Copia gratuita II numero. Stay Tuned on Ingegneria! made by ASSIEME

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Copia gratuita II numero. Stay Tuned on Ingegneria! made by ASSIEME"

Transcript

1 Copia gratuita II numero Stay Tuned on Ingegneria! made by ASSIEME Con il patrocinio di: In collaborazione con: 1

2 Sommario Lettera del Presidente del Consiglio degli Studenti E io pago!!! Cosa vuol dire essere un ingegnere chimico I vent anni del corso di laurea di Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Uninacorse Missione studente FuoriSede Paure, speranze e aspettative di una Matricola Studenti a confronto Cari colleghi, la situazione universitaria è tragica e la rabbia degli studenti(e non solo) cresce sempre di più. Rabbia che preciso, ho anch io...e ne ho tanta: più mi informo e capisco e più mi arrabbio. Ne ho tanta non per gli orari usciti tardi o per gli lo slittamento dell inizio dei corsi, non per le cattedre vacanti o per le aule sovraffollate. Non la tengo per tutto ciò perché paragonato a ciò che forse ci viene sottratto è ancora peggio. La rabbia che nutro è perché per la prima volta ho visto un patrimonio vero, quello della nostra Facoltà, fatto di cultura e di sapienza che è a rischio. Un rischio vero ed incombente di perdita di qualità e di formazione. Un rischio che, come vedete, già si è materializzato con la scomparsa di corsi e merita, a mio parere, una riflessione della platea studentesca. Quello che si rischia di perdere, infatti, miei cari colleghi, è potere competitivo all esterno, che solo un forte bagaglio formativo ci permette di affrontare e la stragrande maggioranza delle volte, di vincere. Sappiate che la pendenza della nostra curva di qualità universitaria è NEGATIVA. Sappiate che all orizzonte non vi è miglioramento. I provvedimenti che si succedono da anni a questa parte prevedono che le realtà pubbliche e di massa come le nostre muoiano e come diceva De Andrè... ma di morte lenta. La nostra Facoltà certamente tra qualche anno prevederà un numero programmato/chiuso in ingresso, sicuramente avrà un innalzamento vertiginoso delle tasse, si chiuderanno degli indirizzi per mancanza di sostenibilità etc etc. Questo è un problema di oggi... che con grande probabilità si manifesterà l anno prossimo: vi cambieranno le regole del gioco...ve le cambieranno in corso. Essendo un appassionato di Poker mi viene da fare l esempio che l attuale situazione è come quando hai lo stack basso e il buio aumento: ti rendi conto di avere poche giocate e devi farle bene, ma se non ti arrivano le carte che fai? Per non parlare dei fondi ragazzi...è tragicomica la situazione. Il Paese è in crisi -> investo sullo sviluppo e la formazione (resto del mondo) Il Paese è nella merda -> taglio i finanziamenti alle università pubbliche(quello che creano sviluppo) ed alla scuola e continuo a finanziare le private(italia) La falce dei tagli investe tutti, con il pregevole obiettivo di correggere le cattive gestioni ma con il tragico risultato di affossare quelle realtà a cui quei fondi servono fino all ultimo centesimo. Mimmo Petrazzuoli Presidente del Consiglio degli Studenti di Ingegneria Quindi è un problema di tutti, soprattutto per i neoimmatricolati: a me è cambiato un ordinamento da quando mi sono iscritto...non so a loro cosa potrà capitare! E proprio perchè è un problema di tutti, dobbiamo cercare l unione tra le varie componenti e non lo scontro. Io mi trovo in una situazione ponte e so benissimo qual è il primo pensiero dello studente medio (quando iniziano questi cazzo di corsi e quanto cazzo di tempo ho per fare gli esami!) come so benissimo le GIUSTE motivazioni di chi questa protesta la sta portando avanti. Va trovato un punto d incontro: vanno messe da parte le delusioni di un 2008 che ci ha visto protestare DA SOLI per i tagli e per la 133 mentre i docenti, compresi i ricercatori, stavano a fare lezione in aule fantasmi; vanno messi da parte quei disservizi di cui la nostra Facoltà è strapiena, vedi sito docenti non utilizzato, n sistemi di prenotazione diverse, aule sovraffollate e cadenti a pezzi, orari di ricevimento non rispettati; vanno messi da parte perché in un modo o nell altro, in mezzo a tutti questi problemi una Laurea di qualità ce la siamo presi e ce la prenderemo. Come fare non lo so. Forse se tutti ben informati senza nemmeno chiederci il perchè, ci ritroveremo tutti dallo stesso lato e non gli uni contro gli altri. Il problema università probabilmente è diventato talmente maturo che forse va affrontato...altrimenti rischiamo di cadere dalla pianta: l università come una mela marcia e noi come i vermicelli dentro

3 E io pago! Ottavio Gallo Coordinatore della Commissione Didattica del CdS di Ingegneria Già da tempo ci si aspettava un Ottobre caldo per l Università Italiana, a Luglio abbiamo avuto la confema che sarebbe stato caldo davvero. Il mondo accademico, con i Ricercatori in testa, in rivolta contro il ddl Gelmini. La posizione di noi studenti non solo è stata solidale con quella dei ricercatori, ma anche propositiva e attiva. Abbiamo organizzato assemblee e dibattiti, alle quali hanno partecipato anche ricercatori e professori, prodotto documenti in cui riconoscevamo l importanza e la validità della loro protesta, in cui però chiedevamo di tutelare i diritti degli studenti. Siamo stati sempre consapevoli e convinti dell importanza che ricoprono l univeristà e la cultura per la società. Solo grazie alla cultura e alla ricerca è possibile progredire, sviluppare le nostre conoscenze e metterle al servizio dell umanità (non è un caso che mentre in tutto il mondo si finanzia la ricerca per uscire dalla crisi, in italia si taglia!). Abbiamo sempre riconosciuto l università quale unico ascensore sociale attualmente esistente. L unico posto dove non conta lo stato sociale, ma solo la conoscenza. Dove il figlio del contadino e del dottore sono uguali, e possono ambire alle stesse possibilità. Proprio perchè consci dell importanza dell Università quale posto di cultura e formazione siamo stati in prima linea già nel 2008, ai tempi dell approvazione della legge 133/2008 che, con il taglio del 20% al fondo di finanziamento ordinario(ffo), sta mettendo letteralmente sul lastrico le università italiane. Purtroppo eravamo in prima linea non per nostra scelta, ma perchè non esistevano altre linee! A quel tempo infatti, la maggior parte di professori e ricercatori erano in aule semi deserte a fare lezione, mentre noi eravamo alle assemblee o ai cortei. E forse oggi paghiamo anche questa scarsa lungimiranza del mondo accademico, che evidentemente non si preoccupò quando veniva minata la qualità dell università, ma si difende in massa quando vengono attaccati i posti di lavoro. E alla fine, come spesso e malvoletieri accade, a pagare sono i più deboli, gli studenti. Già a luglio abbiamo pagato solo noi, che ci siamo visti privati della possibilità di sostenere gli esami per dieci giorni. E solo noi che gli esami li dobbiamo fare, sappiamo cosa significa perdere dieci giorni della finestra esami senza preavviso. Dieci giorni di quei cinquanta in cui dobbiamo riuscire ad infilare quattro, cinque o anche sei esami. Il tutto in un totale clima di NON-informazione verso gli studenti. Con le informazioni sullo sviluppo della vicenda che arrivavano dal nostro sito e dalle bacheche di facebook di noi rappresentati dell ASSI. E anche con questo slittamento a pagare saremo noi. E sicuramente pagheremo perchè la finestra esami invernale com era concepita prima comprendeva una settimana a dicembre e i mesi interi di gennaio e febbraio. Allo stato attuale la finestra esami comprenderà una settimana a gennaio il mese di febbraio e due settimane a marzo. E questo si traduce in una penalizzazione per noi studenti che avremo meno tempo per fare gli esami. Per non parlare dello sbilanciamento del carico didattico sui due semestri. Si era trovata come soluzione al problema della mancata copertura dei corsi lo spostamento dei corsi non coperti al secondo semestre e, per controbilanciare il carico didattico, lo spostamento di corsi coperti dal secondo al primo semestre. Purtroppo tutto questo non è avvenuto. Sono solo stati rimandati al secondo semestre i corsi non coperti, senza attivare il passaggio opposto, e quindi ci troveremo ad affrontare un secondo semestre sovraccaricato dai corsi spostati. Addirittura ci sono corsi di laurea in cui al primo semestre i ragazzi potranno seguire solo un corso, SOLO UN CORSO! In poche parole: al secondo semestre sarà dura. Sarà dura soprattutto se si prova ad applicare lo stesso meccanismo di traslazione del calendario didattico anche al secondo semestre. In tal caso ci troveremmo una virtuale finestra esami che comincerebbe a fine giugno e finirebbe ad agosto inoltrato, magari sotto l ombrellone! E quindi oltre al semestre pieno di esami dovremo affrontare anche il caldo. Tutto questo sicuramente non va incontro alle esigenze di noi studenti. Ci si è preoccupati della partenza, senza preoccuparsi dell arrivo. Siamo partiti ma non si è pensato a tutelare che doveva partire. Si è pensato a far partire l università, non la formazione degli studenti. In questo clima di grande disagio per noi studenti, e di crisi per il mondo universitario in generale, noi rappresentanti degli studenti ci impegneremo a far valere i nostri diritti. Seppur consapevoli che non sarà facile, perchè molto dipende dal governo, e non dalla nostra facoltà. Ci tengo infine a precisare che questo non vuole essere un attacco alla leggittima protesta dei ricercatori (che ricordo si stanno attenendo ai loro doveri di legge non assumendo incarichi didattici), ma è il pensiero di uno studente, che vede calpestati i propri diritti. 4 5

4 Cosa vuol dire essere un Ingegnere Chimico Maddalena Mattiello Rappresentante CdL Ingegneria Chimica Non sempre alla convinzione con la quale si effettua una scelta di vita, quale può essere quella di iscriversi ad un determinato Corso di Laurea, corrisponde un adeguata e appofondita riflessione su quanto questa decisione possa impattare sul percorso formativo e professionale di ciascuno. Proprio dalla volontà di trovare una risposta adeguata alla domanda Ma che cosa fa, ESATTAMENTE, un ingegnere chimico nella vita? che sempre con sempre più instenza veniva posta a noi rappresentanti, io, Rachele ed Elleno (Rachele Tudda ed Elleno Noviello, rappresentanti di CdL Chimica, ndr) abbiamo proposto, in sede di consiglio, quell incontro che poi sarebbe diventato il primo Chemical Engineering Day della nostra Facoltà. L iniziativa, accolta con fervente entusiasmo sia dagli studenti che dai docenti, prendeva corpo a mano a mano che si procedeva con i preparativi; l idea era quella di invitare due ex studenti entrati già a far parte del mondo del lavoro a raccontare le loro personali esperienze, sia durante gli anni di studio che dopo la laurea, e abbinare, nella stessa giornata la premiazione ufficiale dei migliori laureati specialistici 2009 in Ingegneria Chimica, il tutto senza tralasciare l aspetto ludico dell iniziativa: deve essere una festa sembrava essere l imperativo. Così, la mattina del 21 settembre 2010 nell aula E di piazzale Tecchio, matricole, studenti, docenti ed laureati di Ingegneria Chimica si sono incontrati per raccontarsi cosa hanno in comune. Denominatore comune degli interventi degli ex allievi sono state la solidità e la versatilità della preparazione di un Ingegnere Chimico, che, se da un lato consentono, come è successo all ing. Nicola Rizzo, una straordinaria capacità di adattamento ai più diversi ruoli, dall altro permettono di ottenere risultati significativi in campi di ricerca all avanguardia, come è capitato all ing. De Filippo. Una preparazione all insegna dell eccellenza, come ricorda il prof. Massimo D Apuzzo, Presidente del Polo delle Scienze e delle Tecnologie e confermano i neolaureati, insigniti di una targa e di un assegno messo a disposizione dal Banco di Napoli, già impegnati in progetti di ricerca in Italia e all estero o alle prese con la prima esperienza lavorativa. Al termine di questa giornata, però, emerge un aspetto su tutti: il profondo senso di appartenenza che tutti noi proviamo per questa istituzione, per questo corso di laurea così prolifico di menti e di contributi e per questa Facoltà che ci ospita. L auspicio, come concordano il prof. Maffettone, presidente di CdL e il prof. Salatino, Preside della Facoltà, è che questa festa diventi un appuntamento fisso e che, attaverso di essa, vengano rilanciate le associazioni di ex alunni. Lo scopo è, ancora una volta, mettere in circolo le idee che hanno reso famosi gli ingegneri chimici napoletani in Europa e nel mondo e riscoprire le ragioni di questa meravigliosa appartenenza. Storie e luoghi comuni che storicamente hanno accompagnato la figura dell Ingegnere, come quella di accomunarlo ad un professionista freddo e privo di emozioni, risultano ancora una volta infondati a maggior ragione nel corso di laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio. Silenzio e commozione sincera hanno fatto da sfondo alla premiazione dei due migliori laureati magistrali tenutasi il 23 settembre, nell aula Bobbio nella sede di Piazzale Tecchio, in occasione della giornata dedicata al ventennale dall istituzione del corso di laurea. Il Premio intitolato e dedicato alla memoria del Professor Luigi Mendia, tra i pionieri dell Ingegneria Sanitaria e primo Presidente del corso di laurea, è stato fortemente voluto dall intero Consiglio dei docenti, su proposta dell attuale Presidente Prof. Francesco Pirozzi e grazie al supporto della Metropolitana di Napoli. Qualità umane e una riconosciuta competenza in materia, hanno consentito a questo percorso di studi non solo di sopravvivere alla concorrenza degli altri corsi di laurea in Ingegneria, ma anche di affermarsi come percorso formativo cruciale, necessario e quanto mai attuale per soddisfare le numerose richieste di aiuto che ci provengono, sempre più frequentemente, dall ambiente, sofferente, che ci circonda. Richieste d aiuto che, oramai da vent anni, trovano sempre pronti i docenti di questo corso di laurea a fornire risposte efficaci, soddisfacenti e all avanguardia. Un attività riconosciuta a livello nazionale ed internazionale, come testimoniato dalla presentazione delle attività di ricerca svolte con la validissima collaborazione di giovani Dottorandi ed Ingegneri. Nel corso della giornata, si sono potute apprezzare le interessanti presentazioni dei lavori sviluppati in diversi ambiti di applicazione. Nel settore di Protezione e risanamento dell ambiente il Prof. Lancia con l Ing. Erto, il Prof. d Antonio e l Ing. Frunzo, il Prof. Andreozzi e l Ing. Spasiano hanno illustrato alla platea il loro prezioso contributo nello studio dei moderni metodi di Protezione Ambientale. Di Difesa del suolo si sono occupati il Prof. Giugni e l Ing. Ranucci, il Prof. Urciuoli e l Ing. Pirone discutendo gli attuali strumenti nel campo delle Infrastrutture Idrauliche e della Geotecnica. Per il Governo delle trasformazioni del territorio il Prof. Torrieri e l Ing. Montanino hanno discusso dei I vent anni dell Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Marino Mariano Rappresentante CdL Ingegneria A&T moderni approcci riguardanti i modelli di traffico, la Prof.ssa Stanganelli con l Ing. Taranto hanno trattato, invece, i temi della Pianificazione Territoriale. In seguito, il Premio Luigi Mendia, conferito ai due migliori laureati specialistici, Michele Pagano di Melito e Stefano Papirio, ha messo ancora una volta in luce la caratura e le competenze dei giovani Ingegneri Ambientali, abilmente forgiati da una classe docente di grande esperienza didattica Difficile la scelta dei vincitori dei premi considerate le medie di partenza, tutte superiori a 107/110, dei migliori 10 laureati nel periodo compreso tra settembre 2009 e luglio La partecipazione all iniziativa dell Ing. Luigi Vinci, Presidente dell Ordine degli Ingegneri di Napoli, e del Professor Piero Salatino, Preside della Facoltà di Ingegneria, ha testimoniato ulteriormente la crescente attenzione rivolta all Ingegneria Ambientale negli ultimi anni. Questo percorso di studi, che ha visto avvicendarsi alla presidenza del Consiglio del corso di laurea, il Prof. Mendia, il Prof. Erto, il Prof. Greco ed infine l attuale Presidente Prof. Pirozzi, è oggi caratterizzato da una linea guida ben precisa che consentirà all Ingegnere Ambientale di assumere un ruolo sempre più indispensabile nella società moderna. 6 7

5 Uninacorse Daniele Davide studente di Ingegneria Meccanica Team Uninacorse Si chiama UniNa Corse il team composto da studenti dell università di Napoli Federico II che ha partecipato per la prima volta alla Formula SAE/ATA, competizione automobilistica mondiale, in Italia giunta alla sua quinta edizione. Ogni team di studenti deve progettare, costruire, testare e promuovere il prototipo, il quale viene valutato in otto tipologie di prove, che spaziano dalle performance pure, al design, alla pubblicizzazione e alla presentazione del veicolo stesso. Il team UniNa corse quest anno ha partecipato in classe3 che prevede la realizzazione di un progetto tecnico ed economico, e partecipando quindi solo agli eventi statici della competizione. UniNa Corse è un gruppo di studenti che cercano di formarsi e conoscere tutti i meandri della progettazione e produzione di un veicolo da competizione. Il team è suddiviso in 2 macroaree quella di engineering che si è occupata della progettazione del veicolo e quella di marketing e comunicazione. L area di engineering è suddivisa in vari reparti in cui ognuno ha un proprio caporeparto coadiuvato dal relativo docente referente perché l intero progetto si basa sulla sinergia tra team e docenti, i vari reparti sono Telaio, Powertrain, Aerodinamica, Assetto, Sistemi Elettronici. Mentre l area marketing si occupa della comunicazione, la gestione web e tutta la gestione amministrativa del team. Il team è nato nel gennaio del 2010 ed era composto inizialmente da più di 60 ragazzi, successivamente il team si è ridotto a causa dell impegno che richiedeva e che non tutti i ragazzi erano in grado di poter dare. Grazie al lavoro di tutto il team è stato possibile partecipare all evento formula SAE/ITALY che si è svolto dal 3 al 6 settembre 2010 a Varano de Melegari sul circuito Riccardo Paletti. In classe 3 il nostro team è alla prima partecipazione e ha battagliato con altre università tra cui il politecnico di Bari, l Università di Parma e altre università provenienti da tutto il mondo. Il nostro progetto era denominato UC10. In tale competizione la bontà dei progetti e la cura nell esposizione degli stessi ha garantito al Team la medaglia di bronzo, raccogliendo vasti consensi dalla Commissione Tecnica e non solo. La bellissima atmosfera dei paddock, la grinta e l entusiasmo di oltre 50 Team provenienti da ogni angolo del globo hanno accresciuto la magia delle giornate vissute in pista. Durante i giorni di gara i membri del Team hanno potuto ammirare il lavoro delle squadre concorrenti e beneficiare dei preziosi consigli dei veterani delle corse ivi presenti, dalla commissione tecnica agli esponenti delle aziende patrocinanti l evento. Non sono mancati gli attimi di gloria per il nostro team il quale ha ricevuto i complimenti da parte dell ing. Giampaolo Dallara presidente dell omonima azienda. Passare le giornate in pista ad osservare le altre vetture effettuare tutte le prove che devono sostenere le vetture è servito ad accrescere il bagaglio culturale del team e soprattutto essere un esperienza formativa per tutti noi in vista della partecipazione alla competizione del Soprattutto il dialogo con i ragazzi degli altri team ha dato la possibilità di conoscere i segreti della competizione e soprattutto la possibilità di conoscere ragazzi provenienti da altre realtà universitarie e conoscere problematiche diverse. Vedere i veicoli marcianti delle altre università ha accresciuto la voglia del team di partecipare l anno prossimo con il proprio veicolo e poter battagliare in gara contro gli altri team. Su oltre 50 università partecipanti solo 12 erano università italiane, mentre le università tedesche erano le più numerose. Nella classe 3 si è imposto il Politecnico di Bari mentre nella classe1 il podio era monopolizzato dalle università tedesche con l università di Ravensburg al primo posto, l università di Stoccarda al secondo e infine l università di Darmstadt a occupare il gradino più basso del podio. Prima tra le università italiane è stata quella di Pisa che si è classificata al nono posto. Il team UniNa Corse forte del terzo posto ottenuto quest anno ora è pronto per ripartire per la stagione 2011 più carico di prima. Per la stagione 2011 bisognerà completare alcuni aspetti del progetto e soprattutto bisognerà procedere alla realizzazione del primo prototipo per tener fede anche alla richiesta dei giudici dell ATA ci vediamo l anno prossimo ma vogliamo vedere questi disegni correre! che sarà denominato UC11 e chissà forse partecipare anche a qualche evento della formula SAE in Europa. Per fare ciò il team dispiegherà tutte le proprie forze ed è anche alla ricerca di nuovi componenti del team così da rinnovare la squadra e avere sempre forze fresche in un progetto che ha come requisiti fondamentali la passione per il mondo dei motori, l entusiasmo e l impegno costante in un progetto tanto ambizioso quanto gratificante. 8 9

6 Missione Studente Fuorisede Teresa Santagata Studentessa di Ingegneria Biomedica Ottobre, tempo di svolta per tutti gli studenti che al diploma hanno deciso di far succedere l immatricolazione universitaria. Sono sempre di più i ragazzi che decidono di partire per studiare in un altra città. È da qui che origina l esperienza dello studente fuori sede, per molti emblema di una quotidianità all American Pie, dove festini, kermesse notturne e bravate la fanno da padrone. In realtà, la vita dello studente fuori sede non è soltanto questo: di certo ci sono le note positive, ma al divertimento, va contrapposta l altra faccia della medaglia, quella più tediosa di cui non si parla perché non diverte affatto o perché non se ne conosce la gravità. Uno studente che dopo il diploma si sposta in un altra città per continuare gli studi, si ritrova a fronteggiare affitti proibitivi. A questi si aggiungono poi bollette, libri, tasse universitarie e spese quotidiane. I più fortunati possono contare sul sussidio dei genitori, gli altri, nei ritagli di tempo tra studio e lezioni, devono lavorare. Lavori a misura di studente sono lavori di tipo parttime, pochi e spesso mal retribuiti come promoter, cameriere, call center; se si pensa, inoltre, che una spesa media annua per uno studente fuori sede è di 8000, ci si convince che questi mestieri non offrono una sufficiente retribuzione. La professione di studente fuori sede diventa, pertanto, un privilegio concesso a pochi eletti, laddove al caro-affitti si aggiunge anche una scarsissima disponibilità di Residenze e Posti Alloggio, per un numero complessivo che copre solo il 2,7% delle richieste. Di fronte a tale condizione le alternative diventano due: trovare altri ragazzi per condividere un appartamento con un contratto regolare, oppure cercare una stanza in affitto a nero. Ed è proprio quest ultima la condizione per la quale sono costretti ad optare la maggior parte dei richiedenti, dal momento che l affitto in nero è routine! Il vero disagio si avverte, tuttavia, quando studenti diversi si ritrovano in casa con sconosciuti e privi di ogni garanzia, in due o tre per stanza e quindi: privacy zero! Dal loro canto, invece, i proprietari se ne infischiano delle condizioni delle abitazioni, di solito fatiscenti, e al danno aggiungono la beffa! Limitare questi disagi dunque non è un impresa semplice, ma può essere utile un vademecum universitario laddove spesso, gli stessi colleghi più grandi non sono così informati, o perlomeno, aggiornati: SE CERCHI CASA è utile cercare una sistemazione con largo anticipo. Di norma, i corsi hanno inizio nel mese di Ottobre. Conviene cercare alloggio nella città universitaria già 4 mesi prima (maggio-giugno): in questo periodo infatti, sono in numero maggiore le stanze che vengono liberate da altri studenti, c è molta più scelta ed è più facile trovare nella sfera degli amici o conoscenti, coinquilini con cui condividere casa. Le offerte più interessanti si trovano nelle bacheche di facoltà (oltre ad annunci di cerco/offro alloggio, ci sono anche annunci per offerte lavorative e ripetizioni). Potete anche tentare la strada degli alloggi universitari, di sicuro una sistemazione che è più difficile ottenere, ma non improbabile. L ADISU a tale proposito mette a disposizione borse di studio e posti alloggio per studenti della FedericoII. PER RISPARMIARE Come detto, l ADISU mette a disposizione servizi di smart card (una card per le mense convenzionate) ai quali possono accedere tutti gli studenti e il cui costo che si aggira tra i 2 e i 3 euro (varia a seconda del reddito familiare). esistono agevolazioni sugli abbonamenti mensili per bus e metro. Informatevi presso le stazioni delle FFSS e ANM. Imponente ed estraneo, l edificio universitario rappresenta nella sua magnificenza tutti i timori di una matricola, nessuna campanella scandisce l inizio delle lezioni e nessun volto sembra conosciuto. Eppure questo segna l inizio di una crescita individuale e di un affermazione della propria indipendenza. Scoraggiati dall idea comune, che nel percorso di studi intrapreso vi siano ostacoli insormontabili, si procede di sole speranze. Tuttavia i riflettori sono pur sempre puntati su poche e salde paure: E la strada giusta? Ce la farò? Riuscirò ad affermarmi?. Obiettivo di ogni studente consiste nel riuscire a far aderire i propri interessi e capacità nella scelta di un adeguato percorso di studi, che possa infine concretizzarsi in un affermazione in ambito lavorativo. Spronati da tali aspettative, ci si approccia ai corsi convinti ingenuamente delle proprie potenzialità, che come castelli di carta, il più delle volte, crollano alla prima difficoltà. Il contesto ed il confronto con studenti e docenti, o alimentano quel senso di smarrimento e d inadeguatezza caratterizzanti soprattutto il primo semestre o fungono da stimoli per procedere verso l obiettivo prefissato. Purtroppo il numero di caduti di analisi,fisica e altri corsi del primo semestre è alto. Il fallimento è da tenere in conto,ma solo come momento di crescita. E proprio con la prima sconfitta che bisogna mettere in gioco la propria forza di volontà. Tuttavia bisogna essere coscienti che a diciotto anni non si può avere la maturità tale da poter affrontare tutto da soli. A sostegno di tale tesi, è importante essere supportati da un compagno di studi e spesso anche di vita, saper organizzare individualmente una sorta di tabella di marcia che possa garantire una costanza nello studio e frequentare assiduamente i corsi. Il tutto condito da una saporita dose di fortuna. Certo, impegnarsi non significa affondare la testa sui libri ed alienarsi dalla vita sociale, ma vuol dire trarre il massimo profitto dai corsi e dalla disponibilità dei docenti negli orari di ricevimento non avendo il timore di chiarire un qualsiasi dubbio. Il percorso, sebbene sia lastricato da difficoltà vere e da imprevisti, è tanto aspro quanto ambito,infatti la riuscita in tale percorso di studi può garantire grandi Paure, speranze e aspettative di una matricola prospettive ed alternative nell ambito lavorativo. Affrontati i primi timori, ciò che può avallare quel senso di smarrimento di ogni studente è la scarsa presenza di informazione. Dal nostro punto di vista possiamo ritenerci fortunate in quanto siamo state accompagnate nei meandri dell università. Scoprendo al tempo stesso problematiche e peculiarità. Non tutti sanno che, sebbene in un ambito universitario, la presenza di luoghi di incontro e di discussione garantiscono l affermazione dello studente, non più come matricola ma come individuo. Diventare professionisti preparati, dare vita ai propri sogni,nel nostro caso concretizzarli in progetti, ma soprattutto divenire uomini padroni del proprio destino; queste e altre sono le speranze che ognuno di noi si auspica di realizzare. Affrontare l università con forza e caparbia senza lasciarsi intimorire...forse forse, lo spumante, i fiori, ed il sorriso sul volto del laureato, non sono poi immagini così irreali

7 Viviana Amato Studentessa di Ingegneria Edile Flavia Bracale Studentessa di Ingegneria Edile Se devo essere sincera, iscrivermi ad ingegneria non rientrava proprio nei miei piani. Credevo fosse una facoltà per niente congeniale ai miei interessi e demoralizzata anche dai pareri altrui, decisi inizialmente per intraprendere un altro percorso. Forse il destino o la fortuna, non so, ha tuttavia deciso per me. Il 28 settembre ero anche io una delle tante matricole spaventate di ingegneria edile. Catapultata in un mondo del tutto nuovo, sola ed incosciente della strada da intraprendere, l istinto di sopravvivenza mi spinse a seguire la miriade di ragazzi che, come me, attendeva l inizio delle lezioni. Fortunatamente, l aver trovato nuovi amici con i quali scherzare e, al tempo stesso, condividere tutti i momenti caratterizzanti il difficile percorso di studio ha fatto sì che riuscissi a superare tutti (o quasi) gli obiettivi da me prefissata. Nonostante le difficoltà e le paure in me (tutt ora) presenti, sono riuscita pian piano, un passo dopo l altro a giungere al secondo anno senza nemmeno rendermene conto. Per quanto possa spesso credere di non riuscire a reggere tutto lo stress che ne consegue, sono sicura di aver trovato la mia dimensione. Tutti i miei sforzi un giorno mi porteranno, da ingegnere, a lasciare un segno. Non bisogna credere che chi si iscrive a tale facoltà debba abbandonare la propria vita o i propri interessi, dedicandosi esclusivamente allo studio. Certo, è necessario un impegno costante ed assiduo ma il segreto consiste nel non farsi mai abbattere dalle innumerevoli avversità che si possono presentare. Il mondo dell università è il primo trampolino di lancio verso la vita vera, ed è da questo momento in poi che iniziamo a creare, giorno dopo giorno, il nostro futuro. Viviana Amato Se riesci a sognare e a non fare del sogno il tuo padrone; Se riesci a pensare e a non fare del pensiero il tuo scopo; Se riesci a far fronte al Trionfo e alla Rovina E trattare allo stesso modo quei due impostori;[ ] Se riesci a fare un mucchio di tutte le tue vincite E rischiarle in un colpo solo a testa e croce, E perdere e ricominciare di nuovo dal principio E non dire una parola sulla perdita; Se riesci a costringere cuore, tendini e nervi A servire al tuo scopo quando sono da tempo sfiniti, E a tener duro quando in te non resta altro Tranne la Volontà che dice loro: Tieni duro!.[ ] Se riesci a occupare il minuto inesorabile Dando valore a ogni minuto che passa, Tua è la Terra e tutto ciò che è in essa, E - quel che è di più - sei un Uomo, figlio mio. (Se- R. Kipling) Effettivamente una poesia di Kipling sembra essere poco adeguata al contesto fin ora trattato;eppure tali parole sono riuscite a colpirmi, non solo per la verità che vogliono trasmettere,ma perché,inaspettatamente,sono balzate alla mia attenzione tramite un docente. Credo che l intento del professore sia stato quello di abbracciare metaforicamente un figlio, per rassicurarlo e mostrargli allo stesso tempo difficoltà e paure che incontrerà come nella vita, anche all università. Crescere vuol dire affrontare paure e spazi bui,vuol dire fidarsi di quel docente e con umiltà andare avanti tenendo duro,come Kipling ci suggerisce. Diventare Uomini, è sicuramente diverso dall essere universitari; un uomo mostrerà interesse, partecipazione, voglia di fare per se e con altri, un uomo costringe cuore, tendini e nervi a servire al suo scopo [ ] dando valore ad ogni minuto che passa. Informiamoci,diventiamo curiosi ed iniziamo sin dal primo anno a preoccuparci del nostro futuro muovendoci, non per inerzia, ma perché spinti dalla voglia di fare. Flavia Bracale Il mondo universitario è completamente diverso da quello liceale. E stato difficile soprattutto all inizio perché comunque bisogna saper gestire bene i tempi di studio. Personalmente, provai il primo esame in pre-appello (quindi prima delle feste natalizie) ricordo che mi sentivo preparatissima, ero convita delle mie potenzialità e credevo già di aver trovato il giusto ritmo di studio. Inaspettatamente il risultato non fu dei migliori, durante la prova d esame l emotività mi colpì in pieno e di colpo mi sentii inadeguata. Scappai da qull incubo credendo di non potercela mai fare. Non ebbi il coraggio di ripresentarmi al docente durante quel semestre, e neanche in quello successivo. Ripresi i miei studi dopo le vacanze molto lentamente,spaventata demotivata, non riuscivo a trovare la forza e la giusta concentrazione per procedere. Dopo circa un anno da questo episodio dico che sono soddisfatta di questo primo anno accademico. Infatti dopo il primo impatto cosi deludente e cosi tragico ai miei occhi, ho imparato a non arrendermi, a non mollare le forze alle prime sconfitte ma fare di queste una lezione di vita. Fortunatamente ho incontrato le persone giuste che mi hanno guidato nel mondo universitario, ho avuto la fortuna di ritrovarmi in un gruppo di studio affiatato e inoltre docenti che hanno stimolato la mia voglia di apprendere cosi ho superato le prime difficoltà che sono diventate la base del mio percorso di studio ancora molto arduo. Lorenza Carnovale Lorenza Carnovale Studentessa di Ingegneria Edile 12 13

8 Studenti a confronto Lucia Stiuso Ing. Aerospaziale Qual è il tuo giudizio complessivo sulla nostra Facoltà e sul tuo Corso di Laurea? Essere iscritta ad ingegneria alla Federico II di Napoli mi rende orgogliosa perché è una facoltà rinomata, grazie soprattutto all ottima competenza del corpo docente e dei laureati in questa sede. Sono soddisfatta del mio corso di laurea, non solo per il fatto che ingegneria aerospaziale sia uno dei settori più avanzati del ramo industriale, ma anche perché la serietà con cui è impostata ogni singola attività universitaria tempra e prepara alle difficoltà che eventualmente si possono incontrare nel mondo del lavoro. Credo che da ogni cosa si debba cogliere l aspetto positivo, infatti, ad esempio se un esame risulta particolarmente duro,non bisogna vederlo come qualcosa di ostacolante la carriera universitaria di uno studente, bensì come un esperienza finalizzata alla formazione di un ingegnere caparbio, atto alla soluzione dei problemi che gli si presentano. Cosa pensi possa migliorare? Penso che sicuramente andrebbe migliorato il problema delle lezioni affollate, soprattutto al primo anno, in cui è necessaria una più attenta analisi, lupus in fabula, delle materie di base, oltre ad una guida per il primo approccio all ambiente universitario. Pensi che in tal senso gli studenti possano fornire un contributo significativo? Gli studenti potrebbero contribuire significativamente saltando le lezioni e quindi ridurre le presenze in aula, ma a questo punto credo che assomigli più ad una forma di protesta, uno sciopero, che ad un contributo produttivo. Ovviamente tutto questo è detto sarcasticamente per esprimere il disappunto sulla situazione attuale delle riforme in ambito universitario. Quali sono le tue prospettive future? Soprattutto per i laureati con il DM 509 è abbastanza improbabile pensare di concludere una carriera universitaria dopo tre anni, l obiettivo è quindi quello di sfruttare le possibilità offerte dalla nuova laurea magistrale, che nel nostro corso è particolarmente interessante per via della possibilità di scegliere tra tre filoni (più personalizzabili dei curricula) come Potenza, Digitale e Analogica, per poi maturare un tirocinio o una tesi all estero mediante i progetti Placement Erasmus. Un ambizione è chiaramente quella di potersi stabilire in uno di questi posti. Quanto ritieni sia importante la mobilità nel tuo campo (erasmus, tesi all estero ecc)? La presenza di queste soluzioni credo che sia interessante per la stragrande maggioranza degli studenti, anche se la mia impressione è che siano molto poco gettonate, soprattutto nel mio corso di laurea. Non avrò dubbi a candidarmici, anche per ampliare conoscenze su aspetti pratici che non sembrano particolarmente presenti attualmente nei nostri manifesti. Credi che la nostra Facoltà ci fornisca strumenti adeguati sotto questo punto di vista? Le possibilità ci sono, sul sito di facoltà c è una grandissima quantità di scambi Erasmus attivati, con le possibilità più disparate: da una più movimentata Spagna, alla tranquillità di Cambridge, passando per il Nord Europa e le più alternative Turchia, Romania. Consigli alle matricole: Consigli per le matricole? Valutare in maniera seria le possibilità offerte in tema di mobilità, e considerare che per quanto si possa perdere un po di tempo sulla laurea resta un esperienza importante da molti punti di vista. Valerio Lopez Ing. Elettronica Enzo Zarra Ing. Edile Dove studiare: a casa o in università? E perché? Scelgo senza dubbio di studiare all univerisità: ciò mi permette di creare gruppi di studio con i colleghi di corso e di confrontarmi anche con studenti più anziani o iscritti ad altri CdL. Inoltre fermandomi a studiare in sede ho la possibilità di avere un rapporto più diretto con i professori, partecipando alle ore di ricevimento. Quanto ha influito o influisce questa scelta sulla tua vita universitaria? Ritengo che la scelta di studiare all università faccia in modo da massimizzare la partecipazione di ogni studente all ambiente e alla vita accademica. Mi ha permesso di conoscere e legare con tantissime persone scambiando pareri ed esperienze. Sono fermamente convinto che ogni studente debba vivere fino in fondo l esperienza universitaria partecipando attivamente in essa. Quanto, secondo te, è attrezzata l università per accogliere gli studenti che vogliono fermarsi a studiare in sede? Le tre sedi di Ingegneria, a mio parere, riescono a soddisfare abbastanza le richieste di posti studio degli studenti: io ad esempio frequento quotidianamente l Associazione degli Studenti Ingegneria (AS.SI) che mette a disposizione degli alunni scrivanie e posti a sedere. Tuttavia anche le Biblioteche e le aule studio riescono a raccogliere parte delle richieste. Un consiglio alle matricole: La vita universitaria è un esempio di vita sociale che ognuno, credo, nel corso della vita debba provare. Soltanto partecipandovi assiduamente si riesce a sfruttare a pieno ciò che essa ci offre e ciò servirà a tutti noi che, dopo questi anni, ci affacceremo nel mondo del lavoro. Cosa ha significato per te la tua esperienza di rappresentante di corso di laurea? Questi due anni da rappresentante sono stati per me molto significativi, perché mi hanno dato la possibilità di maturare sia come persona, che come studente, rendendomi più attivo ai fini del miglioramento della vita universitaria di noi studenti Quali obiettivi ritieni di aver centrato? Su quali aspetti, invece, avresti potuto fare di meglio? Penso di aver sensibilizzato i docenti riguardo i reali problemi degli studenti cercando di risolverli al meglio per dare la possibilità a tutti noi di poter vivere realmente l università, fino in fondo, avendo una vita più attiva nel mondo dell università. Lo rifaresti? Sicuramente si, perché nonostante il periodo di crisi generale dell università italiana è necessario l impegno di tutti, studenti compresi per invertire questa tendenza negativa, e migliorare per il bene di tutti la qualità, l organizzazione e l efficienza della nostra facoltà. Consigli a chi vuole partecipare attivamente alla vita universitaria: consiglio di partecipare attivamente alla vita universitaria per avere un confronto diretto con studenti e professori affinché si abbia un miglioramento nella propria carriera universitaria Marcello Spagnuolo Ing. Navale 14 15

9 Redazione Questo opuscolo Ë stato realizzato grazie all aiuto ed al supporto di tutti i nostri amici e simpatizzanti. Si ringraziano in particolare: Mimmo Petrazzuoli, Marco Race, Dario Sabini, Gianrolando Scaringi, Vincenzo Caragallo, Robert David Friets, Federico Sabini, Alexandros Paipais, Antonio Cozzolino, Pierluigi Cirillo, Filippo Maria Vairo, Giovanni Esposito, Antonio Cervera, Pietro Credendino, Francesco Maddalena, Giuseppe Massaro, Francesco Esposito, Yacopo Boccuti, Giorgio Varchetta, Francesco Paolo Sica,Gabriele Grillo, Thomas Romano, Giuseppe Saccone, Ottavio Gallo, Debora Bucci, Diana Fanzini, Angelo Sorrentino, Alessandro Rossi, Davide Petruzziello, Paolo Perrone, Matteo Saveriano, Marino Mariano, Giorgia Pagliano, Elleno Noviello, Maddalena Mattiello, Rachele Tudda, Gabriele Sommantico, Nello Florio, Giuseppe DeFalco, Marcello Spagnuolo, Antonello Catalano, Andrea Melchiorre, Fulvio Graniero, Vincenzo Zarra, Nicola Scotto, Simona Sommantico, Ivan Squillaciotti, Claudio Cipolletta, Lucia Annunziata, Raffaele De Maria, Giuseppe Petrazzuoli, Andrea Di Meo, Rossella De Stefano, Mario Di Pippo, Giuseppe Montanino, Andrea Livio Quaranta, Emiliano Angelone, Domenico Palomba, Daniele Davide, Claudia Gelmi, Nicola Chieffo. Contattaci La sede dell associazione si trova al primo piano del plesso di P.le Tecchio della Facoltà di Ingegneria. I ragazzi dell AS.S.I. mettono a disposizione la loro sede anche per chi volesse studiare in un posto tranquillo e cordiale. Oltre che in sede inoltre si può entrare in contatto con l associazione attraverso la mail e contatto msn: oppure attraverso Facebook al contatto Assi Ingegneria. Per ulteriori news iscriversi al sito per poter ricevere periodicamente la newsletter con tutte le news ed informazioni che uno studente di ingegneria deve sapere.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE LICEO SCIENTIFICO DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Il pensiero positivo! www.skilla.com

Il pensiero positivo! www.skilla.com Il pensiero positivo! www. Come accrescere la propria autostima fronteggiando le situazioni difficili. Il pensiero positivo! L avvenire ci tormenta, il passato ci trattiene, il presente ci sfugge. Gustave

Dettagli

Rapporto di Riesame 2016

Rapporto di Riesame 2016 Rapporto di Riesame 2016 Denominazione del Corso di Studio : Laurea in Ingegneria Civile Classe : L-7 Ingegneria civile ed ambientale Sede: Università degli Studi del Sannio (Benevento) - Dipartimento

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

PROGETTO PON MATEMATICAMENTE

PROGETTO PON MATEMATICAMENTE PROGETTO PON MATEMATICAMENTE In quest anno scolastico nel nostro Circolo Didattico per la prima volta si è realizzato il Progetto PON: Obiettivo C Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Presenza ai Raduni Regionali Estivi a Schio ed Asiago Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Nel corso del raduno estivo 2010 si è idealmente proseguito il lavoro dell

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Dott.ssa Erica Menotti, Presidente AIDAI ONLUS REGIONE LAZIO Psicoterapeuta Familiare

Dott.ssa Erica Menotti, Presidente AIDAI ONLUS REGIONE LAZIO Psicoterapeuta Familiare GRUPPO DI PARENT TRAINING PER GENITORI DI BAMBINI CON DDAI NELLA REGIONE LAZIO Dott.ssa Erica Menotti, Presidente AIDAI ONLUS REGIONE LAZIO Psicoterapeuta Familiare Una presa in carico globale Come molti

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

ANALISI TRANSAZIONALE

ANALISI TRANSAZIONALE ANALISI TRANSAZIONALE Modulo di training alla comunicazione efficace secondo il modello di Eric Berne dott. Rinaldi Livio COMUNICAZIONE ASIMMETRICA comunicativa Asimmetria Età scolare Adolescenza Maturità

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Il Progetto di Educazione Scientifica promosso dalla Regione Toscana ha coinvolto i docenti in un attività

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

FEDERPOL Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni, le Informazioni e la Sicurezza Ufficio Stampa

FEDERPOL Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni, le Informazioni e la Sicurezza Ufficio Stampa INTERVISTA ANTONINO RESTINO titolare AZ Holding S.p.A. Nell ambito di un tessuto economico-aziendale come quello italiano, caratterizzato dalla netta prevalenza di piccole (se non piccolissime) e medie

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

LEZIONI TIROCINI RAPPRESENTANZA STUDENTESCA

LEZIONI TIROCINI RAPPRESENTANZA STUDENTESCA Quanto tempo studi al giorno? Quanto tempo hai per uscire? Quanto tempo riesci a dedicare ad interessi extrauniversitari? Quanto tirocinio è previsto? Queste sono le domande che più frequentemente sono

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 100 E LODE VIGLIANI VALENTINA 5B 100/100 GATTUSO GIANLUCA 5 A PERRERO JESSICA 5 B CARIGNANO SILVIA 5 C 100/100 CIVIDINO DAVIDE 5C CIELO ANDREA 5 D RIZZA DAVIDE 5 D

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda

3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda 3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda Sommario INTRODUZIONE... 3 LA MISSION... 4 I RUOLI... 5 Aziende e istituzioni... 5 Imprenditori e manager...

Dettagli

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali Studenti che hanno conseguito la laurea specialistica nell anno solare 2009 Questa indagine statistica

Dettagli

Nota importante all'articolo!

Nota importante all'articolo! Nota importante all'articolo! In seguito alla pubblicazione della seguente intervista ci sono giunte diverse segnalazioni attendibili che, contrariamente a quanto lasciato intendere nell intervista stessa,

Dettagli

Documento di progetto. Realizza il tuo futuro. di Annamaria Iaria

Documento di progetto. Realizza il tuo futuro. di Annamaria Iaria Documento di progetto Realizza il tuo futuro di Annamaria Iaria Sommario1. PRESENTAZIONE... 4 1. IL CUORE DELL IDEA... 4 1.1. L IDEA PROGETTUALE... 4 1.1.1. Cosa... 4 1.1.2. Dove... 4 1.1.3. Perché...

Dettagli

La valutazione degli insegnanti

La valutazione degli insegnanti La valutazione degli insegnanti Incipit Le considerazioni di questo breve testo in parte nascono da quanto letto in un articolo del Corriere della sera dell'11 giugno del 2008; un'intervista nella quale

Dettagli

Assessorato Lavoro, Cultura e Identità dei Territori Assessorato Politiche di coesione sociale, Pari Opportunità e Formazione Professionale

Assessorato Lavoro, Cultura e Identità dei Territori Assessorato Politiche di coesione sociale, Pari Opportunità e Formazione Professionale Provincia di Mantova Assessorato Lavoro, Cultura e Identità dei Territori Assessorato Politiche di coesione sociale, Pari Opportunità e Formazione Professionale IO SCELGO 2016 GUIDA ALL ORIENTAMENTO Percorsi

Dettagli

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Università degli Studi di Bergamo 01/04/2015 Bimestrale, Numero 3 Studenti Selezionati per mobilità Erasmus o extra UE: cosa fare Mobilità per tirocinio: Application

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

DOMENICA 9 SETTEMBRE 2012

DOMENICA 9 SETTEMBRE 2012 DOMENICA 9 SETTEMBRE 2012 Carissimi Capi Reparto, anche quest anno siamo qui a proporvi una grande opportunità per le nostre squadriglie, una appassionante e irrinunciabile sfida sul piano della competenza

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

QUESTIONARIO MATRICOLE A.A. 2011/2012. Studenti Intervistati=1153

QUESTIONARIO MATRICOLE A.A. 2011/2012. Studenti Intervistati=1153 QUESTIONARIO MATRICOLE A.A. 2011/2012 Studenti Intervistati=1153 1 1) Possiedi un tablet (es. Ipad, Galaxy Tab, HTC ecc..) o un cellulare/palmare (es. iphone, galaxy s, htc ecc..) dotato di connessione

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute?

Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute? Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute? Succede spesso ed è un comportamento molto diffuso. Troviamo la motivazione per occuparci della nostra persona (fisico e mente) solo

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

SCUOLA ANNA FRANK - VIA VALLAURI 24

SCUOLA ANNA FRANK - VIA VALLAURI 24 SCUOLA ANNA FRANK - VIA VALLAURI 24 L INSEGNAMENTO DELL ITALIANO COME L2 Esperienza di intervento in una classe 5^ (ins. Adele Bongioanni e Pinuccia Stroppiana). Analisi della situazione iniziale e interventi

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Modulo 1. La Mia Storia/ Le Mie Domande

Modulo 1. La Mia Storia/ Le Mie Domande Modulo 1 La Mia Storia/ Le Mie Domande FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di stimolare gli studenti a ricostruire la propria storia formativa, individuandone gli aspetti più salienti e a riflettere

Dettagli

Le abilità sociali e le regole. La scuola diventa autorevole

Le abilità sociali e le regole. La scuola diventa autorevole Le abilità sociali e le regole La scuola diventa autorevole Il perché delle regole e delle abilità sociali? Le abilità sociali permettono di mettere in atto tutti quei comportamenti che fanno sì che si

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI.

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Agli Studenti Unione degli Universitari UDU Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Gentili Studenti di UDU, come sapete, abbiamo iniziato già da qualche tempo

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

CREA LA SFIDA DEL TUO FUTURO PROFESSIONALE

CREA LA SFIDA DEL TUO FUTURO PROFESSIONALE www.certificatocasa.it GUIDA PRONTA ALL USO PER NEO LAUREATI Tutti i diritti riservati 1 La professione del Progettista è cambiata, l'approccio tecnico va combinato con un modo di presentare le soluzioni

Dettagli

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO AIMC PIEMONTE S. DAMIANO ( convegno UCIIM) 2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO Sentiamo ormai da qualche anno parlare di emergenza educativa ma io amo di più l espressione Sfida educativa

Dettagli

Pensavamo fosse. invece..

Pensavamo fosse. invece.. Pensavamo fosse. invece.. La presentazione che segue racconta il percorso scolastico di uno studente straniero con una lunga serie di bocciature alle spalle. Istituto Comprensivo Darfo2 La storia O. è

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2013-2014. Intervento della Dott.ssa Valeria Lallai Rappresentante degli Studenti

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2013-2014. Intervento della Dott.ssa Valeria Lallai Rappresentante degli Studenti INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2013-2014 Intervento della Dott.ssa Valeria Lallai Rappresentante degli Studenti Aula Magna del Rettorato di Cagliari Lunedì 13 Gennaio 2014 4 INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO

Dettagli

CONOSCERE SE STESSI : PERCHE?

CONOSCERE SE STESSI : PERCHE? CONOSCERE SE STESSI : PERCHE? L importanza di sapere chi siamo Γνῶθι σαυτόν Nell Antica Grecia, sul Tempio dell Oracolo di Delfi, riassume la filosofia Socratica Nosce te ipsum Locuzione latina : "Uomo,

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE - FACOLTÀ DI ECONOMIA DOMANDE FREQUENTI SUL NUOVO ORDINAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE - FACOLTÀ DI ECONOMIA DOMANDE FREQUENTI SUL NUOVO ORDINAMENTO aggiornato al 23 ottobre 2001 1 2 3 4 5 6 7 DOMANDE sono iscritto al I anno di corso nell a.a. 2000/01, se scelgo di optare per il NO, cosa riporterà il mio certificato degli studi? sono iscritto al II

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero PREMESSA La creazione di un ambiente sempre più favorevole allo scambio interculturale è uno degli obiettivi primari della scuola ed i programmi

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Fisica

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Fisica Scuola di Scienze e Tecnologie corso di laurea (I livello) Fisica L-30 3 anni sede: Camerino via Madonna delle Carceri 9 crediti complessivi da acquisire: 180 www.unicam.it www.sst.unicam.it/sst Presentazione

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE

I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE Ciao, sono Giovanni Sposito. Da più di 13 anni ormai mi occupo di formazione, nelle sue diverse declinazioni. Da alcuni episodi

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione. del Corso : Lavoro Dei Sogni

Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione. del Corso : Lavoro Dei Sogni Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione del Corso : Lavoro Dei Sogni Indice: INTRODUZIONE I 3Segreti Per Creare Un Business Online Di Successo Definisci Il Tuo Business Obiettivo

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE Allegato 9 MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE Istituto Istruzione Superiore Luigi Di Savoia RIETI MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE PREMESSA La creazione di un ambiente sempre più favorevole allo scambio

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Come aiutare i bambini DOPO LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA Linee guida per gli insegnanti

Come aiutare i bambini DOPO LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA Linee guida per gli insegnanti Come aiutare i bambini DOPO LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA Linee guida per gli insegnanti La perdita di una persona cara è un esperienza emotiva tra le più dolorose per gli esseri umani e diventa ancora

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

Susanna Beretta, And the champion. Fino a pochi anni fa, sui diversi podi delle. » Uno stiletto d argento. Eventi / Nailympics Londra

Susanna Beretta, And the champion. Fino a pochi anni fa, sui diversi podi delle. » Uno stiletto d argento. Eventi / Nailympics Londra Eventi / Nailympics Londra a cura della redazione foto: Trebosi Susanna And the champion Beretta is...» Uno stiletto d argento Susanna Beretta, 23 anni a gennaio, Nail Technician Trebosi, ha vinto la medaglia

Dettagli

QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40

QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40 QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40 Vieni volentieri a Scuola? Sì 76 In parte 8 No 5 Sì, perché? Imparo cose Faccio nuove Soddisfo la nuove

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni Scuola di Scienze e Tecnologie corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni L-35 3 anni sede UNICAM: Camerino crediti complessivi da acquisire: 180 www.unicam.mat.it www.sst.unicam.it/sst/ Presentazione

Dettagli

Il gruppo delle famiglie compie 10 anni: Congratulazioni!!!

Il gruppo delle famiglie compie 10 anni: Congratulazioni!!! Il è parte dell Area Rimettere le Ali del Borgo Ragazzi Don Bosco, insieme alla Casa Famiglia, al Centro diurno, al Centro di ascolto psico-educativo SOS Ascolto Giovani. Dal 2002 si occupa di sensibilizzare,

Dettagli

10 Maggio 2013. Dott.ssa Lucia Candria

10 Maggio 2013. Dott.ssa Lucia Candria 10 Maggio 2013 Dott.ssa Lucia Candria Mamma e papà devono: Offrire sostegno Dare fiducia Essere complice per superare gli ostacoli Alimentare l autostima AUTOSTIMA Rappresenta una valutazione globale su

Dettagli

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE...

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Questo e' il primo reporter che rivelo per un perido di tempo limitato: ''Gratuitamente'' a seguire nelle pagine del sito troverai gli altri 6. @ Se tu

Dettagli

Domande in materia di gestione per l Amministrazione federale

Domande in materia di gestione per l Amministrazione federale Domande in materia di gestione per l Amministrazione federale Le Domande in materia di gestione sostituiscono le Direttive sulla gestione nell amministrazione federale (DGA) del 1974. Si fondano sulla

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

IALT 9. www.leadership.it http://ialtbook.ning.com

IALT 9. www.leadership.it http://ialtbook.ning.com IALT 9 International Academy on Leadership and Teamwork L obiettivo dell International Academy on Leadership and Teamwork è creare un cambiamento positivo nella società attraverso la crescita delle persone

Dettagli