Sezione 1: La mia Azienda

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sezione 1: La mia Azienda"

Transcript

1 Sezione 1: La mia Azienda

2 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda La mia azienda offre opportunitã di crescita professionale Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 6 13,04% 6 13,04% 11 23,91% 15 32,61% 8 17,39% 46 3,28 1,26 92,00% (b) Asl 2 Lucca 2 5,26% 4 10,53% 13 34,21% 12 31,58% 7 18,42% 38 3,47 1,07 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 3 7,14% 10 23,81% 20 47,62% 8 19,05% 1 2,38% 42 2,86 0,89 62,69% (d) Asl 4 Prato 1 2,63% 6 15,79% 11 28,95% 13 34,21% 7 18,42% 38 3,50 1,05 82,61% (e) Asl 5 Pisa 6 6,32% 12 12,63% 24 25,26% 33 34,74% 20 21,05% 95 3,52 1,14 92,23% (f) Asl 6 Livorno 4 10,81% 5 13,51% 17 45,95% 7 18,92% 4 10,81% 37 3,05 1,09 48,68% (g) Asl 7 Siena ,71% 8 28,57% 7 25,00% 3 10,71% 28 3,11 1,01 73,68% (h) Asl 8 Arezzo 1 1,20% 18 21,69% 25 30,12% 31 37,35% 8 9,64% 83 3,33 0,96 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 4 3,48% 14 12,17% 33 28,70% 48 41,74% 16 13,91% 115 3,50 0,99 88,46% (l) Asl 10 Firenze 7 8,75% 16 20,00% 26 32,50% 22 27,50% 9 11,25% 80 3,13 1,12 59,70% (m) Asl 11 Empoli 2 4,76% 5 11,90% 11 26,19% 18 42,86% 6 14,29% 42 3,50 1,03 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 2 7,14% 3 10,71% 6 21,43% 10 35,71% 7 25,00% 28 3,61 1,18 84,85% (o) AOU Pisana 1 2,22% 7 15,56% 11 24,44% 20 44,44% 6 13,33% 45 3,51 0,98 42,45% (p) AOU Careggi 1 1,89% 11 20,75% 13 24,53% 20 37,74% 8 15,09% 53 3,43 1,04 49,07% (q) AOU Siena 3 5,17% 11 18,97% 19 32,76% 18 31,03% 7 12,07% 58 3,26 1,06 63,74% (r) Fond. Monasterio ,67% 7 46,67% 7 46,67% 15 4,40 0,61 75,00% (s) Meyer 2 22,22% 2 22,22% 1 11,11% 3 33,33% 1 11,11% 9 2,89 1,37 42,86% (t) ISPO 1 33,33% ,67% 3 3,67 1,89 50,00% Totale 46 5,38% ,37% ,24% ,15% ,85% 855 3,37 1,09 66,13%

3 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda offre opportunitã di crescita professionale Trend Nel grafico sono riportati i risultati dell'indagine di clima interno svolta negli anni 2010 (prima colonna) e 2012 (seconda colonna).

4 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda La mia azienda incoraggia cambiamenti ed innovazioni Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 5 10,87% 9 19,57% 10 21,74% 14 30,43% 8 17,39% 46 3,24 1,25 92,00% (b) Asl 2 Lucca 1 2,63% 5 13,16% 5 13,16% 15 39,47% 12 31,58% 38 3,84 1,09 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 1 2,38% 11 26,19% 17 40,48% 12 28,57% 1 2,38% 42 3,02 0,86 62,69% (d) Asl 4 Prato 1 2,63% 3 7,89% 13 34,21% 13 34,21% 8 21,05% 38 3,63 0,98 82,61% (e) Asl 5 Pisa 4 4,21% 15 15,79% 22 23,16% 28 29,47% 26 27,37% 95 3,60 1,16 92,23% (f) Asl 6 Livorno 3 8,11% 6 16,22% 12 32,43% 11 29,73% 5 13,51% 37 3,24 1,12 48,68% (g) Asl 7 Siena 5 17,86% 8 28,57% 6 21,43% 7 25,00% 2 7,14% 28 2,75 1,21 73,68% (h) Asl 8 Arezzo 2 2,41% 18 21,69% 20 24,10% 32 38,55% 11 13,25% 83 3,39 1,04 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 4 3,48% 16 13,91% 29 25,22% 42 36,52% 24 20,87% 115 3,57 1,07 88,46% (l) Asl 10 Firenze 4 5,00% 20 25,00% 25 31,25% 22 27,50% 9 11,25% 80 3,15 1,07 59,70% (m) Asl 11 Empoli 1 2,38% 5 11,90% 10 23,81% 15 35,71% 11 26,19% 42 3,71 1,05 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 2 7,14% 1 3,57% 4 14,29% 13 46,43% 8 28,57% 28 3,86 1,09 84,85% (o) AOU Pisana 3 6,67% 5 11,11% 12 26,67% 14 31,11% 11 24,44% 45 3,56 1,17 42,45% (p) AOU Careggi 3 5,66% 15 28,30% 11 20,75% 17 32,08% 7 13,21% 53 3,19 1,15 49,07% (q) AOU Siena 1 1,72% 18 31,03% 19 32,76% 14 24,14% 6 10,34% 58 3,10 1,01 63,74% (r) Fond. Monasterio ,00% 6 40,00% 6 40,00% 15 4,20 0,75 75,00% (s) Meyer 1 11,11% 3 33,33% 1 11,11% 4 44,44% - 9 2,89 1,10 42,86% (t) ISPO ,67% ,33% 3 3,00 1,41 50,00% Totale 41 4,80% ,71% ,61% ,63% ,25% 855 3,41 1,13 66,13%

5 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda incoraggia cambiamenti ed innovazioni Trend Nel grafico sono riportati i risultati dell'indagine di clima interno svolta negli anni 2010 (prima colonna) e 2012 (seconda colonna).

6 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda Le persone al di fuori dell'organizzazione pensano che chi lavora in quest azienda svolga un lavoro di alto livello Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 4 8,70% 11 23,91% 16 34,78% 13 28,26% 2 4,35% 46 2,96 1,02 92,00% (b) Asl 2 Lucca ,05% 15 39,47% 11 28,95% 4 10,53% 38 3,29 0,92 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 2 4,76% 10 23,81% 16 38,10% 12 28,57% 2 4,76% 42 3,05 0,95 62,69% (d) Asl 4 Prato 4 10,53% 3 7,89% 12 31,58% 13 34,21% 6 15,79% 38 3,37 1,16 82,61% (e) Asl 5 Pisa 3 3,16% 16 16,84% 36 37,89% 24 25,26% 16 16,84% 95 3,36 1,05 92,23% (f) Asl 6 Livorno 1 2,70% 11 29,73% 16 43,24% 8 21,62% 1 2,70% 37 2,92 0,85 48,68% (g) Asl 7 Siena 2 7,14% 8 28,57% 12 42,86% 4 14,29% 2 7,14% 28 2,86 0,99 73,68% (h) Asl 8 Arezzo 2 2,41% 21 25,30% 29 34,94% 26 31,33% 5 6,02% 83 3,13 0,94 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 1 0,87% 23 20,00% 49 42,61% 38 33,04% 4 3,48% 115 3,18 0,82 88,46% (l) Asl 10 Firenze 1 1,25% 18 22,50% 35 43,75% 23 28,75% 3 3,75% 80 3,11 0,84 59,70% (m) Asl 11 Empoli 4 9,52% 7 16,67% 18 42,86% 11 26,19% 2 4,76% 42 3,00 1,00 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 1 3,57% 1 3,57% 6 21,43% 17 60,71% 3 10,71% 28 3,71 0,84 84,85% (o) AOU Pisana ,44% 6 13,33% 27 60,00% 10 22,22% 45 4,00 0,73 42,45% (p) AOU Careggi ,77% 13 24,53% 31 58,49% 7 13,21% 53 3,81 0,70 49,07% (q) AOU Siena 3 5,17% 9 15,52% 24 41,38% 14 24,14% 8 13,79% 58 3,26 1,04 63,74% (r) Fond. Monasterio ,33% 3 20,00% 10 66,67% 15 4,53 0,72 75,00% (s) Meyer 1 11,11% ,22% 6 66,67% 9 4,33 1,25 42,86% (t) ISPO ,67% 1 33,33% 3 4,33 0,47 50,00% Totale 29 3,39% ,54% ,67% ,63% 92 10,76% 855 3,30 0,99 66,13%

7 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda La direzione aziendale conosce e verifica le prestazioni della mia struttura Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 5 10,87% 3 6,52% 6 13,04% 14 30,43% 18 39,13% 46 3,80 1,31 92,00% (b) Asl 2 Lucca 2 5,26% 3 7,89% 7 18,42% 17 44,74% 9 23,68% 38 3,74 1,07 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 3 7,14% 9 21,43% 11 26,19% 18 42,86% 1 2,38% 42 3,12 1,00 62,69% (d) Asl 4 Prato 1 2,63% 4 10,53% 9 23,68% 14 36,84% 10 26,32% 38 3,74 1,04 82,61% (e) Asl 5 Pisa 2 2,11% 10 10,53% 16 16,84% 29 30,53% 38 40,00% 95 3,96 1,09 92,23% (f) Asl 6 Livorno 6 16,22% 3 8,11% 7 18,92% 13 35,14% 8 21,62% 37 3,38 1,34 48,68% (g) Asl 7 Siena 5 17,86% 7 25,00% 7 25,00% 6 21,43% 3 10,71% 28 2,82 1,26 73,68% (h) Asl 8 Arezzo 6 7,23% 11 13,25% 24 28,92% 27 32,53% 15 18,07% 83 3,41 1,14 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 3 2,61% 9 7,83% 26 22,61% 43 37,39% 34 29,57% 115 3,83 1,02 88,46% (l) Asl 10 Firenze 7 8,75% 16 20,00% 15 18,75% 29 36,25% 13 16,25% 80 3,31 1,21 59,70% (m) Asl 11 Empoli 2 4,76% 4 9,52% 9 21,43% 19 45,24% 8 19,05% 42 3,64 1,04 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 1 3,57% 1 3,57% 6 21,43% 10 35,71% 10 35,71% 28 3,96 1,02 84,85% (o) AOU Pisana 4 8,89% 4 8,89% 13 28,89% 13 28,89% 11 24,44% 45 3,51 1,20 42,45% (p) AOU Careggi 4 7,55% 10 18,87% 15 28,30% 20 37,74% 4 7,55% 53 3,19 1,07 49,07% (q) AOU Siena 2 3,45% 6 10,34% 16 27,59% 20 34,48% 14 24,14% 58 3,66 1,06 63,74% (r) Fond. Monasterio ,33% 5 33,33% 4 26,67% 4 26,67% 15 3,67 1,01 75,00% (s) Meyer 1 11,11% 2 22,22% 2 22,22% 2 22,22% 2 22,22% 9 3,22 1,31 42,86% (t) ISPO ,67% ,33% 3 3,67 0,94 50,00% Totale 54 6,32% ,16% ,92% ,85% ,74% 855 3,58 1,16 66,13%

8 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La direzione aziendale conosce e verifica le prestazioni della mia struttura Trend Nel grafico sono riportati i risultati dell'indagine di clima interno svolta negli anni 2010 (prima colonna) e 2012 (seconda colonna).

9 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda La direzione aziendale e' in grado di gestire le situazioni conflittuali Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 8 17,39% 9 19,57% 13 28,26% 12 26,09% 4 8,70% 46 2,89 1,22 92,00% (b) Asl 2 Lucca 2 5,26% 3 7,89% 12 31,58% 13 34,21% 8 21,05% 38 3,58 1,07 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 3 7,14% 15 35,71% 18 42,86% 6 14,29% ,64 0,81 62,69% (d) Asl 4 Prato 2 5,26% 9 23,68% 8 21,05% 12 31,58% 7 18,42% 38 3,34 1,18 82,61% (e) Asl 5 Pisa 13 13,68% 14 14,74% 27 28,42% 30 31,58% 11 11,58% 95 3,13 1,21 92,23% (f) Asl 6 Livorno 6 16,22% 8 21,62% 7 18,92% 15 40,54% 1 2,70% 37 2,92 1,17 48,68% (g) Asl 7 Siena 7 25,00% 8 28,57% 6 21,43% 5 17,86% 2 7,14% 28 2,54 1,24 73,68% (h) Asl 8 Arezzo 9 10,84% 18 21,69% 28 33,73% 22 26,51% 6 7,23% 83 2,98 1,10 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 7 6,09% 18 15,65% 35 30,43% 42 36,52% 13 11,30% 115 3,31 1,06 88,46% (l) Asl 10 Firenze 8 10,00% 23 28,75% 22 27,50% 22 27,50% 5 6,25% 80 2,91 1,10 59,70% (m) Asl 11 Empoli 3 7,14% 9 21,43% 16 38,10% 13 30,95% 1 2,38% 42 3,00 0,95 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 1 3,70% 3 11,11% 10 37,04% 9 33,33% 4 14,81% 27 3,44 0,99 81,82% (o) AOU Pisana 5 11,11% 12 26,67% 14 31,11% 9 20,00% 5 11,11% 45 2,93 1,16 42,45% (p) AOU Careggi 7 13,21% 9 16,98% 19 35,85% 15 28,30% 3 5,66% 53 2,96 1,10 49,07% (q) AOU Siena 7 12,07% 13 22,41% 20 34,48% 14 24,14% 4 6,90% 58 2,91 1,10 63,74% (r) Fond. Monasterio 1 6,67% 1 6,67% 7 46,67% 4 26,67% 2 13,33% 15 3,33 1,01 75,00% (s) Meyer 3 33,33% 2 22,22% 3 33,33% 1 11,11% - 9 2,22 1,03 42,86% (t) ISPO 1 33,33% ,33% ,33% 3 3,00 1,63 50,00% Totale 93 10,89% ,37% ,15% ,57% 77 9,02% 854 3,04 1,13 66,05%

10 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La direzione aziendale e' in grado di gestire le situazioni conflittuali Trend Nel grafico sono riportati i risultati dell'indagine di clima interno svolta negli anni 2010 (prima colonna) e 2012 (seconda colonna).

11 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda La mia azienda facilita la collaborazione tra ospedale e territorio Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 2 4,35% 12 26,09% 11 23,91% 13 28,26% 8 17,39% 46 3,28 1,15 92,00% (b) Asl 2 Lucca 2 5,26% 4 10,53% 12 31,58% 17 44,74% 3 7,89% 38 3,39 0,96 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 1 2,38% 10 23,81% 17 40,48% 14 33,33% ,05 0,82 62,69% (d) Asl 4 Prato ,42% 10 26,32% 15 39,47% 6 15,79% 38 3,53 0,97 82,61% (e) Asl 5 Pisa 1 1,05% 13 13,68% 14 14,74% 42 44,21% 25 26,32% 95 3,81 1,01 92,23% (f) Asl 6 Livorno 4 10,81% 5 13,51% 8 21,62% 13 35,14% 7 18,92% 37 3,38 1,24 48,68% (g) Asl 7 Siena 3 10,71% 5 17,86% 9 32,14% 9 32,14% 2 7,14% 28 3,07 1,10 73,68% (h) Asl 8 Arezzo ,64% 19 22,89% 30 36,14% 26 31,33% 83 3,89 0,96 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 3 2,61% 5 4,35% 41 35,65% 44 38,26% 22 19,13% 115 3,67 0,92 88,46% (l) Asl 10 Firenze 5 6,25% 20 25,00% 22 27,50% 26 32,50% 7 8,75% 80 3,13 1,08 59,70% (m) Asl 11 Empoli 2 4,76% 8 19,05% 11 26,19% 14 33,33% 7 16,67% 42 3,38 1,11 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 2 7,14% 3 10,71% 4 14,29% 12 42,86% 7 25,00% 28 3,68 1,17 84,85% (o) AOU Pisana 3 6,67% 8 17,78% 17 37,78% 14 31,11% 3 6,67% 45 3,13 1,00 42,45% (p) AOU Careggi 2 3,77% 13 24,53% 18 33,96% 15 28,30% 5 9,43% 53 3,15 1,02 49,07% (q) AOU Siena 4 6,90% 9 15,52% 20 34,48% 17 29,31% 8 13,79% 58 3,28 1,10 63,74% (r) Fond. Monasterio ,33% 4 26,67% 5 33,33% 4 26,67% 15 3,73 1,00 75,00% (s) Meyer 1 11,11% 1 11,11% 3 33,33% 2 22,22% 2 22,22% 9 3,33 1,25 42,86% (t) ISPO ,33% 1 33,33% ,33% 3 3,33 1,25 50,00% Totale 35 4,09% ,67% ,19% ,32% ,73% 855 3,45 1,07 66,13%

12 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda facilita la collaborazione tra ospedale e territorio Trend Nel grafico sono riportati i risultati dell'indagine di clima interno svolta negli anni 2010 (prima colonna) e 2012 (seconda colonna).

13 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda La direzione aziendale ha la capacita' di formulare ipotesi e scenari alternativi al fine di raggiungere i risultati attesi Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 3 6,52% 12 26,09% 11 23,91% 10 21,74% 10 21,74% 46 3,26 1,24 92,00% (b) Asl 2 Lucca 2 5,26% 2 5,26% 7 18,42% 14 36,84% 13 34,21% 38 3,89 1,10 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 5 11,90% 12 28,57% 17 40,48% 7 16,67% 1 2,38% 42 2,69 0,96 62,69% (d) Asl 4 Prato 1 2,63% 5 13,16% 10 26,32% 15 39,47% 7 18,42% 38 3,58 1,02 82,61% (e) Asl 5 Pisa 5 5,26% 14 14,74% 21 22,11% 34 35,79% 21 22,11% 95 3,55 1,14 92,23% (f) Asl 6 Livorno 2 5,41% 7 18,92% 12 32,43% 10 27,03% 6 16,22% 37 3,30 1,11 48,68% (g) Asl 7 Siena 5 17,86% 8 28,57% 7 25,00% 4 14,29% 4 14,29% 28 2,79 1,29 73,68% (h) Asl 8 Arezzo 5 6,02% 14 16,87% 23 27,71% 33 39,76% 8 9,64% 83 3,30 1,05 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 9 7,83% 8 6,96% 39 33,91% 36 31,30% 23 20,00% 115 3,49 1,12 88,46% (l) Asl 10 Firenze 8 10,00% 16 20,00% 29 36,25% 18 22,50% 9 11,25% 80 3,05 1,13 59,70% (m) Asl 11 Empoli 3 7,14% 3 7,14% 11 26,19% 20 47,62% 5 11,90% 42 3,50 1,03 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 2 7,14% 1 3,57% 9 32,14% 11 39,29% 5 17,86% 28 3,57 1,05 84,85% (o) AOU Pisana 1 2,22% 9 20,00% 11 24,44% 15 33,33% 9 20,00% 45 3,49 1,09 42,45% (p) AOU Careggi 2 3,77% 13 24,53% 16 30,19% 12 22,64% 10 18,87% 53 3,28 1,14 49,07% (q) AOU Siena 2 3,45% 12 20,69% 22 37,93% 13 22,41% 9 15,52% 58 3,26 1,06 63,74% (r) Fond. Monasterio ,67% 7 46,67% 4 26,67% 3 20,00% 15 3,60 0,88 75,00% (s) Meyer 2 22,22% 2 22,22% 3 33,33% 2 22,22% - 9 2,56 1,07 42,86% (t) ISPO ,33% 1 33,33% ,33% 3 3,33 1,25 50,00% Totale 57 6,67% ,37% ,94% ,18% ,84% 855 3,34 1,14 66,13%

14 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La direzione aziendale ha la capacita' di formulare ipotesi e scenari alternativi al fine di raggiungere i risultati attesi Trend Nel grafico sono riportati i risultati dell'indagine di clima interno svolta negli anni 2010 (prima colonna) e 2012 (seconda colonna).

15 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 La mia azienda Fra la mia struttura e le altre strutture aziendali esiste una efficace collaborazione Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) N. Deviazione Aziende 1 (%) 2 (%) 3 (%) 4 (%) 5 (%) Media osservazioni Std. % partecipazione (a) Asl 1 Massa Carrara 4 8,70% 3 6,52% 10 21,74% 20 43,48% 9 19,57% 46 3,59 1,13 92,00% (b) Asl 2 Lucca 2 5,26% 2 5,26% 4 10,53% 24 63,16% 6 15,79% 38 3,79 0,95 73,08% (c) Asl 3 Pistoia 1 2,38% 3 7,14% 11 26,19% 23 54,76% 4 9,52% 42 3,62 0,84 62,69% (d) Asl 4 Prato ,53% 10 26,32% 19 50,00% 5 13,16% 38 3,66 0,84 82,61% (e) Asl 5 Pisa 1 1,05% 12 12,63% 22 23,16% 31 32,63% 29 30,53% 95 3,79 1,05 92,23% (f) Asl 6 Livorno ,51% 9 24,32% 17 45,95% 6 16,22% 37 3,65 0,91 48,68% (g) Asl 7 Siena 4 14,29% 5 17,86% 8 28,57% 10 35,71% 1 3,57% 28 2,96 1,12 73,68% (h) Asl 8 Arezzo 4 4,82% 7 8,43% 30 36,14% 30 36,14% 12 14,46% 83 3,47 1,00 54,25% (i) Asl 9 Grosseto 3 2,61% 9 7,83% 38 33,04% 44 38,26% 21 18,26% 115 3,62 0,96 88,46% (l) Asl 10 Firenze 6 7,50% 8 10,00% 24 30,00% 30 37,50% 12 15,00% 80 3,43 1,09 59,70% (m) Asl 11 Empoli 1 2,38% 2 4,76% 8 19,05% 23 54,76% 8 19,05% 42 3,83 0,87 71,19% (n) Asl 12 Viareggio 1 3,57% 3 10,71% 2 7,14% 14 50,00% 8 28,57% 28 3,89 1,05 84,85% (o) AOU Pisana 2 4,44% 5 11,11% 13 28,89% 17 37,78% 8 17,78% 45 3,53 1,05 42,45% (p) AOU Careggi 3 5,66% 9 16,98% 7 13,21% 24 45,28% 10 18,87% 53 3,55 1,14 49,07% (q) AOU Siena 2 3,45% 6 10,34% 20 34,48% 18 31,03% 12 20,69% 58 3,55 1,04 63,74% (r) Fond. Monasterio ,67% 5 33,33% 2 13,33% 7 46,67% 15 4,00 1,03 75,00% (s) Meyer 1 11,11% ,22% 2 22,22% 4 44,44% 9 3,89 1,29 42,86% (t) ISPO ,33% 1 33,33% ,33% 3 3,33 1,25 50,00% Totale 35 4,09% 85 9,94% ,20% ,70% ,06% 855 3,61 1,03 66,13%

16 INDAGINE DI CLIMA INTERNO 2012 Fra la mia struttura e le altre strutture aziendali esiste una efficace collaborazione Trend Nel grafico sono riportati i risultati dell'indagine di clima interno svolta negli anni 2010 (prima colonna) e 2012 (seconda colonna).

Sezione 5: La Formazione

Sezione 5: La Formazione Sezione 5: La Formazione La formazione Quest'azienda offre opportunitã di formazione Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) (a) Asl 1 Massa Carrara 142 9,59% 249 16,82% 383 25,88%

Dettagli

A cura del Laboratorio Management e Sanità. Responsabile scientifico del progetto: Prof.ssa Sabina Nuti. Referente: Francesca Sanna

A cura del Laboratorio Management e Sanità. Responsabile scientifico del progetto: Prof.ssa Sabina Nuti. Referente: Francesca Sanna Sistema di Valutazione della Performance della Sanità Toscana Indagine di clima Interno Ausl 3 Pistoia Questionario Responsabili Anno 2012 A cura del Laboratorio Management e Sanità Responsabile scientifico

Dettagli

A cura del Laboratorio Management e Sanità. Responsabile scientifico del progetto: Prof.ssa Sabina Nuti. Referente: Francesca Sanna

A cura del Laboratorio Management e Sanità. Responsabile scientifico del progetto: Prof.ssa Sabina Nuti. Referente: Francesca Sanna Sistema di Valutazione della Performance della Sanità Toscana Indagine di clima Interno Ausl 6 Livorno Questionario Dipendenti Anno 2012 A cura del Laboratorio Management e Sanità Responsabile scientifico

Dettagli

La malattia di Parkinson

La malattia di Parkinson Seminario La neurologia delle cronicità nell Area Vasta Toscana Centro: dai dati alle decisioni Firenze, 23 novembre 2016 AUDITORIUM Ente Cassa Risparmio di Firenze (CRF) - via Folco Portinari 5, Firenze

Dettagli

Toscana. Spesa del pubblico per Provincia

Toscana. Spesa del pubblico per Provincia Spesa del pubblico per Provincia 180.000.000 Toscana 40.249.224 9.000.000 0 km 20 40 60 80 100 120 140 Siae - Ufficio Statistica 460 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Arezzo - Attività cinematografica

Dettagli

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: RMN, TAC

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: RMN, TAC TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: RMN, TAC Anno 2014 Gennaio - Dicembre La Delibera G.R.T. n.867 del 20.11.2006 ha stabilito che le Aziende sanitarie sono tenute a garantire entro un tempo massimo di attesa

Dettagli

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: ECOGRAFIA ADDOME e ECOCOLOR DOPPLER

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: ECOGRAFIA ADDOME e ECOCOLOR DOPPLER TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: ECOGRAFIA ADDOME e ECOCOLOR DOPPLER Anno 2014 Gennaio - Dicembre La Delibera G.R.T. n.867 del 20.11.2006 ha stabilito che le Aziende sanitarie sono tenute a garantire entro

Dettagli

Obiettivo ESITI. 0,83% OSP.SS.GIACOMO E CRISTOFORO DI MASSA IMA: proporzione di ricoveri successivi entro 2 giorni 0,83% OSPEDALE SANTA CROCE

Obiettivo ESITI. 0,83% OSP.SS.GIACOMO E CRISTOFORO DI MASSA IMA: proporzione di ricoveri successivi entro 2 giorni 0,83% OSPEDALE SANTA CROCE Allegato n.5 Obiettivo ESITI Sottosettore Gestione delle criticità mediante analisi delle problematiche di esito e raggiungimento dei risultati statisticamente rappresentativi non al di sotto della media

Dettagli

tab. 1 - Indice di invecchiamento demografico per Azienda sanitaria ed anno*. Toscana, anni

tab. 1 - Indice di invecchiamento demografico per Azienda sanitaria ed anno*. Toscana, anni tab. 1 - Indice di invecchiamento demografico per Azienda sanitaria ed anno*. Toscana, anni 1997-27. 1997 1998 1999 2 21 22 23 24 25 26 27 USL 1 - Massa Carrara 21,15 21,71 22,1 22,38 22,6 22,91 23,25

Dettagli

Tab.5.15: Distribuzione utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età

Tab.5.15: Distribuzione utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età Tab.5.14: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato Nuovi utenti 48 44 51 106 133 274 Proporzione di maschi (nuovi utenti) 92% 86% 78% 84% 90% 92% Proporzione di maschi (totale utenti) 89% 87%

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Giunta Regionale

REGIONE TOSCANA. Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Allegato A Giunta Regionale LINEE DI INDIRIZZO SUI FONDI CONTRATTUALI DI RISULTATO ANNO 2013 DEL PERSONALE DIRIGENZIALE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE 1. Applicazione, per l anno 2013,

Dettagli

Gestione del personale della scuola, servizi informatici e comunicazione

Gestione del personale della scuola, servizi informatici e comunicazione PRIMI DATI SULLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE TOSCANE PER L ANNO SCOLASTICO 2016/17 I dati sono relativi alle estrazioni dal sistema informativo, al 22 febbraio 2016, a chiusura delle iscrizioni online alle

Dettagli

In Toscana, dai dati alle scelte: il trasporto neonatale protetto. Archivio dei trasporti neonatali protetti della Regione Toscana.

In Toscana, dai dati alle scelte: il trasporto neonatale protetto. Archivio dei trasporti neonatali protetti della Regione Toscana. In Toscana, dai dati alle scelte: il trasporto neonatale protetto Firenze, 5 Maggio Archivio dei trasporti neonatali protetti della Regione Toscana Analisi dati 9 Monia Puglia, Sara Franchi, Franca Rusconi,

Dettagli

ELABORATO 5B Elenco dei vincoli paesaggistici ai sensi della legge 778/1922

ELABORATO 5B Elenco dei vincoli paesaggistici ai sensi della legge 778/1922 ELABORATO 5B Elenco dei vincoli paesaggistici ai sensi della legge 778/1922 ELENCO DEI VINCOLI PAESAGGISTICI AI SENSI DELLA LEGGE 778/1922 CENSITI NEL TERRITORIO REGIONALE SULLA BASE DEI DATI FORNITI DAL

Dettagli

VI CORSO DI AGGIORNAMENTO SUI FARMACI: gli scenari che cambiano Roma, 30 gennaio 2014

VI CORSO DI AGGIORNAMENTO SUI FARMACI: gli scenari che cambiano Roma, 30 gennaio 2014 VI CORSO DI AGGIORNAMENTO SUI FARMACI: gli scenari che cambiano Roma, 30 gennaio 2014 Prime esperienze di un Alessandro Mugelli Presidente Etico per la 1 Lo scenario Toscano prima della riforma Le azioni

Dettagli

Approfondimenti descrittivi

Approfondimenti descrittivi ARS Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Firenze 4 Novembre 2011 Convegno La gestione delle cronicità sul territorio in Toscana: evidenze dalla banca dati MaCro Approfondimenti descrittivi

Dettagli

ESITO CHIAMATE NUMERO VERDE AVIS TOSCANA. Anni 2001-2002

ESITO CHIAMATE NUMERO VERDE AVIS TOSCANA. Anni 2001-2002 CONVENZIONE TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO CON L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE - FACOLTA DI LETTERE ESITO CHIAMATE NUMERO VERDE AVIS TOSCANA Anni 2001-2002 Firenze, Marzo 2004 Elaborazione Dati:

Dettagli

La popolazione immigrata

La popolazione immigrata La popolazione immigrata PFPM: paesi a forte pressione migratoria (America Centrale, America del Sud, Africa, Europa Orientale, Asia ad eccezione di Giappone e Israele) PSA: paesi a sviluppo avanzato (America

Dettagli

COMMISSIONE DI GARANZIA TERRITORIALE "TOSCANA" ELEZIONI R.S.U. e R.L.S. 24-25 - 26-27 NOVEMBRE 2015 DISPOSIZIONI SEGGI ELETTORALI e ORARI DI APERTURA

COMMISSIONE DI GARANZIA TERRITORIALE TOSCANA ELEZIONI R.S.U. e R.L.S. 24-25 - 26-27 NOVEMBRE 2015 DISPOSIZIONI SEGGI ELETTORALI e ORARI DI APERTURA SEGGI COLLOCAZIONE INTERESSATE PERSONALE INTERESSATO NOTE 1 giorno: 9,00-13,00 dep.lo; 14,00-1,00 FI SMN 2 giorno: 9,00-13,00 dep.loc; 14,00-1-00 FI SMN 3 giorno 9,00-13,00 FI SMN ; 14,00-1,00 4 giorno

Dettagli

Ente per i Servizi Tecnico-Amministrativi di Area Vasta Sud Est DECRETO *

Ente per i Servizi Tecnico-Amministrativi di Area Vasta Sud Est DECRETO * Ente per i Servizi Tecnico-Amministrativi di Area Vasta Sud Est DECRETO * N 309 del 08/10/2014 ** Il Commissario Straordinario adotta il seguente atto avente ad oggetto: AGGIUDICAZIONE PROCEDURE NEGOZIATE

Dettagli

Educazione Continua in Medicina. Informazioni per l operatore

Educazione Continua in Medicina. Informazioni per l operatore Educazione Continua in Medicina Informazioni per l operatore Regione Toscana Direzione generale del Diritto alla salute e politiche di solidarietà Immagini istockphoto Realizzazione e stampa Centro stampa

Dettagli

RMN e TAC Tempi medi di Attesa e numero di prenotazioni a Livello Regionale - ANNI 2012-2014

RMN e TAC Tempi medi di Attesa e numero di prenotazioni a Livello Regionale - ANNI 2012-2014 Tempi medi di Attesa e numero di a Livello Regionale - ANNI 2012-2014 I dati dell'anno 2014 sono aggiornati fino al mese di: Settembre Raggruppamento Numero prestazioni 2012 2013 2014 entro 30 gg entro

Dettagli

TOSCANA. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

TOSCANA. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note TOSCANA N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna C.le 06:16 Prato C.le Si effettua nei lavorativi fino al 28/7 e dal 11521 Bologna C.le 06:45

Dettagli

Il settore RESIDENZIALE

Il settore RESIDENZIALE 3.13 TOSCANA scheda regionale Nella regione Toscana, si assiste ad un incremento tendenziale dello stock in tutti i settori; per quanto riguarda il NTN, si registra nel biennio 2003/2004 una crescita generalizzata,

Dettagli

Scopo della proposta di legge

Scopo della proposta di legge Proposta di legge Modifiche alla legge regionale n.40/2005 (Disciplina del servizio sanitario regionale) e alla legge regionale n.28/2015 (Disposizioni urgenti per il riordino dell'assetto istituzionale

Dettagli

Simona Carli Direttore Centro Regionale Sangue Regione Toscana

Simona Carli Direttore Centro Regionale Sangue Regione Toscana Il percorso di riorganizzazione della rete trasfusionale regionale Simona Carli Direttore Centro Regionale Sangue Regione Toscana Il percorso della riorganizzazione è partito da lontano, ma su una strada

Dettagli

NODO DI PISA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LUNGA PERCORRENZA

NODO DI PISA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LUNGA PERCORRENZA NODO DI PISA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LUNGA PERCORRENZA Da venerdì 5 a lunedì 8 dicembre 2008, per lavori di potenziamento infrastrutturale nella stazione di Pisa Centrale, i treni a lunga percorrenza

Dettagli

Incidenze e letalità: Ictus

Incidenze e letalità: Ictus ARS Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Firenze 4 Novembre 2011 Convegno La gestione delle cronicità sul territorio in Toscana: evidenze dalla banca dati MaCro Incidenze e letalità: Ictus

Dettagli

TOSCANA. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

TOSCANA. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note TOSCANA N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna Centrale 06:16 Prato Centrale 11521 Bologna Centrale 06:40 Prato Centrale 6599 Bologna Centrale

Dettagli

La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010

La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010 Toscana Toscana Un.Reg. Toscana La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010 Conferenza Stampa 28 marzo 2011 Consuntivo anno 2010 Previsioni 1 semestre 2011 Variazione del fatturato nel 2010 rispetto

Dettagli

8. Le province della Toscana

8. Le province della Toscana 8. Le province della Toscana Assemblea Annuale Upi 2014 Pag. 69 di 157 8 Le province della Toscana 8.1 Analisi generale della regione Toscana I residenti nella regione Toscana, alla data del XV Censimento

Dettagli

INCIDENTI STRADALI IN TOSCANA Anno 2015

INCIDENTI STRADALI IN TOSCANA Anno 2015 INCIDENTI STRADALI IN TOSCANA Anno 2015 Stefano Dapporto Regione Toscana Direzione Politiche mobilità, infrastruture e TPL Settore Programmazione viabilità di interesse regionale 2014 2015 16.654 incidenti

Dettagli

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti Rapporto settimanale sul servizio di trasporto pubblico regionale Settimana dal 06/06/2016 al 12/06/2016 Questo rapporto analizza il servizio di trasporto pubblico programmato nei bacini regionali e le

Dettagli

Strutture ospedaliere pubbliche e private in funzione e posti letto disponibili - Anno Strutture per residenti.

Strutture ospedaliere pubbliche e private in funzione e posti letto disponibili - Anno Strutture per residenti. 4 Sanità 4.1 L offerta di servizi sanitari Tabella 4.1: Strutture ospedaliere pubbliche e private in funzione e posti letto disponibili - Anno 2004 Province Pubbliche Strutture presenti Private accreditate

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 28-05-2012 (punto N 33 ) Delibera N 465 del 28-05-2012 Proponente DANIELA SCARAMUCCIA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E

Dettagli

&+#$" '+% '+##$&' '+'%$

&+#$ '+% '+##$&' '+'%$ Nascere in Toscana: la gravidanza e il parto Firenze 6 novembre 2009! " +#$" '+ '+##$' '+'$ # "!! " # $ ' '()!* " # #!#! # Nascere in Toscana: la gravidanza e il parto Firenze 6 novembre 2009 -...//- #

Dettagli

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Toscana N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna Centrale 06:13 Prato Centrale 11521 Bologna Centrale 06:40 Prato Centrale 6599 Bologna Centrale

Dettagli

Salute di genere Proposta indicatori

Salute di genere Proposta indicatori Salute di genere Proposta indicatori Fabio Voller, Monica Da Frè Osservatorio di Epidemiologia monica.dafre@ars.toscana.it Agenzia regionale di sanità della Toscana Firenze, 14 maggio 2014 Incontro Commissione

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Giunta Regionale LINEE DI INDIRIZZO SUI CCNL DELLE AREE DIRIGENZIALI DEL SSN DEL

REGIONE TOSCANA. Giunta Regionale LINEE DI INDIRIZZO SUI CCNL DELLE AREE DIRIGENZIALI DEL SSN DEL REGIONE TOSCANA Allegato A Giunta Regionale LINEE DI INDIRIZZO SUI CCNL DELLE AREE DIRIGENZIALI DEL SSN DEL 17.10.2008 1. CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELLE MODALITA DI RIPOSO NELLE 24 ORE, DI CUI ALL ART.

Dettagli

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Toscana N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna Centrale 06:13 Prato Centrale Si effettua nei lavorativi dal 7/1. 11521 Bologna Centrale 06:40

Dettagli

Toscana. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali

Toscana. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Toscana Dopo una crescita molto debole nel 2011, la Toscana ha subito una fl essione del PIL di poco più contenuta della media nazionale

Dettagli

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Toscana N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna Centrale 06:15 Prato Centrale 11521 Bologna Centrale 06:40 Prato Centrale Si effettua nei lavorativi

Dettagli

Economia e lavoro. OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004

Economia e lavoro. OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004 221 8 Economia e lavoro OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004 222 8.1 Indicatori sul lavoro Tabella 8.1: Evoluzione del tasso di attività 44 totale 1996-2002 per provincia Provincia 1996 1997

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE: L ESPERIENZA DELL ARS TOSCANA

ASSISTENZA DOMICILIARE: L ESPERIENZA DELL ARS TOSCANA DOTT. GIOVANNI BARBAGLI Presidente ARS Toscana ASSISTENZA DOMICILIARE: L ESPERIENZA DELL ARS TOSCANA Dai valori e dai principi generali del Piano sanitario regionale toscano all organizzazione dell offerta

Dettagli

L esperienza della Cancelleria Telematica della Regione Toscana

L esperienza della Cancelleria Telematica della Regione Toscana L esperienza della Cancelleria Telematica della Regione Toscana Ing. (Ph.D) Leonardo Borselli Settore Sistemi Informativi e Servizi. Ufficio regionale di Statistica 21 gennaio 2011 https://webs.rete.toscana.it/cancelleriadistrett

Dettagli

Introduzione. Fabio Voller Settore Servizi Sociali Integrati Osservatorio di Epidemiologia Agenzia Regionale di Sanità Toscana

Introduzione. Fabio Voller Settore Servizi Sociali Integrati Osservatorio di Epidemiologia Agenzia Regionale di Sanità Toscana Anfiteatro Andrzej Tomaszewski Auditorium al Duomo Firenze, 5 dicembre 2011 Introduzione Fabio Voller Settore Servizi Sociali Integrati Osservatorio di Epidemiologia Agenzia Regionale di Sanità Toscana

Dettagli

Assegnazione Comuni e Parchi MASSA-CARRARA CARRARA COMANO ENTE PARCO REGIONALE DELLE ALPI APUANE FILATTIERA FIVIZZANO FOSDINOVO

Assegnazione Comuni e Parchi MASSA-CARRARA CARRARA COMANO ENTE PARCO REGIONALE DELLE ALPI APUANE FILATTIERA FIVIZZANO FOSDINOVO MASSA-CARRARA CARRARA Descrizione A01 DOTAZIONI E MANUTENZIONE DI MEZZI E ATTREZATURE ANTINCENDIO 65,000.00 0.00 0.00 A01 DOTAZIONI E MANUTENZIONE DI MEZZI E ATTREZATURE ANTINCENDIO 6,000.00 2,500.00 1,250.00

Dettagli

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Toscana N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna Centrale 06:13 Prato Centrale Si effettua dal lunedì al sabato fino al 30/7; nei lavorativi

Dettagli

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti Rapporto settimanale sul servizio di trasporto pubblico regionale Settimana dal 10/07/2017 al 16/07/2017 Questo rapporto analizza il servizio di trasporto pubblico programmato nei bacini regionali e le

Dettagli

Il Controllo Ufficiale della riproduzione animale

Il Controllo Ufficiale della riproduzione animale Il Controllo Ufficiale della riproduzione animale Francesca Cappè Regione Toscana Direzione Agricoltura e sviluppo rurale L attività di riproduzione animale nelle strutture operanti in ambito nazionale:

Dettagli

I centri antifumo delle Aziende Sanitarie della Regione Toscana

I centri antifumo delle Aziende Sanitarie della Regione Toscana I centri antifumo delle Aziende Sanitarie della Regione Toscana Azienda USL 1. Massa e Carrara. Zona Apuane Via Sottomonte, 1 Massa tel. 0585 493833 fax 0585 493336 centroantifumo.massa@usl1.toscana.it

Dettagli

Osservatorio*turismo*aria*aperta*Toscana*

Osservatorio*turismo*aria*aperta*Toscana* Newslettern.1del14giugno2013 L'osservatorioturismoariaaperta>Toscanapresentaunasintesideirisultatidella primarilevazioneannuale"previsionalestagione2013". Idaticompletisarannodisponibilinellaprossimasettimanasulsito

Dettagli

CENTRO Italia 10-11-2006 18:33 Pagina 154 FIRENZE Toscana

CENTRO Italia 10-11-2006 18:33 Pagina 154 FIRENZE Toscana CENTRO Italia 0--00 8: Pagina FIRENZE CENTRO Italia 0--00 8: Pagina Toscana CENTRO Italia 0--00 8: Pagina LE CATEGORIE DELLA CGIL iscritti FILCEA FILLEA FIOM FILTEA FILCAMS FILT FNLE FP FISAC FLAI SNS

Dettagli

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti Rapporto settimanale sul servizio di trasporto pubblico regionale Settimana dal 08/08/2016 al 14/08/2016 Questo rapporto analizza il servizio di trasporto pubblico programmato nei bacini regionali e le

Dettagli

Pisa, 10 novembre Referente metodologico Progetto regionale Codice Rosa

Pisa, 10 novembre Referente metodologico Progetto regionale Codice Rosa Il progetto Regionale Codice Rosa Pisa, 10 novembre 2014 a cura di Paola Magneschi Regione Toscana a cura di Paola Magneschi Regione Toscana Referente metodologico Progetto regionale Codice Rosa La dimensione

Dettagli

Il 15 Censimento della Popolazione e delle abitazioni in Toscana

Il 15 Censimento della Popolazione e delle abitazioni in Toscana Istat, Ufficio Territoriale per la Toscana e l Umbria Sede per la Toscana 86 : Dinamica della popolazione dall Unità d Italia Popolazione residente in Toscana ai confini attuali Toscana 97 Alcuni andamenti

Dettagli

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti Rapporto settimanale sul servizio di trasporto pubblico regionale Settimana dal 05/09/2016 al 11/09/2016 Questo rapporto analizza il servizio di trasporto pubblico programmato nei bacini regionali e le

Dettagli

Totale posti Comuni 600.823 577.441 6.240 29.622 21.880

Totale posti Comuni 600.823 577.441 6.240 29.622 21.880 GRADO ISTRUZIONE ToscanaContingentiNomineDocenti2015TabellaAliquote15072015.xlsx contingenti per sui posti vacanti e disponibili in titolari 2015/16 al 16 esubero provinciale vacanze su O.D. contingente

Dettagli

2017 CGIL FISAC TOSCANA

2017 CGIL FISAC TOSCANA 2017 CGIL FISAC TOSCANA Report Banche Una Toscana in chiaro scuro per impieghi e sofferenze. La crisi dell economia di alcune aree si riflette sull erogazione di liquidità. L elaborazione di Fisac Cgil

Dettagli

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti

Osservatorio Regionale della Mobilità e dei Trasporti Rapporto settimanale sul servizio di trasporto pubblico regionale Settimana dal 24/07/2017 al 30/07/2017 Questo rapporto analizza il servizio di trasporto pubblico programmato nei bacini regionali e le

Dettagli

Assegnazione Comuni e Parchi MASSA-CARRARA ENTE PARCO REGIONALE DELLE ALPI APUANE TRESANA

Assegnazione Comuni e Parchi MASSA-CARRARA ENTE PARCO REGIONALE DELLE ALPI APUANE TRESANA MASSA-CARRARA ENTE PARCO REGIONALE DELLE ALPI APUANE Descrizione A01 DOTAZIONI E MANUTENZIONE DI MEZZI E ATTREZATURE ANTINCENDIO 3,000.00 2,000.00 1,000.00 2,000.00 1,000.00 750.00 TRESANA Totale 5,000.00

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 24 DELIBERAZIONE 3 giugno 2013, n medicinali»;

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 24 DELIBERAZIONE 3 giugno 2013, n medicinali»; DELIBERAZIONE 3 giugno 2013, n. 418 Linee di indirizzo alle Aziende sanitarie per la riorganizzazione dei comitati etici toscani per la sperimentazione clinica. Disposizioni attuative del Decreto Legge

Dettagli

3. Istruzione e formazione

3. Istruzione e formazione 3. Istruzione e formazione Livello di scolarizzazione Il livello di scolarizzazione è un importante indicatore dello sviluppo e della qualità della vita di una popolazione. Nella tabella 3.1, per ogni

Dettagli

Le procedure diverse dal Mercato Elettronico

Le procedure diverse dal Mercato Elettronico Le procedure diverse dal Mercato Elettronico Rapallo, 07 ottobre 2015 Marcello Faviere ESTAR Regione Toscana ARTE Associazione Economie e Provveditori Toscana e Umbria L esperienza toscana Le procedure

Dettagli

Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 61 del 09 Aprile 2015

Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 61 del 09 Aprile 2015 REGIONE TOSCANA Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 61 del 09 Aprile 2015 Oggetto: L.R. n.28/2015 - Nomina dei commissari di area vasta. Dipartimento Proponente: DIREZIONE GENERALE DIRITTI

Dettagli

Per un atlante delle rievocazioni storiche in Toscana

Per un atlante delle rievocazioni storiche in Toscana Per un atlante delle rievocazioni storiche in Toscana Tabelle riepilogative 1 a cura di Caterina Di Pasquale La forma rievocativa di ogni evento è stata definita dalla modalità di autopresentazione e messa

Dettagli

Asili nido pubblici e privati aperti e personale. Situazione al 31/12/2003 (valori assoluti e indicatori). di cui

Asili nido pubblici e privati aperti e personale. Situazione al 31/12/2003 (valori assoluti e indicatori). di cui Asili nido pubblici e privati aperti e personale. Situazione al 31/12/2003 (valori assoluti e indicatori). Provincia Nidi aperti privati Personale educatori (%) Massa-Carrara 15-154 69,5 Lucca 19 1 190

Dettagli

Il mercato immobiliare in Toscana nel 2016

Il mercato immobiliare in Toscana nel 2016 1 Il mercato immobiliare in Toscana nel 2016 A cura del Centro Studi Ance Toscana 2 INDICE 1. Il mercato residenziale 2. Il mercato non residenziale 3. Gli uffici 4. I negozi e i centri commerciali 5.

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DI AREA *

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DI AREA * DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DI AREA * N 60 del 01/02/2016 Il Direttore di Area AREA DIVISIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE E SANITARIE adotta il seguente atto avente ad oggetto: Oggetto: AGGIUDICAZIONE PROCEDURE

Dettagli

Il sistema di valutazione della performance del sistema sanitario toscano

Il sistema di valutazione della performance del sistema sanitario toscano Atelier ALASS Balanced Scorecard Lugano 2 giugno 2006 Il sistema di valutazione della performance del sistema sanitario toscano Prof. Sabina Nuti Dott.ssa Anna Bonini Laboratorio Management e Sanità Scuola

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE Enti Liste codici Ente schedatore Altri Enti attivi Aggiornato al 31/12/2013 Piemonte Soprintendenza

Dettagli

Numero di Cooperative sociali per tipologia Tipo A T ipo B Tipo C

Numero di Cooperative sociali per tipologia Tipo A T ipo B Tipo C 7. Terzo Settore Qui di seguito troviamo i dati, aggiornati al dicembre 7, relativi alla distribuzione per provincia delle organizzazioni di volontariato e delle cooperative sociali iscritte al registro

Dettagli

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. Maggio 2017

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. Maggio 2017 Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI Maggio 2017 Contenuti dell analisi # 2 Il rapporto presenta l analisi delle comunicazioni sul servizio ferroviario regionale fornite da Trenitalia

Dettagli

ARPA Toscana. Laboratorio mobile per il monitoraggio della qualità dell aria nella zona della geotermia Inizio/Fine Lavori:

ARPA Toscana. Laboratorio mobile per il monitoraggio della qualità dell aria nella zona della geotermia Inizio/Fine Lavori: TOSCANA Laboratorio mobile per il monitoraggio della qualità dell aria nella zona della geotermia Inizio/Fine Lavori: 2011-2011 Allestimento completo di un mezzo mobile 1 Strumento per la misura dell idrogeno

Dettagli

Numero di ispezioni effettuate sui treni regionali e risultato complessivo mensile. Giugno 2016

Numero di ispezioni effettuate sui treni regionali e risultato complessivo mensile. Giugno 2016 Numero di ispezioni effettuate sui treni regionali e risultato complessivo mensile Giugno 2016 LE ISPEZIONI PER LA QUALITÀ DEL SERVIZIO Nella pagine seguenti vengono illustrati in dettaglio i numeri delle

Dettagli

Fabio Voller Osservatorio di Epidemiologia Agenzia regionale di sanità della Toscana

Fabio Voller Osservatorio di Epidemiologia Agenzia regionale di sanità della Toscana I DATI DEL PROGETTO EDIT PER IL CONSUMO DI ALCOL, FUMO DI SIGARETTA E FARMACI Fabio Voller Osservatorio di Epidemiologia Agenzia regionale di sanità della Toscana ADOLESCENTI E STILI DI VITA: UN INDAGINE

Dettagli

SQUADRE QUALIFICATE UNDER 16 MASCHILE

SQUADRE QUALIFICATE UNDER 16 MASCHILE SQUADRE QUALIFICATE UNDER 16 MASCHILE PASSANO ALLA SECONDA FASE LE PRIME DUE CLASSIFICATE DEI GIRONI A 5 SQUADRE CHE INSIEME ALLE 8 SQUADRE ESENTATE DARANNO ORIGINE AD UN TABELLONE AD ELIMINAZIONE DIRETTA

Dettagli

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. ottobre Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. ottobre Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI ottobre 014 Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana CONTENUTI DELL ANALISI Il rapporto presenta l analisi delle comunicazioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Il FOTOVOLTAICO A PISTOIA: UNO STUDIO DELLO SPER

COMUNICATO STAMPA Il FOTOVOLTAICO A PISTOIA: UNO STUDIO DELLO SPER COMUNICATO STAMPA Il FOTOVOLTAICO A PISTOIA: UNO STUDIO DELLO SPER Lo Sportello Pistoiese Energie Rinnovabili, promosso dalla Provincia e dal circolo di Pistoia di Legambiente, rende noto uno proprio studio

Dettagli

Simulazione di Impatto del nuovo ISEE sul sistema E.R.P.

Simulazione di Impatto del nuovo ISEE sul sistema E.R.P. Simulazione di Impatto del nuovo ISEE sul sistema E.R.P. 09/08/2016 Firenze Fabio Lenzi Claudio Goatelli Paolo Profeti In collaborazione con Il progetto di ricerca L origine del percorso Legge 20 Dicembre

Dettagli

% RAV compilati Provincia Scuole statali Scuole paritarie Scuole statali Scuole paritarie AREZZO FIRENZE ,7 GROSSETO 32 3

% RAV compilati Provincia Scuole statali Scuole paritarie Scuole statali Scuole paritarie AREZZO FIRENZE ,7 GROSSETO 32 3 UN DATO DI PARTENZA % RAV compilati Provincia Scuole statali Scuole paritarie Scuole statali Scuole paritarie AREZZO 51 8 100 100 FIRENZE 110 43 100 97,7 GROSSETO 32 3 100 100 LIVORNO 44 12 100 100 LUCCA

Dettagli

RETE REGIONALE SPECIALISTICA DIRETTORI/RESPONSABILI NEUROPSICHIATRIA INFANTILE UNITA DIRETTORE/ RESPONSABILE

RETE REGIONALE SPECIALISTICA DIRETTORI/RESPONSABILI NEUROPSICHIATRIA INFANTILE UNITA DIRETTORE/ RESPONSABILE UNITA ORGANIZZATIVA INDIRIZZO DIRETTORE/ RESPONSABILE TELEFONO FAX INRIZZO POSTA ELETTRONICA IRCCS Stella Maris Calambrone AOU Careggi UONPI AOU Senese UOCNPI Siena Via dei Giacinti 2 56018, Calambrone

Dettagli

Popolazione residente di età superiore a 6 anni per grado di istruzione e sesso. Anno 2003 (valori assoluti e percentuali). Totale

Popolazione residente di età superiore a 6 anni per grado di istruzione e sesso. Anno 2003 (valori assoluti e percentuali). Totale I s t r u z i o n e 2 0 0 4 Popolazione residente di età superiore a 6 anni per grado di istruzione e sesso. Anno 2003 (valori assoluti e percentuali). Grado di istruzione Toscana di cui Femmine (%) Italia

Dettagli

Partita IVA Codice fiscale Importo Tipol ogia debit o corr ente o capit ale

Partita IVA Codice fiscale Importo Tipol ogia debit o corr ente o capit ale PROSPETTO 2: Piano dei pagamenti dei debiti certi liquidi ed esigibili ai sensi del DLgs 35/2013 convertito in legge il 6 giugno 2013 n. 64 - Per classi di debito. Azienda Numero fattura Data fattura Data

Dettagli

Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 106 del 01 Luglio 2015

Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 106 del 01 Luglio 2015 REGIONE TOSCANA Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 106 del 01 Luglio 2015 Oggetto: L.R. n.28/2015 - Nomina dei commissari delle aziende unità sanitarie locali afferenti all'area vasta centro,

Dettagli

Riabilitazione dopo frattura femore

Riabilitazione dopo frattura femore ARS Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Firenze 4 Novembre 2011 Convegno La gestione delle cronicità sul territorio in Toscana: evidenze dalla banca dati MaCro Approfondimenti descrittivi

Dettagli

CORSO AVANZATO IN NEFROLOGIA E TECNICHE DI DIALISI. Workshop di autunno. La Nefrologia. 25 anni dopo PRATO. Art Hotel.

CORSO AVANZATO IN NEFROLOGIA E TECNICHE DI DIALISI. Workshop di autunno. La Nefrologia. 25 anni dopo PRATO. Art Hotel. Workshop di autunno 25 anni dopo 2014 Presentazione Venerdì 17 Ottobre Programma Scientifico Cari colleghi, il razionale del workshop d autunno è quello di ricordare in qualche modo i 25 anni cha hanno

Dettagli

Cooperative sociali in provincia di Lucca

Cooperative sociali in provincia di Lucca PROVINCIA DI LUCCA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI, SOCIALI E SPORTIVE Cooperative sociali in provincia di Lucca Primi risultati della rilevazione online Alcune statistiche Novembre Cooperative sociali in

Dettagli

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. gennaio Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. gennaio Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI gennaio 2017 Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana CONTENUTI DELL ANALISI Il rapporto presenta l analisi delle comunicazioni

Dettagli

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. Marzo 2017

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. Marzo 2017 Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI Marzo 2017 Contenuti dell analisi # 2 Il rapporto presenta l analisi delle comunicazioni sul servizio ferroviario regionale fornite da Trenitalia

Dettagli

QUADRO SINTETICO DELLE PRIORITA E DELLE AZIONI INDICATE DALLE PROVINCE E CIRCONDARI

QUADRO SINTETICO DELLE PRIORITA E DELLE AZIONI INDICATE DALLE PROVINCE E CIRCONDARI Allegato 1) QUADRO SINTETICO DELLE PRIORITA E DELLE AZIONI INDICATE DALLE PROVINCE E CIRCONDARI PROVINCIA di AREZZO 40 2) AZIONI DI SOSTEGNO ALLA POPOLAZIONE IMMIGRATA 35 3) SVILUPPO DI COMPETENZE LINGUISTICHE

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL (punto N. 20 ) Delibera N.248 del DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL (punto N. 20 ) Delibera N.248 del DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 31-03-2008 (punto N. 20 ) Delibera N.248 del 31-03-2008 Proponente ENRICO ROSSI DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE

Dettagli

ELENCO CENTRI MICOLOGICI TOSCANI

ELENCO CENTRI MICOLOGICI TOSCANI ELENCO CENTRI MICOLOGICI TOSCANI - 2017 ZONA INDIRIZZO TELEFONO FAX E-MAIL PERIODO APERTURA ORARI APERTURA AZIENDA USL TOSCANA NORD-OVEST EX ASL 1 MASSA Lunigiana Apuane Monti di Licciana Piazza Pieve,

Dettagli

Dai patient safety walkaround ai gruppi itineranti: l esperienza della Regione Toscana

Dai patient safety walkaround ai gruppi itineranti: l esperienza della Regione Toscana Dipartimento della Programmazione Ordinamento del SSN Direzione Generale della Programmazione ex Ufficio III Safety Walkaround, esperienze regionali a confronto Seminario Dai patient safety walkaround

Dettagli

PARTE VI LA VALUTAZIONE DELL'EFFICIENZA OPERATIVA E DINAMICA ECONOMICO-FINANZIARIA

PARTE VI LA VALUTAZIONE DELL'EFFICIENZA OPERATIVA E DINAMICA ECONOMICO-FINANZIARIA PARTE VI LA VALUTAZIONE DELL'EFFICIENZA OPERATIVA E DINAMICA ECONOMICO-FINANZIARIA a cura di Milena Vainieri, Anna Cristina Fabrizi, Federico Vola La dimensione economico-finanziaria e di efficienza operativa

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE NON RESIDENZIALE NEL 2015

IL MERCATO IMMOBILIARE NON RESIDENZIALE NEL 2015 0 IL MERCATO IMMOBILIARE NON RESIDENZIALE NEL 2015 A cura del Centro Studi Ance Toscana INDICE 1 1. Uffici 2. Negozi e centri commerciali 3. Capannoni A differenza del mercato residenziale quello non residenziale

Dettagli

Quali i dati a disposizione e quali servirebbero? Il versante sanitario

Quali i dati a disposizione e quali servirebbero? Il versante sanitario Quali i dati a disposizione e quali servirebbero? Il versante sanitario Franca Rusconi Unità di Epidemiologia, AOU Meyer Convegno La salute dei bambini e dei ragazzi in Toscana Firenze, 29 maggio 2014

Dettagli

Firenze, 17 maggio 2016

Firenze, 17 maggio 2016 Customer satisfaction del servizio ferroviario 2015 Firenze, 17 maggio 2016 Regione Toscana Indagine Gli utenti del treno regionale in Toscana NOTA METODOLOGICA Indagine Gli utenti del treno regionale

Dettagli

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. dicembre Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. dicembre Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI dicembre 016 Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana CONTENUTI DELL ANALISI Il rapporto presenta l analisi delle comunicazioni

Dettagli

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. marzo Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana

Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI. marzo Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana Treni News: analisi delle comunicazioni di Trenitalia e RFI marzo 015 Elaborazioni Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana CONTENUTI DELL ANALISI Il rapporto presenta l analisi delle comunicazioni

Dettagli