CERTIFICAZIONE in ambito INAIL DOTT.ROBBI.MANGHI LA CERTIFICAZIONE IN MEDICINA GENERALE REGGIO EMILIA, 15 settembre 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CERTIFICAZIONE in ambito INAIL DOTT.ROBBI.MANGHI LA CERTIFICAZIONE IN MEDICINA GENERALE REGGIO EMILIA, 15 settembre 2011"

Transcript

1 CERTIFICAZIONE in ambito INAIL DOTT.ROBBI.MANGHI LA CERTIFICAZIONE IN MEDICINA GENERALE REGGIO EMILIA, 15 settembre 2011

2 INAIL Aree di intervento Oggetto dell Assicurazione (infortunio sul lavoro, infortunio in itinere, infortunio domestico e malattia professionale) Compiti certificativi del medico

3 RIFERIMENTI NORMATIVI D.P.R 1124 del 1965 D.Lgs 626 del 1994 Legge 493 del 1999 Testo Unico delle disposizioni per l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali Attuazione delle direttive comunitarie riguardanti il miglioramento della sicurezza durante il lavoro Istituzione dell assicurazione contro gli infortuni domestici Indennizzabilità del danno biologico D.Lgs 38 del 2000 Estensione dei soggetti tutelati Affidamento di compiti in materia di prevenzione Riqualificazione e reinserimento degli invalidi

4 AREE di INTERVENTO INAIL Attività di natura preventiva Informazione e consulenza in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro Attività di natura assicurativa Prestazioni Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni in ambito domestico Prestazioni di natura economica Prestazioni sanitarie Assistenza ai grandi invalidi, sostegno, riqualificazione e reinserimento degli invalidi

5 Di natura economica (es. indennità per inabilità temporanea e/o permanente, rendita ai superstiti, assegno per assistenza personale continuativa ecc.) PRESTAZIONI Sanitarie (fornitura di apparecchi e protesi e cure termali) Assistenza ai grandi invalidi del lavoro e programmi di sostegno, riqualificazione e reinserimento degli invalidi nel lavoro. Equìpe Multidisciplinare (composta dal medico, assistente sociale, amministrativo, eventualmente medico del lavoro)

6

7 INFORTUNIO sul LAVORO Evento dannoso avvenuto per causa violenta in occasione di lavoro Morte Inabilità permanente assoluta o parziale al lavoro Inabilità temporanea assoluta che abbia comportato l astensione dal lavoro per più di tre giorni

8 EVENTO DANNOSO Accidente lesivo abnorme, improvviso, imprevisto che interrompe lo svolgimento ordinario del lavoro. Solo nel caso in cui il lavoratore abbia simulato o dolosamente causato e/o aggravato le conseguenze dell infortunio, il lavoratore stesso perde il diritto alla prestazione. Per tutte le restanti ipotesi vige l automaticità delle prestazioni (compresi i casi nei quali il datore di lavoro non abbia provveduto al pagamento del premio)

9 CAUSA VIOLENTA Qualsiasi fatto esterno (di natura meccanica, termica, elettrica, chimica, biologica ecc.) da cui dipenda una lesione purché agisca con rapidità, ovvero concentrata in un tempo ristretto e comunque non superiore alla durata di un turno lavorativo (causa violenta allargata )

10 La causa violenta può consistere anche in uno sforzo (fatto interno)inteso come: CAUSA VIOLENTA improvviso dispendio di energia superiore a quello normalmente richiesto atto lavorativo che sebbene usuale agisca su un preesistente stato morboso causa di minore resistenza dell organismo atto lavorativo svolto con peculiari caratteristiche di svolgimento (precario equilibrio ergonomico, fattori ambientali, ecc)

11 Comprende anche: STRESS di natura PSICHICA CAUSA VIOLENTA quando l attività lavorativa assuma le caratteristiche di un evento effettivamente eccezionale o abnorme e non rientri nelle normali condizioni operative o normali dinamiche relazionali (dissapori con superiori o liti fra colleghi)

12 OCCASIONE di LAVORO L evento deve essere concretamente connesso al perseguimento delle finalità lavorative, escludendo ipotesi di semplice correlazione temporale o topografica con il lavoro L infortunio è tale non perché verificato SUL lavoro ma PER il lavoro L evento dannoso deve dipendere dal rischio inerente l attività espletata e deve quindi accadere in stretta connessione con il perseguimento delle finalità di lavoro.

13 INFORTUNIO in ITINERE (art. 12 D.lgs 38/2000) durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello di lavoro; durante il normale percorso che collega due luoghi di lavoro; durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di lavoro a quello di consumazione dei pasti qualora non sia presente un servizio di mensa salvo in caso di interruzioni o deviazioni del tutto indipendenti dal lavoro e non necessitate

14 INFORTUNIO in ITINERE Sono esclusi gli infortuni direttamente cagionati dall abuso di alcolici e di psicofarmaci o dall uso non terapeutico di stupefacenti ed allucinogeni L assicurazione non opera nei confronti del conducente sprovvisto della abilitazione di guida

15 MALATTIE PROFESSIONALI DPR 1124/65, Art. 3 L assicurazione è altresì obbligatoria per le malattie professionali indicate nella tabella, allegato n. 4, le quali siano contratte nell esercizio e a causa delle lavorazioni specificate nella tabella stessa ed in quanto tali lavorazioni rientrino fra quelle previste nell art. 1.* (sistema tabellare chiuso) * (D.P.R. 9 giugno 1975, n. 482; D.P.R. 13 aprile 1994, n. 376)

16 MALATTIE PROFESSIONALI: Elementi costitutivi 1 Rischio professionale specifico e ambientale - rapporto causale diretto con il lavoro nell esercizio e a causa delle lavorazioni. 2 Azione della causa diluita nel tempo (non causa violenta cronoligicamente concentrata ) 3 - Condizioni per il riconoscimento della m. p.: I. malattia contemplata nella prima colonna della tabella o a causa delle noxe patogene ivi indicate II. contratta nell esercizio e a causa delle lavorazioni indicate nella seconda colonna III.manifestatasi clinicamente entro il limite di tempo indicato nella terza colonna (periodo massimo di indennizzabilità, artt. 134 I e 254-A del T.U.)

17 Corte costituzionale, sent. N. 179/1988: - illegittimità artt. 3 (I) e 211 (A) del T.U. nella parte in cui non prevedono l assicurazione per altre malattie e lavorazioni oltre quelle tabellate purchè si tratti di malattie delle quali sia comunque provata la causa di lavoro ; - illegittimità artt. 134 (I) e 254 (A) del T.U. nella parte in cui è previsto un limite massimo di indennizzabilità.

18 MALATTIE PROFESSIONALI Sistema MISTO di tutela Assicurativa: -malattie tabellate (a rischio specifico) che prevede la tutela della malattie e lavorazioni indicate nelle tabelle di cui al D.P.R. n. 1124/65 per le quali il lavoratore si giova della presunzione legale dell origine professionale -malattie non tabellate (Sentenza Corte Costituzionale n. 179/1988) non previste dalle tabelle e per le quali è richiesto al lavoratore di fornire le prove sia dell esistenza della malattia che delle caratteristiche morbigene delle lavorazioni

19 Oggi: Sistema Misto Il nesso causale tra malattia e lavoro: - è presunto, se sono rispettate le condizioni tabellari; - da dimostrare, se la malattia o la lavorazione non sono tabellate o se non è rispettato il limite massimo di indennizzabilità. Onere della prova a carico dell assicurato

20 Assicurazione contro gli infortuni in ambito domestico E rivolta a coloro che svolgono, in via esclusiva, attività in ambito domestico di tipo non subordinato, di età compreso tra i 18 e 65 anni. Tutela gli infortuni ai quali sia conseguita una invalidità presumibilmente non inferiore al 33%

21 Infortunio domestico Sono esclusi dall assicurazione: - gli infortuni verificatisi al di fuori dell ambito domestico - gli infortuni conseguenti a rischio estraneo al lavoro domestico - gli infortuni derivanti da calamità naturali - gli infortuni mortali - le malattie professionali

22 INAIL COMPITI CERTIFICATIVI del MEDICO

23 CERTIFICATI I criteri di compilazioni dei certificati sono espressamente dettati dall art. 53 del DPR n. 1124/65

24 Certificato di INFORTUNIO sul lavoro Art. 53 del D.P.R. 1124/65 devono indicare, oltre alle generalità dell assicurato, il giorno e l ora in cui è avvenuto l infortunio, le cause e circostanze di esso la natura e la precisa sede anatomica della lesione, il rapporto con le cause denunciate, le eventuali alterazioni preesistenti..

25 CERTIFICATI di MALATTIA PROFESSIONALE Il certificato medico deve contenere, oltre le indicazioni del domicilio dell ammalato e del luogo dove questi si trova ricoverato, una relazione particolareggiato della sintomatologia accusata dell ammalato stesso e di quella rilevata dal medico certificatore. I medici certificatori hanno l obbligo di fornire all Istituto Assicuratore tutte le notizia che esso reputi necessarie.

26 NUOVA MODULISTICA Ritorno in uso di due certificati, uno per infortunio ed uno per malattia professionale Composti da due pagine, di cui la seconda contenenti dati sensibili del lavoratore NON deve essere consegnata al datore di lavoro

27 NUOVA MODULISTICA Prima pagina: tre copie indicazione se trattasi di primo, continuativo, definitivo o riammissione in temporanea (ricaduta) dati anagrafici (in modo chiaro e leggibile):nome e cognome dell assicurato, data di nascita, codice fiscale dati identificativi del datore di lavoro cause e circostanze dell evento prognosi sottoscritta dal medico

28 NUOVA MODULISTICA Seconda pagina due copie dati riferiti alla salute (esame obiettivo, diagnosi, accertamenti praticati, prescrizioni e qualsiasi altra notizia utile a documentare lo stato di assoluta inabilità al lavoro) dati anamnestici (postumi di altre lesioni o malattie pregresse) osservazioni del medico

29 E importante che il medico non si limiti a riportare, nei certificati continuativi e/o definitivi, la diagnosi o i sintomi già descritti nei precedenti certificati (del Pronto Soccorso Ospedaliero o di altro sanitario) Il quadro clinico descritto deve giustificare il proseguimento dell effettiva temporanea assoluta inabilità al lavoro Quanto descritto dal medico può risultare l unico atto utile alla valutazione dell effettiva inabilità specie se effettuata a distanza di tempo dall infortunio o dalle manifestazioni della malattia professionale

30 Temporanea inabilità lavorativa assoluta in caso di infortunio e malattia professionale (prognosi) Malattia di sospetta natura professionale Condizioni cliniche del soggetto per richiesta di cure termali Grado di inabilità prevedibilmente superiore al 33% per gli infortuni in ambiente domestico

31 Prognosi Non prognosi clinica di malattia ma attestazione dello stato di temporanea assoluta inabilità al lavoro inteso come periodo nel quale il soggetto risulta totalmente e di fatto incapace di svolgere le proprie specifiche mansioni lavorative. Il significato di prognosi è quello di previsione di evoluzione di una patologia e non semplice persistenza di disturbi. Si deve fare riferimento alla reale entità della patologia ed alla situazione acuta della patologia non alla eventuale persistenza dei disturbi.

32 PROGNOSI Proseguimento della prognosi per l intera durata del periodo di effettiva incapacità a svolgere temporaneamente le mansioni lavorative specifiche Chiusura del periodo di temporanea inabilità al momento della stabilizzazione del quadro clinico (nel momento in cui non siano concretamente prevedibili variazioni migliorative)

33 Inabilità Permanente Inabilità permanente assoluta (ex Testo Unico e D.lgs 38/2000) Inabilità permanente parziale (ex Testo Unico e D.lgs 38/2000)

34 Riammissione in temporanea Riacutizzazione sintomatologica di menomazioni già riconosciute quali conseguenze di infortunio o malattia professionale con possibilità curative e prevedibile evoluzione migliorativa Necessità di ripresa del lavoro almeno per qualche ora

35 CERTIFICATO di RIAMMISSIONE in TEMPORANEA Indicare: data dell infortunio motivo della ricaduta: riacutizzazione terapia intervento

36 CERTIFICATO Malattia Professionale La modulistica e le modalità di compilazione risultano sovrapponili a quelle previste per il certificato di infortunio eccetto che per la prima pagina nella quale l assicurato deve riportare in sintesi la sua storia lavorativa nonché la richiesta di accesso alle prestazioni sottoscritta dall assicurato stesso

37 Certificato di Malattia Professionale Nella seconda pagina: quadro clinico obiettivo relazione particolareggiata della sintomatologia accusata dal soggetto specifica attenzione alla descrizione del quadro clinico specie per le patologie di incerta etiopatogenesi, di origine multifattoriale o a distribuzione multisegmentaria o a carattere sistemico

38 Referto per il reato di lesioni colpose da lavoro (art.365 c.p. + art. 590 c.p.) e previsto nei casi di morte o di lesione personale colposa grave o gravissima, qualora si possa ritenere (sussista la possibilità concreta), che siano state violate le norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro o quelle relative alla sicurezza ed all igiene sul lavoro, o in relazione a fatti che abbiano determinato una malattia professionale superamento del periodo di inabilità temporanea oltre i 40 gg lesioni personali gravi o gravissime (indebolimento permanente di un senso o di un organo, perdita di un senso, perdita di un arto o mutilazione che renda l arto inservibile ecc) Questa disposizione non si applica quando il referto esporrebbe la persona assistita a procedimento penale

39 Infortuni in agricoltura Decreto 29/05/2001 : il datore di lavoro agricolo è tenuto a denunciare gli infortuni da cui siano colpiti i dipendenti agricoli a tempo determinato.le disposizioni si applicano anche ai lavoratori agricoli autonomi Nel caso d infortunio sul lavoro del lavoratore agricolo autonomo, ove questi si trovi nell impossibilità di provvedere alla prescritta denuncia il sanitario che abbia per primo constato le conseguenze dell infortunio è obbligato a darne notizia all Istituto Assicuratore entro 24 ore

40 Obblighi del medico in caso di malattia professionale Denuncia ai sensi dell art. 139 del Testo Unico così come modificato dall art. 10 del D.Lgs 38/2000 Referto art. 365 c.p. Denuncia ai sensi dell art. 52 del Testo Unico (I certificato di malattia professionale).

41 Assicurazione contro gli infortuni domestici Apposito modello: Prima parte compilato dall infortunato Seconda parte compilata dal medico deve contenere la data di cessazione del periodo di inabilità temporanea assoluta, gli esiti della lesione e la sussistenza di una invalidità presumibilmente non inferiore al 33% (sul retro del modulo sono riportate le tabelle di menomazione alle quali fare riferimento), tenendo conto di eventuali preesistenze.

42 Valenza deontologica e giuridica del certificato Requisiti sostanziali e formali del certificato: - 1) veridicità del contenuto: il medico deve valutare ed attestare solo dati clinici che abbia direttamente constatato (art. 22 del codice deontologico). Conformità di quanto descritto dal medico con quanto lui constatato in modo obiettivo. Ciò che non è stato direttamente obiettivato andrebbe sempre preceduto dalla locuzione: riferisce accusa

43 Valenza deontologica e giuridica del certificato 2) completezza del contenuto: nome e qualifica del certificante, data di compilazione del certificato e generalità del richiedente. Evitare una compilazione incompleta (solo nome e cognome del paziente senza data di nascita o indirizzo o codice fiscale, in caso di omonimie) o non corretta (lavoratori extracomunitari con nomi e cognomi da riportare nell esatto ordine)

44 Valenza deontologica e giuridica del certificato - 3) correttezza formale e sostanziale: - termini comprensibili e non equivocabili (sia dal punto di vista grafico che lessicale) - correttezza degli aspetti clinici e medico-legale (proprietà e chiarezza del linguaggio privo di attestazioni generiche ed equivoche) - chiarezza anche nei termini di diagnosi, stabilizzazione, sussistenza di postumi

45 Valenza deontologica e giuridica del certificato 4) coscienza delle finalità dell atto: il certificato deve rispondere alle esigenze documentative per cui è previsto o richiesto (consapevolezza del significato di assoluta temporanea inabilità INAIL e non semplice attestazione di malattia; perfetta conoscenza dei concetti di evolutività e stabilizzazione del quadro clinico in infortunistica lavorativa ecc.) 5) rispetto del diritto di riservatezza del paziente: ciò che non è indispensabile per le specifiche finalità del certificato deve essere omesso.

46 Responsabilità del medico Il mancato rispetto dei requisiti sostanziali e formali può configurare responsabilità del medico sia di natura giuridica (ipotesi di falso in atto pubblico, truffa.) che deontologica

47 Responsabilità del medico - Falsità ideologica: diversità della realtà del contenuto concettuale - Falsità materiale: non corrisponde la parte formale dell atto - Truffa: qualora il certificato medico infedele determini un ingiusto profitto con altrui danno (ai danni, ad esempio, di un assicurazione dello Stato o di un Ente)

48

NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO (DA CUI SUCCESSIVAMENTE NASCE L INAIL) DPR 547/1955 NORME PER LA PREVENZIONE

Dettagli

Paolo Mascagni 21-06-14

Paolo Mascagni 21-06-14 Paolo Mascagni 21-06-14 EVENTI LESIVI DA CAUSA LAVORATIVA INFORTUNIO Evento avvenuto per causa violenta (concentrata nel tempo), in occasione di lavoro, da cui sia derivata la morte o un inabilità permanente

Dettagli

L assicurazione contro gli infortuni in Italia

L assicurazione contro gli infortuni in Italia INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI L assicurazione contro gli infortuni in Italia L obbligo dell assicurazione contro gli infortuni sul lavoro nasce con la legge 80/1898 come forma di tutela per i rischi

Dettagli

CONVEGNO Università di Pavia

CONVEGNO Università di Pavia DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA CONVEGNO Università di Pavia 29 gennaio 2008 1 L Assicurazione contro gli Infortuni sul lavoro e le malattie professionali 2 L assicurazione contro gli infortuni - trova il

Dettagli

INAIL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

INAIL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI INPS 1) ASSICURAZIONE PER L INVALIDITA, LA VECCHIAIA E I SUPERSTITI 2) ASSICURAZIONE CONTRO LA TIBERCOLOSI 3) ASSICURAZIONE CONTRO LA DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA 4) PROVVEDIMENTI PER LA TUTELA FISICA ED

Dettagli

ASSICURATO: Copia B - per l Assicurato - TIP. INAIL - 11/2007 SINTESI DELL ESAME OBIETTIVO DIAGNOSI ACCERTAMENTI GIÀ PRATICATI PRESCRIZIONI

ASSICURATO: Copia B - per l Assicurato - TIP. INAIL - 11/2007 SINTESI DELL ESAME OBIETTIVO DIAGNOSI ACCERTAMENTI GIÀ PRATICATI PRESCRIZIONI Mod. 1 SS CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO PRIMO CONTINUATIVO DEFINITIVO RIAMMISSIONE IN TEMPORANEA Cognome Nome Sesso MF Nato a (Comune) Residente a (Comune) CAP Nazionalità Codice ISTAT

Dettagli

Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa

Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa Nozione Si considera infortunio, ai fini della tutela assicurativa obbligatoria, ogni evento avvenuto per causa violenta in occasione di lavoro,

Dettagli

Obblighi del medico in caso di infortunio sul lavoro o di sospetta malattia professionale

Obblighi del medico in caso di infortunio sul lavoro o di sospetta malattia professionale Obblighi del medico in caso di infortunio sul lavoro o di sospetta malattia professionale Il documento che segue è diretto a orientare il medico nell assolvimento degli obblighi di legge ai quali deve

Dettagli

CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO. Prov. Prov. in (Comune o Stato Estero) GG MM AAAA / / Lʼassicurato...

CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO. Prov. Prov. in (Comune o Stato Estero) GG MM AAAA / / Lʼassicurato... Mod. 1 SS CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO n PRIMO n CONTINUATIVO n DEFINITIVO n RIAMMISSIONE IN TEMPORANEA Cognome Nome Sesso MF Nato a (Comune) Domiciliato in (Comune) CAP Nazionalità Codice

Dettagli

Adempimenti medico-legali negli infortuni e nelle malattie professionali

Adempimenti medico-legali negli infortuni e nelle malattie professionali SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE CORSO 2010/2013 SEDE DI REGGIO EMILIA Adempimenti medico-legali negli infortuni e nelle malattie professionali Dr. Gianni Gilioli Medico Competente

Dettagli

CERTIFICAZIONI DEL PRONTO SOCCORSO

CERTIFICAZIONI DEL PRONTO SOCCORSO LA CERTIFICAZIONE: costruire consapevolezza di ruolo insieme al giovane professionista che lavora sul territorio e in ospedale CERTIFICAZIONI DEL MEDICO OSPEDALIERO E DI PRONTO SOCCORSO Dott. Matteo d

Dettagli

OBBLIGHI DEI MEDICI NEI CASI DI INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE

OBBLIGHI DEI MEDICI NEI CASI DI INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE INAIL Direzione regionale Lombardia REGIONE LOMBARDIA Direzione Generale Sanità OBBLIGHI DEI MEDICI NEI CASI DI INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE A cura di Inail Direzione Regionale Lombardia e Regione

Dettagli

Cos è l INAIL. (Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro)

Cos è l INAIL. (Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) Cos è l INAIL (Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) E l Istituto che in Italia gestisce l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali. In Italia

Dettagli

Le certificazioni nell ambito delle malattie professionali e il ruolo dell Inail

Le certificazioni nell ambito delle malattie professionali e il ruolo dell Inail Le certificazioni nell ambito delle malattie professionali e il ruolo dell Inail Jesi, 24 novembre 2012 Dott. Cristiano Cortucci Dirigente medico legale Inail sede di Jesi La malattia professionale (e

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

Prot. n. 16568 del 21/03/2014. Oggetto: Invio modulistica INAIL

Prot. n. 16568 del 21/03/2014. Oggetto: Invio modulistica INAIL Prot. n. 16568 del 21032014 Ai Medici 118 Oggetto: Invio modulistica INAIL Direttore Centrale Operativa 118 Via Roma 56 53100 SIENA tel. 0577 536853 fax 0577 536118 e-mail: si118@usl7.toscana.it Il medico

Dettagli

INAIL: Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL: Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro Logo INAIL INAIL: Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro Detiene le banche dati sugli infortuni sul lavoro e le malattie lavoro correlate Assicura i lavoratori contro gli

Dettagli

Malattie professionali e ruolo del Medico Competente

Malattie professionali e ruolo del Medico Competente Malattie professionali e ruolo del Medico Competente Graziano Frigeri Medico Competente, Presidente Assoprev Il Sistema Assicurativo L'INAIL è l'ente assicuratore di diritto pubblico competente per l'assicurazione

Dettagli

La certificazione e il referto ex art. 365 c.p.. Responsabilità del medico nella gestione delle malattie professionali.

La certificazione e il referto ex art. 365 c.p.. Responsabilità del medico nella gestione delle malattie professionali. La certificazione e il referto ex art. 365 c.p.. Responsabilità del medico nella gestione delle malattie professionali. Dr Salvatore Iannuzzi Dirigente medico di I livello, Centro Medico legale INAIL Catania

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE IN EMERGENZA URGENZA

LA CERTIFICAZIONE IN EMERGENZA URGENZA LA CERTIFICAZIONE IN EMERGENZA URGENZA Certificazioni con carattere di urgenza INAIL INPS MORTE (constatazione di decesso) Altri certificati (morso di animale, certificato di vaccinazione antitetanica)

Dettagli

CERTIFICAZIONE MEDICA DI MALATTIA PROFESSIONALE

CERTIFICAZIONE MEDICA DI MALATTIA PROFESSIONALE Mod. 5 SS CERTIFICAZIONE MEDICA DI MALATTIA PROFESSIONALE PRIMO CONTINUATIVO DEFINITIVO RIAMMISSIONE IN TEMPORANEA Cognome Nome Sesso MF Nato a (Comune) Residente a (Comune) CAP Nazionalità Codice ISTAT

Dettagli

4. La tutela assicurativa INAIL

4. La tutela assicurativa INAIL 4. La tutela assicurativa INAIL L infortunio sul lavoro Che cos è l infortunio sul lavoro: l evento lesivo che produce danno al lavoratore la cui causa, sia violenta, cioè acuta, di forza efficiente e

Dettagli

INAIL ATTIVITA L INAIL

INAIL ATTIVITA L INAIL COSA E L INAIL? INAIL ATTIVITA L INAIL Istituto Nazionale Assicurazioni Infortuni sul Lavoro è un ente pubblico non economico, erogatore di servizi a carattere nazionale, con personalità giuridica e autonomia

Dettagli

INDICE. Presentazione del Prof. GOFFREDO SCIAUDONE... PARTE PRIMA PREVENZIONE CAPITOLO I DEFINIZIONE, DATI STATISTICI

INDICE. Presentazione del Prof. GOFFREDO SCIAUDONE... PARTE PRIMA PREVENZIONE CAPITOLO I DEFINIZIONE, DATI STATISTICI XV Presentazione del Prof. GOFFREDO SCIAUDONE... IX PARTE PRIMA DEFINIZIONE, DATI STATISTICI, PREVENZIONE CAPITOLO I DEFINIZIONE, DATI STATISTICI 1. Infortunio, infortunio sul lavoro e infortunio in itinere....

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DENOMINAZIONE NUMERO (identifica il modulo) DESCRIZIONE Certificazione Medica di Malattia Professionale Mod. 5 SS Certificato medico (primo, continuativo, definitivo, riammissione

Dettagli

MALATTIA E LAVORO. La certificazione medica e le prestazioni INPS Dott.ssa V. LOMBARDO

MALATTIA E LAVORO. La certificazione medica e le prestazioni INPS Dott.ssa V. LOMBARDO MALATTIA E LAVORO La certificazione medica e le prestazioni INPS Dott.ssa V. LOMBARDO SICUREZZA SOCIALE Rappresenta forme di intervento pubblico dirette al benessere dei cittadini. ASSISTENZA SOCIALE PREVIDENZA

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO

INFORTUNIO SUL LAVORO INFORTUNIO SUL LAVORO CONCETTI GENERALI ED ESAME DI PARTICOLARI FATTISPECIE Dott. Uliano Battisti Sovrintendente Sanitario Regione Abruzzo 1 INFORTUNIO: ogni evento accidentale che, ripercuotendosi dall

Dettagli

I.N.A.I.L. L INFORTUNIO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

I.N.A.I.L. L INFORTUNIO E LE MALATTIE PROFESSIONALI I.N.A.I.L. L INFORTUNIO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Premessa: La Costituzione Italiana garantisce a tutti i cittadini il diritto alla salute sul luogo di lavoro. Lo Stato stabilisce l obbligo di assicurare

Dettagli

LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Lezione n.2 LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali E' l'assicurazione sociale

Dettagli

CERTIFICAZIONE I.N.A.I.L.

CERTIFICAZIONE I.N.A.I.L. CERTIFICAZIONE I.N.A.I.L. IL CERTIFICATO CONTINUATIVO DI INABILITA TEMPORANEA IL CERTIFICATO DI MALATTIA PROFESSIONALE Autore : Dr. Alessandro Ferrara -Dirigente Medico II livello I.N.A.I.L Catania INTRODUZIONE

Dettagli

Ruolo e compiti dell INAIL

Ruolo e compiti dell INAIL Ruolo e compiti dell INAIL Nuovo Polo Salute e Sicurezza NORMATIVA DI RIFERIMENTO D.P.R. 1124/65 TESTO UNICO delle disposizioni per l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie

Dettagli

LA TUTELA ASSICURATIVA INAIL E LE MALATTIE PROFESSIONALI. GIORNATA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI V EDIZIONE Camera di Commercio Sala Maffei

LA TUTELA ASSICURATIVA INAIL E LE MALATTIE PROFESSIONALI. GIORNATA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI V EDIZIONE Camera di Commercio Sala Maffei LA TUTELA ASSICURATIVA INAIL E LE MALATTIE PROFESSIONALI GIORNATA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI V EDIZIONE Camera di Commercio Sala Maffei LA CAMPAGNA EUROPEA 2014 E LO STRESS LAVORO CORRELATO Lo stress

Dettagli

La tutela assicurativa Inail. dr.ssa Paola Patrignani resp. Processo prevenzione Inail di Pesaro Urbino

La tutela assicurativa Inail. dr.ssa Paola Patrignani resp. Processo prevenzione Inail di Pesaro Urbino La tutela assicurativa Inail dr.ssa Paola Patrignani resp. Processo prevenzione Inail di Pesaro Urbino 1 I.N.A.I.L. ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO persegue una pluralità

Dettagli

I MANUALI DEL PROFESSIONISTA. diretti da Roberto GAROFOLI

I MANUALI DEL PROFESSIONISTA. diretti da Roberto GAROFOLI I MANUALI DEL PROFESSIONISTA diretti da Roberto GAROFOLI DANIELE IARUSSI Manuale di infortuni sul lavoro e malattie professionali Indice Premessa VII - I - GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

Dettagli

L Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (in seguito denominato, per brevità, INAIL) nella persona del

L Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (in seguito denominato, per brevità, INAIL) nella persona del CONVENZIONE TRA L INAIL E L INPS PER L EROGAZIONE DELLA INDENNITA PER INABILITA TEMPORANEA ASSOLUTA DA INFORTUNIO SUL LAVORO, DA MALATTIA PROFESSIONALE E DA MALATTIA COMUNE NEI CASI DI DUBBIA COMPETENZA

Dettagli

TUTELA SOCIALE. Lo STATO. garantisce a tutti i cittadini, in base agli articoli 32 e 38 della Costituzione, prestazioni di ordine

TUTELA SOCIALE. Lo STATO. garantisce a tutti i cittadini, in base agli articoli 32 e 38 della Costituzione, prestazioni di ordine TUTELA SOCIALE Lo STATO garantisce a tutti i cittadini, in base agli articoli 32 e 38 della Costituzione, prestazioni di ordine ASSISTENZIALE (assistenza sociale) PREVIDENZIALE (previdenza sociale) Gli

Dettagli

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Consulenza Amministrativa del Lavoro 80122 Napoli Viale A. Gramsci,15 Tel. 081/2461068 - Fax 081/2404414 Email info@cafassoefigli.it Napoli, lì 11 aprile

Dettagli

Segnalazioni obbligatorie all Autorità Giudiziaria

Segnalazioni obbligatorie all Autorità Giudiziaria Segnalazioni obbligatorie all Autorità Giudiziaria 1. Referto 2. Denuncia di reato REFERTO IL REFERTO E L ATTO SCRITTO CON IL QUALE L ESERCENTE UNA PROFESSIONE SANITARIA RIFERISCE ALL AUTORITA GIUDIZIARIA

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000

Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000 Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000 INCA PIEMONTE - 2010 1 L ASSICURAZIONE INAIL LA CAUSA VIOLENTA - L OCCASIONE DI LAVORO L INFORTUNIO IN ITINERE GLI OBBLIGHI DEL LAVORATORE

Dettagli

APPROFONDIMENTI NORMATIVI E GIURIDICI

APPROFONDIMENTI NORMATIVI E GIURIDICI PER GLI ENTI DI PATRONATO 1 APPROFONDIMENTI NORMATIVI E GIURIDICI INFORTUNIO IN ITINERE: EVOLUZIONE GIURISPRUDENZIALE SUCCESSIVA ALL ART. 12 DEL D.LGS 38/2000 TERMINI PRESCRIZIONALI RENDITE UNIFICATE DA

Dettagli

Indicazioni operative per i RLS aziendali in caso di infortuni e malattie professionali

Indicazioni operative per i RLS aziendali in caso di infortuni e malattie professionali Indicazioni operative per i RLS aziendali in caso di infortuni e malattie professionali Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, in base al D.Lgs 81/08 riceve le informazioni e la documentazione

Dettagli

MILANO BONCOMPAGNI INAIL NON SOLO ASSICURAZIONE MA UN SISTEMA INTEGRATO PER LA TUTELA DEI LAVORATORI E PER LA COMPETITIVITA DELLE IMPRESE

MILANO BONCOMPAGNI INAIL NON SOLO ASSICURAZIONE MA UN SISTEMA INTEGRATO PER LA TUTELA DEI LAVORATORI E PER LA COMPETITIVITA DELLE IMPRESE MILANO BONCOMPAGNI INAIL NON SOLO ASSICURAZIONE MA UN SISTEMA INTEGRATO PER LA TUTELA DEI LAVORATORI E PER LA COMPETITIVITA DELLE IMPRESE MILANO BONCOMPAGNI Il mutato quadro normativo intervenuto in tempi

Dettagli

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Questo documento vuole essere un ausilio a tutti i lavoratori si trovassero nella necessità di denunciare un infortunio, una malattia professionale, un danno

Dettagli

Gli Infortuni sul lavoro

Gli Infortuni sul lavoro . Gli Infortuni sul lavoro Diminuiscono gli infortuni ma non per tutti! Gli infortuni, tra gli anni 80 e gli anni 90, si attestano attorno ad 1 milione di eventi l anno; gli infortuni mortali oscillano

Dettagli

Ennio Savino Dirigente Medico INAIL

Ennio Savino Dirigente Medico INAIL ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO Ennio Savino Dirigente Medico INAIL Il medico di Medicina Generale rappresenta spesso il primo riferimento per il paziente vittima

Dettagli

GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO

GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO Questa guida descrive le prestazioni INAIL dirette al lavoratore che subisce un infortunio o contrae una malattia a causa dell'attività lavorativa. Il

Dettagli

ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione

ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione Menomazione della capacità lavorativa o morte provocata da causa violenta in occasione dei lavori CAUSA VIOLENTA ELEMENTO DETERMINANTE IN

Dettagli

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed Emergenza Sanitaria

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed Emergenza Sanitaria GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed COMUNICAZIONE DI MALATTIA Per informazioni telefoniche rivolgersi ai numeri: Telefono: 06-4402037

Dettagli

Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Ferrara

Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Ferrara Edizione Special e 2 Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Ferrara PRESENTAZIONE Del dott. Bruno Di Lascio Presidente dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della

Dettagli

CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO. Prov. Prov. in (Comune o Stato Estero) GG MM AAAA / / Firma dell assicurato...

CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO. Prov. Prov. in (Comune o Stato Estero) GG MM AAAA / / Firma dell assicurato... Sesso MF in ( o Stato Estero) e nome o ragione sociale Copia A - per l INAIL - TIP. INAIL - 112007 ASSICURATO: COGNOME NOME SINTESI DELL ESAME OBIETTIVO ACCERTAMENTI GIÀ PRATICATI PRESCRIZIONI ESAMI SPECIALISTICI

Dettagli

L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE. Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo

L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE. Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015:

INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015: INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015: PROCEDURE, RETRIBUZIONE E PAGAMENTO dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, gennaio 2015 L infortunio sul lavoro INAIL 2015 è un incidente che avviene in occasione dell

Dettagli

Infortuni e Malattie Professionali: la Modulistica Sanitaria Inail

Infortuni e Malattie Professionali: la Modulistica Sanitaria Inail Infortuni e Malattie Professionali: Edizione 2010 Questa pubblicazione è stata realizzata dalla Sovrintendenza Medica Generale a cura di: Luciano BINDI Antonella MICCIO Silvia NALDINI Dario ORSINI La presente

Dettagli

VADEMECUM IN CASO DI INFORTUNIO SUL LAVORO

VADEMECUM IN CASO DI INFORTUNIO SUL LAVORO VADEMECUM IN CASO DI INFORTUNIO SUL LAVORO. Per esempio: in caso di caduta specificare se il pavimento era sconnesso o bagnato, al fine di evitare il non riconoscimento dell infortunio per rischio generico

Dettagli

IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO IL D.Lgs. 81/2001. STUDIO CONSICUR dott. Luca Vincenzo Fanesi

IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO IL D.Lgs. 81/2001. STUDIO CONSICUR dott. Luca Vincenzo Fanesi L obbligo della denuncia infortunio e malattia professionale Il registro infortuni LA TUTELA ASSICURATIVA SUI LUOGHI DI LAVORO IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO IL D.Lgs. 81/2001 STUDIO CONSICUR dott. Luca

Dettagli

L ATLANTE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLA REGIONE VENETO

L ATLANTE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLA REGIONE VENETO L ATLANTE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLA REGIONE VENETO Evoluzione normativa negli anni 1990/2001 Ampliamento dei soggetti assicurati Estensione del rischio assicurato Nuovo sistema di tutela del danno

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO

LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO LA CERTIFICAZIONE MEDICA LA CERTIFICAZIONE RAPPRESENTA PER IL MEDICO UN DOVERE GIURIDICO- AMMINISTRATIVO CHE DISCENDE DAL CARATTERE PUBBLICISTICO DELLA

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 164 del 31 Ottobre 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Missione e trasferta: quando è infortunio in itinere? Gentile cliente, desideriamo informarla che l INAIL, con la

Dettagli

SORVEGLIANZA SANITARIA

SORVEGLIANZA SANITARIA SORVEGLIANZA SANITARIA SORVEGLIANZA SANITARIA Definizione e obiettivi Negli anni '80, nel corso di una riunione della Comunità Economica Europea, la sorveglianza sanitaria è stata definita come "la valutazione

Dettagli

LE NUOVE DROGHE ED ADDICTION COMPORTAMENTALI Aspetti Medico-Legali

LE NUOVE DROGHE ED ADDICTION COMPORTAMENTALI Aspetti Medico-Legali LE NUOVE DROGHE ED ADDICTION COMPORTAMENTALI Aspetti Medico-Legali Varese, 05 dicembre 2012 Cesare Garberi DBSCV - Sez. Medicina Legale Università dell Insubria Problematiche Medico-Legali delle droghe

Dettagli

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL INAIL Direzione Regionale Lombardia Le prestazioni INAIL 1 LE PRESTAZIONI ASSICURATIVE A FRONTE DEL PAGAMENTO DEL PREMIO ASSICURATIVO QUANDO SI VERIFICA UN EVENTO INDENNIZZABILE L INAIL EROGA DUE TIPI

Dettagli

CERTIFICAZIONE MEDICA INAIL DI INFORTUNIO E DI MALATTIA PROFESSIONALE

CERTIFICAZIONE MEDICA INAIL DI INFORTUNIO E DI MALATTIA PROFESSIONALE F.LE.PAR. ASSOCIAZIONE AVVOCATI E PROFESSIONISTI TECNICI E SANITARI in collaborazione con Associazione DocGether, Giovani medici insieme Infortunio e malattia professionale: Certificazione medica Inail

Dettagli

INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE: LA TUTELA ASSICURATIVA DELL INAIL. dott. Alberto Citro - Medico del Lavoro

INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE: LA TUTELA ASSICURATIVA DELL INAIL. dott. Alberto Citro - Medico del Lavoro INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE: LA TUTELA ASSICURATIVA DELL INAIL dott. Alberto Citro - Medico del Lavoro L INAIL Ente pubblico non economico a carattere nazionale Con personalità giuridica e gestione

Dettagli

FATTI GIURIDICI UMANI: LECITI ILLECITI: A) PENALI B) CIVILI C) AMMINISTRATIVI

FATTI GIURIDICI UMANI: LECITI ILLECITI: A) PENALI B) CIVILI C) AMMINISTRATIVI Corso di MEDICINA LEGALE prof. MAURO BACCI NOZIONI GENERALI DI DIRITTO FATTO O FENOMENO GIURIDICO perdita, acquisto o modificazione di un diritto FATTO GIURIDICO NATURALE indipendente dalla volontà FATTO

Dettagli

I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra

I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra Lecco - 31-10 2009 - acuradi S. Fucci - giurista e bioeticista - sefucci@tiscali.it Principi generali della

Dettagli

LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO

LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO ARGOMENTI DELLA LEZIONE IL RUOLO GIURIDICO DEL VOLONTARIO NEL SOCCORSO SANITARIO LE CAUSE DI NON PUNIBILITA (LO STATO DI NECESSITA E IL T.S.O.)

Dettagli

GESTIONE SANITARIA DELLE MALATTIE PROFESSIONALI E DELL INFORTUNISTICA SUL LAVORO E ADEMPIMENTI OBBLIGATORI DI SICUREZZA SUL LAVORO

GESTIONE SANITARIA DELLE MALATTIE PROFESSIONALI E DELL INFORTUNISTICA SUL LAVORO E ADEMPIMENTI OBBLIGATORI DI SICUREZZA SUL LAVORO Conforme per progettazione ed erogazione di eventi formativi in ambito socio-sanitario Organizzatore: J&B S.r.l. U. Indirizzo: VIA PIEMONTE 12 Città: 87036 RENDE Telefono: 0984/837852 Fax: 0984/830987

Dettagli

LE MALATTIE PROFESSIONALI

LE MALATTIE PROFESSIONALI LE MALATTIE PROFESSIONALI Sono malattie professionali tutte quelle patologie causate o concausate dalla propria attività lavorativa per azione di agenti nocivi di natura fisica, biologica o chimica. Anche

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... INTRODUZIONE

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... INTRODUZIONE INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIII INTRODUZIONE 1. Responsabilità professionale... 1 2. Responsabilità medica e diritto alla salute... 3 3. La responsabilità medica oggi... 6

Dettagli

FUNZIONE SOCIALE E COMPITI ISTITUZIONALI DELL INAIL

FUNZIONE SOCIALE E COMPITI ISTITUZIONALI DELL INAIL FUNZIONE SOCIALE L INAIL gestisce l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali in maniera esclusiva. Con D.L. 31/5/2010 n.78 in via di conversione sono stati soppressi l Ipsema

Dettagli

percorso uscite di emergenza

percorso uscite di emergenza 11 è obbligatorio l uso dei guanti protettivi è obbligatorio il casco protettivo sono obbligatorie le scarpe di sicurezza è obbligatoria la cintura di sicurezza è obbligatoria la protezione del corpo è

Dettagli

Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità. Malattie dipendenti pubblici 2014: la legge n.111

Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità. Malattie dipendenti pubblici 2014: la legge n.111 Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità Le visite fiscali per il controllo della malattia servono ad appurare l inidoneità momentanea del dipendente pubblico a svolgere la propria prestazione lavorativa;

Dettagli

Il sistema di tutela sociale

Il sistema di tutela sociale Il sistema di tutela sociale IL SISTEMA DI TUTELA SOCIALE Il sistema di TUTELA SOCIALE si riferisce a quel complesso di servizi con cui lo Stato fornisce a tutti i cittadini prestazioni di ordine assistenziale

Dettagli

Permessi per l assistenza alle persone con disabilità

Permessi per l assistenza alle persone con disabilità Permessi per l assistenza alle persone con disabilità Con l emanazione della Circolare n. 13 del 6 dicembre 2010, il Dipartimento della Funzione Pubblica detta le disposizioni applicative dell art. 24

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E

INFORTUNIO SUL LAVORO E I CONCETTI DI INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e vita Convegno di studio e approfondimento: «Quando lo studente è un lavoratore.

Dettagli

Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI. Capo I Soggetti assicurati IL MINISTRO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE.

Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI. Capo I Soggetti assicurati IL MINISTRO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE. RIVISTA DI ISSN 1825-6678 DIRITTO ED ECONOMIA DELLO SPORT Vol. IV, Fasc. 2, 2008 DECRETO 16 APRILE 2008, ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER GLI SPORTIVI Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per

Dettagli

Documentazione da presentare per la denuncia del sinistro in caso di Decesso

Documentazione da presentare per la denuncia del sinistro in caso di Decesso Documentazione da presentare per la denuncia del sinistro in caso di Decesso 1. Modulo di denuncia - copertura caso Morte (MD-M)(allegato alla presente); 2. Modulo di relazione medica - copertura caso

Dettagli

COME COMPORTARSI IN CASO DI INFORTUNI SUL LAVORO.

COME COMPORTARSI IN CASO DI INFORTUNI SUL LAVORO. COME COMPORTARSI IN CASO DI INFORTUNI SUL LAVORO. ECCO LE ISTRUZIONI: L INFORTUNIO SUL LAVORO Obbligo assicurativo I datori di lavoro sono obbligati ad assicurare contro gli infortuni sul lavoro e le malattie

Dettagli

I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ

I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ CONVEGNO HOTEL SAN FRANCESCO 22-23 FEBBRAIO 2014 I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ TERMINOLOGIA Idoneità: è il

Dettagli

IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA

IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA Il principio informatore della materia in ambito civile stabilisce che qualsiasi comportamento antigiuridico che sia causa di danni a terzi obbliga chi l ha posto in essere

Dettagli

OBBLIGHI DEL MEDICO IN CASO DI MALATTIA PROFESSIONALE

OBBLIGHI DEL MEDICO IN CASO DI MALATTIA PROFESSIONALE Dipartimento di Sanità Pubblica Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro Direttore Dott. Loris Fabbri OBBLIGHI DEL MEDICO IN CASO DI MALATTIA PROFESSIONALE A cura di: Dott. Simone

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni Istruzioni operative per la gestione degli infortuni SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente procedura si applica a tutti gli eventi definiti infortuni che si verificano a carico dei lavoratori dipendenti,

Dettagli

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali a favore del Personale appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Aprile 2008 Regole in materia di coperture

Dettagli

Contratto di Infortuni

Contratto di Infortuni Contratto di Infortuni Edizione 2012 NOTA INFORMATIVA POLIZZA INFORTUNI ISCRITTI AL SI. R. BO (Sindacato Ragionieri Commercialisti di Bologna) appartenenti alle categorie commercialisti e praticanti. La

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEI PRATICANTI 1. Cosa è necessario per essere iscritto all Albo? Per essere iscritto

Dettagli

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Riepilogo Copertura Infortuni Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Indice INFORTUNI... 2 Oggetto della copertura... 3 Capitali assicurati... 3 Principali garanzie... 4 Principali esclusioni...

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni Istruzioni operative per la gestione degli infortuni SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente procedura si applica a tutti gli eventi definiti infortuni che si verificano a carico dei lavoratori dipendenti,

Dettagli

Roma, 21/05/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 100

Roma, 21/05/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 100 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Organizzazione Ufficio Centrale di monitoraggio e coordinamento in materia di protezione dei dati personali e accesso alle banche

Dettagli

D. Lgs. n 81 del 9 aprile 2008

D. Lgs. n 81 del 9 aprile 2008 D. Lgs. n 81 del 9 aprile 2008 nei casi previsti dalla normativa la sorveglianza sanitaria è altresì finalizzata alla verifica di assenza di assunzione di sostanze stupefacenti e di condizioni di alcol

Dettagli

Parte speciale Reati in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro

Parte speciale Reati in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro Parte speciale Reati in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs 231/2001 APPROVAZIONE L Amministratore delegato Il Presidente

Dettagli

POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE

POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE POLIZZA N. 81301025 Copertura rischi economici dei Medici di Medicina Generale Il Medico di Famiglia, quando si assenta per malattia ed infortunio dal servizio per più

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO. di Gesuele Bellini - Cultore di diritto del lavoro presso l Università dell Insubria. Lavoro & Previdenza

L INFORTUNIO SUL LAVORO. di Gesuele Bellini - Cultore di diritto del lavoro presso l Università dell Insubria. Lavoro & Previdenza 09) Bellini - 17-03-2010 18:47 Pagina 52 L INFORTUNIO SUL LAVORO di Gesuele Bellini - Cultore di diritto del lavoro presso l Università dell Insubria Quando un infortunio è qualificabile «infortunio sul

Dettagli

aprile 2009 Con il Decreto Legislativo n. 38 articolo 12 del 2000, finalmente l infortunio in itinere viene riconosciuto per legge.

aprile 2009 Con il Decreto Legislativo n. 38 articolo 12 del 2000, finalmente l infortunio in itinere viene riconosciuto per legge. n. 7 A cura dell Inca Piemonte Settore Infortuni e M.P. aprile 2009 Che cos è - un inforunio in itinere Quando è - considerato tale Cosa fare - per il suo riconoscimento Nella normativa del Testo Unico

Dettagli

Si occupa di una serie di prestazioni:

Si occupa di una serie di prestazioni: 1 Si occupa di una serie di prestazioni: 2 L INCA si occupa anche di un settore specifico 3 L INCA ha una struttura organizzata uffici amministrativi con personale competente servizio medico con consulenti

Dettagli

Università degli Studi di Messina Sezione Dipartimentale di Medicina Legale Direttore: Prof. Claudio Crinò. La diagnosi. Prof.

Università degli Studi di Messina Sezione Dipartimentale di Medicina Legale Direttore: Prof. Claudio Crinò. La diagnosi. Prof. Università degli Studi di Messina Sezione Dipartimentale di Medicina Legale Direttore: Prof. Claudio Crinò LA METODOLOGIA MEDICO LEGALE La diagnosi Prof. Claudio Crinò alla persona nei suoi aspetti medico-legali

Dettagli

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13 ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13 Il Consiglio Nazionale, al fine di favorire l accesso degli iscritti a una copertura assicurativa completa ed economica, ha confermato anche per il prossimo anno, con

Dettagli

2 attività subordinata, in quali giorni, in quali orari ed alle dipendenze di quale datore di lavoro; ove il praticante dovesse intraprendere

2 attività subordinata, in quali giorni, in quali orari ed alle dipendenze di quale datore di lavoro; ove il praticante dovesse intraprendere 2008-2011 IL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE RITENUTO CHE: a) L art. 1 DPR 101/90 dispone che la pratica forense deve essere svolta con assiduità, diligenza e che la stessa si svolge principalmente

Dettagli

Casellario Centrale Infortuni Rapporto Statistico 2013

Casellario Centrale Infortuni Rapporto Statistico 2013 Rapporto Statistico 2013 Casellario Centrale Infortuni Rapporto Statistico 2013 Casellario Centrale Infortuni 00143 Roma - Via Roberto Ferruzzi, 38 casellario@inail.it http://casellario.inail.it INAIL

Dettagli

L AZIONE DI REGRESSO DELL INAIL COME STRUMENTO DI PREVENZIONE

L AZIONE DI REGRESSO DELL INAIL COME STRUMENTO DI PREVENZIONE L AZIONE DI REGRESSO DELL INAIL COME STRUMENTO DI PREVENZIONE ART. 10 L'assicurazione a norma del presente decreto esonera il datore di lavoro dalla responsabilità civile per gli infortuni sul lavoro.

Dettagli