Con il server fra le nuvole: infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Con il server fra le nuvole: infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari"

Transcript

1 Con il server fra le nuvole: infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari Trieste, marzo 2012 ICTP The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics Via Grignano, 9 Agenda Giovedì 29 marzo I Sessione 14: Registrazione dei partecipanti 14:45 15:00 Lucio Visintin (ICTP)-Liliana Bernardis (Presidente ITALE) Saluti e apertura lavori 15:00-15:30 Liliana Bernardis (Università degli studi di Udine) Perché ALMA 15:30-16:15 Fabrizio Di Fuccia (Università degli studi di Siena) Alla ricerca del server perduto: parliamo un po di cloud computing 16: Coffee-break :15 Liliana Bernardis-Fabrizio Di Fuccia Report HAIFA 17: Discussione Venerdì 30 marzo II Sessione Jo Rademaker Library services in a new perspective: Unifying Resource Management

2 Coffee break Barbara Rad-El (Ex Libris Senior Librarian) Getting to know Alma the new generation Unified Resource Management solution for 21st century libraries Domande e approfondimenti Pausa pranzo Venerdì 30 marzo III Sessione :45 Liliana Morotti (General Manager Ex Libris Italy) Laura Salmi (Sales Account Manager and Marketing Support) L offerta di Ex Libris in pillole. Per uno sguardo ravvicinato ad alcune delle soluzioni più interessanti Aleph+: l esperienza del cloud computing per ottimizzare le risorse e i servizi MetaLib+: l evoluzione del servizio e il valore aggiunto di Primo Central bxrecommender e bx Hot Articles : Il contributo della comunità scientifica per una esperienza di ricerca arricchita Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede Discussione Ore Chiusura lavori

3 LOGO Ente Con il server fra le nuvole: infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari Perché ALMA Trieste, 29 marzo 2012 Immagine sede evento Liliana BERNARDIS Università degli studi di Udine 1

4 Agenda Il significato del nome Che cos è? Le premesse Le finalità I concetti chiave Come si presenta? Siamo pronti ad adottarlo? 2

5 Il significato del nome ALMA (annunciato formalmente da Ex Libris nel gennaio 2011) non è un acronimo. E un nome scelto perché ha una connotazione positiva in molte lingue In latino l aggettivo almus significa «che nutre», «che dà vita»; in spagnolo e portoghese alma indica l anima Il termine alma mater è diventato, come sappiamo, parte del motto dell Università di Bologna (alma mater studiorum), con allusione al nutrimento "spirituale" degli studi universitari. Da lì l espressione è poi passata ad indicare, soprattutto in ambito anglofono, l'università in generale. 3

6 Che cos è La soluzione di tipo cloud computing (I) ALMA è una piattaforma di servizi e costituisce un sistema gestionale ibrido finalizzato a bilanciare condivisione globale (di dati, di risorse, di flussi di lavoro) con esigenze locali Il modello attraverso il quale questi servizi sono messi a disposizione e possono essere usati da un utilizzatore (consumer) è quello noto come SaaS (Software as a Service); nella definizione che ne dà V. Pasqui : «gli utenti usano applicazioni che sono installate ed eseguite su una infrastruttura di tipo cloud computing, senza alcun controllo su di essa o sulle applicazioni tranne alcune funzioni di configurazione e si avvalgono di un browser web» 4

7 Che cos è La soluzione di tipo cloud computing (II) Il cloud ha tre dimensioni diverse (IaaS, PaaS, SaaS) con tre differenti tipologie di audience IaaS si rivolge prevalentemente a sistemisti ed architetti di infrastruttura PaaS si rivolge a sviluppatori ed architetti di soluzioni SaaS si rivolge ad utenti finali Quindi quando si parla di cloud è fondamentale individuare la dimensione alla quale ci si riferisce che si riflette anche nel modo in cui Data center pubblici o privati declinano queste dimensioni 23/04/12 Con il server fra le nuvole 5

8 Che cos è La soluzione di tipo cloud computing (III) Il modello SaaS, che rappresenta solo una delle modalità con cui servizi di cloud computing vengono messi a disposizione e possono essere sfruttati dagli utilizzatori, non è e non va confuso con i tradizionali modelli di hosting (dove le applicazioni girano su una piattaforma esterna gestita da una terza parte) Le proprietà che caratterizzano una soluzione SaaS come in generale una soluzione di cloud computing sono l elasticità (allocazione e rilascio delle risorse in base ai carichi di lavoro) la condivisione (uso condiviso della stessa istanza da parte di più utenti) il controllo e la misurazione del consumo delle risorse. 6

9 Che cos è Le modalità in cui i servizi sono resi disponibili (IV) Le modalità secondo le quali i servizi di cloud sono organizzati ci consente di parlare di public cloud o di private cloud. In mezzo si collocano alcune varianti, una delle quali è la community cloud. Si può parlare di community cloud quando i servizi,che pure sono messi a disposizione attraverso Internet e utilizzati attraverso un browser web o interfacce programmatiche (web services) sono realizzati, governati, gestiti ed erogati da un gruppo di organizzazioni appartenenti ad una determinata comunità. Riassumendo: Alma si presenta come un cloud service di tipo SaaS e si colloca nel solco dei Library Management System di nuova generazione (Ex Libris URM) 7

10 Le premesse (I) La presentazione di URM (Unified Resource Management) come nuovo prototipo gestionale per tutti i tipi di risorse bibliografiche è stata fatta da parte di Ex Libris nell estate del 2008 ad ELUNA (Ex Libris Users of North America) nell ambito della conferenza annuale. Come primo step URM doveva sostituire Verde, il prodotto di gestione delle risorse elettroniche. URM è stato progettato e disegnato per sostituire i due gestionali (Aleph e Voyager), così come DigiTool, Verde e le funzioni di back-end di SFX e MetaLib. E inclusa anche la funzione di archiviazione/conservazione di Rosetta 8

11 Le premesse (II) Lo sviluppo è stato articolato: URM Electronic URM Digital (basato sul lavoro effettuato per Rosetta) URD2 Unified Resource Discovery and Delivery: l interfaccia utente (Primo) URM: mappatura di SFX Admin, Aleph, Voyager, DigiTool Data Services: Primo Central, Central Knowledgebases (SFX, MetaLib, Verde, bx) ALMA sfrutta la struttura URM 9

12 Le premesse (III) Development partners ed Early adopters Le istituzioni che hanno lavorato e stanno lavorando come development partners sono 4: Boston College, Princeton University Library, Purdue University Libraries e la Katholieke Universiteit Leuven che include il LIBIS Library Network Sono circa 60 (n. aggiornato al novembre 2011) le istituzioni che si sono impegnate ad adottare ALMA, tramite varie forme di collaborazione nelle varie parti del mondo. Tra le istituzioni considerate early adopters vi sono diverse Università europee (tra cui la Libera Università di Bolzano) All IGeLU Conference di Haifa la general release è stata annunciata per gli inizi del

13 Le finalità(i) 11

14 Le finalità(ii) CONSOLIDARE Gestione unificata di tutte le risorse attraverso l unificazione dei sistemi e degli strumenti usati per gestire risorse a stampa, elettroniche e digitali OTTIMIZZARE I flussi di lavoro sia attraverso servizi di cooperazione e condivisione di dati sia attraverso un infrastruttura basata sul cloud computing ESTENDERE Il range dei servizi, sia interni che esterni anche attraverso l integrazione di altri sistemi Si parte dal cloud ma lo scopo finale è utilizzare l infrastruttura cloud per potenziare la collaborazione e razionalizzare i flussi di lavoro 12

15 I concetti chiave (I) Ciò che contraddistingue ALMA dagli ILS di utilizzo corrente è: un ambiente di gestione unificata per tutti i tipi di risorse (a stampa, elettroniche, digitali e digitalizzate, ecc.) la gestione dell intero ciclo di vita tutti i tipi di risorse, indipendentemente dal formato o dalla collocazione la gestione cooperativa dei metadati un paradigma evoluto di gestione delle varie attività a supporto dello staff 13

16 I concetti chiave (II) una struttura di «smart fulfillment» in grado di verificare tutte le opzioni disponibili e di presentare all utente la soluzione migliore, adeguata ai diritti del richiedente la capacità di supportare nuovi servizi derivanti dalla necessità di servire alle finalità istituzionali delle istituzioni (Università) in cui le biblioteche si collocano la flessibilità con cui, grazie ai web services e ad interfacce «open» può essere integrato con altri sistemi, personalizzato e arricchito anche da sviluppi locali da condividere nell ambito della Ex Libris EL Commons Website 14

17 Il modello tradizionale MMS Il nuovo modello ILS Bib (xxx01) Item (xxx50) Auth (xxx20) Communit y zone Library zone SERVER LOCALE Inventory (Holdings, Items) 15

18 MMS Il sistema di gestione dei metadati (MMS) è diviso in due parti la Library Zone la Community Zone La Library Zone è composta di cataloghi locali (sia bibliografici che authority) gestiti da singole istituzioni o da consorzi. La Community Zone consiste di un catalogo centralizzato di dati bibliografici e di authority a cui un intera comunità può accedere e gestire (es. quando una biblioteca integra un record nel catalogo centralizzato, tutte le biblioteche legate a quel record ne beneficiano immediatamente) Il modello di gestione dei metadati va distinto dal modello di selezione e acquisizione, così come da quello della conservazione e della circolazione 16

19 Come si presenta (I) Interfaccia web l autenticazione dell utente avviene dal browser (Mozilla Firefox) Tipologie di user record differenziate l attività di utenti e membri dello staff si basa sul ruolo (a livello di library, institution, consortium) Menu Acquisitions Resource Management Fulfillment Digital Inventory General configuration 17

20 Come si presenta (II) I tool di analisi e di utilizzo dei dati (Analytics business intelligence tool) sono molto interessanti e consentono di generare grafici, viste, report, ALMA non ha un OPAC e ha bisogno di un discovery tool (può essere Primo o anche un altro strumento). Primo è integrato in ALMA (una modifica fatta in ALMA, per es nella circolazione, viene subito vista in Primo) 18

21 Siamo pronti ad adottarlo? I vantaggi (I) Riduzione dei costi (non ci sono investimenti iniziali, si paga una quota di sottoscrizione che varia anche sulla base del numero delle istituzioni) Flessibilità e agilità negli aggiornamenti (nessun impatto sull attività quotidiana, nessun aggiornamento di server o client, nessuna migrazione di dati) Economie di scala (si evitano le duplicazioni di dati) attraverso la condivisione e la gestione centralizzata Semplificazione gestionale: si passa da n. prodotti distinti (es. ALEPH, SFX, MetaLib, DigiTool) a una piattaforma unificata e un Discovery tool 19

22 Siamo pronti ad adottarlo? I vantaggi (II) Automazione di molti flussi di lavoro che attualmente richiedono intervento manuale; conoscendo gli step che sono necessari per completare il ciclo di vita di una funzione (ad es. l ordine) il sistema può svolgere molti compiti autonomamente e consentire ai membri dello staff di concentrarsi sui compiti che richiedono di assumere delle decisioni Strumenti di analisi avanzata per guidare i processi decisionali e monitorare i processi Implementazione di standard di comunicazione aperti (OpenUrl, SRU, z39, EDI, NCIP, SIP2) 20

23 Siamo pronti ad adottarlo? I dubbi A chi appartengono i nostri dati? Qual è la legislazione di riferimento? Abbiamo un contesto cooperativo ed un esperienza pregressa sufficiente per sfruttare appieno tutte le possibilità del Metadata Management System? Per integrarsi con sistemi e sviluppi locali (colloquio SBN, workflow ALEPH- ACNP) quali costi bisogna affrontare? Il problema delle nostre biblioteche non è solo quello di offrire più efficienza riducendo i costi ma di ampliare e arricchire le nostre collezioni riducendo gli investimenti. Possono questi nuovi modelli di ILS aiutarci a perseguire questo obiettivo? 21

24 LOGO Ente Con il server fra le nuvole: infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari GRAZIE! Immagine sede evento 22

25 LOGO Ente Con il server fra le nuvole infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari Alla ricerca del server perduto: parliamo un po di cloud computing Fabrizio Di Fuccia Università di Siena Trieste, marzo 2012 Immagine sede evento 1

26 Cloud che confusione! Cloud è un termine ormai di moda Molti produttori di software/hardware utilizzano il termine in modo improprio Spesso viene riferito a servizi che niente hanno a che fare con il concetto di cloud computing Tutti questi servizi hanno un minimo comun denominatore: non vengono forniti da una collocazione geografica precisa ma si attestano sulla rete e sono fruibili in modo semplice anche da dispositivi mobili Esempi 2

27 Cloud che confusione! 3

28 Cloud, quello vero modelli principali Private cloud Infrastruttura informatica dedicata per lo più alle esigenze di una singola istituzione Public cloud Infrastruttura di proprietà di un fornitore di servizi Il fornitore di servizi offre capacità elaborativa e di stoccaggio a utenti, aziende e amministrazioni, condividendoli tra di essi Il fornitore di servizi adotta strategie di salvaguardia delle entità elaborative e di stoccaggio I servizi vengono offerti agli utenti tramite rete internet 4

29 Cloud, quello vero modelli intermedi Hybrid cloud Soluzione che prevede l erogazione di servizi da parte di infrastrutture private accanto a servizi acquisiti da cloud pubbliche Community cloud Infrastruttura di erogazione di servizi condivisa da diverse organizzazzioni e a beneficio di una specifica comunità di utenti 5

30 Cloud, cosa lo ha reso possibile? un po di storia All inizio era il GRID L avvento dei sistemi di emulazione e dei sistemi partizionati La virtualizzazione Il perfezionamento delle tecnologie di storage condiviso Oracle e le sue certificazioni Diffusione delle piattaforme mobile 6

31 Cloud, cosa lo ha reso possibile? gli ambienti virtuali La virtualizzazione consiste nell introduzione di un layer operativo che slega il sistema operativo che offre il servizio dall hardware fisico Il layer operativo agisce autonomamente ed è in grado di gestire un numero di macchine virtuali dipendente unicamente dalle capacità di calcolo dei processori fisici e dall insieme dello storage disponibile L insieme dei processori fisici costituiscono il pool di calcolo, risorsa estendibile e dinamica 7

32 8

33 Ambienti virtuali (alcune) caratteristiche Le risorse vengono suddivise dinamicamente tra le varie macchine virtuali Scalabilità dell hardware Sistema di snapshot e snapclone Layer di rete configurabile Monitoring/Alerting dell intero sistema in tempo reale 9

34 Modelli servizi Cloud: IaaS - PaaS - SaaS 10

35 Modelli cloud services IaaS (Infrastructre as a service) Viene offerto spazio cloud per l installazione di uno o più sistemi operativi che offrono un servizio (piattaforme) Vantaggi: non devo occuparmi dell hardware PaaS (Platform as a service) Viene offerto una piattaforma (esempio: base dati, demone web, engine php) SaaS (Software as a sevice) Viene offerto l utilizzo di un software Tutti i modelli condividono la caratteristica di uso via rete internet 11

36 SaaS: di cosa non devo più occuparmi? Obsolescenza hardware Costi per Manutenzione/assistenza Personale dedicato Elettricità sale macchine/condizionamento Aggiornamenti/Backup Funzionamento dell applicativo Programmazione procedure 12

37 SaaS di cosa invece devo (pre)occuparmi Posizionamento geografico e accessibilità dei dati privacy Possibilità di reversibilità della scelta Livelli di servizio offerti dal provider Esistenza di una struttura di assistenza e un sistema di ticketing efficienti Struttura e affidabilità di rete 13

38 Cloud pubbliche e reti, qualche riflessione 14

39 Cloud pubbliche e reti, qualche riflessione In un modello NAT 1-1 o ip pubblico (Università di Modena) non si perde l identità della singola postazione In un modello NAT X-1 la nuvola non è in grado di distinguere chi fa cosa, a meno che non si concordi con il provider una configurazione/mantenimento dei firewall Servizi che richiedono una quantità elevata di banda probabilmente non verranno (mai?) forniti su cloud (DAM) 15

40 Conclusioni Il cloud computing è un fenomeno col quale probabilmente avremo a che fare sempre di più nei prossimi anni Esternalizzare i propri dati non è come averli a portata di mano Ciascuno faccia i suoi conti: è essenziale una scelta consapevole! Grazie dell attenzione! 16

41 LOGO Ente Con il server fra le nuvole: infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari HAIFA REPORT Trieste, 29 marzo 2012 Immagine sede evento Liliana BERNARDIS Università degli studi di Udine Fabrizio DI FUCCIA Università degli studi di Siena 24/04/12 Report Haifa 1

42 Agenda I contenuti del System Seminar Il futuro di ALEPH500 La versione 21 di ALEPH500-Hardware e DB ORACLE supportato La versione 21 di ALEPH500-Le nuove funzionalità L opinione di Peter 24/04/12 Report Haifa 2

43 I contenuti del System Seminar Il System Seminar è stato caratterizzato, per ciascun prodotto, da varie presentazioni pensate per tipologie diverse di utenti (System Librarians, Sviluppatori, Tutti i partecipanti). Percorso Aleph Percorso Voyager Percorso SFX, bx e Verde Percorso MetaLib Percorso Primo Percorso DigiTool & Cross Product Percorso Rosetta Di tutto ciò vi riportiamo gli aspetti che riteniamo di interesse comune per l attuale contesto ITALE rinviando alla sessione di chiusura di questo convegno la presentazione di soluzioni anche commercialmente nuove. 24/04/12 Report Haifa 3

44 Il futuro di ALEPH500 Il prodotto continuerà ad essere supportato e aggiornato A gennaio 2012 è uscita la versione 21(major release) Sono state programmate anche la versione 22 (dicembre 2012) e la 23 24/04/12 Report Haifa 4

45 Hardware supportato e certificazione ORACLE Sun: Solaris 10, basato su SPARC o processori x86 Linux: Red Hat Enterprise Linux AS/ES 5 64-bit basato su Intel o processori AMD 64-bit IBM RS/6000-AIX 6.1 Per queste piattaforme Ex Libris ha ottenuto la certificazione Oracle 11.2 La versione 21 racchiude oltre 50 nuovi sviluppi che implementano richieste arrivate dai vari Aleph Users Group. Qui di seguito una lista non esaustiva ma esemplificativa della tipologia di sviluppi che le nuove versioni presentano 24/04/12 Report Haifa 5

46 OPAC Nella tessera utente (Area personale dell OPAC web) è stata aggiunta una linea (Lista storico delle prenotazioni) in analogia alla Lista storico prestiti La registrazione di una nuova prenotazione è subordinata ad una richiesta di conferma (un form presenta tutti i dettagli della copia richiesta e consente di rieditare la richiesta cambiando eventuali dettagli) Se dallo scaffale elettronico viene effettuata una richiesta di prenotazione, nella lista dei documenti sono evidenziate sia le richieste andate a buon fine che quelle respinte (con indicazione del motivo del rifiuto) Esiste una nuova opzione per far girare uno script esterno all interno di una pagina html usando speciali tag e sintassi (server-side scripting support) 24/04/12 Report Haifa 6

47 CATALOGAZIONE Una nuova fix/expand record routine (fix_doc_notes) consente la traduzione automatica di campi di note bibliografiche (invoca una nuova tab che contiene traduzione di frasi) 24/04/12 Report Haifa 7

48 CIRCOLAZIONE (I) Nella gestione delle prenotazioni e delle fotocopie c è una nuova opzione che consente di rifiutare una richiesta (l utente può con una lettera essere informato della ragione del rifiuto) E stata aggiunta una nuova tavola (tab_service_hour) in base alla quale si possono definire i limiti orari dei servizi di prenotazione e di richiesta fotocopie (in quali ore del giorno possono essere registrate richieste di prestito e richieste di fotocopie) Nella tab16 (colonna 13) è possibile limitare il numero di prenotazioni che un utente può effettuare nello stesso lasso di tempo E possibile inoltre far sì che una prenotazione venga annullata quando il prestito del relativo volume viene restituito alla biblioteca (oltre che quando il volume richiesto viene prestato all utente) 24/04/12 Report Haifa 8

49 Esempio di tab_service_hour! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! H ##### ## ## ECO ######## P ##### ## ## ECO ######## Le due linee significano che tutte le richieste di prenotazione, per qualsiasi copy status e per tutte le sublibrary con ritiro presso la sublibrary di Economia possono essere effettuate di Lunedì dalle 7 alle 18 Le richieste di fotocopie per qualsiasi copy status e per tutte le sublibrary con ritiro presso la sublibrary di Economia possono essere effettuate di Lunedì dalle 6 alle /04/12 Report Haifa 9

50 CIRCOLAZIONE (II) La sessione dei prestiti è stata fornita di nuovi strumenti di controllo (check routine) verifiche sui limiti di budget di un utente che per es. fanno sì che operazioni ILL in contanti vengano impedite sulla base di controlli effettuati sul saldo dei prestiti opzioni per far sì che nel conteggio del numero massimo di prenotazioni/fotocopie consentite siano inclusi i prestiti che originariamente erano delle richieste (fino alla ver. 20 se un utente prende in prestito un volume sul quale ha effettuato una prenotazione, il numero totale delle richieste di prenotazione diminuisce) 24/04/12 Report Haifa 10

51 ACQUISIZIONI E PERIODICI E stata aggiunta una nuova tavola nel nodo Controllo-Gruppi del modulo Acquisizioni/Periodici che consente di visualizzare tutte le copie che condividono gli stessi dati numerici, cronologici e lo stesso n. d ordine e una nuova opzione di ordinamento (basata su dati numerici, cronologici, n. ordine) Nella lista delle copie (fascicoli è possibile selezionare linee multiple per la stampa di etichette Una nuova funzionalità consente di aggiornare automaticamente a «chiuso» lo status di monografie e ordini in continuazione quando l arrivo è completo, indipendentemente da informazioni sulla fattura o lo status di pagamento 24/04/12 Report Haifa 11

52 ILL e COURSE RESERVE ILL Al dettaglio delle richieste in uscita (borrowing request) sono state aggiunte le informazioni sull utente E consentita inoltre la registrazione di copie multiple per operazioni che riguardano grandi quantità di dati COURSE RESERVE Alla doc list è stato aggiunto un pulsante (Item filters) che consente di collegare il corso ai record che soddisfano determinati criteri (anno/volume, ecc.) 24/04/12 Report Haifa 12

53 Modifiche ai servizi batch Sono state riviste con l aggiunta di nuovi parametri: p-cir-8 (rinnovi) p-cash-02 (report transazioni di cassa) p-acq-06 b (rinnovo ordini per periodici dove l importo dell impegno per il nuovo ordine viene basato sulla fattura pagata dell ultimo anno e non sull impegno) p-serial-44 (stampe solleciti per fascicoli) 24/04/12 Report Haifa 13

54 Prestazioni (I) In generale è stato effettuato un importante lavoro per migliorare le prestazioni del sistema: ue-01 (indicizzazione word è stata divisa in 10 processi separati e quindi gira più velocemente p-manage-01 (è stato aggiunto un nuovo parametro di servizio: ricostruisci il dizionario delle parole) in altri servizi si può scegliere di far eseguire fino a 10 processi in parallelo (p-manage-62; p-ret-01, p-serilas-44) È stato sviluppato un nuovo service avanzato di recupero dati (p-ret-admin- 03) 24/04/12 Report Haifa 14

55 Prestazioni (II) Nella tab100 è presente un nuovo switch che consente di controllare la validità degli indirizzi delle nuove La visualizzazione di liste da GUI è stata migliorata ottimizzando il trasferimento di dati tra PC e server Possono essere configurati programmi esterni nella tab_expand 24/04/12 Report Haifa 15

56 Funzionalità disponibili già dalla versione 20 Rep_ver E possibile settare il file cir.ini in modo che ci sia un alert sonoro quando un volume prenotato viene restituito (nella directory AL500\Alephcom Sound va posto un file sonoro) RC [Release candidate] 2024 E possibile settare il file cir.ini in modo che quando un utente restituisce un volume vengono visualizzati nel pannello di destra i dati dell utente (senza che si debba richiamare il record utente) RC [Release candidate] 2042 E possibile configurare una routine di controllo per un utente che prende in prestito due copie identiche. E una funzionalità molto simile a quella che già esiste per le prenotazioni. Due copie sono considerate uguali in base ad una serie di parametri fissati nella tab100. Il blocco interviene quando l utente che ha già in prestito una delle due copie tenta di ottenere anche l altra 24/04/12 Report Haifa 16

57 L opinione di Peter 24/04/12 Report Haifa 17

58 PDS su Aleph 20, Metalib 4.2.2, può dialogare con Ezproxy (versione 5.1 o superiore) utilizzandolo come sistema SSO Dati del PDS possono essere sincronizzati tra prodotti via Xservice o Oracle SFX: nuovi script di backup (COLD e HOT) SFX 4.1.1: backup single instance (utile nel caso sia necessario ripristinare solo una parte del DB Valido solo nel caso in cui la revision sia identica! SFX 4: nuovo design del database che minimizza la quantità di dati da scaricare dal server ExL e non duplica le info del knowledgebase SFX 4: aumentato il limite di linee presenti in tabelle statistiche online a 200k 24/04/12 Report Haifa 18

59 DGT (3.3): Silos replicabili DGT: Finestra copyright disattivabile e icon copyright non intrusiva DGT: possibilità di abilitare il download degli oggetti semplici dal Resource Discovery e dal viewer per gli utenti finali MTL: maggiore integrazione con Primo Condivisione del PDS Push via XML dei quickset Push via XML dei profili MTL: strategia di backup Ora_cold ogni settimana Ora_hot nei giorni nei quali ora_cold non gira Prd_software ogni due mesi e dopo un SP Ora_software ogni due mesi e dopo un SP Ora_archive giornalmente 24/04/12 Report Haifa 19

60 Aleph: HOW TO upgrade oracle DB alla 11.2 (Stoller) Export-import Clone-upgrade Backup-upgrade Aleph: Il parallelismo dei processi, due parole sulle prestazioni 24/04/12 Report Haifa 20

61 LOGO Ente Con il server fra le nuvole: infrastrutture, piattaforme e servizi condivisi nei nuovi modelli di gestione dei servizi bibliotecari GRAZIE! Immagine sede evento 24/04/12 Report Haifa 21

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library A. Bardelli (Univ. Milano Bicocca), L. Bernardis (Univ.

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

MANUALE SULLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEI PERIODICI CON IL PROGRAMMA ALEPH 500, VERSIONE 18

MANUALE SULLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEI PERIODICI CON IL PROGRAMMA ALEPH 500, VERSIONE 18 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Servizio Automazione Biblioteche C/o Biblioteca Centralizzata "A. Frinzi" Via S. Francesco, 20-37129 Verona MANUALE SULLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEI PERIODICI CON IL PROGRAMMA

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Cloud computing Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Schede di documentazione www.garanteprivacy.it Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi INDICE

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY L evoluzione dell IT attraverso il Cloud White Paper per www.netalia.it Marzo 2015 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBN-UNIX IN ARCHITETTURA CLIENT/SERVER 2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Manuale d uso (Versione

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org 1 La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com www.tecnoteca.com Il progetto CMDBuild CMDBuild è nato nel

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli