Incubo discarica a Torre del Greco: petizione e corteo in strada

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Incubo discarica a Torre del Greco: petizione e corteo in strada"

Transcript

1 Assemblaggio di notizie prelevate dalla carta stampata e dal web su e da Torre del Greco numero 65 NOVEMBRE "Il piacere di comunicare di tutto... per il diritto di essere informati su tutto" Domenica CALCIO A 5 TURRIS OCTAVA BRUTTO PARI CASA- LINGO Turris Octava - Sisley Eboli 5 a 5 Senza vincitori né vinti, invece, la sfida tra Turris Octava e Sisley Eboli. Dopo un primo tempo avaro di emozioni (concluso sull'uno a zero per gli ospiti con rete di Sansone), la ripresa vede prima gli ospiti raddoppiare ancora con Sansone poi la rimonta della Turris che si porta sul 5-4 a pochi minuti dal termine. Garofalo pareggia definitamente i conti per gli ospiti che però hanno molto da recriminare: "Non sono soddisfatto - dichiara il direttore Della Corte: - potevamo vincere tranquillamente. Nonostante tutto un pareggio in trasferta in uno scontro diretto non è da buttare anche se a mio avviso l'arbitro ha cambiato la partita poichè nei minuti finali ci ha prima concesso un tiro libero e poi revocato a causa delle proteste degli avversari. Queste cose non fanno bene al calcio a 5. Queste decisioni sono incredibili".antonino Vigilante - Incubo discarica a Torre del Greco: petizione e corteo in strada «Il nostro sindaco ha deciso che i cittadini di Torre del Greco non hanno la vocazione dell arte, della cultura o del turismo bensì la vocazione dei rifiuti». È il messaggio di un volantino firmato dai coordinamenti dei comitati di quartiere e delle associazioni cittadine, pronti a promuovere una raccolta di firme e un corteo pubblico per dire «no» alla discarica nelle ex cave di villa Inglese. Non si fermano le proteste relative all accordo di programma - siglato da Ciro Borriello lo scorso 25 luglio - che apre le porte alla possibilità di ospitare all ombra del Vesuvio un impianto per il trattamento della frazione secca- indifferenziata dei rifiuti. Un ipotesi che ha scatenato rabbia e malumori non solo a Leopardi - il quartiere a ridosso delle ex cave di villa Inglese, dove sarebbe sistemata la nuova bomba ecologica - ma in tutta la città. Il comitato di quartiere «Rinascita» ha così promosso, in collaborazione con diverse forze socialmente impegnate del territorio, una raccolta firme che si pone in contrasto rispetto al progetto promosso dall ex deputato di Forza Italia: «La volontà popolare è di riqualificare, la volontà dell amministrazione comunale di deturpare: no all immondizia», lo slogan affidato pure a un manifesto affisso lungo le principali strade del centro storico e della periferia. La raccolta firme è iniziata nei giorni scorsi e proseguirà oggi e domenica 27 novembre, in cinque luoghi strategici dove saranno allestiti gazebo e punti informativi: all angolo tra via Salvator Noto e via Roma, in piazza Santa Croce, in via Nazionale all altezza della chiesa di Sant Antonio, in piazzale della Repubblica davanti alla stazione Circum e in via Santa Maria La Bruna. «Stiamo raccogliendo le firme contro la scellerata scelta politica dell attuale amministrazione comunale di centrodestra dichiara Antonio Cetronio, presidente del comitato di quartiere Rinascita. Abbiamo toccato solo nella prima giornata quota 500 firme, tra il nostro comitato e quello di Leopardi. Ciò a conferma del fatto che i cittadini di Torre del Greco non hanno intenzione di accettare che venga costruito sul territorio un impianto potenzialmente pericoloso per l ambiente e la salute pubblica».circa l eventuale coinvolgimento delle forze politiche, la posizione del coordinamento dei comitati di quartiere e del coordinamento delle associazioni è netta: «Al momento abbiamo deciso di non fare aperture ai partiti spiega Antonio Cetronio in modo da evitare il solito sciacallaggio in vista delle prossi- 1

2 me elezioni. L unica occasione in cui abbiamo avuto un momento di confronto è stato durante l incontro organizzato all interno della sala-teatro del Santuario del Buon Consiglio. In quella occasione, tuttavia, c è stato un violento battibecco con il vicesindaco Rosario Rivieccio». Di qui, la decisione di promuovere - in attesa del referendum approvato in consiglio comunale - una petizione per dire «no» al nuovo attentato eco-ambientale a Leopardi. Un iniziativa che si concluderà il 2 dicembre con un corteo pubblico per sensibilizzare la cittadinanza su una questione che rischia di trasformare Torre del Greco nella monnezza city dell area vesuviana. CARMINE APICE Turris sprecona: solo pari con il Campania Ctl Campania -Turris 0-0 Nell angusto impianto di Piscinola la Turris rimedia solo un pari contro il Ctl Campania; un risultato che sta più stretto ai corallini, in quanto durante l intero arco del match erano riusciti a creare almeno due limpidissime palle gol, non sfruttate a dovere dai bomber biancorossi. Un pari che lascia un po di amaro in bocca ma che allo stesso tempo non può che essere valutato positivamente, trattandosi del nono risultato utile consecutivo, ottenuto comunque in uno scontro d alta classifica. ANTI- CALCIO. Quest oggi parlare di tattica e di schieramenti sarebbe superfluo, giacché al Dietro la Vigna di Piscinola si assiste ad una gara monotona e abulica di azioni, resa inguardabile dalla impraticabilità del terreno di gioco. Il campo in terra battuta (degna dei migliori match di Prima Categoria ) non permette il gioco palla terra e sin dai primi minuti entrambe le squadre si affidano ai lanci lunghi, nella speranza che un contrasto, una deviazione o un qualche altro pallone sporco, possano generare qualche occasione da rete. ATTACCO DELU- DENTE. Consapevoli delle difficoltà create dal terreno di gioco, gli uomini di Liquidato puntano tutto sul gioco aereo delle torri Cosa ed Esposito, ma quest oggi gli avanti biancorossi sono in evidente giornata no. Le azioni degne di nota si contano sulle dita della mano ma, nonostante ciò, la Turris avrebbe la possibilità di passare in vantaggio su calcio da fermo almeno in due occasioni, se non fosse per la mira imprecisa prima di Cosa, che nel primo tempo spara incredibilmente alto a due passi dalla porta, poi di Esposito, che nella ripresa si divora un gol tutto solo davanti al portiere. BEFFA EVITATA. Soprattutto nella ripresa la Turris dimostra di avere un qualcosa in più rispetto al Campania ma nel finale di match i corallini rischiano anche la beffa, sia per la traversa colpita dal Campania con il neo entrato Barone, sia per l espulsione di Mariniello, che costringe Liquidato ad accontentarsi anche del pari, coprendosi con l inserimento del difensore Pagano al posto di bomber Cosa. Insomma, uno 0-0 che tutto sommato mantiene inalterata la distanza dal primo posto (distante sempre 6 punti) e che a questo punto non lascia scappare una diretta concorrente come il Campania, sicuramente favorita nei match casalinghi dal suo campo, sicuramente inadeguato per la categoria Note: ammoniti Baratto, Vacca, Cicino, Mariniello, Pagano A., El Quazni. Espulso Mariniello al 40'st per somma di ammonizioni. Spettatori 250 circa fonte TuttoTurris.com Torre del Greco, la camorra dietro il «fenomeno» del poker texano Un business da centinaia di migliaia di euro. Nato sull onda lunga della passione scoppiata in America e finito immediatamente al centro delle «attenzioni» della malavita organizzata. Gli investigatori non hanno dubbi: c è la regia della camorra dietro il boom di bische clandestine spuntate negli ultimi dodici mesi all ombra del Vesuvio.Un fenomeno tornato prepotentemente alla ribalta con la moda del poker texano, il gioco che ha sostituito la classica zecchinetta nel cuore degli amanti del tavolo verde: sono già tre i locali finiti sotto sequestro e 60 i denunciati per gioco d azzardo dall inizio del E non a caso i punti di ritrovo erano in zone storicamente «controllate» dalla camorra: a due passi dal porto e dal bunker di corso Garibaldi, a ridosso di piazza Luigi Palomba e in via Litoranea. Chiari segnali del nuovo affare «fiutato» dai clan: «Solitamente la quota di partecipazione a ogni torneo di Texas Hold em - spiegano gli agenti di polizia specializzati nel contrasto del gioco d azzardo - varia tra i 50 e i 100 euro. Considerato che non c è limite al numero di giocatori, i montepremi sono sempre particolarmente allettanti. E poi c è chi organizza serate con puntate cash su ogni singola mano: così il rischio di bancarotta per i giocatori aumenta in maniera esponenziale».una teoria 2

3 che trova conferme nelle diverse «segnalazioni» arrivate al locale commissariato di polizia: esposti da parte di mogli e madri preoccupate per le frequenti «visite» di mariti e figli su tavoli da gioco improvvisati all interno di locali sprovvisti delle necessarie autorizzazioni. Un vero e proprio «tranello» in cui sarebbero stati risucchiati centinaia di sprovveduti e non solo. «Non c è un unica tipologia di giocatore - proseguono gli uomini in divisa che si occupano della nuova frontiera del crimine all ombra del Vesuvio - come testimoniano i diversi blitz messi a segno sul territorio: la febbre per il poker texano ha contagiato non solo gli storici appassionati delle carte, ma pure insospettabili professionisti e baby-giocatori accecati dal sogno di guadagnare importanti somme di denaro». Non a caso, diversi tornei di poker texano organizzati nella città del corallo hanno visto la partecipazione di noti politici e habitué di palazzo Baronale: «Il problema - concludono gli investigatori - è che chi si siede al tavolo verde per partecipare a un torneo di poker texano non è a conoscenza delle norme che disciplinano tale tipo di gioco e si espone inconsapevolmente al rischio di una denuncia».un rischio che nel 2011 si è trasformato in realtà per circa 60 persone, accomunate dalla malattia» arrivata dall America. Tutto made in Italy, invece, il secondo filone criminale legato al mondo del gioco: il mercato illecito delle scommesse. Un fenomeno che, come per il gioco d azzardo, si è «riciclato» con l arrivo delle nuove tecnologie che consentono le puntate in tempo reale su qualsiasi tipo di evento sportivo: «Fino a oggi - concludono gli investigatori - abbiamo proceduto al sequestro di diversi apparecchi elettronici, ma il campo d azione è molto ampio e complesso. è necessario un monitoraggio a 360 gradi».alberto DORTUCCI Lunedì 21 Incontri hard nei negozi. Cinque arresti a Torre del Greco TORRE DEL GRECO - Sono sei le persone coinvolte nel giro di prostituzione scoperta a Torre del Greco. Di queste cinque sono state arrestate (quattro ai domiciliari) mentre alla sesta è stato notificato il divieto di dimora a Torre del Greco. Nel corso delle indagini, sviluppate con intercettazioni telefoniche e ambientali e con servizi di riscontro, sono stati identificati tutti i personaggi come gravitanti attorno a un giro di prostituzione di elite gestito da incensurati e insospettabili commercianti e imprenditori del vesuviano. Nel corso delle attività sono stati identificati clienti di ceto medio alto e monitorati incontri in negozi ed esercizi commerciali. In carcere e finito Vincenzo Viscovo, 51 anni, ex titolare di un agenzia di scommesse sportive nel centro cittadino. Ai domiciliari sono finiti Nicola Magliacane (50 anni), Enrichetta D Agosto (39 anni, conosciuta per essere stata compagna di Giuseppe Suarato, balzato agli onori della cronaca come uno dei pusher di Diego Armando Maradona) e i fratelli Gennaro e Vincenzo Acampora. Questi ultimi sono conosciuti in città per essere stati dirigenti della squadra di calcio della Turris all epoca dell ultima promozione in C1. Divieto di dimora per Luigi D Orlando, 39 anni, socio di Viscovo nel punto scommesse. Le indagini sono state coordinate dai carabinieri della stazione centro di Torre del Greco e sono partite nel novembre del 2009 e sono proseguite, attraverso intercettazioni telefoniche, ambientali e pedinamenti, fino a maggio del 2010.http://www.cuorenormanno.it Torre del Greco. Forum della Gioventù, prosegue il gemellaggio con Sorrento Continua la serie di iniziative che il Forum della Gioventù di Torre del Greco sta portando avanti congiuntamente al Forum della Gioventù di Sorrento. Dopo aver mostrato ai coetanei sorrentini Villa Sora e il Museo della Marineria Torrese i giovani torresi hanno impiegato la domenica di ieri, 20 novembre, alla scoperta del patrimonio artistico -culturale della città costiera. E stato già fissato anche il terzo appuntamento a Torre del Greco per venerdì 25 novembre, in cui la città sarà pronta ad ospitare nuovamente i giovani di Sorrento curiosi di conoscere alcuni dei numerosi siti culturali che il nostro territorio offre. Il Presidente del Forum torrese, Vittorio D Alesio, sta portando avanti l iniziativa con grande passione e a questo proposito dichiara: "Le finalità del Gemellaggio sono volte alla conoscenza della storia e della cultura del territorio, non tralasciando orizzonti oltre la nostra città. Abbiamo deciso di interfacciarci con la realtà sorrentina anche perché essa ha una forte vocazione turistico -culturale, oltre al fatto che esistono numerosi aspetti che ci accomunano derivanti dalla comune matrice storica da cui il nostro patrimonio di ricchezze proviene. Precisa ulteriormente il Presidente del Forum Un esempio sono le ville romane marittime: l'area archeologica torrese di Villa Giulia in Contrada Sora e l'area archeologica sorrentina di Villa Pollio Felice, oltre che la lavorazione del Corallo tutta torrese e la tarsìa,esempio di artigianato tipico sorrentino. Come Presidente del Forum della Gioventù gradirei ringraziare il Gruppo Archeologico Vesuviano per il prezioso supporto tecnico-culturale e l'assemblea Planaria e il Consiglio Direttivo del Forum della Gioventù per l'entusiasmo e la partecipazione. Claudia Piscopo 3

4 CALCIO A 5 TURRIS OCTAVA TERZO PAREGGIO TRA LE MURA AMICHE Quinto risultato utile consecutivo per la Turris Octava e terzo pareggio di fila in casa, stavolta contro l Eboli, alla vigilia ultimo in classifica. Due punti persi per capitan Romano e compagni, raggiunti dagli avversari proprio allo scadere del match (5 a 5 il punteggio finale, per l Octava a segno Catapano, doppietta, Iorio, Romano e Mazzarella). Partita dai mille volti, noiosa nel primo tempo, concluso sull 1 a 0 per l Eboli, decisamente più divertente in una ripresa caratterizzata anche da diversi gol di splendida fattura. In classifica, i corallini sono ora a + 3 sulla zona play-out. Così il tecnico Luciano Miele a fine partita: Gara strana ha commentato il mister dell Octava, contro una squadra che gioca in modo atipico, al di là del portiere volante. Li abbiamo sofferti soprattutto nel primo tempo, praticamente regalato all Eboli. Bisognava far meglio, peccato perché dobbiamo assolutamente ritrovare la vittoria in casa. Cosa non ha funzionato? Poca pazienza nel far girale la palla e troppa superficialità in fase di gestione della gara. Abbiamo creato più dei nostri avversari, che però non hanno rubato assolutamente nulla, il pari finale ci può stare. Sabato prossimo altro scontro diretto in ottica salvezza con la trasferta sul campo del Real Calvi. Comunicato Stampa - VINCE L'AMATORI RUGBY TORRE 32 a 16 CON IL VESUVIO Si respira aria amichevole sul Liguori. L'amicizia, che è pane del rugby, si sente ancor di più quest'oggi. Il rispetto tra le società, quella bianco rossoblù dell'amatori e quella bianco-celeste del Vesuvio, l'amicizia personale tra molti delle tifoserie, il cambio di casacca di alcuni torresi e vesuviani avvenuti negli anni lo testimoniano. C'è fin troppa aria confidenziale per una partita di campionato. E' il dubbio che ha pervaso alcuni dirigenti corallini in questa settimana. Che si prendesse la partita sottogamba. E' un'ipotesi che i tecnici torresi, Panariello e Stornaiuolo, hanno voluto da subito affrontare negli spogliatoi. E' partita. L'amicizia è prima e dopo. In campo però, a noi servono i 5 punti per mantenere il contatto con il gruppo di testa, bisogna vincere e non lasciar mai il dubbio con un risultato in bilico. Date queste premesse, i corallini hanno da subito spinto sull'acceleratore. Già al 3' una meta di Barbato sbloccava il risultato (5-0). C'era subito la reazione del Vesuvio che al 8' riduceva lo scarto con una punizione realizzata da Iovine (5 3). Nonostante questo, non sembra che la nave cambi rotta. A condurre i giochi è sempre l'amatori. Ma è così. Lo deve fare. Per svariati motivi. Innanzitutto gioca tra le mura amiche. Poi, il miglior piazzamento in classifica. Inoltre,la necessità di non perdere contatto con il gruppetto di testa, composto oltre che dai nostri, dalle due beneventine, US Benevento e IV Circolo, dall'amatori Napoli e dal Santa Maria Capua Vetere. Per cui, alla meta dell'ala Capriglione giunta al 20' (10 3) s'incomincia a vedere la luce. Ma il rugby è uno sport di campo. Vogliamo intendere con questo, che nessuna partita è mai vinta prima. Ce lo ricorda ancora una volta il Vesuvio, che al 26' sfruttando un'altra punizione comminata dal signor Russo di Caserta ai danni dei torresi, riduce ancora le distanze (10 a 6).La svolta alla partita si ha nel giro dei 6 minuti finali della prima frazione. Prima il terza linea Enzo Bulldozer Russo, sfruttando un buco nello schieramento avversario, ci si infila alla sua maniera e travolgendo di potenza tre avversari (15 6) va in meta e poi allo scadere Borrelli, quest'oggi non felice dal piede (o su quattro le trasformazioni fino a quel momento), realizza comunque la fatidica quarta meta. (20 a 6). All'inizio del secondo tempo, i tecnici torresi iniziano il valzer delle sostituzioni. Al 5' un altra punizione riavvicina il Vesuvio (20 a 9) ma, il divario di 11 punti tiene al sicuro i corallini. A chiudere completamente i discorsi, è la meta al 8' di Di Gennaro che fuggendo lungo la linea laterale, fredda gli avversari depositando la palla al centro dei pali. La facile trasformazione di Borrelli fa allungare ancora l'amatori (27 9). Archiviata questa partita bisogna pensare oltre. L'ultima fiammata del Vesuvio al 14' quando Iovine (suoi tutti i punti della squadra ospite) riesce a violare con la meta e la successiva trasformazione (27 a 16) l'ultima volta la difesa torrese. Lo stesso Iovine non visto dall'arbitro, si macchia, di un gesto nei riguardi degli avversari e del pubblico avverso. Gesto sanzionabile con il rosso diretto. Noi lo liquidiamo come antisportivo e soprattutto altamente inopportuno, nei riguardi di tifoserie che pur di colori diversi, vedevano e commentavano la partita fianco a fianco. Caro amico, lasciali ad altri sport Continua la ridda di sostituzioni da parte dei tecnici corallini che, consci del tour de force che aspetta i corallini alle prossime partite, immettono forze fresche. E così al 70', proveniente dalla panchina, a realizzare è Carlo Speedy Esposito che fissa il risultato sul finale di 32 a 16.Formazione: Sorrentino (73' Raia), Barbato (65' Esposito), Borrelli, Filippi, Capriglione (63' Brazzarola), Lopez, Festevole, Calabrese, Russo, Di Gennaro (71' Ciliberti), Finelli (60' Formicola), Napolitano (43' Balzano), Varriale, Dongiovanni (43' Di Donna), Orecchio Adesso il XV locale è atteso ad un vero e proprio calvario. Ben 3 settimane fuori. Contro tutte le avversarie in lotta per la testa della classifica. Nell'ordine: Rugby Salerno, Amatori Napoli e US Rugby Benevento per poi chiudere per gli auguri di Natale in casa con la Partenope. Un vero e proprio ciclo di fuoco che servirà a capire il vero valore della squadra. E dal quale si decideranno le sorti del campionato della squadra bianco rossoblù. Inviato da amalio friano 4

5 Martedì 22 Squillo per i vip: i bunga bunga nel retrobottega degli ex patron della Turris L alcova a luci rosse non era in una lussuosa villa ai piedi del Vesuvio o in un comodo albergo a due passi dal lungomare. I «bunga bunga» made in Torre del Greco, invece, erano organizzati direttamente nel deposito della loro avviata attività commerciale. Dove i fratelli Gennaro e Vincenzo Acampora - noti in città per i successi ottenuti negli anni Novanta alla guida della Turris - organizzavano incontri di sesso a pagamento con la «Cicciolina» della città del corallo e non solo. E nel retrobottega de «La Cosmetica» di corso A- vezzana che avvenivano, infatti, le orge a cui prendevano parte insospettabili professionisti e facoltosi imprenditori: tutti insieme appassionatamente per consumare intensi rapporti che venivano ricompensati non solo attraverso il pagamento di somme che oscillavano tra i cento e i 150 euro, ma pure con regali e prodotti di bellezza. Un quadro che emerge con chiarezza dalle intercettazioni telefoniche e ambientali eseguite dai carabinieri della stazione Centro: accertamenti che hanno permesso ai militari dell Arma di scoprire che «Cicciolina» era solo la punta di diamante di una squadra che poteva contare su eccellenti alternative. Insospettabili casalinghe e avvenenti straniere che Gennaro e Vincenzo Acampora mettevano a disposizione degli «amici» a caccia di emozioni forti per rompere il solito tran tran matrimoniale. Tutto sotto la super visione di Enrichetta D Agosto, passata in pochi mesi da «compagna occasionale» a «socia in affari» degli ex presidenti della Turris.Una «promozione» che emerge con chiarezza da una conversazione intercettata dagli investigatori tra la compagna dell ex pusher di Maradona e la star del giro di prostituzione d elite messo in piedi all ombra del Vesuvio.«Per questo sono andata stamattina là dentro, perché ieri sera mi ha portato dal chiattone», racconta Cicciolina» riferendosi a un incontro organizzato da Vincenzo Acampora. «Va bene, 150 euro non c è male dai», stempera i toni Enrichetta D Agosto.«Però questo come ha parlato vuole mettere altra gente in mezzo, il fratello che io conosco: il fratello venuto a scuola con me».insomma, l obiettivo degli imprenditori era di allargare il giro. Un giro di cui facevano parte un avvenente honduregna di 54 anni - a cui Vincenzo Acampora si rivolgeva per organizzare festini a tre dietro il pagamento di una somma di cento euro - e una giovane studentessa del centro storico di Torre del Greco, aiutata da Gennaro Acampora a trovare i clienti attraverso la diffusione del suo numero di telefono affinché potesse essere contattata da «nuovi amici».una fama che si era particolarmente diffusa nell ambiente del sesso a pagamento, al punto che Gennaro Acampora era diventato un punto di riferimento pure per «Priscilla», un insospettabile casalinga iscritta al sito internet escortforum.net.a cui l ex presidente della Turris chiede - al momento di fissare l ennesimo appuntamento - di portare un «bel pacco» di preservativi per soddisfare le esigenze dell intera alcova. Un alcova che non sempre, a causa della presenza delle mogli di Vincenzo e Gennaro Acampora, era a disposizione per gli incontri hot. E allora i «bunga bunga» made in Torre del Greco venivano dirottati a casa delle escort. Una soluzione suggerita da Gennaro Acampora a «Priscilla» dopo un brutta avventura (la rapina dell incasso per una prestazione sessuale) accaduta alla prostituta durante una trasferta in provincia di Salerno.Sincerandosi telefonicamente dello stato d animo della sua pupilla, l imprenditore suggerisce alla escort di organizzare l attività presso la sua abitazione, in modo da evitare rischi e inconvenienti. Consigliando, inoltre, di abbassare la propria tariffa da 180 euro a 160 euro: «Gli dici se vieni tu qua, allora io ti faccio risparmiare. Quando gli hai messo 20 euro di benzina, gli dici vieni tu qua che invece di 180 ti faccio 160». Preziosi consigli costati agli ex presidenti della Turris gli arresti domiciliari con le accuse sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. ALBERTO DORTUCCI TORRE DEL GRECO - Serata finale del premio "Giovani in Musica" Sette sezioni di categoria musicale. Più di 110 partecipanti. Una grande rassegna. Questi i numeri della prima edizione del concorso nazionale Giovani in Musica. Torre del Greco, città del corallo, del Cammeo e del Commercio. L evento, promosso dall associazione Anima Mediterranea, gode del patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Napoli e del Comune di Torre del Greco, ed è stato realizzato in collaborazione con la pro loco cittadina, l Associazione Gymnasium e i Lions.Ben centodieci giovani talenti si sono sfidati in sette sezioni: dalla musica classica a quella strumentale, e poi musica lirica, canzone napoletana, musica popolare, musica da camera e musica leggera. La manifestazione volge al termine lunedì 28 novembre, dopo un lungo e soddisfacente iter che ha visto i partecipanti prima sfidarsi in gare eliminatorie, svoltesi nella splendida cornice di Villa Macrina a Torre del Greco, e poi nelle finali, tenutesi nelle sale della Chiesa di Buon Consiglio. A giudicare voce e stile dei giovani protagonisti, grandi nomi hanno rappresentato le varie commissioni giudicatrici. Tra questi: Mariano Patti e Guglielmo de Leva, docenti del Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella; Maria de Simone e Vincenzo Caruso, rispettivamente soprano e altro maestro del Coro del Teatro di San Carlo di Napoli; Canio Fidanza, pianista di fama internazionale; Keith Goodmann, direttore d orchestra e direttore di coro; Leo Amendola, maestro di chitarra ed esperto di plettri; Francesco Fortunato, tenore e maestro di canto; Salvatore Cardone, tenore del Teatro Verdi di Salerno ed e grande esperto di 5

6 musica napoletana; Annamaria Nazzaro, soprano e grande professionista della musica leggera, nonché direttrice della prestigiosa scuola di musica Cuore di Torre del Greco; Nicola di Lecce, grande nome della musica popolare e folkloristica; oltre a Rosario Rivieccio, Vicesindaco e Assessore alla Cultura ed Eventi e Formazione della Città di Torre del Greco; a Mario Esposito, giornalista Rai e direttore artistico del prestigioso Premio Penisola Sorrentina; e Angela Battiloro, pianista, direttore di coro e direttore artistico del concorso. La serata finale, prevista per lunedì 28 novembre, si terrà presso il complesso Valle dell Orso. Durante la serata-evento saliranno sul palco i vincitori delle varie categorie insieme ai maestri della giuria in un grande spettacolo a congedo della prima, fantastica edizione del premio Giovani in Musica.http://www.lostrillone.tv Torre del Greco, allarme sicurezza nelle isole ecologiche: «Servono più controlli» Centri di raccolta per i rifiuti a rischio sicurezza, l associazione «Per il rilancio di Torre del Greco» scrive al sindaco Ciro Borriello e al comandante della polizia municipale Andrea Formisano per denunciare «la scarsa vigilanza presso le isole ecologiche presenti sul territorio cittadino». Un esposto scattato dopo le innumerevoli segnalazioni raccolte del presidente Carlo Ceglia in merito ai problemi registrati per depositare i sacchetti dell immondizia: «Diverse isole ecologiche si legge nella missiva inviata a palazzo Baronale sono state realizzate in luoghi isolati della nostra città: l arrivo del periodo invernale e le frequentazioni di cittadini extracomunitari stanno trasformando i centri di raccolta in luoghi non proprio sicuri per la pubblica incolumità».un teorema «dimostrato» attraverso una denuncia/segnalazione arrivata all associazione «Per il rilancio di Torre del Greco» tramite il social network Facebook: «Mi sono recato all isola ecologica di Sant Antonio per gettare l immondizia - il racconto di un giovane contribuente - e ho iniziato il lancio dei sacchetti negli appositi contenitori. Tutto normale finché non tocca alla plastica: il mio sacco colpisce un signore che sta all interno del cassone, intento a rovistare nelle buste. Mi assicuro che non si sia fatto niente e così fa anche la moglie, appostata alle spalle dei contenitori. Mentre risalgo in auto per andare via noto che la signora ha scopa e paletta in mano e si accinge a pulire tutto intorno l area dell isola ecologica, gettando il tutto nell umido. Non essendo la prima volta che assisto a una scena simile, mi chiedo: abbiamo di fatto legalizzato questa sorta di accattonaggio vicino le isole ecologiche all insegna del buonismo e dell indifferenza? Non ci potrebbe essere un problema di igiene pubblico dovuto a tale situazione? E se l uomo, anziché essere nel cassone della plastica, si fosse trovato nel cassone dell indifferenziata e fosse stato colpito da un sacchetto particolarmente pesante, chi avrebbe passato un guaio?».interrogativi che l associazione «Per il rilancio di Torre del Greco» ha deciso di girare direttamente al primo cittadino del Pdl. Chiamato adesso a sgomberare tutti i dubbi avanzati dai cittadini sul rischio sicurezza all interno delle isole ecologiche che hanno scatenato malumori e polemiche in città. metropolisweb.it LIBRERIA SCIVOLANDA: a Torre del Greco ritorna l'autore Piumini Torre del Greco A lezione con Roberto Piumini. L autore incontra bimbi e ragazzi tra spettacoli, letture e tanto divertimento Ritorna alla libreria Scivolanda di Torre del Greco Roberto Piumini, noto autore e ideatore di programmi televisivi (come L Albero Azzurro), libri e filastrocche (sua la raccolta di rime e poesie Tutta una Scivolanda di Einaudi che ha dato il nome alla struttura torrese).l appuntamento è da giovedì a sabato in viale dei Pini con un programma ricco di momenti di dialogo, aggregazione e confronto. In particolare per i bimbi dagli 8 agli 11 anni ci sarà lo spettacolo di Piumini Coloro che colorano. Attraverso interventi e azioni degli operatori, proiezioni e musiche, lo spettacolo intreccia diversi moduli: tre sequenze di disegni su colori primari (rosso, giallo, blu) accompagnate da filastrocche; illustrazione dei contrasti di qualità e quantità e della prospettiva cromatica; commenti coloristici di quadri (Giotto, Piero della Francesca, Klein, Morandi, Matisse, Picasso, Cézanne); due narrazioni, una su Arlecchino e una fiaba originale, con illustrazioni eseguite dal vivo o proiettate, più altri momenti visivi e sonori. Sabato mattina, invece, spazio ai piccoli della scuola dell infanzia per i quali Piumini e Rabà hanno ideato apposite letture. Non a caso lo slogan di Scivolanda è Spazio alla fantasia, un contenitore da riempire in base alle esigenze di piccoli e grandi fruitori e sempre pronto ad accogliere nuove ed interessanti idee da sviluppare insieme. Ora tocca prestigioso incontro con l autore ma nella struttura di viale dei Pini ci sono laboratori curiosi e creativi, come quello di psicomotricità in lingua inglese. Scivolanda è un luogo di aggregazione dove è possibile trovare giochi educativi, vera novità sul territorio, e dove poter fare nuove amicizie tra inviti alla lettura, incontri con il libro come unico protagonista per gli allievi delle scuole di ogni ordine e grado, un campo estivo in lingua inglese, e poi spazi dedicati alle feste per bambini, alla merenda e ai giochi sotto l occhio vigile di personale specializzato e pronto a far scoprire ai più piccini la magia che si nasconde tra le pagine dei libri. 6

7 Incubo ambientale a Leopardi: il sindaco «apre» ai comitati I comitati di quartiere pronti a scendere in piazza contro l ipotesi di realizzare un impianto per il trattamento della frazione secca, il sindaco pronto a chiedere un incontro con i promotori dell iniziativa e spiegare loro che «non c e modo migliore per tutelare l ambiente».sono divergenti le posizioni tra il primo cittadino e una buona parte della comunità di Torre del Greco in merito alla proposta, avanzata dallo stesso Ciro Borriello in sede di incontro tra la Provincia e i rappresentanti delle amministrazioni degli altri Comuni della zona rossa del Vesuvio, circa il fatto di essere disposto a costruire in città - all interno delle ex cave di villa Inglese, a due passi dal lungomare cittadino - un impianto per trattare la frazione secca- indifferenziata dei rifiuti. Per i comitati che hanno promosso una raccolta firme che si ripeterà anche domenica prossima prima di un corteo programmato per il 2 dicembre, significherebbe trattare a Torre del Greco la frazione secca prodotta da tutte le altre città dell area vesuviana: «Niente di più sbagliato - sostiene, invece, Ciro Borriello, pronto a convocare una conferenza stampa per spiegare le sue ragioni - visto che nessuno ha mai parlato di questo. In sede di vertice con le altre amministrazione, ho sempre sostenuto che servono per i 19 comuni interessati almeno due impianti di questo tipo. Una cosa che intendo ribadire in occasione dell incontro tra gli enti che si sono detti disposti a ospitare impianti nelle loro città per il trattamento delle diverse frazioni della differenziata».il leader locale del Pdl smorza, insomma, la paura che l immondizia sarà trattata a Santa Maria la Bruna, anche se «qui ci sono realtà che possono tranquillamente ospitare l impianto, che comunque potrebbe essere tranquillamente realizzato anche nella zona dell ex Porcilaia» posta a ridosso di Trecase. Il sindaco si dice anche pronto a fare una proposta «rivolta al collega di Ercolano, che da quello che si legge sui giornali avrebbe avviato le procedure per realizzare un impianto per la trasformazione dell umido in compost sul proprio territorio di competenza. In parole povere: Torre del Greco sarebbe pronta a prendere la frazione secca prodotta dalla vicina Ercolano, che ricambierebbe accogliendo il nostro umido. Sarebbe un modo per risparmiare sui costi elevati per smaltire l umido, oggi superiori ai 150 euro a tonnellata».un recente consiglio comunale ha disposto l effettuazione di un referendum popolare per decidere sull impianto per trattare il secco-indifferenziato. Ma per il sindaco una soluzione a due come quella ipotizza con Ercolano «supererebbe le logiche del referendum, visto che questo e nato facendo riferimento alla frazione secca di 19 comuni e non soltanto di due». Metropolis Mercoledì 23 Porno - casalinghe, lo scandalo ingoia i politici. Via a- gli interrogatori E il giorno degli interrogatori per i protagonisti della Torre del Greco a luci rosse. Escort e registi dell affare «Afrodite» sfilano davanti ai magistrati, e i faccia a faccia continueranno fino ad oggi pomeriggio. Sfruttamento della prostituzione, intrecci tra sesso, favori e promesse, e il rischio concreto che l indagine possa inghiottire altri nomi eccellenti. Anche a questo puntano le forze dell ordine, che hanno tra le mani intercettazioni compromettenti legate ad utenze telefoniche caldissime. Numeri che legano a doppio filo il mondo delle porno casalinghe a quello della politica. L intento, su questo versante, è quello di accertare se, oltre ai regali e ai soldi, ci siano stati altri favori in cambio di prestazioni sessuali.un eventualità concreta, che potrebbe saltare fuori proprio dagli interrogatori iniziati questa mattina. Chi, per ora, non deve rispondere ai magistrati, prova invece a nascondersi. Lo fanno le escort finite nella bufera, lo fa soprattutto la «Cicciolina del Vesuvio», la 47enne che viveva la sua vita parallela tra famiglia e sesso. La prima accanto al suo uomo, l altra alla ricerca di «polli da spennare». E lei la figura centrale di un inchiesta che da 72 ore scuote la città e che continua ad ingoiare nomi e personalità insospettabili.c erano pure insospettabili politici tra gli affezionati clienti della «Cicciolina del Vesuvio». Professionisti che hanno occupato poltrone da assessore e da consigliere comunale, dimostrando di essere capaci di resistere a qualsiasi «ricatto» da parte di alleati e avversari. Ma che davanti ai «capricci» dell avvenente porno-casalinga di Torre del Greco si scioglievano come neve al sole, arrivando a promettere mari e monti per strappare un appuntamento a luci rosse. Un quadro che emerge con chiarezza da una conversazione telefonica intercettata dai carabinieri della stazione Centro - impegnati a ricostruire il giro d affari delle escort della città del corallo - già a dicembre del Un leit motiv finito in diverse 7

8 occasioni all'attenzione dei carabinieri, ora impegnati a ricostruire eventuali nuovi giri di prostituzione all ombra del Vesuvio: durante i sei mesi di indagini, infatti, i militari dell Arma sono entrati in possesso di decine di numeri telefonici, delle agende in cui venivano annotati gli appuntamenti delle prostitute d elite e delle liste dei regali incassati dai politici.metropolis Torre del Greco: 150 alunni in visita alla Capitaneria di Porto Nei giorni scorsi la Capitaneria di Porto di Torre del Greco ha aperto le porte ai giovani allievi dell istituto Don Lorenzo Milani. Hanno preso parte all iniziativa, nell ambito del progetto scolastico Comenius, circa 150 alunni delle 5 elementari della scuola, i quali hanno potuto approfondire la conoscenza sui i principali compiti della Guardia Costiera ed accrescere il proprio entusiasmo nell avvicinamento al bene mare.gli alunni, sotto la guida del personale della Capitaneria, hanno visitato la Sala Operativa della sede, cuore pulsante dell attività degli marinai e dei mezzi navali. Le domande poste e l attenzione mostrata nel corso delle visite hanno posto in rilievo il desiderio di conoscenze e la sempre crescente curiosità dei giovani nei confronti del mare, inteso come vero e proprio bene comune da tutelare. E proprio in questo solco, tutto il personale della Capitaneria di Porto si è messo a completa disposizione, illustrando quelli che sono i compiti peculiari del corpo, dalla ricerca e soccorso in mare, alla tutela della sicurezza della navigazione fino alla salvaguardia dell ambiente marino, delle risorse ittiche e del consumatore delle stesse.l attività svolta si armonizza a pieno con gli obiettivi del progetto Comenius, che mira ad aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie per la vita e le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, dell occupazione e della cittadinanza europea attiva. Il comitato Pro-Maresca occupa l'aula consiliare di Torre del Greco Nuove proteste degli attivisti del diritto alla salute Oggi il Comitato Pro-Maresca ha occupato l aula consiliare del municipio di Torre del Greco. L occupazione segue il mancato incontro con il direttore generale dell Asl Na3Sud e il sindaco Ciro Borriello. L incontro - si legge in una nota del comitato - era previsto per le ore 13 ed è stato revocato solo pochi minuti prima dello stesso quando diverse decine di persone tra cittadini e attivisti del comitato civico erano già pronti per avere chiarimenti sul futuro dell ospedale torrese.sono ormai mesi che nessuno degli interlocutori competenti si assume la responsabilità di chiarificare a quale sorte è destinato il nosocomio Agostino Maresca. L ultimo atto legislativo ufficiale prevede - si legge ancora nella nota - che l ospedale resti aperto con pesanti deficit fino al completamento della struttura di Boscotrecase, per poi essere trasformato in centro di riabilitazione e lungodegenza. Il Comitato Pro-Maresca occuperà ad oltranza l aula consiliare fino a quando i nostri interlocutori politici non forniranno risposte adeguate circa il potenziamento della rete delle emergenze e delle urgenze. Il Comitato Pro-Maresca chiama a raccolta l intera cittadinanza per lottare e difendere l inalienabile diritto alla salute. Torre del Greco. Rifiuti, nessun progetto per Villa Inglese "Al momento non c è nessun progetto esecutivo riguardante l impianto per il trattamento del rifiuto indifferenziato secco nell area ex Villa Inglese". Il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, ha voluto tranquillizzare i cittadini e soprattutto i residenti della zona Leopardi. "I timori - spiega ancora Borriello - sono del tutto infondati o diffusi ad arte. C è soltanto una manifestazione d interesse da parte di imprese che operano in Villa Inglese e che già smaltiscono carta, vetro, legno, prodotti di potatura, elettrodomestici e ingombranti in genere. Dagli studi di questa idea-progetto si ricava l assoluta affidabilità dell impianto, poiché non emanerà odori, né polveri, né ci sarà combustione. La frazione secca sarà trattata meccanicamente e sarà ulteriormente differenziata da come già avviene tuttora, fino a ridurre il residuo ad una piccola percentuale, che si verserà presso discariche o impianti autorizzati della Campania".Infine il primo cittadino auspica che ci sia un confronto con i vari Comitati di Quartiere che si oppongono alla realizzazione dell impianto, e che il prossimo 2 dicembre hanno indetto una manifestazione di protesta. L intento del sindaco è quello di "chiarire ogni dubbio, come pure raccogliere idee e proposte alternative, anche in previsione della prossima saturazione della discarica di cava Sari, dove tuttora i comuni Vesuviani, Torre del Greco compresa, versano l indifferenziato".torresette 8

9 Giovedì 24 Torre del Greco, cadde dallo scooter: maxi risarcimento dal Comune per un consigliere comunale Cadde dallo scooter a causa di un cumulo di rifiuti abbandonati sul ciglio della strada, consigliere comunale incassa un maxi risarcimento dall ente di palazzo Baronale: a 10 anni dall incidente che costò a Carmine Gentile una frattura lacero-contusa al polso sinistro e la lesione di due tendini, il Comune dovrà pagare la somma di ,50 euro all esponente del Pdl per le responsabilità evidenziate al termine del processo celebrato davanti al giudice Lara Vernaglia Lombardi del tribunale di Torre Annunziata. La sentenza è stata emessa a luglio del 2011, al termine di un lungo procedimento giudiziario per ricostruire l esatta dinamica del sinistro: secondo il racconto dei vari testimoni che si sono presentati in aula, Carmine Gentile - assistito dall avvocato Claudio Terminio - stava percorrendo via De Gasperi in sella al suo scooter quando fu costretto a una brusca manovra per evitare un bambino che aveva improvvisamente attraversato la strada. Una decisa sterzata che non avrebbe avuto conseguenze se ai margini del marciapiede non fosse stato presente un cumulo di rifiuti, in larga parte materiale edile da risulta, abbandonato da circa una settimana: l impatto tra lo scooter e i rifiuti fece perdere il controllo del cinquantino a Carmine Gentile e l attuale consigliere comunale del Pdl si schiantò violentemente al suolo, riportando gravi ferite al polso sinistro. L ex esponente dello Sdi citò in giudizio il Comune, ritenuto responsabile dell imprevista presenza di mattonelle e calcinacci sulla carreggiata stradale. Una responsabilità riconosciuta dal giudice Lara Vernaglia Lombardi, pronta a sostenere che «il nesso di casualità tra le lesioni e la presenza del materiale di risulta sulla strada che era obbligo del Comune mantenere pulita - si legge nella sentenza - risulta provato dall istruttoria, avendo il consulente tecnico d ufficio specificato che la ferita da taglio al polso sinistro è da porre in relazione causale all urto contro materiale o corpo tagliente». Una tesi che ha portato alla condanna dell ente di largo Plebiscito, chiamato a riconoscere la somma di 9.609,17 euro oltre gli interessi legali a Carmine Gentile e al pagamento delle spese processuali, liquidate in complessivi euro. L imprevisto «debito fuori bilancio» è stato già approvato dalla giunta guidata dal sindaco Ciro Borriello e, a breve, dovrà passare all esame del consiglio comunale. Chiamato a dare il via libera non solo al risarcimento per l esponente del Pdl, ma pure a ulteriori otto automobilisti e motociclisti (per complessivi ) usciti vittoriosi dal braccio di ferro giudiziario con il Comune per gli incidenti riportati all ombra del Vesuvio. ALBERTO DORTUCCI Scuola: creolina in aule, chiuso istituto Pantaleo a T. Greco Niente lezione oggi per 500 iscritti (ANSA) - TORRE DEL GRECO (NAPOLI), 24 NOV - Creolina nei corridoi e nelle aule, chiusa la sede centrale del Pantaleo a Torre del Greco (Napoli). Niente scuola oggi per i quasi 500 iscritti che frequentano l'istituto commerciale e per ragionieri di via Cimaglia. Dopo la scoperta, fatta ieri, del raid a base di creolina, questa mattina la ditta incaricata dall'asl ha effettuato la normale profilassi per ripulire i locali. Si spera di riaprire i battenti dell'istituto già domani mattina, anche se una decisione sarà presa solo all'ultimo momento dai dirigenti della scuola che ha anche una succursale, quella di via De Gasperi, dove invece le lezioni sono andate avanti regolarmente. L'anno scorso diversi casi simili si era verificati sia alla centrale che alla succursale del Pantaleo. Torre del Greco - "Famiglia 10 più", primo premio ad una torrese Torre del Greco va alla ribalta nazionale grazie alla dottoressa Giuseppina Palomba. La torrese ha vinto il primo premio del prestigioso concorso Famiglia 10 più lanciato dal Conai, volto a sensibilizzare le famiglie italiane sul tema dei rifiuti. A proposito di raccolta differenziata, Torre del Greco va alla ribalta nazionale grazie alla dottoressa Giuseppina Palomba. La torrese ha vinto il primo premio del prestigioso concorso "Famiglia 10 più" lanciato dal Conai, volto a sensibilizzare le famiglie italiane sul tema dei rifiuti. La premiazione è avvenuta durante la trasmissione "Domenica in" condotta da Lorella Cuccarini. L'evento ci riempie di gioia e orgoglio, visto che spesso la città corallina va all'attenzione dei media per fatti non sempre positivi, e in Campania la 9

10 questione rifiuti è sotto la lente di ingrandimento della comunità europea. Intanto il dramma rifiuti a Napoli resta. Non a caso, il commissario Ue all'ambiente, Janez Potocnik, ha così sentenziato: "La situazione dei rifiuti a Napoli è una vergogna che va avanti da anni. Non ci sono scuse, nessuno può essere fiero di quello che è successo nella città". Anzi, alla fine di questa settimana scadranno i 60 giorni che la Commissione europea ha concesso al bel Paese per rappresentare a Bruxelles le strategie che intende proporre per contrastare l'emergenza rifiuti a Napoli, pena una sanzione che potrebbe raggiungere i 30 milioni di euro. Pertanto, avere cittadini virtuosi, come Giuseppina Palomba, fanno ben sperare che Napoli, la Campania, possono vincere l'atavica battaglia dei rifiuti. Intanto a Torre del Greco, città con una altissima densità abitava su un esteso territorio, la questione rifiuti prosegue bene, con la differenziata oltre il 50% per cento. StabiaChannel.it di Filippo Borriello Sanità: ancora occupata aula consiliare T. Greco per Maresca Manifestanti chiedono un summit sul futuro dell'ospedale (ANSA) - TORRE DEL GRECO (NAPOLI) - Hanno dormito all'interno dell'aula consiliare e qui resteranno in presidio almeno fino alle di oggi, quando e' in programma un'assemblea, una ventina di aderenti al comitato pro Maresca che ieri pomeriggio hanno occupato la sala dove si svolgono le sedute del consiglio comunale per protestare contro l'improvviso annullamento di un incontro programmato assieme al sindaco Borriello e al direttore generale dell'asl Napoli 3 Sud, D'Amora. Solo dopo l'esito dell'assemblea si deciderà se lasciare o meno l'aula consiliare, dove domani e' in programma una seduta straordinaria del consiglio cittadino. I manifestanti chiedono un summit che abbia come argomento il futuro dell'ospedale Maresca al quale partecipi anche il prefetto di Napoli. (ANSA) Squillo per i vip:ecco Cristina, la escort che stregava i clienti e il manager del sesso tace davanti al gip Il segnale per la escort? La maglia della Turris TORRE DEL GRECO Una cascata di capelli castani, due occhi da cerbiatta e il viso d angelo. Un mix che, insieme alla spregiudicatezza sotto le lenzuola, faceva letteralmente «impazzire» i clienti. Era Cristina la escort più ricercata della scuderia dei fratelli Gennaro e Vincenzo Acampora: un insospettabile casalinga di 34 anni che - secondo le indagini condotte dai carabinieri - era al centro del giro di prostituzione d elite organizzato dai gestori della Cosmetica di corso Avezzana.Un giro di cui facevano parte professionisti e commercianti, tutti «stregati» dal fascino della pornocasalinga del centro storico di Torre del Greco. A punto da fare ingelosire la «Cicciolina del Vesuvio» che - in una conversazione intercettata dai militari della stazione Centro - si sfoga con la sua manager Enrichetta D Agosto per il successo registrato dalla rivale a luci rosse. E' stato il primo a comparire davanti al gip Claudio Marcopido per chiarire il proprio ruolo all interno del giro di prostituzione d elite messo in piedi all ombra del Vesuvio. Ma il super-manager del sesso ha scelto la strada del silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Una scelta che ho portato all automatica conferma della detenzione in cella per Cenzino Viscovo, l unico indagato finito dietro le sbarre perché accusato di essere il «padrino» della «Cicciolina del Vesuvio». Pronto a organizzare festini a luci rosse all interno del Bet Point di via Cesare Battisti, agenzia di scommesse di cui era socio. Sempre, ieri mattina, davanti al gip è comparso Luigi D Orlando, il titolare del punto scommesse: a differenza di Cenzino Viscovo, l imprenditore - attualmente sottoposto al divieto di dimora - ha scelto di spiegare punto per punto la sua posizione.«sono il fondatore del Bet Point - il racconto di Luigi D Orlando - e Cenzino Viscovo era un socio improduttivo per l attività. Lo conoscevo da anni perché era titolare di un pub. Le telefonate a Antonio Del Gatto, il precedente socio, erano finalizzate al riacquisto delle sue quote». Sugli incontri a luci rosse, il titolare del Bet Point ha spiegato che «era una voce che circolava, ma non era certa. Se avessi saputo cosa accadeva nell orario di chiusura, non avrei tollerato. Qualche volta l ho ritrovato alla riapertura con due o tre persone, ma nulla lasciava intendere cosa era accaduto». Archiviate, invece, come «un gioco tra amici» le battute sulla maglia della Turris utilizzata come «specchietto» durante gli incontri sessuali. Per fissare un appuntamento in agenzia bisognava sedersi sotto la maglia corallina Una maglia della Turris come «specchietto» per individuare la escort all interno del centro scommesse di via Cesare Battisti. La squadra di calcio di Torre del Greco «compare» nelle indagini condotte dai carabinieri non solo per il coinvolgimento degli ex presidenti Vincenzo e Gennaro Acampora. Durante una conversazione per fissare un appuntamento con «Cicciolina» all interno della Bet Point, Luigi D Orlando riferisce a un nuovo cliente che la escort «ha detto che ti devi sedere sotto la maglia della Turris» così da essere facilmente riconoscibile. Metropolis 10

11 Turris poco motivata: il cammino di Coppa si ferma a- gli ottavi Sant' Antonio- Turris 3-1 Una Turris poco motivata e priva di alcuni titolari esce meritatamente sconfitta dal Comunale di Sant'Antonio Abate (3-1), mettendo fine al cammino in coppa Italia. Una competizione a cui, stando a quanto visto oggi in campo, la società corallina non puntava più di tanto oppure, se lo faceva, di sicuro non voleva svenarsi più di tanto... Ed infatti alla fine è prevalsa la maggior volontà dei padroni di casa, che con cuore e gambe sono riusciti a ribaltare un match che si era messo in salita dopo pochi minuti di gioco. GARA RINUNCIATARIA. Infatti la Turris dopo 5 minuti aveva avuto la fortuna di passare in vantaggio grazie ad un gol da opportunista di bomber Cosa. Il vantaggio dei corallini però non faceva altro che scuotere ulteriormente i giallorossi che, da lì in poi, cominciavano un forcing offensivo senza però grossi risultati, giacché gli attaccanti abatesi riuscivano nel giro di pochi minuti a divorarsi una serie incredibile di gol sia con Martone che con Vitale, prima di pervenire al meritato pari con Civita. Ormai è risaputo, a furia di chiudersi in difesa il gol prima o poi lo si subisce... POCA TURRIS. Nella ripresa era sempre il Sant'Antonio a condurre le redini del gioco, ma non con lo stesso ritmo del primo tempo. Tuttavia la Turris si limitava al compitino, cercando di non subire in difesa e di ripartire in contropiede. Ma i progetti del team corallino si rivelavano inconsistenti, giacché in avanti era il solo Cosa e cercar di produrre qualche occasione pericolosa, mal supportato dal compagno di reparto Cicino e da un centrocampo solo di quantità con Acampora e Vacca. SORPASSO SANT'ANTONIO. Con il passare dei minuti, forte di un Sifonetti ispiratissimo, il Sant'Antonio riusciva nel sorpasso, firmato finalmente da Martone (dopo i tanti errori del primo tempo). La Turris aveva anche l'opportunità di pareggiare ma Cicino, servito intelligentemente da un velo di Cosa, sprecava incredibilmente a pochi passi dalla porta. A 10 minuti dal termine il gol dalla distanza di Sifonetti costituiva un'ipoteca per la qualificazione e sanciva l'eliminazione per la Turris. TuttoTurris.com Venerdì 24 Torre del Greco, la casalinghe-squillo dai carabinieri «Ci avete rovinato la vita» TORRE DEL GRECO - Ieri mattina il primo degli indagati nell ambito dell operazione Aphrodite ha fatto il suo ingresso nel palazzo di giustizia di Torre Annunziata per l interrogatorio di garanzia. Luigi D Orlando, che risponde del solo reato di favoreggiamento della prostituzione nel giro di casalinghe-escort messo su da un gruppo di imprenditori di Torre del Greco, ha respinto punto per punto le accuse contestategli dalla procura (pm Barbara Aprea) e sottoscritte dal gip Claudio Marcopido.Proprietario della sala giochi al centro di uno dei filoni dell inchiesta, benché non si abbiano prove che traesse profitto dall attività di meretricio che si svolgeva nella sua agenzia di scommesse, D Orlando in più di un occasione viene intercettato mentre al telefono con clienti parla esplicitamente del giro di prostituzione messo su da Enzo Viscovo, gestore della sala. In un caso poi, parlando con un amico che intende rilevare le quote societarie della sala, si lamenta delle assenze di Viscovo dal locale e scherzando dice di chiamarsi «Antonella» per fare dell ironia rispetto all attività, cui invece, Viscovo si dedica anima e corpo: per il gip il ricorso al nome «Antonella» è ancora una prova della consapevolezza da parte di D Orlando di quanto avvenisse dentro l agenzia dal momento che una delle prostitute utilizzava proprio quel nome per gli incontri di sesso a pagamento che si tenevano dentro la sala. Ieri mattina però l indagato ha respinto ogni addebito, sostenendo di non essere mai stato a conoscenza di quanto avvenisse nel retrobottega. Nelle stesse ore in cui al tribunale di Torre Annunziata aveva luogo il primo dei sei interrogatori in programma (gli altri indagati saranno ascoltati quest oggi), la caserma dei carabinieri di Torre del Greco diventava meta di alcune delle donne al centro del business: le escort. Due di loro, benché non convocate, si sono presentate presso la sede dell Arma di viale Campania. «Ci avete rovinate, la nostra vita è distrutta, noi non abbiamo fatto niente», hanno urlato ai militari, sottolineando più volte «non abbiamo fatto niente».e mentre le prostitute escono allo scoperto, un altra parte della città tace e trema: l eco dello scandalo può potenzialmente rovinare altre famiglie apparentemente perfette I clienti, chiaramente fuori dal registro degli indagati e nean- 11

12 che convocati come persone informate sui fatti, hanno scelto un profilo basso.tra loro un geometra che, negli anni Novanta, ricopriva il ruolo di assessore comunale proprio a Torre del Greco. Il suo nome è venuto fuori nell ambito delle indagini sul giro che la casalinga moglie del marittimo aveva messo su in proprio, ovvero al di fuori del «sistema» gestito dagli Acampora e da Viscovo.Sono le 16 e 25 del 9 dicembre 2009 quando le cimici dei carabinieri intercettano una conversazione tra l ex politico e la donna.«perché non mi rispondi? Dove ci vediamo?», chiede lui; e lei: «Ascolta, quando andiamo, quella cosa me la regali?», «Ma tu dici sempre le stesse cose però», ribatte il geometra; «Tu dicesti che a Natale mi regalavi il computer», replica la escort; «Sì a Natale, ma adesso non è Natale. Tu ogni volta che ci vediamo mi dici: devi comprarmi questo, devi prendermi quello. Comunque poi parliamo da vicino, ora che ci vediamo». Per il gip «la donna concedeva prestazioni sessuali all uomo in cambio di regali: elettronica e costosi capi di abbigliamento». Gli incontri avvenivano all interno dello studio dell ex assessore nel centro storico della città e, come detto, oltre al denaro fruttavano a alla cosiddetta «Cicciolina di Torre» una valanga di regali di varia natura. di Mary Liguori Torre del Greco. Natale equo e solidale con i regali faida-te Torre del Greco. Natale equo e solidale con i regali fai-da-te Bella iniziativa dei volontari dell associazione "Le Tribù" di Torre del Greco. Dall 1 dicembre al 19 gennaio, i ragazzi del sodalizio avvieranno i laboratori per l autoproduzione dei regali di Natale, nel rispetto del commercio equo e solidale. I cittadini potranno frequentare sei diversi corsi: 1) laboratorio del pane (1 dicembre ore 20); 2) laboratorio di detersivo (6 dicembre ore 18); 3) laboratorio didò (15 dicembre ore 19); 4) laboratorio calze della Befana (20 dicembre ore 18); 5) laboratorio saponette (12 gennaio ore 18); 6) laboratorio non violenza (19 gennaio ore 18). "Un iniziativa che vuole creare comunità, stimolare relazioni, promuovere la blasfema decrescita in tempo di crisi e recuperare gli scarti per creare nuovi oggetti", si legge nel volantino che pubblicizza l iniziativa. I laboratori si svolgeranno presso la sede dell associazione in via II Vico Abolitomonte, 24 a Torre del Greco. Per partecipare occorre prenotarsi compilando l apposito form collegandosi al link torresette Turris e Brindisi deluse a confronto BRINDISI - Domenica pomeriggio, con fischio di inizio alle ore 14,30, sul manto in erba sintetica di ultima generazione dello Stadio Amerigo Liguori di Torre del Greco, il Brindisi affronterà la Turris di mister Liquidato in un incontro da ultima spiaggia per entrambe. Almeno per ciò che concerne il pensierino che possono ancora fare queste due nobili decadute ai vertici della classifica. Sia i messapici che i corallini sono, infatti, appaiati all ottavo posto in classifica a quota 19 punti, ben sei sotto la coppia di testa composta, questa settimana, dal Francavilla in Sinni di Ranko Lazic ed il Nardò di Alessandro Longo. Ho volutamente inserito i nominativi degli allenatori della varie squadre in quanto è così che, generalmente, si presenta una squadra, con il nome del suo allenatore, per cui ben si può dire che una squadra senza allenatore è come un corpo privo di testa, una persona priva di identità ed il brindisi, da ben un mese, si presenta sui vari campi dell Italia Meridionale senza un primo allenatore, senza un allenatore in seconda e, come è accaduto due settimane addietro in casa della capolista, senza nemmeno uno che ne facesse le veci seduto in panca dove, invece, si alternano a ritmi frenetici dirigenti, presidenti ed anche addetti stampa. Speriamo che le cose possano presto cambiare in casa biancazzurra e che una volta avvenuto il passaggio di quote (sempre se si arriverà mai realmente alla cessione delle quote dal momento che in questa trattativa per ogni passo che si fa in avanti, poi sembra che se ne compiono due indietro), il tutto possa tornare alla normalità ed anche il Brindisi possa avere uno staff tecnico come tutte le altre squadre del mondo. Giro di squillo a Torre del Greco, i «manager» in lacrime: «Siamo rovinati» Enrichetta & Cicciolina: «Ma quale manager della porno casalinga, sono la sua parrucchiera» «Stiamo subendo un vero e proprio linciaggio morale, in città si è diffusa un opinione di disprezzo che rischia di mandare in rovina la nostra attività commerciale». Davanti al gip Claudio Marcopido del tribunale di Torre Annunziata i fratelli Gennaro e Vincenzo Acampora sono quasi scoppiati in lacrime, sfiniti dallo scandalo a luci rosse che ha portato a galla gli incontri hard organizzati nel retrobottega de «La Cosmetica» di corso Avezzana.«In casa stiamo vivendo un inferno, la tensione è alle stelle», la confessione dei due indagati eccellenti dell inchiesta sulle escort di lusso di Torre del Greco, evidentemente prostrati dopo 72 ore di arresti domiciliari trascorsi a discu- 12

13 tere con i figli e le mogli, titolari dello store di corso Avezzana. Un negozio diventato in tre giorni una sorta di «passaggio obbligato» per tutti i curiosi del bunga bunga all ombra del Vesuvio, pronti a puntare l indice contro le commesse e le clienti del negozio: «Dalle auto arrivano insulti di ogni tipo - lo sfogo degli ex dirigenti della Turris -. è come se fossimo stati marchiati a fuoco da un accusa infamante». Ha risposto non senza difficoltà alle incalzanti domande del gip Claudio Marcopido. Intimorita dal primo interrogatorio della sua vita e apparentemente a disagio davanti ai argomenti «spinti» del faccia a faccia. Ma ha negato con decisione l accusa di avere avuto - insieme a Cenzino Viscovo, socio della Bet Point, l agenzia di scommesse a luci rosse di via Cesare Battisti - un ruolo da manager per l agenda hot della «Cicciolina del Vesuvio». Una donna che Enrichetta D Agosto - la compagna del defunto Giuseppe Suarato, noto per essere stato lo spacciatore di cocaina per i festini a luci rosse di Diego Armando Maradona - ha confermato di conoscere da anni: «Semplicemente perché sono la sua parrucchiera», la spiegazione al gip. Un acconciatrice con il gusto del «pettegolezzo», come testimonia la valanga di conversazioni intercettate dai carabinieri che - secondo la procura - sarebbero la prova del giro di prostituzione d elite a Torre del Greco. «Si trattava solo di conversazioni al telefono tra amiche - la difesa della donna, già in passato finita al centro di una bufera per il suo chiacchierato rapporto con Cenzino Viscovo, l unico indagato finito dietro le sbarre del carcere - non c erano secondi fini». ALBERTO DORTUCCI Torre del Greco, giallo sul maxi risarcimento al consigliere comunale Incasserà circa euro dal Comune per una caduta dallo scooter a causa della presenza di un cumulo di rifiuti, ma rischia di essere dichiarato incompatibile» e di perdere la carica di consigliere comunale. Si tinge di giallo la vicenda del maxi risarcimento deciso dal giudice Lara Vernaglia Lombardi del tribunale di Torre Annunziata in favore di Carmine Gentile, attuale esponente del Pdl a palazzo Baronale: una sentenza arrivata al termine di una battaglia giudiziaria durata dieci anni che ha visto, alla fine, l ex leader locale dello Sdi uscire vittorioso dal braccio di ferro con l ente di via Plebiscito. Una vittoria che, adesso, potrebbe avere il sapore della beffa per il consigliere comunale di maggioranza. A cui, evidentemente, nessuno aveva evidenziato che l articolo 63 del testo unico degli enti locali - relativo all ordinamento degli organi di governo del Comune e della Provincia - prevede espressamente che «non può ricoprire la carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale o circoscrizionale: colui che ha lite pendente, in quanto parte di un procedimento civile o amministrativo, rispettivamente, con il comune o la provincia».in pratica, esattamente le condizioni in cui si è trovato Carmine Gentile a partire dal giorno dell elezione (a maggio del 2007) fino al giorno della sentenza, emessa a luglio del Non solo: un decreto legge del 22 febbraio 2002 specifica chiaramente che «la presente disposizione si applica anche ai procedimenti in corso». Le conseguenze di una lite pendente con il Comune - in pratica un ricorso contro sé stesso, considerato lo status di consigliere comunale - sono determinate al successivo articolo 68 del Tuel: «Le cause di incompatibilità - recita il comma due relativo alla perdita delle condizioni di eleggibilità e incompatibilità - sia che esistano al momento della elezione sia che sopravvengano a essa, importano la decadenza dalla carica». Cessazione dalle funzioni che, specifica il testo unico degli enti locali, deve avere luogo entro dieci giorni dalla data in cui è venuta a concretizzarsi la causa di ineleggibilità o di incompatibilità. Ovvero, sarebbe dovuta avvenire già nel 2003 quando Carmine Gentile trascinò l ente in giudizio per ottenere il risarcimento delle ferite lacero-contuse e delle lesioni ai tendini del polso sinistro riportate dopo la caduta in via De Gasperi. Invece, l ex esponente dello Sdi non solo ha concluso la sua precedente avventura con la squadra di governo cittadino guidata dal sindaco Ciro Borriello ma per 4 anni e mezzo è rimasto regolarmente al suo posto tra gli scranni di palazzo Baronale. Fino alla sentenza che ora dovrà passare all attenzione del consiglio comunale per il definitivo via libera al debito fuori bilancio per le casse dell ente che ha portato a galla l intera vicenda: «In effetti, gli articoli del Tuel sembrano andare nella direzione dell incompatibilità - osserva il presidente del consiglio comunale, l avvocato Michele Polese -. Non ero a conoscenza della lite pendente tra Carmine Gentile e il Comune e ho scoperto il contenzioso solo al momento dell approvazione in giunta della relativa delibera. Approfondiremo la vicenda per valutare le procedure del caso».ovvero stabilire con certezza se esistano (o meno, considerato che i tempi fissati dal Tuel sono abbondantemente scaduti) i presupposti dell incompatibilità alla carica di consigliere comunale per Carmine Gentile oppure accertare le eventuali responsabilità per il mancato rilevamento delle condizioni in cui l esponente del Pdl si è trovato per circa sette anni ALBERTO DORTUCCI 13

14 VELA, ASSEGNATI A TORRE DEL GRECO I CAMPIO- NATI ITALIANI UNDER 19 Il Circolo Nautico si prepara al prestigioso evento di fine agosto. Sarà il Circolo Nautico Torre del Greco, presieduto da Aldo Seminario, ad organizzare la prima edizione del Campionato Nazionale Under 19 di vela, battendo la concorrenza di ben 85 club italiani che avevano richiesto lo stesso evento nelle loro aree di competenza. La notizia, ufficiosa da alcuni mesi, è stata resa ufficiale nei giorni scorsi direttamente dalla FIV.L appuntamento è a partire dal 20 agosto con le regate che coinvolgeranno circa 250 imbarcazioni ed 800 persone tra atleti, accompagnatori, giudici e personale di terra e mare. Aperto alle classi Laser Radial, 420, RS:X Youth, Hobie Cat 16 SPI, 29er il Campionato rappresenta i tricolori delle classi olimpiche e di interesse nazionale, una sorta di mini- Olimpiade della vela italiana. Si tratta - spiega Gianluigi A- scione, vicepresidente del Circolo Nautico Torre del Greco e delegato Fiv per l altura - del primo Campionato per queste categorie di classe e atleti under19. Un occasione per sperimentare capacità organizzative, per sviluppare conoscenze tecniche e favorire amicizie tra equipaggi, avvicinando i giovani ai team di vertice o agli ex componenti della squadra olimpica. Tra i primi a complimentarsi con il Circolo Nautico Torre del Greco, il consigliere delegato allo Sport della Regione Campania, Luciano Schifone, che alla recente festa del Coni campano ha sottolineato quanto sia prestigioso un evento del genere per la città e l intera regione. Constatare che sia stato assegnato a Torre del Greco e quindi alla Campania un evento sportivo di richiamo per i giovani provenienti da tutta Italia sottolinea il consigliere Schifone è senza dubbio motivo di orgoglio per chi è impegnato da anni a diffondere i sani valori sportivi tra le nuove generazioni. Si tratta anche di un occasione importante per le risorse turistico-ricettive di cui è ricca la zona vesuviana.il Circolo Nautico Torre del Greco vanta una prestigiosa tradizione velica. Dal 1970 è affiliato alla FIV e dal 1973 ha vissuto un forte sviluppo sociale e sportivo grazie ad un gruppo di soci particolarmente attivi ed affiatati, fra i quali Gianfranco Busatti presidente del sodalizio e vice presidente FIV nonché Team Leader alle Olimpiadi di Sydney 2000, Atene 2004 e Pechino Risale al 1976 il primo Campionato Italiano 420 organizzato nello specchio d acqua torrese, apripista di una serie di manifestazioni sportive che si sono susseguite di anno in anno così come avviene per i raduni ed i corsi rivolti agli istruttori FIV attualmente organizzati. Il Circolo Nautico Torre del Greco ha 350 soci iscritti ed è membro del Comitato Circoli Velici Napoletani e del Comitato Vele di Levante.Ufficio Stampa Circolo Nautico Torre del Greco Emanuela Sorrentino TORRE DEL GRECO- Polizia denuncia 6 persone per violazioni amministrative Controlli amministrativi della Polizia di Torre del Greco sono stati effettuati nei riguardi di esercizi commerciali al fine di verificare l'esatta osservanza in materia di autorizzazioni amministrative. L'attività degli agenti del Commissariato di Polizia di Torre del Greco ha interessato gli esercizi per la raccolta di scommesse, sale gioco ed esercizi di " compro oro".nel corso dei controlli la Polizia ha denunciato all'autorità Giudiziaria n. 6 persone per inosservanza alle tabelle dei giochi proibiti, attività illecita di raccolta di scommesse e o gioco d'azzardo e ricettazione di oro usato. In particolare con la collaborazione del personale dell'aams è stato controllato un centro di raccolta scommesse, privo di licenze di P.S. che effettuava bollette su siti esteri, nel quale tra l'altro, vi era installato anche un apparecchio collegato tramite la rete internet ad un sito estero vietato dalla legge italiana, nel quale venivano accettate scommesse illegali. Il gestore era in possesso di una cartolibreria, attività del tutto inesistente all'atto di accesso degli agenti, anzi privo di documentazione fiscale e per tali fatti è stato denunciato anche per evasione fiscale. In un esercizio di compro oro, nel corso dei controlli, la Polizia ha rinvenuto preziosi rubati e non registrati nel prescritto registro che venivano sequestrati, pertanto, ai titolari oltre alla denuncia in stato di libertà, sono state elevate sanzioni amministrative tra cui anche la proposta della sospensione dell'attività. Inoltre sono state elevate contravvenzioni amministrative ad esercizi commerciali nei quali erano installati apparecchi o congegni elettronici cosiddetti New Slot per mancanza dei requisiti oggettivi, previsti dai regolamenti recenti. Trasporti: manca il gasolio, fermi bus nel Napoletano Disagi a Torre del Greco e in comuni vicini (ANSA) - TORRE DEL GRECO (NAPOLI), 25 NOV - Pullman di linea della Eav bus fermi ufficialmente per mancanza di gasolio, caos trasporti a Torre del Greco (Napoli). Da questa mattina nella città vesuviana, come altri comuni 14

15 serviti dalla azienda che si occupa di garantire la mobilità pubblica, non transitano i bus che collegano le diverse zone. Disagi analoghi si stanno vivendo anche in altri comuni vicini, come Torre Annunziata e quelli della penisola sorrentina. Ferme anche le corse che permettono ai pendolari di raggiungere Napoli da numerosi comuni della provincia. Alla base del disservizio il fatto che ''mancano i rifornimenti di gasolio - come afferma qualche autista rimasto 'a piedi' - per l'esigua disponibilità nelle casse della società''.(ansa) IV Premio Letterario Fratelli De Filippo Torre del Greco - In questi giorni di novembre, presso l Istituto Comprensivo Giampiero Romano, in Viale Lombardia, si è riunita la Commissione Giudicatrice della VIª Edizione del Premio Letterario Internazionale di Poesia Fratelli De Filippo.Il Premio letterario corallino promosso ed organizzato dall Associazione Culturale Bricolage, presieduta da Salvatore De Chiara, anche quest anno si è avvalso della collaborazione della locale Civica Amministrazione ed è stato inserito nell ambito del programma Torre Città dei tre eventi che ingloba la tradizionale festa dei Quattro Altari ; la celebrazione dei 150 anni dell Unità d Italia e dell eruzione lavica del Vesuvio del La Giuria composta da: Maria Aurilia, Pasquale Foglia, Pina Radicella, Angela Noto, Giovanni Damiano, Maddalena Izzo, Giusy Palomba, Guido Esposito, Cleonice Parisi, Luigi Leone, Peppe E- sposito e Nino Vicidomini ; dopo una approfondita discussione sulle opere selezionate dai singoli componenti e stando alle concordate opere prescelte, ha provveduto a stilare le rispettive graduatorie, sezione per sezione, per l assegnazione dei premi in palio. Quest anno, oltre alla terna dei premi per ogni singola sezione verranno assegnati i Premi Speciali: Cristina De Chiara; Vincenzo Di Donna; Mario Scarpetta e Vittorio Mezzogiorno nonché opere realizzate da artisti locali quali: Alfredo Molli, Salvatore Cataldo, Francesco Iuliano, Michele Fortunato, Giuseppe Mazzella, Salvatore Sepe e Silvio Gamba. La cerimonia di premiazione avrà luogo presso la sala Teatro dello stesso Istituto Comprensivo Giampiero Romano -Il giorno e l orario saranno resi noti a mezzo stampa, televisione, sul sito web e sul gruppo di facebook Concorso di Poesia Fratelli De Filippo.NINO VICIDOMINI Sabato 26 Elezioni a Torre del Greco, il sindaco Ciro Borriello strizza l'occhio alla Deiulemar Il sindaco Ciro Borriello convoca i big del Pdl per gettare le basi in vista del voto del E all incontro «ristretto» organizzato nel feudo di via del Monte partecipano pure l assessore Vittorio Guarino e il capogruppo di Insieme per la Città Domenico Brancaccio, i fedelissimi di Alfonso Ascione, pronti a mettere da parte i contrasti sulla nuova bomba ecologico nelle ex cave di villa Inglese per non restare fuori dai giochi. Assente, invece, Gennaro Granato: formalmente invitato alla riunione, il leader del gruppo di «dissidenti» della maggioranza - già «giustiziere» di Valerio Ciavolino - non si è seduto al tavolo della discussione per «impegni personali».un assenza che non ha spostato di una virgola i piani dell ex deputato di Forza Italia: agli alleati Ciro Borriello ha confermato di non essere disposto a inseguire il bis da primo cittadino e la volontà di individuare «all interno dell attuale squadra di governo cittadino» il candidato sindaco per le prossime elezioni, in modo da scongiurare il rischio di sgradite «interferenze» da Napoli.Nessun accenno, invece, ai contatti presi con i «pezzi da Novanta» della upper-class di Torre del Greco: prima della riunione con gli alleati, infatti, Ciro Borriello si era seduto al tavolino di un bar al confine di Torre del Greco con il suo «amico» Nazario Matachione - figlio dell attuale assessore alla Sanità - e con il numero uno tra gli armatori della città del corallo, Pasquale Della Gatta, amministratore delegato della Deiulemar. A completare il tavolo Valeria Sessa, moglie di Pasquale Della Gatta e vicepresidente della locale sezione femminile della Croce Rossa. «Abbiamo affrontato varie tematiche relative alla città - getta acqua sul fuoco il primo cittadino - ma non abbiamo parlato di politica né di candidature. Ribadisco che il nome del candidato del Pdl dovrà uscire dal gruppo di fedelissimi che hanno fatto parte dell attuale amministrazione comunale». Parole per scacciare ogni congettura su un eventuale «piano b» per organizzare una serie di liste civiche in grado di sostenere una scalata in solitaria a palazzo Baronale. Il sindaco, insomma, cerca di mantenere il profilo basso. D altronde già a settembre Ciro Borriello aveva «lanciato» il presidente del consiglio comunale Michele Polese come suo ideale successore: un nome che, adesso, sembra in forte ribasso nell indice di gradimento del sindaco dopo la ferma opposizione dell ex leader di An alla realizzazione dell impianto per il trattamento della frazione secca - indifferenziata a Leopardi. Uno scontro in difesa dell ambiente che rischia di favorire le ambizioni di Giovanni Palomba, finora sempre «disponibile» a tutte le indicazioni del sindaco. Sempre che, in extremis, Ciro Borriello non cambi idea e scelga di saltare sulla nave «civica» diretta su palazzo Baronale. ALBERTO DORTUCCI 15

16 Squillo a Torre del Greco, parla «Cicciolina»: «Io, perseguitata come Berlusconi» Il telefono squilla a vuoto. Una, due tre volte. Poi, all improvviso, il clic: «Pronto». Una voce fresca e giovanile. «Sì, sono io. Ma non voglio parlare con nessuno». Il bluff dura trenta secondi. Poi la «copertura» per evitare indesiderati contatti con ex clienti e semplici curiosi in possesso di un numero che per mesi ha «girato» per decine di mani tra Torre del Greco, Ercolano e Castellammare salta: la figlia passa il telefono, lasciando spazio alla madre. E la vera «Cicciolina del Vesuvio» esplode proprio come un eruzione annunciata da sette giorni: «Siete solo dei carnacottari (espressione dialettica per indicare i venditori di frattaglie, ndr) non avevate il diritto di mettere in piazza i miei affari privati», la collera e la vergogna accumulata nella settimana dello scandalo a luci rosse che ha portato a galla il giro di prostituzione d élite messo in piedi da insospettabili imprenditori e commercianti. E la «Venere» che stregava i clienti spopola con le foto osé su Facebook Era la preferita dei clienti, la «Venere» capace di stregare i suoi amanti occasionali non solo per le straordinarie performance sotto le lenzuola. Un primato confermato dal successo che Cristina strappa su Facebook, dove la porno-casalinga è iscritta - rigorosamente sotto falso nome - come promoter». Evidentemente di sé stessa, come testimoniano la pioggia di foto che la squillo ha postato sul social network più frequentato dagli internauti: foto che ritraggono Cristina al mare o a feste mondane in pose osé e, in alcuni casi, deliberatamente provocatorie.per la delizia della sua valanga di amici virtuali, pronti a inondare di «mi piace» le immagini più ammiccanti pubblicate dalla trentaquattrenne sul profilo della insospettabile escort di lusso che faceva ingelosire la «Cicciolina del Vesuvio», preoccupata per il successo registrato dalla rivale a luci rosse. Un successo che rischiava di fare perdere clienti alla cavalla di razza di Cenzino Viscovo, il socio della Bet Point che organizzava incontri piccanti all interno dell agenzia di scommesse di via Cesare Battisti. metropolis Turris: Gaglione blinda Cosa La Turris e Vincenzo Cosa staranno insieme fino a giugno, parola di Rosario Gaglione. Il presidente della Turris, dopo le voci che si erano rincorse in settimana sul possibile addio dell attaccante tarantino già a dicembre, ha voluto precisare che il bomber ex Siracusa non si muoverà da Torre del Greco e finirà la stagione con la casacca corallina, blindando con poche parole e senza sotterfugi, caratteristiche che lo hanno sempre contraddistinto, il bomber: Vincenzo Cosa non si muove da Torre del Greco - ha tuonato il massimo dirigente della formazione corallina - non c è un caso Cosa e lui non partirà. Abbiamo fatto tanto per portarlo a Torre del Greco e non lo lasciamo di certo andare a dicembre. Resta con noi sino a giugno. Il mercato dei corallini però comincia ad entrare nel vivo: Sicuramente arriverà qualcuno nella prossima sessione di mercato - ha poi continuato - e ci stiamo già muovendo in tal senso.non ci saranno però solo arrivi, inevitabili saranno anche le partenze di qualche giocatore che forse ha deluso le aspettative e che non fa più al caso della Turris: Sicuramente qualcuno se ne andrà - ha detto Gaglione - penso sia una cosa logica. Capita in tutte le squadre e accadrà anche qui. Dovranno dunque stare attenti quei calciatori che non hanno dato il massimo, cui Gaglione però sembra dare un ultima chance: Per molti di questi calciatori saranno fondamentali le prossime due partite contro Brindisi e Internapoli, saranno due gare toste dove dovremo giocare ad alti livelli e non come contro il Sant Antonio. Appunto la gara contro la formazione abatese di coppa Italia, persa per 3-1 lo scorso giovedì, ha fatto infuriare il presidente, con tanto di strigliata negli spogliatoi dopo il ko. Non per la sconfitta che ha determinato l eliminazione dalla competizione ma per l atteggiamento avuto dai suoi in mezzo al campo: Una bruttissima prestazione - ha commentato Gaglione - abbiamo preso la gara troppo sotto gamba, non abbiamo praticamente giocato.http://www.resport.it/ Torre del Greco - Illegalità diffusa, 5 arresti ed 11 denunce A Torre del Greco i carabinieri della locale compagnia hanno eseguito un particolare servizio di contrasto all'illegalità diffusa, arrestando per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti Magliulo Jonathan, 24enne già noto alle forze dell'ordine. Dopo alcune indagini, i militari dell'arma hanno perquisito la sua abitazione trovandolo in possesso di 12,02 grammi di marijuana, 23 semi di canapa indiana, 4,7 grammi di hashish, materiale vario per il confezionamento dello 16

17 stupefacente e di 140 euro in denaro contante, ritenuti provento d'illecita attività. Sempre a Torre del Greco, poi, i militari dell'arma hanno arrestato due cittadini della Georgia per furto aggravato. Si tratta di Tchintcharauli Malkhazi, 25 anni, e Bekoshvili Diana, 31 anni, senza fissa dimora. I due sono stati bloccati a Volla nel centro commerciale "Le Ginestre"immediatamente dopo che avevano rubato varia merce per 150 euro. I militari dell'arma, infine, hanno arrestato su ordine di carcerazione Durantino Anna, 40enne già nota alle forze dell'ordine, ritenuta affiliata al sodalizio criminale del clan "Iacomino-Birra", operante ad Ercolano, raggiunta da un ordine di carcerazione agli arresti domiciliari emesso il 24 novembre dalla procura di Napoli, dovendo espiare la pena residua di 4 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale commessa ad Ercolano il 12 gennaio del Nel corso del servizio, infine, sono stati segnalati alla prefettura 17 giovani quali consumatori di stupefacenti, trovati in possesso in diverse operazioni complessivamente di 6,6 grammi di marijuana ed un grammi di hashish per uso personale, sequestrati 3 auto e 5 ciclomotori, ritirate 3 carte di circolazione e una patente di guida. StabiaChannel.it Arriva il gasolio per i pullman ritornano in circolazione i bus Eav TORRE DEL GRECO - Sono tornati regolarmente in circolazione da questa mattina i pullman di linea dell'eav Bus, mezzi che ieri erano rimasti in deposito a causa della mancanza di gasolio. Secondo quanto riferiscono alcuni autisti, al momento sarebbero arrivati litri di combustibile da trazione che garantirebbero la regolarità del servizio tra Napoli e diversi comuni della provincia sicuramente per tutto il week end. Non risulta, invece, scongiurata l'ipotesi di un sit in alla Regione a inizio della prossima settimana per il rischio di uno slittamento della corresponsione degli stipendi del mese di novembre Giovani cuochi torresi trionfano Antonio Garofalo e Giovanni Di Cristo vincitori del Premio Giulio Bartolo Gallo Hanno vinto la prima edizione del Premio Giulio Bartolo Gallo Concorso di cucina calda a carattere nazionale lo chef Antonio Garofalo e l allievo Giovanni Di Cristo (nella foto) di Torre del Greco, iscritti all Associazione cuochi della città corallina. Secondo classificato Vito Amato e Salvatore Faraone di Potenza, terzo classificato Corrado Amato e Pasquale Carulli di Bari. Tutti hanno vinto un considerevole quantitativo di pasta a lenta lavorazione. Antonietta Miracolo, Presidente dell Associazione Provinciale Cuochi Benevento per ricordare la figura del compianto marito Giulio Bartolo Gallo, promotore e sostenitore del sodalizio sannita dei cuochi professionisti, ha organizzato un concorso di cucina calda, lo scorso 15 novembre. Tale concorso ha promosso, la valorizzazione del bovino bianco dell Appennino Campano e ha dato occasione per approfondire il momento di accrescimento professionale delle giovani leve. I cuochi professionisti hanno avuto l occasione di mettere in mostra la professionalità acquisita attraverso l elaborazione di nuovi piatti con tema: Tagli del bovino marchigiano del Sannio Beneventano.La competizione si è svolta in un'unica sessione presso il ristorante Il borgo degli Angeli in contrada Montebello a San Nicola Manfredi, in provincia di Benevento, e hanno partecipato in tandem sia l allievo che il cuoco professionista. La competizione, calcolata in due ore, consisteva nell elaborazione di sei porzioni, cinque per i giurati ed una da esposizione. I criteri di valutazione riguardavano la mise en place, preparazione professionale, disposizione e presentazione, aspetto estetico e sapore. A valutare le competenze dei cuochi e degli allievi, è stata prescelta una qualificata giuria, presieduta dal Grande Maestro General Manager della Nazionale Italiana Cuochi Fabio Tacchella, e composta da: Matteo Sangiovanni e Komlenic-Ljubica - Liu Chefs senior della N.I.C, Nazionale Italiana Cuochi, Giorgio Nardelli, Rettore dei Maestri di cucina e da Luigi Iannelli, Maestro di cucina. I giovani vincitori Antonio Garofalo e Giovanni Di Cristo hanno presentato un percorso gastronomico: il cheeseburger di bovino del Sannio, cotto alla piastra da assaporare a piene mani, la parmigiana di salsiccia, cotta alla piastra e poi al forno, da assaggiare con l'utilizzo della forchetta, infine, il brasato alla genovese, a bassa temperatura, in sottovuoto, da gustare con coltello e forchetta. 17

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all Indagine Fort Knox Roma, 08 aprile 2014 Indagine Fort Knox Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli