indurci a c/p (o a b/c) nel primo caso, e a b/f nel secondo caso Nel prossimo articolo analizzeremo l'aggression Frequency, evidenzianando peraltro una delle prime divergenze tra Poker Tracker e Hold'em Manager. (fine seconda parte) Proseguiamo l'analisi delle statistiche, esaminando in questo articolo l'aggression Frequency e il Cold Call Preflop. 3a. AFq (Aggression Frequency) = introdotta con le più recenti versioni di Poker Tracker e Hold'em Manager, a differenza dell'af, questa statistica fornisce una visione molto più completa dell'aggressività di un giocatore, in quanto tiene conto anche delle mani foldate. Più preciamente, la formula dell'afq è la seguente: [(Total Times bet + total time raised) / (Total Times bet + total time raised + total time called + total time folded)]*100. La differenza tra le due statistiche è abbastanza evidente, ma per comprenderne appieno il significato, vi fornisco un esempio numerico: Su un campione di 100 mani, oppo betta 5 volte, raisa 3 volte, calla 2 volte e folda (o checka, o check/folda) le restanti 90. Non si può dire quindi che sia un giocatore particolarmente aggressivo. Andiamo a calcolare il suo AF e il suo AFq con le formule che ho riportato, e vedrete quanto l'afq possa essere considerato più attendibile dell'af.

5 AF = (5+3) / 2 = 4, che lascerebbe intendere che ci troviamo di fronte ad un giocatore particolarmente aggressivo; AFQ = [(5+3)/( )]*100 = 8%, che lascia invece chiaramente trasparire la sua scarsa aggressività. Suddividiamo l'afq nelle seguenti quattro fasce (per le quali valgono le considerazioni già fatte a proposito dell'af). a) < 20% : giocatore estremamente passivo. Solo 1/5 delle volte che entra in gioco betta o raisa; b) 20% - 35% : giocatore passivo c) 35% - 50% : giocatore mediamente aggressivo d) > 50% : giocatore molto aggressivo. Per quanto riguarda l AFq, bisogna tuttavia fare una distinzione tra l AFq di Poker Tracker e l AFq di Hold em Manager (che è indicato dalla sigla Agg pct, acronimo per Aggression Percentage), in quanto le modalità di calcolo di questa statistica non è la stessa per questi due programmi di tracking. A differenza di Poker Tracker, Hold em Manager tiene infatti conto anche dei check, infatti la formula è la seguente: (Raise+Bet)/(Raise+Bet+Call+Fold+Check)*100 La presenza dei check nella formula utilizzata da HM per il calcolo dell AFq è fondamentale in quanto modifica in maniera sostanziale i valori medi di questa statistica. Sebbene io non abbia utilizzato Hold em Manager con la stessa frequenza con cui ho invece utilizzato Poker Tracker, mi sembra di poter affermare che i parametri di valutazione dell AFq in Hold em Manager si discostino da quelli di Poker Tracker di circa 15 punti percentuali: questo significa che un giocatore con AFq di Holdem Manager pari a 35% corrisponde sostanzialmente ad un giocatore con AFq pari a 50% in PT, quindi è da considerare un giocatore molto aggressivo. Per semplicità, suddividiamo gli AFq di Hold em Manager nelle seguenti fasce: a) < 10% : giocatore estremamente passivo b) 10% - 20% : giocatore passivo c) 20% - 35% : giocatore mediamente aggressivo d) > 35% : giocatore molto aggressivo. Per meglio chiarire la differenza tra l AFq di Poker Tracker e l Agg Pct di Hold em Manager, riporto queste considerazioni liberamente tratte da alcuni post letti sul forum di 2+2. Sia Hold em Manager che Poker Tracker considerano il c/f e il c/c come azioni passive, e il c/r come azione aggressiva. Le differenze tra i due software si hanno però in queste situazioni:

6 1) un giocatore checka dietro in posizione: Hold em manager la considera come un azione passiva (e quindi influisce sull AFq diminuendolo), mentre Poker Tracker la considera come un azione neutra, che non influisce minimamente sull AFq 2) Quando un giocatore checka fuori posizione, Hold em Manager la considera sempre un azione passiva (a meno che il giocatore in questione non c/r), mentre Poker Tracker la considera passiva solo se qualcuno dopo di lui betta e lui non raisa. Quindi sostanzialmente se hero checka flop e tutti checkano dietro, per PT3 quest azione è neutra e non influisce sull AFq, mentre per HM questa è un azione passiva al pari del c/c e del c/f. 4. CCPF (Cold Call Pre Flop) = indica in termini percentuali quanto spesso un giocatore entra in gioco preflop callando un raise. Affinché un call preflop ad un raise venga computato in questa statistica, è tuttavia necessario che il coldcaller non avesse già investito nel piatto alcuna somma di denaro, inclusi i bui. Quindi se siamo BB e calliamo il raise di un avversario, l azione non viene computata nel CCPF ma semplicemente nel VPIP in quanto, seppur obbligatoriamente, avevamo comunque già investito soldi nel piatto. La formula per il calcolo del CCPF è la seguente: (Total Times Cold Called Pre-Flop / Cold Call Opportunities) * 100. A parte alcuni casi particolari, coldcallare preflop è solitamente una giocata sbagliata, sia perché ci espone all eventuale squeeze di un terzo giocatore, sia perché, non essendo noi gli aggressori preflop, ci costringe spesso a giocare la mano in maniera passiva anche postflop. Di conseguenza i giocatori che hanno un CCPF elevato non sono buoni giocatori, e possono essere inclusi nella categoria delle cosiddette calling station. Tendenzialmente il CCPF non dovrebbe essere superiore a 5, ma minore è tale valore, meglio è. Preciso che in tavoli composti da giocatori bravi, il CCPF dovrebbe essere quasi abolito dal proprio repertorio (non dovrebbe essere maggiore di 1,5), mentre il massimale di 5 da me indicato è principalmente riferito a tavoli per lo più composti da giocatori scarsamente aggressivi ma molto calling station (situazione che si verificherà molto probabilmente con l avvento del cash sulle piattaforme italiane). Chiaramente il valore di CCPF da CO e soprattutto BTN deve essere leggermente superiore rispetto a quello da UTG+1, in quanto da late position è più probabile che si verifichino situazioni in cui coldcallare può rilevarsi profittevole. Immaginate ad esempio di avere una mano speculativa sul BTN (tipicamente suited connectors o small pocket pairs) e di trovarvi a fronteggiare un raise da early position di un giocatore tight e deep stack come voi. In questo contesto, soprattutto se ci sono ragionevoli probabilità che i bui non squeezeranno, coldcallare può essere profittevole: lo stack deep, la speculatività della nostra mano e la ristrettezza del range di apertura che attribuiamo al nostro avversario (che quindi avrà più spesso mani sufficientemente forti da lasciarci una grossa fetta del suo stack negli spot da noi hittati), aumenta sensibilmente le nostre implied odds, rendendo il coldcall una giocata migliore sia del fold (troppo weak in questa situazione) sia della 3bet (del tutto inutile in quanto, considerato il range presumibilmente tight del nostro avversario, rischieremmo esclusivamente di venire 4bettati e di dover foldare). Ecco il motivo per cui in tavoli particolarmente passivi è abbastanza naturale aumentare il proprio valore di CCPF: la scarsa aggressività media del tavolo e la predisposizione al call da parte di molti giocatori aumenta sempre le nostre implied odds. Tanto per chiarire ulteriormente questa considerazione, immaginate di avere 33 sul BTN e di trovarvi a fronteggiare la seguente situazione ma in due contesti differenti: UTG folda, UTG+1 limpa e CO raisa. In un ipotetico caso a) siamo seduti a un tavolo composto da giocatori bravi (a parte l UTG+1) e sui blinds vi sono due players

7 piuttosto aggressivi. In un secondo ipotetico scenario b), tutti i giocatori al tavolo, inclusi i blinds, sono calling station passivi. Nel caso a) folderemo senza troppi rimpianti la nostra pocket pair (o al limite la 3betteremo a seconda delle tendenze di CO), sia per evitare di subire uno squeeze dai blinds sia perché contro giocatori bravi non sempre settando al flop massimizzeremo il valore; nel caso b) coldcalleremo volentieri perché ci sono ragionevoli probabilità che, oltre a noi, calleranno anche altri players (almeno uno dei blinds più quello che ha openlimpato), e ci sono altresì ragionevoli probabilità che in caso di set floppato riusciremo a prendere valore da almeno uno di questi players (fine terza parte) Articolo di DonkeyKong, Coach PIW della sezione cash game, che ci porta nel mondo dei numeri e delle statistiche andando a spiegare il valore di alcuni dati come VPIP, PFR, AGG, 3BET, Flop Cbet%, Steal, WTSD% nel cash 6 max. Nell'area cash game del forum è stato chiesto quali dovrebbero essere le giuste statistiche che dovremmo avere per rendere il nostro gioco profittevole. Queste statistiche le possiamo ottenere con programmi di supporto come Poker Tracker e Holdem Manager che, importando le hand history, calcolano tutte le nostre statistiche e le statistiche degli avversari. In questo articolo faremo riferimento solo alle statistiche che riguardano il gioco cash game in tavoli 6max, è importante tenere in considerazione questo fatto perchè in altre specialità come i tornei o sit&go i dati saranno molto diversi. VPIP: Questo dato ci dice quante volte mettiamo volontariamente i soldi nel piatto, quindi considera quando rilanciamo, quando limpiamo, quando facciamo call a un raise e quando completiamo da SB. Da questo dato possiamo capire quanto un giocatore sia tight o loose, dovremmo cercare di avere un dato compreso tra il 18 e il 26% se siamo sotto a 18 significa che stiamo giocando un po'troppo tight. Non è un problema se siamo alle prime armi o manca ancora esperienza, anche un dato di 15-16% può andare bene, ma dobbiamo considerare che possiamo allargare un po'i nostri range rendendo il gioco ancora più profittevole, tranne i casi in cui ci troviamo contro tanti avversari scarsi e calling station. Un dato superiore al 26% sta a significare generalmente uno stile di gioco eccessivamente loose, che può essere sempre profittevole contro avversari medio-scarsi, però quando incontreremo giocatori validi dobbiamo considerare di restringere i range. PFR: Questo dato ci dice quanto spesso raisiamo preflop (Pre Flop Raise). E'un dato che va sempre considerato insieme al VPIP in quanto un giocatore con un alto VPIP dovrebbe avere anche un alto PFR. Un range profittevole per il PFR è %. Se abbiamo un VPIP del 18% dovremmo avere un PFR del 16%, mentre se abbiamo un VPIP del 26% dovremmo avere un pfr del 21%. Giocatori

8 con VPIP molto alti e PFR molto bassi (es: 30-5) sono i classici fish che dobbiamo avere sempre al tavolo. Giocatori che giocano tante mani ma passivamente, i loose passive! Giocatori invece con un VPIP vicino al PFR (30-28, 20-18) sono giocatori aggressivi e generalmente sono avversari difficili. Cash game online AGG: Questo dato ci dice quanto siamo aggressivi, un buon dato per il cash game 6 max è compreso tra 2.5 e 3.7. Solitamente si tende ad avere dei valori bassi, per migliorare il valore togliamoci dalla testa il call e pensiamo sempre di foldare o rilanciare. 3BET: Una buona % di 3bet è compresa tra 5 %e 9%. Se siamo sotto il 5% significa che 3bettiamo solo con le monster, un buon giocatore se ne accorgerà e folderà a tutte le 3bet, un valore sopra al 9% è sfruttabile da buoni giocatori che sono capaci di iniziare a 4bettare anche in bluf o con blockers, questi giocatori però si trovano solo a stakes medio-alti, quindi avere una % di 3bet che arriva fino ale 12% non dovrebbe essere un problema se non si gioca contro ottimi giocatori aggressivi. FLOP CBET%: Dovremmo cbettare al flop dal 62 al 77% delle volte, cbettare sempre è un errore, come lo è cbettare troppo poco. Approfondiremo il capitolo continuation bet in un altro articolo dove vedremo quali sono i flop migliori per cbettare e quali invece possono darci problemi. STEAL: Un buon dato di steal è compreso tra il 27% e il 38%. Se abbiamo un dato inferiore vuol dire che non stiamo sfruttando abbastanza la posizione, è necessario allargare il range da CO e BTN per rubare i bui molto più spesso e sfruttare il vantaggio della posizione quando veniamo chiamati. Un dato superiore al 40% ci dice che stiamo esagerando, se troviamo dei giocatori decenti sui bui inizieranno a 3bettarci veramente facilmente e bruceremo soldi. WTSD%: Ci dice quanto spesso arriviamo allo showdown, un buon valore è compreso tra il 22.4% e il 27.5%. Se abbiamo un dato superiore significa che siamo troppo curiosi e arriviamo troppo spesso allo showdown senza una mano valida, un valore inferiore al contrario ci dice che ci stiamo facendo bluffare un po'troppo o che comunque sottovalutiamo la nostra mano. W$SD: Con questo dato possiamo capire quanto spesso siamo buoni allo showdown. Un buon dato è compreo tra il 50.8 e il 55%. Sembra basso, ma se risultiamo vincitori troppo spesso allo showdown significa che stiamo giocando troppo le nostre carte, non facciamo mai bluff o semibluff e continuiamo nella mano solo quando abbiamo il nuts o qualcosa di molto vicino. Questo stile può andare bene in tavoli con solo donk che non abbiano una minima conoscenza del gioco, i buoni giocatori se ne accorgeranno e inizieranno a mettervi pressione rubandovi tantissimi piatti. In questo articolo inserirò alcuni esempi di HUD, dai più semplici a quelli un po più avanzati, così che chi ha da poco HEM possa prendere spunto sulle stats da inserire, come inserirle ecc.

9 Il primo consiglio che posso dare, è di suddividere le stats simili con dei colori, ad esempio la cbet al flop avrà lo stesso colore della turn cbet, la 3bet avrà lo stesso colore del fold to 3bet. Cominciamo con l'hud di base, avete appena acquistato HEM, l'avete settato dopo diversi smanettamenti e attacchi d'ira, e ora finalmente riuscite a farlo funzionare. In "Appareance, impèostiamo come Font "Tahoma", grassetto, misura 8 se giocate pochi tavoli, 9 se ne giocate un po di più e di conseguenza con 8 le stats sarebbero troppo piccole. Tutto ciò che qui è scritto in nero su HEM sarà bianco. I colori come il giallo o l'azzurro qui chiaramente si vedono malissimo, sul nero dell'hud invece li vedrete perfettamente Come inizio potreste inserire: Queste sono le stats più basilari, con le quali ci facciamo un'idea di che giocatore abbiamo di fronte, quanto basta per capire se siamo vs un fish, un nitty, un TAG ecc. Per qualche giorno potreste andare avanti con queste stats qui, per abituarvi all'uso dell'hud al tavolo. Dopodiche, aggiungeremo qualche stats, ad esempio:! Così abbiamo un po più di stats che ci permettono di tracciare il profilo di un giocatore, sappiamo quanto 3betta e quanto folda alle 3bet, sappiamo quanto squeeza, quanto cbetta, quanto folda alle cbet. Facciamo ora un'importante aggiunta, che riguarda i dati di steal, e la turn cbet:! Ora abbiamo un HUD con molte stats, di tutto rispetto, che ci permetterà di avere molte info sui nostri avversari. Ma se vogliamo farlo ancora più preciso, aggiungiamo ancora alcune cose interessanti, questo è più o meno l'hud che uso io, vado a memoria perchè non ho HEM a portata di mano: " # #

10 $%&$ &'$%" &'$% $ (!! )%* Qui abbiamo praticamente tutto ciò che c'è da sapere. Mancano la 4bet e il fold to 4bet, che possiamo tranquillamente vedere con il pop up, che non ho messo in quanto servono molte mani per avere un dato attendibile, e non sempre le avremo a disposizione. Visto così sembra un po ingombrante, ma con i numeri al posto delle lettere vi assicuro che si vede bene pure su 16 tavoli Viene fuori una cosa del genere, metto qualche stats un po a caso che andremo ad analizzare: +,-. %/+--, ,4+,30, Le stats sono quelle di un probabile reg di NL10-NL25-NL50, all'apparenza piuttosto buone, specialmente se le avessimo viste con un altro HUD, ma se guardiamo attentamente noteremo diverse cose che possono farci guadagnare edge su questo giocatore, diciamo due parole sulle stats in questione. Abbiamo un discreto campione di mani, WTSD e W$SD sono nella norma. L'agf complessiva non ci dice nulla di che, è un giocatore discretamente aggressivo. VPIP e PFR ci dicono che è un TAG leggermente aperto, non 3betta moltissimo, possiamo pensare che abbia un 4% di value range e un 2% di bluff range. Il fold to 3bet è un filino alto. Lo squeeze è un po più alto del 3bet range, possiamo pensare che faccia più squeeze in bluff rispetto alla 3bet in bluff. Qui cominciamo a notare qualcosa di interessante. La cbet % è 73, ed è piuttosto alta per i range che gioca. Inoltre, la turn cbet è molto bassa rispetto alla F cbet, questo ci dice che spesso questo giocherà punterà al flop per poi fare check al turn. La sua turn Agg è molto più bassa rispetto al flop, di conseguenza i c/raise che farà al turn saranno minori di quelli al flop, così come le 2nd barrel in bluff. Quindi è un ottimo bersaglio per il floating. Viceversa, quando 2nd barella e noi abbiamo una mano debole, possiamo foldare più serenamente rispetto a quando siamo vs un giocatore molto più aggressivo. Il fold to cbet al flop è molto più basso di quello al turn, questo significa che spesso questo giocatore farà call al flop per poi foldare al turn se non ha migliorato la sua mano, o se ha una made hand debole come una 2nd pair. Anche questo può essere sfruttato, sparando molte 2nd barrel. La donkbet flop al 2% ci indica che raramenta questo giocatore donkerà in bluff, quando lo fà probabilmente ha una mano molto forte, come un set o un combo draw. L'AGF nelle varie street ci dice a colpo d'occhio che più si va avanti nella mano, più lui diventa passivo. Quell'1.8 al river ne è la conferma. Se questo giocatore betta al flop, al turn, e poi al river, foldate la vostra top pair, perchè spessissimo

11 non sarà sufficente. Gli steal per position ci aiutano a capire da quali posizioni il nostro amico va fuori dalle righe. Questo giocatore ha uno steal piuttosto nella norma, ne alto ne basso, dovrebbe forse allargare un filino i range da Cut Off. 76% di fold to resteal comunque ci dice che quasi 8 volte su 10 folda contro una 3bet dopo aver tentato uno steal. Possiamo immaginare che questo valore sia più alto quando apre da bottone, e più basso quando apre da Cut Off, per ovvie ragioni. Il fold to steal è anch'esso piuttosto alto, quindi possiamo rubargli molti blinds. Il Limp-Fold % solitamente vs un reg non lo prendo in considerazione, ma lo uso vs i fish. Un reg bravo solitamente limpa solo qualche SB dopo altri limp, quindi folderà spessissimo se il BB fa un iso raise. Vs i fish invece è utile, se hanno un alto limp fold % possiamo isolarli molto più felicemente perchè folderanno più spesso. Viceversa, se hanno un limp fold % del 11%, possiamo anche foldare quel K7off dopo il suo limp. Questa ovviamente è un analisi abbastanza "superficiale", ci sarebbero diverse altre cose da dire, ma questo è giusto per farci un idea di quanto un HUD ben impostato sia utile alle nostre analisi. Ovviamente un HUD che per me funziona bene, potrebbe essere scomodo per qualcun altro, quindi questo articolo non vuole imporre che questi HUD siano perfetti, solo dare un consiglio a chi non ha un idea precise di come costruirsi un buon HUD. A breve farò un ulteriore modifica al mio HUD, aggiungendo la % di 3bet vs Steal da SB e da BB. Spero vi sia stato utile, GG! Bankonota

La posizione nel poker (di Mamma51 del 23/04/2009) Indice

La posizione nel poker (di Mamma51 del 23/04/2009) Indice La posizione nel poker (di Mamma51 del 23/04/2009) Indice 1. Introduzione 2. Le posizioni al tavolo da gioco 3. Il vantaggio di giocare in posizione 4. La tabella di Slansky 5. Esempio di starting hands:

Dettagli

Noi non dobbiamo foldare mai. In questo modo avremo sempre la possibilità di vincere il pot.

Noi non dobbiamo foldare mai. In questo modo avremo sempre la possibilità di vincere il pot. LE 10 REGOLE D ORO PER VINCERE I TORNEI DI POKER Talvolta avere le idee chiare è sufficiente ad eccellere. La teoria è tutto. Proviamo a ragionare su un metodo rivoluzionario che vi permetterà di raggiungere

Dettagli

IMPARARE A GESTIRE LE COPPIE. Quando ci viene servita una coppia di carte uguali dal dealer. è sempre un bel momento, ma non sempre si è in grado di

IMPARARE A GESTIRE LE COPPIE. Quando ci viene servita una coppia di carte uguali dal dealer. è sempre un bel momento, ma non sempre si è in grado di IMPARARE A GESTIRE LE COPPIE Quando ci viene servita una coppia di carte uguali dal dealer è sempre un bel momento, ma non sempre si è in grado di dare il giusto valore alle carte in nostro possesso, tendendo

Dettagli

Critica allo Small Ball

Critica allo Small Ball Critica allo Small Ball Il Texas Hold Em, come ogni disciplina umana in cui si esercitano molte menti capaci, ha avuto notevoli evoluzioni. Il denaro che gira intorno al gioco è ovviamente un enorme incentivo

Dettagli

Italian Cash Games. 12203 Italian Cash Games Poker Guide IT update.indd 1

Italian Cash Games. 12203 Italian Cash Games Poker Guide IT update.indd 1 Italian Cash Games Poker guide 12203 Italian Cash Games Poker Guide IT update.indd 1 19/07/2011 15:36 Guida al Cash Game - contents 3-5 1. Cos è il cash game e differenze rispetto ai tornei Luca Pagano

Dettagli

Come vincere il più grande torneo di poker online in Italia

Come vincere il più grande torneo di poker online in Italia COME VINCERLO speciale sunday million Come vincere il più grande torneo di poker online in Italia di Marco Fava e Simone Salvarani Ritorna sui tavoli di PokerStars il torneo con il garantito più alto mai

Dettagli

10.000 MINUTI GIOCATORI FINO A PER IL VINCITORE

10.000 MINUTI GIOCATORI FINO A PER IL VINCITORE LA GUIDA DEFINITIVA Scopri tutto sul nuovissimo gioco di PokerStars.it, l esclusivo torneo di poker ultra-rapido da 3 giocatori, dove in una manciata di minuti puoi vincere fino a 10.000! Luca Pagano -

Dettagli

La varianza nel poker THE. Indice

La varianza nel poker THE. Indice La varianza nel poker THE Indice 1. Introduzione 2. La definizione di varianza 3. La varianza nel poker THE 4. Cause della varianza 5. Simulatore della varianza 6. Conclusioni (1) Introduzione In questo

Dettagli

REGOLAMENTO TDA semplificativo per Circoli. 1 - Arbitri e Responsabili

REGOLAMENTO TDA semplificativo per Circoli. 1 - Arbitri e Responsabili REGOLAMENTO TDA semplificativo per Circoli 1 - Arbitri e Responsabili Gli Arbitri e i Responsabili di torneo devono sempre considerare il buon senso e la giustizia come criteri prioritari delle loro decisioni.

Dettagli

Basic. Fixed limit Manuale. Copyright 2009, PokerStrategy.com 03082009-PS-FL-BASIC-CHARTS-V01-IT

Basic. Fixed limit Manuale. Copyright 2009, PokerStrategy.com 03082009-PS-FL-BASIC-CHARTS-V01-IT Basic Fixed limit Manuale 1 Le basi Qual è la tua posizione al tavolo? Blinds Late Middle Early 2 Prima del Flop Starting Hands Chart Mani molto forti: AA, KK, QQ / AKs, AKo Azioni degli avversari Early

Dettagli

1. Floormen (FL) Nelle decisioni dei Floormen (FL), la considerazione del buon senso, della correttezza e la migliore soluzione riguardo allo

1. Floormen (FL) Nelle decisioni dei Floormen (FL), la considerazione del buon senso, della correttezza e la migliore soluzione riguardo allo 1. Floormen (FL) Nelle decisioni dei Floormen (FL), la considerazione del buon senso, della correttezza e la migliore soluzione riguardo allo svolgimento del gioco stesso sono criteri prioritari. Come

Dettagli

Il nuovo Poker. The Next Generation. Special Compendium

Il nuovo Poker. The Next Generation. Special Compendium Il nuovo Poker The Next Generation Special Compendium Prefazione Tutti conoscono il gioco del poker, magari anche solo di nome, pochi sanno che da poco tempo ne esiste una nuova versione. Per gli amanti

Dettagli

GUIDA AL POKER PER PRINCIPIANTI A CURA DI POKERALLATEXANA.COM

GUIDA AL POKER PER PRINCIPIANTI A CURA DI POKERALLATEXANA.COM GUIDA AL POKER PER PRINCIPIANTI A CURA DI POKERALLATEXANA.COM TABLE OF CONTENTS Introduzione e Nota dell Autore 2 Le Regole del Texas Hold Em 4 Mani Iniziali 12 Errori dei Principianti 16 Gioco Cash vs.

Dettagli

Indice. Le origini del gioco 6. Texas Hold em High 14. Ad ogni gioco le sue chips 7 Il Poker si gioca in base a dieci diverse combinazioni di carte.

Indice. Le origini del gioco 6. Texas Hold em High 14. Ad ogni gioco le sue chips 7 Il Poker si gioca in base a dieci diverse combinazioni di carte. Come giocare Poker Indice Le origini del gioco 6 Ad ogni gioco le sue chips 7 Il Poker si gioca in base a dieci diverse combinazioni di carte. 8 High card (carta più alta) 8 One pair (coppia) 9 Two pairs

Dettagli

Procedura bonus 50$ su pokerstrategy

Procedura bonus 50$ su pokerstrategy Procedura bonus 50$ su pokerstrategy Se segui questi passaggi senza commettere errori in 48 ore ti accrediteranno 50,00$ pari a 35,00 su partypoker.it, la poker room affiliata a pokerstrategy, affiliata

Dettagli

MINIGUIDA PER RISORSE SU CLASH OF CLANS

MINIGUIDA PER RISORSE SU CLASH OF CLANS MINIGUIDA PER RISORSE SU CLASH OF CLANS Visto che le richieste in chat sono sempre maggiori ed è difficile riassumere in poche righe il sistema che utilizzo per fare risorse in poco tempo, ho pensato che

Dettagli

Regolamento di gioco di PokerClub

Regolamento di gioco di PokerClub Regolamento di gioco di PokerClub Obiettivo del gioco Lo scopo del poker Texas Holdem è avere la migliore mano con cinque carte, usando la combinazione delle due carte coperte personali e le cinque carte

Dettagli

poker come giocare 1

poker come giocare 1 poker come giocare 1 Indice Le origini del gioco 4 Ad ogni gioco le sue chips 5 Il Poker si gioca in base a dieci diverse combinazioni di carte 6 - High card (carta più alta) 6 - One pair (coppia) 7 -

Dettagli

Pokerclub Texas Hold em Cash Game

Pokerclub Texas Hold em Cash Game Regole di gioco Pokerclub Texas Hold em Cash Game Scopo del gioco Il gioco Pokerclub Texas Hold em è offerto, nella modalità di gioco Tavoli Cash, nel quale le vincite sono assegnate sulla base dei risultati

Dettagli

Pokerclub Texas Hold em modalità torneo

Pokerclub Texas Hold em modalità torneo Regole di gioco Pokerclub Texas Hold em modalità torneo Scopo del gioco Lo scopo del gioco Pokerclub Texas Hold em è riuscire a tenere per sé tutte le chips. Man mano che i giocatori finiscono le chips

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Floormen (FL) Doveri dei giocatori Assegnazione dei posti Dovere di presenza Lingua

Floormen (FL) Doveri dei giocatori Assegnazione dei posti Dovere di presenza Lingua 1. Floormen (FL) Nelle decisioni dei Floormen (FL), la considerazione del buon senso, della correttezza e la migliore soluzione riguardo allo svolgimento del gioco stesso sono criteri prioritari. Come

Dettagli

NUMERI PIENI DUE TERZI NEL SETTORE. (3 su 5)

NUMERI PIENI DUE TERZI NEL SETTORE. (3 su 5) NUMERI PIENI DUE TERZI NEL SETTORE (3 su 5) La Legge del terzo produce una tendenza che ormai tutti gli addetti ai lavori conoscono. In un ciclo logico di 37 colpi di roulette non escono tutti i 37 numeri

Dettagli

POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION

POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION REGOLAMENTO POKER TDA 2011, Version 1.0 Il Poker TDA costituisce l unione di idee delle persone che lavorano nel mondo del poker in tutto il mondo, il cui obbiettivo

Dettagli

PRENDERE DECISIONI IN UN AMBIENTE COMPETITIVO

PRENDERE DECISIONI IN UN AMBIENTE COMPETITIVO PRENDERE DECISIONI IN UN AMBIENTE COMPETITIVO È quello che ogni giorno fa un imprenditore o un manager. È anche quello che ogni giorno fa un giocatore di poker. Vediamo se ci sono punti di contatto. TEORIA

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO POKER TEXAS HOLD'EM

REGOLAMENTO DI GIOCO POKER TEXAS HOLD'EM REGOLAMENTO DI GIOCO POKER TEXAS HOLD'EM Scopo del gioco La vittoria nei tornei è conseguita da chi riesce ad accumulare tutte le fiches degli altri partecipanti ovvero, nel caso di attribuzione di più

Dettagli

Cosa sono le Butterfly

Cosa sono le Butterfly MAX SEVERI 2 INTRODUZIONE Dopo aver affrontato i primi basilari aspetti del mondo delle opzioni, iniziamo ad andare nel dettaglio con una prima struttura molto semplice, sia da capire che soprattutto da

Dettagli

Bankroll management, ''Risk of ruin'' e TILT nel poker THE

Bankroll management, ''Risk of ruin'' e TILT nel poker THE Bankroll management, ''Risk of ruin'' e TILT nel poker THE Indice 1. Introduzione 2. Definizione e concetti del modello di bankroll management 3. Tipologie e stili di bankroll management 4. Tabella dei

Dettagli

I loghi, i marchi e le immagini presenti in quest opera appartengono ai relativi proprietari.

I loghi, i marchi e le immagini presenti in quest opera appartengono ai relativi proprietari. Questo libro è stato realizzato dallo staff di VivereDiPoker.com E vietata ogni riproduzione, anche parziale, del suo contenuto.. I loghi, i marchi e le immagini presenti in quest opera appartengono ai

Dettagli

INTRODUZIONE AI CICLI

INTRODUZIONE AI CICLI www.previsioniborsa.net INTRODUZIONE AI CICLI _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione di ciclo economico visto l argomento che andremo a trattare. Che cos è un ciclo economico?

Dettagli

NUMERI PIENI FIGURE DI 2 A MODALITA' 3

NUMERI PIENI FIGURE DI 2 A MODALITA' 3 NUMERI PIENI FIGURE DI 2 A MODALITA' 3 Se escludiamo i giochi sulle NONARIE, finora abbiamo visto sistemi su figure di 2 o di 3 sempre a modalità 2. Ora è arrivato il momento di ritornare su un gioco a

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA.

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. CAPITOLO 1 VUOI IMPARARE AD OPERARE IN BORSA CON IL METODO CICLICO? VISITA IL LINK: http://www.fsbusiness.net/metodo-ciclico/index.htm _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione

Dettagli

Regole di base Poker

Regole di base Poker Regole di base Poker Modalità Torneo Nel poker organizzato in forma di torneo i partecipanti hanno in dotazione un monte Chips che costituisce lo Stack di partenza uguale per tutti. Queste chips hanno

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

REGOLE DEL POKER TDA versione 1.1 del 11/09/2013

REGOLE DEL POKER TDA versione 1.1 del 11/09/2013 REGOLE DEL POKER TDA versione 1.1 del 11/09/2013 CONCETTI GENERALI 1 - Decisioni dei responsabili di sala (Floor) I responsabili di sala (Floor) devono considerare il maggiore interesse del gioco e la

Dettagli

STRATEGIA SHORTSTACK Guida

STRATEGIA SHORTSTACK Guida Basic STRATEGIA SHORTSTACK Guida Principi Come giochi prima del flop? Quali carte puoi avere dopo il flop? Come giochi dopo il flop? Il tuo programma per i primi limiti. 1 Principi Quale è il tuo buy-in?

Dettagli

Come Vincere Soldi Giocando a Poker su Internet?

Come Vincere Soldi Giocando a Poker su Internet? Come Vincere Soldi Giocando a Poker su Internet? 1. Poker su Internet 2. Reti di Sale 3. Bonus di Benvenuto 4. Gioco e Successioni di Mani Vincenti 5. Tipi di Giochi, Scommesse e Giocatori 6. Regole del

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Introduzione: {jospagebreak_scroll title=materiale necessario per procedere:&heading=introduzione:} Recupero BIOS tramite porta SPI HW Legend

Introduzione: {jospagebreak_scroll title=materiale necessario per procedere:&heading=introduzione:} Recupero BIOS tramite porta SPI HW Legend In questa guida, viene descritto in maniera semplice e veloce, il modo di recuperare una scheda madre con BIOS corrotto tramite porta SPI. Abbiamo quindi deciso di aiutare chiunque si trovi nella situazione

Dettagli

BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER...

BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER... BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER... SE STAI LEGGENDO QUESTA GUIDA VUOL DIRE CHE SEI VERAMENTE INTERESSATO/A A GUADAGNARE MOLTI SOLDI CON QUESTO NETWORK.

Dettagli

Il ritratto, come fotografare un volto

Il ritratto, come fotografare un volto Il ritratto, come fotografare un volto Amo fotografare le persone, e sono convinto che dietro ogni fotografia di un volto si possa nascondere una storia un infinità di sfumature e di colori che si leggono

Dettagli

Il modello delle 3P per il debriefing nella formazione esperienziale

Il modello delle 3P per il debriefing nella formazione esperienziale Il modello delle 3P per il debriefing nella formazione esperienziale di Walter Allievi Come molti di voi probabilmente già sapranno, una delle chiavi di un intervento formativo di successo, svolto attraverso

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO HEAD COACH ATTILIO CAJA DIFESA SUL PICK AND ROLL Nell analizzare le tendenze offensive delle squadre avversarie ci siamo resi conto di come una grandissima percentuale degli

Dettagli

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni.

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni. L'obiettivo di questo corso è insegnarti il mio metodo di trading intraday, che ti permetterà di avere una rendita mensile per integrare il tuo reddito o addirittura vivere di trading. Puoi raggiungere

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Piatti/showdown : 13. Side pot

Piatti/showdown : 13. Side pot REGOLAMENTO TORNEI POKER CASINO DI VENEZIA - POKER HOUR CONCETTI GENERALI: Premessa: I tornei di Tekas Hold'em Poker che si svolgono al Casinò Municipale di Venezia, sono disciplinati dal "Codice di Gara"

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

PARTITE A TEMA. Introduzione

PARTITE A TEMA. Introduzione PARTITE A TEMA Introduzione Per partita a tema o anche gioco a tema s intende un confronto tra due o più squadre che, all interno di una sessione di allenamento, devono rispettare un vincolo, una restrizione

Dettagli

PREMESSA. Grazie per il vostro interesse e buon lavoro! Carmelo Zannelli

PREMESSA. Grazie per il vostro interesse e buon lavoro! Carmelo Zannelli PREMESSA Inizio col precisare che questa mini-guida alla derotazione delle immagini planetarie tramite il software WinJupos, vuole essere solo uno strumento di iniziazione col quale cominciare a capire

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION 2015 Rules Released Aug 16, 2015

POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION 2015 Rules Released Aug 16, 2015 POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION 2015 Rules Released Aug 16, 2015 Traduzione a cura di Christian Scalzi e Fabiano Stefanini Poker TDA è un associazione volontaria nell industria del Poker fondata

Dettagli

ANALISI TECNICA OPERATIVA

ANALISI TECNICA OPERATIVA CAPITOLO 3 ANALISI TECNICA OPERATIVA 3.1. Introduzione Reputo di importanza fondamentale nel trading i concetti esposti di seguito. Grafici,volume,supporto,resistenza,trend line, sono la base del trading.per

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT

INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT Questa guida vuole essere un breve tutorial su come installare VUZE sul proprio PC in modo da riuscire a scaricare i file torrent che troviamo su Internet.

Dettagli

Rilevazioni audiovisive

Rilevazioni audiovisive TRASCRIZIONE N. 7 MOEBIUS ORE 20:00 DATA 31/07/2011 FEDERICO PEDROCCHI (CONDUTTORE): La Fondazione Sigma Tau con una serie di appuntamenti di seminari, in particolare concentrati sul Festival della Scienza

Dettagli

POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION

POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION POKER TOURNAMENT DIRECTORS ASSOCIATION 2013 Rules Version 1.1, Released Aug. 11, 2013 Poker TDA è un associazione volontaria nell industria del Poker fondata nel 2001. La sua missione è quella di uniformare

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Radio Pace 15 marzo 2011

Radio Pace 15 marzo 2011 Radio Pace 15 marzo 2011 Costruiamo Umanità Esperienze e testimonianze dal mondo del carcere Ben trovati a tutti da Francesca Boeri. Siete in ascolto della rubrica mensile che vuol far conoscere la vita

Dettagli

2010 Diario 1. Viaggio in astronave

2010 Diario 1. Viaggio in astronave 2009/10 I numeri 1 2010 Diario 1 Commenti dell I di classe Commenti dell E-tutor Giancarlo Navarra Viaggio in astronave La classe è composta da 17 alunni, è presente una bambina portatrice di un handicap

Dettagli

REGOLAMENTO DI SALA 1 : ( F

REGOLAMENTO DI SALA 1 : ( F REGOLAMENTO DI SALA 1: Decisioni dei responsabili di sala (Floor) I responsabili di sala (Floor) devono considerare il maggiore interesse del gioco e la correttezza come le più alte priorità nei processi

Dettagli

TEXAS HOLD EM - TORNEO REGOLAMENTO DI GIOCO

TEXAS HOLD EM - TORNEO REGOLAMENTO DI GIOCO TEXAS HOLD EM - TORNEO REGOLAMENTO DI GIOCO Versione 2.0/2012 INDICE Premessa Definizioni DESCRIZIONE DEL GIOCO 1. Fasi del gioco a. Composizione del tavolo b. Assegnazione dei posti c. Sorteggio del bottone

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Stile di coppia. Sapranno

Stile di coppia. Sapranno Stile di coppia Al di là della fortuna vi sono regole categoriche che occorre seguire: - rispetto delle regole fondamentali - metodicità di comportamento - convinzione di sapere ciò che si deve o non si

Dettagli

Corso html 5. Di Roberto Abutzu. `***********` Ottava parte: I link, seconda parte. `**********` I link, seconda parte.

Corso html 5. Di Roberto Abutzu. `***********` Ottava parte: I link, seconda parte. `**********` I link, seconda parte. Corso html 5. Di Roberto Abutzu. `***********` Ottava parte: I link, seconda parte. `**********` I link, seconda parte. Continuiamo la parte che completerà la trattazione dei link, andando ad operare direttamente

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

I.C. S. Stefano Magra. Scuola Primaria di Belaso. Classe IV T.p. Insegnanti: Nulli G., Silvano S., Veneri M.

I.C. S. Stefano Magra. Scuola Primaria di Belaso. Classe IV T.p. Insegnanti: Nulli G., Silvano S., Veneri M. I.C. S. Stefano Magra Scuola Primaria di Belaso Classe IV T.p. Insegnanti: Nulli G., Silvano S., Veneri M. TEMA: concetti economici: spesa ricavo - guadagno CONTESTO: La cassa scolastica è quasi vuota

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Prendendo spunto dalla mail di Giovanni da Reggio Calabria, abbiamo riepilogato le 6 equazioni di arbitraggio tra Future e Opzioni:

Prendendo spunto dalla mail di Giovanni da Reggio Calabria, abbiamo riepilogato le 6 equazioni di arbitraggio tra Future e Opzioni: OPT63 Opzioni sintetiche Hedging: un breve riepilogo per non perdere la testa Avete proprio ragione: l argomento Hedging fa un po perdere la testa e prima di procedere è giusto accontentare chi di voi

Dettagli

GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi

GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi Ogni squadra necessita di un attacco organizzato in maniera da creare spazi liberi per guadagnare punti facili. Tuttavia, soprattutto con le squadre giovani,

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

CARTOGRAFIA. Analizziamo ora le diverse tipologie di supporto che si trovano sul mercato:

CARTOGRAFIA. Analizziamo ora le diverse tipologie di supporto che si trovano sul mercato: CARTOGRAFIA Con questa piccola guida vorrei illustrare in maniera semplice come si legge una carta topografica e come soprattutto si possa, in mancanza di un GPS tracciare una rotta o comunque decidere

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Scaricate la nostra scena 3D, in formato Cinema4D cliccando qui.

Scaricate la nostra scena 3D, in formato Cinema4D cliccando qui. Nelle precedenti versioni di Cinema4D per creare interazioni particolari fra gli oggetti, occorreva programmare "manualmente" espressioni C.O.F.F.E.E. Nonostante sia ancora disponibile questa modalità,

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group.

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. A cura di Massimo Luisetti Sito Internet: http://www.1freecom.com email: m.luisetti@tiscali.it Tel. 339 2597666 id Skype: giomax50

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

REGOLAMENTO HOLD EM SHOWDOWN

REGOLAMENTO HOLD EM SHOWDOWN REGOLAMENTO HOLD EM SHOWDOWN Descrizione della fase iniziale Lo scopo del gioco Hold Em Showdown è quello di scegliere la parte (Banco o Avversario) che otterrà una mano di cinque carte contenente una

Dettagli

Giftsitter: il nuovo modo per ricevere i regali

Giftsitter: il nuovo modo per ricevere i regali Giftsitter: il nuovo modo per ricevere i regali di Redazione Sicilia Journal - 03, ott, 2014 http://www.siciliajournal.it/giftsitter-modo-per-ricevere-i-regali/ liste regalo: semplice, intuitiva, veloce.

Dettagli

Regolamento di gioco

Regolamento di gioco Regolamento di gioco People's Poker Texas Hold'em Rev. C Regolamento di gioco MICROGAME S.p.A. Cap. Soc. 708.644,00 - P.IVA 01046480628 - C.C.I.A.A. BN n. R.E.A. 76850 - Reg. Imprese BN n. 49211/1996 Sede

Dettagli

CAPITOLO 5 La Doji. Figura 1 - Long Legged Doji o Rickshaw Man

CAPITOLO 5 La Doji. Figura 1 - Long Legged Doji o Rickshaw Man CAPITOLO 5 La Doji La figura più caratteristica della rappresentazione grafica di un mercato attraverso le candele giapponesi è senza ombra di dubbio la Doji. La Doji è una candela con apertura e chiusura

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE DEI CONTROLLI DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI

L ORGANIZZAZIONE DEI CONTROLLI DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI L ORGANIZZAZIONE DEI CONTROLLI DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI ALBERTO PORZIO Associated Partner di KPMG In KPMG, da oltre tre anni ci occupiamo di organizzare tutta una serie di servizi rivolti al

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PERCHÉ ELABORARE UN MARKETING PLAN? Il marketing plan è un componente essenziale del vostro business. Quando si avvia una nuova azienda o si lanciano prodotti o servizi

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli