RASSEGNA STAMPA MARZO A cura di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA MARZO 2012. A cura di"

Transcript

1 RASSEGNA STAMPA MARZO 2012 A cura di

2 GIOCHI: ASSOSNAI, OK CURA LUDOPATIE, MA SERVE PREVENZIONE (ANSA) - ROMA, 20 MAR - ''Destinare l'1% delle entrate erariali derivanti dal gioco alla cura del giocatore patologico va bene, ma bisogna lavorare anche sulla prevenzione''. Lo ha detto il presidente di Assosnai, Francesco Ginestra, commentando una delle proposte presentate oggi dal Terzo Polo contro il fenomeno delleÿludopatie. Per gestire questi circa 140 milioni di euro, ha precisato Ginestra, ''ci vogliono pero' mezzi e strutture. Non devono essere distribuiti a pioggia''. Inoltre ''bisogna fare prevenzione: servono piu' controlli. Nei bar, dal tabaccaio, occorre che venga individuata una persona responsabile che vieti l'accesso al gioco ai minori''. Ginestra chiede poi uno ''stop alle gare'' per introdurre nuovi giochi (''bisogna fermarsi e fare una ricognizione sulle possibilita' di gioco gia' esistenti'') e invita a non trasmettere pubblicita' ''ingannevoli: non si dica che e' facile vincere''. Per il presidente di Assosnai, infine, portare l'aliquota implicita minima al 20%, come propone il Terzo polo, ''non e' una soluzione: se aumenta la pressione fiscale, diminuisce l'incasso''. (ANSA). YZD-VN 20-MAR-12 14:04 NNNN

3 18 giovedì 1 marzo 2012 CORRIERE dello SPORT STADIO ALTRI SPORT Le notizie del giorno Yamaha davanti CRT disastrose se le condizioni della Anche pista a Sepang ieri non hanno consentito ai piloti di esprimersi al meglio, rimangono imbarazzanti le prestazioni delle moto CRT, telai prototipi con motori mille de- rivati di serie, che quest'anno divideranno la scena con la MotoGP per rimpinguare lo schieramento di partenza.. La miglior in pista infatti è stata la Suter-BMW guidata da Colin Edwards, pur sempre un due volte iridato nella Superbike. Il pilota texano infatti ha preso la bellezza di quattro secondi e sei decimi. Un abbisso, ma ancora niente a confronto degli oltre sei secondi di Silva od i sette patiti dalla Kawasaki-BQR di Hernandez. Qualcosa di meglio dobbiamo aspettarci - forse addirittura poco più di un secondo - dalle Art (delle Aprilia), almeno a giudicare dalle loro prove europee, ma è meglio non fare pronostici prima di averle viste in azione con gli altri. A creare problemi a questi mezzi sono soprattutto gli pneumatici Bridgestone, obbligatori da quando nella classe regina vige la monogomma. Rispetto alle Pirelli utilizzate in Superbike, infatti, le coperture nipponiche hanno una carcassa molto più dura, cosa che rende difficile mandarle in temperatura. I TEMPI: 1. Spies (Yamaha) 2' (giri 19 giro di 35); 2. Lorenzo (Yamaha) 2' (4/26); 3. Dovizioso (Yamaha) 2' (18/18); 4. Crutchlow (Yamaha) 2' (19/22); 5. Hayden (Ducati) 2' (17/39); 6. Barbera (Ducati) 2' (12/26); 7. Rossi (Ducati) 2' (14/18); 8. Battaini (Ducati) 2' (14/20); 9. Edwards (Suter-BMW) 2' (6/14); 10. Sìlva (BQR-Kawasaki) 2' (39/39); 11. Hernandez (BQR-Kawasaki) (10/26). Honda a Sepang ' test a luci rosse udite! La FederazioU nedite,motociclistica Italiana quando dalla terra del Sol vizioso e Crutchlow, non ha nica «fateci sapere se volete Levante è suonata la sirena gioito più di tanto anche che veniamo a dare un'oca seconda giornata di test del cessato allarme, a Se- perché il miglior tempo del chiata». Non prima però di malesi della MotoGP è pang aveva già iniziato a texano è rimasto comunque aver aggiunto «bello vedere stata a luci rosse. Niente di piovere. al di sopra del giro record il nome Yamaha nelle prime scabroso, però, visto che il Una giornata sprecata (sotto i due minuti) realizza- quattro posizioni della lista lumino che si è acceso sul dunque per il team campio- to da Stoner all'inizio del dei tempi ma è difficile valucruscotto della RC213V di ne del mondo con Casey Sto- mese. tare il successo senza le Casey Stoner, 26 anni, fermo ai box (Getty Images) Dani Pedrosa (pressione ner. Peccato ^ ^ ^ ^ ^ ^ Così per HRC in pista». olio?) peraltro martedì scor- che i suoi av- consolarsi, : Ciò spiega perché la Mo- pista era in condizioni deci- Ognuna di queste cose mi so a fine prove, invece che versali, Yavisti i buoni togp si sobbarchi queste co- samente migliori rispetto a ha dato un'impressione buofar andare tutti su di giri ha maha e Du- li team iridato bloccato rapporti fra stose trasferte: Honda e Ya- martedì. Dato che la pioggia na, quindi abbiamo riunito tenuto ieri i piloti della Hon- cati, non sia- da spie di allerta motore le due squa- maha ne approfittano per era prevista, come è arriva- il tutto nel set-up di una soda fermi ai box. Non solo lo mo riusciti Ma Rossi (7 tempo) dre, i tecnici confrontarsi. Una cosa che ta, nel primo pomeriggio, lo moto, abbiamo montato spagnolo ed il suo compa- ad approfitdella Yama- avrebbe voluto fare anche la abbiamo cercato di concen- una gomma nuova e... è cogno Stoner, ma anche i due tarne, anzi non ne approfitta ha ne hanno Ducati, se il maltempo non trare tutto il lavoro possibile minciato a piovere. Fine dei piloti dei team Satellite, Ste- l'assenza del «Giornata quasi persa» approfittato avesse spedito tutti anzitem- nelle prime ore dei test. giochi. Diciamo che la parfan Bradi e Alvaro Bautista. forassimo per punzec- po in albergo. Quindi, nell'arco di appena te positiva è che tutte le coper sincerarsi che dietro australiano ha pesato sulla chiare i rivali. «Un'altra giornata quasi una ventina di giri e utiliz- se nuove mi hanno fatto una l'allarme non si nascondes- seconda giornata di test del«e' stato come quando si persa - ha commentato Va- zando entrambe le moto, ab- buona impressione. Speriase un problema grave, in la MotoGP perché è manca- accende la luce rossa sul- lentino Rossi, 7 tempo die- biamo provato il nuovo mo solo di poter lavorare grado di compromettere to il pilota di riferimento. l'xbox e smette di funziona- tro anche alle Ducati di "traction control", qualche nell'ultima giornata». l'affidabilità della quattro Per questo motivo la Ya- re?», hanno twittato. Ed alla Hayden e Barbera - un vero particolare software ineren- Cioè oggi, ma le previsiocilindri giapponese, il moto- maha, che ieri ha piazzato le diplomatica risposta della peccato perché per noi è te Vanti-impennamento e al- ni meteo non sono fantastire incriminato è stato così sue quattro moto davanti a Honda «qualcosa di simile», molto importante poter gira- tri piccoli dettagli riguar- che. spedito in Giappone, ma tutti con Spies, Lorenzo, Do- la Yamaha haribattuto,iro- re il più possibile e oggi la danti la posizione in sella. RIPRODUZIONE RISERVATA di Paolo Scalerà L Via ai Mondiali Juniores in Abruzzo: 16 azzurri sognano una medaglia di Leonino Pescatore ROCCARASO Troppo piccolo il palaghiaccio per contenere lo straripante entusiasmo degli oltre 4000 Peschiamo tre nomi nel nostro futuro II romano Giordano Ronci, 19 anni, romano, ha appena iniziato la sua avventura in azzurro. Reduce da tre vittorie e un secondo posto in slalom, è anche un ottimo ciclista. La polivalente presenti alla cerimonia di apertura dei Mondiali Jrs. Discorsi di rito e un augurio da Alberto Tomba ai 530 tra atleti e tecnici. Modifica al programma odierno: doveva esserci il gigante femminile, invece sulla Gran Pista di Pizzalto scenderanno le slalomiste in modo da preparare meglio, in vista dell'innalzamento della temperatura, la pista Lupo dell'aremogna che ospiterà il gigante. Tra le favorire l'americana Shiffrin che dovrà vedersela con la svizzera Nufer e la svedese Eklund, oltre che con la pattuglia delle austriache e una figlia d'arte: Estelle Alphand. Le azzurre difficilmente saranno protagoniste in questa specialità, ma l'italia punta a un buon risultato complessivo con 16 ottimi giovani (9 maschi, 7 femmine). Scopriamo qualche nome, senza dimenticare che i Mondiali juniores sono da sempre trampolino di lancio per la Coppa del Mondo e per vette ancora più alte. (Lp./lps) Dubai: Cipolla solo un set poi Tipsarevic lo travolge 3 Acapulco: Pennetta avanti dra (27 luglio-12 agosto), alpolympfe Staditifn. LO ha annunciato Buckingham Palace. Elisabetta e Filippo inaugureranno anche le Paralimpiadi il 29 agosto. La regina aprì anche i Giochi di Montreal 1976, mentre il Duca di Edimburgo per conto della moglie inaugurò quelli di Melbourne 19S6. Vallelunga apre alle prove dei piloti minorenni ATP - Dubai (cemento, $) Ottavi: Murray (Gbr, 3) b. Chiudinelli (Svi) , Djokovic (Ser, 1) b. Stakho«sky (Ucr) 7-6(5) 63, Federer (Svi, 2) b. F. Lopez (Spa) , Tipsarevic (Ser, 7) b. CIPOLLA 6-7(2) , Berdych (Cec, 5) b. Lacko (Svc) , Del Potrò (Arg, 8) b. Golubev (Kaz) , Youzhny (Rus) b. Fish (Usa, 6) (0), Tsonga (Fra, 4) b. Rosol (Cec) Tv: su SuperTennis oggi dalle 11 e dalle 16. Acapulco (terra, $) 1 turno: Ferrer (Spa, 1) b. S. Gonzalez (Mex) , Kubot (Poi) b. Garza (Mes) , Giraldo (Col) b. Nalbandian (Arg) , Ramos (Spa) b. Monaco (Arg, 6) 7-6(2) 5-3 rit., Wawrinka (Svi) b. Ferrerò (Spa) , Chardy (Fra) b. Machado (Por) 7-6(4) 6-3, Nishikori (Jap, 4) b. Montanes (Spa) rit., Verdasco (Spa, 8) b. VOLANDRI , Almagro (Spa, 2) b. Riba (Spa) Tv: su SuperTennis oggi dalle 22 e dalle 2. Delray Beach (cemento, $) 1 turno: Isner (Usa, 1) b. Levine (Usa) (15), Smyczek (Usa) b.melzer (Aut) , Rocldick (Usa, 4) b. Petzschner (Ger) , Flavio Cipolla, 28 anni Malisse (Bel) b. Garcia Lopez (Spa) 7-6(3) 6-3, Anderson (Saf, 7) b. A. Krajicek (Usa) , Bogomolov jr (Rus, 6) Yani (Usa) , Matosevic (Aus) b. Karlovic (Cro) , Darcis (Bel) b. Troicki (Ser, 3) , Dodig (Cro) b. Bachinger (Ger) , Nieminen (Fin) b. Cilic (Cro, 2) WTA - Acapulco (terra, $) 1 turno: Krajicek (Olà) b. Cadantu (Rom) , Gallovits (Rom) b. Arn (Ung) , Cabeza Candela (Spa) b. Dominguez Lino (Spa) , Duque Marino (Col) b. Abdala (Mes) , Arvidsson (Sve) b. Rampre (Slo) , PENNETTA (2) b. Parrà Santonja (Spa) Kuala Lumpur (cemento, $) Ottavi: Hsieh (Tpe) b. Dellacqua (Aus) , Martic (Cro, 5) b. Nara (Jap) Laiuto ai cavalli cancellato dal decreto tratta di un prototipo nato dalla passione dell'ex pilota si muove: oggi a Vallellunga, Luca Boscoscuro ed il cui teinfatti, l'intera giornata in pi- laio è realizzato dal pieno in sta sarà dedicata ai piloti mi- alluminio. Pensate che da un norenni, che blocco iniziasolitamente le di 188 Kg si per questioni è arrivati ad assicurative appena 7,9 non possono Kg...ne hanno provare al di fatti di truciofuori delle gali. re. Cosa che Boscoscuro spinge molti quest'anno giovani emuli unirà le forze di Valentino con il team Rossi verso la Speedmaster vicina Spadi Andrea gna, dove ci Iannone forsono regola- Niccolo Antonelli, 16 anni nendogli una menti meno delle sue mointransigenti. to, mentre sull'altra corin attesa di rerà il francequesta helza- Autorizzazione storica se Mike Di popping ieri da parte della Fmi Meglio. Le sulla pista ro- Ieri in pista Pirro, due squadre mana hanno avranno gli girato Miche- Iannone e il campione le Pirro, An- italiano di 125, Antonelli stessi sponsor drea Iannone, ma gestioni e Nicolo Antonelli, che que- separate. st'anno ci rappresenteranno In pista infine anche il vinin MotoGP, Moto2 e Moto3. citore del GP di Valencia delil giovanissimo (16 anni) la Moto 2, Pirro. Michele, la campione italiano in carica cui Honda-CRT è in ritardo, della 125 ha guidato la Honda ha guidato per togliersi un del team Gresini con la qua- po' di ruggine di dosso una le correrà nel mondiale assi- CBR 1000 RR preparata, in stito ai box dall'ex vicecam- attesa di debuttare con il pione del mondo della cate- mezzo con cui correrà quegoria Ezio Gianola. Iannone st'anno il mondiale la prossiinvece ha portato al debutto ma settimana ad Aragon. la nuova SpeedUp con la quap.s. le correrà nella Moto2. Si RIPRODUZIONE RISERVATA Tyson alas Vegas diventa attore di teatro «Racconterò lamia vita» MIAMI - La prima volta di Mike Tyson a Las Vegas, il 6 settembre 1986, durò un attimo, alla seconda ripresa Alfonzo Ratliff era già ko: ma da quel giorno "Sin City" l'ha seguito fino al A 26 anni da quel debutto Tyson è pronto per un altro esordio a Las Vegas, ma su un palcoscenico un po' diverso, l'hollywood Theater all'mgm Grand Hotel & Casino. Sì, un teatro, perché adesso l'ex campione dei massimi è un attore, ha vinto anche un Golden Globe con "Una notte da leoni" ("The Hangover"), ma questa volta farà di più: un monologo di un'ora con la sua piece "Mike Tyson: Undisputed Truth - Live on Stage". Uno spettacolo prodotto da Adam Steck, diretto da Randy Johnson che è l'autore dei testi assieme a Kiki, la moglie di Tyson. Una prima mondiale dal 13 al 18 aprile, alle 8 di sera, in un teatro da 740 posti: «La Mike Tyson, 45 anni mia vita è più grande di uno show di un'ora - ha detto - ma questa cosa potrebbe diventare appassionante». Lo spunto gli è venuto guardando Chazz Palminteri nel suo lavoro teatrale "A Bronx Tale" che poi è diventato anche un film con Robert De Niro. «Ho pensato, "Palminteri è eccezionale" - ha spiegato Tyson - poi ho detto: "posso riuscirci anch'io" e sono emozionato e nervoso al tempo stesso, ma questo è quello che voglio fare, intrattenere il pubblico». Una volta entusiasmava la gente con i pugni, ora ci proverà con le parole. ro.z (ecp) RIPRODUZIONE RISERVATA J69 SI VINCE TUTTO Combinazione 29 febbraio 2012 fcj Niente contributo doppio dalie slot machine e soldi dalle corse virtuali f7 [ to sopra, definita dal ministro Mario Catania. Al massimo quei 35 milioni dei quali ROMA - Una giornata balorda, ie- si era invece parlato in precedenza, da reri, per l'ippica italiana: l'ennesi- cuperare dai contenziosi in piedi con ma sul fronte politico, quella che Aams. E così risultano decisamente più però potrebbe mettere definitiva- chiare le dichiarazioni che ieri aveva rilamente in difficoltà un settore da sciato ad Agipronews il titolare del Mipaqualche anno tenuto in vita con le macchi- af, prima dell'audizione pomeridiana alla ne del sostegno statale. E a questo punto il Commissione Agricoltura della Camera: futuro è tutto da vedere, perché i conti so- «Serviva un provvedimento più organico, no sempre più in rosso. in assenza del quale è rinviata la strategia Sì, perché l'ippica è sparita dal decreto di uscita dalla crisi. Il rilancio al momennterministeriale da noi illustrato un paio to non c'è, ma su questo vanno date indidi giorni fa, quello che avrebbe raddop- cazioni chiare al settore». E ancora: «Se piato a Unire/Assi e Coni il contributo era- però la scommessa ippica resterà in una riale girato dalle slot (dall'1,4 al 2,5%, con rosa di prodotti alternativi offerti dagli l'l,5% destinato appunto ai cavalli), avreb- stessi concessionari, a mio parere è diffibe girato il 50% del prelievo erariale del- cile che il settore possa avere un rilancio, le future corse virtuali, avrebbe portato 3 perché gli operatori non hanno interesse a milioni per comunicazione e promozione, vendere questo tipo di prodotto rispetto ad e altro ancora, a partire dalla rimodula- altri che presentano minori difficoltà». zione dei prelievi da destinare al pay-out Appunto: giusto ieri Assosnai ha ribadito per gli scommettitori e delle puntate mini- di voler vendere nelle agenzie tutti ì giochi me sulle varie scommesse. pubblici Aams. Tempi sempre più duri per Niente di tutto questo. L'intervento del l'ippica italiana. Governo ha spazzato via la bozza di quan RIPRODUZIONE RISERVATA di Mario Viggiani Messia Medetti, 18 anni, milanese, è campionessa in carica di supercombinata, superg e discesa. E' ammiratrice di Cameron Diaz. Lo juventino Andrea Ravelli, 20 anni, bresciano, ha vinto i tricolori giovanili 2011 nel gigante junior e da aspirante nel 2009 in discesa, gigante e slalom. Tifosissimo della Juventus. GERMANIA, GALOPPO ANNULLATO Montepremi: e ,00 (m.v.) Ippicamente parlando, c'è chi sta peggio dell'italia. In Germania, nel galoppo, è stata addirittura annullata la prima giornata di corse sull'erba (11 marzo a Francoforte) per penuria di iscritti. Erano da 2 a 4 in 4 prove, e da 7 a 11 nelle restanti 3, che in tutto avrebbero messo in palio appena euro! OGGI - Ore TQQ a Napoli (trotto, 8a corsa, m. 1600) Favoriti: Sorprese: Inizio convegno alle ore Corse anche a Bologna (t, 14.25), Palermo (t, 14.45), Pisa (g/ost, 14.50), Tarante (t, 15). Gioco su Vaal (Saf, g, 11.15, 6c), Kalmar (Sve, t, 12.15), Vincennes (Fra, t, 13.50,3c), Meydan (Eau, g, 15.30), Kempton (Ing, g, 18.35, 3c), Le Croise Laroche (Fra, t, 18.45). IERI - TQQ ad Aversa: combinazione Tris 8-1-5, quota 318,63 euro per 498 vincitori, quota con rit. (n. 12) 65,92 euro; comb. Quarte , quota 3.072,28 euro per 9 vincitori, quota con rit. 335,73 euro; comb. Quinte , quota 7.696,85 euro per 1 vincitore. DUBAI - Oggi galoppo a Meydan: Zabeel Stakes (gr. 2, $, m. 1600) Fanunalter; Nad Al Sheba Trophy (gr. 3, $, m. 2810) Jakkalberry. FRANCIA - Ieri trotto a Enghien: Prix de Lure (80.000, m. 2875) 2. Marlon Om 14.2, 7. Mirror Grif 14.7, Mineiro As rp. Oggi trotto a Vincennes: Prix E.A. Courboy (80.000, m. 2100) Leben Rl, Mago d'amore. Nessun vincitore con punti 6 Nessun vincitore con punti 5 Ai 262 vincitori con punti ,03 Ai 9925 vincitori con punti 3 C 408,07 Ai vincitori con punti 2 C 15, LE QUOTE L'Amko che cerchi netta tua città Ó2.9971O9II Casta normale innaf secondo tt tua piana

4 GIUSTIZIA E SOCIETÀ Una iniziativa di semplificazione lanciata dal Miur Maturità telematica Stop alle tracce inviate per posta Anche la maturità diventerà telematica. A partire dalla prossima sessione ordinaria degli Esami di Stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria di II grado, l invio delle tracce delle prove scritte avverrà per via telematica e non attraverso i fascicoli cartacei. Lo rende noto un comunicato del Miur. L iniziativa, dal nome «Plico telematico», rientra nel progetto di semplificazione e modernizzazione della Scuola promosso dal ministro Profumo. Finora questo progetto ha visto la digitalizzazione della rassegna stampa, inviata anche a tutti i presidi, la partecipazione del Miur alla cabina di regia sull Agenda digitale, il lancio della consultazione pubblica sul valore legale del titolo di studio, l iscrizione online a scuola per gli studenti e, infine, il primo progetto di open data del Miur con i dati della Scuola in chiaro. In una lettera inviata ieri alle scuole il ministro ha annunciato le novità previste, ribadendo che ciascuna traccia non sarà più consegnata manualmente e DAL GOVERNO Paletti agli spot sui giochi DI NICOLA TANI Due ministri scendono in campo per limitare la pubblicità dei giochi. Renato Balduzzi, ministro della Salute, e Andrea Riccardi, titolare della Cooperazione internazionale, hanno ribadito l intenzione di intervenire per limitare la promozione del gaming: il primo passo, ha detto Riccardi, sarà l inserimento in un decreto Interdirigenziale Economia-Salute di un articolo specifico per fissare dei paletti alla trasmissione di spot, sia in termini di orario di messa in onda che di contenuti, per impedire «che il messaggio, specialmente fra i giovani e le persone fragili, possa ingenerare false speranze». E l allarme suona anche tra gli operatori: «Bisogna fermare le nuove gare per introdurre nuovi giochi e stoppare le pubblicità ingannevoli: non si dica più che è facile vincere», ha commentato il presidente di Assosnai, Francesco Ginestra. Il problema è ormai sul tavolo del governo e la senatrice Baio (Pd) ha sciorinato, in una conferenza a Roma, i dati sui costi 38mila euro tra diretti e indiretti - di un giocatore patologico e sull andamento degli incassi (+220% tra il 2004 e il 2011) che corrono più dell introito erariale. in busta chiusa alla sede d esame, ma sarà criptata e inviata telematicamente a ciascun istituto. Le scuole successivamente provvederanno a stampare il testo nella quantità necessaria. I testi rimarranno segreti - e adeguatamente protetti da ogni tentativo di accesso - fino SÌ AL DDL Reclusione ai mediatori abusivi Reclusione fino a tre anni, sanzione pecuniaria fino a 10 mila euro e confisca dei beni di cui si serve il mediatore abusivo nell esercizio dell attività. La Commissione giustizia del Senato presieduta da Filippo Berselli ha licenziato lo scorso 21 marzo il disegno di legge n che modifica l articolo 348 del codice penale ed inasprisce le pene per coloro che esercitano abusivamente una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato. Il testo, che ha avuto come relatore Alberto Balboni, accoglie le istanze presentate dalla Federazione italiana agenti immobiliari. Il Centro Studi Fiaip ha calcolato che l abusivismo, oltre a produrre gravi danni alla filiera immobiliare, genera un evasione fiscale pari a 450milioni di Euro di base imponibile derivante da provvigioni pagate illegalmente e questo per Fiaip è un chiaro contributo che la Commissione giustizia del Senato ha dato anche nella lotta contro l evasione fiscale. Il ddl approderà in Aula al Senato e quindi, dopo il voto dell Assemblea di Palazzo San Macuto, sarà esaminato dalla Camera dei deputati. all inizio delle prime due prove scritte, che quest anno si svolgeranno rispettivamente il 20 e il 21 giugno. Nel mese di maggio, il Miur prevede di avviare una significativa sperimentazione nelle scuole e, almeno per il primo anno di applicazione, essa conterrà adeguate misure cautelative e alternative per garantire in ogni caso il regolare svolgimento degli esami. Ogni scuola dovrà garantire per ciascuna sede in cui si svolgeranno le prove la presenza della dotazione tecnica indispensabile e di almeno un referente che segua la nuova procedura e assista i componenti della commissione d esame nella riproduzione cartacea dei testi. Nelle prossime settimane verrà inviata una circolare per spiegare tutte le modalità organizzative e i dettagli per un corretto svolgimento delle operazioni. Riproduzione riservata PATENTI/1 Procedura semplificata per anziani DI STEFANO MANZELLI Dal 10 febbraio scorso il conducente ultraottantenne che intende rinnovare la patente di guida non deve più rivolgersi alla commissione medica locale e questa disposizione trova immediata applicazione anche per i soggetti che sono già stati sottoposti al vaglio collegiale con parere positivo al rinnovo inferiore al biennio. Lo ha chiarito il ministero dei trasporti con la circolare n del 20 marzo Il dl semplificazioni n. 5/2012, al rush finale in queste ore per la conversione in legge, ha abrogato, tra l altro, l art. 115, comma 2-bis del codice stradale, nella parte in cui prevedeva il rinnovo della patente dei conducenti più anziani in commissione medica locale, con valutazione biennale. In buona sostanza, salvo particolari esigenze, il rinnovo della patente degli ultraottantenni ora risulta allineato a quello degli altri conducenti. E non importa se il conducente ha già superato il vaglio di una commissione medica con idoneità riconosciuta inferiore al biennio. Anche per questi utenti ultraottantenni si torna alle regole ordinarie, salvo le particolari esigenze evidenziate dall art. 119 Cds per tutti i conducenti. DI DARIO FERRARA Sabato 24 Marzo Sentenza della Corte costituzionale Lo sconto di pena nei sequestri flash PATENTI/2 Autodenuncia E si impugna la multa DI STEFANO MANZELLI Il conducente che dichiara alla polizia di essere passato con il semaforo rosso per la decurtazione di punti patente può proporre ricorso contro la multa anche se il verbale è stato notificato solo al proprietario del veicolo. Lo ha chiarito la Corte di cassazione, sez. II civ. con la sentenza n del 22 marzo Un utente stradale che è incappato in una multa automatica con un veicolo non di proprietà ha dichiarato alla polizia i propri dati in conformità all invito contenuto nel verbale notificato per posta solo al proprietario del mezzo. Successivamente alla delazione l interessato ha proposto con successo censure al giudice di pace ma il tribunale in sede d appello ha annullato la multa evidenziando la mancanza di legittimazione attiva del ricorrente. A parere degli Ermellini però questa interpretazione non è corretta. Nel caso di decurtazione di punti patente la sanzione può colpire soggetti diversi dall intestatario della carta di circolazione. In particolare si può autodenunciare un soggetto estraneo alla multa che però, contestualmente, acquisisce la legittimazione a contestarla. Presto arriverà lo sconto di pena per i sequestri «fai-da-te». È infatti illegittimo l articolo 630 c.p. laddove non prevede per i fatti di lieve entità un attenuante speciale analoga a quella prevista dall articolo 311 c.p. per i rapimenti effettuati a scopo di terrorismo o di eversione, ex articolo 289-bis c.p. Lo stabilisce la Corte costituzionale con la sentenza 68/2012. E il motivo risulta chiaro: dopo l escalation degli anni il fenomeno è andato riducendosi e, oggi come oggi, a parte i sequestri-lampo, buona parte delle condotte perseguite rientra in fattispecie minori come quella che ha dato origine alla questione di legittimità ora risolta dalla Consulta: un gruppo di pusher che blocca per qualche ora un piccolo spacciatore fino a quando i parenti dell ostaggio non racimolano i soldi della partita di droga non pagata. Si tratta in tutta evidenza di fatti che per natura, mezzi impiegati, e modalità di azione non si presentano come particolarmente gravi e che, nondimeno, rischiano di essere puniti con pene molto severe: il minimo edittale è di venticinque anni di reclusione. L inasprimento delle sanzioni si è reso necessario all epoca del boom dei sequestri con una serie di adeguamenti normativi. Oggi che l anonima sarda o i clan calabresi non sono più all opera come una volta nel settore, sono sempre più frequenti i casi in cui ci troviamo di fronte a fattispecie che integrano il sequestro sia pure senza grande spiegamento di mezzi: sussiste ugualmente, tuttavia, il requisito dell «ingiustizia» del profitto perseguito all agente, dato che la pretesa che egli mira a soddisfare è sfornita di tutela legale, in quanto avente titolo in un negozio con causa illecita. La Consulta, allora, dichiara l illegittimità dell articolo 630 c.p. laddove non si prevede la diminuente ex articolo 311 c.p. che si applica ai sequestri «politici». E l equiparazione dei rapimenti a scopo di estorsione a quelli a fini eversivi, osservano i giudici dell Alta corte, risulta assolutamente fondata. La differenza fondamentale fra le due figure criminose sta nella diversità del bene giuridico protetto. E questo, spiegano i giudici delle leggi, non impedisce la comparazione, ma anzi rafforza il giudizio di violazione dei principi di eguaglianza e di ragionevolezza: il sequestro terroristico offende l ordine costituzionale mentre quello estorsivo attenta al patrimonio. È vero: i soldi dei riscatti vanno a ingrassare le mafie, ma non c è comunque alcun dubbio che i valori inerenti la personalità dello Stato sono senz altro preminenti. E infatti i rapimenti politici sono sottoposti a uno statuto più severo dei sequestri estorsivi. Ciò che risulta dunque irrazionale è manchi un attenuante per i fatti di lieve entità, analoga a quella applicabile alla fattispecie «gemella» che aggredisce l interesse di rango più elevato. E l illegittimità appare ancora più evidente se si considera la funzione dell attenuante, che consiste nel mitigare una risposta punitiva che è di asprezza eccezionale. Contributo valido. La Consulta si occupa anche di contributo unificato, con la sentenza 69/2012, ma è manifestamente infondata la questione di legittimità posta sull obbligo di pagamento introdotto nel 2009 nell opposizione alle multe. Il contributo unificato, si legge nel provvedimento, consiste in una prestazione economica richiesta per la fruizione concreta del servizio: il suo mancato pagamento non si traduce in una preclusione o un ostacolo all esperimento della tutela giurisdizionale, non derivando da esso né l inammissibilità, né l improcedibilità dell azione giudiziaria. Inutile, dunque, lamentare la presunta illegittimità del balzello. Riproduzione riservata

5 agf Treviso beffa Monti e compra titoli di Stato gettyimages Con un colpo di genio in punta di diritto e di interpretazione, la provincia di Treviso beffa il governo di Mario Monti (foto) e la norma sulla centralizzazione delle tesorerie degli enti locali. Entro il 29 febbraio le province devono avere versato i propri fondi liberi presso la tesoreria centrale che li terrà a disposizione degli enti e li remunererà con il tasso di interesse dell 1% all anno. In zona cesarini la scorsa settimana la provincia di Treviso guidata dal leghista Leonardo Muraro ha approvato una delibera per investire tutti i fondi disponibili nelle proprie casse (circa 30 milioni di euro) in titoli di Stato e negli ultimi giorni si è mossa per fare i necessari acquisti. In questo modo i denari non saranno trasferiti a Roma, anche perché così prevede la stessa norma del governo che all articolo 9, esclude dal trasferimento «eventuali investimenti in titoli di Stato». L intento però era quello di evitare che venissero smobilitati titoli già sottoscritti, mentre Treviso ha interpretato in modo largo la norma e ha beffato il governo non mandandogli un solo euro. Ma togliendosi di colpo tutta la liquidità disponibile e in caso di necessità l azione gli si potrebbe ritorcere contro, con il rischio di creare (e dover pagare) danni erariali. (a.cal.) piazza mercato di Sergio Luciano Il preventivo di massima che blocca i tribunali Far infuriare tutti senza combinare niente di serio. È la fantasmagorica quadratura del cerchio colta dal governo tecnico in materia di professioni Già, perché uno dei punti-chiave che ha scatenato la rivolta delle categorie professionali, cioè l obbligo del preventivo, «sarà solo di massima»: ora, è chiaro anche a un bambino che un preventivo o è vincolante, e allora ha senso; oppure è «di massima», e allora perde ogni senso. Anche l abolizione dei tariffari, che doveva smontare quel poco (o quel tanto) di «cartello oligopolistico» che il legislatore ha individuato negli ordini, perde senso di fronte al concetto di «preventivo di massima». Ma conserva un potenziale destabilizzante: da quando il decreto è stato approvato, i tribunali italiani sono ancora più bloccati del solito. Già, perché i giudici non sanno più a quali tariffari rifarsi per liquidare le spese di giudizio. Aspettano, come Godot, un decreto attuativo. E non è chiaro quali tariffe potranno applicare gli avvocati d ufficio e quelli del gratuito patrocinio. Certo, sembrava populisticamente efficace attaccare la casta dei professionisti. Ma opinioni a parte una superprotesta per portare a casa innovazioni minime è un boomerang che di tecnico ha ben poco. E Vendola sfreccia in Porsche sulla pista di Nardò Nichi Vendola, da sempre sulle barricate contro la Fiat di Sergio Marchionne, si prepara ad aprire le porte della Regione alla Porsche. E con i tedeschi mette a posto tre situazioni e si toglie pure una soddisfazione avvantaggiando il gruppo Volkswagen, concorrente globale del Lingotto. Partendo dalla pista Prototipo costruita negli anni Settanta dalla Fiat a Nardò, in provincia di Lecce, messa in vendita dagli attuali proprietari. Il governatore insieme alla sua vice Loredana Capone avrebbe trovato in Porsche il cavaliere bianco che acquista la pista, fa tornare a lavorare i collaudatori e in più, insieme all università del Salento, apre un centro ricerche proprio all interno del circuito. (a.cal.) Tasse sui giochi per salvare l ippica Da Montecitorio arriva una speranza per l ippica in crisi dopo due mesi di sciopero e ancora in attesa di linee guida per il 2012: con una mozione firmata da un gruppo di deputati Pdl, si chiede al ministero delle Politiche agricole di attivare nuovi finanziamenti attingendo dalla tassazione sui giochi. Richiesta a cui si è accodata da tempo Assosnai, l associazione che raccoglie le agenzie di scommessa e che il 22 febbraio ha riconfermato alla presidenza l ex numero uno di Snai Francesco Ginestra. (g.f.) Zamparini nella Conca d oro Il patron del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini (foto), ha fatto goal. A pochi chilometri dallo stadio Renzo Barbera, l imprenditore friulano che ha ormai messo radici in Sicilia, ha realizzato un centro commerciale da 274 mila metri quadrati, di cui dedicati alla vendita, con 100 negozi. Secondo le prime stime, al Conca d oro sono attesi 10 milioni di visitatori l anno. Grandi numeri anche per il personale occupato nelle varie attività commerciali: ben dipendenti. In questi tempi di magra non è niente male. (a.n.) gettyimages power economy 9 2c_2ec11_008_009-Power-L.indd 9 28/02/

6 6 Lunedì 5 Marzo 2012 SEMPLIFICAZIONI FISCALI Stop alle lotterie da resto. Istituito un fondo da 100 mila euro per i controlli in incognito Giochi, innestata la retromarcia Manovra fiscale Prelievo Vlt Payout slot machine Dati in milioni di euro Fonte: Min. Economia, Agipronews Incassi 79,9 Vincite 61,5 Spesa reale 18,4 Erario 9 Il settore nel 2011 Dati in miliardi di euro Fonte: Aams Il recupero porterà risorse Interventi contro il gioco illegale Interventi Denunce Sequestri slot machine Sequestri agenzie di scommesse non autorizzate Il ministero dell economia scommette sul recupero del denaro trasferito verso siti di gioco non autorizzati. Secondo l atto d indirizzo per il conseguimento degli obiettivi di politica fiscale firmato dal ministro Mario Monti, i Monopoli di stato avranno il compito di rendere operative le procedure previste nei confronti delle banche e delle società che emettono carte di credito che non rispetteranno l obbligo di segnalare i nominativi di giocatori e intermediari che trasferiscono denaro verso operatori online dislocati Fonte: Guardia di finanza all estero. Tra gli obiettivi, anche maggiori controlli sulle agenzie prive di concessione dislocate sul territorio italiano (mille in tutto secondo una stima dello stesso Mef), cui sarà richiesto il pagamento delle tasse sulla raccolta. Intanto, l attività del comitato di vigilanza contro il gioco illegale, presieduto dal dg Aams Raffaele Ferrara, ha portato nel 2011 alla denuncia di 760 persone per 802 violazioni a carattere penale, al sequestro di apparecchi new slot e alla contestazione di violazioni amministrative. Pagina a cura DI NICOLA TANI Il governo fa un passo indietro, piccolo ma significativo, dopo un decennio di aumento dell offerta di giochi pubblici. Il decreto sulle semplificazioni fiscali approvato dal consiglio dei ministri ha cancellato l imminente lancio delle lotterie da resto, previste dalla legge per la ricostruzione dell Abruzzo e imperniate sulla trasformazione alla cassa del supermercato del resto della spesa (fino a un massimo di 5 euro) in biglietto per un gioco a estrazione. All Erario sarebbe stata destinata una ricca fetta della torta (il 30% degli incassi), ma le polemiche delle ultime settimane hanno convinto il ministero dell economia a cancellare un prodotto che, per la sua presenza troppo invasiva, avrebbe avuto un impatto negativo sull opinione pubblica e sui consumatori, invitati al gioco anche al supermercato. Fumata nera per i concessionari e per le catene di supermercati, che puntavano a un ricco business da commercializzare attraverso almeno 150 mila registratori di cassa. «L abrogazione», è scritto nella relazione tecnicoillustrativa al provvedimento, «non comporta oneri a carico dello stato, visto il già avvenuto raggiungimento e superamento del livello di entrata imputato al settore giochi dal decreto Abruzzo». La sterzata è netta, rileggendo la relazione del governo Berlusconi al decreto Abruzzo, laddove si faceva riferimento alle lotterie da resto come a un gioco «volto a contrastare la ghettizzazione dei giocatori in locali specificamente dedicati». Era appena il 2009, ma sembra un secolo fa. Sul fronte strettamente fiscale, gli interventi si sono limitati almeno in questa prima fase, ma la partita in parlamento si preannuncia apertissima, a una trasformazione in legge delle modifiche introdotte dalla manovra estiva e già rese esecutive da un decreto dei monopoli di stato di ottobre. La volontà di via XX Settembre era però quella di evitare il rischio di ricorsi che avrebbero messo in pericolo entrate per 4,5 miliardi di euro tra il 2012 e il Il primo pacchetto di provvedimenti dunque comprende la «tassa sulla fortuna» (il 6% della parte eccedente i 500 euro) sulle vincite ottenute con Gratta e Vinci, SuperEnalotto e Videolotteries (Vlt). Il decreto consolida poi il ritocco apportato alla tassazione nel settore degli apparecchi: per le slot machine prelievo ridotto all 11,8% nel 2012 (nel 2011 era al 12,6%), così da consentire ai concessionari l adeguamento dei sistemi delle Vlt per calcolare la tassa sulla fortuna. Per il 2013 e 2014 il prelievo sulle macchinette salirà al 12,7%, mentre scenderanno le vincite, dal 75 al 74% degli incassi. Ulteriore, piccolo rialzo nel 2013, quando il prelievo toccherà il 13%. Cambio di tassazione in vista anche per le Vlt: l aliquota, attualmente al 4%, sarà del 4,5% a partire da gennaio Da quest ultima misura sono previste maggiori entrate tra i e milioni di euro, nel triennio , mentre la rimodulazione del prelievo sulle slot machine contribuirà con oltre 600 milioni complessivi. Il governo mette poi altri paletti alle possibili infiltrazioni malavitose nel settore: sarà necessaria la documentazione antimafia per il rilascio e il mantenimento delle concessioni, con un ampliamento dei controlli anche al coniuge e ai parenti fino al terzo grado del soggetto che richiede la certificazione. Nel testo anche l allargamento delle fattispecie penali (per condannati, imputati e anche semplici indagati) che precludono l accesso alle concessioni in materia di giochi pubblici (e il loro mantenimento), includendo i reati di frode fiscale, quelli contro la pubblica amministrazione e il patrimonio. Il decreto istituisce inoltre un fondo da 100 mila euro l anno per avviare controlli in incognito di personale dell amministrazione negli esercizi che offrono gioco pubblico. Una curiosità: le eventuali vincite degli «agenti provocatori» inviati nei locali saranno conferite al fondo stesso. Ai monopoli di stato poi l obbligo di richiedere il parere del con- siglio di stato per effettuare le gare per le concessioni di gioco pubblico. Infine, colpo di freno alle norme fiscali salvaippica, che avrebbero prodotto almeno 40 milioni di contributo per il disastrato comparto dei cavalli ma non hanno superato il vaglio della Ragioneria generale dello stato. In attesa della discussione parlamentare, via libera quindi a provvedimenti di minor impatto: transazione dei cosiddetti minimi garantiti, suddivisione tra Aams e Assi (ex Unire) delle spese sostenute da Sogei per il totalizzatore, mentre la posta unitaria minima di gioco è stabilita tra 5 centesimi e un euro. «Un intervento», è scritto nella relazione tecnica, «che non comporta alcun effetto negativo in termini di erario ma è finalizzato a rendere più accattivante il prodotto». L incasso fiscale derivante dall ippica, sottolinea però il governo, è sceso nell ultimo quadriennio da 100 milioni annui a circa 65, con un ulteriore contrazione del 20% prevista nel Riproduzione riservata Assosnai: giochi solo in locali specializzati Giochi solo nei locali specializzati, perché una rete troppo ampia favorisce criminalità. La pensa così Francesco Ginestra, presidente di Assosnai, l associazione «storica» dei concessionari di scommesse, che negli ultimi giorni ha espresso critiche sull operato del governo in materia di giochi, puntando l indice verso l eccesso di offerta. Domanda. Condivide quindi la decisione di cancellare le lotterie da resto nei supermercati? Risposta. Sì, anche se il problema non è il gioco in quanto tale, ma l indiscriminata offerta: lo stato sta istigando i cittadini a giocare con la continua creazione di nuovi giochi per fare cassa, distribuiti in ogni angolo delle città. Va restituita centralità alla rete specializzata dei negozi/agenzie, facilmente controllabile e dove ci si reca con il preciso scopo di giocare, non per prendere un caffè ed essere invogliato da sogni a buon mercato che poi si trasformano in incubi. Va evitata l espansione capillare di gioco che rischia di restituire alla criminalità il mercato faticosamente creato da noi operatori, poiché incrementare una rete già così estesa porta all impossibilità di controllarla e quindi al collasso della legalità. D. Nei prossimi mesi, le norme prevedono che saranno pubblicati bandi per 7 mila agenzie di scommesse e mille sale da poker «live»: quali sono i rischi che derivano dall allargamento del network di raccolta di giochi pubblici? R. Incrementare la rete di raccolta è una follia, poiché già gli attuali punti vendita sono in grande difficoltà, circondati agenzie senza concessione statale e senza neppur poter vendere tutti i giochi pubblici, invece presenti in tutte le ricevitorie. Per questo, Assosnai, a seguito del decreto Monti, ha inviato una lettera ai Monopoli di stato chiedendo di estendere ai punti di raccolta scommesse la possibilità di raccogliere tutti i giochi pubblici. Ora attendiamo una risposta. D. Nel decreto fiscale sono contenute diverse misure a sostegno dell ippica: basterà per risollevare il settore dalla crisi? R. Attendiamo la fine dell iter parlamentare per un giudizio sulle misure fiscali. Ritengo però illegittime le richieste dei monopoli di stato relative al pagamento dei «minimi garantiti» sull ippica, come già ripetutamente e sistematicamente sentenziato da parte dei giudici amministrativi. Francesco Ginestra

7 [ ATTUALITà ] Ci giochiamo 9 miliardi Lo slogan «Gioca il giusto» evidentemente non basta più. In principio furono i Comuni di Empoli e Reggio Emilia e la Provincia di Trento. Sono stati loro, per primi, ad approvare circolari che vietavano sia le affissioni pubblicitarie, sia nuove aperture di sale slot in prossimità di scuole e altri luoghi frequentati prevalentemente da minorenni. Nel giro di pochi mesi la protesta contro l invadenza dello Stato biscazziere e dei suoi concessionari ha coinvolto decine di altri Comuni, poi i vescovi, le associazioni dei consumatori e gli utenti televisivi, e infine è sbarcata alla commissione Affari sociali della Camera, che il 14 marzo ha approvato un ordine del giorno presentato dal deputato Daniele Galli (Fli), che impegna il governo a scoraggiare l azzardo: gratta e vinci, schedine, videopoker e ogni altra forma di gioco, anche online, dovranno chiaramente riportare indicazioni sulla pericolosità del gioco incontrollato, simili a quelle riportate sui pacchetti di sigarette. Si tratta di una disposizione non vincolante, ma il ministro per la Cooperazione e l integrazione, Andrea Riccardi, ha colto la palla al balzo per annunciare che entro fine marzo il governo metterà mano al problema. L obiettivo, ha spiegato lo stesso Riccardi, è di «arrivare al divieto di pubblicità, come accade per i tabacchi o, almeno, a una ferrea regolamentazione di spot, contenuti e accessibilità, simile a quanto disposto per gli alcolici». Esempi pertinenti, perché contigui all azzardo per almeno tre motivi: entrambi i settori sono regolamentati dai Monopoli nazionali; entrambi sono fonte di corpose entrate fiscali conseguite, in epoche diverse, anche sottraendo fette di mercato al sommerso; entrambi, nonostante i lauti affari di stato Tanti sono i soldi che ogni anno entrano nelle casse pubbliche con schedine e gratta e vinci. Per questo si guarda con preoccupazione ai progetti del ministro Andrea Riccardi contro le dipendenze, fino al divieto di pubblicità. Il rischio? Un calo del gettito fiscale fino al 20%. di Gianluca Ferraris contrasto RIFORMA NECESSARIA Il ministro per la Cooperazione Andrea Riccardi: il suo dicastero, in collaborazione con quello della Sanità, studia restrizioni agli spot sui giochi. A fianco, alcune delle più recenti campagne pubblicitarie. 24 panorama economy 28 marzo 2012 c_2ec14_024_027_apregiochi_l.indd 24 20/03/

8 Al fisco 9 miliardi nel 2011 (scomposizione per gioco) Dove vanno i soldi (stima) Investimenti pubblicitari Elaborazione di Panorama Economy su dati Aams e Agipronews elaborazione stefano carrara 28 marzo 2012 panorama economy 25 c_2ec14_024_027_apregiochi_l.indd 25 20/03/

9 Massimo Sestini l intervista a Francesco Ginestra* Io con il gioco ci guadagno, ma dico che è ora di metterci un freno Con il clima da caccia alle streghe che ha investito nelle ultime settimane il mondo del gioco a causa di spot sempre più martellanti e incursioni sempre più evidenti nella nostra vita quotidiana, da Francesco Ginestra, presidente di Assosnai (l associazione che raggruppa le agenzie di scommesse) e memoria storica dell azzardo italiano, ci si aspetterebbe una difesa d ufficio del settore. Invece lui, come al solito, è spiazzante: «Penso che sia davvero ora di metterci un freno» dice a Panorama Economy. Strano che la richiesta arrivi da un operatore... Siamo in molti, compresi diversi gestori di slot, a condividere la necessità di una regolamentazione più stretta. Fare l imprenditore significa anche avere attenzione per il cliente, e poi... E poi? Dobbiamo renderci conto che un mercato dalla crescita così indiscriminata può rivelarsi controproducente anche per noi. Perché? Se continuiamo a puntare su una comunicazione fatta solo di vincite facili, senza recuperare la dimensione ludica e di socialità del gioco, la gente alla lunga si accorgerà che vincere non è per niente facile e si stuferà di giocare. Senza dimenticare l allarme patologie: oggi le occasioni di scommettere sono davvero troppe e ovunque. Come vorrebbe che intervenisse il governo? Chiediamo da tempo un contingentamento delle licenze, soprattutto all interno delle città. Mentre i software per impedire l accesso ai minorenni o limitare i tempi di permanenza, sia online che alle slot, esistono già da anni senza che nessuno li adotti. Andrebbero resi obbligatori. E sugli spot? Eliminarli del tutto è impossibile, ma sicuramente quelli televisivi vanno mandati solo in alcune fasce meno a rischio. L avvertimento «Gioca il giusto», poi, da solo non serve a nulla: per aiutare la gente a non svenarsi, andrebbero esplicitate le reali possibilità di vincita, che spesso non sono proporzionate a quelle percepite. (g.fe.) * presidente Assosnai SPONSOR Per la serie A 120 milioni in sette anni di Marcel Vulpis* L attivismo del settore giochi e scommesse negli ultimi anni non è stato un affare solo per l erario, che ha visto salire gli incassi, o per i media tradizionali, che hanno in parte tamponato la fuga di altri inserzionisti, ma anche per il calcio professionistico. Per il campionato , per esempio, gli investimenti del betting nelle sponsorizzazioni della serie A ammontano a oltre 20 milioni. Senza contare che anche l intera serie B è brandizzata da Bwin, uno dei principali operatori mondiali del settore, con un accordo pluriennale simile a quello che lega la Tim alla A. Tornando alla massima serie, qui 12 club hanno rapporti con otto diversi marchi del settore scommesse, oltre alla partnership commerciale del Catania calcio con un agenzia locale del network Punto Snai. Quattro di questi contratti riguardano sponsorizzazioni di maglia: la più onerosa è quella di Betclic con la Juventus, 7,5 milioni a stagione destinati a incassi, sono oggetto di una contesa infinita tra favorevoli e contrari al business di Stato e un costo occulto in termini di cura delle patologie derivate dall abuso. Proprio quello che pare stia accadendo ai giochi: nel 2011 la raccolta lorda ha sfiorato gli 80 miliardi di euro e nel solo mese di gennaio 2012 ha superato gli 8 miliardi, con un aumento del 40%. A gennaio la spesa reale dei giocatori, tolte le vincite per 6,6 miliardi, è stata di 1,6 miliardi. Con forte aumento di giocate nelle nuovissime slot videolottery e nel poker cash on line, che secondo gli esperti sono anche quelle che espongono maggiormente gli utenti al rischio di compulsività, in forte crescita. Da qui la necessità di regolamentare sia l accesso ai giochi che la pubblicità relativa: Riccardi e il suo staff, con l aiuto di alcuni addetti ai lavori, stanno mettendo a punto una bozza di decreto proprio in questi giorni, dopo averne parlato il 20 febbraio con il ministro della Salute Renato Balduzzi e il presidente della commissione Antimafia Giuseppe Pisanu. Il passaggio resta molto delicato: la normativa europea sui giochi riguarda solo fiscalità e ordine pubblico, mentre per quanto riguarda le misure di dissuasione gli Stati procedono in ordine sparso. Riccardi, supportato dal mondo associativo e medico, guarda con 26 panorama economy 28 marzo 2012 c_2ec14_024_027_apregiochi_l.indd 26 20/03/

10 [ ATTUALITà ] diventare 8 in caso di raggiungimento della Champions League. Sommando gli altri tre club che espongono loghi di società del betting, le jersey-sponsorship di settore sviluppano un fatturato di 10,5 milioni di euro, poco meno di un settimo del totale. A completare la torta ci sono poi anche le partnership minori (per un totale di 9,5 milioni di euro) attivate, per esempio, da Lottomatica (marchi Better e Gioco del Lotto) con Cagliari, Fiorentina, Milan, Napoli, Parma, Lazio e Roma. Il Siena, invece, è legato a Sisal, nel ruolo di sponsor istituzionale, il Catania a un Punto Snai locale e poi c è il contratto di fornitore ufficiale Quattro squadre in campo con il marchio Genoa Juventus Lecce Palermo Il valore delle sponsorizzazioni 2012 è: 10,5 milioni IziPlay Betclic Betitaly Eurobet pari al 13,9% del totale 11/ 12 del sito di poker Joka.it con la Roma nel segmento poker. Sono due i top club del livello di Inter e Udinese che non presentano accordi commerciali con marchi di questa categoria. È chiaro che ci si trova di fronte a investimenti che pesano sui bilanci dei club, che sono quindi parte in causa nel dibattito sul divieto pubblicitario, alla pari di alcol e tabacco. La sponsorship di maglia è uno strumento per far entrare i tifosi-appassionati di calcio nella galassia di opportunità che ogni azienda presenta nel proprio portafoglio prodotti (appunto scommesse sportive, poker, casinò e skill games). Un giro di affari, solo nel settore betting, stimato da Agipronews nel 2011 in 3,4 milardi di euro. Solo in questi ultimi sette anni un fiume di denaro, quantificabile in oltre 120 milioni di euro, si è riversato sui club di calcio italiani, soprattutto dopo l ingresso di Bwin alla corte del Milan (ex sponsor di maglia dei rossoneri prima dell arrivo di Fly Emirates) e senza considerare alcune operazioni tattiche come la sponsorship dell esterno dell Olimpico di Roma (promossa dall advisor Infront), fino a due anni fa del marchio Snai, o di Intralot, sempre a Roma, a supporto della Coni servizi Spa. * direttore agenzia Sporteconomy.it favore alle soluzioni più radicali, dal divieto assoluto di spot (sarebbe un unicum continentale) alle ricette di Francia (che dopo una breve sperimentazione ha ritirato le slot dai pubblici esercizi non dedicati) e Russia (che ne consente l installazione solo lontano dai centri abitati e limita l accesso temporale ai siti on line). Gli operatori, al contrario, si sono detti favorevoli a discutere nel merito, ma non accetteranno regole troppo severe, soprattutto per quanto riguarda le licenze già in essere. Nessuna delle due fazioni, comunque, sottovaluta il fatto che in questi anni l azzardo abbia rappresentato una boccata d ossigeno fondamentale sia per lo Stato che per il mercato pubblicitario. Sul primo fronte, oltre ad aver garantito solo nel 2011 quasi 9 miliardi di euro in entrate erariali, il comparto giochi e scommesse ha permesso, tra le altre cose, di limitare il ritocco delle accise sulla benzina, di finanziare i beni culturali, il fondo destinato agli sport popolari e parte della ricostruzione post terremoto dell Abruzzo. Sul secondo fronte basti pensare che oggi, ogni dieci spot televisivi, tre pubblicizzano giochi e scommesse, e che il settore è stato uno dei pochi a chiudere il 2011 con un incremento degli investimenti in pubblicità e sponsorship (vedere anche il riquadro in alto). I top spender in comunicazione 1 Sisal 2 Lottomatica 3 Pokerstars Ecco perché gli effetti di una policy che divenisse improvvisamente troppo ferrea, dopo anni di deregulation assoluta, potrebbero rivelarsi devastanti un po per tutti. Stime ufficiali non ne esistono, ma tra gli addetti ai lavori si parla di un possibile calo della raccolta compreso tra il 15 e il 20%, che comporterebbe almeno 700 milioni di profitto netto in meno per operatori e gestori e 1,5 miliardi di minore gettito per il fisco. Il divieto assoluto di pubblicità, poi, farebbe svanire dalle tasche di giornali e tv 284 milioni l anno. Ed ecco perché, alla fine, il decreto potrebbe rivelarsi meno rigoroso rispetto ai proclami iniziali. La base di discussione sarà la proposta di legge sul tema presentata dal Pd al Senato il 19 febbraio che prevede, tra l altro, l introduzione di ausili tecnici per precludere l accesso ai minori, la tracciabilità delle vincite al gioco e il riconoscimento della ludopatia come dipendenza. Niente da fare invece per il divieto di spot: probabilmente si arriverà solo a una mediazione che ne limiti le fasce orarie, i canali di messa in onda e l enfatizzazione dei messaggi, magari sottoponendoli preventivamente all Authority per le Comunicazioni. Possibile anche lo stop, già operativo in Inghilterra, ai calciatori-testimonial. Visto quel che è successo in Italia, non sarebbe una mossa sbagliata. E 28 marzo 2012 panorama economy 27 c_2ec14_024_027_apregiochi_l.indd 27 20/03/

11 TODAY 26 marzo 2012 lunedì quotidiano di brand marketing, comunicazione, media, web & digital, pubblicità, design pag. 9 giochi ITALIA INVESTIMENTI Scommesse, il ministro Balduzzi pensa a tagliare l adv Allo studio la possibilita di dare meno enfasi ai contenuti delle campagne e limiti di orario per tutelare i giovani Per cercare di porre un freno alla ludopatia, ovvero la dipendenza dal gioco d'azzardo, "è necessario porre sotto controllo la pubblicità dei giochi, soprattutto a tutela dei minori e delle persone più fragili": è quanto ha affermato il ministro della Salute, Renato Balduzzi, nel corso della trasmissione "Coffee break" (su La7). Renato Balduzzi Gli italiani a rischio, spiega il ministro, sono circa due milioni. La ludopatia come allarme sociale, ha spiegato Balduzzi, "risale ai primi anni '80, ma adesso abbiamo capito che molti dei nostri giovani rischiano di invertire il rapporto tra l'attività umana del gioco e la compulsività che riduce la persona ad automa". Come porre un freno alla ludopatia? La dimensione ludica, ha concluso il ministro, "è una dimensione che non può essere bandita. Bisogna però rimetterla al proprio posto". Nelle intenzioni del ministro sembra esserci la possibilita di voler approvare un articolo che limiti la trasmissione di spot, sia sul piano del contenuto che dell orario di trasmissione. Per il presidente di Assosnai, Francesco Ginestra, occorre bloccare le pubblicità ingannevoli: quella che sostengono che è facile vincere. ITALIA STREET MKTG Sisal regala giocate pre compilate agli ingressi dell Area C di Milano Nuova iniziativa di street marketing da parte di Sisal. Oggi a Milano, l azienda presidierà con hostess e stewart i tre principali ingressi dell area C - Porta Venezia, Porta Vittoria e Porta Nuova - regalando giocate pre compilate da 5 euro, pari al valore del ticket d ingresso, valide per partecipare all estrazione di SiVinceTutto SuperEnalotto del 28 marzo. L operazione prenderà il via alle ore 9,30 per tutta la mattina.

12 dossier Giochi azzardo l IndustrIa del gaming ha fatturato l anno scorso 79,9 miliardi. boom per Il poker sul web Popolo di scommettitori Il governo progetta una stretta su pubblicità e nuove licenze. Intanto le società allargano l offerta per diversificare P iangono le lotterie, il Totocalcio e le schedine. Volano slot machine, videolotteries, poker ecasinò online. La trasformazione ormai è quasi completa: negli ultimi dieci anni in Italia il settore del gioco e delle scommesse ha cambiato faccia, e la regolamentazione della pubblicità, preannunciata dal ministro della Cooperazione e dell integrazione Andrea Riccardi, non sarà che l ultimo passo dell evoluzione verso un industria matura. Un industria che macina ricavi e lo scorso anno ha portato nelle casse dello Stato quasi 9 miliardi di euro tra entrate erariali ed extraerariali, ma che è al centro di polemiche a causa del continuo aumento dell offerta e della parallela crescita delle ludopatie. Il nuovo governo sembra orientato a dare un giro di vite, non solo sul fronte degli spot: il decreto fiscale ha cancellato le «lotterie da resto» destinate a finanziare la ricostruzione abruzzese e sono stati presen- Un tavolo da poker. sopra, Francesco Ginestra, presidente Assosnai tati emendamenti, su cui informalmente l esecutivo avrebbe dato parere positivo, che rinviano al prossimo gennaio le gare per assegnare nuove concessioni per le scommesse e per il pokerlive. L introduzione in Italia di quest ultimo potrebbe addirittura sfumare del tutto se passerà l emendamento del senatore Stefano De Lillo (Pdl) che chiede l abrogazione della norma istitutiva. D accordo sul rallentamento anche Assosnai, associazione storica dei concessionari di scommesse, aderente a Confcommercio. «Mille sale per il poker online e altri 7 mila tra corner e agenzie scommesse? Non se ne sente il bisogno elavorerebbero tutti molto poco», argomenta il presidente Francesco Ginestra. «L Italia ègiàtra i primi Paesi al mondo per numero di luoghi dove giocare e scommettere in proporzione agli abitanti. E a questo si aggiunge il web. Ora servirebbero due anni di moratoria sull introduzione di nuo- vi giochi: occorre fare controlli, verificare che non ci siano infiltrazioni della malavita e colpire le agenzie abusive prive di concessione statale». Sì anche ai paletti sulla pubblicità: «Il gioco va da solo, non occorre incoraggiarlo». margini da 18 miliardi Per prima cosa occorre però fare chiarezza sui reali margini dei concessionari e dei provider che forniscono la connessione alla rete di Sogei (la società del ministero dell Economia che gestisce per l Aams il sistema informatizzato di controllo del gioco e il totalizzatore nazionale). «È vero che nel 2011 la raccolta complessiva è stata di 79,9 miliardi di euro contro i 61,4 del 2010, grazie soprattutto agli apparecchi da intrattenimento (31 miliardi) e a poker cash e casinò games, che sono partiti a luglio e hanno incassato in media un miliardo di euro lordi ogni mese», dice Nicola Tani, vicedirettore dell agenzia di stampa specializzata Agipronews. «Ma questi ultimi hanno unpayout (tasso di vincita) molto alto, il 97%. Significa che, ogni 100 euro, 97 tornano al giocatore. E anche le videolotteries (vlt, le slot di ultima generazione con jackpot fino a 500mila euro, ndr) per legge devono restituire almeno l 85% del giocato». In effetti lo scorso anno le vincite sono ammontate, in totale, a 61,5 miliardi di euro. Vale a dire che per gli operatori del settore la raccolta netta è stata di 18,4 miliardi, il 47% dei quali è andato allo Stato. tanti, maledetti e subito In questo panorama, quali player si avvantaggiano di più del boom del settore? 6 aprile 2012 IL MONDO. 77

13 DOSSIER GIOchI Federico Fogli e Nicola Tani «La tendenza più evidente è la crescita dei giochi con esito rapido o con estrazioni frequenti: slot machine, vlt, poker, casinò games, 10eLotto, Gratta& vinci», spiega Tani. «Sul fronte opposto sono crollate le lotterie, il Totocalcio e le schedine». Pochi insomma hanno voglia di aspettare diversi giorni (o mesi) prima di conoscere il risultato. E gli ottimi risultati degli operatori del gioco online sono la logica conseguenza: lo scorso anno hanno raccolto 9,8 miliardi, con 735 milioni di spesa effettiva e 9,1 miliardi restituiti in vincite. «Non per niente Sisal, Lottomatica, Snai e Cogetech, nati come operatori fisici, ora sono molto attivi anche sull online». A sbancare davvero è stato il poker, a torneo e cash: un piatto da 6,8 miliardi. L operatore leader, PokerStars, ha rastrellato 748,8 milioni solo con il cash game (la modalità che permette di puntare soldi veri al tavolo verde virtuale) e 613,3 milioni con il poker a torneo. E ora sbarca anche sul mobile. All inizio dell anno ha infatti lanciato una app per iphone, ipad e tablet e smartphone con tecnologia Android: «Il riscontro degli appassionati di poker è stato sin da subito eccellente», riferisce Barbara Beltrami, country manager Italy di PokerStars.it. «Migliaia i download e ottime le review registrate sull Apple store». Si puògiocare via smartphone anche nel casinò virtuale di Winga, parte del gruppo Buongiorno. Ma in questo caso il mobile si lega a doppio filo a un progetto per ora unico in Italia, Winga Tv, partita lo scorso anno: il canale, visibile in chiaro sul digitale terrestre, permette di giocare alla roulette interagendo direttamente con la trasmissione tv tramite pc o, dall inizio dimarzo, anche attraverso il proprio cellulare evoluto otablet. «Il Winga roulette show è riuscito a superare la crescita media mensile dei giochi da casinò (20%), ottenendo l 8% di market share sul totale del settore casinò», sottolinea Assen Diakovski, global head of egaming di Winga. dalle slot al web Molto si sta muovendo anche sul fronte delle vlt e delle new slot. In Italia ce ne sono rispettivamente 39 mila e 360 mila (dati Aams), gestite dai dieci operatori che nel 2004 hanno ricevuto le licenze per le «macchinette» e che ora aspettano gli esiti del nuovo bando in fase di aggiudicazione. Su Bplus, Cirsa, Codere, Cogetech, Gamenet, GMatica, Hbg, Lottomatica, Sisal e Snai incombe però la spada di Damocle della sentenza della Corte dei Conti sulla vicenda del mancato collegamento delle new slot alla rete Sogei tra 2004 e 2006: in febbraio è arrivata una condanna al pagamento di 2,5 miliardi complessivi. Periconcessionarisignifi- cherebbe lavorare aguadagno zero per i prossimi cinque anni. In attesa di conoscere l evoluzione giudiziaria della questione, ancheiconcessionari delle slot stanno entrando nell online. «È interesse strategico dellesocietà essere presenti in tutti i settori, per diversificare il rischio e compensare imargini bassi di alcuni segmenti», commenta Tani. Per esempio GMatica, fondata da AlmavivA nel 2004 e dall anno scorso controllata dal gruppo internazionale Novomatic, in febbraio ha affiancato al business delle new slot un progetto di gioco online partito con CasinòYes by Admiral (Admiral è il brand usato da Novomatic per le sale fisiche). «Va già molto bene, e seguiranno altri tre portali verticali dedicati a poker, bingo eskill games escommesse sportive», racconta Federico Fogli, marketing & commercial director Gioco online.«comunque puntiamo a crescere su entrambi i fronti: alla fiera di settore Enada di Rimini abbiamo presentato un offerta b2b per unire le forze tra rete fisica e piattaforma online». Ci saranno terminali collegati ai vostri siti? «No, semplicemente chi frequenta una sala Admiral verrà invitato a provare anche l offerta sul web». Chiara Brusini I numeri della RaCColta... GIoCHI lotto superenalotto win for life Gratta & vinci lotterie Concorsi pronostici scommesse sportive Giochi a base ippica bingo apparecchi da intratten Videolotteries skill games Poker on line totale Elaborazione Agipronews su dati Aams. Dati in milioni di euro...e GlIInCassI dell erario erario lotto superenalotto win for life Gratta & vinci lotterie Giochi a base sportiva Giochi a base ippica bingo apparecchi da intratten Videolotteries 150 skill games Poker on line totale Elaborazione Agipronews su dati Aams Dati in milioni di euro 78. IL MONDO 6 aprile 2012

14 DOSSIER giochi sistema gioco italiail presidente massimo passamonti stima in 16 miliardi La raccolta illegale annua Sommerso da estirpare «L esplosione dei ricavi? Gli imprenditori sono stati bravi. Comunque si puntava anche prima, ma clandestinamente» E ntro un mese il codice di autoregolamentazione della pubblicità sul gioco legale sarà pronto. E a presentarlo sarà la neonata federazione Sistema gioco Italia, che aderisce a Confindustria Sit (servizi innovativi e tecnologici) e rappresenta imprese del comparto (75% del totale per 100 mila addetti, il 95% in termini erariali). Lo spiega a il Mondo il presidente Massimo Passamonti. Una risposta al presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Angelo Bagnasco, che il mese scorso si era scagliato contro gli spot sui giochi online? «Siamo molto più consci noi delle cautele necessarie rispetto ad altri che, dopo il giusto richiamo di Bagnasco, hanno cominciato a strillare», fa presente Passamonti. «I nostri associati sono impegnati da tempo a promuovere la sicurezza, con campagne di informazione e miglioramenti tecnologici. Il gioco deve rimanere, appunto, in una dimensione ludica. Senza contare che, per gli operatori, chi si rovina al gioco non è un buon cliente». Domanda. Non c è solo la Cei a esprimere preoccupazione. Anche il ministro della Salute Renato Balduzzi chiede di «non ingenerare speranze che poi finiscano per essere tradite». Risposta. Guardi che siamo sulla stessa lunghezza d onda. Dai primi bandi che hanno aperto il mercato, il settore è cresciuto esponenzialmente: dai 15 miliardi movimentati nel 2000 agli 80 del La nostra posizione, adesso, è consolidare i risultati e agire responsabilmente, evitando un offerta selvaggia. Siamo ben consapevoli della delicatezza sociale del comparto e non abbiamo intenzione di spingere sull acceleratore. D. Eppure, vista la crescita negli ultimi 10 anni e le proiezioni per i prossimi (+18% nel 2012, + 12% nel 2013), qualche accelerata c è stata e ci sarà. O no? R. Di certo c è stata una grande fantasia imprenditoriale. Ma c è stata soprattutto una corposa emersione dell illegalità.non èche prima non si giocasse: sigiocava clandestinamente. D. Intende dire che il sommerso non esiste più? R.No, il sommerso c è. Ragionevolmente il 20% rispetto all offerta legale: circa 16 miliardi l anno. Occorre lavorarci ancora. D. Quando è nata e da chi è composta la federazione? R.Nel luglio 2009 è stato presentato da Giochi & società, l associazione dei concessionari (Lottomatica, Sisal, Snai, Cogetech, Intralot, Bwin-Gioco digitale, Eurobet, Merkur-Win, ndr), il rapporto Censis Gioco ergo sum. Lì le 5 aree del comparto (che comprendono anche Acadi, concessionari apparecchi da intrattenimento, Acmi, costruttori di apparecchi, Astro, gestori e noleggiatori di apparecchi, e Federbingo, concessionarie Bingo) si sono costituite separatamente all interno di Confindustria. Poi, nell ottobre 2011, ci siamo uniti in federazione, dando l annuncio a febbraio Subito dopo è entrata anche Federippodromi. D. Perché i diversi player hanno sentito l esigenza di un fronte unitario? R. Il sistema gioco continuava a essere visto da un lato solo come un entrata erariale, dall altro come una perdita di tempo, se non addirittura come «settore di perdizione». Volevamo affermare ciò che siamo, cioè un comparto industriale vero e proprio, e come tale fare anche un assunzione di responsabilità. Massimo Passamonti D. In che modo? R.Intanto lavorando in stretto rapporto con le istituzioni, nazionali e locali, a cominciare dai Monopoli di Stato. Come Confindustria, per esempio, abbiamo appena sottoscritto un protocollo di intesa con l Associazione nazionale Comuni italiani (Anci) per impostare una politica responsabile dell offerta e del numero dei punti vendita sul territorio. Anna Sartorio 80. IL MONDO 6 aprile 2012

15 Giochi e politica, Ginestra (Assosnai): "Comunitaria non basta, è necessaria una card unica del giocatore" ROMA - "Non si sta esagerando con le polemiche. Ci sono giocatori nelle nostre sale che stanno attaccati anche a due o tre macchine contemporaneamente, non c è più nessun ragionamento, conta solo macchina. Lo ha dichiarato, ad Agipronews, Francesco Ginestra, presidente di Assosnai, a margine dell incontro A che gioco giochiamo?. L enorme offerta di gioco spinge ormai a considerare normale un attività che dovrebbe essere secondaria - ha spiegato Ginestra - come era ad esempio il casinò in passato. Si gioca ovunque e con ogni mezzo: fermarsi completamente non è più possibile, però è giusto imporre qualche limitazione per evitare gli eccessi. Ad esempio non è possibile che in un corner piazzato in un bar si possano scommettere 500 euro sullo sport. Inoltre a mio avviso è necessaria la tracciabilità del flusso di gioco. Sui metodi per limitare il settore, Ginestra ha precisato: La comunitaria non basta, è arrivato il momento di istituire una card unica con un limite nell importo giocabile e nel tempo di collegamento ai siti. Stanno creando distruzione e noi come operatori non lo vogliamo. La svolta negativa è stata l istituzione di prodotti ad altissimo pay out e a bassissimo rendimento per erario e filiera. In sostanza si è puntato sulla frequenza e sulla ripetitività del gioco, riducendo però drasticamente i ricavi per lo Stato e per i concessionari". NT/Agipro Giochi e politica, Ginestra (Assosnai): "Andiamo nella direzione sbagliata: stiamo restituendo scommesse a rete illegale" ROMA - La crisi economica, poi inciderebbe non poco sulla propensione al gioco: Il paese non offre altre chance, molti si trovano a tentare la sorte. - ha proseguito il presidente di Assosnai - per questo occorre limitare anche la pubblicità, nella quale attori, calciatori, star televisive, fanno apparire naturale e alla portata di tutti una attività che non lo è. E vero che tutto è finalizzato alla raccolta erariale, ma la direzione è sbagliata: c è una legge del 2010 che prevede il pagamento delle tasse per le agenzie straniere prive di concessione statale, alle quali si potrebbe applicare la raccolta dei punti scommessa Aams della provincia. Una strada facile e già segnata per incassare denaro, ma che non viene praticata dall amministrazione. - ha concluso con amarezza - Abbiamo tolto le scommesse al totonero e ora le stiamo restituendo a una rete che non ha l autorizzazione dello Stato. NT/Agipro

16 20 marzo 2012 GINESTRA, LAVORARE SULLA PREVENZIONE Il presidente di Assosnai concorda con la proposta di destinare l'1% del gettito sui giochi alla lotta alle ludopatie, ma "sono necessari mezzi e strutture, questi soldi non devono essere distribuiti a pioggia" "Destinare l'1% delle entrate erariali derivanti dal gioco alla cura del giocatore patologico va bene, ma bisogna lavorare anche sulla prevenzione". E' quanto ha sottolineato Francesco Ginestra, presidente di Assosnai, in riferimento a una delle proposte per contrastare il fenomeno delle ludopatie che ha avanzato il Terzo Polo nel convegno che si è tenuto questa mattina alla Camera. Ginestra ha anche osservato che per gestire questi fondi - circa 140 milioni di euro - "sono necessari mezzi e strutture. Non devono essere distribuiti a pioggia". E sull'altra proposta di portare l'aliquota implicita minima al 20%: "non è una soluzione: se aumenta la pressione fiscale, diminuisce l'incasso". Per quanto riguarda la prevenzione, Ginestra ha chiesto "più controlli. Nei bar, dal tabaccaio, occorre che venga individuata una persona responsabile che vieti l'accesso al gioco ai minori". Il presidente di Assosnai ha quindi chiesto che si ponga un freno all'ampliamento del portfolio giochi: "bisogna fermarsi e fare una ricognizione sulle possibilità di gioco già esistenti".

17 GINESTRA (ASSOSNAI): IL GIOCO RESTI UN HOBBY oma - "Giocare è un hobby e tale deve rimanere. Per questo ci sono luoghi deputati al gioco anche se l'offerta attuale è senza dubbio massiccia". Lo sottolinea il presidente di Assosnai Francesco Ginestra nel corso del suo intervento di oggi al convegno romano. "Oggi chi gioca non è un benestante ma gioca anche chi non ha situazioni floride, chi è precario o disoccupato. Ed è evidente che tutti gli eccessi hanno effetti negativi, come accade per il cibo, così per il gioco".

18 22 marzo 2012 Ginestra (Assosnai): "Il gioco non va vietato, ma occorre un controllo su società e rilascio licenze" Entro giugno dovrebbero uscire mille concessioni per le sale da poker live e altre settemila per sale scommesse. Un fatto positivo, ma che aumenta esponenzialmente l'offerta di gioco, forse troppo massiccia. Diventa difficile anche il controllo, quando c'è troppa offerta. Parola di Francesco Ginestra, presidente di Assosnai, che in un intervista a gioconews.it affronta diverse questioni di grande attualità. Il gioco continua - non deve essere vietato, ma va controllato. La mia idea è quella di fermare per almeno due anni il rilascio di nuove licenze e di ulteriori gare, fare una fotografia di tutte le aziende che ci sono nel mercato, verificare la composizione delle società per evitare il rischio di infiltrazioni criminali, oggi molto grave, perché la rete è diventata molto estesa. Rimettere a fuoco il mercato dei giochi con tutte le sue componenti. 20 marzo 2012 Ginestra (Assosnai): Il gioco resti un hobby Roma - "Giocare è un hobby e tale deve rimanere. Per questo ci sono luoghi deputati al gioco anche se l'offerta attuale è senza dubbio massiccia". Lo sottolinea il presidente di Assosnai Francesco Ginestra nel corso del suo intervento di oggi al convegno romano. "Oggi chi gioca non è un benestante ma gioca anche chi non ha situazioni floride, chi è precario o disoccupato. Ed è evidente che tutti gli eccessi hanno effetti negativi, come accade per il cibo, così per il gioco".

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Normalmente azzardo perché il gioco d azzardo è anch esso una forma di gioco normale, ma anche perché possiamo dire che in qualche

Dettagli

9 marzo 2016. Tassazione giochi

9 marzo 2016. Tassazione giochi Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Nota a cura di Paola Serra Tassazione giochi 9 marzo 2016 Introduzione La tassazione dei giochi ha subito profondi cambiamenti nel tempo, rispondendo alle mutate

Dettagli

Il costi sociali del gioco d azzardo

Il costi sociali del gioco d azzardo Il costi sociali del gioco d azzardo Roma, 4 dicembre 212 Matteo Iori CONAGGA «Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d Azzardo» Italia fra i primi paesi al mondo per spesa procapite Nel 211 il mercato

Dettagli

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SUL FENOMENO DELLE MAFIE E SULLE ALTRE ASSOCIAZIONI CRIMINALI ANCHE STRANIERE AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA ROMA 08 LUGLIO 2015 PALAZZO SAN

Dettagli

Coordinamento Ippodromi

Coordinamento Ippodromi Il presente documento elaborato dall Associazione Coordinamento Ippodromi Si articola in due parti: 1)STORIA, VALORI, ED ECONOMIA DELL IPPICA ITALIANA. 2)INTERVENTI E PROPOSTE PER USCIRE DALLA CRISI. PARTE

Dettagli

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Il gioco online in Italia Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Titolo, Le nuove Capri frontiere 8-9 ottobre del mercato consumer, Capri 8 ottobre 2009 Il gioco

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE FINANZIARIA 2005 Sommario: 1. - Premessa. - 2. Rideterminazione delle misure destinate al finanziamento dello sport. - 3. Modifiche alla disciplina

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FOSSATI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FOSSATI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 774 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FOSSATI Disposizioni per la tutela dei segni distintivi delle società sportive, enti e federazioni,

Dettagli

Il lavoro del nuovo esecutivo in materia di giochi e scommesse. Di Stefano Sbordoni

Il lavoro del nuovo esecutivo in materia di giochi e scommesse. Di Stefano Sbordoni Dl fiscale. Versamento Preu con F24, tassa sulla vincite e requisiti antimafia. Tutte le modifiche per il settore giochi In: Politica, Primopiano 4 aprile 2012-16:47 Le peculiarietà del sistema concessorio.

Dettagli

Il gioco d azzardo e FISCALITA

Il gioco d azzardo e FISCALITA Il gioco d azzardo e FISCALITA 11 aprile 2013 di Matteo Iori CoNaGGA e Associazione Onlus «Centro Sociale Papa Giovanni XXIII» 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 14,3 Fatturato dei giochi d azzardo negli ultimi

Dettagli

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE SCOMMESSE DA BAR E ROMA - Razionalizzare la rete di scommesse in Italia che "non può sopportare più di 3 mila punti fisici (contro gli

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO

ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 17

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE

PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE AI SENSI DELL ARTICOLO 121 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA E DELLA LETTERA N), COMMA 4), ART. 26 DELLO STATUTO DELLA REGIONE CAMPANIA concernente DISPOSIZIONI

Dettagli

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo 2011 2012 fonte: AAMS Raccolta Vincite Spesa giocatori 2 Entrate «nette» Totale 79,9 61,3 18,5 8,8 scommesse

Dettagli

RISULTATI DELLA RICERCA

RISULTATI DELLA RICERCA RISULTATI DELLA RICERCA 2011 Ricerca nazionale sul gioco d'azzardo 2011- Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco degli italiani - curata dall Associazione Centro Sociale Papa Giovanni XXIII, e coordinata

Dettagli

COME VINCERE CON LE SCOMMESSE SPORTIVE

COME VINCERE CON LE SCOMMESSE SPORTIVE COME VINCERE CON LE SCOMMESSE SPORTIVE Capitolo Uno. Pronosticare il risultato di uno specifico evento e scommettere sull'esito di quello stesso evento è la struttura di base di tutte le scommesse, da

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016

RASSEGNA STAMPA. ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016 lunedì 8 febbraio 2016 RASSEGNA STAMPA ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016 PROFESSIONI Corte dei Conti all angolo Italia Oggi pag. 34 del 06/02/2016 ORDINI Scuole gestite

Dettagli

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ELABORAZIONE DATI A CURA DEL CENTRO STUDI AUTOMAT INDICE DEL DOCUMENTO AUDIZIONE DR. MAGISTRO ALLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI...2 SCENARIO

Dettagli

Fine del modello italiano dei giochi?

Fine del modello italiano dei giochi? Fine del modello italiano dei giochi? C O N V E G N O 1 8 N O V E M B R E 2 0 1 4 S A L A O R L A N D O, C O N F C O M M E R C I O P I A Z Z A G I U S E P P E G I O A C C H I N O B E L L I, 2, 0 0 1 5

Dettagli

LE SCOMMESSE SPORTIVE A NOVEMBRE 2011. ANALISI DEI DATI.

LE SCOMMESSE SPORTIVE A NOVEMBRE 2011. ANALISI DEI DATI. Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato DIREZIONE GENERALE Direzione per i Giochi Ufficio15 Scommesse sportive ed ippiche a quota fissa e scommesse ippiche

Dettagli

ricorso cartella triennio 1990-1992 Pag. n. 1 Alla Commissione tributaria Provinciale di Ricorrente:, nato a il e residente in, codice fiscale.

ricorso cartella triennio 1990-1992 Pag. n. 1 Alla Commissione tributaria Provinciale di Ricorrente:, nato a il e residente in, codice fiscale. ricorso cartella triennio 1990-1992 Pag. n. 1 Alla Commissione tributaria Provinciale di Ricorrente:, nato a il e residente in, codice fiscale. Difensore: nato a il e residente in,, codice fiscale. Controparti:

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE DELFINO, NARO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE DELFINO, NARO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5262 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI DELFINO, NARO Istituzione della Lega ippica italiana e disposizioni per la promozione del

Dettagli

ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO

ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO Un fenomeno in crescita: qualche dato Il rapporto Eurispes 2007 conferma le preoccupazioni sulla diffusione delle conseguenze del gioco sui giovani e riporta dati allarmanti

Dettagli

gioco&mercato Il punto vendita terra di conquista L esplosione

gioco&mercato Il punto vendita terra di conquista L esplosione L eterna sfida fra Lottomatica e Sisal e tra questi due concessionari e i Terzi incaricati si fa sempre più accesa. Facciamo i conti in tasca agli esercenti A cura di Remo Molinari e Marco Cerigioni gioco&mercato

Dettagli

proposta di legge n. 348

proposta di legge n. 348 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 348 a iniziativa del Consigliere Sciapichetti presentata in data 11 luglio 2013 DISCIPLINA DELLE SALE DA GIOCO, LOTTA ALLE SCOMMESSE E AL GIOCO

Dettagli

LE SCOMMESSE SPORTIVE A MARZO 2012. ANALISI DEI DATI.

LE SCOMMESSE SPORTIVE A MARZO 2012. ANALISI DEI DATI. Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato DIREZIONE GENERALE Direzione per i Giochi Ufficio15 Scommesse sportive ed ippiche a quota fissa e scommesse ippiche

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 201 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice BURANI PROCACCINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 MAGGIO 2006 (*) Modifica all articolo 110 del testo unico delle

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali LINEE D INDIRIZZO STRATEGICO PER IL RILANCIO DELL IPPICA ITALIANA Approccio strategico: ristrutturazione e rilancio L ippica italiana deve essere

Dettagli

iche nel mese di Luglio 2010

iche nel mese di Luglio 2010 Andamento dellle e scommesse e ippiche iche nel mese di Luglio 21 721 Approfondimenti statistici L andamento delle scommesse ippiche nel mese di luglio non sembra discostarsi rispetto al trend dei mesi

Dettagli

1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2. 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2. 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2. 2.1 Erario...

1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2. 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2. 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2. 2.1 Erario... 1 DEFINIZIONI ECONOMICHE... 2 1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2 2 RIPARTIZIONE TRA I DIVERSI SOGGETTI DEL PRELIEVO / RACCOLTA

Dettagli

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani Simone Feder 2004: Fabio Fabio, un ragazzo di 15 anni chiedeva un consiglio per aiutare suo padre, caduto da alcuni mesi in una rete sconosciuta che catturava

Dettagli

Presentazione del Report In Breve n. 11/2012 alla IV Commissione consiliare 16 maggio 2013

Presentazione del Report In Breve n. 11/2012 alla IV Commissione consiliare 16 maggio 2013 Gioco d azzardo d e dipendenzad Presentazione del Report In Breve n. 11/2012 alla IV Commissione consiliare Lo scopo di una Informativa Breve La collana In Breve fornisce ai Consiglieri regionali informazioni

Dettagli

AGENZIA IPPICA WINNER-4094.,

AGENZIA IPPICA WINNER-4094., SENT. 46/2014 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE LAZIO composta dai seguenti giudici: dott. Ivan DE MUSSO Presidente dott. Enrico

Dettagli

Riportiamo a tutti i nostri clienti quanto scritto da SAPAR sulle disposizioni riguardanti il Decreto BALDUZZI.

Riportiamo a tutti i nostri clienti quanto scritto da SAPAR sulle disposizioni riguardanti il Decreto BALDUZZI. Riportiamo a tutti i nostri clienti quanto scritto da SAPAR sulle disposizioni riguardanti il Decreto BALDUZZI. In osservanza delle disposizioni dettate dal Decreto Balduzzi ai comma 5 e 8 dell art. 7,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 574 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BASSO, SPERANZA, MARIASTELLA BIANCHI, BONAFÈ, BORGHI, BRAGA, CARBONE, CAROCCI, CARRESCIA,

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 1635 del 2011, integrato da motivi aggiunti, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 1635 del 2011, integrato da motivi aggiunti, proposto da: TAR LOMBARDIA - BRESCIA, SEZ. II - sentenza 9 ottobre 2012 n. 1673 N. 01673/2012 REG.PROV.COLL. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia sezione

Dettagli

Lotta al dilagante fenomeno sociale della Ludopatia

Lotta al dilagante fenomeno sociale della Ludopatia Città di Cologno Monzese ORDINE DEL GIORNO APPROVATO NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 30 MARZO Lotta al dilagante fenomeno sociale della Ludopatia IL CONSIGLIO COMUNALE DI COLOGNO MONZESE PREMESSO CHE da oltre

Dettagli

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009 IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010 agosto 2009 Sommario 2 Introduzione Analisi dei bacini d utenza L interesse per la Serie A Le sponsorizzazioni Le scommesse Introduzione - LA STAGIONE

Dettagli

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE Il volume, edito dalla FIGC con la collaborazione di AREL e PwC, rappresenta la fotografia più aggiornata sullo stato del

Dettagli

LA NORMATIVA ITALIANA PER L EDILIZIA SOCIALE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi

LA NORMATIVA ITALIANA PER L EDILIZIA SOCIALE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi LA NORMATIVA ITALIANA PER L EDILIZIA SOCIALE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi Protocollo di intervista semi- strutturata Dati intervista Intervista n. 2 Data intervista: 16 maggio

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FAENZI, RUSSO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FAENZI, RUSSO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 753 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FAENZI, RUSSO Istituzione dell Unione ippica italiana e disposizioni per la promozione del

Dettagli

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 70 31.10.2013 Frode fiscale. Sequestro della casa coniugale La casa coniugale è sequestrabile anche se è stata assegnata alla moglie dell indagato

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE AGRICOLTURA E PRODUZIONE AGROALIMENTARE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE AGRICOLTURA E PRODUZIONE AGROALIMENTARE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE AGRICOLTURA E PRODUZIONE AGROALIMENTARE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Indagine conoscitiva sulle funzioni espletate dagli Enti vigilati dal Ministero delle politiche agricole,

Dettagli

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 1024 www.freefoundation.com www.freenewsonline.it i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 17 maggio 2015 a cura di Renato

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A

COMUNE DI RUBIERA (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A DELIBERAZIONE DELLA N. 67 DEL 26/05/2015. OGGETTO: PIANO REGIONALE PER IL CONTRASTO, LA PREVENZIONE, LA RIDUZIONE DEL RISCHIO DI DIPENDENZA DAL GIOCO PATOLOGICO 2014-2016.

Dettagli

Sicurezza e cittadinanza

Sicurezza e cittadinanza Sicurezza e cittadinanza (pp. 621 681 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale Aspettando il Piano carceri Ci sono voluti quattro anni dall ultimo provvedimento

Dettagli

11 2010 Approfondimenti statistici

11 2010 Approfondimenti statistici 11 21 Approfondimenti statistici Andamento dellle e scommesse e ippiche iche nel mese di Novembre 21 Il movimento delle scommesse ippiche del mese di novembre 21 chiude registrando un decremento pari a

Dettagli

Federcarrozzieri. Federazione Italiana Carrozzieri Indipendenti

Federcarrozzieri. Federazione Italiana Carrozzieri Indipendenti Federazione Italiana Carrozzieri Indipendenti Disegno di legge n. 2085, recante «Legge annuale per il mercato e la concorrenza», relativa alle tematiche concernenti il meccanismo per il risarcimento dei

Dettagli

Epidemiologia del gioco d azzardo in Campania ed indirizzi regionali. Dott. Biagio Zanfardino (Funzionario regionale) 24 gennaio 2015

Epidemiologia del gioco d azzardo in Campania ed indirizzi regionali. Dott. Biagio Zanfardino (Funzionario regionale) 24 gennaio 2015 Formazione sul GAP ed indirizzi regionali Dott. Biagio Zanfardino (Funzionario regionale) 24 gennaio 2015 Direzione Generale per la Tutela della Salute U.O.D. «Interventi sociosanitari» 1 NORMATIVA STATALE

Dettagli

L attività della Guardia di Finanza di Palermo nel contrasto alla criminalità organizzata, alla corruzione ed al riciclaggio.

L attività della Guardia di Finanza di Palermo nel contrasto alla criminalità organizzata, alla corruzione ed al riciclaggio. L attività della Guardia di Finanza di Palermo nel contrasto alla criminalità organizzata, alla corruzione ed al riciclaggio. Gen. B. Stefano Screpanti Nel porgere un sentito saluto agli illustri Deputati

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

Lo schema di Conto giudiziale riporterà le seguenti espressioni per le motivazioni indicate:

Lo schema di Conto giudiziale riporterà le seguenti espressioni per le motivazioni indicate: NOTA ILLUSTRATIVA PER LA COMPILAZIONE DEI CONTI GIUDIZIALI RELATIVI ALLA GESTIONE DEI SEGUENTI GIOCHI: - GIOCHI DI ABILITA A DISTANZA NONCHE DEI GIOCHI DI SORTE A QUOTA FISSA E DEI GIOCHI DI CARTE ORGANIZZATI

Dettagli

Giorgio Aldo Maccaroni. Cosa fare in caso di separazione, divorzio o fine convivenza

Giorgio Aldo Maccaroni. Cosa fare in caso di separazione, divorzio o fine convivenza Giorgio Aldo Maccaroni Cosa fare in caso di separazione, divorzio o fine convivenza Alcune riflessioni alla luce della nuova normativa AIDIF Copyright edizione e-book 2015 di Pro Aidif s.a.s. Via Salaria,

Dettagli

Sette squadre inglesi nella top 20 Fenerbahce diventa la prima squadra turca ad entrare nella Football Money League

Sette squadre inglesi nella top 20 Fenerbahce diventa la prima squadra turca ad entrare nella Football Money League Comunicato Stampa Deloitte: Il Real Madrid rimane in testa alla Football Money League, compatto il gruppo delle squadre italiane. AS Roma e Juventus fanno un passo avanti verso le prime posizioni. Sette

Dettagli

Alcune proposte per combattere l azzardo. Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015

Alcune proposte per combattere l azzardo. Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015 Alcune proposte per combattere l azzardo Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015 Alcune premesse Prima di arrivare al tavolo della regolazione, sono necessarie alcune premesse sull azzardo e sull azzardo

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso IL GIOCO D AZZARDO Il gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso cresce giorno per giorno, portando molte persone a bruciarsi il proprio stipendio in 10 minuti, guadagnato

Dettagli

Glossario minimo della protezione dei dati

Glossario minimo della protezione dei dati minimo della protezione dei dati www.garanteprivacy.it Glossario minimo della protezione dei dati N.B. Il glossario e le principali domande in tema di dati personali sono schematizzati e hanno una finalità

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Martedì, 24.02.2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante. 1 Split payment, rimborsi semplificati

RASSEGNA STAMPA. Martedì, 24.02.2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante. 1 Split payment, rimborsi semplificati RASSEGNA STAMPA Martedì, 24.02.2015 Il Sole 24 Ore 1 Split payment, rimborsi semplificati 2 Precompilata, deleghe dettagliate 3 Statali, pronte le tabelle per la mobilità Il Secolo XIX - Ed. Levante 1

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA Provincia di Bologna

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA Provincia di Bologna COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA Provincia di Bologna ORDINANZA DEL SINDACO ORDINANZA N. 9 Del 29/01/2016 OGGETTO: DISCIPLINA DEGLI ORARI DI FUNZIONAMENTO DEGLI APPARECCHI E CONGEGNI AUTOMATICI CON VINCITA

Dettagli

Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo)

Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo) Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo) In: Politica, Primopiano 19 dicembre 2014-17:39 (Jamma) Con 162 voti favorevoli, 37 contrari e nessun

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est che gioca e scommette

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est che gioca e scommette OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est che gioca e scommette Il Gazzettino, 05.05.2009 NOTA METODOLOGICA I dati dell'osservatorio sul Nord Est, curato da Demos & Pi, sono stati rilevati attraverso un sondaggio

Dettagli

COMUNE di BITONTO CITTA METROPOLITANA DI BARI

COMUNE di BITONTO CITTA METROPOLITANA DI BARI COMUNE di BITONTO CITTA METROPOLITANA DI BARI 15 - SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE ORDINANZA N. 362 del 26/11/2015 OGGETTO: Disciplina comunale degli orari di esercizio delle sale giochi autorizzate ai sensi

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Anno IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. Reg.Ric. PER IL LAZIO - SEZIONE II ter. Anno composto dai signori

Anno IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. Reg.Ric. PER IL LAZIO - SEZIONE II ter. Anno composto dai signori REPUBBLICA ITALIANA N. Reg.Sent. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Anno IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. Reg.Ric. PER IL LAZIO - SEZIONE II ter Anno composto dai signori Michele Perrelli PRESIDENTE Germana

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Prot. 2010/00876/GIOCHI/LTT IL DIRETTORE GENERALE Vista la legge 2 agosto 1982, n. 528, concernente l'ordinamento del gioco del lotto, e le successive modifiche introdotte con la legge 19 aprile 1990,

Dettagli

Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO. Non lasci possibilità per il bookmaker. Annienti le probabilità di perdere. Riduci il rischio del 100%

Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO. Non lasci possibilità per il bookmaker. Annienti le probabilità di perdere. Riduci il rischio del 100% Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO Non lasci possibilità per il bookmaker Annienti le probabilità di perdere Riduci il rischio del 100% da Zero a 50.000 Euro in meno di un anno Investimento a partire

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 29 FEBBRAIO 2012. ANALISI DEI DATI.

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 29 FEBBRAIO 2012. ANALISI DEI DATI. Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 29 FEBBRAIO 12. ANALISI DEI DATI. Presentiamo in queste pagine

Dettagli

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione BOZZA Versione Al Presidente del Consiglio regionale del Piemonte MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno trattazione in Aula trattazione in

Dettagli

ROVIDA CIDDA - GRONDONA

ROVIDA CIDDA - GRONDONA Dott. Mauro ROVIDA Dott. Luca Andrea CIDDA Dott. Luca GIACOMETTI Dott. Pietro GRONDONA Dott. Francesca RAPETTI Dott. Barbara MARINI Dott. Micaela MARINI Dott. Paolo PICCARDO Dott. Silvia DI BRACCIO -------------------

Dettagli

www.dirittoambiente.net

www.dirittoambiente.net DOCUMENTI INformazione 2009 E vietato il plagio e la copiatura integrale o parziale di testi e disegni a firma degli autori - Dal volume Tutela Giuridica degli Animali di Maurizio Santoloci e Carla Campanaro

Dettagli

LA RIFORMA DELLA SANITA (Decreto Balduzzi)

LA RIFORMA DELLA SANITA (Decreto Balduzzi) LA RIFORMA DELLA SANITA (Decreto Balduzzi) Dall 11 novembre 2012 è in vigore la legge n. 189/2012, di conversione del Decreto Sanità, firmato dal Ministro Balduzzi, recante Disposizioni urgenti per promuovere

Dettagli

Inter Roma - Inter. Lazio Inter - Lazio Roma Inter - Roma

Inter Roma - Inter. Lazio Inter - Lazio Roma Inter - Roma 5 Campionati di calcio di serie A Che cosa si impara nel capitolo 5 Si può vedere come è cambiato il gioco del calcio - partite vinte/perse/pareggiate e goal fatti/subiti attraverso la tabella a doppia

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato LUSSANA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato LUSSANA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2455 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato LUSSANA Nuove disposizioni per la tutela del diritto all oblio su internet in favore delle

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Circolare 1497 del 24/02/2012. A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI

Circolare 1497 del 24/02/2012. A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI Circolare 1497 del 24/02/2012 A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI CIRCOLARE INTERPRETATIVA SULLE PROGRESSIONI ECONOMICHE: PROTESTA FORMALE DELLA UILBAC A seguito

Dettagli

Le pubbliche relazioni e le tradizioni

Le pubbliche relazioni e le tradizioni CONSIGLIO DEI FIDUCIARI DEI SERVIZI MONDIALI_ BOLLETTINO #25 Le pubbliche relazioni e le tradizioni Ciò che segue non sono delle linee guida emesse dal Consiglio dei Fiduciari dei Servizi Mondiali; ha

Dettagli

Il decreto Abruzzo veicola i piani della nuova Aams

Il decreto Abruzzo veicola i piani della nuova Aams Il decreto Abruzzo veicola i piani della nuova Aams I prodotti di gioco si ampliano e si specializzano sempre più, per incrementare il gettito di 500 milioni. Già partiti il Gratta Quiz, il 10 e Lotto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO Invito alla Conferenza Stampa per il giorno venerdì 01 marzo 2013, alle ore 12, presso la sala giunta, al primo piano di Villa Rana, in via Roma 6 a

Dettagli

LA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE MARCON CHIARA E MARTINELLO CHIARA

LA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE MARCON CHIARA E MARTINELLO CHIARA LA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE MARCON CHIARA E MARTINELLO CHIARA EFFETTI DELLA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE CONSEGUENZE DA DIPENDENZA COME USCIRE DA QUESTO FENOMENO QUANTO E DIFFUSO ATTUALMENTE NEL

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3946 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BORGHESI, MESSINA, MURA, FAVIA, DI GIUSEPPE, ZAZZERA, CIMADORO, PIFFARI, DI STANISLAO, PALADINI,

Dettagli

Carlo Zuccoli. Esame critico del Progetto Confindustria ramo Giochi & Scommesse in parallelo con il Progetto S.I.R.E.

Carlo Zuccoli. Esame critico del Progetto Confindustria ramo Giochi & Scommesse in parallelo con il Progetto S.I.R.E. Esame critico del Progetto Confindustria ramo Giochi & Scommesse in parallelo con il Progetto S.I.R.E. Carlo Zuccoli PREMESSA Il Documento presentato dalla Confindustria, dipartimento Giochi & Scommesse,

Dettagli

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi UN'INDUSTRIA CHE NON CONOSCE CRISI? I DATI DI AAMS RACCOLTA GIOCHI GENNAIO OTTOBRE 2012 70 262 MILIONI DI EURO 38 404 MILIONI DI EURO (APPARECCHI)

Dettagli

iche nel mese di Gennaio 2010

iche nel mese di Gennaio 2010 Andamento dellle e scommesse e ippiche iche nel mese di Gennaio 1 Approfondimenti statistici La raccolta delle scommesse ippiche nel mese di gennaio, pari a 172.758.282 euro, chiude con una perdita del

Dettagli

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA ORDINANZA DEL SINDACO ORDINANZA SINDACO / 11 Del 14/10/2015 OGGETTO: DISCIPLINA DEGLI ORARI PER L'ESERCIZIO DELLE ATTIVITA' DI GIOCO LECITO SUL TERRITORIO COMUNALE.

Dettagli