Trasportatori meccanici fissi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trasportatori meccanici fissi"

Transcript

1 Trasporti interni Trasportatori meccanici fissi Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a rulli e a catene trasportatori a rulli trasportatori a catene Trasportatori a nastro Trasportatori a piastre e a tapparelle 2 Politecnico di Torino Pagina 1 di 26

2 Obiettivi Conoscere i principali tipi di trasportatori meccanici fissi Individuare le caratteristiche costruttive essenziali Dimensionare alcuni organi meccanici Apprendere le diverse applicazioni e utilizzi 3 Introduzione I trasporti meccanici fissi sono dei sistemi di movimentazione per materiali tra punti fissi La loro posizione è determinata, in fase di installazione, in funzione delle esigenze di layout o della posizione di macchinari o di postazioni di lavoro Generalmente, sono disposti sul piano pavimento (per lo più all interno dei fabbricati), anche se non mancano applicazioni su piani sopraelevati 4 Politecnico di Torino Pagina 2 di 26

3 Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a rulli e a catene Generalità I trasportatori meccanici a rulli e a catene sono dei sistemi di trasporto continui utilizzati per la movimentazione di unità di carico o colli distinti La loro denominazione discende, come per gli altri trasportatori meccanici, dagli elementi mobili che sono a diretto contatto - e quindi sostengono - il carico movimentato 6 Politecnico di Torino Pagina 3 di 26

4 Trasportatori a rulli e a catene TRASPORTATORI A RULLI Generalità I trasportatori a rulli consistono in una serie di rulli montati su apposite strutture portanti. Sono impiegati per il trasferimento e l accumulo di colli rigidi dotati di un piano di appoggio regolare Tale piano deve avere lunghezza tale da appoggiare consecutivamente su almeno due rulli ed evitare impuntamento tra due rulli Sui materiali movimentati con un trasportatore a rulli si possono eseguire operazioni di vario genere, quali : montaggi, lavorazioni, imballi e pesature 8 Politecnico di Torino Pagina 4 di 26

5 Generalità Fra gli impieghi più correnti dei trasportatori a rulli citiamo la movimentazione di: forme da fonderia lingotti e trafilati in acciaieria contenitori e palette, casse, colli in genere I rulli sono inoltre utilizzati come elementi di sostegno e di scorrimento nei trasportatori a nastro 9 Particolarità costruttive I rulli dei trasportatori sono costituiti da tubi in acciaio montati su cuscinetti a sfere I cuscinetti sono a loro volta calettati su un albero di sostegno, fisso, che attraversa il rullo ed appoggia sulla struttura portante in vari modi 10 Politecnico di Torino Pagina 5 di 26

6 Particolarità costruttive I rulli devono essere scelti tenendo conto dell impiego cui essi saranno destinati e delle condizioni ambientali e di funzionamento Diverse sono le esecuzioni dei rulli dal punto di vista della lubrificazione e del grado di protezione esterna Per quanto riguarda la lubrificazione si hanno: rulli lubrificati in fase di costruzione rulli muniti di ingrassatori rulli a lubrificazione permanente 11 Particolarità costruttive Le strutture portanti dei trasportatori sono in genere costituite da una incastellatura in profili metallici 12 Politecnico di Torino Pagina 6 di 26

7 Particolarità costruttive e classificazioni Esistono diverse standardizzazioni degli elementi costruttivi. Tra queste, la tabella UNI 4181 definisce la nomenclatura dei rulli e dei trasportatori a rulli: diametro del rullo diametro dell albero lunghezza del cilindro esterno al rullo interasse tra i rulli 13 Tipologie di trasportatori a rulli Per i trasportatori a struttura orizzontale l avanzamento del materiale avviene mediante spinta oppure con rulli comandati mediante: rulli intervallati accoppiati ad un motore elettrico catene motorizzate che comandano la rotazione dei rulli 14 Politecnico di Torino Pagina 7 di 26

8 Tipologie di trasportatori a rulli Quando le strutture portanti sono in pendenza ed i rulli sono folli, l avanzamento del materiale sovrastante può avvenire per gravità È sufficiente una pendenza del 1-6% per assicurare l avanzamento dei colli 15 Classificazione dei trasportatori a rulli I trasportatori possono essere così suddivisi: trasportatori a rulli orizzontali: le strutture portanti sono disposte in piano, per cui il movimento dei materiali sui piani a rulli avviene solo a seguito di intervento dell uomo o di un mezzo meccanico trasportatori a rulli a gravità: la pendenza delle strutture portanti provoca l avanzamento del materiale per gravità trasportatori a rulli motorizzati: la rotazione di tutti o di parte dei rulli è assicurata da motori, catene, nastri trasportatori a rotelle 16 Politecnico di Torino Pagina 8 di 26

9 Trasportatori a rotelle Per carichi leggeri ed a fondo piatto si impiegano a volte trasportatori a rotelle costituiti cioè da rulli stretti, stampati o in leghe leggere, montati su cuscinetti a sfere In tali trasportatori due o più rotelle sono calettate su un solo albero ed hanno i seguenti vantaggi: sono leggeri costano relativamente poco hanno resistenza minima, ma durata limitata 17 Trasportatori a rotelle Esempi 18 Politecnico di Torino Pagina 9 di 26

10 Curve e deviatori Per far compiere al materiale movimentato percorsi non rettilinei, oppure deviare i carichi, si ricorre a: curve a rulli conici o cilindrici curve a rotelle piattaforme girevoli piattaforme a sfere deviatori mobili dislivelli 19 Curve e deviatori Esempi Curve con rulli conici o cilindrici Piattaforma a rulli girevole Deviatore mobile a rulli 20 Politecnico di Torino Pagina 10 di 26

11 Trasportatori a rulli e a catene TRASPORTATORI A CATENE Trasportatori a catene I trasportatori a catene consistono in due o più catene mosse da ruote dentate collegate ad un gruppo motoriduttore Il carico viene movimentato è appoggiato sulle catene 22 Politecnico di Torino Pagina 11 di 26

12 Trasportatori a catene I trasportatori a catene si integrano con altri sistemi di trasporto meccanici, quali quelli a rulli 23 Calcolo potenza motore di trascinamento Per il calcolo della potenza elettrica del motore di trascinamento si può utilizzare la seguente espressione: F *V P = 1000*η dove P = potenza elettrica assorbita dal motore elettrico (kw) F = forza complessiva (N) η = rendimento 24 Politecnico di Torino Pagina 12 di 26

13 Calcolo potenza motore di trascinamento Per il calcolo della forza complessiva occorre sommare i seguenti fattori: F = f q L 1 g m m F F = f q L 2 g s s = ± q H 3 m F 4 = maggiorazione per attriti 25 Calcolo potenza motore di trascinamento Dove f g = coefficiente generale di attrito q m = materiale trasportato per unità di lunghezza (N/m) q s = peso delle parti mobili del trasportatore (N/m) L m = percorso in orizzontale compiuto dal materiale (m) L s = proiezione in orizzontale del trasportatore (m) H = dislivello da superare F 4 = la maggiorazione per attriti tra catena e rinvii e strisciamenti delle parti mobili, può essere tenuta in conto aumentando nel calcolo la lunghezza del trasportatore di una % determinata dall esperienza 26 Politecnico di Torino Pagina 13 di 26

14 Trasportatori meccanici fissi TRASPORTATORI A NASTRO I trasportatori a nastro sono impiegati per il trasporto continuo, in orizzontale od in pendenza, di materiali alla rinfusa e carichi leggeri Generalità Si può introdurre una prima distinzione fra nastri trasportatori: in tela e gomma fibre naturali e sintetiche in acciaio in rete metallica 28 Politecnico di Torino Pagina 14 di 26

15 Particolarità costruttive I principali elementi costituenti un trasportatore a nastro sono: un nastro di sostegno del carico una doppia serie di rulli una puleggia motrice una puleggia di rinvio una struttura metallica 29 Nastri trasportatori di tela e gomma La tabella UNI definisce questi nastri trasportatori come struttura di gomma e tela in forma di nastro chiuso ad anello, con giunzione vulcanizzata o metallica, utilizzata per il trasporto di materiali vari Struttura costituente di un nastro trasportatore in tela e gomma 30 Politecnico di Torino Pagina 15 di 26

16 Nastri trasportatori di tela e gomma La struttura dei nastri di tela e gomma consiste essenzialmente di: un nucleo di tele una copertura Il nucleo del nastro è costituito dalla sovrapposizione di due o più tele ed è rivestito sulla faccia superiore (portante il materiale trasportato), sulla faccia inferiore (aderente al tamburo di comando ed alla puleggia di rinvio) e lateralmente da uno strato di gomma 31 Nastri trasportatori di tela e gomma I nastri in tela e gomma - senz altro i più diffusi - sono adatti per il trasporto di materiali alla rinfusa, specie se si devono superare dislivelli Sono stati realizzati trasportatori a nastro lunghi anche centinaia di metri Rinforzando il nucleo tessile con cavi di acciaio si arriva fino ad alcuni km 32 Politecnico di Torino Pagina 16 di 26

17 Nastri in fibre naturali e sintetiche La grande varietà di fibre tessili, naturali e sintetiche, ha consentito la produzione di una vasta gamma di nastri diversi da quelli in tela e gomma Ad esempio: nastri di tessuto gommato senza copertura nastri di tessuto trattato con cloruro di polivinile 33 Nastri in acciaio e rete metallica Per il trasporto di quei materiali che non si prestano ad essere trasportati con nastri di tela e gomma, si ricorre a nastri di acciaio e di rete metallica I nastri di acciaio sono adatti a temperature superiori ai C ed al trasporto di materiali abrasivi 34 Politecnico di Torino Pagina 17 di 26

18 Nastri in acciaio ed in rete metallica Tipi e caratteristiche dei nastri in acciaio: acciaio inossidabile [ temperature > 1000 C ] acciaio al carbonio elevati carichi di rottura allungamento trascurabile spessore lamiera: 0,8-1,2 mm larghezza nastro: 0,2-1,2 m velocità max: 0,6-1 m/s µ = 0,1 35 Nastri in acciaio e rete metallica I nastri in rete metallica si prestano alla movimentazione di materiali dentro essiccatoi, raffreddatori, ecc. Tali nastri sono appoggiati su guide laterali ed eventualmente intermedie 36 Politecnico di Torino Pagina 18 di 26

19 Nastri trasportatori piani ed a conca I nastri piani sono in fibre naturali e sintetiche od in acciaio ed idonei per materiali alla rinfusa o colli singoli in piccole quantità I nastri concavi sono di tela e gomma ed idonei per portate elevate di materiali alla rinfusa (angolo dei rulli laterali β > 20 ) 37 Parametri costruttivi di un nastro Lunghezza del trasportatore misurata tra gli assi dei tamburi Larghezza del nastro e numero di tele o spessore o tipo di materiale costituente il nastro stesso Inclinazione del nastro (se presente un dislivello) 38 Politecnico di Torino Pagina 19 di 26

20 Parametri costruttivi di un nastro Velocità del nastro (fino ad 1 m/s per i nastri piani, fino a 2-3 m/s per i nastri a conca, in relazione alle caratteristiche chimico- fisiche del materiale trasportato, alla larghezza del nastro ed alle condizioni di lavoro) Diametro delle pulegge (dipende dalla rigidezza del nastro) Diametro dei rulli ( mm) Interasse tra i rulli Angolo di avvolgimento del nastro sulla puleggia motrice + materiali di contatto 39 Calcolo potenza motore di trascinamento Per il calcolo della potenza elettrica del motore di trascinamento si può utilizzare un espressione analoga a quella utilizzata per i trasportatori a catena 40 Politecnico di Torino Pagina 20 di 26

21 Elementi costitutivi dei nastri Altri elementi costitutivi di questi trasportatori sono: tenditori a vite tenditori a molla tenditori a contrappeso 41 Elementi costitutivi dei nastri Dispositivo di carico (scivolo) avente lo scopo di limitare gli urti tra materiale e nastro e convogliare il materiale nella parte centrale del nastro Sponde laterali (bavette) per impedire che il materiale cada lateralmente dal nastro (nastri piani) Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina 42 Politecnico di Torino Pagina 21 di 26

22 Elementi costitutivi dei nastri Rulli allineatori (nel caso di trasportatori a nastro molto lunghi) - montati lateralmente ai nastri superiore ed inferiore; distanziati di 30 m, a 15 m dalle pulegge terminali Le pulegge sono previste di lunghezza maggiore della larghezza del nastro per ridurne il logorio 43 Calcolo del punto di distacco Calcolo del punto di distacco della particella dal nastro 2 mv / r mg cosα h = r cosα 2 mg cos α = mv / r 2 2 mv v cos α = = ; rmg rg h = v g 2 44 Politecnico di Torino Pagina 22 di 26

23 Tensioni nel nastro Calcolo delle tensioni del nastro R = T t T t = e µα 45 Tensioni nel nastro Dove : R=sforzo periferico (N) T= tensione sul nastro superiore T= tensione sul nastro inferiore α = angolo di contatto µ= coefficiente di aderenza 46 Politecnico di Torino Pagina 23 di 26

24 Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a piastre e tapparelle Trasportatori a piastre I trasportatori a piastre sono costituiti da piastre sopportate da ruote e trascinate da due catene disposte ai lati Il movimento è assicurato da ruote dentate installate in corrispondenza della testata motrice Sono noti anche come trasportatori Apron 48 Politecnico di Torino Pagina 24 di 26

25 Trasportatori a piastre Le piastre hanno di solito un profilo tale da consentire la loro rotazione in corrispondenza delle testate e da impedire la caduta di materiale fra una piastra e l altra Gli Apron sono particolarmente adatti per il trasporto dei materiali pesanti ed abrasivi o a temperature elevate 49 Trasportatori a piastre La velocità degli Apron si aggira intorno a 6-10 m/min Le piastre hanno larghezze normali fino a 1,20 m e si realizzano trasportatori lunghi fino a m 50 Politecnico di Torino Pagina 25 di 26

26 Trasportatori a tapparelle I trasportatori a tapparelle sono analoghi agli Apron, ma se ne differenziano per il fatto che le piastre, costituite da tavole di legno, plastica o lamiera (da cui il nome tapparelle) sono prive di risvolti e presentano interstizi fra l una e l altra 51 Trasportatori a tapparelle I trasportatori a tapparelle sono adatti per il trasporto di colli, sacchi, cassette, ecc. Le velocità adottate per i convogliatori a tapparelle posssono arrivare fino a m/min 52 Politecnico di Torino Pagina 26 di 26

Trasportatori a nastro

Trasportatori a nastro Trasportatori a nastro Realizzano un trasporto di tipo continuo, in orizzontale o in pendenza, di materiali alla rinfusa e di carichi concentrati leggeri. incastellatura di sostegno Trasporti interni 1

Dettagli

Università degli Studi di Trieste a.a. 2009-2010. Convogliatori. continuo sono anche definiti convogliatori. Sono qui compresi:

Università degli Studi di Trieste a.a. 2009-2010. Convogliatori. continuo sono anche definiti convogliatori. Sono qui compresi: Convogliatori I trasportatori di tipo fisso con moto spesso continuo sono anche definiti convogliatori. Sono qui compresi: trasportatori a rulli (motorizzati o non motorizzati); trasportatori a nastro;

Dettagli

Trasportatore con cinghia dentata mk

Trasportatore con cinghia dentata mk Trasportatore con cinghia dentata mk Tecnologia del trasportatore mk 150 Indice Trasportatore con cinghia dentata mk ZRF-P 2010 152 ZRF-P 2040.02 164 ZRF-P Proprietà delle cinghie dentate 171 Esempi di

Dettagli

Nastri Trasportatori e Rulliere per Scatole e Contenitori

Nastri Trasportatori e Rulliere per Scatole e Contenitori logiss srl 38068 Rovereto (TN) Italy Viale del Lavoro, 16/E (ZI) Tel. +39 0464 401121 Fax. +39 0464 423077 Mail technical@logiss.eu Web Nastri Trasportatori e Rulliere per Scatole e Contenitori Un ampia

Dettagli

Carrelli per il trasporto e il

Carrelli per il trasporto e il Trasporti interni Carrelli per il trasporto e il sollevamento Classificazione dei carrelli Tipologie esistenti Caratteristiche e prestazioni Predisposizioni antinfortunistiche 2 2005 Politecnico di Torino

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari. Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali IMPIANTI MECCANICI MATERIAL HANDLING

Università degli Studi di Cagliari. Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali IMPIANTI MECCANICI MATERIAL HANDLING Università degli Studi di Cagliari Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali IMPIANTI MECCANICI MATERIAL HANDLING Ing. Pier Francesco Orrù Definizione Con il termine trasporti interni

Dettagli

Nastri trasportatori GUF-P MINI

Nastri trasportatori GUF-P MINI Nastri trasportatori GUF-P MINI Profilo per struttura del trasportatore mk 2075 mk 2100 mk 2150 Grazie al loro design compatto, i trasportatori GUF-P sono ideali per le applicazioni di dispositivi come,

Dettagli

Nastri trasportatori a curva

Nastri trasportatori a curva Nastri trasportatori a curva Informazioni generali OMT BIELLA Srl Grazie all esperienza acquisita nel corso degli anni OMT Biella Srl offre una gamma di trasportatori a curva in grado di soddisfare le

Dettagli

Trasporti meccanici mobili

Trasporti meccanici mobili Trasporti interni Convogliatori aerei a catena monorotaia birotaia Convogliatori a carrelli convogliatori a catena a pavimento convogliatori con catena aerea convogliatori con catena sotto piano pavimento

Dettagli

TRASPORTATORI A COCLEA

TRASPORTATORI A COCLEA TRASPORTATORI E DOSATORI Il nastro trasportatore è un dispositivo adibito al trasporto di oggetti o materiali disponibili in massa (laterizi, sabbia, alimentari, prodotti industriali, pacchi, esseri viventi)

Dettagli

Il trasporto dei SOLIDI

Il trasporto dei SOLIDI 1 Il trasporto dei SOLIDI 1. Generalità e classificazione degli apparecchi Nell industria chimica i materiali solidi, siano essi materie prime, o prodotti intermedi, o prodotti finiti, nel ciclo di lavorazione

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

LPRE1405-8A LINEA DI IMBALLAGGIO AUTOMATICO CON CARTONE A MODULO CONTINUO. Oggetto: BOX DOCCIA. PRODOTTO DA IMBALLARE: DIMENSIONI PRODOTTO:

LPRE1405-8A LINEA DI IMBALLAGGIO AUTOMATICO CON CARTONE A MODULO CONTINUO. Oggetto: BOX DOCCIA. PRODOTTO DA IMBALLARE: DIMENSIONI PRODOTTO: Oggetto: LPRE1405-8A LINEA DI IMBALLAGGIO AUTOMATICO CON CARTONE A MODULO CONTINUO. PRODOTTO DA IMBALLARE: BOX DOCCIA. DIMENSIONI PRODOTTO: LUNGHEZZA (X) MIN. 800 MM MAX. 2200 MM LARGHEZZA (Y) MIN. 240

Dettagli

KOMSA - LINEA 3 BLINDOTUBO 920/1500. Sistemi di aspirazione gas di scarico. Alta efficienza di aspirazione. Facile da usare.

KOMSA - LINEA 3 BLINDOTUBO 920/1500. Sistemi di aspirazione gas di scarico. Alta efficienza di aspirazione. Facile da usare. BLINDOTUBO 920/1500 SISTEMA QUALITA ISO 9001 SISTEMA AMBIENTALE ISO 14001 Alta efficienza di aspirazione Facile da usare Design moderno Aspirazione gas di scarico di veicoli in sosta (furgoni, TIR) Aspirazione

Dettagli

Elementi di macchine 9 Elementi di macchine Generalità La costruzione di una macchina si basa anche sull utilizzo di componenti commerciali normalizzati; tali componenti possono essere impiegati come reperiti

Dettagli

C o m p o n e n t i By

C o m p o n e n t i By C o m p o n e n t i BASI E SISTEMA DI SCORRIMENTO La base dell impianto è costituita da una coppia di longheroni con una sezione da 120 mm con spessori di 20/10 e 30/10 in lamiera zincata, sui quali vengono

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Linee di movimentazione

Linee di movimentazione Linee di movimentazione 2 Una movim Movimentazione Presentazione Trasportatori a nastro Componenti trasportatori a nastro Sistemi di complemento Piano di lavoro con sfere a scomparsa Trasportatori a rulli

Dettagli

ALLEGATO n. 1 K PROGETTO DEFINITIVO. Sistema di stoccaggio ed alimentazione. rifiuti speciali Fax : 055 8323024. Page : 1/10. Numéro du document

ALLEGATO n. 1 K PROGETTO DEFINITIVO. Sistema di stoccaggio ed alimentazione. rifiuti speciali Fax : 055 8323024. Page : 1/10. Numéro du document Page : 1/10 50069 Sieci Pontassieve (F) IMPIANTO I CIPRESSI DDC 5226 S 0022 A Sistema di stoccaggio ed alimentazione rifiuti speciali ALLEGATO n. 1 K Page : 2/10 50069 Sieci Pontassieve (F) IMPIANTO I

Dettagli

CAMS s.r.l. VIA Giulio Golini, 301 40024- Castel San Pietro Terme (BO)- Tel. 0516946611 Cod. Fisc. e Part. IVA 02146431206- R.E.A. n 416377- Cap.

CAMS s.r.l. VIA Giulio Golini, 301 40024- Castel San Pietro Terme (BO)- Tel. 0516946611 Cod. Fisc. e Part. IVA 02146431206- R.E.A. n 416377- Cap. Informazioni Generali Larghezza (in trasporto): Lunghezza (in trasporto): Altezza (in trasporto): Tipo Trituratore: Dimensione bocca: Tipo di Vaglio Vibrante: Gruppo Elettrogeno m 2,55 (in sagoma) m 11,2

Dettagli

Nastri trasportatori GUF-P 2004

Nastri trasportatori GUF-P 2004 Nastri trasportatori GUF-P 2004 Sezione trasversale della struttura del trasportatore Oltre alle funzioni standard di tutti i Sistemi per nastri trasportatori mk, inclusi i rulli bombati per un facile

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532 TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 15, 155, 1L5 M.I.R.M.U. Via Baldinucci, 4 158 Milano Tel.959 Fax.9954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate alle operazioni di sgrossatura e di finitura di pezzi

Dettagli

Oli Klübersynth GH 6 Oli sintetici per ingranaggi e per alte temperature

Oli Klübersynth GH 6 Oli sintetici per ingranaggi e per alte temperature Descrizione: Gli oli Klübersynth GH 6 sono oli per ingranaggi e per alte temperature a base di poliglicoli. Presentano una elevata resistenza al grippaggio e offrono buona protezione antiusura; nel test

Dettagli

SISTEMI INTEGRATI DI SEGHERIA, STAZIONARI E MOBILI:

SISTEMI INTEGRATI DI SEGHERIA, STAZIONARI E MOBILI: S.p.A. PLANKLINE SISTEMI INTEGRATI DI SEGHERIA, STAZIONARI E MOBILI: MINI PROFI 900 - MINI PROFI 1000 BICOUPE Nuovi modelli: maggiore produttività e agilità di manovra L esperienza conta PEZZOLATO S.p.A.

Dettagli

l unico sistema di trattamento dei tubi catodici che consente di tagliare la cintura antimplosione e separare i vetri in un unica stazione di lavoro.

l unico sistema di trattamento dei tubi catodici che consente di tagliare la cintura antimplosione e separare i vetri in un unica stazione di lavoro. EcoCRT : trattamento tubi catodi di monitor e televisori Un progetto : Premessa e finalità della macchina La macchina è stata progettata e realizzata per il taglio del tubo catodico (separazione pannello

Dettagli

Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli

Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli Sistemi di trasferimento e convogliamento Introduzione e caratteristiche tecniche 5 Convogliatore continuo 6 Esempi di trasporto 7 Componenti 8 Accessori

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

Presentazione conveyors Dorner INTERCONTROL S.R.L

Presentazione conveyors Dorner INTERCONTROL S.R.L Presentazione conveyors Dorner INTERCONTROL S.R.L STORIA Dorner nacque nel 1965 come azienda produttrice di viteria Nello stesso anno iniziò la costruzione di conveyors per uso interno Nel 1973, ormai

Dettagli

Trasportatori flessibili. Potenziate la vostra capacità di carico e scarico sfuso

Trasportatori flessibili. Potenziate la vostra capacità di carico e scarico sfuso Trasportatori flessibili Potenziate la vostra capacità di carico e scarico sfuso Maggiore efficienza nelle operazioni di carico e scarico sfuso da autoveicoli Quale una delle aziende leader nella produzione

Dettagli

CILINDRI OLEODINAMICI

CILINDRI OLEODINAMICI CILINDRI OLEODINMICI I cilindri oleodinamici sono degli attuatori lineari che realizzando la conversione dell energia idraulica in energia meccanica producono una forza e lo spostamento lineare del carico.

Dettagli

Nastro Trasportatore nric

Nastro Trasportatore nric Nastro Trasportatore nric OMT BIELLA Srl Fiore all occhiello all interno della produzione di OMT Biella, il trasportatore in gomma NRIC è nato per soddisfare le esigenze di movimentazione dell industria

Dettagli

Movimentazione Air Containers

Movimentazione Air Containers Movimentazione Air Containers Sistemi per la movimentazione dei cargo Air Containers FBA srl Pagina 1 Via dell industria, 10 27020 Torre D Isola Pavia (Italy) Tel. +39.0382.930299 / +39.0382.1855312 -

Dettagli

sistemi orizzontali di ancoraggio provvisorio

sistemi orizzontali di ancoraggio provvisorio Flash protection I sistemi di ancoraggio provvisorio sono utilizzati per la messa in sicurezza dei cantieri o per interventi di manutenzioni su impianti o macchinari. Questi prodotti sono studiati in modo

Dettagli

VITI TRAPEZIE. Viti trapezie rullate di precisione RPTS. Vite metrica trapezia secondo le norme DIN 103

VITI TRAPEZIE. Viti trapezie rullate di precisione RPTS. Vite metrica trapezia secondo le norme DIN 103 VITI TRAPEZIE Viti Trapezie rullate Con la rullatura il filetto presenta un indurimento superficiale ed una bassa rugosità, consentendo di non interrompere la naturale direzione delle fibre del materiale.

Dettagli

Linea di Smielatura Professionale Compatta LEGA ITALY 52 Dadand Blatt 40 Langstroth Hoffman

Linea di Smielatura Professionale Compatta LEGA ITALY 52 Dadand Blatt 40 Langstroth Hoffman Linea di Smielatura Professionale Compatta LEGA ITALY 52 Dadand Blatt 40 Langstroth Hoffman Descrizione generale: La linea di smielatura professionale Lega può essere configurata per lavorare 52 favi Dadant-Blatt

Dettagli

14.4 Pompe centrifughe

14.4 Pompe centrifughe 14.4 Pompe centrifughe Le pompe centrifughe sono molto diffuse in quanto offrono una notevole resistenza all usura, elevato numero di giri e quindi facile accoppiamento diretto con i motori elettrici,

Dettagli

Raccomandazioni per la costruzione del trasportatore/calcolo

Raccomandazioni per la costruzione del trasportatore/calcolo nastri modulari Raccomandazioni per la costruzione del trasportatore/calcolo Indice Supporto del nastro 2 Alberi 3 Trasportatori standard 5 Trasportatori bidirezionali 6 Trasportatori inclinati 7 Trasportatori

Dettagli

Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino. Il centro di lavoro

Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino. Il centro di lavoro Centri di lavorazione meccanica Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino Il centro di lavoro Il centro di lavoro Il centro di lavoro è una macchina utensile dotata di controllo

Dettagli

PHARMA-MOVE SISTEMI DI TRASPORTO CONTINUO

PHARMA-MOVE SISTEMI DI TRASPORTO CONTINUO PHARMA-MOVE SISTEMI DI TRASPORTO CONTINUO INNOVAZIONE NEL TRASPORTO DEI PRODOTTI Pharma-Move è il sistema di trasporto completo che permette di inviare i prodotti dal punto di stoccaggio ai punti richiesti,

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

TIPOLOGIA MACCHINE PER LA RUSTICATURA

TIPOLOGIA MACCHINE PER LA RUSTICATURA TIPOLOGIA MACCHINE PER LA RUSTICATURA ECOENERG SRL Via 1 Maggio, 9 38089 Storo (TN) - Italy P.iva e C.f. 02160740227 TIPOLOGIA MACCHINE PER LA RUSTICATURA COMPOSIZIONE GRUPPI MODELLO G2 : A) 2 orizzontale

Dettagli

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE:

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Pag. 1 Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Alla semplicità strutturale si accompagnano soluzioni avanzate che fanno una macchina molto versatile utilizzabile in tutte

Dettagli

INTRODUZIONE alle TRASMISSIONI

INTRODUZIONE alle TRASMISSIONI INTRODUZIONE alle TRASMISSIONI Una trasissione eccanica è il coplesso degli organi che servono per trasettere potenza in un sistea eccanico. Alcuni di tali organi, coe alberi, giunti e innesti, trasettono

Dettagli

Sistemi per la movimentazione dei cargo

Sistemi per la movimentazione dei cargo Movimentazione Sistemi per la movimentazione dei cargo Air Containers Air Containers FBA srl Pagina 1 Via dell industria, 10 27020 Torre D Isola Pavia (Italy) Tel. +39.0382.930299 / +39.0382.1855312 -

Dettagli

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate sul tetto. c) con tetto piano e lucernari a sezione triangolare trasversali. d)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

MotionLine hp. Caratteristiche generali

MotionLine hp. Caratteristiche generali Caratteristiche generali La linea MotionLlne HP è stata realizzata per coprire le applicazioni in cui è richiesta protezione della parti meccaniche interne da polvere o altri corpi estranei. E realizzata

Dettagli

La società Eco.M. s.r.l. si è costituita nel 1967 con il nome di sostituita poi nel 1989 dall attuale organizzazione.

La società Eco.M. s.r.l. si è costituita nel 1967 con il nome di sostituita poi nel 1989 dall attuale organizzazione. La società Eco.M. s.r.l. si è costituita nel 1967 con il nome di sostituita poi nel 1989 dall attuale organizzazione. Opera da oltre 40 anni nel campo della regolazione delle acque, della depurazione delle

Dettagli

Specifica generale di fornitura di Nastri trasportatori per l impiego pesante

Specifica generale di fornitura di Nastri trasportatori per l impiego pesante Introduzione Allo scopo di consentire al Cliente una migliore valutazione dei nastri trasportatori offerti, ROSADA ILS ha creato una linea guida del prodotto tale da coinvolgere l'ingegneria sin dalla

Dettagli

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS SHAPING THE FUTURE Da oltre 20 anni BIKO è sinonimo di qualità. Già subito dopo il suo lancio, la linea di calandre BIKO è diventata la marca preferita di centinaia di produttori di serbatoi, scambiatori

Dettagli

Appoggi per l edilizia Kilcher

Appoggi per l edilizia Kilcher Appoggi per l edilizia Kilcher Deforma Limitgliss Teflon Con l installazione degli appoggi Kilcher è possibile evitare la formazione di crepe nelle costruzioni dovute a deformazioni e torsioni angolari

Dettagli

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO 1 CCOPPIMENTI LBERO - ccoppiare due o più elementi di un qualsiasi complessivo, significa predisporre dei collegamenti in modo da renderli, in qualche maniera, solidali. Ciò si realizza introducendo dei

Dettagli

Rulliere modulari. * Trademark application

Rulliere modulari. * Trademark application Rulliere modulari Rulliere modulari Rulliere modulari per la movimentazione folle. Consentono la realizzazione di piani di scorrimento o di contenimento adatti a molteplici applicazioni e differenti settori:

Dettagli

PANNELLATRICE/ MAV PANEL BENDER

PANNELLATRICE/ MAV PANEL BENDER M1PN 1 PANNELLATRICE/ MAV PANEL BENDER Composizione Impianto: N 2 Aspi svolgitori folli a cavalletto N 1 Bancale di profilatura (profilo superiore lamiera grecata) N 1 Bancale di profilatura (profilo inferiore-

Dettagli

NASTRI TRASPORTATORI IN GOMMA SERIE PLY.EP

NASTRI TRASPORTATORI IN GOMMA SERIE PLY.EP NASTRI TRASPORTATORI IN GOMMA SERIE PLY.EP NASTRI TRASPORTATORI IN GOMMA SERIE PLY.EP TANTI PRODOTTI, UN UNICA FIRMA DI QUALITÀ: GARANTITI DA CIDAT SPA. I nastri in gomma CIDAT SpA della serie PLY.EP a

Dettagli

MEZZI DI TRASPORTO PER I SOLIDI

MEZZI DI TRASPORTO PER I SOLIDI Generalità dei materiali solidi MEZZI DI TRASPORTO PER I SOLIDI Tecnologie chimiche 07:26 Prof.ssa Silvia Recchia! conoscenza delle caratteristiche peculiari come:! durezza! friabilità! adesività! punto

Dettagli

PEDANA PROVVISTA DI DISPOSITIVI PER IL BLOCCAGGIO DI SEDIE A ROTELLE

PEDANA PROVVISTA DI DISPOSITIVI PER IL BLOCCAGGIO DI SEDIE A ROTELLE Sezione II PEDANA PROVVISTA DI DISPOSITIVI PER IL BLOCCAGGIO DI SEDIE A ROTELLE (RM 2008 A 000111: 20/02/2008 Italia) Tiziano Averna, Marco Traballesi Fondazione Santa Lucia Ettore Pennestrì, Pier Paolo

Dettagli

Il centro di lavoro. Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro. Macchina utensile

Il centro di lavoro. Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro. Macchina utensile Centri di lavorazione meccanica Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino Il centro di lavoro Il centro di lavoro è una macchina utensile dotata di controllo numerico in grado

Dettagli

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO ELEVAZIONE A B D C E MOTORIDUTTORE A CON INGRANAGGI IN BAGNO D OLIO Il gruppo motoriduttore è realizzato con ingranaggi d acciaio a dentatura elicoidale in bagno d olio. La dentatura elicoidale permette

Dettagli

PIATTAFORMA AEREA CINGOLATA CON MOTORE A BENZINA

PIATTAFORMA AEREA CINGOLATA CON MOTORE A BENZINA ALLEGATO A Oggetto: Piattaforma di lavoro. CAPITOLATO TECNICO DEL PROGETTO PIATTAFORMA AEREA CINGOLATA CON MOTORE A BENZINA La Piattaforma di Lavoro Elevabile a braccio articolato e traslazione su cingoli

Dettagli

Nastri trasportatori DGF-P 2001

Nastri trasportatori DGF-P 2001 Nastri trasportatori DGF-P 2001 Sezione trasversale della struttura del trasportatore Striscia di scorrimento mk 1005 Profilo per struttura del trasportatore mk 2001 Sistema trasportatore DGF-P 2001 è

Dettagli

I NOSTRI OBIETTIVI. Massima produttività ed affidabilità di tutti i componenti.

I NOSTRI OBIETTIVI. Massima produttività ed affidabilità di tutti i componenti. S u r f a c e A l u m i n i u m Te c h PACKAGING Dedicata espressamente alla progettazione e produzione di linee di imballaggio, totalmente automatizzate per profili di alluminio estruso, anodizzato e

Dettagli

1 A DISEGNO PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE. T n. =C, con C = 366 ed n = 0.25, Motore

1 A DISEGNO PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE. T n. =C, con C = 366 ed n = 0.25, Motore Disegno, Progettazione ed rganizzazione Industriale esame 03 DISEGN PRGETTZINE RGNIZZZINE INDUSTRILE Sessione ordinaria 03 L albero di trasmissione rappresentato in figura trasmette una potenza P = 5 kw

Dettagli

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI FRESATRC CLASSFCAZONE DELLE FRESATRC Le fresatrici si distinguono principalmente per la disposizione dell albero portafresa e per le possibilità di movimento della tavola portapezzo. Si classificano in

Dettagli

Manuale Tecnico. KIT per Portoni Sezionali Industriali SENZA MOLLE

Manuale Tecnico. KIT per Portoni Sezionali Industriali SENZA MOLLE KIT per Portoni Sezionali Industriali SENZA MOLLE Tecnica di costruzione e montaggio di Portoni Sezionali Industriali motorizzati, con scorrimento SL, HL, VL, senza molle di torsione di bilanciamento.

Dettagli

LINEA MIRAGE 600 C d l 20408730000

LINEA MIRAGE 600 C d l 20408730000 Per LINEA linea automatica MIRAGE di taglio 600 si intende un processo lavorativo dove la barra viene caricata manualmente in un magazzino, per poi essere traslata per mezzo di uno spingi barra in una

Dettagli

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici R GYRO La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura Tecnica di carteggiatura ad oscillazione Per legno, metallo e materiali sintetici - una macchina robusta ed

Dettagli

FALK. GIUNTO ELASTICO STEELFLEX con lamelle rastremate

FALK. GIUNTO ELASTICO STEELFLEX con lamelle rastremate FALK GIUNTO ELASTIO STEELFLEX con lamelle rastremate ARATTERISTIHE TENIHE DISALLINEAMENTO PARALLELO DISALLINEAMENTO ANGOLARE 1. PARALLELO Il movimento della molla nelle scanalature lubrificate consente

Dettagli

Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli

Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli 1 1 4. 0 0 0 Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli 1 Simboli dei singoli componenti Le parti più importanti dei meccanismi sono contrassegnate tramite appositi simboli. Tale illustrazione

Dettagli

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione Descrizione del prodotto Tipi di materiale Applicazioni Caratteristiche Grazie alla sua potenza, all affidabilità e all assenza di manutenzione, questo mototamburo è ideale per trasportatori di piccoli

Dettagli

Nastri trasportatori

Nastri trasportatori Nastri trasportatori INDICE Nastri trasportatori monoscocca pag. Trasportatori monotrave pag. Nastri rullo Ø0 pag. Nastri rullo Ø pag. Rulliere pag. Questo modello di nastri trasportatori è il più semplice

Dettagli

Modulo lineare MLM7 N

Modulo lineare MLM7 N Modulo lineare MLM7 N Prestazioni dinamiche elevate Esecuzione robusta Elevata capacità di carico Elevata precisione di posizionamento Gamma potenziata con il nuovo modulo MLM7 N DALL ESPERIENZA E DAL

Dettagli

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 4 Componentistica di base: alberi, trasmissione per cinghie e catene, giunti Alberi Appunti

Dettagli

Scelta e gestione dei dispositivi di protezione individuale (D.P.I.)

Scelta e gestione dei dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) MASTER SICUREZZA Scelta e gestione dei dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) Alessandro Cauduro Creazzo 1 luglio 2010 DPI Anticaduta Generalità I dispositivi di protezione individuale (DPI) sono:

Dettagli

IT version. C a t a l o g o. made in Italy

IT version. C a t a l o g o. made in Italy IT version C a t a l o g o made in Italy 1 Space Solutions La scaffalatura compattabile è il sistema di archiviazione su basi mobili più conveniente per ottimizzare la resa degli spazi a disposizione.

Dettagli

www.miniato.it Via Don Sasselli D Era,26 37041 Albaredo D Adige (Verona) Italy Tel. +39 045 66 00 611 Fax +39 045 66 09 560

www.miniato.it Via Don Sasselli D Era,26 37041 Albaredo D Adige (Verona) Italy Tel. +39 045 66 00 611 Fax +39 045 66 09 560 LA SICUREZZA Particolarmente attenta alla sicurezza, la KLIBELT ha adottato una serie di elementi particolarmente importanti per la sicurezza degli operatori, quali: Copertura completa di tutti gli organi

Dettagli

Coclea (o vite idraulica) per produzione di energia

Coclea (o vite idraulica) per produzione di energia 6^ CONFERENZA ORGANIZZATIVA ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI 1 ASSOCIAZIONE IRRIGAZIONE EST SESIA Energia L evoluzione del mini e del micro idroelettrico: gli impianti a coclea Fulvio Bollini

Dettagli

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi [ E[M]CONOMY] significa: Design to Cost. EMCOMILL E200 E900 E600 E350 Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi EMCOMILL E200 Test di collaudo UNI ISO 079-7 Distributore

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI MechForce

ATTUATORI ELETTRICI MechForce Attuatori con viti a ricircolo Quattro taglie: 50-63 - 80-100 50 63 80 100 size Attuatori lineari potenti e precisi ATTUATORI ELETTRICI MechForce Caratteristiche generali CARATTERISTICHE GENERALI Gli attuatori

Dettagli

[ significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600. Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni

[ significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600. Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni [ E[M]CONOMy] significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600 Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni FAmup Linearmill 600 [Magazzino utensili] - Magazzino utensili

Dettagli

Rinvii angolari. Catalogo 01/12

Rinvii angolari. Catalogo 01/12 Rinvii angolari Catalogo 01/12 INDICE Descrizione rinvii angolari... pag. 2 Caratteristiche costruttive... pag. 2 Materiali e componenti... pag. 3 Selezione di un rinvio angolare... pag. 4 Potenza termica...

Dettagli

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI DISPOSITIVI TEMPORANEI PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI NORMA DI RIFERIMENTO UNI EN 795:2012 DEFINIZIONE TIPO B Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità

Dettagli

Specifica tecnica di capitolato

Specifica tecnica di capitolato Specifica tecnica di capitolato La seguente specifica di capitolato fa riferimento ad un impianto standard; per ottenere una descrizione personalizzata di particolari opzioni e/o configurazioni Vi preghiamo

Dettagli

[ significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP. Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet

[ significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP. Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet [ E[M]CONOMY] significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet MC 120-60 e MC 75-50 La serie MC di EMCO FAMUP. Uno dei sistemi più avanzati

Dettagli

NASTRI TRASPORTATORI TESSILI CON INSERTI EP

NASTRI TRASPORTATORI TESSILI CON INSERTI EP RIVOLTA TIP TOP RIVOLTA TIP TOP CONTITECh CONvEyOR BELT GROuP» Quali produttori di nastri trasportatori tessili e con cavi d acciaio, prodotti per applicazioni speciali e materiali per la manutenzione

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO I GIUNTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO I GIUNTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO I GIUNTI Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 I giunti Si definisce giunto un dispositivo capace di rendere solidali tra loro due estremità d'albero in modo tale che l'uno possa trasmettere

Dettagli

CUSCINETTI A DUE CORONE DI SFERE CUSCINETTI A SFERE SPECIALI

CUSCINETTI A DUE CORONE DI SFERE CUSCINETTI A SFERE SPECIALI CUSCINETTI A DUE CORONE DI SFERE CUSCINETTI A SFERE SPECIALI Nostro Partner: Bianchi Industrial - www.bianchi-industrial.it Leader nella produzione e nello sviluppo tecnologico di cuscinetti volventi,

Dettagli

ELEVATORI PER NASTRI

ELEVATORI PER NASTRI NASTRI TRASPORTATORI ELEVATORI PER NASTRI ELEVATORE CONTINUO A RIPIANI Per le esigenze di trasporto in verticale realizziamo elevatori verticali a piano fisso. Queste apparecchiature svolgono sia la funzione

Dettagli

MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI

MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI Cat Kenta ITAOK 9-03-00 :39 Pagina MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI Nell ampia gamma dei motoriduttori K 911 sono presenti versioni con motori in corrente alternata (AC) a poli spezzati e in

Dettagli

SOMMARIO UNITÀ LINEARI. Serie CC - Unità con cilindro con stelo. - Unità con cilindro senza stelo. Serie CM - Unità con cinghia mobile

SOMMARIO UNITÀ LINEARI. Serie CC - Unità con cilindro con stelo. - Unità con cilindro senza stelo. Serie CM - Unità con cinghia mobile SOMMARIO UNITÀ LINEARI UNITÀ LINEARI AFP pag. 2 AFP - SERIE CC pag. 8 AFP - SERIE CS pag. 11 AFP - SERIE CM pag. 14 AFP - SERIE VT pag. 17 UNITÀ LINEARI PFP pag. 23 PFP - SERIE CC pag. 30 PFP - SERIE CS

Dettagli

Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza

Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza Leonardo Vita Leonardo.vita@ispesl.it Marco Pirozzi marco.pirozzi@ispesl.it L albero cardanico L albero cardanico é un organo meccanico

Dettagli

Progetto gruppo trazione carrello per gru a cavalletto

Progetto gruppo trazione carrello per gru a cavalletto Premessa Progetto gruppo trazione carrello per gru a cavalletto 1 La gru a cavalletto si caratterizza per la presenza di un proprio sostegno che le permette di essere installata in ambienti esterni senza

Dettagli

SI APRONO NUOVI ORIZZONTI

SI APRONO NUOVI ORIZZONTI SI APRONO NUOVI ORIZZONTI FAAC, azienda leader nell'automazione di cancelli amplia la propria offerta e lancia sul mercato, la nuova linea per la movimentazione di tapparelle e tende da sole. Da oggi,

Dettagli

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate sul tetto. c) con tetto piano e lucernari a sezione triangolare trasversali. d)

Dettagli

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate ad eseguire le operazioni di sgrossatura

Dettagli

ARTICOLI TECNICI IN MATERIALE PLASTICO

ARTICOLI TECNICI IN MATERIALE PLASTICO ARTICOLI TECNICI IN MATERIALE PLASTICO Caratteristiche Meccaniche Peso specifico DIN 53479 Resistenza alla trazione DIN 53455 Allungamento alla rottura DIN 53455 Modulo di elasticità da prova di trazione

Dettagli

Per idraulica 7 5. Per impieghi generici 8 3 Curvatubi a tre matrici 1 1. Per impieghi pesanti 8 3. 8-1 4-16 8.6 Standard 3 3.

Per idraulica 7 5. Per impieghi generici 8 3 Curvatubi a tre matrici 1 1. Per impieghi pesanti 8 3. 8-1 4-16 8.6 Standard 3 3. Curvatura Ampia selezione per esigenze specifiche di curvatura e formatura. Qualità affidabile. Versioni mm Pagina Curvatubi a leva Per idraulica 7 5 8-4 10-18 8.2 Per impieghi generici 8 16-1 2 6-12 8.2

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IMPIANTI DI STOCCAGGIO E DI TRASPORTO

CORSO DI FORMAZIONE IMPIANTI DI STOCCAGGIO E DI TRASPORTO CORSO DI FORMAZIONE IMPIANTI DI STOCCAGGIO E DI TRASPORTO LM Space Via Isonzo 6, 35013 Cittadella (PD) Destinatari Il corso è rivolto ai progettisti, ai disegnatori e al personale tecnico/commerciale delle

Dettagli

KIT PER PROFILI IN ALLUMINIO

KIT PER PROFILI IN ALLUMINIO Pagina 1 KIT PER PROFILI IN ALLUMINIO La gamma dei kit per estrusi in alluminio e-motus è l evoluzione naturale delle offerte ai profili in alluminio. Il creare una struttura in profilo di alluminio e

Dettagli