Avv. ANDREA VICARI Nato a San Marino, il 17 marzo 1969 Cittadino italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Avv. ANDREA VICARI Nato a San Marino, il 17 marzo 1969 Cittadino italiano"

Transcript

1 Avv. ANDREA VICARI Nato a San Marino, il 17 marzo 1969 Cittadino italiano FONDATORE di VICARI & ASSOCIATI Viale Alessandro Manzoni 25, Milano Piazzale Pandolfo Collenuccio 5, Pesaro Membro dell International Academy of Trust and Estate Law, Society of Trust and Estate Practitioners, Il Trust in Italia, International Fiscal Association, International Tax Planning Association. CURRICULUM VITAE FORMAZIONE CULTURALE CORNELL UNIVERSITY LAW SCHOOL (U.S.A.) Doctor of Juridical Science (J.S.D.) HARVARD UNIVERSITY LAW SCHOOL (U.S.A.) International Tax Program Certificate (I.T.P) UNIVERSITÀ L.U.I.S.S. - FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Corso di Perfezionamento per Giuristi d Impresa UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO - FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Dottore in Giurisprudenza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - FACOLTÀ DI ECONOMIA Dottore in Economia e Commercio ESPERIENZE PROFESSIONALI SEGRETERIA DI STATO PER LE FINANZE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO Incaricato insieme al Prof. Maurizio Lupoi della predisposizione di tutta la nuova legislazione della Repubblica in materia di trust ed affidamento fiduciario (nuova legge sul trust, nuova legge sugli affidamenti fiduciari, riforma dell'ordinamento giudiziario per l'introduzione della Corte dei Trust e degli Affidamenti Fiduciari, legge sulla procedura della Corte dei Trust e degli Affidamenti Fiduciari) SEGRETERIA DI STATO PER L INDUSTRIA DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO 1

2 Incaricato di predisporre la riforma del diritto societario 2000 SEGRETERIA DI STATO PER LE FINANZE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO Membro della Commissione di Studio per l elaborazione di una legge sul trust UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA - FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Assistente di sistemi giuridici comparati (Prof. Maurizio Lupoi) Studio Legale FRESHFIELDS Viale Giardini 6, Milano CORNELL UNIVERSITY LAW SCHOOL (U.S.A.) Research Assistant della Cattedra di Trust Law (Prof. Gregory. S. Alexander) 1998 Studio Legale HARMANN, HEMMELRATH & PARTNER Corso Venezia 16, Milano Studio di Consulenza Legale e Tributaria ARTHUR ANDERSEN & CO. Via d Azeglio 19, Bologna 1995 COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE D.G. XXI Dogane ed Imposte Unità A/3 Affari Internazionali Rue du Luxemburg 46, 1040 Bruxelles Trainee Studio Legale JOURDAN & ASSOCIES 2, Av.Marceau, Parigi INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE Cessati Membro del comitato di gestione di Unione Professionale Fiduciaria S.p.a., Trust Company del Notariato italiano; PUBBLICAZIONI Articoli A. Vicari, CARTOLARIZZAZIONE DEI CREDITI, CREDIT LINKED NOTES E FLUSSI GIURIDICI, Annali della Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Genova, 2000, 127; 2

3 A. Vicari, IL LEASING AZIONARIO AL CONFINE TRA IUS COMMUNE E LE FIDUCIE, Annali della Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Genova, , 161; A. Vicari, CARTOLARIZZAZIONE DEI CREDITI E CREDIT LINKED NOTES: OSCILLANDO TRA TRUST E CONTRATTO, Trusts e attività fiduciarie, 2000, 532; A. Vicari, L OGGETTO SOCIALE DELLE TRUST COMPANIES, Trusts e attività fiduciarie, 2001, 319; A. Vicari, ASSET PROTECTION TRUSTS: I TRUST PER PROTEGGERE IL PATRIMONIO, Trusts e attività fiduciarie, 2001, 540; A. Vicari, GLI SPENDTHRIFT TRUST: I TRUST PER PROTEGGERE IL BENEFICIARIO DAI SUOI CREDITORI, Trusts e attività fiduciarie, 2002, 41; A. Vicari, LA SFIDA DELLE TRUST COMPANIES ITALIANE, in S. Buttà (cur.), Introduzione ai trust e profili applicativi tra dottrina, prassi e giurisprudenza, Milano, 2002, 68; A. Vicari, L ALEA ED I CONTRATTI (INTERNI ED INTERNAZIONALI) DI SUBAPPALTO: DALLA CLAUSOLA IF- AND- WHEN AL TRUST, Trusts e attività fiduciarie, 2002, 392; A. Vicari, ASSET PROTECTION TRUST E DIRITTO PUBBLICO STRANIERO: UNA QUESTIONE DI PRINCIPIA, Trusts e attività fiduciarie, 2002, 577; A. Vicari, LA COMPARAZIONE E L INCOMMENSURABILITA DELLE TEORIE GIURIDICHE: UNA NUOVA RAPPRESENTAZIONE DEL NEGOZIO FIDUCIARIO, Trusts e attività fiduciarie, 2003, 486; A. Vicari, LE SITUAZIONI FIDUCIARIE AL DI FUORI DELL AREA CONTRATTUALE: I CONSTRUCTIVE TRUSTS E L ARRICCHIMENTO SENZA CAUSA, in F. Alcaro e R. Tomassini (Cur.) - Mandato Fiducia e Trust Esperienze a confronto, Milano, 2003, 143; A. Vicari, CONSTRUCTIVE TRUST: DIRITTO O RIMEDIO?, Trusts e attività fiduciarie, 2004, 222; A. Vicari, I CONTRATTI BANCARI, nel Commentario Breve al Codice Civile di Francesco Galgano, Piacenza, 2006; A. Vicari, Il TRUST NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO, Trust: Opinioni a confronto, Milano 2006; A. Vicari, IMPOSTA SULLE DONAZIONI E TRUST EST ERI: MUCH ADO FOR NOTHING!, Trust e attività fiduciarie, 2007, 552; A. Vicari - V. Cecchetti, SCHEDE PAESE: REPUBBLICA DI SAN MARINO, Fiscalità Internazionale 2007, 75; A. Vicari, UPDATE: SAN MARINO, International Tax Planning Association (ITPA) Journal, 2008, number 3, 2; A. Vicari, THE LAW OF TRUSTS IN SAN MARINO, in International Trust Laws, D. Brownbill M. Staff, A. Cloherty (eds.), 2009, London; 3

4 A. Vicari, I PRINCIPIA E I MODELLI DI TRUST, Trust e attività fiduciarie, 2009, 5; A. Vicari, DAL BENEFICIARIO DEL TRUST AL SUO TITOLARE EFFETTIVO: PERCORSI NELLA DISCIPLINA ANTIRICICLAGGIO DEL TRUST, Trust e attività fiduciarie, 2009, 614; A. Vicari, L E REGULAE RELATIVE AGLI OBBLIGHI E ALLE RESPONSABILITA DEL TRUSTEE, E IL PRINCIPIUM DELL AFFIDAMENTO NEL DIRITTO DEI TRUSTS DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO: SPUNTI PER UNA NUOVA TEORIA DELLA COSTRUZIONE DEI MODELLI DI TRUSTS, in Il trustee nella gestione dei patrimoni, Torino, 2009, 783; A. Vicari, IL TRUST SHAM O SIMULATO: QUESTIONI DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO, Trust e attività fiduciarie, 2010, 603; A. Vicari, LA LEGGE SUL TRUST DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO: UGUALE A NESSUNA, Identità Sammarinese, 2010; A. Vicari, PASSAGGIO GENERAZIONALE: PATTO DI FAMIGLIA E TRUST, Guida alla Contabilità e Bilancio, Gruppo 24 Ore 21 dicembre 2010, n. 23; A. Vicari, LA SCELTA DELLA LEGGE REGOLATRICE DEI TRUST: UNA QUESTIONE DI PRINCIPIA BENEFICIARI, Trusts e attività fiduciarie, 2011, 364; A. Vicari, LA SOGGETTIVITA PASSIVA DEL TRUST NELLE IMPOSTE DIRETTE TRA INTERPOSIZIONE FITTIZIA, SIMULAZIONE E RIQUALIFICAZIONE PARTE I, Trusts e attività fiduciarie, 2011, 475. A. Vicari, LA SOGGETTIVITA PASSIVA DEL TRUST NELLE IMPOSTE DIRETTE TRA INTERPOSIZIONE FITTIZIA, SIMULAZIONE E RIQUALIFICAZIONE PARTE II, Trust e attività fiduciarie, Novembre 2011, 601. A.Vicari, I CONTRATTI BANCARI, nel Commentario Breve al Codice Civile di Francesco Galgano, Piacenza, Monografie A. Vicari, IL LEASING E LE AZIONI, San Marino, 2002; A. Vicari, IL TRUST DI PROTEZIONE PATRIMONIALE, Milano, 2003; A. Vicari, IL TRUST APPARENTE, in corso di pubblicazione; A. Vicari, IL DIRITTO COMPARATO DEI TRUST MODELLI E PRINCIPI, in corso di pubblicazione. 4

5 RELAZIONI A CONVEGNI Relazione dal titolo IL TRUST ED I CREDITORI al Convegno Trusts: inquadramento civilistico e fiscale, organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti di Avellino, Unione Giovani Dottori Commercialisti di Avellino, dall Associazione Il Trust in Italia, Avellino, 14 giugno 2001; Relazione dal titolo IL TRUST DI PROTEZIONE PATRIMONIALE al Convegno I Trusts per le imprese, organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti di Rimini, Collegio Notarile di Cesena - Forlì, Ordine degli Avvocati di Rimini, e dall Associazione Il Trust in Italia, Rimini, 6 ottobre 2001; Relazione dal titolo IL TRUST: UNO STRUMENTO DI PROTEZIONE PATRIMONIALE al Convegno sui Trusts, organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli, Unione degli Industriali della Provincia di Napoli, Associazione Il Trust in Italia, Napoli,25 febbraio 2002; Relazione dal titolo IL CONTEMPT OF COURT: ELEMENTI DI CIVIL LAW NELLA COMMON LAW al Convegno l Alambicco del comparatista, organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Genova, Genova, 25 maggio 2002; Relazione dal titolo IL TRUST NELLA CARTOLARIZZAZIONE DEI CREDITI, alla Tavola Rotonda, L istituto del trust in Italia, organizzato dalla Facoltà di Economia, Università di Ferrara, Ferrara 11 novembre 2002; Relazione dal Titolo IL TRUST COME STRUMENTO DI GESTIONE DELLE OPERAZIONI FINANZIARIE DELL ENTE PUBBLICO al Convegno organizzato dalla Facoltà di Economia, Università di Ferrara, Ferrara, 6-8 marzo 2003; Relazione dal titolo ASSET PROTECTION TRUSTS al Laboratorio di Trust I trusts di protezione patrimoniale, organizzato a Napoli dalla Scuola di formazione IPSOA Wolters Kluwer, Napoli, 29 marzo 2003; Relazione dal titolo I TRUSTS IN ITALIA alla Tavola Rotonda L istituto del trust in Italia, organizzato dall Associazione Industriali di Napoli, Napoli, 4 aprile 2003; Relazione dal titolo IL TRUST NELLA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE al Seminario Il Trust nella Pianificazione Fiscale Internazionale, organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli, 4 dicembre 2003; Relazione dal titolo GIOVANNI CRISCUOLI E LE TEORIE DELLE FIDUCIE alla Commemorazione in onore del Prof.Criscuoli presso la sede della Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Palermo, Palermo, febbraio 2004; Relazione dal titolo LA RATIFICA DELLA CONVENZIONE DELL AJA DA PARTE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO al Convegno Trust: Giurisprudenza Italiana ed Applicazioni Professionali, organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli, Napoli, 24 novembre 2004; Relazione dal titolo IL TRUST NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO al Convegno nazionale dell Associazione Il trust in Italia, Roma, ottobre 2005; 5

6 Relazione dal titolo LA COMPATIBILITA CON IL DIRITTO COMUNE al Convegno I trust interni e la legge della Repubblica di San Marino sui trust: opportunità e problemi applicativi, organizzato dalla Facoltà di Economia, Università di Bologna, sede di Rimini, Rimini, 25 novembre 2005; Relazione dal titolo IL TRUST NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO al Corso Avanzato di Studi sul Trust, organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli, Napoli, 6 aprile 2006; Relazione dal titolo LA LEGGE SUL TRUST NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO: PROSPETTIVE PER GLI OPERATORI ITALIANI al Seminario organizzato da STEP Society of Trust and Estate Practitioners, Milano, 20 aprile 2006; Relazione dal titolo INTERPRETAZIONE ED INTEGRAZIONE DELLA LEGGE SUL TRUST: QUESTIONI CONTROVERSE al Convegno La legge sul Trust di San Marino: opportunità ed applicazioni per un fruitore italiano, organizzato dall Associazione Il Trust in Italia, Bologna, 7 giugno 2006; Relazione dal titolo TRUST E ATTI DI DESTINAZIONE: ANALOGIE al Corso di diritto di Trust: corso base, organizzato da STEP Society of Trust and Estate Practitioners, Napoli, 16 ottobre 2006; Docenza alla Scuola di formazione sul Trust in collaborazione con l Associazione Il Trust in Italia, Napoli, 9-10 novembre 2006; Relazione dal titolo TRUST ED ATTO DI DESTINAZIONE QUALI ALTERNATIVE AL FONDO PATRIMONIALE alla Giornata di Studio Il Trust e l atto di destinazione nel diritto di famiglia, organizzato dall Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia con il patrocinio dell Ordine degli avvocati di Prato, Prato, 10 novembre 2006; Relazione dal titolo SPUNTI APPLICATIVI E PRASSI NELL AMBITO DI IMPRESA E SOCIETARIO al Convegno Trust: novità e prassi, organizzato dall Università degli studi di Ferrara e da CIRAMAP Centro Internazionale di Ricerca sull Amministrazione e sul Management delle Aziende Pubbliche, Ferrara, novembre 2006; Relazione dal titolo LA LEGGE SUL TRUST DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO al Master breve Il diritto del trust e degli affidamenti fiduciari, organizzato dall Unità per la Formazione Continua della Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli studi di Genova, Genova, 19 gennaio 2007; Relazione dal titolo LA LEGGE SUL TRUST DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO al Convegno Il Trust, organizzato dal Consiglio Provinciale dell Ordine dei Consulenti del Lavoro di Pisa, Pisa, 12 febbraio 2007; Relazione dal titolo LA LEGGE DI SAN MARINO SUL TRUST al Convegno Il Trust in Italia: diritto e applicazioni pratiche, organizzato dal Consiglio Notarile di Mantova e Associazione Il Trust in Italia, Mantova, 9 maggio 2007; Relazione dal titolo TESTIMONIANZE E CASI PRATICI al Corso di formazione sul trust, organizzato dalla Fondazione Università IULM per Unione Triveneta dei Consigli dell Ordine degli Avvocati e Ufficio dei referenti per la Formazione Decentrata Distretto della Corte di Appello di Venezia, Feltre, 12 maggio 2007; 6

7 Relazione dal titolo SUCCESSIONI- DONAZIONI- TRUST- PATTI DI FAMIGLIA. TAX PLANNING E DISCIPLINA GIURIDICO FISCALE al Seminario di studio e illustrazioni di soluzioni operative, organizzato da Ateneo Banca Impresa, Bologna maggio 2007; Relazione dal titolo TRUSTS IN SAN MARINO allo Step Europe Conference The European Dimension, organizzato da STEP Society of Trust and Estate Practitioners, Roma, ottobre 2007; Relazione dal titolo L APPLICAZIONE DELLA LEGGE SUI TRUST DI SAN MARINO al Seminario Sviluppi del diritto dei Trust nel mondo, organizzato dall Associazione Il Trust in Italia, Roma, ottobre 2007; Relazione dal titolo IL TRUST NELLA COMPRAVENDITA IMMOBILIARE al Seminario Incontri di aggiornamento per i Notai, organizzato dalla Scuola di formazione IPSOA Wolters Kluwer, Milano, 24 ottobre 2007 e Padova, 26 novembre 2007; Relazione dal titolo LA LEGGE DI SAN MARINO al Seminario Trust e affidamenti fiduciari, organizzato dall Unità per le Formazione Continua della Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Genova, Roma, 16 novembre 2007; Relazione dal titolo LE LEGGI REGOLATRICI DEL TRUST IN PARTICOLARE LA LEGISLAZIONE DI SAN MARINO al Seminario Il Trust: profili applicativi e fiscali, organizzato dall Associazione Il Trust in Italia, Viterbo, 30 novembre 2007; Relazione dal titolo TRUSTS E PASSAGGIO GENERAZIONALE al Seminario di Studio La criticità legate al passaggio generazionale nell azienda, organizzato dalla Fondazione Abruzzo Europa, Teramo, 13 febbraio 2008; Relazione dal titolo CONTESTO LEGISLATIVO IN MATERIA FINANZIARIA, TRIBUTARIA E SOCIETARIA SUL TRUST IN REPUBBLICA DI SAN MARINO al Congresso organizzato da ITPA INTERNATIONAL TAX PLANNING ASSOCIATION, Barcellona, 10 marzo 2008; Relazione dal titolo LA SCELTA DELLA LEGGE REGOLATRICE: LE DIVERSE OPPORTUNITA al Corso di alta formazione sul Trust, organizzato da Fondazione Università IULM, Feltre, 14 marzo 2008; Relazione dal titolo TRUST PROTETTIVI, TRUST DI PROTEZIONE PATRIMONIALE; I CREDITORI DEI BENEFICIARI;LA LEGGE DI SAN MARINO al Corso Il diritto dei trust, organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza e degli studi di Genova, Terni, 4 aprile 2008; Relazione dal titolo AMMINISTRAZIONE E RAPPRESENTANZA: CLAUSOLE STATUTARIE all Incontro La società e responsabilità limitata: struttura finanziaria e governance, organizzato dalla Scuola di formazione IPSOA Wolters Kluwer, Milano, 23 giugno 2008; Relazione dal titolo TRUST INTERNO: QUALE LEGGE DI RIFERIMENTO SCEGLIERE? al Seminario Il Trust in Italia e nel Regno Unito: le due esperienze fiscali confronto, organizzato dal Comitato bilaterale italo/inglese del Consiglio Nazionale Dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, e Association of Chartered Certified Accountants, Montecatini, 10 ottobre 2008; Relazione dal titolo UNA NUOVA TEORIA PER LA COSTRUZIONE DEI MODELLI DI TRUSTS: DALLE REGULAE AI PRINCIPIA all Incontro STEP 7

8 Milano, organizzato da STEP Society of Trust and Estate Practitioners, Milano, 19 marzo 2009; Relazione dal titolo HERITAGE AND INNOVATION IN THE NEWEST TRUST LAW IN THE MEDITERRANEAN: THE CASE OF SAN MARINO" all Incontro STEP Eumafinor Milano, organizzato da STEP Society of Trust and Estate Practitioners, Milano, 20 aprile 2009; Relazione dal titolo DAL BENEFICIARIO DEL TRUST AL SUO TITOLARE EFFETTIVO al Congresso del decennale dell Associazione Il trust in Italia, Ischia, 1-3 ottobre 2009; Relazione dal titolo GLI EFFETTI DEI TRUST PROTETTIVI" all Incontro Tavola Rotonda Il trust e la tutela del patrimonio personale, organizzato da STEP Society of Trust and Estate Practitioners, Milano, 9 novembre 2009; Relazione dal titolo L AZIONE E LA SIMULAZIONE REVOCATORIA E DI RIDUZIONE IN PRESENZA DI UN TRUST: PROFILI TEORICI E SOLUZIONI APPLICATIVE al Seminario di studio Strumenti di protezione e pianificazione patrimoniale: il trust (analisi sistemica dell istituto, delle principali leggi regolatrici e delle ultime novità in tema di scudo), organizzato dall Associazione dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili delle Tre Venezie, Verona, 19 novembre 2009; Relazione da titolo IL TRUST" al IX Corso di aggiornamento forense anno 2010, organizzato dall Ordine degli Avvocati di Bassano del Grappa, Bassano del Grappa, 5 febbraio 2010; Relazione dal titolo IL TRUST" al Corso di specializzazione per Avvocati, Notai e Commercialisti di San Marino, organizzato dal Dipartimento di Studi Giuridici di San Marino, San Marino, 27 febbraio 2010; Relazione dal titolo REGISTRO DEI TRUST; LE REGOLE SULLA RISERVATEZZA, IL DIRITTO DI INFORMAZIONE DEI BENIFICIARI; LIMITAZIONE DEI DIRITTI DEI BENEFICIARI, LA NUOVA LEGGE DI SAN M A RINO al Master Il diritto dei trust negli ordinamenti di origine: approfondimenti, organizzato da Consorzio Interuniversitario per l aggiornamento professionale in campo giuridico UNIFORMA e Centro di Studi Bancari Villa Negroni, Lugano, 8 maggio 2010; Relazione dal titolo CONTESTAZIONI E GIURISPRUDENZA NEI PATTI DI FAMIGLIA al Convegno I Patti di Famiglia, organizzato da Confidi Pordenone, Consiglio Notarile di Pordenone e Ordine degli Avvocati di Pordenone, Pordenone, 10 maggio 2010; Relazione dal titolo TRUST E TUTELA DEI LEGITTIMARI E DEI CREDITORI al Convegno Introduzione ai trust ed al loro impiego nella pratica professionale, organizzato dal Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma, Roma, 11 giugno 2010; Relazione dal titolo ASPETTI CIVILISTICI E CONTABILI DEI TRUST al Convegno Il trust interno: analisi di casi professionali, organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili del Circondario del Tribunale di Napoli, Ischia, 30 settembre 2010; Relazione dal titolo PROFILI CIVILISTICI E FISCALI DELL OPERAZIONE DI PIANIFICAZIONE E PROTEZIONE al Convegno Protezione del patrimonio del professionista e dell imprenditore, organizzato dall Ordine dei Dottori 8

9 Commercialisti ed Esperti Napoli, 1 ottobre 2010; Contabili del Circondario del Tribunale di Napoli, Relazione dal titolo IL TRUST PER LA PROTEZIONE E PIANIFICAZIONE SUCCESSORIADEL PATRIMONIO DI FAMIGLIA e su FONDO PATRIMONIALE, VINCOLI DI DESTINAZIONE E PATTI DI FAMIGLIA: VERE ALTERNATIVE DEL TRUST? al Convegno "Il Trust. Mezzo di protezione del patrimonio familiare, organizzato dalla Camera Minorile in Cammino Camera Minorile Nazionale sede di Campobasso, Campobasso, 15 ottobre 2010; Relazione dal titolo NUOVI STRUMENTI PER I TRUST INTERNI. LA RIFORMA DELLA LEGGE SUL TRUST E LA NUOVA LEGGE SUGLI AFFIDAMENTI FIDUCIARI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO al Convegno Il trust, organizzato dalla Camera Civile di Mantova, Mantova, 22 ottobre 2010; Relazione dal titolo I PRINCIPI DELLA LEGGE SUL TRUST DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E LA LORO UTILITA PER I TRUST INTERNI e IL TRUST E LA PROTEZIONE PATRIMONIALE: ANALOGIE E DIFFERENZE CON ALTRI ISTITUTI al Convegno Il trust: prassi professionale, tutela patrimoniale e passaggio generazionale, organizzato da Giuffrè Formazione, Rimini, 12 novembre 2010; Relazione dal titolo LA CONVENZIONE DELL AJ A ED I TRUST INTERNI IN ITALIA al Convegno Il trust: un meccanismo di protezione della famiglia e del suo patrimonio, organizzato dal Consiglio dell Ordine degli Avvocati della Spezia, La Spezia, 19 novembre 2010; Relazione dal titolo DAL BENEFICIARIO DEL TRUST AL SUO TITOLARE EFFETTIVO AI FINI ANTIRICICLAGGIO al Convegno Approfondimenti operativi sul trust: fiscalità ed antiriciclaggio organizzato dal Consiglio dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli, Commissione di Studio Trust e Tutela del Patrimonio, Napoli, 26 novembre 2010; Relazione dal titolo ANTIRICICLAGGIO: OBBLIGHI DI ADEGUATA VERIFICA IN PRESENZA DI TRU S T, RAPPORTI ED INTERRELAZIONI TRA BENEFICIARIO DEL TRUST E IL TITOLARE EFFETTIVO NELLA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO E NELLA NORMATIVA TRIBUTARIA al Convegno Fiscalità del trust alla luce della circolare ade n. 61/e (del 27/12/2010) e nuovi adempimenti antiriciclaggio, organizzato da INFORMA Istituto Nazionale di Formazione, Milano, 16 febbraio 2011; Relazione dal titolo ELEMENTI DI BASE DEL TRUST, CARATTERISTICHE CIVILISTICHE E COMPARATISTICHE PER UN CORRETTO USO NELLA PRATICA PROFESSIONALE, INTERPOSIZIONE, SIMULAZIONE ED AZIONE REVOCATORIA ALLA LUCE DELLA RECENTE GIURISPRUDENZA E PRASSI INTERNA, al Convegno Il trust: aspetti civilistici e fiscali, Organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Palermo, Palermo, 3 marzo 2011; Relazione dal titolo LE NUOVE LEGGI SUI TRUST E SUGLI AFFIDAMENTI FIDUCIARI A SAN MARINO al V Congresso dell Associazione Il Trust in Italia, Sestri Levante, 13 maggio 2011; Direzione scientifica del corso in DIRITTO DEI TRUST COMPARATO, organizzato dal Centro di Studi Bancari di Lugano & Banca Centrale della Repubblica di San Marino, San Marino, 27 giugno 2011; 9

10 Relazione dal titolo IL TRUST DI PROTEZIONE PATRIMONIALE PER IL PROFESSIONISTA al Convegno Il Trust per i professionisti, organizzato dal Consiglio dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli, Commissione di Studio Trust e Tutela del Patrimonio, Ischia, 23 settembre Relazione dal titolo LA TRASFORMAZIONE ETEROGENEA IN TRUST: PROFILI CIVILISTICI al Convegno La trasformazione di una Srl in un Trust: ripercussioni sul sistema degli affidamenti e delle garanzie organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza, Creazzo, 13 marzo 2012; Relazione dal titolo LA TUTELA DEI CREDITORI E DEI LEGITTIMARI DI FRONTE AL TRUST al Convegno Il trust: aspetti civilistici e fiscali organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Provincia di Cuneo, 11 Aprile 2012; Relazione dal titolo IL NUOVO TRUST DI GARANZIA al Convegno Il nuovo Trust liquidatorio organizzato dall Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli, Napoli, 19 Aprile 2012; Relazione dal titolo IL TRUST APPARENTE: PERCORSI NELLA SIMULAZIONE, SHAM E INTERPOSIZIONE FITTIZIA DEL TRUST IN ITALIA al Convegno STEP Society of Trust and Estate Practitioners Ticino, Lugano, 22 ottobre 2012; Relazione dal titolo STRUMENTI DI ORGANIZZAZIONE E PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE al Convegno Responsabilità d impresa, responsabilità patrimoniale e tecniche di tutela organizzato dall Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli, Napoli, 7 novembre 2012; Relazione dal titolo LA RILEVANZA DELLA SCELTA DELLA LEGGE REGOLATRICE DEL TRUST NEL VAGLIO GIUDIZIARIO DELLA MERITEVOLEZZA DEL TRUST E DEL TRATTAMENTO TRIBUTARIO DEL TRUST organizzato da STEP Society of Trust and Estate Practitioners, Lugano, 3 dicembre 2012; Relazione dal titolo DALLA PROTEZIONE ALLA ORGANIZZAZIONE PATRIMONIALE. L ISTITUTO DEL TRUST: TECNICHE E IMPOSTAZIONI METODOLOGICHE al Convegno La tutela dei patrimoni familiari e d impresa, Roma, 14 dicembre 2012; Docenza al Modulo DIRITTO DEI TRUST E PROTEZIONE DEL PATRIMONIO al Master di Diritto e Impresa della Business School del Sole 24 Ore, febbraio 2013; Relazione dal titolo IL CONTRATTO DI AFFIDAMENTO FIDUCIARIO NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO al Convegno Nuove frontiere del notariato: Il contratto di affidamento fiduciario organizzato dal Consiglio Notarile in collaborazione con UNIFORMA, Palazzo del Bo dell Università di Padova, 25 marzo 2013; Relazione dal titolo LA LEGGE REGOLATRICE DEL TRUST al Convegno Il Trust: il mondo bancario, l impresa e la famiglia (esperienze a confronto), Mogliano Veneto, 27 marzo 2013; 10

11 Docenza al corso MASTER SUL TRUST E GLI AFFIDAMENTI FIDUCIARI organizzato da Consorzio UNIFORMA, Genova, 6 maggio 2013; Relazione dal titolo PERCORSI NELLA SIMULAZIONE DEL TRUST al Convegno Il controllo del tenore di vita dei contribuenti tra interposizione, redditometro, concessione di beni a socia e trust organizzato dall Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli. Napoli, 29 maggio 2013; Docenza al corso I TRUST A SAN MARINO organizzato dalla Fondazione Banca Centrale della Repubblica di San Marino con il coordinamento scientifico e didattico della Fondazione Centro Studi Bancari di Lugano Vezia, San Marino. San Marino, 1-6 luglio; Relazione dal titolo LA LEGGE DEL TRUST DI SAN MARINO al Convegno Leggi internazionali del Trust - Analisi comparata di alcune clausole relative all'atto di Trust nelle diverse legislazioni organizzato da ODCEC Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano. Milano, 15 luglio 2013; Relazione dal titolo CONFRONTO COMPARATISTICO SUGLI ISTITUTI DI ASSET PROTECTION PREVISTI DALLE LEGGI DI JERSEY, U.K., NEW ZEALAND E SAN MARINO al Convegno dal titolo "Quella sottile linea rossa. Analisi e confronto sui limiti civilistici, penali e fiscali dell'attività professionale in tema di consulenza finalizzata all'asset protection". Rapallo, 6/7 settembre 2013; Docenza dal titolo STRUMENTI DI PROTEZIONE PATRIMONIALE E PER IL PASSAGGIO GENERAZIONALE NELL IMPRESA DI FAMIGLIA ITALIANA al Corso di perfezionamento organizzato dal Centro Studi dell'associazione Bancaria Ticinese. Lugano, 16, 17 e 23 Ottobre 2013; Docenza dal titolo TRUST ESTERI NELLA DETENZIONE DI INVESTIMENTI E STERI DI SOGGETTI RESIDENTI IN ITALIA. LE NOVITÀ DELLA LEGGE EUROPEA IN TEMA DI QUADRO RW al Corso organizzato dal Centro Studi dell'associazione Bancaria Ticinese. Lugano, 21 Ottobre 2013; Relazione dal titolo IL TRUST COME STRUMENTO DI PROTEZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PATRIMONIO E IL SUO TRATTAMENTO FISCALE IN ITALIA al Convegno dal titolo "Limiti e Opportunità delle tecniche di organizzazione e protezione del patrimonio in Italia" organizzato dall'unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Macerata e Camerino. Tolentino, 22 Novembre 2013; Tavola Rotonda sul Tema dei I TRUST INTERNI: APPLICAZIONI PRATICHE, PRASSI E CRITICITÀ al Convegno organizzato dall'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Civitavecchia insieme con L'Ordine degli Avvocati di Civitavecchia e il Consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili patrocinato dall'associazione "Il Trust in Italia". Civitavecchia, 29 Novembre 2013; Relazione dal titolo TRUST IN CIVIL LAW SYSTEMS: THE SAN MARINO EXPERIENCE al primo ANNUAL FORUM TRUST organizzato dall Associazione Bancaria Ticinese in collaborazione con STEP Ticino Vezia, 4 Dicembre 2013; 11

12 Docenza al corso MASTER DIRITTO E IMPRESA DELLA BUSINESS SCHOOL DE IL SOLE 24ORE" organizzato da Gruppo 24 Ore Business School, Milano, 16 dicembre 2013; Docenza al corso MASTER "IL DIRITTO DEI TRUST ALL'ESTERO: IL MODELLO INTERNAZIONALE" - II CORSO organizzato da Consorzio UNIFORMA, Roma, 28 febbraio

STUDIO DE POLI - VENEZIA

STUDIO DE POLI - VENEZIA IL TRUST: COS È, IN BREVE di Ilaria Della Vedova Avvocato dello Studio De Poli Venezia Membro dell organismo Professionisti Accreditati in materia di Trust 1) Che cos è il trust? È un istituto di origine

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

In questa sezione sono riportate le sentenze civilistiche di maggior rilievo attinenti al Trust in Italia.

In questa sezione sono riportate le sentenze civilistiche di maggior rilievo attinenti al Trust in Italia. In questa sezione sono riportate le sentenze civilistiche di maggior rilievo attinenti al Trust in Italia. Giurisprudenza Trib. Torino 10.3.2014 In accoglimento del reclamo proposto ex art. 2647 bis c.c.,

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right MASTER PART TIME FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI 2 0 1 4 TRENTESIMA EDIZIONE LIVORNO N A P O L I When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di formazione IPSOA fa parte del Gruppo

Dettagli

TOMMASO BONETTI *** 7 ottobre 2002 - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso la Facoltà eli

TOMMASO BONETTI *** 7 ottobre 2002 - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso la Facoltà eli CURRICULUM VIT AB TOMMASO BONETTI Università IUA V eli Venezia Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi S. Croce 1957 30135 - Venezia (VE) e-mai!: tbonetti@iuav.it cell.~ ***

Dettagli

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI DAGLI AMATORI AI PROFESSIONISTI DI FATTO ATTRAVERSO LO STUDIO DELLE SOCIETÀ CALCISTICHE a cura di MATTEO SPERDUTI 2 0 1 5 INDICE ACRONIMI E ABBREVIAZIONI......

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

L ATTIVITA DI DIREZIONE E COORDINAMENTO. La pubblicità dei gruppi nella riforma del diritto societario

L ATTIVITA DI DIREZIONE E COORDINAMENTO. La pubblicità dei gruppi nella riforma del diritto societario L ATTIVITA DI DIREZIONE E COORDINAMENTO. La pubblicità dei gruppi nella riforma del diritto societario Di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. Ambito di applicazione. 3. Principi fondamentali. 3.1.

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

La Società tra Professionisti

La Società tra Professionisti Paolo Tonalini Notaio La Società tra Professionisti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pavia in collaborazione con Banca Generali Relazione al Convegno del 6 marzo 2015 NOTAIO

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

STUDIO DI CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA WÉààA WxÅxàÜ É ` ÇâàÉ

STUDIO DI CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA WÉààA WxÅxàÜ É ` ÇâàÉ STUDIO DI CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA WÉààA WxÅxàÜ É ` ÇâàÉ DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE LEGALE DEI CONTI C.F. MNT DTR 48L15 H501E P.I. 01995040589 00186 Roma via Giulia, 127 06/68804475 06/68802834

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

Gli strumenti di tutela del patrimonio

Gli strumenti di tutela del patrimonio IL COMMERCIALISTA VENETO n. 195 - MAGGIO / GIUGNO 2010 ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLE TRE VENEZIE INSERTO Gli strumenti di tutela del patrimonio I PARTE Istituti

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Assemblea Ordinaria 23 aprile 2015. Nomina del Consiglio di Amministrazione Lista dei Candidati n. 2

Assemblea Ordinaria 23 aprile 2015. Nomina del Consiglio di Amministrazione Lista dei Candidati n. 2 Assemblea Ordinaria 23 aprile 2015 Nomina del Consiglio di Amministrazione Lista dei Candidati n. 2 U. T. COMMUNICATIONS S.p.A. Milano, 30 marzo 2015 Spettabile RCS Mediagroup S.p.A. Via Angelo Rizzoli

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Art. 2361. commento di Enrico Ginevra

Art. 2361. commento di Enrico Ginevra L'assunzione di partecipazioni in altre imprese, anche se prevista genericamente nello statuto, non è consentita, se per la misura e per l'oggetto della partecipazione ne risulta sostanzialmente modificato

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Pegno, usufrutto e sequestro parziali su partecipazione di s.r.l.

Pegno, usufrutto e sequestro parziali su partecipazione di s.r.l. Studio n. 836-2014/I Pegno, usufrutto e sequestro parziali su partecipazione di s.r.l. Approvato dall Area Scientifica Studi d Impresa il 10 ottobre 2014 Approvato dal CNN nella seduta del 9 gennaio 2015

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli